SOLOPESCARA.COM FA USO DI COOKIE TECNICI PER GARANTIRE UN MIGLIORE USO DEL SITO.

Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy estesa

 

le previsioni del tempo per i prossimi 4 giorni inserisce solopescara.com come pagina iniziale aggiungi solopescara.com ai preferiti email info@solopescara.com    -

Solopescara.com - Campionato Calcio

 

 

News - Solopescara.com


PESCARA DI FORZA SUL CATANIA (1-0)

Elenco News   

 
 
Il Pescara torna alla vittoria dopo quattro partite e lo fa contro un Catania in superiorità numerica per più di un tempo.

Allo scadere risolve il sindaco "Sansovini" che con una botta di sinistro, sparata da circa 30 mt, fulmina Gillet e fa esplodere l'Adriatico.


In un Adriatico semivuoto si affrontano la squadra che ha fatto meno punti in casa e quella con il peggior rendimento in trasferta (solo due punti raccolti dagli etnei lontani dal Massimino).


Il Pescara ritrova Fiorillo tra i pali. In difesa assenti Fornasier e Pucino Baroni si affida a Salamon e Zuparic come coppia centrale. Laterali Zampano e Rossi.
A centrocampo assieme a Memushaj preferito Selasi titolare a Brugman. Reparto avanzato affidato a Pasquato e Melchiorri.
Marcolin si affida al 4-3-1-2 con Gillet tra i pali. Nel reparto difensivo Mazzotta e Schiavi che assieme al reparto offensivo con Maniero e Calaio' compongono il gruppetto degli ex biancazzurri.



Nella prima frazione di gioco a fare la gara è soprattutto il Pescara con Fiorillo praticamente disoccupato tra i pali. Le squadre si equivalgono ma è il Pescara a dare l'impressione di poter sbloccare il risultato.
Prima è Politano a rendersi pericoloso con uno dei suoi giochi a rientrare ma al tiro arriva debolmente e Gillet blocca senza problemi. Il Pescara spinge e al 22′ vede annullarsi il gol del vantaggio per un netto fuorigioco di Bjarnason.
La chiave della gara arriva al 42′ con il rosso per Pasquato che dopo un brutto fallo su Mazzotta prima becca il giallo e poi, per le reiterate proteste, prende il rosso. Pochi minuti e termina la prima frazione di gara.


Nella ripresa, nonostante l’uomo in più, il Catania non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Fiorillo e il Pescara ne approfitta. L'inferiorità numerica sembra non esistere e sono tante le ripartenze che portano verso Gillet. Da una di queste, con palla recuperata da Melchiorri, nasce il clamoroso incrocio dei pali di Bjarnason al 20'. Nel Catania il solo Rosina sembra dare segnali di vita.
La girandola delle sostituzioni porta in campo Brugman, Sansovini e Gessa e il Pescara ne giova perchè un brutto Catania continua a soffrire la grinta dei biancazzurri e le veloci ripartenze. Marcolin manda fuori Maniero e Calaio' (tra i fischi) e inserisce Martinho e Barisic.
Gli ospiti riescono a rendersi pericolosi soprattutto sui calci piazzati e infatti, in pieno recupero, i difensori biancazzurri pasticciano rischiando una clamorosa autorete. Poi al 46′, in area piccola, Martihno colpisce alle stelle una palla solo da appoggiare in rete.
La gara sembra ormai arrivata alla fine con un pareggio ingiusto per i padroni di casa ma in campo c'è un certo Sansovini che decide di tornare a fare il "Sindaco" riprendendosi i tifosi e la città.
Al minuto 48' il bomber romano, con una meravigliosa conclusione di sinistro dalla distanza, batte Gillet e manda all’inferno il Catania.


Tre punti meritati per un Pescara gagliardo sul quale spicca come sempre la prestazione difensiva di Salamon e quella generosa di Bjarnason.


Tabelino
27a giornata di ritorno serie B 2014-15
Domenica 22 febbraio 2015 ore 15:00
posticipo

PESCARA-CATANIA 1-0 (0-0)

Pescara (4-4-2): Fiorillo; Rossi, Župarić, Salomon, Zampano; Selasi (82′ Brugman), Memushaj, Bjarnason, Politano (76′ Gessa); Melchiorri (78′ Sansovini), Pasquato. A disp.: Aresti, Paolucci, Caprari, Pettinari, Boldor, Abecasis. All.: Baroni.

Catania (4-3-1-2): Gillet; Belmonte, Schiavi, Ceccarelli, Mazzotta; Sciaudone (54′ Castro), Rinaudo, Coppola; Rosina; Calaiò (85′ Barišić), Maniero (67′ Martinho). A disp.: Sauro, Odjer, Chrapek, Capuano, Terracciano, Escalante. All.: Marcolin.

Arbitro: Pairetto di Nichelino (Ass. Segna-Marinelli. IV Uff. Ripa)

Rete: 93’ Sansovini.

Note: Pomeriggio freddo. Vento e pioggia batente.
Ammoniti: 39′ Selasi, 41′ Pasquato, 57′ Politano (P); 58′ Maniero (C). Espulso: Pasquato (P) al 42′ per proteste. Angoli: 8 a 7 per il Pescara. Recupero: 1' pt - 7' st



 

Visto: 1370 volte - Inserita il: 22/02/2015 Voto medio > 0
 
Commenta | Leggi Commenti | Vota questa News   
 

Torna alla Home Page

Indietro - Pagina Precedente

Stampa questa Pagina

Invia questa Pagina via Email   

 

Commenti:

 


 
 


Powered by www.solopescara.com

SOLOPESCARA.COM NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA E NON E' IN ALCUN MODO COLLEGATO ALLA PESCARA CALCIO.
Loghi e marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta, tutto il resto è di www.solopescara.com
Contatti: info@solopescara.com, fabio@solopescara.com, max@solopescara.com 
E' assolutamente esclusa da questo sito, per le sue stesse finalità, qualsiasi forma di attività pubblicitaria diretta o indiretta.

Questo sito non offre alcun servizio commerciale e non effettua vendita di oggetti e/o prodotti direttamente o indirettamente. Il materiale esposto (biglietti, figurine, maglie etc etc) è a puro scopo illustrativo e non è in alcun modo in vendita!. Il loghi e i banner diversi da solopescara.com se presenti sono esclusivamente per scambio link e comunque senza alcun corrispettivo economico.

E' e rimane del tutto gratuita la lettura agli utenti ai soli fini culturali/cognitivi dell'intero contenuto del sito stesso, mentre è fatto espresso divieto di riproduzione per fini commerciali.

Prima di consultare il sito e utilizzare servizi è fatto obbligo a tutti di leggere le note legali e le condizioni di utilizzo di solopescara.com Questo portale è on line dal settembre 2001 - NU SEM NU E QUAND PASSEM NU LA GEND DIC:<< ESSE QUISS LI PISCARIS>>