SOLOPESCARA.COM FA USO DI COOKIE TECNICI PER GARANTIRE UN MIGLIORE USO DEL SITO.

Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy estesa

 

le previsioni del tempo per i prossimi 4 giorni inserisce solopescara.com come pagina iniziale aggiungi solopescara.com ai preferiti email info@solopescara.com    -

Solopescara.com

Mappa del Sito -> Pagina
 
Archivio News - Anno 2010 - 2o sem
  PHOTO GALLERY
  I TIFOSI DEL PESCARA
 
  PHOTO GALLERY
  LA CITTA' DI PESCARA

 

02/01/2011  SOLOPESCARA.COM

INIZIA UNA SETTIMANA INTENSA

Si riparte in vista della gara di sabato prossimo 8 gennaio dove all’Adriatico farà visita il Cittadella. Sarà importante in questa settimana che mister Di Francesco ed il suo staff sappiano far ritrovare al gruppo la giusta condizione psico-fisica , così come è stato chiuso il 2010 con la splendida prestazione di Novara; la speranza è quella di ritrovare così come avevamo lasciato un po’ tutta la squadra, su tutti Bonanni che ha chiuso l’anno in crescendo con una condizione fisica mai vista a Pescara. Sarà una settimana in cui si dovrà convivere con le prime operazioni ufficiali di calciomercato (domani l’ufficialità di Bucchi) visto che domani 3 gennaio riapre ufficialmente la sessione invernale del mercato; sarebbe auspicabile che le questioni più critiche (Ganci e Pinna), possano essere risolte nel più breve tempo possibile per non minare gli equilibri interni al gruppo. Sarà infine importante non ripetere l’errore commesso col Portogruaro dove disputammo il peggior primo tempo della stagione a causa di un approccio alla gara totalmente sballato; il Cittadella non è avversario di grido e complice l’ottima gara di Novara inconsciamente ci potrebbe essere questo rischio enfatizzato anche dalla lunga sosta. Insomma, sarà una settimana molto intensa per tutti.
 
31/12/2010  SOLOPESCARA.COM

BUON 2011 BIANCAZZURRO

Solopescara.com augura a tutti i tifosi del Pescara una splendida fine del 2010, ma soprattutto un glorioso 2011 che dal punto di vista calcistico potrebbe magari esser ancor più importante dell’anno appena trascorso…… AUGURI BIANCAZZURRI A TUTTI !!!
 
30/12/2010  SOLOPESCARA.COM

TRIENNALE PER CAPUANO

Importante operazione della società in chiave futura: l'ottimo difensore Capuano, altro prodotto del vivaio biancazzurro, diventa ufficialmente professionista legandosi per tre anni al Pescara, così come recita il comunicato del sito ufficiale riportato di seguito. "La Delfino Pescara 1936 Srl comunica che è stato sottoscritto un contratto da professionista con il calciatore Marco Capuano con durata di tre stagioni sportive con l'intesa tra le parti di prolungare eventualmente il rapporto per ulteriori due stagioni."
 
29/12/2010  SOLOPESCARA.COM

TRA LE INDISCREZIONI DI MERCATO GANCI ALLO SPEZIA

A pochi giorni dall'inizio ufficiale del calciomercato invernale la società è pienamente attiva per pianificare, preparare e risolvere le operazioni che sulla carta dovrebbero restituire ai tifosi un Pescara piu' forte per il lungo girone di ritorno. Detto, ridetto e stradetto che la priorità sarà quella di alleggerire l'organico dei fuori rosa in carico a De Cecco e compagni liberando risorse da utilizzare immediatamente. Vicino alla Carrarese il fuori lista Carboni. Probabilmente al Lanciano Aquilanti che pero' piace anche a Taranto e Andria. Alcibiade e Zappacosta potrebbero avere grosse opportunità in Prima divisione. Il terzino Mazzotta tornerà al Lecce per poi essere girato in prestito in B (Vicenza), al suo posto sarà aggregato in prima squadra il Primavera Martella. Complesse le cessioni di D’Alterio e Camorani. Sul primo vi sarebbe un interessamento della Salernitana. Oltre ai "fuori lista" o ai poco utilizzati vi sono pero' anche altri nomi che in modo preoccupante sono stati accostati al mercato invernale dalle solite voci di radio mercato. All'inizio si era parlato di Sansovini, poi di Verratti e fortunatamente in entrambi i casi tutto dovrebbe rimanere immutato almeno fino al termine di stagione. Le voci che invece hanno preoccupato di piu' sono state quelle su Massimo Ganci (autore del gol promozione dell'ultima fortunata stagione del Pescara) dato in partenza. Se l'arrivo del 34enne Bucchi puo' essere visto come un utile rinforzo del reparto offensivo, quello che pero' in molti non capiscono (noi compreso) è la possibile cessione di Ganci allo Spezia. Le due società, infatti, secondo il sito Tutto Marcato WEB, avrebbero praticamente trovato l'accordo e resterebbe da decidere solo le modalità con cui il giocatore si trasferirà in Liguria. Detto questo riproponiamo tutta la nostra fiducia di tifosi nell'operato della società sperando che il girone di ritorno non veda nuovamente soli tre attaccanti utilizzabili da mister Di Francesco. Per quanto riguarda il mercato in ingresso rimane alto l'interessamento per il 22enne Tonucci del Vicenza. Il difensore è a metà tra i veneti e il Cesena: il Pescara ha l’ok dei romagnoli per l’acquisto di metà cartellino, ma da Vicenza è arrivato l’alt. Le alternative potrebbero essere Rinaldi del Bari o lo slovacco Petras, del Cesena. Michele Rinaldi, classe 87, centrale destro del Bari lo scorso anno al Rimini. Il giocatore (2 presenze in A), potrebbe arrivare in prestito con diritto di riscatto. Per il ruolo di portiere si cerca di trovare un accordo con Pinna per il prolungamento ma le parti (domanda-offerta) sarebbero molto distanti.
 
29/12/2010  SOLOPESCARA.COM

ALLA RIPRESA SENZA SODDIMO E STOIAN

Il bomber, quasi 34enne, Bucchi giunge in prestito dal Napoli e inizia l'avventura pescarese allenandosi al Poggio degli ulivi grazie al nullaosta del club partenopeo (diverrà ufficialmente del Pescara il 3 gennaio). Dopo una lunga carriera in giro per l’Italia tra serie A e B, l’ex scoperta dei Gaucci a Perugia ha scelto il Delfino per il suo rilancio. Finora al Napoli è stato chiuso da Cavani e Lavezzi, chance di trovare posto nell’undici di Mazzarri non ce n’erano e allora l’attaccante ha accettato al volo la proposta biancazzurra. «Credo che sia molto motivato e spero che ci dia una mano» Cosi' Eusebio Di Francesco accoglie Cristian Bucchi rispondendo alle domande dei giornalisti. Il mister biancazzurro uomo d'esperienza calcistica sa che non bisogna mai sbilanciarsi e mantiene quindi calma e diplomazia. Ma l'arrivo di Bucchi non è stato certo un giorno come un'altro. Al Poggio degli ulivi c’era proprio l’aria delle grandi occasioni con De Cecco e Sebastiani a bordo campo e tanti immancabili tifosi. Assieme a Bucchi è tornato in campo anche Massimo Ganci, ormai pienamente recuperato. Hanno lavorato a parte Del Prete, Soddimo e Stoian Lavoro intenso per i biancazzurri che dovranno ricominciare nel nuovo anno dall’ultima gara di andata, contro il Cittadella, in programma sabato 8 gennaio. Per l’occasione non ci saranno Damiano Zanon e Luca Tognozzi, squalificati dopo le ammonizioni rimediate a Novara lo scorso 17 dicembre. Di Francesco spera di avere a disposizione Del Prete per il posto da terzino destro, mentre a centrocampo Ariatti e Nicco si candidano a sostituire il mediano toscano accanto a Cascione a centrocampo.
 
28/12/2010  SOLOPESCARA.COM

BUCCHI SI PRESENTA A SUON DI GOL

Nel Pescara che ha ripreso la preparazione post natalizia c’era anche il nuovo arrivato Cristian Bucchi che grazie al placet del Napoli, si è già potuto allenare con i nuovi compagni visto che il contratto potrà essere depositato solo il 3 gennaio alla riapertura del mercato. Bucchi si è presentato in buona forma ed ha siglato 6 reti nella partitella d’allenamento: se il buongiorno si vede dal mattino…. «Un’ambizione che avevo fin da quando ero ragazzino - ci ha detto in una precedente intervista Bucchi - perché seguo il Pescara fin da quando ero ragazzino e venivo a vedere la serie A all’Adriatico».
 
24/12/2010  SOLOPESCARA.COM

AUGURI DA SOLOPESCARA.COM

Solopescara.com augura a tutti i suoi utenti e a tutti tifosi del Pescara un buon Natale e un felice anno nuovo. I ragazzi di Mister Eusebio Di Francesco torneranno in campo il 27 dicembre per iniziare la preparazione in vista della prima gara ufficiale del 2011 prevista per l'8 gennaio. All'Adriatico il Pescara riceverà i veneti del Cittadella.
 
22/12/2010  SOLOPESCARA.COM

IN ARRIVO BUCCHI

Anche se ufficialmente la riapertura del mercato è fissata per il 3 gennaio, Cristian Bucchi può di fatto essere considerato a tutti gli effetti un giocatore del Pescara. Sulle pagine de Il Messaggero ha rilasciato anche un’intervista in tal senso (“…da ragazzino venivo allo stadio Adriatico a fare il tifo quando la squadra era in seria A.”) anche se lui stesso dice di aspettare l’ufficialità. La società pare intenzionata a puntellare anche gli altri reparti, fatta eccezione del centrocampo che è già ben assortito, ma la priorità resta sempre quella di riuscire a piazzare i “soliti noti” che col loro ingaggio gravano e non poco sulle casse societarie: la cosa non è andata a buon fine in estate, speriamo che almeno a gennaio gli uomini di mercato riescano nell’intento. Resta da vedere se resterà o meno Ganci che ha richieste da Ascoli, Spezia e Cremonese, ma nel caso di una sua partenza servirebbe un’altra punta.
 
19/12/2010  SOLOPESCARA.COM

LA 20A GIORNATA DI BWIN

Dopo l’anticipo di venerdi' tra Novara e Pescara, si sono svolti ieri gli altri incontri della 20a Giornata del Campionato di Serie B. Colpo dell’Atalanta sul campo del Cittadella. I bergamaschi riescono a strappare la vittoria a Padova grazie alla rete di Bonaventura a metà ripresa e, di conseguenza, si portano a sole 3 lunghezze dalla capolista Novara. Perde terreno invece il Siena che inciampa nella sconfitta di Varese. I neo-promossi si impongono per 1-0 grazie alla rete messa a segno da Ebagua al 14’ del primo tempo. Toscani che perdono così il 2° posto in classifica e, per di più, vengono avvicinati proprio dalla squadra lombarda. Cade anche la Reggina ad Ascoli. I padroni di casa, grazie al gol in extremis di Giorgi, riescono ad imporsi per 2-1 sui calabresi. Trionfo del Torino all’Olimpico contro un difficile avversario, l’Empoli. La squadra granata si impone per 2-1 grazie ai gol di Pellicori e Iunco. Inutile il gol dei toscani firmato da Marzoratti. Gol e spettacolo fra Sassuolo e Frosinone. Il match finisce 5-3 per i neroverdi grazie, soprattutto, ai 4 gol segnati da Martinetti, a cui va aggiunta la marcatura di Noselli. Di Santoruvo, Sansone e Stellone le reti dei ciociari. Ecco gli altri risultati della 20a Giornata del Campionato di Serie B: Grosseto-Crotone 2-2, Portogruaro-Modena 1-1, Livorno-Padova 0-0, Vicenza-Triestina 2-0. Albinoleffe-Piacenza è il posticipo che si giocherà lunedì. Classifica Novara 42; Siena 37; Atalanta 36; Varese 32; Livorno 31; Reggina 31; Torino 29; Pescara 28; Padova 27; Vicenza 26; Empoli 25; Cittadella 23; Crotone 23; AlbinoLeffe 22; Grosseto 21; Modena 20; Frosinone 19; Ascoli 17; Sassuolo 17; Piacenza 17; Triestina 17; Portogruaro 17 Prossimo turno 08/01/2011 Atalanta-Grosseto; Crotone-Portogruaro; Empoli-Vicenza; Frosinone-Livorno; Modena-Novara; Padova-Torino; Pescara-Cittadella; Piacenza-Varese; Reggina-Sassuolo; Siena-AlbinoLeffe; Triestina-Ascoli
 
18/12/2010  SOLOPESCARA.COM

RISULTATI 20° GIORNATA: KO SIENA E REGGINA

Risultati 20esimo turno seriebwin Novara - Pescara 1-1 Ascoli - Reggina 2-1 Cittadella - Atalanta 0-1 Grosseto - Crotone 2-2 Livorno – Padova rinviata per neve Portogruaro - Modena 1-1 Sassuolo - Frosinone 5-3 Torino - Empoli 2-1 Varese - Siena 1-0 Vicenza – Triestina 2-0 Albinoleffe – Piacenza posticipo
 
18/12/2010  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI SOLOPESCARA

PINNA: incolpevole sul gol, è autore di almeno quattro parate da campione. Non si capisce il perché la società voglia disfarsene subito per far posto ad un altro di età avanzata….Voto: 7,5 ZANON: solita prestazione senza sbavature. Voto 6,5 OLIVI: devia sfortunatamente la palla del momentaneo vantaggio piemontese, per il resto fa buona guardia concedendo poco agli attaccanti. Voto 6,5 MENGONI: insieme ad Olivi ha tenuto testa al pericoloso attacco di casa facendo sentire spesso la sua fisicità. Voto 6,5 PETTERINI: sfodera la solita prestazione fatta di continui avanti e indietro sulla fascia sinistra dove è davvero difficile superarlo. Voto 6,5 GESSA: si vede che non è ancora al meglio, ma da ugualmente il suo contributo che però non è quello a cui ci ha abituati. Voto 6 TOGNOZZI: in altre occasioni è stato maggiormente incisivo, ma la sua gara è comunque positiva. Voto 6 ARIATTI: la miglior partita in biancazzurro dove sfiora anche la rete; unica pecca un errore in fase di disimpegno che poteva costare caro. Bene così. Voto 7 BONANNI: solita prestazione maiuscola dove alla tecnica abbina anche la corsa: indispensabile. Voto 7,5 CASCIONE: come col Vicenza viene schierato al posto di Soddimo, trequartista dietro Sansvoini: anche in questa posizione non sfigura affatto e va vicino all’eurogol sul finale con un gran tiro al volo. Voto 6,5 SANSOVINI: lotta su ogni pallone svariando per tutto il reparto d’attacco. Ancora una volta sfortunato sulle conclusioni, serve l’assist di testa per la rete di Maniero: imprendibile. Voto 7,5 MANIERO: entra subito in partita confermando quanto di buono fatto vedere negli ultimi tempi. Segna il secondo gol che frutta un altro prezioso punto esterno. Voto 7
 
17/12/2010  SOLOPESCARA.COM

LEZIONE DI CALCIO AL NOVARA, MA E' SOLO 1 - 1

Il più bel Pescara da trasferta impartisce a domicilio una lezione di gioco al quotato Novara. Per tutti i novanta minuti i biancazzurri hanno fatto la partita rischiando pochissimo e creando molto in attacco, dove già ad inizio gara arriva puntuale il solito palo con Sansovini che sfiora la palla crossata da Bonanni. Da un tiro da fuori deviato da Olivi arriva al 13’ il vantaggio dei piemontesi, ma nonostante la sfortuna gli uomini messi benissimo in campo da Di Francesco continuano a macinare gioco con Bonanni sempre sugli scudi; il pari arriva al 60’ ad opera di Maniero (subentrato ad uno spento Gessa) che prima con caparbietà si guadagna un angolo e poi sulla spizzata di Sansovini insacca di testa. La partita è bella con continui capovolgimenti di fronte, ma è sempre il Pescara ad andare più vicino al gol più volte, specie con Sansovini e con Cascione che al 80’ al volo da 5 metri calcia troppo bene la palla e prende in pieno la gamba del portiere che si era buttato dall’altro lato. Buona la prestazione di tutta la squadra, molto bene anche Ariatti che disputa la sua miglior partita in biancazzurro sfiorando anche la rete nel primo tempo. Alla fine finisce 1 a 1, ma è il Pescara a recriminare, Pescara che è stata l’unica squadra a mettere sotto la capolista Novara che fin’ora in casa aveva subito appena quattro reti e solo l’Empoli era riuscita a strappare il pari. Si chiude così in bellezza (e con una punta di rammarico) lo splendido 2010 e chissà se il 2011 non sia ancora meglio: coi ritocchi giusti al mercato, la società potrebbe far davvero decollare questa squadra. Tabellino Novara Ujkani, Morganella, Ludi, Lisuzzo, Gemiti, Marianini, Porcari, Rigoni, Motta (dal 67’ Scavone), Rubino (dal 67’ Gigliotti), Gonzales Pescara Pinna, Zanon, Olivi, Mengoni, Petterini, Gessa (dal 56’ Maniero), Cascione, Tognozzi, Ariatti, Bonanni (dal 76’ Nicco), Sansovini, (dal 93’ Verratti) Reti: al 13’ Porcari, al 60’ Maniero
 
16/12/2010  SOLOPESCARA.COM

NOVARA E PESCARA SOCIETA' PREMIATE

In casa Novara le cose vanno a gonfie vele sia sul campo che fuori. In settimana la società piemontese è stata insignita del premio "Sportivo piemontese dell’anno 2010" dell’Ussi Subalpina, l’associazione dei giornalisti sportivi del Piemonte. A ritirare il premio sono stati il Presidente, Carlo Accornero, e il Direttore Sportivo, Pasquale Sensibile, che hanno ricevuto la prestigiosa targa da Sandro Bocchio, Presidente dell’USSI Piemonte. Il Presidente De Cecco lunedi' 13 ha ritirato a Firenze, nella sede della Lega Pro, il trofeo per la Promozione ottenuta dal Pescara nella stagione 2009-10. La coppa per la promozione in serie B, ricevuta da Macalli, sarà esposta in questi giorni nella vetrina di Paride Albanese, in via Nicola Fabrizi.
 
16/12/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU NOVARA-PESCARA

Il campionato di serie Bwin torna in campo sabato pomeriggio (ore 15) per la ventesima giornata del girone di ritorno. Domani il turno apre i battenti con l’anticipo tra la capolista Novara e il Pescara (ore 20.45). Piemontesi, decisi a confermare la leadership in classifica mentre i biancazzurri in cerca della definitiva consacrazione a squadra rivelazione per staccare via la fastidiosa etichetta di matricola. La 20ima giornata per il Pescara sarà certamente una delle tappe piu' dure e piu' attese di questo campionato. Per Di Francesco ennesimo esame di maturità difronte alla corazzata del Novara che vanta uno score imbarazzante con ben 41 punti in classifica. Sull’erba sintetica del suo stadio, la squadra piemontese non ha mai perso, subendo solo 4 gol in 9 partite. Il Novara non solo vanta il miglior attacco del torneo (38 gol segnati), ma è anche la seconda miglior difesa (14 gol subiti, solo il Varese ha fatto meglio: 13). Gara tutta da seguire in considerazione che gli uomini di mister Eusebio Di Francesco hanno dimostrato di avere un buon rendimento anche lontano dall’Adriatico (vedi Empoli, Varese, Albinoleffe, Crotone, Livorno etc.) Il tecnico dei biancazzurri probabilmente confermerà gran parte degli undici vittoriosi una settimana fa contro il Vicenza (Modulo 4-4-1-1). A protezione di Pinna ci saranno Zanon a destra, Olivi e Mengoni in mezzo e Petterini a sinistra. A centrocampo agiranno Ariatti a destra, Cascione e Tognozzi al centro e Bonanni sulla sinistra. Se Gessa riuscirà a recuperare prenderà il posto di Ariatti. In avanti sarà il gioiellino Verratti ad innescare Sansovini, quest'ultimo favorito su Maniero Tesser, che per la sfida contro gli adriatici ha l'imbarazzo della scelta su chi mandare in campo, ha recuperato anche i claudicanti Lisuzzo, Morganella e Gemiti. In avanti insieme a Bertani ci sarà uno tra Rubino e Gonzales. In mezzo al campo l'ex di turno Maco Rigoni Tesser, che per la sfida contro gli adriatici ha l'imbarazzo della scelta su chi mandare in campo, ha recuperato anche i claudicanti Lisuzzo, Morganella e Gemiti. In avanti insieme a Bertani ci sarà uno tra Rubino e Gonzales. Qui Novara Il Novara ha recuperato il centrale difensivo Lisuzzo, mentre a centrocampo ci sarà l’ex di turno Marco Rigoni. Convocati Questo l'elenco dei giocatori convocati da mister Attilio Tesser: PORTIERI: Fontana, Ujkani DIFENSORI: Centurioni, Gemiti, Gheller, Gigliotti G., Lisuzzo, Ludi, Morganella CENTROCAMPISTI: Drascek, Evola, Marianini, Porcari, Rigoni, Scavone, Shala ATTACCANTI: Gigliotti E., Gonzalez, Motta, Rubino, Ventola Probabile Formazione NOVARA (4-3-1-2): Ujkani, Morganella, Lisuzzo, Ludi, Gemiti, Porcari, Marianini, Rigoni, Motta, Bertani, Rubino (Gonzales). Qui Pescara Sono rimasti a casa Del Prete (ieri bloccato da un risentimento muscolare), Soddimo, Ganci e Stoian, infortunati. Convocato Gessa, tornato a disposizione dopo l’assenza di sabato scorso. Tra i convocati il giovane centrocampista proveniente dalla primavera Luca Berardocco (Maglia nr.55) Convocati Questo l'elenco dei giocatori convocati da mister Eusebio Di Francesco: PORTIERI: Bartoletti, Pinna DIFENSORI: Alcibiade, Capuano, Olivi, Zanon, Mengoni, Mazzotta, Petterini, Sembroni CENTROCAMPISTI: Ariatti, Bonanni, Gessa, Verratti, Tognozzi, Nicco, Cascione, Berardocco. ATTACCANTI: Sansovini, Maniero Probabile Formazione PESCARA (4-4-1-1): Pinna, Zanon, Olivi, Mengoni, Petterini, Ariatti (Gessa),Cascione, Tognozzi, Bonanni, Verratti, Sansovini (Maniero). Arbitro Novara-Pescara sarà diretta da Massa di Imperia. Assistenti Carretta - Posado. IV uomo Tidona. OA Rosso Biglietti I biglietti per la partita di Novara (13 euro) sono in vendita in tutte le filiali Caripe. Partita in diretta TV<7b> Novara-Pescara è l'anticipo della 20.a giornata di Serie B. Partita trasmessa in diretta da Sky alle 20.45.
 
15/12/2010  SOLOPESCARA.COM

NOVARA-PESCARA: NUMERI E PRECEDENTI

Novara Pescara torna di scena in serie B dopo 33 anni. L'ultima trasferta dei biancazzurri in Piemonte risale al 1977. 10 i precedenti in totale tra le due formazioni tutti nella serie cadetta a partire dal campionato di serie B 1941-42. Bilancio totale di 4 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte per il Pescara con 10 gol fatti e 13 subiti. Per quanto riguara il bilancio in trasferta per i biancazzurri mai una vittoria. In Piemonte su 5 gare due le sconfitte e tre i pareggi. Il primo incontro assoluto tra le due formazioni risale al 14 dicembre 1941. Nell'ottava giornata di andata di serie B il Novara ebbe la meglio sull'undici di Ferrero grazie alle reti di Versaldi, al 40imo del primo tempo, e di Calzolai e Lazzaretti rispettivamente al 13imo e al 15imo della ripresa. Il Pescara di allora in campo con Miglio, Romagnoli, Paludi, Ventura, De Angelis, Brandimarte, Lanciaprima, Piccinini, Paolini, Di Santo e Tontodonati. L'ultimo Novara-Pescara risale al 2 maggio 1977. Il Pescara di Cadè pareggio' 3 a 3 in una gara combattuta e in rimonta. Padroni di casa in doppio vantaggio con gol di Nobili su rigore ad accorciare le distanze. Terzo gol dei piemontesi con Vriz al 29imo e incredibile rimonta del Pescara grazie alla doppietta di Orazi al 58imo e all'80imo. Nel finale La Rosa con deviazione di testa mandava la palla a stamparsi sul palo con il portiere del Novara (Nasuelli) battuto. Da segnalare anche un quarto gol di Prunecchi incredibilmente annullato da Trinchieri di Reggio Emilia per fuorigioco. I precedenti 1941-42 B 08° A 14 dic 1941 Novara - Pescara 3-0 1942-43 B 07° A 15 nov 1942 Novara - Pescara 1-1 1974-75 B 07° A 10 nov 1974 Novara - Pescara 1-0 1975-76 B 07° R 28 mar 1976 Novara - Pescara 0-0 1976-77 B 12° R 02 mag 1977 Novara - Pescara 3-3
 
15/12/2010  SOLOPESCARA.COM

EVITIAMO DISTRAZIONI DI MERCATO: CONCENTRATI SUL NOVARA!

Archiviata la cena di natale, iniziati a leggere i primi nomi che d’ora in avanti impazzeranno sul calciomercato, occorre chiudere l’anno con l’anticipo di venerdì sera contro la capolista Novara. Sul campo sintetico dei piemontesi, i biancazzurri avranno la possibilità di giocare senza particolari pressioni vista la buona posizione di classifica e proprio questo potrà essere determinante, in un modo o nell’altro. Se infatti la squadra scenderà in campo con la testa già alle vacanze, si correrà il serio rischio di una figuraccia visto il ruolino di marcia casalingo che la capolista ha realizzato nel girone d’andata; se invece la squadra sfrutterà a proprio favore la tranquillità mentale e ripeterà le ultime prestazioni prive di disattenzioni, i biancazzurri sono in grado di far male al Novara e chissà che non chiudano l’anno solare col botto! Per il calciomercato c’è tutto il tempo di parlarne e sparlarne, ma almeno fino a venerdì sera sarebbe il caso di tacere per tenere alta concentrazione ed evitare che qualcuno (Pinna ad esempio) possa scendere in campo privo della tranquillità necessaria.
 
13/12/2010  SOLOPESCARA.COM

NOVARA-PESCARA: VIETATA AI TIFOSI SENZA TESSERA

La Società Novara Calcio informa che, con riferimento al Provvedimento del Prefetto della Provincia di Novara dell'11 dicembre 2010, conseguente alla decisione del CASMS del 9 dicembre 2010 ed alla determinazione adottata dall''Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del 7 dicembre 2010, si precisa che le persone residenti nella Regione Abruzzo NON potranno acquistare alcun tipo di biglietto valido per assistere alla partita Novara - Pescara del 17 dicembre 2010, con l'eccezione di coloro in grado di presentare (unitamente ad valido documento di identità) un regolare documento atto a dimostrare di essere titolari di Tessera del Tifoso (abbonamento per il campionato Bwin 2010/2011, Tessera del Tifoso stessa, modulo di richiesta della Tessera opportunamente validato da una Società di Calcio Professionistica). Pertanto si invitano le persone residenti in Abruzzo e non titolari di tessera del tifoso, anche se domiciliate in altra regione italiana o all'estero, a NON presentarsi presso lo Stadio Silvio Piola di Novara nel giorno in cui è in programma la partita Novara - Pescara, giacché non sarà in alcun modo possibile per costoro l'acquisto di un biglietto per la partita in oggetto
 
12/12/2010  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI SOLOPESCARA.COM

PINNA: gara di ordinaria amministrazione considerato che gli attaccanti vicentini non l’hanno mai impensierito seriamente. Voto 6 ZANON: conferma il notevole rendimento e dimostra di essere pienamente il titolare inamovibile della fascia destra difensiva: bene così. Voto 7 PETTERINI: riprende il posto da titolare senza sbavature e senza errori; col tempo ritroverà anche la verve per una maggiore spinta in fase offensiva. Voto 6 OLIVI: il temutissimo Abbruscato viene reso inoffensivo grazie alla buona gara offerta da entrambi i centrali difensivi. Voto 6,5 MENGONI: mezzo voto in più di Olivi per aver segnato il gol (il secondo consecutivo). Voto 7 ARIATTI: positiva la prova, ma ci si aspetta di più da un elemento della sua esperienza. Voto 6 TOGNOZZI: conferma l’ottimo momento insieme a Cascione, sia in fase d’interdizione che in fase propositiva. Voto 6,5 CASCIONE: gioca tantissimi palloni come al suo solito, nel finale gioca addirittura a ridosso di Sansovini. Prezioso. Voto 6,5 BONANNI: dai suoi piedi partono le giocate più belle e più insidiose per la difesa berica. Insostituibile. Voto 7 VERRATTI : da lui ci si aspetta sempre quel qualcosa in più che stavolta non arriva. Voto 6 MANIERO : tanto impegno, ma poca incisività. Voto 6 NICCO : qualche errore di troppo in fase di impostazione, ma si fa sempre trovare pronto in fase d’interdizione. Voto 6 SANSOVINI : croce e delizia. Entra nel finale e riesce a trovarsi nel posto giusto al momento giusto in più occasioni: in una pecca di egoismo, in un’altra trova l’ennesimo palo stagionale. Si conferma ad ogni modo l’attaccante più pericoloso dell’organico. Voto 6,5 MAZZOTTA: pochi minuti giocati con determinazione. Voto ng
 
11/12/2010  SOLOPESCARA.COM

19A GIORNATA: RISULTATI E CLASSIFICA

Risultati (19ma giornata). Padova-Sassuolo 1-0 (giocata ieri); Atalanta-Albinoleffe 3-1; Crotone-Cittadella 1-1; Empoli-Portogruaro 2-3; Frosinone-Novara 1-1; Modena-Varese 0-2; Pescara-Vicenza 1-0; Piacenza-Livorno 0-1; Reggina-Grosseto 1-0; Siena-Ascoli 3-0. Lunedì ore 20.45: Triestina-Torino. Classifica. Novara 41 punti; Siena 37; Atalanta 36; Varese 32; Livorno e Reggina 31; Padova e Pescara 27; Vicenza e Torino 26; Empoli 25; Cittadella e Crotone 23; Albinoleffe 22; Grosseto 21; Modena 20; Frosinone 19; Ascoli, Sassuolo, Piacenza, Triestina e Portogruaro 17
 
11/12/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-VICENZA 1-0: CRONACA E TABELLINO

Il Pescara con qualche problema di formazione e una serie di prove convincenti riceve il Vicenza per la 19a giornata di andata. I veneti reduci dal prezioso pareggio con il Siena, affrontano il Pescara con due punti in meno in classifica ma certamente in grande forma. Prima dell'avvio della gara capitan Olivi deposita un mazzo di fiori sotto la curva per ricordare il tifoso Tonio Capozzucco ad un anno dalla scomparsa. Di Francesco schiera il classico 4-4-1-1 con difesa titolare grazie ai recuperi di Olivi e Petterini che si aggiungono a Zanon e Mengoni. A centrocampo Cascione e Tognozzi con Ariatti a Bonanni a sinistra. Verratti a supporto di Maniero unica punta. Maran conferma Misuraca al fianco di Abbruscato ed affianca a Botta Soligo e Braiati nella linea mediana con Gavazzi e l'ex Di Matteo sugli esterni. Al via ospiti in completo nero con biancazzurri orfani dei Pescara Rangers rimasti fuori dallo stadio per protesta dopo gli arresti conseguenti gli scontri avvenuti prima e dopo l'amichevole estiva Pescara-Roma. Nel Vicenza in campo il giovane Di Matteo, prodotto del vivaio biancazzurro, arrivato in veneto via Palermo. Dopo una fase di stanca, con il gioco che staziona soprattutto nella zona di centrocampo, il Pescara crea il primo pericolo dell'incontro (8') con Ariatti che, su angolo di Bonanni, ci prova di destro dal limite ma la sua conclusione è deviata in angolo. Al 10' Cascione calcia fuori dalla distanza. Il Pescara cresce; il Vicenza soffre quando viene scavalcato a centrocampo. Ancora Bonanni un minuto più tardi di sinistro calcia alto. C'è anche il Vicenza, che crea la prima insidia in area avversaria con Misuraca, il cui colpo di testa, su angolo di Botta, termina sul fondo. Schiacciati, gli ospiti subiscono il gol al 27'. Angolo di Bonanni, terzo per i padroni di casa, Mengoni in area sbroglia una mischia con il sinistro insaccando alla spalle di Russo, festeggiando così la presenza numero 100 in serie B e il secondo gol consecutivo stagionale. Nell'occasione bravo Verratti a recuperare la palla destinata sul fondo. Abbruscato, troppo solo, viene cercato senza fortuna. Al 36' tentativo di Tonucci su corner di Gavazzi, ma l'impatto con la sfera non è dei migliori. Al 42' Olivi si fa ammonire per fallo su Misuraca. Dopo un minuto di recupero, l'arbitro manda le squadre negli spogliatoi con il Pescara in vantaggio - tutto sommato meritato - per una rete a zero sul Vicenza. Ritornano in campo con un piglio diverso gli ospiti che al 4' vanno vicini al pareggio con una deviazione aerea di Abbruscato su cross dalla destra di Di Matteo di poco alto sulla traversa. Sembra più intraprendente il Vicenza che, però, non riesce a sfondare. Allora Maran rispolvera Baclet e punta sulla freschezza atletica del giovane Rossi. Fuori Braiati e Di Matteo. Al 22' girata aerea di Tonucci su una punizione dalla destra di Rossi: controlla Pinna. Non corre pericoli seri l'estremo difensore abruzzese che si dispera sul destro impreciso del neo-entrato Nicco al 27'. Poco dopo (31') uno stremato Bonanni col piede sbagliato (il destro) conclude sul fondo. Il pallino del gioco, però, è nelle mani del Vicenza che sfiora il pareggio con Abbruscato (36', destro al volo sbilenco) e Martinelli (43' colpo di testa centrale su punizione di Rossi), ma rischia in contropiede con Sansovini (palo al 47'). La gara si chiude dopo 5 minuti di recupero. Per il Pescara vittoria importantissima (quarto risultato utile consecutivo) che proietta Di Francesco e i suoi a quota 27 riagganciando il Padova. Ottava sconfitta in trasferta per il Vicenza che fa un passo indietro ed interrompe una mini serie positiva di quattro risultati utili consecutivi (tre vittorie ed un pareggio). Nelle altre gare odierne i piemontesi del Novara vanno sotto a Frosinone e pareggiano 1-1 nel finale con Rubino. Tris della squadra di Conte contro l'Ascoli. Ruopolo trascina la Dea nella vittoria sull'Albinoleffe per 3-1. Successi per Reggina e Livorno cronaca 50' Fischio finale, il Pescara batte il Vicenza per 1-0, gol di Mengoni al 26' del primo tempo. 46' Palo di Sansovini dopo un dribbling in area e a portiere battuto. 44' Sansovini fugge in contropiede, solo davanti al portiere ignora Ariatti libero e tira fuori. 34' Maran inserisce Minesso al posto di Gavazzi. 26' Tiro di Nicco appena fuori dall'area dopo azione corale in velocità, palla fuori. 13' Colpo di testa di Abbruscato lasciato solo in area: troppo centrale, para facile Pinna. 12', il Vicenza sostituisce Braiati e Di Matteo con Baclet e Rossi. Testa di Abbruscato al 3' (st) su corner, la palla rimbalza a terra e passa sopra la traversa. Inizia il secondo tempo. Il Vicenza parte più deciso in cerca del pareggio. Squadre negli spogliatoi per l'intervallo. Succede poco nulla nell'ultimo quarto d'ora. Ammonito Olivi per fallo. Il Vicenza ha cercato il gol solo con Misuraca di testa contro almeno tre buone occasioni dei padroni di casa. 26' Gol di Mengoni: sugli sviluppi di un corner arriva di testa il giovane Verratti, la palla resta in gioco e mengoni infila Russo. Pescara 1-Vicenza 0. 9' Parata di Russo che nega al Pescara il gol. Partita iniziata. Maran schiera Zanchi, Paro e Salifu che erano in dubbio fino a stamattina. Allo stadio Adriatico il Pescara ospita il Vicenza, inizio alle 15. tabellino 19a giornata di andata serie B win 2010-11 Sabato 11 dicembre 2010 ore 15:00 Stadio Adriatico di Pescara Pescara - Vicenza 1-0 Pescara 4-4-1-1: Pinna, Zanon, Petterini, Cascione, Mengoni, Olivi, Tognozzi, Bonanni (35'st Mazzotta), Ariatti, Verratti (17'st Nicco), Maniero (25'st Sansovini). A disp: Bartoletti, Sembroni, Capuano, Berardocco. All. Di Francesco Vicenza 3-5-2: Russo, Misuraca, Abbruscato, Schiavi, Martinelli, Braiati (13'st Rossi), Di Matteo (13'st Baclet), Tonucci, Soligo, Botta, Gavazzi (34'st Minesso). A disp: Frison, Giani, Bastrini, Arma. All. Maran Rete: 27' Mengoni Arbitro: Piero Giacomelli di Trieste; assistenti Gianluca Masotti di Bologna e Marcello Fortarezza di Foggia Ammoniti: Olivi Recupero: 1' pt - 5' st Angoli: 5 a 5 Note: Giornata soleggiata con temperatura rigida. terreno in buone condizioni. Spettatori 5.391. I Pescara Rangers sono rimasti fuori dallo stadio insieme ai gemellati vicentini per protestare contro un'assurda repressione in atto nei loro confronti.
 
10/12/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-VICENZA

Pescara e Vicenza si affronteranno per la 19^ giornata di Bwin. Per le due tifoserie, legate da un gemellaggio storico, sarà, indipendentemente dal risultato, una bellissima giornata di festa. In campo, invece, Pescara e Vicenza cercheranno punti importanti per dare continuità al loro buon momento di forma e di risultati. Pescara Per Di Francesco altra partita delicata con formazione da reinventare. Nel Pescara fuori Gessa (contrattura al flessore della coscia sinistra), Soddimo (contusione alla caviglia), Ganci e Stoian. In forse Olivi, che si allena a parte e dovrà essere valutato. Si rivedrà dal 1’ Petterini. Ma lì davanti le scelte sono ridotte all’osso. Probabilmente i biancazzurri scenderanno in campo cocntro il Vicenza con il classico 4-4-1-1 con il rientro di Petterini sulla sinistra difensiva. A centrocampo Ariatti a destra e Bonanni a sinistra con mediani Cascione e Tognozzi. Verratti in coppia con Sansovini o Maniero in alternativa. Probabile formazione del Pescara con un 4-4-1-1: Pinna, Zanon, Olivi o Sembroni, Mengoni, Petterini; Ariatti, Cascione, Tognozzi, Bonanni; Verratti; Sansovini o Maniero Vicenza I biancorossi veneti, tre vittorie ed una pari nelle ultime quattro giornate, arrivano all’Adriatico con 26 punti in cascina e la convinzione di poter acciuffare il treno play off. Maran anche ontro il Pescara non cambiarà la disposizione tattica adottata negli ultimi incontri con tre difensori, cinque centrocampisti e due attaccanti. Il tecnico vicentino dovrà far a meno di Baclet squalificato. Al suo posto, al fianco di Abbruscato, agirà Misuraca Probabile formazione Vicenza con un 3-5-2: Russo; Martinelli, Schiavi, Zanchi; Gavazzi, Soligo, Paro, Botta, Di Matteo; Misuraca, Abbruscato Arbitro Pescara-Vicenza sarà diretta da Giacomelli di Trieste coadiuvato dagli assistenti Masotti-Fortarezza e dal quarto uomo Bagalini Biglietti pro Telethon Domani, in occasione di Pescara-Vicenza, torna Telethon, iniziativa benefica portata avanti dalla Banca Nazionale del Lavoro. Per ogni biglietto venduto, 1 euro sarà devoluto a Telethon. Nell’intervallo della gara il presidente De Cecco consegnerà a Valerio Principi, direttore di area della Bnl, un maxi assegno con la somma raccolta. Quattro postazioni agli ingressi delle tribune saranno allestite per la raccolta di versamenti volontari degli spettatori. Le magliette autografate dei giocatori biancazzurri verranno messe all’asta durante la “settimana Telethon” presso le agenzie di Pescara della Bnl. Protagonisti Emmanuel Cascione «Veniamo da un momento abbastanza positivo e di buona forma: la vittoria col Portogruaro, il pareggio difficile col Frosinone e sabato», sottolinea Cascione, «abbiamo quasi sfiorato il colpaccio a Livorno. Diciamo che la partita con l'Ascoli ce la siamo lasciata alle spalle. Una buona risposta di tutta la squadra. Ora ci aspetta una partita difficile col Vicenza e dobbiamo cercare di vincere per fare più punti possibili in casa per raggiungere presto il nostro obiettivo». «Il Vicenza ha affilato una serie di risultati positivi, ultimo il pari col Siena, un risultato importante contro una squadra che ambisce alla promozione. Ultimamente hanno cambiato modulo, scelta azzeccata visto che sta portando punti importanti. Sarà una gara intensa, ce la metteremo tutta e il nostro pubblico ci darà una mano».
 
10/12/2010  SOLOPESCARA.COM

BIGLIETTI PRO TELETHON E CALENDARIO

Biglietti pro Telethon Domani, in occasione di Pescara-Vicenza, torna Telethon, iniziativa benefica portata avanti dalla Banca Nazionale del Lavoro. Per ogni biglietto venduto, 1 euro sarà devoluto a Telethon. Nell’intervallo della gara il presidente De Cecco consegnerà a Valerio Principi, direttore di area della Bnl, un maxi assegno con la somma raccolta. Quattro postazioni agli ingressi delle tribune saranno allestite per la raccolta di versamenti volontari degli spettatori. Le magliette autografate dei giocatori biancazzurri verranno messe all’asta durante la “settimana Telethon” presso le agenzie di Pescara della Bnl. I calciatori in un calendario Presentato ieri mattina il calendario della Formedil in partnership con l’Inail Pescara sulla sicurezza sui luoghi di lavoro. Testimonial la Delfino Pescara che ha voluto lanciare un messaggio sulla sicurezza sul lavoro. «E’ stato molto divertente - racconta capitan Olivi - , essere testimonial di una tematica così importante ci riempie di orgoglio».
 
09/12/2010  SOLOPESCARA.COM

SODDIMO PROLUNGA IL CONTRATTO FINO AL 2014

La società ha comunicato che Danilo Soddimo (1987) ha prolungato il contratto con il Pescara fino al 2014. Purtroppo il calciatore romano rischia seriamente di saltare la gara di sabato contro il Vicenza perchè in non perfette condizoni fisiche, al pari di Andrea Gessa, mentre dovrebbe tornare disponibile capitan Olivi. Si è allenato anche il centrocampista francese Olivier Bonnes, del Nantes. Bonnes ha anche preso parte alla partitina in famiglia, destando una buona impressione. Resterà in prova per una settimana, poi la società dovrà decidere se investire o meno sul suo cartellino.
 
08/12/2010  SOLOPESCARA.COM

RECUPERI: REGGINA CADE IN CASA, SIENA INDENNE A VICENZA

Nei due recuperi disputati oggi pomeriggio, prima sconfitta interna per la Reggina che perde 1 a 2 con l'Albinoleffe. Reti: 17 pt Girasoli (A), 27st Acerbi (R), 43 st Luoni (A) Nell’altro recupero, il Vicenza (prossimo avversario del Pescara) viene rimontato due volte dal Siena e la gara termina sul 2 a 2. Reti: 24 pt Schiavi (V), 41 pt Sestu (S), 25 st Misuraca (V), 88 st (Marrone (S) Ascoli ancora penalizzato Clamorosa decisione della Commissione Disciplinare Nazionale che ha tolto un altro punto alla classifica dell'Ascoli per inadempienze amministrative e ritardato pagamento degli stipendi a tesserati. Il club marchigiano, già punito con un - 4 in classifica, è stato nuovamente preso di mira dalle autorità giudiziarie sportive dopo il deferimento della Procura Federale a carico del presidente Roberto Benigni, Amministratore unico e Legale rappresentante della Società, e del consulente amministrativo Massimo Collina, inibiti per sei mesi. Una sanzione che che va ad aggiungersi ai 16 mesi di squalifica già avuti in precedenza dai due dirigenti che si erano visti inasprire la pena in sede di ricorso. Il club marchigiano ha già annunciato attraverso il proprio avvocato Ugo Proietti di voler ricorrere nuovamente in appello.
 
07/12/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-VICENZA: NUMERI E PRECEDENTI

35 incontri in totale tra Pescara e Vicenza a partire dalla serie B del 1941-42. 30 precedenti in campionato di cui 28 precedenti in serie B e 2 in serie A. 5 i precedenti in coppa Italia In campionato 9 vittorie del pescara, 11 pareggi e 10 sconfitte. Nei 5 precedenti in Coppa Italia 2 pareggi e 3 sconfitte per il Pescara. Tra campionato e Coppa Italia il pescara ha segnato 39 reti al Vicenza subendone 48. Nei 15 incontri a Pescara, per i biancazzurri, 6 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte. Il primo incontro assoluto risale al 1941. il 16 novembre, nella 4a giornata di andata di B, il Pescara guidato da Luigi Ferrero subi' due reti dal Vicenza in trasferta. L'ultimo incontro assoluto risale al 17 marzo 2007. Nell'8a giornata di ritorno di serie B 2006-07, Vicenza ancora vittorioso al Menti grazie ad una rete di Cavalli al minuto 65 della ripresa (nella gara Aquilanti fu espulso al 50imo). Nella massima serie le due squadre si sono incontrate nella sola stagione 1977-78. Per il Pescara di Cadè e Aggradi fu il primo anno di serie A. In campo una formazione che ancora oggi rimane nella memoria di tutti. Piloni, Motta, Mosti, Zucchini, Andreuzza, Mancin, Cinquetti, Repetto, Orazi, Nobili e Bertarelli. Per il Vicenza uno su tutti Paolo Rossi, destinato a lasciare la propria firma sulla storia del calcio mondiale. All'andata Vicenza-Pescara (5giornata 23 ott 1977) fini' 1 a 1 con autorete di Zucchini e rete del pareggio di Bertarelli al minuto 53. Il ritorno, allo stadio Adriatico, il 26 febbraio 1978, il Pescara dopo aver chiuso la prima frazione di gioco in vantaggio grazie alla rete di Repetto al 43imo subi' nella ripresa l'1-2 vicentino. Pareggio di Paolo Rossi al 69imo e vantaggio definitivo di Leji al 78imo. In panchina per i biancorossi mister Fabbri. Il Pescara non ha mai segnato piu' di 3 gol al Vicenza mentre i biancorossi in 3 occasioni hanno messo a segno 3 reti e in 2 hanno superato il tris contro i biancazzurri. Per i veneti un 6-2 il 26 giugno 1949 e un pesantissimo 0-4 all' Adiatico il 27 febbraio 2007. Questi i precedenti In serie A in casa 1977-78 5 05° R 26 feb 1978 Pescara - Vicenza 1-2 fuori casa 1977-78 5 05° A 23 ott 1977 Vicenza - Pescara 1-1 In serie B in casa camp. serie giorn. A/R data partita ris. 1941-42 B 04° R 22 mar 1942 Pescara - Vicenza 2-0 1948-49 B 20° A 30 gen 1949 Pescara - Vicenza 0-0 1993-94 B 18° R 29 mag 1994 Pescara - Vicenza 2-2 1994-95 B 14° A 11 dic 1994 Pescara - Vicenza 1-1 1999-00 B 11° A 14 nov 1999 Pescara - Vicenza 0-1 2003-04 B 18° A 07 dic 2003 Pescara - Vicenza 0-0 2004-05 B 07° R 27 feb 2005 Pescara - Vicenza 4-0 2005-06 B 03° A 08 set 2005 Pescara - Vicenza 3-1 2006-07 B 08° A 22 ott 2006 Pescara - Vicenza 0-0 fuori casa camp. serie giorn. A/R data partita ris. 1941-42 B 04° A 16 nov 1941 Vicenza - Pescara 2-0 1948-49 B 20° R 26 giu 1949 Vicenza - Pescara 6-2 1993-94 B 18° A 09 gen 1994 Vicenza - Pescara 3-3 1994-95 B 14° R 07 mag 1995 Vicenza - Pescara 3-1 1999-00 B 11° R 09 apr 2000 Vicenza - Pescara 3-1 2003-04 B 18° R 09 mag 2004 Vicenza - Pescara 1-1 2004-05 B 07° A 10 ott 2004 Vicenza - Pescara 0-0 2005-06 B 03° R 19 gen 2006 Vicenza - Pescara 0-1 2006-07 B 08° R 18 mar 2007 Vicenza - Pescara 1-0
 
08/12/2010  SOLOPESCARA.COM

VICENZA-PESCARA: STORIA DI UN GEMELLAGGIO

"Pescara/Vicenza, nessuna differenza, Vicenza/Pescara, nessuno ci separa": ecco da anni il motto di questa fratellanza. Al "Menti", fa spesso capolino uno striscione dei "Rangers" e ad ogni gol del Pescara parte un boato, poi un applauso. Quella con i tifosi vicentini è un gemellaggio storico, nato il 9 gennaio del 1977, quando oltre tremila Pescaresi invasero praticamente la città veneta... L'amicizia nacque in quell' occasione, con il pescara che espugnò il Menti, e con i sostenitori vicentini che, nonostante la delusione, salutarono l' uscita dallo stadio dei nostri pescaresi con un clamoroso e sincero applauso. E così anche nella gara di ritorno i sostenitori biancorossi furono accolti calorosamente dai pescaresi, ricambiando l'ospitalità ricevuta. Al termine del campionato le due tifoserie festeggiarono inisieme le promozioni delle rispettive squadre. L' anno successivo (l'anno della prima promozione del Pescara in Serie A), grazie agli accordi presi dai capi ultras, ci fu il gemellaggio ufficiale, avvenuto in occasione della gara Vicenza - Pescara (1977/1978) dove nel prepartita Ciro, capo dei Rangers, e Moreno, leader degli ultras vicentini, si scambiarono le sciarpe a centrocampo. Una storia lunga piu' di trent'anni che nonostante la tante traversie è felicemente destinata a rinnovarsi con le due squadre nuovamente impegnate nel medesimo campionato. Un rapporto quello tra pescaresi e vicentini fatto di reciproco rispetto e supporto che ha superato esami non sempre facili. Supporto reciproco in occasione di particolari eventi come quando il Vicenza rischiò la C2, nello spareggio di Ferrara col Prato. A tifare biancorosso, sugli spalti del "Paolo Mazza", c'erano anche 1.000 pescaresi e così, quando fu il Pescara ad aver bisogno di supporto, nella sfida promozione col Martinafranca, i "Vigilantes" berici ricambiarono gridando assieme agli ultras biancazzurri. Rispetto nonostante le squadre spesso siano state avversarie in campo. Difficile dimenticare l'imbarazzo dei pescaresi al gol di Speranza (citando il buon Roberto ideatore del "progetto" Essequisse"), che violò uno 0-0 già scritto, un pareggio gradito da tutti, in un clima quasi irreale per la neve che cadeva copiosa e soprattutto per il dramma che aveva colpito il centravanti biancorosso Gonzales, amputato al braccio poche ore prima. Era Vicenza-Pescara del 17 gennaio 2006. Il piu' delle volte questo gemellaggio non ha mai impedito che in campo le due formazioni se le siano date di santa ragione ma la festa sugli spalti è sempre terminata davanti ad una buona tavola imbandita. Un rituale che si ripete da anni e che anche in occasione del ventennale del gemellaggio (il 3 settembre 1997 in Pescara-Vicenza di Coppa Italia) e del trentennale, i vari club hanno sfoderato bandiere e tovaglie! Se il Pescara gioca in trasferta sono i tifosi vicentini che ospitano i pescaresi, se si gioca a Pescara sono i vicentini ospiti della nostra città. In tanti, in casi di grande amicizia, partono anche il sabato per alloggiare ospiti nella città sede della gara. In molti ricordano ancora l'abbuffata in pineta nel 1994. Il Pescara a rischio retrocessione (si salvo', con Rumignani, nell'ultima gara di campionato a Cosenza) gioco' la penultima gara casalingha contro il Vicenza non ancora matematicamente promosso. La gara termino' con un bel pareggio a cui segui', subito dopo, un banchetto con tavolini imbanditi in pineta con porchette fumanti, bevande a non finire e zeppo di hurrà. Dunque un gemellaggio storico e consolidato che da lustro ad entrambe e che in un calcio dove è solo la violenza a fare notizia spicca come esempio per tutti gli sportivi. Per usare ancora un'altra bella frase, ma questa volta di Moreno De Munari sul gemellaggio tra Vicenza e Pescara diciamo: Il calcio dovrebbe essere cosi'... Tra i vari approfondimenti sull'argomento segnaliamo appunto il libro di Moreno De Munari "Lanerossi - Vicenza. Questo è il libro che ogni tifoso biancorosso vorrebbe leggere" edito nel 2009 da La Serenissima editore. Nel libro un interessante capitolo dedicato al gemellaggio con il Pescara... "P come Pescara".

Guarda le foto del gemellaggio
 
06/12/2010  SOLOPESCARA.COM

IL PESCARA PREPARA LE MOSSE DI MERCATO

Primi passi della società sul mercato. Gli obiettivi restano sempre un difensore centrale e un attaccante. In difesa, Di Francesco, gradirebbe Paolo Bianco del Sassuolo un giocatore con personalità ed esperienza abituato a lavorare con grande intensità e molta atenzione alla tattica. Altri nomi sono quelli del mancino bolognese Cherubin e del cesenate slovacco Petras. In attacco, resta tra le prime scelte il calciatore ceco in forza alla Lazio Kozak. Altre piste portano verso l'attaccante Daniele Martinetti del Sassuolo. Sembra invece praticamente definito l’accordo con la Roma per il riscatto della comproprietà di Stoian e per avere in prestito con diritto di riscatto, il giovane difensore centrale Sini. Nei prossimi giorni sarà in prova a Pescara un giovanissimo centrocampista francese visionato dal ds Delli Carri nel suo recente giro in Francia.
 
06/12/2010  SOLOPESCARA.COM

ANCHE PIERPAOLO CAMPLONE, STAR DEL CINEMA, ASPETTA LA TESSERA DEL TIFOSO

Su Abruzzo Web bella intervista di Manuela Garofalo a Pierpaolo Camplone, star del cinema abruzzese che si confessa tifoso del Pescara in attesa della tessera del tifoso. questo un breve passo dell'intervista. ...Pierpaolo ha un'altra grande passione abruzzese: è tifosissimo del Pescara Calcio, e “in questi giorni attendo con ansia che mi arrivi la tessera del tifoso”, racconta. Come nasce la tua passione per il Pescara? Innanzitutto amo questa città, il fatto che c’è il mare, la sua modernità, e voglio andarci a vivere appena sarà possibile. E poi tifo per il Pescara da quando ero bambino. Papà mi portò all’Olimpico a vedere Roma-Pescara, e la partita finì 0-1. Al gol del Pescara ho esultato, e da qual giorno è iniziato il mio tifo per questa squadra. il testo integrale dell'intervista su Abruzzo Web all'indirizzo

http://www.abruzzoweb.it/
 
06/12/2010  SOLOPESCARA.COM

VICENZA-FROSINONE FINISCE 1-0

Nel posticipo della diciottesima giornata il Vicenza si impone 1 a 0 sul Frosinone e conquista la terza vittoria consecutiva. Nonostante il campo reso scivoloso e pesante dalla neve caduta nel corso della gara, i biancorossi hanno disputato novanta minuti di grande tenacia che li ha visti premiati dal gol di Abbruscato a 15’ minuti dal termine. Il primo pericolo è degli ospiti al 4’. Zanchi viene ammonito per un fallo al limite. La successiva punizione battuta da Lodi trova pronto Russo che smanaccia in angolo. La risposta del Vicenza è affidata ad Abbruscato che calcia anche lui una punizione dai venti metri ma la palla sorvola la traversa. Al 21’ scatta il giallo anche per Martinelli e al 25’ Botta verticalizza per Abbruscato che, complice lo scivolone di Terranova, si invola verso la porta e conclude a giro di sinistro. La sfera si spegne di poco sopra l’incrocio dei pali. Poco dopo la mezz’ora è il turno di Botta ben pescato in area da un traversone di Gavazzi. La deviazione aerea del centrocampista non inquadra però lo specchio della porta. Al 39’ altra occasione per il biancorossi con Soligo che da sinistra trova l’inserimento centrale di Misuraca che stoppa di destro e calcia di sinistro al volo. Decisiva in questo caso l’opposizione di Sicignano che di piede sventa la minaccia. Al rientro dagli spogliatoi subito un cambio fra le fila biancorosse: esce Salifu ed entra Rossi. Il Vicenza torna a spingere e al 9’ sfiora il gol. Paro si incarica di una punizione dai venti metri e di destro scavalca la barriera ma la sua conclusione colpisce il palo a Sicignano battuto. Un minuto dopo Misuraca serve con un pallonetto Abbruscato in profondità ma il tocco del centravanti viene stoppato dall’uscita dell’estremo ciociaro. Al 17’ Carboni richiama Cariello per inserire Di Tacchio mentre Maran toglie Soligo e mette in campo Di Matteo. La partita continua a farla il Vicenza che però fatica a trovare sbocchi nella retroguardia frusinate. Al 28’ Bottone lascia il posto a Basso e Maran gioca la carta Baclet al posto di Misuraca. Al 32’ il Vicenza passa in vantaggio. Gavazzi si libera per il cross basso dalla destra. Sulla palla si avventa Rossi che di tacco devia a colpo sicuro. Sicignano è prodigioso ad opporsi su questo tentativo ma niente può sulla pronta ribattuta del numero dieci biancorosso che a porta sguarnita deposita in rete. La reazione del Frosinone non si fa attendere e Santoruvo di testa da pochi passi manda alto un buon cross del neo entrato Basso. Al 35’ viene ammonito Ben Djemia per gioco falloso e poco dopo stessa sorte tocca a Grippo che un minuto più tardi viene sostituto da Di Carmine. Nel finale da segnalare le ammonizioni comminate a Baclet, squalificato per la prossima sfida con il Siena e Lodi. Finisce 1 a 0 e i biancorossi volano a quota 25 punti in classifica
 
05/12/2010  SOLOPESCARA.COM

LE VOCI DEI PROTAGONISTI

Eusebio Di Francesco E' soddisfatto, ma non del tutto contento l'allenatore Eusebio Di Francesco. Soddisfatto della prestazione del Pescara, ma non felice per il risultato. «Il pareggio ci può stare, per carità», mormora il tecnico biancazzurro in maniera poco convinta, «però...». C'è un però, certo. «Il salto di qualità vero e proprio arriverà nel momento in cui saremo più cinici e sapremo gestire meglio il vantaggio». Bepi Pillon Il tecnico del Livorno, ce l'ha con l'arbitro Guida di Torre Annunziata. «Il rigore c'era, il contatto tra Tavano e il difensore è stato netto», ha detto il tecnico ex Ascoli, «e poi non mi è piaciuto nella gestione della partita». Andrea Mengoni «Martedì ho perso una persona che mi era molto cara. Una zia che mi aveva un po’ fatto da madre. Sono contento di poterlo dedicare a lei. Ho avuto un po’ di fortuna, ma dopo tanti pali, traverse e salvataggi impossibili, credo di averla anche meritata...» «Il rigore? A mio avviso non c'era, ma non ho ancora rivisto le immagini. Il Pescara comunque si è reso protagonista di una buonissima prestazione, mettendo in difficoltà una squadra composta da tanti bei giocatori e allenata bene. Peccato, perchè se avessimo chiuso il primi 45' sul 2-0 probabilmente avremo potuto pure portare via i tre punti». Romano Perticone «Purtroppo la partita è stata caratterizzata dalla deviazione e dalla mancata espulsione di Ariatti a fine primo tempo. Per il resto credo che il Livorno si sia espresso su buoni livelli, reagendo nel migliore dei modi al gol di Mengoni. Due punti persi, o un punto guadagnato? Beh, in un sabato dominato dagli episodi è difficile esprimere un giudizio». Fabrizio Lucchesi «L’organizzazione questa squadra l’aveva sempre avuta - dice - ma oggi abbiamo mostrato una grande maturità nella gestione della gara. Si è visto soprattutto dopo il gol del Livorno, quando non ci siamo disuniti e abbiamo ripreso a giocare e metterli in difficoltà. Davvero un segnale importante per la nostra stagione».
 
05/12/2010  SOLOPESCARA.COM

TORINO-SIENA FINISCE 1 A 1

Torino e Siena hanno pareggiato 1-1 nel match valido per la 18esima giornata del campionato di Serie B. Granata avanti al 13' con De Vezze, replica toscana all'86' con Brienza. In classifica il Siena sale a 33 punti e aggancia l'Atalanta al secondo posto, a 7 lunghezze dal Novara capolista. Il Torino, con 26 punti, è settimo. Risultati (18ma giornata). Albinoleffe-Empoli 2-0, Ascoli-Padova 1-0, Cittadella-Triestina 4-1, Grosseto-Modena 3-1, Livorno-Pescara 1-1, Novara-Crotone 3-0, Portogruaro-Atalanta 1-2, Sassuolo-Piacenza 1-1, Varese-Reggina 1-0. Torino-Siena 1-1. La classifica. Novara 40 punti; Atalanta e Siena 33; Varese 29; Livorno e Reggina 28; Torino 26; Empoli 25; Padova e Pescara 24; Cittadella, Vicenza e Crotone 22; Grosseto 21; Modena 20; Albinoleffe 19; Ascoli e Frosinone 18; Sassuolo, Piacenza e Triestina 17; Portogruaro 14.
 
04/12/2010  SOLOPESCARA.COM

BUON PUNTO A LIVORNO: FINISCE 1-1

Un concreto e coriaceo Pescara strappa meritatamente un punto al Picchi di Livorno ottenendo così il quinto punto in sette giorni. Di Francesco opta per il 4-4-1-1 e continua a dare fiducia al baby Capuano che anche stavolta non demerita affatto come terzino sinistro (lui è un centrale), mentre al posto di capitan Olivi c’è Sembroni che insieme a Mengoni e Zanon compongono la difesa davanti a Pinna. A centrocampo operano Tognozzi e Cascione con Gessa e Ariatti sulle fasce, mentre Soddimo è il trequartista che gioca alle spalle di Sansovini. Il Pescara tiene bene il campo e passa al 13’ grazie ad una punizione tirata da Mengoni che inganna De Lucia grazie ad una deviazione della barriera; ci si aspetta la reazione dei toscani, ma i biancazzurri reggono bene gli amaranto e di fatto non rischiano nulla per tutto il primo tempo. Nella ripresa il Livorno sembra più battagliero, ma anche stavolta si ha l’impressione che il Pescara possa reggere bene gli avanti amaranto, ma la solita distrazione difensiva, permette a Schiattarella di pareggiare di testa al 53’ su cross dell’ex Luci. Entra anche il bomber Tavano, ma il Pescara controlla bene il Livorno e con Soddimo rischia anche di vincere quando il suo bolide da oltre venti metri si stampa sul palo. Sul finale oltre alla girandola di sostituzioni si assiste al forcing finale dei padroni di casa che però sono controllati anche piuttosto facilmente dai biancazzurri che così tornano a casa con un bel punto confermando la posizione di classifica a ridosso della zona play off. Questo il tabellino LIVORNO: De Lucia, Miglionico, Perticone, Knezevic (22'pt Salviato), Lambrughi, Surraco, Luci, Schiattarella (39'st Prutsch), Iori, Pagano (9'st Tavano), Dionisi. In panchina: Mazzoni, Di Bella, Volpato, Bencivenga. Allenatore: Pillon. PESCARA: Pinna; Zanon, Mengoni, Sembroni, Capuano; Gessa, Tognozzi, Cascione, Ariatti (29'st Nicco); Soddimo (34'st Bonanni); Sansovini (25'st Maniero). In panchina: Bartoletti, Del Prete, Petterini, Verratti. Allenatore: Di Francesco. ARBITRO: Guida di Torre Annunziata. RETI: al 14’ Mengoni, al 53’ Schiattarella
 
04/12/2010  SOLOPESCARA.COM

RISULTATI SERIE BWIN

Risultati serie BWin Ottimo pari del Pescara che ferma il quotato Livorno grazie alle reti di Mengoni al 14’ (tiro deviato su punizione) e Schiattarella su colpo di testa al 53’. Albinoleffe 2 - 0 Empoli Ascoli 1 - 0 Padova Cittadella 4 - 1 Triestina Grosseto 3 - 1 Modena Livorno 1 - 1 Pescara Novara 3 - 0 Crotone Portogruaro 1 - 2 Atalanta Sassuolo 1 - 1 Piacenza Varese 1 - 0 Reggina Torino - Siena domani Vicenza - Frosinone domani
 
03/12/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU LIVORNO-PESCARA

Dopo il pareggio conquistato martedì in casa del Frosinone, per il recupero della sedicesima giornata, il Pescara Calcio sabato sarà di scena a Livorno. Morale altro per i ragazzi di Eusebio Di Francesco a tre punti dai play off e a sette dagli spareggi salvezza. La gara, valevole per la diciottesima giornata del campionato cadetto, inizierà alle 15 e sarà affidata a Guida di Torre Annunziata, coadiuvato da Giallatini e Costanzo PESCARA La squadra è già nel ritiro di Livorno. Sono rimasti a casa gli infortunati Ganci, Stoian e Olivi. I primi due rientreranno nel 2011, mentre il capitano dovrà rimanere fuori per almeno dieci giorni. Tra i 21 convocati c'è anche il giovane Verratti, rientrato ieri in gruppo dopo aver giocato in Nazionale under 19 contro la Romania. Contro i granata è possibile che Di Francesco mandi in campo dal primo minuto l'attaccante Riccardo Maniero, andato a bersaglio a Frosinone. LIVORNO Il Livorno anti-Pescara, salvo sorprese dovrebbe essere già fatto. Il ritorno di Luci, che ha scontato la squalifica, dovrebbe essere l'unica variante rispetto alla squadra che ha espugnato Bergamo. Out per infortunio Barusso, Bernardini e Danilevicius. PROBABILI FORMAZIONI LIVORNO (4-4-2): De Lucia; Perticone, Miglionico, Knezevic, Lambrughi; Surraco, Luci, Iori, Schiattarella; Dionisi, Pagano PESCARA (4-4-1-1): Pinna; Zanon, Mengoni, Sembroni. Petterini(Ariatti); Gessa, Cascione, Tognozzi, Bonanni; Soddimo; Maniero ARBITRO Livrono-Pescara sarà diretta dal signor Marco Guida di Torre Annunziata, coadiuvato da Giallatini e Costanzo e dal Quarto uomo Velotto. PROTAGONISTI Pillon "La sconfitta di Bari ha messo in evidenza, ancora una volta, come i nostri ragazzi debbano essere sempre concentrati e giocare ogni incontro come se fosse una finalissima". Il tecnico labronico continua: "Con il Pescara non possiamo permetterci distrazioni, loro sono un buon complesso. Sono forti fisicamente, hanno una buona tenuta atletica, ci mettono grinta e sono bravi sulle palle inattive. Davanti con elemnti come Sansovini possono far male in ogni istante". "Spetterà a noi, continua Pillon, non farci trovare mai disattenti. Siamo un bel gruppo ed anche in campo quando siamo al top della concentrazione, riusciamo a dimostrarlo. Rispetto a Bergamo rientrerà Luci ed avremo Tavano a disposizione". Infine sul campionato: "Mi ripeto, sarà decisivo essere nelle posizioni che contano da fine Marzo inizio Aprile, pensate che ancora mancano venticinque partite. Può succedere di tutto sia in postivo che in negativo".
 
03/12/2010  SOLOPESCARA.COM

ALTRO PUNTO DI PENALIZZAZIONE ALL'ASCOLI

Ancora un altro punto di penalizzazione per l'Ascoli da parte della Corte di Giustizia federale. Lo ha reso noto la Figc. La Corte, infatti, ha accolto il ricorso del Procuratore federale avverso il proscioglimento della società Ascoli Calcio 1898 S.p.A. e di Roberto Benigni, amministratore unico, e Massimo Collina, consulente amministrativo. Per effetto dell'accoglimento del ricorso, la Corte "infligge alla società Ascoli Calcio 1898 S.p.A. 1 punto di penalizzazione e mesi 2 di inibizione ciascuno ai sigg.ri Benigni Roberto e Collina Massimo". La Corte ha invece respinto il ricorso dell'Ascoli avverso le inibizioni di 14 mesi nei confronti di Benigni e Collina ed avverso la penalizzazione di punti 3 in classifica da scontarsi nella corrente stagione sportiva, inflitte a seguito di deferimento del Procuratore Federale.
 
02/12/2010  SOLOPESCARA.COM

ARRIVA LO SCIOPERO

L'Italia resta nuovamente senza pallone. Quattordici anni dopo il primo stop del campionato, le saracinesche della Serie A torneranno ad abbassarsi, l'11 e 12 dicembre prossimi, per una giornata di sciopero. A proclamarlo è stato il sindacato dei calciatori, al termine dell'incontro in Federcalcio con la Lega di Serie A per il nuovo contratto collettivo. I giocatori si fermano per protestare contro la proposta di rinnovo del contratto presentata dalla Lega, e si preparano a incrociare le gambe in occasione della 16ª di campionato. Una decisione destinata a far discutere, non solo nel mondo del calcio. «E' uno sciopero lunare, gli italiani saranno esterrefatti», subito censura il portavoce Pdl, Daniele Capezzone. E difatti il sindacato calciatori ci tiene a precisare che non si tratta di sciopero, ma di fermo al campionato. I tifosi italiani non perderanno la 16ª giornata, la vivranno in un'altra data. Una precisazione che non tranquillizza affatto il presidente del Coni Gianni Petrucci, che ritiene l'agitazione «un atto intimidatorio, prepotente e arrogante», «la manifestazione di un'assoluta lontananza dall'attuale momento del Paese e una scarsa attenzione per le sorti del calcio italiano». Lo stop al campionato di serie A «nasce dal rifiuto della Lega di accettare l'impostazione Aic, più volte ribadita, che assicurava la piena disponibilità a discutere 6 degli 8 punti indicati dalla Lega, con esclusione di allenamenti separati e trasferimento coatto». Questo il comunicato diffuso dall'Assocalciatori per annunciare ufficialmente, al termine di una giornata convulsa, la sue decisione. Che ha ovviamante scatenato la dura reazione del presidente della Lega, Maurizio Beretta: «Stiamo assistendo ad un pericoloso gioco al massacro da parte dell'Aic. Lo sciopero dei calciatori è una decisione irresponsabile e senza ragioni. Per il calcio italiano è una giornata senza precedenti». In realtà, sono state tante in passato le minacce e le proteste, ma solo una volta si era arrivati fino allo sciopero. Il primo era stato messo in scena 14 anni fa, il 16 e il 17 marzo 1996, quando i calciatori si rifiutarono di scendere in campo per protestare contro la mancata soluzione di una serie di questioni, tra cui l'accordo collettivo dopo l'entrata in vigore della Legge Bosman. Per trovare il primo sciopero solo minacciato, bisogna tornare all'11 maggio 1969, quando gli assi del pallone chiesero l'abrogazione della norma che permetteva alle società di A e B di ridurre gli emolumenti del 40% se i giocatori non avessero raggiunto un determinato numero di presenze. La diatriba si risolse con l'accettazione delle richieste dell'Assocalciatori e l'annullamento della norma
 
02/12/2010  SOLOPESCARA.COM

LIVORNO-PESCARA: NUMERI E PRECEDENTI

I precedenti tra Pescara e Livorno partono dal Campionato misto A e B post bellico di Centro Sud 1945-46. 6 precedenti in totale tra c1 e serie B. Primo incontro assoluto il 30 dicembre 1945 dove il Pescara di Giuseppe Marchi contro l'allora Pro Livorno perse in trasferta per 1 a 0 (gol di Raccis al 73’) Ultimo prcedente assoluto sempre in trasferta nel 2004. Nel campionato di serie B 2003-04, il 3 aprile 2004, il Pescara di Iaconi subi' un pesante 5 a 1 dal Livorno di Mazzarri. A segno Lucarelli, Protti, Danilevicius e Gorgone per il Pescara. 6 gol complessivi messi a segno dai biancazzurri contro i 10 livornesi. 7 i gol subiti e 5 i gol messi a segno in trasferta dai biancazzurri contro gli amaranto. Nei 3 precedenti in terra Toscana il Pescara ha subito due sconfitte riuscendo in una sola occasione, nel 1982, ad imporee un 1-3. L'unica vittoria sugli amaranto in toscana giunse grazie alla doppietta di Mazzeo (15' e 30') e al terzo gol di Galli al minuto 53. Per i padroni di casa gol della bandiera di Piga al 76imo. I numeri delle due formazioni a confronto dopo la 17a Dopo 17 giornate di campionato il Livorno è quinto con 27 punti. Il Pescara nono con 23 punti. Gli amaranto in casa hanno vinto 4 partite, 2 i pareggi, 2 le sconfitte (12 gol fatti, 10 subiti). I biancoazzurri abruzzesi fuori hanno vinto 2 volte, 3 pareggi e 3 sconfitte (6 gol fatti, 8 subiti) Possesso palla (%): Livorno 51/Pescara 49 Tiri dentro/totali: Livorno 5/14-Pescara 4/11 Palle giocate: Livorno 553/Pescara 532 Assist: Gessa (Pe) 27, Surraco (Li) 24 Assist vincenti: Bonanni (Pe) 4, Dionisi (Li) 4 Tiri: Dionisi (Li) 45, Sansovini (Pe) 38, Tavano (Li) 30 Reti: Dionisi (Li) 6, Sansovini (Pe) 5
 
02/12/2010  SOLOPESCARA.COM

I BIGLIETTI PER LIVORNO

I biglietti del settore ospiti per i tifosi del Pescara per la trasferta di Livorno sono in vendita presso: Bar Profeta, Via Tiburtina 318 Pescara Copy Bet Service snc, Via Largo Madonna 66/67 Pescara Eurotour, Via Genova, 20 Pescara KING Internet Point, Via Rigopiano 103 Pescara New Midas Cafè, Via Pepe, 53/57 Pescara Royal Bar, Via D'Avalos 110 Pescara Tabaccheria Camaioni Anna Maria, Via Benedetto Croce, 197 Pescara Tabaccheria Paolini, Via Rio Sparto 108 Pescara I biglietti del settore ospiti saranno inoltre in vendita: - nelle biglietterie "Booking Show" di tutta Italia Sarà possibile acquistare 4 biglietti a persona presentando i documenti d'identità, tessera del tifoso o ricevuta della stessa. Il costo del tagliando è €. 13,00.
 
02/12/2010  SOLOPESCARA.COM

ESORDIO CON ASSIST PER VERRATTI NELL'UNDER 19

Dal sito ufficiale ITALIA - ROMANIA 3-1 Italia: Perin (1' st Bardi), Ghiringhelli, De Sciglio (14' st Possenti), Suagher, Mannini, Bianchi, De Vitis (1' st Scialpi), Minotti (36' st Calvano), Verratti, Verdi (31' st Lussardi), Iemmello (20' st Beretta). All. Zoratto Romania: Oemenisaw, Daruiala, Murgoci, Peteleiz, Guzu (18' st Herghelisiu, Carstocea (15' st Walleth), Florean, Stanciu, Markus 23' st Stoica), Benaar, Gerediuc. All. Burchiel Reti: 4' pt Markus, 6' pt e 18' pt Iemmello, 16' st Verdi. Vincono gli azzurrini la gara amichevole con la Romania per 3-1 che si è svolta al Romeo Gigli di Imola. Novanta minuti per il nostro Marco Verratti che oltre a disputare un'ottima gara ha servito l'assist vincente a Verdi per il definitivo 3-1.
 
30/11/2010  SOLOPESCARA.COM

FROSINONE-PESCARA 1-1: CRONACA E TABELLINO

Frosinone e Pescara hanno pareggiato 1-1 nel prosieguo della gara della 16/a giornata sospesa a fine primo tempo per la pioggia, il 20/11. Reti di Sansone (F) al 1' e pareggio di Maniero (P) al 26'. Il Pescara esce dal Pantano del Matusa guadagnando un punto. Il match si è concluso con il punteggio di 1-1 in 45 minuti giocati al limite della praticabilità sempre a causa della pioggia. Le squadre, ripartite dal primo minuto del secondo tempo dal punteggio di 0-0, hanno visto alcuni cambi nelle due formazioni ma a cambiare non è stato il tempo assolutamente inclemente sul Matusa. Nel Pescara conferma per il buon Capuano sulla sinistra e schieramento difensivo inedito con Del Prete sulla destra e Alcibiade a far coppia centrale con Mengoni (oggi capitano). Centrocampo con Ariatti, Gessa, Cascione e Nicco. Attacco affidato a Sansovini con Bonanni a supporto. Carboni presenta i gialloblù con la novità Scarlato, che insieme a Terranova, Catacchini e Bocchetti difende la porta difesa da Sicignano. A centrocampo Grippo e Bottone in mezzo , con Lodi e Basso sulle corsie esterne. Davanti la coppia Santoruvo-Sansone. Vantaggio dei ciociari al 2' della ripresa con il gol di Sansone che sfrutta una indecisione difensiva dell'ex Del Prete e Alcibiade. Laziali in attacco alla ricerca del raddoppio, ma le conclusioni di Lodi al 5’ e al 7’ si perdono sul fondo. Il Pescara si affaccia in area avversaria al 13’, ma Sansovini non approfitta di un'indecisione di Scarlato e Catacchini e manda di poco fuori. Il pareggio al 26' con il gol di Maniero che risolve una mischia propiziata da un buon recupero al limite di Sansovini. La girandola di cambi e il campo spezzettano il gioco e nessuna delle due squadre riesce a costruire le giuste trame offensive. Finisce 1-1. In classifica piccolo passo in avanti per entrambe. Pescara a quota 23 sorpassa Crotone e Vicenza. I MIGLIORI Maniero 7: Uno dei più criticati di questa stagione è il migliore in campo. Segna un gol pesante, si sblocca e sgomita e lotta su tutti i palloni Capuano 6,5: Il 19enne terzino aveva giocato il primo tempo il 20 novembre scorso, facendo intravedere buone qualità che ieri ha confermato di possedere. Sicuro e sempre in partita non cerca di strafare e non cade nei tranelli di Lodi. Non da mai l'impressione di essere in difficoltà. Farà strada. I PEGGIORI Ariatti 5.5: Certamente ha bisogno di tempo per dimostrare tutte le sue potenzialità ma il Pescara forse non puo' aspettare. Del Prete 5.5: si fa saltare secco da Sansone in occasione del gol ciociaro Di seguito la classifica aggiornata: Novara 37; Siena 32; Atalanta 30; Reggina 28; Livorno 27; Varese 26; Empoli 25; Torino 25; Padova 24; Pescara 23; Crotone 22; Vicenza 22; Modena 20; Cittadella 19; Grosseto 18; Frosinone 18; Triestina 17; Ascoli 16; Sassuolo 16; Piacenza 16; AlbinoLeffe 16; Portogruaro 14. Tabellino 2° tempo FROSINONE-PESCARA 1-1 Frosinone (4-3-2-1): Sicignano; Catacchini, Scarlato, Terranova, Bocchetti; Grippo, Bottone, Cariello; Lodi, Sansone; Santoruvo. Allenatore: Carboni Pescara (4-4-1-1): Pinna; Del Prete, Alcibiade, Mengoni, Capuano; Gessa, Nicco, Cascione, Arriatti (Maniero); Bonanni; Sansovini. Allenatore: Di Francesco Arbitro: Ruini di Reggio Emilia; assistenti Costa di Palermo e Vivenzi di Brescia reti: 2' st Sansone, 26' st Maniero. Note: Pioggia intensa con campo ai limiti della praticabilità. Si gioca con le luci artificiali.
 
29/11/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SUL RECUPERO FROSINONE-PESCARA

Domani, ore 15:00, in programma il recupero al Matusa di Frosinone della gara interrotta per pioggia lo scorso 20 novembre. Contro i Ciociari si giocherà solo la seconda frazione di gioco partendo dal risultato di 0 a 0. Il Frosinone sull'orlo della crisi Diciassette punti in altrettante giornate di campionato e una precarietà di classifica da fare spavento. Per il Frosinone, alla quinta consecutiva stagione in serie B, è il torneo più difficile di tutta la sua breve storia nel calcio che conta. Il cammino di Sicignano e soci non è dei più entusiasmanti e la media (un punto a partita) non aiuta certo a risollevare il morale di una squadra che non solo non vince da un mese, ma al primo errore che commette subisce il gol con una facilità estrema. Vincendo contro gli abruzzesi tornerebbe un po’ di serenità e di autostima nel clan giallazzurro anche perché con 20 punti il Frosinone si metterebbe alle spalle 9 formazioni e porterebbe a + 4 il vantaggio sulla quint’ultima, l’AlbinoLeffe, che però l’8 dicembre dovrà giocare al Granillo contro la Reggina. Per i ciociari si parla già largamente e anticipatamente di mercato. La squadra ha bisogno di essere puntellata, ma questo lo sa bene anche la società. Servono un difensore, un centrocampista e un attaccante, ma c’è prima il problema degli esuberi La situazione Il tecnico biancazzurro dovrebbe ancora puntare sul 4-4-1-1 con il possibile ritorno del giovane Marco Capuano sulla difensiva sinistra al posto di Petterini. A Frosinone possibile il ritorno di Tognozzi a centrocampo a far coppia con Cascione con Ariatti e Nicco pronti a subentrare in corso d'opera. Esterni di centrocampo non dovrebbero esserci sorprese con Gessa e Bonanni tra i migliori nella gara con il Portogruaro. In attacco le incertezze sono dettate dalle condizioni di Stoian e Sansovini comunque convocati. Soddimo potrebbe partire titolare alle spalle di Sansovini con Stoian e Maniero da inserire alla bisogna. Verratti salterà Frosinone perché impegnato in nazionale Under 19 (Italia-Romania). Nel Frosinone indisponibili Biso e Stellone. il resto del gruppo si è allenato regolarmente sul campo. Seduta di rifinitura a porte chiuse per Carboni sempre allo stadio Casaleno. Convocati Frosinone Portieri: Frattali, Sicignano Difensori: Ben Djemia, Bocchetti, Cattachini, Guidi, Faccioli, Scarlato, Terranova Centrocampisti: Basso, Bottone, Cariello, Di Tacchio, Grippo, Gucher, Lodi, Sansone Attaccanti: Aurelio, Calil, Di Carmine, Santoruvo, Tavares. Pescara Portieri: Pinna, Cattenari Difensori: Olivi, Mangoni, Alcibiade, Mazzotta, Capuano, Del Prete, Sembroni, Zanon, Petterini Centrocampisti: Ariatti, Bonanni, Gessa, Cascione, Nicco, Soddimo, Tognozzi, Stoian Attaccanti: Sansovini, Maniero Probabili Formazioni Frosinone: Sicignano, Bocchetti, Terranova, Guidi, Catacchini, Cariello, Basso, Grippo, Santoruvo, Bottone, Lodi Pescara: Pinna, Zanon, Mengoni, Olivi, Capuano, Bonanni, Tognozzi, Cascione, Gessa, Soddimo, Sansovini. Arbitro Arbitrerà il Signor Alessandro Ruini di Reggio Emilia, coadiuvato dagli assistenti Costa (Palermo) e Vivenzi (Brescia). IV uomo Pasqua di Tivoli. Previsioni meteo Sul frosinate le previsioni non promettono nulla di buono. Per Martedi' 30, per l'intera giornata, probabilità di precipitazioni superiori all'80%. Protagonisti Di Francesco "giocare soltanto un tempo è una situazione molto strana. È stato giusto sospendere la partita la settimana scorsa, ma questo obbliga una preparazione di partita completamente diversa dal normale. Abbiamo comunque tutte le carte in regola per interpretare al meglio la gara riportando importanti punti salvezza a casa." Carboni "Ora come ora non posso sapere come la squadra reagirà ad una situazione del genere, comunque ci prepareremo. Certo è che non era mai capitato di dover giocare il primo tempo di una partita un giorno e il secondo a distanza di dieci giorni. Quello che so, invece, è che contro il Pescara sabato eravamo scesi in campo con la rabbia giusta e una grande voglia di riscattarci dopo un periodo non troppo fortunato. Ho visto la squadra determinata e che su quel campo impossibile, ha attaccato e cercato di sbloccare il risultato senza concedere nulla agli avversari. Adesso, però, c'è da preparare bene la partita di sabato prossimo contro l'Ascoli. Un'altra battaglia, giocheremo di nuovo al Matusa e dovremo fare di tutto per capitalizzare al massimo il doppio turno casalingo. La squadra è viva e la grande voglia di riscatto che ho notato nel primo tempo contro il Pescara prima della sospensione, mi autorizza a credere che anche contro i marchigiani i ragazzi scenderanno in campo con un solo obiettivo, quello della vittoria". I Precedenti Stagione 1952/53, IV Serie Frosinone-Pescara 3-1 Pescara-Frosinone 1-1 Stagione 1966/67, Serie C Frosinone-Pescara 3-0 Pescara-Frosinone 4-0 Stagione 1971/72, Serie C Frosinone-Pescara 1-1 Pescara-Frosinone 1-0 Stagione 1973/74, Serie C Frosinone-Pescara 1-1 Pescara-Frosinone 0-0 Stagione 2005/06, Serie B Frosinone-Pescara 0-0 Pescara-Frosinone 0-2 Biglietti Il Frosinone Calcio comunica che i possessori dei biglietti relativi alla gara Frosinone-Pescara, sospesa sabato 20 novembre, che verrà recuperata martedì 30 novembre alle ore 15, potranno accedere allo stadio mostrando il tagliando d'accesso nel settore di appartenenza. Coloro, invece, sprovvisti del tagliando potranno acquistarlo al prezzo di € 5,00 per curva e distinti, al prezzo di € 10,00 per tribuna coperta e laterale. La biglietteria sarà aperta domani dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle ore 15.30 alle ore 16.30, e martedì dalle ore 10.00 a inizio gara. Saranno altresì validi gli accrediti omaggio e stampa concessi in occasione della gara rinviata. Coloro che non avessero richiesto l'accredito, potranno farlo entro le ore 15.00 di domani lunedì 29 novembre.
 
28/11/2010  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI SOLOPESCARA.COM

PINNA: colpevole insieme ad Ariatti sul secondo gol preso con un’uscita sbagliata che ricorda un po’ quella con l’Ascoli. Per il resto ordinaria amministrazione. Voto 5 ZANON: dalle sue parti non si passa e conferma la buona intesa sulla fascia con Gessa. Voto 6 ARIATTI: ha la responsabilità di entrambe le reti subite (la seconda in compartecipazione con Pinna), anche se a parziale giustificazione c’è il fatto che ricopriva il ruolo di terzino che non faceva da tempo (Capuano non andava bene?); nella ripresa ha al forza d’animo di reagire e siglare anche la rete del pari con una bella girata che riscatta quasi totalmente il brutto primo tempo. Voto 5,5 OLIVI: non corre mai pericoli. Voto 6 MENGONI: come Olivi non ha particolari difficoltà a fermare gli avanti veneti. Voto 6 CASCIONE: si conferma ancora una volta l’acquisto più azzeccato (l’unico?) del mercato estivo, impreziosendo la gara con una bella doppietta. Voto 7 GESSA: il solito motorino sulla fascia destra, il nuovo Pagano dell’Adriatico. Voto 7 VERRATTI: primo tempo abulico giocato troppo dietro dove non può far male; nella ripresa gioca più avanti, nel ruolo che riteniamo più congeniale alle sue caratteristiche, e fa saltare gli schemi all’intera retroguardia veneta. Serve un assist fantastico per il vantaggio di Cascione. Voto 6,5 STOIAN: sfigato. Alla prima da (meritato) titolare è costretto ad uscire per infortunio dopo pochi minuti. Voto ng BONANNI: è tra i pochi a cercare di far qualcosa nel disastroso primo tempo, nella ripresa serve un assisti di petto per il pari di Ariatti. Prezioso come sempre. Voto 6,5 SODDIMO: insieme a Bonanni e Gessa è tra i meno peggio del primo tempo e mette l’anima in campo. Fondamentale la sua rete che da il “la” alla rimonta. Voto 6,5 MANIERO: la miglior prestazione in biancazzurro. Niente di particolare, ma si batte come un leone su tutti i palloni duellando con la retroguardia avversaria e sfiorando anche la rete in un paio di circostanze. Voto 6,5 TOGNOZZI e NICCO: poco tempo in campo per giudicarli. Voto ng
 
28/11/2010  SOLOPESCARA.COM

PELLEGRINI VICE PRESIDENTE E NUOVO CDA

Attraverso un comunicato diffuso dal sito ufficiale si apprende del mutato assetto societario. Beppe De Cecco rimane saldamente al comando del sodalizio biancazzurro ma alla vice presidenza giunge Amerigo Pellegrini. Lasciano Di Tieri e Bankowski. Questo il comunicato di sabato 27 novembre. Elezione vicepresidente e CdA .. nella sede del Pescara sono stati nominati il vice presidente del sodalizio biancazzurro nella persona di Amerigo Pellegrini e gli amministratori delegati Gianni Pagliarone e Giacinto D'Onofrio subentrati a Nicola Di Tieri e Gabriele Bankowski che hanno dovuto rinunciare all'incarico per motivi professionali. E' stata anche l'occasione per dare il benvenuto ai tre nuovi soci biancazzurri, il neo amministratore D'Onofrio e ai soci Manolo Santilli e Giacomo Vetta. La società ha deciso di rinnovare annualmente le cariche nel mese di giugno, per programmare la stagione futura con nuove strategie economico-finanziarie e sportive.
 
27/11/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-PORTOGRUARO 4-2: CRONACA E TABELLINO

Dopo piu' di un mese (Pescara-Grosseto del 16/10/2010) il Pescara torna alla vittoria interna contro il Portogruaro di Viviani. Il Pescara passa dai fischi (meritati) al trionfo chiudendo il primo tempo sotto di due gol per poi riemergere dagli abissi e travolgere il Portogruaro con una grande ripresa. Di Francesco vince 4 a 2 e si prende la sua rivincita sulla rivale della corsa alla B della passata stagione. Entrambi i mister rinunciano, loro malgrado, alle punte titolari e mandano in campo formazioni piu' o meno rimaneggiate. Per Di Francesco Ariatti terzino sperimentale e Verratti regista dal primo minuto. In avanti Soddimo e Stoian. Viviani rinuncia alle punte Bocalon e Gerardi e risponde al 4-4-1-1 pescarese con una formazione prettamente difensiva. In avanti Cunico supportato da Espinal e Tarana. La gara Avvio terribile per il Pescara che solo dopo 7 minuti perde Stoian per infortunio. Al suo posto entra Maniero. La gara non decolla ma i problemi arrivano dalla sinistra. Ariatti, nel ruolo di terzino, fa il peggio del peggio facendo rimpiangere Capuano e nel primo tempo è vittima delle folate di Tarana. Proprio Tarana costringe l'ex atalantino al fallo da rigore trasformato poi da Cunico al 30’. Sempre Tarana, senza problemi sulla sinistra, segna con un pallonetto elegante il raddoppio (37’). Notte fonda per la squadra di Di Francesco, che chiude il primo tempo tra i fischi con due gol di svantaggio. I biancazzurri sono scossi dalla contestazione e tornano in campo con un altro piglio. Subito mettono sotto i veneti e dopo 4 minuti accorciano con Soddimo: il numero 7 di casa schiaccia di testa in porta un cross perfetto di Gessa da destra. La gara si riaccende e il pubblico alza la voce. Il Portogruaro soffre l'agonismo e il possesso palla e dopo un quarto d’ora arriva il pareggio. Ariatti sfrutta l’appoggio di Bonanni in area e con una girata rasoterra pesca l’angolino dove Rossi non può arrivare. Ariatti riscatta in parte la prestazione del primo tempo. Il Pescara ci crede e non si accontenta del pareggio in rimonta. Al 20’ Verratti costruisce dopo un dribbling un assist per Cascione che raccoglie e batte Rossi con un piatto preciso. Ancora una volta il gol del sorpasso non sazia l'11 di Di Francesco che non frena l' incredibile rimonta. C’è anche spazio per il poker, che porta la firma ancora dell’ex mediano della Reggina. Al 25’ sugli sviluppi di un angolo, Cascione ribadisce in porta una respinta corta della difesa veneta. Il Porto, sembra un pugile suonato e styenta a reagire mentre il Pescara pensa solo a gestire palla e risultato. La gara termina dopo 5 minuti di recupero. Subito martedì il recupero di Frosinone dove si giocherà solo il secondo tempo partendo dallo 0-0. Per Di Francesco alla lunga lista di indisponibili si aggiungono, con grande probabilità, Stoian e Maniero. Tabellino 17a giornata di andata Serie B win 27 novembre 2010 ore 15:00 Stadio Adriatico di Pescara Pescara-Portogruaro 4-2 (0-0) Pescara: Pinna, Zanon, Cascione, Mengoni, Olivi, Soddimo (20'st Nicco), Bonanni, Gessa, Ariatti, Stoian (7' Maniero), Verratti (26'st Tognozzi). In panchina: Cattenari, Capuano, Del Prete, Alcibiade. All. Di Francesco Portogruaro: Rossi, Lanzoni, Cristante, Madaschi (17'st D'Elia), Espinal, Mattielig, Cunico, Gargiulo (27'st Bianchi), Amodio (23'st Gerardi), Tarana, Schiavon. In panchina: Marcato, Scozzarella, Bocalon, Giacobbe. All. Viviani Arbitro: Cervellera di Taranto; assistenti Bianchi di Cosenza e Longo di Paola Reti: 31' rig. Cunico, 38' Tarana, 5'st Soddimo, 15'st Ariatti, 20'st e 25'st Cascione Ammoniti: Ariatti, Mattielig, Rossi Angoli: 7-6 per il Pescara Note: Giornata fredda con sole mite. Terreno in buone condizioni. 6.448 spettatori
 
27/11/2010  SOLOPESCARA.COM

17A GIORNATA BWIN: RISULTATI, MARCATORI E CLASSIFICA

Sono terminate le partite relative alla 17^a giornata di Serie B. Nel big match tra Siena e Novara è terminata per 1-1 e quindi la distanza tra prima e seconda resta invariata: -5. Cade invece l’Empoli in casa contro il Sassuolo, fanalino di coda di questa Serie B, mentre il Torino viene raggiunto fuori casa dal Piacenza. Il Padova dà origine ad uno scoppiettante 2-3 col Varese, con i lombardi che hanno la meglio nel finale. Vittoria esterna del Vicenza sul Crotone, mentre Moriero salva la propria panchina con il successo fuori casa sulla Triestina. Questi i risultati Crotone 1-2 Vicenza (Abbruscato, De Giorgio, Misuraca) Empoli 0-1 Sassuolo (Quadrini) Frosinone 1-1 Ascoli (Terranova, Lupoli) Padova 2-3 Varese (Gallozzi, dos Santos, Bovo, Carrozza, Carrozza) Pescara 4-2 Portogruaro (Cunic rig, Tarana, Soddimo, Ariatti, Cascione, Cascione) Piacenza 1-1 Torino (De Vezze, Cacìa) Siena 1-1 Novara (Larrondo, Gigliotti) Triestina 0-1 Grosseto (Caridi) La classifica dopo la 17^a giornata: Novara 37, Siena 32, Atalanta 30, Reggina 28, Livorno 27, Varese 26, Empoli 25, Torino 25, Padova 24, Crotone 22, Pescara 22, Vicenza 22, Modena 19*, Cittadella 18*, Grosseto 18, Triestina 17, Frosinone 17, AlbinoLeffe 16, Piacenza 16, Sassuolo 16, Ascoli 16, Portogruaro 14.
 
26/11/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-PORTOGRUARO

Il mistrer aveva mischiato le carte lasciando pensare ad un 4-4-1-1. Ma Di Francesco potrebbe optare per il Pescara con il rombo. Inizialmente, il rifinitore doveva essere Verratti. Ieri, però, il trequartista di Manoppello non s’è allenato per una botta ad un polpaccio. Al suo posto, dovrebbe essere ballottaggio tra Stoian e Soddimo. Tognozzi ha svolto lavoro differenziato dopo che l’ecografia ha dato esito negativo. Il mediano potrebbe andare in panchina, così come il baby Capuano. Il terzino sinistro sarà Ariatti. Out Ganci, Petterini e Bartoletti contro il Porto. Il Portogruaro di mister Fabio Viviani non vince da dieci gare ed è reduce da una pesante sconfitta rimediata dal Siena in casa (4-1) nell'ultima di campionato. La squadra è già partita per Pescara, tappa intermedia a Bellaria per l'allenamento di rifinitura, sul pullman con Viviani tanta speranza di far bene ma anche una serie di incognite legate alla formazione. Altinier e Pisani sono rimasti a casa, così come lo squalificato Cardin, nel gruppo ci sono invece Gerardi e Pià, il primo con poche possibilità di impiego, il secondo addirittura con zero chances, aggregato solo per ritrovare l'affiatamento con i compagni dopo tante settimane di indisponibilità. Il tecnico non si sbilancia sulle sue probabili scelte, ma la coppia Cunico-Bocalon è la più accreditata per il reparto d'attacco. Torna a disposizione Amodio, dopo aver scontato il turno di squalifica. Arbitro PESCARA – PORTOGRUARO Designato il Sig. Angelo Cervellera di Taranto (primo anno di CANB). Assistenti Bianchi e Longo. IV uomo Vallesi. OA. Ceccarini Un solo precedente con il Pescara nella stagione 2008-09 (1a g. and Lega Pro Prim Div 31.08.2008 Crotone-Pescara 2-0). Precedenti Due soli precedenti nella storia delle due società relative allo scorso campionato di Lega Pro Prima divisione. Nell'ottava di andata, l'11 ottobre 2009 fini' 2 a 2 allo stadio Mecchia. Gol di Olivi e Sansovini per i biancazzurri e di Marchi e Altinier per i padroni di casa. Sulla panchina del Pescara mister Antonello Cuccureddu Il ritorno, come tutti sappiamo, il 28 febbrio 2010, i veneti espugnarono l'Adriatico grazie al gol di Marchi al 31imo del primo tempo. Nella gara, sul Pescara dell'allora neo tecnico Di Francesco, peso' l'espulsione di Bonanni per un fallo di reazione. Dunque contro il Portogruaro la storia è ancora tutta da scrivere. Biglietti Sono in vendita i biglietti per la gara di sabato presso i punti bookingshow (www.bookingshow.com). I prezzi: Poltronissima 31,50 euro (ridotti 18); Tribuna Maiella 13,50 (9); Tribuna Adriatica 10 (5); Curva Nord 7 (4). Protagonisti Olivi Contro il Portogruaro sarà una partita fondamentale - dice il capitano, rientrato sabato a Frosinone - perché nelle ultime uscite casalinghe le cose sono andate male e dobbiamo tornare a dimostrare di essere ancora la squadra solida di qualche settimana fa. E poi una vittoria contro i veneti, dopo i precedenti dell’anno scorso, vorremmo conquistarla tutti". Sansovini "A livello personale sono contento di questi cinque gol ma sarei ancora più felice se, alle mie prestazioni, si abbinassero punti in classifica per la squadra". "Siamo una squadra che ha una vocazione offensiva totale, che sa attaccare con molti uomini e infatti ha portato al gol diversi elementi, di tutti i reparti. Non serve a nulla parlare di singoli giocatori o reparti. Questo Pescara è una squadra vera". Tognozzi "Il Portogruaro è stata la vera e propria bestia nera del Pescara dell'anno scorso. In campionato ci hanno dato filo da torcere con un successo ed un pareggio mentre nell'ultima giornata (vittoria del Porto sul campo del Verona, ndr) ho vissuto la più grande delusione da calciatore. Dobbiamo però dimenticare il passato e pensare a questi 3 punti che sarebbero importantissimi in ottica morale e classifica". Di Francesco "Già a Frosinone si è visto un Pescara combattivo. Dopo la sconfitta con l'Ascoli ci siamo guardati in faccia nello spogliatoio, e detto che dovevamo cambiare marcia. Ora ci attende una gara difficile, contro una squadra bisognosa di punti, ma sappiamo di non poter sbagliare. Vogliamo regalare la vittoria ai nostri tifosi. Nelle ultime gare casalinghe non abbiamo brillato. Ora dobbiamo cambiare marcia" "Il Portogruaro è una squadra non molto diversa da quella dell'anno scorso. Una squadra che gioca e lascia giocare. Ultimamente i veneti hanno perso qualche gara, smarrendo un po' di sicurezza. Dopo la sconfitta con il Siena vorranno però scattarsi, e noi dovremo essere bravi a non lasciare spazi al Portogruaro".
 
25/11/2010  SOLOPESCARA.COM

DI FRANCESCO PREPARA IL PESCARA

Per il Pescara ci saranno due gare in tre giorni e tre in otto. Un tour de force di cui un po' tutti avrebbero fatto a meno. Dopo la gara con i veneti ci sarà infatti il Frosinone martedì (recupero dei secondi 45' di gara) e poi la trasferta di Livorno. Dopo un periodo non brillantissimo, il Pescara è chiamato a dare risposte importanti. Il finale di girone di andata regala gare ostiche al Pescara. Sulla carta quella per così dire più abbordabile è proprio quella in calendario sabato prossimo all'Adriatico con il Portogruaro. Una sfida che ritorna a distanza di qualche mese, dopo il duello dello scorso campionato, che vide le due squadre vincere il campionato di Prima Divisione. Il Portogruaro di mister Fabio Viviani è reduce da una pesante sconfitta rimediata dal Siena in casa (4-1) nell'ultima di campionato. Nella preparazione della gara Di Francesco nasconde il Pescara e ieri pomeriggio ha fatto giocare ai suoi una partita in famiglia mischiando, come suo soito, le carte. Le conclusioni tratte dagli addetti parlano di un probabile impiego del 4-4-1-1 (quindi difesa e centrocampo a quattro con il rifinitore alle spalle della punta). In difesa possibile impiego, per il ruolo di terzino sinistro, di Ariatti al posto di Capuano che doveva sostituire il titolare di ruolo Petterini. A centrocampo si ipotizza Cascione e Nicco in mediana (se Tognozzi non recupera), con Gessa e Bonanni esterni. In alternativa (con Petterini in difesa) Ariatti e Stoian. Davanti, con Ganci fuori uso, provate varie coppie: Sansovini-Maniero, Verratti-Sansovini, Soddimo-Sansovini e Stoian-Sansovini. Ieri provino al Poggio di alcuni giocatori senegalesi e di un giovane argentino che in questi giorni rimarrà in prova con i biancazzurri. Speciale Pescara in TV Domani sera, alle 23 su Sportitalia, andrà in onda uno speciale sul Pescara nel programma dedicato alla Bwin, ”Aspettando la B”. Biglietti Sono in vendita i biglietti per la gara di sabato presso i punti bookingshow (www.bookingshow.com). I prezzi: Poltronissima 31,50 euro (ridotti 18); Tribuna Maiella 13,50 (9); Tribuna Adriatica 10 (5); Curva Nord 7 (4). Pescara eletta Città dello sport 2012 La Commissione dell'Aces ufficializza il successo del capoluogo adriatico. Battute Charleroi (Belgio) e Firenze. Decisivi la qualità degli impianti sportivi e il loro utilizzo e gestione Pescara è stata eletta Città Europea dello Sport per il 2012. L'ufficialità è arrivata in giornata con una lettera delll'Aces, l'associazione che gestisce la candidatura. La candidatura del capoluogo adriatico è stata giudicata la migliore in assoluto. Pescara è arrivata prima di Charleroi (Belgio) e di Firenze, terza, a seguire le altre. Pescara ha vinto la corsa grazie a "l'impegno profuso dall'amministrazione comunale per la realizzazione e il mantenimento degli impianti sportivi", si legge nella lettera inviata dall'Aces al sindaco di Pescara, Luigi Albore Mascia. Decisiva anche "la qualità delle strutture e il loro utilizzo".
 
23/11/2010  SOLOPESCARA.COM

INTERVISTA A LAMIA CAPUTO:PORTIERE ANNI '60

Continua la nostra ricerca delle vecchie glorie del Pescara. Questa volta ritroviamo e intervistiamo cordialmente Domenico Lamia Caputo (detto Mimmo o Mimi') indimenticato portiere protagonista del Pescara della seconda metà degli anni '60. Chi è Domenico Lamia Caputo Domenico Lamia Caputo nasce a Trani il 7 agosto 1941. Inizia a giocare a calcio nelle giovanili del Trani a quattordici anni. Tra i pali, le sue doti atletiche e tecniche lo mettono subito in evidenza e il giovane Domenico passa presto in prima squadra. Giovanissimo debutta nello stesso anno in in IV serie e con la maglia dei pugliesi in oltre dieci anni arriva alla serie B nella stagione 1964-65. La permanenza nella cadetteria dura solo due stagioni e al termine della stagione 1965-66 il Trani retrocede in Serie C. Con la retrocessione si chiude l'esperienza nella squadra della propria città e Lamia Caputo passa al Pescara del presidente Galeota e dell'allenatore Cervato per il campionato di serie C 1966-67. Con i biancazzurri disputa cinque campionati, tutti in serie C collezionando piu' di 137 presenze in gare ufficiali. Nella stagione 1971-72 rimane in Abruzzo passando a Vasto. Torna a giocare in serie B con l'Avellino nel campionato 1973-74. Dalla campania passa al molise giocando nel Campobasso per poi tornare in Abruzzo nella sua ultima stagione da calciatore nel Lanciano in IV Serie nella stagione 1975-76. Chiusa la carriera da calciatore intraprende quella di allenatore allenando Bitonto, Trani, Francavilla, Nardo' e Vastese. Nella stagione 1977-78 riusci' a riportare il Trani in serie D scendendo lui stesso in campo. (Con le discese in campo da giocatore di quell'anno raggiunse le 219 presenze con 164 reti subite complessivamente nel Trani). Di Lamia Caputo va ricordato che per due volte aveva giocato anche da attaccante segnando un gol e offrendo nell'altra un assist vincente. Una vita nel Trani Nel Trani ho giocato e allenato. Una lunga carriera con buoni risultati. Pescara A Pescara sono arrivato per la stagione 1966-67. Avevo 25 anni. Il primo anno dividevo la casa con compagni di gioco poi mi sposai e vissi a Pescara con la mia consorte. Sono rimasto cinque anni con grande gioia ed entusiasmo e mi sono trovato abbastanza bene. Penso di aver fatto il mio dovere. Ricordo il presidente Galeota e Marinelli che poi diventerà Presidente. In quel primo anno il mister era Cervato e facemmo un buon campionato con una buona squadra. Purtroppo in quell'anno trovammo il Bari molto forte, se non ricordo male, che vinse il campionato. Fu comunque una buona stagione. In casa eravamo molto bravi. Se avessimo giocato meglio qualche gara fuori casa... chissà come andava a finire. Ancora su Pescara Sono stato benissimo! Sarei rimasto volentieri a Pescara se non avessi "litigato" con il Presidente Galeota. Nell'ultimo anno la società non attraversava un buon momento. I giocatori non venivano pagati. Essendo io il piu' anziano andai a parlare con Galeota del problema a nome di tutti. Fu per la verità una discussione e non un litigio ma il Presidente se la prese perchè forse rimase ferito nell'orgoglio. Ricordo che disse "a fine anno ti faccio andare a giocare in Sicilia". Io risposi "No caro presidente decido io dove andare a giocare il prossimo anno". Cosi' la stagione successiva andai a giocare a Vasto e nella gara contro il Pescara, che vincemmo, feci una buona partita. In ogni caso ribadisco che a Pescara stavo benissimo e sarei rimasto volentieri. Ancora oggi conservo molte amicizie tra le quali quella di Marinelli. Tenga presente che mio figlio è nato a Pescara ed è una città che mi è rimasta nel cuore. Ricorda qualche gara di quella prima stagione? Ricordo la partita con il Bari (Bari-Pescara) che fini' 0 a 0. Io parai un rigore. Nella gara interna, sempre con il Bari, che vincemmo 1 a 0 (rete di Guizzo). Io mi fratturai il polso in un'azione di gioco. Avevo preso la palla ma un avversario calcio' con forza il pallone togliendomelo dalle mani (forse Gambi!?). Rimasi fermo piu' di un mese. Compagni De Marchi, Simeoni, Guizzo che era una punta. Molto bravo. Sono passati tanti anni. Ricordo Maschietto e Scali. Ricordo tutti i giocatori e tutti molto bravi e interessanti. Ripeto avevamo una buona squadra. Poi c'era mister Cervato che era bravissimo. Delle giovani promesse chi ricorda? Al Pescara di allora i giovani non avevano molto spazio. Ricordo Edmondo Prosperi, Di Francesco e pochi altri. La squadra ogni anno veniva allestita per vincere il campionato e non si puntava molto sui giovani. Cervato, Giammarinaro, Seghedoni, Tontodonati, Lacorata, Capocasale Tutti molto bravi, preparati e umani. Sapevano tenere la squadra. Siamo stati sempre un po' sfortunati ma abbiamo sempre fatto bene. Qualche anno le cose non sono andate molto bene con Tontodonati e Lacorata ma a causa di problemi societari. Erano tutti molto diversi ma tutti molto bravi. Giammarinaro era uno che di calcio ne masticava. I giocatori sapeva come prenderli. Rude e simpatico allo stesso tempo. Capocasale era un signor allenatore. Seghedoni bravissimo. Un lavoratore eccezionale, ci faceva sudare. Molto attento ai problemi dei giocatori. Con tutti giocavamo piu' o meno come l'attuale 4-4-2 ma è difficile fare paragoni con il calcio di oggi. Non c'erano accorgimenti tattici particolari. Le squadre di allora si equivalevano e il livello tecnico di tutti era abbastanza alto. Tifosi Ricordo un ambiente attento e molto caldo. Quando le cose andavano male le critiche e le polemiche non mancavano. Niente di particolare! come del resto accade oggi per tutte le squadre. La carriera 1955-56 IV Serie Trani 1956-57 IV Serie Trani 1957-58 IV Serie Trani 1958-59 IV Serie Trani 1959-60 IV Serie Trani 1960-61 IV Serie Trani 1061-62 IV Serie Trani 1962-63 Serie C Trani 1963-64 Serie C Trani 1964-65 Serie B Trani 1965-66 Serie B Trani 1966-67 Serie C Pescara 1967-68 Serie C Pescara 1968-69 Serie C Pescara 1969-70 Serie C Pescara 1970-71 Serie C Pescara 1971-72 Serie C Pro Vasto 1972-73 Serie C Pro vasto 1973-74 Serie B Avellino 1974-75 IV Serie Campobasso 1975-76 Iv serie Lanciano Una carriera di tutto rispetto sia da calciatore che da allenatore Una normale carriera degna di soddisfazioni personali. In ogni posto mi sono sempre impegnato al massimo per lasciare un buo ricordo. Penso di aver fatto bene anche perchè mi piaceva moltissimo giocare a Calcio. Purchè sia calcio mi adatto a tutto!. Ancora oggi mi vado a divertire dando una mano agli allenamenti dei portieri del settore giovanile del Trani. Album dei ricordi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 
22/11/2010  SOLOPESCARA.COM

VERRATTI SU TMW AWARDS

Puntuale, come ogni anno dal 2006 ad oggi, riparte il concorso TMW Awards, la rassegna che il portale Tuttomercatoweb concede ad alcune categorie del calcio del nostro Paese. Anche quest'anno sarà possibile votare il Migliore Under 21 Italiano e il Miglior Direttore Sportivo Italiano. • Sarà possibile nominare calciatori italiani o giocatori militanti in altri campionati europei, purché siano di nazionalità italiana o posseggano un passaporto comunitario italiano: SARANNO AMMESSI SOLTATO I NATI DAL 1° GENNAIO 1990 AL 31 DICEMBRE 1994. • Per i direttori sportivi la sola limitazione è la loro squadra di appartenenza. Sarà possibile nominare solamente i direttori sportivi di Serie A e Serie B. Anche Quest' anno il nostro Marco Verratti è tra i primo 10 ma non ancora primo! Sosteniamolo e sosteniamo quindi il nostro Pescara!. Vota Verratti su tuttomercatoweb.com
 
22/11/2010  SOLOPESCARA.COM

INIZIAMO A PARLARE DI MERCATO?

A poco piu' di un mese dal termine del girone di andata i risultati sembrano già aver dato i loro verdetti sul primo Pescara 2010/11. La rosa titolare è certamente in grado di guadagnare la salvezza tranquilla in cadetteria ma non è certamente in grado di tenere il massacrante susseguirsi di gare. Le 42 giornate di B non lasciano scampo e ogni compagine deve attrezzare la panchina con degni sostituti dei titolari o di alternarsi in turn over necessari e costruttivi. Al Pescara questi vice titolari o questi uomini in grado di alternarsi con quelli di maggiore esperienza dovevano esserci ma non tutti hanno risposto presente alle aspettative. A poco piu' di un mese da Gennaio e dal calciomercato invernale è questo il vero grande problema del Pescara. Capire quali pedine sostituire nello scacchiere e trovare degni sostituti sui quali pero' non si potrà e non si dovrà certo scommettere nulla. La scelta non sarà pero' l'unico problema. Sul prossimo mercato invernale incombe la medesima situazione economica, i giocatori fuori rosa e il monte ingaggi che ha già condizionato l'allestimento estivo della squadra. Sarà quindi un mercato difficile ma assolutamente necessario. Ancora una volta la priorità sarà quella di alleggerire la rosa cercando di trovare una sistemazione ai giocatori non utilizzati (Camorani, Carboni) e a quelli (D’Alterio, Aquilanti) che non rientrano nelle scelte dell’allenatore. Una boccata di ossigeno per il monte ingaggi potrebbe arrivare nelle prossime ore da Antonello Cuccureddu che potrebbe accasarsi a Pisa o tornare sulla panchina del Grosseto al posto di Moriero. Cosa serve al Pescara? Di sicuro un centrale difensivo di esperienza ma soprattuto un attaccante. Tra i tanti nomi ci sono quelli dei giovani Jelenic e Paolucci ma anche quelli di Bucchi, Martinetti, Paulinho e ancora quello del laziale Kozac. Enej Jelenic è un giovanissimo attaccante sloveno, classe 1992, del Luka Koper (Capodistria) nazionale under 21. Il direttore sportivo Delli Carri lo ha visionato personalmente dieci giorni orsono e spera di ottenere il giocatore in prestito a gennaio dalla Juventus. Michele Paolucci, attaccante prodotto del vivaio torinese, dopo l'esperienza con Ascoli, Udinese e Catania, è attualmente inutilizzato a Siena. Libor Kozak della lazio, al momento non è sul mercato, ma il delfino spera che tra qualche settimana le cose possano cambiare. Altre soluzioni per l’attacco anche se poco gradite al tecnico potrebbero rivelarsi le uniche praticabili. Cristian Bucchi ,attaccante classe 1977 del Napoli, durante l'estate era stato messo sul mercato in cerca di una sistemazione, senza però trovarla. Ad inizio stagione è restato fuori rosa dopo aver seguito l'intera preparazione. A seguito dell'infortunio di Cristiano Lucarelli la società partenopea ha deciso di reintegrarlo in rosa ma ad oggi non è mai stato utilizzato. Daniele Martinetti, attaccante classe 1981 del Sassuolo (ex Roma, Torino, Novara e Arezzo), lo scorso anno ha messo a segno 10 centri in serie B su 33 presenze. Paulo Sérgio Betanin, meglio noto come Paulinho, attaccante classe 1986 del Sorrento, ex nazionale under 20 brasiliana, lo scorso anno in C1 33 presenze e 15 reti. Quest'anno ancora in C1, sempre con i rossoneri di Sorrento, 12 presenze e ben 9 gol! Insomma tra i soliti tanti nomi potrebbe certo esserci la giusta pedina del Pescara. Vedremo se e come il Pescara saprà dare il giusto segnale ad un pubblico che nei numeri e nel sostegno ha già fatto la sua parte e certamente continuerà a farla nel futuro.
 
22/11/2010  SOLOPESCARA.COM

RIPRENDE LA PREPARAZIONE IN VISTA DEL PORTOGRUARO

Il Pescara torna al lavoro in vista di un nuovo trittico terribile d’impegni. Il Pescara giocherà sabato all’Adriatico contro il Portogruaro, martedì al Matusa ( secondo tempo col Frosinone) e il sabato seguente ancora in trasferta a Livorno. All’Adriatico contro il Portogruaro, inutile nasconderlo, i tre punti sono, oltre che alla portata di mano dei biancazzurri, indispensabili per tenersi lontano dalle zone calde della classifica. Per l’occasione Di Francesco dovrebbe continuare a preferire il baby Capuano a Mazzotta in difesa vista le perdurante indisponibilità di Petterini che dovrebbe rientrare la settimana successiva, mentre in attacco sarà out Ganci fino al termine dell’anno e quindi lo rivedremo forse nella prima gara di gennaio. In avanti probabile il ritorno tra i titolari di Sansovini con Soddimo alle sue spalle. Sabato scorso, al Poggio degli ulivi, la Primavera di Di Battista ha pareggiato 1 a 1 con il quotato Napoli (gol di Lulli al 5’st, che nel primo tempo aveva sbagliato un rigore sullo 0 a 0).
 
20/11/2010  SOLOPESCARA.COM

I PESCARA RANGERS DECIDONO DI CONTINUARE

I "PESCARA RANGERS 1976" dopo aver invitato, in settimana, tutti i sostenitori dei colori biancazzurri, ad una pubblica riunione si sono incontrati ieri sera alle 21:00 nel piazzale antistante lo Stadio Adriatico. Argomento di discussione " EVENTUALE SCIOGLIMENTO DEL GRUPPO " Dopo i fatti avvenuti in Pescara-Ascoli, con relative conseguenze, l'invito a partecipare alla discussione sull'eventuale scioglimento del gruppo aveva destato preoccupazioni tra tutti coloro che amano il Pescara. Un pezzo di storia (e che pezzo!), si era messo in discussione e poteva segnare il capolinea dopo oltre 30anni. Inutile dire che quest'anno tanti altri gruppi storici di altre tifoserie italiane, dopo il decreto Pisanu e l'introduzione della tessera del tifoso, hanno deciso di sciogliersi. Quindi piu' di qualcuno ha temuto realmente di perdere i Rangers. Come previsto, una nutrita folla di circa 300 persone e tifosi del delfino, si è ritrovata a discutere con i Rangers della loro sorte. Con gran sollievo di tutti i presenti lo storico gruppo ultras ha scongiurato la possibilità di uno scioglimento condizionando pero' il futuro ad una maggiore partecipazione alla vita del gruppo. Ai giovani "le nuove leve" è stato lanciato sia l'invito alla parecipazione (soprattutto in trasferta) che il monito a usare internet, ed i relativi siti che seguono le sorti del delfino, solo ed esclusivamente per ragioni sportive evitando di pubblicizzare l'attività del gruppo. Forza Rangers! L'Impero Continua!
 
20/11/2010  SOLOPESCARA.COM

SERIE BWIN 16A GIORNATA: RISULTATI, MARCATORI E CLASSIFICA

In attesa del big-match tra Novara e Reggina di lunedì sera, le altre di Serie B hanno dato vita alla 16^a giornata del campionato cadetto. Il Pescara è costretto a fermarsi nel pantano del Matusa sullo 0 a 0. La gara verrà recuperata il 30 novembre partendo dal secondo tempo. In testa vincono Siena ed Atalanta, mentre l’Empoli perde la propria imbattibilità contro il Livorno nel Derby toscano vinto dai labronici. Pari per il Varese, mentre il Crotone perde punti. Vittoria del Torino che fa un bel balzo verso la zona play-0ff. Nelle zone basse, entusiasmante pareggio pirotecnico per 3-3 tra Grosseto ed AlbinoLeffe. Questi i risultati e relativi marcatori: Ascoli 0-0 Varese Atalanta 2-0 Crotone (Tiribocchi, Pettinari) Cittadella 3-0 Piacenza (Scardina, Manucci, Piovaccari) Frosinone – Pescara (sospesa per maltempo) Grosseto 3-3 AlbinoLeffe (Caridi, Guidone, Alessandro, Previtali, Grossi, Previtali) Livorno 2-1 Empoli (Iori, Coralli rig., Miglionico) Portogruaro 1-4 Siena (Terzi, Mastronunzio, Bolzoni, Cunico rig., Immobile) Sassuolo 0-0 Triestina Torino 3-2 Modena (Sgrigna, Mazzarani, Cani, D’Ambrosio, D’Ambrosio) La classifica dopo la 16^a giornata: Novara 33*, Siena 31, Atalanta 30, Reggina 28*, Empoli 25, Padova 24, Livorno 24, Torino 24, Varese 23, Crotone 22, Pescara 19, Modena 19, Vicenza 19, Cittadella 18, Triestina 17, Frosinone 16, AlbinoLeffe 16, Piacenza 15, Ascoli 15, Grosseto 15, Portogruaro 14, Sassuolo 13
 
20/11/2010  SOLOPESCARA.COM

GARA SOSPESA ALL'INTERVALLO SULLO 0 A 0, SI RIPRENDE IL 30

Forsinone – Pescara è stata sospesa alla fine del primo tempo sul risultato di 0 a 0 per impraticabilità di campo causata dalla pioggia che ha influenzato anche il primo tempo che di fatto si è svolto su una palude. Gara senza particolari emozioni con Di Francesco che, probabilmente anche a causa del terreno di gioco, ha tenuto in panchina sia Bonanni che Sansovini schierando una formazione inedita con Stoian e Soddimo in avanti e l’esordio Capuano al posto di Mazzotta in difesa. La gara riprenderà dal secondo tempo il 30 novembre alle ore 15. Queste le squadre scese in campo FROSINONE (4-3-3): Sicignano, Catacchini, Guidi, terranova, Bocchetti; Lodi, Bottone, Di carmine, Cariello, Sansone, Santoruvo. In panchina: Frattali, Aurelio, Grippo, Bendjeman, Cucher, Tavarez, Faccioli PESCARA (4-4-1-1): Pinna, Zanon, Capuano, Mengoni, Olivi, Gessa, Cascione, Tognozzi, Ariatti, Soddimo, Stojan In panchina: Cattenari, Del Prete, Alcibiade, Nicco, Bonanni, Verratti, Sansovini
 
19/11/2010  SOLOPESCARA.COM

SOS VENETO: SMS AL 45501

Aiutiamo il Veneto a risollevarsi da questa tremenda alluvione da cui è stato investito. Servono aiuti sia fisici che economici. Sono stati stimati danni per più di 100 milioni di euro. Particolarmente colpita la comunità vicentina. Dona 2 euro con un semplice SMS al 45501 Solo nel Padovano sono circa duecento le piccole e medie imprese in ginocchio. Tra Monteforte d’Alpone e Soave, nel Veronese, le famiglie sfollate sono 2200. In provincia di Vicenza sarebbero circa 150 gli artigiani sul lastrico. Per non parlare dei danni subiti dagli allevatori. Un piccolo sms per un grande gesto
 
19/11/2010  SOLOPESCARA.COM

DI FRANCESCO RITROVA LA DIFESA

Per Di Francesco dopo le tante critiche del dopo Ascoli è già ora di riscatto. Il Pescara, sabato pomeriggio al Matusa, affronterà una squadra in crisi di risultati reduce da 3 sconfitte consecutive. Le buone notizie a sostegno del mister biancazzurro arrivano dall'infermeria che potrebbe restituire all'undici titolare i due centrali difensivi; Mengoni e Capitan Olivi (quest'ultimo con qualche riserva). Rientrano tra i disponibili anche il centrocampista Cascione e l'esterno offensivo Daniele Soddimo. Rimangono nella lista degli infortunati Bartoletti e Petterini. Il Frosinone si prepara e chiude le porte Seduta di lavoro a porte chiuse per il Frosinone atteso sabato pomeriggio dal primo di due impegni interni. Si partirà con il Pescara mentre sabato 27 i canarini affronteranno sempree tra le mura amiche l’Ascoli di mister Gustinetti. Nell’allenamento pomeridiano svolto allo stadio Casaleno sotto la pioggia, si sono rivisti in gruppo sia Sansone, Grippo oltre a Bottone e Cariello i quali però al posto della partitella hanno lavorato in maniera più leggera. Terapie in palestra per Biso e Stellone.Oggi pomeriggio seduta di rifinitura a partie dalle ore 15:00 sempre a porte chiuse allo stadio Casaleno.
 
19/11/2010  SOLOPESCARA.COM

SERIE B: ARBITRI 16A GIORNATA

Queste le designazioni arbitrali complete relative alla 16a giornata del campionato di serie Bwin. Come di consueto anticipo di questa sera alle 19:00 con Vicenza - Padova e chiusura con il posticipo di Lunedi' 22 alle ore 20:45 con Novara-Reggina. Ascoli-Varese Baratta-Segna/Zonno Atalanta-Crotone Ostinelli-Manzini/Vuoto Cittadella-Piacenza Merchiori-Masotti/Costanzo Frosinone-Pescara Ruini-Costa/Vivenzi Grosseto-AlbinoLeffe Bagalini-Ponziani/Posado Livorno-Empoli Candussio (nella foto)-Italiani/De Pinto Novara-Reggina (lunedì 22, 20.45) Tozzi-Rubino/Giallatini Portogruaro-Siena Tommasi-Fittante/Evangelista Sassuolo-Triestina Baracani-Ranghetti/Manna Torino-Modena Massa-Conca/Schenone Vicenza-Padova (venerdì 19, 20.45) Ciampi-La Rocca/Argiento
 
19/11/2010  SOLOPESCARA.COM

PANORAMA B: ALTRI GUAI PER L'ASCOLI E ADDIO CALCIO IN RAI

Altri guai per l'Ascoli L’Ascoli, club iscritto al campionato di Serie Bwin che sta già scontando una penalizzazione di tre punti, è stato nuovamente deferito dalla Procura Federale alla Commissione Disciplinare Nazionale (CND). La società bianconera del presidente Benigni rischia adesso una ulteriore penalizzazione da scontare nel corso della corrente stagione. Il deferimento è stato attuato dal Procuratore Federale, a seguito di segnalazione della Co.Vi.So.C., per la violazione prevista dal titolo I), paragrafo IV), lettera A), punto 2) del C.U. 117/A del 25 maggio 2010 a seguito della mancata attestazione agli Organi Federali competenti del pagamento delle ritenute IRPEF e dei contributi ENPALS relativi agli emolumenti dovuti per le mensilità di aprile, maggio e giugno 2010 nei termini stabiliti dalle disposizioni federali. Ricordiamo che un ulteriore deferimento scatterà nei confronti della società marchigiana in caso di mancato pagamento degli emolumenti relativi ai mesi di luglio, agosto e settembre 2010 (da effettuare entro e non oltre il 15 novembre). Niente piu' partite in chiaro Per il calcio l’epoca della televisione in chiaro sta definitivamente per tramontare. La Rai ha deciso che non trasmetterà le prossime tre edizioni della Champions League. Gli utenti che pagano il canone dovranno accontentarsi di assistere in chiaro solo gli Europei di calcio del 2012. Il Consiglio di Amministrazione di Viale Mazzini, riunito per decidere i prossimi investimenti in materia di diritti televisivi sportivi, ha ritenuto eccessivo il costo della principale competizione calcistica europea. Una scelta motivata anche dal fatto, come spiegano in Rai, che il Ranking Uefa penalizzerà il calcio italiano e farà calare da quattro a tre i club tricolori impegnati nella manifestazioni. Una scelta che mette il calcio italiano sempre più nelle mani delle pay tv. Sky e Mediaset, dopo questa decisione, hanno di fatto campo libero.
 
19/11/2010  SOLOPESCARA.COM

SEMBRONI E VERRATTI PROLUNGANO

Sembroni e Verratti prolungano Nell'ambito della progettualità societaria di crescita e valorizzazione dei giovani prodotti del vivaio, la Delfino Pescara comunica che sono stati prolungati i contratti del difensore Emmanuele Sembroni e di Marco Verratti che saranno legati al club biancazzurro rispettivamente fino al 2013 e al 2014. Fonte sito Ufficiale.
 
19/11/2010  SOLOPESCARA.COM

DUE ARRESTI E UNA DENUNCIA DOPO PESCARA-ASCOLI

Due tifosi sono stati arrestati e uno denunciato per il lancio di petardi avvenuto lunedi' durante la partita Pescara-Ascoli, che si e' conclusa con il risultato di 1 a 2. A darne notizia e' stato oggi il questore di Pescara, Paolo Passamonti, affiancato dal vicario Mario Della Cioppa. Complessivamente, ha spiegato, sono stati lanciati 22 petardi di grosse dimensioni, finiti sulla pista di atletica, come non era mai accaduto fino ad oggi, e prima del lancio era comparso uno striscione in curva Nord con su scritto "Alle vostre diffide rispondiamo cosi'". Si 'e anche rischiato, ha spiegato sempre il questore, di sospendere l'incontro di calcio, considerato che l'episodio si e' ripetuto nell'arco dei 90 minuti, anche se in maniera limitata. Al termine dell'incontro due tifosi, di 40 e 22 anni, sono stati subito identificati e arrestati e un terzo, di 45 anni, e' stato denunciato dopo aver visionato le immagini riprese durante la partita. Tutti saranno sottoposti a Daspo. I due arrestati sono stati giudicati ed hanno patteggiato una pena di 6 mesi. Nelle ore successive sono proseguite le perquisizioni nei confronti dei tifosi e nella sede dei "Pescara rangers", in via Pepe, che questa mattina e' stata sequestrata (e' di proprieta' dell'Ater). All'interno c'erano fumogeni detenuti illegamente, un'ascia, un coltello e una riproduzione di una pistola antica. La polizia ha fatto notare che uno degli arrestati, il piu' giovane, ha cambiato in continuazione abbigliamento e travisamento e quando ha lanciato il materiale dagli spalti era a torso nudo e con il volto coperto da una sciarpa. Alla luce di quanto accaduto i pescaresi che non hanno la tessera del tifoso non potranno assistere alla partita di calcio a Frosinone. La polizia annuncia che i controlli proseguiranno e intanto continuano le indagini per individuare gli altri responsabili del lancio di petardi, una decina in tutto.
 
18/11/2010  SOLOPESCARA.COM

FROSINONE VIETATA AI TIFOSI SENZA TESSERA

Si è riunito nella mattina il Comitato Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive, per decidere in merito alla gare considerate a rischio individuate dall’Osservatorio. Tra le misure prese, da cui sono esenti i possessori della “tessera del tifoso”, spicca il divieto imposto per la gara Frosinone-Pescara. Questa la determinazione “Frosinone - Pescara” (Serie B) del 20/11/2010, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Abruzzo;
 
18/11/2010  SOLOPESCARA.COM

FROSINONE-PESCARA: NUMERI E PRECEDENTI

14 precedenti in totale tra Pescara e Frosinone a partire dal 1950. 4 incontri in Promozione, 2 in IV serie, 6 in serie C e 2 in serie B. Il computo totale dei precedenti racconta di 4 vittorie del Pescara, 7 pareggi e 3 sconfitte. Primo incontro assoluto tra le due squadre il 29 aprile 1951. Pescara-Frosinone, nell'11ima di ritorno fini' 2 a zero per i biancazzurri. Ultima gara quella del campionato di serie B 2006/2007. Frosinone-Pescara, nella 7a giornata di ritorno, giocata il 13 marzo 2007, fini' 0 a 0. Bilancio parziale e riferito alle gare del Pescara in ciociaria racconta di 4 pareggi, 2 sconfitte e 1 sola vittoria (0-1) ottenuta in promozione interreggionale nel campionato 1951-52. 5 reti fatte e 9 subite per i biancazzurri a Frosinone. Curiosità Le ultime tre gare Frosinone-Pescara sono terminate in pareggio. Per ritrovare l'ultima vittoria dei ciociari in casa contro il Pescara bisogna tornare indietro negli almanacchi di ben 40 anni! Il Frosinone nella stagione 1966-67, si impose nella 15a di andata del campionato di serie c gir C, sul Pescara di Cervato, per 3 a 0. Tutt'ora quel risultato segna il miglior risultato di sempre del Frosinone contro il Pescara. L'ultimo gol del Pescara a Frosinone è di Serato. Al 29imo pt segnoì la rete del momentaneo vantaggio del Pescara a Frosinone prima del definitivo pareggio di Palanca al 16imo della ripresa. Era il 28 aprile 1974. Precedenti 2006-2007 Serie B Frosinone - Pescara 0-0 2006-2007 Serie B Pescara - Frosinone 0-2 1973-1974 Serie C gir. C Frosinone - Pescara 1-1 1973-1974 Serie C gir. C Pescara - Frosinone 0-0 1971-1972 Serie C gir. C Frosinone - Pescara 1-1 1971-1972 Serie C gir. C Pescara - Frosinone 1-0 1966-1967 Serie C gir. C Frosinone - Pescara 3-0 1966-1967 Serie C gir. C Pescara - Frosinone 4-0 1952-1953 IV Serie gir. G Frosinone - Pescara 3-1 1952-1953 IV Serie gir. G Pescara - Frosinone 1-1 1951-1952 Prom. Int. Gir. L Frosinone - Pescara 0-1 1951-1952 Prom. Int. Gir. L Pescara - Frosinone 2-2 1950-1951 Prom. Int. Gir. L Frosinone - Pescara 1-1 1950-1951 Prom. Int. Gir. L Pescara - Frosinone 2-0
 
18/11/2010  SOLOPESCARA.COM

INTERVISTA A SCALI MEZZ' ALA DI CERVATO

Sembrava che la nostra ricerca questa volta non fosse andata a buon fine. Marcello Scali, mezz'ala del Pescara nella stagione 1966-67, non aveva risposto o il nostro contatto non era giunto a destinazione. Invece a sorpresa, dopo quasi un mese, ci giunge via email la risposta tanto attesa con un numero telefonico. Immediatamente sulla tastiera a digitare il numero, non curanti dell'orario e con qualche timore reverenziale, ci troviamo a diretto contatto con l'ex biancazzurro che con Pinna, Gerosa, Macchia, Maschietto, De Marchi e altri fu protagonista della stagione 1966-67. Dopo pochi minuti quello che temevamo potesse essere un annoiato interlocutore si rivela un "giovanotto" cordiale che non nasconde la sua emozione nel ricordare Pescara e gli anni della sua fortunata carriera da calciatore. Gentile e disponibile, con grandissimo entusiasmo, Scali ripercorre per noi la sua storia sportiva e quella della stagione in cui ha vestito la maglia biancazzurra scambiando con noi di solopescara.com prezioso materiale d'epoca. Prima della trascrizione del colloquio conosciamo Marcello Scali SCALI MARCELLO nasce a Monte San Savino in provincia di Arezzo il 9 aprile 1943. Inizia a giocare a calcio nella stagione 1955-56 nella Invicta, piccola squadra dell'oratorio del suo paese, partecipando al campionato studentesco CSI. La stagione successiva, 1958-59, passa nelle fila della SANSOVINO in seconda categoria. Nel 1959-60 gioca nella Sangiovannese (S.Giovanni Valdarno) che milita in IV serie. Nel 1960 arriva la svolta. La giovane e promettente mezz'ala viene acquistata dalla Spal (allora in Serie A), e rimane nella società di Ferrara per tre anni seguendo tutta la trafila delle giovanili fino al debutto nella massima serie. Nella stagione 1962-63, il 28 aprile 1963, Marcello Scali, ventenne, debutta in serie A in Spal-Venezia (terminata 1-1). Gioca ancora nella stessa stagione nella gara Milan-Spal a San Siro nel maggio 1963. Con la Spal colleziona anche due presenze in Coppa Italia e due in Coppa dell'amicizia con andata a Parigi e ritorno a Ferrara. Per la stagione 1963-64 viene ceduto al CRDA (Monfalcone) impegnato nel campionato di serie C. Nel 1964-65 Scali ritorna alla Spal, che nel frattempo è retrocessa in serie B, disputando pero' solo due gare (Brescia e Lecco). La Spal ottiene la promozione in serie A. Nel 1965-66 viene nuovamente ceduto in prestito ma va a giocare nel Siracusa che milita in serie C. In Sicilia, Scali rimane un solo anno e nel 1966 arriva la chiamata dei biancazzurri del Presidentissimo Galeota. Scali giunge al Pescara in comproprietà su richiesta dell'allenatore biancazzurro Sergio Cervato che era stato compagno di squadra di Scali nella Spal. Nella stagione 1966-67 nel Pescara impegnato in serie C (girone C), Scali colleziona 21 presenze. Terminata l'avventura pescarese Scali viene ceduto al Trento dove gioca per sei stagioni consecutive Alla fine del campionato 1972-73, nonostante le richieste da Padova, Udinese e Venezia decide di cocludere la carriera. L'addio al calcio pero' dura poco e Scali, preso dalla nostalgia nel 1973 torna a giocare nella Sansovino la squadra del suo paese nativo. Nel 1975 cede alle pressioni del presidente del Rovereto e per due anni gioca in serie D in provincia di Trento terminando definitivamente la carriera agonistica da calciatore. Nel 1978 diventa coordinatore degli ex calciatori di Trento dove organizza per dodici anni un fortunato torneo in Germania on ben ventiquattro squadre. Marcello Scali alla fine del 2000 viene riconosciuto miglior giocatore del secolo in maglia gialloblu' (Trento). Primo approccio con Pescara Società Stupenda ambiente bellissimo. Lei pensi che nelle prime partite andammo subito in testa alla classifica e quindi avevamo il sostegno dei pescaresi ed eravamo circondati da grande entusiasmo. Ricordi di vita a Pescara? Io ero giovane e a Pescara ho vissuto un periodo stupendo. La mia prima automobile l'ho comprata proprio a Pescara. Ricordo che la mattina andavo fino a Montesilvano, sul lungomare, e andavo a prendere Maschietto per gli allenamenti. Alloggiavamo in appartamento e si mangiava da una persona simpaticissima. Mi perdoni la curiosità ricorda il nome del ristorante? No mi dispiace non lo ricordo. Una cosa che ricordo è che siccome il Pescara era una società ricca potevamo permetterci tutti i lunedi' sera una mangiata di pesce tutti insieme. Le assicuro una cosa fantastica! Società Società molto professionale e di prim'ordine per la serie C di allora. Una società molto ricca, nei confronti delle altre. Ricordo addirittura che andavamo in pullman alle partite anche quando si giocava in casa. Galeota, il presidente, era una persona in gamba e ricordo in particolare un dirigente di nome Marinelli che poi è diventato lui stesso presidente. Era una persona simpaticissima che ci stava sempre molto vicino. Chi ricorda tra i suoi compagni Ricordo tutti con grande affetto. Pensi che la figlia di Maschietto, che ho rivisto da poco dopo oltre 40 anni, mi chiamava zio. Con la squadra avevo un rapporto stupendo Tra gli altri con Lamiacaputo e De Marchi andavamo tutte le settimane a casa di Maschietto a fare un partita a carte. Quello passato a Pesacara è stato un anno stupendo! Il migliore in campo per tasso tecnico? Premetto che era una rosa composta da tanti bravi giocatori. Molti avevano già giocato in serie B e qualcuno anche in serie A. Una rosa molto competitiva. Forse a centrocampo il tasso tecnico era piu' elevato con Pinna e Pagani ma non dobbiamo dimenticare che in tutti i reparti vi erano personaggi importanti per il calcio di allora. Maschietto, attaccante di potenza e velocità, proveniente dal Verona, fu convocato per la nazionale italiana di B. Guizzo Gabriele, centravanti bravissimo proveniente dal venezia. Ricordo Gerosa che era un bel tornante. Lamiacaputo che aveva vinto, l'anno precedente, il campionato di serie B; insomma una squadra composta da tanti bei giocatori. Allenatore Cervato Cervato è stato mio compagno di squadra nella Spal e fu anche mio compagno di camera quando andavamo in trasferta. Fu lui a farmi debuttare in serie A quando divento' allenatore. Cervato e stato per me come un fratello maggiore per non dire un padre. Avevo un grandissimo rispetto per lui e per la sua grandissima carriera. Ricordo che e' stato il secondo difensore che ha fatto piu' gol in serie A dopo Facchetti. Curiosità o ricordi dal campo? Ricordo che, in allenamento, sfidava sempre Cavallito a battere le punizioni (Cervato era uno specialista di calci piazzati). Si inventava piccole sfide come ad esempio centrare il palo della porta. su 10 tiri Cervato faceva centro 7-8 volte su 10! Era un terzino Come faceva giocare il Pescara? Una volta non c'erano moduli come li si concepisce adesso. Per semplificare direi un 4-1-2-3 adattandolo comunque di volta in volta in gara. In sintesi si giocava comunque con due terzini e quindi con quattro difensori ma non in linea. Il libero giocava staccato di tre o quattro metri dietro. Centrocampo a tre. Due ali esterne e un centravanti. Si giocava con il centrocampo a tre a formare un triangolo con una mezz'ala che giocava piu' avanti e una piu' indietro. I ruoli non erano proprio fissi. In avanti Maschietto e Gerosa giocavano da esterni; uno a destra e uno a sinistra. Maschietto era piu' punta, Gerosa piu' tornante. Una squadra che giocava quindi un po' a fisarmonica con posizioni e compiti meno rigidi rispetto ad oggi. Ricorda qualche gara in particolare? Ricordo la partita con il Bari certamente la partita clou del campionato. Pienone all'Adriatico con tentativo di invasione adei tifosi pugliesi. Io ero in campo e ricordo che con Maschietto, che aveva un gran fisico, rincorremmo un tifoso per mandarlo via dal campo constringendolo a rifugiarsi nel fossato che separava le gradinate dal campo. Qualche giorno dopo la gara io e Maschietto incontrammo quel tifoso per le vie di Pescara e capimmo quindi che avevamo sfrattato il tifoso sbagliato! Segue ancora il Pescara? Ho seguito il Pescara di Galeone adesso il tempo non mi permette di seguire a dovere il calcio ma le squadre nelle quali ho giocato mi sono rimaste nel cuore. Considerazioni finali sul calcio moderno Giocare è un privilegio e adesso sono in tanti purtroppo a non rendersene conto. Salutiamo Marcello Scali Grazie un saluto a voi di solopescara.com e ai tanti amici pescaresi. Vi auguro di continuare con entusiasmo il vostro lavoro. Album dei ricordi

 

Poster con autografi edito da "Il Messaggero" formazione Pescara Calcio 1966-67

 


Macchia, Scali, Pagani, Gerosa, De Marchi e Pinna

 


Macchia, Gerosa, Guizzo (a terra), Scali, Cavallito

 


Scali in azione contro il Bari

 


Formazione del Pescara con Scali nr.10 di spalle, Misani capitano.

 


Nella foto Pinna, Simeoni, Scali, Parolini e il medico sociale.

 


Foto dello stadio Adriatico con Parolini, Cressoni, Pagani, Lamia Caputo, Simeoni e lo stesso Scali.

 


Foto inedita dell'albero di Natale realizzato da "Dantino" famoso tifoso e fotografo dell'epoca

 
18/11/2010  SOLOPESCARA.COM

SERIE B: BENE PREZIOSO

Molteplici, come ben sappiamo, sono stati i patimenti sopportati dai tifosi pescaresi in questi ultimi anni. Anche senza considerare l’amara retrocessione del 2001, dal 2003 (anno in cui, tornati in cadetteria,Scibilia & c. non furono in grado di sfruttare il ricreato entusiasmo) in poi, il tifoso biancoazzurro ne ha viste di tutti i colori, fino al calvario culminato nell’umiliante fallimento cui ci hanno condotto discutibili ed ambigui personaggi. E’ per questo motivo che la piazza non dovrà mai dimenticare quanto fatto dalla nuova società, la riconquistata dignità del suo nome, l’organizzazione della sua struttura, il recupero di un’immagine consona alla città ed alle sue ambizioni. Non dovrà, soprattutto, dimenticare gli investimenti massicci che, pur attraverso un percorso difficile e tortuoso, hanno consentito la riconquista di una categoria che, come già d’altronde sapevamo e come confermano settimanalmente i numeri, ci spetta, oseremmo dire, quasi…di diritto (se il concetto fosse applicabile all’ambito sportivo) o come…minimo sindacale. Sono dunque probabilmente le innumerevoli sofferenze passate ed il timore, anzi, il terrore di una loro ricomparsa, ad influenzare moralmente la piazza che, tra gli alti ed i bassi di un torneo equilibratissimo come è tradizionalmente quello di Serie B, vive le varie giornate proposte dal calendario con una umoralità, che già le appartiene di per sé costituzionalmente, e che si manifesta in picchi (di ottimismo e di pessimismo) forse eccessivi. La premessa, lunga, articolata e probabilmente noiosa, ci sembra necessaria per sgombrare il campo da ogni dubbio o perplessità nell’interpretazione di queste righe e per far sì che non possano essere equivocate. In sostanza infatti, crediamo di poter affermare che, se da un lato risulta largamente condivisibile una programmazione impostata dallo staff dirigenziale a “medio - lungo termine”, in considerazione degli sforzi effettuati nell’estate del 2009 e tesa ad un graduale consolidamento societario finalizzato a poter contare su una solida compagine sociale di struttura “collegiale”, d’altro canto gli sportivi hanno percepito netta la sensazione che, probabilmente, all’interno della dirigenza stessa si siano agitate e si agitino due (o più) “anime”, a discapito di una unità di intenti più volte sbandierata ma difficilmente dimostrabile. L’abbandono di Deborah Caldora e Maurizio Edmondo, due tra i più rappresentativi (e popolari) esponenti della rinascita del Delfino, è stato un segnale forse sottovalutato dagli organi di informazione, che si limitano, di volta in volta, a indicare la ridistribuzione delle quote sociali quantificandone le relative percentuali all’interno del pacchetto azionario. A noi pare evidente che, pur a fronte dei notevoli sacrifici sostenuti nello scorso campionato di C 1, e pur d’accordo con una linea improntata ad una certa austerità, era forse lecito attendersi un diverso atteggiamento durante l’ultimo mercato estivo. I fatti di questi prima fase di campionato hanno purtroppo dimostrato che, fin quando Di Francesco ha potuto contare sulla disponibilità e sulla buona condizione di tutti i cosiddetti titolari, il Pescara è riuscito con il gioco, pur in presenza di qualche lacuna strutturale, ad ottenere risultati più che soddisfacenti ed in linea con i programmi di tranquilla salvezza predisposti dalla società. In un secondo momento, invece, allorquando si sono dovuti fare i conti con le assenze, gli infortuni, le squalifiche, gli scadimenti di forma (fattori inevitabili e fisiologici in un torneo massacrante di ben 42 partite) sono venuti a galla i limiti di organico che ora tanto preoccupano. In estate sono stati inseguiti vanamente vari atleti (gli attaccanti Bruno, Moscardelli, Abbruscato, Iunco, il centrocampista Catinali, la mezza punta Brienza ed altri che sarebbe inutile elencare) approdati poi in altre compagini (tra l’altro non tutte di primissimo piano). L’unico investimento si è rivelato l’acquisto della comproprietà di Maniero (rinunciando a spendere la stessa cifra per il riscatto di Ciofani), oltre all’acquisizione del 50% del cartellino di Mengoni. Si è pensato di far approdare in riva all’Adriatico due nuovi terzini che non hanno finora dimostrato di essere affatto superiori agli spesso criticati Zanon e Petterini; non si è pensato a dotare il reparto difensivo di alternative valide, e di categoria, allo stesso Mengoni ed al capitano Olivi, con il risultato di assistere a prestazioni difensive imbarazzanti come quella contro l’Ascoli (ennesima con due gol subiti in casa). A centrocampo, il bravo Cascione (l’unico nuovo arrivo di una certa caratura), non può, come si dice, cantare e portare la croce. Per di più, pur in assenza di un giocatore di grande personalità e tecnica in mezzo al campo, di cui si avvertiva la necessità già dallo scorso anno (quando si cercò inutilmente il grossetano Consonni), si è pensato bene di disfarsi anche di Dettori (a dire il vero non un fenomeno nel vittorioso torneo di C 1 ma comunque sempre in grado di assicurare un minimo di geometria in un reparto esclusivamente muscolare). Il discorso Dettori si abbina automaticamente a quello di Inglese. Certo, non sarebbe stato forse il ragazzino la panacea dei problemi dell’attacco, ma oltre ai suoi centimetri, utili magari in alcuni frangenti di gioco, non è sembrato rischioso ai responsabili delle operazioni di compravendita affrontare le 42 (!) gare in calendario con solo 3 attaccanti di ruolo? Si avvertiva davvero la necessità di procedere, a fine mercato, a questa ulteriore manovra che ci ha regalato, in entrata, un atleta che, dopo mesi, continua ad essere il più classico degli oggetti misteriosi? Tornando alle considerazioni di cui in premessa, non vorremmo aver dato un’immagine esageratamente pessimistica della situazione. Ci preme però sottolineare come la Serie B costituisca per i tifosi biancoazzurri, un bene troppo prezioso per poter rischiare di perderlo a cuor leggero. Ci auguriamo tutti che, con il recupero di qualcuno degli atleti ora indisponibili, le perplessità attuali possano essere fugate e che il sorriso possa tornare sulle labbra dei frequentatori dell’Adriatico. In caso contrario, a gennaio, chi, nella stanza dei bottoni, potrà (e vorrà) dovrà intervenire con decisione per cercare di conservare a tutti i costi questo patrimonio sportivo di inestimabile valore, pur considerando, tuttavia, che talvolta nel calcio non sono solo gli investimenti economici a fare la differenza ma, in mancanza di questi, altri valori quali l’acume, l’inventiva e la giusta competenza, doti che (nel caso i cordoni della borsa dovessero risultare ancora ristretti), vorremmo finalmente intravedere nelle figure di coloro che hanno il compito di gestire le operazioni di mercato del Delfino.
 
17/11/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO E GIUDICE SPORTIVO

Pescara Ieri mattina la squadra è tornata al lavoro. Chi ha giocato lunedì contro l’Ascoli ha effettuato una seduta di scarico, gli altri regolare allenamento. Il terzino Del Prete è tornato col gruppo: sabato sarà l’ex di turno della sfida al Frosinone. Petterini, Olivi e Soddimo hanno svolto invece allenamento differenziato (Soddimo nel finale con la squadra). Lavoro regolare per Mengoni e Cascione, che hanno scontato la squalifica. In diffida restano i terzini Zanon e Petterini, non ci saranno squalificati. Oggi pomeriggio la squadra torna al lavoro in vista della prossima trasferta: da valutare le condizioni di capitan Olivi, che rischia un altro turno di stop, mentre è più avanti nel recupero Soddimo, molto probabilmente tra i convocati per sabato. Petterini disponibile contro il Portogruaro. Frosinone Seduta di lavoro pomeridiana per Santoruvo e soci, attesi sabato pomeriggio dal Pescara di mister Di Francesco. Allenamento basato su partitelle tematiche di possesso palla e prova di soluzioni tattiche prima di una partitella finale a campo ridotto. Lavoro in palestra a base di fisioterapie per Grippo, Santoruvo, Biso e Stellone mentre Sicignano è tornato ad allenarsi seppur con carichi di lavoro ridotti sia in palestra che sul campo. Allenamento misto tra palestra e campo anche per Cariello, Bottone e Sansone. Domani pomeriggio e venerdi la squadra sosterrà le consuete sedute di lavoro a a porte chiuse sempre allo stadio Casaleno con inizio alle ore 15:00. SERIE BWIN, LE DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO Nessuno squalificato per Frosinone e Pescara Il Giudice Sportivo di serie B ha punito il giocatore Bergamelli dell'Albinoleffe con un turno di squalifica e ammenda di 2mila euro per aver contestato l'arbitro lanciando una scarpa fuori dal campo dopo aver subito la seconda ammonizione. Sono stati squalificati per una giornata anche Carmona, Bellini e Barreto (Atalanta), Cisse e Zenoni (Albinoleffe), Russotto (Crotone), Amodio (Portogruaro), Barusso (Livorno), Carteri (Cittadella), Catinali (Piacenza), Giani e Martinelli (Vicenza), Micolucci (Ascoli) e Pellicori (Torino). Ammonizione e ammenda di mille euro a Doni (Atalanta), e ammonizione con diffida e ammenda di mille euro a Cacia (Piacenza). Inoltre sono diffidati Bonaventura (Atalanta), De Falco (Sassuolo), Giallombardo (Ascoli) e Mei (Piacenza). Tra gli allenatori, diffidato quello del Vicenza Maran. Stessa sanzione per i dirigenti De Falco (Piacenza) e Ursino (Crotone). Infine le ammende alle società: 6mila euro al Pescara, 3mila euro all'Ascoli e 3mila euro al Crotone.
 
17/11/2010  SOLOPESCARA.COM

A FROSINONE OCCORRE REAGIRE

La squadra è tornata ad allenarsi in vista dell’impegno di sabato a Frosinone reduce da tre sconfitte consecutive, ma in città si parla ancora della sconfitta cocente subita dall’Ascoli e in generale delle ultime tre gare casalinghe (Modena, Piacenza e Ascoli in cui si è raccolto appena 1 punto) che avrebbero potuto far decollare i biancazzurri in classifica, ma che invece hanno ridimensionato eventuali sogni di gloria. Naturalmente questo non sminuisce il lavoro fatto finora, anche perché classifica alla mano, è ancora un Pescara che sta rispettando appieno i programmi di inizio stagione, ovvero il mantenimento della categoria, possibilmente senza affanni. Arrivati a un terzo di campionato, la squadra ha ormai palesato tutti i suoi pregi ed i suoi difetti: in buona sostanza si è confermata la bontà dell’undici titolare della scorsa stagione, ma, Cascione a parte, si è rivelata insoddisfacente la campagna acquisti estiva viste le prestazioni offerte dai nuovi arrivati. A gennaio si dovrà porre rimedio, ma fino ad allora non si dovrà perdere ulteriore terreno e soprattutto si dovrà scendere in campo con una mentalità e un’attenzione diversa, perché non ci si può permettere il lusso in serie B di prendere reti come quelle subite recentemente, soprattutto all’Adriatico. A Frosinone rientreranno sicuramente Mengoni, Cascione e forse Soddimo, ma a prescindere da chi scenderà in campo, ci aspettiamo una pronta reazione da Di Francesco e i suoi ragazzi.
 
16/11/2010  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI SOLOPESCARA.COM

PINNA: ormai gli avversari conoscono il suo tallone d’achille e, complici le dormite dei compagni, ogni calcio d’angolo è un pericolo. Stavolta non è impeccabile in entrambe le marcature. Voto 4,5 ZANON: gara sufficiente, ma c’è il suo zampino in entrambe le marcature prese. Voto 5 ALCIBIADE: non sfigura alla sua prima presenza da titolare; suo anche il tocco fortuito del momentaneo vantaggio. Voto 6 SEMBRONI: meglio delle altre gare, ma specie sul finale soffre tantissimo la fisicità di Djuric. Voto 5,5 MAZZOTTA: incide poco in avanti sbagliando anche cross banali. Voto 5 TOGNOZZI: fa la sua partita di interdizione. Voto 6 NICCO: mezzo voto in meno rispetto a Tognozzi per lo sbilenco rinvio di testa che procura l’angolo da cui nasce il pari ascolano. Voto 5,5 GESSA: partita dai due volte: molto bene nel primo tempo, male nella ripresa. Voto 6 BONANNI: viaggia a corrente alternata come spesso accade; ci si aspetta sempre di più da lui, ma si dimostra l’unico in grado di creare qualcosa. Voto 6 GANCI: campionato anonimo il suo specie se consideriamo il bel finale dello scorso anno. Anche stavolta impalpabile. Voto 5 SANSOVINI: non incide come dovrebbe, anche se mal supportato. Voto 5 VERRATTI: tiene troppo la palla, ma almeno prova a servire le punte mal rifornite prima del suo ingresso. Voto 6 STOIAN: meriterebbe una maglia da titolare visto che anche stavolta riesce ad essere il più pericoloso e a dare un cambio di passo alla squadra nonostante i pochi minuti giocati. Voto 6,5 MANIERO: non si nota la sua presenza, ma gioca troppo poco per poter essere valutato. Voto sv
 
16/11/2010  SOLOPESCARA.COM

I COMMENTI DEL DOPO GARA

Di Francesco “Noi abbiamo cercato di giocare, loro si sono chiusi e hanno cercato di prenderci in contropiede. Abbiamo rischiato solo una volta, al primo minuto, per una nostra ingenuità. Purtroppo sul primo gol non abbiamo creduto tanto alla traiettoria di quel pallone. Lupoli è stato bravo invece a crederci e da lì sono saltate le marcature. Anche sul secondo gol Djuric è riuscito a fare la sponda per Cristiano. Purtroppo ci capitano troppo spesso questi errori difensivi. Se fosse entrato uno dei tiri di Stoian, sarebbe andata come martedì scorso. Pescara in un momento di scarsa brillantezza? Solo sotto il punto di vista dei risultati, la squadra sta bene”. Sugli attaccanti “Lì davanti si poteva fare di più”. Alcibiade “Sono molto felice per il gol, anche se nato da un tocco con l’anca. Lo dedico ai miei genitori e a mio fratello: ho le loro iniziali tatuate sul braccio e dopo il gol ho baciato quelle lettere perché ho subito pensato a loro, oltre che alla mia ragazza che mi sta sempre vicino. La mia prima dall’inizio? Un po’ d’emozione, per due minuti, poi ho pensato solo a giocare. E’ andata bene. Purtroppo sui gol ci sono state delle disattenzioni generali, di reparto, ma credo di aver dimostrato di poter contribuire alla causa del Pescara” Bonanni “Sulla punizione ho calciato e ho abbassato lo sguardo, quando ho alzato gli occhi la palla era già dentro. Non ho visto se c’è stata deviazione, ma non importa. Purtroppo ciò che conta è che il vantaggio andava amministrato meglio. Sarebbe stato importantissimo vincere. Non abbiamo mai rischiato, l’Ascoli ha pensato a difendersi e chiudere gli spazi rinunciando a giocare, noi però abbiamo preso la botta e non siamo stati capaci di rialzarci. Dobbiamo voltare pagina in fretta, già sabato prossimo a Frosinone”.
 
15/11/2010  SOLOPESCARA.COM

PASSA ANCHE L'ASCOLI ALL'ADRIATICO: 1 A 2

La partita che ci si aspettava da ragione all’Ascoli di Castori che espugna l’Adriatico nonostante lo svantaggio subito ad inizio ripresa ad opera di una deviazione di Alcibiade su punizione di Bonanni. Qui la gara cambia e paradossalmente agevola l’Ascoli che con gli ingressi di Djuric (l’attaccante di peso che manca come il pane al Pescara) e Sommese danno un cambio di marcia ai bianconeri che nel giro di pochi minuti capovolgono il risultato segnando l’ennesime due reti evitabili, venute sul solito calcio d’angolo e su una disattenzione difensiva. Resta il rammarico per una squadra che senza alcuni titolari soffre troppo con i rincalzi, dando l’ennesima dimostrazione della sballata campagna acquisti; l’unico positivo è stato Stoian che subentrato nell’ultimo quarto d’ora insieme a Verratti è riuscito a dare brio in avanti. Merita una chance da titolare. Con questa sconfitta si vanifica quanto di buono fatto fino a poche giornate fa, visto che nelle ultime tre gare casalinghe contro Modena, Piacenza e Ascoli abbiamo raccolto appena 1 punto: occorre stringere i denti fino a gennaio sperando che il mercato colmi le lacune dell’organico. Sabato si va a Frosinone. Pescara: Pinna, Zanon, Sembroni, Alcibiade, Mazzotta, Gessa, Nicco, Tognozzi (31’ st Verratti), Bonanni (31’st Stoian), Ganci, Sansovini (34’ st Maniero). All. Di Francesco. A disp. Cattenari, Ariatti, Capuano, Del Prete. Ascoli: Guarna, Ciofani (16’ St Djuric), Faisca, Micolucci, Giallombardo,Gazzola, Pederzoli (10’ st Sommese), Di Donato, Cristiano, Moretti (37’ st Giorgi), Lupoli. All. Castori. A disp. Coser, Marino, Uliano, Mendicino. Reti: 13’ st Alcibiade, 22’ st Djuric, 25’ st Cristiano Ammoniti: Sembroni, Nicco , Ganci, Alcibiade (Pescara), Ciofani , Giallombardo, Cristiano (Ascoli) Note: spettatori 9550.
 
15/11/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-ASCOLI

Oggi ore 19:00 scenderanno in campo le squadre e c’è curiosità nel vedere il Pescara con la difesa nuova per ¾ affrontare l’Ascoli che grazie a Castori ha ottenuto quattro punti in due gare (pari in casa con la capolista Novara e vittoria a Sassuolo). Sarà una gara che certamente gli ospiti l’affronteranno col coltello tra i denti pensando a coprirsi (modulo 4-5-1 con Lupoli unica punta) per poi cercare di colpire in contropiede, magari sfruttando i meccanismi poco oliati della nuova difesa biancazzurra. Sicuramente gli ospiti scenderanno all’Adriatico con spirito battagliero e carichi di agonismo come sono le squadre di mister Castori, quindi è bene che i calciatori del Pescara ne siano consapevoli e siano pronti a saper utilizzare la sciabola e non solo il fioretto: sarà una battaglia che dovremo vincere per prima cosa scendendo sul terreno di gioco con la giusta determinazione e carica agonistica, altrimenti si rischia davvero tanto. Il tecnico marchigiano conferma il 4-5-1 con Lupoli punta centrale (Djuric in panchina), Gazzola e Cristiano esterni, mentre il capitano Sommese è stato convocato ma al massimo partirà dalla panchina. In difesa i due ex della partita: Ciofani sulla fascia destra, Micolucci centrale con Faisca, Giallombardo terzino sinistro. L’abruzzese Di Donato sarà uno dei tre mediani bianconeri. Recuperati anche Giorgi e Bonvissuto, ma andranno in panchina. In curva sud ci saranno oltre 400 tifosi ascolani. Cosi' in campo PESCARA: Pinna; Zanon, Alcibiade, Sembroni, Mazzotta; Gessa, Nicco, Tognozzi, Bonanni; Ganci, Sansovini. A disposizione: Cattenari, Del Prete, Capuano, Zappacosta, Ariatti, Stoian, Maniero, Verratti. All. Di Francesco ASCOLI: Guarna; Ciofani, Faisca, Micolucci, Giallombardo; Gazzola, Di Donato, Pederzoli, Moretti, Cristiano; Lupoli. A disposizione: Coser, marino, Uliano, Sommese, Giorgi, Djuric, Mendicino. All. Castori Direzione di gara La sfida tra Pescara e Ascoli è stata affidata dal designatore Rosetti al signor Emiliano Gallione di Alessandria. Il 36enne fischietto piemontese, che si occupa di sicurezza sul lavoro, è stato promosso nella Can A e B nell'estate del 2009. All'Adriatico sarà assistito da Tasso e Santuari e dal quarto ufficiale Di Francesco. Ex di gara Ex della gara sono Ariatti, Bonanni, Maniero, Aquilanti (che non ha mai giocato) e il portiere Camilli (terzo del Pescara). Per Ariatti 28 partite nell'Asvoli nel campionato 1998-99. Per Bonanni mezza stagione nel 2007 con 14 presenze e 2 reti pria di passare al Bari. Per Maniero 21 presenze e un gol nella stagione di B 2007-08. Tra gli ex anche il capitano biancazzurro Samuele Olivi che mancherà la gara per infortunio. Per lui 7 presenze e un gol nel 2002 prima di passare alla Salernitana. Vecchio ex anche il team manager Vincenzo Zucchini, che nel ‘68 giocò nella Del Duca. Protagonisti Castori ieri ha caricato i suoi alla vigilia della partita di Pescara: «Sarà una battaglia, ma noi siamo pronti. Ci teniamo a prolungare la nostra serie positiva e faremo di tutto per portare via punti dall’Adriatico: ci servono punti per la classifica. Sono fiducioso», sono state le prime parole dell’ex Lanciano, che ha aggiunto: «Il derby è solo una motivazione in più, un’aggiunta. Non abbiamo bisogno di stimoli che invece avvertono i tifosi e l’ambiente. Ci troveremo di fronte una squadra di categoria che sta attraversando un buon momento. Accuserà alcune assenze soprattutto in difesa ma, come non le piangiamo noi, non le piangeranno neppure loro. La formazione? In settimana Giorgi e Sommese si sono allenati a corrente alternata. Chi andrà in campo e giocherà sarà degno, noi siamo pronti alla battaglia. Perché di questo si tratta: prevedo una partita assai tirata sotto il profilo dell’agonismo».
 
13/11/2010  SOLOPESCARA.COM

RISULTATO E MARCATORI 15A GIORNATA

Dopo il pareggio di martedì in casa contro l'Empoli, la capolista Novara torna al successo a Piacenza. L'Atalanta rimedia tre gol sul campo dell' imbattuto Empoli. La Reggina di Atzori, seconda in classifica, non va oltre il pari contro il Torino di Lerda. In coda la sfida di Bergamo tra AlbinoLeffe e Cittadella si risolve con un 1-2 con gli uomini di Mondonico ridotti in 8 da tre cartellini rossi. A Triestem, Triestina-Portogruaro, termina 0 a 0. Lunedì due posticipi: Pescara-Ascoli e Siena-Grosseto. Risultati ALBINOLEFFE-CITTADELLA 1-3 6' Momentè (A), 10' Dalla Bona (C), 38' rig. Piovaccari (C), 89' Volpe (C) CROTONE-LIVORNO 2-1 17' Russotto (C), 47' Surraco (L), 80' Curiale (C) EMPOLI-ATALANTA 3-0 7' Coralli (E), 24' Foti (E), 76' rig. Coralli (E) MODENA-VICENZA 2-1 9' Abbruscato (V), 51' Cani (M), 67' Cani (M) PADOVA-FROSINONE 3-1 27' Di Gennaro (P), 51' Lodi (F), 66' Crespo (P), 72' Succi (P) PIACENZA-NOVARA 1-2 27' Marianini (N), 47' Graffiedi (P), 89' Bertani (N) REGGINA-TORINO 1-1 5' Bonazzoli (R), 13' Bianchi (T) TRIESTINA-PORTOGRUARO 0-0 VARESE-SASSUOLO 2-1 29' Cellini (V), 66' Tripoli(V), 88' Noselli (S) PESCARA-ASCOLI lunedì ore 19 SIENA-GROSSETO lunedì ore 21
 
11/11/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO: PESCARA IN EMERGENZA ASCOLI SENZA FAISCA E ROMEO

Pescara Oggi ripresa degli allenamenti al Poggio degli ulivi per gli uomini di Di Francesco in vista del posticipo casalingo contro l'Ascoli. Contro l’Ascoli, mancheranno Mengoni e Cascione (squalificati), Olivi, Petterini e Soddimo per infortunio. Il capitano centrale difensivo è rimasto bloccato da un infortunio muscolare dopo 6’ contro il Piacenza e oggi dovrebbe effettuare un’ecografia. Petterini starà fuori ancora quindici giorni. Da verificare le condizioni di Soddimo, bloccato martedì scorso da una distorsione alla caviglia. Il Pescara dovrebbe dunque giocare il posticipo della 15a giornata con una linea difensiva inedita con unico "titolare" Zanon. Probabile schieramento a difesa di Pinna composto da Zanon, Alcibiade, Sembroni e Mazzotta. Ieri molti biancazzurri, compreso Di Francesco e il suo staff, hanno assistito alla gara della Primavera contro il Milan persa 0-2. Ascoli Allenamento pomeridiano al C.S. Città di Ascoli per i bianconeri, impegnati da Mister Castori in una seduta tattica con partita finale a campo ridotto. Hanno lavorato a parte Sommese e Giorgi, che con ogni probabilità domani si riuniranno al gruppo; Bonvissuto si è regolarmente allenato, mentre Faisca e Romeo hanno lavorato a parte: il difensore per un problema alla schiena, l’attaccante per un fastidio muscolare che lo costringerà ad un programma di recupero per venti giorni. Domani alle 14.30 è in programma una nuova seduta di allenamento al C.S. Città di Ascoli.
 
11/11/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-ASCOLI: NUMERI E PRECEDENTI

49 incontri precedenti in totale nella storia delle due società a partire dal campionato di prima divisione 1937-38. La formazione abruzzese e quella marchigiana si sono incontrate 6 volte in serie A, 16 in B, 14 in C, 3 in Coppa Italia e le restanti 10 gare sono divise tra Promozione, IV serie e Prima Divisione anteguerra. Nelle 46 gare di campionato 18 vittorie del Pescara (12 in casa e 6 in trasferta). 9 i pareggi, 19 sconfitte. In Coppa Italia 2 vittorie per i bianconeri e 1 per i biancazzurri. Nei 22 incontri casalinghi, in campionato, il Pescara ha vinto 12 incontri, 5 i pareggi e 5 sono le sconfitte. Primo incontro assoluto nel gennaio 1938 quando i biancazzurri di Angelo Vetta, nel campionato di Prima Divisione 1937-38, pareggiarono nelle Marche per 1 a 1. Al ritorno, sempre nel '38, i biancazzurri rifilarono 5 reti agli ascolani. La gara si chiuse 5 a 1. Ultima sfida a Pescara risale alla serie B 2004-2005: PESCARA-ASCOLI 0-2. L’Ascoli, il 12 dicembre 2004, si impose per 2-0, grazie alle reti di Colacone al 47’ e di Bucchi al 77’. L'ultima vittoria del Pescara, in casa, sull'Ascoli risale al campionato 2003-04. Il 22 febbraio 2004, il Pescara di Iaconi, si impose nella 5a giornata di ritorno sull'Ascoli di Ammazzalorso per 2 a 1. Doppietta di Calaio' al 29imo e al 10imo del secondo tempo su rigore. La rete degli ospiti messa a segno da Colacone anch'esso su rigore.
 
11/11/2010  SOLOPESCARA.COM

IN VENDITA I BIGLIETTI PER LUNEDI CON 10% DI SCONTO

Dal sito ufficiale Sono in vendita i biglietti per la gara Pescara-Ascoli che si giocherà in posticipo lunedì 15 novembre alle ore 19. Ricordiamo che possono acquistare i biglietti per la gara i soli residenti in Abruzzo e i possessori della tessera del tifoso. Per questa gara la società ha deciso di dare un taglio del 10% al costo dei biglietti che, ricordiamo, possono essere acquistati in tutte le rivendite bookingshow Questi i prezzi: POLTRONISSIMA €. 31,50= prev. €. 3,50= > Ridotti €. 18,00= prev. €. 2,00= TRIBUNA MAIELLA €. 18,00= prev. €. 2,00= > Ridotti €. 11,50= prev. €. 1,50= TRIBUNA ADRIATICA €. 13,50= prev. €. 1,50= > Ridotti €. 9,00= prev. €. 1,00= CURVA NORD €. 9,00= prev. €. 1,00= >Ridotti €. 5,50= prev. €. 1,00= CURVA SUD (dedicata agli ospiti) €. 9,00= prev. €. 1,00= Riduzione bambini* €. 1,00= prev. €. 1,00= * per tutti i settori (CON ESCLUSIONE DEL SETTORE OSPITI). I biglietti ridotti valgono per: le donne, gli over 65 anni, i nati tra il 1/1/1995 e il 31/12/1999 e gli invalidi iscritti alle seguenti categorie: ANMIL, ANMIG, ENS, UNMS e ANMIC. Il “ridotto bambini” è valido per i bambini nati dal 1/1/2000 in poi. COME DA NORMATIVA VIGENTE, L’ACQUISTO DEL TAGLIANDO PER IL SETTORE OSPITI E’ RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AI POSSESSORI DI TESSERA DEL TIFOSO. INOLTRE, COME DA DISPOSIZIONE MINISTERIALE PER LA GARA IN OGGETTO, I BIGLIETTI PER TUTTI I SETTORI DELLO STADIO, SARANNO VENDIBILI AI SOLI RESIDENTI DELLA REGIONE ABRUZZO AD ESCLUSIONE OVVIAMENTE, DEI POSSESSORI DELLA TESSERA DEL TIFOSO. LA VENDITA DEI BIGLIETTI OSPITI DOVRA’ CESSARE ALLE ORE 19:00 DI DOMENICA 14/11/2010
 
10/11/2010  SOLOPESCARA.COM

EMERGENZA IN DIFESA PER IL PESCARA

Lunedì prossimo, nel posticipo della 15a giornata di Bwin ( in programma all’Adriatico contro l’Ascoli alle ore 19:00) sarà emergenza piena. All’infortunato Petterini si sommerà, probabilmente, il capitano Olivi, costretto a lasciare il campo dopo 6’ per un problema muscolare da valutare attentamente (probabile stiramento). I primi segnali non lasciano presagire nulla di buono. Si parla almeno di due settimane di stop. Problemi anche per Soddimo (distorsione alla caviglia) e Nicco, ieri non in campo. Il dopo Piacenza porta anche un turno di squalifica a Mengoni e Cascione. Dunque formazione da inventare per Di Francesco che con l'Ascoli dovrà mandare in campo l'inedita coppia formata da Alcibiade e Sembroni come centrali difensivi. A centrocampo Scontato l'utilizzo di Ariatti che rientra dalla squalifica.
 
10/11/2010  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI SOLOPESCARA.COM

PINNA : anche se l’eurogol di Piccolo è stato di grande fattura, è stato pur sempre un tiro da oltre 25 metri. Bella la deviazione in angolo sul finire di partita: voto 5,5 DEL PRETE : forse lo tradisce la troppa foga che spesso gli fa commettere errori negli appoggi e nelle sovrapposizioni con Gessa. Voto 5 MAZZOTTA : dalle sue parti si aggira lo scatenato Piccolo, ma tutto sommato la sua prestazione è sufficiente, anche se si avverte la mancanza di Petterini. Voto 6 OLIVI : esce dopo appena 5 minuti. Voto ng SEMBRONI : entra a freddo al posto di Olivi e forse sente troppo la pressione della gara nella quale sbaglia un’infinità di appoggi piuttosto elementari; ha disputato prestazioni migliori. Voto 5 MENGONI : fa sentire la sua fisicità sugli attaccanti piacentini dove è spesso impeccabile; sbaglia un po’ troppi lanci. Voto 6,5 CASCIONE : il solito rendimento dal quale la squadra non può prescindere; grida ancora vendetta il palo sul bel colpo di testa. Voto 7 TOGNOZZI : sempre presente in mezzo al campo dove gioca molti palloni. Voto 6,5 GESSA : torna a solcare la fascia destra e realizza la seconda rete stagionale. Fondamentale anche lui per la squadra. Voto 7,5 BONANNI : gara superlativa. Fa vedere tutto il suo repertorio fatto di prodezze balistiche che mandano in tilt gli esterni emiliani; serve tra l’altro l’assist al bacio per il gol di Gessa e per il palo di Cascione. Quando gioca così è di altra categoria. Voto 8 SANSOVINI : si danna l’anima come al solito davanti dove non viene supportato a dovere da Maniero. Realizza il 2 a 2 finale con un gran tiro da fuori, il quinto stagionale. Voto 6,5 MANIERO : ennesima prova d’appello ed ennesima prestazione deludente dove sbaglia anche le cose più elementari. Voto 4. GANCI : troppo foga, ma comunque è decisamente un’altra spalla per Sansovini. Voto 6 VERRATTI : gioca pochi minuti e li fa stranamente davanti alla difesa. Voto ng
 
10/11/2010  SOLOPESCARA.COM

14A GIORNATA BWIN RISULTATI E CLASSIFICA

Risultati e marcatori delle partite in calendario della 14a giornata del campionato di serie Bwin. Segue classifica e prossimo turno. Serie Bwin – 14a giornata Atalanta-Modena 1-0 47′ Bonaventura Cittadella-Reggina 1-2 35′ Dalla Bona (C), 41′ rig. e 55′ rig. Viola (R) Frosinone-Crotone 2-3 37′ Tedeschi (C), 42′ Curiale (C), 59′ e 91′ Sansone (F), 66′ Cutolo (F) Grosseto-Varese 0-0 Livorno-Triestina 1-3 28′ Longhi (T), 32′ Dionisi (L), 48′ Godeas (T), 81′ Gherardi (T) Novara-Empoli 1-1 13′ Bertani (N), 57′ Lazzari (E) Pescara-Piacenza 2-2 16′ Gessa (Pes), 27′ Bianchi (Pia), 36′ Piccolo (Pia), 80′ Sansovini (Pes) Portogruaro-Padova 1-1 9′ Succi (Pad), 63′ Altinier (Por) Sassuolo-Ascoli 0-1 45′ rig. Lupoli (A) Torino-Albinoleffe 1-0 46′ Bianchi (T) Vicenza-Siena (mercoledì 08/12, ore 15) Classifica: Novara 30; Atalanta e Reggina 27; Siena* 25; Empoli 22; Padova e Livorno 21; Torino 20; Varese, Crotone e Pescara 19; Vicenza*, Frosinone e Modena 16; Piacenza, Triestina e Albinoleffe 15; Grosseto 14; Portogruaro 13; Sassuolo e Cittadella 12; Ascoli° 11 (*una partita in meno, °3 punti penalizzazione) Prossimo turno (15a giornata, sabato 13 novembre, ore 15): Albinoleffe-Cittadella, Crotone-Livorno, Empoli-Atalanta, Modena-Vicenza, Padova-Frosinone, Pescara-Ascoli (lun. 15/11, ore 19.00), Piacenza-Novara, Reggina-Torino, Siena-Grosseto, (lun. 15/11, ore 21.00), Triestina-Portogruaro, Varese-Sassuolo.
 
09/11/2010  SOLOPESCARA.COM

FINISCE 2 A 2 CONTRO IL PIACENZA

Un Pescara coriaceo e battagliero non riesce a prendere i tre punti contro un ben organizzato Piacenza reduce da otto turni positivi. Finisce 2 a 2 con l’ennesimo palo colpito stavolta da Cascione. Migliore in campo Bonanni, ancora deludente Maniero, da rivedere Del Prete e Sembroni. Tabellino Pescara-Piacenza 2-2 (1-2) Pescara: Pinna, Del Prete, Mazzotta, Olivi (6’ pt Sembroni), Bonanni, Gessa, Cascione (33’st Verratti), Tognozzi, Bonanni, Maniero (1’st Ganci), Sansovini. All. Di Francesco (in panchina Pierini). A disposizione: Cattenari, Zanon, Nicco, Stoian, Verratti Piacenza: Cassano, Conteh, Mei, Anaclerio (30’ st Calderoni), Zammuto, Mandorlini, Catinali, Bianchi, Guerra (16’ st Graffiedi), Piccolo (23’ st Marchi), Cacia. All. Madonna. A disposizione: Donnarumma, Bini, Guzman, Volpi. Marcatori : Gessa 16’ pt, Bianchi 28’ pt, Piccolo 35’ pt, Sansovini 35’ st
 
08/11/2010  SOLOPESCARA.COM

LA 20A A NOVARA IN ANTICIPO SERALE

Sono stati resi noti oggi tramite un comunicato ufficale della Lega, gli anticipi e i posticipi dalla 14ª alla 21ª giornata del campionato di Serie bwin. Per il Pescara, impegnato in trasferta a Novara, stabilito l'anticipo serale della 20ª giornata di andata da giocare Venerdì 17 dicembre 2010 alle ore 20.45. Questo il calendario completo 14ª GIORNATA ANDATA Mercoledì 8 dicembre 2010 ore 15.00 VICENZA – SIENA (*) 16ª GIORNATA ANDATA Venerdì 19 novembre 2010 ore 20.45 VICENZA – PADOVA Lunedì 22 novembre 2010 ore 20.45 NOVARA – REGGINA 17ª GIORNATA ANDATA Venerdì 26 novembre 2010 ore 20.45 ATALANTA – LIVORNO Lunedì 29 novembre 2010 ore 20.45 MODENA – CITTADELLA Mercoledì 8 dicembre 2010 ore 15.00 REGGINA – ALBINOLEFFE (**) 18ª GIORNATA ANDATA Domenica 5 dicembre 2010 ore 12.30 TORINO – SIENA Domenica 5 dicembre 2010 ore 18.00 VICENZA – FROSINONE COMUNICATO UFFICIALE N. 37 DELL’8 NOVEMBRE 2010 19ª GIORNATA ANDATA Venerdì 10 dicembre 2010 ore 20.45 PADOVA – SASSUOLO Lunedì 13 dicembre 2010 ore 20.45 TRIESTINA – TORINO 20ª GIORNATA ANDATA Venerdì 17 dicembre 2010 ore 20.45 NOVARA – PESCARA Lunedì 20 dicembre 2010 ore 20.45 ALBINOLEFFE – PIACENZA 21ª GIORNATA ANDATA Venerdì 7 gennaio 2011 ore 20.45 FROSINONE – LIVORNO Sabato 8 gennaio 2011 ore 20.45 PADOVA – TORINO Lunedì 10 gennaio 2010 ore 20.45 ATALANTA – GROSSETO * (anziché martedì 9 novembre ore 20.45, vedi CU n. 35 del 5/11/10) ** (rinvio disposto per esigenze di calendario di TIM Cup, vedi CU Lega Serie A n. 69 del 5/11/10)
 
08/11/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-PIACENZA

Domani sera si torna in campo contro il Piacenza del giovane tecnico armando Madonna (ex Albinoleffe), nel primo di due turni interni consecutivi che potrebbero consentire al Pescara di fare un balzo verso l'alta classifica determinante. Primo ostacolo i biancorossi piacentini reduci dalla vittoria interna contro il Vicenza con tripletta di Cacia e poker di Bianchi. Di Francesco dopo i buoni risultati del rombo, destinato a essere qualcosa di piu' che una semplice alternativa, dovrebbe tornare al modulo tradizionale 4-4-2 per sfruttare al meglio il rientro di Gessa e dare un eventuale turno di riposo a Cascione. Tra i titolari quasi certi Bonanni con Ganci che potrebbe partire dalla panchina. Giudice Sportivo Il Giudice Sportivo ha fermato per un turno Luca Ariatti ed Eusebio Di Francesco entrambi espulsi nel match con il Crotone. Nessuna squalifica tra i biancorossi di Piacenza Questi i giocatori squalificati per la 14a giornata della Serie bwin: Ariatti (Pescara), Ficagna e Vergassola (Siena), Consonni e Vitiello (Grosseto), Cristante e Cunico (Portogruaro), De Feudis (Torino), Pisano (Varese), Rizzo (Reggina), Sicignano (Frosinone), Zanchi (Vicenza). Convocati Questi i convocati del tecnico Armando MADONNA per la trasferta di Pescara: Cassano, Donnarumma, Anaclerio, Bini, Calderoni, Conteh, Mei, Zammuto, Bianchi, Catinali, Mandorlini, Marchi, Volpi, Wolf, Cacia, Graffiedi, Guerra, Guzman, Piccolo Ex della gara Nel Pescara militano ben 4 ex-biancorossi: Massimo Ganci, Andrea Mengoni, Samuele Olivi e il tecnico Eusebio Di Francesco Precedenti Il Piacenza ha affrontato il Pescara 17 volte in totale, collezionando 8 vittorie, 4 sconfitte e 5 pareggi. A Pescara i biancorossi hanno giocato 8 partite con il risultato di 3 vittorie, 3 sconfitte e 2 pareggi. Arbitro A Ostinelli di Como la direzione di Pescara-Piacenza Assistenti De Pinto – Zonno. IV: Tozzi. OA: Padovan Protagonisti Madonna in conferenza stampa Alla vigilia di Pescara-Piacenza, Mister Madonna ha parlato in conferenza stampa. "La classifica è migliorata, siamo rientrati nel gruppo ma questo non basta per stare tranquilli. Il livello in Serie bwin quest'anno è ancora più equilibrato, soprattutto è aumentata la qualità delle squadre che lottano per non retrocedere. Il Pescara è una buona squadra, gioca in velocità e senza punti di riferimento. Per quanto riguarda la nostra formazione, è probabile qualche cambiamento a centrocampo e in attacco".
 
08/11/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-PIACENZA: NUMERI E PRECEDENTI

17 incontri complessivi tra Pescara e Piacenza a partire dal 1975. 16 precedenti di campionato, tutti in serie B, e un solo confronto in Coppa Italia, girone 6, nel settembre 1975 (Piacenza-Pescara) terminato 1-1 con reti di Gambin e Prunecchi. Nella gara Gambin beffo', in avvio di gara, Piloni con un bolide da 25 metri. Il Pescara reagi' trovando prima del pareggio un palo con Zucchini. Il bilancio totale è nettamente a favore dei biancorossi. Il Pescara conta solo 3 vittorie, 5 pareggi e ben 9 sconfitte. In totale il Pescara ha messo a segno 13 reti subendone ben 22. Per quanto riguarda le gare disputate all'Adriatico il bilancio si fa meno pesante per i biancazzurri e torna in equilibrio. Su 8 gare, giocate in casa, il Pescara ha guadagnato 3 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte. Il primo precedente assoluto in campionato risale al 26 ottobre 1975 nella stagione 1975-76. Il Pescara di Tom Rosati, nella 5a di andata, si impose all'Adriatico sul Piacenza per 2 a 1 grazie all'autogol di Manera al 16imo e alla rete di Repetto al 33imo. Per il Piacenza rete di Asnicar al 35'. Nella gara di allora inizio travolgente dei biancazzurri che soffrirono nella ripresa giocando con un uomo in meno. Pescara in 10 per l'espulsione di Zucchini Al 44imo per proteste. Pescara di allora in campo con Pinotti, De Marchi, Motta (dal 60' Tripodi), Zucchini, Andreuzza, Di Somma, Daolio, Repetto, Berardi, Nobili e Prunecchi. L'ultimo incontro a Pescara, tra le due formazioni, risale al 19 dicembre 2006. Nella 17a giornata di andata del disastroso campionato 2006-07 il Pescara dell'incolpevole Di Battista lascio' l'intera posta ai biancorossi. Doppietta di Rantier al 22imo e 50imo.
 
07/11/2010  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI SOLOPESCARA

PINNA Ha fatto veramente poco durante tutta la gara ma quando è toccato a lui ha risposto come sempre presente! Chiamato in causa da Migliore si fa trovare ben piazzato e respinge. Nella ripresa non trattiene la palla costringendo Mengoni a spazzare ma si tratta veramente di cercare il pelo... Voto 6,5 ZANON Prova complessiva sufficente. Sul mancato rigore reclamato dai locali nel primo tempo ha rischiato tanto ma a mali estremi... Voto 6 MAZZOTTA Volenteroso e in continuo miglioramento. Probabilmente soffre la pressione e la paura di sbagliare. Probabilmente la cattiveria (agonistica) c'è ma è condizionata. Voto 6 OLIVI Prova sufficiente del capiano con qualche ombra di troppo. La gara del resto ha messo sotto pressione la retroguardia in generale e le sbavature si possono giustificare. Voto 6 MENGONI Buona prova generale con la giusta determinazione e coraggio anche negli interventi in extremis. Rischia con un intervento a gambe unite su Russotto ma per foruna prende prima la palla. Voto 6,5 CASCIONE Ennesima prova positiva per il centrocampista neo giunto. Grande quantità sia in copertura che in fase di impostazione. Voto 7 NICCO Come Cascione bada alla sostanza e evita leziosismi e inutili rischi. Operaio affidabile e concentrato che ha sopportato bene il carico di lavoro extra nel secondo tempo. Voto 6,5 ARIATTI Dopo la gara con il Modena ci si aspettava di piu'. Invece l'ex atalantino delude per forma fisica e concentrazione. il rosso è certamente immeritato ma forse non doveva essere messo in campo. Voto 5,5 VERRATTI Poco incisivo sulla gara come ci si aspetta da un piccolo Henry Potter del calcio biancazzurro. La grinta in quantità gli valgono la sufficenza anche se ha giocato solo un tempo. Voto 6 SODDIMO Forse non al top della condizione spende tutto se stesso in campo. Recupera tutto il possibile e prova anche l'impossibile. Voto 6,5 SANSOVINI Come al solito il suo è un lavoro dispendioso e poco remunerativo. Penalizzato dall'espulsione di Ariatti non ha avuto modo di fare esattamente quello che gli è piu' congeniale. Voto 6 TOGNOZZI Con il suo ingresso il Pescara ha letteralmente alzato il muro a centrocampo. Difficile che riesca a tenere il ritmo di 42 gare di campionato, appare indispensabile in tutte le partite. Voto 6,5 BONANNI Il suo ingresso ha certamente cambiato volto alla gara ma il suo rendimento incostante ne fanno una incognita permanente. Dopo Bergamo regala altri tre punti al Pescara meritandosi il voto migliore tra i suoi Voto 7,5 MANIERO Troppo poco il tempo per giudicare Maniero. Bene impegno e determinazione.
 
07/11/2010  SOLOPESCARA.COM

DI FRANCESCO: CINICI E OPERAI

Al termine della gara in sala stampa Umori contrapposti negli spogliatoi. I biancazzurri centrano una vittoria importantissima ed operano il sorpasso in classifica ai danni del Crotone. DI FRANCESCO ESULTA L'unico neo per l'allenatore del Pescara Eusebio Di Francesco è l'allontanamento durante l'incontro per proteste, ma è raggiante per la vittoria ottenuta: «Sono stato allontanato per una banale protesta, alla fine però ha portato bene abbiamo vinto ed è questo quello che conta». Il tecnico analizza la partita disputata dalla sua squadra: «Il calcio è fatto di episodi e questa volta li abbiamo avuti favorevoli, siamo venuti a Crotone per giocarci la partita, abbiamo disputato una gara non bella, magagliarda, la mia squadra ha giocato come ho chiesto in settimana, è stata operaia, ma soprattutto cinica». Benché abbia giocato con un uomo in meno per tutta la ripresa il Pescara non ha mollato: «Il risultato più giusto sarebbe stato il pari, però ançhe in 10 abbiamo cercato la vittoria». BONANNI RAGGIANTE Raggiante anche il match-winner Massimo Bonanni: «Cerco sempre il gol con tiri dalla distanza, ho segnato così anche a Bergamo, sono molto felice, ma ancora di più per l'importante vittoria ottenuta su un campo difficile come quello di Crotone; Non abbiamo' rischiato mai niente neanche dopo l'espulsione». CROTONE CONTESTATO - In casa Crotone, ìnvece l'umore è nero perché adesso sono due le sconfitte subite sul terreno amico e monta la protesta del pubblico che non è soddisfatto del gioco. La società ha deciso di far parlare nel dopo partita il presidente Salvatore Gualtieri e il ds Peppe Ursino che non cerca attenuanti: «Sconfitta meritata abbiamo giocato malissimo, offrendo una prestazione molto al di sotto delle nostre possibilità. Loro hanno fatto gol con mezzo tiro in porta, noi non abbiamo fatto neanche quello». Dello stesso avviso Gualtieri: «Abbiamo perso meritatamente. Ma non dobbiamo abbatterei. A Frosinone per recuperare i punti persi».
 
06/11/2010  SOLOPESCARA.COM

13A GIORNATA: FRENA IL NOVARA

Il 13° turno di Serie B sorride alle inseguitrici del Novara, che viene fermato dal fanalino di coda Ascoli (1-1). Il Siena (in nove) batte 3-0 il Frosinone e si porta a -4. Un bellissimo Padova-Empoli si chiude sul 2-2 (doppietta del capocannoniere Succi). Tris di Cacia in Piacenza-Vicenza 4-1. In coda vittoria importante per l'Albinoleffe contro il Sassuolo. Questi i risultati e i marcatori Albinoleffe 3-1 Sassuolo (Momentè, Foglio, Foglio, Quadrini) Ascoli 1-1 Novara (rig.Motta, rig.Lupoli) Crotone 0-1 Pescara (Bonanni) Grosseto 0-0 Torino Modena 1-1 Livorno (Perticone, Bellucci) Padova 2-2 Empoli (Succi, Lazzari, Coralli, Succi) Piacenza 4-1 Vicenza (Cacia, Schiavi, Cacia, Cacia, Bianchi) Siena 3-0 Frosinone (Calaiò, Mastronunzio, Troianiello) Varese 0-0 Cittadella
 
06/11/2010  SOLOPESCARA.COM

CROTONE-PESCARA 0-1: CRONACA E TABELLINO

Dopo l'incredibile espulsione di Ariatti nel finale del primo tempo il Pescara sembrava condannato a soccombere allo Scida dopo l'ennesima prova incolore contro un avversario con evidenti limiti tecnici. Invece accade quello che non ti aspetti. Biancazzurri in 10 che mostrano i denti e dopo aver tenuto a bada, senza troppe difficoltà, le modeste incursioni avversarie, colpiscono con Bonanni prendendo l'intera posta in gioco. Eusebio Di Francesco in avvio affida il Pescara al talento di Marco Verratti, appena maggiorenne, che si posiziona in campo alle spalle delle due punte Soddimo e Sansovini. Centrocampo con il rombo cambiando gli interpreti rispetto alla gara persa con il Modena. Dietro a Verratti Cascione, Nicco e Ariatti. Difesa titolare al 75% con l'innesto di Mazzotta al posto di Petterini. Anche i calabresi pagano le assenze, in particolare quella dell'estroso Cutolo, in infermeria insieme al difensore Viviani. Nella lista degli indisponibili anche Crescenzi e Napoli, squalificati. Il Crotone di Menichini si schiera con un 4,2,3,1 composto da Concetti, Cabeccia, Tedeschi, Abruzzese, Migliore, Beati, Galardo, De Giorgio, Cutolo, Ledesma e Ginestra. Il primo tempo, dopo innumerevoli errori da entrambe le parti, e la mancanza di clamorose occasioni da rete sembrava volgere al termine tra mille sbadigli quando il direttore di gara inventa il secondo giallo per Ariatti mandandolo definitivamente negli spogliatoi. Nella ripresa Di Francesco cambia modulo inserendo Tognozzi al posto di Verratti trasformando il 4-3-1-2 in un 4-3-2 per 10 uomini. Il risultato, grazie ale mancanze dei locali è un Pescara solido e ben disposto in campo pronto a sfruttare ogni tentativo di ripartenza. Al 32' st Bonanni risolve i problemi del Pescara e del mister biancazzurro (andato anche lui a far compagnia ad Ariatti per volere del direttore di gara). L'ex sampdoriano, dai 30 metri, spara un sinistro micidiale a mezza altezza che beffa Concetti insaccandosi in rete. Bonanni torna cosi' a regalare una vittoria cruciale al Pescara che in classifica sale a quota 18 punti con il Varese. Prossimo impegno già dal prossimo Martedì 9. A Pescara, per la 14a giornata, arriva il Piacenza oggi vittorioso in casa con il Vicenza. Tabellino Stadio Ezio Scida 06.11.2010 ore 15:00 CROTONE-PESCARA 0-1 (0-0) Crotone (4-3-2-1): Concetti, Cabeccia (28'st Correia), Tedeschi, Abruzzese, Migliore, Beati, Galardo, De Giorgio (43'st Uccello), Ledesma (8'st Curiale), Russotto, Ginestra. In panchina: Belec, Vinetot, Hanine, Eramo. All. Menichini Pescara (4-3-1-2): Pinna, Zanon, Cascione, Mengoni, Olivi, Soddimo (37'st Maniero), Sansovini (18'st Bonanni), Mazzotta, Ariatti, Nicco, Verratti (1'st Tognozzi). In panchina: Bartoletti, Sembroni, Del Prete, Stojan. All. Di Francesco Ammoniti: Verratti, Galardo, Bonanni, Cascione Reti: 32'st Bonanni Arbitro: Baratta di Salerno. Assistenti Franzi e Cucchiarini Espulso: 45' Ariatti Angoli: 8-4 per il Crotone Recupero: 1' pt - 5' st Note: Terreno scivolo a causa della pioggia caduta precedentemente alla gara. Al 30'st espulso il tecnico del Pescara Di Francesco. Presenti circa 50 sostenitori biancazzurri. Giornata dedicata all'Aic
 
06/11/2010  SOLOPESCARA.COM

ANTICIPI BWIN: VINCONO REGGINA E ATALANTA

L'anticipo fra Reggina e Portogruaro di Serie B termina con la vittoria dei calabresi grazie ad una rete di Missiroli. Reggina in cui non recupera Bonazzoli che viene sostituito da Castiglia e la sua assenza si sente molto nel primo tempo dove la squadra calabrese fa la partita ma non riesce a creare grandi occasioni, solo un paio di conclusioni di Missiroli, bloccata da un Portogruaro molto compatto. La Reggina prova a spingere nella ripresa ottenendo il gol del meritato vantaggio quasi allo scadere con il solito Missiroli dopo una bella azione e ottenendo così un'importante vittoria contro il Portogruaro. L’Atalanta batte in trasferta la Triestina per 1-0 nel secondo anticipo del venerdì della Serie Bwin. Il club orobico ha espugnato il campo degli alabardati grazie ad una rete della bandiera Cristiano Doni, entrato a gara in corsa vista la condizione precaria, ma comunque a segno per i suoi. Di Ardemagni l’assist per il gol.
 
05/11/2010  SOLOPESCARA.COM

IL COLLEGIO ARBITRALE DA TORTO AL PESCARA

Notizia anticipata dal Corriere dello Sport e rilanciata oggi da alcuni quotidiani e siti web locali. Il Collegio arbitrale della Lega Pro ha dato ragione agli ex biancazzurri Antonino Cardinale, Giorgio Di Vicino e Ferdinando Giuliano. I tre calciatori erano stati licenziati dal curatore fallimentare del Pescara Calcio Spa, su richiesta della società entrante Delfino Pescara 1936. Nel mondo del calcio è vietato licenziare i calciatori così il club pescarese dovrà risarcire Cardinale, Di Vicino e Giuliano, con cifre che oscillano fino a 180 mila euro per ciascuno. La curatela fallimentare intervenuta negli ultimi atti della disastrosa vicenda della Pescara Calcio spa potrebbe pero' essere l'appiglio per la Delfino Pescara 1936 per un eventuale ricorso.
 
05/11/2010  SOLOPESCARA.COM

RINVIATA VICENZA-SIENA

Il rinvio di Vicenza-Siena per l'inagibilità dello stadio Menti, dopo l'alluvione che ha colpito la città veneta, è stato formalizzato dal presidente della Lega di serie B, Andrea Abodi. La partita era in programma nel turno infrasettimanale del 9 novembre e la nuova data resta da definire.
 
05/11/2010  SOLOPESCARA.COM

13A GIORNATA BWIN

Tra venerdì 5 novembre e sabato 6 novembre si gioca la tredicesima giornata del campionato di Serie Bwin. Risultati e marcatori delle partite in calendario, classifica e prossimo turno: Venerdì 05/11 Reggina-Portogruaro (ore 19.00) Triestina-Atalanta (ore 21.00) Sabato 06/11 (ore 15) Albinoleffe-Sassuolo Ascoli-Novara Crotone-Pescara Grosseto-Torino Modena-Livorno Padova-Empoli Piacenza-Vicenza Siena-Frosinone Varese-Cittadella Classifica: Novara 28; Siena 22; Atalanta e Reggina 21; Livorno e Empoli 20; Padova 19; Varese 17; Torino, Crotone e Vicenza 16; Pescara e Modena 15; Frosinone 14; Triestina 13; Grosseto, Sassuolo, Albinoleffe e Portogruaro 12; Piacenza e Cittadella 11; Ascoli° 7 (°-3 punti penalizzazione)
 
05/11/2010  SOLOPESCARA.COM

CROTONE-PESCARA: CONVOCATI E PROBABILI FORMAZIONI

Dopo le sconfitte rimediate con Padova e Modena i biancazzurri sono chiamati a tornare al successo allo stadio “Ezio Scida”. Domani Di Francesco dovrà rinunciare ad Andrea Gessa, Massimo Ganci, Filippo Petterini e Adrian Stoian. Convocati Questi i convocati biancazzurri: Bartoletti, Pinna, Alcibiade, Capuano, Olivi, Del Prete, Mazzotta, Mengoni, Zanon, Sembroni, Ariatti, Bonanni, Stoian, Cascione, Nicco, Soddimo, Tognozzi, Verratti, Sansovini, Maniero. Sono venti i rossoblu convocati da mister Leonardo Menichini per la gara casalinga col Pescara: Portieri: Concetti, Belec Difensori: Correia, Migliore, Tedeschi, Terigi, Abruzzese, Cabeccia, Vinetot. Centrocampisti: Galardo, Eramo, Beati, De Giorgio, Ledesma, Hanine, Parfait. Attaccanti: Ginestra, Uccello, Curiale, Russotto. Probabile formazione Di Francesco si preparara a riproporre il centrocampo a rombo, dunque il 4-3-1-2 e questa volta dovrebbe essere Marco Verratti a giostrare dal primo minuto alle spalle delle punte. Soddimo a sostegno di Sansovini davanti a Verratti. Centrocampo con Micco, Ariatti e uno tra Cascione e Tognozzi. con Bonanni pronto a partire dalla panchina. In difesa davanti a Pinna confermato Mazzotta sulla sinistra con Zanon, Olivi e il ritorno di Mengoni dopo la squalifica. arbitro Con inizio alle ore 15 la gara sarà affidata a Baratta di Salerno. Assistenti Franzi – Cucchiarini. IV Ripa. OA Comito. L’arbitro campano Baratta quest’anno si è rivelato un portafortuna per i biancazzurri che con lui hanno centrato l’unica vittoria in trasferta sul campo dell’Albinoleffe.
 
05/11/2010  SOLOPESCARA.COM

CROTONE-PESCARA: NUMERI E PRECEDENTI

41 precedenti in totale tra le due formazioni a partire dal 1959 8 in serie B, 30 in serie C, 2 in Prima divisione e 1 precedente in Coppa Italia nel campionato 2001-02. Bilancio complessivo per il Pescara contro i rossoblu Calabresi di 15 vittorie 10 pareggi e 16 sconfitte. Le gare giocate in calabria sono 21 di cui 20 in campionato (4 in serie B, 16 in serie C e 1 in Coppa Italia). Precedenti a favore del Crotone che tra le proprie mura ha raccolto 10 vittorie, 7 pareggi e 4 sconfitte. L'ultima sconfitta del Pescara in trasferta risale al 31 agosto 2008. Nella 1a giornata di campionato di Prima Divisione il Pescara di Galderisi (squalificato) sotituito da Cavalletto in panchina subi' allo Scida le reti di Triarico e di Espinal. L'ultima vittoria del Pescara a Crotone risale invece al 2001. Nel girone nr. 6 di Coppa Italia il Pescara di Iaconi si impose allo Scida sugli uomini di Cabrini per 2 a 1 grazie alle reti di Tisci e Tacconelli. Questi i qattro i precedenti in serie B allo Stadio Ezio Scida: 2000-01 (B) CROTONE - PESCARA 2-0; 2004-05 (B) CROTONE - PESCARA 3-0; 2005-06 (B) CROTONE - PESCARA 0-0; 2006-07 (B) CROTONE - PESCARA 2-2 I Precedenti a Crotone:

1959-60 C CROTONE - PESCARA 1-0
1960-61 C CROTONE - PESCARA 1-0
1961-62 C CROTONE - PESCARA 1-1
1962-63 C CROTONE - PESCARA 0-2
1964-65 C CROTONE - PESCARA 2-0
1965-66 C CROTONE - PESCARA 3-0
1966-67 C CROTONE - PESCARA 1-2
1967-68 C CROTONE - PESCARA 0-0
1968-69 C CROTONE - PESCARA 1-0
1969-70 C CROTONE - PESCARA 3-1
1970-71 C CROTONE - PESCARA 2-0
1971-72 C CROTONE - PESCARA 1-1
1973-74 C CROTONE - PESCARA 1-2
2000-01 B CROTONE - PESCARA 2-0
2001-02 C.Italia Gir.6 CROTONE - PESCARA 1-2
2002-03 C1B CROTONE - PESCARA 1-1
2004-05 B CROTONE - PESCARA 3-0
2005-06 B CROTONE - PESCARA 0-0
2006-07 B CROTONE - PESCARA 2-2
2007-08 C1B CROTONE - PESCARA 1-1
2008-09 1^DIV/B CROTONE - PESCARA 2-0
 
04/11/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO: PETTERINI E GESSA OUT A CROTONE TORNA SODDIMO

Amichevole ieri con la Torrese a Torre de’ Passeri, finita 6-0 in favore del Pescara grazie ai gol di Zappacosta, Cascione, Mengoni, Maniero e una doppietta di Soddimo. Problemi per Petterini, Stoian e Ganci. Gessa ancora out. Un mese di stop per il terzino sinistro Filippo Petterini a causa di una sospetta lesione muscolare all'adduttore. A rischio anche Massimo Ganci. Non si è allenato nemmeno ieri per una contrattura muscolare. Per l'attaccante solo fisioterapia. Stesso discorso per Stoian bloccato da una contusione alla caviglia. Gessa continua a parte e non sarà disponibile per Crotone, mentre Maniero e Mazzotta sono tornati in gruppo. Domani allenamento al Poggio degli Ulivi alle 10. Qui Crotone. I calabresi dovranno fare i conti con quattro assenze. Il difensore Crescenzi e l'attaccante Napoli sono stati squalificati per un turno. Cutolo e Viviani sono ancora ai box per problemi muscolari. Castori verso Ascoli. Gustinetti è stato esonerato dopo il ko a Torino, Fabrizio Castori (ex Lanciano) è in pole per la panchina dei bianconeri marchigiani. Sono già in vendita i biglietti per Pescara-Piacenza.
 
04/11/2010  SOLOPESCARA.COM

ASCOLI PENALIZZATO DI 3 PUNTI

In serie B, l’Ascoli è stato punito con tre punti di penalizzazione dalla Commissione disciplinare Nazionale in merito a inadempimenti Covisoc legati al campionato in corso. La società marchigiana ha anche cambiato la guida tecnica affidata ora a Fabrizio Castori; i bianconeri sono attesi all’Adriatico nel posticipo di lunedì 15 alle ore 19. ASCOLI - Bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale aggravata. Questo il reato per cui si è aperto ieri davanti al Collegio del Tribunale di Ascoli il processo a carico di Francesco Soldini e Dante Paterna in merito alla vicenda del fallimento della Sambenedettese avvenuto nel 2006. Per la stessa vicenda ha patteggiato a suo tempo la pena a un anno e quattro mesi di reclusione la terza persona coinvolta, Umberto Mastellarini. Un processo aperto con le prime schermaglie fra accusa e difesa. Respinta la richiesta di nullità avanzata dalla difesa di Paterna, attualmente residente nel centro Africa. Il pm Carmine Pirozzoli ha invece prodotto una copiosa documentazione cartacea. Il processo è stato aggiornato al 13 aprile 2011 per sentire il curatore fallimentare Zazzetta. Fissata anche l’udienza successiva all’11 maggio per completare l’audizione dei testimoni. Solo Soldini era presente ieri davanti al Collegio presieduto dal giudice Tatozzi, Fuina e Bartoli a latere. I due imputati sono accusati in concorso fra loro di aver distratto la somma di 400 mila euro costituente il valore di mercato del giocatore Marco Martini ceduto a gennaio 2006 a titolo gratuito dalla Samb al Pescara di cui Paterna era il presidente.
 
02/11/2010  SOLOPESCARA.COM

POSTICIPI: OK TORINO E SASSUOLO

Torino-Ascoli 2-1 e Sassuolo-Siena 4-3 nei posticipi della 12/a giornata del campionato di serie B. Nel primo posticipo della dodicesima giornata del campionato di serie B il Sassuolo supera il Siena 4-3. In rete nel primo tempo al 4' Bruno (Sas), al 6' Reginaldo (Sie), al 19' Bruno (Sas) su rigore, al 21' Calaio' (Sie) su rigore, al 37' ancora Calaio' (Sie). Nella ripresa al 90' Noselli (Sas) e nel recupero al 95' Masucci (Sas). A Torino, dove e' andata in scena anche una contestazione dei tifosi in tribuna d'onore nei confronti del presidente Cairo, i marchigiani passano in svantaggio dopo soli due minuti con Moretti, poi pareggiano i padroni di casa al 27' con Sgrigna e rete della vittoria granata al 65' con Iunco. Il Torino sale a 16 punti mentre l'Ascoli rimane ultimo a quota 10, dopo la vittoria del Sassuolo.
 
01/11/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO: VERSO CROTONE

Notiziario Ripresa a Pescara senza Petterini Oggi la ripresa degli allenamenti al Poggio degli ulivi per la preparazione della trasferta calabrese. Ancora incerta la data del rientro di Andrea Gessa, che potrebbe anche essere anticipata a sabato prossimo per la trasferta di Crotone (o martedì 9 per Pescara-Piacenza). Incerto ancher l’entità dell’infortunio del terzino sinistro Filippo Petterini, per il quale si parla di possibile stiramento e bisognerà attendere l’esito degli esami clinici che dovrà sostenere nelle prossime ore. Buone notizie arrivano dal rientro dalla squalifica di Mengoni e Soddimo. Mercoledì pomeriggio amichevole a Torre de Passeri contro la Torrese, formazione di Prima categoria. Ripresa a Crotone senza Cutolo e Viviani Ripresa pomeridiana degli allenamenti all'Antico Borgo per il Crotone di Leonardo Menichini in vista del'impegno casalingo con il Pescara. Allenamento defaticante al quale non hanno preso parte Aniello Cutolo e Federico Viviani. I due sono rimasti allo Stadio Ezio Scida e hanno praticato terapie e effettuato una leggera corsetta. Domani in programma una doppia seduta. Aiman Napoli e Alessandro Crescenzi, saranno fermati dal giudice sportivo e quindi salteranno la gara contro il Pescara.
 
01/11/2010  SOLOPESCARA.COM

UNA SCONFITTA FIGLIA DI TUTTI

La brutta sconfitta del Pescara col Modena è figlia un po’ di tutti. Mister Di Francesco stavolta non ha indovinato la mossa tattica giusta, visto che è miseramente fallito l’esperimento di Bonanni trequartista nel rombo, modulo che ogni tanto si ripropone, ma che quasi mai ha convinto. A volte il mister dal nostro punto di vista legge in ritardo le gare, nel senso che i cambi avvengono troppo tardi rispetto all’evolversi della gara, come avvenuto anche in altre occasioni, vedi Trieste, Varese, Reggio. Di certo sabato non è stato nemmeno aiutato dal doppio forfait di Gessa (infortunato) e Soddimo (squalificato; a proposito, la società l’avrà multato?) che di fatto gli ha impedito di avere sulla destra un giocatore di ruolo e poter giocare come al solito. Resta comunque ampiamente positivo il giudizio nei suoi confronti, visto il gran lavoro fatto da quando è alla guida del Pescara. I giocatori anche hanno le loro responsabilità perché a prescindere dal modulo, è deprimente veder prendere reti come quelle contro il Modena e soprattutto non vedere una reazione d’orgoglio, una sana cattiveria agonistica che pretendiamo da chi indossa la maglia del nostro Pescara; non riuscire a fare nemmeno un tiro in porta nel secondo tempo la dice tutta su come si sia espressa la squadra. Responsabilità sono naturalmente anche della società che non ha saputo puntellare a dovere l’organico della passata stagione e che di fatto ha dato al mister la stessa squadra della serie C, viste le performance deludenti dei nuovi acquisti, Cascione escluso. Ormai anche i muri lo sanno che a questa squadra manca come il pane una punta di peso e che fare 42 gare di serie B con soli 3 attaccanti quando l’anno scorso si è fatta la C con 4, è davvero inspiegabile, nonostante i vari esponenti della società cerchino di volta in volta di darne spiegazioni plausibili. I grandi investimenti dell’anno scorso sono dovuti essere compensati con la campagna sparagnina di quest’anno, ma speriamo che non si sia scherzato troppo col fuoco: per fortuna c’è ancora gennaio per porre rimedio. La squadra è comunque assolutamente in linea con le aspettative di inizio campionato e quindi non è il caso di fare drammi, ma nelle prossime due settimane ci si giocherà parecchio in termini di punti in classifica (Crotone fuori e poi Piacenza e Ascoli in casa).
 
31/10/2010  SOLOPESCARA.COM

I COMMENTI DEL DOPO GARA

Di Francesco : «Potevamo fare meglio in alcune situazioni, questo è sicuro. Bonanni nei primi venti minuti si è mosso abbastanza bene, anche se non volevo che restasse fermo dietro le punte ma che svariasse sulle fasce. Ha commesso pure qualche errore a livello tecnico e questo non ci ha aiutato a trovare le occasioni che avremmo voluto. Loro invece hanno capitalizzato al massimo due palle, poi si sono messi dietro la palla e le cose sono diventate difficili». Su Ariatti «L’ho visto bene nelle ultime due settimane e credevo potesse dare di più in partita. Logico che viene da un lungo periodo d’infortunio e quindi c’è bisogno di tempo per vederlo giocare come sa». «A Crotone voglio vedere una grande risposta e dobbiamo evitare di perdere la terza partita di fila. Questa con il Modena è stata una giornata storta, per tutti». Ganci sull’assist ricevuto da Sansovini : «Era una grande occasione ma ho pensato di stopparla per essere sicuro di metterla dentro. Alfonso ha avuto il tempo di anticiparmi. Avrei dovuto calciarla di prima… Ma oggi è andato tutto storto. A Crotone dimostreremo che questa sconfitta è stata un episodio». Zanon sul primo gol: «Abbiamo perso palla a metà campo, Bellucci ha messo in mezzo in modo fortuito, perché stava cercando più il tiro che il cross. Pensavamo che Mazzarani fosse in fuorigioco e siamo rimasti un po’ fermi, ma comunque eravamo sbilanciati ed era difficile chiudere l’azione. Purtroppo da lì tutto è diventato più difficile».
 
30/10/2010  SOLOPESCARA.COM

BRUTTO PESCARA, ARRIVA ILSECONDO K.O. CONSECUTIVO

Un brutto Pescara cede al modesto Modena che si impone meritatamente per 2 a 0 all’Adriatico. Prestazione sotto tono di tutta la squadra che dovrà servire da lezione a molti che evidentemente si sono sentiti dei fenomeni dopo la gara col Grosseto: il doppio ko dovrà riportare la giusta umiltà e cattiveria. Tabellino PESCARA (4-4-2): Pinna; Zanon, Mazzotta, Sembroni, Olivi; Cascione, Tognozzi (13'st Stoian), Bonanni, Ariatti (13'st Verratti); Sansovini, Ganci. A disposizione: Bartoletti, Nicco, Del Prete, Alcibiade, Zappacosta. Allenatore: Di Francesco. MODENA: Alfonso, Diagouraga, Mazzarani (36'st Pasquato), Stanco, Colucci, Gozzi, Giglioli (35'st Giampà), Tamburini, Perna, Signori, Bellucci (45'st Velardi). A disposizione: Guardalben, Varvelli, Milani, Carini. Allenatore: Bergodi. ARBITRO: Merchiori di Ferrara.
 
29/10/2010  SOLOPESCARA.COM

BERGODI: PORTO PESCARA NEL CUORE

IL RESTO DEL CARLINO - Bergodi incontra il suo passato «Porto Pescara nel cuore» QUELLA CHE VA dai sedici ai venticinque anni è un periodo fondamentale per la vita di ognuno. E quella fetta importante di emozioni, crescita e sviluppo della persona, mister Cristiano Bergodi l’ha vissuta proprio a Pescara, prossimo avversario del suo Modena («dagli allievi alla A» dice lui). Un campionato di serie B vinto nell’’86-’87 con Galeone in panchina e una salvezza in A l’anno successivo, obiettivo mai raggiunto nella storia del club abruzzese. Sì perché il Pescara ha sempre avuto l’abitudine di salire in A e retrocedere subito. Ma non in quell’ ’87-’88 con il presidente Scibilia (patron dei Gelati Gis, sponsor in quegli anni sia del Pescara che di una forte squadra di ciclismo) e sempre Galeone in panchina. E una squadra giovane, con tanti protagonisti di quell’epoca, che poi hanno avuto una discreta carriera in A o da allenatori. Ad esempio? Oltre al nostro Cristiano Bergodi anche Giampiero Gasperini, mister del Genoa, Rocco Pagano, Gianluca Gaudenzi, poi finito al Milan e anche bomber Stefano Rebonato che in quell’anno di B segnò qualcosa come 21 gol, trascinando i compagni alla vittoria del campionato. E, per chiudere, come centrale difensivo in quel Pescara c’era Gigi Ciarlantini, ora secondo di Bergodi a Modena. «E DIRE che quel campionato non dovevamo nemmeno disputarlo—attacca Cristiano Bergodi—. L’anno prima eravamo retrocessi con Catuzzi in panchina e siamo stati ripescati pochi giorni prima prima della partita col Cesena. Al posto del Pescara c’era una bella x. Eravamo in vacanza appena terminata la preparazione con Galeone perché il campionato di C sarebbe partito due settimane più tardi della B: ci chiamarono pochi giorni prima dell’inizio del campionato e iniziammo così la nostra avventura». Quarantaquattro punti finali e primo posto con ascesa in serie A: 16 partite vinte, 12 pareggiate e 10 perse. E di quelle perse, due contro il Modena: 2 a 1 all’andata al Braglia con reti di Mochi e Frutti oltre all’autorete di Ballotta, 2 a 1 anche al ritorno all’Adriatico con doppietta del solito Saurogol Frutti e sigillo abruzzese di Rebonato. «LA PARTITA persa al ritorno col Modena fu una scossa importante—dice Bergodi—. Frutti ci fece sudare, ma quella sconfitta ci servì perché nelle ultime cinque giornate non abbiamo più perso, festeggiando con una vittoria in casa all’ultima contro il Parma, rete di Roberto Bosco». Per Bergodi l’emozione è forte quando si parla di Pescara: «Sono stati tra gli anni più belli della mia vita in una città di mare bellissima. Lì poi da giocatore affermato sono riuscito ad andare alla Lazio, la squadra della quale ero tifoso da sempre. E, se devo dirla tutta, sono stati anche gli anni più belli del calcio: più vero, più attaccamento alla maglia. Era tutto diverso». Bergodi all’Adriatico c’è tornato due volte: una da giocatore a Padova, l’altra l’anno scorso per una partita benefica insieme all’amico Ciarlantini con lo scopo di aiutare i terremotati de L’Aquila: «Tengo molto a questa partita, i ragazzi devono giocare forte perché serve questa vittoria. E un piccolo salto di qualità».
 
29/10/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA MODENA

Dopo il convincente successo di 2 settimane fa col Grosseto, i biancazzurri sono incappati in una pesante sconfitta sabato scorso a Padova. Ko netto sia sotto il profilo del risultato sia della prestazione. Contro i canarini gli uomini di Eusebio Di Francesco cercano il riscatto, ampiamente alla portata dato il valore tecnico degli adriatici nonostante le numerose assenze. Zero vittorie esterne, due pareggi e tre sconfitte. Questo è il non certo esaltante bottino del Modena, in questo primo quarto di stagione, lontano dallo stadio Braglia. Mister Bergodi ormai da nove gare, compresa la Coppa Italia, non trova la vittoria in trasferta. I convocati: Pescara-Modena Mister Di Francesco ha diramato la lista dei convocati per la gara Pescara-Modena valevole per la dodicesima giornata di serie bwin. Tra i nomi manca il difensore Filippo Petterini che verrà probabilmente sostituito in formazione da Mazzotta. PORTIERI: Pinna, Bartoletti DIFENSORI: Mazzotta, Sembroni, Olivi, Alcibiade, Zanon, Del Prete CENTROCAMPISTI: Ariatti, Bonanni, Cascione, Nicco, Stoian, Tognozzi, Verratti, Zappacosta ATTACCANTI: Ganci, Sansovini Indisponibili: Gessa (recupero infortunio), Petterini (Per lui accertamenti diagnostici nei prossimi giorni per sospetta lesione muscolare), Mengoni e Soddimo (squalificati) Probabile Formazione Pescara Di Francesco dovrebbe affidarsi al rombo di centrocampo, con uno tra Bonanni e Verratti vertice alto di centrocampo. Consueta difesa a 4 davanti a Pinna con Olivi e Sembroni centrali affiancati dai terzini Mazzotta e Zanon. Linea mediana del campo formata da Tognozzi, Cascione ed Ariatti, o Nicco, con Bonanni possibile trequartista. In avanti conferma per il tandem promozione Ganci-Sansovini. Probabile formazione Modena Domani all'Adriatico tra gli ospiti saranno assenti Luisi e Cani, oltre agli infortunati Ricchi, Canzian, Spezzani e Pasi. Bergodi farà fronte alla pesante assenza di Luisi, perno inamovibile nell'11 iniziale canarino, con l'esperto Leo Colucci. In difesa troveranno spazio Gozzi a destra, capitan Perna e Carni in mezzo, con Tamburini a sinistra. Colucci e Singori in mediana con il trio Giglioli-Pasquato-Bellucci a supporto del centravanti boa Stanco. Gli ex della gara Tra le fila dei canarini ben cinque ex biancazzurri. Bergodi, Ciarlantini, Luisi, Cani e Velardi. Cristiano Bergodi e il suo vice Luigi Ciarlantini, al Pescara ai tempi di Galeone, Carlo Luisi, pescarese di nascita ed ex capitano ai tempi di Iaconi prima e Sarri poi, e Edgar Cani, promettente centravanti albanese cresciuto nel vivaio di Cetteo Di Mascio passato poi al Palermo. Proprio dal Palermo il difensore Mirko Velardi giunse a Pescara nel Gennaio 2008 senza pero' trovare spazio (0 presenze). A giugno passo' al Foggia per poi tornare a Palermo. Luisi e Cani, entrambi squalificati, però, dovranno accontentarsi di tornare all'Adriatico da spettatori. In panchina l’altro ex, Velardi Arbitro e Biglietti Pescara Modena, fischio di inizio domani alle 15,00, verrà diretta da Filippo Merchiori della sezione di Ferrara. Guardalinee Posado e Fittante. I biglietti sono già in vendita negli abituali punti vendita e vanno dai 10 euro della Curva Mazza ai 35 della poltronissima. Le parole di Luisi "Ci tenevo a giocare a Pescara. L'ammonizione presa con il Sassuolo, purtroppo, m'impedirà di giocare la partita con la mia ex squadra. Sono di Pescara ed è normale che sono molto legato a questa maglia e ai suoi tifosi, davvero da serie A. Per noi sarà una partita diffiicile ma, in qesto scorcio di campionato, abbiamo dimostrato di saper giocare un buon calcio." Sansovini «Abbiamo l'occasione di immagazzinare punti importanti per la nostra classifica» – racconta Marco Sansovini – «riscattando la cattiva prestazione di Padova. L'augurio è quello di reagire come con il Grosseto dopo lo stop di Reggio Calabria». «Daremo tutto anche se non dobbiamo dimenticarci che in campo vanno anche gli avversari» – conclude il bomber romano – «e noi non possiamo tenere il pallino del gioco per tutti i novanta minuti di gioco, anche perché in serie B è impossibile trovare squadre di bassa caratura».
 
29/10/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO PESCARA-MODENA

Qui Pescara Mercoledi' test con la Berretti, Di Francesco ha provato diverse soluzioni di gioco per la sfida all'Adriatico contro il Modena. Sembra che Massimo Bonanni abbia vinto il ballottaggio con Marco Verratti per il ruolo di rifinitore dietro le spalle del tandem Ganci-Sansovini. Nel rombo Emmanuel Cascione sarà il vertice basso. Nel centrocampo a tre, spazio anche a Luca Tognozzi (ma potrebbe esserci la sorpresa Nicco) e Luca Ariatti che dovrebbe partire dal primo minuto salvo complicazioni per una contrattura muscolare dorsale. Riccardo Maniero non sarà disponibile e continua a lavorare a parte. Come Andrea Gessa che sta facendo sedute di fisioterapia e spera di tornare disponibile già dalla trasferta di Crotone. In difesa confermato Emanuele Sembroni al fianco di capitan Olivi, con Damiano Zanon e Filippo Petterini a presidiare gli out. Oggi rifinitura alle 15.30 al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo Qui Modena Ripresa della preparazione in palestra ed all'Antistadio Zelocchi per i canarini di Cristiano Bergodi. Dopo la sfortunata prova in TIM CUP a Bologna l'allenatore modenese ha fatto svolgere ieri pomeriggio una seduta d'allenamento defaticante, soprattutto per coloro che hanno disputato tutta la gara con i trossoblu al Dall'Ara. Tutti gli altri, compresi Bellucci e Gozzi (assenti in allenamento in via precauzionale) hanno lavorato sotto la guida di Bergodi e dei suoi collaboratori Ciarlantini ed Oneto. Come di consueto Fabrizio Ferron ha curato la preparazione specifica dei due portieri Alfonso e Guardalben. Oggi in mattinata, sempre allo Zelocchi, è prevista la seduta di rifinitura e, nel primissimo pomeriggio, i canarini raggiugeranno Pescara in treno. Arbitro La partita Delfino Pescara-Modena F.C. valevole come 12a giornata della Serie bwin 2010-11, in programma Sabato 30 Ottobre 2010 alle ore 15.00 allo Stadio "Adriatico" di Pescara avrà il seguente arbitraggio: Arbitro: Sig. Filippo Merchiori di Ferrara. Assistenti: Sig. Enrico Fittante di Cosenza e Sig. Fabrizio Posado di Bari. IV° Ufficiale: Sig. Roberto Bagalini di Fermo.
 
27/10/2010  SOLOPESCARA.COM

MODENA PESCARA: I PRECEDENTI

20 precedenti complessivi tra le due formazioni tutti in serie B a partire dalla stagione 1942-43 Il bilancio totatale racconta di 4 pareggi, 11 sconfitte e 5 vittorie per il Pescara. Primo incontro assoluto del 01.11.1942 quando a Modena il Pescara perse ben 5 a 1. 21 gol messi a segno dal Pescara contro i 29 modenesi. Ultimo incontro del 10.03.2007 quando nella 6 giornata di ritorno del campionato cadetto 2006-07 il Modena dell'ex Luisi vinse all'Adriatico 6 a 2. Nei 10 incontri casalinghi il risultato volge nettamente a favore del Pescara. Biancazzurri vittoriosi tra le mura amiche per 6 volte con 1 pareggio e 3 sconfitte. Le sconfitte risalgono alla già descritta gara dello sfortunato campionato 2006-07 (Pescara-Modena 2-6), alla 14a di ritorno del campionato 1986/87 (Pescara-Modena 1-2) e alla 16a di andata del campionato 1990-91. Il 17 maggio 1987 il Pescara di Galeone poi promosso in serie A subi' la doppietta di Frutti al 52imo e al 73imo. Lo stesso Frutti all'85imo sbaglio' un rigore. Il 23 dicembre 1990 il Pescara di Galeone subì la seconda sconfitta interna ad opera dei modenesi per 2 a 0 grazie ai gol di Broghi e Pellegrini. Sulla panchina del Modena mister Ulivieri. Tra le vittorie casalinghe sul Modena ricordiamo quella sofferta del Pescara stagione 1993-94. Nella 16a giornata di ritorno il Pescara di Rumignani, in corsa salvezza, si impose sul Modena di Chiesa per 4 a 2 in una gara terminata con 2 espulsioni. Reti di Chiesa, Nobile, Palladini e Carnevale. Pescara in campo con Pisano, Sivebaek, Ferretti, Dicara, Righetti, Nobile, Marcheggiani, Palladini, Carnevale, Gaudenzi e Massara. In corsa subentrarono Terracenere e Compagno. Espulsi: Consonni e Sivebaek. Articolo corretto in data 29.10.2010 grazie alla segnalazione del Sig. Mennilli
 
27/10/2010  SOLOPESCARA.COM

NOVITA' IN FORMAZIONE

Nel Pescara che sabato è chiamato a riscattare la sconfitta di Padova, ci saranno novità sostanziali in formazione, viste le squalifiche di Mengoni e Soddimo e l’infortunio dell’ottimo Gessa (20-25 gg di stop). Se in difesa è scontata la presenza di Sembroni a far coppia con capitan Olivi, è a centrocampo che Di Francesco dovrebbe operare i cambi, non solo di uomini, ma anche di modulo. Probabile il ritorno al “rombo” già utilizzato nell’ultima gara casalinga vittoriosa col Grosseto, visto che a destra ci sarà la contemporanea assenza di Gessa e Soddimo; considerando le non perfette condizioni fisiche di Verratti, è probabile che Di Francesco utilizzi per la prima volta Bonanni dietro le punte Ganci-Sansovini, con l’esordio dal primo minuto di Ariatti a centrocampo insieme a Cascione e Nicco (o Tognozzi). Sarà interessante vedere l’esperimento perché se da un lato Bonanni non ha forse il passo da trequartista, ma di sicuro non gli mancano i “piedi buoni” e soprattutto potrebbe sfruttare al meglio il suo micidiale tiro da fuori. Tra i gialloblu mancheranno gli ex Luisi e Cani, entrambi squalificati. Non resta che andare allo stadio e tifare per spingere i biancazzurri alla vittoria anche stavolta: L’ADRIATICO DOVRA’ ESSERE IL NOSTRO FORTINO INESPUGNABILE DOVE CONQUISTARE LA SALVEZZA, CAMPO OSTILE PER CHIUNQUE!!!
 
26/10/2010  SOLOPESCARA.COM

IN VENDITA I BIGLIETTI PER LA GARA COL MODENA

La società tramite il proprio sito comunica che sono in vendita i biglietti per la gara Pescara-Modena di sabato 30 ottobre 2010 in programma alle 15. I biglietti sono in vendita presso le rivendite autorizzate bookingshow. POLTRONISSIMA € 35,00 + prev. € 3,50 Ridotti € 20,00 + prev. € 2,00 TRIBUNA MAIELLA € 20,00 + prev. € 2,00 Ridotti € 12,50+ prev. € 1,50 TRIBUNA ADRIATICA € 15,00 + prev. € 1,50 Ridotti € 10,00+ prev. € 1,00 CURVA NORD € 10,00 + prev. € 1,00 Ridotti € 6,00 + prev. € 1,00 CURVA SUD (dedicata agli ospiti) € 10,00 + prev. € 1,00 Riduzione bambini* € 1,00 + prev. € 1,00 * per tutti i settori (CON ESCLUSIONE DEL SETTORE OSPITI). I biglietti ridotti valgono per: le donne, gli over 65 anni, i nati tra il 1/1/1995 e il 31/12/1999 e gli invalidi iscritti alle seguenti categorie: ANMIL, ANMIG, ENS, UNMS e ANMIC. Il “ridotto bambini” è valido per i bambini nati dal 1/1/2000 in poi.
 
25/10/2010  SOLOPESCARA.COM

DI FRANCESCO: SERVE MAGGIOR SACRIFICIO

«Quando si perde si tende sempre a guardare i propri errori, più che i meriti degli avversari. Noi a Padova abbiamo perso contro una squadra molto forte a centrocampo e in attacco. Davvero molto forte» Cosi' Di francesco che prima dell'autocritica sottolinea la caratura degli avversari. Al tecnico biancazzurro non sono piaciuti alcuni aspetti della prestazione, riguardanti soprattutto la fase difensiva: «Sul piano tattico abbiamo sbagliato soprattutto in un aspetto. Dovevamo dare molta pressione sul loro regista. Aggredire italiano che con il suo calcio lungo consentiva agli uomini davanti di attaccare la profondità. Lì deve andare a prenderlo un attaccante, sacrificandosi in fase difensiva. Altrimenti deve uscire un mediano, ma poi restiamo sguarniti centralmente». Forse il tecnico medita un ambiamento...«Contro certi avversari dobbiamo collaborare tutti con la fase difensiva, altrimenti, soprattutto fuori casa, due attaccanti puri rischiamo di non poterceli permettere». Le assenze nella prossima gara interna contro il Modena di Soddimo e Mengoni e quella molto probabile di Gessa, costringeranno certamente il tecnico a cambiare aspetto al Pescara. Rimasto con pochissimi esterni di ruolo, non è escluso che il tecnico riproponga il centrocampo a rombo. Con Verratti titolare o magari con Bonanni a dare sostegno dietro le punte. «Del resto - continua Di Francesco - può capitare soprattutto in trasferta di soffrire. Anche le squadre più forti giocano bene uno sprazzo di gara e poi devono stringere i denti. ma quando sei in difficoltà non ci sono molte alternative: o tieni palla davanti, oppure riesci a ripartire pericolosamente. I nostri attaccanti, per caratteristiche, sono più bravi ad attaccare lo spazio e allora, se vogliamo ripartire in modo pericoloso, non possiamo difenderci troppo bassi. Se recuperiamo palla a 70 metri dalla porta avversaria, poi è difficile essere realmente pericolosi...E allora dobbiamo difenderci meglio. Comunque, malgrado i nostri errori, sarebbe bastato un pizico di fortuna, o gestire meglio quell’ultimo pallone del primo tempo. Nell’intervallo avrei cambiato sicuramente qualcosa e sono certo che saremmo stati in campo meglio. Come del resto abbiamo fatto. Solo che a quel punto non c’era più il vantaggio e non c’era più neanche Mengoni. E tutto è diventato molto più difficile».»
 
24/10/2010  SOLOPESCARA.COM

RISULTATI E MARCATORI 11A GIORNATA

Serie Bwin 11^a giornata. Il Novara ieri ha vinto staccando le inseguitrici che non tengono il passo, come il Siena che non va oltre lo 0-0. Anche Empoli e Reggina pensano a non farsi male e terminano a reti bianche, mentre l’Atalanta cade incredibilmente a Piacenza da 0-2 a 3-2. Vola invece il Padova che stende in rimonta un Pescara irriconoscibile con la premiata ditta Succi-Vantaggiato, cade invece il Torino in casa contro il Frosinone. Vittoria senza problemi per il Varese in casa della Triestina. Vittoria importantissima del Cittadella sul campo dell’Ascoli, mentre il Sassuolo trova un pari da cardiopalma al fotofinish. Albinoleffe 1-0 Portogruaro (Torri) Ascoli 0-1 Cittadella (Piovaccari) Modena 1-1 Sassuolo (Bellucci, Troiano) Padova 3-1 Pescara (Sansovini, Succi rig., Vantaggiato, Vantaggiato) Piacenza 3-2 Atalanta (Tiribocchi, Doni, Marchi, Anaclerio, Guzman) Reggina 0-0 Empoli Siena 0-0 Crotone Torino 1-2 Frosinone (Sansone, Lodi, Pratali) Varese 4-0 Triestina (Pisano, Carrozza, Buzzegoli, Cellini) Classifica: Novara 25, Siena 22, Reggina 21, Padova 19, Empoli 19, Atalanta 18, Livorno 16, Vicenza 16, Pescara 15, Crotone 15, Varese 14, Torino 13, Frosinone 13, Triestina 12, AlbinoLeffe 12, Modena 12, Grosseto 11, Portogruaro 11, Ascoli 10, Piacenza 10, Sassuolo 9, Cittadella 8.
 
23/10/2010  SOLOPESCARA.COM

BRUTTO KO A PADOVA: 3 A 1 SENZA ATTENUANTI

Un brutto Pescara cade a Padova, nonostante Sansovini avesse sbloccato la gara (peraltro in fuorigioco) dopo dieci minuti. L’episodio chiave a fine primo tempo: sulla linea di porta Mengoni respinge col braccio un tiro destinato in rete. Espulsione e rigore trasformato dal bomber Succi. Le squadra vanno negli spogliatoi, ma il Pescara non c’è più, anche se nemmeno nel primo tempo ci erano stati segnali incoraggianti: squadra troppo remissiva e Padova che merita il pari dopo i primi 45 minuti. Nella ripresa, pur senza strafare, i veneti passano con Vantaggiato e a quel punto la gara si chiude, visto che saltano anche i nervi a Soddimo che stupidamente si fa espellere per un plateale calcio (una multa non sarebbe male). Da segnalare l’esordio di Ariatti entrato al posto dell’infortunato Gessa. Un passo indietro rispetto alle buone prove offerte recentemente con Pinna il migliore dei biancazzurri. Ora il riscatto passa ancora una volta per l’Adriatico dove sabato arriverà il Modena Tabellno Padova-Pescara 3-1 (1-1) Padova (4-3-1-2): Agliardi; Crespo (4' st Cappelletti), Cesar, Trevisan, Renzetti; Bovo (23' pt Cuffa), Italiano, Jidayi; Di Gennaro (26' st Di Nardo); Succi, Vantaggiato. (In panchina: Cano, Gallozzi, Rabito, Filippini). All.: Alessandro Calori Pescara (4-4-2): Pinna; Zanon, Olivi, Mengoni, Petterini; Gessa (19' st Ariatti), Cascione, Tognozzi, Bonanni (1' st Sembroni); Ganci, Sansovini (14' st Soddimo). (In panchina: Cattenari, Mazzotta, Stoian, Nicco). All.:Eusebio Di Francesco Arbitro: Davide Massa di Imperia (Ciancaleoni-Fortarezza). Marcatori: 8' pt Sansovini (Pe), 46' pt Succi (rig.) (Pa), 34' st e 44' st Vantaggiato (Pa) Ammoniti: Jidayi (Pd), Ganci (Pe) Espulsi: Mengoni (Pe) al 45' pt per mani in area e Soddimo (Pe) al 42' per comportamento non regolamentare, entrambi con rosso diretto. Note: Giornata autunnale con sole a tratti, terreno in buone condizioni. Spettatori complessivi 5.707 (di cui 3.521 abbonati). Recuperi: 2' pt, 3' st
 
22/10/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PADOVA-PESCARA

Nell'undicesima giornata il Pescara tenterà di dare seguito alla roboante vittoria interna con il Grosseto. I veneti tra le mura amiche non perdono dal 27 febbraio scorso (0-1 con il Torino) e quest'anno hanno pareggiato una sola volta in casa contro il Novara (1-1). La squadra di Calori ha il terzo miglior attacco della serie B con 16 gol segnati 8 di cui dal giovane Succi. Dunque gara insidiosa e importante per i biancazzurri nella tana di un Padova mai sconfitto in questa stagione sportiva nel fortino dello stadio Euganeo. Problemi per il Padova Biancoscudati senza lo squalificato Legati e Vicente, uscito a gara in corso lunedì sera nel posticipo per infortunio. Per Vicente (centrocampista brasiliano, classe 1989) 4 mesi di stop mentre il promettente El Shaarawy starà fermo 2 mesi. Legati è squalificato. Probabili formazioni Padova Nel 4-3-1-2 disegnato da Calori, al centro della difesa, al posto di Legati, giocherà Trevisan, mentre in mezzo al campo ci sarà Italiano (che subentra a Vicente). Cuffa potrebbe partire dalla panchina lasciando spazio a Jidayi. In attacco, supportati da Di Gennaro, ci sono Succi e l'ex di turno Daniele Vantaggiato. Pescara Di Francesco per questa sfida probabilmente abbandonerà il rombo tornando all'antico con il 4-4-1-1. Ventidue convocati, tra cui il portiere della Primavera Cattenari. L’unico dubbio è legato all’impiego in corso d'opera di Marco Verratti. Scontato il ritorno al 4-4-1-1, con Bonanni a sinistra, Tognozzi al centro e Ganci-Sansovini in attacco. Protagonisti Di Francesco Il tecnico biancazzurro naviga con il vento in poppa e ha ritrovato anche la vena realizzativa dei due attaccanti Ganci e Sansovini. «Il Pescara è una squadra che sta viaggiando bene in questo campionato», osserva Alessandro Calori, che quando gli si fa notare che la sua squadra in casa non ha mai perso dice: «Anche se noi in casa facciamo gol e vinciamo, non mi fido dei nostri avversari. E' una squadra molto veloce e sarà una partita molto delicata. Il gruppo è quasi tutto quello che ha vinto il campionato l'anno scorso e li conosco. Stanno facendo bene e hanno delle individualità importanti come Sansovini, Ganci, Bonanni e lo stesso Soddimo. Insomma, una squadra molto buona». Sansovini A Padova fiducia confermata. Sperando di vedere ancora esultare la coppia Sansovini-Ganci. «E’ la mia speranza, e quella di tutto il gruppo. Andiamo a giocarcela senza paura, per portare via un risultato positivo. Se questo arriva con i gol di Sansovini è ancora meglio. Mi auguro di riuscirci per allungare in classifica e continuare a goderci questo momento positivo». Il tecnico del Padova parla con rammarico dell'infortunio patito da Vicente, mentre all'orizzonte c'è la sfida contro il Pescara, per la quale serviranno grande concentrazione ed una prestazione concreta. Calori Bene la vittoria sul Cittadella, male l’atteggiamento, peccato per gli infortuni. In sintesi il pensiero di Alessandro Calori fotografa il quadro in casa Padova. I tre punti ottenuti con i cugini fanno ben sperare, ma l’incidente al ginocchio di Vicente rattrista. Lungo stop. «Dispiace per lui - si affretta a spigare il mister -, si era integrato bene in squadra, ma tutto gli forgerà il carattere. E’ stata una casualità che frena la crescita professionale, ma è giovane e si rifarà. Tempo per dimostrare quanto vale ce n’è». Non è ora di preoccuparsi o abbozzare cambiamenti di modulo. «Questi siamo e faremo bene. La squadra non può dipendere da un singolo giocatore. Non dobbiamo tappare buchi. Ci sono Jidayi, Ronaldo e soprattutto Italiano». Arbitro Padova-Pescara sarà arbitrata da Massa di Imperia, fischietto al primo anno in Can B. Assistenti Ciancaleoni e Fortarezza. Tifoseria Il Padova conta alcuni gruppi organizzati di tifosi. I primi sono gli ACP 1910 - ULTRAS PADOVA, poi ci sono anche i Juventude PD, Fronte Opposto, questi ultimi schierati politicamente ad estrema destra. In passato ne sono esistiti molti altri (tra di essi lo storico gruppo degli HAG - Hell's Angels Ghetto) che per vari motivi oggi non esistono più o si sono fusi dando vita ad altri gruppi. Lo Stadio Euganeo Lo stadio Euganeo è il principale stadio della città di Padova. Dal 1994 è lo stadio dove la squadra di calcio del Padova gioca in casa le sue partite Il comune di Padova incominciò a valutare l'idea di costruire un nuovo impianto quando il Padova tornò in Serie B nel 1987. I lavori dei costruzione dell'Euganeo iniziarono il 2 dicembre 1989 con la posa della prima pietra in via Due Palazzi per concludersi nella stagione 1999/2000, La capienza attuale è di 18.060 spettatori in osservanza alle normative sulla sicurezza negli stadi emanate dal Ministero degli Interni. Il terreno dello stadio misura 105 metri di lunghezza per 67 metri di larghezza. Tecnologicamente all'avanguardia, l'impianto dispone di amplificazione sonora, barriere protezione porte, telone protezione campo, illuminazione campo, palestre per preriscaldamento, impianto TV a circuito chiuso interno, parcheggi per giocatori ed arbitri ed una pista d'atletica. Gli spettatori distano dal campo al massimo 180 m e sono divisi da una cancellata interna. La capienza totale dello stadio è di 32.420 posti a sedere, divisi nel seguente modo: Poltrone: 591 Tribuna Ovest: 7.047 Tribuna Est: 7.950 Gradinata Ovest: 5.056 Gradinata Est: 5.056 Curva Sud locali: 3.318 Curva Nord ospiti: 3.318 Tribuna Stampa: 84 È situato a circa: 5 km dalla stazione centrale 2 km dall'uscita autostradale Padova Ovest 50 km dall'Aeroporto di Venezia 63 km dall'Aeroporto di Treviso 92 km dall'Aeroporto di Verona
 
22/10/2010  SOLOPESCARA.COM

PADOVA-PESCARA: I NUMERI

Ricco raffronto di dati, risultati e statistiche tra Padova e Pescara dalla prima alla decima giornata di andata di campionato. Dati da snocciolare e masticare per analisi e riflessioni sul pre-gara per quelli che danno valore ai numeri e alle statistiche. I precedenti sono già stati trattati in un precedente articolo. Padova Posto in classifica: 7° Punti conquistati:16 In casa: 13 In trasferta: 3 Partite disputate: 10 Vinte: 4 (40% del totale) Pareggiate: 4 (40%) Perse: 2 (20%) Gol fatti: 16 In casa: 12 In trasferta: 4 Gol subiti: 8 In casa: 2 In trasferta: 6 Vittorie interne: 4 (Albinoleffe, Cittadella, Grosseto, Reggina) Ultima vittoria interna: 18-10-2010 Padova-Cittadella 2-1 Pareggi interni: 1 (Novara) Ultimo pareggio interno: 22-08-2010 Padova-Novara 1-1 Sconfitte interne: / Ultima sconfitta interna: / Vittorie esterne: / Ultima vittoria esterna: / Pareggi esterni: 3 (Crotone, Piacenza, Triestina) Ultimo pareggio esterno: 2-10-2010 Piacenza-Padova 2-2 Sconfitte esterne: 2 Ultima sconfitta esterna: 13-10-2010 Siena-Padova 2-1 Rigori a favore: 3 (3 realizzati) Rigori contro: 4 (3 realizzati) Ammonizioni totali: 18 Espulsioni totali (solo quelle maturate sul campo): 1 Giocatori utilizzati in questa stagione: 22 Giocatore più giovane: Stephan El Shaarawy (27-10-1992) Giocatore più anziano: Andrea Cano (18-04-1976) Giocatore con più presenze: Agliardi, Bovo, Cesar, Crespo, Renzetti, Vicente (10) Giocatori sempre presenti: Agliardi, Bovo, Cesar, Crespo, Renzetti, Vicente Cannonieri: Davide Succi (8 reti) Giocatore dal miglior rapporto minuti giocati/gol: Davide Succi (un gol ogni 101* minuti circa) Giocatori più sostituiti: Di Gennaro (7 sostituzioni su 8 presenze) Giocatori subentrati più volte: Jidayi (8 volte subentrato su 8 presenze) Giocatori più volte ammoniti: Cuffa, Legati (4) Giocatori più volte espulsi (dal campo): Legati (1) Partita con più spettatori: Padova-Cittadella (10a giornata, 7.505 tra paganti e abbonati) Partita con meno spettatori: Padova-Albinoleffe (6a giornata, 5.038 tra paganti e abbonati) Pescara Posto in classifica: 9° Punti conquistati:15 In casa: 10 In trasferta: 5 Partite disputate: 10 Vinte: 4 (40% del totale) Pareggiate: 3 (30%) Perse: 3 (30%) Gol fatti: 11 In casa: 8 In trasferta: 3 Gol subiti: 9 In casa: 5 In trasferta: 4 Vittorie interne: 4 (Torino, Sassuolo, Grosseto) Ultima vittoria interna: 16-10-2010 Pescara-Grosseto 4-2 Pareggi interni: 1 (Siena) Ultimo pareggio interno: 22-08-2010 Pescara-Siena 1-1 Sconfitte interne: 1 (Atalanta) Ultima sconfitta interna: 11/09/2010 Pescara-Atalanta 0-2 Vittorie esterne: 1 Ultima vittoria esterna: 02/10/2010 Albinoleffe-Pescara 1-2 Pareggi esterni: 2 (Empoli, Varese) Ultimo pareggio esterno: 17-09-2010 Varese-Pescara 1-1 Sconfitte esterne: 2 (triestina, Reggina) Ultima sconfitta esterna: 13-10-2010 Reggina-Pescara 1-0 Rigori a favore: 2 (2 realizzati) Rigori contro: 1 (1 realizzati) Ammonizioni totali: 24 Espulsioni totali (solo quelle maturate sul campo): 1 Giocatori utilizzati in questa stagione: 22 Giocatore più giovane: Marco Verratti (05-11-1992) Giocatore più anziano: Salvatore Pinna (23-08-1975) Giocatore con più presenze: Pinna, Zanon, Cascione, Sansovini (10) Giocatori sempre presenti: Pinna, Zanon, Cascione, Sansovini (10) Cannoniere: Marco Sansovini (3 reti) Giocatore dal miglior rapporto minuti giocati/gol: Massimo Ganci (673 minuti giocati 1 gol ogni 244* minuti circa) Giocatori più sostituiti: Soddimo (7 sostituzioni su 9presenze) Giocatori subentrati più volte: Verratti (5 volte subentrato su 6 presenze) Giocatori più volte ammoniti: Petterini (3) Giocatori più volte espulsi (dal campo): Verratti (1) Partita con più spettatori: Pescara-Siena (1a giornata, 12.000 tra paganti e abbonati) Partita con meno spettatori: Pescara-Grosseto (10a giornata, 7.414 tra paganti e abbonati)
 
21/10/2010  SOLOPESCARA.COM

PADOVA-PESCARA: PRECEDENTI

I precedenti tra Pescara e Padova partono dagli anni '40 Il conto totale racconta di 22 precedenti. 20 in serie B e due in coppa italia (1982-83 e 1985-86). Bilancio a favore dei biancorossi. 10 vittorie padovane, 7 pareggi e 5 vittorie per il Pescara. 24 gol subiti e 20 retti fatte per il pescara che perde anche il raffronto totale della differenza reti. Primo incontro assoluto nel campionato di serie B 1941/42. Il 25 gennaio 1942 Padova-Pescara termino' 1 a 0 per i biancoscudati sul Pescara di Ferrero. Ultimo incontro assoluto il 26 aprile 1998 nel campionato 1997/98. il Padova di Colautti grazie al rigore messo a segno da Mazzeo (29' pt) si impose sul Pescara di Adriano Buffoni. Negli incontri giocati in Veneto, su 10 incontri di campionato, il Pescara ha subito 7 sconfitte, 2 pareggi, vincendo in una sola occasione. Nel campionato 1996/97 il 26 gennaio 1997 (19a giornata di andata) il Pescara targato Delio Rossi si impose sui biancoscudati di Bergodi, Montrone e Lucarelli grazie alle rete di Sullo e alla doppietta di Palladini. Dopo il vantaggio biancazzurro al 23' pt di Palladini i padroni di casa giusero al momentaneo pareggio al 24' st grazie al gol di Riccardo. Nelle 10 gare di campionato il Pescara è riuscito a mettere a segno solo 4 gol nella rete avversaria veneta. Tra i dati spicca che dal primo incontro in trasferta del 1942 il Pescara, in campionato, è riuscito a mettere a segno il primo gol al Padova solo dopo quasi 50 anni! Il 4 febbraio 1990 nella 3a di ritorno Padova-Pescara terminata 1-1 vide il primo gol assoluto in campionato del Pescara ai biancoscudati grazie a Traini al 23' (per la cronaca il pareggio fu di Maniero all'83'). Di Francesco - Calori Di nuovo contro come l'anno scorso. La speranza, ovviamente, è quella di vincere per la prima volta. Di Francesco contro Calori: la sfida del nuovo che avanza in panchina. 41 anni il primo, 44 il secondo. Sono due degli allenatori più giovani della serie B (dopo Atzori della Reggina). Giovani e promettenti. Adesso la sfida è Padova contro Pescara, l'anno scorso era con il Portogruaro, che Alessandro Calori ha portato alla storica promozione in B senza passare dai play off. Di Francesco è stato avversario dell'attuale tecnico del Padova una sola volta (contro il Portogruaro). Epilogo amaro, visto che il Pescara perse in casa (0-1) con l'uomo in meno, dopo che Bonanni si fece espellere per una testata a gioco fermo ad Altinier. In casa il Padova non ha mai perso e l'allenatore biancazzurro ha la ghiotta occasione di violare per la prima volta l'Euganeo. E di pareggiare i conti dopo il colpaccio di Calori allo stadio Adriatico lo scorso campionato.
 
21/10/2010  SOLOPESCARA.COM

BUON TEST IN AMICHEVOLE CON IL POPOLI

Martedi' i biancazzurri, in trasferta infrasettimanale, hanno affrontato a Popoli, la locale formazione militante in 1° categoria, per un test di allenamento in vista della gara di sabato contro il Padova. Per Di Francesco risultati eccellenti con goleada da ben 13 reti. In campo si è visto finalmente in campo Ariatti che ha giocato, un tempo, ma a differenza di tutti gli altri non ha palesato una buona condizione. Da segnalare il feeling in crescita tra Ganci e Sansovini, in campo dall’inizio e candidati a giocare di nuovo in coppia sabato: tre gol per il numero 11, doppietta per il numero 9. Questo l’undici iniziale: Pinna; Del Prete, Olivi, Mengoni, Mazzotta; Gessa, Tognozzi, Cascione, Bonanni; Ganci, Sansovini. Nella ripresa in campo i terzini titolari, Zanon e Petterini, Stoian (andato anche a segno) e Soddimo, con Ariatti prima esterno, poi rifinitore. Mediani Nicco e Zappacosta. Hanno lavorato a parte Verratti e Maniero: il primo per precauzione (il terreno non era in perfette condizioni, meglio non rischiare), il secondo per i problemi alla schiena che lo condizionano da alcuni giorni. Il riassunto delle reti è il seguente: Tripletta per Ganci, doppiette per Sansovini, Soddimo e Stoian. Bonanni, Tognozzi, Gessa e Zappacosta completano lo score con una rete a testa. Tabellino 20.10.2010 ore 15:00 Comunale di Popoli, via dello Sport. amichevole Popoli-Pescara 1-13 Pescara 1° tempo: Pinna, Del Prete, Olivi, Mengoni, Mazzotta, Cascione, Tognozzi, Gessa, Bonanni, Ganci,Sansovini. Pescara 2° tempo: Cattenari, Zanon, Sembroni, Alcibiade, Petterini, Nicco, Zappacosta, Mazzotta, Ariatti, Stoian, Soddimo. Reti: Ganci (3), Sansovini (2), Soddimo (2), Stoian (2), Bonanni, Tognozzi, Gessa e Zappacosta, Iacuone
 
20/10/2010  SOLOPESCARA.COM

IN VENDITA I TAGLIANDI PER PADOVA

dal sito ufficiale Il Calcio Padova informa che è già aperta la prevendita per la partita dell’undicesima giornata di campionato Padova – Pescara in programma sabato 23 ottobre (calcio d’inizio alle 15). I biglietti di tutti i settori possono essere acquistati nei punti vendita Ticketone e sul sito www.ticketone.it fino alle 12 di sabato 23 ottobre. I tagliandi potranno inoltre essere acquistati in tutte le filiali della Cassa di Risparmio del Veneto. Il giorno della gara i biglietti (tranne quelli del settore Curva Ospiti) potranno essere acquistati nelle biglietterie Sud dello stadio Euganeo a partire dalle 12. Biglietti on-line Andare sul sito www.ticketone.it, acquistare il titolo d'accesso e stampare il biglietto in modalità "stampa@casa" su formato A4 e presentarsi con quello agli ingressi dello stadio. Per entrare basterà inserire il codice a barre presente sulla ricevuta dentro il lettore del tornello. Settore Prezzo Poltrone Oro Nord INTERO WEB 43,85 € Poltrone Oro Sud INTERO WEB 43,85 € Tribuna Ovest INTERO WEB 27,17 € Tribuna Est INTERO WEB 17,17 € Curva Sud INTERO WEB 8,20 € Tribuna Fattori INTERO WEB 8,20 € Settore Ospiti In vendita presso i punti vendita TicketOne di tutta Italia per i soli titolari di Tessera del Tifoso Curva Nord OSPITI 11,20 € Punti Vendita Copy Bet Service Largo Madonna66/67 65125 Pescara Euronics Gruppo Ferri C.so Vittorio Emanuele190 65122 PESCARA Tabaccheria Camaioni Via B. Croce199 65126 Pescara Tabaccheria Paolini Via Rio Sparto106/108 65129 Pescara Notiziario Amichevole con il Popoli per i biancazzurri: 13-1 il risultato finale con a segno per tre volte Ganci, 2 per Sansovini, Soddimo e Stoian, uno per Bonanni, Tognozzi, Gessa e Zappacosta. Hanno lavorato a parte Verratti e Bartoletti, mentre non si è allenato Maniero. Domani mattina allenamento al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo alle ore 10
 
19/10/2010  SOLOPESCARA.COM

LA "RATELLA" E' ANCORA LI, COME TUTTE LE PECCHE DELL'ADRIATICO

Lunedì 27 Settembre 2010 Novita' in curva Nord Finalmente! Grazie all'impegno della Delfino Pescara e alla proficua collaborazione con l'Amministrazione comunale e la Questura, la ormai conosciutissima e controversa rete di protezione posta in curva Nord (nella foto), meglio conosciuta come "ratella" sarà soltanto un ricordo. "Per la gioia dei nostri tifosi - ha detto il presidente Peppe De Cecco - finalmente sarà rimossa dal Comune la rete a maglie larghe posta in Curva Nord che inibiva la visione del campo da alcune zone e verrà sostituita con un cristallo trasparente. Speriamo che sarà tutto pronto già per la prossima gara interna contro il Sassuolo". Con questo comunicato, la società sul proprio sito annunciava tre settimane fa quella che doveva essere una liberazione per tutti i tifosi della curva Nord Marco Mazza. E invece, la partita col Sassuolo è passata, è andata pure quella col Grosseto, ma la ratella è ancora li, altro che ricordo! Davvero stucchevoli le promesse fatte e non mantenute (non parliamo della società naturalmente che in tutto ciò non ha responsabilità) in questi ultimi mesi per attività che non ci sembra siano mastodontiche e per di più su un impianto appena rifatto che presenta davvero carenze basilari. Quanto tempo ci vorrà per eliminare quella ferraglia dalla curva ? E perché poi solo a Pescara deve vedersi una cosa simile, mentre in altri stadi i calciatori riescono addirittura ad abbracciare i propri tifosi? Che senso ha poi sostituirla con un cristallo che magari con i riflessi del sole e/o con la pioggia/umidità rischia di peggiorare la cosa? Non sono sufficienti le telecamere stile grande fratello a scoraggiare le invasioni? E il settore ospiti da mettere a norma? Dicevano che l’avrebbero fatto l’estate passata. Siamo a ottobre inoltrato ed è tutto come prima: l’intera sud destinata a poche decine di tifosi ospiti. E l’impianto audio? Perché dobbiamo ancora ascoltare il buon Iannascoli annunciare le formazioni a singhiozzo? E l’inutile tabellone che dalle ultime due gare addirittura ci ha fatto diventare biancoverdi perché evidentemente ci sono problemi nella regolazione dei colori? Almeno segnasse l’ora e/o il tempo della partita…..no, nemmeno quello! E ancora: i cartelloni pubblicitari sempre più alti che inibiscono la visione integrale del campo nascondendo le linee di fondo o laterali, a seconda che si guardi la partita dalle curve o dalle tribune, per non parlare dei bar di fatto inesistenti all’infuori della tribuna. Perché tutto ciò accade solo a Pescara? Speriamo che dalla prossima partita almeno una di queste criticità sia stata risolta, ma visto l’andazzo sarà molto probabile che ritroveremo l’Adriatico così come l’abbiamo lasciato.
 
19/10/2010  SOLOPESCARA.COM

SERIE B: PADOVA 2 GOL AL CITTADELLA; CROLLA IL SIENA

Nel primo dei due posticipi di serie B, il Padova batte il Cittadella 2-1 (1-1), dopo un derby emozionante e vinto dai biancoscudati in rimonta. Cittadella, ultimo in classifica, in vantaggio al 25' con Piovaccari. Reazione del Padova allo scadere dei primi 45', con Succi che raccoglie di testa a pochi passi dalla porta un ottimo cross di Vantaggiato. Nella ripresa un paio di occasioni per parte e poi all'88' il gol-partita del Padova, che con un tiro al volo di Bovo segna il 2-1. Si conclude per 3-0 il derby di Toscana tra Empoli e Siena. Gli azzurri hanno abbattuto gli undici bianconeri, imponendosi già nel primo tempo con un perentorio parziale di 2-0. Doppietta per Coralli, che va a segno in un'occasione su calcio di rigore, e rete per l'interessante Fabbrini, già in evidenza con l'Italia Under 21. Gli azzurri volano in quinta posizione, a 17 punti, mentre il Siena fallisce l'aggancio al Novara capolista, restando a -1. Classifica: Novara 22 punti; Siena 21; Reggina 20; Empoli e Atalanta 18; Livorno, Padova e Vicenza 16; Pescara 15; Crotone 14; Torino 13; Triestina 12; Varese, Grosseto, Modena e Portogruaro 11; Ascoli e Frosinone 10; Albinoleffe 9; Sassuolo 8; Piacenza 7; Cittadella 5. Prossimo turno. (Sabato 23 ottobre, ore 15): Novara-Vicenza (venerdì, ore 20.45), AlbinoLeffe-Portogruaro, Ascoli-Cittadella, Modena-Sassuolo, Padova-Pescara, Piacenza-Atalanta, Reggina-Empoli, Siena-Crotone, Torino-Frosinone, Varese-Triestina, Grosseto-Livorno (ore 18).
 
18/10/2010  SOLOPESCARA.COM

RIPRESA LA PREPARAZIONE

Riprende oggi la preparazione della squadra in vista della difficile trasferta di sabato prossimo a Padova. I giocatori, dopo il meritato riposo, si ritroveranno oggi al Poggio degli Ulivi dove mister Di Francesco inizierà a verificare le condizioni degli acciaccati, ovvero MEngoni e Tognozzi che hanno saltato la gara col Grosseto. Appare certo il recupero di Mengoni e probabile quello di Tognozzi, ma la prestazione offerta dai sostituti (Sembroni e Nicco) fa dormire sogni tranquilli al mister che riavrà a disposizione anche Ariatti (sabato scorso per lui la prima convocazione in panchina). Non solo, la cosa più importante della vittoriosa goleada contro i toscani, è la ritrovata via del gol delle punte Ganci e Sansovini, un aspetto non di poco conto che magari potrebbe far decollare davvero questo squadra nei prossimi incontri.
 
16/10/2010  SOLOPESCARA.COM

10A GIORNATA RISULTATI E CLASSIFICA

Sono da poco terminate le sfide della Serie Bwin relative alla 10^a giornata del campionato cadetto. Il Novara andava a caccia del primato in attesa di sapere cosa farà il Siena contro l’Empoli nel posticipo di lunedì, ed arriva la vittoria in trasferta sul campo del sempre più disastrato Sassuolo. Seguono a ruota Reggina ed Atalanta, che non perdono il passo contro Ascoli e Triestina, travolgenti i calabresi contro gli alabardati con un super Bonazzoli, mentre ai bergamaschi basta una doppietta dell’ever-green Doni. Ottima vittoria interna del Pescara contro il Grosseto, mentre il Piacenza trova finalmente i tre punti sulc ampo del Crotone. Pareggi per Frosinone e Portogruaro contro Modena e Varese, mentre il Vicenza strappa i tre punti all’AlbinoLeffe. Affonda il Torino a Livorno, dove oltre a Bianchi sono più ombre che luci per i granata. Atalanta 2-1 Ascoli (Doni, Doni, Ciofani) Crotone 0-1 Piacenza (Piccolo) Frosinone 1-1 Modena (Cariello, Bellucci) Livorno 2-1 Torino (Tavano, Luci, Bianchi) Pescara 4-1 Grosseto (Freddi, Ganci rig., Ganci rig., Sansovini, Sansovini) Portogruaro 1-1 Varese (Ebagua, Altinier) Sassuolo 0-1 Novara (Motta) Triestina 0-4 Reggina (Bonazzoli, Bonazzoli, Missiroli, Viola) Vicenza 1-0 AlbinoLeffe (Abbruscato) Classifica: Novara 22, Siena 21*, Reggina 20, Atalanta 18, Livorno 16, Vicenza 16, Pescara 15, Empoli 15*, Crotone 14, Padova 13*, Torino 13, Triestina 12, Grosseto 11, Varese 11, Modena 11, Portogruaro 11, Ascoli 10, Frosinone 10, AlbinoLeffe 9, Sassuolo 8, Piacenza 7, Cittadella 5*.
 
16/10/2010  SOLOPESCARA.COM

DOPPIETTE DI GANCI E SANSOVINI: FINISCE 4 A 2

Grosseto subito in vantaggio grazie a un colpo di testa di Freddi. Il Pescara azzera le distanze con Ganci, che raddoppia allo scadere del primo tempo. All'inizio della ripresa Sandovini segna il 3-1, poi indovina la quarta rete al 28' st. Inutile alla fine il gol di Allegretti Il Pescara, attento e reattivo, bastona gli ospiti Grifoni conquistando meritatamente i tre punti. E pensare che la gara si era messa subito male per i biancazzurri con gli ospiti che, nonostante le assenze di Consonni, Turati e Caridi (fermi tutti per infortunio) dopo appena 7’ vanni in vantaggio su calcio piazzato. La punizione di Bondi dalla destra finiva sulla testa di Freddi che in area anticipava tutti nella mischia e segnava la rete dell’uno a zero. Vantaggio piu' o meno meritato per un Grosseto che aveva giocato un buon primo quarto d’ora. Alla mezz’ora però arrivava il pareggio del Pescara con il rigore trasformato da Ganci per un’uscita sbagliata di Narciso. A cambiare la gara però un errore di Bondi che a fine primo tempo, al 46’ con esattezza, è riuscito a placare a terra Micco sotto gli occhi del direttore di gara. Rigore, visto che il fallo era in area di rigore con Ganci che dal dischetto spaizza ancora il portiere ospite. Nella ripresa la squadra di Moriero non è mai riuscita a prendere le redini del gioco imbrigliata da un Pescara ben messo in campo. Dopo soli 4’ la difesa dei grifoni è stata infilata dal contropiede dell’ex Sansovini che ha aumentato il vantaggio, rendendolo addirittura imbarazzante con la quarta rete su girata al volo a un quarto d’ora dalla fine. Inutile il gol su punizione di Allegretti al 93’ che fissa il risultato sul 4-2. In classifica il Pescara sale a quota 15 e punta il mirino verso l'Euganeo di Padova. I biancazzurri sono praticamente nella zona play off, ma occorrerà tenere alta la concentrazione e non abbassare la guardia, in quanto il campionato di Serie B è ancora molto lungo e difficile. Di sicuro i 4 gol segnati dalla coppia d'attacco (2 su rigore), sono un segnale importante proprio tenendo presente le critiche riguardanti l'assenza di un bomber di peso al centro dell'area capace di realizzare molti gol. Tabellino Pescara-Grosseto 4-2 (2-1) Pescara (4-3-1-2): Pinna, Zanon, Petterini, Cascione, Olivi (35'st Alcibiade), Sansovini, Ganci (22'st Soddimo), Sembroni, Gessa, Nicco, Verratti (17'st Bonanni). In panchina: Bartoletti, Mazzotta, Ariatti, Maniero. All. Di Francesco Grosseto (4-3-1-2: Narciso, Freddi, Melucci, Vitiello, Papini, Bondi (7'st Allegretti), Mora, Federici, Guidone, Alessandro (31'st Asante), Soncin (6'st greco). In panchina: Mangiapelo, Sereni, Bruscagin, Statella. All. Moriero Arbitro: Giacomelli di Trieste Ammoniti: Freddi, Papini, Bondi, Petterini, Soddimo Angoli: 6-3 per il Pescara Reti: 7' Freddi, 34' rig. e 47' rig. Ganci, 4'st e 27'st Sansovini, 49'st Allegretti Spettatori 7.414 Recupero: 2' pt-4' st
 
15/10/2010  SOLOPESCARA.COM

PRIMA CONVOCAZIONE PER ARIATTI

Novità tra i convocati: c’è Ariatti! Non figurano invece Mengoni e Tognozzi che hanno dato forfait per problemi fisici. Sembroni e Nicco dovrebbero sostituirli nell’undici titolare, così come Petterini riprenderà il posto di terzino sinistro e l’ex Gessa quello di esterno destro; molto probabile anche il rientro fra i titolari dell’altro ex Marco Sansovini. E non sono eslcuse altre novità nell’undici di partenza, vista la fatica sul terreno pesante di mercoledì sera a Reggio. Il baby Verratti potrebbe prendere il posto di Danilo Soddimo nell'11 titolare. Questi i convocati: Pescara:Bartoletti, Pinna, Alcibiade, Del Prete, Mazzotta, Olivi, Petterini, Sembroni, Zanon,Ariatti, Bonanni, Cascione, Gessa, Nicco, Soddimo, Stoian, Verratti,Ganci, Maniero, Sansovini Grosseto:1. ALESSANDRO DANILO,2. ALLEGRETTI RICCARDO,3. ASANTE YAW,4. BONDI RENATO RAFAEL,5. BRUSCAGIN MATTEO,6. FEDERICI DANIELE,7. FREDDI GIANLUCA,8. GIOVIO MARCO,9. GRECO GIUSEPPE,10. GUIDONE MARCO,11. IORIO ANGELO,12. MANGIAPELO MICHELE,13. MELUCCI MASSIMO,14. MORA NICOLA,15. NARCISO ANTONIO,16. PAPINI ROMEO,17. SERENI SAMUELE,18. SONCIN ANDREA,19. STATELLA GIUSEPPE,20. VITIELLO LEANDRO La Tribuna a Santarelli Domani alle ore 14, prima della gara Pescara - Grosseto, verrà intitolata la Tribuna Stampa dell'Adriatico "G. Cornacchia" al compianto Mario Santarelli, grande giornalista sportivo Rai che ha seguito con passione anche le vicende del sodalizio biancazzurro. A un anno dalla sua scomparsa, l'Amministrazione comunale ha voluto ricordare in questo modo il caro Mario, maestro per tanti che hanno intrapreso la carriera giornalistica. Qui Grosseto I biancorossi di Francesco Moriero sono arrivati a Pescara ieri sera. Non è nemmeno partito con il gruppo il capitano della squadra Gigi Consonni. L'esperto centrocampista nella sfida vinta contro il Portogruaro si è infortunato (sospetta incrinatura di una costola) e non sarà disponibile per domani. Al suo posto giocherà Allegretti davanti alla difesa in coppia con Vitiello. Assente per squalifica anche l'ex Nicola Mora, che proprio a Pescara deve scontare la sua terza giornata. Out ci sono anche Turati (menisco) e Caridi (caviglia). La probabile formazione con il 4-2-3-1 prevede Narciso in porta, in difesa Freddi e Federici esterni con Iorio-Melucci coppia centrale. Come detto in precedenza in mediana Allegretti e Vitello. Mentre Bondi, Soncin e Alessandro dovranno supportare l'unica punta, Guidone.
 
14/10/2010  SOLOPESCARA.COM

NESSUN DRAMMA, VOLTIAMO PAGINA E PENSIAMO AL GROSSETO

Il Pescara torna a mani vuote dal Granillo, ma visti i valori espressi in campo, avrebbe potuto portare a casa un risultato positivo. La gara infatti non è stata particolarmente bella dal punto di vista estetico anche perché giocata su un terreno appesantito dalla pioggia scesa in gran quantità fino a poco prima del fischio d’inizio: poteva essere la classica gara da 0 a 0 e se così fosse finita, nessuno avrebbe potuto gridare allo scandalo. Invece su una disattenzione difensiva il bomber Bonazzoli ha sfruttato appieno l’occasione ed ha trafitto Pinna. Non è il caso di fare drammi per una sconfitta che poteva starci contro una buona squadra dotata di un bomber che al momento sta facendo la differenza (6 reti), cosa che attualmente manca ai biancazzurri i quali stanno sopperendo col gioco di squadra mandando in rete svariati calciatori; a lungo andare però, non sempre si potranno sfruttare queste caratteristiche e quindi si dovrà porre rimedio, magari a Gennaio. Ora però c’è subito l’occasione di rifarsi sabato all’Adriatico dove arriverà il Grosseto che con i tre punti di ieri ha ridotto il gap in classifica nei nostri confronti arrivando a meno 1 da noi. Ci saranno da valutare le condizione fisiche di molti, viste le tre gare in una settimana e soprattutto il dispendio di energie profuso ieri sera su quel terreno. Siamo sicuri che anche stavolta mister Di Francesco saprà mettere in campo un undici competitivo; naturalmente noi tifosi dovremo fare la nostra parte come sempre, perché alla conquista dei tre punti dovremo contribuire anche noi con la nostra presenza sugli spalti e col caloroso apporto canoro che in molte occasioni ha fatto la differenza.
 
13/10/2010  SOLOPESCARA.COM

9a GIORNATA: RISULTATI E CLASSIFICA

La 9.a giornata del campionato cadetto si è disputata in questo turno infrasettimanale che ha visto confermarsi il terzetto che guida la graduatoria: Siena, Novara e Reggina si sono imposte anche questa sera, rinforzando le ambizioni di alta classifica. La capolista Siena batte (2-1) il Padova con un gol allo scadere siglato da Reginaldo; il solito Matronunzio aveva portato in vantaggio i toscani, mentre Succi, alla 7.a realizzazione in campionato, aveva messo a segno la rete del momentaneo pareggio veneto. Dietro il Siena si fa largo il Novara: vittoria importante per i piemontesi quella colta questa sera contro l’Atalanta; le reti di Rigoni e Bertani condannano i ragazzi di Colantuono, che comunque mantengono il 4.o posto in classifica, a pari merito con l’Empoli. Il Pescara torna con i piedi per terra e si piega alla legge del Granillo. A griffare il successo amaranto è, ancora una volta, Emiliano Bonazzoli, anche lui a quota 7 nella classifica goleador. Vince all’ultimo respiro il Torino di mister Lerda, che s’impone 2-1 sul VIcenza: la doppietta di Rolando Bianchi ribalta il gol del vantaggio vicentino; adesso i granata sono nel gruppo di squadre che inseguono una posizione play-off. Sugli altri campi da segnalare le vittorie interne di Grosseto (3-1 al Portogruaro) e Albinoleffe (2-1 sul Frosinone). Tutte le altre gare si sono concluse con un risultato di parità. Nel dettaglio, tutti i risultati della 9.a giornata del campionato di serie B: Albinoleffe 2 – 1 Frosinone (Martinez, Torri, Terranova) Ascoli 2 – 2 Crotone (Curiale, Sommese, Cutolo, Moretti) Cittadella 1 – 1 Sassuolo (Piovaccari, Troiano) Grosseto 3 – 1 Portogruaro (Guidone, Gerardi, Soncin, rig. Soncin) Modena 0 – 0 Empoli Novara 2 – 0 Atalanta (Bertani, rig. Rigoni) Piacenza 2 – 2 Triestina (Godeas, Guzman, Marchi, rig. Cacia) Reggina 1 – 0 Pescara (Bonazzoli) Siena 2 – 1 Padova (Mastronunzio, rig. Succi, Reginaldo) Torino 1 – 1 Vicenza (aut. De Vezze, rig. Bianchi) Varese 1 – 1 Livorno (Pereira, Lambrughi) Lla classifica: Siena 21; Novara 19; Reggina 17; Atalanta, Empoli 15; Crotone 14; Padova, Livorno, Torino, Vicenza 13; Pescara, Triestina 12; Grosseto 11; Ascoli, Varese, Modena, Portogruaro 10; Frosinone, Albinoleffe 9; Sassuolo 8; Cittadella 5; Piacenza 4.
 
13/10/2010  SOLOPESCARA.COM

REGGINA-PESCARA 1-0: CRONACA E TABELLINO

Un nubifragio abbattutosi su Reggio Calabria ha messo a rischio lo svolgimento della gara fino all'ultimo momento. Alla fine la pioggia ha dato una tregua e il Granillo è tornato disponibile ad ospitare una delle sfide più attese della nona giornata del campionato di serie B. In campo la Reggina di Atzori e il Pescara di Di Francesco entrambe in corsa verso i piani alti della classifica, in piena zona play off. La Reggina reduce dal successo di Frosinone (successo che ne ha rilanciato le ambizioni degli amaranto), il Pescara dall’uno a zero rifilato al Sassuolo. 14 punti gli amaranto, 12 i biancazzurri. Atzori, che in settimana aveva lavorato a porte chiuse, rispetto alla trasferta di Frosinone rivoluziona il suo 3-5-2. Ci sono Cosenza, Costa, Barillà e Tedesco. Fuori Nicolas Viola e Giosa. In panchina Zizzari dove si rivede Castiglia. Ma la vera novità è lì davanti, dove a far coppia con Bonazzoli c’è Simone Missiroli ad agire da seconda punta. Il grande escluso è Campagnacci (ex Giulianova). Per Di Francesco come largamente anticipato propone un 4-4-1-1 composto da Pinna, Zanon, Mengoni, Olivi, con Mazzotta al posto di Petterini a chiudere il quartetto difensivo. Centrocampo con Tognozzi e Cascione con Bonanni a sinistra e del Prete a sostituire Gessa sulla destra. In attacco turnover. Fuori Sansovini dentro Soddimo alle spalle di Ganci. In panchina si rivede Verratti. Scarsa la presenza di pubblico probabilmente scoraggiato dalle condizioni meteo. Reggina in maglia amaranto e Pescara in completa divisa gialla. Primo Tempo Avvio sottotono per il Pescara che subisce l'iniziativa dei padroni di casa. Al 5' zanon rimedia il giallo per un fallo su Laverone sulla destra difensiva. Batte Tedesco con un traversone a tagliare l'area piccola. Del Prete svetta nella mischia e tocca di testa mettendo fuori tempo Pinna con palla che sfila pericolosamente sul fondo davanti alla porta sguarnita. All' 11' Laverone fa tutto da solo e dalla sinistra buca la difesa arrivando al tiro sul primo palo. Pinna si difende bene deviando in angolo. Al 15' Pinna interviene a regolare un insidioso colpo di testa di Missiroli diretto a rete. La prima vera conclusione del Pescara arriva da Bonanni al 20' ma il tiro dalla distanza è debole e finisce a lato. Al 23' prima Bonanni e poi Ganci sfiorano il vantaggio con due conclusioni dal limite dell'area avversaria. L'attacante Milanese prende l'ennesimo palo! Nonostante la traversa è la Reggina a fare la partita con Pescara impegnato a chiudere ogni varco. Pescara in difesa con linee strette e efficaci. Al 30' Rizzo prova dalla distanza con palla sopra la traversa controllata da Pinna. Al 33' Ganci dal limite si libera dell'avversario e gira a rete una conclusione velenosa che finisce di poco fuori. Il Pescara si sveglia e prende le redini del gioco: controlla, fa girare palla, soffre pochissimo e punge con Ganci e Bonanni Reggina in difficoltà. La squadra gira a vuoto e non riesce più a costruire gioco. Il primo tempo termina a reti inviolate senza recupero. Secondo Tempo Atzori butta dentro in avvio di ripresa Campagnacci, al posto di Missiroli, per far coppia con Bonazzoli. Al 2' proprio Campagnacci raccoglie un lancio lungo sul limite del fuorigioco. L'ex giuliese controlla, si accentra e va al tiro centrando il palo alla sinistra di Pinna. Al 4' Campagnacci prova il tiro da fuori con ribattuta della difesa biancazzurra. La palla finisce a Missiroli che spara verso il sette mancando di poco lo specchio. Al 8' minuto una punizione di Bonanni non trova la deviazione vincente di Cascione sottorete. Al 9 traversone dalla destra a tagliare di Laverone con MIssiroli centrale che manca di poco la deviazione a rete. Come in avvio della prima frazione Pescara in difficoltà ad uscire dalla propria metà campo. Al 13' Corner propiziato da una ingenuità difensiva di Cosenza. Dagli sviluppi Cascione di testa costringe il portiere a salvarsi in angolo. Al 15' Reggina in vantaggio. Palla dalla destra bucata da Zanon e Del Prete con Bonazzoli pronto a sfruttare l'occasione sottorete. Per Bonazzoli è il 7° goal in campionato, il 6° consecutivo. I biancazzurri accusano il colpo con difesa in grave difficoltà. L'11 di Di Francesco incapace di uscire dalla propria metà palla al piede. Al 22' Tedesco dai 30 metri costringe Pinna a ripiegare in angolo. Al 25' Di Francesco prova a raddrizzare la gara inserendo Sansovini al posto di Del Prete. Al 28' E' ancora la Reggina a sfiorare il raddoppio. Campagnacci sfrutta un rimpallo, si presenta in area, batte a rete: angolo. Al 30' Verratti rileva Tognozzi e di Francesco gioca tutte le sue carte. Pescara trasformato con chieramento 4-1-3-2. Cascione davanti alla difesa con Verratti Soddimo e Bonanni dietro alle punte Sansovini e Ganci. Al 31' Cascione da fuori trova spazio e spara violentemente a rete. Il tiro Al 39' esordio per Stoian al posto di Soddimo Al 45' Laverone respinge sulla linea la palla del pareggio biancazzurro calciata da Cascione. Risponde ancora Campagnacci che dalla sinistra costringe Pinna alla prodezza. Pescara sbilanciato in avanti scopre il fianco ai contropiede avversari Finale convulso con disperate iniziative che non mutano il risultato. Dopo 5' di recupero Baracani mette fine alle ostilità Pescara sottotono subisce meritatamente la sconfitta al Granillo e rimane a quota 12 in classifica. La fortuna non ha aiutato i biancazzurri che ancora una volta hanno centrato un palo e si sono visti ribattere sulla linea il gol del pareggio da Laverone. A nulla, o forse troppo tardive, sono valse le correzioni tecniche di Di Francesco che nel secondo tempo non è riuscito a rispondere all'inserimento di Campagnacci. Complessivamente il Pescara non ha di certo sfigurato, ma le tante occasioni sprecate non possono certo invalidare la prova dell'11 di Atzori. Si è sentita la mancanza di Gessa e la mancanza di condizione di Tognozzi. In difesa Mengoni ha forse giocato la sua peggior gara stagionale. Per Di Francesco e i suoi non è il caso di fare drammi. Sabato con il Grosseto, oggi vittorioso 3-1 con il Portogruaro, bisognerà cercare subito il riscatto. Tabellino 13 ottobre 2010 ore 20:45 Stadio Granillo di Reggio Caabria Reggina - Pescara 1-0 (0-0) Reggina: Puggioni, Adejo, Cosenza, Costa; Laverone, Rizzo, Tedesco, Bariilà, Rizzato; Missiroli (45' Campagnacci), Bonazzoli. In panchina: Marino, Acerbi, Castiglia, Zizzari, Montiel, Campagnacci, Sy. Allenatore: Atzori. Pescara: Pinna, Zanon, Olivi, Mengoni, Mazzotta, Del Prete (25' Sansovini), Cascione, Tognozzi (30' Verratti), Bonanni, Soddimo (39' Stoian), Ganci. In panchina: Bartoletti, Sembroni, Petterini, Nicco, Verratti, Stoian, Sansovini. Allenatore: Di Francesco Arbitro: Baracani di Firenze. Assistenti Schenone-Giallatini. IV Gallo. reti: 15' st Bonazzoli recupero 0' pt - 5' st angoli: Re 4 Pe 4 Ammoniti: Zanon, Tognozzi.
 
13/10/2010  SOLOPESCARA.COM

15a GIORNATA PESCARA IN POSTICIPO

La Lega Serie Bwin ha reso noti gli anticipi e i posticipi delle giornate 12ª 13ª e 15ª del Campionato Serie Bwin. Di seguito le tutte le date: 12ª GIORNATA ANDATA Lunedì 1° novembre 2010 ore 19.00 SASSUOLO – SIENA Lunedì 1° novembre 2010 ore 21.00 TORINO – ASCOLI 13ª GIORNATA ANDATA Venerdì 5 novembre 2010 ore 19.00 REGGINA – PORTOGRUARO Venerdì 5 novembre 2010 ore 21.00 TRIESTINA – ATALANTA 15ª GIORNATA ANDATA Lunedì 15 novembre 2010 ore 19.00 PESCARA – ASCOLI Lunedì 15 novembre 2010 ore 21.00 SIENA – GROSSETO
 
12/10/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU REGGINA-PESCARA

Reggina-Pescara: BIG Match Ad attendere il Pescara nel turno infrasettimanale in notturna è la Reggina di Bonazzoli. Quella di domani sera sarà Una sfida delicata tra due compagini reduci da risultati positivi e che non penseranno certo a difendersi. I calabresi stanno vivendo, come il Delfino, un periodo positivo e sono reduci da una serie di successi e risultati positivi a partire dalla disfatta di Padova. Dalla 5a giornata in poi 4 risultati utili consecutivi; 3 vittorie e un pareggio con l'Atalanta. Numeri da promozione consolidati nelle ultime due giornate. Vittoria interna contro l'ottimo Vicenza con gol di Missiroli, Campagnacci e Bonazzoli e l'importante vittoria esterna a Frosinone dove Viola e ancora Bonazzoli hanno mandato KO i canarini laziali. Il Pescara di Di Francesco oltre ai precedenti sfavorevoli, che abbiamo già visto in un articolo precedente, dovrà fare i conti anche con una squadra che in questo avvio di stagione, in casa allo stadio Granillo, non ha mai perso. Gli ex della gara Cascione, Tognozzi, Ganci e Zizzari Sarà una sfida molto particolare per i due centrocampisti Tognozzi e Cascione. Sono stati compagni di squadra a Reggio nelle stagioni 2007-08 e 2008-09 . Emmanuel Cascione è arrivato quest'anno a Pescara, dopo essere stato nelle ultime tre stagioni alla corte del presidente Lillo Foti. Per lui, con la Reggina, 60 presenze, 2 gol e l'esordio in serie A. Tognozzi ha invece militato tra le fila dei granata calabresi tra il 2006 e il 2009. Per lui 55 presenze e l'esordio in Serie A il 15 ottobre 2006 nella partita Reggina-Roma. Massimo Ganci inizia la stagione 2004-05 nelle fila della Reggina. Proprio nel 2004 l'esordio in Serie A con la maglia della Reggina collezionando 10 presenze e nessun gol e così viene ceduto nella sessione del mercato invernale al Piacenza. Tra le fila della Reggina il Pescara ritrova come avversario Francesco Zizzari. L'attaccante ligure nella stagione della promozione ha collezionato 25 presenze tra stagione regolare e play off con 4 gol di cui uno importantissimo contro la Reggiana. Schiacciato dalla presenza di Sansovini e Ganci non ha mai trovato lo spazio e i tempi necessari per poter dire la sua. Quest'anno ha giocato 6 delle 8 partite in calendario senza trovare mai il gol. Era arrivato a Pescara per la definitiva consacrazione. Dopo una stagione contraddistinta dalla sfiga, invece, Francesco Zizzari è stato l’unico attaccante del Pescara promosso in B ad essere ceduto. Nonostante ciò, i suoi rapporti con l’ambiente sono rimasti forti. E sinceri, come l’sms che Eusebio Di Francesco gli ha inviato il giorno della cessione alla Reggina: «E’ stato un bel gesto, il tecnico mi ha spiegato i motivi per cui non ha potuto utilizzarmi durante lo scorso campionato, ovvero i miei problemi fisici, e mi ha fatto l’in bocca al lupo. Di Francesco è un grande uomo, oltre ad essere un grande allenatore. Sono felice di ritrovarlo», ha detto Zizzari (metà cartellino è ancora del Delfino). L’attaccante partirà dalla panchina ma sogna il gol dell’ex: «Mi manca ancora il primo gol stagionale, spero di trovarlo subito, magari proprio contro il Pescara». Probabili Formazioni Reggina con probabile 3-5-2, anche se come sappiamo Atzori adatta il modulo alle caratteristiche della gara e degli uomini a disposizione. Probalile schieramento reggino compostosto da Puggioni; Adejo, Costa, Acerbi; Laverone, Rizzo, Viola, Missiroli, Rizzato; Bonazzoli e uno tra Campagnacci, Sy e′ Zizzari. Pescara con il consueto 4-4-1-1 con formazione confermata composta da Zanon, Olivi, Mengoni e Petterini a difesa di Pinna. A centrocampo gli ex Cascione e Tognozzi in mezzo con Bonanni sulla corsia mancina e uno tra Mazzotta, Stoian e Del Prete sulla sinistra. In avanti Sansovini alle spalle di Ganci. Arbitro A dirigere la gara sarà il Signor Baracani di Firenze. Il "fischietto" toscano, nella scorsa stagione, èstato un vero e proprio amuleto magico per la formazione amaranto: tre vittorie in tre partite al Granillo. Notiziario Dopo la vittoria sul Sassuolo lunedi' sono ricominciati, gli allenamenti in vista della trasferta a Reggio Calabria. Allo stadio Adriatico, lavoro di scarico per i giocatori impiegati con il Sassuolo, seduta più intensa per il resto del gruppo. Oggi pomeriggio un volo charter porterà i biancazzurri a Reggio Calabria. Atzori, prepara la gara con il Pescara a porte chiuse. Il tecnico reggino dovrà rinunciare sia ad Antonio Giosa che a Riccardo Colombo, entrambi usciti malconci dal "Matusa" di Frosinone. Giosa lascerà il posto a Cosenza, di rientro dalla squalifica, mentre sula corsia di destra, in sostituzione di Colombo, dovrebbe tornare Laverone. In avanti scontata la presenza del bomber Bonazzoli si giocano un maglia in tre: Zizzari (ex di turno), Campagnucci e Sy.
 
11/10/2010  SOLOPESCARA.COM

ARBITRO E GIUDICE SPORTIVO

Giudice Sportivo: Tre turni a Foglio dell'Albinoleffe Questo l'elenco completo dei calciatori di serie bwin fermati dal Giudice Sportivo, l'Avv. Carlo Valente, dopo le gare della settima giornata: TRE GIORNATE: Foglio (Albinoleffe) DUE GIORNATE: Carrozza (Varese) UNA GIORNATA: Camisa (Varese), Dalla Bona (Cittadella), Ginestra (Crotone), Sgrigna (Torino), Doni (Atalanta), Gessa (Pescara), Ludi (Novara) Reggina-Pescara: arbitra Baracani Sarà il Sig. Baracani di Firenze a dirigere Reggina-Pescara, gara in programma mercoledì alle 20:45, valida per la nona giornata di Serie bwin. Baracani sarà assistito dai Sigg. Schenone Giallatini. Quarto ufficiale di gara il Sig. Gallo.
 
11/10/2010  SOLOPESCARA.COM

REGGINA-PESCARA: I PRECEDENTI

Pescara e Reggina si sono incontrate ben 30 volte nella loro storia. Tutto parte dalla stagione 1955-56. Il Pescara chiude il campionato al 1° posto (girone G) con 49 punti, ma per la promozione in serie C, manca ancora lo spareggio con la Reggina (girone H) di Oronzo Pugliese. Nella prima partita, l'ultima nel "mitico" Rampigna, il Pescara di mister Notti viene sconfitto per 2-0 davanti a 12000 sostenitori. Il ritorno a Reggio Calabria si conclude con un pareggio a reti bianche. L'amarezza per la mancata promozione unita alle continue pressioni dei tifosi porta il presidente Di Properzio sul punto di lasciare, mentre la difficile situazione creatasi e la mancanza di garanzie allontanano il mister Notti con destinazione Ascoli. Le due compagini si ritrovano dopo tre anni in serie C e fino al campionato 1982-83 i precedenti sono tutti in terza serie. Dopo Quasi un decennio il Pescara e la Reggina tornano a incontrarsi in serie B nella stagione 1989-90. L'ultimo precedente risale al campionato 1998-99. Per i calabresi doppia vittoria. All'andata Reggina-Pescara fini' 3 a 0, la gara di ritorno a Pescara termino' 0-2. Il bilancio totale è nettamente a favore della Reggina. Per il Pescara solo 7 vittorie, 7 pareggi e ben 16 sconfitte. A Reggio Calabria il sodalizio del delfino ha subito 11 sconfitte e 3 pareggi. Vittoria in trasferta in una sola occasione. Il 22 settembre 1996, nella 2a giornata del campionato di B 1996-97, Di Giannatale, Gelsi e Giampaolo (su rigore) regalarono al Pescara l'unica vittoria in terra di Calabria. La gara termino' con il Pescara in 10 uomini per l'espulsione di Terracenere per fallo su Perrotta. In Panchina per i biancazzurri c'era Delio Rossi. I tre pareggi del Pescara conquistati in tresferta sono terminati tutti a reti inviolate.
 
11/10/2010  SOLOPESCARA.COM

8a GIORNATA: RISULTATI E CLASSIFICA

Travolgente vittoria del Novara che sbanca il campo del Portogruaro con un rotondo cinque a uno grazie al poker del bomber Gonzalez. Colpaccio della Reggina che nell'anticipo giocato alle 12.30 vince sul campo del Frosinone per due a uno. Il Livorno vince tre a zero contro il Cittadella con un Tavano autore di un gol fantastico. Stesso risultato per il Padova che batte il Grosseto per tre a zero grazie alla doppietta di Di Gennaro, mentre pareggio spettacolare tra Modena e Albinoleffe con i padroni di casa che recuperano il doppio svantaggio iniziale. Vittorie di misura per Crotone e Vicenza rispettivamente contro Varese e Ascoli mentre il fanalino di coda Piacenza ferma in trasferta l'Empoli. Atalanta-Torino 2-1 Marcatori: 7´ Padoin (Ata); 23´ Sgrigna (Tor); 90´ Tiribocchi (Ata) Crotone-Varese 1-0 Marcatori: 47´ Ginestra (Cro) Empoli-Piacenza 1-1 Marcatori: 71´ Cacia (Pia); 84´ Coralli (Emp) Frosinone-Reggina 1-2 Marcatori: 3´ rig. Viola (Reg); 15´ Bonazzoli (Reg); 19´ rig. Lodi (Fro) Livorno-Cittadella 3-0 Marcatori: 45´ Perticone (Liv); 55´ Tavano (Liv); 71´ Iori (Liv) Modena-AlbinoLeffe 2-2 Marcatori: 41´ rig. Momente' (Alb); 46´ Momente' (Alb); 67´ Stanco (Mod); 90´ Stanco (Mod) Padova-Grosseto 3-0 Marcatori: 21´ Vantaggiato (Pad); 44´ Di Gennaro (Pad); 48´ Di Gennaro (Pad) Pescara-Sassuolo 1-0 Marcatori: 68´ Gessa (Pes) Portogruaro-Novara 1-5 Marcatori: 7´ Gonzalez (Nov); 23´ Gonzalez (Nov); 42´ Gonzalez (Nov); 54´ Altinier (Por); 81´ Gonzalez (Nov); 88´ Rigoni M. (Nov) Triestina-Siena 0-0 Vicenza-Ascoli 1-0 Marcatori: 70´ Bastrini (Vic) Classifica Siena 18; Novara 16; Atalanta 15; Empoli 14; Reggina 14; Padova 13; Crotone 13; Vicenza 13; Livorno 12; Pescara 12; Triestina 11; Torino 10; Portogruaro 10; Varese 9; Ascoli 9; Frosinone 9; Modena 9; Grosseto 8; Sassuolo 7; AlbinoLeffe 6; Cittadella 4; Piacenza 3 Prossimo turno 13/10/2010 AlbinoLeffe-Frosinone; Ascoli-Crotone; Cittadella-Sassuolo; Grosseto-Portogruaro; Modena-Empoli; Novara-Atalanta; Piacenza-Triestina; Reggina-Pescara; Siena-Padova; Torino-Vicenza; Varese-Livorno
 
10/10/2010  SOLOPESCARA.COM

PAROLA AI PROTAGONISTI

Il presidente Peppe De Cecco: “Dopo aver battuto nelle ultime tre gare due delle favorite, posso dire che il Pescara ha le doti necessarie per giocarsi, assieme ad altre dieci formazioni della categoria, un posto nei play off. Aspettiamo la partita di sabato prossimo con il Grosseto per fare un primo bilancio della stagione”. Sebastiani: “I ragazzi hanno confermato di vivere un momento positivo vincendo meritatamente contro un’altra delle squadre nate per lottare ai vertici;.un successo bellissimo perché ottenuto davanti a diecimila nostri tifosi”. Di Francesco: “Bella partita, proviamo sempre di giocare a calcio ed essere propositivi,qualche errore c’è stato ma abbiamo portato a casa il risultato. Pescara che ha creato molto e che ha anche lasciato qualche occasione all’avversario che è di ottima caratura: grande gestione del risultato anche se dovevamo tener di più palla. Ora andremo a Reggio Calabria a giocarci la partita, come sempre”. Gessa: “Il primo gol in biancazzurro andava festeggiato come si deve, sotto una curva da brividi in una serata magica per noi. Dedico il gol a tutti, anche a chi mi ha criticato. Segno così poco che mi conviene citare tutti!” Pinna: “ Questa è la vittoria di tutti, di un gruppo che sta mettendo tutto in campo per cercare di conquistare al più presto la salvezza, l’obiettivo primario della nostra stagione. Ora restiamo tranquilli in vista della difficile trasferta di Reggio Calabria”. Olivi: “L’allenatore ci aveva detto di alzare il ritmo nel primo tempo per metterli in difficoltà, ma così abbiamo rischiato qualcosa, anche perché il Sassuolo davanti è una grandissima squadra. Nella ripresa ci ha richiamato a maggiore attenzione e abbiamo gestito meglio, senza rischiare troppo”.
 
10/10/2010  SOLOPESCARA.COM

TRE VITTORIE CONSECUTIVE IN B DOPO 11 ANNI

Tre vittorie in serie B consecutive dopo 11 anni grazie a Di Francesco. L'ultimo fu De Canio Il 9 ottobre 2010 Il Pescara di Eusebio Di Francesco neopromosso in serie B vince la terza gara consecutiva ai danni del Sassuolo nel posticipo serale dell'ottava giornata. Le precedenti vittorie sono arrivate in casa con il Torino e in trasferta a Bergamo con L'albinoleffe. Per torvare un analogo risultato in serie B bisogna tornare indietro nell'almanacco di ben 11 anni! Nel campionato di Serie B 1998-99 Il Pescara di De canio vinse ben quattro gare consecutive tra la decima e la tredicesima giornata di ritorno. Le vittorie arrivarono con Torino, Cosenza e Ravenna in casa e Monza in trasferta. Alla fine del campionato il Pescara giunse quinto in classifica sfiorando letteralmente la promozione. Nel campionato di serie B 1991-92 furono addirittura due le occasioni del tris. La prima terna di partite arrivarono nelle prime tre giornate con Modena, Lucchese e Cesena nell'anno 1991. Le altre tre vittorie consecutive arrivarono tra la terza e la quinta giornata di ritorno nel 1992. A farne le spese ancora Cesena, Messina e Venezia. Al termine della serie B 1991-92 il Pescara guidato da Galeone guadagno' la sua quarta e ultima serie A. B. Insomma Di Francesco entra di diritto nel libro illustre dei numeri del Pescara mettendosi in compagnia di colleghi che con gli stessi numeri hanno guadagnato o sfiorato la promozione. facciamo gli scongiuri e non andiamo oltre. Buon lavoro mister e un grazie da tutti noi tifosi.
 
09/10/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-SASSUOLO 1-0

Il Pescara ha battuto 1-0 il Sassuolo nell’anticipo serale dell’ottava giornata del campionato di serie B. in classifica biancazzurri a quota 12 nelle posizioni che contano. A decidere la partita un gol di Gessa al 33′ della ripresa. I biancazzurri sono partiti forte a già al 10' hanno sfiorato il vantaggio con Cascione che di testa coglie la traversa. Il Sassuolo reagisce con Noselli la cui conclusione all'11 viene parata da Pinna con un intervento super. Al 20' Pescara sfortunato con Bonanni che calcia una punizione che Bressan devia sul palo, sulla ribattuta successiva di Mengoni è ancora il legno a dire no. Al 26' Pinna è ancora bravo questa volta su punizione di Minelli, con lo stesso portiere biancoceleste che si supera una manciata di minuti dopo con un altro grande intervanto. Le due squadre continuano a giocare alla ricerca del vantaggio ma il primo tempo seppur molto spettacolare si conclude sullo 0-0. Nella ripresa al 54' Riccio si inventa una grande azione ma è il solito Pinna a fermarlo mentre al 68' è il Pescara a trovare il vantaggio grazie a Gessa che sfrutta al meglio una splendida giocata di Bonanni. Il Sassuolo non trova la giusta reazione ad anzi lo stesso Bonanni su punizione chiama Bressan all'ennesima parata della serata. E' l'ultima emozione di una splendida partita, a festeggiare è la squadra di Di Francesco Tabellino PESCARA - SASSUOLO 1-0 Reti: 24'st Gessa Pescara (4-4-1-1): Pinna, Zanon, Petterini, Cascione, Mengoni, Olivi, Tognozzi, Sansovini (20'st Ganci), Bonanni, Gessa (39'st Nicco), Maniero (1'st Soddimo). a disp: Bartoletti, Sembroni, Mazzotta, Del Prete. All. Di Francesco Sassuolo (4-3-3): Bressan, De Falco (34'st Quadrini), Magnanelli, Minelli, Masucci, Riccio (29'st Troiano), Bruno, Noselli, Bianco P., Polenghi, Bianco G. (34'st Consolini). a disp: Pomini, Piccioni, Fusani, Titone. All. Gregucci Ammoniti: Mengoni, Petterini, Tognozzi, Bianco P., Gessa Arbitro: Emiliano Gallione di Alessandria; assistenti Alfonso Marrazzo di Tivoli e Maurizio Mariani di Aprilia) Note: Serata fresca, terreno in discrete condizioni. Prima della partita osservato un mituto di silenzio per la morte dei 4 soldati italiani in Afghanistan. Pescara in campo con una nuova maglia. Spettatori 10.095 di cui circa 30 ospiti
 
08/10/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA E SASSUOLO

Per l'anticipo di domani sera tra Pescara e Sassuolo in programma allo stadio Adriatico Di francesco potrà contare su Tognozzi ma non su Verratti e Ariatti non convocati. Il tecnico biancazzurro non dovrebbe avere comunque grandi difficoltà nella scelta per gli undici da schierare contro la squadra di Gregucci. In vista delle tre gare ravvicinate nell'arco di una settimana potrebbe ricorrere al turnover. Probabile l'alternanza nel ruolo di terzino sinistro, con Mazzotta al posto di Petterini, in mezzo l'esperto Tognozzi potrebbe lasciare l'avvio di gara al giovane Micco. Per l'attacco possibile partenza dell'inedito duo Sansovini-Maniero, con Ganci e Soddimo pronti a subentrare in corso d'opera. Per Di Francesco 20 i convocati Pinna, Bartoletti, Alcibiade, Del Prete, Mazzotta, Mengoni, Olivi, Petterini, Sembroni, Zanon, Bonanni, Cascione, Gessa, Nicco, Soddimo, Stoian, Tognozzi, Ganci, Maniero, Sansovini Per Gregucci 19 i convocati Il Sassuolo Calcio ha sostenuto questa mattina a Ca' Marta la classica seduta di rifinitura in vista del match contro il Pescara. Al termine dell'allenamento il nuovo tecnico neroverde ha convocato i seguenti 19 giocatori: Bressan, Pomini, Bianco G., Bianco P., Consolini, Donazzan, Minelli, Piccioni, Polenghi, De Falco, Fusani, Magnanelli, Riccio, Troiano, Bruno, Masucci, Noselli, Quadrini, Titone. Direttore di gara Sarà Emiliano Gallione di Alessandria a dirigere il matc Pescara-Sassuolo. Assistenti Alfonso Marrazzo di Tivoli e Gianluca Vuoto di Livorno. Precedenti Gara assolutamente inedita. Non ci sono precedenti tra le due formazioni nè tra i due tecnici. A Pescara, Gregucci, non perde dalla stagione 2003/04. Era sempre serie B, la panchina su cui sedeva Gregucci era quella del Venezia: dopo, dallo Stadio Adriatico, il tecnico che ha sostituito Arrigoni è passato altre due volte, con un pareggio e una vittoria a porta inviolata, sia con il Vicenza che con la Salernitana.
 
08/10/2010  SOLOPESCARA.COM

INTERVISTA DOPPIA A VERRATTI E MAZZOTTA

Dario Li Vigni della redazione di Calciosicilia.it ha intervistato Marco Verratti e Antonio Mazzotta, rispettivamente centrocampista e terzino del Pescara. Approfondimento interessante su due futuri campioni con la nota formula televisiva della domanda con doppia e simultanea risposta. Questo il link

http://www.golsicilia.it/articoli/260/Verratti-e-Mazzotta-due-futuri-campioni/
 
08/10/2010  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS

Riceviamo e pubblichiamo COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS 1976 CURVA NORD MARCO MAZZA Ancora una volta a scrivere poche parole e a meno di eventi eccezionali le ultime di quest'anno. Sì avete capito bene le ultime, perché vogliamo fare un passo indietro, vogliamo tornare ai vecchi tempi, se qualcuno vuole qualcosa da Noi ce lo deve chiedere, siamo stufi di scrivere e lasciare a libere interpretazioni le Nostre parole. Scriviamo per comunicare a Tutti i tifosi biancazzurri e sopratutto ai frequentatori della Nostra amata Curva Nord che da poco Noi Pescara Rangers abbiamo cambiato sede e ci siamo trasferiti al Circolo Biancazzurro in Via Tirino n°37 quindi sapete chi siamo e dove trovarci, chiunque volesse può venire e partecipare alla vita del gruppo che fa parte del Nostro essere tutti i giorni e non solo quello della partita, presso la nuova sede. Inoltre da Sabato prossimo in occasione della partita casalinga contro il Sassuolo abbiamo deciso di ritornare a lanciare i cori dall'anello inferiore della Curva cercando di coinvolgere finalmente tutti e non solo l'anello superiore, non è certamente un disimpegno da parte Nostra ma semplicemente la maggior volontà di coinvolgere tutti. E inutile dirvi con quanti sacrifici seguiamo e seguiremo la nostra squadra ovunque, non saranno di certo le nuove leggi o una tessera che sia a fermarci e cogliamo l'occasione per invitare chiunque volesse, a seguirci nel turno infrasettimanale del prossimo Mercoledì 13 Ottobre allo stadio Granillo di Reggio Calabria. ULTRAS LIBERI … L’IMPERO CONTINUA
 
07/10/2010  SOLOPESCARA.COM

IN ARRIVO NUOVI SOCI: OBIETTIVO TRASPARENZA

Nella prossima settimana probabilmente si conoscerà il futuro della compagine societaria che dotrebbe ampliarsi. La prossima settimana e comunque entro metà novembre (quando bisognerà versare la seconda tranche da 500mila euro per la ricapitalizzazione), davanti al commercialista del club Nunzio Paternò, dovrebbe arrivare la firma del nuovo pool imprenditoriale. Le voci parlano di un gruppo di imprenditori guidato dal broker Giacinto D'Onofrio che fa riferimento a un fondo d'investimento (Trilantic Capital). Questo pool dovrebbe rilevare il 20% delle quote del club. Questa percentuale arriverebbe dalla riduzione delle azioni di Nico Di Tieri, Gabriele Bankoskwi e Peppe De Cecco. Di Tieri dovrebbe scendere dal 7,5% al 5%, Bankoskwi lascerebbe il 5% del suo 7,5%, mentre il presidente De Cecco dal 27% scenderebbe al 15. Naturalmente al momento solo ipotesi. Secondo prime ammissioni sulle trattative da parte della società l'operazione sarebbe stata intavolata all'insegna della trasparenza. Il risultato dovrebbe quindi essere un gruppo di persone con nomi e cognomi e non una sterile sigla anonima societaria già tragicamente vista nell'incubo, neanche troppo lontano, del fallimento.
 
07/10/2010  SOLOPESCARA.COM

IN AMICHEVOLE PROBLEMI PER TOGNOZZI

Ieri in amichevole con la Berretti Di Francesco ha fatto le prove generali per il Sassuolo, inserendo nella ripresa la probabile coppia d’attacco da schierare sabato sera: Ganci con Soddimo alle spalle. Nel primo tempo hanno giocato Sansovini e Maniero. Non solo: nella prima parte di gara, sulla sinistra si è mosso Luca Ariatti, che ha dimostrato di essere in netta crescita, tanto da poter essere convocato per sabato. Verratti ha lavorato a parte, ma è a disposizione per la partita di campionato. Oggi pomeriggio al Poggio seduta tecnico tattica, domani la rifinitura. La cattiva notizia è che sempre in amichevole si è infortunato Tognozzi per un risentimento muscolare. Oggi o domani se ne conosceranno le conseguenze. Probabile impiego di Nicco se l'ex reggino non dovesse farcela. Per la cronaca l'amichevole è finita 6-0 per Olivi e soci con i gol di Alcibiade, Sansovini e le doppiette firmate da Del Prete e Soddimo. Pescara 1º tempo: Cattenari, Zanon, Alcibiade, Sembroni, Mazzotta, Gessa, Tognozzi, Ariatti, Bonanni, Sansovini, Maniero. Pescara 2ºtempo: Pinna, D?Alterio, Olivi, Capuano, Petterini, Del Prete, Nicco, Aquilanti, Stoian, Soddimo Ganci.
 
06/10/2010  SOLOPESCARA.COM

PER IL NUOVO TECNICO DEL SASSUOLO GREGUCCI VOGLIA DI RISCATTO

Carico, motivatissimo, voglioso di riscattarsi. Si è presentato così nel suo primo giorno a Sassuolo, Angelo Gregucci. Il tecnico tarantino, ma romano d'adozione, non risparmia battute («il rombo? Mi piace con le patate» o «quando entri nel Colosseo meglio che pianga mamma tua che mamma mia») e non ha timore di affrontare questa nuova avventura: «Il primo pensiero è per il collega Arrigoni, a cui va la mia solidarietà, e poi ringrazio il Sassuolo per avermi dato questa opportunità per rilanciarmi. Sono ambizioso e ho una feroce determinazione. Oggi dobbiamo abbassare il profilo e pensare a lavorare, a migliorare i dettagli, ma soprattutto servono modestia e umiltà». Il modulo è la prima, scontata, domanda: «Nel 2010 il modulo non è più un aspetto preponderante, questa squadra da anni gioca con quattro difensori e tre centrocampisti, ma il sistema lo valuteremo. A Vicenza giocavo col rombo? Mah... il rombo mi piace con le patate». Conosce personalmente Paolo Bianco e Polenghi «ma anche gli altri giocatori, almeno sotto il profilo professionale» e non ha problemi a prendere la squadra in corsa: «Faccio calcio, una delle cose più gratificanti e belle che si possano fare, e non mi spaventa nulla. Sono un uomo di campo, mi diverto molto e questo è fondamentale. Magari sbaglio qualche congiuntivo, ma le motivazioni sono al massimo». Gregucci è convinto che l'aspetto psicologico sia fondamentale: «Certo, dovrò lavorare soprattutto su quello, perchè so bene che il Sassuolo non è quello di sabato contro l'Atalanta. Dobbiamo avere fame, il primo salto di qualità da fare è mentale. L'allenatore non va in campo, ma deve cercare di dare uno stile e una organizzazione alla squadra, tenendo presente che la squadra è come un'orchestra. Tutti devono conoscere lo spartito, ma suonarlo insieme è la cosa più difficile. Il mio slogan? Le tre P: programma, perseveranza, pazienza». Gregucci ha le idee chiare e, al di là delle questioni tattiche, precisa: «In Italia pensiamo troppo alla tattica, mentre dovremmo insegnare di nuovo a giocare a calcio. Il problema non è se un giocatore è troppo piccolo, ma se è bravo a giocare a calcio oppure no. I bravi vanno sempre bene, a prescindere dall'età e dalle doti fisiche. Poi è chiaro che bisogna avere in mente la squadra e che è necessaria una competizione sana. Stare attenti al minutaggio o a questioni di questo tipo non servono, inquinano la testa». Per finire non può mancare una battuta su Bergodi, tecnico del Modena e grande amico del neo allenatore neroverde: «Cristiano fuori dal campo per me è un fratello. Ma in campo non si guarda in faccia a nessuno. Quando entri nel Colosseo meglio che pianga mamma tua che mamma mia». Come dire: la carica non manca, ora si tratta di passarla alla squadra. Gregucci a Sassuolo è accompagnato da tre collaboratori: Giuseppe Ton e Luca Luzardi sotto il profilo tecnico, mentre Alessandro Ciullini è il preparatore atletico che affiancherà Luca Morellini. fonte gazzettadimodena.it
 
06/10/2010  SOLOPESCARA.COM

VARESE-NOVARA: FINALE 3-1

Il Presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie B ha preso atto della sospensione della gara Varese-Novara (nella foto, lo stadio di Varese la sera di lunedì) valida per la 7ª giornata del Campionato di Serie bwin e in programma il 4 ottobre 2010. L’interruzione dell’incontro era stata decretata dall’arbitro al termine del primo tempo per impraticabilità del campo. E’ stato disposto che la prosecuzione della gara abbia luogo nella giornata di domani mercoledì 6 ottobre 2010, con la disputa del secondo tempo. Calcio d’inizio alle ore 20,45. Il primo tempo della partita si era concluso con il Varese in vantaggio. Le squadre erano andate negli spogliatoi sul risultato di 2-1. Le reti erano state segnate al 1′ da Bertani (N), al 7′da Carrozza (V) e al 29′ da Pisano (V). La gara riparte da qui. Nella ripresa giocata stasera, il Varese va in rete ancora con Pisano chiudendo la gara sul 3 a 1. I lombardi affiancano il Pescara a 9 punti, mentre il Novara resta a 13 pnti, mantenendo la seconda posizione. Classifica: Siena 17; Novara e Empoli 13; Atalanta 12; Reggina 11; Vicenza, Crotone, Portogruaro, Torino, Triestina e Padova 10; Livorno, Ascoli, Pescara, Frosinone e Varese 9; Grosseto e Modena 8; Sassuolo 7; Albinoleffe 5; Cittadella 4; Piacenza 2 Prossimo turno – 8a giornata (10/10, ore 15): Atalanta-Torino (ore 20.45), Crotone-Varese, Empoli-Piacenza, Frosinone-Reggina (ore 12.30), Livorno-Cittadella, Modena-Albinoleffe, Padova-Grosseto, Pescara-Sassuolo (9/10, ore 20.45), Portogruaro-Novara, Triestina-Siena ( 9/10, ore 18.00), Vicenza-Ascoli
 
05/10/2010  SOLOPESCARA.COM

ULTIME NEWS: TORNA VERRATTI

Notiziario Ieri la squadra ha ripreso gli allenamenti. Verratti ha smaltito l’attacco febbrile e ha lavorato regolarmente con i comapgni. Anche Ariatti ha lavorato col gruppo, ma potrebbe non essere pronto per sabato. Oggi doppia seduta. PRIMAVERA. E' finita in parità (2-2) la sfida tra Pescara e Grosseto valevole per la terza giornata del campionato Primavera. Il prossimo impegno dei baby biancazzurri è in programma domenica prossima, in Sicilia, contro il Palermo Sassuolo prossimo avversario Il Sassuolo Calcio ha sostenuto questo pomeriggio presso il campo del Centro Sportivo Ca' Marta il primo allenamento agli ordini di mister Gregucci. In apertura esercitazione tattica quindi riscaldamento con i preparatori atletici, esercitazione tecnica, altra esercitazione tattica e partita a chiudere. E' rimasto a riposo Catellani, lavoro differenziato per Donazzan. Domani è prevista una doppia seduta: alle 10 lavoro in palestra al Ricci, alle 15 squadra in campo a Ca' Marta. Biglietti Sono già in vendita i biglietti per Pescara-Sassuolo (sabato ore 20 e 45), questi i prezzi: poltronissime 35 euro, tribuna Majella 20, tribuna Adriatica 15, curve 10 (la sud è riservata agli ospiti). Rivendite Tratto dal sito ufficiale Pescara calcio Dalla stagione 2009/2010 la gestione della biglietteria elettronica è stata affidata alla ditta Booking show. Oltre alle rivendite che sono dislocate nella zona del Pescarese, avrete la possibilità di acquistare i biglietti per le gare interne del Pescara in qualunque luogo nel quale sia presente una rivendita Booking Show (per l'elenco dettagliato si può visitare il sito BS e cliccare sulla regione e provincia di vostro interesse). Inoltre potrete acquistare anche il biglietto online direttamente dal vostro pc o attraverso il numero verde e ritirare il tagliando direttamente al botteghino prima della gara. Rivendite biglietti di Pescara e provincia Copy Bet Service snc Via Largo Madonna, 66/67 - Pescara Tabaccheria Camaioni Anna Maria Via Benedetto Croce, 197 - Pescara Eurotour Via Genova, 20 - Pescara Tabaccheria De Simone Corso Umberto 214 - Montesilvano Royal Bar Via D'Avalos 110 - Pescara Tabaccheria Paolini Via Rio Sparto 108 - Pescara Caffè Time Out Corso Umberto 1, 391 - 65015 Montesilvano (PE) New Midas Cafè Viale Pepe 53/57 - Pescara Pescara Scommesse srl Via Largo San Francesco 8 - Penne Snai Bacco (Punto Snai) Via Vestina a Mare 10 - Cappelle sul Tavo Bar Sprint Via Vestina 66/68 - Cappelle sul Tavo Bar Profeta Via Tiburtina 318 - Pescara Emporio Cafè Villa Raspa di Spoltore 98 - Pescara Gran Caffè snc di Mangiacavallo A. & C. Piazza Paolini 13 - Popoli Bar Dolcilandia Corso Garibaldi, 105 - Torre dè Passeri
 
04/10/2010  SOLOPESCARA.COM

POSTICIPO: VARESE NOVARA SOSPESA SUL 2 A 1

Il posticipo tra neopromsse, Varese e Novara, è stato sospeso alla fine del primo tempo per impraticabilità di campo dovuta ad un forte nubifragio. La gara riprenderà dunque con la disputa del secondo tempo, partendo dal risultato di 2 a 1 per i padroni di casa che erano passati in svantaggio dopo appena 15 secondi di gioco.
 
03/10/2010  SOLOPESCARA.COM

GREGUCCI NUOVO TECNICO DEL SASSUOLO

Dopo Grosseto arriva un'altro cambio su una panchina di Bwin. Da questa mattina Daniele Arrigoni non allenerà più il Sassuolo Calcio. Quattro sconfitte nelle prime sette gare stagionali gli sono state fatali. Il Sassuolo comunica di aver sollevato dall'incarico di allenatore Daniele Arrigoni. Il club ha affidato la panchina ad Angelo Gregucci che verra' presentato domani alle 12 presso la sede del Sassuolo in Piazza Risorgimento 47. Il nuovo tecnico dirigera' il primo allenamento presso il campo del Centro Sportivo di Ca' Marta domani pomeriggio alle ore 15. . Dunque la prossima avversaria del Pescara sarà guidata dal 46enne Gregucci ex difensore di Lazio, Torino e Reggiana ed ex tecnico di Reggiana, Lecce, Salernitana, Atalanta e Vicenza. Sulla panchina dei fratelli vicentini (dal 3 ottobre 2006), dopo l'esonero di Giancarlo Camolese, Gregucci risolleva i biancorossi dal penultimo posto fino a metà classifica, nonostante un finale di campionato non proprio tranquillo. Guida i berici a salvezze più tranquille anche nei due campionati successivi. Per Gregucci modulo preferito 4-3-3.
 
02/10/2010  SOLOPESCARA.COM

LA 7A GIORNATA: RISULTATI E CLASSIFICA

In attesa del posticipo di Lunedi' 4 ottobre tra Varese e Novara la 7a giornata si chiude a suon di Gol. Pronostici sovvertiti con Atalanta, Livorno, Empoli e Pescara vincenti in trasferta (Per i biancazzurri la prima vittoria esterna ai danni dell'Albinoleffe) Vola il Siena di Conte con Crotone fermo al palo sorpassato dall'altra toscana Empoli. In coda perde in casa il Cittadella, Grosseto vincente sul Frosinone e il Piacenza frena il Padova sul doppio pareggio. Venerdì 1 ottobre Ascoli-Livorno 1-5 24’ e 55’ Surraco (L), 26’ e 90’ Dionisi (L), 53’ Moretti (A), 87′ rig. Danilevicius (L) Sabato 2 ottobre Albinoleffe-Pescara 1-2 28′ Bonanni (P), 43′ Olivi (P), 55′ Cissè (A) Cittadella-Empoli 2-3 55′ Foti (E), 65′ Musacci (E), 68′ Piovaccari (C), 85′ Gasparetto (C), 93′ Mori (E) Grosseto-Frosinone 2-0 20′ Guidone, 63′ Turati Piacenza-Padova 2-2 26′ e 73′ Succi (Pad), 58′ e 87′ Cacia (P) Reggina-Vicenza 3-2 3′ Bastrini (V), 22′ Missiroli (R), 32′ rig. Baclet (V), 62′ Campagnacci (R), 66′ Bonazzoli (R) Sassuolo-Atalanta 0-2 14′ Ardemagni, 28′ Ruopolo Siena-Modena 2-0 73′ Ficagna, 91′Larrondo Torino-Portogruaro 2-1 3′ Bianchi (T), 48′ aut. Madaschi (T), 57′ Altinier (P) Triestina-Crotone 3-0 22′ Godeas, 86′ Marchi, 92′ Filkor Lunedì 4 ottobre (ore 20,45) Varese-Novara Classifica: Siena 14; Novara 13; Vicenza, Empoli, Crotone e Portogruaro 10; Livorno*, Ascoli*, Atalanta, Padova e Frosinone 9; Reggina e Modena 8; Sassuolo, Torino e Triestina 7; Varese e Pescara 6; Grosseto e Albinoleffe 5; Cittadella 4; Piacenza 1 (*una partita in più) Prossimo turno (09/10-10/10, 8a giornata): Atalanta-Torino (10/10, ore 20.45), Crotone-Varese (10/10, ore 15), Empoli-Piacenza (10/10, ore 15), Frosinone-Reggina (10/10, ore 12.30), Livorno-Cittadella (10/10, ore 15), Modena-Albinoleffe (10/10, ore 15), Padova-Grosseto (10/10, ore 15), Pescara-Sassuolo (9/10, ore 20.45), Portogruaro-Novara (10/10, ore 15), Triestina-Siena ( 9/10, ore 18.00), Vicenza-Ascoli (10/10, ore 15)
 
02/10/2010  SOLOPESCARA.COM

ALBINOLEFFE-PESCARA 1-2: CRONACA E TABELLINO

La 7a giornata si chiude col botto! Pescara corsaro a Bergamo grazie alle reti, ognuna per tempo, di Olivi e Bonanni. Bella e meritata vittoria che regala tre punti importanti, che consentono al Pescara di lasciare la parte bassa della classifica. Mondonico, falcidiato dalle assenze, inserisce Bergamelli (ex Verona) in difesa, Garlini sulla corsia sinistra e Lioni a destra. Cocco in attacco supportato da Bombardini. Momentè e Cisse' vanno in panchina. Albinoleffe schierato con un 4-4-1-1 composto da Tomasing, Bergamelli, Garlini, Luoni, Salvi, Foglio, Lebram, Pettemai, Previtali, Hetemaj, Cocco, Bombardini Per Di Francesco poche novità con turn over in avanti. Ganci al posto di Sansovini. A supporto dell'attaccante milanese Soddimo con Bonanni confermato sulla corsia di sinistra e Gessa sulla Corsia opposta. Centrocampo affidato a Tognozzi e Cascione con difesa titolare al completo. In campo con il consueto 4-4-1-1 composto quindi da Pinna, Zanon, Mengoni, Olivi, Petterini, Cascione, Tognozzi, Bonanni, Gessa, Soddimo e Ganci. Padoni di casa con completo azzurro mentre il Pescara si presenta in maglia gialla con pantaloncini blu. Circa 50 i tifosi del Pescara sistemati in tribuna. Primo Tempo Avvio sprint dei padoni di casa con Pescara distratto ancora impegnato a prendere le misure all'avversario. Gia' al 2' pt Coco si infila tra Zanon e Olivi finendo a terra. I seriani protestano per il rigore mancato. Al 5' occasione da gol per l'Albinoleffe con Mengoni costretto a mettere una pezza con salvataggio in extremis quasi sui piedi di Pinna. Attorno al 10' pt i biancazzurri provano ad uscire dal forcin avversario. Tognozzi si guadagna una punizione dalla trequarti e Ganci alla battuta manda di poco alto sulla traversa. Ancora Ganci al 13' pt prova a deviare a rete una punizione di Ganci dalla destra ma Tomasing si fa trovare pronto alla presa a terra sul primo palo. Al 14' Bonanni dai 30 metri spara a rete con Tomasing costretto alla deviazione aerea a rete. Attorno al 25' Mondonico prova ad invertire gli esterni di centrocampo. Garlini a destra Lione a Sinistra. Cambiano poco le cose in campo con il solito Gessa scatenato sulla corsia di destra. Al 29' Prima Soddimo e poi Bonanni provano la penetrazione in area dalla destra ma la ressa in area non lascia spazi. Tre angoli consecutivi per il Pescara. Al 33' caramboli tra olivi e Zanon favorisce Bombardini che si presenta in area a tu per tu con Pinna che chiude lo specchio e salva in angolo. Al 36' Ganci prova a girare sottoporta ma il tiro debole trova la facile presa di Tomasing. Risponde lo scatenato Bombardini con un rasoterra da posizione defilata sulla sinistra che fa la barba al palo opposto. Al 40' ci prova l'ex Vicentino Valerio Foglio con una conclusione insidiosa da fuori. Al 42' vantaggio del Pescara. Dagli sviluppi di un calcio d'angolo si crea confusione in area seriana. La palla schizza sui piedi di Tognozzi e Ganci che non trovano il tempo per la conclusione. Pallone indietro che trova Olivi in posizione centrale che inventa un pallonetto micidiale che scavalca tutta la ressa e beffa Tomasing colpevolmente fuori posizione. Dopo 1' di recupero il direttore di gara manda tutti a riposo. Secondo Tempo In avvio di ripresa nessun cambio per il Pescara. Doppio cambio, invece, per l'Albinoleffe: dentro Cissè, fuori Salvi. Mondonico passa al 4-3-1-2 Proprio Cissè, appena entrato, va subito al tiro galoppando per 30 metri fino alle sinistra di Pinna. Il tiro va fuori di poco grazie al distubo di Mengoni e Zanon. Al 5' st il Pescara si rende pericoloso grazie a Gessa che buca dalla destra e a Bonanni che si libera sulla sinistra e serve Soddimo al centro. Il romano gira bene ma manca di potenza. Al 9' st Petterini in ritardo stende Foglio lanciato a rete da Cocco. Il direttore di gara assegna il calcio di rigore. Sul dischetto va Cissè che batte facile Pinna mettendo a rete il primo personale centro stagionale. Tutto da rifare per il Pescara che dopo aver subito il pareggio prova a reagire trovando pero' grande difficoltà ad arrivare al tiro. Passano quindi 10 minuti di gioco senza mai vedere un tiro biancazzurro verso Tomasing. Ospiti rinvigoriti dal pareggio e supportati da un super Bombardini e dall'ingresso di Cissè. Al contrario Cocco prova ad impensierire Pinna da fuori area al 18' st. Al 20' st Di Francesco prova allora a dare una svolta alla gara buttando nella mischia Sansovini al posto di Soddimo. Al 22' st Cissè si rende ancora pericoloso ma è il fuorigioco a salvare il Pescara. Un minuto dopo Bombardini e Cissè fanno ancora tremare il Pescara in contropiede ma è bravo Mengoni a mettere una pezza. Al 24' st capovolgimento di fronte con Pescara vicino al vantaggio con Ganci e Sansovini che non riescono a trovare il tempo per battere a rete con Tomasing a spasso. Al 27' st succede quello che non ti aspetti. Bonanni sale in cattedra. Pallone recuperato da Ganci che serve Bonanni sulla trequarti sinistra avanzata; sguardo alla porta e botta a rete. Tomasing si distende a sinistra ma la palla entra in rete a fil di palo. Eurogol di Bonanni (che ricorda quello messo a segno contro la Spal nella passata stagione). Al 32' sostituzione sulla corsia esterna per Mondonico. Entra Cia (ex Triestina) al posto di Valerio Foglio. Al 34' dentro Momentè per Cocco. Un minuto dopo Di Francesco rafforza il cenrocampo e mette dentro Nicco (ex Mantova) al posto di Ganci. Al 37' Momentè spreca la palla del pareggio. Cissè lancia Momentè in area che salta Pinna in uscita ma a pochi centrimeti dal sette manda la palla fuori. Risponde Gessa che da centro area prova a girare a rete senza potenza. Al 42' Di Francesco pensa a difendersi e manda a riposo Boanni inserendo Mazzotta per il finale. Al 44' Gessa mette scompiglio nell'area avversaria. Cascione, raccoglie una ribattuta e prova a sparare a rete da buona posizione. Il tiro centrale è facile presa dell'estremo difensore seriano. La gara termina dopo 4' di recupero. Per il Pescara arriva la prima vittoria esterna in campionato e la Prima assoluta in casa seriana. Alla fine il Pescara guadagna la prima vittoria in trasferta raggiungendo quota 9 in classifica. Primo tempo giocato senza mai mostrare i denti con buon possesso palla. Lo splendido gol di Olivi arriva meritatamente per quanto visto in campo. Nella ripresa il Pescara sottovaluta l'avversario concedendo troppo. l'Albinoleffe sfrutta la freschezza di Cissè e al 10' arriva il pareggio dei seriani su calcio di rigore. Il Pescara prova a reagire e si riprende il vantaggio solo grazie a Bonanni che da fuori abbatte Tomasing con un sinistro angolato e imprendibile. A fine gara terzo tempo proposto dalla società Bergamasca con incontro tifosi-calciatori con proiezione di Higlight di gara. Tabellino 7a giornata di andata Serie Bwin Sabato 2 Ottobre 2010 ore 15:00 Stadio Azzurri D'Italia di Bergamo ALBINOLEFFE - PESCARA 1-2 (0-1) Reti: 43' Olivi, 10'st rig. Cissè, 28'st Bonanni ALBINOLEFFE (4-4-1-1): Tomasig, Salvi (1'st Cissè), Bergamelli, Previtali, Bombardini, Foglio (32'st Cia), Garlini, Luoni, Cocco (35'st Momentè), Lebran, Hetemaj. In panchina: Laveni, Geroni, Maino, Girasole. All. Mondonico PESCARA (4-4-1-1): Pinna, Zanon, Olivi, Mengoni, Petterini, Gessa, Cascione, Tognozzi, Bonanni (43'st Mazzotta), Soddimo (20'st Sansovini), Ganci (36'st Nicco). In panchina: Bartoletti, Sembroni, Del Prete, Maniero. All. Di Francesco Arbitro: Bagalini di Fermo (assistenti Cini di Firenze e Longo di Paola; quarto uomo Penno di Nichelino). Ammoniti: Luoni, Gessa, Petterini recupero: 1' pt - 4' st Angoli: Alinoleffe 6 Pescara 6 Note: Giornata soleggita con terreno in buone condizioni. A fine gara terzo tempo proposto dalla società Bergamasca con incontro tifosi-calciatori con proiezione di Higlight di gara.
 
01/10/2010  SOLOPESCARA.COM

PROVIAMO A SFATARE IL TABU': ANDIAMO A VINCERE!

Sono venti i convocati da Di Francesco per la gara di oggi: c'è Olivi, ma non Stoian e Verratti (quest'ultimo fermato dalla febbre). Nonostante la tradizione sfavorevole sul terreno Azzurri d’Italia, è una ghiotta occasione per cercare il primo colpo esterno, visto che l’Albinoleffe non sta attraversando un buon momento e deve rinunciare ad alcuni titolari. Piccinni squalificato, Regonesi, Torri e Passoni fermi ai box. Per Di Francesco questi i convocati: PORTIERI: Pinna, Bartoletti DIFENSORI: Olivi, Petterini, Del Prete, Mengoni, Zanon, Sembroni, Mazzotta, Alcibiade CENTROCAMPISTI: Bonanni, Gessa, Tognozzi, Cascione, Soddimo, Nicco, Zappacosta ATTACCANTI: Ganci, Sansovini, Maniero Qui Seriani Per i seriani c'è la necessità di un colpo da tre punti, altrimenti c'è il rischio di sprofondare nella palude della bassa classifica. «Non so se il Pescara lotterà per la salvezza - ha detto Mondonico -: noi di certo e dovremo essere disposti a giocarci tutto all'ultimo giro: questa è una delle stagioni più difficili della mia carriera». Ecco la lista dei convocati da Mondonico: Stefano Layeni, Luca Tomasig, Yuri Morandi, Fabio Lebran, Francesco Luoni, Ruben Garlini,Paolo Maino, Dario Bergamelli, Valerio Foglio, Enrico Geroni, Michael Girasole, Mehmet Hetemaj, Leandro Martinez, Roberto Previtali, Alessandro Salvi, Anthony Taugourdeau, Michael Cia, Davide Bombardini, Karamoko Cissè, Matteo Momentè, Andrea Cocco Le probabili formazioni ALBINOLEFFE (4-4-1-1): 1 Tomasig; 16 Luoni, 27 Lebran, 13 Maino, 14 Garlini; 2 Salvi, 6 Previtali, 58 Hetemaj, 5 Foglio; 10 Bombardini; 19 Cocco. In panchina: 28 Layeni, 19 Bergamelli, 15 Martinez, 29 Girasole, 89 Taugourdeau, 7 Cia, 17 Cisse. All. Mondonico. PESCARA (4-4-1-1): 1 Pinna, 2 Zanon, 6 Olivi, 5 Mengoni, 3 Petterini; 20 Gessa, 8 Tognozzi, 4 Cascione, 10 Bonanni; 7 Soddimo; 11 Ganci. In panchina: 84 Bartoletti, 17 Sembroni, 32 Del Prete, 19 Mazzotta, 22 Nicco, 9 Sansovini, 99 Maniero. All. Di Francesco. ARBITRO: Bagalini di Fermo (AP). assistenti Cini di Firenze e Longo di Paola; quarto uomo Penno di Nichelino. Diretta TV La partita è in programma sabato alle 15 al Comunale con diretta su Sky Calcio 14, canale 264.
 
30/09/2010  SOLOPESCARA.COM

ALBINOLEFFE IN EMERGENZA: ALLARME CISSE'

Il prossimo avevrsario del Pescara continua a fare i conti con l'infermeria affollata. Dopo la rottura di Passoni (due mesi di stop per il mediano milanese a causa di una lesione di secondo grado, sostanzialmente uno strappo), in casa AlbinoLeffe è scattato l'allarme per il 22enne Karamoko Cissè. Durante la seduta di allenamento mattutina, il giovane attaccante ha dovuto dare forfait per un affaticamento e la sua disponibilità per il match casalingo di sabato contro il Pescara sarà valutata nella rifinitura di venerdì. Anche se non sembra nulla di preoccupante, per Mondonico e i suoi è scattato comunque il preallarme. I seriani lamentano già l'assenza dell'attaccante ex Monza Omar Torri. Nel caso il papuano dovesse dare forfait sarebbero pronti Cocco e Momentè con il primo favorito per il ruolo da titolare. Quanto al reparto arretrato, mister Mondonico sta studiando una difesa a quattro e la novità potrebbe essere rappresentata dall'inserimento al centro di Maino.
 
30/09/2010  SOLOPESCARA.COM

TEST IN AMICHEVOLE: TORNANO STOIAN E OLIVI

Amichevole per il Pescara al Comunale Nardangelo di Pianella contro la locale formazione di prima categoria. Nella gara Di Francesco ha sperimentato, come suo solito, molteplici soluzioni. 13-0 il risultato finale con reti di Del Prete, Zappacosta, Verratti, tripletta di Maniero e Ganci, doppio centro per Bonanni, Alcibiade e Soddimo. Nella prima frazione terminata 0-6 in evidenza Maniero e Olivi apparso in ottima forma dopo l'infortunio. Queste le due formazioni schierate, nei due tempi, contro l'Asd Pianella: Pescara pt: Pinna, Mazzotta, Mengoni, Olivi, Del Prete, Verratti, Nicco, Zappacosta, Aquilanti, Maniero, Sansovini. Pescara st: Bartoletti, D'Alterio, Alcibiade, Sembroni, Petterini, Stoian, Cascione, Nicco, Bonanni, Ganci, Soddimo L'amichevole oltre al rientro attivo di Capitan Olivi ha visto anche il ritorno del giovane rumeno Adrian Stoian, apparso in buone condizioni, dopo l'infortunio alla spalla dello scorso agosto. Non hanno partecipato all'amichevole Tognozzi, Gessa e Zanon che non mancheranno comunque tra i disponibili per Bergamo. I tre hanno lavorato a aparte a bordo campo. Ancora assente il centrocampista Ariatti che continua la lungodegenza. Per Di Francesco probabile comferma dell'11 che ha sconfitto il Torino nell'ultima di campionato. Probabile variante in difesa con il rientro di Olivi e probabile turn over in attacco con Ganci o Maniero in partenza al posto di Sansovini.
 
29/09/2010  SOLOPESCARA.COM

IL PROSSIMO AVVERSARIO: L'ALBINOLEFFE

Nella prossima giornata il Pescara di Eusebio Di Francesco farà visita, in quel di Bergamo, all'Albinoleffe di Mondonico. Se in classifica cè breve distanza, le due formazioni arrivano alla 7a giornata con morale differente. Mentre i biancazzurri, nonostante un calendario avverso, hanno dato quasi sempre prove convincenti in termine di gioco con risultati utili sfiorati spesso d'un soffio (o palo che dir si voglia), l'abinoleffe ha mostrato nelle prestazioni e nei risultati una parabola discendente che ha messo sotto accusa l'intero ambiente. I seriani con 5 punti in classifica (uno in meno del Pescara) hanno totalizzato nelle prime 6 giornate 3 sconfitte, 2 pareggi e una sola vittoria. A fare la differenza sulla carta tra le due formazioni piu' che il punto di margine ci sono anche e comunque i numeri. Le reti fatte e subite. Per l'11 bergamasco sono infatti 5 le reti messe a segno contro le 4 del Pescara ma quelle incassate sono ben 10, il doppio delle reti incassate dal Pescara. Difesa dunque traballante con peggiore differenza reti assoluta dopo Piacenza e Grosseto. L'incerottato AlbinoLeffe ha incassato a Padova una sconfitta per 2-0 senza grandi attenuanti, se non quella appena accennata dello schieramento d'emergenza. Ma, al di là dei numerosi giocatori ko (l'ultimo è stato bomber Torri), la squadra seriana ha disputato una non-partita incassando due reti nei primi 32' e non riuscendo mai a reagire. Il primo gol è stato firmato all'11' pt da Succi che si è infilato tra le maglie larghe della difesa bluceleste trafiggendo Tomasig. Raddoppio al 32' pt con Di Gennaro che anche in questo caso ha sorpreso una difesa bergamasca imbambolata. Nemmeno nella ripresa l'AlbinoLeffe ha dato segnali di vita ed è stato il portiere Tomasig a evitare diverse volte che il punteggio si tramutasse in una goleada a favore del Padova. Dopo la sconfitta di Padova la squadra di Mondonico appare quindi in crisi. In molti ventilano l'ipotesi che il clu bluceleste stia per ributtarsi sul mercato degli svincolati. Potrebbe essere proprio la gara con il Pescara a dire l'ultima parola sulla bontà dell'organico seriano. Ufficialmente no, perché da Mondonico al direttore generale Bignotti nessuno ha espressamente parlato di necessari. Quindi, salvo repentini contrordini, toccherà a Martinez e Salvi portare a spasso l'eredità di Perico e Laner, salpati per la serie A a metà agosto; toccherà a Torri (infortunato), Cisse e le attese rivelazioni Momentè e Cocco rimpiazzare l'ex tandem dei sogni Cellini-Ruopolo. Dunque sarà un'Albinoleffe diversa e lontana per spirito e formazione da quella che poco tempo fa "liquidò" i biancazzurri in Coppa Italia con un secco 3 a 0. L'Albinoleffe d'agosto venne schierata dal "Mondo" con un 4-4-1-1 composto da Tomasig; Luoni, Passoni, Lebran, Piccinni; Martinez, Previtali, Hetemaj , Foglio; Bombardini e Cisse con Girasole e Momentè inseriti in corso d'opera. La squadra che scenderà in campo contro il Pescara dovrà fare a meno di molti giocatori tra infortuni e squalifiche. Tra questi Torri (infortunato) e i difensori Piccinni (squalificato) e Regonesi che potrebbero addirittura costringere il "Mondo" ad una difesa a tre. Perchè Seriani? Tanto per capirci scopriamo o ricordiamo il significato dell'aggettivo "seriani". Come dai nomi di stati e nazioni, di regioni e città, così anche dai nomi di località derivano degli aggettivi, che si formano generalmente con suffissi analoghi a quelli degli aggettivi indicanti provenienza da stato o nazione La Val Seriana è la valle del fiume Serio, in provincia di Bergamo, nelle Alpi Orobie. Ne deriva Seriani ad indicarne gli abitanti.
 
28/09/2010  SOLOPESCARA.COM

CAMBIO ALLA GUIDA TECNICA DEL GROSSETO

Il Grosseto ha esonerato il tecnico Luigi Apolloni e al suo posto ha ingaggiato Francesco Moriero. Sul sito internet della società biancorossa si legge: "L'U.S. Grosseto F.C. comunica di aver interrotto il rapporto di collaborazione con il Sig. Luigi Apolloni. L'U.S. Grosseto F.C. ringrazia il Sig. Apolloni per l'opera sinora svolta con dedizione assoluta e gli augura le migliori e meritate fortune sportive future. La responsabilità tecnica della Prima Squadra è stata affidata al Sig. Francesco Moriero, la cui presentazione avverrà oggi alle ore 15.30 presso la sala stampa dello stadio 'C. Zecchini'"(fonte www.usgrosseto.com). Il Grosseto sarà avversario del Pescara all'Adriatico il prossimo 16 ottobre 2010.
 
28/09/2010  SOLOPESCARA.COM

ABODI NUOVAMENTE ELETTO PRESIDENTE DI LEGA

L'Assemblea Straordinaria della Lega Nazionale Professionisti Serie B riunitasi in data 28 Settembre 2010, ha provveduto a nominare il Dott. Andrea Abodi Presidente di Lega con 20 voti favorevoli, un astenuto ed una società assente. La nomina conferma l'unità di intenti e programmatica ritrovata da parte delle Società, che permetterà ora di concentrare le attenzioni sulle numerose e importanti tematiche che vedono la LNP Serie B impegnata a livello istituzionale. Il neoeletto Presidente della Lega Serie B Andrea Abodi, nel suo intervento ha sottolineato che: "ci sono giunti segnali incoraggianti e di disponibilità, che se verranno confermati nelle prossime settimane, potranno preludere ad un ritorno della Lega Serie B in seno al Consiglio Federale. In tal senso ho raccolto oggi in Assemblea un forte desiderio delle Società di intensificare, anche nelle sedi deputate, il dialogo con la FIGC e le altre componenti relativamente ai grandi temi d'attualità. Un proposito che quindi riafferma la dignità delle ragioni della nostra assenza, motivando contemporaneamente i presupposti del nostro ritorno, che trova il proprio fondamento nella volontà di non far mancare il nostro doveroso contributo al lavoro degli organi e commissioni federali in un momento così delicato e strategico per il sistema calcio italiano."
 
28/09/2010  SOLOPESCARA.COM

ALBINOLEFFE E PESCARA: NUMERI E PRECEDENTI

Precedenti 10 incontri complessivi tra Pescara e Albinoleffe 8 in campionato e 2 in Coppa Italia. Quelli in campionato tutti in serie B a partire dal campionato 2003-04. Dei 2 incontri in Coppa Italia l'ultimo è recentissimo ed è del 15 agosto scorso. Il bilancio complessivo è nettamente a favore dell'Albonoleffe. Per il Pescara contro i seriani ben 7 sconfitte, 1 pareggo e 1 sola vittoria. Il Pescara ha segnato 10 reti subendone ben 22! Per quanto riguarda i biancazzurri in trasferta, nelle 4 gare di campionato, unico risultato utile è un pareggio (0-0) maturato il 23 dicembre 2006 nella 18 giornata di andata del campionato 2006-07. L'ultimo incontro assoluto tra le due formazioni come detto è del 15 agosto 2010 in Coppa Italia. Nell'esordio di Coppa Italia gli uomini di Mondonico hanno messo nel cassetto dubbi e perplessità scaturite dalle convulse precedenti settimane di mercato, offrendo una prova positiva sia a livello tecnico-tattico che atletico. Mondonico, nell'occasione, ha optato per un 3-5-2 basato sulle incursioni di Regonesi a sinistra e Martinez a destra. L'intesa fra Cisse e Torri, la qualità assicurata da Bombardini, la solidità di Hetemaj a metà campo hanno fatto il resto, consentendo ai seriani di concludere il primo tempo già sul 3-0: rigore trasformato da Cisse dopo un fallo su Foglio al quarto d'ora, doppietta di Torri (pallonetto e tocco ravvicinato) allo scadere della prima frazione di gioco. Il Pescara ha accorciato le distanze a inizio ripresa, ma ha anche rischiato di prendere il quarto gol in contropiede agli sgoccioli (Torri ha fallito la tripletta personale). Per l'11 di Di Francesco ci sarà dunque da sfatare un tabu' chiamato STADIO ATLETI AZZURRI D'ITALIA. Numeri a Confronto Punti in casa Albinoleffe 4 Pescara 4 Punti in trasferta Albinoleffe 1 Pescara 2 Reti fatte Albinoleffe 5 Pescara 4 Reti subite Albinoleffe 10 Pescara 5 Partite Vinte Albinoleffe 1 Pescara 1 Partite Nulle Albinoleffe 2 Pescara 3 Partite Perse Albinoleffe 3 Pescara 2 Differenza Reti Albinoleffe -5 Pescara -1
 
28/09/2010  SOLOPESCARA.COM

IN VENDITA I BIGLIETTI PER BERGAMO

Di seguito prezzi per la gara di domenica a Bergamo contro l’Albinoleffe e le rivenditorie nella provincia di Pescara. Poltroncina Intero € 80 Poltroncina Ridotto € 50 Poltroncina Junior € 10 Tribuna Centrale/Laterale Intero € 40 Tribuna Centrale/Laterale Ridotto € 30 Tribuna Centrale/Laterale Junior € 5 Tribuna Giulio Cesare Intero € 20 Tribuna Giulio Cesare Ridotto € 15 Tribuna Giulio Cesare Junior € 5 Ospiti € 15 NEW MIDAS, VIA VITTORIO PEPE 53 - PESCARA FOTOTTICA SILVIA, VIA BENEDETTO CROCE 191 - PESCARA BACK UP S.N.C., VIA DON MINZONI - MONTESILVANO (PE) FARMER'S HOUSE SRL, VIA DANTE ALIGHIERI 152 - CEPAGATTI ( PE) QUINTILIO ANTONIO, VIA DUCA DEGLI ABRUZZI 67 - CEPAGATTI ( PE) FERRANTE NADIA, PIAZZA UMBERTO I 14 - LETTOMANOPPELLO (PE) BAR SAN FRANCESCO, P.ZZA SAN FRANCESCO 2 - PENNE (PE) DOLCILANDIA, CORSO GARIBALDI 105 - TORRE DE' PASSERI (PE)
 
28/09/2010  SOLOPESCARA.COM

POSTICIPO: MODENA TRIESTINA 2-2

Una doppietta di Pasquato non basta al club emiliano: prima Godeas e poi Testini su rigore a 2' dalla fine pareggiano la contesa Nel posticipo della sesta giornata del campionato di Serie B, il Modena ha pareggiato 2-2 contro la Triestina. I canarini vanno sul 2-0 con una doppietta di Pasquato ma si fanno riacciuffare da Godeas e Testini che allo scadere ha realizzato un rigore concesso per atterramento di D''Ambrosio ad opera di Signori. Netto nella ripresa il calo dei padroni di casa, che hanno permesso agli alabardati di crederci. Dopo due sconfitte di seguito la squadra di Bergodi deve dunque accontentarsi di un pari che le consente di appaiare la Reggina a quota 8 punti, uno sopra alla stessa Triestina.
 
27/09/2010  SOLOPESCARA.COM

ADRIATICO: FINALMENTE ADDIO RATELLA

Nonostante i lavori di ristrutturazione per i giochi del mediterraneo, durati oltre un anno, lo stadio restituito ai pescaresi risultava incompleto e con problemi precedenti non risolti. Nel tempo alcune di queste cose sono state sistemate, altre sono in fase di soluzione, altre invece navigano in alto mare...Tra questi irrisolti problemi quello della curva cud. In attesa che anche questo importante settore sia sistemato per non sprecare un intera curva per poche decine di tifosi ospiti arriva una gradita otizia per quanto riguarda La Nord "Marco Mazza". La ratella verrà rimossa! Dal sito ufficiale Lunedì 27 Settembre 2010 15:18 Finalmente! Grazie all'impegno della Delfino Pescara e alla proficua collaborazione con l'Amministrazione comunale e la Questura, la ormai conosciutissima e controversa rete di protezione posta in curva Nord (nella foto), meglio conosciuta come "ratella" sarà soltanto un ricordo. "Per la gioia dei nostri tifosi - ha detto il presidente Peppe De Cecco - finalmente sarà rimossa dal Comune la rete a maglie larghe posta in Curva Nord che inibiva la visione del campo da alcune zone e verrà sostituita con un cristallo trasparente. Speriamo che sarà tutto pronto già per la prossima gara interna contro il Sassuolo".
 
27/09/2010  SOLOPESCARA.COM

AVANTI COSI' PESCARA

Il Pescara che ha matato alla grande il Torino nel secondo tempo, è stato probabilmente quello più bello visto in queste prime partite, anche di più della bella squadra vista all’esordio contro il Siena. Si temeva e a ragione questa gara non solo per la forza dell’avversario, ma soprattutto per non perdere quelle certezze nel lavoro che quotidianamente la squadra svolge e che ultimamente, per varie vicissitudini, aveva fatto piombare i biancazzurri al penultimo posto in classifica, nonostante le discrete prestazioni offerte. Per adesso sembra certo che il modulo più congeniale sia il 4-4-1-1 con Soddimo goleador alle spalle dell’unica punta che finora è stato Sansovini: quest’ultimo sotto porta è ancora poco incisivo, ma fa un gran lavoro di movimento per la squadra, anche se agli occhi di molti non viene notato. L’arma in più di questo Pescara a nostro avviso è stata la linea mediana composta da Tognozzi e Cascione: nel secondo tempo si sono dimostrati calciatori di categoria superiore. Il primo ha davvero messo una marcia in più rispetto alle prestazioni viste lo scorso anno, sia dal punto di vista tecnico (nell’interdizione) che caratteriale (sarà la fascia di capitano, ma è sembrato un leader al centro del campo); il secondo invece si sta rivelando l’acquisto più azzeccato della campagna acquisti, un mix di qualità e quantità come pochi in questa categoria. Se aggiungiamo che ora tutti ci sembrano più attenti sulle palle inattive (quasi tutti i gol presi sono venuti proprio da queste situazioni), che sugli esterni si sta confermando decisivo Gessa e che il rientrante Bonanni, nonostante non abbia ancora i novanta minuti nelle gambe, ha dato prova che in quella posizione è determinante avere un calciatore di ruolo piuttosto che un “collega-adattato”, il quadro della situazione non può che essere roseo. Guai ad abbassare la guardia e a far finta che tutti i problemi siano risolti, ora serve continuità di prestazioni e risultati a partire già dal prossimo impegno in quel di Bergamo contro l’Albinoleffe, un campo ostile ai nostri colori da svariati anni, una sorta di maledizione ci portiamo dietro da sempre, confermata dal sonante ko in Coppa Italia di qualche settimana fa.
 
26/09/2010  SOLOPESCARA.COM

LE VOCI DEI PROTAGONIST

Di Francesco «Nel primo tempo le squadre si sono studiate, come nei match di pugilato - spiega Di Francesco - poi è arrivato il gol e le cose sono cambiate. L’inserimento di un altro attaccante di fisicità, Pellicori, al posto di Iunco, ci ha favoriti: abbiamo potuto fare la partita che avevamo preparato. Più attaccanti alti loro inserivano, più noi stavamo alti con la linea difensiva. Siamo andati a prenderli e abbiamo cercato sempre di giocare, anche dopo il due a zero. Mi è piaciuta molto l’interpretazione della squadra». Soddimo «E’ stata una grande gioia segnare e festeggiare la vittoria. Per il gruppo è stato troppo importante, le prestazioni c’erano sempre state ma ci mancavano i punti. Stavolta abbiamo abbinato le due cose e ci siamo sbloccati contro una grande squadra. Merito di tutti, abbiamo creato tanto e tirato in porta molte volte. Significa che il lavoro paga, e questa è una squadra che lavora». Bonanni «Sto bene, gli infortuni sono alle spalle. Sono contento della mia tenuta in campo, mi sentivo bene anche nel finale, sono pronto a fare la mia parte per la squadra». De Cecco «A parte questi dettagli, la squadra ha mostrato carattere e orgoglio, è stato un Pescara diverso da quello delle partite precedenti. Di Francesco? A livello di prestazioni della squadra lui non ha mai perso contro nessuno da quando guida il Pescara. Ma qualcosa da fargli notare ce l’ho sempre, anche in questa partita. Ad esempio, avremmo dovuto segnare altri gol dopo il due a zero». Sui nuovi ingressi in società, ufficializzati in settimana, dice: «Sono arrivati nuovi imprenditori che hanno preso quote importanti (tra questi Pagliarone, che entra con il 10%, e la Humangest, con il 5%) e a breve ce ne saranno altri. Vogliamo realizzare questo progetto di un piccolo Barcellona, guidato da tanti imprenditori seri e attrezzati, possessori di piccole quote. Così, a gennaio daremo ulteriore tranquillità al tecnico e alla squadra, oltre che alla città». Lerda «Sono molto contento di essere tornato qui e aver trovato questa bella accoglienza da parte di tutti. Questa città sarà sempre nel mio cuore. Il Pescara? Una buona squadra, di categoria, capace di sfruttare ogni occasione e con qualità, soprattutto lì davanti. Noi non abbiamo capitalizzato neanche uno degli oltre dieci calci d’angolo battuti, questo è il mio rammarico. Il primo tempo però è stato discreto».
 
26/09/2010  SOLOPESCARA.COM

LE PAGELLE DI PESCARA TORINO

Le nostre pagelle Pinna 7,5 Sempre attento salva il momentaneo pareggio fermando Iunco con un consueto "miracolo". Paga in qualche occasione la mancanza di centimetri necessari per arrivare prima al pallone. Tra i migliori. Petterini 6,5 Solo un errore grave in avvio di gara poi tanta sostanza e buoni movimenti in profondità. Un argine per Sgrigna. Mengoni 6 Nel finale qualche distrazione di troppo permette addirittura a Bianchi di tentare la rovesciata. Nel complesso non demerita ma soffre la mancanza di Olivi. Sembroni 6 Concentrato e motivato offre una prestazione comunque sufficente. Alla mezz'ora del primo tempo con Mengoni non riesce a chiudere Iunco che arriva da Pinna senza problemi. Fa quello che puo' per sostituire capitan Olivi. Zanon 7,5 Ormai una certezza sulla destra difensiva. Spesso pericoloso in fase offensiva. Mazzotta s.v. Entra nel finale per sostituire Bonanni utilizzato da Di Francesco come esterno offensivo. Troppo poco per valutare il giovane nr 19 del Pescara. Allo scadere si ritrova palla al piede in area avversaria senza trovare la freddezza necessaria per risolvere la situazione. Bonanni 6 Al rientro da un lungo stop, offre una prestazione sufficente ma lontana da quelle che rendevano il Pescara "Bonanni dipendente". Nel secondo tempo ha letteralmente buttato via il 3 a zero proprio con il suo piede migliore; il sinistro. Da lui bisogna aspettarsi molto di piu'. Tognozzi 7 Con Cascione tra i migliori in campo. Conferma la buona prova di Varese con condizione atletica in crescita. Cascione 7 Tra i migliori. Protagonista del centrocampo biancazzurro senza pero' riuscire a rifornire adeguatamente il reparto offensivo. Gessa 7,5 Nel secondo tempo devastane sulla destra ai danni di De Feudis e Garofolo. confeziona assit e gioco in quantità. Bravo anche nella fase difensiva. Verratti s.v. Come sempre appena entrato da subito sfoggio del suo talento con tocchi e giocate da fuoriclasse. Tempo ridotto per una valutazione. Numeri a doppia cifra per carisma e protagonismo. Soddimo 7,5 Prestazione eccellente soprattutto per impegno. Il gol premia il giovane nr. 7 biancazzurro. Conferma lo stato di forma e l'ottima prestazione di Varese. Il migliore in campo. Sansovini 6 Tanta buona volontà e gioco di squadra ma nella fase offensiva inefficace per mancanza di supporto. Al 5' del st mangia un gol fatto su appoggio di Bonanni. Di Francesco 7 Squadra ordinata e in grado di arrivare con facilità nell'area avversaria. Motivatore instancabile non lascia mai il Pescara da solo. Finalmente al bel gioco si aggiungono fortuna e gol. Queste le pagelle del Torino tratte da toronews.it RUBINHO 6 Meriterebbe quasi un “n.g.”, visto che finisce la partita senza una sola parata all'attivo. Non ha colpe sui gol, di lui si ricordano solo una buona uscita di testa al limite dell'area, mentre nell'unica circostanza in cui deve intervenire di piede stavolta non svirgola D’AMBROSIO 6 Ce ne fossero. Bravo in copertura (vedasi la chiusura su Soddimo al 38'), si propone in un paio di circostanze in attacco, con voglia se non sempre con profitto, e non sbraca DI CESARE 5 “Buca” su Soddimo, è in mezzo al pasticcio del secondo gol pescarese, non si fa sentire come dovrebbe, sbaglia troppo OGBONNA 5 Confortante nel primo tempo, crolla come e più di altri nella ripresa. Agli errori al centro della difesa alterna le ormai solite incomprensibili giocate rischiosissime palla al piede allorquando si va a chiudere in cantucci dai quali poi è pericoloso tentare di uscire GAROFALO 6 Non si ricordano errori decisivi dalla sua parte, e se non altro corre fino all'ultimo, proponendosi in raddoppio su uno Sgrigna che però spesso lo ignora. Non precisissimo nel crossare DE FEUDIS 5 Un conto è riconoscere il famoso “lavoro oscuro” che porta profitto alla squadra, un altro è distinguerlo dal “lavoro oscuro” che nulla produce e si traduce in sostanziale inutilità. In più, c'é anche il danno (vedasi secondo gol), per oggi basta così (st 35' ZANETTI ng Decisione di Lerda che difficilmente avrebbe potuto cambiare la partita) DE VEZZE 6 Si lancia a seguire il contropiede che altri non seguono, si inserisce in attacco, e non dimentica di correre in mezzo al campo; insomma, combinare le due fasi si può. Nel finale però sbaglia stop e appoggi pericolosi LAZAREVIC 5 Generosità nel giudizio motivata dalla giovane età, ma oggi il giovane slavo è il simbolo del nulla. Come può essere lo stesso guizzante laterale ammirato solo sette giorni fa? IUNCO 6,5 Corre e si danna, costringendo gli avversari a falli da ammonizione (che Candussio non ritiene tali); è suo il maggior pericolo corso da Pinna, che si salva d'istinto con un grande intervento al 41'. Sarà un caso, ma quando lui resta negli spogliatoi, ci resta tutto il Toro (st 1' PELLICORI 5,5 Mezzo voto in più perché gioca in una posizione non sua. Un bel servizio per Bianchi, fermato da Mengoni, è la cosa più positiva si ricordi; in compenso, entra nel pasticcio del secondo gol) SGRIGNA 5 Molto belle il lancio per Iunco alla mezz'ora, ma è l'ultima cosa azzeccata prima di iniziare a sparacchiare malamente palloni degni di un medianaccio; ma, non essendolo, è imperdonabile. Disperato, Lerda lo sposta di fascia, ma invertendo i fattori (Lazarevic e appunto Sgrigna), il risultato non cambia: 2-0 (st 27' STEVANOVIC ng Non incide minimamente sul trend della partita) BIANCHI 5 Il “bonus” di cui aveva usufruito due settimane fa, al suo rientro in campo, non vale più. Bello un passaggio in profondità per Lazarevic nel primo tempo, dopodiché non è mai dove dovrebbe essere; al suo posto, nel primo tempo c'é spesso Iunco, nel secondo invece nessuno All. LERDA 5 La formazione iniziale è convincente, pare la migliore; quel che non convince è prima di tutto il gioco espresso (?) dai suoi (a Pescara ne avevano ricordi differenti), e quindi i cambi effettuati, a partire da Pellicori in luogo di Stevanovic per passare a Zanetti. Intanto, l'unico centrocampista da Serie A a sua disposizione langue in panchina per tutti i 90' più recupero Arbitro CANDUSSIO 5 Deve dirigere una gara in cui i ritmi, fatta eccezione per parte del primo tempo, sono tanto bassi da rendere altrettanto semplice il livello di difficoltà; e infatti, non ci sono episodi decisivi in cui il suo giudizio debba venire coinvolto. Ma riesce comunque a meritarsi un'insufficienza netta, per la gestione a senso unico dei cartellini, specie nella prima frazione di gara
 
26/09/2010  SOLOPESCARA.COM

LA 6A GIORNATA BWIN: POKER DEL NOVARA

Questi i risultati della 6a giornata del campionato di serie Bwin 2010-11. Tra i risultati spicca il poker del Novara sul Livorno. L'albinoleffe, prossima avversaria del Pescara, esce sconfitta dall'Euganeo di Padova incassando un secco 2-0. Modena-Triestina si giocherà lunedì 27 alle ore 20.45 Piacenza-Siena 0-1: 23′ st Sestu Atalanta-Reggina 1-1: 20′ Ruopolo (A), 26′ Bonazzoli (R) Crotone-Sassuolo 2-0: 6′ e 44′ st Napoli Empoli-Grosseto 1-0: 44′ Stovini Frosinone-Varese 1-0: 2′ st Lodi Novara-Livorno 4-1: 41′ Dionisi (L), 8′ st Rigoni (N), 20′ st Motta (N), 23′ st Gonzalez (N), 30′ st Bertani (N) Padova-Albinoleffe 2-0: 11′ Succi, 32′ Di Gennaro Pescara-Torino 2-0: 1′ st Soddimo, 11′ st aut. Garofalo Portogruaro-Ascoli 2-1: 37′ Gerardi (P), 25′ st Djuric (A), 44′ st Cunico (P) Vicenza-Cittadella 1-0: 29′ Abbruscato Modena-Triestina lunedì 27 ore 20.45 Piacenza-Siena 0-1: l’anticipo della sesta giornata di cadetteria regala sorrisi solo ai toscani, capaci di espugnare Piacenza in virtù della rete di Sestu dopo 23′ della ripresa. Nella prima frazione di gara Siena più pericoloso ma poco incisivo. Atalanta-Reggina 1-1: continua a deludere e, soprattutto, a perdere punti la compagine orobica che non va oltre il pareggio casalingo. Ruopolo illude i nerazzurri al 20’ ma i locali vengono raggiunti sei minuti dopo da Bonazzoli. Nella ripresa l’Atalanta è stata costretta a giocare anche in 10 uomini per il rosso di Raimondi. Crotone-Sassuolo 2-0: prosegue il buon momento del Crotone che allo Scida si sbarazza anche del Sassuolo. I gol partita li segna Napoli: vantaggio dopo 6’ minuti di gioco e raddoppio al 90’. Le due reti valgono il sorpasso ai danni degli emiliani. Empoli-Grosseto 1-0: il derby toscano sorride all’Empoli che si impone per 1-0 sul Grosseto. La firma del successo dei biancazzurri è di Stovini al 45’ della prima frazione. Con questi tre punti l’Empoli si porta a quota 10 mentre i maremmani entrano in una profonda crisi con soli 5 punti in graduatoria. Frosinone-Varese 1-0: il grande condottiero Lodi trascina il Frosinone alla vittoria contro il Varese. Tre punti d’oro per i ciociari che scavalcano l’avversario toccando quota 9 punti, e confermano di attraversare un buon momento di forma. Novara-Livorno 4-1: un super Novara capace di liquidare la pratica Livorno con un secco 4-1 e di rispondere alla vittoria colta dal Siena a Piacenza nell’anticipo di ieri sera. Livorno addirittura in vantaggio (43’ del primo tempo) con Dionisi, poi si scatena la rabbia della banda di Tesser, in gol per 4 volte con Rigoni, Motta, Gonzalez e Bertani. Padova-Albinoleffe 2-0: Succi e De Gennaro affondano l’Albinoleffe di Mondonico in 30 minuti, la squadra bianco scudata affronta il match con il piglio giusto e conquista con merito i tre punti. La sterile reazione ospite non frutta marcature. Portogruaro-Ascoli 2-1: la favola della matricola Portogruaro prosegue e ne paga dazio anche l’Ascoli, piegato nel finale dal gol decisivo di Cunico, dopo le reti di Gerardi e il momentaneo pareggio di Djuric. Vicenza-Cittadella 1-0: la stracittadina veneta sorride al Vicenza che batte di misura il Cittadella portandosi nei quartieri alti della classifica. La rete decisiva è stata realizzata da Abbruscato al 29’ del primo tempo. La classifica: Siena 14 punti; Novara 13; Crotone, Vicenza, Empoli e Portogruaro 10; Padova, Ascoli, Atalanta e Frosinone 9; Reggina 8; Sassuolo, Torino e Modena 7; Pescara, Triestina, Varese e Livorno 6; Grosseto e Albinoleffe 5; Cittadella 4; Piacenza 1.
 
25/09/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-TORINO 2-0: CRONACA E TABELLINO

Il Pescara guadagna i primi tre punti stagionali contro il Torino di Lerda. All'Adriatico gara lenta e noiosa nel primo tempo che lascia spazio a un grande Pescara nella seconda frazione di gioco. Buona prestazione di tutta la squadra che legittima la vittoria che, non fosse stato per qualche clamoroso errorre sottoporta, avrebbe potuto prendere dimensioni imbarazzanti per il Torino. Primo tempo con freno a mano tirato per entrambe le squadre con Torino certamente piu' propositivo. Attorno alla mezz'ora è Iunco a suonare la sveglia scivolando sottorete tra un pessimo sandwich difensivo di Mengoni e Sembroni. Pinna ci mette una pezza deviando in uscita. Per il Pescara è Soddimo a fare le prove del gol ben servito in profondità da Bonanni. Buono il controllo in area ma il tiro finisce a lato. Ripresa choc per il Toro che va subito sotto su calcio piazzato. Al 2' st Angolo di Bonanni raccolto da Soddimo che in acrobazia devia a rete sul primo palo. Reazione del toro quasi inesistente e al 5' del st arriva il quasi raddoppio biancazzurro. Su azione di contropiede costruita da Gessa sulla destra la palla arriva a Bonanni appostato sulla opposta sinistra dell'area avversaria. Sponda al volo per Sansovini centrale che in corsa da buona posizione manca clamorosamente il raddoppio All'11' st raddoppio del pescara ancora da calcio d'angolo. Gessa dalla bandierina mette al centro. Svetta Cascione che di testa devia a rete con deviazione di un difensore avversario. Palla in rete con portiere granata incolpevole e spiazzato. Al 13' st Soddimo manca di poco la deviazione vincene a rete ancora su suggerimento dalla destra di Gessa Nel finale Di Cesare raccoglie una battuta d'angolo e anticipa tutti, Pinna compreso, ma da due passi manca il gol di testa. Poi Zanetti tenta di risolvere da fuori gli sviluppi di un angolo complicato da una ressa nell'area biancazzurra. Il Toro finisce in avanti ma il Pescara chiude la gara senza affanno. Il Pescara non vinceva dal 13 giugno scorso, quando una rete di Ganci spegneva i riflettori sul Verona nella sfida di ritorno della finale play off di Prima divisione. In classifica il Pescara sale a 6 punti lasciando il fondo della classifica e scavalcando Cittadella, Grosseto e l'Albinoleffe prossima avversaria. Tabellino 25 settembre 2010 ore 15:00 Stadio Adriatico di Pescara Pescara-Torino (0-0) Pescara: Pinna, Zanon, Mengoni, Sembroni, Petterini, Cascione, Tognozzi, Gessa, Bonanni (38' st Mazzotta), Soddimo (33' st Verratti), Sansovini (23' st Ganci). A Disp. Bartoletti, Zappacosta, Alcibiade, Mazzotta. All Di Francesco Torino: RubinHo, D'Ambrosio, Ogbonna, Di Cesare, De Vezze, De Feudis (33' st Zanetti), Garofolo, Pellicori, Sgrigna (26' st Stevanovic), Iunco, Bianchi All. Lerda Arbitro: CANDUSSIO. Ass. BERNARDONI – VICINANZA IV: GAVILLUCCI OA: SICILIANO Reti: 1' st Soddimo, 11' st Cascione Angoli 5 pe to 13 Recupero: 1' pt - 4' st Note: Giornata soleggiata con terreno leggermente allentato Presenti circa 50 sostenitori granata in curva sud.
 
25/09/2010  SOLOPESCARA.COM

IL SIENA VINCE L'ANTICIPO SUL PIACENZA

Il Siena espugna il "Garilli" di Piacenza, battendo i padroni di casa per 1-0 nell'anticipo della sesta giornata d'andata della Serie B. La gara è stata decisa da un gol di Sestu al 23' della ripresa. Grazie a questo successo i bianconeri toscani consolidano la propria leadership portandosi a quota 14 punti, mentre il Piacenza resta fanalino di coda con un solo punto.
 
24/09/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-TORINO: ULTIME NEWS E PROBABILI FORMAZIONI

Nella 6a giornata, contro i granata, Eusebio Di Francesco dovrebbe riproporre il modulo 4-4-1-1 proposto anche Varese. Con l'assenza di capitan Olivi, assieme a Zanon, Mengoni e Petterini potrebbe esserci Alcibiade al posto di Sembroni. A centrocampo Tognozzi e Cascione con Gessa a destra e uno tra Verratti, Mazzotta e Bonanni sulla sinistra. In avanti Soddimo o Ganci a sostegno dell'unica punta Sansovini. Ancora indisponibili l'ex Chievo Verona Luca Ariatti e l'ex romanista Stoian. Questi i convocati per la gara di domani PORTIERI: Bartoletti, Pinna DIFENSORI: Alcibiade, Del Prete, Mazzotta, Mengoni, Petterini, Sembroni, Zanon CENTROCAMPISTI: Aquilanti, Bonanni, Cascione, Gessa, Nicco, Soddimo, Tognozzi, Verratti, Zappacosta ATTACCANTI: Ganci, Maniero, Sansovini In casa Toro l'unica incognita è legata ad Antimo Iunco. Il folletto ex Cittadella non è in buone condizione ma non è da escludere che Lerda lo utilizzi in corso d'opera. 22 i convocati per la trasferta di Pescara. Bassi, Belingheri, Bianchi, Cofie, D'Ambrosio, De Feudis, De Vezze, Di Cesare, Filipe, Garofalo, Iunco, Lazarevic, Obodo, Ogbonna, Pellicori, Pratali, Rubinho, Scaglia, Sgrigna, Stevanovic, Zanetti, Zavagno. Arbitro Pescara-Torino sarà diretta da Candussio di Cervignano del Friuli, coadiuvato dagli assistenti Bernardoni e Vicinanza e dal quarto uomo Gavillucci. Le voci dei protagonisti Giacomo Zappacosta, centrocampista 22enne del Pescara saluta il tecnico granata Franco Lerda 'Saluto con grande affetto mister Lerda, lo ritrovo dopo la bella esperienza di Busto Arsizio, ho passato due anni con lui, mi sono trovato molto bene, nei momenti difficili ci è stato sempre vicino, per noi giovani è stato come un papà'. Il presidente del Pescara De Cecco sul momento della squadra biancoazzurra dice 'Puntiamo a fare un campionato dignitoso, dal 5 al 9 posto, basta una vittoria per risalire e superare il momento difficile. Abbiamo messo le curve a 10 Euro per venire incontro ai tifosi non abbonati e credo che questo sia stato apprezzato. Faremo di tutto per cercare di battere il Toro domani all'Adriatico'. Sansovini «Hanno una rosa di primissimo piano, costruita per non fallire l’obiettivo promozione. Noi ripartiamo dal primo tempo di Varese e proviamo a sorprenderli. Qualche difetto ce l’hanno anche loro: sfruttiamolo e possiamo farcela». Pinna. «Ci sarà da soffrire e voglio vedere la maglia sudata di tutti i miei compagni». Il Toro ha lì davanti un certo Rolando Bianchi. «Non ha bisogno di presentazione. Bianchi attacca molto la profondità e nel gioco aereo è formidabile». «Il Pescara può fare una grande partita e se diamo tutti il nostro meglio possiamo prendere un risultato importante». Lerda:<>. Nuova maglia. Contro il Torino il Pescara scenderà in campo con la nuova divisa 2010-2011. L'unica novità sostanziale dovrebbe essere la tonalità dell'azzurro che sarà leggermente più scuro rispetto al colore delle maglie finora utilizzate.
 
22/09/2010  SOLOPESCARA.COM

NUOVI SOCI ENTRANO IN SOCIETA'

dal sito ufficiale La Delfino Pescara comunica che sono entrati a far parte ufficialmente della compagine societaria biancazzurra, cinque nuove realtà imprenditoriali del panorama abruzzese e nazionale, sottoscrivendo le quote lasciate libere dai soci fuoriusciti. Nello specifico la Dynamin Holding rappresentata da Antonio Martino e Giuseppe D’Alessandro, la Imar Costruzioni di Gianni Pagliarone e Dino D’Antonio, la Gizzi Costruzioni di Pio Gizzi, la Humangest con l’amministratore delegato Barbara Garofoli e la Fercol Presagomati di Gabriele Ciarcelluti. Ai nuovi soci va il benvenuto di tutta la Delfino Pescara e a tutti coloro che hanno fatto parte di questa società va un sincero ringraziamento per aver portato in alto il nome del Pescara, avendo creduto in un progetto ambizioso e avendo conquistato con tenacia l’ambita serie cadetta.
 
22/09/2010  SOLOPESCARA.COM

DI FRANCESCO E LERDA PROSSIMI AVVERSARI

Protagonisti Di Francesco «Il Toro ha avuto delle difficoltà, ma si è ripreso alla grande». «Anche il Torino, come noi, nel finale di partita contro il Novara poteva prendere quattro gol. Ha rischiato parecchio nonostante la doppia superiorità numerica. Il Toro è forte in attacco. Hanno un giocatore straordinario come Bianchi, senza dimenticare Iunco e Sgrigna. Faremo di tutto per fare una grande partita». Lerda «Pescara è stata la mia prima esperienza nei professionisti, un passo importante - dice Lerda - e un’esperienza di cui ho uno splendido ricordo e che mi ha lasciato tanti amici che sento spesso con piacere. Sono davvero felice di tornare all’Adriatico, anche se da avversario» Notiziario Per il Pescara ieri doppia seduta di allenamento. Ancora differenziato per Ariatti, Olivi e Stoian. Nessuno dei tre sarà disponibile per la gara contro il Torino. L'allenatore biancazzurro sabato ha visto dalle tribune dell'Olimpico il suo prossimo avversario. Doppia seduta anche per il Torino: assenti Rubinho, in permesso, Iunco, Sgrigna e De Feudis, a riposo precauzionale per un affaticamento muscolare. Rivalta è out per sabato. salterà 4 gare. Prezzi abbassati Per la sfida con il Torino la società ha fatto sapere di aver ridotto il costo del tagliando d'ingresso. Ecco i nuovi prezzi: curva 10 euro (6 ridotti), Distinti 15 (10), Tribuna laterale 20 (12), poltronissime 35 (20).
 
22/09/2010  SOLOPESCARA.COM

PROBABILE LA CONFERMA DEGLI UNDICI DI VARESE

I biancazzurri proseguono la preparazione in vista dell’impirtante match di sabato contro il Torino. Mister Di Francesco pare intenzionato a confermare gli stessi undici che hanno pareggiato a Varese, viste anche le indisponibilità di capitan Olivi e Ariatti che dovrebbe essere a disposizione dalla prossima gara (si spera, anche perché se così non fosse sarebbe sempre più difficile capire le motivazioni dello scambio con Dettori-Inglese col Chievo). Quindi si va verso la conferma di Soddimo trequartista alle spalle di Sansovini (con Ganci, Maniero e il rientrante Verratti in panchina) e di Mazzotta esterno a sinistra che dovrebbe essere preferito a Bonanni non ancora al top della condizione. A prescindere da chi scenderà in campo, sabato la squadra dovrà dare l’anima in campo e altrettanto dovremo fare noi tifosi riempiendo gli spalti dell’Adriatico e tifando per 90 minuti per conquistare la prima vittoria stagionale. Prezzi abbassati Per la sfida con il Torino la società ha fatto sapere di aver ridotto il costo del tagliando d'ingresso. Ecco i nuovi prezzi: curva 10 euro (6 ridotti), Distinti 15 (10), Tribuna laterale 20 (12), poltronissime 35 (20).
 
21/09/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-TORINO: PRECEDENTI

Il bilancio parla di 26 incontri in totale tutti in campionato tra serie A e B a partire dalla stagione 1977/78. Su 26 precedenti il Toro ha subito 9 sconfitte, 5 pareggi e vinto sul Pescara 12 gare. Per il Pescara 26 reti fatte e 29 subite. Il primo incontro assoluto tra le due formazioni risale al 18 settembre 1977 quando nella seconda giornata di andata (serie A 1977/78) il Pescara disputo' la prima trasferta della sua storia nella serie maggiore. I biancazzurri di Giancarlo Cadè uscirono sconfitti dal Comunale di Torino incassando una rete per tempo. Pecci al 17' e Graziani al 69' chiusero il conto in favore dei granata guidati da Gigi Radice. La sconfitta piu' pesante (tra le 9 in trasferta) per il Pescara è quella del 17 settembre 1989. Nella 4a giornata di andata del campionato di serie B 1989-90 il Torino rifilo' 7 gol al Pescara di Castagner. La gara fini' 7 a 0 con un parziale di primo tempo di 4 a 0. Tra i precedenti con i granata ci sono anche belle e importanti vittorie come il 0-2 al Comunale del 1996 o il 3 a 0 patito dal Toro all'Adriatico nel 1997 maturato grazie alla doppietta di Di Giannatale e al terzo centro di Beghetto. L'ultima vittoria del Pescara risale al campionato 2003-04. Nell'8a giornata di andata Pescara-Torino fini' 2 a 1. Il Pescara di Iaconi e Calaio' vinsero sul Torino di Ezio Rossi e del bomber Ferrante (diventerà attaccante pescarese nella sfortunata stagione 2006-07). Limitando i precedenti agli incontri casalinghi il Pescara, su 13 gare interne, totalizza 6 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte. L'ultima vittoria granata a Pescara risale alla 1a giornata di serie B 2004-05. Stellone e Fantini i marcatori ospiti. Tra le note importanti meritano una citazione d'obbligo gli ex giocatori del passato. Primo tra tutti Leo Junior. l'indimenticato fuoriclasse brasiliano che lasciò il Toro con destinazione Pescara (e proprio con Junior il Pescara ottenne l'unica salvezza della storia in serie A). A seguire vanno ricordati Marco Ferrante e Daniele Delli Carri. L'attaccante, nato a Velletri, Ferrante figura tra gli ex con 233 presenze e 112 gol in granata (tra il 1996 e il 2004) mentre a Pescara, nella stagione 2006-07, figura con 15 presenze e 1 solo gol messo a segno. Il Difensore Daniele Delli Carri, oggi dirigente biancazzurro, figura al Toro tra il 2000 e il 2003 con 87 presenze e 2 gol. Nel Pescara, il difensore classe 71, figura tra il 2005 e il 2007 con 59 presenze e 2 reti. Questa la lista completa dei precedenti Serie A 1977/1978 Torino - Pescara 2-0 Serie A 1977/1978 Pescara - Torino 2-1 Serie A 1979/1980 Torino - Pescara 2-0 Serie A 1979/1980 Pescara - Torino 0-2 Serie A 1987/1988 Pescara - Torino 2-2 Serie A 1987/1988 Torino - Pescara 2-0 Serie A 1988/1989 Pescara - Torino 2-0 Serie A 1988/1989 Torino - Pescara 1-1 Serie B 1989/1990 Torino - Pescara 7-0 Serie B 1989/1990 Pescara - Torino 2-0 Serie A 1992/1993 Pescara - Torino 2-2 Serie A 1992/1993 Torino - Pescara 3-1 Serie B 1996/1997 Torino - Pescara 0-2 Serie B 1996/1997 Pescara - Torino 0-0 Serie B 1997/1998 Pescara - Torino 3-0 Serie B 1997/1998 Torino - Pescara 0-1 Serie B 1998/1999 Torino - Pescara 1-2 Serie B 1998/1999 Pescara - Torino 2-1 Serie B 2000/2001 Torino - Pescara 1-0 Serie B 2000/2001 Pescara - Torino 0-1 Serie B 2003/2004 Pescara - Torino 2-1 Serie B 2003/2004 Torino - Pescara 2-0 Serie B 2004/2005 Pescara - Torino 0-2 Serie B 2004/2005 Torino - Pescara 3-1 Serie B 2005/2006 Pescara - Torino 0-2 Serie B 2005/2006 Torino - Pescara 1-1
 
20/09/2010  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO SOCIETA'

Riportiamo il comunicato apparso sul sito ufficiale in cui il Presidente De Cecco smentisce un articolo apparso stamane su un quotidiano locale circa una sua intervista sull'acqusito dell'attaccante Cruz. “In merito all'articolo uscito questa mattina su "Il Centro" a firma di Marco Ratta in cronaca sportiva, il presidente De Cecco afferma di non aver mai rilasciato dichiarazioni allo stesso giornalista e tanto meno aver dichiarato di volersi esporre personalmente con una fideiussione per l’acquisto di giocatori, nel caso specifico dell’attaccante Cruz, in quanto De Cecco fa parte di una società che ha sempre condiviso in armonia le decisioni inerenti le strategie economiche sia di gestione, sia di acquisizioni di prestazioni sportive di calciatori. Vista la nota disponibilità di tutti i componenti la società Delfino Pescara 1936 Srl a rilasciare interviste e dichiarazioni si prega di voler approfondire le notizie prima di divulgarle per evitare che vengano alimentate polemiche superflue in questo momento, tra l’altro delicato, della stagione sportiva. Il presidente De Cecco diffida il giornalista Marco Ratta dal riportare notizie non veritiere circa il Pescara e chiede che venga smentita la notizia falsa riportata in data odierna.”
 
20/09/2010  SOLOPESCARA.COM

COL TORINO PREZZI RIBASSATI

Per l’importante sfida di sabato prossimo contro il Torino dell’ex tecnico Franco Lerda, la società ha deciso di andare incontro ai tifosi riducendo i prezzi dei biglietti. Questi i nuovi prezzi: CURVA 10,00 € + 1,00 € (ridotto 6,00 + 1,00 €) DISTINTI 15,00 € + 1,50 € (ridotto 10,00 € + 1,00 €) TRIBUNA 20,00 € + 2,00 € (ridotto 12,50 € + 1,50 €) POLTRONISSIME 35,00 € + 3,50 € (ridotto 20,00 € + 2,00 €) CURVA SUD (dedicata agli ospiti) € 10,00 + €. 1,00 Riduzione bambini* € 1,00 + prev. €. 1,00 * per tutti i settori (CON ESCLUSIONE DEL SETTORE OSPITI). I biglietti ridotti valgono per: le donne, gli over 65 anni, i nati tra il 1/1/1995 e il 31/12/1999 e gli invalidi iscritti alle seguenti categorie: ANMIL, ANMIG, ENS, UNMS e ANMIC. Il “ridotto bambini” è valido per i bambini nati dal 1/1/2000 in poi. I biglietti saranno in vendita da martedì presso tutte le rivendite bookingshow.com.
 
18/09/2010  SOLOPESCARA.COM

LA 5A GIORNATA: IL SIENA IN TESTA

Nella 5a giornata della SERIE B Bwin arriva il primo ko del Novara che cade a Torino (prossimo avversario del Pescara) in uno storico derby piemontese: decide l'incontro un acuto di Rolando Bianchi nella prima frazione. Il Siena batte l'Atalanta nell'altro scontro di rilievo del turno e si porta in testa alla classifica: un altro bomber di razza, Mastronunzio, offre lo spunto vincente da 3 punti per i bianconeri di Conte che si sbarazzano di una diretta concorrente per la promozione. Appannato l'Ascoli, fermato al Ddel Duca dall'Empoli. Il Frosinone acciuffa il pari nel recupero in quel di Cittadella. Turno molto anomalo quanto alle reti ed in particolare per la loro distribuzione tra primo e secondo tempo: undici le marcature totali, di cui appena 3 messe a segno nella ripresa (due negli ultimi 10' di gioco). Fioccano i pareggi: ben sei le "X", compresa quella dell'anticipo di Varese. La classifica di consguenza risulta molto corta: 17 squadre in 3 punti (da quota 7 a quota 4), con le ultime due in graduatoria (Pescara e Piacenza) ancora a secco di vittorie. Quinta giornata Serie B Bwin 2010/2011 gare, risultati, marcatori, classifica, anticipi e posticipi di venerdì 17, sabato 18 e lunedì 20 settembre 2010 Venerdì 17 settembre 2010 ore 20.45 VARESE-PESCARA 1-1: 18'pt Soddimo (P), 25'st Ebagua (V) Sabato 18 settembre 2010 ore 15 ALBINOLEFFE-CROTONE 1-1: 14'pt Torri (A), 9'st Ginestra (C) ASCOLI-EMPOLI 0-0 CITTADELLA-FROSINONE 1-1: 38'pt Piovaccari su rig. (C), 47'st Sansone (F) GROSSETO-PIACENZA 1-0: 36'st Vitiello LIVORNO-PORTOGRUARO 0-0 REGGINA-MODENA 4-0: 2'pt Colombo, 13'pt Viola, 20' e 32'pt Bonazzoli SIENA-ATALANTA 1-0: 13'pt Mastronunzio TORINO-NOVARA 1-0: 5'pt Bianchi TRIESTINA-PADOVA 0-0 Lunedì 20 settembre 2010 ore ore 20.45 SASSUOLO-VICENZA Velotto
 
18/09/2010  SOLOPESCARA.COM

I COMMENTI DEI DUE MISTER

Le parole dei due mister al termine della gara. Sannino: “ 1 punto prezioso che mi tengo stretto, anche se nel secondo tempo abbiamo creato molte occasioni e avremmo anche potuto raddoppiare” Di Francesco “ Bene nella prima parte di gara: a lungo abbiamo concesso una sola palla gol agli avversari. Soddimo ha fatto il suo dovere, come nelle altre gare”
 
18/09/2010  SOLOPESCARA.COM

VARESE-PESCARA FINISCE 1-1

Varese e Pescara pareggiano 1-1 nell'anticipo della quinta giornata del campionato di serie B. I biancazzurri passano in vantaggio nel primo tempo con un gran gol di Soddimo al 18', Ebagua (ex Pescara) sigla il pareggio varesino al 25' della ripresa. Partita sospesa per 8 minuti circa per un guasto all'impianto di illuminazione. Tabellino VARESE-PESCARA 1-1 Varese (4-4-2): 27 Moreau (12′ pt 81 Zappino); 31 Pisano, 2 Pesoli, 3 Dos Santos, 33 Pugliese; 11 Zecchin (9′ st 21 Ebagua), 5 Buzzegoli, 8 Corti, 7 Carrozza; 9 Cellini (29′ st 4 Frara), 10 Neto Pereira. A disposizione: 6 Camisa, 25 Mustacchio, 35 Armenise, 99 Eusepi Pescara (4-4-1-1): 1 Pinna; 2 Zanon, 5 Mengoni, 17 Sembroni, 3 Petterini; 20 Gessa (32′ st 22 Nicco), 8 Tognozzi, 4 Cascione, 19 Mazzotta; 7 Soddimo (45′ st 99 Maniero); 9 Sansovini (31′ st 11 Ganci). A disposizione: 84 Bartoletti, 10 Bonanni, 32 Del Prete, 36 Alcibiade. RETI: 18′ pt Soddimo (P), 25′ st Ebagua (V) ARBITRO: Pinzani NOTE: Gara sospesa al 31′ del secondo tempo per sette minuti a causa di un guasto ad un riflettore. Ammoniti Pugliese e Corti (V), Pinna, Mengoni, Gessi, Sansovini e Soddimo (P) Classifica>/B> Novara 10 Ascoli 8 Atalanta 8 Siena 8 Vicenza 7 Modena 7 Crotone 6 Empoli 6 Portogruaro 6 Varese * 6 Padova 5 Frosinone 5 Livorno 5 Triestina 5 Sassuolo 4 Torino 4 AlbinoLeffe 4 Reggina 4 Cittadella 3 Pescara * 3 Grosseto 2 Piacenza 1 * Una partita in più
 
16/09/2010  SOLOPESCARA.COM

I CONVOCATI PER VARESE E PROBABILI FORMAZIONI

Di Francesco dovrà rinunciare a Verratti squalificato e agli infortunati Olivi, Ariatti, Aquilanti e Stoian. Il tecnico biancazzurro ritrova pero' Tognozzi (al rientro dopo la maxi squalifica ricevuta nella finale d'andata dei play off contro l'Hellas Verona) e Bonanni a centrocampo. In difesa probabile Sembroni al posto di Olivi. Questi i convocati per l'anticipo di domani sera a Varese, dove mancheranno Olivi, Stoian e Vitale per infortunio e Verratti per squalifica. PORTIERI: Pinna, Bartoletti DIFENSORI: Aquilanti, Alcibiade, Del Prete, Mazzotta, Mengoni, Petterini, Sembroni, Zanon CENTROCAMPISTI: Bonanni, Cascione, Gessa, Nicco, Soddimo, Tognozzi, Zappacosta ATTACCANTI: Ganci, Maniero, Sansovini Probabile formazione Pescara: Pinna: zanon, Mengoni, Sembroni e Petterini in difesa. Centrocampo con Cascione e Tognozzi (I due centrocampisti si ritroveranno in campo domani, dopo aver giocato insieme nella Reggina, in serie A, nel 2007/2008) con esterni Gessa e uno tra Soddimo, Bonanni o addirittura Mazzotta. In attacco Sansovini dovrebbe ritrovare Ganci con Maniero pronto a subentrare in corso d'opera. Due le novità in quella che, sulla carta, dovrebbe essere la formazione anti Pescara per il Varese: Dos Santos ed Ebagua potrebbero partire dal primo minuto. Il brasiliano, reduce dall'operazione al ginocchio, in questa prima parte di stagione non è mai sceso in campo e non gioca dalla finale playoff dello scorso 13 giugno; stesso discorso per Ebagua che, tra squalifiche e infortuni, non disputa una partita vera dal 31 maggio, giorno di Varese-Benevento (in quella partita il bomber italonigeriano realizzò la rete del momentaneo 1-0 e si fece espellere nella ripresa dopo un battibecco con Landaida). Dunque Clayton Dos Santos in difesa al posto di Alessandro Camisa e Giulio Ebagua (ex Pescara) in avanti per Neto Pereira. Probabile formazione Varese: Moreau; Pisano, Pesoli, Clayton, Pugliese, Zecchin, Corti, Buzzegoli, Carrozza, Cellini e Ebagua. Arbitro Riccardo Pinzani di Empoli l'arbitro della gara. Assistenti Manzini - Crispo.IV uomo PENNO.
 
15/09/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO: OLIVI OUT ARIATTI IN RIPRESA

Notiziario Samuele Olivi non potrà giocare a Varese e probabilmente salterà anche la sfida casalinga contro il Torino. Il capitano biancazzurro ieri ha effettuato l'ecografia che ha riscontrato una piccola lesione dell'adduttore. Per il difensore stop di sette giorni e sedute di fisioterapia, poi la prossima settimana lo staff medico dovrà decidere il programma da sottoporgli. In difesa pronto Sembroni, ma c’è l’ipotesi Cascione centrale con Mengoni e l’inserimento di Tognozzi in mediana. A Varese assente anche Verratti per squalifica. Primo allenamento per Luca Ariatti al Poggio degli Ulivi. L'ex Chievo ieri ha lavorato a parte per via di un problema al polpaccio e probabilmente Di Francesco l?avrà a disposizione per la sfida con il Torino. Giudice Sportivo Il Giudice Sportivo ha squalificato, dopo la quarta giornata del campionato di serie B, dieci giocatori. Due giornate all'attaccante del Siena Immobile, mentre una giornata è stata cominata ad Alfonso e Milani (Modena), Carmona (Atalanta), Dalla Bona e Gasparetto (Cittadella), Laverone (Reggina), Rickler (Piacenza), Salviato (Livorno) e Verratti (Pescara). Per quanto riguarda le società, il Padova ha subito una multa di 1.000 euro per un ritardo ingiustificato di due minuti nell'inizio della gara.
 
15/09/2010  SOLOPESCARA.COM

DI FRANCESCO PROMOSSO A COVERCIANO

Di Francesco promosso a Coverciano Eusebio Di Francesco ieri è diventato ufficialmente un allenatore di serie B, ma può lavorare anche in serie A. Il tecnico del Pescara ha superato brillantemente l'esame del Master federale di allenatore professionista di Prima Categoria discutendo la tesi sulla fase offensiva del modulo 4-4-1-1, lo stesso che sta adottando con il suo Pescara. A Coverciano ha sostenuto l'esame anche il tecnico dei lombardi Giuseppe Sannino tecnico del Varese e prossimo avversario del Pescara.
 
15/09/2010  SOLOPESCARA.COM

A VERESE TRA DUBBI E SPERANZE

Qui Pescara. A Varese con qualche dubbio e tanti margini di miglioramento Il Pescara targato Di Francesco arriva alla 5a giornata con due punti, tre reti incassate e un solo centro messo a segno nella gara d'esordio. Due punti conquistati sui dodici a disposizione sono certaente pochi. Va pero' considerato un calendario oggettivamente difficile e che riserva ancora la gara con il Torino in fase di rilancio. Senza andare troppo avanti, pensando al presente, quella di Varese sarà certamente una trasferta in cui il Pescara sarà chiamato a rialzare la testa e a fornire una prestazone convincente per tutti i 90 minuti di gioco, recupero compreso!.Toglersi dal fondo della classifica e superare i due punti sarebbe certamente importante in un momento piu' che mai delicato. E' vero che il campionato di serie B è lunghissimo e lascia spazio a ogni tipo di crollo o recupero ma è altrettanto vero che in classifica è meglio stare tra i primi. Il fondo della classifica significa, anche e soprattutto in avvio, avere sempre una pressione enorme addosso. Una pressione che costringe a enormi dispendi di energia, di risorse fisiche e psicologiche perché si comincia troppo presto a non poter sbagliare. Se da un lato la società mostra ottimismo tra gli addeti ai lavori, e in molti tifosi, i primi e i secondi dubbi cominciano a serpeggiare. Dubbi riguardanti soprattutto la reale consistenza dell’organico. Se da un lato si puo' essere ottimisti per il gran numero di occasioni da rete create dalla squadra che convalida il piano tecnico e la condizione fisica generale, dall'altro lato i dubbi riguardano proprio i limiti strutturali. Tralasciando i problemi in difesa e i gol incassati da calci piazzati che ci sembrano superabili con un appropriato lavoro le carenze appaiono evidenti in zona esterna di centrocampo e in attacco. Al Pescara manca un attaccante in grado di dare soluzione alla mole di gioco creata. Un attaccante con esperienza nella categoria in grado di far sentire il proprio peso nell'area avversaria. Oltre all'attaccante di struttura il Pescara presenta problemi anche a centrocampo dove manca la capacità di andare a rete o anche semplicemente uno specialista sui calci piazzati. I nomi in rosa che corrispondono alle caratteristiche necessarie a questo Pescara potrebbero già esserci e forse è questo (e non puo' essere diversamente) che la società pensa. Dato di fatto è che i nuovi arrivati hanno inciso molto poco sulle fortune di questo Pescara. Per il momento solo Cascione sembra essersi meritato il titolo di rinfozo. L'unica certezza era e rimane Verratti che pero', data la sua giovane età, dovrebbe essere l'asso nella manica di un Pescara ambizioso e sfrontato e non la scialuppa di salvataggio sulla quale scaricare i pesi e i bilanci di un'intera stagione. Al Pescara non resta che aspettare il rientro di giocatori importanti come Bonanni, Tognozzi e Stoian e la forma di chi fino a questo momento ha deluso o meglio non inciso come Nicco, Soddimo, Ganci e Maniero. E’ certamente molto presto per giudicare gioco e giocatori e Di Francesco sta certamente lavorando per il verso giusto. A noi tifosi non rimane che sperare che a Varese la squadra dia delle risposte. Il pubblico pescarese ha già fatto la sua parte confermandosi degno della massima serie per numeri e intensità. Ora spetta alla squadra alzare la voce e regalare la prima vittoria ai propri tifosi.
 
15/09/2010  SOLOPESCARA.COM

VARESE-PESCARA: PRECEDENTI

Precedenti 18 i precedenti complessivi tra Pescara e Varese a partire dal 1974 16 in serie B e 2 in Coppa Italia. L'ultimo precedente risale al 17 marzo 1985. Nella 6a giornata di ritorno del campionato di serie B 1984-85 Varese-Pescara finì 1 a 1. All'Andata Pescara-Varese finì 3 a 0. Il primo precedente risale al campionato di serie B 1974/75. Il 12 gennaio 1975 Pescara-Varese finì 2 a 1. Il ritorno del 25 maggio 1975 finì a reti inviolate. Bilancio Complessivo racconta di 8 sconfitte, 4 pareggi e 6 vittorie per il Pescara. In trasferta il Pescara a Varese ha raccolto 6 sconfitte 2 pareggi e una sola vittoria che risale al 23 novembre 1975. Dunque Pescara in cerca della prima vittoria stagionale a Varese dove la vittoria manca da 35 anni. Numeri e curiosità Sono 13 le gare senza vittoria per il Pescara in serie B. L'umtina vittoria nella serie cadetta risale al 26 marzo 2007 (Pescara-Triestina 2-0) Il Pescara 2010-11 ha subito 3 gol segnandone 1. Dopo 4 giornate è il peggior reparto offensivo della Serie B. Varese non vince in casa, in serie B, da 25 anni. L'ultima vittoria interna per il Varese in serie B risale al 26 maggio 1985. Varese-Taranto (16a giornata di ritorno serie B 1984-85) fini' 3 a 0. Il Varese viene da due promozioni consecutive e l'ultima sconfitta interna risale al 2008. Il 7 setembre 2008 nella 2a giornata di Andata del Campionato di Seconda Divisione Lega Pro (girone A) Varese-Olbia termino' 0 a 1 per i Sardi.
 
15/09/2010  SOLOPESCARA.COM

AGGIORNAMENTI ALMANACCO IN CORSO

Per poter effettuare un importante aggiornamento dei dati presenti sul database di solopescara.com l almanacco biancazzurro non sarà piu disponibile fine a termine lavori. Oltre alla sezione dedicata ai dati storici anche altri contenuti del sito potrebbero risultare non piu visibili. Ci scusiamo anticipatamente con tutti i nostri utenti.
 
14/09/2010  SOLOPESCARA.COM

VARESE IL PROSSIMO AVVERSARIO

Il prossimo avversario: il Varese Sarà un Varese più che mai ostico quello che riceverà il Pescara, allo Stadio comunale "Franco Ossola", nell'anticipo della 5a giornata di Serie B. La matricola lombarda, tornata nella categoria cadetta a 26 anni dalla sua ultima apparizione (1984/85), è reduce dalla sconfitta esterna con l'albinoleffe (3-1) che ha segnato una battuta di arresto dopo un avvio di campionato piu' che soddisfacente. Nelle prime tre giornate i biancorssi guidati da Giuseppe Sannino (ex Lecco, Pergocrema e Cosenza) hanno vinto nella gara d'esordio all'olimpico di Torino per poi ottenere due pareggi interni a reti inviolate con Atalanta e Empoli. Squadra dunque temibile e con morale alle stelle che farà di tutto per ottenere la prima vittoria difronte al proprio pubblico. la squadra Su un telaio già ampiamente collaudato, il diesse Jean Sogliano ha innestato un giusto mix tra giocatori d'esperienza e giovani di prospettiva, a formare un gruppo omogeneo e ben assortito. Nel 4-4-2 adottato da Giuseppe Sannino si sono finora ritagliati un posto i neoacquisti Giuseppe Pugliese (26 anni), terzino sinistro d’origine barese proveniente dall’Hellas Verona, Emanuele Pesoli (30), difensore centrale prelevato dal Cittadella, e Marco Cellini (29), attaccante svincolato dall’Albinoleffe. Dell’undici titolare potrebbe far parte anche il difensore senegalese naturalizzato Abdourammane Mohamed Coly (26), appena ottenuto in prestito con diritto di riscatto dal Rodengo Saiano. In extremis sono giunti in biancorosso anche il portiere Vinicios Luiz Belenzier (20) a titolo temporaneo dal Seregno, e i difensori Matteo Bianchetti (17), in prestito dall'Inter, e Dario Toninelli (18), definitivo dal Milan. Il Tecnico Sannino Allenatore del Varese è Giuseppe Sannino, classe 1957, napoletano con discreti trascorsi da calciatore al Nord: prima Varese, Milanese, Trento, Vogherese e Fanfulla, dove vince una Coppa Italia di Serie C, poi Pavia, Spezia, Vigevano ed Entella. Dopo essersi fatto le ossa come allenatore nei settori giovanili di Vogherese, Pavia, Monza e Como, nel 1999 debutta in C2 sulla panchina della Biellese. Ma il suo carattere schietto e passionale lo porta a cambiare squadra pressoché ogni anno e, girovagando per la Penisola dal Südtirol-Alto Adige al Cosenza, nel 2003/2004 passa anche da Varese ma non lascia il segno. Tornato in riva al lago nel 2008, invece, in due stagioni porta le “pantere” dalla Seconda Divisione alla Serie B diventando l’idolo della torcida varesotta. Tifosi I gruppi di ultras tifosi della squadra hanno sempre professato ideologie di estrema destra: quelli attualmente attivi sono i Blood & Honour (gruppo principale nato nel 1998), 7 Laghi e Avigno Presente. Il gruppo storico è Boys Varese, attivo dal 1974 al 2001. Non attivi sono Irriducibili, Scossi, Viking, Campari Group, Varese Front, Prealpi biancorosse. Ai tempi d'oro della serie A e B nel mondo della tifoseria varesina nacquero molti club di stampo tradizionale non-ultras: per citarne qualcuno, storici il Club Franco Ossola, il Club Varese, il Giovani Biancorossi Gazzada e il Club Avigno ora non più esistenti. Attualmente attivi sono il Club Amici del Varese (aperto a tifosi di tutte le età, alle famiglie, apolitico e presente anche nel sociale con attività di beneficenza e volontariato), il Gruppo Comodo, il club Valle Olona Presente e il Club Donna Biancorossa (nato nel dicembre 2009). Gemellaggi e rivalità I tifosi considerano "amiche" Inter (Gruppo Viking), Saronno e Lazio, buoni rapporti con Nuorese e Lecco, mentre si considerano "rivali" del Como (la rivale per eccellenza, con la quale disputa il cosiddetto Derby dell'Insubria), del Livorno, del Genoa, della Pro Patria, del Modena, del Pisa, della Carrarese, del Legnano, della Roma ed infine dell'Alessandria con i cui tifosi, nella stagione 2005-2006, sono avvenuti scontri sia all'andata (30 ottobre 2005) che al ritorno (26 febbraio 2006): a seguito di questi ultimi la Questura di Alessandria emanò 26 diffide (di cui 5 a carico di ultras del Varese)[senza fonte]. Il 10 gennaio 2010 nel prepartita del derby con il Como la Questura di Varese emanò 15 diffide a carico dei tifosi varesini per il corteo intorno allo stadio contro il divieto della trasferta lariana.
 
14/09/2010  SOLOPESCARA.COM

POSTICIPO CROTONE-MODENA FINISCE 3 A 1

Crotone-Modena, una doppietta di Cutolo rilancia i Pitagorici. In uno Scida appesantito dalla pioggia i calabresi si aggiudicano il posticipo della 4/a di B battendo 3-1 il Modena. Tutti i gol su calcio piazzato: Cutolo da una parte e Pasquato dall''altra hanno beneficiato della "collaborazione" di un manto erboso a dir poco viscido per ingannare Alfonso e Belec. Nel finale il sigillo di Ginestra su rigore. I Canarini chiudono in nove: rosso a Milani e allo stesso Alfonso. La squadra di Menichini sale a 6 punti in classifica, uno in meno rispetto agli emiliani.
 
11/09/2010  SOLOPESCARA.COM

SERIE BWIN: RISULTATI 4A GIORNATA

Serie B-win: risultati della 4.a giornata Vincono Torino e Novara, pareggia il Livorno Di seguito i risultati e la classifica di Serie B della 4.a giornata. risultati AlbinoLeffe-Varese 3-1 Marcatori: 3' Neto Pereira (Var); 16' Piccinni (Alb); 79' Salvi (Alb); 84' Torri (Alb) Crotone-Modena 11/09/2010 Empoli-Triestina 1-1 Marcatori: 10' Coralli (Emp); 32' Testini (Tri) Frosinone-Portogruaro 1-0 Marcatori: 47' Santoruvo (Fro) Novara-Grosseto 2-1 Marcatori: 11' Vitiello (Gro); 47' Bertani (Nov); 75' Bertani (Nov) Padova-Reggina 4-0 Marcatori: 30' El Shaarawi (Pad); 65' Vicente (Pad); 69' rig. Succi (Pad); 82' Succi (Pad) Pescara-Atalanta 0-2 Marcatori: 53' Manfredini (Ata); 81' Tiribocchi (Ata) Piacenza-Ascoli 2-4 Marcatori: 4' Giorgi (Asc); 6' Graffiedi (Pia); 49' rig. Bonvissuto (Asc); 66' Micolucci (Asc); 72' Graffiedi (Pia); 93' Cristiano (Asc) Sassuolo-Torino 1-2 Marcatori: 2' Iunco (Tor); 18' Catellani (Sas); 85' Sgrigna (Tor) Siena-Cittadella 3-1 Marcatori: 22' rig. Calaio' (Sie); 31' Terzi (Sie); 42' Calaio' (Sie); 65' rig. Di Roberto (Cit) Vicenza-Livorno 0-0 Classifica Novara 10; Ascoli 8; Atalanta 8; Siena 8; Modena 7; Vicenza 7; Empoli 6; Portogruaro 6; Padova 5; Frosinone 5; Livorno 5; Triestina 5; Varese 5; Sassuolo 4; Torino 4; AlbinoLeffe 4; Reggina 4; Crotone 3; Cittadella 3; Grosseto 2; Pescara 2; Piacenza 1 Prossimo turno 18/09/2010 AlbinoLeffe-Crotone; Ascoli-Empoli; Cittadella-Frosinone; Grosseto-Piacenza; Livorno-Portogruaro; Reggina-Modena; Sassuolo-Vicenza; Siena-Atalanta; Torino-Novara; Triestina-Padova; Varese-Pescara NEWS SUL TELEFONINO TUTTO E SUBITO: STUDIO SPORT SMS Tutte le news più importanti dal mondo dello sport nazionale e internazionale sul tuo cellulare: scopri come
 
11/09/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-ATALANTA 0-2: CRONACA E TABELLINO

L'Atalanta affonda il Pescara allo Stadio Adriatico. Due gol nella ripresa grazie a Manfredini e Tiribocchi. Espulso nel finale Verratti Doveva essere la partita della svolta, la partita del riscatto con una prova di carattere contro la vera corazzata del campionato. Invece all'Adriatico va di scena un Pescara remissivo e inconcludente e pieno di errori. Di fronte a circa 9mila spettatori il Pescara resiste solo un tempo cercando di alzare la testa solo per un breve periodo ad inizio di ripresa. L'Atalanta ha dimostrato di essere la vera protagonista di questo campionato sfruttando al massimo ogni occasione. Pescara in campo con un 4-4-1-1 schierato con Pinna, Petterini, Olivi, Mengoni e Zanon in difesa, centrocampo con Cascione e Nicco con Soddimo e gessa suli esterni. In avanti titolare Maniero supportato da Sansovini. Nel Pescara Maniero parte titolare con Bonanni non preferito a Soddimo. Colantuono risponde con un 4-4-2 composto da Consiglio, Bellini, Talamonti, Manfredini e Peluso in difesa. Bonaventura, Barreto, Carmona e Pettinari sulla linea di centrocampo. Attacco affidato a Ruopolo e Tiribocchi. Squadre in campo con casacche con i propri colori sociali. Primo Tempo Timido l'inizio di gara per i biancazzuri che al 3' vanno al tiro con Cascione che raccoglie un suggerimento di Gessa direttamente da calcio d'angolo. Il tiro dal limite dell'area avversaria finisce sopra la traversa. Risponde subito Manfredini che dalla distanza al 6' prova a sorprendere Pinna ma la palla finisce senza peicoli sul fondo. Al 10' inizia lo show del giovane bonaventura che in diagonale impgna il nr.1 biancazurro che si rifugia in angolo. Al 13' Tiribocchi raccoglie da Ruotolo e prova in girata la soluzione con palla alta. Al 14' contropiede del Pescara con Zanon che dalla destra crossa al centro per Maniero. L'attaccante biancazzurro prova a girare di testa ma la palla finisce alta. Al 25' ancora lo scatenato Bonaventura spara dai 25 metri con Pinna ancora costretto a rifugiarsi in angolo. Al 27' sempre Bonaventura prova da fuori con palla fuori di poco. Al 38' Maniero prova la botta dalla distanza ma la palla, deviata, diventa un assist per Sansovini che sottorete in acrobazia prova a insaccare. XXXX si fa trovare pronto. Secondo Tempo Squadre invariate al rientro con nerazzurri subito pericolosi già al 2' con Barreto che dalla destra penetra la difesa pescarese seminando il panico. Ruotolo raccoglie il passaggio e va al tiro con Pinna ben piazzato pronto alla presa. Al 4' Gessa chiama alla carica il Pescara e sfonda dalla destra tagliando tutta l'area avversaria con un traversone che Maniero e Sansovini mancano di poco. Al 5' Ancora Gessa serve Sansovini che di testa manda di poco fuori. Al' 6' Manfredini manda in vantaggio gli ospiti. Punizione ospite battuta dalla sinistra di centrocampo con palla che scavalca tutto il parapiglia nell'area arrivando sulla testa di Manfredini che a tu per tu con Pinna non fallisce la deviazione. Tra il 12' e il 14' Inizia il valzer delle sostituzioni. Di Francesco manda fuori Soddimo e Olivi (infortunato) e mette dentro Sembroni e Verratti Colantuono risponde con Ardemagni e Raimondi al posto di Bellini e Ruopolo. Proprio Verratti appena entrato rimedia il giallo per un fallo a centrocampo. Al 19' subito Verratti in evidenza, si fa perdonare il giallo, con un assist per Gessa che centra la traversa. Al 23' ultimo cambio per il Pescara: esce Maniero entra Ganci. Subito Pescara pericoloso con Ganci che dalla sinistra inizia a confezionare cross a centro e creando qualche problema al diretto avversario. Al 29' l'ultima buona occasiose per il Pescara di raddrizzare l'incontro: Gessa dalla destra sorprende tutti con un passaggio a centro area che trova anche Ganci impreparato. L'attaccante biancazzurro si ritrova la palla tra i piedi perdendo pero' il tempo alla battuta da osizione favorevole. Al 36' arriva il secondo gol atalantino con Tiribocchi, abile a sfruttare una bella sponda aerea di Ardemagni e a trafiggere di testa in tuffo Pinna. Un Verratti molto nervoso, entrato al posto di un evanescente Soddimo, ha cercato di far gioco a centrocampo e di innescare la giocata vincente ma ha commesso troppi falli e alla fine ha pagato con il rosso una brutta entrata su Raimondi. Sul finire del match il signor Stefanini di Prato manda sotto la doccia con un rosso diretto anche Carmona dell'Atalanta per uno sciocco fallo di reazione su Ganci. Luccesi e Di Francesco "Siano solo all'inizio, non c'è da preoccuparsi", dice il Dg Fabrizio Lucchesi. Sulla stessa lunghezza d'onda anche l'allenatore Eusebio Di Francesco, che a fine partita commenta: "Siamo stati traditi solo dagli episodi e dalle palle inattive". tabellino Pescara-Atalanta 0-2 (0-0) PESCARA (4-4-1-1): Pinna; Zanon, Olivi (Sembroni 15's.t.), Mengoni, Petterini, Gessa, Cascione, Nicco, Soddimo (Verratti 12's.t.); Maniero (Ganci 24's.t.), Sansovini. In panchina: Bartoletti, Bonanni, Mazzotta, Zappacosta. All. Di Francesco ATALANTA (4-4-2): Consiglio, Bellini (Raimondi 12's.t.), Talamonti, Manfredini, Peluso; Bonaventura (Ceravolo 19's.t.), Barreto, Carmona, Pettinari, Ruopolo (Ardemagni 12's.t.), Tiribocchi All Colantuono In panchina; Frezzolini, Capelli, Basha, Doni. Arbitro: Stefanini di Prato, Ass. Carretta - Iori. IV uomo Bagalini Reti: 7' st Manfredini, 36' st Tiribocchi Ammoniti: Bellini. Espulsi: Verratti, Carmona Angoli: 5-3 per il Pescara Recupero: 1' pt - 4' st Note: Giornata di sole, terreno in pessime condizioni.8241 Spettatori paganti (30 ospiti).
 
10/09/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-ATALANTA

Il prossimo avversario l'Atalanta In sintesi L'Atalanta proviene da un 2010 denso di cambiamenti e avvenimenti sportivi. Dopo la retrocessione arrivata dopo 4 campionati consecutivi in serie A a giugno torna alla Presidenza, dopo 16 anni, Antonio Percassi. La squadra è stata allestita per l'immediata risalita in serie A con un organico di primo livello nel quale spiccano Doni e Tiribocchi che per la categoria sono un autentico lusso. 5 punti in classifica guadagnati con l'ottimo avvio casalingo con il Vicenza (battuto per 2 a 0), il pareggio a reti inviolate di Varese e l'ultimo medesimo pareggio interno contro il Frosinone. Dunque due sole reti messe a segno ma soprattutto zero reti incassate sono certamente un bel biglietto da visita per ogni reparto offensivo avversario. Oltre 16mila gli abbonamenti sottoscritti dalla tifoseria Atalantina. La squadra La rosa della “Dea” è tra le migliori del campionato cadetto, a partire dal ruolo di portiere dove agisce l’ex nazionale Under 21 Consigli, mentre per il ruolo di secondo ecco Frezzolini dall’Ascoli. Ceduto al Siena, invece, l’ex milanista Coppola. La difesa è stata rinforzata dall’arrivo del danese Troest dal Genoa, reparto che può contare su elementi esperti per la categoria come il vice-capitano Bellini, il duttile Peluso, l’argentino Talamonti e l’ex Udinese Manfredini. Torna alla base dopo diversi anni lontano da Bergamo il terzino Raimondi così come l’ex Napoli Dalla Bona che rinforza la zona mediana assieme agli ingaggi di Basha dal Frosinone e Carmona dalla Reggina. Il loro difficile compito sarà quello di non far rimpiangere Guarente, passato in estate al club spagnolo del Siviglia. Sempre a centrocampo ecco il giovane nazionale Under 21 Bonaventura, reduce dall’esperienza in prestito a Padova, oltre alle importanti conferme di Padoin, Barreto, Ferreira Pinto, Ceravolo e del capitano Doni. A rinforzare le corsie laterali sono arrivati l’ex Cittadella Pettinari e Defendi, appena rientrato dal prestito al Lecce. Ma il reparto migliore dei nerazzurri è l’attacco, fondamentali le conferme di Tiribocchi, un vero lusso per la B, e del bomber Amoruso, a cui si aggiungono i due neo acquisti Ardemagni e Ruopolo, provenienti rispettivamente da Cittadella e AlbinoLeffe. Il Tecnico Stefano Colantuono (ex Torino, Palermo, Perugia) è tornato a guidare i nerazzurri di bergamo dopo aver portato il Torino ai play off. Il tecnico romano aveva già guidato l'Atalanta in serie B ottenedo la promozione in Serie A nella stagione 2005-2006. Colantuono, ex libero in Serie A di Ascoli ed Avellino, vanta anche un passato tra le fila del Frosinone. Nella stagione 1992/93 colleziona con la maglia canarina ventisette presenze ed una rete. Inizia la sua carriera da allenatore con la Sambenedettese di Gaucci con cui ottiene la promozione in C1, poi passa al Catania raggiungendo un discreto nono posto in B. La stagione successiva siede sulla panchina del Perugia, sempre in serie cadetta, concludendo al terzo posto e disputando i play-off. Promozione in A che ottiene l’anno dopo con l’Atalanta per poi conquistare una tranquilla posizione di metà classifica nel 2006/07. A questo punto arriva l’importante chiamata del Palermo, viene esonerato a fine novembre dopo un pesante 5 a 0 con la Juventus e poi richiamato a marzo riuscendo anche a riscattare il ko dell’andata con il successo per tre a due sui bianconeri. Confermato alla guida tecnica dei siciliani, ad inizio settembre il presidente Zamparini lo esonera dopo la sconfitta alla prima di campionato contro l’Udinese. Per la stagione 2009/10 si accorda con il Torino, tuttavia viene esonerato a fine novembre prima di venire richiamato a gennaio. Nonostante un ottimo girone di ritorno con ben quarantadue punti conquistati, la promozione in A sfuma nella finale play-off con il Brescia. IL 15 giugno viene annunciato come nuovo allenatore dell’Atalanta. Probabili formazioni Sono venti i calciatori convocati da mister Colantuono per la trasferta di Pescara. Si tratta di Talamonti, Capelli, Manfredini, Bellini, Raimondi, Barreto, Peluso, Basha, Pettinari, Troest, Carmona, Doni, Ruopolo, Defendi, Consigli, Ardemagni, Ceravolo, Frezzolini, Bonaventura, Tiribocchi Questa la probabile formazione per Colantuono: Consigli, Raimondi, Capelli, Manfredini, Bellini, Pettinari, Basha, Padoin, Doni, Tiribocchi, Ruopolo. Di Francesco ritrova Capitan Olivi e Petterini. Tognozzi ancora squalificato, Del Prete indisponibile per problemi muscolari. Ancora al lavoro peri postumi di un infortunio il jolly Luca Ariatti, il cui recupero dovrebbe coincidere con la trasferta di Varese (anticipo del quinto turno di campionato). Probabile formazione: Pinna , Zanon, Mengoni, Olivi, Petterini. Centrocampo con Soddimo o Bonanni, Gessa, Cascione, Nicco. Attacco formato con Sansovini in tandem con uno tra Ganci e Maniero. Il nome La denominazione della società deriva dalla figura mitologica di Atalanta, l'eroina invincibile che perde una gara per raccogliere le mele d'oro lanciate lungo il suo cammino da Ippomene. Spesso la società bergamasca viene soprannominata la Dea anche se, la bellissima ninfa di cui si era preso spunto, non era effettivamente tale. Il logo ufficiale è costituito da una faccia di donna (Atalanta appunto) con di sfondo i colori nerazzurri. Arbitro STEFANINI di Prato. Assistenti CARRETTA – IORI. IV uomo BAGALINI Precedenti Gli incontri con i nerazzurri di bergamo partono dalla stagione 1974-75. Nei 31 incontri precedenti figurano 4 incontri in Coppa Italia e uno spareggio per la serie A giocato il 3 luglio 1977 (terminato 0-0). Su 31 incontri totali per il Pescara figurano 13 sconfitte, 13 pareggi e solo 5 vittorie. L'ultima vittoria biancazzurra all'Adriatico sui bergamaschi risale al 20 settembre 1998. Nella terza giornata di andata del Campionato di serie B 1997-98 il Pescara, orfano di Giorgini esonerato con Cetteo Di Mascio in panchina, risolse l'incontro grazie a un contestato rigore realizzato da Gelsi al 15' st. L'ultima vittoria dell'Atalanta sul terreno pescarese risale al 2006. Nel secondo turno di Coppa Italia Pescara-Atalanta termino' 0-3 il 24 agosto 2006. Proprio l'atalanta del Colantuono I piego' l'undici di Ballardini con le reti di Zampagna al 13' e 33' pt e terzo centro di Ventola al 24' st. Nei 14 precedenti casalinghi il Pescara ha ottenuto 8 pareggi, 3 sconfitte e 3 vittorie. Lo spareggio promozione Il campionato di serie B 1976-77 è vinto dal L.R. Vicenza che totalizza 51 punti in 38 partite e per raggiungere la promozione sono necessari gli spareggi tra Pescara, Cagliari ed Atalanta tutte giunte a quota 49 punti. I biancazzurri pareggiano 0-0 con il Cagliari a Terni ed, approfittando della vittoria dell’Atalanta sul Cagliari, nell’ultimo incontro a Bologna, il Pescara pareggia 0-0 con gli orobici assicurandosi la serie A innanzi a migliaia e migliaia di tifosi biancazzurri, riversatisi nel capoluogo felsineo, in tripudio. L'ex Ariatti L'ex della gara è Luca Ariatti che il 12 dicembre 2005 con la maglia dei bergamaschi apri' le marcature proprio contro il Pescara in Atalanta-Pescara gara della 20ima giornata del campionato di serie B 2005-06. Ariatti all'8' del secondo Tempo sblocco' la partita battendo Avramov. Alla fine per i biancazzurri guidati da Sarri il bilancio passivo fu di tre gol a zero. Dopo Ariatti centrarono il bersaglio Loria e Saudati rispettivamente al 17' e al 40' del secondo tempo. Divieti CAMS I supporter bergamaschi senza tessera del tifoso non potranno assistere a Pescara-Atalanta di sabato 11 settembre. Lo ho deciso il Comitato per la sicurezza delle manifestazioni sportive che si è riunito giovedì 2 settembre. È autorizzata la vendita dei biglietti ai soli residenti nella regione Abruzzo. Programma televisivo La gara sarà trasmessa in diretta televisiva alle ore 15:00 sul canale Calcio 06 della piattaforma satellitare PPV SKY e su Dahlia Sport al Canale 411 del DVTB. Protagonisti Di Francesco "E' una partita terribile. Forse la più difficile che ci potesse capitare in questo momento. L'Atalanta è costruita per vincere e ha dei giocatori in attacco che l'anno scorso hanno fatto valanghe di gol. Dobbiamo rimuovere dalla mente la sconfitta di Trieste e preparare la gara nei minimi dettagli" Zanon "è una squadra che non ha bisogno di presentazioni. Per la serie B sono una corazzata e per batterli dovremo ridurre al minimo ogni errore. Quando si affronta una corazzata è vitale commettere meno errori possibili. Cercheremo di fare al meglio, limitando il loro gioco offensivo cercando ci colpire con maggiore concretezza in zona gol". Gessa "è una compagine con giocatori di serie A. Dovremo giocare come contro il Siena ma certamente possiamo giocarcela con tutti. Dobbiamo pensare ai 3 punti poi sarà il mister a preparare l'incontro. Davanti ai nostri tifosi ce la metteremo tutta per portare a casa punti preziosi per la nostra classifica" Colantuono «Una squadra con un'intelaiatura quasi uguale a quella dell'anno scorso, frizzante, brillante, con esterni molto rapidi - analizza in sintesi Colantuono -. Giocheremo su un campo difficile e non perfetto, che azzera le differenza tecniche. C'è il rischio di sottovalutare l'avversario, ma siamo intelligenti e non cadremo in questa trappola». Pettinari "Contro il Pescara è una partita importante per ritrovare i tre punti che ci mancano dalla prima giornata, dopo i due pareggi. Abbiamo affrontato due squadre toste, ma ora dobbiamo di nuovo fare un balzo da tre punti. Il Pescara domenica ha perso e avrà voglia di rivalsa". Biglietti Questi i prezzi: Poltronissima 35 euro (25); Tribuna Maiella 22,50 (15); Tribuna Adriatica 17,50 (12); curva nord 12,50 (8); curva sud (ospiti) 12,50.
 
09/09/2010  SOLOPESCARA.COM

LE VOCI DEI PROTAGONISTI

Protagonisti Di Francesco "E' una partita terribile. Forse la più difficile che ci potesse capitare in questo momento. L'Atalanta è costruita per vincere e ha dei giocatori in attacco che l'anno scorso hanno fatto valanghe di gol. Dobbiamo rimuovere dalla mente la sconfitta di Trieste e preparare la gara nei minimi dettagli" Zanon "è una squadra che non ha bisogno di presentazioni. Per la serie B sono una corazzata e per batterli dovremo ridurre al minimo ogni errore. Quando si affronta una corazzata è vitale commettere meno errori possibili. Cercheremo di fare al meglio, limitando il loro gioco offensivo cercando ci colpire con maggiore concretezza in zona gol". Gessa "è una compagine con giocatori di serie A. Dovremo giocare come contro il Siena ma certamente possiamo giocarcela con tutti. Dobbiamo pensare ai 3 punti poi sarà il mister a preparare l'incontro. Davanti ai nostri tifosi ce la metteremo tutta per portare a casa punti preziosi per la nostra classifica" Colantuono «Una squadra con un'intelaiatura quasi uguale a quella dell'anno scorso, frizzante, brillante, con esterni molto rapidi - analizza in sintesi Colantuono -. Giocheremo su un campo difficile e non perfetto, che azzera le differenza tecniche. C'è il rischio di sottovalutare l'avversario, ma siamo intelligenti e non cadremo in questa trappola». Pettinari "Contro il Pescara è una partita importante per ritrovare i tre punti che ci mancano dalla prima giornata, dopo i due pareggi. Abbiamo affrontato due squadre toste, ma ora dobbiamo di nuovo fare un balzo da tre punti. Il Pescara domenica ha perso e avrà voglia di rivalsa".
 
09/09/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-ATALANTA PRECEDENTI

Precedenti Gli incontri con i nerazzurri di bergamo partono dalla stagione 1974-75. Nei 31 incontri precedenti figurano 4 incontri in Coppa Italia e uno spareggio per la serie A giocato il 3 luglio 1977 (terminato 0-0). Su 31 incontri totali per il Pescara figurano 13 sconfitte, 13 pareggi e solo 5 vittorie. L'ultima vittoria biancazzurra all'Adriatico sui bergamaschi risale al 20 settembre 1998. Nella terza giornata di andata del Campionato di serie B 1997-98 il Pescara, orfano di Giorgini (esonerato) con Cetteo Di Mascio in panchina, risolse l'incontro grazie a un contestato rigore realizzato da Gelsi al 15' st. In quella gara De Canio appena incaricato guardo' la gara dalla tribuna. L'ultima vittoria dell'Atalanta sul terreno pescarese risale al 2006. Nel secondo turno di Coppa Italia Pescara-Atalanta termino' 0-3 il 24 agosto 2006. Proprio l'atalanta del Colantuono I piego' l'undici di Ballardini con le reti di Zampagna al 13' e 33' pt e terzo centro di Ventola al 24' st. Nei 14 precedenti casalinghi il Pescara ha ottenuto 8 pareggi, 3 sconfitte e 3 vittorie. Lo spareggio promozione Il campionato di serie B 1976-77 è vinto dal L.R. Vicenza che totalizza 51 punti in 38 partite e per raggiungere la promozione sono necessari gli spareggi tra Pescara, Cagliari ed Atalanta tutte giunte a quota 49 punti. I biancazzurri pareggiano 0-0 con il Cagliari a Terni ed, approfittando della vittoria dell’Atalanta sul Cagliari, nell’ultimo incontro a Bologna, il Pescara pareggia 0-0 con gli orobici assicurandosi la serie A innanzi a migliaia e migliaia di tifosi biancazzurri, riversatisi nel capoluogo felsineo, in tripudio. L'ex Ariatti L'ex della gara è Luca Ariatti che il 12 dicembre 2005 con la maglia dei bergamaschi apri' le marcature proprio contro il Pescara in Atalanta-Pescara gara della 20ima giornata del campionato di serie B 2005-06. Ariatti all'8' del secondo Tempo sblocco' la partita battendo Avramov. Alla fine per i biancazzurri guidati da Sarri il bilancio passivo fu di tre gol a zero. Dopo Ariatti centrarono il bersaglio Loria e Saudati rispettivamente al 17' e al 40' del secondo tempo.
 
09/09/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO: OK ANCHE OLIVI

Ieri pomeriggio allenamento al Poggio degli ulivi per i biancazzurri. Schemi in fase offensiva e difensiva e mezzora di partitina a ranghi misti. Lavoro a pieno regime per capitan Olivi: il problema al flessore è superato, ci sono possibilità di vederlo in campo sabato. Ha recuperato pienamente Filippo Petterini, che potrebbe tornare in campo dal 1’ contro l’Atalanta. Il ballottaggio è tra lui e Mazzotta, rientrato dalla settimana azzurra. E’ disponibile anche Bonanni, in odore di prima convocazione stagionale, quasi sicuramente sarà out Del Prete, così come Tognozzi, costretto a stare fuori dall’ultimo turno di squalifica ereditato dallo scorso campionato.
 
08/09/2010  SOLOPESCARA.COM

AGGIONAMENTI IN CORSO

Per poter effettuare un importante aggiornamento dei dati presenti sul database di solopescara.com l'almanacco biancazzurro non sarà piu' disponibile fine a termine lavori. Oltre alla sezione dedicata ai dati storici anche altri contenuti del sito potrebbero risultare non piu' visibili. Ci scusiamo anticipatamente con tutti i nostri utenti.
 
08/09/2010  SOLOPESCARA.COM

PREPARAZIONE: OLIVI OUT TORNANO BONANNI E PETTERINI

Qui Atalanta Ieri ha ripreso ad allenarsi con il resto del gruppo anche Madonna, mentre Basha si è limitato ad un lavoro differenziato a causa di una contusione alla coscia destra rimediata nell’allenamento del 6 settembre. Ferreira Pinto procede con il programma di recupero. Oggi alle 15 allenamento a Zingonia. Qui Pescara Ripresa degli allenamenti ieri pomeriggio al Poggio degli ulivi per il Pescara dopo la prima sconfitta in campionato contro la Triestina. Di Francesco ha fatto il punto della situazione soprattutto per quanto riguarda gli indisponibili. Capitan Olivi ha effettuato l’ecografia al flessore, dopo aver saltato la gara di Trieste. Oggi il difensore dovrebbe allenarsi a parte, difficilmente sarà a disposizione contro l’Atalanta. Tornano nel gruppo invece sia Petterini che Bonanni, che potrebbero essere a disposizione sabato prossimo contro i bergamaschi. Primo allenamento con la squadra per l’ultimo arrivato, Luca Ariatti, che potrebbe essere convocato (sarebbe l’ex della partita). Ci saranno da oggi anche i nazionali Mazzotta e Alcibiade. In dubbio Del Prete, che ieri si è allenato a parte per un problema muscolare. Sicuramente assente Tognozzi, che deve scontare l’ultima delle quattro giornate di squalifica ereditate dalla scorsa stagione.
 
08/09/2010  SOLOPESCARA.COM

A PESCARA L'UNDER 21 BATTE IL GALLES

L'Under 21 azzurra non sbaglia la gara decisiva e si qualifica per i playoff degli Europei di categoria. Contro il Galles, che era primo in classifica, a Pescara, gli azzurrini hanno vinto 1-0, grazie ad una rete di Mustacchio al 13' del primo tempo. Compiuta così una rimonta lunga quasi un anno, iniziata dopo la sconfitta subita in terra britannica per 2-1. Grande prestazione per Ranocchia, Ogbonna e Fabbrini. Con 16 punti, quindi, gli azzurrini, vincono il proprio girone e si qualificano per i playoff di ottobre. Agli spareggi per l'Europeo 2011 si qualificavano le vincitrici dei 10 gironi più le 4 migliori seconde. LA PARTITA: Casiraghi ha presentato alcune novità rispetto alla gara vinta in Bosnia venerdì. Ali nuove di zecca, con Mustacchio a destra e Fabbrini a sinistra, e Schelotto abbassato in posizione di terzino destro. In mezzo al campo, inoltre, c'è stato il ritorno di Bolzoni dopo la squalifica e la conseguente esclusione di Soriano, man of the match a Sarajevo. Le scelte azzardate del ct hanno pagato sin da subito: al tredicesimo lancio in profondità di Marrone per Mattia Mustacchio (gioca nel Varese) che, con estrema freddezza, ha superato l'incolpevole Maxwell. Gli azzurrini hanno gestito il vantaggio, giocando la gara con personalità, dominando il gioco e rendendosi pericolosi con le accelerazioni di Fabbrini e Marilungo. La squadra è rimasta corta e compatta e la muraglia difensiva formata dal duo Ranocchia-Ogbonna si è rivelata insuperabile per gli attaccanti gallesi. Nella ripresa il tema non è cambiato. Italia a gestire il possesso palla, senza mai concedere occasioni pericolose ai britannici. Le ripartenze italiane, inoltre, hanno messo più volte in difficoltà la retroguardia gallese, che ha dimostrato di soffrire il pressing in fase di impostazione. Marilungo prima, Fabbrini e Destro (esordio per lui in Under 21) poi, hanno fallito le occasioni del meritato raddoppio. Senza correre particolari pericoli, comunque, gli azzurrini sono riusciti a mantenere il gol del vantaggio fino al fischio finale, qualificandosi per gli spareggi del 9 e 13 ottobre. "Ci siamo sudati la qualificazione". Pierluigi Casiraghi ha commentato così la vittoria sul Galles - "Ci mancavano tanti giocatori importanti, abbiamo vinto le ultime 2 partite per 1-0. In questo periodo della stagione non si può essere al top della condizione ma chi è stato impiegato si è comportato molto bene. Ora pensiamo ai playoff di ottobre: è una grande soddisfazione, visto che un paio di mesi fa tutti ci consideravano già fuori". Resta, la delusione per il mancato utilizzo di Mazzotta. Per lui neanche panchina. E’ l’unico neo di un pomeriggio che comunque è stato di festa. TABELLINO: Italia-Galles 1-0 Marcatori: 13' Mustacchio (I) Italia (4-4-2): Mannone 6; Schelotto 6, Ranocchia 7, Ogbonna 7, Ariaudo 6,5; Mustacchio 6,5 (29' st D'Ambrosio 6), Bolzoni 6,5, Marrone 6 (9' st Soriano 6), Fabbrini 7; Marilungo 6,5, Okaka 6 (34' st Destro 6). All. Casiraghi Galles (4-4-2): Maxwell 6; Matthews 6 (33' Richards6 ), Eardly 5,5, Morris 6, Taylor 5,5; Allen 5,5 (34' st Williams 6), Bradley 5 (9' st Doble 6), King 6,5, McDonald 5; Church 5, Robson Kanu 5,5. All. Flynn Ammoniti: Bradley (G), Ariaudo (I), McDonald (G), Marilungo (I)
 
08/09/2010  SOLOPESCARA.COM

BIGLIETTI IN VENDITA DA QUESTA SERA

Dal sito ufficiale... Si comunica che l’apertura della vendita dei biglietti per Pescara-Atalanta avverrà alle 19.30 di oggi, ovvero appena dopo la chiusura della campagna abbonamenti, in modo da riservare ai sottoscrittori delle tessere di abbonamento la prelazione sulla scelta del posto rispetto all’acquisto di un singolo tagliando per una sola gara. Questi i prezzi: POLTRONISSIMA €. 35,00 prev. €. 3,50 Ridotti €. 25,00 prev. €. 2,50 TRIBUNA MAIELLA €. 22,50 prev. €. 2,50 Ridotti €. 15,00 prev. €. 1,50 TRIBUNA ADRIATICA €. 17,50 prev. €. 1,50 Ridotti €. 12,00 prev. €. 1,50 CURVA NORD €. 12,50 prev. €. 1,50 Ridotti €. 8,00 prev. €. 1,00 CURVA SUD (dedicata agli ospiti) €. 12,50 prev. €. 1,50 Riduzione bambini* €. 1,00 prev. €. 1,00 * per tutti i settori (CON ESCLUSIONE DEL SETTORE OSPITI). I biglietti ridotti valgono per: le donne, gli over 65 anni, i nati tra il 1/1/1995 e il 31/12/1999 e gli invalidi iscritti alle seguenti categorie: ANMIL, ANMIG, ENS, UNMS e ANMIC. Il “ridotto bambini” è valido per i bambini nati dal 1/1/2000 in poi. IL SETTORE OSPITI DOVRA’ ESSERE INVENDIBILE E L’INTERA CAPIENZA DELLA CURVA SUD SARA’ DESTINATA ALLA TIFOSERIA OSPITE. COME DA DISPOSIZIONI DELL’OSSERVATORIO PER LA GARA IN OGGETTO, L’ACQUISTO DEL TAGLIANDO E’ RISERVATO AI SOLI RESIDENTI NELLA REGIONE ABRUZZO AD ESCLUSIONE DEI POSSESSORI DELLA TESSERA DEL TIFOSO. COME DA NORMATIVA VIGENTE, L’ACQUISTO DEL TAGLIANDO PER IL SETTORE OSPITI E’ RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AI POSSESSORI DI TESSERA DEL TIFOSO. SI RICORDA L'INCEDIBILITA' DEL TITOLO
 
06/09/2010  SOLOPESCARA.COM

IL PUBBLICO DI....CARTONE

Dopo l'introduzione della tessera del tifoso, pensavamo di aver visto tutto e il contrario di tutto sul c.d. "calcio moderno" ormai sempre più in mano alle pay TV e sempre più portato a scoraggiare coloro che vogliono assistere dal vivo in uno stadio alla partita della loro squadra del cuore, nonostante si voglia far apparire l'esatto contrario. Dopo tornelli, telecamere, biglietti nominali, divieti vari, partite giocate di lunedì pomeriggio, di domenica a mezzogiorno, etc, quello visto ieri a Trieste potremmo definirlo come la sintesi del nuovo calcio che non ha nulla a che fare con lo sport che tutti noi conosciamo e che da generazioni ha appassionato milioni di tifosi. Nella gara Triestina Pescara, il settore distinti del Nereo Rocco di Trieste era vuoto, quindi privo di tifosi, ma.......probabilmente per rendere migliorare la cornice di pubblico a coloro che erano seduti in salotto a "gustarsi" la partita, hanno pensato bene di ricreare virtualmente il pubblico: per tutto il settore erano applicati dei pannelli in cui gli spettatori erano disegnati facendo sembrare gremito un settore che invece era desolatamente vuoto!!! La cosa è alquanto imbarazzante e immaginiamo che anche per i calciatori non sia stato il massimo doversi confrontare davanti ad un pubblico finto. Questo non è il nostro calcio, no al calcio moderno e sopratutto no al...pubblico di cartone!!!!! Ma come recitava uno striscione di qualche anno fa in curva nord Marco Mazza "Nè in tv nè alla radio, il Pescara solo allo stadio".
 
06/09/2010  SOLOPESCARA.COM

UNA SCONFITTA CHE FA RIFLETTERE

Dopo le buone prestazioni contro Siena ed Empoli, il Pescara aveva la possibilità di fare il colpaccio esterno a Trieste affrontando un avversario ancora indietro con la preparazione (sono stati ripescati dalla C poche settimane fa) e che nelle prime due gare di campionato aveva palesato evidenti limiti, sia di gioco che di amalgama tra i nuovi arrivati. Invece va in scena il Pescara che non t'aspetti che soffre per almeno 1 ora in particolare sulla fascia sinistra dove Soddimo e Del Prete (adattato a sinistra) vengono letteralemnte sovrastati dagli alabardati, in primis da Toledo. In grande affanno anche i centrali di difesa: sia Sembroni (sostituto dell'ultimo momento di capitan Olivi) che Mengoni hanno dimostrato poco affiatamento, facendo rimpiangere chi dal mercato avrebbe voluto una panchina più lunga in quel ruolo. Ma i rimpianti veri sono per l'attacco: con la strategia attuata dalla società in sede di mercato, ogni gara come quella di ieri si presterà a dar adito a tutti coloro che hanno criticato il mancato acquisto del bomber di categoria che finalizzasse le occasioni da rete. Anche ieri infatti, nonostante la brutta prestazione della prima ora, nei restanti 30 minuti la squadra ha creato diverse occasioni da rete, ma la gran mole di gioco costruita da Cascione & co. ha fruttato solo un palo di Gessa, palesando limiti di finalizzazione, un po' come lo scorso anno: Sansovini fa fatica a trovare la porta, Ganci sembra rimasto ancora alla finale play off del 13 giugno....resta da sperare che Maniero possa esplodere in quanto l'unica vera prima punta in organico. Sicuramente fa rabbia leggere che Ciofani continua puntualmente ad andare a segno o che tutti o quasi i bomber presi dalle squadre di B sono andati a segno..... Resta il fatto che siamo riusciti a perdere contro una squadra malconcia e che in tre partite abbiamo raccimolato due punti segnando una sola rete; e sabato arriva l'Atalanta che non ha ancora subito gol. Ad ogni modo c'è da vedere il bicchiere mezzo pieno, fermo restando che società, mister e giocatori prendano coscienza di quanto accaduto ieri: nonostante tutto, la squadra non merito i due punti in classifica, frutto peraltro di due trasferte consecutive; c'è da dire che nemmeno la fortuna sta assitendo i ragazzi di Di Francesco visto che anche ieri è arrivato l'ennesimo palo e che in altre occasioni la palla non è entrata per questione di centimetri. La squadra continua ad arrivare sotto porta e a creare occasioni da rete e non è poco: contro l'Atalanta ci vorrà il Pescara visto all'esordio contro il Siena per tener testa alla favorita del torneo
 
05/09/2010  SOLOPESCARA.COM

A TRIESTE ARRIVA LA PRIMA SCONFITTA

Nella terza giornata arriva, per il Pescara di Di Francesco, la prima sconfitta stagionale. l'undici biancazzurro di scena al Nereo Rocco è sembrato essere un lontano parente di quello visto in campo nelle due gare precedenti con due pareggi-spettacolo con Siena ed Empoli. Gli infortuni e le indisponibilità non bastano certo a mitigare l'amaro della sconfitta. Di Francesco, parte con: Pinna, Zanon, Mengoni, Del Prete e Sembroni in retroguardia, Nicco e Cascione sulla mediana con Soddimo e Gessa sui fianci, Ganci e Sansovini terminali offensivi. L'ex Ivo Iaconi risponde con un 4-4-2 speculare composto con: Colombo, Sabato, Brosco, Scurto, D'Ambrosio, Testini, Matute, Lunardini, Toledo, Godeas e Marchi. La gara parte con qualche incertezza di troppo dove sulla sinistra Del Prete fatica a tenere il ritmo dell'indiavolato Toledo. È proprio quest’ultimo che innesca D’Ambrosio bravo a confezionare l'assist a Marchi che da due passi buca Pinna e affossa il Pescara. Poche altre occasioni per i padroni di casa, ma il Pescara regala letteralmente la prima frazione. Nella ripresa Verratti rileva Nicco e Maniero rileva Soddimo, ma la musica non cambia: incisività non pervenuta, così come le occasioni realizzative. Unica nota degna di nota è il palo beccato da Gessa al 24’. Per il Pescara solo due punti in classifica e un solo centro messo a segno in tre gare. Più in basso in classifica solo Torino, Piacenza e Albinoleffe. Sabato all’Adriatico ci si aspetta un riscatto con l'Atalanta. Triestina-Pescara 1-0 rete: Marchi 9' Triestina: Colombo, D'Ambrosio, Brosco, Scurto, Sabato, Toledo (44'st Malagò), Lunardini, Matute, Testini (21'st Antonelli, Godeas, Marchi (29'st Filkor). A disposizione: Viotti, Gissi, Bariti, Lionetti. Allenatore: Ivo Iaconi PESCARA Pinna, Zanon, Sembroni, Mengoni, Del Prete, Gessa, Cascione, Nicco (31' st Verratti), Soddimo (15' st Maniero), Ganci, Sansovini. A disposizione: Bartoletti, Aquilanti, Petterini, Martella, Zappacosta. Allenatore: Eusebio Di Francesco. Arbitro: Sig. Gennaro Palazzino di Ciampino (Costa-Manna).
 
05/09/2010  SOLOPESCARA.COM

RISULTATI E MARCATORI 3A GIORNATA

La terza giornata del campionato di Serie Bwin porta la prima sconfitta stagionale per il pescara maturata al Nereo Rocco di Trieste. Il Novara vittorioso a Cittadella guida la classifica con il Modena a quota 7 punti. L'atalanta, prossima avversaria del Pescara raccoglie solo un pareggio nella gara casalinga contro il Frosinone. Risultati e marcatori delle partite giocate tra ieri e oggi. Domani alle ore 20.45 si chiude con il posticipo Livorno-Siena. Ascoli-Albinoleffe 2-0 19′ Sommese, 69′ Gazzola Atalanta-Frosinone 0-0 Cittadella-Novara 0-2 48′ Gonzalez, 73′ Bertani Grosseto-Vicenza 1-2 20′ D’Alessandro (G), 35′ rig. Abbruscato (V), 82′ Alemao (V) Livorno-Siena (posticipo) Modena-Padova 1-0 43′ Velardi Portogruaro-Sassuolo 1-0 13′ Gerardi Reggina-Piacenza 2-0 3′ Barillà, 27′ Cosenza Torino-Crotone 1-1 48′ Cutolo (C), 76′ Iunco (T) Triestina-Pescara 1-0 9′ Marchi Varese-Empoli 0-0 Classifica: Novara e Modena 7; Vicenza e Portogruaro 6; Ascoli, Atalanta, Empoli e Varese 5; Sassuolo, Siena*, Reggina e Triestina 4; Crotone, Livorno* e Cittadella 3; Frosinone, Grosseto, Padova e Pescara 2; Torino, Piacenza e Albinoleffe 1 (*una partita in meno).
 
05/09/2010  SOLOPESCARA.COM

SOLO UN PARI PER IL TORO

Il Crotone strappa un buon pareggio all'Olimpico, al Toro la magra soddisfazione di aver dato il primo piccolo scossone alla classifica. Succede tutto nella ripresa. I calabresi vanno in vantaggio dopo tre minuti con una gran botta da fuori di Cutolo che si infila alle spalle di Rubinho. Il pareggio arriva quasi mezzora dopo, al 31', quando il neo-entrato Bianchi fa partire l'azione buona, palla a Obodo, poi a Sgrigna che serve l'assist per Iunco: tocco sotto e il pareggio è servito. Fino a quel momento il Crotone non aveva affatto demeritato, mentre i granata avevano confermato i soliti limiti nel costruire trame di gioco apprezzabili. Il primo brivido è per Rubinho, bravissimo a sventare su Cutulo lanciato dall'errore della coppia Carrieri-Rivalta. Il portiere brasiliano è uno dei quattro debuttanti (uno per reparto) lanciati da Lerda dal primo minuto, con Carrieri, Gasbarroni e Pellicori. La risposta granata arriva al 10': Iunco mette in mezzo da sinistra, Pellicori non ci arriva, Sgrigna calcia fuori. E se il Toro è prevedibile, il Crotone tiene spesso il pallino in mano: al 19', Beati si beve Garofalo ma Rubinho gli neutralizza il sinistro. A conti fatti il Toro si rende pericoloso solo su palla inattiva (22' palo esterno di Gasbarroni su punizione) ma troppo spesso i granata saltano il centrocampo cercando le punte con lanci lunghi e prevedibili. Nella ripresa il Crotone va in vantaggio e assaggia la vetta solitaria (e temporanea) della classifica, poi arriva il pareggio di Iunco, il migliore fra i granata.
 
04/09/2010  SOLOPESCARA.COM

CALENDARIO SERIE B 3A GIORNATA

Terza giornata Serie B Bwin 2010/2011 eccol il calendario delle gare tra anticipi e posticipi Sabato 4 settembre 2010 ore 20.45 TORINO-CROTONE Tommasi Domenica 5 settembre 2010 ore 12.30 MODENA-PADOVA Giacomelli Domenica 5 settembre 2010 ore 15 ASCOLI-ALBINOLEFFE Velotto ATALANTA-FROSINONE Pinzani CITTADELLA-NOVARA Baratta GROSSETO-VICENZA Guida PORTOGRUARO-SASSUOLO Ciampi REGGINA-PIACENZA Nasca TRIESTINA-PESCARA Palazzino VARESE-EMPOLI Tozzi Domenica 5 settembre 2010 ore 20.45 LIVORNO-SIENA Baracani
 
04/09/2010  SOLOPESCARA.COM

TRIESTINA-PESCARA: PRECEDENTI

Sono 22 i precedenti tra Pescara e Triestina. Quelli in campionato tutti in serie B a partire dalla stagione 1983-1984. 20 incontri di campionato e due in Coppa Italia. Il primo precedente assoluto risale all'8 gennaio 1984 quando, nella 17a giornata di andata, gli alabardati si imposero sul prorpio terreno sugli uomini di Tom Rosati per 3 a 2. L'ultimo precedente assoluto risale alla sfortunata stagione di serie B 2006-07. Nella 12a giornata di ritorno il Pescara di De Rosa vinse per due a zero grazie alle reti di Gonnella e Martini. Il bilancio totale degli incontri (in campionato) vedono la Triestina primeggiare con 10 vittorie. Il Pescara è riuscito a vincere 8 gare pareggiandone 2. A Trieste il Pescara non ha Mai vinto. Nei 10 precedenti di campionato (e anche quello in coppa Italia) il Pescara ha raccolto solo un pareggio (20/01/1991 19a di andata).
 
03/09/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU TRIESTINA-PESCARA

Nella terza giornata il Pescara affronta, in trasferta, la Triestina dell'ex tecnico Ivo Iaconi e dei centrocampisti Antonelli e Gorgone. La Triestina dopo la retrocessione subita sul campo nella scorsa stagione è stata ripescata in B con comunicazione ufficiale della Figc il 3 agosto 2010. Tempi stretti per prepararsi adeguatamente al lungo campionato di serie B con unica certezza riposta nel tecnico abruzzese certamente in grado di rilanciare una piazza demotivata. Il mercato estivo non ha portato grandi nomi. Gli ultimi arrivi in casa alabardata sono due: Filippo Antonelli (ex Pescara) che torna dopo una stagione e Rocco D'Aiello difensore centrale classe 1986 dal Gela. Il cammino I friuliani (1 punto in classifica) dopo il pareggio d'esordio al Nereo Rocco contro l'Albinoleffe (1-1) con gol di Lunardini ha subito la sconfitta in trasferta a Novara per 2 a 0 nella 2a giornata dove il tecnico Iaconi è stato espulso per proteste nel secondo tempo. Probabili Formazioni Per il tecnico teramano Iaconi probabile formazione schierata con un 4-4-2. Colombo tra i pali, Sabato, Scurto, Brosco e Malago' a completare la linea difensiva. Centrocampo con Testini e Toledo esterni e Lunardini e Matute centrali. In attacco Della Rocca e Marchi. Per il tecnicobiancazzurro Di Francesco appare scontato l’undici che affronterà gli alabardati che dovrebbe essere lo stesso che ha giocato ad Empoli, con Del Prete adattato a sinistra viste le indisponibilità di Mazzotta (impegnato con la nazionale under 21) e Petterini (infortunato). Davanti a Pinna giocheranno dunque Zanon, Olivi, Mengoni e Del Prete; a centrocampo Cascione, Nicco, Gessa e Soddimo, con Ganci e Sansovini in avanti. Squalificatio Tognozzi, infortunati Bonanni, Petterini e Stoian. Il nuovo arrivato Ariatti dovrebbe essere disponibile fra 10/15 giorni. Arbitro Arbitrerà il sig Palazzino di Ciampino Biglietti L'Us Triestina Calcio comunica che in occasione della gara di campionato Serie bwin TRIESTINA-PESCARA del 5 settembre 2010 i biglietti del settore ospiti (capienza 2.000) saranno in vendita al prezzo di € 16,00 cad + € 2,00 si prevendita dino a sabato 4 settembre alle 19 presso ipunti vendita index point/Best Union. La Delfino Pescara, invece, comunica che, essendo obbligatoria la tessera del tifoso per acquistare i biglietti del settore ospiti, coloro i quali hanno sottoscritto la Delfino Card e sono interessati ad acquistare il biglietto dovranno nella giornata di domani, venerdì 3 settembre, recarsi in sede del Pescara per ricevere la ristampa del certificato sostitutivo della Delfino Card (valido fino all'arrivo della carta stessa).
 
02/09/2010  SOLOPESCARA.COM

DISPONIBILI I TAGLIANDI PER TRIESTE A € 18 (E PER I SOLI POSSESSORI DELLA TdF)

dal sito ufficiale L'Us Triestina Calcio comunica che in occasione della gara di campionato Serie bwin TRIESTINA-PESCARA del 5 settembre 2010 i biglietti del settore ospiti (capienza 2.000) saranno in vendita al prezzo di € 16,00 cad + € 2,00 si prevendita fino a sabato 4 settembre alle 19 presso i punti vendita index point/Best Union. La Delfino Pescara, invece, comunica che, essendo obbligatoria la tessera del tifoso per acquistare i biglietti del settore ospiti, coloro i quali hanno sottoscritto la Delfino Card e sono interessati ad acquistare il biglietto dovranno nella giornata di domani, venerdì 3 settembre, recarsi in sede del Pescara per ricevere la ristampa del certificato sostitutivo della Delfino Card (valido fino all'arrivo della carta stessa). Questi i punti vendita Best Union: PESCARA Turacchio Andrea - Via Gran Sasso, 60 Fotottica Silvia D'Intino - Via B. Croce 191 CEPAGATTI Farmer's house - Via Dante Alighieri - 152 MONTESILVANO Back Up - Via Don Minzoni Snc PENNE Bar San Francesco - Piazza San Francesco Sacco Monica - Via Roma PIANELLA Supermarket Effegi - Via Trieste 46
 
01/09/2010  SOLOPESCARA.COM

SI ANTICIPA A VARESE E COL SASSUOLO

Di seguito il calendario degli anticipi e posticipi dalla quarta all’undicesima giornata di andata. Il Pescara giocherà l’anticipo della 5° giornata venerdì 17/9 a Varese e quello di sabato 9/10 in casa col Sassuolo, sempre alle ore 20.45. 4ª GIORNATA Venerdì 10 settembre 2010 ore 20.45 PADOVA – REGGINA Lunedì 13 settembre 2010 ore 20.45 CROTONE – MODENA 5ª GIORNATA Venerdì 17 settembre 2010 ore 20.45 VARESE – PESCARA Lunedì 20 settembre 2010 ore 20.45 SASSUOLO – VICENZA 6ª GIORNATA Venerdì 24 settembre 2010 ore 20.45 PIACENZA – SIENA Lunedì 27 settembre 2010 ore 20.45 MODENA – TRIESTINA 7ª GIORNATA Venerdì 1° ottobre 2010 ore 20.45 ASCOLI – LIVORNO Lunedì 4 ottobre 2010 ore 20.45 VARESE – NOVARA 8ª GIORNATA Sabato 9 ottobre 2010 ore 20.45 PESCARA – SASSUOLO Domenica 10 ottobre 2010 ore 12.30 FROSINONE – REGGINA Domenica 10 ottobre 2010 ore 20.45 ATALANTA – TORINO 10ª GIORNATA Lunedì 18 ottobre 2010 ore 19.00 PADOVA – CITTADELLA Lunedì 18 ottobre 2010 ore 21.00 EMPOLI – SIENA 11ª GIORNATA Venerdì 22 ottobre 2010 ore 20.45 NOVARA – VICENZA Sabato 23 ottobre 2010 ore 18.00 GROSSETO – LIVORNO
 
31/08/2010  SOLOPESCARA.COM

UN CALCIOMERCATO DA...SCHERZI A PARTE

Il mercato del Pescara non si chiude con l’atteso “botto”, ma dai movimenti effettuati possiamo dire piuttosto che è stata “un’implosione”! Non arriva nessuno in attacco e così si resta con soli 3 attaccanti vista la partenza di Inglese (che la società disse di preferire a Ciofani dopo esserselo fatto soffiare alle buste dalla Cisco) che non è stato rimpiazzato. Sfumato il sogno Brienza accasatosi al Siena, la società ha preferito non spendere più soldi (evidentemente qualcuno ha ancora la “ferita aperta” per le spese dello scorso anno) e non solo non si è riusciti a piazzare i calciatori in esubero quali Carboni, D’Alterio (l’acquisto di mercato di gennaio che ha giocato una sola partita) e addirittura Camorani (!), ma pur di dare via Romito, si è dovuto fare lo scambio di prestiti col Lanciano per Aquilanti….. Purtroppo non siamo su Scherzi a parte, è tutto vero. Artistico è andato in prestito alla Ternana, Vicentini al Brindisi a titolo definitivo, mentre per le giovanili dal Siena arriva il portiere Falso, classe 1994. Visti questi movimenti, la squadra ci sembra addirittura indebolita, speriamo naturalmente di sbagliarci e di essere smentiti sul campo. Resta un dato di fatto piuttosto singolare: lo scorso anno per la serie C avevano un parco attaccanti formato da Sansovini, Ganci, Zizzari e Inglese, quest’anno la serie B con ben 42 partite l’affronteremo con i soli Sansovini, Ganci e Maniero.
 
30/08/2010  SOLOPESCARA.COM

ARRIVA UN'ALTRA BUONA GARA: 0-0 AD EMPOLI

Un buon Pescara prende un importante punto sul difficile terreno di Empoli pareggiando 0 a 0 dopo un match giocato anche stavolta alla pari contro un avversario tra i più accreditati al salto di categoria e reduce dalla brillante vittoria di Frosinone. La gara è stata più vivace nel primo tempo dove l’Empoli ha creato alcune insidie alla difesa biancazzurra dove Pinna si è fatto trovare sempre impeccabile nelle conclusioni dei padroni di casa. Gli uomini di Di Francesco hanno ribattuto colpo su colpo ai toscani, ma sotto porta è mancato il guizzo decisivo. Il mister ha fatto scendere in campo l’undici che aveva pareggiato col Siena con Mazzotta, Soddimo e Ganci al posto di Petterini, Dettori e Maniero; da rimarcare anche stavolta la buona prova dei centrali di centrocampo Cascione e Nicco, oltre che a Pinna, Mazzotta e Soddimo, anche se nel complesso tutti sono stati in palla ed hanno confermato quanto di buono fatto vedere all’esordio. Ora ci aspetta un’altra trasferta in quel di Trieste dell’ex mister Ivo Iaconi, ma prima c’è da chiudere il mercato, possibilmente col botto: se arrivasse un rinforzo di spessore, questa squadra potrebbe davvero essere la rivelazione del torneo cadetto. Queste le formazioni scese in campo: Empoli: Handanovic, Gotti, Moro, Musacci, (dal 12’ st Valdifiori), Coralli, Cesaretti (dal 23' st Mchedlidze), Nardini (dal 34’ st Fanucchi), Stovini, Vinci, Fabbrini, Angella. A disposizione: Pelagotti, Dumitru, Tonelli, Soriano. All. Aglietti Pinna, Zanon, Mazzotta (dal 45’ st Del Prete), Mengoni, Olivi, Cascione, Nicco, Soddimo (dal 37’ st Verratti), Gessa, Sansovini, Ganci (dal 26’ st Maniero). A disposizione: Bartoletti, Semproni, Alcibiade, Zappacosta. All. Di Francesco Ammoniti: Moro (E), Cascione (P), Nicco (P) Angoli : 8 a 1 per il Pescara Minuti di recupero: pt 1, st 5
 
30/08/2010  SOLOPESCARA.COM

I CONVOCATI PER EMPOLI

Questi i 19 convocati da Di Francesco per il posticipo di stasera di Empoli: PORTIERI : Pinna, Bartoletti DIFENSORI : Del Prete, Zanon, Mazzotta, Olivi, Mengoni, Sembroni, Alcibiade, Capuano CENTROCAMPISTI : Gessa, Soddimo, Cascione, Nicco, Verratti, Zappacosta ATTACCANTI: Ganci, Maniero, Sansovini
 
29/08/2010  SOLOPESCARA.COM

ARRIVA ARIATTI, PARTONO DETTORI E INGLESE

Con una mossa un po' a sorpresa, la società effettua un'operazione di mercato col Chievo che porta in Veneto Dettori e Inglese in comproprietà e l'arrivo a titolo definitivo di Ariatti, così come riportato dal sito ufficiale, vedi sotto. Pertanto ora dovrà arrivare un altro attaccante, vista la partenza di Inglese che la società preferì a Ciofani (errore grossolano non averlo riscattato) perchè più giovane... dal sito ufficiale La Delfino Pescara comunica di aver acquisito a titolo definitivo le prestazioni sportive di Luca Ariatti, centrocampista del Chievo Verona, classe 1978 DETTORI E INGLESE AL CHIEVO VERONA La Delfino Pescara comunica di aver ceduto al Chievo Verona con la formula della compartecipazione i calciatori Francesco Dettori e Roberto Inglese.
 
29/08/2010  SOLOPESCARA.COM

2° GIORNATA: NESSUNO A PUNTEGGIO PIENO, TORO 0 PUNTI

In attesa del posticipo dei biancazzurri ad Empoli, siè giocato il secondo turno di campionato dove spicca il ritorno alla vittoria del Livorno e soprattto il secondo KO del Torino di Lerda. Nessuna squadra è a punteggio pieno. Novara - Triestina 2-0 (giocata giovedì) Siena - Reggina 2-1 Piacenza - Frosinone 1-1 Ascoli - Modena 1-1 Vicenza - Portogruaro 4-1 Crotone - Padova 1-1 AlbinoLeffe - Livorno 0-3 Sassuolo - Grosseto 1-1 Cittadella - Torino 2-1 Varese - Atalanta 0-0
 
27/08/2010  SOLOPESCARA.COM

VERSO IL POSTICIPO DI EMPOLI

In vista del posticipo di lunedì ad Empoli, i biancazzurri hanno svolto un’amichevole contro la formazione Berretti. Certe le assenze di Tognozzi (deve scontare ancora 3 turni di squalifica), Bonanni, Stoian Vitale e Petterini (infortunati) che sarà sostituito dal promettente nazionale Under 21 Mazzotta, mentre torneranno a disposizione sia Ganci che Soddimo. La gara di lunedì (inizio ore 19) sarà diretta da Doveri di Roma. Per quanto riguarda il mercato (si parla anche dell’interessamento di Ariatti del Chievo), ormai dovrebbero essere tutte definite nell’ultimo giorno di mercato le ultime operazioni, prima in entrata e solo dopo in uscita.
 
26/08/2010  SOLOPESCARA.COM

MERCATO: SPUNTA CIARAMITARO

Ultimi giorni di mercato e ultimi possibili colpi per le società che devono completare l'organico o piu' semplicemente fare felici i propri sostenitori. Secondo i quotidiani nazionali sarebbe ancora in corso la trattativa tra Pescara e Reggina per il passaggio in biancazzurro di Franco Brienza. L'attaccante, 31enne, con un lungo passato in serie A con Reggina e Palermo, sempre a detta della stampa sarebbe un pallino del patron DE Cecco. Tra i nomi di interesse biancazurro ci sarebbero poi quelli del 34enne centrocampista Giacomo Tedesco (ex Salernitana, Cosenza, Reggina e Bologna) e del terzino 29enne Antonino Rizzo (ex Perugia, Cremonese e Ravenna). Per il centrocampo di Di Francesco è spuntato ieri il nome di Maurizio Ciaramitaro tornato al Palermo dopo una discreta stagione al Bellinzona. Sul centrocampista palermitano ci sarebbero pero' altre squadre tra cui il Livorno. Altra opzione per Di Francesco potrebbe essere Perpetuini. Il ventenne centrocampista della Lazio Riccardo Perpetuini (sul quale la società biancoceleste punta molto, come ha dimostrato Reja in precampionato impiegandolo spesso) dovrebbe essere destinato a fare gavetta in B. Le notizie lo darebbero molto vicino alla Triestina ma alla finestra ci sarebbero anche Pescara e Vicenza, pronte a subentrare se l'affare con i giuliani non si concretizzasse. Per finire segnaliamo che Zappacosta potrebbe andarsene da Pescara. Per il centrocampista ventiduenne potrebbe concretizzarsi uno scambio con Arma del Cittadella ma anche un passaggio al Portogruaro. Ieri ripresa degli allenamenti. Assente Petterini, che si è sottoposto a controlli medici per l’infortunio muscolare di domenica scorsa: il terzino salterà sicuramente le prossime due trasferte, potrebbe tornare contro l’Atalanta. Bonanni ha lavorato a parte.
 
25/08/2010  SOLOPESCARA.COM

RIAPRE LA CAMPAGNA ABBONAMENTI

dal sito ufficiale Riparte domani, giovedì 26 agosto la campagna abbonamenti del Pescara e sarà possibile sottoscrivere l'abbonamento fino a mercoledì 8 settembre. Di seguito il dettaglio prezzi: CURVA NORD 135 CURVA NORD RIDOTTI 80 CURVA NORD FAMILY 20 TRIBUNA ADRIATICA 200 TRIBUNA ADRIATICA RIDOTTI 125 TRIBUNA ADRIATICA FAMILY 30 TRIBUNA MAJELLA 365 TRIBUNA MAJELLA RIDOTTI 200 TRIBUNA MAJELLA FAMILY 50 POLTRONISSIMA 495 POLTRONISSIMA RIDOTTI 385 POLTRONISSIMA FAMILY 100 Il RIDOTTO BAMBINI è VALIDO PER I bambini NATI DOPO IL 01/01/2000 (al fine di consentirne la registrazione ai sensi dall’attuale normativa ) I biglietti ridotti sono validi per le donne, i ragazzi nati dal 01/01/1996 al 31/12/1999, per gli over "65" e per gli invalidi appartenenti alle Seguenti categorie: ANMIL, ANMIG, ENS, UNMS E ANMIC; POTRANNO USUFRUIRE DELL'ABBONAMENTO FAMILY I COMPONENTI DEL NUCLEO FAMILIARE (risultante da uno "stato di famiglia") DI UN TITOLARE DI UN ABBONAMENTO INTERO La vendita degli abbonamenti e, dunque la sottoscrizione della Delfino Card sarà presso: 1. Tabaccheria Camaioni (via B. Croce – Pescara) 2. Copybetservice (Via Largo Madonna – Pescara Colli) 3. Tabaccheria Omar De Simone (Corso Umberto I – Montesilvano) 4. Tabaccheria Paolini (Via Rio Sparto – Pescara) 5. Caffè Time Out (Corso Umberto I – Montesilvano) 6. Caffè New Midas (Viale Pepe - Zona Stadio - Pescara) Cosa occorre: Codice fiscale Documento d'identità 2 fototessera Petr i problemi di stampa sulle tessere già rilasciate: TESSERE 25.08.2010 La Delfino Pescara si scusa per i disagi arrecati a tutti i tifosi in questa prima fase della campagna abbonamenti. Ci teniamo a precisare tuttavia che gli errori di battitura sono da attribuire agli operatori dei punti vendita e la mancata o parziale stampa al malfunzionamento tecnico delle stampanti. Come società ci siamo attivati immediatamente per garantire una dignitosa assistenza post vendita per venire incontro alle esigenze di tutti i nostri abbonati: li ringraziamo per la pazienza e per la forte passione che dimostrate da sempre verso i colori biancazzurri. Di seguito alcune soluzioni per voi: CODICE A BARRE ILLEGIBILE: Recarsi in sede da giovedì 26 agosto a sabato 28 agosto (giovedì e venerdì 9.30-13.15/16-20 e sabato solo mattina dalle 9.30 alle 12.45) e la tessera verrà stampata nuovamente. Qualora l'intestatario nn potessere recarsi in sede può con delega scritta inviare un suo incaricato. ERRORE DI BATTITURA: Recarsi in sede da giovedì 26 agosto a sabato 28 agosto (giovedì e venerdì 9.30-13.15/16-20 e sabato solo mattina dalle 9.30 alle 12.45), vi sarà rilasciato un modulo bookingshow che attesta il cambio del nominativo. Tale modulo, accompagnato dall'abbonamento in originale certifica la validità del titolo poiché sul led del tornello apparirà il nome corretto. TESSERE SENZA GRAFICA CAMPAGNA: Da lunedì 31 agosto e fino a venerdì 3 settembre (dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20) se lo desiderate, chi ha ricevuto la tessera "bianca" quella senza il logo della campagna abbonamenti potrà riportarla in sede per permettere a un nostro incaricato la stampa su di essa.
 
25/08/2010  SOLOPESCARA.COM

AD EMPOLI SOLO CON LA TESSERA...DEL TIFOSO

Cosi’ come stabilito dall’Osservatorio Nazionale sulle manifestazioni sportive con determinazione n°31, l’Empoli Fc SpA comunica che i biglietti per assistere alla gara Empoli Fc vs Delfino Pescara 1936 del 30 agosto 2010 alle 19 valida per il campionato Serie Bwin Stagione 2010/11 saranno messi in vendita con le seguenti modalita’: La vendita del settore ospiti (curva sud) iniziera’ da martedi’ 24 agosto alle 15.30 in tutti i punti vendita TicketOne e terminera’ alle 19 di domenica 29 agosto 2010 ai soli possessori della Tessera del Tifoso (non e’ sufficiente l’esibizione del tagliando sostitutivo provvisorio). Il costo è di € 11,50. La vendita dei tagliandi per tutti i settori diversi da quello ospite (curva sud) iniziera’ giovedi’ 26 agosto alle 10 in tutti i punti vendita TicketOne ed e’ riservata ai soli residenti nella regione Toscana. L’Osservatorio Nazionale sulle manifestazioni sportive sempre con determinazione n°31 ha stabilito il divieto di vendita di tagliandi attraverso siti internet e l’incedibilita’ del biglietto. Dalle suddette prescrizioni sono esenti i possessori della “tessera del tifoso” rilasciata in maniera conforme alla normativa di settore.
 
24/08/2010  SOLOPESCARA.COM

POSTICIPO: TORINO-VARESE 1-2

Il Varese ha battuto il Torino 2-1 nel posticipo della prima giornata di serie B. Di Buzzegoli al 14' e Pereira al 35' le reti per i lombardi, di Obodo al 45' il gol granata. Vittoria a sorpresa del Varese nel posticipo della prima giornata di serie B! A farne le spese il Torino dell'ex tecnico biancazzurro Lerda. Si può comunque dire che sia stata una vittoria meritata per gli uomini di Sannino, che hanno costruito le azioni più pericolose. Al Torino è mancato qual cosina in avanti, pesa l’assenza di Bianchi. Il Varese conferma così le sue ambizioni di ‘‘matricola terribile’’.
 
23/08/2010  SOLOPESCARA.COM

I PROGRAMMI TV DEDICATI AL PESCARA

dal sito ufficiale Riparte il campionato e riparte anche la stagione televisiva legata alle vicende calcistiche biancazzurre. Questa sera riparte Pescara Channel alle 21 su Tv6 e Sky 910. Presentano il giornalista Sergio Cinquino con il supporto del tecnico Bruno Pace. In studio Roberta Valerio. Venerdì sempre su Tv6 - Sky 910 alle 21 Enrico Rocchi presenterà Replay. Su rete8 approfondimenti tutti i giorni dalle 14.30 e dalle 19.50, prima di ripartire nelle prossime settimane con una ricca programmazione dedicata allo sport e al Pescara.
 
23/08/2010  SOLOPESCARA.COM

IL PESCARA DOMINA IL SIENA MA E' SOLO 1-1: CRONACA E TABELLINO

Comincia bene il campionato del Pescara. I biancazzurri davanti a quasi 12mila spettaori danno spettacolo e costringono al pareggio il Siena, neoretrocessa dalla A e una delle squadre più accredita della serie B. I bianconeri passano in vantaggio nel primo tempo, ma sono raggiunti nella ripresa da Sansovini che festeggia con un gol la gara del ritorno nella cadetteria. Nella prima frazione i biancazzurri dominano la gara con i bianconeri impegnati a contenere e ad abbassare i toni. Il Pescara ben messo in campo con un super Cascione ha creato e sprecato diverse occasioni da gol, tra cui due pali colpiti entrambi nel primo tempo: il primo legno lo centra Mengoni deviando, nella mischia, la palla con la coscia a pochi passi da Coppola; il secondo palo lo trova Sansovini che dai 25 metri fa partire un gran tiro che ammutolisce l'Adriatico. La palla centra il palo e rimbalza sulla nuca di Coppola finendo fuori. Poi alla fine del primo tempo, il gol dei bianconeri di Antonio Conte, gela i 12 mila dell'Adriatico. Punzione di Caraobbio dalla trequarti di destra, intervento scomposto di Mengoni e Mastronunzio batte Pinna da due passi con la testa. Per il Pescara comincia un secondo tempo tutto in salita e all'attacco. Il tecnico biancazzurro prova quindi a sostituire Dettori per Verratti e Inglese per Maniero. La squadra di Di Francesco spinge e trova il gol al 36' con Sansovini su assist di Verratti. Il folletto, da centro area, crossa morbido per il bomber romano defilato sulla destra tagliando fuori 5 avversari. Il numero 9 biancazzurro in mezza rovesciata scarica di sinistro sul primo palo battendo Coppola. Esplode l'Adriatico. Nel finale i biancazzurri sfiorano il gol della vittoria con Gessa, ma Rossi manda in angolo. In generale ottima la prestazione di tutti i biancazzurri. Cascione e Sansovini su tutti per impegno e risultati. Nel primo tempo ottima prestazione di Petterini che finchè tiene è un'autentico muro sulla difensiva sinistra. Poi uno stiramento lo costringe fuori sostituito da Mazzotta. Gessa determinato ma impreciso. Da segnalare il debutto in B per Verratti e Inglese. Doveva essere una gara in cui all'inizio il pari sarebbe stato d'oro, a fine gara i rimpianti sono tanti per aver dominato per 90 minuti una delle pretendenti al ritorno in A: continuando a giocare come ieri, questa squarda potrà arrivare lontano, specie se verrà puntellata con un paio di innesti di spessore. Anche l'Adriatico, nonostante una campagna abbonamenti non scintillante (2299 tessere), ha fatto sentire la sua presenza incitando la squadra dal primo all'ultimo minuto. All'ex Calaio' non è stata perdonata l'esultanza dopo il gol su rigore di Pescara-Napoli di qualche anno fa. L'ex arciere biancazzurro è stato riempio di fischi dal primo all'ultimo minuto. Eusebio Di Francesco (allenatore Pescara): Faccio i complimenti ai miei ragazzi che hanno giocato un incontro di altissimo livello. A un certo punto ero convinto di vincere, e ai punti lo avremmo meritato. Verratti? Mi sono piaciuti tutti i ragazzi, abbiamo rimontato mandando in campo un 90 un 91 e un 92. Punto molto sui giovani quest’anno. Fabrizio Lucchesi (Direttore Generale Pescara): E’ stata una bella partita, un buon esordio in serie B, dove se concedi 2 occasioni da gol, te ne fanno uno. Sono contento per come il mister ha interpretato la partita, e per gli applausi dei nostri tifosi nel finale. Antonio Conte (allenatore Siena): Il Pescara ci ha dato il benvenuto in questa serie B. Erano 7 anni che il Siena non scendeva di categoria. Prendiamoci questo punto e pensiamo a lavorare. Emanuele Calaiò (attaccante Siena): Oggettivamente il Pescara ha fatto meglio di noi e avrebbe meritato di più. I fischi del pubblico biancazzurro? Mah, non so, io qui credo di aver fatto bene. Ma fa parte del gioco, vado avanti. TABELLINO PESCARA (4-4-2): Pinna, Zanon, Petterini (39' pt Mazzotta), Cascione, Mengoni, Olivi, Sansovini, Gessa, Dettori (27' st Verratti), Nicco, Maniero (15' st Inglese). A disposizione: Bartoletti, Sembroni, Del Prete, Zappacosta. Allenatore: Eusebio Di Francesco SIENA (4-4-2): Coppola, Vitiello, Mastronunzio (31' st Marrone), Reginaldo (16' st Sestu), Calaiò (37'st Larrondo), Rossetti, Carobbio, Troianiello, Terzi, Rossi, Bolzoni. In panchina: Iacobucci, Odibe, Danti, Immobile. Allenatore: Antonio Conte ARBITRO: Tozzi di Roma RETI: 42' Mastronunzio, 36'st Sansovini SERIE B 2010-2011, PRIMA GIORNATA - Atalanta-Vicenza 2-0 (giocata venerdì) - Frosinone-Empoli 2-3 - Grosseto-Ascoli 0-0 - Livorno-Sassuolo 0-4 - Modena-Piacenza 1-0 - Padova-Novara 1-1 - Pescara-Siena 1-1 - Portogruaro-Cittadella 2-0 - Reggina-Crotone 0-0 - Triestina-Albinoleffe 1-1 - Torino-Varese (lunedì ore 20.45)
 
21/08/2010  SOLOPESCARA.COM

BRIENZA E CODREA ULTIME VOCI

Tra squalifiche e infortuni importanti il Pescara si ritrova ad iniziare il campionato di B in piena emergenza e con un calendario iniziale da brividi. L'ultima tegola caduta a centrocampo dopo Bonanni si chiama Stoian. Il giovane rumeno ha riportato la frattura della clavicola e ne avrà almeno per due mesi. Pensando dunque all'organico e alla mega squalifica che deve scontare Tognozzi il Pescara ha di che preoccuparsi. Gli avversari iniziali non faranno certamente sconti e Di Francesco e compagni potrebbero ritrovarsi a poche giornate dall'inizio a scontare un handicap di punteggio che potrebbe condizionare l'intera stagione. Tutti si aspettano quindi una reazione dalla società e soprattutto dal suo presidentissimo in sede di mercato. Tanti (e forse troppi) i noi circolati sulla stampa e sui siti internet accostati al Pescara. Gli ultimi che circolano sono quelli del centrocampista 29enne rumeno Paul Constantin Codrea (del Siena) e dell'attaccante 31enne Franco Brienza (della Reggina). Il direttore generale del Pescara, Fabrizio Lucchesi, a TMW parla dell'interesse del club abruzzese per Franco Brienza: "Il giocatore ci piace, ma posso dire che come piace a noi piace anche alle altre di B. E' un giocatore al di fuori della nostra portata. Paul Codrea, attualmente in forza al Siena, ma che non fa parte del progetto di Conte, potrebbe effettivamente passare al Pescara. Finora tutti i giocatori nel ruolo seguiti non sono arrivati, da qui sarebbe nato l'interesse per il 29enne rumeno. Un contatto fra le due dirigenze c'è stato dunque l'affare può andare in porto.
 
21/08/2010  SOLOPESCARA.COM

INIZIA IL CAMPIONATO DI B: ATALANTA-VICENZA FINISCE 2 A 0

Il campionato di serie B 2010-2011 è iniziato con una netta vittoria dell'Atalanta sul Vicenza, 2-0 nell'anticipo della prima giornata. Bergamaschi in vantaggio già al 4' con un colpo di testa di Pettinari, poi Ardemagni al 14' sbaglia un rigore dopo essere stato trattenuto da Zanchi. Al 32' altro fallo in area ai danni di Bellini sanzionato con la massima punizione: dal dischetto Tiribocchi firma il 2-0. Nella ripresa il Vicenza attacca, ma l'Atalanta resiste grazie anche alle decisive parate di Consigli.
 
21/08/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA: CHIUDE CON UN FLOP LA CAMPAGNA ABBONAMENTI

Dopo la promozione e l'ottimo risultato ottenuto con il numero degli abbonati nella scorsa stagione (5500) i dirigenti del Pescara si aspettavano entusiasmo e partecipazione. I risultati pero' parlano chiaro: Flessione superiore al 50% degli abbonamenti. Risultati deludenti e le cause sono tante. oltre ai media, è stato introdotto lo strumento della tessera del tifoso di cui si è tanto parlato. Una novità che sta facendo di fatto crollare gli abbonamenti di tanti club, specialmente nel settore della curva, per antonomasia il covo del tifo più folcloristico, accalorato, estremo. Gli ultras dei club organizzati hanno già detto no alla tessera del tifoso e di conseguenza anche all'abbonamento. Anche a Pescara i tifosi organizzati hanno detto no alla tessera e fino alla chiusura della campagna abbonamenti di ieri sera erano stati venduti poco più di 2mila abbonamenti. Abbonamenti venduti per il settore distinti e tribuna, pochissimi quelli di curva nord. La tessera del tifoso è certamente il motivo principale ma sulla pesantissima flessione pesano forse altre scelte societarie non condivise dai tifosi. Dopo la promozione e le parole a caldo del patron De Cecco in molti si aspettavano un mercato estivo importante. In realtà la società ha pensato soprattutto a sfoltire facendolo oltretutto in modo discutibile (Coletti-Ciofani). Alle tante partenze non è seguita la classica bomba di mercato o se vogliamo i o il personaggio di categoria in grado di dare identità e risonanza mediatica ad una formazione. La Delfino Pescara ha deciso di puntare sui giovani e sul futuro. Forse molti tifosi (soprattutto dopo i tre schiaffi di bergamo) sanno che il lungo campionato di B richiede una base piu' solida sulla quale poi inserire i giovani talenti. Per finire i tifosi del Delfino non hanno certo gradito l'aumento generale dei prezzi dei biglietti. Pensate che alla prima gara di campionato il Pescara è la seconda società che ha i prezzi più alti di curva (14 euro) come la Triestina, mentre i tifosi di curva del Grossetto dovranno sborsare 15 euro e mezzo per il biglietto. Tutte le altre società invece per facilitare l'afflusso dei tifosi hanno fissato il prezzo a 10 euro. Impossibile evitare una pesante polemica sul rincaro dei biglietti e anche degli abbonamenti che incide sull'umore generale. Al di là della contestatazione alla tessera, se il Pescara avesse tenuto i prezzi dei biglietti e degli abbonamenti un pochino più bassi magari avrebbe certamente ottenuto risultati migliori. Per finire aggiungiamo che anche, calendario alla mano, il Pescara avrebbe dovuto incentivare l'afflusso dei tifosi allo stadio in ogni modo. Nelle prime giornate di campionato i biancazzurri affronteranno formazioni piu' quotate alla promozione e un avvio deludente potrebbe mettere la parola fine nel rapporto d'amore tifosi-società.
 
20/08/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-SIENA

Avvio in salita per la matricola Pescara, che nelle prime sei giornate di campionato affronterà quasi tutte le favorite del torneo (Siena, Empoli, Atalanta, e Torino). Subito una partita casalinga per la squadra di mister Di Francesco, che all’Adriatico affronterà alla prima giornata l'ambizioso Siena di Antonio Conte. Biancazzurri al nastro di partenza con i segni ancora evidenti dei tre schiaffi ricevuti in mezz'ora di gioco a Bergamo. Il primo impatto con un avversario di pari categoria, in Coppa Italia, è stato peggiore di quel che ci si potesse attendere. Tre gol il tecnico Di Francesco non li aveva mai subiti con il Pescara e la sconfitta maturata soprattutto nel primo tempo di Albinoleffe-Pescara porterà certamente conseguenze sulla disposizione tattica nella prima di campionato. Probabile il tecnico, contro il Siena, interromperà gli esperimenti con il 4-3-1-2 e tornerà al vecchio caro 4-4-1-1 già schierato nella ripresa a Bergamo, con Maniero e Sansovini davanti, Cascione e Dettori in mediana e Gessa e Nicco sugli esterni. Un tipo di squadra sicuramente più compatta, probabilmente più solida, con meno fronzoli. Ma le difficoltà iniziali non saranno solo dovute al valore degli avversari ma anche alle assenze importanti tra i biancazzurri. Assenti per sqaulifiva Ganci, Tognozzi e Soddimo. Bonanni, Vitale e Stojan, infortunati. Olivi e i colleghi della difesa biancazzurra dovranno vedersela con la super coppia-gol Mastronunzio-Calaiò, supportata sugli esterni dal brasiliano Reginaldo e dal giovane Troianello. Per Mister Conte unico indisponibile David Mounard che si è bloccato nell'ultimo allenamento prima della partenza per Pescara. Il Siena è reduce dalla vittoria in Coppa Italia contro la Ternana per 2 a 0 con reti di Reginaldo e Carobbio e nella pima di campionato cercherà certamente di espugnare l'Adriatico per iniziare l'annunciata risalita in A. Convocati Ecco la lista completa dei convocati per il Siena: Coppola, Iacobucci, Marcone, Rossi, Odibe, Rossettini, Mannini, Terzi, Vitiello, Marrone, Carobbio, Bolzoni, Pettinari, Sestu, Mounard, Reginaldo, Troianiello, Danti, Calaiò, Immobile, Larrondo, Mastronunzio. Scontano una giornata di squalifica Codrea, Del Grosso, Ficagna Arbitro Sarà il Sig. Riccardo Tozzi di Ostia Lido a dirigere Pescara-Siena. Nato a Roma nel 1975, della sezione di Ostia Lido non ha nessun precedente con il Pescara. Il suo esordio in serie B risale al 30 agosto del 2008 in occasione della partita Treviso-Ancona (2-2). precedenti 14 incontri in totale tra Pescara e Siena a partire dalla serie B dela stagione 1941-42. 14 gli incontri in campionato di cui 6 nella serie cadetta e 7 in serie C. Un solo precedente in Coppa Italia il 17 aosto 2000 quando, nel girone 6, Siena-Pescara finì 2 a 2 (reti di Tiribocci, Arcadio, Giampaolo e Tisci). Il primo incontro assoluto risale alla 9a di andata della serie B disputata il 21 dicembre 1941. Il Pescara di Ferrero si impose per 1 a 0 grazie ad un'autorete di Dei al 62' della ripresa. L'ultimo incontro tra le due squadre risale all'11 marzo 2001. Nella 7a di ritorno Pescara-Siena termino' 0-0. Il computo totale tra campionato e coppa italia è a favopre dei biancazzurri con 6 vittorie 6 pareggi e 4 sconfitte. Per quanto riguarda le gare casalinghe in campionato il Pescara non ha mai perso contro il Siena vincendo ben 5 volte su 7 con 2 pareggi rimanenti. Protagonisti Massimo Ganci Contro il Siena resterà fuori per squalifica (con lui anche Tognozzi e Soddimo). «Purtroppo dovrò aspettare la seconda giornata - dice Ganci, 29 anni a novembre - ma mi auguro di partire con la stessa marcia dello scorso finale di stagione. La scorsa estate un infortunio ad un piedi mi ha condizionato, ritardando il mio inserimento. Stavolta spero vada tutto bene e possa cominciare come ho chiuso lo scorso giugno». Emanuele Calaio' «Sappiamo che contro l’Albinoleffe loro erano ancora un po’ ”mascherati”, con diversi giovani in campo dal 1’. Sono una buona squadra per la categoria, e giocano la prima in casa dopo la promozione: faranno di tutto per metterci in difficoltà e noi stiamo preparando la partita per non farci sorprendere. Ma sappiamo già che non sarà facile: in questo campionato nessuno è al sicuro, neanche chi scende dalla serie A». Antonio Conte “E’ arrivata l’ora di partire, stiamo lavorando da oltre un mese e mezzo e finalmente siamo pronti per confrontarci con il campionato. C’è ancora da lavorare, ma la squadra è a buon punto sotto ogni punto di vista”. E’ quanto ha affermato l’allenatore bianconero Antonio Conte nella conferenza stampa di presentazione di Pescara-Siena, prima della partenza per l’Abruzzo. “Affrontiamo una squadra neopromossa che viaggia sull’onda dell’entusiasmo ed ha un gruppo valido – ha detto Conte – ma noi sappiamo già che quest’anno dovremo fare la nostra partita contro ogni avversario e in ogni campo. In molti ci indicano tra i favoriti, dobbiamo prenderci le nostre responsabilità e giocare sempre al massimo”. Conte ha poi risposto a una domanda sulle assenze: “Non guardo mai a chi non c’è, anche perché sarebbe ingiusto nei confronti di chi ho a disposizione. Abbiamo un gruppo valido che saprà farsi valere”. E allora, spazio all’esordio in campionato: “Dovremo essere umili e combattivi, non ci facciamo ingannare dalle critiche che hanno colpito il Pescara dopo la sconfitta con l’Albinoleffe. In un campionato equilibrato come questo, tutte le partite sono importanti e conquistare punti non fa bene solo alla classifica ma aumenta anche fiducia e autostima”. Prezzi POLTRONISSIMA €. 35,00= prev. €. 3,50= Ridotti €. 25,00= prev. €. 2,50= TRIBUNA MAIELLA €. 22,50= prev. €. 2,50= Ridotti €. 15,00= prev. €. 1,50= TRIBUNA ADRIATICA €. 17,50= prev. €. 1,50= Ridotti €. 12,00= prev. €. 1,50= CURVA NORD €. 12,50= prev. €. 1,50= Ridotti €. 8,00= prev. €. 1,00= CURVA SUD (Settore Ospiti) €. 12,50= prev. €. 1,50= Riduzione bambini* €. 1,00= prev. €. 1,00= * per tutti i settori (CON ESCLUSIONE DEL SETTORE OSPITI). I biglietti ridotti valgono per: le donne, gli over 65 anni, i nati tra il 1/1/1995 e il 31/12/1999 e gli invalidi iscritti alle seguenti categorie: ANMIL, ANMIG, ENS, UNMS e ANMIC. Il “ridotto bambini” è valido per i bambini nati dal 1/1/2000 in poi. Ricordiamo che la vendita dei tagliandi per il settore ospiti è riservata ai soli possessori della tessera del tifoso.
 
19/08/2010  SOLOPESCARA.COM

CARLO CAMILLI AL PESCARA GRECO AL PADOVA

Secondo quanto riportato dal sito ufficiale della lega di serie B il Portiere Carlo Camilli (26 anni a ottobre) sarebbe stato ceduto dall'Ascoli a titolo definitivo al Pescara. Il portiere nato a Umbertide (PG) il 02/10/1984 ha esperienze in C2 con SANSOVINO e COLLIGIANA ed era già a Pescara in Prova. Sarà lui dunque a completare l'estrema rosa difensiva dei biancazzurri assieme a Salvatore Pinna e a Gabriele Bartoletti. Si attendono in queste ore sviluppi importanti sia in uscita che in entrata con Leandro Greco dalla Roma su tutti. In biancazzurro prenderà il numero 13. Leandro Greco alla fine ha scelto Padova. Il centrocampista della Roma ha detto no al Pescara definitivamente: Greco ha preferito avvicinarsi alla famiglia della moglie, veronese. Le attenzioni della società adesso sono tutte rivolte al rumeno Paul Codrea, 29 anni, del Siena. Codrea è sul mercato ma tra lui e il Delfino ci sono due ostacoli: l’ingaggio (600mila euro l’anno) e la possibilità di giocare ancora in A.
 
18/08/2010  SOLOPESCARA.COM

PER IL PESCARA IL MERCATO NON E' ANCORA CHIUSO

Dopo la disfatta di Bergamo non è solo il modulo tattico a finire sul banco degli imputati. Il 4-3-1-2 con Verratti non ha dato i risultati sperati ma non è certo colpa del giovane centrocampista. La società sembra finalmente aver capito che la serie B non è la Lega Pro. Senza colpevolizzare nessuno, soprattutto i giovani che devono essere utilizzati al momento giusto, urgono interventi e correttivi sia tattici che di organico. Per questo già a breve potrebbero essrci i tanto attesi colpi di mercato che tanti attendevano. Ieri Lucchesi, Delli Carri e Di Francesco si sono incontrati in sede per fare il punto della situazione e probabilmente stabilire quali obiettivi di mercato centrare. Nell'agenda dovrebbero essrci un centrocampista e un esterno ma non è escluso che ci sia interesse anche per un difensore e un portiere. Con la Roma c'è intesa di massima sul prestito del centrocampista Leandro Greco (1986). Si cerca anche un esterno sinistro per completare la linea di centrocampo anche in considerazione dell'indisponibilità per infortunio di Bonanni. Per difendere pali, i nomi circolati negli ultimi giorni sono quelli di Cristian Puggioni della Reggina e quello di Ivan Pelizzoli, classe 1978, del Lokomotiv Mosca, l'anno scorso all'Albinoleffe. Il club russo potrebbe anche partecipare al pagamento dell'ingaggio. Per la difesa sembrava possibile l'approdo in biancazzurro dell'estremo difensore Emanuele Concetti (32), ma nelle ultime ore ci sarebbe stata una brusca frenata nella trattativa. Ci sarebbero voci anche di un interessamento del Pescara per l'attaccante del Bologna Marco Bernacci seguito anche da Grosseto e Livorno. In ogni caso tutto è sempre condizionato dallo sfoltimento della rosa. Restano sul mercato Camorani, D’Alterio, Carboni, Artistico, Romito e Vitale. Pomate alla Nocerina l difensore Marco Pomante (27) passa dal Pescara alla Nocerina (ripescata in Prima Divisione Lega Pro) a titolo temporaneo. Ad annunciarlo è la stessa società abruzzese sul proprio sito ufficiale. Lo scorso anno, il centrale ha totalizzato 28 presenze, mettendo a segno una rete con la maglia dell'Andria. Notiziario Ieri pomeriggio ripresa degli allenamenti al Poggio. Tutti disponibili eccetto Bonanni. Per Maniero massaggi prima della seduta, ma nessun problema. Domenica prossima saranno fuori per squalifica Tognozzi (4 turni), Soddimo e Ganci (un turno). Biglietti per il Siena Domenica, alle 20 e 45, c’è la prima giornata di Bwin: all’Adriatico-Cornacchia arriva il Siena. Questi i prezzi: Poltronissima 35 euro prevendita 3,50), rid. 25; Tribuna Maiella 22,50 (prev. 2,50), rid. 15; Tribuna Adriatica 17,50 (prev. 1,50), rid. 12; Curva nord 12,50 (prev. 1,50), rid. 8; Curva Sud (ospiti) 12,50; bambini 1 euro per tutti i settori. Fino a ieri gli abbonamenti non avevano superato la soglia delle 2mila tessere
 
15/08/2010  SOLOPESCARA.COM

IL PESCARA ESCE DALLA COPPA ITALIA

All'esordio in una gara ufficiale il Pescara trova l'Albinoleffe di Mondonico in Coppa Italia. La gara si chiude con un passivo di tre reti a zero per Di Francesco e i suoi. I bergamaschi aprono il festival del gol al 15' pt grazie ad un rigore concesso da Nasca di Bari per un fallo di Olivi (ammonito) su Foglio. Pescara alla ricerca del gioco e del pareggio offre il fianco e altro ai padroni di casa che si concedono una doppietta con Torri. Il tecnico biancazzurro nel secondo tempo archivia il rombo, tornando al 4-4-2 mitigando la disfatta di Bergamo con il gol della bandiera. Unica nota positiva il gol del giovane Maniero su cross di Gessa. tabellino Albinoleffe-Pescara 3-1 (3-0) ALBINOLEFFE (4-4-2): 28 LAYENI, 10 BOMBARDINI (36' st MIANO), 11 FOGLIO (4 GERONI), 14 GARLINI, 15 MARTINEZ, 16 LUONI, 17 CISSE, 32 TORRI, 58 HETEMAJ, 77 PICCINNI, 79 REGONESI (35' BOMBARDINI). A Disposizione: 1 TOMASIG 4 GERONI, 7 CIA, 9 GROSSI, 13 MAINO, 23 MOMENTE', 29 GIRASOLE All. MONDONICO PESCARA (4-3-1-2): 1 PINNA, 2 DEL PRETE, 3 PETTERINI, 4 CASCIONE, 5 MENGONI, 6 OLIVI, 20 GESSA, 21 DETTORI, 92 VERRATTI (1 st STOIAN), 91 INGLESE (1 st MANIERO), 9 SANSOVINI (22' st GANCI) A disp: 84 BARTOLETTI, 17 SEMBRONI, 19 MAZZOTTA, 22 NICCO, 39 STOIAN, 99 MANIERO, 11 GANCI All. DI FRANCESCO reti: 16' pt Cisse, 43' pt e 44' pt Torri - 4' st Maniero ARBITRO: Nasca di Bari (Posado, Fortarezza; Lanza). Ammoniti: Olivi, HETEMAJ, , GANCI
 
15/08/2010  SOLOPESCARA.COM

LA SERIE B IN TV: QUESTE LE OFFERTE

La frammentazione delle gare per i diritti televisivi, gli impegni lavorativi, la distanza e le tante altre limitazioni del viminale costringono tanti tifosi a ripiegare dietro uno schermo. La babele delle gare in Tv a pagamento e non è servita in tutte le salse ma attenzione non sempre la partita del cuore è compresa nell'abbonamento! Cercando di far cosa utile ai tanti che intendono seguire il Pescara in Tv per tutta o parte della stagione abbiamo provato a fare un sunto di tutte le offerte avvertendo sin da ora che ogni gestore ha offerte e promozioni limitate e soggette a variazioni. In ogni caso invitiamo tutti gli interessati a contattare i fornitori di servizi prima di sottoscrivere un contratto o acquistare un pacchetto perchè le informazioni riportate di seguito sono, come già detto, indicative. SkY offerta La nuova serie Bwin 2010-11 sarà trasmessa in pay per view sia sul satellite di Sky sia sul digitale terrestre grazie a Dahila Tv. Queste le offerte: Sky sarà l'unica tv italiana a proporre in diretta tutte le partite della Serie bwin 2010/2011. L'anticipo del venerdì sarà proposto su Sky Sport 1 HD, con pre e post partita, mentre tutte le gare del sabato pomeriggio e il posticipo del lunedì saranno in diretta in modalità pay-per-view sui canali Calcio di Sky. Inoltre, su Sky, saranno trasmessi anche eventuali Play Off e Play Out che decreteranno promozioni e retrocessioni. In occasione dei big match, solo le telecamere Sky potranno accedere agli spogliatoi delle squadre poco prima dell'avvio delle partite e offrire interviste a caldo ai protagonisti nell'intervallo tra i primi e i secondi tempi e, direttamente sul terreno di gioco, a fine partita. Inoltre, al termine delle partite del sabato (dalle ore 17.45 e fino alle ore 20.00), appuntamento con "Gol Parade Serie B", il "90° minuto fai da te": con un semplice clic sul tasto verde del telecomando, si potranno scegliere, in una schermata che conterrà le partite appena concluse, gli highlights del match preferito. Vi si potrà accedere da Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD, Sky SuperCalcio HD e dai Canali Calcio che hanno trasmesso le partite. Il servizio sarà disponibile per gli abbonati ai pacchetti Sport e Calcio e per coloro che avranno acquistato il "Weekend Serie B" o il "Season Ticket Serie B". Anche su Sky Sport24, l'all news sportivo di Sky, aggiornamenti continui sulla Serie bwin con interviste esclusive, collegamenti in diretta per tutte le notizie dell'ultimora e le conferenze stampa. Anche quest'anno sarà l'abbonato a decidere cosa vedere: la Singola Partita, comprese quelle disputate in anticipo e in posticipo, avrà il costo di 6 euro (Iva Inclusa) e sarà acquistabile esclusivamente tramite il servizio Sky Primafila. Il "Weekend Serie B": con 8 euro (Iva inclusa) si potrà acquistare, esclusivamente su Sky Primafila, l'anticipo del venerdì, tutte le partite del sabato pomeriggio con l'aggiunta del servizio Diretta Gol (ping pong in diretta dai campi in cui si gioca in contemporanea, il sabato pomeriggio e nei turni infrasettimanali) e il posticipo del lunedì sera. (Nelle prime due giornate di campionato, con il "Weekend Serie B" sarà possibile vedere tutti i match in programma il venerdì e il posticipo del lunedì). SkY in sintesi: Necessario avere una parabola, decoder e una card Sky (costo totale installazione compresa 30 €) Necessario abbonarsi con importo minimo mensile di circa 29 €; Vengono trasmesse tutte le partite! Le partite possono essere acquistate singolarmente prima dell'evento; E' disponibile ancora per pochi giorni l'offerta "Season Ticket Serie B" a 99 € che è certamente la migliore offerta attualmente disponibile per la TV a pagamento. DAHILA offerta Nuovi sport in esclusiva dal rugby al volley femminile, programmi inediti e un nuovo di team di giornalisti e conduttori guidato da Maurizio Biscardi e Massimo Caputi: è l'offerta presentata da Dahlia Tv per la prossima stagione. La piattaforma pay-tv sul digitale terrestre propone un parterre di ospiti di primo piano nei programmi dedicati al calcio il sabato e la domenica: Stefano Bettarini, Pasquale Bruno, Alberto Di Chiara, Angelo Di Livio, Gianni Di Marzio, Claudio Gentile, e la collaborazione del direttore del Guerin Sportivo, Matteo Marani. Su Dahlia Sport e sui cinque canali dedicati al calcio andranno in onda tutti gli anticipi e posticipi e tutte le partite in casa e fuori casa di Sampdoria, Cagliari, Chievo, Cesena, Udinese, Lecce, Catania e Parma. Tra le grandi novità della stagione, inoltre, la prima tv tematica, PalermoChannel. In esclusiva sul digitale terrestre, Dahlia trasmetterà anche l'intero campionato di Serie B: anticipi, posticipi e tutti i gol della giornata in Dahlia Super Mosaico. Infine, le news sul calcio nazionale e internazionale saranno seguite complessivamente da 13 nuovi programmi in onda tutti i giorni. DAHILA in sintesi: Necessario decoder interattivo cioè predisposto a ricevere una card (costo medio 50 €); Necessario acquistare la card Dahila (29 €) con un mese di visione gratuita; Non tutte le partite vengono trasmesse attenzione al Palinsesto! non possono essere acquistati singoli eventi ma bisogna acquistare un pacchetto (3 mesi a 57 euro e quello annuale a 120 euro). e la coppa Italia? I diritti Platinum Live della Prima fase della Coppa Italia 2010/11 e 2011/12 a "La 7". La competizione più snobbata del calcio italiano finisce a Telecom Italia Media, quindi a La 7, evitando così il “buco” che nelle scorse stagioni ha visto molte gare non coperte da alcuna trasmissione televisiva con la Rai poco propensa ad investire sulla Coppa Italia e Mediaset da sempre non interessata a questo genere di diritti. La 7 potrà così trasmettere: Stagione 2010-2011: 4 Eventi del 2° turno, 4 Eventi del 3° turno e 8 Eventi del 4° turno; Stagione 2011-2012: 2 Eventi del 1° turno, 4 Eventi del 2° turno,4 Eventi del 3° turno e 8 Eventi del 4° turno
 
14/08/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU ALBINOLEFFE-PESCARA

Domani parte ufficialmente la nuova stagione dei biancazzurri di scena a Bergamo contro l'Albinoleffe nel secondo turno della Tim Cup Questi i convocati biancazzurri: PORTIERI: Pinna, Bartoletti DIFENSORI: Alcibiade, Del Prete, Mazzotta, Mengoni, Olivi, Petterini, Sembroni, Zanon CENTROCAMPISTI: Cascione, Dettori, Gessa, Nicco, Stoian, Verratti ATTACCANTI: Ganci, Inglese, Maniero, Sansovini Questi i convocati per Mondonico: 1 LAYENI STEFANO,2 MORANDI YURI,3 TOMASIG LUCA,4 GARLINI RUBEN,5 LUONI FRANCESCO,6 MAINO PAOLO,7 PICCINNI MATTEO,8 REGONESI PIERRE,9 CIA MICHAEL,10 FOGLIO VALERIO,11 GERONI ENRICO,12 GIRASOLE MICHAEL,13 GROSSI PAOLO,14 HETEMAJ MEHMET,15 MARTINEZ LEANDRO,16 TAUGOURDEAU ANTHONY,17 BOMBARDINI DAVIDE,18 CISSE KARAMOKO, 19 MOMENTE' MATTEO, 20 TORRI OMAR Precedenti Tra l'albinoleffe e il Pescara si contano 9 precedenti in totale di cui 8 in campionato e un solo precedente in Coppa Italia. Il Pescara non è mai riuscito a vincere sull'Albinoleffe e a Bergamo, nei 4 precedenti in trasferta di campionato, è riuscito a strappare solo un pareggio. Le due compagini si sono affrontate sempre in serie B a partire dal campionato 2003-04. L'ultima volta, sempre in campionato, il 23 dicembre 2006 (18ima di and) il Pescara di Vincenzo Vivarini non riuscì ad andare oltre lo 0 a 0. Per quanto riguarda la Coppa Italia l'ultimo e unico precedente tra le due squadre risale al 17 agosto 2008. Nel primo turno di Coppa Italia fu l'Albinoleffe a fare visita al Pescara di Galderisi e le due formazioni terminarono la gara sul 2 a 2. Fu pero' la squadra bergamasca allenata da Madonna a passare il turno grazie ai calci di rigore vinti per 8 a 7. Bilancio Complessivo 9 precedenti Albinoleffe vittorie 7 Pescara vittorie 0 pareggi 2 La gara valida per il 2° Turno, Albinoleffe - Pescara verrà trasmessa in diretta e in chiaro sull'emittente lombarda Video Bergamo (Hotbird 13° Est), disponibile anche alla posizione 931 della numerazione Sky. fonte info tv: sito ufficiale albinoleffe e digital-sat.it
 
14/08/2010  SOLOPESCARA.COM

RESTRIZIONE PER I PESCARESI AD EMPOLI

Di seguito la notizia riportata oggi dall’Ansa: “Per la gara Empoli-Pescara, la vendita dei biglietti per settori diversi da quello ospite sara' possibile solo per i residenti in Toscana. Lo ha reso noto la questura di Firenze. L'incontro del campionato di serie B e' previsto il 30 agosto allo stadio Castellani. Cio', viene spiegato, per la 'pericolosita' della tifoseria pescarese evidenziata in occasione del recente incontro disputato contro la Roma'. Prima e dopo l'amichevole di domenica scorsa a Pescara sono scoppiati tafferugli.” Se aggiungiamo anche le restrizioni per domani per Albinoleffe Pescara di Coppa Italia (!!!!!) , ogni ulteriore commento è superfluo……….
 
13/08/2010  SOLOPESCARA.COM

TIM CUP AL VIA IL SECONDO TURNO

Con l’anticipo di ieri sera tra Siena e Ternana è partito il Secondo Turno Eliminatorio della TIM Cup 2010/2011. Risultato finale 2-0 per i bianconeri (25’pt Reginaldo, 12’st Carobbio). Il Siena incontrerà nel terzo turno il Lecce. Il secondo turno vedrà impegnate tutte le 22 formazioni della Serie bwin 2010/2011. Sette le partite in calendario sabato 14 agosto, mentre le restanti dodici si disputeranno nella giornata di Ferragosto. Due gli scontri diretti tra formazioni cadette: Crotone-Triestina e Albinoleffe-Pescara. GIOVEDI’ 12 AGOSTO Siena – Ternana: 2-0 SABATO 14 AGOSTO Atalanta – Foligno (20.30) Como – Varese (17.30) Cittadella – Hellas Verona (20.30) Crotone – Triestina (20.30) Modena – Sorrento (17.30) Piacenza – Virtus Lanciano (17.30) Portogruaro – Sudtirol (16.00) DOMENICA 15 AGOSTO Albinoleffe – Pescara (18.00) Ascoli – Lumezzane (20.45) Empoli – Reggiana (20.30) Frosinone – Trapani (20.45) Grosseto – Gubbio (20.45) Livorno – Cremonese (20.30) Sassuolo – Monza Brianza (20.30) Novara – Taranto (20.30) Padova – Ravenna (20.30) Reggina – Alessandria (20.45) Torino – Cosenza (20.45) Vicenza – Benevento (18.00)
 
13/08/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO: TRA COPPA ITALIA E MERCATO

Coppa ItaliaLa gara di Tim Cup di domenica pomeriggio a Bergamo, contro l’Albinoleffe (inizio alle 18 stadio Azzurri d’Italia), sarà diretta da Nasca, coadiuvato dagli assistenti Posado e Fortarezza e dal quarto uomo Lanza. In vendita sul circuito Best Union i biglietti per la partita al costo di 5 euro. Per l'impegno in Coppa Italia Di Francesco dovrebbe confermare il rombo di centrocampo con Cascione davanti alla difesa, Gessa o Nicco a destra, Dettori o Stoian a sinistra, Verratti trequartista. Tante le alternative già testate durante le amichevoli. Avversari di Coppa Martedi' la società lombarda ha presentato alla stampa e ai suoi tifosi gli ultimi arrivi che vedono il ritorno di Pierre Regonesi, l'arrivo del giovane Fabio Lebran e di Luca Tomasig. Nell'ultima amichevole giocata ieri l'AlbinoLeffe riesce a vincere in zona cesarini una partita bloccata fino al 44' del secondo tempo. Cissè realizza infatti il gol partita a un minuto dalla fine, sfruttando un cross tagliato dalla sinistra proprio di Pierre Regonesi. Per Mondonico contro il Pescara probabile impiego del 4-2-3-1 già rodato in preparazione. Mercato Quattro giocatori finiscono al Brindisi (Lega Pro 2a Divisione): Prisco e Fruci in prestito, Angotti e Mottola a titolo definitivo. In uscita si lavora per Camorani che potrebbe seguire gli altri al Brindisi. Pomante sarebbe vicino alla Nocerina mentre Vicentini al Campobasso. Ancora da sbloccare la tripla cessione di Artistico, D’Alterio e Carboni alla Salernitana che condiziona l'arrivo del giovane centrocampista giallorosso Leandro Greco (24 anni).
 
12/08/2010  SOLOPESCARA.COM

IN VENDITA I BIGLIETTI PER LA COPPA ITALIA

Sono in vendita i biglietti sul circuito Best Union per la gara Tim Cup Albinoffe-Pescara che si terrà domenica 15 agosto alle ore 18 all'Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo al costo di € 5,00. Queste le rivendite: - NEW MIDAS (via Pepe 53) PESCARA - FOTOTTICA SILVIA (Via B Croce 191) PESCARA - FARMER'S HOUSE SRL - CEPAGATTI - FERRANTE NADIA - LETTOMANOPPELLO - EDICOLA - CARTOLERIA LA COLONNA - MANOPPELLO - BAR SAN FRANCESCO - PENNE - PIT STOP - TOCCO DA CASAURIA
 
12/08/2010  SOLOPESCARA.COM

FRANCAVILLA-PESCARA TERMINA 0 A 8

L'amichevole Francavilla-Pescara termina 0 a 8 al "Valle Anzuca". Contro i giallorossi di mister Micomonaco Di Francesco, per l'ultimo test pre-campionato, mette a riposo i reduci della gara con la Roma e fa ampio turn over negli schieramenti. Nel primo tempo Soddimo e Maniero hanno dimostrato buone condizioni siglando entrambi una doppietta. Nella ripresa Verratti e Inglese hanno messo a segno le altre tre marcature. Ottima impressione hanno destato anche Maniero e Stoian, quest'ultimo attivo e velocissimo a conferma dell'impegno profuso. Verratti nel secondo tempo ha dato sprazzi di pura arte con passaggi filtranti e tocchi da campione. Per Di Francesco ancora 4-3-1-2 con il rombo che sarà probabilmente lo schieramento tattico proposto dal Pescara contro l'Albinoleffe nella gara che si giocherà a Bergamo domenica prossima per la Coppa Italia. PESCARA: Bartoletti (21' st Cattenari), Del Prete (27' st Zanon), Capuano, Zappacosta, Alcibiade, Sembroni (1' st Martella), Nicco, (20' st Gessa) Stoian (1'st Tognozzi; 27' st Dettori) Maniero (20' st Inglese), Soddimo (1' st Verratti), Ganci. A disp: Cattenari, Martella, Zanon, Dettori, Verratti, Gessa, Tognozzi, Inglese. All. Di Francesco FRANCAVILLA: Bettoni, Spinello, La Sorda (36' st Paolo), De Stasio, Di Candia, Del Pizzo, Milizia (5' st Reale; 34' st Bevilacqua), Ferri, Cozzolino, Contini (26' st Bevilacqua), Tano (10' Baldassarre). A disp: Giambuzzi, Bevilacqua, La Selva, Reale, Paolo, Baldassarre, Paolini, Ciampoli, Storsillo, Marinelli, Coletti. All: Mecomonaco Arbitro: Andrea Consalvo di Lanciano Reti: 6'e 20' pt Soddimo;20'e 29' pt Maniero; 22' st e 36' st Inglese; 37' aut Paolo;38' st Verratti
 
11/08/2010  SOLOPESCARA.COM

ROSA ANCORA AMPIA: OCCORRE SFOLTIRE. SCELTI I NUMERI

Ripresi stamattina gli allenamenti a Poggio deli Ulivi dopo due giorni di riposo, in attesa dell’ultima amichevole di stasera a Francavilla. Intanto sono stati scelti i numeri di maglia per la prossima stagione. Di seguito l’elenco completo dei calciatori attualmente in rosa, che comprende diversi elementi che a breve saranno ceduti perché non rientrano nei piani della società; a tal proposito sarebbe il caso che la coppia Lucchesi- Delli Carri inizi a sfoltire l’organico di ben 37 elementi il prima possibile. 1 Pinna 2 Zanon 3 Petterini 4 Cascione 5 Mengoni 6 Olivi 7 Soddimo 8 Tognozzi 9 Sansovini 10 Bonanni 11 Ganci 16 D’Alterio 17 Sembroni 18 Vitale 19 Mazzotta 20 Gessa 21 Dettori 22 Nicco 28 Mottola 29 Capuano 32 Del Prete 33 Artistico 36 Alcibiade 39 Stoian 42 Martella 55 Romito 82 Carboni 83 Pomante 84 Bartoletti 86 Vicentini 87 Prisco 88 Zappacosta 90 Cattenari 91 Inglese 92 Verratti 97 Camorani 99 Maniero
 
09/08/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-ROMA FINISCE 0-1

Un rigore di Totti al 40′ del primo tempo rovina la prima all’Adriatico del Pescara 2010-2011. La Roma ha vinto 1-0 a Pescara in amichevole. Il gol e' stato segnato da Francesco Totti su rigore concesso in modo piu' che generoso dal direttore di gara al 40' del primo tempo. La gara si e' svolta con un certo ritmo, e il Pescara soprattutto nella prima frazione di gara ha tenuto testa agli avversari. Circa 15mila spettatori, di cui 1800 circa provenienti dalla capitale. Nel pre e post partita tafferugli avvenuti tra le tifoserie. Il rigore trasformato dal capitano giallorosso e' stato causato da un atterramento di Adriano ad opera di Cascione mentre a Ganci nel secondo tempo è stato annullato un gol regolare per fuori gioco. Nel finale palla del 2-0 per Okaka che spreca. La Roma apparsa stanca e certamente non in condizione ha faticato troppo contro un Pescara ben messo in campo e motivato. Per Di Francesco tanti i segnali positivi. Nella consueta conferenza post-gara anche Ranieri cerca di guardare sopratutto ai lati positivi "Non ci sono stati progressi sostanziali, ma era importante accumulare minuti. Alcuni ragazzi come Juan e Perrotta sono più avanti degli altri. Totti dopo il gol ha fatto meglio. Abbiamo ancora due settimane per prepararci alla Supercoppa e in questi quindici giorni mi aspetto di vedere miglioramenti fisici e tattici". TABELLINO Pescara-Roma 0-1 PESCARA (4-3-1-2): Pinna (34' st Bartoletti); Zanon (1' st Del Prete), Mengoni (24' st Alcibiade), Olivi (1' st Sembroni), Petterini (12' st Mazzotta); Gessa (18' st Zappacosta), Cascione (1' st Tognozzi), Dettori (1' st Nicco, 32' st Maniero); Verratti (1' st Stoian); Inglese (1' st Ganci), Sansovini (12' st Soddimo). (29 Capuano, 42 Martella, 90 Cattenari). All. Di Francesco. ROMA (4-4-2) Lobont; Cassetti (24' t Rosi), Mexes (1' st Loria), Juan, Riise (1' st Antunes); Taddei, Simplicio (1' st Brighi), Greco, Perrotta; Totti (24' st Pit), Adriano (24' st Okaka). (27 Bertagnoli, 14 Faty, 19 Baptista, 94 Menez). All. Ranieri Arbitro: Di Francesco di Teramo Rete: 41' pt Totti (rigore) Angoli: 7-2 Recupero: 0' 3'. Note: spettatori 15.000 circa di cui 13.300 paganti per un incasso di 150.364,00 euro.
 
08/08/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA ROMA

Questa sera i biancazzurri allenati dall'ex giallorosso Di Francesco scenderanno in campo per l'amichevole serale con la Roma. Prima della gara presentazione ufficiale della squadra a stampa e tifosi. Il tecnico Di Francesco, dopo il secondo pareggio consecutivo per 1-1 in amichevole contro un'altra formazione di serie D, avrebbe chiesto ai suoi cinismo e cattiveria. Ranieri schiera Adriano Titolare e lascia a casa De Rossi e Vucinic, affaticati e in procinto di rispondere alla chiamata delle nazionali. A casa anche i giocatori in vendita: Doni, Cicinho, Andreolli (che ha anche problemi a un ginocchio), Cerci e Barusso. Fuori pure Pizarro ma la buona notizia di ieri è il suo ritorno in gruppo nella seduta mattutina. Questi i convocati PESCARA: 1 PINNA, 83 BARTOLETTI, 90 CATTENARI, 36 ALCIBIADE, 32 DELPRETE, 19 MAZZOTTA, 5 MENGONI, 6 OLIVI, 3 PETTERINI, 17 SEMBRONI, 2 ZANON, 29 CAPUANO, 42 MARTELLA, 10 BONANNI, 4 CASCIONE, 21 DETTORI, 20 GESSA, 22 NICCO, 7 SODDIMO, 39 STOIAN, 8 TOGNOZZI, 92 VERRATTI, 88 ZAPPACOSTA, 23 CORSI, 11 GANCI, 9 SANSOVINI, 91 INGLESE, 99 MANIERO, ROMA: 1 BOGDAN LOBONT, 4 JUAN, 5 PHILIPPE MEXES, 8 ADRIANO, 10 FRANCESCO TOTTI, 11 RODRIGO FERRANTE TADDEI, 13 PACHECO ANTUNES, 14 RICARDO WILLIAM FATY, 15 SIMONE LORIA, 17 JOHN ARNE RIISE, 19 JULIO CESAR J. BAPTISTA, 20 SIMONE PERROTTA, 23 LEANDRO GRECO, 26 ADRIN FLORIN PIT, 27 JULIO SERGIO BERTAGNOLI, 30 FABIO SIMPLICIO, 33 MATTEO BRIGHI, 40 ALEX PENA, 77 MARCO CASSETTI, 87 ALEANDRO ROSI, 89 STEFANO OKAKA, 94 JEREMY MENEZ probabili formazioni: Le formazioni. Pescara: Pinna; Zanon, Olivi, Mengoni, Petterini; Gessa Cascione, Tognozzi; Verratti; Sansovini, Inglese. All. Di Francesco. Roma: Julio Sergio, Cassetti, Mexes, Juan, Riise, Simplicio, Perrotta, Rosi, Totti, Taddei, Adriano. All. Ranieri. L'ultima amichevole con i giallorossi risale al 29 agosto 2004. Alla vigilia dell'inizio della stagione di serie B 2004-05 i biancazurri di Iaconi subirono un netto 0-3 con reti di Delvecchio e D'Agostino. Per la gara a Pescara massima allerta delle forze dell'ordine: non scorre buon sangue tra le due tifoserie. Circa 1700 i tifosi ospiti sistemati in curva Sud per il solito e persistente problema dell'adeguamento del settore ospiti dello stadio Adriatico. Partita trasmessa in diretta alle ore 20.45 da Roma Channel e Dahila Tv.
 
07/08/2010  SOLOPESCARA.COM

AD EMPOLI SI GIOCA DI LUNEDI'

Alla seconda di campionato arriva il primo posticipo per il Pescara. Sono stati infatti decisi anticipi e posticipi delle prime tre gare di campionato e gli uomoni di Di Francesco saranno di scena ad Empoli lunedì 30 agosto alle ore 19.
 
07/08/2010  SOLOPESCARA.COM

PIACE O NO QUESTA E' LA TESSERA DEL TIFOSO

La “Tessera del tifoso” una questione che sta dividendo l’Italia “pallonara”, favorevoli vs contrari, chi la accetta e chi la critica, chi protesta e chi si adegua, una situazione che ha fatto discutere e che tanto farà discutere nelle prossime settimane. Il campionato che sta per cominciare presenta questa novità ma in molti non ne sentivano il bisogno. Stavolta pero' si parte. Impreparati, ma si parte. Disinformati, ma si parte. Per cercare di capire cosa realmente è, da dove viene e quali immediate conseguenze ha portato cerchiamo di riassumere in modo piu' sintetico possibile tutto quello che cè da sapere e su cui riflettere sulla famigerata tessera del Tifoso. Il 14 agosto 2009 nasce la "tessera del tifoso", uno strumento voluto dal Ministro dell'Interno Roberto Maroni. La tessera nasce per tentare di arginare la violenza negli stadi assicurando verifiche della Questura al fine identificare i tifosi di una squadra calcistica o della Nazionale di calcio italiana. In un primo momento si pensava di attuare e attivare la tessera in modo graduale ma le poblematiche iniziali e la resistenza di molti club e dei tifosi spingono, nel novembre 2009, il Ministro Maroni ad accoglie la richiesta delle società di perfezionare l'iniziativa e avviare la normativa dalla stagione agonistica 2010-2011. Alla nascita questi i principi della tessera: Dati generali Il rapporto che si instaura tra la società sportiva e il tifoso sottoscrivente è analogo a quello che c'è nel mondo commerciale, dove i dati sensibili e personali sono conservati solo dalle società e utilizzati nel rispetto della legge sulla privacy. Il costo si aggira mediamente intorno ai 10 euro. Uso principale Utilizzata per seguire la propria squadra in trasferta ed entrare nei settori dello stadio riservato agli ospiti, ma può servire anche per snellire il controllo dei documenti ai varchi, o dalle società per incrementare il merchandising. Forma È delle dimensioni di una normalissima carta di credito (formato A8), con micro-chip e foto del possessore. Condizioni per il possesso Secondo il Ministero degli Interni, sono esclusi dal programma i condannati per reati da stadio (anche con sentenza non definitiva) entro i 5 anni successivi alla condanna e coloro che sono sottoposti a Daspo. Vantaggi Permette di "costituire" la categoria degli spettatori "ufficiali" Garantisce più sicurezza, perché esclude i soggetti sottoposti a Daspo o a condanne per reati da stadio Nel tempo determinerà la costituzione dei così detti "dipartimenti dei tifosi", applicazione già apprezzata in altri paesi europei. La tessera trova pero' una forte opposizione soprattutto dal mondo degli ultras Numerose sono state poi le proteste e le iniziative personali prese dai singoli gruppi di tifosi sparsi in tutto lo stivale. I gruppi ultras dell'Atalanta, della Ternana e della Lazio scelgono di sciogliersi in gesto di estrema protesta mentre molti altri hanno minacciato lo sciopero del tifo ad oltranza. Una netta posizione contraria arriva pero' anche da molti addetti ai lavori tra i quali Marcello Lippi, ex CT della Nazionale italiana e quella di Michel Platini presidente della UEFA. Reazioni negative sono arrivate anche dai calciatori con Daniele De Rossi, Fabrizio Miccoli, Angelo Palombo e Francesco Totti. Anche la politica dice la sua e tanti sono i commenti negativi. La polemica coinvolge poi anche i giornalisti che si vedono chiedere dalle società la famigerata "tessera". Nonostante l'opposizione piuttosto ampia, la posizione del Ministro dell'Interno Roberto Maroni non cambia e all'avvio della stagione sportiva 2010-11 il calcio professionistico subisce un calo degli abbonamenti stimabile tra il 20 e il 25% rispetto all'anno precedente (dati stimati). A Pescara la situazione è analoga a quella vissuta dagli altri club di A e B e il sodalizio biancazzurro, fresco di promozione, e di ben oltre i 5mila abbonati della stagione precedente si trova a fare i conti con il no della tifoseria organizzata. Allinizio del mese di agosto e alle soglie dell'inizio della stagione di serie B (ribattezzata serie Bwin) gli abbonamenti sottoscritti non superano le mille unità. A dire no "organizzato" a quella che considerano l'ennesima limitazione alla libertà, schedatura e imposizione da parte del Governo nonchè l'ennesimo "spadroneggiamento" dell'impero delle pay per view è naturalmente in primis il principale gruppo di tifo ultras biancazzurro organizzato: i Pescara Rangers. Sabato 31 luglio 2010 i Pescara Rangers si riuniscono nei pressi dello stadio Adriatico invitando tutti i tifosi a discutere con loro della posizione da seguire. Dalla pubblica discussione, dove partecipano un gran numero di tifosi, esce un no definitivo che per forza di cose entra in contrasto con la campagna abbonamenti. Solo il tempo saprà dirci chi e come avrà avuto ragione.
 
06/08/2010  SOLOPESCARA.COM

MAZZOTTA CONVOCATO IN NAZIONALE U-21

Per il giovane difensore biancazzurro Antonio Mazzotta arriva la convocazione del ct Casiraghi per l'Under 21. Il palermitano classe 89, già a quota 4 presenze con gli azzurrini (1 rete), farà parte della squadra chiamata ad affrontare in amichevole la Danimarca. L'Under 21 giocherà mercoledì 11 agosto allo Stadio dei Pini "Torquato Bresciani" di Viareggio. Questa la lista completa dei convocati. Portieri: Vito Mannone (Arsenal), Mattia Perin (Genoa). Difensori: Gabriele Angella (Empoli), Lorenzo Ariaudo (Cagliari), Giuseppe Bellusci (Catania), Danilo D'Ambrosio (Torino), Antonio Mazzotta (Pescara), Angelo Obinze Ogbonna (Torino), Andrea Ranocchia (Genoa). Centrocampisti: Antonino Barillà (Reggina), Francesco Bolzoni (Siena), Lorenzo Crisetig (Inter), Luca Marrone (Juventus), Cristian Pasquato (Juventus), Andrea Poli (Sampdoria), Ezequiel Matias Schelotto (Cesena). Attaccanti: Fabio Borini (Chelsea), Federico Macheda (Manchester United), Stefano Okaka (Roma), Alberto Paloschi (Parma).
 
06/08/2010  SOLOPESCARA.COM

VERSO QUOTA 10MILA PER L'AMICHEVOLE DI DOMENICA

Superata quota 8mila. Viaggia spedita la prevendita per l’amichevole di lusso di domenica sera all’Adriatico-Cornacchia contro la Roma di Claudio Ranieri (fischio d’inizio alle 20 e 45). Finora sono mille all’incirca i biglietti venduti nella capitale ai tifosi giallorossi. Prima del fischio d’inizio ci sarà la presentazione ufficiale del Pescara 2010/2011 e la premiazione degli sponsor Humangest e Pail. Sarà possibile acquistare i tagliandi fino al fischio d’inizio della gara, mentre per il settore ospiti la prevendita si chiude sabato pomeriggio. Questi i prezzi: Poltronissima 50 euro (ridotti 30); Tribuna Maiella 30 (20); Tribuna Adriatica 20 (10); Curva nord 10 (6); Curva sud (riservata agli ospiti) 10 (6); nati dopo l’1/1/2000 1 (tutti i settori escluso settore ospiti). I biglietti sono acquistabili presso tutti i punti vendita Bookingshow (www.bookingshow.com). Prosegue anche la campagna abbonamenti per la prossima stagione: ieri erano quasi mille le tessere acquistate dai tifosi biancazzurri. E’ possibile sottoscrivere la tessere stagionale entro venerdì 20 agosto, due giorni prima del fischio d’inizio della prima giornata, domenica 22, che si giocherà in casa contro il Siena.
 
06/08/2010  SOLOPESCARA.COM

VITTORIA A TERAMO AI RIGORI (1-1)

dal sito ufficiale TERAMO: Farò, Guida (1' st D'Eustacchio), Russo (22' st Cingoli), Di Mauro (1' st Ianni), Serao (1' st Colacioppo), Gattari (41' st Truccolo), Costa Ferreyra ( 12' st Lenart D.) Bolzan, (6' st Visciano) Gambino (26' st Cimini), Borrelli (17' st Pellone), Arcamone (10' st Lenart L.). A disp: Ursini.All. Cifaldi PESCARA: Pinna, Zanon, Mazzotta (1' st Capuano; 32' st Martella), Cascione (18' st Maniero), Sembroni, Olivi (1' st Alcibiade), Nicco, (6' st Zappacosta) Dettori, (1' st Gessa) Sansovini (1' st Corsi), Stoian (1' st Verratti), Inglese (1' st Ganci). A disp: Cattenari. All. Di Francesco Arbitro: Claudio Belfiore di Teramo Reti:9' pt Sansovini; 39' pt Gambino Note: Angoli 4-6; TERAMO - Avvio grintoso dei teramani che grazie alle loro incursioni hanno rimediato nei primi sei minuti ben due calci d'angolo, senza però impensierire troppo i biancazzurri. Al 9' minuto Cascione da metà campo serve un invitante pallone a Sansovini che si avvicina dalla sinistra verso la porta lasciando partire un diagnale rasoterra che batte Farò. Al 13' Mazzotta verticalizza per Dettori che serve una palla filtrante per Sansovini che però calcia in malo modo. Al 25' Incredibile traversa di Sansovini da distanza ravvicinata servito egregiamente da Zanon Al 30' Nicco lancia Zanon che crossa in mezzo per Inglese che di testa mette fuori Al 33' splendida triangolazione tra Mazzotta-Inglese-Dettori che tira di primo intento, ma la palla finisce di poco a lato del palo Al 39' gol di Gambino Al 43' nuovo tentativo del Teramo con Arcamone che di testa si fa parare da Pinna Al 5' st sovrapposizione di Zanon che scambia con Gessa che cross in area: di testa appoggia al centro Ganci, Corsi in semirovesciata mette fuori. Al 21' st calcio di punizione per il Pescara: tira Ganci, deviata dalla barriera, la palla finisce in angolo. Dalla bandierina Gessa mette in mezzo per Corsi che spara un missile da lontano che finisce fuori Al 28' st il Teramo si rende pericoloso con un'azione corale culminata con una gran botta da fuori di Dawid Lenart che finisce alta sulla traversa Al 37' bella palla filtrante di Verratti per Ganci che non riesce a cogliere lo spunto 45' finisce in parità si va ai calci di rigore CALCI DI RIGORE TERAMO: Lenart L x Lenart D x Ianni - Visciano - PESCARA: Maniero x Verratti x Zappacosta x Ganci x
 
05/08/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO: ROMA, ABBONAMENTI, BONANNI E MERCATO

Roma Prosegue a ritmo sostenuto la prevendita per l’amichevole di lusso di domenica prossima (ore 20 e 45) all’Adriatico-Cornacchia contro la Roma di Totti e De Rossi: ieri sera erano stati venduti circa seimila biglietti. Prima della partita ci sarà la presentazione della squadra ai tifosi e la società premierà i due sponsor, Pail (il cui titolare, Amerigo Pellegrini, è anche socio della Delfino 1936) e Humangest, per il contributo dato nella scorsa stagione per iln ritorno in serie B e per l’impegno confermato nel torneo 2010/2011. Abbonamenti Non è ancora decollata la campagna abbonamenti: ieri erano circa 500 le tessere sottoscritte dai tifosi. Bonanni l’infortunio al quadricipite dell’ex sampdoriano preoccupa non poco lo staff biancazzurro. Lunedì Bonanni si sottoporrà ad un’ecografia di controllo: rischia anche uno stop piuttosto lungo che potrebbe pregiudicarne la prima parte della stagione. Mercato Ieri mattina il portiere Serraiocco, classe ’93, ha firmato il suo primo contratto da professionista con il Chievo Verona: il prodotto del vivaio biancazzurro è in ritiro con la prima squadra ma giocherà con la Primavera scaligera nella prossima stagione. Una beffa per il Pescara (ma anche una scelta poco convincente), che lo ha svincolato qualche settimana fa per soli 10mila euro. Mossa azzardata, probabilmente, visto che sul baby portiere si erano già mosse in precedenza Milan e Roma.
 
05/08/2010  SOLOPESCARA.COM

CALENDARIO: L'ESORDIO COL SIENA, CHIUSURA A CITTADELLA

Come richiesto dalla società, l’esordio sarà all’Adriatico il 22 agosto contro il Siena dell’ex Calaiò per poi affrontare una doppia trasferta contro Empoli e Triestina. Quindi si tornerà a giocare in casa con l’Atalanta alla quarta di campionato, mentre alla sesta arriverà il Torino: senza dubbio un avvio difficile sulla carta, ma che potrebbe anche rivelarsi un vantaggio se le “big” (Siena, Empoli, Atalanta,Torino) facessero fatica a carburare sin dall’inizio. La stagione si chiuderà a Cittadella. Questo l’elenco delle gare dei biancazzurri: 1 Pescara - Siena 2 Empoli - Pescara 3 Triestina - Pescara 4 Pescara - Atalanta 5 Varese - Pescara 6 Pescara - Torino 7 Albinoleffe - Pescara 8 Pescara - Sassuolo 9 Reggina - Pescara 10 Pescara - Grosseto 11 Padova - Pescara 12 Pescara - Modena 13 Crotone - Pescara 14 Pescara - Piacenza 15 Pescara - Ascoli 16 Frosinone - Pescara 17 Pescara - Portogruaro 18 Livorno - Pescara 19 Pescara - Vicenza 20 Novara - Pescara 21 Pescara - Cittadella
 
04/08/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO

Prossima gara Il Pescara tornerà in campo domani sera a Teramo per il trofeo "Vittoria Assicurazioni". In realtà la gara contro i rossoneri, neopromossi in serie D, sarà l’ultima amichevole prima del debutto casalingo previsto per domenica sera all’Adriatico contro la Roma. Per la sfida contro i giallorossi, nel primo giorno di prevendita sono stati già venduti oltre 4.500 tagliandi. Sempre ieri è iniziata anche la campagna abbonamenti. Dal ritiro Per quanto riguarda la squadra, desta preoccupazione l’infortunio di Massimo Bonanni, fero per un problema al quadricipite. la situazione viene monitorata quotidianamente ma per adesso il giocatore resterà fermo almeno fino all’inizio della prossima settimana. Calendario 2010-11 la composizione del calendario del campionato di serie bwin si terrà giovedì 5 agosto alle 12 nella sala assemblee di via Rosellini 4 a Milano.
 
04/08/2010  SOLOPESCARA.COM

LA TRIESTINA RIPESCATA IN SERIE B

«La Triestina è stata ripesacata in Serie B al posto dell'Ancona perchè in classifica era davanti al Verona». Con queste parole il presidente della Lega Pro, Mario Macalli, ha ufficializzato il ripescaggio degli alabardati nel campionato cadetto per la stagione sportiva 2010-11. LEGA PRO - Macalli ha poi spiegato che, per quanto riguarda la Prima divisione di Lega Pro, «sono stati ripescati 8 club e quindi i gironi potranno partire al completo». Diverso il discorso per la Seconda divisione dove i ripescaggi non riusciranno comunque a colmare tutti gli spazi vuoti: «Mancano 5 squadre all'appello per completare gli organici, per questo saremo costretti a partire con due gironi composti da 16 società e un altro da 17». In vista del prossimo anno, ha poi spiegato Macalli, «retrocederà probabilmente solo l'ultima di ogni girone e non ci saranno più i ripescaggi».
 
03/08/2010  SOLOPESCARA.COM

1 A 1 CONTRO IL NARDO'

dal sito ufficiale PESCARA: 1tp: Pinna, Zanon, Petterini, Zappacosta, Mengoni, Alcibidiade, Gessa, Tognozzi, Sansovini, Verratti, Ganci. A disp: Cattenari, Maniero PESCARA: 2tp: Cattenari, Capuano, Petterini (10' st Martella), Mazzotta, Mengoni, Sembroni, Nicco, Dettori, Inglese, Stoian, Corsi. A disp: Pinna, Maniero. All. Di FRancesco NARDO': Sorrentino, De Giorgi, Masullo, Cornacchia, Diallo, Manzillo, Odwong, Irace, Pereyra, Galdi, Uva. A disp: Masciullo, Simoni, Ruggiero, Centanni, Palmisano, Pulcinelli, Del Grande. All. Maiori Arbitro: Vallone di Pescara Reti: 45' autorete di Cornacchia, 18' st Odwong Azioni salienti: al 5' Zappacosta prende il palo dalla distanza su calcio d'angolo di Ganci 25' Calcio di punizione da poco fuori area calciato da Ganci che finisce alto sulla traversa 32' Splendida sovrapposizione di Petterini che crossa in area, Ganci di testa, mette fuori 45' Petterini fa tutto da solo: mette la palla in mezzo per Sansovini che devia verso la porta, Cornacchia svirgola la palla che finisce in rete.
 
02/08/2010  SOLOPESCARA.COM

BIGLIETTI PER TERAMO PESCARA DI GIOVEDI'

Per la partita amichevole Teramo - Pescara che si svolgerà il 5 Agosto 2010 alle ore 21.00, presso lo Stadio Comunale di Piano d’Accio, la società Teramo Calcio ha comunicato tramite il suo portale che i prezzi dei tagliandi di ingresso sono stati così stabiliti: Tribuna: Euro 12,00 - Ridotto: Euro 8,00 Curve: Euro 7,00- Ridotto Euro 5,00. Si informa, inoltre, che i biglietti saranno disponibili anche presso i botteghini dello Stadio a partire dalle ore 19.00.
 
02/08/2010  SOLOPESCARA.COM

CALENDARI IL 5 AGOSTO

La Lega Professionisti di Serie B ha ufficializzato che la composizione del calendario del campionato di serie bwin si terrà giovedì 5 agosto alle 12 nella sala assemblee di via Rosellini 4 a Milano. Campionato lungo, 3 turni infrasettimanali e sosta solo a Natale e Capodanno. Il 4 agosto si saprà chi tra Triestina e Verona prenderà il posto dell'Ancona. Dopo gli esami della Covicos, la FIGC stilerà la classifica definitiva dei ripescati.
 
02/08/2010  SOLOPESCARA.COM

BUON INIZIO PER DI FRANCESCO

Eusebio Di Francesco, dopo le prime prove amichevoli, non nasconde la propria soddisfazione. L’andamento di questa prima fase di ritiro è soddisfacente e lascia ben sperare: «Sta andando tutto secondo le previsioni. Sono contento del lavoro, della mentalità del gruppo, dell’umiltà con la quale i vecchi si sono ripresentati cancellando dalla mente la promozione conquistata. ma anche dell’atteggiamento con il quale i nuovi arrivati si sono inseriti e hanno capito i valori di questo gruppo. Volevamo solo giocatori che avessero fame. Li abbiamo trovati. Mi piace il modo in cui sta in campo la squadra e sottolineo che fino a oggi non abbiamo mai concesso un tiro in porta pericoloso agli avversari. Non è facile, pur trattandosi di calcio estivo. Quanto al modulo, più passano i giorni e più mi convince. Mi offre più soluzioni d’attacco. Lo vedrò ancora per due amichevoli e poi prenderò una decisione. Stoian o Verratti? Ci sarà spazio per entrambi. Adrian ha bisogno di un po’ di tempo in più per entrare in condizione. Rispetto all’altro è più bravo ad attaccare gli spazi. Marco ha un talento enorme e sta facendo cose molto interessanti. Intanto sta bene fisicamente e sta crescendo sul piano fisico. Prende botte, si rialza, combatte. Deve essere più concreto. Loro possono aiutarci a trovare più imprevedibilità negli ultimi metri. Concludiamo ancora poco, quest è vero. Ma sono convinto che con il crescere della condizione fisica, limeremo anche questo difetto».
 
02/08/2010  SOLOPESCARA.COM

IN VENDITA I TAGLIANDI PER PESCARA - ROMA

dal sito ufficiale Saranno in vendita dalle 12 di oggi, lunedì 2 agosto, i biglietti per la gara amichevole tra il Pescara e l'As Roma. Questi i prezzi: POLTRONISSIMA €. 50,00 + €. 5.00 prev. POLTRONISSIMA RIDOTTI €. 30,00 + €. 3.00 prev. TRIBUNA MAIELLA €. 30,00 + €. 3.00 prev. TRIBUNA MAIELLA RIDOTTI €. 20,00 +€. 2.00 prev. TRIBUNA ADRIATICA €. 20,00 + €. 2.00 prev. TRIBUNA ADRIATICA RID. €. 10,00 + €. 1.00 prev. CURVA NORD €. 10,00 + €. 1.00 prev. CURVA NORD RIDOTTI €. 6,00 + €. 1.00 prev. CURVA SUD (ospiti) €. 10,00 + €. 1.00 prev. CURVA SUD RIDOTTI €. 6,00 + €. 1.00 prev. NATI DOPO L'1/1/2000 € 1,00 (tutti i settori escluso settore ospiti) I biglietti ridotti sono validi per le donne, per i ragazzi nati dal 01/01/1996 al 31/12/1999, per gli “over 65” e per gli invalidi appartenenti alle seguenti categorie: ANMIL, ANMIG, ENS, UNMS e ANMIC. VENDITA DI UN SOLO TAGLIANDO AI SOLI RESIDENTI NELLA REGIONE ABRUZZO PER I SETTORI: • POLTRONISSIMA • TRIBUNA MAIELLA • TRIBUNA ADRIATICA • CURVA NORD VENDITA DI UN SOLO TAGLIANDO PER IL SETTORE CURVA SUD OSPITI (vendita libera in tutto il territorio nazionale solo per il settore Curva Sud) I BIGLIETTI SONO ACQUISTABILI PRESSO TUTTI I PUNTI VENDITA BOOKINGSHOW (www.bookingshow.com)
 
01/08/2010  SOLOPESCARA.COM

PRESENTATA LA CAMPAGNA ABBONAMENTI 2010-11

Gli amministratori delegati Alessandro Acciavatti e Daniele Sebastiani insieme al Segretario Generale biancazzurro hanno presentato la campagna abbonamenti a Roccaraso. Logo con delfino contornato da un cuore biancazzurro e prezzi vantaggiosi per tentare anche gli ultras contrari alla tessera del tifoso. La tessera del tifoso voluta dal Ministro Maroni ha già causato un crollo degli abbonamenti in seie A per società blasonate come Juventus, Roma e Lazio e sono in molti a chiedere un ripensamento al Ministro. La situazione non è rosea neanche per le società della neonata serie Bwin che oltre alla ben nota crisi economica potrebbero perdere importanti introiti proprio a causa della tessera obbligatoria. I dirigenti del Pescara sanno bene che peso ha la tifoseria nell'economia di una stagione e dopo gli sforzi economici sostenuti e una promozione guadagnata nell'entusiasmo generale si ritrovano lo spettro di un Adriatico semi-deserto nell'intero campionato. La politica passa attraverso prezzi stracciati per riempire l’Adriatico anche in serie B e soprattutto un grande sforzo per riportare allo stadio le famiglie. Gli aspetti più salienti sono proprio quelli legati al pacchetto famiglia. Chi sottoscriverà un abbonamento, avrà diritto ad abbonamenti per i membri della famiglia a prezzi stracciati che vanno dai 20 euro per la curva ai 30 per i distinti e così via..). Per ottenere questa facilitazione, bisognerà presentare lo stato di famiglia oltre alle due fotografie richieste quest’anno dalla nuova e discussa legge Maroni. Per chi si abbona, la Delfino card (ovvero la tessera del tifoso, obbligatoria) sarà gratuita e verrà recapitata a casa I prezzi Poltronissime 520 (ridotti 400, family 100). Tribuna Maiella 380 (ridotti 210, family 50). Tribuna Adriatica 210 (130, 30). Curva nord 140 (85, 20) La prevendita Gli abbonamenti possono essere prenotati presso: 1) tabaccheria Camaioni (Via Croce - Pescara), 2) Copybetservice (Largo Madonna - Pescara), 3) Tabaccheria De Simone (Corso Umberto - Montesilvano), 4) Tabaccheria Paolini (Via Rio Sparto - Pescara), Caffè Time Out (Corso Umberto - Mntesilvano) Calendario Il Pescara ha chiesto alla Lega di giocare in casa la prima partita di campionato e subito dopo avere due trasferte consecutive. Questo per consentire allo stadio Adriatico di ospitare, secondo programma, la nazionale Under 21 il 7 settembre.

 

Visualizzato: 5130 volte

ID: 230

Stampa questa Pagina

Torna alla Home Page

Indietro - Pagina Precedente



Contenuti Correlati

Knowledge Base - Chi Siamo [vedi]
Nell'ormai lontana estate del 2001 navigando qua e la nella grande rete, ci accorgemmo che erano poc
Knowledge Base - Ringraziamenti [vedi]
Solopescara.com ringrazia tutti quelli che in qualsiasi modo hanno contribuito e continuano a farlo
Knowledge Base - Note Legali - Condizioni Generali di Utilizzo del Portale [vedi]
Uso del sito - Norme Generali di Utilizzo Solopescara.com è un sito amatoriale, non può pertanto co
Nuova pagina 1

               


Powered by www.solopescara.com

SOLOPESCARA.COM NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA E NON E' IN ALCUN MODO COLLEGATO ALLA PESCARA CALCIO.
Loghi e marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta, tutto il resto è di www.solopescara.com
Contatti: info@solopescara.com, fabio@solopescara.com, max@solopescara.com 
E' assolutamente esclusa da questo sito, per le sue stesse finalità, qualsiasi forma di attività pubblicitaria diretta o indiretta.

Questo sito non offre alcun servizio commerciale e non effettua vendita di oggetti e/o prodotti direttamente o indirettamente. Il materiale esposto (biglietti, figurine, maglie etc etc) è a puro scopo illustrativo e non è in alcun modo in vendita!. Il loghi e i banner diversi da solopescara.com se presenti sono esclusivamente per scambio link e comunque senza alcun corrispettivo economico.

E' e rimane del tutto gratuita la lettura agli utenti ai soli fini culturali/cognitivi dell'intero contenuto del sito stesso, mentre è fatto espresso divieto di riproduzione per fini commerciali.

Prima di consultare il sito e utilizzare servizi è fatto obbligo a tutti di leggere le note legali e le condizioni di utilizzo di solopescara.com Questo portale è on line dal settembre 2001 - NU SEM NU E QUAND PASSEM NU LA GEND DIC:<< ESSE QUISS LI PISCARIS>>