SOLOPESCARA.COM FA USO DI COOKIE TECNICI PER GARANTIRE UN MIGLIORE USO DEL SITO.

Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy estesa

 

le previsioni del tempo per i prossimi 4 giorni inserisce solopescara.com come pagina iniziale aggiungi solopescara.com ai preferiti email info@solopescara.com    -

Solopescara.com

Mappa del Sito -> Pagina
 
Archivio News - Anno 2011 - 1o sem
  PHOTO GALLERY
  I TIFOSI DEL PESCARA
 
  PHOTO GALLERY
  LA CITTA' DI PESCARA

 

29/06/2011  SOLOPESCARA.COM

IN ARRIVO I PRIMI COLPI, MA IL FUTURO PIU' IMPORTANTE E' NELLA STANZA DEI BOTTONI

In attesa dell'apertura del calciomercato di venerdì prossimo 1 luglio, il Pescara è praticamente pronto a ratificare i primi colpi in entrata, ovvero l'attaccante Insigne dal Napoli (purtroppo dovrebbe essere un semplice prestito con un premio per la sua valorizzazione) e il centrale difensivo Romagnoli dal Milan. Piacciono anche il terzino Balzano dell'Atletico Roma, il centrocampista Fondi del Foligno e Kone dell'Atalanta col quale è al momento saltato il trasferimento di Capuano (nuovo dg degli orobici è l'ex Pierpaolo Marino). In attacco si cerca anche un'altra pedina: i nomi che circolano sono Destro (improbabile il suo arrivo vista la caratura del giocatore seguito da tante squadre di A), Farias e Fabinho. Sul fronte cessioni Olivi piace a Sassuolo e Modena, Bonanni al Vicenza e Gessa a Livorno e Lecce. Staremo a vedere cosa accadrà, sicuramente tra la fine di questa settimana e l'inizio della prossima, ci saranno tante novità, sia sotto il profilo tecnico, che societario, visto che siamo in attesa di sapere cosa accadrà nella formulazione del nuovo CdA e che ne sarà di Lucchesi. Al momento sono questi ultimi due aspetti quelli che ci interessano maggiormente.
 
27/06/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTI CONCENTRATI SUL MERCATO,MA NON SOLO

Passata la “sbornia” per l’effetto Zeman culminata dalla sua presentazione alla stampa di sabato, al cui evento è stato dando grande risalto da tutti i media nazionali, si torna a parlare di mercato. Definite le varie comproprietà, i primi nomi in ingresso sono quelli riportati da giorni sui giornali, ovvero l’attaccante del Napoli Insigne (lo scorso anno 19 reti nel Foggia di Zeman) e il centrale di difesa Romagnoli, anch’esso lo scorso anno a Foggia, ma di proprietà del Milan (è stato il capitano della squadra primavera). Apparentemente non dovrebbero esserci problemi per entrambi, ma specie per l’attaccante che fa gola a tante squadre, occorre trovare un accordo con il Napoli sulle modalità del trasferimento, visto che giustamente il Pescara non intende prendere il calciatore in prestito secco per non valorizzare elementi di altre società senza alcun ritorno economico: le ipotesi quindi potrebbero essere la comproprietà o il prestito con diritto di riscatto. Determinante potrebbe essere la volontà del calciatore che ha già scelto Pescara e col quale ha trovato l’accordo con la società. Gli operatori di mercato (ma Lucchesi che fine farà?) saranno impegnati anche per il mercato in uscita, visto che dovranno essere sistemati sia i vari calciatori rientrati dai prestiti nelle serie minori, sia coloro che pur avendo il contratto non rientrano nei piani del nuovo mister. Possibile anche che per alcuni di essi, il boemo decida di “testarli” direttamente in ritiro per conoscerli meglio e valutare per bene se possano far parte del nuovo gruppo. Ci aspettano le prossime settimane ricche di movimenti sia in entrata che in uscita, ma non solo dal punto di vista tecnico: per fine mese infatti è in programma il CdA della società che dovrà essere rieletto. Vedremo cosa accadrà dopo l’ormai famoso comunicato delle dimissioni.
 
25/06/2011  SOLOPESCARA.COM

ZEMAN FA IL PIENO DI ENTUSIASMO

Sotto il caldo di mezzogiorno è partita dal porto turistico l'avventura di Zeman a Pescara, accolto calorosamente da alcune migliaia di tifosi, oltre che da tantissimi giornalisti accorsi da tutta la penisola. Il Presidente Peppe De Cecco l'ha presentato come risposta/emblema della società al calcio malato di cui si parla in questi giorni, visto che il mister simboleggia la parte sana e bella di questo sport. Ecco alcuni passaggi del mister: “Bisogna restare dentro e combattere dall'interno chi vuole male a questo sport. Io voglio convincere gli altri che in Italia si può fare calcio pulito, perché c'è tanta gente che vuole bene a questo sport" “Non ho mai detto prima ci salviamo poi vediamo, si parte per vincere e divertire.” “Voglio una squadra giovane e motivata” “Non mi occuperò molto del calciomercato, la società farà una grande squadra e noi lavoreremo per fare un grande campionato” “Programmi? Un anno alla volta. Se ci divertiamo e ci troviamo bene non vedo perché non continuare. Di certo io non amo essere di peso a nessuno.” “Questo entusiasmo mi convince che questa piazza ha voglia di bel calcio e di vittorie, proveremo ad accontentarla.” “Sono a Pescara in una piazza che ha fame di calcio e che il sabato o la domenica riempie lo stadio” Stuzzicato anche su Moggi ribatte: “io sono ancora qui, gli altri no. Credo che questo vorrà dire pur qualcosa”
 
24/06/2011  SOLOPESCARA.COM

DI FRANCESCO: ARRIVEDERCI PESCARA

Di Francesco saluta Pescara Dopo il passaggio al Lecce Di Francesco in conferenza stampa non parla di addio ma di un arrivederci. Pescara è la mia città dice Eusebio. «Sarò sempre grato al Pescara per quello che mi ha dato in questi due anni». Su Zeman da cui è stato allenato a Roma dice: «Grande persona. Con lui vi divertirete. Sono stato bene con lui alla Roma. Zeman credo che cambierà qualcosa perché lui vuole giocatori che credono ciecamente in quello che fa. Mi ha detto che vuole incontrarmi. Sono convinto che farà bene».
 
25/06/2011  SOLOPESCARA.COM

GLI ESITI DELLE COMPARTECIPAZIONI

Esiti comproprietà Attraverso un comunicato apparso sul sito ufficiale la Delfino Pescara 1936 Srl comunica gli esiti della comproprietà - Cascione risoluzione anticipata con la Reggina, definitivo al Pescara - Mengoni definitivo al Pescara - Dettori definitivo al Chievo - Zizzari definitivo alla Reggina Alle buste: Inglese e Giacomelli
 
25/06/2011  SOLOPESCARA.COM

ALLE ORE 12 SI PRESENTA ZEMAN

Presentazione tecnico Alle ore 12:00 di oggi (sabato 25 giugno) presso il porto turistico di Pescara si terrà la conferenza stampa indetta dalla società per la presentazione del tecnico Boemo Zeman a giornalisti e tifosi.
 
24/06/2011  SOLOPESCARA.COM

ULTIME NEWS DAL MERCATO: CASCIONE SI, BUSTE PER GIACOMELLI

Insigne al Pescara L'ufficilità ancora non c'è, ma Insigne è vicinissimo alla firma con il Pescara. L'ad Daniele Sebastiani, in diretta tv su Rete 8, ha detto che Il fantasista di Frattamaggiore classe 1992 è vicinissimo al Pescara. Il giocatore avrebbe preferito Pescara a Crotone anche in virtu' del passaggio di Zeman in biancazzurro. Resterebbero da limare gli ultimi dettagli tra il club partenopeo (detentore del cartellino) e il Pescara. Il calciatore dovrebbe arrivare all'Adriatico in prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino. Comproprietà con la Samp Attraverso un comunicato apparso sul sito ufficiale la Delfino Pescara 1936 Srl comunica di aver rinnovato le compartecipazioni di Bruno Martella (1992) e Loris Bacchetti (1993) con la Sampdoria Cascione e Mengoni restano, con Giacomelli alle buste Emmanuel Cascione resta a Pescara, scongiurato quindi il rischio buste con la Reggina dove resterà Zizzari. Problemi invece sorti col presidente del Foligno per la risoluzione della comproprietà di Giacomelli dove purtroppo si andrà alle buste. Resta in biancazzurro anche Mengoni, mentre Dettori e Inglese resteranno al Chievo. Capuano verso Bergamo Per quanto riguarda il mercato in uscita, mancherebbero solo i dettagli per il passaggio in comproprietà del giovane Marco Capuano all'Atalanta. I biancazzurri riceveranno 1 milione cash più la comproprietà di uno tra Nicola Madonna e Moussa Kone, quest'ultimo tanto apprezzato da Zeman per averlo allenato nella scorsa stagione a Foggia. Lucchesi a Sportitalia Fabrizio Lucchesi, dg del Pescara, ha parlato dell'arrivo di Zeman sulla panchina del club abruzzese ai microfoni di Sportitalia: "Sabato arriverà il mister e partirà la programmazione. Zeman ha una sua filosofia e abbiamo inteso sposarla. Di Francesco ha l'impronta del boemo e lo ha dimostrato qui con noi. obiettivo? La valorizzazione dei giovani è una prerogativa del suo modo di lavorare. Abbiamo un'ambizione velata, c'è voglia di fare bene. Zeman è un allenatore che può farci fare una stagione positiva". Infine su Verratti: "E' seguito da tutti in Italia, è un giovane tra i più bravi in Italia. Non abbiamo trattative in corso, ma è presto. Aspettiamo che qualcuno venga allo scoperto".
 
23/06/2011  SOLOPESCARA.COM

BEN VENGA ZEMAN, MA DA SOLO NON BASTA

Sabato ore 12 inizierà ufficialmente l'avventura di Zeman a Pescara con la presentazione del tecnico al porto turistico. Senza dubbio la società non ha scelto un tecnico qualunque, perchè come noto la filosofia del boemo è unica, prendere o lasciare. In città si respira un mix di entusiasmo e scetticismo: i primi dovuti alla notoria mentalità offensiva zemaniana (stesso modulo del Gale, il 4-3-3, ma con sfumature diverse) con la squadra votata sempre all'attacco senza mai avere una mentalità sparagnina, così come piace ai pescaresi, i secondi invece sono scettici proprio per questo tipo di gioco, visti i risultati non proprio soddisfacenti del boemo in questi ultimi anni. Da parte nostra ci sentiamo di condividere questa scelta della società che sicuramente rappresenta una scomemssa, ma che vale la pena di intraprendere, specie se consideriamo che il mister predilige lavorare spesso con i giovani che potranno solo tornare utile anche alla società stessa in chiave futura. La questione allenatore però non deve farci distrarre da quello che invece riteniamo l'aspetto più importante, ovvero la fiducia nella società che in quest'ultimo mese si è incrinata con molta parte della tifoseria. Da quello scellerato comunicato stampa, poi ritenuto inopportuno anche dallo stesso ad Sebastiani, il rapporto con la società è cambiato e soprattutto è mutata la fiducia che si aveva in essa. Trasparenza e chiarezza dei programmi, valorizzazione dei giovani (possibile che non si riesca nemmeno con questa società a far crescere un giovane del vivaio in prima squadra? vedi Capuano che ormai tutti danno all'Atalanta) e al contempo allestimento di una squadra competitiva, erano e restano le basi sulle quali costruire il futuro del nostro Pescara, a prescindere da Zeman. E' noto che il boemo prediliga lavorare con i giovani che sono più propensi a seguirlo nei suoi allenamenti, ma questo però non vuol dire presentarsi al difficile campionato cadetto dell'anno prossimo con un manipolo di ragazzini: se non venissero affiancati da elementi di categoria, rischieremmo davvero troppo e ci ritroveremmo ad affrontare il torneo come se fosse una roulette russa. Il riscatto di Cascione ad esempio, oltre a quello di Giacomelli, rappresentano solo il primo passo. Certamente sin da sabato dovremo cercare di riaccendere la piazza di entusiasmo come solo noi siamo in grado di fare, ma saranno poi le scelte della società ad alimentarlo o meno.
 
22/06/2011  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO PESCARA RANGERS

Riceviamo e pubblichiamo COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS 1976 I Pescara Rangers invitano tutti i tifosi del delfino Venerdì 24 Giugno alle ore 21:30 presso lo stabilimento balneare Croce del Sud a partecipare ad una riunione pubblica. Dopo tre settimane dal Nostro Comunicato è giunta l'ora di rompere il silenzio, aggiornare tutti i tifosi sulla situazione attuale del delfino con la trasparenza e la coerenza che ci ha sempre contraddistinto e scegliere una linea comune. ... L'IMPERO CONTINUA !!!
 
21/06/2011  SOLOPESCARA.COM

ZEMAN E' IL NUOVO ALLENATORE DEL PESCARA

Zeman è il nuovo allenatore biancazzurro. E' arrivata poco dopo la mezzanotte, direttamente dal sito internet del Pescara Calcio, la notizia ufficiale: Zdnek Zeman è il nuovo allenatore biancoazzurro. I dettagli saranno resi noti in giornata, ma si parlà già di un contratto di un anno. Sabato la presentazione. Lunghissimo il curriculum del tecnico boemo, controverso e amante del calcio votato all'attacco. Zdenek Zeman è nato a Praga il 12 maggio 1947. Il padre Karel era primario ospedaliero mentre la madre, Kvetuše Vycpálková, era una casalinga. Sarà lo zio materno Cestmír Vycpálek, ex allenatore della Juventus, a trasmettergli la passione per lo sport e per l’Italia. Nel 1968 si trasferisce a Palermo dallo zio Cestmír, ma proprio in quel periodo l’URSS invade la Cecoslovacchia: decide allora di rimanere in Italia. Qui otterrà la cittadinanza italiana nel 1975, nonché la sua laurea con il massimo dei voti. Eusebio Di Francesco come ampiamente prevedibile lascia il Pescara per la serie A. Il tecnico pescarese e il neo direttore sportivo del Lecce Carlo Osti avrebbero trovato l'accordo per due stagioni. Nell'ambito dell'operazione che porterebbe Eusebio Di Francesco in Puglia rientrerebbe anche il baby difensore del Pescara Marco Capuano, classe 1991: il Lecce dovrebbe acquistare metà del cartellino mentre l'altro 50% andrebbe all'Atalanta.
 
19/06/2011  SOLOPESCARA.COM

VERONA E JUVE STABIA PROMOSSE: ECCO LA NUOVA SERIE BWIN

Sono Verona e Juve Stabia le ultime due squadre neopromosse in serie B che così affiancano Gubbio e Nocerina già promosse alla fine della regoular season. Nella finale di ritorno play off gli scaligeri perdono di misura a Salerno, ma forti del doppio vantaggio dell'andata ritornano in serie B dopo 4 anni. L'altra neopromossa è la Juve Stabia che vince in trasferta per 2 a 0 contro l'Atletico Roma a cui bastava un pari casalingo visto lo 0 a 0 dell'andata. Pertanto le 22 squadre che prenderanno parte al prossimo torneo di serie bwin saranno le seguenti: Albinoleffe Ascoli Bari Brescia Cittadella Crotone Empoli Grosseto Gubbio Juve Stabia Livorno Modena Padova Pescara Nocerina Reggina Sampdoria Sassuolo Torino Varese Verona Vicenza
 
17/06/2011  SOLOPESCARA.COM

PRESENTATO FEZIA, DI FRANCESCO VERSO LECCE

Presentato ufficialmente il giovane marchese Renato Fezia che entra in società con una quota del 5,5% + l'opzione del 4,5% che dovrebbe essere ratificato a breve. A fare gli onori di casa c'era l'ad Sebastiani nei cui confronti erano rivolte la maggior parte delle attenzioni per cercare di sapere qualcosa sul futuro di società e squadra; chi si aspettava chiarezza sul futuro da questo incontro è rimasto deluso visto che i nodi principali e più impellenti da sciogliere, ovvero allenatore e direttore generale, sono rimasti tali. Da rimarcare il tentativo di fare un passo indietro da parte della società riguardo al comunicato delle dimissioni del cda, visto che Sebastiani l'ha giustificata come una mossa dettata dall'inesperienza e dall'impulsività del momento dovuta alla delusione per alcune critiche ricevute: una mossa che a posteriori non rifarebbero. Nessuna novità ufficiale per quel che riguarda l'allenatore: anche se le frasi di circostanza dicono che si spera di far restare Di Francesco, il passaggio al Lecce appare cosa fatta e potrebbe essere ufficializzato all'inizio della prossima settimana. Dai salentini la società biancazzurra, che non si opporrebbe alla volontà del mister, chiederebbe contropartite tecniche (il cartellino di Diamutene?) visto che Eusebio ha ancora un anno di contratto col delfino. Quando sarà, sarebbe bello capire le reali motivazioni dell'abbandono di Di Francesco, visto che fino a poche settimane fa si dava per scontata la riconferma col prolungamento del contratto di altri due anni, previa garanzie tecniche e progettuali. Per la sua sostituzione sembrano in pole position in due: Franco Lerda e Zdenek Zeman, con quest'ultimo favorito. Nessuna novità nemmeno per quel che riguarda il direttore generale, anche se rumors di mercato vogliono Lupo vicino alla Samp con incarichi nel settore giovanile e Lucchesi che potrebbe restare. Tra un mese si parte per il ritiro e sarebbe il caso di darsi una mossa nello scegliere dg e allenatore in modo da muoversi sul mercato; ad ogni modo capiremo molto sulle intenzioni della società vedendo come si muoverà con le comproprietà, su tutte quelle che riguardano la conferma di Cascione e Giacomelli.
 
16/06/2011  SOLOPESCARA.COM

DOMANI AVREMO UN PO' DI CHIAREZZA?

Quella di domani dovrebbe essere una giornata che a noi tifosi dovrebbe chiarirci (speriamo) un po' di cose sul futuro del nostro Pescara che in questi giorni è avvolto da tanti punti interrogativi dai quali speriamo di avere risposte. L'occasione è quella della presentazione del nuovo socio, il ventiseienne marchese Renato Fezia; si spera dunque che in quell'occasione i dirigenti presenti facciano un po' di chiarezza sul futuro. Ormai sono quasi due mesi che abbiamo raggiunto la permanenza nella serie cadetta, ma invece di sfruttare questo tempo per avvantaggiarci nella programmazione rispetto alle altre squadre (una volta tanto che poteva farlo noi...), siamo messi addirittura peggio. Ad oggi infatti non ravvediamo alcun punto fermo nemmeno all'interno della società stessa. Da quel singolare comunicato emesso all'indomani di quello dei tifosi, l'ambiente non ha fatto altro che constatare solo gran confusione e nessuna certezza: soci che vanno via (Acciavatti), allenatore che ogni giorno pare sempre più vicino al Lecce, il direttore generale che ancora sappiamo chi è: l'unico che appare certo del posto è quello che la tifoseria non vorrebbe, ovvero il ds. Se a questo aggiungiamo anche la vicenda del calcio scommesse, al tirar delle some dalla chiusura del campionato ad oggi abbiamo solo penato (ancora una volta) per il nostro Pescara. Se magari negli anni passati avevamo messo tutto in conto, di certo quest'anno speravamo in qualcosa di meglio, ma soprattutto di ciò che ci fu promesso nel famoso giorno in tribunale: CHIAREZZA!
 
15/06/2011  SOLOPESCARA.COM

PROMOZIONE MAGLIE AL PESCARA STORE

dal sito ufficiale Corri ad acquistare il kit (maglia gara e pantaloncini) originale del Pescara Calcio al prezzo eccezionale di 30€. Con ulteriori 15€ potrai personalizzare la maglia con il nome del tuo biancazzurro preferito. Non perdere l'occasione! Corri al Pescara Store di Via Regina Elena 15/17 a Pescara e tingi di biancazzurro la tua passione!
 
13/06/2011  SOLOPESCARA.COM

SERIE B: NOVARA IN A, PIACENZA IN LEGA PRO

Cinquantacinque anni dopo, il Novara torna in serie A. Dopo lo 0-0 dell'Euganeo, la formazione di Tesser ha battuto per 2-0 il Padova nel match casalingo al "Piola", guadagnandosi una storica promozione. Decisivi i gol di Gonzalez al 16' del primo tempo (con i veneti in 10 per l'espulsione di Cesar) e di Rigoni al 25' della ripresa. Niente da fare dunque per il Padova, che conclude a mani vuote una splendida cavalcata, pagando l'ingenuita' del proprio difensore, che stende in avvio Gonzalez lanciato a rete. Espulsione giusta e dalla punizione nasce il gol dello stesso Gonzalez, un bolide che si insacca all'incrocio dei pali. Dal Canto toglie a sorpresa El Shaarawy, il Padova non demorde ma la rapidita' di Gonzalez-Bertani, innescati da Rigoni e Motta, risulta fondamentale. Il Padova ci prova con Vantaggiato e De Paula, il Novara ribatte in contropiede esaltando il pubblico di casa. Nella ripresa Cano para su Marianini e salva su Rigoni, Ujkani lo imita su De Paula e soprattutto su Cuffa, che va a un passo dall'1-1 sul preciso assist di De Paula. Al 19' Cano respinge due volte sull'ottimo Rigoni. Clamorosa occasione per Renzetti: doppio dribbling vanificato da un tiraccio da ottima posizione; nell'azione successiva il Novara chiude di fatto i conti. Grande azione di Rigoni, conclusa da un diagonale precisissimo sul quale Cano non puo' nulla. Novara in discesa: Motta per Rigoni, Cano c'e'. Il Padova ci prova mentre il pubblico del "Piola" fa festa: al triplice fischio di Guida e' solo gioia per il Novara, che affianca Atalanta e Siena riassaporando la serie A dopo oltre mezzo secolo. Per il Padova l'onore delle armi e un'inevitabile delusione. E’ arrivato anche il verdetto della retrocessione sancito dal campionato Bwin 2010/11. L’Albinoleffe ottiene la salvezza a scapito del Piacenza grazie al pareggio conquistato allo Stadio Azzurri d’Italia di Bergamo; all’andata fu 0-0 in Emilia, l’Albinoleffe si salva visto il miglior piazzamento in classifica. La celeste domina incontrastata il primo tempo cogliendo il vantaggio al 10' grazie a Girasole che mette in rete un passaggio di Previtali sugli sviluppi di un calcio di punizione. Il raddoppio è una prodezza di Grossi al 34', che batte Cassano con un preciso tiro di sinistro dai 25 metri. Il Piacenza però scende in campo nella ripresa con la forza della disperazione e recupera la gara con un rigore trasformato da Cacia (rigore da lui stesso procurato per un fallo di Piccinni) e da una zampata di Graffiedi su disattenzione della difesa bergamasca. Il quarto d’ora finale è un mix di sofferenza della celeste e di prostrazione dei piacentini, che ritrovano la Lega Pro dopo 20 anni. L’euforia dell’Albinoleffe si contrasta con la dichiarazione scioccante del presidente del Piacenza Fabrizio Garilli, il quale a fine gara ha diramato un lungo comunicato dove preannuncia di non iscrivere la sua squadra al prossimo campionato di Lega Pro: “Le recenti inchieste della magistratura hanno fatto emergere un calcio violentato dalle scommesse illecite con la magistratura che ha accertato che il campionato 2010-2011 è stato falsato. La richiesta del Piacenza Calcio di sospendere i playout per accertare i fatti prima di concludere il campionato non è stata accolta e non ci è stato consentito schierare la miglior formazione possibile. Rendo quindi noto alle istituzioni e ai tifosi che non mi sento di iscrivere la squadra alla categoria inferiore di Lega Pro“. Verdetti Atalanta premiata con la Coppa Ali della Vittoria. Atalanta, Siena e, dopo i Play-off, Novara promosse in Serie A 2011-2012. Triestina, Portogruaro, Frosinone e, dopo i Play-out, Piacenza retrocesse in Lega Pro Prima Divisione 2011-2012. Record Aggiornati al 29 maggio 2011 Maggior numero di vittorie: Atalanta (22) Minor numero di sconfitte: Varese (6) Miglior attacco: Siena (67 gol fatti) Miglior difesa: Varese (34 gol subiti) Miglior differenza reti: Siena (+32) Maggior numero di pareggi: Varese (20) Minor numero di pareggi: Vicenza (9) Minor numero di vittorie: Frosinone e Triestina (8) Maggior numero di sconfitte: Portogruaro (22) Peggiore attacco: Triestina (34 gol fatti) Peggior difesa: AlbinoLeffe (66 gol subiti) Peggior differenza reti: Portogruaro (-24) Partita con maggiore scarto di gol: Siena - Varese 5-0 (5) Partita con più reti: Sassuolo - Frosinone 5-3 (8) Totale gol segnati: 1029 (42° giornata)
 
14/06/2011  SOLOPESCARA.COM

INIZIA UNA SETTIMANA IMPORTANTE PER IL FUTURO

Quella che sta per iniziare sarà una settimana importante sotto tanti punti di vista per i biancazzurri. Oltre alla presentazione del nuovo socio (venerdì), il giovane marchese Renato Fezia, in settimana dovranno essere prese decisioni riguardo la scelta del dg (resta Lucchesi o arriva Lupo?) e sul prolungamento per altri due anni del contratto di Di Francesco che scade l'anno prossimo. Se la società non farà chiarezza in tal senso, non si potrà iniziare ad operare sul mercato e magari operazioni che fino a pochi giorni fa erano date per certe, potrebbero non esserlo più; ad esempio sulle tracce del giovane portiere scuola Juve Pinsoglio, biancazzurro virtuale fino a poco fa, ci sono sia Reggina che Grosseto. E' opportuno quindi rimettere in modo la macchina organizzativa societaria perchè così facendo si sta vanificando tutto il tempo guadagnato arrivato dalla tranquilla salvezza conquistata ormai da tanto. Al momento non entriamo sulla vicenda calcio scommesse che ogni giorno ci rivela nuovi retroscena che in alcuni casi hanno toccato anche il Pescara, perchè fin quando non ci saranno prove certe, rischieremmo di fomentare polemiche e di “mettere alla gogna” qualcuno ingiustamente. E' pur vero però che non ci dispiacerebbe affatto ascoltare il sig. Ariatti al proposito, magari fornendo la sua versione e smentendo tutte le voci che lo vedrebbero coinvolto. Di lui ricordiamo solo poche apparizioni e tanti infortuni, con un apporto modesto alla causa biancazzurra: ma nonostante questo, vorremmo ricordarlo così. Nel malaugurato caso in cui dovessimo ricordarlo per altri motivi, beh, non vorremmo essere nei suoi panni...
 
10/06/2011  SOLOPESCARA.COM

IL MARCHESE FEZIA ENTRA IN SOCIETA'

Intervenuto telefonicamente ieri sera in una programma sportivo di una tv locale, il ventiseienne marchese Renato Fezia ha detto che proprio nella giornata di ieri ha raggiunto l’accordo con la società per il suo ingresso con una quota del 10%. Manca solo la firma che ci sarà la prossima settimana, insieme alla conferenza stampa che si terrà molto probabilmente venerdì 17. Il suo ingresso copre così parte delle quote vacanti lasciate dal dimissionario Acciavatti e dal ridimensionamento di quote di altri soci, primo fra tutti Pellegrini che dovrebbe restare con appena l’1%. Resta ora da ufficializzare il nome del direttore generale (con Lupo favorito, nonostante un ritorno di fiamma per Lucchesi) e prorogare il contratto a Di Francesco in modo che si possa iniziare a fare i primi movimenti di mercato, a partire dalle comproprietà, su tutte quella di Cascione con la Reggina. Speriamo che tutto venga definito in breve tempo in modo che si possa iniziare a lavorare sul mercato, visto che non abbiamo sfruttato il vantaggio di aver acquisito la salvezza ormai da oltre un mese per poter lavorare per la stagione futura.
 
07/06/2011  SOLOPESCARA.COM

NOMI NUOVI E VECCHI PER MERCATO E SOCIETA'

Dopo la bufera societaria timidamente si torna a parlare di calciomercato. Timidamente perchè sono in tanti a temere che le nubi non ancora dissolte sul delfino siano ancora cariche di problemi. In società ci sarà una nuova riorganizzazione delle quote. L'Ad Alessandro Acciavatti, infatti, ha dato le dimissioni, mentre Amerigo Pellegrini ha ridotto le quote. In compenso la società biancazzurra potrà contare sul sostegno economico del giovane marchese Fezia, entrato in società con il 5,5 % e pronto a rilevare azioni per il 12 %. Quello che potrebbe riportare un parziale sereno (dando un segno tangibile di programmazione e continuità) è l'ingaggio di Fabio Lupo e di Eusebio Di Francesco. Il tecnico biancazzurro è atteso alla firma per il rinnovo mentre per Lupo tutto sembra essere ormai fatto e secondo la stampa nazionale sta per accasarsi al Pescara. Il dirigente avrà un posto come direttore generale, visto che Daniele Delli Carri - direttore sportivo, contratto in scadenza a giugno 2012 - dovrebbe essere confermato dalla società adriatica. Detto questo e sempre sotto lo spauracchio di rivoluzioni societarie bisogna comunque dire che qualche voce di mercato circola. Per la difesa i nomi sarebbero quelli del centrale Emanuele Pesoli del Varese, di Giuseppe Gemiti (classe 1981) e del francese Guillaime Gigliotti (classe 1989), entrambi del Novara. Probabile la partenza di Olivi con la speranza di trattenere Souleymane Diamoutene. Il difensore del Mali ha due grosse offerte dalla Ligue 1 francese e dalla Bundesliga. A centrocampo i nomi sono diversi. Oltre al varesino Corti, primo vero obiettivo di Di Francesco, vengono monitorati Dejan Lazarevic, 20 anni, del Genoa, quest'anno in prestito al Torino, il 21enne empolese Roberto Soriano, di proprietà della Sampdoria. Tra i nomi si fa anche quello di Alessandro Sgrigna del Torino, del napoletano Lorenzo Insigne, del genoano Antonino Ragusa. Non manca, per finire, l'ennesima e periodica voce del ritorno del centrocampista pescaresei Luisi svincolatosi dal Modena (ex odiatissimo dalla tifoseria). Tra le ultime notizie sembra dato per certo il ritorno in riva all'adriatico di Nicola Mora. Il centrocampista classe 1979 pare abbia quasi concluso il trasferimento dal Grosseto. Il giocatore dovrebbe firmare un contratto di tre anni. In attacco è certo che un attaccante di peso dovrà affiancare il confermatissimo Sansovini. Tra i nomi piu' gettonati quelli di Elvis Abbruscato del Vicenza e Salvatore Mastronunzio del Siena. Ma siamo ancora all'inizio di giugno e ne sentiremo ancora tante di voci più o meno veritiere. Viste anche le esperienze passate, ci piacerebbe non avere nuovamente "cavalli di ritorno" a Pescara, speriamo bene.
 
07/06/2011  SOLOPESCARA.COM

ADDIO CAPACCHIETTI

E' morto nella sua casa di Moscufo, in contrada Selvaiella, l'imprenditore Giovanni Capacchietti. Aveva 76 anni. Il nome di Capacchietti è legato anche al passato del Pescara: è stato presidente dei biancazzurri due volte, la prima tra il 1974 e il 1976 e la seconda tra il 1978 e il 1980. Capacchietti, da imprenditore, ha svolto la sua attività nel commercio fondando, insieme al padre, un grande magazzino all'ingresso della città, vicino al confine con Villa Raspa di Spoltore. Lascia la compagna Rita, i figli Maria Rita e Alfredo e la loro madre Edda. Domani alle 10,30, nella chiesa del Sacro Cuore a Pescara, i funerali. La salma sarà tumulata nel cimitero di Colli Madonna a Pescara.
 
03/06/2011  SOLOPESCARA.COM

I SOCI RESPINGONO LE DIMISSIONI DEL CdA

dal sito ufficiale I Soci della Delfino Pescara 1936 Srl, riunitisi oggi, 3 giugno 2011, hanno all'unanimità respinto le dimissioni dei Consiglieri d'Amministrazione. I Soci hanno ringraziato l'attuale Consiglio d'Amministrazione per i risultati gestionali e sportivi conseguiti fin ora e hanno chiesto all'attuale CdA di rimanere in carica fino alla naturale scadenza del mandato (30 giugno 2011). Verrà convocata a breve un'Assemblea dei Soci per il rinnovo delle cariche sociali per l'esercizio 2011/2012.
 
04/06/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTI I NUMERI DEL PESCARA

In attesa di sapere come andranno a finire le questioni societarie, riportiamo i principali numeri del Pescara nel campionato appena concluso. L'obiettivo stagionale della salvezza è stato raggiunto con largo anticipo e già questo è un bel traguardo perseguito, ma è pur vero che non essendo di fatto mai stato invischiato nella zona play out e avendo avuto la possibilità di lottare per i play off fino a due giornate dal termine, il rammarico c'è ed è anche tanto. Sopratutto se consideriamo la pochezza del torneo cadetto, visto che nonostante i numerosi passi falsi dei biancazzurri, c'è stata in più occasioni la possibilità di agganciare i play off, ma la squadra ha sempre fallito questi appuntamenti. Di seguito qualche numero che ci aiuta a capire meglio il cammino a due volti del Pescara, molto positivo nel girone d’andata e negativo in quello di ritorno dove ha collezionato 11 sconfitte su 21 gare. - GIRONE D’ANDATA: 31 punti (media play off) - GIRONE DI RITORNO: 22 punti (media play out) Purtroppo avendo realizzato 1 punto nelle ultime 4 giornate, i biancazzurri sono scivolati di molto in classifica chiudendo in una posizione anonima e non consona al buon torneo disputato. - POSIZIONE DI CLASSIFICA: 13° posto con 53 punti (14° posto se non consideriamo i punti di penalità dell'Ascoli), frutto di 14 vittorie, 11 pareggi e 17 sconfitte; - RETI FATTE: 44, al 16° posto tra gli attacchi più prolifici, come Ascoli e Vicenza; - RETI SUBITE: 48, al 9° posto tra le difese meno battute, come Ascoli, Padova e Torino; Altalenante non solo il cammino tra girone di andata e di ritorno, ma anche tra le gare casalinghe e quelle in trasferta, dove il più delle volte è stato vietato ai tifosi di seguire la squadra e questa è sicuramente una delle cause dei pochi punti realizzati. - PUNTI IN CASA: 35, come Grosseto, Reggina e Torino - PUNTI IN TRASFERTA: 18, come Albinoleffe, Piacenza e Sassuolo (peggio hanno fatto solo Frosinone, Grosseto, Triestina e Vicenza) L'augurio per il prossimo anno è quello di non ripetere gli errori di quest'anno e migliorare (sensibilmente) la posizione in classifica. Ma al momento le priorità sono altre, speriamo quanto prima di poter tornare a parlare di calciomercato e di calcio giocato.
 
02/06/2011  SOLOPESCARA.COM

RESTIAMO ALLA FINESTRA IN ATTESA DI CHIAREZZA, SEMMAI LA FARANNO

Dopo lo stucchevole comunicato del CdA della società, si resta in attesa dell'incontro che domani, venerdì 3, ci sarà tra i componenti dello stesso. La sensazione che si ha dall'esterno è che ci sia attrito all'interno della società e che abbiano preso il comunicato dei PR come pretesto per fare la voce grossa minacciando di andar via, magari sperando che i tifosi si strappassero i capelli per l'abbandono. Ma questo non è accaduto, i tifosi sono stati esemplari e hanno preferito rimanere in silenzio aspettando che il CdA metta in atto quanto riportato nel loro comunicato (“siamo pronti a cederla a costo zero, non chiediamo nulla di quello che abbiamo investito in questi tre anni.”): saranno in grado di mantenere fede a quanto hanno scritto? Certo è che a prescindere da quello che decideranno domani (al momento si è fermi sul mercato, anche se il prossimo campionato di B non è in discussione) ormai il rapporto non potrà più essere lo stesso, troppa la delusione per tutti quelli che si erano fidati ciecamente, per chi aveva creduto in questa società fatta di tantissimi soci, alcuni addirittura con quote insignificanti. Difficile prevedere cosa scaturirà dal CdA di domani, possibile un cambio di personaggi all'interno dello stesso, magari torneranno parzialmente sui loro passi rispetto al comunicato dell'altro ieri che in fin dei conti, comunque andrà a finire, si è rivelato un boomerang per loro stessi. Noi restiamo alla finestra in attesa di vedere cosa decideranno, magari fornendoci la verità su quanto è accaduto e sta accadendo. Sin dal primo giorno in tribunale avevamo chiesto una sola cosa: CHIAREZZA. Non abbiamo cambiato idea, ma purtroppo dobbiamo constatare ancora una volta che qui a Pescara questa parola è davvero una chimera. Dopo la riunione di ieri sera i Pescara Rangers sono tornati a riunirsi questa mattina. Lo storico gruppo della tifoseria biancazzurra ha ribadito la posizione di stand by restendo in silenzio in attesa di nuovi sviluppi.
 
31/05/2011  SOLOPESCARA.COM

LA SOCIETA' SI DIMETTE !!!

dal sito ufficialeComunicato Stampa Martedì 31 Maggio 2011 17:08 Il presidente Giuseppe Adolfo De Cecco e tutto il CdA, nelle persone di Daniele Sebastiani, Alessandro Acciavatti, Amerigo Pellegrini, Giacinto D'Onofrio e Gianni Pagliarone, con rammarico, rassegnano le dimissioni dai vertici della Delfino Pescara 1936 Srl. Ringraziamo le istituzioni, il sindaco avv. Luigi Albore Mascia e l'amministrazione comunale, il presidente della Provincia Guerino Testa per il loro puntuale sostegno, il Questore Paolo Passamonti e il Prefetto Vincenzo D'Antuono e le Forze dell'Ordine tutte, la stampa e la nostra tifoseria che ci è stata vicino sin dall'inizio cullando con noi il sogno di riportare il Pescara nel calcio che conta. Tutto quello che abbiamo fatto, lo sapete, l'abbiamo fatto con il cuore: certo, chi non fa, non può sbagliare. E credo che noi per il nostro Pescara abbiamo fatto tanto. Tantissimo. Qualora avessimo commesso degli errori, riteniamo che siano stati commessi in buona fede, convinti di operare sempre per il bene dei nostri colori. In un anno abbiamo riportato la squadra in serie B, i nostri giovani non hanno sfigurato nelle rispettive categorie come qualcuno ama raccontare, ma hanno riportato ben tre qualificazioni e passaggi alla fase successiva con i Giovanissimi e gli Allievi Nazionali e la squadra Berretti. Il nostro tecnico Eusebio Di Francesco ha fatto esordire ben 6 giovani di belle speranze che ci invidiano tutti; tanti ragazzi sono nelle nazionali di categoria: ultimo solo in ordine di convocazione Marco Capuano che proprio in questi giorni è con l'under 21 di Ferrara, la nazionale più importante di settore; un giocatore, Capuano, che se non fosse stato per questa società, sarebbe finito a giocare in chissà quale categoria perché valutato erroneamente in passato. Alla luce di questo, forse, non abbiamo sbagliato così tanto. Quello che abbiamo fatto l'abbiamo fatto con coscienza e con passione. Ma oggi forse è arrivato il momento di farsi da parte: abbiamo compiuto quello che la città ci aveva chiesto, ovvero riportare il Pescara allo splendore di una volta. Missione compiuta, dunque. Ora la palla deve passare a qualcun altro, magari a qualcuno che non commetterà i nostri errori e che sarà bravo più di noi. Attendiamo degli imprenditori che rilevino la società che con onore e dignità abbiamo rappresentato: la consegneremo loro pulitissima, senza alcun debito e pronta a disputare un altro campionato di serie B dopo la splendida salvezza raggiunta quest'anno. Non vogliamo lucrare in alcun modo: siamo pronti a cederla a costo zero, non chiediamo nulla di quello che abbiamo investito in questi tre anni. Chiediamo solo a chi vuole farsi avanti, di farlo in fretta per non compromettere e vanificare le operazioni di mercato che avevamo intrapreso: infatti in questo momento anche le operazioni in entrata e in uscita sono state bloccate. Restituiamo una società sana: ma la restituiamo nella sua sede, nella giusta sede, non in Tribunale. Domani in occasione del “rompete le righe” della squadra al quadrangolare che abbiamo organizzato all'Adriatico, anche noi, presidente e amministratori, saluteremo e ringrazieremo il pubblico e i tifosi che ci hanno sostenuto in questi anni e ci congederemo attendendo imprenditori seri che vogliano portare avanti il nome del Delfino. DELFINO PESCARA 1936 Srl Il Presidente Giuseppe Adolfo De Cecco
 
30/05/2011  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO PESCARA RANGERS

Riceviamo e pubblichiamo COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS 1976 CURVA NORD MARCO MAZZA Eccoci qua a fine stagione finalmente, abbiamo festeggiato con i Nostri giocatori una salvezza con largo anticipo raggiungendo gli obiettivi prefissati ed a dir la verità abbiamo anche sognato per qualche domenica il raggiungimento dei play-off !!! Ora non è il momento dei rimpianti ma solo quello della programmazione per il futuro .. ed è di questo che vogliamo parlare!!! In due anni vorremmo fare prima un bilancio e poi parlare di futuro e soprattutto di scelte, perché d’altronde sono quelle che a Noi interessano, abbiamo consegnato Nelle mani degli imprenditori Pescaresi una società sana, li abbiamo sempre appoggiati e sostenuti nelle loro scelte anche se a volte molto dolorose per Noi !!! Ora non ci stiamo più non lo siamo mai stati e di certo Non iniziamo ora a fare i burattini di Nessuno tantomeno a fare da parafulmine, ci avete detto, citando le vostre parole “ … se sbagliamo criticateci!!!” ed è arrivato il momento di farlo, ci avete fatto andar giù bocconi amari come l’allontanamento di Pomante e del Sig. Gianfranco Multineddu, Signori in un mondo dove della riconoscenza evidentemente non se ne conosce neanche il significato, gente che a Pescara a mangiato pane e acqua in momenti davvero difficili e al Nostro fianco hanno salvato più del salvabile, ci hanno messo la faccia e l’hanno pagato a caro prezzo, pardon glie lo avete fatto pagare, gli avete dato il benservito forse perchè erano troppo pescaresi dentro di Loro; per non parlare di persone come Marisa come Tonino Falcone e altri che hanno pagato il loro “tradimento” a Soglia con il loro posto di lavoro senza sapere il motivo, d’altronde avete tenuto alle vostre dipendenze quelli che ci sono andati a fare le vacanze dentro i loro alberghi… Noi le scelte le facciamo con il rispetto e con il Cuore Voi sinceramente come le fate ancora non lo capiamo. Poi avete fatto entrare il Sig. Delli Carri in una società dove lui non ci doveva metter piede, lui che tralasciamo il Suo passato dalla piazza non è mai stato voluto, anche Lui lo avete messo dentro dicendo che era per un ruolo marginale… quale?!?! Quello di direttore sportivo tanto marginale non ci sembra!!! Dite di non voler vedere il passato e lo nascondete dietro i risultati di altre persone non sicuramente Suoi, parlate di risultati… allora provateci a spiegare perchè le giovanili del Pescara, fiore all’occhiello di questa società, sempre tra le prime in Italia grazie al Sig. Cetteo Di Mascio (anch’egli allontanato senza motivo) da quando sono state affidate a Lui, è passato solo un anno, hanno fallito in tutte le competizioni arrivando ultimi in tutte le categorie nonostante avevate raddoppiato, motivo di vanto, l’investimento per i giovani… Spiegateci se svendere i Nostri giovani e comprare ad alto prezzo quelli degli altri si può chiamare investimento !!! Infine goccia che ha fatto traboccare il vaso … l’allontanamento di Tore Pinna, scusate la Non conferma di Tore, lo chiamiamo per nome perché ce lo possiamo permettere, perché è un Uomo prima di essere un giocatore, perché ci ha sempre messo la faccia, perché nonostante a Salerno festeggiava con loro ci ha dimostrato di quanto cuore ci abbia messo per Noi, per la Nostra città e per la Nostra Curva, non ci va proprio Giù !!! Noi non siamo gli strumenti di Nessuno, i soldi sono i vostri, le scelte le fate Voi sicuramente, ma Noi da oggi non ingoiamo più nessun boccone amaro, ve lo diciamo in faccia quello che pensiamo e ve lo diciamo davanti la città, pubblicamente, cosa che voi ancora riuscite a fare parlando di futuro !!! Vi ringraziamo sicuramente per quello che avete fatto fino ad ora, per gli obiettivi sempre raggiunti brillantemente, ma Non accettiamo di sentire critiche da nessuno, Non accettiamo di sentirci dire di essere strumentalizzati, Non accettiamo nella maniera più assoluta di essere chiamata MINORANZA, ricordate Signori che Noi siamo quelli che hanno fatto la storia, se da 35 anni siamo Qui un motivo ci sarà, quello che valiamo Noi è sotto la faccia di tutti, Siete Voi a doverci ancora entrare nella storia del Pescara e non Noi che l’abbiamo vissuta e continueremo a farlo da protagonisti!!! Non è una contestazione ma un avviso, un voler mettere le mani avanti, l’avete detto Voi che siamo i custodi … e lo sappiamo fare bene state attenti perche Noi vigileremo e faremo fuori qualsiasi persona non metta davanti a tutto l’amore per la Nostra maglia !!!
 
30/05/2011  SOLOPESCARA.COM

SERIE B: FINITA LA STAGIONE REGOLARE

Termina dopo 42 giornate il campionato di serie Bwin nell'ultima domenica di maggio. Nonostante la maratona di 42 partite, mancano ancora due verdetti che saranno emessi dai play off e play out. Ultima giornata, che si è giocata tra le 15 e le 18, è stata caratterizzata dal gran caldo un pò su tutti i campi, dove per chi non aveva più nulla da chiedere a questo torneo, sono scese formazioni imbottite di seconde linee e di primavera, tensione e nervi alle stelle, invece, nelle gare dove ancora in gioco c'era qualcosa di importante. La regina della serie cadetta è l'Atalanta, che guarda tutti dall'alto dei suoi 79 punti. Contro il già salvo Grosseto (51 punti) il match termina in parità: apre le danze Tiribocchi allo scadere della prima frazione, mettendo a segno il quattordicesimo centro stagionale, i maremmani pareggiano a sette minuti dalla conclusione per merito del reggino Gaetano Caridi. Con questo punto gli oroboci hanno potuto quindi alzare la Coppa "Ali della vittoria", riservata alla squadra vincitrice del campionato. Sul secondo gradino della classifica c'è il Siena (77 punti), che finisce la stagione con una sconfitta in casa dell'Albinoleffe (49 punti). All' 84' il match winner Paolo Grossi, all'ottava gioia personale, ma il successo, a causa dei risultati sfavorevoli provenienti dagli altri campi, non basta ai ragazzi di Mondonico per scongiurare i play out contro il Piacenza. Terzo posto per il Novara (70 punti), che si fa sorprendere in casa dal Modena (55 punti), protagonista di una buona annata. Canarini in avanti dopo una manciata di minuti con Mazzarani, poi gli uomini di Tesser rientrano in partita con l'ex Pinardi alla mezzora, quindi ad un quarto d'ora dalla fine il neo entrato Coubronne capovolge la situazione, ma soltanto temporaneamente perchè gli uomini di Bergodi prima pareggiano con Mazzarani, doppietta per lui, dopo rovesciano il punteggio grazie al subentrato Giuseppe Greco, autore di un buono scorcio di stagione da quando si è trasferito, a gennaio, in Emilia. In quarta posizione troviamo il Varese (68 punti), vittorioso tra le mura amiche ai danni del Piacenza (46 punti), i biancorossi di Madonna dovranno ricorrere ai play out per tentare la salvezza. Decide la partita a favore dei ragazzi di Sannino l'attaccante bosniaco Enis Nadarevic, l'anno scorso capocannoniere in serie D con la Sanvitese, che al 92' realizza il primo sigillo stagionale. Sorprendente quinto posto per il Padova (62 punti), che si aggiudica lo spareggio play off battendo il Torino (58 punti) a domicilio, dopo una settimana carica di tensioni. Gli ospiti passano in chiusura di primo tempo con l'argentino Cuffa, a dieci giri di lancette dalla fine è il carioca De Paula a mettere il sigillo sulla vittoria dei patavini, che con Dal Canto in panchina hanno vinto ben 7 incontri su undici, arrivando meritatamente alla post season.La formazione del presidente Cairo, invece, termina il campionato con un deludentissimo ottavo posto, fuori anche dagli spareggi promozione. Chiude la griglia play off la Reggina (61 punti), sesta, battuta 3-2 dal Sassuolo (51 punti) che celebra così la permanenza in B. Atzori rinuncia ai diffidati e risparmia i titolari mandando in campo le riserve e qualche giovane, l'inizio è comunque buono, infatti Montiel porta in vantaggio i suoi con un bel calcio di punizione, per il paraguayano è il primo sigillo in maglia amaranto. I neroverdi reagiscono verso la fine dei primi 45' grazie a Consolini, evidente l'errore di Puggioni, e Martinetti. L'attaccante emiliano si ripete al 65', quindi all'81' Alessio Viola accorcia le distanze. Il Livorno (59 punti) saluta il campionato con un successo, inutile, ai danni del già condannato Frosinone (38 punti). Accade tutto nella ripresa, i marcatori dei toscani sono Danilevicius dal dischetto e Cellerino, il goal della bandiera dei ciociari è un'autorete di Lambrughi. Altre due squadre ormai senza obiettivi erano Vicenza (54 punti) ed Empoli (57 punti), che non si fanno troppo del male e concludono sull'1-1. Le reti nel primo tempo: vantaggio biancorosso di Elvis Abbruscato, vice-capocannoniere del torneo con 19 marcature in coabitazione con Bianchi del Toro, i ragazzi di Aglietti impattano al 45' con il debuttante Brugman. Chiude a metà classifica il Crotone (54 punti), corsaro sul campo del retrocesso Portogruaro (40 punti). Sfida ricca di reti: partono all'11' i padroni di casa con Gerardi, il pari pitagorico, dopo soli cinque minuti, è opera di Matute, quindi al 61' Altinier riporta in vantaggio l'undici di Agostinelli, ma anche questa volta i rossoblù li riprendono immediatamente con Cutolo, alla quattordicesima perla stagionale, infine, nel recupero è Curiale a fissare il punteggio sul definitivo 2-3. Nelle zone basse della classifica, oltre al Sassuolo, possono festeggiare la salvezza Cittadella e Ascoli. I veneti (51 punti) superano 3-2 al "Tombolato" il tranquillo Pescara (53 punti), dopo poco più di mezzora i ragazzi di Foscarini si impongono sui biancazzurri andando in rete tre volte, doppietta di Federico Piovaccari, di cui uno su rigore, che si laurea capocannoniere del campionato con 23 reti, e goal di Di Roberto, per gli adriatici i marcatori sono Giacomelli e Verratti. Centra la permanenza anche l'Ascoli (50 punti) nonostante la penalizzazione di sei punti, ricordiamo che in settimana ai bianconeri è stato restituito un punto. Decisiva la rotonda affermazione interna contro la Triestina, che la scorsa settimana ha salutato la cadetteria, firmata dai centri dell'ungherese Feczesin, due goal, e da Moretti. In conclusione: Atalana e Siena promosse in serie A, la terza squadra sarà una tra Reggina, Novara, Varese e Padova, che si sfideranno alle semifinali, 2 e 5 giugno, e alle finali play off, 9 e 12 giugno. Retrocedono in Lega Pro Prima divisione Frosinone, Portogruaro e Triestina, Albinoleffe e Piacenza si scontreranno nei play out, 4 e 11 giugno, per evitare l'ultimo posto della vecchia C1.
 
29/05/2011  SOLOPESCARA.COM

CITTADELLA - PESCARA 3-2: CRONACA E TABELLINO

Termina con una sconfitta il campionato del Pescara che ancora una volta vede l'estremo difensore in campo protagonista in senso negativo. Bartolettiin uscita rimedia il rosso diretto e lascia il Pescara in 10 per gran parte della gara. Pescara, privo di Eusebio Di Francesco in panchina, praticamente in vacanza, vittima della fame salvezza dei padroni di casa e di un Piovaccari in giornata. Tra le note positive i gol dei giovani Giacomelli e Verratti con l'esordio stagionale per Cattenari e Perrotta. tabellino 42a giornata di Bwin 29 maggio 2011 ore 15:00 Stradio Pier Cesare Tombolato di Cittadella Cittadella - Pescara 3-2 (3-1) Cittadella: Pierobon, Manucci, Nocentini, Gasparetto, Marchesan, Job, Musso, Carteri (20'st Volpe), Di Roberto, Piovaccari (42'st Nassi), Gabbiadini (30'st De Gasperi). In panchina: Villanova, Bellazzini, Gorini, Dalla Bona. All. Foscarini Pescara: Bartoletti, Zanon, Mengoni (12'st Perrotta), Sembroni, Petterini, Berardocco (30'st Vitale), Cascione, Verratti, Sansovini (23' Cattenari), Maniero, Giacomelli. In panchina: Soddimo, Bonanni, Nicco, Bucchi. All. Pierini (Di Francesco squalificato) Arbitro: Doveri di Roma 1. Assistenti: Franzi di Verbania e Cucchiarini di Città di Castello Reti: 24' rig. e 29 Piovaccari, 26' Giacomelli, 35' Di Roberto, 47'st Verratti Espulsi: 21' Bartoletti recupero: 1' pt - 2' st note: terreno in buone condizioni, giornata calda. Presenti circa 50 tifosi biancazzurri.
 
27/05/2011  SOLOPESCARA.COM

ULTIMA GARA DI CAMPIONATO PER GLI ULTIMI DUE VERDETTI

Domenica si giocherà l’ultima giornata di campionato che, come di consueto, avrà importanza solo per poche squadre ancora interessate al raggiungimento di qualche obiettivo. Per tutte le altre, Pescara compreso, sarà l’ultima passerella che consentirà di far giocare chi ha avuto poco spazio nel corso dell’anno e magari di provare qualche giovane. Con Atalanta e Siena in serie A e Novara, Varese e Reggina certe di partecipare ai play off, la gara più importante è senza dubbio lo scontro diretto fra Torino e Padova: solo una vittoria consentirebbe ai granata di agguantare l’ultimo posto disponibile per i play off: chi delle due passerà affronterà il Novara, mentre Reggina – Varese è l’altra semifinale. In fondo alla classifica dopo le retrocessioni in Lega Pro di Frosinone, Portogruaro e Triestina, nonostante ci sia ancora una gara da disputare, sembra ormai certo che saranno Albinoleffe e Piacenza a dover effettuare i play out per lo spareggio salvezza. Da lunedì quindi, a campionato ufficialmente concluso, il Pescara dovrà iniziare a compiere i primi passi per impostare le strategie di mercato per la prossima stagione, partendo dalle posizioni del mister Di Francesco (dovrebbe restare) e del dg Lucchesi (dovrebbe andar via).
 
26/05/2011  SOLOPESCARA.COM

RIDATO 1 PUNTO ALL'ASCOLI

Il Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport del CONI ha accolto il ricorso dell’Ascoli e ha annullato la sanzione della Corte di Giustizia Federale restituendo ai bianconeri marchigiani un punto di penalizzazione. A una giornata dal termine quindi, cambia nuovamente la classifica con l’Ascoli che arriva a 47 punti.
 
24/05/2011  SOLOPESCARA.COM

DI FRANCESCO VERSO LA CONFERMA, PINNA VERSO L'ADDIO

Mentre la squadra prosegue la preparazione in vista dell’ultima sfida stagionale a Cittadella, le attenzioni sono tutte rivolte al mercato che nei prossimi due mesi sarà il tema dominante. Il primo nodo da sciogliere è quello relativo all’allenatore. A meno di clamorose sorprese dell’ultim’ora, Eusebio Di Francesco resterà alla guida dei biancazzurri anche il prossimo campionato: a breve infatti dovrebbe prolungare il contratto di altri due anni. Deciso il mister, si potrà partire ufficialmente alla ricerca degli uomini che lo stesso indicherà, ma già il primo acquisto sembra praticamente fatto: a difendere i pali del Pescara nel prossimo campionato sarà Carlo Pinsoglio, quest’anno nel Viareggio, ma di proprietà della Juventus, già convocato nell’under 21. Il possente portiere (alto 192 cm) arriverà in prestito con diritto di riscatto e rientrerà nell’operazione che porterà a Torino il baby biancazzurro Savelloni. Appare invece ormai certo l’addio di Tore Pinna che ha il contratto in scadenza. Interventi ci saranno in tutti i reparti, ma la cosa certa è che si partirà da subito con un bomber di categoria in rosa in grado di garantire (sulla carta) tanti gol, cosa che è mancata tantissimo quest’anno col solo Sansovini che ha dovuto fare praticamente reparto da solo (realizzando tra l’altro anche ben 11 reti e colpendo svariati pali e traverse); si parla di Abbruscato, ma da qui alla fine ne sentiremo ancora tanti di nomi. La società come più volte ribadito punterà al contenimento dei costi e a ringiovanire la rosa, ma al tempo stesso ha garantito che il progetto sarà ambizioso e quindi si punterà a migliorare il buon rendimento avuto quest’anno. La conferma del mister sarà il primo tassello di questo progetto 2011-2012.
 
23/05/2011  SOLOPESCARA.COM

CAPUANO NUOVAMENTE IN NAZIONALE UNDER 21

Dal sito ufficiale Marco Capuano è stato convocato dal tecnico Federale Ciro Ferrara in under 21 per il torneo Internazionale di Tolone che si svolgerà in Francia dal 1 al 10 giugno. Gli azzurri si riuniranno giovedì 26 a Roma per tre giorni di test atletici e allenamenti per poi partire lunedì mattina alla volta di Nizza. La prima partita in programma è per mercoledì 1 giugno alle 18.30 con la COSTA D'AVORIO (Stade Mayol), venerdì 3 giugno alle 19.30 con il PORTOGALLO (Stade de L'Esterel), domenica 5 giugno alle 18.30 con la COLOMBIA. In caso di qualificazioni si giocherà mercoledì la semifinale e venerdì 10 giugno le finali. Questi iconvocati: PORTIERI: Caroppo Andrea (H. Verona), Silvestri Marco (Chievo), Viotti Sergio (Triestina) DIFENSORI: Caldirola Luca (Vitesse), Capuano Marco (Pescara), Crescenzi Alessandro (Crotone), Donati Giulio (Lecce), Mori Daniele (Empoli), Santon Davide (Cesena) CENTROCAMPISTI: D'Alessandro Marco (Livorno), Fabbrini Diego (Empoli), Marrone Luca (Siena), Misuraca Gianvito (Vicenza), Rossi Fausto (Vicenza), Saponara Riccardo (Empoli), Soriano Roberto (Empoli) ATTACCANTI: Borini Fabio (Swansea City), Destro Mattia (Genoa), Gabbiadini Manolo (Cittadella), Paloschi Alberto (Genoa)
 
21/05/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA - NOVARA 1-2: CRONACA E TABELLINO

Qualcuno ci sperava ancora. Qualcuno, con un pizzico di sana pazzia propria del tifoso, aveva sperato che l'incastro di risultati e un ritorno del Pescara e dei suoi uomini migliori avrebbe regalato l'ennesima grande emozione della stagione. Nulla di fatto. Quello che si è visto in uno stadio assolato è un Pescara ormai in vacanza che solo nel finale ha provato a salvare la faccia con i propri tifosi. Il Novara passa in vantaggio al 25' del primo tempo con un gol di Bertani che da fuori area spara centrale su Bartoletti che incredibilmente manca la presa e la palla sfugge in rete passandogli letteralmente tra le mani. Sempre Bertani sigla il raddoppio al 19' del secondo tempo. Il capocannoniere della serie b raccoglie una respinta di Bartoletti in area piccola su tiro da fuori di Porcari. Nelle file del Pescara, nei minuti precedenti al gol, c'è stata una sostituzione: fuori Giacomelli dentro Maniero. Al 34' del secondo tempo il Pescara prova a rientrare in partita con Sansovini che si procura e realizza un calcio di rigore. Troppo poco per dare pensieri all'undici di Tesser che conquista il terzo posto in classifica e un giusto vantaggio ai play off. La curva nord a fine gara ha chiamato a raccolta tutti i giocatori per salutarli e ringraziarli di una stagione comunque positiva. Tabellino 41a giornata di ritorno serie B win 21 maggio 2011 ore 15:00 Stadio Adriatico di Pescara Pescara - Novara 1-2 (0-1) Pescara (4-4-1-1): Bartoletti, Zanon, Cascione, Mengoni, Olivi, Soddimo (31'st Bucchi), Sansovini, Bonanni, Capuano, Berardocco (24'st Petterini), Giacomelli (1'st Maniero). A disp: Cattenari, Sembroni, Vitale, Diamoutene. All. Pierini (Di Francesco squalificato) Novara (4-3-1-2): Ujkani, Lisuzzo, Motta, Rigoni (31'st Gheller), Bertani, Morganella, Porcari, Marianini (28'st Shala), Scavone (18'st Pinardi), Centurioni, Gigliotti. A disp: Fontana, Drascek, Rubino, Coubronne. All. Tesser Reti: 25' pt e 18'st Bertani, 33'st rig. Sansovini. Arbitro: Davide Massa di Imperia. Assistenti: Fabio Vicinanza di Albenga e Vincenzo Manna di Isernia Ammoniti: Soddimo, Berardocco, Porcari, Gigliotti, Shala Angoli: 6-3 Recupero: 0' pt - 3' st Note: Giornata calda, terreno in ottime condizioni. Circa 100 tifosi ospiti presenti nel settore dedicato.
 
20/05/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-NOVARA

il Pescara si appresta a disputare la penultima gara di campionato (l'ultima interna)contro il sorprendente Novara di Attilio Tesser. Entrambe le formazioni ampiamente rimaneggiate per infortuni e squalifiche con calcio-mercato che inizia a dare i primi negativi segnali di distrazione. Di Francesco, squalificato per un mese dopo lo sfogo in terra vicentina, domani sarà sostituito dai suoi assistenti Danilo Pierini e Francesco Tomei. Per l'ex romanista vicino un rinnovo contrattuale con il Pescara con aggiornamento dell'ingaggio. Per Tesser probabile futuro blucerchiato alla corte dei Garrone alla guida della Samp nel prossimo campionato di B. PESCARA Sette gli assenti. In porta va Bartoietti, in difesa Mengoni o Sembroni con Capuano a sinistra. In mezzo il giovane Berardocco e Soddimo rifinitore dietro a Sansovini o Maniero. SQUALIFICATI Pinna e Di Francesco DIFFIDATI Ariatti, Mengoni, Pinna, Verratti. PROBABILE FORMAZIONE PESCARA (4-4-1-1): Bartoietti; Zanon, Olivi, Mengoni, Capuano; Gessa, Cascione, Berardocco, Giacomelli; Soddimo; Sansovini. All. Di Francesco (squalificato). NOVARA Lombardi con Gonzalez e Gemiti fuori causa e Ludi squalificato, spazio a Scavone con Motta al fianco di Bertani. Rientra Centurioni, sulla sinistra Coubronne o Giglioni. Ancora out Parola, torna Pinardi in panchina. SQUALIFICATI Ludi. DIFFIDATI Bertani, Giglioni, Motta. PROBABILE FORMAZIONE NOVARA (4-3-1-2): Ujkani; Morganella, Lisuzzo, Centurioni, Giglioni; Marianini, Porcari, Rigoni; Scavone; Motta, Bertani. All. Tesser. ARBITRO A dirigere la sfida tra Pescara e Novara sarà Davide Massa di Imperia coadiuvato dagli assistenti Vicinanza e Manna
 
20/05/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA - NOVARA: NUMERI E PRECEDENTI

11 i precedenti in totale tra le due formazioni tutti nella serie cadetta a partire dal campionato di serie B 1941-42. Bilancio totale di 4 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte per il Pescara con 11 gol fatti e 14 subiti. Per quanto riguarda i precedenti in casa il Pescara si avvantaggia di 4 vittorie e 1 sconfitta. 6 i gol messi a segno dai biancazzurri e 5 quelli subiti. Il primo incontro assoluto tra le due formazioni risale al 14 dicembre 1941. Nell ottava giornata di andata di serie B il Novara ebbe la meglio sull undici di Ferrero grazie alle reti di Versaldi, al 40imo del primo tempo, e di Calzolai e Lazzaretti rispettivamente al 13imo e al 15imo della ripresa. Il Pescara di allora in campo con Miglio, Romagnoli, Paludi, Ventura, De Angelis, Brandimarte, Lanciaprima, Piccinini, Paolini, Di Santo e Tontodonati. L'ultimo gol ufficiale segnato dal Novara a Pescara risale al 14 Marzo 1943 in Serie B. La gara termino' 4 a 1 per i piemontesi con ultimo gol ospite ad opera di Villa su rigore al 76imo. L'ultimo Pescara - Novara in serie B risale al 12 dicembre 1976. Il Pescara di Giancarlo Cadè, davanti a circa 12mila spettatori, lanciato verso la promozione in serie A, vinse contro i lombardi per 1 a 0 grazie alla rete di La Rosa al 13imo del pt (rete realizzata di testa su punizione di Nobili). Pescara - Novara torna di scena in serie B dopo quasi 35 anni. All'andata fini' 1 a 1 in una gara in cui il Pescara ha offerto la migliore prestazione stagionale in trasferta. La gara fu giocata nell'anticipo serale della 20a giornata di Bwin al Piola di Novara. Al momentaneo vantaggio di Porcari nel primo tempo rispose Maniero al 17imo della ripresa. I precedenti 1941-42 B 08° R 10 mag 1942 Pescara - Novara 2-1 1942-43 B 07° R 14 mar 1943 Pescara - Novara 1-4 1974-75 B 07° R 30 mar 1975 Pescara - Novara 1-0 1975-76 B 07° A 09 nov 1975 Pescara - Novara 1-0 1976-77 B 12° A 12 dic 1976 Pescara - Novara 1-0
 
18/05/2011  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO: NOVARA ASSENZE IMPORTANTI

Da Pescara Allenamento mattutino al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo. Consueto lavoro per reparti ed esercitazioni per reparti. Fermo Tognozzi per una contusione alla caviglia destra con interessamento del retropiede. Affaticamento nmuscolare per Cristian Bucchi, differenziato per Nicco e terapie per Ariatti e Ganci. Assente anche Verratti impegnato con la nazionale under 19. Nel Pescara contro il Novara mancheranno anche Pinna e Di Francesco per squalifica comminata dal giudice sportivo. Un turno per il portiere sardo mentre per il tecnico biancazzurro la squalifica durerà fino al 15 giugno con ulteriore ammenda di 5.000 euro per il comportamento avuto al termine di Vicenza - Pescara. Società E' andato a buon fine la seconda tranche per la ricapitalizzazione (1,5 milioni di euro). Ieri sono stati versati i soldi necessari per pagare gli stipendi di marzo con relativi versamenti dei contributi previdenziali. Se non veniva eseguito il pagamento si rischiava il deferimento con una possibile penalizzazione in classifica. Non si escludono variazioni della compagine societaria che potrebbe subire variazioni tra i piccoli azionisti. Se ne saprà di piu' nei prossimi giorni Da Novara Festeggiati in anticipo i playoff, adesso il Novara deve difendere il terzo posto dall'assalto del Varese. Lombardi a Pescara con assenze importanti. In vista del finale di stagione per la corsa alla serie A, al Novara stanno facendo l'impossibile per tentare un recupero di Gonzalez e Gemiti che non saranno certamente del gruppo che scenderà all'Adriatico. Il difensore è stato sottoposto a intervento chirurgico per applicare una placca al malleolo fratturato. Con quali tempi di recupero non è facile prevedere: i medici stanno lavorando per un arco di due-tre settimane. Gonzalez invece si sta sottoponendo a una terapia particolare. Il ginocchio destro, che ha sbattuto violentemente contro il palo sabato contro il Frosinone, è ancora dolente anche se ieri il bomber incominciava ad appoggiare il piede. Nelle due restanti partite, pur senza sottovalutare gli impegni, Tesser cercherà di far rifiatare qualche giocatore e favorire il recupero di Pinardi e Parola. Nella gara con il Pescara, sabato non ci sarà come previsto Ludi che è stato squalificato e lo sostituirà Centurioni. Biglietti Da martedi' 17 in vendita i tagliandi per la gara Pescara-Novara in programma sabato 21 maggio alle ore 15. I prezzi saranno maggiorati di 0,50 € perché verrà devoluto tale importo per ciascuno biglietto venduto all'Aism. IL SETTORE OSPITI DOVRA’ ESSERE INVENDIBILE E L’INTERA CAPIENZA DELLA CURVA SUD SARA’ DESTINATA ALLA TIFOSERIA OSPITE. COME DA NORMATIVA VIGENTE, L’ACQUISTO DEL TAGLIANDO PER IL SETTORE OSPITI E’ RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AI POSSESSORI DI TESSERA DEL TIFOSO. LA VENDITA DEI BIGLIETTI OSPITI DOVRA’ CESSARE ALLE ORE 19:00 DI VENERDI’ 20/05/2011 CURVA NORD € 7,50 + €1,50 CURVA OSPITI € 7,50 + €1,50 Maggiori informazioni sul sito ufficiale www.pescaracalcio.com
 
22/05/2011  SOLOPESCARA.COM

35 ANNI DI PESCARA RANGERS: STASERA GRAN FINALE !

I Pescara Rangers festeggiano 35 anni di attività e per farlo invitano tutti i tifosi e tutta la città a tre serate, ognuna con ospiti e intrattenimento, che si svolgeranno all'Arena del Mare sul Lungomare Matteotti. Questo il programma: VEVERDI' 20 BOXING TEAM SIMONE DI MARCO PESCARA La nobile arte del pugilato con i ragazzi della curva impegnati in dieci match con le scuole di pugilato italiane. La serata continuerà con la musica e percussioni dal vivo. SABATO 21 LA COMBRICCOLA DEL BLASCO Serata di musica live con una delle piu' famose cover band di VASCO ROSSI Interverrà alla serata l'intera squadra del Pescara con lo staff tecnico e dirigenziale. DOMENICA 22 Tony Russi e Danilo Iannascoli Le vecchie glorie della Pescara calcio. Le squadre che hanno fatto la nostra storia quella del '77 di Cadè, quella del '79 di Angelillo, quella del '87 e '91 di Galeone, i giocatori e i presidenti più significativi degli ultimi 15 anni. INOLTRE TUTTE LE SERATE SARANNO ALLIETATE CON STAND GASTRONOMICI E PROIEZIONI VIDEO STORICI.

 

 


Scarica la locandina in Pdf
 
17/05/2011  SOLOPESCARA.COM

UN MESE DI SQUALIFICA PER DI FRANCESCO

Come previsto è arrivata la squalifica per mister Di Francesco: il giudice sportivo gli ha infatti inflitto una squalifica fino al 15 giugno a seguito dell’espulsione comminata al 93’ subito dopo l’assegnazione dell’assurdo calcio di rigore al Vicenza che ha vanificato la rincorsa dei biancazzurri ai play off. Con questa squalifica quindi, il mister ha terminato la sua stagione sulla panchina dei biancazzurri.
 
17/05/2011  SOLOPESCARA.COM

PROSEGUE LA PREPARAZIONE PER L'ULTIMA GARA CASALINGA

Continua la preparazione della squadra in vista dell’ultimo turno casalingo contro il Novara. Di Francesco ha fatto svolgere il consueto lavoro tecnico tattico con quasi tutti gli elementi a disposizione, fatta eccezione per Ariatti, Nicco e Tognozzi, oltre a Verrati convocato in nazionale e Del Prete che ha usufruito di un permesso. Anche se a fari spenti, la società inizia a muoversi per impostare le strategie per il prossimo campionato, ma la priorità resta quella di sapere il futuro del mister Di Francesco e del dg Lucchesi, anche se sembra sempre più probabile l’addio di quest’ultimo.
 
16/05/2011  SOLOPESCARA.COM

L'ARBITRO FERMA LA RINCORSA AI PLAY OFF

Riprende la settimana, ma c’è ancora negli occhi il furto subito a Vicenza a tempo scaduto che ha definitivamente spento le residue speranze di play off: magari anche con una vittoria, lecitamente conquistata sul campo, le cose non sarebbero cambiate, ma certamente si sarebbero vissuti gli ultimi 180 minuti di campionato con spirito diverso. Infuocate le parole di mister Di Francesco al termine della gara “il fallo su Pinna era netto, non aggiungo altro, perché credo di essermi beccato anche tre-quattro giornate di squalifica. E' bastato un episodio per vanificare la rincorsa, avremmo meritato di coltivare questa speranza. Il Pescara ha giocato una buona gara dopo la batosta contro il Livorno, siamo anche riusciti a ribaltare il risultato: ce l'avevamo fatta, ma invece...". Infatti il tecnico è stato espulso subito dopo il torto subito e molto probabilmente questo gli precluderà di sedersi in panchina in queste ultime due gare. Sulla mancata esultanza di Olivi e di Sansovini sono stati chiari sia il mister “ mi chiedete conto di illazioni da bar, le chiacchiere stanno a zero, parliamo di calcio…“ che il dg Fabrizio Lucchesi “ci hanno rubato la partita e chiedete del perché i ragazzi hanno esultato o non esultato? Ma vi sembra il caso?”. Sabato ci aspetta l’ultima gara interna contro il Novara, ma in settimana si continuerà a parlare di questo episodio e soprattutto inizieranno inevitabilmente i primi rumours di mercato.
 
14/05/2011  SOLOPESCARA.COM

VICENZA - PESCARA 2-2: CRONACA E TABELLINO

I biancazzurri escono dal Romeo Menti di Vicenza con un pareggio e tanta amarezza. Se sugli spalti i tifosi hanno festeggiato e rinnovato l'amicizia fraterna che li lega da un gemellaggio trentennale, in campo il Pescara puo' solo recriminare per il finale shock a causa di una decisione arbitrale che ha fatto e farà molto discutere. Un rigore fischiato in pieno recupero dall'arbitro Candussio condanna il Pescara al pareggio. Una partita giocata bene e macchiata da un episodio che vede Pinna espulso per un fallo commesso su Le discussioni sono nate e ci saranno perchè il direttore di gara prima di sanzionare il penalty fatale al Pescara non vede un precedente fallo netto di Abbruscato sull'estremo difensore in uscita. Quando la gara sembrava poter essere controllata agevolmente dagli uomini di Di Francesco avviene l’inaspettabile. Al 92' un traversone in area di rigore per Abbruscato vede la punta locale appoggiarsi su Pinna in uscita, ostacolandone di fatto la presa. L’arbitro Candussio, ben posizionato, sorvola e sulla prosecuzione dell’azione Botta è più veloce a spostarsi il pallone in avanti e a costringere all’intervento lo stesso numero uno del Pescara, provocandone il rigore e l’espulsione. Una decisione che fa andare su tutti i nervi la panchina dei biancoazzurri, con il tecnico che viene allontanato e con i giocatori in campo che non sanno darsi pace. Sul dischetto Arna fredda Mengoni che per l’occasione si è messo a fare il portiere perchè erano stati esauriti i cambi. Nessun minuto extra di recupero e arbitro che manda tutti negli spogliatoi contestatissimo anche dal pubblico di casa che ricordiamo è da sempre gemellato con i colori biancazzurri. l'undici schierato da Di Francesco aveva giocato un buon primo tempo sfiorando il gol due volte con Sansovini. L'ex grossetano aveva prima mancato una deviazione sottorete a portiere battuto e poi aveva deliziato il menti con una bella mezza rovesciata corta su cross laterale. Dopo 30 minuti di monologo biancazzurro il Vicenza si rende piu' volte pericoloso dimostrando chiaramente di non voler concedere nulla. Al 44' Verratti salva sulla linea un colpo di testa a botta sicura di Martinelli che su tutti svetta in alto deviando con la testa la palla da angolo. Nella ripresa, inizio folgorante dei bioancorossi. Dopo 3 minuti Abbruscato sfrutta un'amnesia difensiva del Pescara e sbloccail risultato. Di Francesco inserisce Bucchi e Giacomelli, quest'ultimo al 29' batte l'angolo dal quale nasce il gol del pareggio di capitan Olivi che nella miscia trova la deviazione fortunosa a rete. Dopo tre minuti Sansovini completa la rimonta girando di testa a rete, con la complicità del palo interno, su cross ancora di Giacomelli. Il Vicenza si getta in avanti e nel finale rovente l'arbitro Candussio fischia un rigore molto dubbio e dagli undici metri il marocchino Arma batte Mengoni che aveva sostituito Pinna, espulso per il presunto fallo di rigore. Negli ultimi minuti è stato espulso anche Eusebio Di Francesco per proteste. Uno "strano finale" condanna il Pescara ad abbandonare, definitivamente il sogno play off. La mateatica lascia solo spazio a fantasie. Il Pescara ha già dato ai propri tifosi quello che poteva e doveva fare. Tabellino 40a giornata di ritorno serie Bwin sabato 14 maggio 2011 ore 15:00 Stadio Romeo Menti di Vicenza Vicenza - Pescara 2-2 (0-0) Vicenza (3-5-2): Russo, Zanchi (38'st Arma), Schiavi (31'st Minieri), Martinelli, Mustacchio, Rigoni (14'st Botta), Morosini, Paro, Di Matteo, Abbruscato, Tulli. In panchina: Acerbis, Soligo, Gavazzi, Misuraca. All. Maran Pescara (4-4-1-1) : Pinna, Zanon, Petterini, Olivi, Mengoni, Gessa, Tognozzi (23'st Giacomelli), Verratti, Bonanni, Cascione (14'st Bucchi), Sansovini (38'st Diamoutene). In panchina: Bartoletti, Capuano, Berardocco, Maniero. All. Di Francesco Reti: 3'st Abbruscato, 29'st Olivi, 32'st Sansovini, 44'st rig. Arma Arbitro: Candussio di Cervignano del Friuli. Assistenti Longo e Fittante Ammoniti: Minieri, Abbruscato, Zanchi, Mengoni, Martinelli, Arma Espulso: 47'st Pinna Recupero: 2' pt, 3' st Note: Il Pescara gioca con la fascia a lutto per la prematura scomparsa di Flavio Bottarini, allenatore della squadra dei Giovanissimi biancazzurri. Giornata soleggiata con temperatura di circa 30°c, campo in buone condizioni. Presenti circa 200 sostenitori biancazzurri.
 
14/05/2011  SOLOPESCARA.COM

40A GIORNATA: RISULTATI E CLASSIFICA

Dopo la vittoria di ieri, per 3 a 2, dell’Ascoli sul Siena, ecco i tutti i risultati delle partite della 40-esima giornata del Campionato di Calcio di Serie B, stagione 2010-2011, che si sono disputate oggi con calcio d’inizio alle ore 15: Cittadella-Crotone 1-0 Vicenza-Pescara 2-2 Livorno-Piacenza 1-0 Varese-Modena 3-0 Novara-Frosinone 2-1 Torino-Triestina 2-0 Portogruaro-Empoli 0-1 Sassuolo-Padova 0-1 Grosseto-Reggina si giocherà domani, domenica 15 maggio 2011, con calcio d’inizio alle ore 15.00, e sarà diretta dall’arbitro Nasca. Albinoleffe-Atalanta è invece il posticipo di lunedì prossimo, con calcio d’inizio alle ore 20,45, che chiuderà la 40-esima giornata del Campionato di Calcio di serie B, stagione 2010-2011. Per quel che riguarda la classifica, il Novara ed il Varese sono già matematicamente ai playoff.
 
13/05/2011  SOLOPESCARA.COM

CIAO FLAVIO

Flavio per sempre con noi Vogliamo ricordarti così: con il tuo sorriso e la tua generosità. Un bravo allenatore, certo, ma un grande uomo e un grande amico per tutti noi. Flavio Bottarini, "mister Botta", come scherzosamente ti chiamavamo, oggi ci hai lasciato, ma rimarrai per sempre nei cuori di tutti noi che ti abbiamo voluto e ti vogliamo bene. Oggi un'intera città piange la tua scomparsa. Da sempre nel mondo del calcio, hai allenato migliaia di ragazzi tra la Flacco, l'Angolana e il Pescara. Già, il Pescara: il tuo pallino da sempre. E quest'anno dopo decine di titoli vinti con i giovanissimi dell'Angolana sei approdato al Delfino fortemente voluto dagli amici Daniele Sebastiani, Alessandro Acciavatti, Peppe De Cecco e Gabriele Bankowski. Caro Botta, ti ringraziamo per l'amicizia che hai sempre dimostrato e che speriamo di aver degnamente ricambiato. Ti salutano tutti i tuoi ragazzi: ogni gol sarà per te. Ci mancherai, i tuoi amici Questo il comunicato della società al quale ci uniamo noi di solopescara.com, dando le condoglianze più sincere alla famiglia e soprattutto al fratello Massimo: CORAGGIO MAX, SIAMO CON TE!!!
 
13/05/2011  SOLOPESCARA.COM

VICENZA - PESCARA: NUMERI E PRECEDENTI

36 incontri in totale tra Pescara e Vicenza a partire dalla serie B del 1941-42. 31 precedenti in campionato di cui 29 precedenti in serie B e 2 in serie A. 5 i precedenti in coppa Italia In campionato 10 vittorie del pescara, 11 pareggi e 10 sconfitte. Nei 5 precedenti in Coppa Italia 2 pareggi e 3 sconfitte per il Pescara. Tra campionato e Coppa Italia il pescara ha segnato 40 reti al Vicenza subendone 48. Nei 15 incontri in trasferta, in campionato, per i biancazzurri 7 sconfitte, 4 pareggi e 4 vittorie. 20 reti realizzate dal Pescara in trasferta con 31 subite Nei 16 incontri a Pescara, per i biancazzurri, 7 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte. Il primo incontro assoluto risale al 1941. il 16 novembre, nella 4a giornata di andata di B, il Pescara guidato da Luigi Ferrero subi' due reti dal Vicenza in trasferta. All'Adriatico, all'andata, finì 1 a 0 per i biancazzurri con gol di Mengoni. L'ultimo incontro assoluto risale al girone di andata della serie B 2010-11. Nella 19a giornata il 12 dicembre 2010 il Pescara di Eusebio Di Francesco inse in casa 1 a 0 grazie al gol di Mengoni. Altro recente precedente risale al 17 marzo 2007. Nell'8a giornata di ritorno di serie B 2006-07, Vicenza ancora vittorioso al Menti grazie ad una rete di Cavalli al minuto 65 della ripresa (nella gara Aquilanti fu espulso al 50imo). Nella massima serie le due squadre si sono incontrate nella sola stagione 1977-78. Per il Pescara di Cadè e Aggradi fu il primo anno di serie A. In campo una formazione che ancora oggi rimane nella memoria di tutti. Piloni, Motta, Mosti, Zucchini, Andreuzza, Mancin, Cinquetti, Repetto, Orazi, Nobili e Bertarelli. Per il Vicenza uno su tutti Paolo Rossi, destinato a lasciare la propria firma sulla storia del calcio mondiale. All'andata Vicenza-Pescara (5giornata 23 ott 1977) fini' 1 a 1 con autorete di Zucchini e rete del pareggio di Bertarelli al minuto 53. Il ritorno, allo stadio Adriatico, il 26 febbraio 1978, il Pescara dopo aver chiuso la prima frazione di gioco in vantaggio grazie alla rete di Repetto al 43imo subi' nella ripresa l'1-2 vicentino. Pareggio di Paolo Rossi al 69imo e vantaggio definitivo di Leji al 78imo. In panchina per i biancorossi mister Fabbri. Il Pescara non ha mai segnato piu' di 3 gol al Vicenza mentre i biancorossi in 3 occasioni hanno messo a segno 3 reti e in 2 hanno superato il tris contro i biancazzurri. Per i veneti un 6-2 il 26 giugno 1949 e un pesantissimo 0-4 all' Adiatico il 27 febbraio 2007. Questi i precedenti In serie A in casa 1977-78 5 05° R 26 feb 1978 Pescara - Vicenza 1-2 fuori casa 1977-78 5 05° A 23 ott 1977 Vicenza - Pescara 1-1 In serie B fuori casa camp. serie giorn. A/R data partita ris. 1941-42 B 04° A 16 nov 1941 Vicenza - Pescara 2-0 1948-49 B 20° R 26 giu 1949 Vicenza - Pescara 6-2 1975-76 B 11° A 07 dic 1975 Vicenza - Pescara 2-0 1976-77 B 15° A 09 nov 1977 Vicenza - Pescara 0-1 1980-81 B 06° R 15 mar 1981 Vicenza - Pescara 2-1 1985-86 B 18° R 08 giu 1986 Vicenza - Pescara 1-1 1986-87 B 12° A 30 nov 1986 Vicenza - Pescara 1-3 1993-94 B 18° A 09 gen 1994 Vicenza - Pescara 3-3 1994-95 B 14° R 07 mag 1995 Vicenza - Pescara 3-1 1999-00 B 11° R 09 apr 2000 Vicenza - Pescara 3-1 2003-04 B 18° R 09 mag 2004 Vicenza - Pescara 1-1 2004-05 B 07° A 10 ott 2004 Vicenza - Pescara 0-0 2005-06 B 03° R 19 gen 2006 Vicenza - Pescara 0-1 2006-07 B 08° R 18 mar 2007 Vicenza - Pescara 1-0
 
13/05/2011  SOLOPESCARA.COM

A VICENZA CONTA SOLO VINCERE

Ultima chiamata per continuare a inseguire il sogno play off, troppe volte mancato all’esame decisivo. Al Menti Di Francesco dovrà fare a meno di Soddimo, ma recupererà Gessa. L’undici iniziale dovrebbe prevedere Cascione trequartista dietro Sansovini a ricoprire il ruolo di Soddimo, già sperimentato altre volte, tra le quali la trasferta di Novara che è stata sicuramente la miglior prestazione stagionale della squadra. A centrocampo invece dovrebbe essere Tognozzi a far coppia con Verratti. L’undici iniziale dovrebbe dunque essere il seguente col solito modulo 4-4-1-1: Pinna, Zanon, Diamutene, Mengoni e Petterini in difesa; Tognozzi e Verratti centrali di centrocampo con Gessa e Bonanni sugli esterni; in avanti Sansovini con Cascione alle sue spalle. Probabile formazione del Vicenza schierato con il 3-5-2: Russo; Schiavi, Zanchi, Martinelli; Soligo, Rigoni, Morosini, Botta, Di Matteo; Abbruscato, Tulli. Arbitro Sarà Renzo Candussio di Cervignano a dirigere la sfida tra Vicenza e Pescara. Gli assistenti saranno Longo e Fittante, il quarto uomo Bindoni All'Adriatico, all'andata, finì 1 a 0 per i biancazzurri con gol di Mengoni. Quella del Menti sarà una vera e propria festa per le tifoserie delle due squadre, accomunate da un gemellaggio che dura dal 1977
 
12/05/2011  SOLOPESCARA.COM

LA REGGINA VINCE IL RECUPERO E VOLA A 57 PUNTI

La Reggina ha battuto 3-1 l'Albinoleffe nel recupero della trentottesima giornata del campionato di serie B. La partita ripartiva dal 15 minuto del primo tempo con l'Albinoleffe in vantaggio di un gol realizzato da Mingazzini; alla ripresa del match risponde al 28' Campagnacci e a seguire Bonazzoli firma il 2-1 al 37'. All'80' è ancora Campagnacci a chiudere l'incontro sul definitivo 1 a 3 che porta la squadra di Atzori da sola al quinto posto a 57 punti. Le residue speranze del Pescara sono ormai sulla sesta posizione occupata dal Torino a 54 punti.
 
10/05/2011  SOLOPESCARA.COM

TORNANO DISPONIBILI GESSA, GIACOMELLI E STOIAN

Dopo la sconfitta casalinga patita dal Livorno, la squadra prosegue la preparazione in vista della penultima trasferta stagionale di Vicenza. Sicuri assenti saranno gli squalificati (1 turno) Soddimo e Del Prete, oltre agli indisponibili Bucchi, Ganci, Nicco e Ariatti, mentre torneranno a disposizione di Di Francesco sia Giacomelli che Stoian, oltre a Gessa che ha scontato il turno di squalifica. Ancora presto per capire quale sarà la formazione che sfiderà i gemellati berici, ma è probabile che resti immutato l’assetto delle ultime gare con Maniero che potrebbe affiancare Sansovini in attacco. Nei prossimi giorni ne sapremo di più.
 
09/05/2011  SOLOPESCARA.COM

CREDERCI ANCORA

A 270 minuti dal termine del campionato, in testa alla classifica i giochi ancora sono fatti per gli ultimi due posti disponibili per i play off. Atalanta e Siena sono già in serie A, Novara e Varese sono di fatto già ai play off, mentre restano ancora da decidere la quinta e sesta posizione con la Reggina che deve recuperare mercoledì i 75 minuti con l'Albinoleffe partendo dallo svantaggio di 1 a 0. Vedendo il calendario delle squadre che ancora sperano ai play off, oltre al grande rammarico per il Pescara di aver fallito troppe occasioni, ancora nulla è definito visto che ci sono ancora tanti scontri diretti. Questo campionato ci ha inseganto (sulla nostra pelle) che tutto è possibile e nulla è scontato, quindi fin quando la matematica non ci darà per spacciati, la squadra ha l'obbligo di crederci ancora. In maiuscolo le gare in CASA - 54 punti Reggina: Grosseto, ASCOLI, Sassuolo - 54 punti Torino: TRIESTINA, Empoli, PADOVA - 53 punti Livorno: PIACENZA, Padova, FROSINONE - 53 punti Padova: Sassuolo, LIVORNO, Torino - 52 punti Pescara: Vicenza, NOVARA, Cittadella - 52 punti Empoli: Portogruaro, TORINO, Vicenza Alla ripresa degli allenamenti il mister dovrà vedere in quali condizioni psicologiche sarà la squadra dopo la beffa di venerdì sera e dovrà capire se c'è in tutti la voglia di giocarsela fino alla fine: mai come in questa momento, chi non se la sente ed è già in vacanza dovrà essere accontentato accomodandosi in tribuna per far spazio solo a chi ci crede ancora davvero. Siamo sicuri che nessuno dei nostri abbia già tirato i remi in barca e ci aspettiamo una prova d'orgoglio a Vicenza che magari potrebbe riaprire per l'ennesima volta i giochi. Sognare ancora non costa nulla.
 
08/05/2011  SOLOPESCARA.COM

ZIZZARI SALVA LA REGGINA: 1-1 COL VARESE, TUTTO E' ANCORA DA DECIDERE

Il posticipo tra Reggina e Varese finisce 1 a 1 e di fatto tiene ancora aperti i giochi per gli ultimi due posti disponibili per i play off. Calabresi in dieci uomini per l’espulsione del difensore Adejo e ospiti che passano in vantaggio al 55’ con Ebagua; il pari della Reggina arriva al 84’ ad opera dell’ex biancazzurro Zizzari che dopo uno scambio con Bonazzolli sigla di sinistro la sua prima rete stagionale. Il Varese consolida il quarto posto, mentre la Reggina affianca il Torino al quinto posto a 54 punti, due in più del Pescara, e mercoledì proseguirà i 75 minuti di gara con l’Albinoleffe con i lombardi in vantaggio per 1 a 0.
 
07/05/2011  SOLOPESCARA.COM

RISULTATI: ATALANTA E SIENA TORNANO IN SERIE A

Questi i risultati del 39° turno che sancisce il ritorno in serie A di Siena e Atalanta: ancora tutto aperto per play off e play out Siena – Torino 2-2 Empoli – AlbinoLeffe 3-1 Piacenza – Sassuolo 1-0 Frosinone – Vicenza 4-0 Atalanta – Portogruaro 4-1 Crotone – Novara 0-3 Modena – Grosseto 1-1 Triestina – Cittadella 3-2 Padova – Ascoli 3-1 Pescara – Livorno 0-1
 
07/05/2011  SOLOPESCARA.COM

PASSA IL LIVORNO PER L'INFORTUNIO DI PINNA

Il Pescara perde lo scontro diretto col Livorno per “l’infortunio” capitato a Pinna che col suo autogol determina il risultato in una gara molto tattica che probabilmente sarebbe finita zero a zero: purtroppo questo è capitato al giocatore che negli ultimi due anni è stato uno dei migliori, se non il migliore. Peccato per il pubblico numerosissimo accorso, ma c’è da dire che specie nella ripresa il Pescara è stato poco incisivo in avanti col Livorno che si è difeso e ha portato a casa tre punti che gli consentono di sperare nei play off, mentre per i biancazzurri la strada è ora davvero difficile. Grazie lo stesso. Pescara: Pinna, Zanon, Petterini, Cascione, Mengoni, Soddimo (34'st Tognozzi), Sansovini, Bonanni (25'st Ganci), Diamoutene, Del Prete (15'st Maniero), Verratti. In panchina: Bartoletti, Olivi, Capuano, Berardocco. All. Di Francesco Livorno: De Lucia, Parravicini (13'st Barusso), Iori (42'st Bernardini), Dionisi, Danilevicius, Knezevic, Lambrughi, Miglionico, Luci, Schiattarella (29'st Pieri), Salviato. In panchina: Mazzoni, Tavano, D'Alessandro, Cellerino. All. Novellino Ammoniti: Soddimo, Parravicini, Del Prete, De Lucia, Salviato, Schiattarella, Barusso Arbitro: Riccardo Tozzi di Ostia. Note: oltre 18.000 gli spettatori Sintesi azioni salienti 4' cross dalla sinistra di Bonanni, Del Prete non arriva alla deviazione 10' dalla bandierina cross di Bonanni e testa di Diamoutene che schiaccia da pochi passi 14' Vantaggio del Livorno: infortunio di Pinna che su un innocuo cross rasoterra di Danilevicius si fa sfuggire la palla che scivola in rete 18' Soddimo tira fuori sul cross dalla bandierina di Bonanni 26' Pescara vicinissimo al pareggio: palla recuperata da Verratti che lancia a sinistra Sansovini che mette un cross rasoterra per l’accorrente Soddimo che a tu per tu con De Lucia si fa toccare la palla dal portiere e sulla linea di porta salva Lambrughi 45' Non succede più nulla di importante e finisce il primo tempo Secondo tempo 3'st Parravicini, già ammonito, viene salvato dall'arbitro per un fallo commesso a centrocampo 8'st su cross di Bonanni Salviato di testa anticipa l'accorrente Sansovini in corner 10'st Parravicini tira da fuori e Pinna para a terra agevolemente 13'st bell’intervento di Pinna su tiro ravvicinato di Schiattarella 15'st Entra Maniero per Del Prete 24'st Pinna para su Dionisi che calcia in diagonale 25'st Entra Ganci per Bonanni 26'st Ganci si libera in area e col destro calcia debolmente tra le braccia del portiere 30'st Luci ci prova dalla distanza: palla fuori 34'st Entra Tognozzi per Soddimo 41'st Diamoutene di testa in mischia e Knezevic rischia l’autorete mettendo in corner 45'st 4 minuti di recupero 48'st Punizione di Sansovini dal limite: palla alta 49'st Finisce la partita: la squadra riceve gli applausi dello stadio che incita Tore Pinna
 
06/05/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-LIVORNO

Biancazzuri in campo stasera (ore 20:30) per la 39a giornata del campionato bwin, nell'anticipo dell' "Adriatico", contro i labronici di Novellino. A quattro giornate dal termine la compagine guidata da Eusebio Di Francesco si gioca un posto tra le grandi; la prima di quattro finali. I biancazzurri sono a una sola lunghezza dal duo Torino-Reggina, gli amaranto seguono i play off distanziati di tre punti. Grazie all'indovinata politica deiprezzi popolari si prevede uno stadio tutto esaurito. Sicuramente il colpo d'occhio sarà da categoria superiore e la speranza è quella che gli oltre 15mila dell'Adriatico possano spingere i biancazzurri a conquistare 3 punti fondamentali aprendo un finale di stagione prestigioso. Dopo i toscani del Livorno i biancazzurri saranno attesi dalle sfide con Vicenza, Novara e Cittadella. Qui Pescara Di Francesco dovrà rinunciare per infortunio a Nicco, Stoian, Giacomelli, Ariatti, Bucchi e per squalifica a Gessa. Probabile l'impiego del collaudato modulo 4-4-1-1 con Pinna tra i pali. In difesa Diamoutene e Mengoni al centro con uno tra Petterini e Capuano sull'out di sinistra e Zanon a destra. Centrocampo con Cascione e Verratti e Bonanni sulla corsia di sinistra. Al posto di Gessa giocherà probabilmente Del Prete sulla corsia destra. Attacco affidato a Sansovini conil supporto di Soddimo trequartista. convocati I portieri Pinna e Bartoletti; i difensori Diamoutene, Petterini, Capuano, Del Prete, Mengoni, Olivi, Sembroni e Zanon; i centrocampisti Berardocco, Cascione, Tognozzi, Verratti e Bonanni; gli attaccanti Ganci, Maniero, Sansovini e Soddimo Qui Livorno In casa amaranto Novellino utilizzerà probabilmente uno speculare 4-4-1-1 composto dall'undici vittorioso, una settimana fa, contro l'Atalanta con Tavano che partirà dalla panchina e Barusso al posto di Parravicini. centrocampo con l'ex Andrea Luci e attacco affidato a Danilevicius supportato da Dionisi. convocati I portieri Mazzoni e De Lucia; i difensori Antunes, Salviato, Miglionico, Bernardini, Knezevic, Lambrughi e Pieri; i centrocampisti Prutsch, Iori, Luci, Parravicini, Schiattarella, Lignani, D'Alessandro e Barusso; gli attaccanti Tavano, Dionisi, Cellerino e Danilevicius. Probabili formazioni Pescara (4-4-1-1): Pinna; Zanon, Diamoutene, Mengoni, Petterini (Capuano); Del Prete, Cascione, Verratti, Bonanni; Soddimo; Sansovini. Livorno (4-4-2): De Lucia; Salviato, Miglionico, Knezevic, Lambrughi (Pieri); Schiattarella, Barusso, Iori, Luci; Danilevicius, Dionisi. Abitro Sarà Riccardo Tozzi della sezione di Ostia Lido a dirigere l'anticipo di venerdì sera tra Pescara e Livorno. Gli assistenti saranno Marrazzo e Segna, il quarto uomo Di Paolo. All'Andata All'andata il 4 dicembre 2010, la sfida del Picchi terminò sull'1-1 con reti di Mengoni e Schiattarella. Adriatico tutto esaurito Secondo i dati ufficiali, sono stati staccati oltre 15mila tagliandi. La vicinanza tra le due tifoserie non gemellate ma comunque non in contrasto tra loro ha spinto le autorità locali, con l'interessamento del club biancazzurro, ad aprire la Curva Sud ai sostenitori del Pescara. L'atmosfera e la cornice di pubblico saranno d'altri tempi, con l'Adriatico con ogni probabilità che farà registrare per la prima volta in questa stagione il tutto esaurito. Protagonisti Novellino A poche ore dalla gara dell' "Adriatico" il tecnico amaranto Walter Novellino presenta così la partita: "Domani per noi sarà una gara molto importante. La nostra voglia di far bene e di vincere dovrà trovare un riscontro nella prestazione in campo. Come è accaduto con l'Atalanta, dobbiamo ripeterci, soprattutto per grinta e desiderio di ottenere i tre punti." Ancora sul match di domani: "Il Pescara giocando in casa avrà tanto entusiasmo dalla sua parte e cercheranno di sfruttare il fattore campo." Sui biancoazzurri: "Sono un'ottima squadra, hanno un bel gioco e meritano tutti i punti che hanno in classifica. Inoltre hanno buonissime individualità alle quali dovremo prestare tanta attenzione: Soddimo (che ho lanciato io quando era alla Samp) e Sansovini in particolare." Riguardo alla situazione playoff: "Non faccio i conti su quanti punti potranno servire per entrare negli spareggi promozione. Noi dobbiamo solo cercare di farne il più possibile. A partire dai tre di domani sera a Pescara." Di Francesco «Il Livorno è un'ottima squadra» «certamente verrà all'Adriatico per ottenere punti importanti che li rilancerebbero in zona play-off dopo il successo della settimana scorsa con l'Atalanta. Sarà una partita tattica e dovremo essere perfetti sia dal punto di vista tattico sia caratteriale. Giunti a questo punto l'obiettivo è quello di fare bene e di provare fino alla fine di raggiungere il sesto posto». «Abbiamo ormai la certezza virtuale della salvezza» «ed ora abbiamo finalmente tranquillità e sicurezza importanti per affrontare le ultime partite di campionato. Siamo vicini ad un sogno è impossibile nasconderlo ma dobbiamo concentrarci partita per partita. Abbiamo disputato un ottimo campionato, certamente superiore a tutti i pronostici e le attese di inizio stagione». Mengoni «Sappiamo che troveremo tanto pubblico e questo ci sta dando una carica incredibile» «i tifosi saranno l'arma in più e sinceramente mi ha dato molto fastidio che hanno vietato tante trasferte, perché giocare senza pubblico lontano da Pescara è veramente deleterio. Qui non parliamo di una tifoseria qualunque, ma di una che ti segue ovunque».
 
05/05/2011  SOLOPESCARA.COM

FINALMENTE RIAPRE LA CURVA SUD: RIEMPIAMOLA SUBITO

dal sito ufficiale Il presidente De Cecco e l'Amministratore delegato Alessandro Acciavatti questa mattina sono stati ricevuti dall'Illustrissimo Questore di Pescara Paolo Passamonti che, al termine dell'incontro con i vertici della Delfino Pescara ha concesso l'apertura della Curva Sud alla tifoseria locale, apertura ritenuta opportuna per la grande richiesta di tagliandi da parte dei supporter biancazzurri. La società, nel ringraziare il Questore di Pescara per la consueta disponibilità e collaborazione, comunica che dalle 15.30 di questo pomeriggio saranno in vendita i biglietti della Curva Sud al prezzo di 1 € (+1 € di preventita) nei consueti punti vendita. E ora... riempiamo l'Adriatico!
 
05/05/2011  SOLOPESCARA.COM

VERSO IL TUTTO ESAURITO

Si va sempre più verso il tutto esaurito per la gara di domani visto che la stessa società attraverso il proprio sito ha comunicato che restano disponibili appena 1.000 biglietti di Tribuna destinati a terminare in brevissimo tempo. Certo che parlare di tutto esaurito con “appena” 15.000 spettatori è alquanto singolare per un impianto ristrutturato da pochissimo e che a detta di molti è uno dei tre stadi in Italia ad essere totalmente a norma. Che poi l’intera curva sud non sia disponibile per i pescaresi, ma destinata a poche decine di ospiti (che hanno la “gabbia” che ospita tranquillamente fino a un migliaio di posti), che in curva Nord ci sia ancora la “ratella” sopra la recinzione in vetro che ostacola la visuale a buona parte degli spettatori, che non ci siano bar adeguati, che il tabellone è quello che così l’impianto audio, evidentemente non interessa a nessuno. Dopo la tessera del tifoso, tornelli, prefiltraggi, divieti continui di andare in trasferta, i tifosi del Pescara sono costretti a subire anche questo. Fatto sta che in questo stesso stadio l’ultima serie A di Galeone venne festeggiata nella famosa gara contro il Parma da oltre 35.000 spettatori: ora ci dobbiamo accontentare del tutto esaurito con appena 15.000 posti….. Speriamo che nelle prossime ore si trovi una soluzione che permetta l’apertura ai pescaresi anche della curva sud: non chiediamo la luna!
 
05/05/2011  SOLOPESCARA.COM

ASCOLI ALTRA PENALIZZAZIONE

La formazione marchigiana scende da 43 a 42 punti in classifica: la situazione non è ancora compromessa, ma senza quei punti di penalizzazione (ora 7!) il campionato dell'Ascoli sarebbe potuto essere tutta un'altra cosa. Un punto di penalizzazione in classifica all'Ascoli, da scontarsi nella corrente stagione sportiva, un mese di inibizione al presidente Roberto Benigni. Questa la decisione adottata dalla Corte di Giustizia Federale "per non aver provveduto al versamento, entro il termine del 14.2.2011, al versamento delle ritenute Irpef e dei contributi Enpals relativi ai mesi luglio, agosto, settembre 2010". Con questa ulteriore penalità, l’Ascoli era già stata penalizzata di 6 punti, i marchigiani scendono a quota 42, diventando così la quartultima forza del campionato in solitaria. Un punto più in alto, a quota 43, ci sono Albinoleffe (che ha però una gara in meno) e Piacenza. La salvezza, comunque, è a portata di mano.
 
05/05/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-LIVORNO: NUMERI E PRECEDENTI

I precedenti tra Pescara e Livorno partono dal Campionato misto A e B post bellico di Centro Sud 1945-46. Nove precedenti in totale di cui due in c1, tre in serie B, due nel campionato misto A e B e due precedenti di Coppa Italia di Seie C nel 2002. In totale, quattordici gol subiti e dieci i gol messi a segno dal Pescara. Il primo incontro assoluto tra le due formazioni risale al 30 dicembre 1945 dove il Pescara contro l'allora Pro Livorno perse in casa 1 a 2. Nella gara toscani in vantaggio con Racis al 5' con pareggio di di Guarnieri al minuto 65'. La gara si risolse in favore degli ospitio che misero a segno il gol vittoria con Picchi allo scadere (82imo). Ultimo precedente assoluto all'Adriatico risale al 9 novembre 2003. Pescara e Livorno nella 13a di andata della serie B 2003-04 terminarono la gara a reti inviiolate. Il 6 febbraio 2002 la gara di Coppa Italia di Serie C Pescara - Livorno termino' 2 a 1 per i biancazzurri con doppietta di Ivan Tisci. Sulla panchina del Pescara Ivo Iaconi su quella dei toscani Osvaldo Jaconi. Bilancio parziale negativo per il Pescara riferito alle cinque gare tra le mura amiche. Due sconfitte, due pareggi e una sola vittoria gianta pero' solo in Coppa Italia. In campionato il Pescara non ha mai battuto i toscani amaranto in casa. Ultime cinque gare del Livorno 38a giornata Livorno - Atalanta 2-1 4' (2T) Bonaventura (A) 11' (2T) Dionisi (L) 18' (2T) Danilevicius (L) 37a giornata Empoli - Livorno 0-0 36a giornata Livorno - Crotone 1-2 33' (1T) Djuric (C) 36' (2T) Eramo (C) 50' (2T) Tavano (L) 35a giornata Triestina - Livorno 0-0 34a giornata Livorno - Modena 0-1 45' (2T) Pasquato
 
04/05/2011  SOLOPESCARA.COM

DIVENTA TU STESSO UNA COREOGRAFIA VIVENTE!

Riportiamo l'appello della società apparso sul sito ufficiale. Diventa tu stesso una coreografia vivente! Indossa i colori del Pescara: con maglie e sciarpe aiuterai con la tua presenza a dare quel tocco di colore biancazzurro per illuminare la notte calcistica pescarese! Vivi Pescara-Livorno da protagonista! Biancazzurro è il colore della tua passione!
 
04/05/2011  SOLOPESCARA.COM

L'AMICHEVOLE CON IL CASTEL DI SANGRO FINISCE 3 A 1

Si è conclusa 3 a 1 per gli uomini di Eusebio Di Francesco l'amichevole giocata ieri sera alle 20:30 contro il Castel di Sangro squadra che ha appena concluso il campionato di eccellenza abruzzese. Davanti a circa 200 spettatori, dopo un primo tempo amichevole e povero di emozioni la gara si anima nella ripresa dove vanno a rete Ganci, Petterini e Sansovini. Ganci su rigore, Petterini devia a rete su battuta d'angolo e Sansovini insacca di sinistro a conclusione di un bel servizio di Tognozzi. La rete ospite arriva grazie al numero 13 Mazzucco. La gara è servita al mister biancazzurro per provare l'undici ottimale da schierare contro il Livorno. Nello scacchiere biancazzurro mancheranno Gessa, Bucchi, Giacomelli, Nicco e Stoian. Nella prima frazione di gara Di Francesco prova Cascione e Berardocco a centrocampo con Soddimo e Vitale sulle corsie esterne. Ganci e Maniero come terminali offensivi. Nella ripresa centrocampo affidato a Tognozzi e Verratti con esterni Bonanni e Del Prete. a Ganci si aggiunge Sansovini in avanti. La formazione ospite di base di mister Monaco è stata pressocchè identica a quella reduce dalla vittoria nell'ultima di campionato contro la Spal Lanciano, più Lisio Ferri che aveva saltato il turno per squalifica. Tabellino Stadio Adriatico di Pescara 3 maggio 2011 ore 20,30 amichevole Pescara - Castel Di Sangro 3-1 (0-0) Pescara pt: Pinna, Zanon, Diamoutene, Mengoni, Capuano, Cascione, Berardocco, Soddimo, Vitale, Ganci, Maniero. Pescara st: Bartoletti, Petterini, Mengoni, Capuano, Zanon, Tognozzi, Verratti, Bonanni, Del Prete, Ganci, Sansovini. All. Di Francesco Castel di Sangro: Leone, Caserta Elmo, Campanella, Di Padova, Petrosino, Petrocelli, Caserta Normeo, Comparetti, D’Amico, Diallo, Mazzocco, Pennacchioni, D’Aloisio, Aliyev, Di Loreto, De Cesare, Capotosto, Bombaci, Lisio Ferri. All. Monaco Reti: Ganci (R), Petterini, Sansovini, Mazzocco Note: Circa duecento spettatori.
 
03/05/2011  SOLOPESCARA.COM

ORE 20 AMICHEVOLE ALL'ADRIATICO COL CASTEL DI SANGRO

Dopo l'allenamento mattutino al Poggio degli ulivi, il PEscara giocherà questa sera un'amichevole allo stadio Adriatico contro il Castel di Sangro con inizio alle ore 20. Nel frattempo la Lega ha deciso che la prosecuzione della gara tra Albinoleffe e Reggina (da giocare 75 minuti partendo dall' 1 a 0 per i lombardi) si disputerà marcoledì 11 maggio alle ore 19 e non la settimana successiva come volevano i calabresi; per questo recupero, la gara successiva dei calabresi a Grosseto, si disputerà domenica 15 (ore 15) e non più sabato 14. Intanto continua il fermento in città per i prezzi popolari praticati dalla società (€ 2 per curve e distinti): c'è da scommettere sulla caccia al biglietto e sicuramente venerdì sera ci sarà l'Adriatico pieno pronto spinegere i biancazzurri alla vittoria. NOI CI CREDIAMO notiziario Ripresa degli allenamenti al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo dopo la vittoria di sabato contro il Portogruaro. Lavoro di scarico per Tognozzi, Sansovini e Gessa, terapie per Diamoutene per una contusione alla caviglia sinistra, differenziato per Giacomelli, Stoian, Ariatti e Nicco, terapie e lavoro differenziato per Bucchi.
 
02/05/2011  SOLOPESCARA.COM

CURVE E DISTINTI A 2 EURO: CRESCE LA FEBBRE IN CITTA'

Come anticipato in diretta tv dal presidente Peppe De Cecco, la società da una spinta all'entusiasmo che c'è in città mettendo i prezzi dei biglietti di curvae distinti a 2 euro! Si valuterà con gli organi competenti anche la possibilità di aprire la sud ai pescaresi. Questo il comunicato della società apparso sul sito ufficiale: Per la partita Pescara-Livorno in programma venerdì 6 maggio alle ore 20.45 allo stadio Adriatico "Cornacchia" di Pescara, la Delfino Pescara 1936 ha stabilito che i tagliandi per i settori Curva e Tribuna Adriatica potranno essere acquistati al prezzo di € 1 (+ 1€ di diritti di prevendita). I biglietti saranno in vendita da domani presso le consuete rivendite. Ora... tocca a te! Ti aspettiamo all'Adriatico per applaudire i biancazzurri!
 
01/05/2011  SOLOPESCARA.COM

POSTICIPO: NOVARA - VARESE 2-2

E’ finito 2 a 2, tra Novara e Siena, il posticipo delle 12,30 del Campionato di Calcio di Serie B, stagione 2010-2011, valido per la 38-esima giornata. Il Siena rimanda così la festa per il ritorno in Serie A; solo vincendo oggi, infatti, avrebbe già avuto la matematica certezza della promozione. La festa è comunque solo rimandata visto che il Siena nel Campionato di Calcio di Serie B resta saldamente in testa, a 73 punti, allungando tra l’altro rispetto all’Atalanta che venerdì scorso ha perso per 2 a 1 in casa del Livorno. Con il punto guadagnato oggi, intanto, il Novara sale a 61 punti ed aggancia il Varese al terzo posto della Serie cadetta
 
01/05/2011  SOLOPESCARA.COM

PAROLA D'ORDINE: ENTUSIASMO!!!

Parola d’ordine: ENTUSIAMSO !!! Sarà questo il motivo che dovrà caratterizzare l’intera settimana che ci porterà allo scontro diretto di venerdì sera contro il Livorno. Questo strampalato campionato ha confermato con le gare di ieri che tutto è ancora possibile e che i risultati a sorpresa sono all’ordine del giorno: basti pensare proprio al Pescara che dopo aver pareggiato in casa con l’ultima in classifica (Frosinone) è andato a vincere a Portogruaro che a sua volta aveva battuta a domicilio la capolista Siena appena sette giorni fa. Ora non è il caso di stare a polemizzare per le prestazioni passate della squadra o con alcuni calciatori, etc: ora è il momento solo di ricreare il clima play off dello scorso anno, ora conta solo riempire l’Adriatico e caricare squadra e ambiente per tutti i giorni che ci porteranno alla sfida di venerdì. Facciamo sparire i tagliandi da subito, magari se ci riuscissimo in breve tempo si potrebbe pensare anche a chiedere la riapertura della sud. PARTE LA CACCIA AL BIGLIETTO PER VENERDI’. ORA LA SQUADRA HA BISOGNO DEL PUBBLICO, QUEL DODICESIMO UOMO IN CAMPO CHE NESSUNO SA ESSERLO COME LA TIFOSERIA PESCARESE. ANDIAMOCI A PRENDERE I PLAY OFF !!!
 
30/04/2011  SOLOPESCARA.COM

SERIEB WIN 38A GIORNATA

erie B 38a giornata: Varese e Torino, pari interno. Sassuolo e Ascoli, vittorie preziose In attesa del big match nel posticipo serale del lunedì tra Novara e Siena, la 38esima giornata di Serie B vede i pareggi di Varese e Torino: i lombardi sono costretti sullo 0-0 dal Padova e si portano in terza posizione, i granata all’Olimpico non riescono a superare il Piacenza rimontando la rete di Guzman con il solito Bianchi su calcio di rigore. Sospesa per pioggia al quarto d’ora del primo tempo Albinoleffe – Reggina con i bergamaschi in vantaggio per 1-0 per effetto della rete di pochi minuti prima di Mingazzini, colpo grosso del Crotone che sbanca Vicenza 2-1 e si candida ufficialmente per un piazzamento nei playoff. Playoff che vedono ben 10 squadre racchiuse in soli 5 punti e in lotta per gli ultimi due posti quando mancano 4 giornate al termine del campionato cadetto. In coda alla classifica l’Ascoli vince un importante scontro salvezza con il Frosinone per 3-1, quasi condannato alla retrocessione, la Triestina perde a Grosseto 2-0, il Portogruaro cede in casa al Pescara (1-2) e il Sassuolo vince 1-0 con l’Empoli. Chiude il sabato il pari tra Cittadella e Modena (1-1). Ieri nell’anticipo del venerdì il Livorno aveva battuto 2-1 l’Atalanta. Questi i risultati Livorno – Atalanta (giocata ieri) 2-1: 4' st Bonaventura (A), 11' st Dionisi (L), 18' st Danilevicius (L) AlbinoLeffe – Reggina sosp. per pioggia sul risultato di 1-0: 12' pt Mingazzini (A) Ascoli – Frosinone 3-1: 3' pt Lupoli (A), 30' pt Masucci (F), 37' pt Feczesin (A), 44' st Juan Antonio (A) Cittadella – Modena 1-1: 41' pt Stanco (M), 21' st Piovaccari (C) Grosseto – Triestina 2-0: 6' pt Sforzini (G), 35' pt Caridi (G) Portogruaro – Pescara 1-2: 9' pt Soddimo (Pe), 14' st Bonanni (Pe), 49' st Altinier (Po) Sassuolo – Empoli 1-0: 2' pt Quadrini (S) Torino – Piacenza 1-1: 36' pt Guzman (P), 3' st Bianchi (T) Varese – Padova 0-0 Vicenza – Crotone 1-2: 28' pt Abbruscato (V), 2' st Vinetot (C), 10' st Djuric (C) Novara – Siena domani alle 12.30
 
30/04/2011  SOLOPESCARA.COM

PORTOGRUARO-PESCARA 1-2: CRONACA E TABELLINO

I biancazzurri credono ancora ai play off e la vittoria di oggi li riporta al settimo posto ad un solo punto dagli spareggi promozione. Una vittoria voluta e cercata contro il Portogruaro in piena lotta salvezza che si è dimostrato un avversario temibile e per nulla rassegnato. I veneti erano chiamati a vincere dopo l'inaspettata vittoria di Siena che aveva riaperto le speranze di salvezza e contro il Pescara hanno piu' volte rischiato di vincere. Un gol per tempo regala il successo ai biancoazzurri che dopo due opache prestazioni (Ascoli in trasferta e con il Frosinone in casa), ritornano a riassapporare profumo di playoff. Oggi, al "Mecchia", i granata si sono complicati la vita regalando agli avversari i due gol. Occasione d'oro che i biancazzurri non si sono fatti sfuggire per agganciare il treno playoff. E' il 9': Rossi sbaglia il rinvio, intercetta sulla trequarti Cascione che serve Bonanni. Soddimo scatta sul filo del fuorigioco, riceve la palla filtrante del compagno e a tu per tu con l'estremo difensore insacca facilmente. Il Porto tenta di recuperare ma la partenza in salita è un macigno troppo pesante, da affrontare peraltro con diverse defezioni che hanno privato Agostinelli della squadra tipo: oltre alle assenze pesanti dei difensori Franceschini, Esposito e Cibocchi, non erano al meglio nemmeno Tarana e Altinier. Situazione opposta per il Pescara che recupera gli uomini chiave del centrocampo (Cascione e Tognozzi) e torna corto, compatto come nei tempi migliori. Pure in difesa dove il muro eretto dai centrali Diamoutene-Mengoni chiude ogni via al "morbido" Gerardi. In attacco Soddimo fa quel che vuole, come al 14' della ripresa quando si beve Madaschi e serve al centro dell'area un comodo pallone che Bonanni di sinistro infila alla destra di Rossi, nell'angolino basso. La partita finisce qui. I biancazzurri sono padroni, tant'è che sfiorano due volte il tris con Sansovini: al 24' coglie il palo, al 45' Rossi devia all'incrocio. Il Portogruaro è in bambola, piovono i primi fischi del pubblico di casa. Altinier accorcia al 48' ma ormai è troppo tardi. Soddisfatto mister Di Francesco che aveva chiesto una vittoria per continuare a credere al sogno promozione. Tabellino Portogruaro - Pescara 1-2 (1-0) Portogruaro (4-3-2-1): Rossi, Lanzoni (1'st Tarana), Cristante, Madaschi, Espinal, Scarpa (13'st Altinier), Scozzarella, Cardin, Schiavon, Memushaj (19'st Cunico), Gerardi. A disp: Furlan, Mattielig, Gargiulo, Scapuzzi. All. Agostinelli Pescara (4-4-1-1): Pinna, Del Prete, Diamoutene, Mengoni, Petterini, Gessa (42'st Zanon), Cascione, Verratti (13'st Tognozzi), Bonanni, Soddimo (30'st Maniero), Sansovini. A disp: Bartoletti, Olivi, Capuano, Ganci. All. Di Francesco Reti: 9' Soddimo, 14'st Bonanni, 48'st Altinier Arbitro: Ostinelli di Como. Assistenti: Masotti di Bologna e Cini di Firenze Ammoniti: Cristante, Mengoni, Gessa, Cascione, Scozzarella Angoli: 4-7 Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa Note: giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Presenti circa 20 tifosi biancazzurri nel settore dedicato.
 
29/04/2011  SOLOPESCARA.COM

ANTICIPO: LIVORNO BATTE ATALANTA

Nell'anticipo della 38/a giornata di serie B, Livorno batte Atalanta 2-1. Tutte le reti nella ripresa: bergamaschi in vantaggio al 49' con Bonaventura, pareggio di Dionisi al 56', gol-partita di Danilevicius al 63'. L'Atalanta, che non vince all'Ardenza da 62 anni, ha chiuso la partita in 10 uomini a causa dell'espulsione, al 76', di Bellini. L'Atalanta rimane cosi' ferma al 2/o posto a 71, un punto sotto al Siena che domenica giochera' sul campo del Novara. Livorno al 7/o posto con 50 punti. Le gare di domani 30/04 (ore 15) Albinoleffe-Reggina Ascoli-Frosinone Cittadella-Modena Grosseto-Triestina Portogruaro-Pescara Sassuolo-Empoli Torino-Piacenza Varese-Padova Vicenza-Crotone Posticipo 01/05 Novara-Siena (ore 12.30)
 
29/04/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PORTOGRUARO-PESCARA

Situazione Nel Portoogruaro fuori per squalifica Cibocchi e Franceschini. Potrebbe allungarsi lo stop precauzionale per Marco Esposito che col Pescara non ci sarà: il difensore porterebbe addirittura saltare tre delle cinque restanti partite. Ancora tutta da verificare la situazione di Altinier: il bomber soffre ancora per una contusione occorsagli durante il match con la Triestina. Il tecnico biancazzurro Di Francesco recupera Mengoni e Ganci che hanno scontato il turno di squalifica. Problemi per Sembroni (lombosciatalgia), Nicco (ginocchio) e Verratti (contusione alla coscia). Lavoro differenziato Luca Ariatti, Stefano Giacomelli e Stoian che non saranno dell'11 di partenza. Nell'ultimo allenamento si è fermato anche Bucchi per un risentimento muscolare alla coscia destra. Arbitro A dirigere la gara sarà Ostinelli di Como coadiuvato dagli assistenti Masotti e Cini e dal quarto uomo Gavillucci. La gara di andata Pescara- Portogruaro 4-2 31' Cunico, 38' Tarana, 50'Soddimo, 60'Ariatti, 66'Cascione, 70'Cascione Precedenti Sono tre gli incontri totali. L’anno scorso a Portogruaro i biancazzurri pareggiarono 2-2-, mentre nella gara di ritorno i veneti violarono l’Adriatico per 0-1 con il gol decisivo di Marchi. Quest’anno all’adata il Pescara ha fvinto per 4-2, rimontando dallo 0-2 di metà gara Probabili formazioni PORTOGRUARO(4-3-3): Rossi; Lanzoni, Madaschi,Cristante, Madaschi, Cardini; Schiavon, Mettielig, Scozzarella; Cunico, Gerardi (Altinier) Tarana (Scarpa). PESCARA (4-4-1-1): Pinna; Zanon, Diamoutene, Mengoni, Petterini; Gesssa, Cascione, Tognozzi, Bonanni; Soddimo, Sansovini. Statistiche Il Portogruaro in casa ha conquistato 24 punti, frutto di 6 vittorie, 6 pareggi ed altrettante sconfitte. Per i biancazzurri in trasferta, Piacenza a parte, tante delusioni. Fuori dall'Adriatico 14 punti totalizzati con 3 successi, 5 pareggi e ben 10 sconfitte. Protagonisti Pinna «Con il Portogruaro e nelle restante 4 partite dobbiamo dare una risposta concreta alle tante chiacchiere fatte ultimamente» «dobbiamo dare il massimo in campo in questo finale di stagione perché vogliamo chiudere alla grande questo torneo»
 
28/04/2011  SOLOPESCARA.COM

A PORTOGRUARO ULTIMA CHIAMATA PER I PLAY OFF

La gara di Portogruaro sarà decisiva per le residue chance di riagguantare la zona play off: solo vincendo infatti potrà continuare il sogno, altrimenti ci dovremo “accontentare” di chiudere in bellezza un campionato che comunque vada, sarà da ritenersi positivo visto che è stato centrato l’obiettivo prefissato ad inizio stagione, ovvero la permanenza nella serie cadetta. C’è interesse nel vedere quale sarà la reazione della squadra dopo le ultime due prove deludenti offerte e le recenti critiche del post gara col Frosinone. Dopo il 7 a 0 rifilato nell’amichevole di ieri agli Allievi (doppiette per Sansovini e Soddimo e reti di Ganci, Maniero e Bucchi), la squadra si è allenata stamattina allo stadio Adriatico dove oltre al differenziato lavoro per Ariatti, Giacomelli e Stoian e a Nicco e Sembroni fermi, si è fermato anche Bucchi per un problema muscolare che non gli permetterà di rispondere alla convocazione per sabato prossimo. A prescindere da quale formazione schiererà mister Di Francesco, tutti speriamo in una reazione d’orgoglio della squadra. La gara di Portogruaro sarà diretta dal sig. Ostinelli di Como.
 
27/04/2011  SOLOPESCARA.COM

VERSO PORTOGRUARO: RIENTRANO GANCI E MENGONI

Allenamento tecnico-tattico ieri al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo in vista della partita di sabato in trasferta contro il Portogruaro. Nicco ha svolto gli esami strumentali (domani la risposta), stop precauzionale per Olivi, solo terapie per Tognozzi (caviglia), Ariatti (ginocchio), Stoian e Giacomelli. Oggi allenamento alle 15 al Poggio degli Ulivi per una partitella in famiglia con gli Allievi nazionali di mister Giampietro. Tornano disponibili, per la trasferta veneta, Mengoni e Ganci che hanno scontato il turno di squalifica.
 
26/04/2011  SOLOPESCARA.COM

NUOVA TRASFERTA, VECCHIO DIVIETO

Dopo la parentesi di Piacenza (sarà stato un errore?), torna nuovamente il divieto per i tifosi pescaresi a seguire la squadra in trasferta. Nella “temutissima” Portogruaro infatti, potranno assistere al match solo i tifosi biancazzurri possessori della tessera del tifoso, così come da comunicato che riportiamo di seguito pubblicato sul sito ufficiale della società. “In ottemperanza al dettato del decreto n. 8/2007 si comunica che è già in atto la prevendita dei tagliandi di accesso per i tifosi ospiti che dovranno essere rilasciati esclusivamente ai possessori della tessera del tifoso, che rimarrà attiva fino alle ore 19 di venerdì 29 aprile 2011 al costo di € 12 più diritti di prevendita presso i punti vendita Bookingshow.”
 
23/04/2011  SOLOPESCARA.COM

NOI VOGLIAMO GENTE CHE LOTTA

Ancora riusciamo a metabolizzare la prova di giovedì contro il Frosinone, troppa l'amarezza per l'ennesima occasione buttata al vento per spiccare il volo, per di più in una gara casalinga contro l'ultima in classifica !! Nelle ultime due gare dove la squadra doveva decollare in classifica per agguantare i play off, si è praticamente giocato solo negli ultimi dieci minuti della gara contro i ciociari e per questo il pubblico non ha gradito l'ennesima scialba prestazione. Non è tempo per stare a recriminare e fare processi, certamente occorre ricordare ancora una volta che la squadra ha raggiunto di fatto l'obiettivo stagionale della salvezza e questo ne va dato atto a tutti, società, staff tecnico e giocatori. Questo però non può giustificare qualsiasi cosa, non ci si può "nascondere" dietro il raggiungimento dell'obiettivo iniziale per essere immuni da qualsiasi cosa. Noi tifosi vogliamo che chi indossa la maglia della nostra città la onori fino alla fine dando il massimo in ogni occasione, a prescindere da quello che sarà il risultato finale (eloquente il coro "noi vogliamo gente che lotta"). Ed è questo quello che ci sentiamo di chiedere in queste ultime cinque gare alla squadra, augurandoci che il mister faccia scendere in campo solo chi ha questi requisiti. D'altronde è stato lo stesso Di Francesco nel dopo gara a dichiarare che "... ho visto una buona reazione della squadra e deve essere così fino alla fine del campionato. Io voglio vedere gente che lotta per le prossime cinque partite. Qui nessuno si vuole tirare indietro, in primis io che voglio il massimo in ogni situazione..." Staremo a vedere.
 
22/04/2011  SOLOPESCARA.COM

RISULTATI: LA REGGINA SI ALLONTANA

Dopo i due anticipi di ieri, oggi ha giocato il resto delle SerieBwin dove l’impresa la fa il prossimo avversario dei biancazzuri, il Portogruaro che nei minuti finali ribalta il risultato e vince 2 a 1 a Siena. Punti pesantissimi in chiave play off per la Reggina che a cinque minuti dal termine sigla il gol vittoria contro il Novara. Questi i risultati Padova - Vicenza 4 - 1 Pescara - Frosinone 1 - 1 Albinoleffe - Grosseto 1 - 1 Crotone Atalanta 2 - 2 Empoli - Livorno 0 - 0 Modena - Torino 1 - 1 Piacenza - Cittadella 0 - 2 Reggina - Novara 1 - 0 Siena - Portogruaro 1 - 2 Triestina - Sassuolo 2 - 1 Varese - Ascoli 1 - 1
 
22/04/2011  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI SOLOPESCARA.COM

PINNA : incolpevole nel gol subito, resta praticamente inoperoso per tutto il resto della gara svolgendo l'ordinaria amministrazione. Voto SV DEL PRETE : qualche imprecisione alla quale siamo ormai abituati, a differenza delle altre volte ci sembra meglio in fase difensiva che offensiva dove si propone solo nel forcing finale. Voto 5,5 PETTERINI : si limita a fare una gara di contenimento senza mai proporsi in avanti. Voto 5 OLIVI : si nota ad inizio gara e all'ultimo secondo dove in entrambe le occasioni sfiora la rete di testa, in fase difensiva soffre tanto i contropiedi dei ciociari, specie nella ripresa dove la difesa non viene coperta dai centrocampisti. Voto 5,5 DIAMOUTENE : soffre anche lui come Olivi, ma non tutte le colpe sono le loro. Spesso gli viene lasciata l'incombenza di impostare l'azione (!) che inevitabilmente prevede il lancio lungo alla ricerca della testa di Bucchi: se imposta lui, come in altre partite Mengoni, è inevitabile che qualcosa non funziona più come prima. Voto 5,5 TOGNOZZI & CASCIONE: entrambi al rientro dopo tanto tempo, non offrono una prestazione di livello condita da errori in fase di impostazione e facendo mancare la copertura alla difesa; giustificabili. Voto 5 GESSA : assente come il resto della squadra per tutto il primo tempo, diventa però importante la sua spinta sulla destra nel forcing finale dove mette in mezzo tante palle e lotta su ogni pallone. Voto 6 BONANNI: il giudizio è limitato esclusivamente alla prestazione sul campo, dove gioca la solita partita a corrente alternata. Non è una delle migliori prestazioni, ma i pochi pericoli verso la porta avversaria hanno sempre il suo zampino. Voto 5,5 SODDIMO : inizia bene con la solita grinta, ma anche stavolta commette lo stesso errore di tenere tanto la palla e tentare il dribbling di troppo: stavolta però ci prendiamo il gol per una di queste giocate che innescano il contropiede vincente dei laziali. Voto 4,5 BUCCHI : qualche anticipo di testa e nulla più: non si capisce perchè sia diventato titolare fisso a discapito di altri che meriterebbero più spazio. Voto 4,5 MANIERO : come ad Ascoli, il suo ingresso vivacizza la squadra. Lotta su ogni pallone sin dal primo secondo di gara ed è suo il colpo di testa del "gol-no gol" che l'arbitro non assegna per la ribattuta di Sicignano probabilmente oltre la linea di porta. Merita più spazio visto chi gli viene preferito. Voto 6,5 SANSOVINI : entra a pochi minuti dalla fine e salva parzialmente i compagni dalla scialba prestazione offerta realizzando una rete di ottima fattura: controllo col sinistro e girata al volo di destro. Nono centro stagionale (oltre ai tanti legni colpiti), si conferma il bomber della squadra e uno dei pochi che ogni volta dimostra vero attaccamento alla maglia. Voto 7
 
21/04/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-FROSINONE 1-1 SANSOVINI SALVA IL PESCARA

I biancazzurri soffrono all'Adriatico contro i ciociari e solo in extremis agguantano un miracoloso pareggio. L'undici di Eusebio Di Francesco manca ancora una volta e in modo clamoroso l'opportunità di entrare nella zona play off subendo gli avversari piu' determinati. Nervosismo in campo, alimentato da una direzione di gara discutibile, che ha condizionato gioco e risultato. Dopo il gol di Masucci Pescara in avanti con poca lucidità e pochi lampi di genio. Solo al 51' arriva il pareggio di Sansovini grazie ad un rimpallo su tiro di Bonanni. Alla fine un pareggio che certamente scontenta entrambe le squadre. L'altra gara di anticipo Padova-Vicenza è terminata 4-1 Tabellino Pescara - Frosinone 1-1 Pescara (4-4-2): Pinna, Petterini, Diamoutene, Olivi, Del Prete, Gessa, Cascione, Tognozzi (33'st Sansovini), Bonanni, Soddimo (20'st Maniero), Bucchi. In panchina: Bartoletti, Zanon, Sembroni, Capuano, Berardocco. All. Di Francesco Frosinone (4-4-2): Sicignano, De Maio, Masucci (45'st Biasi), Pestrin, Sansone (49'st Cesaretti), Catacchini, Minelli, Terranova, Bottone, Bianco (39'st Ben Djemia), Stellone. In panchina: Vaccarecci, Grippo, Beati, Campagna. All. Campilongo Reti: 18'st Masucci, 50'st Sansovini Arbitro: Andrea Corletto di Castelfranco Veneto. Assistenti: Filippo Meli di Parma e Marcello Fortarezza di Foggia Ammoniti: Minelli, Bottone, De Maio, Bianco, Gessa, Del Prete, Sicignano Angoli: 4-1 Note: 8.500 spettatori
 
21/04/2011  SOLOPESCARA.COM

QUALCHE PROBLEMA DI FORMAZIONE, MA CONTA SOLO VINCERE

Stasera Di Francesco dovrà operare dei cambi nell'undici titolare visti gli infortuni subiti da Ariatti, Nicco e Gessa, questi ultimi due comunque convocati. Si aspetta il ritorno di Cascione in mezzo al campo la cui assenza si è fatta sentire tantissimo; molto probabilmente farà coppia con Berardocco, a meno che il mister decida di far giocare dal primo minuti anche Tognozzi. In attacco giocheranno Bucchi e Soddimo: nel caso in cui non dovesse farcela Gessa, Soddimo verrebbe spostato sulla destra e al suo posto da seconda punta uno tra Sansovini e Maniero. L'importante però sarà una sola cosa: vincere ! Questi i convocati Pinna, Bartoletti. Capuano, Del Prete, Diamoutene, Olivi, Petterini, Sembroni, Zanon. Cascione, Berardocco, Nicco, Bonanni, Tognozzi, Gessa. Bucchi, Maniero, Sansovini, Soddimo
 
20/04/2011  SOLOPESCARA.COM

GIUDICE SPORTIVO: STOP PER GANCI E MENGONI

In serie B, il Giudice Sportivo ha squalificato Ganci e Mengoni che non saranno quindi disponibili per la prossima gara interna con il Frosinone. I prossimi avversari dovranno invece fare a meno di Frison e Santoruvo. Il giudice sportivo ha infatti squalificato per due turni Santoruvo "per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, assunto un atteggiamento intimidatorio ed aggressivo nei confronti di un calciatore avversario spingendolo contro il muro e afferrandolo al collo; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale". Squalificati per un turno Giorgi (Ascoli), Barusso (Livorno), Ganci (Pescara), Nardini e Soriano (Empoli), Mengoni (Pescara), Capelli e Manfredini (Atalanta), Cosenza (Reggina), Cottafava e Malagò (Triestina), Di Matteo (Vicenza), Frison (Frosinone), Guzman (Piacenza), Lambrughi (Livorno), Marianini, Rossi (Vicenza).
 
20/04/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-FROSINONE: NUMERI E PRECEDENTI

15 precedenti in totale tra Pescara e Frosinone a partire dal 1950. 4 incontri in Promozione, 2 in IV serie, 6 in serie C e 3 in serie B. Il computo totale dei precedenti racconta di 4 vittorie del Pescara, 8 pareggi e 3 sconfitte. Primo incontro assoluto tra le due squadre il 29 aprile 1951. Pescara-Frosinone, nell'11ima di ritorno fini' 2 a 0 per i biancazzurri. L'ultima gara a Pescara risale al 2006. nella 7a giornata di andata i ciociari guidati da Ivo Iaconi espugnarono l'Adriatico con due reti (Di Nardo e Lodi). Il primo incontro assoluto risale al campionato di promozione interreggionale Girone L 1950-51. Nell'11ima di ritorno il Pescara guidato da Luigi Del Grosso, al rampigna, vinse 2 a 0. Il bilancio parziale, riferito alle sole gare casalinghe per il Pescara, racconta di 3 vittorie, 3 pareggi e 1 sconfitta. 10 reti fatte, 5 subite. L'ultima vittoria del Pescara in casa sul Frosinone risale al 1972. Nello sfortunato campionato di serie C 1971-72 i biancazzurri guidati dal duo Falini-Patricelli regolarono di misura i ciociari grazie ad un gol di Paglialunga all'undicesimo della ripresa. Curiosità La gara di andata (Frosinone-Pescara 1-1) è stata disputata nell'arco di due giorni separati. Il primo tempo è stato giocato il 20 novembre 2010 al termine del quale la gara è stata sospesa sullo 0-0 per l'impraticabilità del terreno del Matusa inondato dalla pioggia. Il secondo tempo si è giocato il 30 novembre 2011 e ancora una volta la pioggia non ha dato tregua alle squadre. Ultime 5 gare del Frosinone 36a giornata Frosinone - Padova 1-1 11' (1T) Masucci (F) 46' (2T) Rabito (P) 35a giornata Crotone - Frosinone 4-1 23' (1T) Cutolo (C) 27' (1T) Cutolo (C) 38' (1T) Djuric (C) 6' (2T) Cutolo (C) 17' (2T) Minelli (F) 34a giornata Frosinone - Siena 0-1 22' (2T) Vergassola 33a giornata Triestina - Frosinone 2-2 37' (1T) Masucci (F) 21' (2T) Sansone (F) 37' (2T) Filkor (T) 48' (2T) Taddei (T) 32a giornata Frosinone - Torino 1-0 9' (2T) Biasi
 
20/04/2011  SOLOPESCARA.COM

DIMENTICARE ASCOLI E RIPARTIRE ALLA CACCIA DEI PLAY OFF

Continua la preparazione della squadra in vista dell’anticipo casalingo di giovedì sera (ore 20.45) contro il fanalino di coda Frosinone. Sicuri assenti Ganci e Mengoni che sono stati squalificati per un turno dal giudice sportivo, oltre a Giacomelli e Stoian. Per la gara dovrebbero essere disponibili finalmente anche Cascione e Tognozzi, ma sarà il mister a decidere se e come impiegarli. Inutile sottolineare che la gara nasconde tante insidie, specie per i biancazzurri che spesso hanno faticato contro le squadre di bassa classifica, ma tutti noi tifosi ci aspettiamo una gara diametralmente opposta alla scialba prestazione di Ascoli. Sarà importante riempire gli spalti per dare l’ennesima dimostrazione di forza del pubblico pescarese per continuare la rincorsa ai play off che sono ancora lì, a portata di mano, a patto che ci si creda davvero tutti.
 
19/04/2011  SOLOPESCARA.COM

FINISCE 1 A 1 FRA TORINO E REGGINA

Nel posticipo serale finisce in parità 1-1 lo scontro fra Torino e Reggina. Aprono i calabresi al 22' con Danti, mentre il pari del Torino arriva grazie a Bianchi all'88'. Un pari che forse accontenta entrambe. Il Pescara così nonostante la sconfitta di Ascoli, resta in piena zona paly off a due punti dal sesto posto occupato proprio dalla Reggina a 50 punti.
 
19/04/2011  SOLOPESCARA.COM

ASCOLI PENALIZZATO DI UN ALTRO PUNTO

L’Ascoli è stato penalizzato di un altro punto dalla Commissione Disciplinare per non aver provveduto a versare Irpef e Enpals entro il 14 febbraio 2011. Salgono così a sei i punti complessivi di penalità dei marchigiani che di fatto possiamo dire che gli abbiamo restituito noi avendo perso con loro sia all’Adriatico che al Del Duca. L’Ascoli scende così a 39 punti al quart’ultimo posto.
 
18/04/2011  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI SOLOPESCARA.COM

PINNA : para un rigore dopo cinque minuti, salva la porta nella ripresa ipnotizzando Romero, ma capitola anche per un’uscita non impeccabile. Tuttavia si dimostra uno dei pochi a salvarsi. Voto 6,5 ZANON : ha perso lo smalto dei tempi migliori, anche ad Ascoli come a Piacenza commette ingenuità che non gli si addicono, ma oggi è sottotono come tutti gli altri. Voto 5 CAPUANO : dimostra di meritare l’azzurro con un’altra prova di carattere e senza sbavature. Il migliore insieme a Pinna. Voto 6,5. DIAMOUTENE : dopo prestazioni di livello, anche lui incappa nella giornataccia della squadra. Voto 5,5 MENGONI : anche oggi arriva puntuale lo svarione che per fortuna non ci costa la rete nel prima tempo. Come Diamutene patisce la veemenza ascolana e davanti a Pinna si soffre troppo. Voto 5 ARIATTI : buona la sua prova, sia da centrale che da esterno il suo rendimento odierno è positivo ed è tra i pochi a salvarsi. Voto 6 VERRATTI : non entra nel vivo del gioco e questo si sente specie nella ripresa quando c’è bisogno di tener palla per far salire la squadra, mentre invece la perdiamo sistematicamente cercando inutilmente Bucchi con i lanci lunghi dei difensori. Sottotono. Voto 5 GESSA : fa la sua gara e specie nel primo tempo è il più attivo in avanti, peccato che i suoi cross non vengano mai sfruttati a dovere. Cala nella ripresa. Voto 6 BONANNI : nel primo tempo non dispiace, specie per la volontà che ci mette nel rincorrere gli avversari; cala nella ripresa e forse il suo cambio è po’ affrettato. Voto 5,5 SANSOVINI : non riesce più a ritrovarsi da qualche gara, anche stavolta lui e Bucchi hanno dimostrato di non essere una coppia ben affiatata. Evanescente. Voto 4,5 BUCCHI : dopo Modena, stecca anche ad Ascoli la partita dell’ex. Non si vede mai se non per un’inzuccata sbilenca e per un’ammonizione per fallo sul portiere. Voto 4,5 GANCI : entra al posto di Sansovini e cerca di dare il suo contributo effettuando l’unico tiro in porta della squadra. Nei minuti di recupero rincorre un avversario per commettere da dietro un fallo che costringe l’arbitro al rosso diretto. La lezione di Terni dello scorso anno evidentemente ancora l’ha capita. Voto 4,5 NICCO : viene messo dentro per cercare di arginare la veemenza dei marchigiani, ma purtroppo nemmeno il suo ingresso cambia le cose. Voto 5 MANIERO : nei pochi minuti giocati poteva trovare la rete del pari nei secondi finali, ma invece manda il pallone alle stelle. Voto sv
 
17/04/2011  SOLOPESCARA.COM

LA SOLITA PRESTAZIONE DEI MOMENTI DECISIVI: L'ASCOLI VINCE CON MERITO

L’Ascoli si aggiudica con merito l’insolito posticipo delle ore 12,30 avendo la meglio su un timoroso Pescara apparso sottotono e non all’altezza della situazione. La gara si mette subito male per un rigore generoso concesso ai marchigiani dopo appena 5 minuti, ma Tore Pinna ribatte da campione il tiro di Feczesin. Può essere l’episodio che può caricare i biancazzurri, ma è l’Ascoli che continua a fare la gara anche se nel primo tempo non impegna Pinna con conclusioni pericolose; sul finire di tempo il Pescara sembra prendere metri in campo anche se latitano le occasioni da rete. Nella ripresa la gara cambia anche grazie ai cambi di Castori che anche stavolta, come all’andata, riesce a cambiare volto alla sua squadra che, unita all’eccezionale carica agonistica (nota a tutti, ma a quanto pare non hai nostri), chiudono i biancazzurri nella propria metà campo e non servono a nulla (anzi) i cambi di Di Francesco che sostituisce uno spento Sansovni con Ganci e Bonanni per Nicco. Dopo un miracolo di Pinna su uno scatenato Romeo, l’Ascoli passa meritatamente in vantaggio al 27’ della ripresa grazie ad un corner su quale lo stesso Romeo, lasciato solo, insacca di testa con la solita dormita difensiva: Pinna non è impeccabile nell’uscita, ma l’attaccante non poteva stare in area piccola da solo. Entra Maniero al posto di Verratti, ma la gara non cambia se non per il nervosismo che la fa da padrone e ne fanno le spese nei minuti di recupero prima l’ascolano Giorgi, poi Ganci. Difesa distratta, centrocampo sovrastato e attaccato inesistente: questo il Pescara di oggi. Si perde quindi l’ennesima trasferta (6 delle ultime 7), ma la cosa che fa più rabbia è vedere, come accaduto all’andata, i bianconeri giocare con la sana cattiveria agonistica e i biancazzurri compassati che vengono sopraffatti anche stavolta dai marchigiani: anche stavolta, come spessissimo accade, appena c’è una gara che può essere decisiva per spiccare il volo, il Pescara stecca clamorosamente. A prescindere da quello che accadrà nel posticipo tra Torino e Reggina, grazie ai risultati di ieri, la classifica sorride ancora ai biancazzurri che nella peggiore delle ipotesi avranno solo due punti da recuperare per i play off, con una calendario non impossibile. Ma siamo sicuri che ci sia tutta questa voglia di provare a fare l’impresa? Queste le formazioni Ascoli Guarna, Gazzola Faisca, Calderoni, Marino, Pederzoli, Di Donato, Giorgi, Moretti, Feczesin Cristiano. A disposizione: Lenzi, Romeo, Uliano, Margarita, Micolucci, Antonio, Capogrosso. All Castori Pescara Pinna, Zanon, Mengoni, Diamoutene, Capuano, Gessa, Ariatti, Verratti, Bonanni, Bucchi, Sansovini. A disposizione: Bartoletti, Petterini, Sembroni, Nicco, Del Prete, Ganci e Maniero. All Di Francesco arbitro: Baracani rete: 27' st Romeo ammoniti: Gazzola, Mengoni, Bucchi, Romeo, Di Donato, Gessa espulsi: Giorgi, Ganci
 
16/04/2011  SOLOPESCARA.COM

RISULTATI: L'EMPOLI SBANCA BERGAMO

In attesa di Ascoli Pescara e Torino Reggina, delle squadra nelle prime posizioni non vince nessuna. Il Vicenza non sfrutta il turno casalingo e viene fermato dal Modena, mentre il risultato più importante è la vittoria dell’Empoli a Bergamo che non scalfisce i sogni di gloria dei nerazzurri, ma rimettono in corsa i toscani per i play off , visto che ora hanno agganciato il Pescara a 48 punti Questi i risultati 36’ giornata. Livorno Crotone 1-2 Atalanta Empoli 1 - 2 Vicenza Modena 1 - 1 Frosinone Padova 1 -1 Grosseto Siena 0 - 1 Cittadella Albinoleffe 0 - 4 Sassuolo Varese 1 - 1 Novara Piacenza 2 - 2 Portogruaro Triestina 1 - 2
 
16/04/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU ASCOLI - PESCARA

PROBABILI FORMAZIONI ASCOLI (4-5-1): Guarna; Gazzola, Faisca, Micolucci, Marino; Giorgi, Moretti, Pederzoli, Di Donato, Cristiano; Feczesin PESCARA (4-4-1-1): Pinna; Zanon, Diamoutene, Mengoni, Petterini; Gessa, Verratti, Ariatti, Bonanni; Soddimo; Bucchi. Arbitro Sarà il Sig. Leonardo Baracani della sezione di Firenze, coadiuvato dagli assistenti Giancarlo Rubino e Angelo Carretta, a dirigere la sfida tra Ascoli e Pescara. Quarto uomo ufficiale il Sig. Marco Di Bello della sezione di Brindisi Precedenti L’Ascoli ospita il Pescara per la ventottesima volta nella storia. 27 precedenti complessivi tra Ascoli e Pescara in terra marchigiana. 1 gara in prima divisione (1937-38), 2 gare in promozione interregionale, 2 gare in IV serie girone G, 7 gare in serie C,, 7 gare in serie B, 3 gare in serie A, 3 gare in Coppa Italia e 2 amichevoli. I precedenti confronti vedono 13 vittorie bianconere, 7 pareggi e 7 vittorie pescaresi. Il primo confronto assoluto risale al campionato di prima divisione 1937-38. Nella 7a giornata di andata Ascoli - Pescara termino' 1 - 1. La prima vittoria biancazzurra in trasferta risale al campionato di serie C 1940-41. Nella 9a giornata di andata (29.12.1940) il Pescara rifilo' ben 3 reti ai bianconeri. Risultato finale 0-3. La prima sconfitta del Pescara in trasferta arriva solo l'11 ottobre 1953. Nella 3a giornata del campionato di IV serie Ascoli - Pescara fini' 3 a 0 per i padroni di casa.
 
16/04/2011  SOLOPESCARA.COM

CALCIO, SERIE B: LIVORNO-CROTONE 1-2

Il Crotone ha sconfitto il Livorno per 2-1, all'Armando Picchi, nell'anticipo della 36/a giornata del campionato di Serie B: calabresi avanti al 40' con Djuric, all'81'il raddoppio di Eramo; di Tavano l'inutile gol labronico, al 94'. Squadra e dirigenza livornese sono stati a lungo fischiati e contestati dai propri tifosi, gran parte dei quali avevano abbandonato lo stadio già prima dello 0-2. il Crotone sale a quota 43 punti in classifica scavalcando Piacenza e Sassuolo.
 
15/04/2011  SOLOPESCARA.COM

ORA E' UFFICIALE: COL FROSINONE GIOVEDI SERA

Ora è ufficiale: Pescara Frosinone si giocherà giovedì 21 aprile alle ore 20,45 (e non venerdì 22 ore 19 come il resto della serie cadetta). Brevemente i fatti. Sullo spostamento della gara si è fatto portavoce il sindaco Mascia che, di sua iniziativa, ha chiesto alla Lega di anticipare la gara alle ore 15 di venerdì perché alle ore 19 c’era il forte rischio di non garantire l’ordine pubblico in quanto molti uomini (specie i vigili urbani) impegnati nelle varie processioni cittadine, alcune vicino lo stadio (Stella Maris). In accordo con la Questura, la Lega accoglie la richiesta del sindaco e fissa la gara per le ore 14 di venerdì, orario che come quello delle 15 avrebbe penalizzato tanto coloro che a quell’ora lavorano e non avrebbero potuto riempire gli spalti dell’Adriatico. A quel punto entra in gioco la società che, grazie all’intervento di Lucchesi, chiede e ottiene di anticipare la gara al giovedì sera con buona pace di tutti, forse meno che dei giocatori che avranno un giorno in meno per recuperare. Ma con un risultato positivo ad Ascoli giovedì l’Adriatico sarà una bolgia e le fatiche saranno presto dimenticate… Ma ora concentratissimi sulla gara di domenica: 90 minuti da giocare alla morte!
 
14/04/2011  SOLOPESCARA.COM

CONTINUANO GLI ALLENAMENTI ALLE 12,30

Continua la preparazione della squadra mirata all’inconsueto orario (domenica ore 12,30) in cui si disputerà la gara di Ascoli. All’ora di pranzo a Montesilvano la squadra ha effettuato un test in famiglia contro la Primavera dove sono andati a segno tutti gli attaccanti: un gol a testa per Sansovini, Ganci, Maniero e doppietta di Bucchi. Il 7 a 1 finale è completato dalle reti di Soddimo e Del Prete. Restano acciaccati, chi più chi meno, capitan Olivi, Stojan, Giacomelli, Tognozzi e Cascione. Domani allenamento al Poggio degli Ulivi al solito orario: 12,30.
 
12/04/2011  SOLOPESCARA.COM

ASCOLI - PESCARA INFO BIGLIETTI

Dalle ore 16:00 di martedì 12 aprile e fino alle ore 19:00 di sabato 16 aprile saranno in vendita i biglietti del settore CURVA NORD (ospiti) per assistere alla partita di Campionato ASCOLI-PESCARA, in programma domenica 17 aprile, alle ore 12.30, allo Stadio “Cino e Lillo Del Duca" di Ascoli Piceno. I biglietti saranno in vendita, al prezzo di 7,00 € (non è previsto diritto di prevendita), in particolare a Pescara nei punti vendita siti in: VIALE GIOVANNI BOVIO, 81 (TEL. 085-387166); VIA CRISOLOGO 1/2 (TEL. 085-4157087); VIA RIO SPARTO, 108 (TEL. 085-4310998); VIALE GABRIELE D’ANNUNZIO, 73 (TEL. 085-4516959). SI RICORDA CHE E’ VIETATA LA VENDITA DEI BIGLIETTI AI RESIDENTI NELLA REGIONE ABRUZZO CON ESCLUSIONE DAL PROVVEDIMENTO PER I POSSESSORI DELLA TESSERA DEL TIFOSO
 
12/04/2011  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO: IN PREPARAZIONE PER LA TRASFERTA DI ASCOLI

Qui Pescara Gessa ha effettuato una seduta di scarico, terapie per Sansovini (lombalgia) e Giacomelli (questo pomeriggio effettuerà la risonanza alla caviglia sinistra, domani il responso), lavoro differenziato per Cascione e Tognozzi. Assente, ovviamente, Capuano che è stato convocato in under 21 e domani giocherà in amichevole con la Russia. Domani allenamento alle 10.30 al Poggio degli Ulivi. Fonte sito ufficiale Qui Ascoli E’ ripresa oggi alle 12:00 al C.S. Città di Ascoli la preparazione dei bianconeri dopo i due giorni di riposo concessi da Mister Castori al termine del match col Sassuolo. Con il Pescara si giocherà di domenica nell’insolito orario delle 12.30 e per questo il tecnico dell’Ascoli farà abituare in settimana la squadra alle alte temperature, anche se per il fine settimana si prevede una riduzione dei valori massimi. La squadra oggi è stata impegnata in una seduta aerobica e in una partita a campo ridotto. La prima parte del lavoro è stata svolta anche da Cristiano, che resta in dubbio per il derby, anche se le sue condizioni migliorano sensibilmente. Oltre a Micolucci e Guarna, che rientrano dalla squalifica, torna a disposizione Gazzola. Il difensore oggi si è allenato a parte, ma domani rientreà in gruppo. Sono da valutare le condizioni di Mendicino, che, nonostante la febbre che stamane lo ha costretto a saltare l’allenamento, si sottoporrà nel pomeriggio ad una ecografia di controllo all’adduttore. Soltanto nei prossimi giorni si potrà stabilire se l’attaccante potrà essere disponibile domenica. Domani nuova seduta di allenamento alle ore 12:00 al C.S. Città di Ascoli. Fonte sito ufficiale Ascoli-Pescara vietata agli abruzzesi Come ampiamente prevedibile, la partita Ascoli-Pescara - che si giocherà domenica 17 aprile alle ore 12,30 - sarà vietata ai residenti in Abruzzo che siano sprovvisti di tessera del tifoso. Lo ha determinato il Comitato di Analisi per la Sicurezza nelle Manifestazioni Sportive nella riunione di ieri, sulla base della segnalazione dell'Osservatorio del Viminale.
 
11/04/2011  SOLOPESCARA.COM

crediAmoci !!!

Riprendiamo le dichiarazioni di fine gara di mister Di Francesco che si scrolla di dosso le “paure”, giustificate fino a sabato scorso, di pensare esclusivamente alla salvezza visto l’andamento avuto dalla squadra nei mesi di febbraio e marzo. Così il mister: “A questo punto della stagione non ci nascondiamo, la classifica è ottima. Dobbiamo dare continuità a questo periodo positivo senza montarci la testa perché ogni volta che ci siamo esaltati abbiamo ottenuto l'esatto contrario di quello che cercavamo. Abbiamo compiuto un grosso passo in avanti rispetto all’obiettivo iniziale che era la salvezza; adesso possiamo guardare davanti senza nasconderci. Siamo a un punto dal sesto posto a sette giornate dalla fine, dobbiamo provarci". Ora che di fatto siamo salvi (non c’è ancora la matematica, ma i punti di vantaggio e le tante squadre che precediamo fanno pensare ad una salvezza praticamente raggiunta) e abbiamo quindi raggiunto l'obiettivo stagionale, c'è tutto il tempo di preparare al meglio e godersi qusto finale di campionato provando a centrare i play off in queste ultime sette giornate. L'arma in più dei biancazzurri rispetto alle più blasonate canditate quali Torino, Livorno e Reggina, è proprio quello di non aver nulla da temere sfruttando a proprio favore l'entusiasmo che si respira in città da sabato pomeriggio e non sarebbe male se la squadra fosse accompagnata da questo entusiasmo anche durante gli allenamenti, soprattutto in questa settimana che precede il difficle impegno nel derby di Ascoli. D'ora in avanti avremo tutti (società, squadra, tifosi, giornlaisti, etc) l'obbligo di provarci e di fare il possibile per centrare un impresa che fino a due settimane fa era utipistico pensare: l'importante sarà non aver rimpianti, poi quel che verrà verrA'...
 
08/04/2011  SOLOPESCARA.COM

CAPUANO IN NAZIONALE UNDER 21; ESCLUSO VERRATTI

Sono dodici i calciatori di Serie bwin convocati da Ciro Ferrara per l'amichevole che l'Under 21 giocherà contro la Russia mercoledì 13 aprile allo stadio "Euganeo" di Padova (ore 17). Si tratta del portiere Rossi (Atalanta) dei difensori Capuano (Pescara - prima convocazione per lui), Crescenzi (Crotone), Mori (Empoli), dei centrocampisti D'Alessandro (Livorno), Fabbrini (Empoli), Marrone (Siena), Misuraca (Vicenza), Saponara (Empoli), Soriano (Empoli) e degli attaccanti: Forestieri (Empoli), Gabbiadini (Cittadella). Capuano si, Verratti no. Con un po' di stupore è stata appresa la notizia dell'esclusione all'ultimo momento di Marco Verratti dalla lista dei convocati della Nazionale Under 21. Fino a giovedì sera le indiscrezioni che filtravano davano Capuano e Verratti nella lista dei papabili che mercoledì scenderanno in campo a Padova contro la Russia per una gara amichevole
 
10/04/2011  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI SOLOPESCARA.COM

Pinna : pomeriggio inoperoso, le poche volte che il Piacenza si è fatto vedere dalle sue parti ha sempre dimostrato la solita sicurezza. Voto 6 Zanon : viene graziato dall’arbitro che gli evita il secondo giallo in pochi minuti per un ingenuo fallo di mano; non è al massimo dalla sua forma, ma la prestazione è sufficiente . Voto 6 Mengoni : sbaglia ad inizio gara un rilancio che innesca un contropiede, poi gioca una gagliarda partita da capitano e rende inoffensivo l’attacco emiliano. Voto 6,5 Diamoutene : conferma il buon momento di forma facendo una gara senza sbavature e controllando agevolmente insieme a Mengoni il temuto bomber Cacia che non ha visto una palla. Determinate il suo innesto tra i titolari nelle ultime gare. Voto 7 Capuano : il neo azzurro offre la solita prestazione di sostanza giocando con la tranquillità di un veterano. Voto 6,5 Gessa : ritrova il gol (forse il più bello tra quelli da lui segnati) e offre una prestazione sui livelli ai quali eravamo abituati. Voto 7 Verratti : conferma di trovarsi alla grande in mezzo al campo, anche in trasferta (oggi era la prima volta fuori dall’Adriatico): probabilmente sarà questo il suo ruolo “da grande”. Voto 7 Ariatti : prestazione decisamente migliore di quella di sabato scorso; stavolta non sbaglia quasi mai gli appoggi e offre il solito contributo in fase di interdizione. Voto 6 Bonanni : sfiora il gol nel primo tempo e si sacrifica molto per aiutare in compagni; pian piano sta ritrovando la sua forma migliore. Esce nella ripresa per un problema fisico. Voto 6 Soddimo : qualche imprecisione di troppo sotto porta, ma disputa una gran partita offrendo la sua solita generosità in campo. Suo l’assist per il gol di Gessa. Voto 7 Bucchi : ripeta la buona prova della settimana scorsa: anche se non segna, va vicino alla rete in un paio di occasioni ed è un punto di riferimento costante per la squadra. Serve svariati assist tra cui quello a Maniero che vale il due a zero. Voto 7 Maniero : gioca pochi minuti, ma riesce a farsi trovare pronto sull’assist di Bucchi realizzando la sua terza rete stagionale. Voto 6,5 Ganci e Nicco : Voto sv
 
09/04/2011  SOLOPESCARA.COM

IL PESCARA ESPUGNA PIACENZA (0-2) E TORNA A SOGNARE

Dopo sei ko consecutivi in trasferta, a Piacenza arriva la terza vittoria esterna stagionale che sancisce di fatto la salvezza e rilancia il Pescara in zona play off. Il Pescara fa la partita e domina il Piacenza nel primo tempo sfiorando più volte la rete con Bucchi, Bonanni e Soddimo, mentre Pinna fa da spettatore con gli emiliani mai pericolosi. Il rammarico è non aver segnato un gol che dopo i primi 45 minuti erano davvero meritati; bene tutta la squadra con la difesa che annulla il temuto bomber Cacia. Nella ripresa dopo trenta secondi il Piacenza resta in dieci per l’espulsione di Gervasoni che da ultimo uomo ferma la percussione di Bonanni prendendo la palla con il braccio. Con l’uomo in più il Pescara continua a fare la partita anche se il Piacenza sembra soffrir meno rispetto al primo tempo; Zanon rischia l’espulsione rischiando il doppio cartellino giallo nel giro di pochi minuti prendendo con un braccio il pallone , ma fortunatamente l’arbitro fischia il fallo, ma non estrae il secondo giallo. A metà ripresa esce Bonanni claudicante sostituito da Maniero. Al 28’ la svolta: il Pescara passa in vantaggio con Gessa che al limite dell’area piccola insacca in rete con un piatto al volo servito dalla sinistra da Soddimo. Il Piacenza prova a reagire col nuovo entrato Guzman, ma Pinna fa buona guardia. Al 32’ i biancazzurri chiudono la gara con Bucchi che serve Maniero in sospetto fuorigioco che solitario in area infila Cassano. Entrano poi prima Ganci e poi Nicco al posto di Soddimo e Gessa. La gara si chiude col Pescara che controlla agevolmente la gara e porta a casa una vittoria meritata e decisiva ai fini del campionato. Dopo tanto tempo questa è stata la prima trasferta riaperta ai tifosi pescaresi e, sarà un caso, ma la squadra è tornata a vincere… Ora ci aspetta il derby all’ora di pranzo ad Ascoli domenica prossima. Queste le formazioni scese in campo PIACENZA Cassano; Zenoni, Zammuto, Gervasoni, Anaclerio; Cofie, Catinali, Mandorlini; Guerra; Cacia, Piccolo. PESCARA Pinna; Zanon, Mengoni, Diamoutene, Capuano; Gessa, Verratti, Ariatti, Bonanni; Soddimo; Bucchi.
 
08/04/2011  SOLOPESCARA.COM

CAPUANO CONVOCATO NELL'UNDER 21 DI FERRARA

Per l’amichevole contro la Russia che la Under 21 giocherà mercoledì prossimo a Padova (ore 17), il CT Ciro Ferrara ha convocato ventidue giocatori: tra questi figura il nostro Capuano così come previsto, mentre non c’è Verratti, anch’esso in predicato di essere convocato. Questi i ventidue: Portieri: Colombi (Juve Stabia), Pinsoglio (Esperia Viareggio), Rossi (Atalanta); Difensori: Caldirola (Vitesse), Capuano (Pescara), Crescenzi (Crotone), Donati (Lecce), Faraoni (Inter), Mori (Empoli), Santon (Cesena); Centrocampisti: Bertolacci (Lecce), D’Alessandro (Livorno), Fabbrini (Empoli), Marrone (Siena), Misuraca (Vicenza), Romizi (Reggiana), Saponara (Empoli), Soriano (Empoli); Attaccanti: Forestieri (Empoli), Gabbiadini (Cittadella), Macheda (Sampdoria), Paloschi (Genoa).
 
07/04/2011  SOLOPESCARA.COM

PIACENZA - PESCARA: NUMERI E PRECEDENTI

18 incontri complessivi tra Pescara e Piacenza a partire dal 1975. 17 precedenti di campionato, tutti in serie B, e un solo confronto in Coppa Italia, girone 6, nel settembre 1975 (Piacenza-Pescara 1-1). Il bilancio totale è nettamente a favore dei biancorossi. Il Pescara conta solo 3 vittorie, 6 pareggi e ben 9 sconfitte. In totale il Pescara ha messo a segno 15 reti subendone ben 24. Il bilancio parziale (riferito alle sole gare giocate a Piacenza) racconta di 5 sconfitte, 2 pareggi e una sola vittoria giunta nel 2005. Il primo incontro a Piacenza risale al 14 marzo 1976 nel campionato di B 1975-76. Nella 5a giornata di ritorno il Pescara di Tom Rosati (a -4 punti dalla capolista Catanzaro) subi' un netto 2 a 0 ad opera degli emiliani grazie alle reti di Gottardo e Bonafè entrambi nella ripresa. L'ultimo pareggio risale al campionato di B 2005-06. Il 19 novembre 2005 (16a di andata) Piacenza e Pescara terminarono la gara a reti inviolate. L'ultima e unica vittora risale al campionato di B 2004-05. Il Pescara raccolse i tre punti grazie alla rete vittoria di Antonini che al 30imo della ripresa, sfruttando un pasticcio difensivo di Riccio e Cristante, con un preciso destro rasoterra, infilo' Aldegani. L'ultima sconfitta del Pescara a Piacenza risale al pesante 3 a 1 rimediato dall'incolpevole duo Vivarini De Rosa nella 17ima giornata dello sfortunato campionato di B 2006-07. Nella gara Tardioli subi' le reti di Simon e Nocerino (doppietta). Per i biancazzurri rete di Antonelli al 60imo. Nella gara di Coppa Italia del 1975 giacata a Piacenza e terminata 1-1 le reti furono messe a segno da Gambin e Prunecchi. Nella gara Gambin beffo', in avvio di gara, Piloni con un bolide da 25 metri. Il Pescara reagi' trovando prima del pareggio un palo con Zucchini.
 
06/04/2011  SOLOPESCARA.COM

SI LAVORA IN VISTA DI PIACENZA

Nel test infrasettimanale disputato contro la giovanili della Berretti, la prima squadra ha superato i ragazzini col punteggio di 5 a 2 con reti segnate da Stoian, Sansovini e tripletta di Maniero. Uscito anzitempo Giacomelli per una botta alla gamba, mentre i soli Cascione e Tognozzi hanno lavorato a parte e potrebbero rientrare tra 15/20 giorni. Per Piacenza Di Francesco potrebbe confermare l’undici che ha battuto il Crotone con Capuano al posto dello squalificato Petterini e Zanon, rientrato dalla squalifica, al posto di Del Prete.
 
05/04/2011  SOLOPESCARA.COM

IL MARCHESE FEZIA PRONTO A ENTRARE IN SOCIETA'

dal sito del quotidiano Il Centro Pescara calcio, il nuovo socio è il marchese Renato Fezia L'imprenditore romano di sangue blu ha già dato l'ok per entrare nella compagine societaria con il 10% delle azioni Eccolo il nuovo socio del Pescara calcio. Il tanto chiacchierato mister X adesso ha un'identità. Si tratta di un nobile: il Marchese Renato Fezia. Giovanissimo (26 anni), è un imprenditore romano di sangue blu, che ha già dato l'ok per entrare nel compagine societaria con una quota pari al 10% delle azioni. Fezia era già stato in città lo scorso mercoledì, quando aveva fatto un blitz allo stadio Adriatico-Cornacchia durante l'allenamento della squadra di Eusebio Di Francesco. Renato Fezia è l'amministratore unico di una holding romana, la Fezia Group, ereditata dal padre prematuramente scomparso, con aziende che spaziano dall'immobiliare ai servizi, dall'alberghiero all'agricoltura. Nei prossimi giorni si attendono le firme davanti al notaio.
 
04/04/2011  SOLOPESCARA.COM

TRE PUNTI D'ORO

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Non sarà stato un Pescara bello a vedersi, ma sicuramente non abbiamo rivisto le scialbe prestazione recenti contro Padova e Modena. Troppo importante aver conquistato i tre punti che ci permettono di guardare con altro spirito la doppia trasferta con Piacenza e Ascoli; senza la vittoria ci sarebbe stato l'altissimo rischio di farsi attanagliare dalla paura per le troppe giornate senza vittoria che avrebbe potuto coinvolgerci nella bagarre per i play out alla quale questa squadra, è bene ricordarlo, non è mai stata invischiata. Non è stata una coincidenza se la squadra è tornata ad esprimersi su livelli discreti quando si è in parte arrestata la penuria di centrocampisti e si è potuti tornare al 4-4-1-1, il modulo che fin dallo scorso anno è stato il più redditizio. Buone le prove offerte da Diamutene in difesa e soprattutto di Verratti che anche stavolta ha mostrato di trovarsi bene in mezzo al campo, migliorando di molto la circolazione della palla che ha portato benificio a tutta la squadra; naturalemente un plauso va anche a Bucchi che fin quando ha avuto la condizione fisica, ha giocato una buona gara. Col rientro dei vari infortunati, ma soprattutto con la tranquillità ritrovata, l'obiettivo salvezza dovrebbe essere messo in cassaforte al più presto, in modo da giocare le restanti gare con la spensieratezza di chi non ha nulla da perdere.
 
03/04/2011  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI SOLOPESCARA.COM

PINNA: quelle poche volte che è chiamato in causa si fa trovare sempre pronto. Voto 6,5 DEL PRETE : volenteroso come al solito, ma compie troppo spesso errori grossolani che potrebbero costarci caro. Voto 5 PETTERINI : buona gara impreziosita dall’assist decisivo per Bucchi; è tornato ai suoi livelli. Voto 6,5 MENGONI : stavolta non compie alcun errore determinante e merita la sufficienza per la prestazione offerta. Voto 6 DIAMOUTENE : deve migliorare sui disimpegni, ma per il resto offre una prestazione positiva dimostrandosi attualmente il più in forma tra i centrali difensivi. Voto 6 ARIATTI : apprezziamo la volontà che ci mette su ogni palla che gioca, ma sbaglia troppo in fase di impostazione e non è la prima volta: con anni di serie A alle spalle, certi errori grossolani non sono ammessi. Voto 5 VERRATTI : conferma di trovarsi bene al centro del campo e la sua presenza si vede specie per la buona circolazione della palla. Il migliore del reparto. Voto 6,5 GESSA : probabilmente sarà la condizione fisica non ottimale, ma oggi ci sono per lui più ombre che luci. Non lascia il segno sulla gara. Voto 5. SODDIMO : prova generosa, ma talvolta risulta addirittura indisponente per l’eccessivo “innamoramento della palla” che in un paio di occasioni vanificano contropiedi potenzialmente pericolosi: deve migliora tanto sotto questo aspetto. Voto 5,5 BONANNI : gara positiva, specie dal punto di vista atletico e agonistico; si divora un gol fatto sul finale del primo tempo, ma la prestazione resta più che sufficiente, niente a che vedere con quello visto all’opera a Modena. Voto 6,5 BUCCHI : primo gol in biancazzurro e un assist delizioso per Bonanni che sbaglia malamente il raddoppio; solo questo gli vale la piena sufficienza. Voto 6,5 SANSOVINI : il suo ingresso vivacizza l’attacco, ma non riesce ad essere pericolo sotto porta. Voto 6 MANIERO e BERARDOCCO : entrano a pochi minuti dal termine. Voto ng
 
02/04/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-CROTONE 1-0: CRONACA E TABELLINO

Nella 34a giornata il Pescara torna a vincere dopo cinque giornate riportando il sereno sull'Adriatico. Pinna decisivo ma è Bucchi ad affondare il Crotone Di Francesco recupera Verratti e Ariatti a centrocampo e Berardocco parte dalla panchina. In porta torna Pinna e la difesa a 4 vede Diamoutene affiancato da Mengoni con Petterini e Del Prete esterni. In attacco Bucchi viene favorito a Sansovini con il supporto di Soddimo. Menichini deve fare a meno di due pedine fondamentali come Djuric e Loviso. L’attaccante, autore di una straordinaria doppietta nell’ultimo turno di campionato, è stato fermato dal giudice sportivo. Loviso, invece, durante il viaggio in pullman da Crotone a Lamezia Terme ha accusato un malore e non è quindi a disposizione. Titolare sull’out mancino di difesa l’ex Pescara Mazzotta. Primo Tempo Sono gli ospiti a dettare i ritmi delle prime battute. Nei primi dieci minuti Pinna deve prima opporsi a Curiale, poi deve affidarsi alla traversa quando Del Prete in mischia gli devia involontariamente un corner. Al 14’ Verratti, in area, reclama il rigore per un fallo (gioco pericoloso) in area avversaria, ma l’arbitro fa proseguire senza intervenire. Al 17’ Bucchi manda finalmente la palla in rete. Palla recuperata da Soddimo a centrocampo, passaggio a Bonanni che innesca Petterini sulla corsia di sinistra. Il terzino esterno mette un pregievole pallone in area che Bucchi devia, di prepotenza a rete. Bonanni, poco dopo, cerca il raddoppio ma smuove colgie solo l’esterno della rete. Fa meglio il calabrese Eramo con una botta da centro area che Pinna deve deviare sul fondo. Il primo tempo si chiude con Bonanni, servito da Bucchi, che arriva, sul filo del fuorigioco, a tu per tu con il portiere ospite ma sbaglia clamorosamente l'ultimo tocco. Secondo Tempo La ripresa vede i pitagorici alla estenuante e disperata ricerca del pareggio con biancazzurri pericolosi in contropiede. Di Francesco non si fida dei calabresi e invece di difendersi cambia le punte. Fuori Soddimo e Bucchi, dentro Sansovini e Maniero. Al 24’st Sansovini si insinua centralmente con un tunnel, mancando di precisione nel tocco sottorete con il portiere Belec in uscita. Risponde al 30'st Correia con botta di controbalzo dai 30 metri, para Pinna. Al terzo di recupero si accende Ariatti, che tenta di sorprendere l'estremo difensore avversario con un tiro cross dai 30 metri che sfiora l'incrocio dei pali. L’ultima emozione è l’espulsione Abruzzese per un brutto intervento proprio su Ariatti. Clima rovente in campo tra giocatori per una gara giocata sui carboni ardenti. Sugli spalti applausi del pubblico a tutta la squadra che ha finalmente dimostrato determinazione e voglia di giocare. Tabellino 34a giornata (13ª giornata del girone di ritorno) Serie Bwin Sabato 02 aprile 2011 ore 15:00 Stadio Adriatico di Pescara Pescara Crotone 1-0 Pescara (4-4-1-1): Pinna, Petterini, Mengoni, Diamoutene, Del Prete, Bonanni, Gessa (28'st Berardocco), Ariatti, , Verratti, Soddimo (22'st Sansovini), Bucchi (30'st Maniero). A disp: Bartoletti, Olivi, Capuano, Giacomelli. All. Di Francesco Crotone (4-2-3-1): Belec, Galardo, Viviani (19'st Russotto), De Giorgio, Curiale (34'st Ginestra), Cutolo (30'st Caetano), Vinetot, Eramo, Abruzzese, Mazzotta, Correia. A disp: Concetti, Crescenzi, Matute, Tedeschi. All. Menichini Reti: 17' Bucchi Arbitro: Ruini di Reggio Emilia. Assistenti: Ciancaleoni di Foligno e Paganessi di Bergamo Ammoniti: Verratti, Mengoni, Bucchi, Petterini, Galardo, Vinetot Espulso: 50'st Abruzzese Angoli: 5-8 Note: Giornata calda e soleggiata. Terreno in ottime condizioni. 6.800 spettatori paganti
 
01/04/2011  SOLOPESCARA.COM

NOI VOGLIAMO VINCERE

Per un eccesso di giocate sul risultato di parità, la gara tra Pescara e Crotone è stata estromessa dalle scommesse sportive insieme ad altre gare del campionato cadetto: tra l'altro, fin quando era possibile scommettere, la quota sul segno X era alquanto bassa: appena 1,50. Naturalmente questo non vuol dire nulla, ma nel caso in cui dovesse davvero finire in parità la gara di domani, non sarebbe davvero una bella notizia, specie per noi tifosi che confidiamo nella reazione della squadra affinchè se la giochi fino alla fine per riuscire a conquistare una vittoria dopo le scialbe prestazioni offerte in quest'ultimo mese. Staremo a vedere, ma... ...NOI VOGLIAMO VINCERE !!!
 
31/03/2011  SOLOPESCARA.COM

ANTICIPI E POSTICIPI DEL PESCARA

La lega di serie b ha ufficializzato che la gara Ascoli Pescara sarà disputata domenica 17 aprile alle ore 12,30, mentre venerdì 6 maggio alle ore 20,45 si disputerà l’anticipo casalingo contro il Livorno.
 
30/03/2011  SOLOPESCARA.COM

RIENTRANO ARIATTI E VERRATTI

Sabato Di Francesco potrà contare su qualche rientro dagli infortuni che, almeno parzialmente, limita le defezioni nel reparto di centrocampo. Tornano a disposizione infatti sia Ariatti che Verratti così come Del Prete che in difesa rimpiazzerà lo squalificato Zanon (nel Crotone sempre per squalifica mancherà la punta Djuric), mentre restano ancora indisponibili Cascione, Tognozzi e Nicco. E’ evidente però che, a prescindere da andrà in campo, sarà determinante approcciare la partita nel modo giusto con la giusta cattiveria agonistica mancata in queste ultime battute d’arresto. Questi i prezzi dei biglietti comunicati dalla società: - Poltronissima € 31,50 euro (ridotti € 18); - Tribuna Maiella € 13,50 (ridotti € 9); - Tribuna Adriatica € 10 (ridotti € 5); - Curva nord € 7 (ridotti € 4); - Curva sud riservata agli ospiti: € 7.
 
29/03/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-CROTONE: NUMERI E PRECEDENTI

42 precedenti in totale tra le due formazioni a partire dal 1959. 9 precedenti in serie B, 30 in serie C, 2 in Prima divisione e 1 precedente in Coppa Italia nel campionato 2001-02. Bilancio complessivo per il Pescara contro i rossoblu Calabresi di 16 vittorie 10 pareggi e 16 sconfitte. Le gare giocate in calabria sono 22 di cui 21 in campionato (5 in serie B, 16 in serie C e 1 in Coppa Italia). Le gare giocate in abruzzo sono 20 tutte in campionato (4 in serie B e 16 in serie C). Bilancio casalingo nettamente in favore dei biancazzurri con 12 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte. 34 i gol fatti e 18 quelli subiti. Precedenti in casa Primo incontro assoluto tra le due formazioni in una competizione ufficiale risale al 18 ottobre 1959. Il Pescara nella 5 di andata del campionato di serie C girone c, guidato dall'ex giocatore Mario Tontodonati, rispedi' a casa i calabresi con un sonoro 5 a 1. Ultimo incontro tra le due formazioni, con i rossoblu' in trasferta, coincide con l'ultima sconfitta casalina del Pescara. Nella prima giornata di ritorno della Prima Divisione 2008-09 i calabresi di Moriero, al Guido Biondi di Lanciano) beffarono i biancazzurri di Galderisi con un gol di Russo al 37' del st. L'ultima vittoria del Crotone a Pescara, in serie B, allo stadio Adriatico, risale allo sfortunato campionato di serie B 2006-07. I Calabresi guidati da Carboni si imposero per 3 a 2 sull'undici del duo Vivarini-De Rosa grazie alle reti di Lopez e alla doppetta di Espinal. Per il Pescara a segno Russo e Aquilanti. L'ultima vittoria del Pescara tra le mura amiche risale al 31 marzo 2008. Nella 12a di ritorno del campionato di serie C1 2007-08 il lanciatissimo Pescara di Lerda piego' gli ospiti guidati da Indiani con una rete allo scadere di Turchi (43' st). Tra le 5 sconfitte subite dal Crotone ricordiamo quella pesantissima giunta all 20a di ritorno del campionato di serie B 2004-05. Il 4 giugno 2005 il Pescara di Simonelli subi' 4 reti dagli ospiti calabresi guidati da Gasperini (ex biancazzurro) dopo essere andati in vantaggio con Sbrizzo in avvio di gara. Ospiti devastanti in rimonta con Vantaggiato (poi biancazzurro), in pareggio con la sfortunata collaborazione di Fusco (autorete) e in sorpasso con Paro e Giuliano. Questi i quattro i precedenti in serie B a Pescara: 2006-2007 Serie B 16 Ritorno Campionato 05/05/2007 Pescara - Crotone 2-3 2005-2006 Serie B 13 Ritorno Campionato 25/03/2006 Pescara - Crotone 1-2 2004-2005 Serie B 20 Ritorno Campionato 04/06/2005 Pescara - Crotone 1-4 2000-2001 Serie B 18 Andata Campionato 14/01/2001 Pescara - Crotone 1-2
 
28/03/2011  SOLOPESCARA.COM

UN CROLLO CHE NON HA GIUSTIFICAZIONI

Terza sconfitta consecutiva, un solo punto nelle ultime cinque gare e sesto ko consecutivo in trasferta: un vero e proprio disastro per una squadra che fino a poche settimane fa era con pieno merito nei play off. Ora inizia a non regger più nemmeno la cronica assenza di molti centrocampisti, perché partite decisive come quella contro il Modena persa senza mai tirare in porta, senza avere un briciolo di cattiveria agonistica, fanno riflettere e magari ispirano anche brutti e maligni pensieri. Sono troppi i gol subiti in modo grottesco, spesso e volentieri sono stati i calci d’angolo, ieri abbiamo preso gol con la difesa piazzata e in superiorità numerica: non è la prima volta e questo non è concepibile! Certo che ci possono essere stati gli errori del tecnico e dei singoli, ma questo tracollo forse ha ragioni di cui non siamo a conoscenza e le prestazioni di alcuni calciatori che “passeggiavano” in campo e l’ira di Di Francesco a fine gara, rafforza questa supposizione. Ad ogni modo, questo campionato si conferma mediocre visto che , nonostante questa crisi , la classifica sorride ancora ai biancazzurri che però sabato prossimo sono chiamati a vincere all’Adriatico contro il Crotone: fallire nuovamente i tre punti e soprattutto ripetere prestazioni come quelle con Padova o Modena, aprirebbero scenari assai preoccupanti, sotto tutti i punti di vista…
 
27/03/2011  SOLOPESCARA.COM

33A GIORNATA BWIN RISULTATI E CLASSIFICA

Giocate ieri 26/03 Ascoli-Torino 0-4 7' e 45' Bianchi, 46' aut. Faisca, 65' Antenucci Padova-Atalanta 1-1 3' Ferreira Pinto (A), 54' El Shaarawy (P) i risultati di oggi 27/03 (ore 15) Albinoleffe-Novara 3-1 31' Gonzalez (N), 36' e 49' Bergamelli (A), 53' Cocco (A) Crotone-Empoli 3-2 13' Vinetot (C), 19' e 55' Djuric (C), 45' Stovini (E), 84' Mchedlidze (E) Grosseto-Cittadella 1-1 49' Sforzini (G), 91' Gasparetto (C) Modena-Pescara 1-0 23' Greco Piacenza-Portogruaro 1-2 47' Cristante (P), 80' Altinier (P), 89' Guzman (P) Reggina-Livorno (ore 20.45) Siena-Sassuolo 4-0 1' e 33' Calaiò, 51' Reginaldo, 79' Mastronunzio Triestina-Frosinone 2-2 37' Masucci (F), 69' Sansone (F), 82' Filkor (T), 93' Taddei (T) Varese-Vicenza 1-0 19' Pesoli Classifica: Atalanta 64; Siena 63; Novara 55; Varese 54; Reggina 47; Vicenza 45; Livorno, Torino e Grosseto 44; Empoli 43; Modena e Pescara 42; Padova e Piacenza 41; Albinoleffe 39; Crotone* e Sassuolo 37; Ascoli*°, Portogruaro e Cittadella 36; Frosinone 32; Triestina 30 (*una partita in meno, °5 punti penalizzazione) Prossimo turno (02/04/2011, 34a giornata, ore 15): Atalanta-Triestina, Cittadella-Varese, Empoli-Padova, Frosinone-Siena (04/04, ore 20.45), Livorno-Modena, Novara-Ascoli, Pescara-Crotone, Portogruaro-Reggina, Sassuolo-Albinoleffe, Torino-Grosseto (01/04, ore 20.45), Vicenza-Piacenza. Recupero 30a giornata: Crotone-Ascoli (05/04, ore 18.30).
 
27/03/2011  SOLOPESCARA.COM

MODENA-PESCARA 1-0: CRONACA E TABELLINO

Per la 33a giornata il Pescara fa visita al Modena guidato dall’ex Bergodi reduce da 4 risultati utili consecutivi (2 vittorie e 2 pareggi). Eusebio Di Franesco, costretto a nuove acrobazie tattiche, manda in campo i suoi con un 5-3-2 di partenza composto da Bartoletti, Zanon, Mengoni, Olivi, Diamoutene e Capuano a completare la linea difensiva. Berardocco, Gessa e Soddimo a centrocampo. In avanti l’ex Bucchi assistto a sorpresa da Sansovini dato a riposo alla vigilia. Solo panchina per Bonanni (reduce da qualche prova non brillante) e Ganci. Bergodi propone il suo 4-3-1-2 composto da Guardalben, Gozzi, Diagouraga, Perna, Rullo, Giampà, Colucci, Signori, Mazzarani, Greco e Pasquato. Solo panchina per Luisi in avvio. Una squadra, quella emiliana, che ha il suo punto di forza nel genio balistico di Pasquato (seconda punta di talento e grande specialista nelle palle inattive) e negli inserimenti di Mazzarani, reinventato trequartista ma sempre in grado di trovare il tempo giusto per sbucare alle spalle due due attaccanti. Buona affluenza di pubblico al Braglia grazie all'intelligente politica di prezzi stracciati per assistere alla gara. Modena in divisa giallo-blu' e Pescara in completo bianco con consuete striscie verticali azzurre. Arbitra Baratta di Salerno Primo Tempo Primi 10 minuti giocati a centrocampo con il primo timido tiro in porta di Gozzi che arriva solo al 13imo pt. Il difensore canarino di testa devia sul fondo raccogliendo un cross di Pasquato. Al 15' pt Zanon rimedia il giallo che gli costerà la presenza nella prossima gara interna con il Crotone. Al 17' pt Bartoletti è costretto all'intervento plastico deviando in corner un calcio d'angolo di Pasquato. Al 18' pt contropiede del Pescara con Soddimo che serve bene Berardocco. Il giovane nr. 55 biancazzurro gira bene al volo a rete ma Guardalben è bel piazzato. Al 22' pt Vantaggio del Modena. Zanon perde palla a favore di Signori che serve Greco in area piccola. L'attaccante modenese si gira bene e batte l'incolpevole Bartoletti. La timida reazione del Pescara passa attraverso i piedi e le iniziative di Soddimo che prova in tutti modi a fare da ponte per Bucchi. Al 37' pt Mazzarani alza sopra la traversa da buona posizione. Al 40' pt una bella combinazione Capuano-Berardocco manda il Pescara nell'area piccola avversaria creando il panico tra la retroguardia avversaria. Al 46' pt la prima frazione si chiude con un colpo di testa di Sansovini, che termina a lato, su cross da punizione di Gessa. Per proteste a tempo scaduto anche Soddimo rimedia il giallo Secondo Tempo Squadre in cammpo senza variazioni Pescara subito pericoloso. Al 5'st Sansovini lanciato a rete viene disturbato, a a tu per tu con il portiere Guardalben, da Diagouraga che lo spinge vistosamente. L'arbitro lascia correre tra accese proteste. Al 15'st Gozzi controlla dai 30 metri e spara a rete con pallone fuori. Inizia la girandola delle sostituzioni con Pescara che rinforza l'attacco e Modena che rinforza il centrocampo. Al 16'st Sostituzione nel Pescara: dentro Bonanni, fuori Sansovini Al 25'st Sostituzione nel Modena: fuori Pasquato, dentro Tamburini Al 29'st Sostituzione nel Pescara: dentro Ganci per Soddimo Al 30'st Sostituzione nel Modena: dentro Luisi, fuori Signori Al 35'st Sostituzione nel Modena: fuori Greco, dentro Stanco Al 37'st sono i padroni di casa a sfruttare gli spazi concessi dai biancazzurri con Stanco che da posizione defilata lancia un diagonale pericoloso bloccato a terra da Bartoletti. Al 38'st l'unico vero tiro e occasione da gol del Pescara. Ganci si libera al limite dell'area avversaria e prova il tiro a giro sul secondo palo. Guardalben, ben piazzato, blocca alla sua sinistra senza difficoltà a mezz'aria. Al 39'st Sostituzione nel Pescara: dentro Giacomelli, esce Olivi. Dopo 3 minuti di recupero termina la gara con la terza sconfitta consecutiva del Pescara e per la quarta volta nelle ultime 5 partite. Occorre reagire. Con la vittoria odierna, costruita soprattutto a centrocampo, il Modena aggancia a quota 42 punti proprio il Pescara e si lancia a pieno diritto nella corsa play off. I migliori Soddimo nel Pescara e Pasquato nel Modena Soddimo offre spinta e grinta soprattutto nel primo tempo. Pasquato è una spina nel fianco per Olivi e compagni che a fatica riescono a contenerlo. I peggiori Bonanni nel Pescara e Diagouraga nel Modena. Il nr. 10 biancazzurro entra e passeggia in campo. Facile vederlo fermo osservare il gioco. Elemento decisivo e per questo deludente anche se qualche errore lo si dovrebbe perdonare. Giornata da dimenticare. Diagouraga fa della stazza la sua unica risorsa. Spesso impreciso con la palla non lo è altrettanto con i piedi avversari. Ha rischiato di lasciare la squadra in 10 piu' volte Tabellino 27 marzo 2011 Stadio Braglia di Modena ore 15:00 Modena - Pescara 1-0 Modena (4-3-1-2): Guardalben, Diagouraga, Mazzarani, Gozzi, Colucci, Giampà, Rullo, Greco (35'st Stanco), Perna, Pasquato (25'st Tamburini), Signori (30'st Luisi). In panchina: Alfonso, Cani, Gilioli, Carini. All. Bergodi Pescara (5-3-2): Bartoletti, Zanon, Mengoni, Olivi (39'st Giacomelli), Soddimo (29'st Ganci), Sansovini (16'st Bonanni), Gessa, Diamoutene, Bucchi, Capuano, Berardocco. In panchina: Vattenari, Sembroni, Ariatti, Del Prete. All. Di Francesco Rete: 23' Greco Arbitro: Baratta di Salerno. Assistenti: Fittante e Cucchiarini Ammoniti: Zanon, Rullo, Soddimo, Diagouraga, Berardocco Angoli: 5-5 Recupero 1' pt- 3 st'
 
27/03/2011  SOLOPESCARA.COM

ANTICIPI; VINCE IL TORINO, PARI DELL'ATALANTA

Il Torino della seconda gestione Lerda travolge in trasferta l'Ascoli con un clamoroso 4-0 e affianca momentaneamente il Livorno al settimo posto. Doppietta di Bianchi nel primo tempo, al 7' e al 45', poi a inizio ripresa un autogol di Faisca e un rigore fallito da Giorgi stroncano le gambe ai bianconeri. L'ex Antenucci completa il tabellino al 65'. Al 23' del primo tempo espulso l'allenatore dell'Ascoli Fabrizio Castori per proteste. I marchigiani restano a quota 36, sest'ultimo posto. Il Padova blocca l'Atalanta sull'1-1 nel secondo anticipo della 33/a giornata di Serie B. All'Euganeo, bergamaschi subito in vantaggio al 3' con Adriano; pari dei padroni di casa al 54' con El Shaarawi. In classifica, l'Atalanta capolista porta a +4 il vantaggio sul Siena che domani ospita il Sassuolo. Il Padova sale a 41 punti. Le altre gare di oggi AlbinoLeffe-Novara (ore 12:30), Modena-Pescara, Varese-Vicenza e Triestina-Frosinone (ore 15), Reggina-Livorno (ore 20:45). La classifica Atalanta 64 Siena 60 Novara 55 Varese 51 Reggina 47 Vicenza 45 Livorno e Torino 44 Grosseto ed Empoli 43 Pescara 42 Piacenza e Padova 41 Modena 39 Sassuolo 37 Ascoli (-5) e Albinoleffe 36 Cittadella 35 Crotone 34 Portogruaro 33 Frosinone 32 Triestina 29 Ascoli e Crotone una partita in meno
 
26/03/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU MODENA-PESCARA

Per l'impegno della Nazionale Maggiore la 33a giornata di B (12ª giornata del girone di ritorno) si giocherà di domenica (anticipi a parte). Pescara, impegnato al Braglia di Modena, ancora una volta falcidiato dalle assenze per infortuni e squalifiche. Ennesima giornata cruciale per l'undici di Di Francesco chiamato, forse per la prima volta, a scacciare una crisi ormai alle porte contro un avversario che ha dalla sua parte anche le statistiche. Pescara mai vincente in trasferta contro i canarini di Modena. Avversari ostici e in un buon momento di forma. Modena reduce da 4 risultati utili consecutivi con 39 punti in classifica ad un passo dal Pescara (42). Cosi' all'Andata All'andata, il 30 ottobre 2011, fini' due a zero per i modenesi grazie ai gol di Mazzarani e Signori. Con una rete per tempo, i canarini, presero l'intera posta in gioco all'Adriatico contro un Pescara irriconoscibile alla seconda sconfitta stagionale. Qui Modena Bergodi recupera Signori e, per la sfida con i biancazzurri, l'unico dubbio riguarda il ruolo di centrale di centrocampo con Colucci favorito su Luisi. In difesa dovrebbe giocare Rullo. Greco è rientrato nel gruppo e partirà titolare contro il Pescara. Probabile formazione Modena Modena (4-3-1-2): Guardalben, Gozzi, Diagouraga, Perna, Rullo, Giampa', Colucci, Signori, Mazzarani, Greco, Pasquato. all. Bergodi Qui Pescara Si blocca Petterini Bartoletti al debutto Di Francesco ha abbondanza in attacco ma è era emergenza a centrocampo. Fuori Cascione, Nicco, Tognozzi, Verratti con Ariatti in forte dubbio. Bloccato anche il difensore esterno sinistro Petterini che probabilmente verrà sostituito dal giovane Capuano. Del Prete è ancora alle prese con l'influenza. Confermatissimo Berardocco con spazio in avanti a Bucchi o Ganci. Debutto stagionale di Bartoletti Probabile formazione Pescara Pescara (5-3-2): Bartoletti, zanon, Diamoutene, Olivi, Mengoni, Capuano, Gessa, Berardocco, Bonanni, Soddimo e Bucchi. all di francesco. arbitro A dirigere la sfida del Braglia sarà Silvio Baratta di Salerno coadiuvato dagli assistenti Fittante e Cucchiarini e dal quarto uomo Bindoni. Gli ex della gara Tra le fila dei canarini ben cinque ex biancazzurri. Bergodi, Ciarlantini, Luisi, Cani e Velardi. Cristiano Bergodi e il suo vice Luigi Ciarlantini, al Pescara ai tempi di Galeone, Carlo Luisi, pescarese di nascita ed ex capitano ai tempi di Iaconi prima e Sarri poi, e Edgar Cani, promettente centravanti albanese cresciuto nel vivaio di Cetteo Di Mascio passato poi al Palermo. Proprio dal Palermo il difensore Mirko Velardi giunse a Pescara nel Gennaio 2008 senza pero' trovare spazio (0 presenze). A giugno passo' al Foggia per poi tornare a Palermo. Protagonisti Di Francesco «Mi aspetto una partita difficile. Loro sono bravi, soprattutto nei calci piazzati. Hanno Pasquato che li calcia benissimo. Ora penso a lavorare sulla mia squadra. Dovrei avere altre assenze e questo potrebbe ridurre ancora di più la mia possibilità di scegliere. L’importante è risalire la china e rimetterci in fretta sulla via giusta». Olivi «Lavoriamo per dare il massimo, andiamo a Modena a testa alta per fare una battaglia. Stiamo attraversando un momento delicato, però sono certo che la nostra forza è l'unione del gruppo. Fuori gli artigli e andiamo a prendere punti domenica».
 
25/03/2011  SOLOPESCARA.COM

ANCORA IN PIENA EMERGENZA, MA E' VIETATO SBAGLIARE

Anche nella delicata trasferta di Modena Di Francesco dovrà fare i salti mortali per allestire una formazione competitiva, vista l’ormai cronica assenza del reparto di centrocampo. Scontatissima la presenza dell’unico centrocampista centrale di ruolo, il baby Berardocco, il mister potrebbe optare per una formazione simile a quella di Grosseto, ovvero con i tre centrali difensivi. Davanti al debuttante Bartoletti quindi (lo scorso anno proprio di questi tempi, sostituì Pinna nella trasferta vittoriosa di Taranto, speriamo porti bene), insieme ai tre centrali Diamoutene, Olivi e Mengoni, giocheranno sugli esterni Zanon e Capuano (Petterini non ce la fa a recuperare). Le certezze si fermano qui, perché a centrocampo e in attacco è ancora tutto da decidere: oltre a Berardocco, potrebbero esserci il rientrante Gessa con Bonanni, mentre l’unica punta potrebbe essere l’ex Bucchi supportato da Soddimo. A prescindere da quale sarà l’undici titolare, sarà importantissimo tornare a casa con un risultato positivo perché l’ennesima sconfitta potrebbe essere davvero pesante da digerire. Non tanto per la classifica che fortunatamente ci sorride ancora, ma perché si potrebbe innescare quel pessimismo e quella mancanza di fiducia nei giocatori in primis, che, unita alle assenze pesanti che ancora per un po’ avremo ed ai inevitabili malumori della piazza, potrebbero essere letali. Domenica quindi più che il gioco, conterà esclusivamente la sostanza: vietato sbagliare, sperando che magari anche la buona sorte, che ultimamente si è accanita sui biancazzurri, si ricordi di noi…
 
24/03/2011  SOLOPESCARA.COM

MODENA-PESCARA: NUMERI E PRECEDENTI

21 precedenti complessivi tra le due formazioni tutti in serie B a partire dalla stagione 1942-43. Il bilancio totatale racconta di 4 pareggi, 12 sconfitte e 5 vittorie per il Pescara. 21 gol messi a segno dal Pescara contro i 31 modenesi. Il primo incontro assoluto tra le due formazioni risale al primo novembre 1942 quando a Modena il Pescara perse ben 5 a 1. Ultimo precedente nel girone di andata il 30 ottobre 2010 quando, all'Adriatico, i canarini sono riusciti a imporsi sui biancazzurri grazie ai gol di Mazzarani e Signori. Nei 10 incontri con i modenesi in trasferta il bilancio è nettamente negativo. Pescara sconfitto per ben 7 volte con 3 pareggi. Dunque biancazzurri mai vincenti in terra emiliana. Per i biancazzurri 15 gol subiti e 2 soli gol messi a segno che risalgono al 1942 e al 1986. La prima trasferta in assoluto del club biancazzurro a Modena risale alla già citata gara del 1.11.1942. Il Pescara di allora, privo del bomber Tontodonati infortunato, scese in campo con Miglio; Romagnoli e Brandimarte II; Ventura, De Angelis, Brandimarte I; Lanciaprima, Di Santo, Mincarelli, Piccinini e Guarnieri. Padroni di casa in campo con Lusetti; Remondini e Braglia; Brighenti, Magotti, Neri; Zironi, Robotti, Banfi, Bulgarelli, Ottimo. Unico centro biancazzurro messo a segno da Ventura entrato nel secondo tempo. L'ultima trasferta al Braglia risale all'8 ottobre 2006 quando nella 6a giornata di andata il Pescara di Ballardini perse 2 a zero subendo entrambi i gol (Tamburini e Pinardi) nella prima frazione di gioco. Ultime 5 gare del Modena (11ª giornata del girone di ritorno) Sassuolo - Modena 1-1 2' (1T) Perna A. (M) 30' (2T) Magnanelli (S) (10ª giornata del girone di ritorno) Modena - Frosinone 2-1 39' (1T) Greco (Rigore) (M) 4' (2T) Pasquato (M) 43' (2T) Zigoni (F) (9ª giornata del girone di ritorno) Empoli - Modena 0-1 4' (1T) Signori (8ª giornata del girone di ritorno) Albinoleffe - Modena 0-0 (7ª giornata del girone di ritorno) Modena - Siena 0-1 34' (1T) Bolzoni
 
24/03/2011  SOLOPESCARA.COM

A MODENA AMBIENTE CALDO: BIGLIETTI A € 1

Di seguito il comunicato apparso sul sito del Modena in cui si esortano tutti i tifosi a riempire lo stadio per la gara contro il Pescara con biglietti a 1 euro. Il Modena F.C. in occasione della gara Modena-Pescara che si disputerà al Braglia Domenica alle ore 15.00, vuole uno stadio tutto gialloblu. Nei settori Curva Montagnani, Poltronissime Immergas, Distinti Laterali Immergas e Gradinata Scoperta Immergas il biglietto d'ingresso costerà simbolicamente 1€. Con questa straordinaria ed eccezionale iniziativa la Società di Viale Monte Kosica intende agevolare i numerosi sostenitori gialloblu a presenziare alla gara contro i biancoazzurri abruzzesi ed a "tifare Modena" in una incontro delicato del corrente Campionato di Serie bwin. Tutti allo Stadio quindi ad incitare i canarini, contribuendo, con il loro determinante apporto, a far raggiungere un risultato sportivo molto importante per i gialloblu. Coloro che entro la giornata odierna hanno già acquistato il biglietto della gara in uno dei suddetti settori avranno diritto ad un biglietto omaggio in occasione della gara Modena-Atalanta dell'11 Aprile esibendo il tagliando già acquistato presso la Segreteria della Società.
 
23/03/2011  SOLOPESCARA.COM

TOGNOZZI, VERRATTI E PETTERINI OUT

Per la prossima gara Eusebio Di Francesco dovrà ancora una volta inventare una formazione alternativa per la lista degli indisponibili che non concede tregua. Ieri i due centrocampisti Tognozzi e Verratti sono rimasti fermi e quindi saranno certamente indisponibili per la gara di domenica a Modena. Per il mediano ex Reggina si tratta di una contrattura e probabilmente ne avrà almeno per due settimane. Il giovane trequartista di Manoppello ha un risentimento muscolare e dovrà sottoporsi ad ecografia. In allenamento si è fatto male anche Petterini: botta all’anca. Gessa invece è tornato con il gruppo e ci sarà. Ariatti ha lavorato a parte con Cascione e Nicco. L'ex atalantino cercherà di accorciare i tempi ed essere disponibile a Modena. Per la gara al Braglia Pinna, squalificato, sarà sostituito da Bartoletti. Il 26enne portiere biancazzurro, cresciuto nelle giovanili, torna in campo dopo un anno. L'ultima partita di Bartoletti risale al 21 marzo 2010 quando il Pescara vinse a Taranto per 1-0 con gol di Ganci. Eusebio Di Francesco, vista la situazione, potrebbe riproporre il più congeniale 4-4-1-1, con l'ex grossetano Gessa esterno destro di centrocampo. A centrocampo Berardocco dovrebbe trovare conferma tra i titolari. Abbondanza in attacco con Soddimo, Bucchi e Ganci a contendersi due maglie da titolare, sempre che a Marco Sansovini venga concesso un turno di riposo.
 
22/03/2011  SOLOPESCARA.COM

EMPOLI-REGGINA 1- 0, ASCOLI VICENZA 2-1

L'Empoli ha battuto la Reggina per 1-0 (0-0) nel posticipo dell'11/ma giornata di serie B. Decide un gol dell'italoargentino Fernando Forestieri che, al 16' del secondo tempo, sfrutta un assist di Coralli in piena area battendo Puggioni da pochi passi. Gli azzurri salgono a 43 punti superando Torino, Piacenza e Pescara e appaiandosi al Grosseto, a due punti dalla zona playoff. Reggina sempre quinta posizione. Nel recupero di ieri sera invece, l'Ascoli sotto di una rete dopo dieci minuti, ribalta il risultato negli ultimi minuti e supera il Vicenza per 2 a 1. Buona notizia se si guarda verso l'alto la classifica visto che il sesto posto resta a li 3 punti, occupato proprio dal Vicenza, mentre è brutta se si guarda verso il basso dove la quint'ultima è a otto punti.
 
21/03/2011  SOLOPESCARA.COM

A MODENA SENZA PINNA E VERRATTI

Il Pescara dopo la batosta subita contro il Padova riprenderà domani alle ore 14,30 la preparazione in vista del delicato match di Modena che si disputerà domenica prossima (causa sosta della serie A). La già precaria rosa a disposizione del mister dovuta ai soliti infortuni, si allunga con due pedine che mancheranno certamente al Braglia: il giudice sportivo ha infatti inflitto una gara di squalifica a Tore Pinna per aver proferito frasi ingiuriose sotto il tunnel dello spogliatoio, mentre Marco Verratti si è bloccato nel ritiro dell’under 19 per un problema muscolare. Non dovrebbe essere nulla di grave, ma appare certa l’assenza per domenica. In porta ci sarà dunque spazio per la prima volta quest’anno a Bartoletti che lo scorso anno ha dimostrato di farsi trovare sempre pronto all’occorrenza, mentre a centrocampo si spera in un recupero di Gessa.
 
20/03/2011  SOLOPESCARA.COM

IL TORINO ESONERA PAPADOPULO E RICHIAMA LERDA

Dopo sole due partite alla guida del Torino (sconfitta casalinga col Livorno e in trasferta a Frosinone), il presidente Cairo ha esonerato il tecnico Giuseppe Papadopulo richiamando Franco Lerda che fino a quindici giorni fa sedeva sulla panchina granata.
 
19/03/2011  SOLOPESCARA.COM

LA 32A GIORNAA DI BWIN

In vetta Atalanta e Siena battono Piacenza e Crotone e si staccano ulteriormente dalle inseguitrici. Perde terreno il Novara, battuto da un Vicenza che si attesta in zona play-off, mentre il Varese nel finale racimola un prezioso pareggio contro la Triestina. Ancora senza effetti il cambio di guida al Torino, sconfitto al “Matusa” da un Frosinone che spera ancora nella salvezza. Nel recupero, perde due punti importanti il Livorno, costretto sul pari da un Grosseto mai domo. In coda, colpaccio esterno dell’Ascoli ed ossigeno puro per il Portogruaro. Lunedì sera chiuderà il turno il posticipo Empoli-Reggina. Questi i risultati e i marcatori della 32a giornata di serie Bwin 2010-11 Sassuolo – Modena 1-1 (giocata venerdì 18 marzo) Atalanta – Piacenza 3-0: 34' pt rig. e 42' pt rig. Doni (A), 46' pt Ruopolo (A) Cittadella – Ascoli 0-1: 7' st Giorgi (A) Crotone – Siena 1-2: 1' pt Brienza (S), 27' st Reginaldo (S), 37' st De Giorgi (C) Frosinone – Torino 1-0: 9' st Biasi (F) Livorno – Grosseto 1-1: 4' st Belingheri (L), 48' st rig Sforzini (G) Pescara – Padova 0-2: 20' st e 48' st Ardemagni (Pa) Portogruaro – AlbinoLeffe 2-1: 12' pt rig. Cunico (P), 15' pt Grossi (A), 18' st Altinier (P) Triestina – Varese 1-1: 20' st Miramontes (T), 42' st De Luca (V) Vicenza – Novara 1-0: 44' st Bastrin (V) Empoli-Reggina lunedì 21 marzo ore 20.45 Classifica Atalanta 63, Siena 60, Novara 55, Varese 51, Reggina 47*, Vicenza 45*, Livorno 44, Grosseto 43, Pescara 42, Torino 41, Piacenza 41, Empoli 40*, Padova 40, Modena 39, Sassuolo 37, Albinoleffe 36, Cittadella 35, Crotone 34*, Portogruaro 33, Frosinone 32, Ascoli 32**, Triestina 29. * gare in meno
 
19/03/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-PADOVA 0-2: CRONACA E TABELLINO

Con la prima vittoria esterna stagionale il Padova, orfano di Calori e senza Succi e vantaggiato, espugna l'Adriatico guadagnando l'intera posta in gioco. Il Pescara crolla sotto i colpi di Ardemagni Per la 32/a giornata del campionato di B, Di Francesco rinuncia a Verratti a centrocampo dal primo minuto preferendogli il romeno Stoian a supportare Sansovini e Ganci. Dal Canto, all'esordio sulla panchina del Padova, affronta i biancazzurri in trasferta privo di Succi e Vantaggiato. Il tecnico dei biancoscudati non pensa a difendersi e gioca con un 4-3-3 con El Shaarawy, De Paula e Ardemagni come terminali offensivi. Buona la partenza ospite che si fa subito vedere dalle parti di Pinna con De Paula che manca di poco un buon suggerimento di El Shaarawy. Attorno al 20imo i biancoscudati perdono Bovo per infortunio. Al suo posto Dal Canto inserisce Gallozzi che inizia a torturare Mengoni e compagni con veloci e velenose incursioni. Al 25imo' Legati, dopo un errore di Crespo, butta a terra Sansovini in area di rigore ma l'arbitro che non fischia il rigore. Al 31imo' Cesar si perde Sansovini che arriva al tiro di prima intenzione dal limite dell’area. Il tiro è centrale e Cano non si fa sorprendere. Un minuto dopo 32' De Paula non sfrutta un rimpallo favorevole e la gran botta finisce di poco a lato. Al 35imo Zanon colpisce di mano poco fuori dall'erea di rigore. Italiano alla battuta manda sulla traversa con Pinna battuto. Allo scadere Pinna in entrata da acrobata respinge di piede la palla tra i piedi di Ardemagni negando ancora il gol del vantaggio ospite. Dopo 4minuti di recupero la gara si chiude 0 a 0 tra i primi fischi dell'Adriatico. Nella ripresa di Francesco manda in campo Verratti che sostituisce un volenteroso ma impreciso Stoian. Il Pescara appare piu' incisivo e Berardocco al 4o di gioco semina scompiglio in area biancoscudata costringendo Cesar a spazzare in angolo. Al 6' st il Padova va in difficoltà. Leggerezza di Cano che per evitare un calcio d’angolo perde il pallone, si avventa Sansovini che serve Verrati che gira al centro per Tognozzi. L'ex reggino da buona posizione manda con un piattone direttamente nelle mani del portiere avversario che era a terra in piena difficoltà. Il Pescara fatica a finalizzare e allora al 19' st Di Francesco gioca la carta Bucchi al posto di Ganci. Poco dopo arriva il gol del vantaggio ospite. Lancio di Italiano per De Paula, che serve al centro dell’area Ardemagni che calcia a rete. La palla debolmente si infila in rete con Mengoni che tenta disperatamente di spazzare. Il Pescara prova a reagire con una formazione resa piu' offensiva da Giacomelli al posto di Berardocco. Al 29' st l'unica azione degna di nota per il Pescara con un palo centrato da Bucchi. Cesar perde l’attaccante che in tuffo, di testa, centra il legno. Pescara tenta disperatamente gli ultimi assalti costringendo il Padova nella propria area che rimane comunque pericoloso con Gallozzi e El Shaarawy pronti al contropiede. La reazione dei biancazzurri è confusa con Sansovini che spreca piu' del solito. Bucchi e Giacomelli ininfluenti. Il Pescara è praticamente innocuo. In pieno recupero il Padova va al raddoppio. Lancio di Italiano, Ardemagni a tu per tu con Pinna non sbaglia e chiude la gara. In una sola gara il Pescara perde molto. Perde una lunga imbattibilità interna che durava ormai da novembre 2010. Perde il treno play off sotto l'aspetto mentale con un crollo psicologico imbarazzante. Perde la faccia di fronte ai propri tifosi offrendo una prestazione incolore. Nella giornata in cui, forse, Di Francesco ha più giocatori a disposizione in questa stagione, il Pescara cicca la gara interna e rallenta ulteriormente l'impennata risalente ad un mese fa. Anche all'Adriatico l'undici di Eusebio Di Francesco subisce uno scarto di due reti dai padovani. Nella gara di andata fu vantaggiato a mettere a segno una pesante doppietta, oggi tocca a Ardemagni passeggiare con una doppietta sul campo di Pescara. Nelle ultime quattro gare il Pescara ha raccolto un solo punto. Forse si dovrà iniziare a parlare di crisi? Tifosi rispediti a casa Pescara-Padova era vietata ai tifosi ospiti che non sono in possesso della tessera. E così ieri le forze dell'ordine hanno rimandato a casa una cinquantina di tifosi del Padova giunti in Abruzzo. Pinna a rischio squalifica Nel dopo gara Tore Pinna, mentre rientrava negli spogliatoi, si è lasciato un po' andare, sfogando tutta la sua rabbia con delle imprecazioni blasfeme. Frasi sentite anche dal direttore di gara che era a pochi passi. La società incrocia le dita, visto che sul referto dell'arbitro, ma anche quello della Procura federale, potrebbe essere riportato questo atteggiamento che nel peggiore di casi potrebbe costare a Pinna un turno di squalifica tabellino Pescara - Padova 0-2 (0-0) Pescara (4-3-1-2): Pinna, Zanon, Petterini, Mengoni, Olivi, Tognozzi, Sansovini, Bonanni, Ganci (19'st Bucchi), Stoian (1'st Verratti), Berardocco (22'st Giacomelli). In panchina: Bartoletti, Soddimo, Diamoutene, Del Prete. All. Di Francesco Padova (4-3-3): Cano, Bovo (24'st Gallozzi), De Paula (25'st Hochstrasser), Legati, Renzetti, Cesar (34'st Portin), Ardemagni, Crespo, Italiano, Jidayi, El Shaarawi. In panchina: Agliardi, Trevisan, Rabito, Di Nardo. All. Dal Canto Reti: 20'st e 49'st Ardemagni Arbitro: Gennaro Palazzino di Ciampino. Assistenti Andrea Chiocchi di Foligno e Gaetano Zonno di Bari Ammoniti: Zanon, Mengoni, Ardemagni, Hochstrasser Recupero: 4' 1pt - 4' st Angoli: 4 a 3 per il Pescara Note: Giornata fredda e grigia con terreno in buone condizioni. Prima della partita Giampiero Pagliarone ha cantato dal vivo quello che viene presentato come il nuovo inno del Pescara. Canzone scritta da lui stesso. Capitan Olivi depone prima del match un mazzo di fiori in ricordo di un tifoso del Pescara recentemente scomparso
 
18/03/2011  SOLOPESCARA.COM

UN PADOVA A TRE PUNTE CONTRO IL PESCARA

Sarà un Padova a tre punte contro il Pescara. Ecco cosa porta in prima squadra Alessandro Dal Canto dalla sua esperienza alla guida della primavera biancoscudata. A Bresseo ha ribadito più volte: “Non bisogna avere paura, siate sereni, ma primi sulla palla”. E’ l’aspetto più difficile da ricostruire in una squadra ferita, delusa. Alessandro Dal Canto, mister della primavera e allenatore del Padova ad interim. Il cosiddetto traghettatore, in panchina con i biancoscudati fino all’arrivo del nuovo, ormai pare certo Gigi Cagni. Intanto sarà lui a portare la squadra a Pescara. Non ci saranno grosse rivoluzioni, ha detto, ma qualcosa cambia in attacco. “Al centro davanti alla difesa voglio un uomo che sappia fare gioco, voglio riportare i giocatori nella loro posizione naturale. Jidayi lo vedo come mediano, poi è chiaro che in caso di emergenza…” Fino a pochi anni fa Dal Canto era ancora professionista. “Questo – dice – mi dà un’opportunità in più per capire i giocatori”. Sa che anche per lui la vittoria metterebbe la pulce nell’orecchio del presidente. Magari finire la stagione con il mister della primavera: “Penso solo a fare bene domani, sono giovane e mi voglio giocare questa opportunità, del dopodomani non mi interessa”.
 
18/03/2011  SOLOPESCARA.COM

ALE' PESCARA

Dal sito ufficiale La pioggia battente nella gara contro la Reggina non aveva permesso, quindici giorni fa, di ascoltare dalla voce di Giampiero Pagliarone la colonna sonora della nuova avventura del Pescara in bwin, una avventura che ha dato grande entusiasmo a tutta la piazza pescarese; dai tifosi ai tanti sponsor che hanno voluto unire il loro marchio a quello della Pescara Calcio, fino ad arrivare ai soci, "vecchi" e nuovi che hanno messo anima, cuore e disponibilità economiche per restituire ai nostri colori lo splendore di un tempo. Voce e parole, dunque, di Giampiero che ha legato la sua passione per il calcio a un'altra sua grande passione, la musica, componendo un brano inedito da "regalare" al popolo biancazzurro: Alè Pescara, questo il titolo, vuole essere la colonna sonora di una rinascita, della voglia che partita dopo partita cresce nel cuore di ogni tifoso di sostenere la squadra. Alè Pescara, scritta da Pagliarone e Toni Ingrassia (pianista della band romana degli Illivanilli e autore e compositore di jingle pubblicitari e sigle di programmi Rai) sarà presentata sabato 19 marzo all'Adriatico nel pregara di Pescara-Padova. "Questa idea è nata durante la festa di Natale - ha detto Pagliarone - quando è intervenuto anche Tony che, coinvolto dalla bellezza di quel momento, ha voluto realizzare un brano inedito, composto a quattro mani con me: sull'onda della passione abbiamo impiegato pochissimo tempo grazie anche all'aiuto di grandi musicisti come il chitarrista Luca Casagrande (chitarrista di Max Giusti su Radio 2) registrando il brano in un noto studio di Roma avvalendoci di strumentazione di alto livello. Vuole essere il mio regalo a questa società e a questa piazza: una sorta di colonna sonora della nuova società con l'augurio che possa essere di buon auspicio per tanti successi". Il testo: E’ un giorno come tanti ma di un’aria un po’ speciale Riprende la passione di quei calci al sole Ancora qualche ora prima di quel fischio Gia’ batte forte il cuore come il primo amore Sale l’emozione cresce la passione Il vento giu’ dal mare ci lascia un po’ di sale Ma siamo tutti pronti a cantare cosi’ La nostra curva esplodera’ Ale’ Pescara Ale’ lo stadio pieno di colori infiamma i nostri cuori Ale’ Pescara Ale’ sei un delfino in mezzo al mare che ci fa sognare Ale’ Pescara Ale’ un altro goal ancora e noi voleremo Il sole li tra i monti si riposa gia’ Racconta queste ore di entusiasmo e di magia Ma batte un’emozione dentro un batticuore Brucia il sentimento fino all’anima Il cielo su di noi brilla dei nostri colori E il nostro coro resterà Ale’ Pescara Ale’ lo stadio pieno di colori infiamma i nostri cuori Ale’ Pescara Ale’ sei un delfino in mezzo al mare che ci fa sognare Ale’ Pescara Ale’ un altro goal ancora e noi voleremo Biancoazzurro è il colore del cielo biancoazzurro è il colore del mare Biancoazzurra è la nostra bandiera e per sempre resterà Ale’ Pescara Ale’ lo stadio pieno di colori infiamma i nostri cuori Ale’ Pescara Ale’ sei un delfino in mezzo al mare che ci fa sognare Ale’ Pescara Ale’ lo stadio pieno di colori infiamma i nostri cuori Ale’ Pescara Ale’ sei un delfino in mezzo al mare che ci fa sognare Ale’ Pescara Ale’ un altro batticuore e noi voleremo
 
18/03/2011  SOLOPESCARA.COM

PARI NELL'ANTICIPO TRA SASSUOLO E MODENA

Finisce in parità il derby emiliano tra Sassuolo e Modena grazie ad un gran gol messo a segno da capitan Magnanelli ad un quarto d’ora dalla fine. La partita, piuttosto noiosa, aveva dato in avvio premesse di spettacolo con la rete dell’undici di Bergodi dopo appena due minuti. E’ Perna con un colpo tra testa e spalla a mandare in rete un assist di Pasquato da calcio d’angolo. Il Sassuolo prova a reagire ma senza grande costrutto e per di più perde per infortunio prima Bruno e poi Fusani. I canarini però si accontentano cercando di amministrare ma vengono puniti da Magnacelli Il punto finale accontenta di più il Sassuolo per come è arrivato ma non fà compiere passi importanti in classifica a nessuno.
 
18/03/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-PADOVA: NUMERI E PRECEDENTI

23 i precedenti complessivi tra Pescara e Padova a partire dagli anni '40. 21 gare in serie B e due in coppa italia (1982-83 e 1985-86). Bilancio complessivo a favore dei biancorossi. 11 vittorie padovane, 7 pareggi e 5 vittorie per il Pescara. 27 gol subiti e 21 reti fatte per il pescara che perde anche il raffronto totale della differenza reti. In casa nei 10 storici precedenti in campionato il Pescara ha messo a segno contro il Padova 15 gol subendone 9. Primo incontro assoluto nel campionato di serie B 1941/42. Il 25 gennaio 1942 Padova-Pescara termino' 1 a 0 per i biancoscudati sul Pescara di Ferrero. Ultimo incontro tra le due formazioni quello della gara di andata. Il 23 ottobre 2010, all’Euganeo, dopo un primo tempo chiuso sull'1 a 1, i biancazzurri furono travolti nella ripresa sotto i colpi dell’ex Vantaggiato che mise a segno una devastante doppietta. L'ultimo incontro a Pescara tra le due formazioni risale al 1997. Il 30 novembre 1997, nella 19a di andata il Pescara di Viscidi mise a segno un poker imbarazzante per i veneti allora guidati da Pillon. Pescara-Padova si chiuse 4 a 0 con reti di Gelsi, Beghetto, Cammarata e Aruta con due cemntri per tempo.
 
18/03/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-PADOVA: PROBABILI FORMAZIONI

Pescara. Tognozzi in forse. Ci saranno Pinna e Sansovini. Di Francesco probabilmente abbandonerà il consueto 4-4-1-1 per il rombo di centrocampo con Verratti. Restano fuori Gessa (differenziato) Nicco e Ariatti e Cascione (Solo terapie). Dopo parecchi mesi lontano dai campi, per via di un brutto infortunio, è tornato in gruppo il terzino Simone Vitale. Il 25enne di Balsoranno ha preso parte ad un'amichevole. Squalificati: Nessuno. diffidati: Ariatti Petterini e Pinna Padova. Sarà Dal Canto ad andare in panchina. Colomba ha chiesto un contratto fino a Giugno 2012, rifiutando i tre mesi proposti dalla società veneta. L'aternativa è Cagni. Per la trasferta a Pescara probabile 4-3-3 con El Shaarawy in attacco con Ardemagni e De Paula. Squalificati: Nessuno Diffidati: Vincente Convocati 19 i convocati per Di Francesco. Disponibili tutti gli attaccanti titolari Portieri: Pinna, Bartoletti Difensori: Olivi, Mengoni, Diamoutene, Petterini, Capuano, Zanon, Del prete, Sembroni Centrocampisti: Tognozzi, Bonanni, Soddimo, Berardocco, Verratti, Stoian Attaccanti: Sansovini, Ganci, Giacomelli, Bucchi, Maniero Sono 21 i giocatori convocati dal tecnico Alessandro Dal Canto per la partita di domani con il Pescara. Portieri: Agliardi, Cano, Menegon. Difensori: Legati, Cesar, Renzetti, Trevisan, Cappelletti, Crespo, Portin. Centrocampisti: Italiano, Hochstrasser, Jidayi, Bovo, Ronaldo, Gallozzi, El Shaarawy, Rabito. Attaccanti: Ardemagni, Di Nardo, De Paula. Probabili formazioni Pescara (4-3-1-2): Pinna , xzanon, Diamoutene, Olivi, Capuano, Bonanni, Tognozzi (Verratti), Berardocco, Soddimo, Ganci, Sansovini, Padova (4-3-3): Cano, Crespo, Cesar, Legati, renzetti, Jedad, Italiano, Bovo, Ardemagni, De Paola, El Shaarawy. Arbitro A dirigere la contesa tra Pescara e Padova sarà il signor Palazzino, coadiuvato dagli assistenti Chiocchi e Zonno e dal quarto uomo Coccia.
 
17/03/2011  SOLOPESCARA.COM

ALLENAMENTO A POGGIO DEGLI ULIVI

Anche nel giorno di festività la squadra ha proseguito gli allenamenti a Poggio degli Ulivi per l’importante match di sabato contro il Padova. Come riportato sul sito ufficiale, hanno effettuato lavoro di fisioterapia Ariatti, Cascione e Nicco, mentre Gessa ha svolto lavoro differenziato. Nessuno dei quattro sarà disponibile per la gara contro i veneti ai quali mancherà il temuto ex Daniele Vantaggiato.
 
16/03/2011  SOLOPESCARA.COM

IL PADOVA ESONERA CALORI

La sconfitta nel derby col Cittadella è costata la panchina al tecnico Calori che è stato esonerato. La squadra è in crisi che è coincisa da quando si è infortunato il bomber Succi: da quel momento i veneti hanno pian piano regredito in classifica fino ad arrivare ai margini della zona play out. La squadra è stata momentaneamente affidata al tecnico della primavera Alessandro Dal Canto, ma a breve dovrebbe arrivare il nuovo tecnico. Per i biancazzurri quindi ci sarà un impegno ancor più gravoso, ma la squadra è cosciente che è fondamentale continuare a far valere la “legge dell’Adriatico” per conquistare i tre punti che innanzi tutto ci avvicinerebbero alla salvezza, ma ci consentirebbero di restare agganciati alla zona play off.
 
15/03/2011  SOLOPESCARA.COM

BIGLIETTI E RIVENDITE PER LA GARA COL PADOVA

Sono in vendita i tagliandi per il match di sabato contro il Padova. Di seguito prezzi e rivendite come riportato dal sito ufficiale. POLTRONISSIMA €. 31,50 prev. €. 3,50 Ridotti €. 18,00 prev. €. 2,00 TRIBUNA MAIELLA €. 13,50 prev. €. 1,50 Ridotti €. 9,00 prev. €. 1,00 TRIBUNA ADRIATICA €. 10,00 prev. €. 1,00 Ridotti €. 5,00 prev. €. 1,00 CURVA NORD €. 7,00 prev. €. 1,00 Ridotti €. 4,00 prev. €. 1,00 CURVA SUD (dedicata agli ospiti) €. 7,00 prev. €. 1,00 Riduzione bambini* €. 1,00 prev. €. 1,00 * per tutti i settori (CON ESCLUSIONE DEL SETTORE OSPITI). Il “ridotto bambini” è valido per i bambini nati dal 1/1/2001 in poi. L’ACQUISTO DEL TAGLIANDO PER IL SETTORE OSPITI E’ RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AI POSSESSORI DI TESSERA DEL TIFOSO. LA VENDITA DEI BIGLIETTI OSPITI DOVRA’ CESSARE ALLE ORE 19:00 DI VENERDI’ 18/03/2011. Rivendite bookingshow: Tabaccheria Camaioni Anna Maria, Via Benedetto Croce, 197 Pescara Eurotour, Via genova, 20 Pescara Tabaccheria De Simone, corso Umberto 214 Montesilvano Royal Bar, Via D'Avalos 110 Pescara Copy Bet Service snc, Largo Madonna dei Sette Dolori 66/67 Pescara Tabaccheria Paolini, Via Rio Sparto 108 Pescara Pescara Scommesse srl, Via Largo San Francesco 8 Penne New Midas Cafè, Via Pepe, 53/57 Pescara Bar Sprint, Via Vestina 66/68 Cappelle sul Tavo Bar Profeta, Via Tiburtina 318 Pescara Emporio Cafè, Loc. Villa Raspa S.S. 16 Bis Spoltore Gran Caffè snc di Mangiacavallo A. & C., Piazza Paolini 13 Popoli Bar Dolcilandia, Corso Garibaldi, 105 Torre de' Passeri Pakundo Immobiliare, Via Monte Faito 41 Pescara Pakundobet srl (spoltore), Via Mare Adriatico 59 Spoltore Edicola Cartoleria LA COLONNA, Contrada colle luce ponte alba 52 Manoppello Bar "da Toppi" , Via XX settembre 72 Manoppello Snai Bacco, Via Vestina a Mare 10 Cappelle sul Tavo KING Internet Point, Via Rigopiano 103 Pescara Tabaccheria IL CERINO, Via Adige 60 MONTESILVANO Bar Ricevitoria Regina, Via V. Emanuele 75 Picciano ALE' Bar - Sala Giochi , Via Dante Alighieri 75/B Cepagatti
 
14/03/2011  SOLOPESCARA.COM

SI TORNA AL LAVORO

Torna ad allenarsi oggi il Pescara che in settimana dovrà ricaricare le pile per la brutta sconfitta di Grosseto che, per come è avvenuta, lascia parecchio amaro in bocca. Sabato arriverà il Padova e mister Di Francesco e il suo vice Tomei, dovranno tornare a lavorare sulle palle inattive che nelle ultime prestazioni esterne ci stanno penalizzando parecchio: lo stesso problema la squadra lo ebbe ad inizio stagione che poi risolse, sarà quindi il caso che anche stavolta si riesca a trovare una soluzione al riguardo. Rientrerà sicuramente Tognozzi che ha scontato il turno di squalifica e probabilmente anche Gessa, mentre saranno ancora assenti Cascione e Nicco Oggi invece è prevista la sentenza della Commissione Disciplinare sul Pescara per una tardiva comunicazione ai tre “fuori rosa” Cardinale, Giuliano e Di Vicino dell’avvenuto accordo sulla loro situazione che poi infatti furono regolarmente pagati. Il rischio è un punto di penalità, ma è molto probabile che ci sia solo una multa.
 
13/03/2011  SOLOPESCARA.COM

DI FRANCESCO: QUI NON DOVEVAMO SBAGLIARE

“Siamo stati sempre in partita ma abbiamo subito i gol sugli sviluppi di tre dei quattro calci d’angolo: non si possono concedere certe cose, sono arrabbiato anche perché avevamo lavorato parecchio sulle palle inattive. Dal punto di vista tattico sono soddisfatto, ma non ti puoi permettere certe disattenzioni, non si può. Eravamo partiti per cambiare registro da Grosseto e non ci siamo riusciti. L’impatto sulla gara e il modo di tenere il campo sono però aspetti positivi. Anche se non mi piace parlare dei singoli, ma Berardocco ha giocato un’ottima partita. Dobbiamo guardarci le spalle, in questo campionato non si può mai sbagliare; ma qui proprio non dovevamo sbagliare.”
 
12/03/2011  SOLOPESCARA.COM

SCONFITTI ANCHE A GROSSETO (3-2)

L’ennesimo Pescara versione trasferta rimedia la quinta sconfitta consecutiva fuori casa da un modesto Grosseto che ci punisce con l’ormai solito tallone d’achille dei biancazzurri: il calcio d’angolo. Non sono quindi bastati i tre centrali e la difesa a cinque. Prima rete stagionale per Stoian e ottavo sigillo per Sansovini. GROSSETO: Narciso, Crimi, Vitiello, Immobile (31' st Soncin), Petras, Alfageme (17' st Alessandro), Turati, Sforzini, Mora, Tachtsidis (14' st Asante), Rincon. A disp: Mangiapelo, Asante, Bruscagin, Giovio, La Rosa, Alessandro, Soncin, Serena. All. Serena PESCARA: Pinna, Zanon (39' st Ganci), Petterini, Mengoni, Olivi, Sansovini, Bonanni, Ariatti (1' st Soddimo), Diamoutene, Stoian (13' st Del Prete), Berardocco. A disp: Bartoletti, Ganci, Sembroni, Del Prete, Giacomelli, Verratti. All. Di Francesco Reti: 2' Stoian; 26' Alfageme; 37' Turati; 45' Sansovini; 37' st Sforzini; Arbitro: Merchiori di Ferrara (Conca di Roma e Manna di Isernia) Ammoniti: Del Prete, Turati; Angoli: 5-5;
 
11/03/2011  SOLOPESCARA.COM

A GROSSETO ARBITRA MERCHIORI

Sarà il Sig. Filippo Merchiori di Ferrara l'arbitro di Grosseto-Pescara, valevole per la trentunesima giornata del campionato di Serie bwin 2010-2011. Come assistenti sono stati designati il Sig. Paolo Conca di Roma e il Sig. Vincenzo Manna di Isernia. Il IV uomo sarà il Sig. Amerigo Aloisi di Avezzano. Nato il 03 aprile 1978 a Portomaggiore (FE), Merchiori svolge la professione di avvocato. Il direttore di gara emiliano è un esordiente nella neonata Can B e finora ha arbitrato tredici gare nell'attuale campionato cadetto.
 
11/03/2011  SOLOPESCARA.COM

STOP PER CARIDI E PAPA WAIGO

Non è solo il Pescara a dover fare i conti con importanti assenze. Anche i biancorossi accusano pesanti assenze in vista della gara con i biancazzurri. Caridi e Papa Waigo si fermano e non saranno arruolabili per la partita di sabato allo Zecchini contro il Pescara. Gli esami medici effettuati ieri dallo staff medico biancorosso hanno escluso infortuni gravi, ma allo stesso tempo hanno suggerito cautela per non aggravare le situazioni di centrocampista e attaccante, usciti acciaccati dagli ultimi allenamenti. Per Caridi, che si è infortunato lunedì, è stato evidenziato un risentimento muscolare al retto femorale destro: in casi del genere i tempi di recupero si aggirano in media sulle 3-4 settimane. Una casella che resta scoperta e per la quale il tecnico dovrà fare attente valutazioni: rischiare una carta come Alfageme più prettamente offensiva od optare per un centrocampista magari meno intraprendente. A serena comunque gli attaccanti non mancano: Sforzini, Soncin e Immobile sono pronti a giocarsi due maglie da titolare per il delicato intreccio con vista playoff contro i biancazzurri.
 
11/03/2011  SOLOPESCARA.COM

FORMAZIONE INEDITA A GROSSETO, MA COMPETITIVA

Il Pescara recupera alcuni elementi che sono arruolati per la trasferta di Grosseto, come Ariatti, Verratti, Giacomelli e Soddimo, ma non è detto che siano pronti per novanta minuti, specie i primi due. Di Francesco scioglierà così gli ultimi dubbi solo poco prima della gara, ma stando alle indicazioni degli allenamenti settimanali, specie la partitella del mercoledì, è possibile che sia schierata una formazione inedita, ma che ispira molta fiducia. L’ipotesi più probabile potrebbe essere il 5-3-2 con Diamutene, Olivi e Mengoni centrali con Zanon e Petterini esterni di difesa che all’occorrenza supportano il centrocampo diventando di fatto un reparto a 5. A centrocampo potrebbero agire il confermato baby Berardocco davanti la difesa, con Bonanni e Stoian (o Ariatti o Verratti) a supporto dei due attaccanti che dovrebbero essere Sansovini e Ganci (in alternativa Soddimo), la coppia gol dello scorso campionato. Sicuramente siamo molto fiduciosi nel mister e nei giocatori a prescindere da chi scenderà in campo e forse, proprio in questo momento di defezioni, sapranno regalarci una prestazione gagliarda: noi ci crediamo! A Grosseto per vincere!
 
09/03/2011  SOLOPESCARA.COM

GROSSETO-PESCARA: NUMERI E PRECEDENTI

Solo 3 precedenti assoluti tra Pescara e grosseto nella storia dei due clubs. Due in serie C e uno in serie B che coincide con la gara di andata di questo campionato. Il primo incontro assoluto tra le due formazioni risale al 11 settembre 1949 nella prima giornata di andata del campionato di Serie C, girone c, 1949-50. La gara si chiuse con un secco 3 a 0 per i biancazzurri con reti di Guarnieri (doppietta) e Busiello nel secondo tempo. La gara di ritorno, giocata il 29 gennaio 1950, è la prima gara assoluta e ad oggi l'unica in trasferta del Pescara a Grosseto. Grosseto - Pescara, di oltre sessant'anni orsono si concluse 2 a 0. Gli ex della gara Tanti gli ex tra Grosseto e Pescara. Nel Grosseto due gli ex biancazzurri; Nicola Mora e Luis Maria Alfageme. Cinque i giocatori ex biancorossi oggi nelle fila del Pescara; Pinna, Mengoni, Bonanni, Gessa e Sansovini. Andrea Gessa , che non ci sarà a causa di un infortunio occorsogli sabato scorso, è quello con la militanza più lunga: 127 presenze con 6 reti dal 2005/06 al 2008/09. Poi Marco Sansovini, che in Toscana ha giocato in due periodi distinti: dal luglio 2006 al gennaio 2007 e dal luglio 2008 all’agosto 2009, con 61 presenze e 17 reti. Più brevie l'esperienza di Andrea Mengoni, 27 presenze con 1 rete dall’agosto 2006 al giugno 2007. Infine, solo mezza stagione in maglia biancorossa per Salvatore Pinna, 18 presenze senza reti dal gennaio al giugno 2007, e Massimo Bonanni, 18 presenze con 2 reti dal gennaio al giugno 2009. A parte Bonanni, gli altri 4 giocatori sono stati tra i protagonisti della prima storica promozione del Grosseto in serie B, grazie alla vittoria del campionato di C-1 nel 2006/07. Tranne Sansovini, che in quella stagione aveva lasciato i maremmani a gennaio, gli altri hanno bissato quel successo con la Supercoppa di categoria 2007 La gara di andata Grosseto di Moriero subito in vantaggio grazie al colpo di testa di Freddi con Ganci che risponde e azzera le distanze per poi siglare il raddoppio allo scadere. Nella ripresa Sansovini mette a segno due reti e si arriva sul 4 a 1. Sul finale Allegretti addolcisce il risultato sul 4 a 2 finale. Ultime 5 gare del Grosseto Portogruaro - Grosseto 1-1 10' (1T) Scarpa (Rigore) (P) 46' (2T) Sforzini (G) Grosseto - Padova 3-1 5' (1T) Sforzini (G) 28' (1T) Mora (Autorete) 4' (2T) Mora (G) 46' (2T) Papa Waigo (G) Frosinone - Grosseto 0-0 Grosseto - Empoli 2-1 31' (1T) Immobile (G) 12' (2T) Musacci (E) 51' (2T) Caridi (G) Piacenza - Grosseto 4-0 8' (1T) Cacia 20' (1T) Cacia 9' (2T) Rickler 40' (2T) Graffiedi (Rigore)
 
09/03/2011  SOLOPESCARA.COM

TRASFERTA A GROSSETO VIETATA AI TIFOSI BIANCAZZURRI

Ancora una volta per i tifosi biancazzurri sarà vietata la trasferta in occasione della gara Grosseto-Pescara del 12 marzo 2011. Anche Grosseto-Pescara è stata giudicata gara a rischio dall'Osservatorio Nazionale sulle manifestazioni sportive che ha stabilito il divieto di vendita dei tagliandi di accesso allo stadio di Grosseto ai residenti nella regione Abruzzo con l'eccezione dei possessori della tessera del tifoso. Sarà possibile acquistare i tagliandi relativi al solo Settore Ospiti (curva Sud) presso i punti vendita ticket one, al costo di € 14,00 più i diritti di prevendita. I biglietti saranno in vendita da martedì 8 marzo fino alle 19 di venerdì 11 marzo. Sarebbe il caso che qualcuno iniziasse ad occuparsi della questione e capire le reali motivazioni, perché il campionato del Pescara è di fatto ad handicap in quanto non può avere il supporto del proprio caloroso pubblico in trasferta. E non sarà un caso se proprio nelle gare fuori casa i biancazzurri stanno avendo le difficoltà maggiori.
 
08/03/2011  SOLOPESCARA.COM

PROBLEMI ANCHE PER GIACOMELLI

Nicco starà fuori per piu' di un mese e Giacomelli si è aggiunto alla lunga lista degli indisponibili per Grosseto. Queste le brutte novità per Di Francesco che ancora una volta sarà chiamato a ridisegnare il Pescara. Questa la situazione dall’infermeria: Gessa - forte contusione alla spalla, dieci giorni di stop; Cascione - lesione retto femorale, altre quattro settimane di stop; Verratti - febbre; Del Prete - risentimento muscolare; Bucchi - di nuovo con il gruppo lunedì prossimo; Ariatti - unico recuperabile per sabato; Nicco - lesione di secondo grado del collaterale mediale del ginocchio destro, recupero previsto entro quaranta giorni. Scongiurato l’intervento chirurgico); Giacomelli - contrattura rimediata in allenamento, difficile il suo impiego per sabato.
 
07/03/2011  SOLOPESCARA.COM

CENTROCAMPO DA INVENTARE

Sabato prossimo a Grosseto mister Di Francesco dovrà inventare ex novo il reparto di centrocampo viste le assenze di tutti i componenti, sia titolari che riserve. Agli infortuni di Ariatti e Cascione, si è aggiunto quello di Nicco e la squalifica di Tognozzi: resta così il solo baby Berardocco ad essere l’unico centrocampista di ruolo. In un paio di occasioni Verratti ha giocato in mediana e quindi in teoria la coppia dei baby Verratti-Berardocco è quella più plausibile da mandare a centrocampo, ma sarebbe forse troppo acerba e soprattutto troppo leggera fisicamente. Sarà quindi interessante vedere l’evolversi degli allenamenti settimanali per capire che rimedio proporrà Di Francesco che spesso e con successo ha tirato fuori dal cilindro esperimenti azzecati (es. Cascione trequartista). Considerando i lunghi stop di Cascione e probabilmente Nicco, non è da escludere la possibilità di trovare qualche calciatore svincolato da aggregare al gruppo. Per sabato tornerà sicuramente disponibile in attacco Maniero che ha scontato il turno di squalifica, così come anche Ganci che dovrebbe recuperare dai postumi influenzali.
 
06/03/2011  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI SOLOPESCARA.COM

PINNA : sempre attento, anche stavolta due ottimi interventi che allungano l’imbattibilità casalinga. Voto 6,5 ZANON : inizia molto bene su quel terreno evitando passaggi pericolosi, ma anche a causa delle non perfette condizioni fisiche, spinge meno in fase offensiva. Voto 6 MENGONI : partita grintosa con qualche rinvio sballato, ma la prestazione è sufficiente. Voto 6 OLIVI : peccato che la sua in zuccata nella ripresa non abbia centrato lo specchio della porta; per il resto controlla con tenacia gli avanti amaranto. Voto 6 CAPUANO : non fa rimpiangere Petterini. Voto 6 GESSA : prestazione al di sotto dei suoi standard, anche perché il pessimo terreno di gioco non l’ha agevolato. Voto 5,5 NICCO : Voto ng TOGNOZZI : pesa come un macigno l’ammonizione che rimedia da diffidato che ne pregiudica la prestazione. A Grosseto saremo senza centrocampo e un veterano come lui non doveva prendere il giallo. Voto 5 PETTERINI : subentra a Gessa e svolge il compito assegnatogli in un ruolo non suo. Voto 6 BERARDOCCO : subentra a freddo dopo pochi minuti a Nicco e non sfigura affatto contro avversari di livello e con un terreno infame. A Grosseto dovrebbe essere titolare. Voto 6,5 BONANNI : non si arrende mai, ma non riesce a rendersi pericoloso; con quel campo, avrebbe potuto sfruttare meglio il suo tiro dalla distanza. Voto 6 SANSOVINI : solita prestazione di sacrificio, ma pesa tanto l’errore commesso sulla palla gol più limpida della partita. Voto 5 SODDIMO : non è ancora tornato il calciatore ammirato lo scorso anno e nella prima parte di stagione. Voto 5 GIACOMELLI : spesso è determinante di più a partita in corso che da titolare; anche oggi il suo ingresso cambia la gara e rende i biancazzurri molto più pericolosi. Voto 6,5
 
05/03/2011  SOLOPESCARA.COM

SERIE BWIN RISULTATI 30A GIORNATA

05/03 (ore 15) Crotone-Ascoli (sospesa per maltempo al 3' pt) Empoli-Modena 0-1 4' Signori Frosinone-Albinoleffe 2-1 56' Cariello (F), 57' Cesaretti (F), 72' Cissè (A) Livorno-Varese 0-0 Padova-Siena 0-0 Pescara-Reggina 0-0 Portogruaro-Grosseto 1-1 10' rig. Scarpa (P), 91' Sforzini (G) Sassuolo-Cittadella 1-1 35' Bruno (S), 55' rig. Piovaccari (C) Triestina-Piacenza 0-1 35' Piccolo 07/03 Vicenza-Torino (ore 19.00) Atalanta-Novara (ore 21.00) Classifica: Atalanta 58; Siena 56; Novara 53; Varese 47; Reggina 46; Pescara 42; Torino 41; Livorno 40; Empoli e Grosseto 39; Vicenza* e Piacenza 38, Padova 37; Sassuolo, Modena e Albinoleffe 35; Crotone* 34; Cittadella 32; Portogruaro 30; Frosinone 29; Ascoli**° 28; Triestina 27 (**due partie in meno,*una partita in meno, °6 punti penalizzazione) Prossimo turno (12/03/2011, 31a giornata, ore 15) Albinoleffe-Vicenza , Ascoli-Atalanta, Cittadella-Padova (14/03, ore 20.45), Grosseto-Pescara, Modena-Frosinone, Novara-Sassuolo, Piacenza-Crotone, Reggina-Triestina, Siena-Empoli, Torino-Livorno, Varese-Portogruaro (12/03, ore 18.00)
 
05/03/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-REGGINA 0-0: CRONACA E TABELLINO

Finisce 0 a 0 al termine di una gara condizionata dalla pioggia e da un terreno di gioco ridotto ad un pantano. Con questo pareggio il Pescara rimane in 6a posizione a quota 42 punti. La Reggina sale a quota 46 in classifica e conserva la quinta posizione. Il Pescara, falcidiato da infortuni e squalifiche, prova a rialzare la testa dopo la sconfitta esterna, infrasettimanale, rimediata al Braglia di Modena ricevendo la Reggina di Atzori e dell'ex Zizzari. Per Di Francesco assenti Bucchi, Ganci, Verratti e Cascione e nell'undici titolare parte Capuano sulla sinistra difensiva. Centrocampo con Tognozzi e Nicco con Bonanni e Gessa sulle corsie esterne. Per l'attacco ancora Soddimo a supporto di Sansovini. Per Atzori assente eccellente è proprio il cannoniere Bonazzoli per squalifica. Nella Reggina c’è Alessio Campagnacci accanto ad Alessio Viola. A centrocampo fiducia a Barillà. Solo panchina per Zizzari. La pioggia condiziona pesantemente sia il gioco che il ritmo e nel semi-pantano dell'Adriatico dopo pochi minuti Nicco trova una probabile distorsione del ginocchio che lo costringe ad uscire in barella con lo staff medico. Nicco verrà poi sostituito da Berardocco. Primo tempo inguarabile con ospiti certamente piu' pericolosi. Subito in avvio la prima palla goal è della Reggina: cross di Rizzato dalla sinistra, Campagnacci a due passi dal portiere Sardo non trova l’impatto con la palla. Al 12mo Alessio Viola si libera in area di rigore e in scivolata batte a rete, la palla supera il portiere ma il terreno pesante rallenta il pallone e Pinna salva sulla linea di porta. Alla mezz'ora il Pescara prova a scuotere i pochi intimi dell'Adriatico. Dopo un errore di Cosenza il bomber romano non ne approfitta e spara a lato. Allo scadere del primo tempo ancora ospiti vicinissimi al vantaggio. Al 42’pt Tedesco batte una punizione dai 30 metri che scavalca, a tagliare, tutta la ressa in area con colpo di testa di Campagnacci finale che trova Pinna pronto all'ennesimo miracolo stagionale. Nella ripresa il Pescara appare piu' motivato e determinato grazie soprattutto all'innesto di Giacomelli per Soddimo che in avanti offre maggiore incisività. Al 12’st da un calcio d'angolo battuto da Bonanni il colpo di testa di Olivi manda la palla di poco alta sulla traversa. Al 17’st ancora problemi per Di Francesco: si fa male anche Gessa che viene sostituito da Petterini. Atzori prova l'innesto dell'ex Zizzari ma ormai il Pescara sembra aver trovato la strada giusta per arrivare da Puggioni. Al 29’st ci prova Sansovini, su assist di Giacomelli ma Puggioni è pronto alla presa. Al 30’st clamorosa palla goal per il Pescara. Giacomelli sfonda sulla destra e mette al centro per Sansovini che a due passi da Puggioni tira debolmente. Il portiere della Reggina blocca sulla linea! Al 33’st dagli sviluppi di un calcio d'angolo è Mengoni a mandare la palla su Puggioni di testa. La gara si chiude dopo 4 minuti di recupero con il Pescara costretto a dividere la posta in palio con i calabresi. Tabellino Stadio Adriatico di Pescara 05 marzo 2011 ore 15:00 Pescara - Reggina 0-0 Pescara (4-4-1-1): Pinna, Zanon, Mengoni, Olivi, Soddimo (10'st Giacomelli), Tognozzi, Sansovini, Bonanni, Gessa (18'st Petterini), Nicco (8' Berardocco), Capuano. A disp: Bartoletti, Sembroni, Diamoutene, Stoian. All. Di Francesco Reggina (3-5-2): Puggioni, Adejo, Cosenza, Acerbi, Barillà (36'st Castiglia), Tedesco, Viola (27'st Zizzari), Rizzato, Colombo, De Rose (41'st Rizzo), Campagnacci. A disp: Kovacsik, Costa, Sarno, Laverone. All. Atzori Arbitro: Nicola Stefanini di Prato. Assistenti: Mauro Bernardoni di Modena e Gianluca Masotti di Bologna Ammoniti: Tedesco, Tognozzi Recupero: 1' pt - 4 st' Note: Pioggia intensa con campo pesante. Spettatori 6.181. Osservato un minuto di silenzio in memoria dell'Alpino italiano Ranzani, caduto in Afghanistan.
 
04/03/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTI ALLO STADIO !!!

Ci siamo: manca poco al l’inizio di quella che probabilmente è la gara più sentita dell’anno per i tifosi biancazzurri che dopo dodici anni tornano ad affrontare la Reggina. Contro i calabresi auspichiamo che tutti coloro che hanno a cuore le sorti del Delfino vengano allo stadio tifando per novanta minuti per spingere le maglie biancazzurre alla conquista dei tre punti, importantissimi, non solo per la classifica. Siamo sicuri che anche i calciatori ce la metteranno tutta vista l’importanza del match e, a prescindere da chi scenderà in campo, l’augurio è che sin dal primo secondo di gioco sfoderino una prestazione gagliarda e diano il 110%. Non contano gli assenti, gli infortuni, i moduli o quant’altro, conta solo battere la Reggina! TUTTI ALLO STADIO CON SCIARPE E BANDIERE ALLA CONQUISTA DELLA VITTORIA!!!
 
03/03/2011  SOLOPESCARA.COM

BIGLIETTI: RIDOTTI I RIDOTTI

dal sito ufficiale Per la partita Pescara-Reggina di sabato 5 marzo con inizio alle ore 15 la Delfino Pescara ha voluto proporre l'iniziativa dei biglietti "ridotti" con un ulteriore taglio del 50% per favorire l'ingresso all'Adriatico anche e soprattutto delle famiglie: infatti, donne, over 65 e bambini potranno usufruire di un prezzo vantaggioso per seguire i biancazzurri allo stadio. Una iniziativa per stare vicino ai nostri tifosi e per avere vicino i nostri tifosi che sosterranno con la loro presenza i ragazzi di mister Di Francesco. Questi i prezzi: POLTRONISSIMA €. 31,50= prev. €. 3,50= > Ridotti €. 9,00= prev. €. 1,00= TRIBUNA MAIELLA €. 13,50= prev. €. 1,50= > Ridotti €. 4,50= prev. €. 1,00= TRIBUNA ADRIATICA €. 10,00= prev. €. 1,00= > Ridotti €. 2,50= prev. €. 1,00= CURVA NORD €. 7,00= prev. €. 1,00= >Ridotti €. 2,00= prev. €. 1,00= CURVA SUD (dedicata agli ospiti) €. 7,00= prev. €. 1,00= Riduzione bambini* €. 0,50= prev. €. 1,00= * per tutti i settori (CON ESCLUSIONE DEL SETTORE OSPITI). I biglietti ridotti valgono per: le donne, gli over 65 anni, i nati tra il 1/1/1996 e il 31/12/2000 e gli invalidi iscritti alle seguenti categorie: ANMIL, ANMIG, ENS, UNMS e ANMIC. Il “ridotto bambini” è valido per i bambini nati dal 1/1/2001 in poi. COME DA NORMATIVA VIGENTE, L’ACQUISTO DEL TAGLIANDO PER IL SETTORE OSPITI E’ RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AI POSSESSORI DI TESSERA DEL TIFOSO. LA VENDITA DEI BIGLIETTI OSPITI DOVRA’ CESSARE ALLE ORE 19:00 DI VENERDI’ 04/03/2011. Rivendite bookingshow: Tabaccheria Camaioni Anna Maria, Via Benedetto Croce, 197 Pescara Eurotour, Via genova, 20 Pescara Tabaccheria De Simone, corso Umberto 214 Montesilvano Royal Bar, Via D'Avalos 110 Pescara Copy Bet Service snc, Via Largo Madonna 66/67 Pescara Tabaccheria Paolini, Via Rio Sparto 108 Pescara Pescara Scommesse srl, Via Largo San Francesco 8 Penne New Midas Cafè, Via Pepe, 53/57 Pescara Bar Sprint, Via Vestina 66/68 Cappelle sul Tavo Bar Profeta, Via Tiburtina 318 Pescara Emporio Cafè, Loc. Villa Raspa S.S. 16 Bis Spoltore Gran Caffè snc di Mangiacavallo A. & C., Piazza Paolini 13 Popoli Bar Dolcilandia, Corso Garibaldi, 105 Torre de' Passeri Pakundo Immobiliare, Via Monte Faito 41 Pescara Pakundobet srl (spoltore), Via Mare Adriatico 59 Spoltore Edicola Cartoleria LA COLONNA, Contrada colle luce ponte alba 52 Manoppello Bar "da Toppi" , Via XX settembre 72 Manoppello KING Internet Point, Via Rigopiano 103 Pescara Tabaccheria IL CERINO, Via Adige 60 MONTESILVANO Bar Ricevitoria Regina, Via V. Emanuele 75 Picciano
 
02/03/2011  SOLOPESCARA.COM

IL GIORNO DEI RIMPIANTI

È il giorno della metabolizzazione della sconfitta di ieri sera contro un Sassuolo a cui di fatto è bastato ben poco per avere la meglio sui biancazzurri. Certo le attenuanti non mancano, vista la terza gara in otto giorni e la situazione degli infortunati che non permette di far rifiatare alcuni elementi che ieri sono sembrati sottotono (es. Tognozzi). In più ci sono diversi calciatori che pur giocando, sono reduci da periodi di inattività che non ancora rendono al meglio (es. Soddimo) e alcuni, Cascione su tutti, la cui mancanza si inizia a sentire (purtroppo non li rivedremo presto in campo). Queste sono però attenuanti, ma non giustificazioni, perché le quattro sconfitte consecutive in trasferta devono far riflettere, in quanto spesso è stato l’atteggiamento molle dei biancazzurri che non hanno la giusta cattiveria agonistica/concentrazione che invece stanno avendo brillantemente nelle partite casalinghe. Peccato perché, visto il cammino delle avversarie, c’è da rammaricarsi in quanto sarebbe bastato davvero poco per decollare in classifica. Ma non dobbiamo perdere di vista quello che è l’obiettivo stagionale, ovvero la salvezza (possibilmente tranquilla) e finora squadra e tecnico stanno andando davvero oltre le più rosee aspettative. Pertanto sarà importante sempre tenere a mente questo prima di esprimere giudizi sul campionato del Pescara. Sabato intanto ci aspetta una gara fondamentale che rivesta anche un significato particolare per noi tifosi che non ancora abbiamo digerito quel Torino – Reggina del 1999 che ci costò la serie A…
 
01/03/2011  SOLOPESCARA.COM

ALTRO KO ESTERNO, A SASSUOLO FINISCE 2 A 0

Ancora una volta, come sta accadendo troppo spesso ultimamente, il Pescara versione trasferta è una brutta copia di quello bello e concreto casalingo. Anche a Sassuolo arriva la sconfitta patita davanti a poche centinaia di spettatori; e pensare che i primi cinque minuti facevano ben sperare visto che i biancazzurri avevano il dominio del campo e Sansovini sfiorava il gol. Poi la gara diventa più equilibrata e il Sassuolo passa con Piccioni (prima rete stagionale!) che di testa anticipa tutti e supera Pinna sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Pescara non ha una gran reazione, cosa che ci si aspetta ad inizio ripresa, dove però dopo nemmeno due minuti subisce il raddoppio da parte di Bruno. I biancazzurri subiscono il colpo e rischiano il tracollo col Sassuolo che sfiora la terza rete. Poi Di Francesco opera a distanza di pochi minuti due cambi facendo entrare prima Giacomelli per Verratti e poi Maniero per Del Prete con gli emiliani che restano in dieci per l’espulsione di Magnenelli. Ora il Pescara spinge con forza e chiude gli avversari nella propria metà campo, ma non riesce a concretizzare. Al 37’ della ripresa viene annullato un gol a Maniero apparso regolare che poi viene espulso per aver protestato. Finisce così 2 a 0. Non ne è andata bene una stasera, ma anche grazie agli altri risultati, siamo sempre li (attenzione alle prime tre che però rischiano di far saltare i play off) e sabato ci vorrà il Pescara versione casalinga per battere la Reggina. Tabellino Stadio Braglia di Modena Martedi' 1 marzo 2011 ore 20:45 Sassuolo - Pescara 2-0 (1-0) Sassuolo (4-3-1-2): Pomini, De Falco, Magnanelli, Piccioni, Bruno (29'st Fusani), Valeri, Quadrini (19'st Riccio), Bocchetti, Consolini, Castellani (41'st Vignali), Rossini. In panchina: Bressan, Donazzan, Polenghi, Barbuti. All. Gregucci Pescara (4-4-1-1): Pinna, Petterini, Mengoni, Soddimo (44'st Stoian), Tognozzi, Sansovini, Bonanni, Nicco, Diamoutene, Del Prete (23'st Maniero), Verratti (16'st Giacomelli). In panchina: Cattenari, Olivi, Capuano, Berardocco. All. Di Francesco Arbitro: Baracani di Firenze. Assistenti: Franzi di Verbania e Bianchi di Cosenza Reti: 19' Piccioni, 1'st Bruno Ammoniti: Bocchetti, Catellani, Bonanni Espulsi: 17'st Magnanelli, 37'st Maniero Recupero: 0' pt - 5' st Angoli: 7-3 per il Sassuolo Note: Temperatura rigida terreno in buone condizioni. Paganti 646 con 1473 abbonati. Questi i risultati di stasera Ascoli – Vicenza rinviata Albinoleffe - Modena 0-0 Cittadella - Livorno 2-0 Grosseto - Padova 3-1 Novara - Portogruaro 0-0 Piacenza - Empoli 2-1 Reggina - Frosinone 2-1 Sassuolo - Pescara 2-0 Siena - Triestina 1-0 Varese – Crotone 1-1 Torino – Atalanta posticipo
 
28/02/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU SASSUOLO-PESCARA

Turno infrasettimanale delicatissimo per il Pescara. Dopo una vittoria rigenerante con l'Albinoleffe l'ottava giornata di ritorno si presenta di Martedi' lasciando poco tempo per assaporare l'alta classifica e godersi il risultato. Per i biancazzurri ennesimo test delicato al Braglia di Modena contro un avversario che in questo campionato recita la parte dell'esclusa dopo che nella stagione passata era stata tra le protagoniste della cadetteria. Il Sassuolo di Gregucci, che nella gara d’andata all’Adriatico esordì sulla panchina neroverde subentrando ad Arrigoni, è reduce dalla sconfitta esterna a Bergamo contro la capolista Atalanta per 1-0. 31 punti in classifica (8 vittorie, 7 pareggi, 13 sconfitte con 29 reti fatte e 32 subite) e risultati altalenanti sono un bottino modesto per chi aveva certamente altre ambizioni in partenza. Tra i neroverdi l'ex De falco e "lo squalo" Salvatore Bruno. La gara si gioca alle ore 20:45 Indisponibili e infortunati Gregucci dovrà ancora fare i conti con numerose assenze, distribuite un po' in tutti i reparti della rosa: oltre agli infortunati Noselli, Troiano e Cinelli, all'appello mancheranno Rea e Bianco, entrambi appiedati dal Giudice Sportivo. Per la formazione possibile riconferma dell'undici scesi in campo a bergamo. Bressan e De falco i due dubbi. Questi i convocati per Gregucci: Bressan, Pomini, Bocchetti, Polenghi, Consolini, Donazzan, Piccioni, Rossini, Valeri, Fusani, Magnanelli, De Falco, Riccio, Quadrini, Catellani, Bruno, Lodovisi (numero 31), Barbuti (numero 92), Vignali (numero 30). Per Di Francesco fuori Bucchi, Ariatti, Zanon e Cascione quest'ultimo alle prese con una strappo muscolare che lo terrà fuori anche contro la Reggina sabato prossimo. Questi i convocati per Di Francesco: Pinna, Bartoletti, Olivi, Mengoni, Diamoutene, Del Prete, Capuano, Petterini, Sembroni, Tognozzi, Nicco, Bonanni, Gessa, Verratti, Berardocco, Soddimo, Stoian, Sansovini, Ganci, Giacomelli, Maniero. Arbitro Sarà il Sig. Leonardo Baracani della sezione AIA di Firenze a dirigere l’incontro del campionato Serie bwin Sassuolo-Pescara, gara in programma martedì 1 marzo alle ore 20,45 allo Stadio "A. Braglia" di Modena. Assistenti sono stati designati il Sig. Ettore Franzi di Verbania ed il Sig. Gianpaolo Bianchi di Cosenza. Quarto ufficiale il Sig. Luca Pairetto di Nichelino. In qualità di osservatore arbitrale è stato designato il Sig. Vittorio Ceccarini della sezione di Pesaro. Probabili formazioni Sassuolo (4-2-1-2): Bressan, Minelli, Polenghi, P.Bianco, G.Bianco, Riccio, Magnanelli, De Falco, Noselli, Bruno, Masucci. Pescara (4-4-1-1): Pinna, Del Prete, Petterini, Diamoutene, Mengoni, Tognozzi, Nicco, Bonanni, Soddimo, Verratti e Sansovini. Precedenti Gara assolutamente inedita. L'unico precedente tra le due formazioni risale allo scorso 10 ottobre 2010 per la gara di andata (terminata 1 a 0 all'Adriatico con gol di Gessa). Pescara per la prima volta a Modena contro i neroverdi. Protagonisti Di Francesco «Sono molto contento della continuità di rendimento che abbiamo trovato in casa - dice l’allenatore biancazzurro - ma se davvero vogliamo fare un grosso salto di qualità dobbiamo tornare a far punti in trasferta. Veniamo da tre sconfitte consecutive fuori casa, e dobbiamo tornare subito a fare punti. A prescindere da quello che sarà l’obiettivo per il quale lotteremo». Tifosi Ennesima restrizione dell'osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive che ha decretato il divieto per i tifosi ospiti biancazzurri di assistere all'incontro. Il divieto riguarda la vendita dei tagliandi ai residenti della regione Abruzzo. Per la tifoseria pescarese si tratta della settima trasferta vietata dopo Frosinone, Livorno, Novara, Siena, Bergamo e Torino
 
28/02/2011  SOLOPESCARA.COM

ANCORA OUT CASCIONE, SODDIMO AL POSTO DI GESSA

Domani sera si torna nuovamente in campo per il turno infrasettimanale che vedrà i biancazzurri giocare a Modena contro il Sassuolo. Mister di Francesco riavrà a disposizione Nicco e anche Gessa, anche se quest’ultimo non dovrebbe essere rischiato e pertanto dovrebbe sedere in panchina. Non ci saranno sicuramente Zanon, Cascione (per lui uno strappo più grave del previsto che lo terrà fuori dal campo per almeno 45 giorni), Bucchi e Ariatti, quindi il probabile undici che scenderà in campo potrebbe essere il seguente: Pinna, Del Prete e Petterini sulle fasce e Diamutene e Mengoni centrali; a centrocampo Tognozzi e Nicco sarà la coppia di centrali, mentre Bonanni e Soddimo dovrebbero agire sulle fasce con Verratti dietro l’unica punta Sansovini. Ormai non fa più notizia, ma anche stavolta i tifosi del Pescara non potranno seguire la squadra in trasferta: una situazione che inizia a diventare insostenibile e inspiegabile.
 
27/02/2011  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI SOLOPESCARA.COM

PINNA : gara senza troppi grattacapi per il portiere sardo che quando viene chiamato in causa risponde come sempre alla grande. Sale a ben 600 minuti la sua imbattibilità all’Adriatico. Voto 6,5 DEL PRETE : intraprendente come al solito, sbaglia qualche passaggio di troppo; tuttavia la gara resta positiva. Voto 6 PETTERINI : si conferma sui suoi livelli di rendimento, una garanzia sulla fascia sinistra. Voto 6,5 OLIVI : gara di ordinaria amministrazione contro l’attacco sterile dei lombardi. Voto 6 MENGONI : mezzo voto in più di Olivi per aver segnato la rete che ha sbloccato la gara. Voto 6,5 TOGNOZZI : solita prestazione fatta di recuperi di palloni a centrocampo e qualche disimpegno errato. Voto 6 VERRATTI : interpreta in maniera diligente il nuovo ruolo di centrocampo, senza strafare come spesso è portato a fare; prezioso anche il velo che consente a Bonanni di calciare in rete il 2 a 0. Voto 6,5 GESSA : il migliore in assoluto fin quando è stato in campo; salta l’uomo quando vuole e ogni sua incursione diventa una potenziale azione offensiva dei biancazzurri. Non è un caso se la squadra ha iniziato a volare quando l’esterno milanese ha ripresa la sua forma migliore. Speriamo che non sia nulla di grave l’ennesimo infortunio. Voto 7,5 BONANNI : conferma il secondo tempo giocato con l’Empoli segnando la seconda rete consecutiva e correndo per tutti i novanta minuti. Se continua così ne vedremo delle belle. Voto 7 GIACOMELLI : buona prova senza particolari spunti, in ogni caso è sempre a disposizione della squadra. Voto 6 SANSOVINI : prestazione un po’ sottotono rispetto alle ultime gare, forse anche a causa del gran dispendio di energie profuso martedì scorso. Voto 6 SODDIMO, GANCI E BERARDOCCO : S.V.
 
26/02/2011  SOLOPESCARA.COM

BATTUTO ANCHE L'ALBINOLEFFE: 2-0

Il Pescara supera agevolmente l’Albinoleffe e consolida il sesto posto in classifica ora in coabitazione solo col Torino. È un Pescara che a differenza di altre gare, scende in campo subito col piglio giusto e chiude la partita nel primo tempo grazie alle reti di Mengoni e Bonanni; i lombardi restano anche in dieci e per i biancazzurri di mister Di Francesco tutto diventa più semplice e nella ripresa controllano agevolmente il match senza mai rischiare nulla. Infortunio per Gessa nella ripresa che deve uscire dal campo e speriamo che non sia una cosa grave perché l’esterno milanese stava appena recuperando la forma ottimale e oggi è stato uno dei migliori in campo, dove specie nel primo tempo ha dominato la fascia destra. Prima della gara il presidente De Cecco ha premiato con una targa il mister Mondonico, reduce da una grava malattia che fortunatamente ha superato e che oggi sedeva in tribuna. Martedì di nuovo in campo a Modena contro il Sassuolo Questi i risultati: Padova Piacenza 0 : 0 Livorno Ascoli 1 : 1 Atalanta Sassuolo 1 : 0 Crotone Triestina 2 : 1 Empoli Cittadella 2 : 0 Frosinone Grosseto 0 : 0 Modena Siena 0 : 1 Novara Varese 1 : 1 Pescara Albinoleffe 2 : 0 Portogruaro Torino 0 : 1 Vicenza Reggina 0 : 1
 
25/02/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-ALBINOLEFFE

Nella 28a giornata il Pescara, reduce dall'importante vittoria sull'Empoli nel recupero infrasettimanale di martedi', riceve in casa il lanciatissimo Albinoleffe. In questo primo scorcio di girone di ritorno solo il Grosseto (12 punti) ha fatto meglio dell’Albinoleffe (11 punti) che si presenta a Pescara con il ritorno del "mondo" in panchina dopo una parentesi personale che lo ha costretto lontano dai campi di calcio. Per Emiliano Mondonico all’Adriatico, sarà la millecinquantaduesima (1052) panchina in carriera. Di Francesco dovrà fare a meno di di Cascione, Nicco, Zanon e Bucchi che non saranno sicuramente della partita. Davanti a Pinna (imbattuto di in casa da oltre 500 minuti) probabile conferma per Del Prete come terzino destro e Petterini terzino sinistro. Capitan Olivi e Diamputene i centrali con Mengoni probabilmente ai box. A centrocampo, causa la contemporanea assenza di Cascione per infortunio e Nicco per squalifica, probabile spazio per Verratti assieme a Tognozzi. Sulle corsie esterne Bonanni a sinistra e Gessa a destra. In attacco a supporto di Sansovini uno fra Soddimo e Giacomelli con l'eventualità del ritorno tra i titolari di Massimo Ganci. Non è da escludere l'inserimento di Berardocco in mediana con l'avanzamento di Verratti alle spalle di Sansovini con un modulo a rombo. Anche per Mondonico squadra in emergenza con defezioni importanti. Tomasig e Cocco sono squalificati, Momentè, Regonesi e Cisse infortunati. Convocati PESCARA: Pinna, Bartoletti, Capuano, Del Prete, Diamoutene, Mengoni, Olivi, Petterini, Sembroni, Soddimo, Berardocco, Bonanni, Stoian, Gessa, Tognozzi, Verratti, Sansovini, Ganci, Maniero, Giacomelli. ALBINOLEFFE: Offredi, Layeni, Bergamelli, Garlini, Luoni, Piccinni, Sala, Foglio, Girasole, Grossi, Hetemaj, Mingazzini, Passoni, Salvi, Zenoni, Bombardini, Pesenti, Torri. Probabili formazioni PESCARA (4-4-1-1): Pinna, Del Prete, Olivi, Mengoni (Diamoutene), Petterini; Gessa, Tognozzi, Verratti, Bonanni; Soddimo; Sansovini. ALBINOLEFFE (4-4-1-1): Layeni; Luoni, Sala, Bergamelli, Piccinni; Zanoni, Hetemaj, Previtali (Mingazzini), Foglio; Bombardini; Torri. Arbitro Sarà Roberto Bagalini di Fermo a dirigere Pescara - Albinoleffe, coadiuvato dagli assistenti La Rocca e Evangelisti e dal quarto Uomo Vallesi. Protagonisti Sansovini "E’ una squadra che ormai si conosce bene. Da tanti anni è nella categoria, con il solito spirito: è spigolosa, pratica, brava a fare punti anche fuori casa. E’ fra le più difficili da affrontare. E, anche se non ha magari grandi firme come tante della serie B, ha un’ottima organizzazione di gioco".
 
25/02/2011  SOLOPESCARA.COM

VERRATTI A CENTROCAMPO?

Probabilmente solo domani Di Francesco scioglierà gli ultimi dubbi sulla formazione da mandare in campo contro l’Albinoleffe, una delle squadre più in forma del momento. Dubbi ce ne sono in tutti i reparti, ma è sicuramente il centrocampo il reparto che ha maggiori defezioni: causa problemi fisici infatti, sarà sicuramente ancora fuori Ariatti e molto probabilmente anche Cascione. Con Nicco squalificato, il partner da affiancare a Tognozzi potrebbe essere Verratti (che giocherebbe quindi in posizione più arretrata del solito) o in alternativa l’esordio dal primo minuto del baby Berardocco; altra ipotesi potrebbe essere il miracoloso recupero di Cascione, ma con due gare da giocare nei prossimi sette giorni, difficilmente crediamo che il mister rischi di forzare con l’ex reggino. In difesa Del Prete dovrebbe essere confermato al posto di Zanon non ancora al meglio della condizione, mentre c’è l’imbarazzo della scelta per i due centrali da scegliere tra Olivi, Mengoni e Diamutene; a sinistra agirà Petterini. In attacco scontata la presenza del bomber Sansovini che potrebbe essere affiancato da Giacomelli. Per domani si prevede una temperatura polare anche con possibili nevicate, ma questo non ci fermerà per stare al fianco della squadra per spingerla alla conquista della vittoria!
 
25/02/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-ALBINOLEFFE: NUMERI E PRECEDENTI

Precedenti 11 incontri complessivi tra Pescara e Albinoleffe. 9 in campionato e 2 in Coppa Italia. Quelli in campionato tutti in serie B a partire dal campionato 2003-04. Dei 2 incontri in Coppa Italia l'ultimo è recentissimo ed è del 15 agosto scorso 2010. Il bilancio complessivo è nettamente a favore dell'Albonoleffe. Per il Pescara contro i seriani ben 7 sconfitte, 1 pareggo e 2 sole vittorie. Pesante anche il confronto reti. Il Pescara ha segnato 12 reti subendone ben 23! 4 i precedenti in campionato a Pescara a partire dal 29 maggio 2003. 3 sconfitte e una vittoria per i biancazzurri all'Adriatico. Per il Pescara in casa messi a segno 7 reti mentre l'Albinoleffe ha centrato il sette in 10 occasioni. All'andata fini' 1 a 2 All'andata i biancazzurri il 2 ottobre 2010, nella 7a di andata, raccolsero la prima vittoria assoluta a Bergamo contro l'Albinoleffe. A rete Olivi nel pt. Pareggio seriano con Cissè al 10imo della ripresa su rigore. Gol vittoria di Bonanni al 28imo st con sinistro imprendibile dai 30 metri. Male in Coppa Italia I seriani hanno eliminato il Pescara due volte dalla Coppa Italia: ai calci di rigore nella stagione 2008/09 e nella stagione in corso per 3 a 1 nel giorno di ferragosto. Proprio il confronto del 15 agosto 2010 rappresenta l'ultima vittoria dell'AlbinoLeffe sui biancazzurri. Mondonico - Di Francesco I due allenatori si sono incontrati due volte. Di Francesco infatti è alla prima significativa esperienza come capo-allenatore. Il primo confronto è ovviamente quello del 15 agosto scorso. L'altro riguarda la gara di andata dove fu il pescarese ad avere la meglio. Mondonico toccherà con il prossimo confronto le 1052 panchine in carriera: un dato assolutamente impressionante. Per lui, in carriera, 5 promozioni in A. Ultime 5 gare dell'Albinoleffe (1ª giornata del girone di ritorno) Albinoleffe - Triestina 1-1 22' (1T) Cocco (A) 33' (1T) Della Rocca (T) (2ª giornata del girone di ritorno) Livorno - Albinoleffe 1-2 9' (1T) Tavano (Rigore) (L) 21' (1T) Momente' (A) 43' (1T) Grossi (A) (3ª giornata del girone di ritorno) Albinoleffe - Ascoli 1-1 8' (1T) Feczesin (As) 42' (1T) Torri (Al) (4ª giornata del girone di ritorno) Varese - Albinoleffe 3-0 27' (1T) Ebagua 43' (1T) Carrozza 27' (2T) Pugliese (5ª giornata del girone di ritorno) Crotone - Albinoleffe 0-1 6' (1T) Torri (6ª giornata del girone di ritorno) Albinoleffe - Padova 2-1 39' (1T) Vantaggiato (Rigore) (P) 44' (1T) Torri (Rigore) (A) 48' (2T) Foglio (A) Numeri a Confronto Punti in casa Albinoleffe 22 Pescara 27 Punti in trasferta Albinoleffe 12 Pescara 11 Reti fatte Albinoleffe 34 Pescara 29 Reti subite Albinoleffe 43 Pescara 29 Partite Vinte Albinoleffe 9 Pescara 10 Partite Nulle Albinoleffe 7 Pescara 8 Partite Perse Albinoleffe 11 Pescara 9 Differenza Reti Albinoleffe -9 Pescara 0 Capocannoniere Albinoleffe: Omar Torri 8, Matteo Momentè 6 Pescara: Marco Sansovini 7, Emmanuel Cascione - Massimo Bonanni - Daniele Soddimo 3
 
25/02/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA DEFERITO ALLA DISCIPLINARE

Secondo quanto si apprende da un quotidiano locale la Delfino Pescara 1936 sarebbe stata deferita alla disciplinare a causa del mancato accordo nei tempi previsti (30 giorni) per il lodo che riguardava i tre calciatori Nando Giuliano, Antonino Cardinale e Giorgio Di Vicino, licenziati dalla curatela fallimentare. Per regolamento federale il lodo deve essere sistemato entro un mese dall'emissione. Cosa che non è accaduta. Il 14 marzo la società, difesa dall'avvocato Tortorella, andrà al dibattimento. Non sembra esserci il rischio di penalizzazione in classifica, anche perché i tre calciatori si sono accordati con il club, ma sembra probabile che arriverà una forte multa.
 
24/02/2011  SOLOPESCARA.COM

GLI ARBITRI DEL PROSSIMO TURNO

Arbitri della settima giornata di ritorno: Novara-Varese (Pinzani), Atalanta-Sassuolo (Giacomelli), Crotone-Triestina (Ciampi), Empoli-Cittadella (Palazzino), Frosinone-Grosseto (Corletto), Livorno-Ascoli (Doveri), Modena-Siena (Tommasi), Padova-Piacenza (Ostinelli), Pescara-Albinoleffe (Bagarini), Portogruaro-Torino (Stefanini), Vicenza-Reggina (Gallione).
 
24/02/2011  SOLOPESCARA.COM

LUIGI PORRO MEZZ'ALA DEL PESCARA 1965-66

Luigi Porro, altra storica pedina del mosaico biancazzurro, è stato raggiunto telefonicamente in una città del nord-est d'Italia dove vive con la moglie. Mezz'ala di indubbie qualità tecniche vanta anche una convocazione in nazionale B. In biancazzurro, proveniente dal Bari, seppe ben figurare nel Pescara della stagione 1965-66. Oggi, pensionato, segue ancora il calcio in generale e le sue ex squadre ma qualche ricordo sportivo si è perso nel tempo. Porro, cortese e disponibile, oltre a rispondere brevemente a qualche domanda telefonica ci ha gentilmente fornito materiale utile a ricostruire con esattezza tutta la sua brillante carriera calcistica. Chi è Luigi Porro Mezz'ala sinistra cresce nelle giovanili della Pro Patria. Finito il militare a Casarsa, dopo aver giocato nella Pro Patria, viene acquistato dalla Triestina che lo aveva tenuto sotto osservazione Nel Campionato di serie B 1962-63 la Triestina cerca talenti in regione e porta in alabardato Luigi Porro. Nato a Marnate (Varese) classe ‘39, è una promettente mezzala che ha appena finito il servizio militare. Radio, dopo una avvio poco più che discreto, abbandona la panchina a Gino Colaussi. E' a Radio che Porro deve il suo esordio: l’allenatore lo fece esordire alla settima giornata con l’Alessandria, un debutto bagnato dal gol della vittoria (la terza stagionale per la Triestina). Porro, realizzerà alla fine altri sei gol collezionando 23 presenze, un bel biglietto da visita per un esordiente in serie B. L’anno dopo, sempre a Trieste, sotto la guida di Serafino Montanari, le presenze saranno 34 condite da 8 gol, numero sufficiente ad eleggerlo capocannoniere della squadra per quella stagione permettendogli di proseguire la carriera nel Bari. Al Bari, rimane per una stagione venendo poi ceduto al Pescara di Vincenzo Marsico per la stagione 1965-66. A pescara realizza gol importanti come quello contro il Chieti e contro l'Avellino. Rimane in riva all'Adriatico praticamente una sola stagione perchè all'inizio della stagione successiva viene ceduto in prestito all'Ascoli. Nelle Marche trova Carletto Mazzone che allora faceva sia il giocatore che l’allenatore. Dalle Marche scese poi in Sicilia, ad Acireale che disputava la serie D. Quell’anno vinse il campionato recuperando la serie C. Dall'Acireale al Castel Vetrano, nuovamente in quarta serie, per un triennio. All’inizio degli anni settanta torno' a Trieste, abbandonando la carriera professionistica ma continuando a giocare con il San Giovanni e l’Opicina, rispettivamente per una e tre stagioni. Ricordi di Pescara Si ho giocato nel Pescara nella stagione 1965-66. Poi, a inizio campionato 1966-67, ho fatto un solo mese a Pescara perchè venni ceduto in prestito all'Ascoli. Ricordo solo che a Pescara mi trovai molto bene. Una bella città. L'unica cosa che ricordo che andavo a mangiare in un ristorante che si chiamava "Da Duilio". Partite... Ricordo la partita contro l'Avellino giocata in un pantano d'acqua. Misi a segno il gol della vittoria (di testa) dopo che Guizzo sbaglio' due rigori! Segnai anche contro il Chieti in casa. Stavamo perdendo e misi a segno il gol del pareggio. Guizzo fece il gol vittoria del definitivo 2 a 1. Della convocazione in Nazionale B ricorda... “Si giocava a Napoli, la squadra partenopea disputava il campionato cadetto come la Triestina, ma per far affluire un maggior numero di persone al San Paolo la squadra fu composta quasi tutta con giocatori del Napoli. Convocato a Pescara, con altri venticinque, mi fu spiegato dall’allenatore il problema che dovetti accettare”. La carriera di Luigi Porro 1961-62 Pro Patria (giovanili) 1962-63 Triestina 23 7 Serie B 1963-64 Triestina 34 8 Serie B 1964-65 Bari 15 1 Serie B 1965-66 Pescara 26 Serie C 1966 Pescara 0 Serie C 1966-67 Ascoli Serie C 1967-68 Acireale Serie D 1968-69 Castel Vetrano Serie D 1969-70 Castel Vetrano 1970-71 Castel Vetrano 1971-72 San Giovanni (dilettanti) 1972-73 San Giovanni (dilettanti) 1973-74 San Giovanni (dilettanti) 1973-75 Opicina (dilettanti) Album dei ricordi

 

 

 

 

 

 

 

 

 
23/02/2011  SOLOPESCARA.COM

I BIANCAZZURRI PER LA RICERCA

I biancazzurri per la ricerca: da ieri sera su Ebay è partita l’ asta di Andrea Gessa, centrocampista del Pescara e testimonial dal 2009 della Federazione Nazionale Diabete Giovanile – Onlus. In asta ci saranno maglie autografate dalla squadra indossate durante questa prima fase della stagione da Soddimo, Verratti, Gessa, Maniero, Mengoni e Capuano con i relativi pantaloncini e i guanti del numero uno biancazzurro Tore Pinna. L'asta avrà come protagonisti solidali i biancazzurri fino all'8 marzo. Ma la prima asta è già partita fino al 1° marzo, e la seconda partirà dopo la chiusura della prima fino all'8. Potete quindi iniziare la vostra maratona solidale insieme ad Andrea Gessa e ai biancazzurri per donare una speranza e un sorriso: il ricavato andrà al Progetto di Ricerca denominato “Nuove strategie terapeutiche sul trattamento del diabete mellito di tipo 1”, progetto elaborato per la Federazione nazionale Diabete Giovanile e arrivato alla terza fase grazie al professor Casa con l’aiuto dei Laboratori Rita Levi Montalcini dell’Università di Tor Vergata sotto la direzione del professor Bottazzo, direttore scientifico dell’ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma.
 
22/02/2011  SOLOPESCARA.COM

BATTUTO L'EMPOLI, AGGANCIATO IL SESTO POSTO

Tre punti d’oro per il Pescara che di misura supera l’Empoli grazie ad una rete di Bonanni ad inizio ripresa. I toscani si dimostrano squadra ostica e specie nella prima mezz’ora riescono a non far giocare il Pescara come vorrebbe, anche se Pinna viene chiamato in causa solo con un paio di tiri da fuori area che superbamente riesce a respingere. Il Pescara col passare del tempo riesce ad organizzarsi meglio e va vicinissimo al gol con Sansovini che da distanza ravvicinata non riesce a segnare per un gran bell’intervento del portiere Handanovic. Nella ripresa il Pescara entra con un piglio diverso e va subito in gol con Bonanni che si inserisce molto bene sulla sinistra e sfrutta al meglio l’assist di Nicco che si era accentrato dalla destra: di prima intenzione l’esterno biancazzurro infila con un bolide che il portiere non può che appena deviare sotto l’incrocio. Ci si aspetta la reazione dell’Empoli, ma è il Pescara ad andare più vicino al raddoppio in più occasioni che avrebbe potuto sfruttare meglio; gli uomini di Di Francesco restano padroni del gioco non concedendo di fatto nulla agli avanti toscani dove il temuto bomber Coralli viene annullato da Diamutene e Mengoni. Nella ripresa c’è spazio anche per Verratti (al posto di Soddimo), Giacomelli (per Gessa) e nei minuti di recupero anche per il baby Berardocco che prende il posto di Sansovini. Ora il Pescara ha agguantato il sesto posto e sabato all’Adriatico arriverà l’Albinoleffe per quella che potrebbe essere un trampolino di lancio per questa stagione, ma i lombardi non sono affatto da sottovalutare. Ora però è il momento di goderci questa vittoria importantissima sia per la classifica che per il morale. Questo l’undici sceso in campo: Pinna, Del Prete, Diamoutene, Mengoni, Petterini, Gessa, Tognozzi, Nicco, Bonanni, Soddimo e Sansovini. Tabellino Pescara - Empoli 1-0 (0-0) Pescara (4-4-1-1): Pinna, Petterini, Mengoni, Soddimo (21'st Verratti), Tognozzi, Sansovini (47'st Berardocco), Bonanni, Gessa (37'st Giacomelli), Nicco, Diamoutene, Del Prete. In panchina: Bartoletti, Olivi, Bucchi, Capuano. All. Di Francesco Empoli: Handanovic, Gotti, Moro, Valdifiori (29'st Soriano), Musacci, Coralli, Nardini (13'st Laurito), Stovini, Vinci (1'st Tonelli), Marzoratti, Forestieri. In panchina: Pelagotti, Signorelli, Saponara, Mori. All. Aglietti Arbitro: Massimiliano Velotto di Grosseto. Assistenti Paolo Costa di Palermo e Sergio Ranghetti di Chiari Reti: 5'st Bonanni Recupero: 1' pt - 6' st Ammoniti: Stovini, Tognozzi, Diamoutene, Nicco, Giacomelli, Tonelli Angoli: 9 a 3 per il Pescara Note: 7.636 spettatori presenti
 
22/02/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-EMPOLI: PROBABILI FORMAZIONI

Probabili Formazioni Pescara (4-4-1-1): Pinna, Zanon, Diamoutene, Mengoni, Petterini, Gessa (Nicco), Cascione, Tognozzi, Bonanni, Soddimo, Sansovini. Empoli (4-3-2-1): Handanovic, Tonelli, Marzoratti, Stovini, Gotti, Moro, Musacci, Valdifiori, Nardini, Forestieri, Coralli. Arbitro Sarà Massimiliano Velotto di Grosseto, coadiuvato dagli assstenti Costa e Ranghetti e dal quarto uomo Coccia, ad aribitrare la contesa tra Pescara e Empoli Pescara non subisce gol in casa da 413 minuti contro l'empoli in gol da 8 giornate consecutive L'ultimo gol ufficiale subito in casa dal Pescara risale al 27 novembre scorso contro il Portogruaro. La gara Pescara - Portogruaro fini' 4 a 2. L'autore del secondo gol veneto fu Tarana al 37imo del primo tempo. Da allora si contano i restanti 53 minuti dell'incontro, le intere partite interne di campionato vinte per 1 a 0 contro Vicenza e Cittadella, il pari a reti inviolate contro la Triestina e il successuso sul Varese per 1 a 0. Il totale dell'inviolabilità del Pescara sale quindi a 413 minuti. A mettere fortemente a rischio questo piccolo record stagionale è L'empoli di Coralli (19 gol stagionali su 36 totali). I toscani sono andati a rete per 8 giornate consecutive con una striscia record nel campionato 2010/11. Nelle 8 gare in argomento sono stati segnati 11 gol.
 
21/02/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-EMPOLI: NUMERI E PRECEDENTI

25 incontri complessivi tra le due formazioni a partire dalla serie B (girone c) 1947-48. 19 incontri in serie B, 2 in serie C, 1 in Coppa Italia e 2 nella massima serie. Il primo incontro assoluto tra le due formazioni risale al 21 dicembre 1947. Nella 13ima di andata Pescara-Empoli termino' 6 a 1 per i biancazzurri. Il Pescara di allora in campo con Pini, Mincarelli, Tiriticco, Bruscantini, D'Incecco, Di Marco, Giorgetti, Innocenti, Toscani, Ricci e Rinaldi. Le riti di Toscani (4), Ricci e Bruscantini portarono il pescara quota 6. Il gol della bandiera per i toscani arrivò al 28imo st grazie a Galeotti. Al ritorno il 23 maggio 1948 i toscani ebbeo la meglio sui pescaresi 1 a 0. Ultimo incontro assoluto tra le due formazioni all'Adriatico, proprio in serie B, risale alla 12ima giornata di andata del campionato cadetto 2004-05. Il 7 novembre 2004 Pescara-Empoli (con i toscani in testa alla classifica) fini' 1 a 0 per i biancazzurri di Simonelli grazie al gol di Emanuele Calaio' al 43imo del pt. L'ultima vittoria dell'Empoli a Pescara risale al campionato di B 2000-01. Nella 2a giornata di andata i toscani espugnarono l'Adriatico per 3 a 1. A segno Cappellini, Maccarone e Barollo. Per il Pescara unico centro di Vukoja al 25imo st. All'andata fini' 1 a 1 con reti di Mastronunzio e Sansovini. Ricordi di serie A Tra le due formazioni anche due precedenti nella massima serie nel campionato 1987-88. Nella 15ima di andata Pescara-Empoli fini' 0-0 (unica gara di serie A in calendario a terminare 0 a 0). In panchina mister Galeone con in campo Leo Junior, Sliskovic, Pagano, Berlingieri e altri indimenticabili. Nella gara Junior gioco' con una vistosa fasciatura sopra l'occhio sinistro per tamponare una ferita sanguinante rimediata in uno scontro di gioco. Nel finale Gatta salvo' il risultato negando a Cucchi il gol della vittoria. Al ritorno, il 15 maggio 1988, toscani vincenti per 3 a 2 grazie alle reti di Incocciati, Ekstrom e Cucchi. Per il Pescara a segno Gasperini e Galvani. Bilnacio totale precedenti Pescara - Empoli (A Pescara) 11 incontri con 6 vittorie per il Pescara, 3 pareggi e 2 sconfitte. In serie A 1 precedente con un pareggio a reti inviolate In serie B 9 precedenti con 5 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. In serie C 1 precedente con vittoria per 1 a 0 Il tabellino dell gara di andata PESCARA (4-4-2): Pinna, Zanon, Petterini (39' pt Mazzotta), Cascione, Mengoni, Olivi, Sansovini, Gessa, Dettori (27' st Verratti), Nicco, Maniero (15' st Inglese). A disposizione: Bartoletti, Sembroni, Del Prete, Zappacosta. Allenatore: Eusebio Di Francesco SIENA (4-4-2): Coppola, Vitiello, Mastronunzio (31' st Marrone), Reginaldo (16' st Sestu), Calaiò (37'st Larrondo), Rossetti, Carobbio, Troianiello, Terzi, Rossi, Bolzoni. In panchina: Iacobucci, Odibe, Danti, Immobile. Allenatore: Antonio Conte ARBITRO: Tozzi di Roma RETI: 42' Mastronunzio, 36'st Sansovini
 
21/02/2011  SOLOPESCARA.COM

PRONTI PER L'EMPOLI

Per il recupero di domani contro l’Empoli, Di Francesco dovrebbe riavere a disposizione diversi elementi reduci da problemi fisici; a meno di sorprese infatti, il mister potrà contare nuovamente su Bonanni, Soddimo e Verratti, ovvero tre elementi che con il loro tasso tecnico possono certamente migliorare la performance della squadra che in queste ultime gare ha sofferto dal punto di vista del gioco. Torna a disposizione anche Mengoni che ha scontato il turno di squalifica. Non sappiamo se giocheranno dal primo minuto, però è certo che la squadra dovrà approfittare del doppio turno casalingo (sabato di nuovo all’Adriatico contro l’Albinoleffe) dei prossimi cinque giorni; rigiocare subito questo recupero ci servirà a sbollire la delusione di Torino sperando di non ripetere gli stessi errori. Scontato quindi fare un appello a tutti i tifosi per star vicino alla squadra anche in questo match che si giocherà in un orario insolito: TUTTI ALLO STADIO PER PRENDERCI I TRE PUNTI!!! Notiziario: Qui Empoli Problemi in attacco invece per il tecnico dell’Empoli. Aglietti non ha potuto aggregare all’elenco dei convocati Fabbrini, Midchelidze, Foti, Lazzari e Levan. Dunque si riduce di molto la possibilità di fare turnover visto il doppio impegno ravvicinato. Il tecnico toscano potrebbe presentarsi all’Adriatico con due novità. In difesa potrebbe rientrare Marzoratti al posto di Moro mentre potrebbero cambiare anche i due terzini con l’utilizzo di Tonelli e Gotti Arbitro Il Sig. Vellotto di Grosseto, dirigerà la gara valida per il recupero della seconda giornata di ritorno della Serie BWIN 2010-2011 in programma martedì 22 febbraio alle ore 18:30. Assistenti il Sig. Costa e il Sig. Ranghetti IV° uomo Sig. Coccia. OA Sig. Massaroni
 
20/02/2011  SOLOPESCARA.COM

BIGLIETTI E RIVENDITE PER LA GARA DI MARTEDI'

Rivendite e biglietti Recupero della seconda giornata di ritorno per il campionato di serie bwin. Martedì 22 febbraio alle 18.30 il Pescara giocherà all'Adriatico-Cornacchia contro l'Empoli. Questi i prezzi: POLTRONISSIMA € 31,50 + prev. €. 3,50 > Ridotti € 18,00 + prev. €. 2,00 TRIBUNA MAIELLA € 13,50 + prev. €. 1,50 > Ridotti € 9,00 + prev. €. 1,00 TRIBUNA ADRIATICA € 10,00 + prev. €. 1,00 > Ridotti € 5,00 + prev. €. 1,00 CURVA NORD € 7,00 + prev. €. 1,00 >Ridotti € 4,00 + prev. €. 1,00 CURVA SUD (dedicata agli ospiti) €. 7,00 + prev. €. 1,00 Riduzione bambini* € 1,00 + prev. €. 1,00 * per tutti i settori (CON ESCLUSIONE DEL SETTORE OSPITI). I biglietti ridotti valgono per: le donne, gli over 65 anni, i nati tra il 1/1/1996 e il 31/12/2000 e gli invalidi iscritti alle seguenti categorie: ANMIL, ANMIG, ENS, UNMS e ANMIC. Il “ridotto bambini” è valido per i bambini nati dal 1/1/2001 in poi. COME DA NORMATIVA VIGENTE, L’ACQUISTO DEL TAGLIANDO PER IL SETTORE OSPITI E’ RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AI POSSESSORI DI TESSERA DEL TIFOSO. LA VENDITA DEI BIGLIETTI OSPITI DOVRA’ CESSARE ALLE ORE 19:00 DI LUNEDI’. Ricordiamo che coloro i quali avevano già acquistato il tagliando possono recarsi allo stadio con quel titolo d'accesso. Rivendite bookingshow: Tabaccheria Camaioni Anna Maria, Via Benedetto Croce, 197 Pescara Eurotour, Via genova, 20 Pescara Tabaccheria De Simone, corso Umberto 214 Montesilvano Royal Bar, Via D'Avalos 110 Pescara Copy Bet Service snc, Via Largo Madonna 66/67 Pescara Tabaccheria Paolini, Via Rio Sparto 108 Pescara Pescara Scommesse srl, Via Largo San Francesco 8 Penne New Midas Cafè, Via Pepe, 53/57 Pescara Bar Sprint, Via Vestina 66/68 Cappelle sul Tavo Bar Profeta, Via Tiburtina 318 Pescara Emporio Cafè, Loc. Villa Raspa S.S. 16 Bis Spoltore Gran Caffè snc di Mangiacavallo A. & C., Piazza Paolini 13 Popoli Bar Dolcilandia, Corso Garibaldi, 105 Torre de' Passeri Pakundo Immobiliare, Via Monte Faito 41 Pescara Pakundobet srl (spoltore), Via Mare Adriatico 59 Spoltore Edicola Cartoleria LA COLONNA, Contrada colle luce ponte alba 52 Manoppello Bar "da Toppi" , Via XX settembre 72 Manoppello KING Internet Point, Via Rigopiano 103 Pescara Tabaccheria IL CERINO, Via Adige 60 MONTESILVANO Bar Ricevitoria Regina, Via V. Emanuele 75 Picciano fonte: sito ufficiale Pescara Calcio
 
20/02/2011  SOLOPESCARA.COM

I COMMENTI DEL DOPO GARA

Di Francesco: “Era andato tutto come speravamo…. li abbiamo colpiti alla prima occasione…..proprio quando la partita si era messa in discesa avremmo dovuto chiuderla….. siamo stati un po’ superficiali, non abbiamo gestito il possesso di palla con sufficiente lucidità….quando non chiudi le partite contro queste grandi squadre, poi rischi di pagare... se non avessimo commesso quella leggerezza sul terzo gol, saremmo stati in partita e dico di più: se fosse andato dentro quel tiro di Nicco, forse ne avremmo viste ancora delle belle e magari anche se Sansovini fa gol su rigore….. ci sono ancora tanti giocatori fuori e altrettanti appena rientrati da infortuni: quando tutti torneranno al meglio, si rivedrà anche il Pescara brillante che abbiamo visto quasi sempre…. contro l’Empoli sarà una partita importantissima.” Diamoutene: “Peccato perchè la mia rete aveva messo la partita in discesa, proprio come volevamo…su quell’inserimento di De Vezze ci siamo fatti trovare un po’ troppo indietro e poi nella ripresa abbiamo commesso un paio di errori evitabili. Anch’io non ho avuto fortuna: sul raddoppio Antenucci ha vinto un rimpallo casuale e poi ha colpito male la palla ingannando Pinna. …Il mio gol? le prodezze individuali contano solo quando portano punti, spero di segnarne subito un altro da tre punti”. Tognozzi: “Questo per noi era una specie di esame di maturità e non lo abbiamo superato. Dovevamo chiudere la partita: c’erano gli spazi e la situazione psicologica ideale per farlo e invece non ne abbiamo approfittato e non si può commettere questo errore contro le grandi squadre….abbiamo giocato tre partite in trasferta contro Siena, Atalanta e Torino: sia pure in maniera diversa, le abbiamo perse. Evidentemente ci manca qualcosa e dobbiamo fare quell’ultimo passettino che a volte è il più difficile. La cosa migliore è tornare in campo già martedì, abbiamo voglia di rigiocare subito” Sebastiani: “Abbiamo regalato almeno due dei tre gol, ma se il Toro ha vinto questa partita lo deve soprattutto a un ragazzino di talento come La zarevic: è stato lui a decidere tutto. Non usciamo ridimensionati, se battiamo l’Empoli nel recupero di martedì siamo di nuovo al sesto posto.”
 
19/02/2011  SOLOPESCARA.COM

IL PESCARA PASSA IN VANTAGGIO, MA POI PERDE 3 A 1 A TORINO

Poteva essere la partita per fare il salto di qualità approfittando della critica situazione psicologica dei granata chiamati a vincere a tutti i costi per evitare l’esonero del tecnico Lerda, ma invece come spesso avviene, il Pescara non ce la fa e fa “resuscitare” una squadra che nel primo tempo è sembrata in gran difficoltà. Tutto si era messo per il verso giusto visto che i biancazzurri erano passati in vantaggio al 12’ grazie a Diamutene che anticipa tutti di testa su un calcio d’angolo battuto da Gessa e infila Rubino sul primo palo. Il pari del Torino arriva al 33’ con De Vezze che, lasciato malamente da solo, batte di testa Pinna su cross di Pagano dalla sinistra. Un vero peccato perché il Pescara avrebbe dovuto approfittare del vantaggio iniziale per chiudere la gara sfruttando le difficoltà psicologiche degli padroni di casa, ma il pari a fine primo tempo ha ridato fiducia ai granata che nella ripresa hanno vinto la gara senza strafare. Ad inizio ripresa infatti arriva il vantaggio dei granata con Antenucci che lanciato sul filo del fuorigioco infila Pinna in uscita e la terza rete è ad opera di Bianchi (da poco entrato) che sul contropiede di Lazetic infila dall’area piccola la difesa biancazzurra. Il Pescara continua lottare ed è anche sfortunato perchè colpisce prima la traversa con Nicco al 39’ e poi sbaglia un rigore con Sansovini al 42’ che si fa parare il tiro da Rubinho. Un vero peccato, ma non c’è tempo per i rimpianti: martedì si recupera con l’Empoli alle 18,30 e la gara la dovremo vincere. Risultati Grosseto – Empoli 2-1 Albinoleffe - Padova 2-1 Ascoli - Portogruaro 1-0 Cittadella - Vicenza 0-1 Livorno - Novara 1-0 Reggina - Atalanta 0-0 Sassuolo - Crotone 2-0 Siena - Piacenza 2-3 Torino - Pescara 3-1 Triestina – Modena 2-2 Tabellino Stadio Comunale di Torino 19 febbraio 2011 ore 15:00 Torino - Pescara 3-1 (1-1) Torino (4-4-2): Rubinho, D'Ambrosio (32'st Cavanda), Rivalta, Ogbonna, Garofalo, Lazarevic, De Vezze, De Feudis, Pagano (22'st Bianchi), Sgrigna, Antenucci (45'st Pellicori). In panchina: Bassi, Di Cesare, Budel, Stevanovic. All. Lerda Pescara (4-4-1-1): Pinna, Zanon, Diamoutene, Capuano, Gessa, Cascione, Tognozzi (20'st Nicco), Petterini (35'st Stoian), Giacomelli (12'st Maniero), Sansovini. In panchina: Bartoletti, Del Prete, Sembroni, Bucchi. All. Di Francesco Reti: 12' Diamoutene, 34' De Vezze, 4'st Antenucci, 31'st Bianchi Arbitro: Massa di Imperia. Assistenti Marrazzo di Tivoli e Melloni di Modena Ammoniti: Tognozzi, Ogbonna, Zanon, Capuano, Rivalta NOTE: all'88' Rubinho para un calcio di rigore a Sansovini.
 
18/02/2011  SOLOPESCARA.COM

C'ERA UNA VOLTA SKY

L'ennesimo divieto per i tifosi biancazzurri (residenti e sprovvisti della famigerata "tessera") di assistere allo stadio ad una partita apre una finestra sul passato. Questa limitazione è certamente ben superata dai Pescara-dipendenti grazie alla pay-tv di turno e alle sue telecamere onnipresenti in HD. Proprio questa grande e comoda possibilità mediatica fa ripensare a quando i pescaresi dovevano accontentarsi di ben altro. Gli irriducibili impazienti vivevano di racconti sommari fatti per strada. Racconti di racconti con un passavoce inesatto per natura che alimentava spesso voci collaterali fantozziane che falsavano in bene o in peggio la realtà sportiva. La moviola era fatta a voce e in qualche modo anche simpaticamente mimata. Le primissime radiocronache diciamo così "pubbliche", nel senso che erano trasmesse via telefono in luoghi aperti, ebbero luogo nella seconda metà degli anni '60. In via Piave, grosso modo in prossimità dell'incrocio con via C. Battisti, ebbe sede per un certo periodo (inizi della stagione 67/68) uno dei primi (o addirittura il primissimo, forse) club biancazzurro. Da una delle stanze, veniva diffusa con un altoparlante agli sportivi che stazionavano in strada, la cronaca dell'incontro. Qualcuno ricorderà le prime due giornate di campionato raccontate da una voce della quale è difficile ricordare il nome. Due partite raccontate sulla strada, che ci videro impegnati in due trasferte siciliane consecutive. La prima fu uno 0-0 ad Agrigento contro l'Akragas, mentre nella seconda occasione, a pochissimi minuti dal termine, fummo sconfitti per 1-0 a Trapani da un gol di Angelo Giugno, ala sinistra che negli anni a seguire fu acquistato dal Chieti. Successivamente l'esperimento venne ripreso a cura della redazione sportiva de "Il Messaggero", con sede in Corso Umberto, in occasione di incontri particolarmente delicati. Ricordiamo ad esempio un Barletta-Pescara ('69/'70) che si concluse con un pareggio utilissimo in chiave salvezza. Un paio d'anni più tardi (giugno '72), dai medesimi ambienti giunse alle orecchie di tanti tifosi assiepati sul marciapiede, la novella della incredibile retrocessione di Trani in IV Serie (sarebbe stato sufficiente un pari al cospetto di una squadra terza in classifica ma demotivatissima ed invece fummo capaci di beccare un sonoro 4-1!!!). Migliori nuove giunsero dal Messaggero negli anni seguenti. Niente radiocronache integrali, ma opportune, periodiche telefonate in redazione da parte degli inviati (c'era anche un giovane De Leonardis alle prime armi) con conseguenti capannelli di sportivi a caccia di notizie. E, finalmente, le notizie cominciarono davvero a rivelarsi entusiasmanti. Per arrivare alle radiocronache del Pescara trasmesse via radio bisognerà aspettare la seconda metà degli anni '70 con Gianni Lussoso attraverso radio 7giorni7. Che dire in conclusione... Il calcio è cambiato in ogni suo aspetto e per terminare nel modo migliore utilizziamo una frase di Tanino La Porta (che poi doveva essere il titolo del suo inedito libro): "A MME LI VU DI'".
 
18/02/2011  SOLOPESCARA.COM

DOMENICA LA PANINI IN TOUR A PESCARA

Pescara sarà presto invasa dalle “mitiche” figurine dei Calciatori. Nel prossimo weekend, infatti, un gigantesco truck della Panini sarà posizionato a Piazza Primo Maggio nell’ambito del “Calciatori Tour 2011”. Questo tour promozionale è stato organizzato per il lancio di “Calciatori 2010-11”, la 50a edizione della famosa collezione di figurine della Panini. Giovani animatori accoglieranno il pubblico pescarese, intrattenendo bambini e ragazzi con giochi e concorsi a premio. Sarà anche possibile scambiare figurine tra collezionisti e addirittura con gli addetti della Panini, riuscendo così magari a completare il proprio album. Presente inoltre un’area dedicata alla storia dell’Azienda, con pannelli e video esclusivi. La tappa del tour, che ha ottenuto il patrocinio del Comune di Pescara, si svolgerà a Piazza Primo Maggio, domenica 20 febbraio (ore 10.30-20). Pescara è una delle tappe del “Calciatori Tour 2011”, il grande tour promozionale che – fino al 27 marzo – toccherà ben quaranta importanti città italiane, percorrendo tutta la penisola da sud a nord. Tramite il sito www.calciatoripanini.it, piuttosto che l’applicazione “iCalciatori” per iPhone/iPad, sarà poi possibile essere sempre aggiornati sui diversi appuntamenti così come avere l’accesso a funzionalità esclusive, che permetteranno di avere una “corsia preferenziale” al truck Panini
 
17/02/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU TORINO-PESCARA

La 6a giornata di ritorno del campionato di Bwin offre un'altra gara determinante per il Pescara di mister Eusebio Di Francesco in un campionato andato già ben oltre le aspettative societarie (non certo quelle di noi tifosi). Il prossimo avversario dei biancazzurri sarà nientemeno che il Toro dell'ex tecnico Franco Lerda. Per entrambre la gara è importantissima ma è forse proprio la formazione piu' blasonata piemontese che ha maggiore posta in gioco. Torino e Pescara sono due squadre coinvolte nella lotta per la zona play off, con una piccola differenza: il Pescara è una sorpresa che nessuno si sarebbe mai aspettato, mentre il Torino è una delusione, che i tifosi non digeriscono. Per questo tensione alta nel club granata con il tecnico Lerda sulla graticola dopo le ultime due sconfitte consecutive (Sassuolo e Novara) e una vittoria che non arriva dal 18 dicembre (2-1 contro l’Empoli). Lerda contro il Pescara si giocherà con ogni probabilità la panchina. In caso di sconfitta difficilmente sarà confermato da Cairo. Nell’ambiente granata circolano già i nomi di Papadopulo, Camolese, Cosmi e Colomba. Probabili formazioni Dopo l'ultima partitella di allenamento con le giovanili Di Francesco dovrebbe affidarsi ad un cauto e collaudato 4-4-2. Possibile anche un 4-2-3-1 con Sansovini unica punta, Cascione alle sue spalle e Gessa e Petterini esterni di centrocampo. mancheranno Ganci, Soddimo, Ariatti e Mengoni con Verratti e Bonanni in dubbio. Tornano Olivi, Gessa e Bucchi. Pescara (4-4-2): Pinna, Zanon, Olivi, Diamoutene, Capuano; Gessa, Tognozzi, Cascione, Nicco (Petterini); Bucchi (Giacomelli), Sansovini. Lerda in vista del Pescara dovrà valutare le condizioni di Pratali, Gasabarroni e Pellicori. Assente per la sfida con i biancazzurri lo squalificato Zanetti e l’infortunato Iunco. Torino (4-2-3-1): Rubinho; D’Ambrosio, Rivalta, Ogbonna, Garofalo; Pagano (Lazarevic), De Vezze, De Feudis, Sgrigna; Antenucci, Bianchi. Arbitro Dirige Davide Massa di Imperia, coaiuvato agli assistenti Marrazzo e Melloni e dal Quarto Uomo Santonocito. Ex di gara Tra le note importanti meritano una citazione d'obbligo gli ex giocatori del passato. Primo tra tutti Leo Junior. l'indimenticato fuoriclasse brasiliano che lasciò il Toro con destinazione Pescara (e proprio con Junior il Pescara ottenne l'unica salvezza della storia in serie A). A seguire vanno ricordati Marco Ferrante e Daniele Delli Carri. L'attaccante, nato a Velletri, Ferrante figura tra gli ex con 233 presenze e 112 gol in granata (tra il 1996 e il 2004) mentre a Pescara, nella stagione 2006-07, figura con 15 presenze e 1 solo gol messo a segno. Il Difensore Daniele Delli Carri, oggi dirigente biancazzurro, figura al Toro tra il 2000 e il 2003 con 87 presenze e 2 gol. Nel Pescara, il difensore classe 71, figura tra il 2005 e il 2007 con 59 presenze e 2 reti. Restrizioni Tifosi Altra trasferta vietata per i tifosi del Pescara, che sabato prossimo non potranno assistere alla gara dell’Olimpico con il Toro dell’ex Franco Lerda. All’incontro, valido per la ventisettesima giornata del campionato cadetto, potranno assistere esclusivamente i supporter ospiti in possesso della discussa “Tessera del tifoso” con divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Abruzzo Questa la lista completa dei precedenti Serie A 1977/1978 Torino - Pescara 2-0 Serie A 1977/1978 Pescara - Torino 2-1 Serie A 1979/1980 Torino - Pescara 2-0 Serie A 1979/1980 Pescara - Torino 0-2 Serie A 1987/1988 Pescara - Torino 2-2 Serie A 1987/1988 Torino - Pescara 2-0 Serie A 1988/1989 Pescara - Torino 2-0 Serie A 1988/1989 Torino - Pescara 1-1 Serie B 1989/1990 Torino - Pescara 7-0 Serie B 1989/1990 Pescara - Torino 2-0 Serie A 1992/1993 Pescara - Torino 2-2 Serie A 1992/1993 Torino - Pescara 3-1 Serie B 1996/1997 Torino - Pescara 0-2 Serie B 1996/1997 Pescara - Torino 0-0 Serie B 1997/1998 Pescara - Torino 3-0 Serie B 1997/1998 Torino - Pescara 0-1 Serie B 1998/1999 Torino - Pescara 1-2 Serie B 1998/1999 Pescara - Torino 2-1 Serie B 2000/2001 Torino - Pescara 1-0 Serie B 2000/2001 Pescara - Torino 0-1 Serie B 2003/2004 Pescara - Torino 2-1 Serie B 2003/2004 Torino - Pescara 2-0 Serie B 2004/2005 Pescara - Torino 0-2 Serie B 2004/2005 Torino - Pescara 3-1 Serie B 2005/2006 Pescara - Torino 0-2 Serie B 2005/2006 Torino - Pescara 1-1 Serie B 2010/2011 Pescara - Torino 2-0
 
17/02/2011  SOLOPESCARA.COM

TORINO - PESCARA: NUMERI E PRECEDENTI

Il bilancio parla di 27 incontri in totale tutti in campionato tra serie A e B a partire dalla stagione 1977/78. Su 27 precedenti il Pescara ha subito 12 sconfitte, 5 pareggi e vinto sul Torino 10 gare. Per il Pescara 28 reti fatte e 29 subite. Limitando i precedenti alle gare in trasferta (13) il Pescara a Torino ha rimediato 8 sconfitte, 2 pareggi e 3 vittorie. Il primo incontro assoluto tra le due formazioni risale al 18 settembre 1977 quando nella seconda giornata di andata (serie A 1977/78) il Pescara disputo' la prima trasferta della sua storia nella serie maggiore. I biancazzurri di Giancarlo Cadè uscirono sconfitti dal Comunale di Torino incassando una rete per tempo. Pecci al 17' e Graziani al 69' chiusero il conto in favore dei granata guidati da Gigi Radice. La sconfitta piu' pesante (tra le 13 in trasferta) per il Pescara è quella del 17 settembre 1989. Nella 4a giornata di andata del campionato di serie B 1989-90 il Torino rifilo' 7 gol al Pescara di Castagner. La gara fini' 7 a 0 con un parziale di primo tempo di 4 a 0. L'ultima vittoria dei biancazzurri in terra piemontese risale al 15 novembre 1998. Torino-Pescara (10a di andata del campionato di B 1998-99) fini' con un 1-2 patito dal Toro di Mondonico. Il Pescara di De Canio, dopo il pareggio di Artistico (T) alla rete di Esposito (P), riusci' a prendere l'intera posta in palio grazie ad un rigore realizzato da Gelsi all'84imo. Questa la lista completa dei precedenti Serie A 1977/1978 Torino - Pescara 2-0 Serie A 1977/1978 Pescara - Torino 2-1 Serie A 1979/1980 Torino - Pescara 2-0 Serie A 1979/1980 Pescara - Torino 0-2 Serie A 1987/1988 Pescara - Torino 2-2 Serie A 1987/1988 Torino - Pescara 2-0 Serie A 1988/1989 Pescara - Torino 2-0 Serie A 1988/1989 Torino - Pescara 1-1 Serie B 1989/1990 Torino - Pescara 7-0 Serie B 1989/1990 Pescara - Torino 2-0 Serie A 1992/1993 Pescara - Torino 2-2 Serie A 1992/1993 Torino - Pescara 3-1 Serie B 1996/1997 Torino - Pescara 0-2 Serie B 1996/1997 Pescara - Torino 0-0 Serie B 1997/1998 Pescara - Torino 3-0 Serie B 1997/1998 Torino - Pescara 0-1 Serie B 1998/1999 Torino - Pescara 1-2 Serie B 1998/1999 Pescara - Torino 2-1 Serie B 2000/2001 Torino - Pescara 1-0 Serie B 2000/2001 Pescara - Torino 0-1 Serie B 2003/2004 Pescara - Torino 2-1 Serie B 2003/2004 Torino - Pescara 2-0 Serie B 2004/2005 Pescara - Torino 0-2 Serie B 2004/2005 Torino - Pescara 3-1 Serie B 2005/2006 Pescara - Torino 0-2 Serie B 2005/2006 Torino - Pescara 1-1 Serie B 2010/2011 Pescara - Torino 2-0
 
17/02/2011  SOLOPESCARA.COM

TORINO-PESCARA: PROTAGONISTI

Protagonisti Tognozzi "Sì, sarà una partita diversa - annuisce il mediano biancazzurro - , perché il Toro in casa vorrà giocarsi la partita e ci lascerà lo spazio per esprimerci. Per certi versi sarà anche più facile essere noi stessi, ma il loro livello qualitativo è altissimo e dovremo stare molto attenti se vorremo portare a casa dei punti" Sansovini "Sicuramente non andremo a fare una passeggiata. Lerda è un grande motivatore e sono certo che preparerà bene la partita. Noi siamo in forma e andremo a giocarcela" Delli Carri "Noi veniamo per fare la partita, non abbiamo niente da perdere. Il nostro obbiettivo è veramente molto chiaro, arrivare alla salvezza tranquilla. Volevamo evitare i play out e per ora ci stiamo riuscendo. Il Torino deve cercare in modo assoluto di non scoprirsi troppo ed avere più accortezza. Ma sono sicuro che per loro sarà una partita anima e cuore" De Vezze "Noi stiamo lavorando a fondo, riguardando e analizzando tutte le partite giocate, e ce la stiamo mettendo tutta per tornare a fare bene. Soffriamo tanto per quello che sta accadendo e ci teniamo a riprenderci"
 
16/02/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA A TORINO RITROVA GESSA E BUCCHI

Nella fase di preparazione alla trasferta di Torino Di Francesco recupera qualche pedina ma ne perde altre. Situazione ancora complicata dal fronte infortunati che unitamente agli indisponibili per squalifica limita nuovamente Di Francesco nella scelta dell'undici titolare. A Torino mancheranno Ganci, Soddimo, Ariatti e Mengoni con Verratti e Bonanni in dubbio. Tornano disponibili Gessa, Olivi e Bucchi. Ieri s’è fermato di nuovo Danilo Soddimo: un affaticamento ai flessori della coscia sinistra lo ha costretto a effettuare una seduta di terapie. Oggi l’esterno romano dovrebbe sottoporsi ad esami diagnostici per valutare l’entità dell’infortunio, ma a Torino quasi sicuramente non ci sarà. Idem per Ariatti, anche lui alle prese ieri con le terapie e indisponibile per sabato. Mancheranno anche Ganci e Mengoni, squalificato per un turno dopo il giallo di sabato scorso. Bonanni mostra problemi alla coscia sinistra mentre Verratti ha ancora dolore all’avampiede. Per entrambi lavoro differenziato Buone notizie per il capitano pescarese Samuele Olivi, e per Bucchi tornati ad allenarsi col gruppo.
 
16/02/2011  SOLOPESCARA.COM

OLIMPICO DI TORINO VIETATO AI PESCARESI RESIDENTI

Restrizioni Tifosi Altra trasferta vietata per i tifosi del Pescara, che sabato prossimo non potranno assistere alla gara dell’Olimpico con il Toro dell’ex Franco Lerda. All’incontro, valido per la ventisettesima giornata del campionato cadetto, potranno assistere esclusivamente i supporter ospiti in possesso della discussa “Tessera del tifoso” con divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Abruzzo. I biglietti per il SETTORE OSPITI, riservati ai possessori della Tessera del tifoso, sono in vendita al costo di 10,00 euro in tutti i punti vendita del circuito nazionale Ticketone: i biglietti saranno in vendita fino a venerdi 18/02/2011 ore 19.00
 
11/05/2011  SOLOPESCARA.COM

VOTA VERRATTI SU SKY

La redazione sportiva di Sky ha promosso un sondaggio con l’obiettivo di premiare il miglior Under 21 del torneo cadetto mediante votazione sul sito internet, con la possibilità di votare una volta al giorno il giocatore più apprezzato dagli appassionati di calcio. Dei 32 candidati iniziali, a rappresentanza di tutte le squadre del torneo cadetto di serie bwin, sono rimasti 4 finalisti a contendersi il titolo. Tra questi Marco Verratti giovane talento espressione del calcio pescarese e del talento abruzzese in generale. Invitiamo tutti i tifosi del Pescara a sostenere il folletto di Manoppello che oltre ai meriti sportivi personali rappresenta l'esempio dell'ottimo lavoro del nostro settore giovanile. E’ possibile votare cliccando direttamente sul link seguente:

http://sport.sky.it/sport/speciali_sport/miglior_giovane_serie_b.html
 
15/02/2011  SOLOPESCARA.COM

A TORINO CON LA COPPIA OLIVI-DIAMOUTENE

La squadra ha ripreso gli allenamenti in vista del difficile match di sabato prossimo all’Olimpico di Torino. Col gruppo sono rientrati a pieno regime Gessa, Verratti e Bucchi, mentre lavoro differenziato per Soddimo e Nicco che però saranno regolarmente a disposizione. Chi non ci sarà invece è Mengoni che è stato squalificato per un turno dal giudice sportivo per l’ammonizione rimediata nella gara contro il Varese. Contro i granata quindi al centro della difesa esordirà quella che sulla carta è probabilmente la coppia di centrali più forte in organico, ovvero Olivi-Diamutene. Se la squadra offrirà una prestazione concreta come quella di sabato scorso, si tornerà sicuramente con un risultato positivo che ci proietterebbe al meglio verso il recupero di martedì 22 contro l’Empoli, ma per ora concentriamoci sui granata dell’ex Franco Lerda che sabato prossimo dovranno giocare al massimo davanti al proprio pubblico per farsi perdonare la sconfitta patita nel derby di Novara; e questo potrebbe essere un vantaggio per i biancazzurri che potrebbero approfittare di questa situazione.
 
14/02/2011  SOLOPESCARA.COM

POSTICIPO: TORINO SCONFITTO A NOVARA

Con un autore al 23’ di Garofalo, il Novara supera il Torino (prossimo avversario dei biancazzurri) per 1 a 0 e ritorna in testa alla classifica affiancando l’Atalanta a 51 punti. Col Siena terzo a 49 punti e il Varese (appena battuto dal Pescara) quarto a 43, il trio di testa si sta staccando sempre più dal gruppone delle inseguitrici; qualora lo scarto tra la terza e la quarta sia di almeno dieci punti, non si disputerebbero i play off e le tre squadre sarebbero promosse direttamente in serie A, così come accadde a Juventus, Napoli e Genoa qualche anno fa.
 
14/02/2011  SOLOPESCARA.COM

GEROSA: ALA TORNANTE DEL PESCARA ANNI '60

La nostra ricerca questa volta ci ha portati da Domenico Gerosa, ala tornante del Pescara della seconda metà degli anni 60. Gerosa, classe 1938, si è prestato ad una piacevole conversazione nella quale cortesemente ha accettato di parlare della sua esperienza a Pescara. La carriera Ho iniziato a giocare nella Caratese a Carate Brianza (Milano). Nel 1960 nella nazionale dilettanti ho giocato contro la Germania ad Hannover e contro l'Olanda ad Assen. Nel 1962 sono andato a giocare a Legnano con Gigi Riva con il quale condividevo anche la camera. Fu un buon campionato fino ad un brutto infortunio rimediato a Cremona. Per un fallo da dietro riportai la rottura della clavicola. L'infortunio mi costo' la partecipazione alla gara della nazionale italiana di serie C ad Acra contro la nazionale ganese con lo stesso Riva e Angelo Pereni. L'anno successivo andai alla Pro Patria in serie B dove facemmo un buon campionato. Nella stagione 1964-65 sono andato a giocare a Venezia, sempre in serie B, con Dori, Bertognia, Mancin e Ferruccio Mazzola (figlio di Valentino e fratello minore di Sandro). A Pescara sono quindi giunto dal Venezia, nel 1965, assieme a Guizzo e De Marchi. A Pescara sono rimasto circa tre anni. nel 1968 sono andato a Torino dove ho concluso la carriera nel Legnano in seie C. L'esperienza a Pescara A Pescara ho vissuto tre anni molto importanti. Quando venni a Pescara ero da poco diventato papà e vivevo vicino la sede del Pescara in Corso Vittorio Manuele sopra il negozio di Ciampoli. Allora la sede del Pescara era li' sul Corso, vicino una Tabaccheria, una pellicceria e il cinema excelsior. Ricordo l'edicola all'angolo tra il Corso e via Firenze dove si riunivano i tifosi e dove anche noi ci fermavamo spesso a discutere di calcio e di Pescara con l'edicolante. Parlando di tifosi non posso non ricordare la Garibaldi. Una energica signora che prima delle partite casalinghe buttava sale a non finire sul campo. Ricordo che girava con un carretto del pesce per le vie del centro e quando perdevamo la partita, ad incrociarla per strada, erano dolori! Ci tirava il pesce in faccia! Ricordo poi Ivo Melatti. Era un leader dei tifosi della Nord. Quando entravamo in campo, dall'attuale ingresso Maratona (non esisteva il sottopasso) ci trovavamo da un lato la Garibaldi che ci inondava di sale e dall'altro i tifosi della Nord con Ivo melatti che primeggiava su tutti per energia e originalità. Parliamo di Calcio Con il pescara giocavo come ala tornante e ho segnato dai 20 ai 25 gol, circa 6 o 7 a stagione, ma non ricordo bene questi dati. Ricordo il gol contro il Chieti a cui segui' qualche parapiglia tra calciatori e tifosi. Segnai a Lecce, dove vincemmo 2 a 1. Segnai anche contro il Barletta, il Savoia, Siracusa, Frosinone... Il gol piu' bello? Quello fatto a L'Aquila. Ricordo il titolo di un giornale nel 1967: "Una fucilata di Gerosa uccide L'Aquila". Fu un gol importantissimo giunto sul finale di gara che mi valse grandi festeggiamenti da parte degli altri giocatori e dei tifosi. Ricordo, all'uscita dello stadio, che nel sollevarmi per la gioia un gruppo di tifosi mi ruppe i pantaloni! Fu una grande festa per una vittoria in una gara sentita come un derby contro una formazione che allora era tra le migliori del campionato. Ricordo che nella squadra de L'Aquila giocavano giocatori di buon livello tra cui Pozzar. I suoi compagni Ricordo quasi tutti con grande piacere. Tanto per citarne alcuni Maschietto, Guizzo, Scali, Fanti, Follador, Magni, Martella, Prosperi, Lamiacaputo, Cantarelli, Ciocca, Ferrero, Cavallito e tanti altri. Misani giocava con me al Legnano con Riva. Credo che Misani venne a Pescara già nel 1963 mentre io andai come detto al Pro Patria. Ricordo Porro Luigi che veniva da Bari. Ricordo Parolini che sposo' una campionessa di atletica. Ricordo Bottoni, portiere, al quale feci tre gol quando lui giocava nella Cremonese. Ricordo Gola che gioco' successivamente ad Ascoli e a Firenze con la Fiorentina. Palanca, Boccolini e Pantani venivano dell'Inter. Basilico era molto bravo a procurarsi rigori. Pozzar proveniente dall'Aquila era un giocatore di elevata caratura tecnica. Ricordo Franceschetti, Di censo, Marcelli e Martella che erano di Pescara. C'era un ragazzo della primavera molto bravo, che non gioco' in prima squadra, di nome Fiorillo. Insomma potrei continuare per ore... Giammarinaro, Notti, Marsico, Cervato.. Di Giammarinaro non ho proprio un buon ricordo. L'anno prima giocava e inizio ad allenare al mio primo anno al Pescara. Ci portava in ritiro all'Hotel Sunt (poi anche il Promenade) dal sabato prima della gara fino al lunedi' mattina dopo gara. Io avevo una bambina piccola e non mancavano discussioni perchè il ritiro mi impediva di stare con la mia famiglia. Sergio Cervato certamente il miglior tecnico durante la mia permanenza a Pescara. Fu l'unico a iniziare e terminare una stagione. Fu anche un gran calciatore nella Fiorentina e nella Juve. Ricordo che curava particolarmente l'aspetto tecnico. Gli attaccanti ripetevano spessissimo i tiri su calcio piazzato a cui lui teneva moltissimo. Alfredo Notti era un buon allenatore ma aveva forse delle idee datate per i metodi di allenamento e il calcio dell'epoca. Dirigenti Il presidente era Galeota. Ricordo pero' con piacere Marinelli con il quale giocavo a carte. Ma anche Pirocchi, Madonna e lo sfortunato Testa. Segue il Pescara? Certamente. Seguo ancora il Pescara dove per motivi famigliari mi capita spesso di soggiornare. Una squadra che mi è rimasta nel cuore e una città alla quale sono sentimentalmente legato. Credo che Di Francesco abbia le carte in regola per fare bene. Il campionato di B è lungo e tutto puo' succedere. Saluti finali Vi ringrazio per avermi portato indietro di quarant'anni. Parlare di calcio e del Pescara è sempre un piacere. Vi auguro di continuare con il vostro interessante lavoro con internet. Grazie Sig. Gerosa, ci creda, siamo noi a doverLa ringraziare!. La Carriera di Domenico Gerosa 1961-62 Legnano 1962-63 Legnano 1963-64 Pro Patria 1964-65 Venezia 1965-66 Pescara 25 6 1966-67 Pescara 26 1967-68 Pescara 17 1968-69 Legnano 1969-70 Legnano 1970-71 Legnano Album dei ricordi

 

Formazione del Pescara 1966-67. Gerosa è il sesto da sinistra in piedi

 


Macchia, Scali, Pagani, Gerosa, De Marchi e Pinna

 

 
13/02/2011  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI SOLOPESCARA.COM

Pinna : si fa trovare pronto sul finire del primo tempo su un bel tiro di Pugliese, poi è sempre attento insieme alla difesa a non farsi mai sorprendere. Voto 6 Zanon : solita prestazione positiva sia in fase difensiva che propositiva, contro avversari non facili da affrontare. Voto 6,5 Diamoutene : è la piacevole sorpresa della giornata. Pur non giocando da tanto, dimostra tutto il suo valore e la sua esperienza sia a livello tecnico che fisico confermandosi di categoria superiore. Non fa toccar palla ad Ebagua, attualmente il bomber più in forma della categoria. Voto 7 Mengoni : positiva la prestazione, ma anche stavolta commette leggerezze che non devono accadere. Voto 6 Capuano : si conferma un ragazzo di valore su cui puntare, ma soprattutto in fase propositiva sbaglia alcuni appoggi che consentono agli ospiti di ripartire in contropiede. Voto 6 Nicco : anche stavolta viene messo esterno di destra al posto di Gessa, ma, specie nel primo tempo, non ripete la bella prestazione fatta contro la Triestina. Meglio nella ripresa. Voto 6 Cascione : nel primo tempo fa fatica per il gran pressing degli ospiti, ma col passare del tempo tutto il reparto di centrocampo riesce a prendere le misure agli ospiti. Voto 6 Tognozzi : stesso discorso fatto per Cascione, mezzo voto in più per la buona fase di interdizione. Voto 6,5. Bonanni : anche stavolta stecca la prestazione, ormai è dalla sosta natalizia che non rivediamo il giocatore che faceva la differenza. Voto 5 Soddimo : Ci si aspettava di più, ma dopo un inizio incoraggiante si spegne col passare dei minuti, anche perché al rientro dopo una lunga sosta. Voto 5,5 Sansovini : il migliore in campo, macina chilometri facendo praticamente reparto da solo. Anche se sbaglia il raddoppio, si procura e trasforma il rigore decisivo; di più non gli si può chiedere. Voto 7,5 Petterini : entra nella fase cruciale del match entrando benissimo in partita nel ruolo non suo di esterno sinistro al posto di Bonanni. Voto 6,5 Giacomelli : gioca solo un quarto d’ora, ma fa vedere tutto il suo repertorio: dribbling, assist (che Maniero sciupa rovinosamente), pressing e tiro che sfiora di pochissimo il palo. Molto bravo. Voto 7
 
13/02/2011  SOLOPESCARA.COM

NOVELLINO AL LIVORNO

La sconfitta contro il Portogruaro costa il posto al tecnico del Livorno Giuseppe Pillon. Il presidente amaranto Aldo Spinelli ha deciso infatti di esonerare il tecnico. Il nuovo allenatore del club toscano sarà Walter Novellino, che inizierà la sua avventura a partire da lunedì. E' proprio Spinelli a confermare l'avvicendamento ai microfoni di Sky: "Novellino è il nuovo allenatore del Livorno, lo avevamo deciso tre settimane fa. Avevamo deciso di fare una risoluzione, avevamo contattato già Novellino che aveva dato l'ok ma la squadra ha voluto fare queste partite con lui.Alcuni giocatori rappresentativi sono venuti a dirmi che ci sarebbe stato il riscatto e allora abbiamo preso la decisione di proseguire così. Però la svolta non è arrivata, con Pillon non vedevo nulla di positivo e con mio figlio già martedì avevamo deciso di esonerarlo comunque, indipendentemente dal risultato contro il Portogruaro. Ho rispetto per Pillon, che è una grandissima persona e merita rispetto da parte mia e di tutti, e ha fatto il possibile. L'esonero mi dispiace. L'obiettivo? Arrivare ai play-off, conosco il carattere e il carisma di Novellino e conto su questo".
 
12/02/2011  SOLOPESCARA.COM

RISULTATI SERIE BWIN: IL PESCARA SUPERA IL VARESE 1-0

Dopo una partita tiratissima il Pescara batte il Varese meritatamente grazie ad un rigore di Sansovini, il migliore dei biancazzurri. Buone le prove di Diamutene e di Giacomelli (entrato al 75’). Finale al cardiopalma con tanto di tentativo di rissa finale in campo ad opera dei lombardi che evidentemente hanno preso proprio male questa sconfitta. Una vera goduria per noi! Ora i biancazzurri sono nel gruppone a quota 35, una lunghezza in meno del sesto posto dell’Empoli col quale recupererà la gara il 22 Tabellino Stadio Adriatico di Pescara 13 febbario 2011 ore 15:00 Pescara - Varese 1-0 (0-0) Pescara (4-4-1-1): Pinna, Zanon, Cascione, Mengoni, Soddimo (17'st Petterini), Tognozzi, Sansovini (42'st Maniero), Bonanni (29'st Giacomelli), Nicco, Diamoutene, Capuano. A disp.: Bartoletti, Sembroni, Stoian, Berardocco. All. Di Francesco Varese (4-4-2): Zappini, Pesoli, Frara (19'st Correa), Camisa, Carrozza, Corti, Neto (39'st Pinto), Ebagua, Concas (26'st Nadarevic), Pisano, Pugliese. A disp.: Moreau, Osuji, Armenise, Figliomeni. All. Sannino Arbitro: Luigi Nasca di Bari. Assistenti Fabrizio Posado di Bari e Alessandro Gallantini di Roma 2 Reti: 3'st rig. Sansovini Ammoniti: Tognozzi, Pugliese, Camisa, Zanon, Pinna, Mengoni, Zappino, Carrozza Angoli: 6-3 per il Pescara Recupero: 1' pt - 4' st Note: terreno asciutto, temperatura gradevole. Prima della partita doveva osservato un minuto di raccoglimento in ricordo di Riccardo Marroncelli, nipote di Eusebio Di Francesco, ma l'arbitro ha dato immediatamente il via alla gara. Biancazzurri con il lutto al braccio. Spettatori 7.560 Risultati Atalanta 0 - 0 Siena Crotone 0 -1 Albinoleffe Empoli 1-0 Ascoli Frosinone 1-1 Cittadella Modena 1-2 Reggina Padova 0-1 Triestina Pescara 1-0 Varese Piacenza 4-0 Grosseto Portogruaro 2-0 Livorno Vicenza 1-1 Sassuolo Novara - Torino posticipo
 
10/02/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-VARESE

Nella 26ima giornata di B il Pescara riceve in casa il Varese di Sannino. Il Pescara dopo un mese senza vittorie e un solo punto ottenuto nelle ultime tre gare disputate è chiamato ad invertire il trend negativo. Il prossimo avversario: il Varese La matricola lombarda, tornata nella categoria cadetta a 26 anni dalla sua ultima apparizione (1984/85), è reduce da 4 risultati utili consecutivi. Quarto posto assoluto in classifica di B e stadio Franco Ossola di varese imbattuto in stagione. I biancorossi guidati da Giuseppe Sannino (ex Lecco, Pergocrema e Cosenza) sono la vera rivelazione del campionato assieme al Novara che nell'ex Ebagua trova il suo punto di forza. Squadra temibile e con morale alle stelle che farà di tutto per ottenere la vittoria all'Adriatico. la squadra Su un telaio già ampiamente collaudato, il diesse Jean Sogliano ha innestato un giusto mix tra giocatori d'esperienza e giovani di prospettiva, a formare un gruppo omogeneo e ben assortito. Nel 4-4-2 adottato da Giuseppe Sannino si sono finora ritagliati un posto i neoacquisti Giuseppe Pugliese (26 anni), terzino sinistro d’origine barese proveniente dall’Hellas Verona, Emanuele Pesoli (30), difensore centrale prelevato dal Cittadella, e Marco Cellini (29), attaccante svincolato dall’Albinoleffe. Per rinforzare la squadra neo promossa in B sono giunti ad inizio stagione il difensore senegalese naturalizzato Abdourammane Mohamed Coly (26), ottenuto in prestito con diritto di riscatto dal Rodengo Saiano. Il portiere Vinicios Luiz Belenzier (20) a titolo temporaneo dal Seregno, e i difensori Matteo Bianchetti (17), in prestito dall'Inter, e Dario Toninelli (18), definitivo dal Milan. Nel recente mercato invernale sono giunti in rinforzo il cileno Sebastian Pinto, Josè Carlos Tofolo Alemao. Cellini è stato ceduto al Vicenza. Il Tecnico Sannino Premiato Panchina D'Oro Allenatore del Varese è Giuseppe Sannino, classe 1957, napoletano con discreti trascorsi da calciatore al Nord: prima Varese, Milanese, Trento, Vogherese e Fanfulla, dove vince una Coppa Italia di Serie C, poi Pavia, Spezia, Vigevano ed Entella. Dopo essersi fatto le ossa come allenatore nei settori giovanili di Vogherese, Pavia, Monza e Como, nel 1999 debutta in C2 sulla panchina della Biellese. Ma il suo carattere schietto e passionale lo porta a cambiare squadra pressoché ogni anno e, girovagando per la Penisola dal Südtirol-Alto Adige al Cosenza, nel 2003/2004 passa anche da Varese ma non lascia il segno. Tornato in riva al lago nel 2008, invece, in due stagioni porta le “pantere” dalla Seconda Divisione alla Serie B diventando l’idolo della torcida varesotta. Sannino commenta la vittoria della Panchina d’Oro: «Credo che il mio premio sia uno spot per tutti i tecnici che partono da dietro e hanno perseveranza e passione. Ad ogni modo, pur essendo molto soddisfatto del riconoscimento, credo sia più importante avere una panchina su cui lavorare che non averne una d’oro». L'ex Ebagua L’attaccante nato in Nigeria ma italiano d’adozione, cresciuto nel Torino (ha segnato in questa stagione 7 gol) giunse a Pescara nel gennaio 2008 proveniente dal Novara. Nel Pescara di Lerda (2007-08) fece solo brevi apparizioni (3 presenze) giocando l'esordio in biancazzurro in Pescara-Taranto (2-1) dal 20'st sostituendo Micco. Poi apparizioni in Gallipoli - Pescara e Salernitana - Pescara sempre partendo dalla panchinia. Nel luglio 2008 fu ceduto alla canavese (c2) dove realizzo' ben 11 goals stagionali. Nel luglio 2009 l'approdo al varese dove ha contribuito al ritorno dei biancorossi in serie B dopo 25 anni. Tifosi I gruppi di ultras tifosi della squadra hanno sempre professato ideologie di estrema destra: quelli attualmente attivi sono i Blood & Honour (gruppo principale nato nel 1998), 7 Laghi e Avigno Presente. Il gruppo storico è Boys Varese, attivo dal 1974 al 2001. Non attivi sono Irriducibili, Scossi, Viking, Campari Group, Varese Front, Prealpi biancorosse. Ai tempi d'oro della serie A e B nel mondo della tifoseria varesina nacquero molti club di stampo tradizionale non-ultras: per citarne qualcuno, storici il Club Franco Ossola, il Club Varese, il Giovani Biancorossi Gazzada e il Club Avigno ora non più esistenti. Attualmente attivi sono il Club Amici del Varese (aperto a tifosi di tutte le età, alle famiglie, apolitico e presente anche nel sociale con attività di beneficenza e volontariato), il Gruppo Comodo, il club Valle Olona Presente e il Club Donna Biancorossa (nato nel dicembre 2009). Gemellaggi e rivalità I tifosi considerano "amiche" Inter (Gruppo Viking), Saronno e Lazio, buoni rapporti con Nuorese e Lecco, mentre si considerano "rivali" del Como (la rivale per eccellenza, con la quale disputa il cosiddetto Derby dell'Insubria), del Livorno, del Genoa, della Pro Patria, del Modena, del Pisa, della Carrarese, del Legnano, della Roma ed infine dell'Alessandria con i cui tifosi, nella stagione 2005-2006, sono avvenuti scontri sia all'andata (30 ottobre 2005) che al ritorno (26 febbraio 2006): a seguito di questi ultimi la Questura di Alessandria emanò 26 diffide (di cui 5 a carico di ultras del Varese)[senza fonte]. Il 10 gennaio 2010 nel prepartita del derby con il Como la Questura di Varese emanò 15 diffide a carico dei tifosi varesini per il corteo intorno allo stadio contro il divieto della trasferta lariana. Numeri e curiosità Il Varese di Sannino è imbattuta in casa nel corso del presente campionato. 11 vittorie 10 pareggi e 4 sconfitte con 16 reti subite e ben 31 quelle fatte. Biancorossi reduci da 4 risultati utili consecutivi (2 vittorie e 2 pareggi) Numeri 19 i precedenti tra Pescara e Varese. All'Ariatico il bilancio è infavore dei biancazzurri con 5 vittorie, 1 pari e 2 sconfitte. All'andata la sfida tra le due formazioni terminò in parità (1-1) grazie ai gol di Ebagua e Soddimo. Ultimi 5 incontri del varese 21a giornata Piacenza - Varese 2-1 25' (1T) Cacia (P) 31' (1T) Buzzegoli (Rigore) (V) 43' (2T) Anaclerio (P) 22a giornata Varese - Torino 3-0 46' (1T) Frara 3' (2T) Dos Santos 34' (2T) Concas 23a giornata Atalanta - Varese 0-0 24a giornata Empoli - Varese 1-1 16' (1T) Ebagua (V) 16' (2T) Coralli (E) 25a giornata Varese - Albinoleffe 3-0 27' (1T) Ebagua 43' (1T) Carrozza 27' (2T) Pugliese Arbitro Ad arbitrare la sfida tra Pescara e Varese sarà Luigi Nasca di Bari, coadiuvato dagli assistenti Posado e Giallatini e dal quarto uomo Abbattista Probabili Formazioni Olivi squalificato con Verratti, Ganci e Bucchi ancora indisponibili per infortunio. Bonanni in forse con Soddimo o Ariatti pronti a sostituirlo. In avanti Sansovini titolare inamovibile. Maniero ancora non al top della condizione potrebbe essere preferito a Giacomelli per supportare Sansovini. Pescara (4-4-2): Pinna, Zanon, Diamoutene, Mengoni, Petterini (o Capano), Tognozzi, Ganci, Soddimo, Ariatti, Sansovini, Maniero Neto sta bene e sarà a disposizione di Sannino. Correa destinato a subentrare in corsa, Concas verso la maglia da titolare. Davanti a Zappino difesa a 4 con Pisano, Pesoli, Camisa, che sostituirà lo squalificato Dos Santos, e Pugliese. Varese (4-4-2): Zappino, Pisano, Pesoli, Camisa, Pugliese, Neto, Corti, Frara, Carrozza, Ebagua, Concas, Neto Pereira. Protagonisti Sansovini "Noi, loro e il Novara siamo partiti senza i favori del pronostico, ma il campo ha detto che in questo campionato ci possiamo stare. Anzi, stiamo anche andando oltre le aspettative della vigilia. Il Varese ha grande regolarità: è in alto dall’inizio della stagione e questo significa che ha qualità. La classifica che ha costruito fino ad oggi non è frutto del caso". Sannino «Partiamo con la consapevolezza di dover giocare una gara difficilissima, da affrontare con la solita voglia di correre e far fatica sul campo. Il Pescara è una squadra importante, che ha dimostrato il proprio valore anche contro l’Atalanta, perdendo solo per un errore su una palla ferma e so che mister Di Francesco si è arrabbiato molto per quella disattenzione». «Dobbiamo considerare – continua il tecnico biancorosso – che noi partiamo sempre con un gap tecnico da colmare sul rettangolo verde. Sono contento che verso Pescara partirà tutta la rosa, compreso Claiton, che poteva stare a casa dopo il matrimonio (e la squalifica ndr), ma ha scelto di seguire il gruppo evidenziando lo spirito di unione di questo collettivo». Biglietti Per disposizioni ministeriali la vendita dei tagliandi di Pescara-Varese è vietata ai residenti in Lombardia, fatta eccezione dei possessori della “Tessera del tifoso” Questi i prezzi per l'Adriatico: POLTRONISSIMA €.31,50= prev. €. 3,50= Ridotti €.18,00= prev. €. 2,00= TRIBUNA MAIELLA €.13,50= prev. €. 1,50= Ridotti €.9,00= prev. €. 1,00= TRIBUNA ADRIATICA €.10,00= prev. €. 1,00= Ridotti €.5,00= prev. €. 1,00= CURVA NORD €.7,00= prev. €. 1,00= Ridotti €.4,00= prev. €. 1,00= CURVA SUD (dedicata agli ospiti) €.7,00= prev. €. 1,00= Riduzione bambini* €.1,00= prev. €. 1,00= * per tutti i settori (CON ESCLUSIONE DEL SETTORE OSPITI). I biglietti ridotti valgono per: le donne, gli over 65 anni, i nati tra il 1/1/1996 e il 31/12/2000 e gli invalidi iscritti alle seguenti categorie: ANMIL, ANMIG, ENS, UNMS e ANMIC. Il “ridotto bambini” è valido per i bambini nati dal 1/1/2001 in poi. LA VENDITA DEI BIGLIETTI OSPITI CESSERA' ALLE ORE 19:00 DI VENERDI’ 11/02/2011. Punti vendita bookingshow a Pescara e provincia: Tabaccheria Camaioni Anna Maria, Via Benedetto Croce, 197 Pescara Eurotour, Via genova, 20 Pescara Tabaccheria De Simone, corso Umberto 214 Montesilvano Royal Bar, Via D'Avalos 110 Pescara Copy Bet Service snc, Largo Madonna dei Sette Dolori 66/67 Pescara Tabaccheria Paolini, Via Rio Sparto 108 Pescara Caffè Time Out, Corso Umberto 391 Montesilvano Pescara Scommesse srl, Via Largo San Francesco 8 Penne New Midas Cafè, Via Pepe, 53/57 Pescara Bar Sprint, Via Vestina 66/68 Cappelle sul Tavo Bar Profeta, Via Tiburtina 318 Pescara Emporio Cafè, Loc. Villa Raspa S.S. 16 Bis Spoltore Gran Caffè snc di Mangiacavallo A. & C., Piazza Paolini 13 Popoli Bar Dolcilandia, Corso Garibaldi, 105 Torre de' Passeri Pakundo Immobiliare, Via Monte Faito 41 Pescara Pakundobet srl (Spoltore), Via Mare Adriatico 59 Spoltore Edicola Cartoleria LA COLONNA, Contrada colle luce ponte alba 52 Manoppello Bar "da Toppi" , Via XX settembre 72 Manoppello KING Internet Point, Via Rigopiano 103 Pescara Tabaccheria IL CERINO, Via Adige 60 Montesilvano Bar Ricevitoria Regina, Via V. Emanuele 75 Picciano ALE' Bar - Sala Giochi , Via Dante Alighieri 75/B Cepagatti
 
10/02/2011  SOLOPESCARA.COM

INTERVISTA A PASQUALE MUPO ATTACCANTE ANNI '60

Alla ricerca delle vecchie glorie del Pescara abbiamo raggiunto telefonicamente Pasquale Mupo in irpinia. L'ex attaccante di Avellino nel Pescara di Tontodonati e Bencic realizzo' 7 reti in 19 presenze. Adesso nella sua città natale si occupa di ristorazione e cordialmente ha accettato di parlare con noi della sua splendida carriera. Da giovanissimo è già valido atleta che si guadagna il titolo di campione regionale negli 80 metri piani. Intraprende poi l'attività di calciatore (come il fratello Carlo che diventerà dirigente nel Milan) nelle fila delle giovanili della Libertas Avellino. Nell'incontro della rappresentativa giovanile italiana che a milano incontra i pari della Jugoslavia viene notato dagli osservatori dell'Inter. Arriva quindi nelle giovanili nerazzurre finendo poi in prestito per la stagione 1951-52 alla squadra romagnola del Forlì in IV Serie. Dopo due anni e 22 gol segnati torna nelle file dell'Avellino nella stagione 1953-54. L'anno successivo passa al Foggia per poi approdare al Teramo nella stagione 1955-56. Con i rossoneri abruzzesi rimane per ben cinque stagioni per approdare nella stagione 1960-61 nei biancazzurri pescaresi (7 gol in 19 partite). Nella stagione 1961-62 approda in Sicilia con gli agrigentini dell'Akragas dove pero' a causa di un grave infortunio al tendine di achille deve porre termine alla carriera da calciatore a soli 29 anni. Carriera Calciatore 1949-1950 Avellino (giovanili) 1950-1951 Inter (giovanili) 1951-1952 Forlì 1952-1953 Inter 1953-1954 Avellino 1954-1955 Foggia 1955-1966 Teramo 1956-1967 Teramo 1957-1968 Teramo 1958-1969 Teramo 1959-1960 Teramo 1960-1961 Pescara 1961-1962 Akragas
 
10/02/2011  SOLOPESCARA.COM

RUFFINI TORNA A PESCARA

Il 9 febbraio 2011 la società ufficializza il ritorno di Ferdinando Ruffini che in seno alla delfino Pescara 1936 assume l'incarico di capo degli osservatori, con delega al settore giovanile. Ruffini, ex centrocampista, da calciatore ha vestito le maglie di Giulianova, Triestina, Sanbenedettese e Padova. Con Triestina, Sambenedettese e Padova ha giocato in totale 243 partite in Serie B segnando 5 gol. Terminata la carriera da calciatore è rimasto a Giulianova, sua ultima squadra, dove si è occupato con successo del settore giovanile. Ruffini, oltre ad aver già lavorato per il Pescara Calcio ha lavorato anche come team manager del Gallipoli, e nella dirigenza di Grosseto e Messina.
 
10/02/2011  SOLOPESCARA.COM

TESTARDI RIMANDATO ALLA SAMP

Con un comunicato comparso sulle pagine del sito ufficiale del Foligno, il club umbro ha annunciato l'annullamento del tesseramento dell'attaccante Emanuele Testardi (20), di proprietà della Sampdoria. Queste le motivazioni addotte: "Il Foligno calcio rende noto che, attraverso un fax, la Lega ha comunicato che è da ritenersi annullato il trasferimento dell'attaccante Emanuele Testardi dalla Sampdoria alla nostra società. Dal momento che oltre al passaggio dalla Sampdoria al Gubbio è stato rilevato un trasferimento, datato 1 luglio 2010, dal Pescara alla Sampdoria Testardi non può trasferirsi al Foligno in quanto sarebbe la quarta società di appartenenza in una stessa stagione, cosa non prevista dal regolamento. Stando alle norme vigenti, infatti, un calciatore in una stessa stagione sportiva può giocare con due squadre differenti ed essere tesserato massimo con tre società. Il Foligno calcio rammaricato per quanto accaduto, per altro con una società con cui ci sono buoni rapporti, vaglierà eventuali azioni da intraprendere in conseguenza ad un danno subito e irreparabile visto che il calciomercato è chiuso dal 31 gennaio scorso, proprio il giorno in cui Testardi era giunto in prestito in biancazzurro. Lo stesso Testardi, che adesso dovrà rientrare alla Sampdoria, si è detto dispiaciuto perché aveva trovato un ambiente ed un gruppo nel quale si era subito trovato bene ed integrato".
 
09/02/2011  SOLOPESCARA.COM

L'AMICHEVOLE CON IL ROCCAVINDOLA FINISCE 13 A 1

Pomeriggio di di sole e di sport all'Adriatico "Cornacchia" di Pescara con i biancazzurri che hanno ospitato per la consueta partitella del mercoledì il Roccaravindola, formazione di Eccellenza molisana. Risultato finale di 13 a 1 per i biancazzurri che sono andati a segno con Tognozzi, Cascione Giacomelli, Berardocco, Carta, Iommarini, doppietta di Sansovini e tripletta di Nicco e Maniero, quest'ultimo apparso in buona forma. Per il Roccaravindola è andato a segno Varricchione su rigore per il momentaneo 2-1. Dopo il 6 a 1, Mister Berardi, ha iniziato la girandola di sostituzioni dando spazio a tutti i disponibili finendo la gara con quasi tutti ragazzi della juniores in campo. Prima della gara il presidente De Cecco e i dirigenti molisani si sono scambiati i gagliardetti delle squadre dando il via all'amichevole. Nella prima frazione Di Francesco prova Capuano sulla difensiva sinistra e Diamoutene al posto di Olivi che non sarà in campo per squalifica sabato contro il Varese. Nella ripresa spazio tra a Giacomelli e Maniero che è apparso in buone condizioni. Per ciò che concerne l'infermeria Bonanni, Bucchi, Ganci e Del Prete hanno svolto lavoro differenziato, terapie per Verratti alle prese con una contusione all'avampiede destro, strop precauzionale per Ariatti che ha un risentimento muscolare all'adduttore lungo della coscia destra: il calciatore eseguirà un controllo ecografico nei prossimi giorni. Tabellino 9 febbraio 2011 ore 14:30 Stadio Adriatico di Pescara amichevole Pescara - Roccavindola 13-1 (5-1) Pescara(1 tempo): Pinna; Zanon, Diamoutene, Mengoni, Capuano; Tognozzi, Cascione; Gessa, Soddimo, Nicco; Sansovini. Pescara(2 tempo): Bartoletti; Calvarese, Diamoutene (Olivi), Sembroni, Petterini; Berardocco, Nicco(Giustini); Giacomelli, Soddimo, Gessa(Vitale L.); Maimone(Maniero). All. Di Francesco Roccavindola: CARBONE (69° PERNA), D'OTTAVIO (46° PETROCELLI), IANNETTA (86° L. RUSSO), RITELLA, T. RUSSO (31° IANNARELLI) (70° ESPOSITO), CULIERSO, SISTI (79° GIORDANO), BOROMEO (65° FUSCO), DI PIETRANTONIO (60° PASSARELLA), VARRICCHIONE (81° MARRA), FASCIA (82° DI CRISTINZI). All. Berardi marcatori: 1° tp Sansovini(2), Varrichione, Tognozzi, Cascione, Nicco. 2° tp Nicco, Giacomelli, Berardocco, Maniero(3), Iommarini, Carta. Note: Giornata soleggiata con temperatura sopra la media stagionale. Ingresso libero. Prima della gara il presidente De Cecco e i dirigenti molisani si sono scambiati i gagliardetti delle squadre.
 
09/02/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-VARESE: NUMERI E PRECEDENTI

Precedenti 19 i precedenti complessivi tra Pescara e Varese a partire dal 1974. 17 gare in serie B e 2 in Coppa Italia. Bilancio Complessivo racconta di 8 sconfitte, 5 pareggi e 6 vittorie per il Pescara. Con il Varese, in casa, 5 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte. Il primo precedente assoluto risale al campionato di serie B 1974/75. Il 12 gennaio 1975 Pescara-Varese finì 2 a 1. Il ritorno del 25 maggio 1975 finì a reti inviolate. L'ultimo precedente in casa con il Varese risale alla 6a giornata di andata del campionato di serie B 1984-85. Pescara-Varese finì 3 a 0. L'ultima vittoria dei biancorossi a Pescara risale al 1981. Il 4 ottobre 1981, nella 4a giornata di andata del campionato di B 1981-82, Pescara - Varese fini' 1 a 2. Nella gara fece l'esordio in B Biagio Lombardo tra i biancazzurri. Biancorossi vittoriosi a Pescara anche il 10 aprile 1975. Furono Maggiora e Muraro, con una rete per tempo a mettere fine alla gara. Rosati e Andreuzza centrarono il palo e la sconfitta divenne, se possibile, piu' amara. Numeri e curiosità sul Varese Il Varese di Sannino è imbattuto in casa nel corso del presente campionato. 11 vittorie 10 pareggi e 4 sconfitte con 16 reti subite e ben 31 quelle fatte. Biancorossi reduci da 4 risultati utili consecutivi (2 vittorie e 2 pareggi) Ultimi 5 incontri del varese 21a giornata Piacenza - Varese 2-1 25' (1T) Cacia (P) 31' (1T) Buzzegoli (Rigore) (V) 43' (2T) Anaclerio (P) 22a giornata Varese - Torino 3-0 46' (1T) Frara 3' (2T) Dos Santos 34' (2T) Concas 23a giornata Atalanta - Varese 0-0 24a giornata Empoli - Varese 1-1 16' (1T) Ebagua (V) 16' (2T) Coralli (E) 25a giornata Varese - Albinoleffe 3-0 27' (1T) Ebagua 43' (1T) Carrozza 27' (2T) Pugliese
 
09/02/2011  SOLOPESCARA.COM

INFO BIGLIETTI PER IL VARESE: RIEMPIAMO LO STADIO

dal sito ufficiale Sono in vendita i tagliandi per la gara Pescara-Varese in programma sabato 12 febbraio 2011 con inizio alle ore 15. Si ricorda che, come da disposizioni ministeriali (leggi), la vendita dei tagliandi ospiti è vietata ai residenti della regione Lombardia, a esclusione dei possessori della tessera del tifoso. Questi i prezzi: POLTRONISSIMA € 31,50 prev. €. 3,50 Ridotti € 18,00 prev. €. 2,00 TRIBUNA MAIELLA € 13,50 prev. €. 1,50 Ridotti € 9,00= prev. €. 1,00 TRIBUNA ADRIATICA € 10,00 prev. €. 1,00 Ridotti €. 5,00= prev. €. 1,00 CURVA NORD €. 7,00 prev. €. 1,00 Ridotti €. 4,00 prev. €. 1,00 CURVA SUD (dedicata agli ospiti) € 7,00 prev. €. 1,00 Riduzione bambini* € 1,00 prev. €. 1,00 * per tutti i settori (CON ESCLUSIONE DEL SETTORE OSPITI). I biglietti ridotti valgono per: le donne, gli over 65 anni, i nati tra il 1/1/1996 e il 31/12/2000 e gli invalidi iscritti alle seguenti categorie: ANMIL, ANMIG, ENS, UNMS e ANMIC. Il “ridotto bambini” è valido per i bambini nati dal 1/1/2001 in poi. LA VENDITA DEI BIGLIETTI OSPITI CESSERA' ALLE ORE 19:00 DI VENERDI’ 11/02/2011. Punti vendita bookingshow a Pescara e provincia: Tabaccheria Camaioni Anna Maria, Via Benedetto Croce, 197 Pescara Eurotour, Via genova, 20 Pescara Tabaccheria De Simone, corso Umberto 214 Montesilvano Royal Bar, Via D'Avalos 110 Pescara Copy Bet Service snc, Largo Madonna dei Sette Dolori 66/67 Pescara Tabaccheria Paolini, Via Rio Sparto 108 Pescara Caffè Time Out, Corso Umberto 391 Montesilvano Pescara Scommesse srl, Via Largo San Francesco 8 Penne New Midas Cafè, Via Pepe, 53/57 Pescara Bar Sprint, Via Vestina 66/68 Cappelle sul Tavo Bar Profeta, Via Tiburtina 318 Pescara Emporio Cafè, Loc. Villa Raspa S.S. 16 Bis Spoltore Gran Caffè snc di Mangiacavallo A. & C., Piazza Paolini 13 Popoli Bar Dolcilandia, Corso Garibaldi, 105 Torre de' Passeri Pakundo Immobiliare, Via Monte Faito 41 Pescara Pakundobet srl (Spoltore), Via Mare Adriatico 59 Spoltore Edicola Cartoleria LA COLONNA, Contrada colle luce ponte alba 52 Manoppello Bar "da Toppi" , Via XX settembre 72 Manoppello KING Internet Point, Via Rigopiano 103 Pescara Tabaccheria IL CERINO, Via Adige 60 MONTESILVANO Bar Ricevitoria Regina, Via V. Emanuele 75 Picciano ALE' Bar - Sala Giochi , Via Dante Alighieri 75/B Cepagatti
 
08/02/2011  SOLOPESCARA.COM

AUGURI AL CLUB DELFINO PESCARA CEPAGATTI

Ieri 7 febbario è stato ufficialmente inaugurato il club "Delfino Pescara Cepagatti" a Cepagatti. Il nuovo club giunge dopo circa 20 anni dal glorioso club "Giovanni Galeone" inaugurato proprio a Cepagatti ai tempi della seconda promozione in A. Il Bar Alè, sede del club, diventa un nuovo punto di riferimento per giovani e meno giovani della cittadina pescarese con lo stesso titolare del locale Alessio Gabriele che ne assume la carica di presidente. Il club partito sotto i migliori auspici ha superato ancora prima dell'inaugurazione i 100 iscritti confermando la bontà del progetto e l'entusiasmo di fondo per il biancazzurro. Nella serta di ieri, come detto, si è svolta presso la sede una cerimonia di inaugurazione alla quale hanno partecipato dirigenti e calciatori del Pescara (Pinna, Soddimo, Nicco, Diamoutene e Sembroni). Daniele Sebastiani, che ha anche ricevuto una statuetta raffigurante il guerriero di capestrano con maglia biancazzurra, ha tagliato il nastro di inuaugurazione e tagliato la torta dedicata con delfino biancazzurro tra il plauso generale. Questo l'Organigramma del Club Presidente: Alessio Gabriele Vice Presidente: Massimiliano Di Cecco Segretario: Valerio Andrea Cassiere: Antonio Gabriele I migliori auguri da solopescara.com
 
08/02/2011  SOLOPESCARA.COM

POSTICIPO: LIVORNO - VICENZA 0-1

Quarta sconfitta nelle ultime cinque partite per il Livorno. Nel posticipo della 25/a giornata di serie B il Vicenza ha battuto gli amaranto al 'Picchi' grazie a un gol di Soligo al 22' del secondo tempo. Per i veneti tre punti importanti che rilanciano la formazione di Maran in zona play-off. Sconfitta pesante invece per i toscani, che hanno lasciato il campo tra i fischi del pubblico. La battuta d'arresto potrebbe costare cara anche al tecnico Bepi Pillon, sempre piu' a rischio di esonero. In classifica il Vicenza scavalca proprio il Pescara ma l'11 di Eusebio Di Francesco ha ancora la gara con L'Empli da recuperare.
 
07/02/2011  SOLOPESCARA.COM

IL PESCARA TORNA IN CAMPO: SI PREPARA DIAMOUTENE

Ripresa degli allenamenti per la preparazione della prossima, difficile, partita casalinga contro il Varese dei miracoli. Problemi per Di Francesco che dovrà fare a meno di pedine importanti. In difesa mancherà capitan Olivi, che dovrà scontare la squalifica dopo l’ammonizione rimadiata a Bergamo. Al suo posto possibile esordio del malese Diamoutene al centro della difesa. Sempre in difesa sono da valutare le condizioni di Damiano Zanon, che ha rischiato di saltare Bergamo per una sciatalgia e potrebbe essere costretto ad un turno di riposo contro il Varese. Stesso discorso per Bonanni le cui condizioni dovranno essere valutate dopo il brutto colpo alla caviglia ricevuto sabato contro l'Atalanta. L’esterno dovrà effettuare degli esami clinici, ma potrebbe saltare il prossimo impegno di campionato. In attacco, con grande probabilità, ancora fuori Bucchi e Ganci mentre ci sono possibilità di recuperare Riccardo Maniero Il tecnico in lutto. Nel tardo pomeriggio di ieri, Eusebio Di Francesco è stato colpito da un grave lutto familiare: la morte del nipote Riccardo di 25 anni, deceduto in un incidente di moto. Avvertito mentre si stava dirigendo a Coverciano dove avrebbe dovuto partecipare a una riunione di allenatori, il tecnico è rientrato immediatamente a Pescara. A lui e alla sua famiglia, le condoglianze di tutti noi di Solopescara.com
 
06/02/2011  SOLOPESCARA.COM

DI FRANCESCO: EPISODIO COLTELLATA

«Abbiamo scelto il modo peggiore per prendere gol. Proprio l’unico in cui non dovevamo concedere nulla all’Atalanta perché tutta la settimana avevamo lavorato su quel genere di situazioni...». «Lì, essendo una punizione, ma soprattutto una palla scoperta, dovevamo accompagnare l’uomo che partiva davanti, in questo caso Marilungo. Invece siamo rimasti tutti fermi, senza contare che non c’era nessuno sul pallone e Carmona ha potuto calciare subito. Ma adesso non chiedetemi più niente su quel gol, perchè ogni domanda su quell’episodio è una coltellata...». «Abbiamo lavorato bene con la linea difensiva per 89 minuti - spiega il tecnico - abbiamo concesso pochissimo. Certo, l’Atalanta ha attaccato molto, ma abbiamo concesso pochissimo. Forse siamo stati poco cinici, non abbiamo sfruttato bene le poche occasioni create. Del resto loro concedono poco e quando hai la palla buona devi cercare di far gol. In altre situazioni invece, nel primp tempo, abbiamo fatto scelte sbagliate al momento dell’ultimo passaggio. Insomma, ancora una buona prova, ma anche stavolta portiamo a casa solo complimenti. Mi dispiace, perchè credo che se fosse finita 0-0 non avremmo rubato nulla. Siamo stati meno belli, ma sul piano tattico abbiamo interpretato la gara in modo quasi perfetto. Ecco perché brucia tanto perdere per una stupidaggine del genere. Sì, forse avremmo potuto dare maggior consistenza alla reazione dopo lo svantaggio, ma avevamo speso molto per riuscire a tenerli lontani da Pinna e comunque loro sono veramente forti, hanno risorse infinite. Sono una squadra sornione, che a volte sembra uscire fuori partita ma appena sbagli qualcosa ti punisce».
 
05/02/2011  SOLOPESCARA.COM

ATALANTA-PESCARA 1-0: CRONACA E TABELLINO

Allo stadio Atleti Azzurri D'Italia il Pescara nonostante una prova convincente paga pesantemente una distrazione difensiva regalando letteralmente l'intera posta agli uomini di Colantuono. Prima dell’inizio della partita, i tifosi dell’Atalanta hanno voluto manifestare il loro affetto a Emiliano Mondonico, che lunedì scorso è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Gli ultrà nerazzurri hanno esposto un grande striscione che ricorda le grandi emozioni vissute nelle coppe europee alla fine degli anni ‘80, con Mondonico allenatore dei nerazzurri. "Ora tutti insieme abbattiamo l’ultimo nemico - conclude il messaggio - torna presto Mondo". L’Atalanta perde in extremis Bellini per un fastidio nella zona inguinale, al suo posto debutta Ferri. Il Pescara si presenta col 4-4-2 annunciato e senza Bucchi e Ganci, con Verrati e Soddimo non al top della forma, Di Francesco lancia il debuttante Giacomelli a supporto di Sansovini. I biancazzurri affrontano la capolista a viso aperto e la squadra di Colantuono fatica a rendersi pericolosa. Pinna al 9’ mette una pezza su Tiribocchi che reclama anche il rigore, poi è il Pescara a farsi vedere dalle parti di Consigli al 22’ con un sinistro di Bonanni fuori di poco e un minuto più tardi con un gran tiro di Sansovini arginato in angolo dal portiere nerazzurro. Barreto e Carmona faticano a innescare Marilungo e Tiribocchi, così l’ultima occasione del primo tempo la deve inventare Ferreira Pinto al 37’, ma Pinna ci arriva e il successivo tap-in di Ceravolo è in fuorigioco. Colantuono ridisegna la squadra: fuori i due esterni, si passa al 4-3-1-2 con l’ingresso di Delvecchio e Doni che si piazza dietro le punte. La partita si sblocca dopo 11 minuti della ripresa: Carmona batte a sorpresa una punizione a metà campo con palla in movimento e difensori del Pescara in vacanza mentale. L'assist furbo e fulmineo pesca Marilungo che scatta sul probabile fuorigioco trovandosi solo e indisturbato davanti al nr.1 biancazzurro. Marilungo salta Pinna e realizza il suo primo centro con la maglia dell’Atalanta. Il Pescara reagisce con il neo entrato Soddimo che con un tiro-cross velenosissimo testa i riflessi di Consigli, ma poi l’Atalanta gestisce senza troppi affanni il vantaggio che permette alla squadra bergamasca di arrivare al big match col Siena davanti a tutti. Per il Pescara prossimo turno con il Varese senza Olivi che a causa del giallo odierno salterà la prossima gara. Per il Pescara una prova di carattere a dimostrazione dell'ottimo progetto portato avanti da Di Francesco ma come a Siena ancora una volta a mettere nel sacco punti preziosi sono gli avversari. Tabellino ATALANTA - PESCARA 1-0 (0-0) ATALANTA (4-4-2): Consigli, Raimondi, Capelli, Troest, Ferri, Ferreira Pinto, Barreto, Carmona, Ceravolo (20'st Delvecchio), Tiribocchi (28'st Ruopolo), Marilungo (37'st Doni). In panchina: Frezzolini, Suagher, Pettinari, Basha. All. Colantuono PESCARA (4-4-2): Pinna, Zanon, Olivi, Megoni, Petterini, Tognozzi, Cascione, Ariatti (31' st Stoian), Bonanni (1'st Gessa), Sansovini, Giacomelli (14'st Soddimo). In panchina: Bartoletti, Diamoutene, Capuano,Nicco. All. Di Francesco Rete: 10'st Marilungo Arbitro: Gallione di Alessandria. Assistenti: Vuoto e Crispo Ammoniti: Gessa, Olivi, Pinna, Delvecchio, Mengoni, Barreto Note: Giornata soleggiata con terreno in discrete condizioni. Risultati (25ma giornata). Ascoli-Piacenza 3-1, Atalanta-Pescara 1-0, Cittadella-Siena 0-0, Grosseto-Novara 0-1, Modena-Crotone 1-1, Portogruaro-Frosinone 0-1, Reggina-Padova 1-1 (venerdì), Torino-Sassuolo 1-2, Triestina-Empoli 1-2, Varese-Albinoleffe 3-0. Livorno-Vicenza (lunedì ore 20,45). Classifica. Atalanta 50 punti; Novara e Siena 48; Varese 43; Livorno, Padova, Reggina e Torino 35; Empoli 33; Pescara 32; Vicenza e Grosseto 31; Crotone e Modena 30; Albinoleffe 28; Cittadella e Sassuolo 27; Ascoli, Piacenza e Portogruaro 25; Triestina e Frosinone 23.
 
05/02/2011  SOLOPESCARA.COM

RISULTATI 25° GIORNATA

Risultati della 25° giornata Un buon Pescara cede di misura a Bergamo dove con maggiore attenzione si sarebbe potuto portara a casa un risultato positivo. Rete decisiva al 10' della ripresa ad opera di Marilungo. Esordio dal primo minuto di Giacomelli. REGGINA – PADOVA 1-1 ASCOLI PIACENZA 3-1 ATALANTA – PESCARA 1-0 CITTADELLA – SIENA 0-0 GROSSETO – NOVARA 0-1 MODENA – CROTONE 1-1 PORTOGRUARO FROSINONE 0-1 TORINO - SASSUOLO 1-2 TRIESTINA – EMPOLI 1-2 VARESE – ALBINOLEFFE 3-0
 
04/02/2011  SOLOPESCARA.COM

ASCOLI ALTRA PENALIZZAZIONE

La commissione disciplinare Nazionale, nella riunione di ieri pomeriggio, ha inflitto all'Ascoli calcio un punto di penalizzazione in classifica e 2 mesi di inibizione al presidente Roberto Benigni. I marchigiani, che già avevano subito 5 punti di penalizzazione nei mesi scorsi per gli stipendi non pagati, scendono ora a 21 punti in classifica.
 
04/02/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU ATALANTA PESCARA

Probabili formazioni Per Di Francesco probabile schieramento con il 4-4-2. Pinna tra i pali con difesa titolare composta da Zanon, Olivi, Mengoni e Petterini. A centocampo Cascione farà coppia con Tognozzi al rientro dopo la squalifica. Bonanni a sinistra e Gessa a destra. Nel caso l'ex Grosseto non sarà disponibile potrebbe essere sostituito nell'11 titolare proprio dal grande ex della gara Luca Ariatti. In avanti accanto a Sansovini potrebbe trovare spazio il nuovo arrivato Giacomelli. L'ex Foligo è stato provato accanto a Sansovini e, considerate le non ottimali condizioni di Ganci, Bucchi e Verratti, sembra assai probabile un suo impiego dal primo minuto all'Atleti Azzurri d'Italia. PESCARA (4-4-2): Pinna, Zanon, Olivi, Mengoni, Petterini, Cascione, Tognozzi, Bonanni, Ganci, Sansovini, Giacomelli Colantuono per la sfida con i biancazzurri non avrà problemi nel formulare l'11 ottimale. Troest si gioca una maglia con Talamonti, mentre a centrocampo Ceravolo potrebbe insidiare il posto di Bonaventura. Nel 4-4-2 nerazzurro i due terminali offensivi saranno Tiribocchi e il nuovo arrivato Marilungo. Colantuono potrà infatti contare anche su importanti innesti dell'ultimo mercato: Bjelanovic dal Cluj, Delvecchio dal Catania e il detto Marilungo dalla Sampdoria. ATALANTA (4-4-2): Consigli; Raimondi, Capelli, Troest, Bellini; Ferreira Pinto, Barreto, Carmona, Bonaventura; Marilungo, Tiribocchi. All. Colantuono Ultime gare dell'Atalanta Bergamaschi reduci da 7 risultati utili consecutivi con 5 vittorie e 2 pareggi. L'Ultima sconfitta risale al 27 novembre 2010 quando l'Atalanta subi' in casa un pesante 0-2 dal Livorno. 18a andata Portogruaro - Atalanta 1-2 1' (1T) Ruopolo (A) 35' (1T) Ceravolo (A) 30' (2T) Cunico (Rigore) (P) 19a andata Atalanta - Albinoleffe 3-1 32' (1T) Sala (Al) 41' (1T) Ceravolo (Rigore) (At) 26' (2T) Ruopolo (At) 36' (2T) Ruopolo (At) 20a andata Cittadella - Atalanta 0-1 28' (2T) Bonaventura 21a andata Atalanta - Grosseto 2-0 16' (1T) Bonaventura 6' (2T) Tiribocchi 1a ritorno Vicenza - Atalanta 1-1 27' (2T) Tiribocchi (A) 29' (2T) Schiavi (V) 2a ritorno Atalanta - Varese 0-0 3a ritorno Frosinone - Atalanta 0-1 30' (2T) Tiribocchi Arbitro Il Sig. Emiliano Gallione, della sez. di Alessandria, dirigerà il match Atalanta-Pescara. I collaboratori saranno i guardalinee Gianluca Vuoto di Livorno e Andrea crispo di Genova. IV° ufficiale il sig. Denis Santonocito di Abbiategrasso. Gallione ha diretto in due occasioni sia l'Atalanta che il Pescara. Le gare sono Pescara-Sassuolo 1-0 (68’Gessa), Pescara-Ascoli 1-2 (58’ Alcibiade, 67’ Cristiano, 70’ Djiuric), Atalanta-Reggina 1-1 (21’Ruopolo , 26’Bonazzoli), Triestina-Atalanta 0-1 (81’ Doni). Protagonisti Ariatti «Il Pescara deve andare a giocarsela a mente libera, sapendo che di fronte troverà la squadra più forte del campionato, assieme al Siena. Il peso psicologico dev’essere tutto sulle loro spalle. Sono costretti a vincere, anche se hanno giocatori che sanno gestire bene qualsiasi tipo di tensione». In più c’è il fattore campo: «In quello stadio, quando le cose vanno bene, ci sono ventimila spettatori che trascinano la squadra. Davanti al proprio pubblico, i giocatori nerazzurri sanno di dover dare sempre qualcosa in più del cento per cento. Noi dobbiamo provarci, cercando di fare qualcosa di meglio rispetto a sabato scorso se vogliamo portare a casa punti». Pinna "Dobbiamo sfruttare al massimo le occasioni che abbiamo - dice il 35enne portiere sardo - . Nel calcio però a volte ci si riesce, a volte no. Sabato scorso non ci siamo riusciti, ma siamo comunque tranquilli perché ci abbiamo provato. Ora proseguiamo il cammino senza farci troppi problemi". Colantuono "La vittoria col Frosinone è stata decisiva perché ci ha dato una spinta in più, ma le prossime gare non saranno certo da dentro o fuori" "Il Pescara è una bella squadra, soprattutto in trasferta. Mi vengono in mente le partite di Torino e Siena, e noi dunque dobbiamo essere molto molto attenti. Mi fa piacere tra l'altro ritrovare Ariatti, perché è stato con me qui a Bergamo due anni e lui è un giocatore che fa molto comodo a tutti gli allenatori". Biglietti Per la gara di serie bwin Atalanta - Pescara - a partire dalle 10 di martedì - sarà possibile acquistare fino alle 19 di venerdì 4 febbraio 2011 al prezzo di euro 10 (compresa prevendita) i tagliandi per il settore ospiti dello stadio "Atleti Azzurri d'Italia" di Bergamo, riservato ai soli possessori della tessera del tifoso. Queste le rivendite Lottomatica in provincia di Pescara: Tabaccheria Florindi via Crisologo - Pescara Tabaccheria Di Bacco Viale Bovio 81 - Pescara Nuova Tabaccheria Viale d'Annunzio 73 - Pescara Camaioni Viale Croce 199 - Pescara Tabaccheria Paolini Via Rio Sparto 108 - Pescara Tifosi Ieri la questura di Pescara, in una nota, ha indicato ai tifosi biancazzurri in possesso della tessera del tifoso (o Delfino card) che domani andranno a Bergamo l’itinerario per raggiungere lo stadio: pullman e veicoli privati provenienti dall’autostrada dovranno uscire al casello di Bergamo e seguire le indicazioni parcheggio tifosi ospiti di via Spino, vigilato dalle forze di polizia, dove sarà presente un servizio navetta con cui raggiungere lo stadio.
 
03/02/2011  SOLOPESCARA.COM

ATALANTA - PESCARA: NUMERI E PRECEDENTI

Precedenti Gli incontri con i nerazzurri di bergamo partono dalla stagione 1974-75. Nei 32 incontri precedenti figurano 4 incontri in Coppa Italia e uno spareggio per la serie A giocato il 3 luglio 1977 (terminato 0-0). Su 32 incontri totali per il Pescara figurano 14 sconfitte, 13 pareggi e solo 5 vittorie. Nelle 14 gare a Bergamo (13 di campionato e 1 di coppa Italia) il Pescara ha raccolto 10 sconfitte, 3 pareggi e una sola vittoria giunta il 10 maggio 1981. Nella 13a giornata di ritorno del campionato di B 1980-81 il Pescara di Agroppi riusci' per la prima e unica volta a vincere in trasferta (0-2) con l'Atalanta allora guidata da Corsini e destinata alla retrocessione. In quel torneo cadetto Massimo Silva con 14 gol si guadagno' il secondo posto in clasifica cannonieri di B alle spalle del vincitore Roberto Antonelli (Milan) con 15 reti. L'ultimo precedente a Bergamo risale al campionato di B 2005-06. Nella 20a di andata, il 17 dicembre 2005, Delli Carri e compagni guidati da Sarri rimediarono 3 reti tutte nel secondo tempo. Tra i marcatori Loria, Saudati e l'ex Luca Ariatti oggi tra le fila biancazurre. Il primo incontro assoluto a Bergamo tra le due formazioni risale al 22 giugno 1975. Nella 19a giornata di ritorno del campionato cadetto 1974-75 Atalanta-Pescara si chiuse 2 a 2. Lo spareggio promozione Il campionato di serie B 1976-77 è vinto dal L.R. Vicenza che totalizza 51 punti in 38 partite e per raggiungere la promozione sono necessari gli spareggi tra Pescara, Cagliari ed Atalanta tutte giunte a quota 49 punti. I biancazzurri pareggiano 0-0 con il Cagliari a Terni ed, approfittando della vittoria dell’Atalanta sul Cagliari, nell’ultimo incontro a Bologna, il Pescara pareggia 0-0 con gli orobici assicurandosi la serie A innanzi a migliaia e migliaia di tifosi biancazzurri, riversatisi nel capoluogo felsineo, in tripudio. L'ex Ariatti L'ex della gara è Luca Ariatti che il 12 dicembre 2005 con la maglia dei bergamaschi apri' le marcature proprio contro il Pescara in Atalanta-Pescara gara della 20ima giornata del campionato di serie B 2005-06. Ariatti all'8' del secondo Tempo sblocco' la partita battendo Avramov. Alla fine per i biancazzurri guidati da Sarri il bilancio passivo fu di tre gol a zero. Dopo Ariatti centrarono il bersaglio Loria e Saudati rispettivamente al 17' e al 40' del secondo tempo.
 
03/02/2011  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO

Di Francesco ha ruotato molto uomini e moduli, ma per la trasferta di Bergamo l’ipotesi più accreditata è un 4-4-2 dove in avanti Sansovini appare scontato e Giacomelli potrebbe essere buttato nella mischia fin dal primo minuto. Ieri il nuovo arrivato è apparso subito molto ispirato. Nel primo tempo hanno giocato Del Prete, Diamoutene, Sembroni e Petterini dietro. Cascione e Tognozzi mediani, Ariatti e Bonanni esterni, poi le due punte. Nella ripresa spazio a Zanon, Olivi, Mengoni e Capuano dietro. Nicco mediano, Stoian a sinistra e Soddimo davanti. Differenziato per Maniero, per Gessa lavoro di scarico. Solo terapie per Ganci, Bucchi e Verratti. Stoian in Nazionale Capuano in rappresentativa Adrian Stoian è stato convocato con la nazionale U21 romena per una gara amichevole contro la Turchia. La gara si disputerà a Manisa (Turchia) il 9 di febbraio. Soddisfazione anche per il giovane Marco Capuano che è stato convocato con la Rappresentativa di Lega B allenata da Massimo Piscedda per uno stage di allenamento che si svolgerà presso il centro sportivo di Novarello domenica e lunedì prossimi Risoluzione per Carboni La Delfino Pescara 1936 Srl comunica che è stato risolto consensualmente il contratto con il calciatore Salvatore Carboni. L'esterno mette fine al suo rapporto con il Pescara dopo aver visto sfumare il suo passaggio al Giulianova proprio all'ultimo minuto della fase invernale del calciomercato. Atalanta prossimo avversario Dopo la vittoria a Frosinone ricomincia il lavoro dei bergamaschi per la gara contro il Pescara. Nell'ultimo allenamento lavoro differenziato per Manfredini, Padoin, Gentili e Dalla Bona. Biglietti Per la gara di serie bwin Atalanta - Pescara - a partire dalle 10 di martedì - sarà possibile acquistare fino alle 19 di venerdì 4 febbraio 2011 al prezzo di euro 10 (compresa prevendita) i tagliandi per il settore ospiti dello stadio "Atleti Azzurri d'Italia" di Bergamo, riservato ai soli possessori della tessera del tifoso. Queste le rivendite Lottomatica in provincia di Pescara: Tabaccheria Florindi via Crisologo - Pescara Tabaccheria Di Bacco Viale Bovio 81 - Pescara Nuova Tabaccheria Viale d'Annunzio 73 - Pescara Camaioni Viale Croce 199 - Pescara Tabaccheria Paolini Via Rio Sparto 108 - Pescara
 
02/02/2007  SOLOPESCARA.COM

LA TRAGEDIA DI MARIO GIACOMI

E' l'estate 1976 e il Pescara s'appresta ad affrontare il campionato cadetto. L'allenatore Giancarlo Cadè, ex trainer del Verona, vuole affiancare al collaudato Piloni, un giovane portiere di sicuro affidamento e la scelta non può che cadere su quel biondino che proprio lui aveva fatto debuttare in Serie A, nel Marzo 1974 a Cagliari, nelle file dell'Hellas. Lui parte riserva, ma non avrebbe impiegato molto tempo per farsi apprezzare. Debutta, tra l'altro, nel corso della stagione, nell'Italia Militare che deve affrontare la fase finale del Campionato Mondiale, lui e Copparoni a contendersi la maglia titolare. E si arriva al mese di marzo dell'anno successivo. Una telefonata da casa, abita al Chievo, lo avverte che il fratello Antonio, solo diciottenne, aggredito da un male incurabile, sta morendo. Quando arriva, purtroppo, è già spirato. Non gli resta che cercare, con l'aiuto dell'altro fratello, Gianni, di lenire e consolare il dolore di due poveri genitori così duramente provati. I ragazzi si addormentano insieme, quella sera. Li trovano, al mattino, immobili. L'ossido di carbonio, entrato nella vecchia casa, se li era portati via. Mario, riporta una cronaca di quei giorni, «aveva lo sguardo dolce e sereno di sempre». Mario Giacomi era nato a Verona il 10/12/1949. Cresce calcisticamente nella Fiumeter-Folgore, una delle più belle espressioni del calcio giovanile di allora. Vera fucina di talenti diretta dall'intraprendente Paolo Maggiore, un autentico «monumento» per numerosi ragazzini veronesi. Nel 1964 passa al Verona e subito diventa protagonista. Nel 1965/66 con la squadra «Allievi» partecipa al Campionato di Categoria e vince il titolo nazionale. Nel 1967/68 è lui il titolare della «Primavera» che rivince il titolo italiano di categoria relativamente alle società di Serie B (l'Hellas aveva vinto anche nel 1966/67, il portiere allora era Bertucco). Dopo la trafila nelle giovanili, per due anni va a farsi le ossa tra i dilettanti a Legnago e Cerea, quindi ritorna in gialloblù. Detto del suo debutto in Serie A nel 1973/74 (l'anno della telefonata di Garonzi a Clerici) vi gioca 10 partite. E' confermato per il successivo Campionato di B dove colleziona 27 presenze fino alla «fatal Perugia» con quei due gol di Curi (altro sfortunato ragazzo) che gli tolgono il posto per darlo a Porrino, che sarà il portiere dello spareggio. Per concludere, Mario aveva classe, talento, qualche lacuna nelle uscite, forse, ma si era visto raramente un portiere così bello nel gesto atletico. Tratto dalla rubrica «Carl Attacks!» del 28.09.2006
 
10/10/2006  SOLOPESCARA.COM

LUCIANO BRANCONE: EVVIVA PESCARA!


EVVIVA PESCARA

Sugli spalti incomincia l'avventura
40 mila saremo a tifar
splende il sole lo stadio è tutto in festa
quando difendi i nostri bei color
e il biancazzurro in ciel sventolerà
è la bandiera piu' bella che ci sta

sei forte più di un battaglion
evviva Pescara
sconfiggi tutti gli squadron
dai forza Pescara
un grido solo si alzerà
evviva Pescara
un nome solo vincerà
dai forza Pescara

Ti ammiriamo dall'alto mentre corri
Alla conquista di un altro bel gol
La tua forza in campo si scatena
Per l'avversario più niente c'è da far
e il biancazzurro in ciel sventolerà'
è la bandiera piu' bella che ci sta

sei forte più di un battaglion
evviva Pescara
sconfiggi tutti gli squadron
dai forza Pescara
un grido solo si alzerà
evviva Pescara
un nome solo vincerà
dai forza Pescara

INTERVISTA DI SOLOPESCARA.COM ALL’AUTORE DELL’INNO DELLA PESCARA CALCIO

Chi è Luciano Brancone?
Un vero tifoso che ha fatto di tutto. Universitario, ho fondato il mitico gruppo “ I LAMPIONI” con i quali ho suonato per 10 anni nei night club d’Italia (quelli di una volta) insieme a Bruno Martino, Gino Paoli, etc..
Poi regista televisivo (vedi più sotto) e realizzatore di spot pubblicitari (chi non ricorda: Butta via quel vecchio frigorifero!?). Ora faccio il consulente oleario

Come è nata l’idea di scrivere l’inno?
Come tutte le idee geniali che restano vive nel tempo

In quale anno è stato scritto?
Nel 1977 allorchè, quale co-fondatore della prima televisione (TVA) privata via cavo d’Italia, seguivo la squadra con uno studio mobile, con riprese a telecamere in bianco e nero, e ne curavo la regia con lo pseudomino di NINNI da CARAMANICO.
Ricordo: Reggiana – Pescara 2 a 2 sotto una tormenta di neve.

Ti sei ispirato a qualcosa in particolare scrivendo il testo?
Non mi sono ispirato a niente di particolare se non aver visto a Londra una partita del Manchester con i tifosi che caricavano la squadra con canti e battimani.

Chi ha composto la musica?
Un certo Caerts, un illustre sconosciuto tedesco.

Dopo quanto tempo è diventato inno ufficiale?
Da subito

Come è diventato inno ufficiale?
L’ho fatto ascoltare all’allora presidente Marinelli e se ne è subito innamorato

Cosa hai provato quando hai ascoltato il brano per la volta all’Adriatico?
Tutti l’hanno ascoltato la prima volta in occasione della festa per la promozione in serie A svoltasi allo Stadio Adriatico con venticinquemila spettatori.
Un aneddoto: mi trovavo all’ingresso di Maratona, invitato dalla società, e ho conosciuto una ventina di autori dell’inno!!! Manco a farlo apposta tutti di origine campana!!!

Pensiero finale
Auguro al Pescara Calcio una vera, grande e lunga società. Solo le grandi società costruiscono grandi squadre e grandi risultati.

 

 


Inno Pescara Calcio mp3

Tratto dal Disco Originale - scarica il file zip

Cantato dai tifosi - scarica il file zip

 
20/06/2007  SOLOPESCARA.COM

INTERVISTA A ERALDO MANCIN


Il difensore (terzino) veneto Eraldo Mancin è nato a  Polesine Camerini di Porto Tolle (Rovigo) il 18.04.1945 (altezza 174 cm e peso 68 kg).
I suoi esordi professionistici partono dlla serie B con il Venezia nelle stagioni 1963-64 (15 presenze) e 1964-65 (28 presenze).
Dopo la maglia dei lagunari Mancin si sposto' a Verona (stagione 1965-66) dove, sempre in serie B, colleziono' 25 presenze e una rete.
La stagione successiva lo vide di ritorno al Venezia in seie A, nel campionato 1966-67, e nella massima serie colleziona 32 presenze.
L'anno successivo Eraldo Mancin approda a Firenze e nel suo primo anno in maglia viola, sempre in serie A, fa registrare 22 presenze e una rete.
Nella stagione 1968-69 vinse lo scudetto italiano con la Fiorentina disputando 29 gare su trenta e mettendo a segno una rete.
Dal 1969 al 1975 gioco' con la maglia del Cagliari collezionando 114 presenze e 5 reti e vincendo lo scudetto nella stagione 1969-70. Eraldo Mancin, che si era guadagnato la fama di "portafortuna" avendo vinto due scudetti consecutivi con Fiorentina e Cagliari
 
E' stato forse l'unico terzino in Italia a segnare una tripletta: accadde al Sant'Elia nel 4-1 contro il Verona, il 23 maggio 1971. Dopo l'esperienza Cagliaritana, Mancin, nel 1975-76 in occasione del mercato di ottobre venne acquistato dal Pescara Calcio militante in serie B e allora guidato da Domenico Tom Rosati.

A Pescara Mancin trovò l’ambiente ideale per concludere al meglio gli ultimi anni della sua carriera. Malgrado problemi di natura fisica dovuti ai postumi di un infortunio subito a Cagliari, contribuì nella stagione 1978-79 alla promozione in serie A della squadra abruzzese dimostrandosi un utile jolly difensivo in grado di coprire diversi ruoli a seconda delle esigenze tattiche.

Con la maglia biancazzurra ha totalizzato 74 presenze in 4 stagioni (tre di serie B e una di serie A) dal 1976 al 1979. Concluse la sua attività agonistica nel 1979-80 nelle file della Mestrina in serie C2.


 
INTERVISTA DI SOLOPESCARA.COM A ERALDO MANCIN
Giugno 2007

ERALDO MANCIN HA INIZIATO A GIOCARE A CALCIO...
Dunque io ho cominciato a giocare a Venezia nell'anno 1963 e ho fatto un anno di settore giovanile che allora si chiamava DIMARTINO e che è in pratica la Primavera di adesso. Erano i giovani che aspiravano ad andare in prima squadra.

ADESSO SI OCCUPA DI
Mi occupo del settore giovanile di una squadra vicino a Mestre che si chiama Favaro Veneto.

CI PARLI DELLA SUA CARRIERA E DI COSA HA VINTO.
In carriera ho vinto due scudetti con Fiorentina e Cagliari.
Ho iniziato la carriera al Venezia nel 1963 e l'anno dopo 63-64 ho debuttato in serie b a 18 anni sempre nel Venezia. Ho fatto il girone di ritorno al Venezia con 28 presenze e poi l'anno dopo sempre in serie B sono andato a Verona, mentre ero tra l'altro militare, e poi sono tornato a Venezia nel 67 in serie A.
Poi da Venezia sono andato a Firenze sempre in serie A, dove sono rimasto due anni e lì nel 68-69 ho vinto lo scudetto.
Dopo Firenze sono andato a giocare nel Cagliari nella stagione 69-70 e anche lì ho rivinto lo scudetto.
A Cagliari sono rimasto circa sei anni fino al 1975 e mi sono trovato molto bene. Purtroppo gli infortuni non mi hanno permesso di giocare molto.

QUANDO è INIZIATA LA SUA AVVENTURA CON IL PESCARA CALCIO E COME
Nel campionato precedente contro il Milan mi ero fratturato una caviglia e sembrava che non potessi più giocare al calcio quindi il Cagliari mi mese in lista di trasferimento. Dopo cinque o sei mesi mi sono ripreso e il Cagliari mi ha praticamente venduto al Pescara.

QUINDI IL SUO TRASFERIMENTO AL PESCARA E' STATO CAUSATO DA UN INFORTUNIO?
E si, sono arrivato a Pescara nel novembre del 1975 con Tom Rosati.

QUALE GIOCATORE RICORDA NEGLI ANNI PESCARESI?
Ne ricordo parecchi. Per esempio Bortolo Mutti, che adesso allena ma anche, De Biasi, De Marchi, Repetto, Orazi e tanti altri.
Li ricordo tutti con tanta nostalgia.

CON QUALI GIOCATORI HA LEGATO DI PIU'?
Premetto che eravamo un bel gruppo che è riuscito a dare buoni risultati e a centrare la serie A.
Io abitavo a Montesilvano in quel periodo, avevo la casa la, e con me in zona c'erano Grop, Repetto, Orazi... insomma eravamo tutti quanti vicini.
In ogni caso, ripeto, eravamo un bel gruppo.

QUALE GIOCATORE RICORDA PER TASSO TECNICO
Per tasso tecnico sicuramente Orazi che era uno dei migliori.

ROSATI, CADE' E ANGELILLO
Il primo anno sono arrivato e c èra Tom Rosati, poi Cade', mi pare per due anni, e poi Angelillo Valentino.
Rosati era una persona squisita molto autoritario, il classico abruzzese che quando vuole una cosa la ottiene con le buone o con le cattive.
Cadè era una persona molto piu' locuace e molto più tranquilla, anche lui naturalmente un ottimo allenatore, che sapeva ottenere le stesse cose in modo diverso. Tanto è vero che con lui andammo in serie A.
Angelillo lo ricordo benissimo perché tra l'altro lui si confidava molto con me perché io ero il veterano, il più anziano di tutti, ed era una persona squisita.
Una persona che io ricordo con tanto affetto.

CON CHI SI E' TROVATO MEGLIO?
Io direi che tutto sommato, in base alla mia esperienza, mi sono trovato bene con tutti quanti.
Con me non è che facessero chissà cosa. Io ero un giocatore che era ormai alla fine della carriera e che sapeva esprimersi in una certa maniera in tutti i ruoli in fase difensiva.
Tanto è vero che da terzino sono passato a fare il libero quando ancora cèra questo ruolo. Con Cade' ho fatto tante partite da libero e stessa cosa con Angelillo.

DOVE ANDO' A GIOCARE DOPO PESCARA?
Allora c èra il presidente Capacchietti, che ricordo aveva un grande ingrosso di giocattoli, e nel 1979 a termine campionato rimasi d'accordo con lui e con Marinelli che sarei rimasto a Pescara per occuparmi del settore giovanile.
Fatto sta che quell'anno Capacchietti vendette la società ad un costruttore locale (Caldora) e di conseguenza cambiò tutto.
In pratica poi non sono più rientrato a Pescara.
Mi ero anche interessato per comprare casa a Pescara ed ero felice di rimanere lì visto che era una città che m i piaceva.
Invece mi fu restituito il cartellino. Avevo ormai 35 anni e decisi allora di tornare a Mestre, dove abito tutt'ora, e giocai un ultimo anno con il Mestre in C2 che allora si chiamava Mestrina con l'allenatore Giorgio Rumignani.
Nel Mestre nell'anno 1979-80 rotto o non rotto giocavo quasi sempre e su trenta partite credo di averne disputato 24 o 25.

RICORDA UN EPISODIO LEGATO ALLA SUA ESPERIENZA A PESCARA
GLI episodi più belli che ricordo a Pescara sono quelli legati agli spareggi. Ricordo la cornice di Bologna.

Al Dall'Ara di Bologna, nella gara decisiva diretta da Gonella (in seguito arbitro della finale mondiale del 1978), il Pescara venne seguito da oltre 30.000 spettatori per un esodo tra i più imponenti visti in tutta Italia.
Ancora oggi ricordo con affetto quei momenti. Ho vinto 6 campionati: Mantova, Verona, Ancona, Bologna e Reggiana, ma la promozione del Pescara ha certamente un sapore diverso rispetto a tutte le altre.

QUAL'E STATO IL SUO RAPPORTO CON I TIFOSI
Non ho mai avuto problemi con i tifosi. Io sempre stato una persona mite e non ho mai cercato di andare oltre. Al Dall'Ara di Bologna, nella gara decisiva diretta da Gonella (in seguito arbitro della finale mondiale del 1978), il Pescara venne seguito da oltre 30.000 spettatori per un esodo tra i più imponenti visti in tutta Italia. Ancora oggi ricordo con affetto quei momenti. Ho vinto 6 campionati: Mantova, Verona, Ancona, Bologna e Reggiana, ma la promozione del Pescara ha certamente un sapore diverso rispetto a tutte le altre».


SEGUE ANCORA LE VICENDE DEL PESCARA CALCIO?
Si seguo le vicende del Pescara anche perché a Pescara ho tanti amici tra i quali il trevigiano De Marchi che giocava con me nella stagione 1975-76.

QUANTO E' CAMBIATO IL CALCIO.
Purtroppo il calcio è cambiato totalmente nel giro di 15-20 anni. Da quando ho smesso io ad oggi ce' un abisso. Allora si poteva dire che cèra il calcio. Oggi solo business. Prima di tutto il business poi tutto il resto. Il calcio è totalmente cambiato, ma non soltanto sotto il profilo economico ma anche sotto quello tecnico-tattico. Adesso in campo si va all'eccesso su tutto. Una volta si ragionava di più mentre adesso si gioca tutti e sempre al 100% anzi al 110%!.
Tutti gli infortuni che ci sono adesso una volta non c'erano.

SALUTI FINALI
Si desidero fare gli auguri a tutti voi e a tutti i tifosi del Pescara.


La carriera di Eraldo Mancin.
stagione Squadra serie pres reti
1963-64 Venezia B 15 -
1964-65 Venezia B 28 -
1965-66 Verona B 25 1
1966-67 Venezia A 32 -
1967-68 Fiorentina A 22 1
1968-69 Fiorentina A 29 1
1969-70 Cagliari A 8 -
1970-71 Cagliari A 28 4
1971-72 Cagliari A 21 1
1972-73 Cagliari A 25 -
1973-74 Cagliari A 15 -
1974-75 Cagliari A 17 -
1975-76 Pescara B   -
1976-77 Pescara B   -
1977-78 Pescara A   -
1978-79 Pescara B 28 -
1979-80 Mestre C2 25 -
         

 
02/02/2011  SOLOPESCARA.COM

GIACOMELLI SCEGLIE PESCARA: PER ME UN SOGNO!

Il giovane attaccante classe 1990 arriva in biancazzurro con la formula della comproprietà con il club umbro di Foligno, a cui il Pescara dovrà versare una cifra di circa 150mila euro. Il giocatore, già seguito in estate dal club biancazzurro, era in procinto di passare in riva all'adriatico quando c'e stato un brusco rallentamento. L'operazione stava per saltare a causa dell'ingresso in trattativa del Benevento, che voleva strappare il 20enne fantasista con una cifra nettamente più alta. La volontà del calciatore che non voleva assolutamente rimanere in Lega Pro ma puntare al salto di categoria è stata alla fine determinante. Solo nel pomeriggio del 31 gennaio, nei saloni dell'Atahotel di Milano, Pescara e Foligno si sono riavvicinati ed è stato siglato l'accordo. Cosi' Giacomelli agli organi di stampa «Per me è un sogno che si realizza» «sono contento di essere arrivato a Pescara. Mi sento già a casa mia e dopo il primo allenamento i nuovi compagni già mi hanno accolto con molto calore». «Dei giocatori del Pescara attuale conosco Filippo Petterini» – prosegue Giacomelli – «con il quale ho giocato insieme proprio a Foligno. Mi ha parlato molto bene di questa società, della città e della tifoseria. La mia intenzione è quella di mettercela tutta per ripagare la fiducia dell'ambiente». «sono già pronto ed ansioso di poter scendere in campo con la mia nuova maglia. Tante squadre mi hanno richiesto in questa sessione di mercato, ma ho scelto Pescara che senza dubbio rappresenta una delle piazze più importanti di questa serie B». «Voglio dare il mio contributo» – conclude il brevilineo attaccante biancazzurro – «senza dimenticare quanto mi ha dato Foligno come uomo e come calciatore».
 
31/01/2011  SOLOPESCARA.COM

VIA AQUILANTI E CAMORANI

Dopo aver ingaggiato l’ottimo Giacomelli, la società è riuscita nell’impresa di sfoltire quasi tutti gli elementi che erano in esubero: Aquilanti è andato al Cosenza, Alcibiade al Gubbio e finalmente Camorani al Sorrento. Solo per mancanza di tempo la società non è riuscita a piazzare anche Vitale (al Lanciano) e Carboni (al Giulianova) che restano a Pescara, così come Del Prete che invece ha rifiutato il declassamento in Lega Pro nel Lanciano. Si chiude così la sessione invernale del mercato che ha visto la società operare in modo egregio, sia in entrata che in uscita.
 
31/01/2011  SOLOPESCARA.COM

STEFANO GIACOMELLI AL PESCARA

Stefano Giacomelli arriva dal Foligno. Il giovane e rapido attaccante, è un calciatore destinato a bruciare le tappe: l’esordio tra i professionisti a soli sedici anni, l’approdo nel settore giovanile di un top club come l’Inter ed il ritorno in Umbria per cercare di tornare nel calcio che conta. A soli venti anni, Stefano Giacomelli ha già scritto pagine importanti essendo stato il primo calciatore del Foligno ad essere convocato in una rappresentativa giovanile nazionale ed avendo ricevuto l’etichetta di ‘Mister Poker’ dopo le quattro reti siglate in poco più di trenta minuti in Foligno-Viareggio 4-2 del 7 Marzo 2010. Attaccante tascabile di 164 centimetri per 59 chilogrammi, Giacomelli è dotato di grandi mezzi tecnici: come Messi, Miccoli, Giovinco, Zola e tanti altri sopperisce con la classe all’evidente sproporzione fisica con i difensori avversari. Nato nel 1990, Giacomelli a suon di gol e di prestazioni straordinarie, si è messo in grande evidenza e sembra dunque pronto per il Pescara. Lo scorso anno la sua valutazione si aggirava intorno al milione di euro. Questo il comunicato ufficiale sul sito della Pescara Calcio La Delfino Pescara 1936 srl comunica di aver acquisito in compartecipazione con il Foligno i diritti sportivi del calciatore Stefano Giacomelli, attaccante, classe '90; mentre ceduto le prestazioni sportive di Aquilanti al Cosenza e di Camorani al Sorrento. Alcibiade giocherà con il Gubbio
 
30/01/2011  SOLOPESCARA.COM

ARRIVA IL GIOVANE VITALE PARTE SCAPPATICCI

Il Direttore Generale Lucchesi ha ufficializzato un nuovo arrivo alla corte di Di Francesco: si tratta del giovane esterno offensivo Luigi Vitale (classe 1991, 1,86 cm) preso dal Montevarchi. Il diciannovenne, cresciuto nelle giovanili del Perugia, è un rinforzo voluto dalla società che ha identificato nel giocatore anche un investimento per il futuro. Contestualmente, sul sito ufficiale della società, si comunica di aver ceduto a titolo definitivo i diritti sportivi del centrocampista Giovanni Scappaticci al Giulianova. Nell’ultimo giorno di mercato si cercherà il disperato tentativo di cedere le “palle al piede” ormai note a tutti……
 
30/01/2011  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI SOLOPESCARA.COM

PINNA: praticamente inoperoso, anche se un gol (di poco, ma regolare) annullato per fuorigioco lo prende ad inizio gara, ma certamente non per colpa sua. Voto 6 ZANON : sicuro in fase difensiva e sempre propositivo in fase di spinta, specie nel primo tempo offre una prestazione di livello. Voto 7 PETTERINI : sempre attento e determinato, nel finale cerca anche la rete con un tiro da fuori area che il portiere devia in angolo. Voto 6,5 MENGONI : specie nel primo tempo trova qualche difficoltà per gli inserimenti dei centrocampisti alabardati che a volte creano grattacapi alla difesa, ma tutto sommato la prestazione è sufficiente. Voto 6 OLIVI : stesso discorso fatto per Mengoni; per un soffio non arriva a deviare un pallone che sarebbe valso i tre punti. Voto 6,5 CASCIONE : gioca davanti la difesa e, anche per colpe non sue, non offre la solita prestazione maiuscola, ma comunque il rendimento resta positivo. Voto 6 NICCO : gioca esterno di destra e disputa una gran bella gara recuperando tanti palloni e mettendone altrettanti in area di rigore dove però nessuno riesce a farli fruttare; tra i migliori. Voto 7 VERRATTI : giornata storta per il folletto di Manoppello che risulta quasi estraneo dal gioco non trovando mai la posizione giusta; lotta comunque su ogni pallone, ma non basta. Voto 5 SANSOVINI : fa praticamente reparto da solo dando come sempre l’anima in campo; nonostante la squadra non lo mette in condizione di segnare, riesce a crearsi ugualmente alcune occasioni pericolose. Voto 7 BUCCHI : sarà la condizione fisica precaria, ma oggi è sembrato un ex giocatore. Impalpabile. Voto 4 BONANNI : nessuna giocata degna di nota, lontano parente del giocatore devastante visto fino a poche settimane fa. Abulico. Voto 5 STOIAN : corre come un dannato quando viene chiamato in causa, ma purtroppo si fa notare solo per quello; su di lui un fallo da rigore non fischiato dall’arbitro. Voto 5,5 ARIATTI : entra al posto dello spento Bonanni svolgendo il “compitino” assegnatogli. Voto 6 GESSA : non è sicuramente una casualità se dal suo ingresso in campo a pochi minuti dal termine, la squadra crea più occasioni da rete che in tutto l’arco della gara. Anche non al meglio della condizione, è imprescindibile per questa squadra. Voto 6,5
 
29/01/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-TRIESTINA FINISCE 0 A 0

Il Pescara non va oltre lo 0-0 all'Adriatico con la Triestina dell'imbattuto mister Salvioni. Contro gli alabardati dell'ex Antonelli Il Pescara rimane imbrigliato e la squadra di Di Francesco non convince. Il Pescara scende in campo schierato col 4-3-1-2, ma Verratti trequartista e Bucchi in avanti in tandem con Sansovini. In campo squadra sottotono e distratta che fa il minimo indispensabile per non subire gol. Inutili i cambi nella ripresa. Stoian per Bucchi, Ariatti per Bonanni e Gessa per Verratti non cambiano la partita. Alla lunga vince la tattica scelta dalla Triestina è la gara termina in parità. Gli ospiti hanno disputano una gara tatticamente perfetta conquistando un punto importante. Tabellino PESCARA-TRIESTINA 0-0 (Primo tempo 0-0) Pescara (4-3-1-2): Pinna; Zanon, Olivi, Mengoni, Petterini; Nicco, Cascione, Bonanni (Ariatti, 20' st); Verratti (Gessa, 31' st); Bucchi (Stoian, 10' st), Sansovini. A disposizione: Bartoletti, Del Prete, Capuano, Diamoutene. Allenatore: Di Francesco Triestina (4-4-2): Colombo; D'Ambrosio, Cottafava, Malagò, Longhi (Sabato, 35' pt); Antonelli, Gerbo (Bariti, 22' st), Lunardini (Gissi, 13' st), Miramontes; Testini, Marchi. A disposizione: Viotti, D'Aiello, Longoni, Della Rocca. Allenatore: Salvioni Arbitro: Corletto di Castelfranco Veneto Note: ammoniti Cottafava e Miramontes (Triestina). Recuperi: 4' pt e 4' st
 
29/01/2011  SOLOPESCARA.COM

SERIE BWIN RISULTATI 24A GIORNATA

Dopo la 24esima giornata di Serie B il Siena vola in testa alla classifica, in attesa di conoscere l’esito del posticipo di lunedì sera che vedrà l’Atalanta impegnata a Frosinone, battendo il Livorno nel derby toscano con un perentorio 4-0. Gara in discesa per gli uomini di Conte agevolati dall’espulsione di Perticone al 45': nella ripresa il Siena va in rete con Calaiò (doppietta), Mastronunzio e Vergassola. Perde terreno invece il Novara che è costretto ad un altro pari dal Cittadella: piemontesi in vantaggio per due volte (Motta su rigore e Parola) ma al 94' subiscono la rete del definitivo 2-2 di Perna. Uno a uno del Torino a Crotone, rete granata del solito Bianchi che replica a quella calabrese di Cutolo, la Reggina perde a Piacenza 3-2 mentre Portogruaro e Grosseto espugnano con lo stesso risultato (1-0) rispettivamente Sassuolo e Vicenza. Chiudono la giornata i 3 pareggi tra Albinoleffe – Ascoli, Padova – Modena e Pescara – Triestina. Risultati e marcatori 24 Giornata Serie B Albinoleffe – Ascoli 1-1 9' Feczesin (As), 42' Torri (Al) Crotone – Torino 1-1 75' Cutolo (C), 79' Bianchi (T) Empoli – Varese 1-1 15' Ebagua (V), 60' Coralli (E) Novara – Cittadella 2-2 10' rig Motta (N), 71' Di Roberto (C), 75' Parola (N), 94' Perna (C) Padova – Modena 1-1 11' Vantaggiato (P), 21' rig Mazzarani (M) Pescara – Triestina 0-0 Piacenza – Reggina 3-2 25' Rizzo (R), 36' Marchi (P), 42' Graffiedi (P), 73' rig Bonazzoli (R), 87' Cacia (P) Sassuolo – Portogruaro 0-1 59' Pià Siena – Livorno 4-0 54' Calaiò, 59' Mastronunzio, 83' Calaiò, 87' Vergassola Vicenza – Grosseto 0-1 55' Defendi classifica 1. SIENA 47 24 2. NOVARA 45 24 3. ATALANTA 44 23 4. VARESE 40 24 5. LIVORNO 35 24 6. TORINO 35 24 7. PADOVA 34 24 8. REGGINA 34 24 9. PESCARA 32 23 10. GROSSETO 31 24 11. VICENZA 31 24 12. EMPOLI 30 23 13. CROTONE 29 24 14. MODENA 29 24 15. ALBINOLEFFE 28 24 16. CITTADELLA 26 24 17. PIACENZA 25 24 18. PORTOGRUARO 25 24 19. SASSUOLO 24 24 20. TRIESTINA 23 24 21. ASCOLI (-4) 22 24 22. FROSINONE 20 23
 
27/01/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA - TRIESTINA

Pescara impegnato nella preparazione della gara di sabato contro la Triestina. Di Francesco avrà difronte una formazione rivitalizzata da Salvioni (ingaggiato dalla Triestina in sostituzione di Iaconi il 23 dicembre 2010) che con il nuovo tecnico è reduce da una vittoria e due pareggi con 4 reti segnate e due subite. L'undici alabardato nell'ultimo mese ha recuperato fiducia ma anche pedine importanti e non è un avversario da sottovalutare. L’allenatore biancazzurro Di Francesco nel corso dell'ultima sgambatura al poggio degli ulivi ha adottato varie soluzioni La novità contro la Triestina potrebbe essere rappresentata dal ritorno in campo dall'inizio di Andrea Gessa che è tornata ad allenarsi con il gruppo. L'impiego di Gessa, fermo dalla trasferta di Novara, dipenderà anche dalle condizioni del campo. Proprio il rientro di Gessa darebbe la possibilità al mister biancazzurro di tornare al 4-4-2 con Gessa e Bonanni esterni e Nicco e Cascione centrali a centrocampo. In questo caso il sacrificato sarebbe Marco Verratti che sabato scorso, nella distinta delle formazioni consegnata all'arbitro, era tra i titolari. A centrocampo non ci sarà Luca Tognozzi, il centrocampista espulso a Siena che non ha potuto scontare la squalifica contro l'Empoli. In difesa, salvo defezione di Olivi che lascerebbe spazio all'esordio di Diamoutene, pacchetto arretrato titolare con il collaudato quartetto formato da Zanon, Mengoni, Petterini e appunto capitan Olivi. In avanti potrebbero partire dall'inizio Sansovini e Maniero con Bucchi in forse messo a riposo precauzionale dopo che in allenamento ha ricevuto un colpo sull’anca. Ancora in infermeria Soddimo, Maniero e Del Prete che hanno svolto una preparazione differenziata assieme a Samuele Olivi e Marco Verratti. Notiziario Triestina Nell'ultima partitella di allenamento la Triestina ha segnato due reti per tempo alla Manzanese, squadra che milita in Eccellenza. Per la formazione di Salvioni doppietta di Marchi nella prima frazione e le reti di Longoni e Lunardini nella seconda. Ultime tre gare della Triestina Triestina - Ascoli 2-0 43' (1T) Testini 41' (2T) Della Rocca Albinoleffe - Triestina 1-1 22' (1T) Cocco (A) 33' (1T) Della Rocca (T) Triestina - Novara 1-1 20' (1T) Lunardini (T) 14' (2T) Motta (N) Arbitro La C.A.N. di Serie B ha reso note le designazioni per la 3° giornata di ritorno della Serie bwin. Sarà il sig. Andrea Corletto della sezione di Castelfranco Veneto a dirigere la partita Pescara - Triestina, in programma sabato alle ore 15. Gli assistenti saranno i sig.ri Segna e Argiento, quarto uomo il sig. Gavillucci Protagonisti Eusebio Di Francesco «la speranza è che i nostri avversari siano leggermente più stanchi di noi. Per il Pescara cambia poco o nulla il fatto di non aver giocato sabato o domenica. Faremo i nostri normali allenamenti in preparazione del prossimo match». «il nostro obiettivo resta sempre la salvezza e disputare un buon campionato». «Prima raggiungiamo il traguardo della permanenza in serie B e prima potremmo guardare la classifica in modo diverso. Ora guardo le squadra che ci seguono, la mia attenzione è tutta rivolta a loro». Filippo Petterini «All’andata giocammo una brutta partita, perdendo. Mi piacerebbe vincere per cancellare il ricordo di quella trasferta e la delusione di quella settimana». Biglietti I biglietti sono in vendita da ieri in tutte le ricevitorie e punti autorizzati Bookingshow. Per maggiori e migliori informazioni vi invitiamo a contattare il sito ufficiale della Pescara calcio o i rivenditori di biglietti autorizzati. Ecco i prezzi: POLTRONISSIMA €. 31,50 + prev. €. 3,50 Ridotti €. 18,00 + prev. €. 2,00 TRIBUNA MAIELLA €. 13,50 + prev. €. 1,50 Ridotti €. 9,00 + prev. €. 1,00 TRIBUNA ADRIATICA €. 10,00 + prev. €. 1,00 Ridotti €. 5,00 + prev. €. 1,00 CURVA NORD €. 7,00 + prev. €. 1,00 Ridotti €. 4,00 + prev. €. 1,00 CURVA SUD (dedicata agli ospiti) €. 7,00 + prev. €. 1,00 Riduzione bambini* €. 1,00 + prev. €. 1,00
 
27/01/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA - TRIESTINA: NUMERI E PRECEDENTI

Precedenti Sono 23 i precedenti tra Pescara e Triestina. Quelli in campionato tutti in serie B a partire dalla stagione 1983-1984. 21 incontri di campionato e due in Coppa Italia. Il primo precedente assoluto risale all'8 gennaio 1984 quando, nella 17a giornata di andata, gli alabardati si imposero sul prorpio terreno sugli uomini di Tom Rosati per 3 a 2. L'ultimo precedente assoluto risale alla sfortunata stagione di serie B 2006-07. Nella 12a giornata di ritorno il Pescara di De Rosa vinse per due a zero grazie alle reti di Gonnella e Martini. Il bilancio totale degli incontri (in campionato) vedono la Triestina primeggiare con 11 vittorie. Il Pescara è riuscito a vincere 8 gare pareggiandone 2. A Trieste il Pescara non ha Mai vinto. Nei 10 precedenti di campionato (e anche quello in coppa Italia) il Pescara ha raccolto solo un pareggio (20/01/1991 19a di andata). A Pescara la società alabardata, in campionato, ha raccolto 8 sconfitte, 1 pareggio e 1 sola vittoria che risale 15 giugno 1986. Nel funesto campionato di serie B 1985-86 Pescara - Triestina (19a di ritorno) termino' 1 a 2. A campionato chiuso Pescara, Perugia, Catanzaro e Monza retrocessero in C1. All'andata al Nereo Rocco fini' 1 a 0 per l'undici di Iaconi che si imposero sui biancazzurri grazie alla rete di Marchi al 9no minuto del primo tempo.
 
26/01/2011  SOLOPESCARA.COM

MERCATO: SI LAVORA PER IL COLPO FINALE

Giorni importanti per la società pescarese sia per il campionato sia per il mercato. I dirigenti biancazzurri, Delli Carri e Lucchesi, sono impegnati a cercare una sistemazione a quei giocatori che non rientrano nei piani tecnici e quindi a sfoltire la rosa. Si attende il via libera per Aquilanti all'Alessandria mentre pare definitivo l'accordo per il passaggio, via Juventus (proprietaria del cartellino), del difensore Raffaele Alcibiade, classe 1990, al Gubbio. A Pescara ha trovato poco spazio (2 presenze 1 un gol). Il passaggio di Alcibiade al Gubbio potrebbe essere la premessa per intavolare una trattativa, rinviata alla prossima estate, per Martino Borghese, classe 1987. Il difensore piace allo staff tecnico biancazzurro. Ci sono, pero', altri giocatori in lista di partenza, e tra questi Carboni e Camorani che sembrano essere ormai qualcosa di piu' di un nodo da sciogliere. Per Camorani è sfumata la trattativa con il Cosenza. Tanto che il club silano ha ceduto il centrocampista Francesco De Rose in comproprietà alla Reggina. De Rose piaceva al Pescara che l'avrebbe potuto prendere solo se il Cosenza si fosse accollato gli stipendi di Alcibiade e di Camorani. La situazione di Massimo Ganci rimane in sospeso e piena di incognite ma è certo che se dovesse partire i biancazzurri dovrebbero tornare sul mercato per rimpiazzare il capocannoniere della scorsa stagione. Tra le mille voci di mercato che riguardano vari ruoli e calciatori indicati per ricoprirli ci sarebbereo Petras del cesena e Luisi del Modena. il nazionale slovacco Matrin Petras (31enne difensore), è in scadenza di contratto al termine della stagione e sarebbe seguito oltre che dal Pescara anche da Vicenza e Grosseto. Per l'ex Luisi, centrocampista del Modena, discorso simile. Sembrava ad un passo dal rinnovo contrattuale ma nelle ultime ore ci sarebbe stata una brusca frenata da parte della società nelle trattative e il tutto potrebbe sfociare clamorosamente in un addio anticipato del 33enne. Cremonese, Torino e Pescara potrebbero tornare alla carica per ingaggiarlo. Segnaliamo, per finire, che è stato ufficializzato dalla Lega Serie B il trasferimento in prestito del difensore classe '93 Loris Bacchetti, che lascia temporaneamente la Primavera della Sampdoria per approdare tra i ranghi del Pescara.
 
26/01/2011  SOLOPESCARA.COM

RECUPERO PESCARA-EMPOLI

La Pescara calcio rende noto, attraverso un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale, che la gara Pescara – Empoli della 2ª giornata di ritorno del Campionato di Serie bwin 2010/2011, non disputata per impraticabilità del campo, sarà recuperata secondo il seguente programma: PESCARA - EMPOLI martedì 22 febbraio 2011 ore 18.30
 
25/01/2011  SOLOPESCARA.COM

GALEONE E I SUOI 70ANNI

"Io sono un tipo da strada" (1988) "Non penso di far seguire Maradona da un uomo, mi creerebbe un buco a centrocampo" (1989) "La zona sporca di Scoglio? Beh, le sue squadre hanno sempre menato a rotta di collo. A Scala, poi, la zona l'ho spiegata io" (1991) "Vogliamo parlare della scorsa stagione? Malesani dice: ho vinto due coppe. Una gliel'hanno regalata, l'altra non conta granché" (1999) "Mr. Galeone ma se si fosse trovato al posto di Zoff, messo alla berlina da Berlusconi il giorno dopo aver perso la finale al campionato europeo contro la Francia, lei si sarebbe dimesso o cosa?" - "Avrei mandato affanculo Berlusconi!" - "Cosa?" - "Ha capito benissimo, lo scriva, avrei mandato affanculo Berlusconi!" (2004) “La verità è che non sono mai stato invidioso. Giusto un po' d'invidia nei confronti degli intelligenti e dei colti. Per il resto, me ne sono fregato dei soldi, della fama e dei successi altrui. Quando ho potuto, ho brindato con lo champagne” Il più grande sognatore del mondo del calcio. Un poeta (d’altronde la letteratura è una sua grande passione) con una carriera alle spalle da vero bucaniere. Oggi Giovanni Galeone, l'indimenticato autore delle piu' belle pagine di storia del Pescara Calcio, copie 70 anni. Nato a Napoli, una discreta carriera di calciatore (interrotta prematuramente per una scommessa… quando si dice essere coerenti!), all’inizio degli anni ’80, Galeone comincia ad allenare in Serie C, tra mille difficoltà. Improvvisamente una proposta che sa di suicidio: il Pescara, squadra miserabile e senza futuro, appena retrocessa in serie C, con una rosa di 13 giocatori (avete capito bene, con un solo portiere, per lo più sedicenne, strappato a forza dalla Primavera! dirà: “non riuscivo a fare nemmeno una partita 7 contro 7…”). Insomma una follia che solo lui poteva accettare. Non bastava. Dopo pochi giorni di ritiro la notizia del fallimento del Palermo e la re-immissione in serie B. Per tutti gli addetti ai lavori, il Pescara era l’unica retrocessione sicura. Non per lui. Con i mezzi suddescritti, costruisce una squadra incredibile che, non si sa come, gioca un calcio tecnicissimo, pieno di inventiva, senza schemi. Su tutti Rocco Pagano, uno dei più forti tornanti del periodo (dirà di lui Paolo Maldini: “è stato il giocatore che ho sofferto di più!”). Alla fine è arrivata la Promozione in Serie A seguita poi da un’altra nel 1991. Galeone e Pescara sono storia inscindibile e conflittuale al tempo stesso. Storia di alti e bassi anche con il mondo del calcio in generale. La serie A per Galeone è stata trampolino di lancio mediatico ma il carattere ribelle del Gale non gli ha permesso di raggiungere il timone che avrebbe meritato. Del resto stiamo parlando di Giovanni Galeone. Di uno che non prende i giocatori per la capacità toracica. Uno per cui il mondo del calcio si riduce ai due paesi con le scuole calcistiche più tecniche e folli allo stesso tempo: Brasile e ex Jugoslavia. Uno che ha preso Sliskovic e che ha scartato Romario. Uno che ha inventato regista Allegri (tecnica mostruosa, ma praticamente una punta…) e che ha definito il proprio portiere "un optional". Uno che, alla seconda di Campionato, alla fine del primo tempo, vinceva 4 a 1 contro il Milan di Capello (avete capito bene…) ma non ha pensato minimamente a chiudersi ed ha perso 5 a 4 (!!!). Uno che ama fare campagne acquisti sulla barca al largo mentre pesca… Quest’uomo è un pazzo. Ammettiamolo. Ma se il Pescara è entrato nella storia del calcio lo dobbiamo a lui. Momenti mitologici: il Pescara che batte l’Inter a San Siro o che infierisce (in due occasioni!) sulla Roma all’Olimpico. Storia anche di grandi disastri come il 6 a 0 contro il Napoli di maradona replicato con un 8 a 2 la stagione successiva. Il bilancio finale a Pescara parla di due promozioni, due retrocessioni e di vari esoneri ma qui in riva all'Adriatico è praticamente impossibile trovare qualcuno che non lo rivorrebbe in panchina. A lui i pescaresi hanno perdonato o perdonerebbero tutto anche l'aver affrontato il Pescara con l'Ancona o con il Perugia di Gaucci. Nel nuovo millennio il Maestro si è presentato per nulla invecchiato dimostrando nuovamente le sue doti rivitalizzando, in corsa, una Udinese deprimente nella stagione 2005-06 in serie A ( 4 successi, 3 pareggi e 1 sconfitta). Nonostante un buon girone d'andata con la squadra friulana a soli tre punti dal quarto posto, nel campionato di serie A 2006-2007 Galeone viene esonerato e sostituito da Alberto Malesani. Questo è il Gale. Imprevedibile anticonformista e pescarese (dentro).
 
24/01/2011  SOLOPESCARA.COM

A PROPOSITO DI RINVII

Il 24 gennaio 2011 Pescara - Empoli (2a gornata di ritorno serie B 2010-11) viene rinviata a casusa della pioggia battente. L'ultima gara rinviata a Pescara risale al gennaio del 2008. La neve fece slittare la sfida del girone B di Prima divisione contro il Potenza. Si giocò il giorno dopo e i biancazzurri di Lerda vinsero agevolmente. Piuttosto lontano ma ancora presente nella memoria quello del campionato 1986/87 in cui Pescara-Cagliari venne rinviata sempre per neve e anche in questo caso il recupero si chiuse con una vittoria biancazzurra. A memoria d'uomo, invece, è difficile ricordare una partita di calcio saltata per la pioggia a Pescara ma l'argomento puo' servire per parlare delle partite giocate in condizioni simili o anche peggiori di quelle che hanno determinato l'ultimo rinvio. Tanto per dirne una, un Pescara-Cesena del 23 dicembre 1994 terminata 2-0 con un gol di Gelsi davanti forse a 100 spettatori. Più indietro nel tempo, pochi ricorderanno che l'esordio di Zucchini avvenne durante un Pescara-Frosinone (0-0) del girone d'andata del 1973/74. Le condizioni meteo e del terreno furono decisive per il guaio muscolare che colpì l'attuale team manager, il quale, stiratosi dopo pochi minuti di gioco, venne subito bollato dai soliti sapientoni come un bidone mollatoci dall'Avellino. Chi avrebbe mai immaginato quel pomeriggio che invece proprio lui sarebbe diventato una delle più gloriose bandiere biancazzurre di sempre? L'anno successivo, stagione 1974/75, nel corso del mese di febbraio si disputò all'Adraitico un incontro amichevole a livello di rappresentative di Lega B tra Italia e Scozia. Tra gli azzurri furono convocati lo stesso Zucchini e Ciampoli. Sotto il diluvio universale, il rinvio fu inevitabile.
 
24/01/2011  SOLOPESCARA.COM

RIPRENDE LA PREPARAZIONE

Riprendono oggi gli allenamenti per i biancazzurri in vista del prossimo turno casalingo in cui all’Adriatico sarà di scena la Triestina in cui milita l’ex Antonelli che stasera sarà impegnata nel posticipo casalingo contro il Novara. Sicuro assente sarà Tognozzi che, non essendosi disputata la gara contro l’Empoli, salterà il match contro gli alabardati per scontare il turno di squalifica; probabili le assenze anche di Maniero e forse anche di Soddimo ancora alle prese con i rispettivi infortuni. Torneranno invece a disposizione sia Gessa che Del Prete. Del recupero del match contro l’Empoli ancora si sa nulla, ma è certo che sarà infrasettimanale e che si disputerà entro febbraio, visto che a marzo ci saranno nuovamente turni infrasettimanali che di fatto impediscono il recupero in quel periodo.
 
22/01/2011  SOLOPESCARA.COM

SERIE B WIN 23A GIORNATA: RISULTATI E CLASSIFICA

La ventitreesima giornata del campionato di Serie Bwin. Risultati e marcatori delle partite in calendario, classifica e prossimo turno. Venerdì 21/01 Livorno-Albinoleffe 1-2 9' Tavano (L), 21' Momentè (A), 43' Grossi (A) Sabato 23/01 (ore 15) Atalanta-Varese 0-0 Frosinone-Piacenza 1-1 12' Lodi (F), 46' Anaclerio (P) Grosseto-Sassuolo 1-0 36' Caridi Modena-Ascoli 0-0 Padova-Crotone 1-0 76' Vantaggiato Pescara-Empoli (rinviata) Portogruaro-Vicenza 1-0 45' Scozzarella Reggina-Siena 0-0 Torino-Cittadella 1-1 26' Bianchi (T), 76' aut. D’Ambrosio (C) Lunedì 24/01 Triestina-Novara (ore 20.45) Classifica: Siena e Atalanta 44; Novara, 43; Varese 39; Livorno*, Reggina e Torino 34; Padova* 32; Pescara* e Vicenza 31; Empoli* 29; Crotone, Grosseto e Modena 28; Albinoleffe 27; Cittadella 25; Sassuolo 24; Piacenza e Portogruaro 22; Triestina e Ascoli°21; Frosinone 20 (*una partita in meno,°5 punti penalizzazione) Prossimo turno (29/01/2011, 24a giornata, ore 15): Albinoleffe-Ascoli, Crotone-Torino, Empoli-Varese (28/01, ore 20.45), Frosinone-Atalanta (31/01, ore 20.45), Novara-Cittadella, Padova- Modena, Pescara-Triestina, Piacenza-Reggina, Sassuolo-Portogruaro, Siena-Livorno, Vicenza-Grosseto
 
22/01/2011  SOLOPESCARA.COM

PARTITA RINVIATA

La partita è stata rinviata per impraticabilità del campo per gran parte allagato. L'arbitro ha convocato le squadre per domani alle ore 15, ma viste le previsioni difficilmente si dovrebbe giocare, anzi è certo. Lunedì si cercherà di trovare una data utile.
 
21/01/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-EMPOLI: DIAMUTENE TRA I CONVOCATI

Si gioca allo Stadio Adriatico Pescara – Empoli. Biancazzurri a trentuno punti e toscani a ventinove. Entrambe le formazioni stanno disputando un campionato discreto e la vittoria per la comitiva di Di Francesco (complice la sconfitta del Livorno) porterebbe il Pescara nella zona Play Off. I biancazzurri devono rinunciare agli indisponibili Gessa, Soddimo e Tognozzi. L’Empoli a Foti e Cesaretti. Subito convocato Diamutene che sarà immdiatamente chiamato afar valere le proprie qualità. La gara si giocherà probabilmente in un vero e proprio pantano visto che piove ininterrottamnte da oltre 24 ore e le previsioni prevedono solo peggioraento. I convocati biancazzurri Portieri: Pinna, Bartoletti Difensori: Olivi, Mengoni, Zanon, Diamoutene, Capuano, Sembroni, Petterini Centrocampisti: Bonanni, Ariatti, Nicco, Verratti, Berardocco, Cascione, Stoian Attaccanti: Sansovini, Bucchi, Ganci Schieramenti offensivi Di Francesco dovrebbe scegliere un 4-3-1-2. In attacco faranno esrodire dal primo minuto Bucchi accanto a Sansovini con il baby prodigio Veratti a supporto. In mediana, indisponibile per squalifica Tognozzi, giocheranno Cascione, Ariatti (Nicco) e Bonanni. A protezione di Pinna i soliti noti Zanon, Olivi (che pare recuperato) Mengoni e Pettrini. se il capitano non dovesse essere della partita sarà schierato l nuovo arrivato Diamoutene. Aglietti dovrebbe puntare su un 4-3-3. In campo, probabilmente, la stessa formazione che ha giocato e vinto nell’ultima gara di campionato vinta contro il Frosinone, l’unica novità sarà la presenza di Valdifiori al posto di Soriano. In attacco, ancora indisponibile Foti e con Mchedlidze in condizioni non ottimali, il trio Saponara,Coralli, Forestieri Probabili Formazioni PESCARA Pinna; Zenon, Mengoni, Olivi, Petterini; Nicco, Cascione, Bonanni; Verratti; Sansovini, Bucchi EMPOLI Handanovic; Vinci, Tonelli, Stovini, Gorzegno; Moro, Musacci, Valdifiori; Fabbrini, Forestieri; Coralli Arbitro Sarà il sig. Velotto di Grosseto l’arbitro chiamato a dirigere il confronto fra Empoli e Pescara di sabato prossimo allo stadio “Adriatico”. Questo è il primo confronto stagionale tra gli azzurri ed il fischietto maremmano, che esordisce anche con il Pescara. Alla sua undicesima direzione stagionale in serie B, non ha ancora visto uscire il segno X in una partita da lui diretta in questo campionato. La sua ultima direzione è stata quella di Modena quando i canarini si imposerò per 2-1 sul Novara
 
20/01/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-EMPOLI: NUMERI E PRECEDENTI

25 incontri complessivi tra le due formazioni a partire dalla serie B (girone c) 1947-48. 19 incontri in serie B, 2 in serie C, 1 in Coppa Italia e 2 nella massima serie. Il primo incontro assoluto tra le due formazioni risale al 21 dicembre 1947. Nella 13ima di andata Pescara-Empoli termino' 6 a 1 per i biancazzurri. Pescara in campo con Pini, Mincarelli, Tiriticco, Bruscantini, D'Incecco, Di Marco, Giorgetti, Innocenti, Toscani, Ricci e Rinaldi. Nella gara eccezionale poker di Toscani con 4 reti. Al ritorno il 23 maggio 1948 i toscani ebbeo la meglio sui pescaresi solo grazie al gol di... Ultimo incontro assoluto tra le due formazioni all'Adriatico, proprio in serie B, risale alla 12ima giornata di andata del campionato cadetto 2004-05. Il 7 novembre 2004 Pescara-Empoli (con i toscani in testa alla classifica) fini' 1 a 0 per i biancazzurri di Simonelli grazie al gol di Emanuele Calaio' al 43imo del pt. L'ultima vittoria dell'Empoli a Pescara risale al campionato di B 2000-01. Nella 2a giornata di andata i toscani espugnarono l'Adriatico per 3 a 1.A segno Cappellini, Maccarone e Barollo. Per il Pescara unico centro di Vukoja al 25imo st. All'andata fini' 1 a 1 con reti di Mastronunzio e Sansovini. Ricordi di serie A Tra le due formazioni anche due precedenti nella massima serie nel campionato 1987-88. Nella 15ima di andata Pescara-Empoli fini' 0-0 (unica gara di serie A in calendario a terminare 0 a 0). In panchina mister Galeone con in campo Leo Junior, Sliskovic, Pagano, Berlingieri e altri indimenticabili. Nella gara Junior gioco' con una vistosa fasciatura sopra l'occhio sinistro per tamponare una ferita sanguinante rimediata in uno scontro di gioco. Nel finale Gatta salvo' il risultato negando a Cucchi il gol della vittoria. Al ritorno, il 15 maggio 1988, toscani vincenti per 3 a 2 grazie alle reti di Incocciati, Ekstrom e Cucchi. Per il Pescara a segno Gasperini e Galvani. Bilnacio totale precedenti Pescara - Empoli (A Pescara) 11 incontri con 6 vittorie per il Pescara, 3 pareggi e 2 sconfitte. In serie A 1 precedente con un pareggio a reti inviolate In serie B 9 precedenti con 5 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. In serie C 1 precedente con vittoria per 1 a 0 Il tabellino dell gara di andata PESCARA (4-4-2): Pinna, Zanon, Petterini (39' pt Mazzotta), Cascione, Mengoni, Olivi, Sansovini, Gessa, Dettori (27' st Verratti), Nicco, Maniero (15' st Inglese). A disposizione: Bartoletti, Sembroni, Del Prete, Zappacosta. Allenatore: Eusebio Di Francesco SIENA (4-4-2): Coppola, Vitiello, Mastronunzio (31' st Marrone), Reginaldo (16' st Sestu), Calaiò (37'st Larrondo), Rossetti, Carobbio, Troianiello, Terzi, Rossi, Bolzoni. In panchina: Iacobucci, Odibe, Danti, Immobile. Allenatore: Antonio Conte ARBITRO: Tozzi di Roma RETI: 42' Mastronunzio, 36'st Sansovini
 
20/01/2011  SOLOPESCARA.COM

DIAMOUTENE AL PESCARA

La Delfino Pescara 1936 Srl comunica di aver acquisito a titolo temporaneo i diritti sportivi di Diamoutene Souleymane dal Lecce. Questo pomeriggio alle 13.30 il calciatore verrà presentato alla stampa presso il Delfino Café al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo. Sempre dal sito ufficiale... La Delfino Pescara 1936 Srl comunica di aver acquisito a titolo definitivo dal Brindisi le prestazioni sportive del calciatore Francesco Faccini, attaccante classe '92.
 
19/01/2011  SOLOPESCARA.COM

IN ATTESA DEGLI ARRIVI PARTE ZAPPACOSTA

Mercato Ore di trepidante attesa per l'annuncio ufficiale dell'arrivo del del difensore della Nazionale del Mali, ex Roma e Perugia, 27enne, Souleymane Diamoutene in biancazzurro. Tutto dovrebbe essere già stabilito e le indiscrezioni giornalistiche parlano di un ingaggio importante attorno ai 400mila euro che saranno in gran parte coperti dall'introito della comproprietà (300mila euro) incassati dalla Sampdoria per il giovane terzino sinistro della Primavera Martella. Anche per il portiere Avramov dovrebbe essere tutto pronto dopo il definitivo ok da parte della società. Il portiere serbo, classe 1979, dovrebbe arrivare in prestito fino a giugno (la Fiorentina collaborerà ampiamente per coprire l’ingaggio) con probabile opzione per un contratto biennale di circa 200mila euro netti a stagione. Nel frattempo, la società spera di trovare una soluzione con Pinna, il quale, dopo il tira e molla sul rinnovo rischia di perdere il posto da titolare. Finire la stagione in panchina non sarebbe un affare: né per la società, che lo perderebbe a parametro zero a giugno, né per il giocatore, vista l'età. Il centrocampista 22enne Giacomo Zappacosta, sarebbe praticamente ad un passo dall'ultimare le pratiche per il suo trasferimento al Barletta. La firma è attesa per oggi o nella giornata di domani. Restano sulla lista dei partenti, Alcibiade, Aquilanti, Carboni e Camorani. I primi due hanno diverse società interessate e hanno buone possibilità di trovare sistemazione. Aquilanti continua ad interessare all’Alessadria. Carboni entro la fine del mese troverà sicuramente una sistemazione mentre Camorani non ha grandi possibilità e per ora ha anche rifiutato la proposta di transare e rescindere (è legato fino al 2012) per trovare autonomamente un’altra sistemazione. Per finire segnaliamo la voce dell'interessamento del Pescara per l'attaccante classe 1987 Francesco Caputo in forza al Bari e l'altra voce secondo la quale la società biancazzurra sarebbe interessata a riportare a Pescara il mediano Carlo Luisi da Modena. Il centrocampista pescarese, non ha ancora trova l’accordo con la società emiliana.
 
19/01/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA VERSO L'EMPOLI, DE CECCO A COVERCIANO

Pescara impegnato nella preparazione della delicata gara di sabato contro l'Empoli. Nell' allenamento di ieri assente per febbre Del Prete. Lavoro differenziato per Gessa, Maniero e Soddimo, che con buona probabilità salteranno la prossima partita. Ieri sera capitan Olivi ha effettuato l’ecografia alla coscia destra per verificare l’entità del problema muscolare accusato dopo la partita di Siena accertando la mancanza di lesioni. La sua presenza in campo dipenderà dagli sviluppi in allenamento. Pienamente ristabilito Cascione che probabilmente farà coppia a centrocampo con Nicco o Ariatti a causa della squalifica di Tognozzi. De Cecco a Coverciano Il presidente De Cecco è stato a Coverciano con il tecnico per partecipare all’incontro fissato dalla Lega di serie B. l'incontro consente ai club di acquisire punti per la licenza Uefa.
 
17/01/2011  SOLOPESCARA.COM

MERCATO: ORE DECISIVE PER AVRAMOV E DIAMOUTENE

Il mercato invernale del Pescara sembra essere giunto nella fase decisiva. Avramov e Diamoutene non sono pero' le uniche operazioni importanti sulle quali si muove la società. Restano e hanno una certa precedenza le situazioni che riguardano alcuni calciatori in uscita. Nelle prossime ore dovrebbe essere ufficializzata la cessione all’Alessandria di Antonio Aquilanti. Bruno Martella, difensore classe 1992, cresciuto nelle giovanili del Pescara andrà alla Sampdoria al costo di 250 mila euro in comproprietà. Per quanto riuarda la situazione di Carboni e Camorani, non è escluso che la società scelga la linea della risoluzione contrattuale. Secondo voci i due avrebbero rifiutato piu' volte le soluzioni (destinazioni) offerte dalla società. Nei prossimi giorni infatti potrebbe essere proposta a entrambi i giocatori una transazione che possa lasciarlri liberi sul mercato attraverso il pagamento anticipato di una parte delle spettanze. Per il difensore malese Diamoutene il Lecce ha praticamente già accettato quasi tutte le condizioni poste dai biancazzurri e dunque contribuirà in modo sostanzioso all’ingaggio. Tranne clamorosi imprevisti la trattativa dovrebbe ricevere l'ok della società biancazzurra e arrivare alle firme. Il futuro di Vlada Avramov che era condizionato al futuro di Pinna e al suo ruolo nel clu viola sembra volgere ancora in riva all'adriatico. Nonostante Pinna continui a dire che non lascerà Pescara prima del termine della stagione La società non ha certo intenzione di ritrovarsi all'ultimo secondo di mercato senza portiere. L'agente del portiere sardo ha rifiutato l'ultima offerta del Pescara per un rinnovo contrattuale e forse è venuta a mancare la fiducia reciproca. Altra situazione favorevole al rientro di Avramov in biancazzurro è l'annuncio sulle pagine del sito ufficiale della Fiorentina dell'arrivo del portiere brasiliano Neto (21). Sul portiere serbo riportiamo le dichiarazione del suo agente apparse sul sito tuttomercatoweb: "Posso dire che su di lui ci sono 4 squadre di B e due di A, tra cui c'era anche il Cesena che in queste ultime ore si è defilato. Per quanto riguarda la A si stratta di squadre che cercano un terzo portiere di sicuro affidamento. Con il Pescara non è assolutamente fatta, occorre che ci sia lo sforzo di tutti a livello economico, il giocatore da parte sua lo ha già fatto. La trattativa è impostata su un prestito con diritto di riscatto e opzione per altri due anni".
 
16/01/2011  SOLOPESCARA.COM

AVRAMOV TORNA A PESCARA

Secondo Tuttomercatoweb, portale di informazione sportiva specializzato in calciomercato, Vlada Avramov sarebbe pronto a tornare a Pescara. Secondo quanto si apprende sul sito L'agente del portiere serbo, in esclusiva ai microfoni di FirenzeViola.it, avrebbe confermato le voci circolate nel corso delle ultime settimane: "Vlada tornerà in prestito al Pescara fino al termine della stagione, poi a giugno vedremo cosa fare. Rimanere a Firenze significherebbe non giocare, dunque abbiamo preferito operare una scelta utile per la sua carriera". Avramov, attualmente terzo nella gerarchia degli estremi viola, alle spalle del lungodegente Frey e di Artur Boruc, è contrattualmente legato al club gigliato fino al termine della stagione in corso.
 
15/01/2011  SOLOPESCARA.COM

DI FRANCESCO: GARA CONDIZIONATA

Il tecnico del Pescara, Eusebio Di Francesco, ha parlato a Sky Sport della sconfitta per 2-1 a Siena criticando l'operato dell'arbitro: "Ho qualche dubbio su una serie di fuorigioco non dati perchè noi abbiamo giocato con una linea alta, ma soprattutto dico che non si può penalizzare una squadra per un'espulsione completamente inesistente. Il giocatore era già ammomito e tra l'altro prende il pallone. Mi fa rabbia - ha detto il tecnico - perchè la mia squadra è venuta qui a giocarsi la partita contro una squadra importante come il Siena. La squadra ha fatto quello che volevo, si è anche ripresa bene nonostante abbia preso un gol ad inizio gara. Il Siena? Ha un grandissimo potenziale che non ha bisogno di aiuti. Ad ogni cambio entravano giocatori altrettanto forti".
 
15/01/2011  SOLOPESCARA.COM

SERIE BWIN: RISULTATI E CLASSIFICA 22A GIORNATA

Nella 22esima giornata i lombardi del Varese travolgono 3-0 il Torino con gol di Frara, Clayton e Concas e vola al quarto posto, a -5 dalla vetta. Davanti, infatti, frenano sia Novara sia Atalanta. I piemontesi fanno 1-1 in casa col Padova (a El Shaarawi risponde Porcari) e si fanno raggiungere così dal Siena (2-1 al Pescara nell'anticipo di venerdì), mentre i bergamaschisi fermano 1-1 a Vicenza (Tiribocchi e Schiavi tra 27' e 29' della ripresa). Un'ammucchiata di cui non approfitta il Livorno, sconfitto 1-0 sul campo del Sassuolo. Nel positicipo di lunedì il derby calabrese Crotone-Reggina: gli amaranto, vincendo, salirebbero a quota 33, in piena zona playoff. Serie B, 22° turno Siena-Pescara 2-1 (7' pt Bolzoni, 33' st Brienza; 40' pt Olivi) venerdì AlbinoLeffe-Triestina 1-1 (23' pt Cocco; 34' pt Della Rocca) Ascoli-Grosseto 1-2 (41' pt Marino; 8' pt Mora, 39' st Papa Waigo) Cittadella-Portogruaro 1-1 (20' pt Nassi; 2' st Altinier) Empoli-Frosinone 2-1 (33' pt, 41' pt Coralli; 13' pt Cariello) Novara-Padova 1-1 (32' st Porcari; 39' st El Shaarawi) Piacenza-Modena 0-2 (31' pt Gilioli, 21' st Cani) Sassuolo-Livorno 1-0 (39' st Troiano) Varese-Torino 3-0 (46' pt Frara, 2' st Clayton, 34' st Concas) Vicenza-Atalanta 1-1 (29' st Schiavi; 27' st Tiribocchi) Crotone-Reggina lunedì, 20.45 Classifica Novara 43 Siena 43 Atalanta 43 Varese 38 Livorno 34 Torino 33 Reggina 32* Pescara 31 Vicenza 31 Padova 29 Empoli 29 Crotone 27* Modena 27 Grosseto 25 Sassuolo 24 Cittadella 24 AlbinoLeffe 24 Piacenza 21 Triestina 21 Ascoli 20 Frosinone 19 Portogruaro 19 * una partita in meno
 
14/01/2011  SOLOPESCARA.COM

SIENA-PESCARA FINISCE 2-1

Il Siena ha sconfitto il Pescara per 2-1, nell'anticipo del 22/o turno di Serie B: toscani in vantaggio al 6' con Bolzoni, pareggio dei biancazzurri con Olivi al 39'; di Brienza la rete decisiva, al 77'. Gara intensa con biancazzurri non rinunciatari ma troppo spesso imprecisi. Dopo un avvio difficile l'undici di Di Francesco prende le misure e i padroni di casa rischiano qualcosa di troppo. L'equilibrio si spezza con l'espulsione di Tognozzi per doppio giallo al 73': quattro minuti dopo arriva il gol di Brienza. Da segnalare ad inizio ripresa il rosso anche per il tecnico senese Conte. A fine gara Di Francesco si dice comunque soddisfatto ma non nasconde qualche amarezza sulla direzione di gara. Tra le note positive la conferma Capuano. Contro un talento purissimo e smaliziato come Brienza, il "ragazzo" tiene bene, sia sui cambi di fronte che nell’uno contro uno. Un altro esame importantissimo superato con personalità. Con questo risultato, i bianconeri raggiungono momentaneamente la vetta della classifica, con un punto di vantaggio su Atalanta e Novara, impegnate domani. Il Pescara dovrà rimboccarsi le maniche per sfruttare al meglio il doppio impegno casalingo con Empoli e Triestina. Tabellino SIENA - PESCARA 2-1 (1-1) Siena (4-2-4): Coppola, Vitiello, Rossettini, Ficagna, Del Grosso, Brienza (38'st Valdez), Carobbio, Bolzoni, Sestu, Mastronunzio, Larrondo (23' Calaiò) (24'st Kamata). In panchina: Farelli, Reginaldo, Troianiello, Immobile. All. Conte Pescara (4-4-1-1): Pinna, Zanon, Olivi, Mengoni, Capuano, Ariatti (37'st Bucchi), Nicco, Tognozzi, Bonanni (41'st Ganci), Cascione (25'st Verratti), Sansovini. In panchina: Bartoletti, Sembroni, Berardocco, Stoian. All. Di Francesco Reti: 6' Bolzoni, 39' Olivi, 32'st Brienza Ammoniti: Mengoni Espulso: 29' Tognozzi Arbitro: Emilio Ostinelli di Como. Assistenti: La Rocca di Ercolano e Santuari di Trento Angoli: 6-5 per il Siena Recupero: 2' pt - 3' st Note: Abbonati 6.186 con paganti 910, incasso 5398 euro. espulso al 2'st il tecnico del Siena Conte
 
13/01/2011  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU SIENA-PESCARA

Dopo un soddisfaciente girone d'andata il Pescara di Eusebio di Francesco si appresta ad iniziare quello di ritorno ritrovando il Temibile Siena di Antonio Conte. Venerdì 14 gara in anticipo serale allo stadio Stadio Comunale Artemio Franchi (appena ribattezzato Montepaschi Arena) con padroni di casa che al terzo posto in classifica con 40 punti potrebbero momentaneamente affacciarsi sulla vetta di serie B. All’andata finì 1-1, con reti di Mastronunzio e Sansovini, e il Pescara dimostrò da subito di aver le carte in regola per disputare un ottimo campionato. Di Francesco ritrova Soddimo, Tognozzi e Zanon ma dovrà nuovamente ridistribuire casacche e ruoli a causa dei numerosi indisponibili. Il tecnico biancazzurro dovrà fare a meno di Cascione, Gessa, Maniero e forse anche dell'ex Del Prete. A tutti gli indisponibili si deve poi aggiungere Verratti reduce dall'impegno con la nazionale Under 19. Gessa, fuori causa per 3 settimane, Cascione, vittima di una contrattura muscolare al retto femorale della coscia destra, Maniero con un risentimento muscolare agli adduttori della coscia sinistra. Del Prete rimasto a riposo precauzionale a causa di un risentimento muscolare al quadricipite della coscia destra. In compenso i biancazzurri potranno contare sui rientri di Tognozzi in mediana e di Zanon in difesa. Anche l'ex sampdoriano Danilo Soddimo sarà a disposizione del tecnico biancazzurro che potrebbe impiegarlo dal primo minuto proprio come attaccante in tandem con Sansovini lasciando poi il posto in corso d'opera a Bucchi. Per il Pescara probabile ritorno al cauto 4-4-2. In allenamento provata la coppia gol Bucchi-Sansovini, la mediana Nicco-Tognozzi e gli esterni ”invertiti” Ariatti, a sinistra, e Bonanni, a destra. Per i bianconeri toscani nell'ultima seduta tecnico-tattica a Colle Val d'Elsa sono rientrati in gruppo Brienza, Valdez e Rossettini. Proseguono nel programma di recupero gli infortunati Vergassola, Marrone e Rossi. Probabili formazioni Siena: Coppola; Vitiello, Ficagna, Rossettini, Del Grosso; Brienza, Carobbio, Bolzoni, Kamata; Mastronunzio, Larrondo. A disposizione: Farelli, Valdez, Calaiò, Reginaldo, Sestu, Troianiello, Immobile. All. Conte Pescara: Pinna; Zanon, Olivi, Mengoni, Capuano; Ariatti, Nicco, Tognozzi, Bonanni; Cascione; Sansovini. A disposizione: Bartoletti, Sembroni, Berardocco, Bucchi, Ganci, Verratti, Stoian. All. Di Francesco Arbitro Emilio Ostinelli è l'arbitro di Siena-Pescara di domani alle 20,45. Dirigente aziendale, 31 anni, ha diretto 10 gare in serie cadetta. Non ha mai diretto il Siena ma ha arbitrato il Pescara in cinque occasioni con un bilancio di una vittoria, due pareggi e due sconfitte. Assistenti: La Rocca, Santuari IV Ufficiale: Tozzi Numeri a confronto Siena - Pescara confronto numerico Punti totale 40 - 31 gare giocate 21 - 21 gol fatti 35 - 25 gol subiti 20 - 23 Siena media punti in casa 2,64 Pescara media punti fuori casa 1,10 Siena gol fatti in casa 22 Siena gol subiti in casa 10 Pescara gol fatti in trasferta 8 Pescara gol subiti in trasferta 10 Biglietti Sarà possibile acquistare biglietti fino alle 19 di giovedì 13 gennaio 2011 al prezzo di euro 12 (compresa prevendita) i tagliandi per il settore ospiti dello stadio "Franchi - Montepaschi Arena" di Siena, riservato ai possessori della tessera del tifoso. Si ricorda che in data 22 dicembre il Prefetto della provincia di Siena ha disposto "il divieto di vendita della regione Abruzzo dei tagliandi per la gara in oggetto, fatta esclusione per i possessori della tessera del tifoso. Le rivendite Lottomatica in provincia di Pescara sono: Tabaccheria Florindi via Crisologo - Pescara Tabaccheria Di Bacco Viale Bovio 81 - Pescara Nuova Tabaccheria Viale d'Annunzio 73 - Pescara Camaioni Viale Croce 199 - Pescara Tabaccheria Paolini Via Rio Sparto 108 - Pescara Tutti i punti vendita autorizzati come disposto dalla legge, provvederanno alla vendita di massimo 4 tagliandi per ogni acquirente, previa presentazione di validi documenti d'identità dei beneficiari di ciascun titolo di accesso e solo se in possesso della Tessera del Tifoso. Protagonisti Antonio Conte dal sito ufficiale Siena A.C. "Come successo con l'Albinoleffe, dobbiamo avere tutti l'entusiasmo di battere il Pescara, perché è una sfida difficile e perché ci può consentire di tornare al primo posto, in attesa degli impegni di Atalanta e Novara. Affrontiamo un avversario in grande forma, che ha innestato giocatori di esperienza sulla formazione che ha conquistato la promozione. Hanno le carte in regola per mettere in difficoltà chiunque, ma ci siamo preparati al meglio per fare la nostra partita". Sono le parole dell'allenatore bianconero Antonio Conte, che stamani ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa. "Per infortuni e influenza - ha detto il tecnico della Robur -è stata la settimana più difficile dell'anno. Peccato per lo stop di Vergassola, che stava raccogliendo i frutti del lungo lavoro di recupero". Mancherà anche Terzi, squalificato, e Conte anticipa qualcosa sulla formazione: "Toccherà a Carobbio e Ficagna, nei quali ho la massima fiducia. Per tutti noi è un'occasione importante e mi aspetto che i nostri tifosi ci stiano vicini come hanno fatto con l'Albinoleffe. L'entusiasmo può essere determinante nel prosieguo del nostro cammino". Eusebio Di Francesco «andiamo a giocarci la partita come abbiamo sempre fatto. Dobbiamo restare umili e sempre con i piedi per terra. Sarebbe un disastro se pensassimo di essere diventati superiori a qualcuno, anche se i risultati e le prestazioni nell'ultimo periodo ci stanno dando ragione. Affrontiamo il Siena con rispetto ma sicuramente giocheremo la partita con uno spirito diverso rispetto alla gara di andata». Viabilità Per rendere possibile lo svolgimento della partita di calcio Siena-Pescara, che si terrà venerdì 14 gennaio alle 20,45, saranno in vigore una serie di norme che modificheranno la circolazione solo temporaneamente. A partire dalle ore 13 di venerdì 14 gennaio, sarà chiuso il viale interno allo stadio A. Franchi con divieto di sosta con rimozione forzata fino al termine delle esigenze. In Viale Maccari, nel tratto Jolly Hotel-XXV Aprile, sarà in vigore il divieto di circolazione e sosta con rimozione forzata dalle ore 16 di venerdì 14 gennaio e fino al termine delle esigenze. Ed ancora, in Viale V. Veneto, nel tratto Pannilunghi - XXVAprile e Viale XXV Aprile compreso, sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata dalle ore 13 del 14 gennaio 2011 e fino al termine delle esigenze. Inoltre, dalle ore 18,45, e fino a cessate esigenze, sarà in vigore il divieto di circolazione veicolare con esclusione dei veicoli della tifoseria ospite diretti ai parcheggi appositamente riservati. Da questo orario, fino al termine delle esigenze, gli autorizzati a raggiungere la zona di Piazza Matteotti-S.Domenico ed itinerari conseguenti potranno percorrere Viale Cadorna-Via Franci-La Lizza-Matteotti-Paradiso, inclusi i bus urbani ed extraurbani di linea. Infine, in Viale dei Mille, Piazza Madre Teresa di Calcutta e Viale Curtatone divieto di transito e sosta con rimozione forzata dalle ore 18,45 di venerdì 14 e fino a cessate esigenze. Presso lo stadio, in caso di necessità, potranno essere disposti divieti di transito pedonale ritenuti utili ai fini del buon andamento della manifestazione sportiva. Prossimo turno (15/01/2011, 22a giornata, ore 15) Albinoleffe-Triestina, Ascoli-Grosseto, Cittadella-Portogruaro, Crotone-Reggina (17/01 ore 20.45), Empoli-Frosinone, Novara-Padova, Piacenza-Modena, Sassuolo-Livorno, Siena-Pescara, (14/01, ore 20.45), Varese-Torino, Vicenza-Atalanta
 
13/01/2011  SOLOPESCARA.COM

SIENA-PESCARA: NUMERI E PRECEDENTI

15 incontri in totale tra Pescara e Siena a partire dalla serie B stagione 1941-42. 15 gli incontri in campionato di cui 7 nella serie cadetta e 7 in serie C. Un solo precedente in Coppa Italia. Il primo incontro assoluto risale alla 9a di andata della serie B disputata il 21 dicembre 1941 giocata in Toscana. Il Pescara di Ferrero si impose per 1 a 0 grazie ad un'autorete di Dei al 62' della ripresa. L'ultimo incontro assoluto tra le due squadre in Toscana risale alla gara di Coppa Italia, girone 6, giocata il 17 agosto 2000. Siena - Pescara fini' 2 a 2 con reti di Tiribocchi, Arcadio, Giampaolo e Tisci. In campionato l'ultimo incontro a Siena risale invece alla 7a di andata della serie B 2000-01. Il 22 ottobre 2000 Siena - Pescara fini' 0 a 0. Sulla panchina del Pescara mister Delio Rossi che poco dopo un mese lascerà il posto a Giovanni galeone nel suo ultimo atto biancazzurro. Per quanto riguarda le gare disputate a Siena il Pescara conta 4 sconfitte e 4 pareggi di cui 1 è il 2 a 2 di Coppa Italia precedentemente descritto. Per quanto riguarda le gare casalinghe in campionato il Pescara non ha mai perso contro il Siena vincendo ben 5 volte su 9 con 3 pareggi rimanenti. Nella gara di andata (1a giornata del 22 agosto 2010) fini' 1 a 1 con gol di Mastronunzio che mise la palla nel sette a pochi minuti dallo scadere del primo tempo. Nella ripresa Sansovini, al 36imo, pareggio' i conti di una gara che i biancazzurri avrebbero anche potuto vincere.
 
11/01/2011  SOLOPESCARA.COM

MAZZOTTA AL CROTONE

Attraverso un comunicato apparso sul sito ufficiale del Crotone si apprende che il difensore 21enne Antonio Mazzotta lascierà Pescara. Questo il comunicato: “L’F.C.Crotone comunica di aver acquisito le prestazioni del ventunenne Antonio Mazzotta. Il difensore esterno, in questa stagione a Pescara, arriva in prestito dal Lecce con l’assenso del Palermo con il quale la società leccese detiene in comproprietà il cartellino. Mazzotta sarà a Crotone domani e mercoledì si unirà ai nuovi compagni per il primo allenamento in rossoblu“, riporta la nota.
 
11/01/2011  SOLOPESCARA.COM

TORNANO TOGNOZZI E ZANON, OUT CASCIONE E MANIERO

Sicuri assenti nell’anticipo del Franchi di Siena saranno sia Maniero, uscito anzitempo sabato scorso, sia Cascione che invece ha dovuto rinunciare proprio all’ultimo per poter scendere in campo col Cittadella. L’attaccante napoletano ha un risentimento all’adduttore della gamba che lo costringerà a star fuori per 20 giorni, sperando non si tratti di pubalgia come per fortuna sembra (in quel caso sarebbe molto più lunga l’assenza); Cascione invece è ancora bloccato da una contrattura. In attacco potrebbe dunque esserci l’esordio dal primo minuto di Bucchi al fianco di Sansovini, a meno che Di Francesco non opti per una squadra più coperta con Soddimo trequartista (anch’esso ristabilito e disponibile per venerdì) alle spalle dell’attaccante romano dove ha sempre ben figurato. A centrocampo invece sicuro il rientro di Tognozzi che ha scontato la giornata di squalifica, così come Zanon che tornerà sulla fascia destra in difesa. Ancora out Gessa. La prima di ritorno sulla carta appare una trasferta proibitiva per i ragazzi di mister Di Francesco, così come lo era la precedente in casa della capolista Novara, ma poi sappiamo come è finita: in questo momento l’arma in più dei biancazzurri dovrà essere proprio la tranquillità di scendere su qualsiasi campo coscienti di far bene contro qualunque avversario.
 
10/01/2011  SOLOPESCARA.COM

CIAO MARCO

Il 10 gennaio 2006 Pescara piange la morte di Marco Mazza. Un lutto gravissimo che ha colpito la tifoseria intera del Pescara, ed in particolare i Pescara Rangers. Era infatti uno dei leader storici del gruppo, Marco Mazza ai più conosciuto con il nome di Marco Bubù. Alla celebrazione del funerale, il cui corteo partì dalla Curva Nord, parteciparono migliaia di persone tra cui tutto lo staff della Pescara Calcio, ex dirigenti, il sindaco della città e tantissimi amici e tifosi del Pescara e non solo (ricordiamo ad esempio che gli amici vicentini fecero addirittura un pullman). Di li a poco la curva nord dello stadio Adriatico prenderà il suo nome. A Pescara giungono tantissimi amici e tifosi da tutta Italia per manifestare il proprio cordoglio per la scomparsa del "Condottiero". La successiva giornata sportiva il nome di Marco Mazza "Bubù" si legge su innumerevoli striscioni esposti nella maggior parte degli stadi italiani. Ogni anno i Pescara Rangers ricordano il loro "condottiero" con particolari coreografie e striscioni dedicati. Anche nella scorsa partita contro il cittadella i suoi tifosi sono tornati a tifare e a gridare sull'anello superiore della curva precedentemente abbandonata in segno di protesta per le ultime vicende repressive di cui il gruppo era stato fatto oggetto e in generale contro le nuove norme contro striscioni e tessera del tifoso. Come detto ogni anno i Rangers ricordano Bubu' e ogni anno i giocatori depositano dei fiori sotto la curva che porta il suo nome in omaggio alla sua memoria. Anche noi vogliamo ricordarlo con queste poche righe. Utilizzando le parole dei suoi stessi Rangers che nel 2006 scrivevano: TUTTI GLI UOMINI MUOIONO MA NON ALLO STESSO MODO: C'E' CHI LASCIA DI SE UN RICORDO CHE DURA UN ETERNITA' !!! Ciao Marco

Guarda la galleria fotografica

Scarica il file PPS dedicato a Marco Mazza

09/01/2011  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI SOLOPESCARA.COM

PINNA: compie due interventi prodigiosi sullo 0 a 0 che valgono tanto quanto un gol dando l’ennesima dimostrazione di professionalità e attaccamento alla maglia, nonostante le continue voci di mercato. Impeccabile. Voto 7,5 DEL PRETE : rimpiazza Zanon offrendo una prestazione generosa che spesso lo porta però a compiere errori soprattutto in fase di impostazione. Voto 6 PETTERINI : solita prestazione efficace, anche se deve ancora ritrovare la condizione ottimale a cui eravamo abituati prima dell’infortunio. Voto 6 MENGONI : buona prova in fase difensiva e non disdegna nemmeno qualche sortita in avanti anche se la mira è quella che è. Voto 6,5 OLIVI : l’esperto Piovaccari gli procura qualche grattacapo, ma alla fine merita la sufficienza. Voto 6 NICCO : si da molto da fare in mezzo al campo, anche se a volte sbaglia troppi appoggi; non è facile giocare senza Tognozzi e/o Cascione al fianco. Voto 6 ARIATTI : non ripete la buona prova di Novara e offre ancora una volta prestazione che lascia a desiderare. Voto 5 BONANNI : non gioca nel modulo a lui più congeniale, ad ogni modo nonostante non offra una prestazione come le ultime, il suo apporto è imprescindibile. Voto 6 VERRATTI : specie nel primo tempo fa vedere le sue giocate che da sole valgono il prezzo del biglietto: godiamocelo fin quando sarà possibile. Voto 7 SANSOVINI : realizza il sesto gol stagionale con un’autentica prodezza da vero bomber; dopo tanti pali, finalmente un gioia strameritata per il bomber che ha sempre onorato al meglio la maglia. Voto 7,5 MANIERO : sarà stato l’arrivo di Bucchi o la sosta, ma la prestazione è nuovamente di quelle che non lasciano il segno. Ad inizio ripresa esce per infortunio e fa spazio proprio al nuovo arrivato. Voto 5 BUCCHI : gioca quasi tutta la ripresa entrando “al volo” dopo l’infortunio di Maniero e riesce anche ad essere pericoloso con una girata. Si vede che i colpi li ha, ma anche che non è al 100%. Voto 6 STOIAN e GANCI: entrano nel finale . Voto SV
 
08/01/2011  SOLOPESCARA.COM

21A GIORNATA ISULTATI E CLASSIFICA

Nella 21a giornata inciampa la capolista Novara che subisce la sconfitta esterna a Modena per 2 a 1. Anche per il Varese sconfitta esterna ad opera del Piacenza. In vetta Siena vincente in casa sull'Albinoleffe di Mondonico con Reggina frenata in casa sullo 0 a 0 dal sassuolo. Questi i risultati delle gare giocate oggi in attesa dei posticipi Frosinone-Livorno (giocata ieri) 0-2 Crotone –Portogruaro 2-0 33’ pt Ginestra, 41’ pt Tedeschi Empoli-Vicenza 1-1 7’ st Moro (E), 14’ st Abbruscato (V) Modena-Novara 2-1 14’ pt Mazzarani (M), 38’ pt Pasquato (M), 9’ st Rubino (N) Pescara-Cittadella 1-0 20’ st Sansovini Piacenza-Varese 2-1 26’pt Cacia (P), 31’pt Buzzegoli rig (V), 44’ st Anaclerio (P) Reggina-Sassuolo 0-0 Siena-Albinoleffe 2-1 28’ pt Larrondo (S), 10’ st Brienza (S), 45’ st Bombardini (A) Triestina –Ascoli 2-0 42’ pt Testini,40’ st Della Rocca Padova-Torino 20,30 Atalanta-Grosseto lunedì ore 20,45 Classifica: Novara 42, Siena 40, Atalanta 39*, Varese 35, Livorno 34*, Torino 32*, Reggina 32, Pescara 31, Vicenza 30, Padova 27**, Crotone 27, Empoli 26, Modena 24, Albinoleffe 23, Cittadella 23, Grosseto 22*, Sassuolo 21, Piacenza 21, Ascoli 20, Triestina 20, Frosinone 19, Portogruaro 18. * gare in meno
 
08/01/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA - CITTADELLA 1-0: CRONACA E TABELLINO

Importante vittoria interna del Pescara di Eusebio Di Francesco che dopo aver chuso il 2010 superando le aspettative apre il nuovo anno con una vittoria sofferta ma che lancia il Pescara verso le zone alte della classifica. Di Francesco si è trovato difronte una formazione ostica in cerca di riscatto. Il Cittadella ha chiuso l'anno con una sconfitta contro l'Atalanta, ma era reduce da cinque risultati utili consecutivi. Gli uomini di Foscarini nonostante le importanti assenze non erano certo assegnati a regalare nulla al Pescara sfiorando piu' volte il vantaggio. I due tecnici optano per moduli speculari con un 4-3-1-2. Il tecnico biancazzurro privo di Zanon, Tognozzi, Gessa e Cascione conferma Verratti dietro le due punte, mentre il neo acquisto Bucchi parte dalla panchina. Foscarini risponde con De Gasperi a supporto delle punte Perna e Piovaccari quest'ultimo già in gol contro il pescara in due occasioni; l'ultima nello scorso campionato con la maglia del Rimini. Nel Primo tempo Pescara imbrigliato con ospiti subito pericolosi con Perna che si esibisce addirittur in colpi di rovesciata dalle parti di Pinna. Per il Pescara prova a farsi vedere Verratti (11imo) che da poco fuori area spara in rete con palla intercettata di mano da un difensore avversario in piena area. Il folletto biancazzurro non trova il rigore nonostante le proteste. Il Cittadella prova a fare l'ospite incomodo e al 25imo con Musso toglie il fiato all'adriatico. Il centrocampista veneto spara dai 35 metri un missile a mezz'aria che trova Pinna pronto alla ribattuta. Nel finale Bonanni prova il tiro da lontano due volte su calcio piazzato ma senza fortuna. Nella ripresa subito l'infortunio di Maniero che esce frettolosamente dal campo toccandosi la regione inguinale. Subbuglio in panchina con Di Francesco che tra Ganci e Bucchi sceglie l'ex napoletano. Nonostante il Pescara sembri piu' attivo e propositivo rispetto alla prima frazione di gioco è ancora il Cittadella a mozzare il fiato agli spettatori dell'Adriatico. Al 13imo st Piovaccari dal limite destro dell'area biancazzurra mette in mezzo con una bella e precisa rovesciata. La palla sorprende tutti e Perna si fa trovare pronto alla deviazione a pochi passi da Pinna. L'estremo difensore sardo respinge miracolosamente la sfera con una gamba. Il Pescara pero' non perde la testa e trova il gol vittoria poco dopo grazie a Sansovini. Al 20imo il bomber Romano si gira dal limite e indovina l'angolo lontano con una splendida conclusione sulla quale Villanova non può nulla. Poco dopo ancora Sansovini va vicino al raddoppio cercando la deviazione su un cross di Bonanni dalla parte opposta dell'area avversaria. Per entrambe le squadre inizia la carambola di sostituzioni ma il risultato non cambia Nel Cittadella: dentro Carra e Job, fuori De Gasperi e Perna Nel Pescara dentro Stoian e Ganci, fuori Bonanni e Sansovini La gara si chiude dopo 3 minuti di recupeo con giocatori festanti sotto la curva. Pescara a quota 31 con possibili vertigini per una neopromossa. Nel Pescara bene, anzi benissimo Verratti che cresce a vista d'occhio. Bravo Nicco con Del Prete certamente meglio di altre occasioni. Tra le note negative le troppe occasioni concesse all'avversario tutte frutto di azioni partite da centrocampo. Tabellino PESCARA - CITTADELLA 1-0 Pescara (4-3-1-2): Pinna; Del Prete, Olivi, Mengoni, Petterini; Nicco, Ariatti, Bonanni; Verratti; Maniero, Sansovini. In panchina: Bartoletti, Sembroni, Capuano, Berardocco Allenatore: Di Francesco Cittadella (4-3-1-2): Villanova; Manucci, Nocentini, Scardina, Marchesan; Volpe, Musso, Carteri; De Gasperi; Piovaccari, Perna. In panchina: Pierobon, Teoldi, Gasparetto, Semenzato. Allenatore: Foscarini rete: Sansovini 20' st Arbitro: Alessandro Ruini della sez. di Reggio Emilia, 1° ass. sig. Giuseppe De Pinto di Bari, 2° ass. sig. Mauro Vivenzi di Brescia; IV° uff. sig. Amerigo Aloisi di Avellino. Angoli: 3-2 per il Pescara Recupero: 1' pt - 3 st' Note: Temperatura rigida, Foschia ma terreno in buone condizioni. 7.560 spettatori. I giocatori del Pescara Olivi e Bonanni hanno depositato due mazzi di fiori sotto la Curva Nord "Marco Mazza" in ricordo di Marco Mazza detto Bubù di cui ricorre l'anniversario della scomparsa. Osservato anche un minuto di silenzio in ricordo di Enzo Bearzot.
 
07/01/2011  SOLOPESCARA.COM

PRIMA CONVOCAZIONE PER BUCCHI

Mister Di Francesco, per la sfida contro i veneti di Cittadella, dovrà fare a meno di diversi elementi importanti: Zanon e Tognozzi sono squalificati mentre Gessa sarà out per almeno tre settimane. I biancazzurri dovrebbero schierarsi con un 4-3-1-2. Probabile impiego del giovane Verratti dietro le due punte con il neo acquisto Bucchi pronto ad essere inserito in corso d'opera. Questi i 19 convocati da mister Di Francesco per la gara contro il Cittadella: Portieri Pinna e Bartoletti Difensori Del Prete, Mengoni, Olivi, Petterini, Capuano, Sembroni Centrocampisti Ariatti, Bonanni, Cascione, Stoian, Nicco, Berardocco, Verratti Attaccanti Sansovini, Maniero, Ganci, Bucchi Cittadella Dopo la seduta di rifinitura anche Foscarini ha ha diramato la lista dei convocati per la gara contro i biancazzurri; di questa non fa parte Bellazzini fermato all’ultimo da una fastidiosa infiammazione all’addome, mentre è stato convocato il giovane centrocampista Vaccari. Ecco la lista: PORTIERI: Andrea Pierobon(1), Simone Villanova(23) DIFENSORI: Daniele Gasparetto(29), Andrea Manucci(2), Alberto Marchesan(24), Gianluca Nocentini, Francesco Scardina(4)Daniel Semenzato(77), Matteo Teoldi(3) CENTROCAMPISTI: Alexis Carra(6), Davide Carteri(13), Nunzio Di Roberto(7), Thomas Job(27), Roberto Musso(8), Nicola Vaccari(45), Gennaro Volpe(81) ATTACCANTI: Joachim De Gasperi(10), Raffaele Perna(61), Federico Piovaccari(9). Arbitro A dirigere Pescara-Cittadella, sabato 08 gennaio 2011 stadio 'Adriatico' ore 15.00, è stato chiamato il sig. Alessandro Ruini della sez. di Reggio Emilia, 1° ass. sig. Giuseppe De Pinto di Bari, 2° ass. sig. Mauro Vivenzi di Brescia; IV° uff. sig. Amerigo Aloisi di Avellino.
 
05/01/2011  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-CITTADELLA: NUMERI E PRECEDENTI

Tre precedenti assoluti tra le due formazioni. Pescara e Cittadella si sono incontrate due volte in campionato (andata e ritorno) nella stagione di serie B 2000-01 e in un incontro amichevole (Memorial Paolo e Davide) il 2 agosto 1997 terminato 0 a 0 disputato in Veneto. Nei due precedenti di campionato pareggio per 1 a 1 alla 5a di andata in Veneto il 1 ottobre 2000. Al momentaneo vantaggio di Sturba per i padroni di casa al 23imo del st rispose Federico Giampaolo al 38imo st. Pescara vittorioso in casa per 2 a 0 nella gara di ritorno il 25 febbraio 2001 grazie alle reti di Caracciolo e Esposito tutte nel primo tempo. Dunque una storia tutta da scrivere con biancazzurri imbattuti nelle poche gare disputate con i veneti del Cittadella.
 
05/01/2011  SOLOPESCARA.COM

D'ALTERIO ALLA SALERNITANA

Con comunicato del 4 gennaio 2010, apparso sul sit ufficiale della Salernitana, la società campana rende noto di aver prelevato il difensore D’Alterio dal Pescara. Questo il testo integrale: La Salernitana ha prelevato dal Pescara, con la formula del prestito annuale, il difensore Salvatore D’Alterio. Campano di Villaricca, D’Alterio compirà 30 anni il prossimo 17 febbraio. Il giocatore si aggregherà alla prima squadra già domani nel ritiro di Fiuggoi. D'Alterio dopo essere giunto a Pescara nel Gennaio 2010 chiude l'esperienza biancazzurra dopo un'anno e con una sola presenza nella trasferta di Terni il 21 febbraio 2010.
 
04/01/2011  SOLOPESCARA.COM

GESSA KO PER 1 MESE, BUCCHI PROMETTE 10 GOL

Nel giorno della presentazione alla stampa di Bucchi (maglia n° 28 e promessa di far almeno 10 gol) la squadra prosegue la preparazione in vista dell’ultimo turno del girone d’andata. Di Francesco dovrà rinunciare agli squalificati Tognozzi e Zanon, mentre Del Prete, chiamato a sostituire quest’ultimo, ha un problema muscolare e non è certa la sua presenza sabato; ma l’infortunio più grave che non ci voleva è lo stop di Gessa che per un problema alla coscia dovrà star fermo per circa un mese. Davvero un peccato per lo stantuffo milanese che poteva essere prezioso con i suoi cross per il neo acquisto Bucchi. Nei prossimi giorni saranno valutate meglio le situazione dei vari acciaccati. Sul fronte mercato ancora tante voci, ma nessun movimento ufficiale.
 
02/01/2011  SOLOPESCARA.COM

INIZIA UNA SETTIMANA INTENSA

Si riparte in vista della gara di sabato prossimo 8 gennaio dove all’Adriatico farà visita il Cittadella. Sarà importante in questa settimana che mister Di Francesco ed il suo staff sappiano far ritrovare al gruppo la giusta condizione psico-fisica , così come è stato chiuso il 2010 con la splendida prestazione di Novara; la speranza è quella di ritrovare così come avevamo lasciato un po’ tutta la squadra, su tutti Bonanni che ha chiuso l’anno in crescendo con una condizione fisica mai vista a Pescara. Sarà una settimana in cui si dovrà convivere con le prime operazioni ufficiali di calciomercato (domani l’ufficialità di Bucchi) visto che domani 3 gennaio riapre ufficialmente la sessione invernale del mercato; sarebbe auspicabile che le questioni più critiche (Ganci e Pinna), possano essere risolte nel più breve tempo possibile per non minare gli equilibri interni al gruppo. Sarà infine importante non ripetere l’errore commesso col Portogruaro dove disputammo il peggior primo tempo della stagione a causa di un approccio alla gara totalmente sballato; il Cittadella non è avversario di grido e complice l’ottima gara di Novara inconsciamente ci potrebbe essere questo rischio enfatizzato anche dalla lunga sosta. Insomma, sarà una settimana molto intensa per tutti. 

 

Visualizzato: 4908 volte

ID: 231

Stampa questa Pagina

Torna alla Home Page

Indietro - Pagina Precedente



Contenuti Correlati

Knowledge Base - Chi Siamo [vedi]
Nell'ormai lontana estate del 2001 navigando qua e la nella grande rete, ci accorgemmo che erano poc
Knowledge Base - Ringraziamenti [vedi]
Solopescara.com ringrazia tutti quelli che in qualsiasi modo hanno contribuito e continuano a farlo
Knowledge Base - Note Legali - Condizioni Generali di Utilizzo del Portale [vedi]
Uso del sito - Norme Generali di Utilizzo Solopescara.com è un sito amatoriale, non può pertanto co
Nuova pagina 1

               


Powered by www.solopescara.com

SOLOPESCARA.COM NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA E NON E' IN ALCUN MODO COLLEGATO ALLA PESCARA CALCIO.
Loghi e marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta, tutto il resto è di www.solopescara.com
Contatti: info@solopescara.com, fabio@solopescara.com, max@solopescara.com 
E' assolutamente esclusa da questo sito, per le sue stesse finalità, qualsiasi forma di attività pubblicitaria diretta o indiretta.

Questo sito non offre alcun servizio commerciale e non effettua vendita di oggetti e/o prodotti direttamente o indirettamente. Il materiale esposto (biglietti, figurine, maglie etc etc) è a puro scopo illustrativo e non è in alcun modo in vendita!. Il loghi e i banner diversi da solopescara.com se presenti sono esclusivamente per scambio link e comunque senza alcun corrispettivo economico.

E' e rimane del tutto gratuita la lettura agli utenti ai soli fini culturali/cognitivi dell'intero contenuto del sito stesso, mentre è fatto espresso divieto di riproduzione per fini commerciali.

Prima di consultare il sito e utilizzare servizi è fatto obbligo a tutti di leggere le note legali e le condizioni di utilizzo di solopescara.com Questo portale è on line dal settembre 2001 - NU SEM NU E QUAND PASSEM NU LA GEND DIC:<< ESSE QUISS LI PISCARIS>>