SOLOPESCARA.COM FA USO DI COOKIE TECNICI PER GARANTIRE UN MIGLIORE USO DEL SITO.

Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy estesa

 

le previsioni del tempo per i prossimi 4 giorni inserisce solopescara.com come pagina iniziale aggiungi solopescara.com ai preferiti email info@solopescara.com    -

Solopescara.com

Mappa del Sito -> Pagina
 
Archivio News - Anno 2010 - 1o sem
  PHOTO GALLERY
  I TIFOSI DEL PESCARA
 
  PHOTO GALLERY
  LA CITTA' DI PESCARA

 

31/07/2010  SOLOPESCARA.COM

AMICHEVOLE PESCARA-MALTA 2-0

L'incontro amichevole tra Pescara e Malta termina 2-0 con un gol per tempo di Sansovini e Corsi. Piu' di 500 i tifosi del Pescara presenti a Roccaraso per sostenere la squadra. In campo da titolare nella prima frazione il giovane Inglese in coppia con Sansovini e Stojan. Nella ripresa spazio a Verratti. Il prossimo test per i biancazzurri è in programma martedì 3 agosto, sempre a Roccaraso, contro il Nardò (Serie D). Mister Di Francesco: "Sono soddisfatto della prova dei ragazzi - ha detto il mister - è una squadra tosta e determinata, abbiamo lottato e giocato con grinta". Tabellino 31.07.2010 Comunale di Roccaraso Pescara-Malta 2-0 (1-0) Gara Amichevole Pescara 1° Tempo: PINNA (35' st Cattenari), Zanon, Mazzotta, Cascione, Sembroni, Olivi, Nicco, Dettori, Sansovini, Stojan, Inglese. Pescara 2° Tempo: Cattenari, Del Prete (30' st Alcibiade), Martella, Bonanni, Mengoni, Capuano, Gessa, Tognozzi, Soddimo, Verratti, Ganci (35' st Corsi). All. Di Francesco Reti: al 40' pt gol di Sansovini (R); 45' st Corsi Arbitro: Sig. Ciampi di Roma Assistenti: Marrazzo-Manna
 
30/07/2010  SOLOPESCARA.COM

PER VITALE STOP DI 4 MESI

Comincia davvero male la stagione di Simone Vitale. La diagnosi effettuata dal professor Vincenzo Salini ieri mattina è stata peggiore delle previsioni: frattura del perone e lesione del legamento deltoideo della caviglia. Il giocatore verrà sottoposto già oggi a intervento chirurgico presso la clinica universitaria di Chieti. Per lo sfortunato terzino si prevede uno stop di almeno quattro mesi e dunque a questo punto sfuma anche la cessione per la quale si stava lavorando. Vitale si era infortunato proprio pochi istanti prima della fine dell’allenamento pomeridiano di mercoledì.
 
29/07/2010  SOLOPESCARA.COM

COPPA ITALIA SI GIOCA A BERGAMO

La Coppa Italia. Si giocherà regolarmente a Bergamo il 15 agosto alle 20,45 la gara di Coppa Italia tra l’Albinoleffe e il Pescara. Sarà infatti l’Atalanta ad anticipare il proprio impegno casalingo al 14. Si chiude quindi la vicenda tra Albinoleffe e Atalanta che ha portato incertezza su data e luogo della prima di Coppa Italia per il Pescara.
 
29/07/2010  SOLOPESCARA.COM

SABATO LA PRESENTAZIONE DELLA CAMPAGNA ABBONAMENTI

Prezzi, iniziative e rivenditori autorizzati: sabato 31/7 alle 16.15 presso il campo sportivo di Roccaraso - prima dell'amichevole Pescara-Malta, la Delfino Pescara 1936 Srl presenterà alla stampa la nuova campagna abbonamenti per la stagione 2010/2011. Come noto, la tifoseria oganizzata NON aderirà alla sottoscrizione degli abbonamenti per l'ormai nota Tessera del Tifoso che è un requisito imprescindibile per potersi abbonare: come dar torto a questa presa di posizione? La libertà e la dignità vengono prima di ogni abbonamento.....
 
29/07/2010  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO PESCARA RANGERS

Riceviamo e pubblichiamo il COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS 1976 Finalmente si ricomincia, e si ricomincia dove ci eravamo fermati un mesetto fa, dalla serie B, sudata e conquistata da tutti Noi. Ricominciamo così con lo stesso entusiasmo come l'avevamo lasciata ed è per questo che Noi Pescara Rangers invitiamo tutti i tifosi biancazzurri Sabato 31 Luglio ore 17:00 ad invadere Roccaraso con bandiere e vessilli biancazzurri, per la prima vera uscita stagionale della Nostra Squadra contro la Nazionale Maltese. Sottolineando e confermando la nostra più contraria e ferma decisione contro la tessera del tifoso e per forza di cose contro la campagna abbonamenti, dimostriamo come non verremo mai meno al nostro dovere, quello di incitare la squadra, non abbandoneremo mai i Nostri colori, Noi ci saremo sempre con l'amore per questa maglia e l'orgoglio che ci ha sempre contraddisitinto. TUTTI A ROCCARASO !!! ... L'IMPERO CONTINUA ...
 
28/07/2010  SOLOPESCARA.COM

DOPPIETTA DI GANCI COL TRIVENTO

Nella seconda uscita stagionale i biancazzurri si impongono per 2 a 0 contro i molisani del Triveneto nella gara giovata nel pomeriggio a Roccaraso. Partita non molto bella dal punto di vista estetico, anche per l’atteggiamento piuttosto ostico degli avversari che, come succede spesso in questi casi, pur essendo una partitella pre campionato, fanno la partita della vita contro la squadra blasonata. Entrambe le reti siglate nella ripresa da Ganci. Serio infortunio a Vitale che dovrà star fermo diverso tempo. Arrivati nel ritiro anche i nuovi Maniero e Alcibiade, anche se manca ancora l’ufficialità dell’operazione con la Juventus. Di seguito i tabellini e il commento del mister Di Francesco riportati dal sito ufficiale Pescara 1tp: Pinna, Del Prete, Petterini, Cascione, Mengoni, Olivi, Nicco, Bonanni, Sansovini, Verratti, Soddimo. A disp: Bartoletti, Martella, Corsi Pescara 2tp: Bartoletti, Zanon, Mazzotta, Zappacosta, Capuano, Sembroni, Gessa, Dettori, Inglese, Stoian, Ganci. A disp: Cattenari, Martella, Corsi. All. Di Francesco Trivento: Di Stasi, Barbuzzi, Ruggiero, Corradino, Varchetta, Voria, Guglielmi, Iaboni, Monaco Di Monaco, Di Vito, Palumbo. A disp: Radunanza, Altieri, Polverino, Lombardi, Cenerilli, De Lucia, Di Matteo. All. Farina. Arbitro Rispoli di Pescara (Perna-Sperandeo) Reti: 25' st Ganci; 28' st Ganci Ammoniti: Varchetta, Barbuzzi (Trivento) ROCCARASO - Con una doppietta di Ganci nel secondo tempo il Pescara vince contro un battagliero Trivento, formazione di serie D di buone prospettive. Mister Di Francesco ha provato diverse soluzioni di gioco con Verratti dietro le punte nel primo tempo e Stoian nel secondo. "I ragazzi si stanno allenando con continuità e impegno: è stato un buon test e ho visto una squadra grintosa e capace di belle giocate anche se il calcio "d'agosto", si sa, è fatto per mettere minuti sulle gambe e per creare sintonia tra i calciatori. Sono contento dell'impegno che mettono sia negli allenamenti che nelle amichevoli". Prossima amichevole sabato 31 luglio a Roccaraso (ore 17) contro la nazionale maltese.
 
28/07/2010  SOLOPESCARA.COM

IN ATTESA DELL'OK PER ALCIBIADE E MANIERO

Potrebbe essere oggi il giorno della firma per i due juventini che andrebbero probabilmente a completare l'organico del Pescara. Il duo bianconero è composto dall’attaccante Maniero e dal difensore Alcibiade. Secondo fonti giornalistiche gli uomini di mercato del Pescara si sarebbero nuovamente spostati ieri sera a Torino dove finalmente oggi dovrebbe essere messo nero su bianco. I due giocatori dovrebbero arrivare in comproprietà per una cifra di circa 200 mila euro mentre alla Juventus andrebbe la metà del cartellino del giovane Del Papa proveniente dal vivaio biancazzurro.
 
28/07/2010  SOLOPESCARA.COM

DI FRANCESCO: PER LA PUNTA NESSUNA FRETTA

Di Francesco sul mercato: "Ho condiviso tutte le scelte della società, ho suggerito quasi tutti i nomi o comunque li ho accettati. Non siamo riusciti ad arrivare a giocatori di nome, ma abbiamo scelto ragazzi che abbiano voglia di migliorarsi, giocatori che con il lavoro siano in grado di crescere e diventare protagonisti. Si riparte da una base di lavoro importante. Si riparte senza titolari. la formazione la fa il lavoro. Siamo una buona squadra ma dobbiamo ancora migliorare molto. Dove? Innanzitutto nella decisione sotto porta, dobbiamo attaccare la porta con più giocatori e con più cattiveria. Nella gestione della palla a centrocampo, e nella lettura delle situazioni con la linea difensiva. Ma la mentalità è rimasta quella dello scorso anno. Il gruppo non si è montato la testa. E se qualcuno ci prova, ci penso io a riportarlo con i piedi per terra". Sulla questione punta l'ex centrocampista della roma non si sbilancia: "Onestamente pensavo che avremmo trovato la punta già prima di partire per il ritiro. Non immaginavo che ci sarebbero state tutte queste difficoltà, ma a questo punto non ho fretta".
 
27/07/2010  SOLOPESCARA.COM

TIM CUP: CON L'ALBINOLEFFE SI GIOCA ALL'ADRIATICO

Anche se sul sito ufficiale della società non c'è ancora la notizia, ma sia quello dell'Albinoleffe che quello dell'Atalanta confermano che a Ferragosto la gara del secondo turno di Tim Cup tra Pescara e Albinoleffe si giocherà all'Adriatico in quanto allo stadio Azzurri d'Italia di Bergamo scenderanno in campo i nerazzurri orobici (contro la vincente di San Marino - Foligno)
 
26/07/2010  SOLOPESCARA.COM

RIPESCAGGI: VERONA E TRIESTINA IN LOTTA PER LA B

La situazione ripescaggi continua ad essere critica. La battaglia tra Verona e Triestina per occupare il posto lasciato libero dall’Ancona in serie B si annuncia fortissima. Gli scaligeri si lamentano del fatto che la Triestina è stata iscritta in prima divisione solo tramite ricorso, dopo aver compiuto delle manovre fiscali discutibili. I triestini al momento rimangono favoriti in base al regolamento che prevede la squadra perdente dei play out prima ripescata. Per la Prima Divisione i posti disponibili sono otto. Al momento hanno fatto domanda le seguenti squadre: Paganese,Barletta,Pavia,Siracusa,Gela,Pisa,Nocerina,Bassano. Il San Marino insieme al Giulianova, ha fatto sapere in settimana di aver rinunciato per mancanza di fondi alla domanda di ripescaggio ma ha chiesto alla Figc di sapere in anticipo il suo eventuale piazzamento in graduatoria semmai una delle domande non fosse accettata. Per la Seconda Divisione la situazione è decisamente più difficile: i vuoti da colmare sono ventuno ma non sembrano esserci tante squadre a presentare domanda di ripescaggio. Pronte per la seconda divisione sono al momento: Bellaria,ProBelvedere Vercelli( fusione con la ProVercelli)e Carrarese. Dalla serie D è nutrito il gruppo pronto a compiere il salto. Ecco la graduatoria in base al bacino d’utenza e allo stadio: Matera,Avellino,Campobasso,Trapani,L’Aquila,Casale,Renate,Carpi,Entella,Pomezia,Latina. Il Vigor Lamezia rimane in bilico, mentre il Messina getta la spugna con l’allenatore Eziolino Capuano, che potrebbe decidere di lasciare dopo solo pochi giorni di lavoro.
 
26/07/2010  SOLOPESCARA.COM

TIM CUP IL PESCARA IN CAMPO IL 15 AGOSTO

Oggi, presso la sede milanese della Lega Serie A si è svolto il sorteggio degli accoppiamenti della Coppa Italia 2010-2011. Il primo turno, in programma l’8 agosto, vedrà scendere in campo 27 squadre della Lega Pro e 9 squadre della Lega Nazionale Dilettanti. A partire dal 3° turno, programmato per il 27 ottobre 2010, entreranno nella competizione 12 squadre di Serie A mentre le otto teste di serie, tra cui la Roma, entreranno in gioco dagli Ottavi di finale. Nella parte sinistra del tabellone: il Napoli, l’Inter, la Roma e la Juventus. Nella parte destra: Palermo, Parma, Milan e Sampdoria. Impossibile quindi rivedere la “classica” finale Roma-Inter. Ecco le date dei turni del trofeo Tim Cup 2010-2011: si inizia l’ 8 agosto per terminare il 29 maggio 2011 con la finale: ■Primo turno: domenica 08/08/2010 ■Secondo turno: domenica 15/08/2010 ■Terzo turno: mercoledì 27/10/2010 ■Quarto turno: giovedì 25/11/2010 o martedì 30/11/2010 ■Ottavi di Finale: giovedì 09/12/2010 o martedì 14/12/2010 o mercoledì 12/01/2011 ■Quarti di Finale: mercoledì 26/01/2011 ■Semifinale (andata): mercoledì 20/04/2011 ■Semifinale (ritorno): mercoledì 11/05/2011 ■Finale: domenica 29/05/2011 o sabato 11/06/2011 Il Pescara giocherà contro l'Albinoleffe a Bergamo nel secondo turno di Coppa il 15 agosto
 
25/07/2010  SOLOPESCARA.COM

7 RETI NELLA PRIMA USCITA

Termina 7 a 0 la prima sgambata stagionale dei biancazzurri contro i dilettanti del Torre Alex; da segnalare la prima rete del neo acquisto Stoian. Pescara primo tempo: Pinna (43' Bartoletti), Del Prete, Mazzotta, Cascione, Mengoni, Olivi, Gessa, Dettori, Sansovini, Stoian, Soddimo (39' Inglese). Pescara secondo tempo: Bartoletti (33' Cattenari), Zanon, Petterini (25' Martella), Nicco, Sembroni, Capuano, Bonanni, Tognozzi, Ganci, Verratti, Inglese (19' Corsi) Arbitro: Perna di Pescara Marcatori: pt: 7' Stoian, 9' Dettori, 46' Sansovini, 50' Gessa; st: 16' Bonanni, 18' e 43' Ganci. Spettatori circa 600, Angoli 8-0
 
23/07/2010  SOLOPESCARA.COM

L'8 AGOSTO AMICHEVOLE CON LA ROMA

dal sito ufficiale La Delfino Pescara comunica che domenica 8 agosto 2010 presso lo Stadio Adriatico "G. Cornacchia" di Pescara ci sarà un'amichevole tra Pescara e As Roma (fischio d'inizio ore 20.45). Con l'occasione sarà presentata ufficialmente la compagine biancazzurrache affronterà il prossimo campionato bwin.
 
22/07/2010  SOLOPESCARA.COM

COLETTI: FUTURO INCERTO

E' stato incredibilmente riscattato alle buste dal Foggia grazie all'inerzia del Pescara, ma il suo futuro rimane ancora in bilico. Tommaso Coletti, centrocampista, protagonista del centrocampo biancazzurro nella scorsa vincente stagione, è in un momento difficile. Iil giocatore vuole così chiarire la sua situazione: "Il mio futuro è ancora incerto, ma dopo esser stato riscattato alle buste ho deciso di cambiare procuratore. In questo senso voglio comunicare che non sarà più Donato Di Campli a seguirmi".
 
22/07/2010  SOLOPESCARA.COM

MERCATO: SI AGGIUNGE NICCO

Attraverso il sito ufficiale la Pescara Calcio ha ufficializzato oggi l'ingaggio dello svincolato Gianluca Nicco. Il giovane centrocampista, classe '88, reduce da un grave infortunio rimediato ad aprile di quest'anno è certamente una buona carta per il futuro in consideazione del breve e promettente passato. I dettagli del giocatore... Nome: Gianluca Nicco Nato il: 10 - Agosto - 1988 ad Ivrea (TO) Altezza: 1,83 m Peso: 76 kg Ruolo: Centrocampista centrale CARRIERA Gianluca Nicco nasce ad Ivrea, cittadina piemontese della provincia di Torino ricca di storia e tradizioni, sia locali (pensiamo alla battaglia carnevalesca della arance) sia economiche (gruppo Olivetti). Il luogo di nascita segnerà la sua carriera calcistica in quanto per 7 anni milita nelle giovanili della Juventus per poi affermarsi giovanissimo tra i professionisti con la maglia della squadra della sua città, Ivrea appunto. Esordisce in C1 nella stagione 2006/2007 senza poter fare molto per evitare che la sua squadra retrocedesse in C2. Questa sfortuna stagionale per lui, però, si trasforma in momento topico poichè proprio nella stagione 2007/2008 in C2 gli vengono affidate le chiavi del centrocampo eporediese. Stagione conclusa con 20 presenze, la metà delle quali da titolare. Prosegue ancora in C2 la seguente stagione 2008/2009 di Nicco, che riesce a rilanciarsi alla grande con 25 presenze e 2 goal meritando il salto di categoria. Ad inizio luglio 2009, infatti, arriva la chiamata del Mantova che lo ingaggia per disputare la Serie B. Un acquisto che non ha destato particolari rumori ma che nel corso della stagione si è dimostrato azzeccato grazie a prestazioni convincenti e un minutaggio sempre piu alto fino alla conquista del posto da titolare nella formazione di Mister Serena. Segna il suo primo goal nella partita di Gennaio 2010 interna contro il Frosinone siglando il 3 a 1 finale. Poi, nella prima settimana di aprile la rottura del legamento alare mediale con interessamento del collaterale che segna il termine della stagione. NAZIONALE Nessuna presenza ufficiale da segnalare per ora, però è stato convocato dal Mister Giampiero Marini per la Nazionale U21 di Serie B per uno stage nell'ottobre 2009 CARATTERISTICHE Motorino di centrocampo, abbina tanta quantità e intensità ad una discreta qualità che gli ha concesso di potersi disimpegnare anche come trequartista. In grado di inserirsi negli spazi, favorendo le giocate di compagni tecnicamente dotati, potrebbe essere una piacevole conferma da schierare in caso di necessità in un torneo lungo e insidioso come quello cadetto.
 
22/07/2010  SOLOPESCARA.COM

CHE STADIO RITROVEREMO ?

Mentre la squadra prosegue la preparazione a Roccaraso dove si sono aggregati anche il nuovo arrivo Nicco (centrocampista 1988 ex Mantova) e Prisco (salta il trasferimento al Pergocrema?), torniamo su uno degli argomenti che ci riguardano da vicino, ovvero la situazione stadio Adriatico. Lasciando da parte l'argomento Tessera del Tifoso, giustamente criticata da tutta la tifoseria organizzata (non solo pescarese), ci chiediamo se in vista del prossimo campionato cadetto lo stadio sarà ancora quello che abbiamo lasciato nell'ultima gara vittoriosa col Verona o se troveremo i tanti agognati cambiamenti. Nonostante l'ormai famoso restyling di appena un anno fa, lo stadio ha necessità di piccoli, ma significativi ritocchi che in sostanza sono: 1) adeguamento del settore ospiti per far in modo che la sud sia restituita ai pescaresi, evitando così di dare l'intera curva a poche decine di ospiti; 2) impianto audio: per tutto l'anno, abbiamo dovuto sentire il buon Danilo Iannascoli a singhiozzo, causa condizioni penose del nuovo impianto audio, mai funzionato a dovere; 3) la c.d "ratella" in curva nord Marco Mazza che impedisce la visuale del campo a buona parte dei posti dell'anello inferiore. Sarebbe auspicabile che già dalla prima uscita casalinga fossero risolti questi problemi: siamo molto scettici, ma almeno ci speriamo...
 
21/07/2010  SOLOPESCARA.COM

AMICHEVOLI E TRIANGOLARE DI LUSSO PER IL PESCARA

Nel mese di agosto potrebbe esserci non solo la Roma di scena all'Adriatico ma anche un triangolare di lusso con Juventus e Athletic Bilbao. La società biancazzurra sarebbe infatti in attesa delle risposte ufficiali dal Comune e dalle squadre invitate all'evento per poter mettere in moto la macchina organizzativa. Il triangolare potrebbe svolgersi domenica 8 agosto, mentre il 14 si dovrebbe giocare il gran galà contro la Roma di Totti. Due serate di grande calcio che premierebbero il pubblico pescarese contribuendo a far screscere l'entusiasmo attorno a Di Francesco e ai suoi ragazzi. Ricordiamo che l’estate scorsa a Pescara ci fu l’arrivo del Catania e poi quello della Juventus, Inter e Milan per il Trofeo Tim e le gare estive oltre a portare fortuna al Pescara contribuirono a cementare l'entusiasmo tra i tifosi e la società. Si va pian piano definendo anche il programma di altre amichevoli precampionato che vedrebbero il Pescara impegnato tra la fine di Luglio e l'inizio di Agosto. sabato 24 si dovrebbe giocare a Roccaraso contro il Torre Alex, martedì 3 agosto contro il Nardò, il 5 agosto contro il Teramo e l’11 agosto, sempre con il condizionale, contro il Francavilla.
 
20/07/2010  SOLOPESCARA.COM

SEBASTIANI VICE PRESIDENTE DI LEGA DI B

Daniele Sebastiani è stato eletto oggi vice-presidente della Lega di B: finalmente dopo tanti anni torna a ricoprire una carica istituzionale un componente della nostra società. Di seguito il comunicato riportato dal sito ufficiale della società. L'amministratore delegato della Delfino Pescara 1936, Daniele Sebastiani è stato eletto vice presidente di Lega B questo pomeriggio a Milano. Tra i sei consiglieri eletti, Sebastiani è stato il più votato con 12 voti su 19 in virtù dei quali da oggi ricoprirà questo ruolo importante in Lega B: "Speravo di rientrare come consigliere - ha detto Sebastiani -, ma non avrei mai immaginato di essere eletto vicepresidente. Un onore che va ricambiato con impegno e lavoro". Il neopresidente è Andrea Abodi, mentre gli altri consiglieri sono Mezzaroma (Siena), Sottovia (Padova), Gualtieri (Crotone), Rossi (Sassuolo) e Cassangena (Vicenza).
 
18/07/2010  SOLOPESCARA.COM

CALCIO CAOS TRA COLPI DI SCURE E RIPESCAGGI

L'estate nel mondo del calcio non è piu' fatta solo di ritiri e paparazzate di calciatori beccati con la pancetta sotto l'ombrellone. Da un paio di anni a questa parte i mesi estivi raccontano di un calcio malato che si trascina per tribunali i mille infiniti ricorsi che non sempre hanno visto soluzione all'avvio di campionati. Estate è oramai tempo di tribunali sportivi. Ma se fino allo scorso anno era soprattutto il tempo dei ricorsi all'ennesimo tribunale o corte appellabile adesso l'estate è tempo di esclusioni, fallimenti e epiloghi drammatici. Squadre cancellate che ripartono dalla promozione con supporters che n on sanno neanche che nome avrà la loro nuova fenice. E’ la crisi, che colpisce piccole e grandi squadre. Sono questi i dati, più impietosi dei verdetti del campo. 21 squadre non giocheranno nella serie che si erano guadagnate nelle passata stagione, come se un intero girone della Lega Pro scomparisse. Il dato più preoccupante è nelle percentuali: il 40% delle 90 società militanti nella terza e nella quarta serie italiana era stato temporaneamente escluso dalla Covisoc dai tornei professionistici dopo il verdetto definitivo del Consiglio Federale di questa mattina. In Serie B erano state bocciate in un primo momento le due squadre marchigiane: l’Ascoli però riesce nell’impresa, l’Ancona è fuori definitivamente. Sono quindi 1 squadra di B e 20 di Lega Pro le escluse. Macalli, presidente della Lega Pro ha parlato cosi, risultando molto pessimista per il futuro: “Ventuno squadre sono uscite dal sistema. E’ un tributo di sangue, ma anche una situazione che noi denunciamo da almeno due o tre anni. Previsioni? Il prossimo anno sarà anche peggio”. Questa la situazione divisa per serie. Serie B L’Ascoli, in un primo momento esclusa, è riuscita a sanare la sua situazione debitoria e versato la fideiussione, quindi dovrà scontare soltanto una penalizzazione nella prossima stagione. L’Ancona invece è stato escluso dal professionismo. Il posto lasciato libero dall’Ancona, dovrà essere occupato ed è per questo che è conteso dall’Hellas Verona (che ha perso la finale play-off contro il Pescara) e dalla Triestina (retrocessa ai play-out). Lega Pro Prima Divisione Gallipoli, Perugia, Rimini e Mantova non hanno presentato l’iscrizione ai campionati 2010/11 e si sono autoescluse dal torneo. Perugia, Rimini e Mantova ripartiranno dalla Serie D, il Gallipoli è iscritto al campionato di Promozione pugliese. Arezzo e Real Marcianise non hanno presentato il ricorso per l’ammissione ai campionati. I toscani militeranno in Serie D, i campani invece dopo il tentativo fallito di fondersi con il club del capoluogo, la Casertana, rischiano di non avere futuro nel calcio. Dopo il ricorso presentato, sono state ammesse la Cremonese, il Viareggio, la Spal e la Triestina. Il Foggia ha ripianato i debiti attraverso l’accordo tra il nuovo presidente Casillo e la vecchia dirigenza. La Salernitana ha chiarito la vicenda Enpals e presentato la fideiussione, avendo così solo una penalizzazione da scontare. La Cavese è riuscita ad iscriversi grazie a fondi reperiti tramite il supporto popolare e la partecipazione degli imprenditori cittadini. Niente da fare per il Figline, che dopo aver raggiunto in 4 anni la Prima divisione, partendo dall’Eccellenza, vede concludere il proprio sogno. Lega Pro Seconda Divisione Quattro squadre non hanno presentato la documentazione: Itala San Marco, Monopoli, Pescina Valle Del Giovenco e Scafatese. Non hanno presentato ricorso in sei: Alghero, Cassino, Legnano, Manfredonia, Olbia e Pro Vasto. La Paganese, rea di non aver presentato documentazione sull’organigramma societario, ha sanato la sua posizione ed ha richiesto il ripescaggio in Prima Divisione. Ammessi senza problemi anche Chieti, Sangiovannese, Prato, Gavorrano, Fondi, Crociati Noceto e i sardi della Villacidrese, che sembravano fuori dai giochi. Il Potenza risulta escluso dai campionati per non aver allegato al ricorso alcuna documentazione integrativa. Esclusi la Sangiustese e la pluriscudettata Pro Vercelli. Andremo quindi incontro a un mese di Agosto caotico, con ripescaggi a non finire. L’unica regola per essere ripescati? Non essere stati ripescati negli ultimi anni.
 
19/07/2010  SOLOPESCARA.COM

VERSO LA SUPERCOPPA ITALIA LA ROMA TROVA IL PESCARA

Per preparare al meglio la sfida contro l’Inter di Supercoppa, finito il ritiro a Riscone di Brunico, i giallorossi saranno impegnati nel “Torneo di Parigi” dal 31 luglio al 1 agosto contro Bordeaux, PSG e Porto. Dopo l’impegno parigino i giallorossi torneranno a Trigoria dove saranno impegnati in altre due amichevoli, contro il Frosinone ( 8 o 9 agosto) e, il 13 dello stesso mese contro il Pescara di Eusebio Di Francesco. Dunque a circa un mese dall'inizio della preparazione Olivi e compagni potranno misurarsi contro la seconda forza del massimo campionato 2009-10. Occasione per vedere all'opera i nuovi giunti e farsi un'idea sull bontà del progetto di De Cecco e soci.
 
19/07/2010  SOLOPESCARA.COM

INIZIATA LA STAGIONE 2010-2011

Iniziata ufficialmente la nuova stagione 2010/2011 che vedrà i biancazzurri nuovamente nella serie cadetta che da quest’anno si chiamerà serie Bwin. Dopo la presentazione alla stampa di ieri sera dei nuovi arrivati, la comitiva è ora a Roccaraso per iniziare la preparazione in altura. Sono 30 i convocati per il ritiro, ma sicuramente l’organico dovrà da un lato essere rafforzato (attaccante, portiere?), dall’altro sfoltito sia perché numericamente tanti, sia perché alcuni non rientrano nei piani del tecnico. Ecco l’elenco: PORTIERI: Pinna, Bartoletti, Cattenari DIFENSORI: Capuano, D'Alterio, Del Prete, Martella, Mazzotta, Mengoni, Olivi, Petterini, Pomante, Romito, Sembroni, Vitale, Zanon CENTROCAMPISTI: Bonanni, Carboni, Cascione, Corsi, Dettori, Gessa, Soddimo, Stoian, Tognozzi, Verratti, Zappacosta ATTACCANTI: Ganci, Inglese, Sansovini
 
16/07/2010  SOLOPESCARA.COM

FIGC 21 SOCIETA' NON ISCRITTE: FUORI PRO VASTO E PESCINA

Sono 21 le società non iscritte. Sparisce in serie B l'Ancona 20 società in Lega Pro. Si salva in extremis la Salernitana nonostante in Federazione abbiano molti dubbi sulla fidejussione di una società di Gibilterra accettata dall'Empal a garanzia della rateazione dei contributi previdenziali. Salta, tra le altre, la gloriosa Pro Vercelli che scomprare dal calcio professionistico. Addio al Figline di Chiesa (fidejussiione irricevibile, "tarocca", secondo il presidente della Lega Pro Macalli) e la San Giustese che nei mesi scorsi poteva finire nelle mani di Fabrizio Corona, poi defilatosi. Addio anche al Potenza, proprio oggi l'associazione contro le mafie Libera di Don Ciotti ha denunciato i tentavi di infiltrazione delle cosche nei mesi scorsi. Macalli: «Una giornata orribile. Perdiamo ventuno società, è come se avessi perso un girone intero, ma vi garantisco che oggi paga un prezzo pesante la Lega Pro, ma se in B avessero avuto le norme che abbiamo noi oltre all'Ancona 15 società su 22 non si sarebbero iscritte. Il presidente Abete mi ha delegato a scrivere un progetto di riforma dei campionati: comincio a lavorare da subito, perchè chi si è iscritto oggi quasi certanmebnte non ha un euro per cominciare il camopionato e l'anno prossimo la situazione può essere persino peggiore». Il Consiglio Federale, quello che si è chiuso con l'ecatombe delle 21 società tagliate (record), è stato vissuto con il convitato di pietra dell'assenza-presenza spettrale dei rappresentanti della Lega di A e di B. Avvelenato il rappresentate dell'Aic Leo Grosso: «La serie A non riconosce più il vecchio contratto di lavoro: stessero attenti i club a depositare contratti come quelli di Motta: c'è il rischio di nullità del tesseramento a nostro avviso e per la Federazione di veder finire le controversie e tra club e calciatori in tribunale». La crisi politica è devestante. Delegati al vicepresidente Tavecchio la riforma dello statutio federale e al vicepresidente Albertini la presidenza del Club Italia. Viste le posizioni dure prese ieri dalla Lega calcio si preannuncia un'estate bollente. Riuscirà Abete, sfiduciato di fatto dai grandi club, a ricomporre lo strappo che mette il governo federale in situazione di crisi latente? Le società non iscritte sono ll'Ancona, in serie B, il Figline in 1/a divisione e Potenza, Legnano, Pro Vercelli e Sangiustese in seconda. A queste si aggiungono i 15 club già bocciati (8 non iscritti e 7 che non hanno presentato ricorso a prima boacciatura della Covisoc). Prima divisione (ex serie C- 1): Arezzo, Marcianise, Rimini, Mantova, Gallipoli, Perugia. Seconda divisione: Manfredonia, Olbia, Cassino, Pro Vasto, Alghero, Itala San Marco, Monopoli, Pescina, Scafatese
 
16/07/2010  SOLOPESCARA.COM

ANCONA FUORI DALLA SERIE B SPERANO TRIESTINA E VERONA

L'ascoli e l'Ancona erano le due formazioni di serie B escluse temporaneamente dal campionato il 7 luglio scorso al termine dell’istruttoria della Covisoc. Emtrambe avevano presentato ricorso il 10 luglio. Oggi il Consiglio federale ha esaminato i due ricorsi e ha escluso definitivamente l’Ancona dal campionato cadetto (come era d’altronde nelle previsioni). Ammesso invece l’Ascoli, che è riuscito a sanare la sua posizione. Si apre questo punto la corsa al ripescaggio, necessario per completare il format di 22 squadre previsto dal campionato di B. Per occupare il posto lasciato libero dal club dorico, escluso dalla Figc, sono in lizza la Triestina (retrocessa ai playout in Prima Divisione di Lega Pro) e l’Hellas Verona (battuto ai playoff dal Pescara per la promozione in B). “Ventuno squadre (l'Ancona in Serie B e 20 in Lega Pro) sono uscite dal sistema, è un tributo di sangue, ma anche una situazione che noi denunciamo da almeno due o tre anni. Previsioni? Il prossimo anno sarà anche peggio”. Questo l’amaro commento del presidente della Lega Pro, Mario Macalli, al termine del Consiglio Federale svoltosi nella sede della Figc a via Allegri. Macalli ha poi aggiunto che “anche quelle squadre che si sono riuscite ad iscrivere, non so se in futuro avranno un euro. E' una situazione inaccettabile, per questo il consiglio federale mi ha concesso la delega da subito per la riforma dei campionati. Non ci metterò molto a presentare delle proposte”. Il presidente della Lega Pro ha sottolineato anche che “con gli stessi parametri utilizzati per noi, in serie B almeno 15 squadre non potrebbero iscriversi a nessun campionato. Purtroppo oggi sono state escluse anche due società che hanno presentato fidejussioni tarocche: non è un bel segnale. Per noi è una brutta serata perchè ci sentiamo impotenti”. Ancona sportiva spaccata in due dopo il no del Consiglio federale alla richiesta di iscrizione al campionato di serie B. Da una parte la società Ac Ancona, non fallita, che ha annunciato il ricorso al Coni; dall’altra il sindaco della città Fiorello Gramillano, che tenta di mettere insieme una cordata di imprenditori locali per percorrere la via del Lodo Petrucci, puntando alla Seconda divisione. L’Ascoli invece, l’altra squadra marchigiana la cui iscrizione in B era sub iudice, tira un sospiro di sollievo e si prepara al nuovo campionato. Per l’Ancona il verdetto di fatto era scontato, dopo i tentativi a vuoto condotti in extremis dal presidente Flavio Mais per recuperare una fideiussione da 800 mila euro e l'appoggio di imprenditori esterni in grado di anticipare i 2,4 milioni di oneri previdenziali arretrati dietro la garanzia di titoli messi a disposizione da uno dei soci, Alfredo Villa. Sei anni dopo il fallimento dell’Ancona calcio di Ermanno Pieroni dunque, la squadra biancorossa vede andare in fumo il titolo meritato sul campo dopo un campionato in cui era anche arrivata per un pò perfino ai vertici di classifica. “Faremo ricorso alla Corte di giustizia sportiva del Coni”, ha ribadito oggi Mais, appresa la bocciatura del Consiglio federale. E la situazione dell’Ac Ancona resta paradossale. Pur avendo molti crediti da riscuotere (contributi di Lega, proventi delle cessioni di Mastronunzio e Cosenza ecc.) non ha la liquidità per far fronte ai debiti previdenziali arretrati. La società non è riuscita a scontare i titoli messi a disposizione da Villa (ad di Brainspark) dopo una serie di ritardi e sottovalutazioni anche da parte dell’ex ad e ora semplice socio Enrico Petocchi. Sull'altro fronte, il sindaco ha già raccolto la disponibilità di massima di alcuni imprenditori. Lunedì prossimo nuovo incontro in Comune, nel quale forse si potrà capire di più sulla consistenza e la composizione dell’eventuale futuro assetto societario. C'è però chi, come Mais, giudica la strada del Lodo Petrucci impercorribile, perchè la società non è fallita e combatterà la sua battaglia fino alla fine. E poi c'è da sciogliere il nodo dei costi, visto che il budget per gestire un campionato in Seconda Divisione si aggira sui 4 milioni di euro.
 
16/07/2010  SOLOPESCARA.COM

SCAMBIO ZIZZARI-CASCIONE, ARRIVA ANCHE STOIAN DALLA ROMA

dal sito ufficiale La Delfino Pescara 1936 comunica di aver acquisito le prestazioni sportive del centrocampista Emmanuel Cascione. Il calciatore arriva dalla Reggina in compartecipazione. Nato a Catanzaro, è alto 187 cm e pesa 77 Kg. Domani sosterrà le visite mediche e i test. Inoltre si comunica che viene ceduto alla Reggina a titolo di compartecipazione l'attaccante Francesco Zizzari. Arriva dall'As Roma in prestito con diritto di riscatto per la metà la giovane promessa romena Adrian Stoian. Ha esordito in serie A contro la Juventus a soli 17 anni e ha fatto parte delle nazionali di categoria.
 
16/07/2010  SOLOPESCARA.COM

ARRIVA UN ALTRO DIFENSORE: PRESO DEL PRETE

dal sito ufficiale La Delfino Pescara 1936 Srl comunica che sono state acquisite le prestazioni sportive di Lorenzo Del Prete (difensore - classe 1986). Il calciatore arriva dal Siena in prestito con diritto di riscatto per la metà. Del Prete, romano, 180 cm per 77 chilogrammi, ha esordito in serie A il 31 agosto 2008 contro l'Atalanta, mentre lo scorso campionato ha collezionato 31 presenze in serie B con il Frosinone.
 
14/07/2010  SOLOPESCARA.COM

ARRIVA MAZZOTTA OK PER MENGONI

Dopo le prime anticipazioni le voci iniziano a trovare riscontro. Oggi attraverso il sito ufficiale la Pescara calcio ha reso ufficiale l'arrivo di Antonio Mazzotta dal Palermo. Oltre al giovane terzino anche Mangoni troverà conferma nella retroguardia biancazzurra 2010-11. Il Pescara ha acquisito le prestazioni sportive del difensore centrale a titolo di compartecipazione al 50% con il Chievo Verona. Questo il Comunicato per Mazzotta La Delfino Pescara 1936 Srl comunica di aver acquisito le prestazioni sportive del calciatore Antonio Mazzotta che arriva a titolo di prestito dal Palermo. Mazzotta, nato a Palermo il 2 agosto 1989, è un esterno sinistro basso. Il Palermo lo ha scoperto nel Kamarat, squadra dilettantistica siciliana e nel 2006 lo aggrega alla Primavera. Nel 2008/09 arriva un grande traguardo: vince il campionato Primavera proprio col Palermo battendo in finale il Siena per 1-0. Si rivela uno dei giocatori più promettenti. La scorsa stagione ha giocato a Lecce e a settembre parte per il Mondiale U20. E' stato anche chiamato per uno stage per l'under 21 il 12 febbraio 2010 da Casiraghi.
 
13/07/2010  SOLOPESCARA.COM

NON SOLO VOCI DAL MERCATO BIANCAZZURRO

Dopo le prime voci di mercato e la risoluzione delle comproprietà che hanno lasciato qualche dubbio il Pescara sembra essere pronto a muovere i primi passi nel mercato estivo. La stagione 2010-11 si aprirà ufficialmente con il ritiro previsto per Di Francesco e compagni il 18 Lugio in quel di Roccaraso. Probabilmente qualcosa o fose anche piu' verrà definito prima della partenza per il ritiro. I nomi previsti in arrivo e dati ormai per certi sono quelli di Stoian, Mazzotta e Nef Adrian Marius Stoian, classe 1991, è un calciatore rumeno che vanta presenze in nazionale under 17, 19 e 21. Trequartista ha esordito in serie A con la maglia della Roma nel 2008 e giugerà a Pescara con la formula del prestito con diritto di riscatto. Antonio Mazzotta, classe 1989, difensore del Lecce e della Nazionale Under-20 italiana. Terzino sinistro in comproprietà tra Palermo e Lecce giugerebbe con la formula del prstito. Alain Nef, classe 1982, è un calciatore svizzero, difensore dell'Udinese che vanta presenze oltre che nella super league svizzera anche in nazionale. In Italia, il terzino svizzero, ha giocato sia in serie A che in B. Decisive le prossime ore che vedranno i dirigenti pescaresi impegnati a Milano per altre interessanti trattative. Per il centrocampo, ma qui si torna a parlare di "voci di mercato", i candidati sarebbero gli ex mantovani Carrus e Nicco, attualmente svincolati, e il reggino Cascione (27), che il Pescara dovrebbe prendere in uno scambio alla pari con l’attaccante Zizzari. Per l’attacco si torna a parlare di Salvatore Bruno. Il bomber napoletano, 32 anni a novembre, svincolatosi dal Modena (42 gol negli ultimi tre tornei di serie B con gli emiliani), sembrava essersi allontanato dal Pescara. In realtà, Bruno accetterebbe anche il biennale che gli è stato proposto dai biancazzurri. Anche perché in giro non sembrano esserci molte pretendenti capaci di accontentare il cecchino campano con contratti faraonici. Le alternative a Bruno sono sempre le solite: il ceco Kozac o il piacentino Moscardelli senza trascurare il marocchino Rachid Arma, del Torino. Più giù nella ”lista della spesa” anche Pellicori, libero dopo la mancata iscrizione del Mantova. Abbruscato è atteso nel ritiro del Torino, dovrebbe restare in granata stando alle idee di Lerda. A Milano i dirigenti biancazzurri avranno da discutere e vagliare anche altre piste con Inter e Sampdoria. Ai blucerchiati sono stati chiesti i difensori Rossini e Bianco, aggregati attualmente in prima squadra e liberi, eventualmente, dopo aver consegnato la lista Champions. Entrambi l’anno scorso hanno giocato in prestito nel Sassuolo, in B, facendo molto bene. Rossini, 21 anni, oltre ad aver giocato 31 partite e segnato 2 gol in B, è anche Nazionale under 21 svizzero.
 
08/07/2010  SOLOPESCARA.COM

IL 7 SETTEMBRE ITALIA-GALLES U 21 ALL'ADRIATICO

dal sito ufficiale E' stata scelta la città di Pescara quale sede della gara di qualificazione al Campionato Europeo Under 21 Italia-Galles in programma il 7 settembre 2010. "Riteniamo Pescara la sede idonea per lo svolgimento di questo incontro - ha scritto il presidente Figc Giancarlo Abete in una missiva al nostro presidente Giuseppe De Cecco -, e sono certo che la nostra nazionale Under 21 troverà un caloroso pubblico ad attenderla". Dunque lo stadio Adriatico "G. Cornacchia" di Pescara sarà il palcoscenico per le promesse del calcio azzurro e il Pescara sarà ben lieto di collaborare con la Federazione per la miglior riuscita dell'evento.
 
07/07/2010  SOLOPESCARA.COM

LA NUOVA LEGA DI SERIE B SI PRESENTA

La "nuova" Serie B si presenta al pubblico oggi, mercoledì 7 luglio alle ore 12.00, presso la sede della Lega in via Rosellini n. 4 a Milano. Sarà svelato il nuovo logo, la nuova denominazione, il nuovo sito internet ed il nuovo sponsor della futura "Lega Serie B", che si è scissa dalla Lega Serie A. Il Presidente della Serie B sarà Luca Ferrari. La nuova serie B, nata dopo la scissione che si è consumata con la massima serie nazionale, svelerà al grande pubblico di appassionati la sua nuova identità. Saranno presentati il nuovo logo, la nuova denominazione, il nuovo sito internet e il nuovo sponsor Bwin. Il compito di alzare il sipario sulla nuova categoria spetterà al presidente Luca Ferrari, a Paolo di Feo (Amministratore Delegato di Bwin Italia) e a Stefano Fabrucci Randone (Amministratore Delegato di RBA Group). il nuovo sito sarà www.legaserieb.it
 
06/07/2010  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO PESCARA RANGERS

Riceviamo e pubblichiamo il COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS 1976 I Pescara Rangers invitano tutti i tifosi biancazzurri, gli sportivi e gli abbonati a partecipare alla riunione pubblica che si terrà Giovedì 8 Luglio 2010 alle ore 21:30 presso il piazzale dell'antistadio, per informare tutti in merito alla "tessera del tifoso" ed alle Nostre successive decisioni. E' importante partecipare, confrontarci, scegliere una linea comune. ... L'IMPERO CONTINUA ...
 
02/07/2010  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato. COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS 1976 CURVA NORD MARCO MAZZA Eccoci qua a parlare dell'ormai famosa “tessera del tifoso”, quante parole e dibattiti abbiamo sentito su giornali e televisioni. Ripartiamo dall'inizio... La "tessera del tifoso" è uno strumento di “fidelizzazione” adottato dalla società di calcio che prevede verifiche della Questura attraverso una procedura standard diramata a livello nazionale con apposita direttiva ministeriale. Il progetto lanciato dall'Osservatorio si pone l’obiettivo di creare la categoria dei “tifosi ufficiali”... questa è la definizione del ministero degli interni sulla tessera del tifoso. Ma in effetti cos'è? Come funziona? A cosa serve? Chi può averla? Queste sono le domande a cui ci devono rispondere e non in maniera aleatoria, non riempiendosi la bocca di belle parole. E’ per identificare chi entra allo stadio... e allora tutti i soldi spesi per tornelli e biglietti nominativi a cosa servono?? Non verrà rilasciata a quanti abbiano subito una condanna “anche in via non definitiva” per reati commessi in occasione di manifestazioni sportive negli ultimi 5 anni. Vale a dire che un soggetto, colpito ad esempio da un DASPO, anche se lo stesso è stato completamente scontato, non potrà richiedere la tessera e quindi non avrà accesso al settore ospiti...per assurdo lo stesso soggetto potrà recarsi in qualsiasi altro settore dello stadio, ma non fra i “suoi” tifosi... e allora immaginatevi magari in un Foggia – Pescara 200 ultrà biancoazzurri nella Curva di casa dello Zaccheria... Ma non era per un motivo di sicurezza?!?!? Questi termini sono chiaramente paradossali: un soggetto “sconta” due volte la pena per lo stesso reato, la sconta anche se la condanna non è definitiva e potrebbe essere assolto in un grado di giudizio successivo, ma ha comunque la possibilità di accedere allo stadio in settori diversi da quello ospite. Una cosa è sicura, nessuno la vuole in mezzo ai tifosi, ed è sicuramente un altro mezzo per svuotare gli stadi, ci hanno tolto i colori, ci hanno tolto i cori, ci vogliono seduti come in teatro ora ci vogliono togliere anche la libertà di seguire la nostra squadra... il discorso economico che c'è dietro e troppo lungo da affrontare e pieno di insidie... vogliono gli stadi vuoti e le televisioni accese... non lo avranno mai!!! Ed ecco l’ultima porcata, abbinarla all’abbonamento, chi vorrà abbonarsi per la prossima stagione dovrà per forza essere “tesserato”, a questo punto diciamo basta, la Curva Nord e i Pescara Rangers non faranno l’abbonamento ed invitano tutti i tifosi che hanno ancora un minimo di dignità e ci tengono ancora alla libertà personale, come d’altronde recita l’articolo 21 della costituzione italiana, a non farlo. Non è assolutamente una protesta contro la nostra società o un disimpegno nostro anzi ci saremo come prima e più di prima, come sempre saremo noi a pagare in tutti i sensi, faremo il biglietto per ogni singola partita ed andremo ovunque ci sarà permesso andare. Noi siamo Ultras e ci saremo sempre finchè esisteranno i Nostri colori !!! … L’IMPERO CONTINUA
 
30/06/2010  SOLOPESCARA.COM

TRA MERCATO E SOCIETA'

Il primo rinforzo per il Pescara di Di Francesco sarà molto probabilmente il centrocampista rumeno Adrian Stoian, proveniente dalla formazione Primavera della Roma (classe 1991). Sempre a centrocampo i nomi sono i soliti circolati in quest’ultime ore: a prendere il posto di Coletti dovrebbe essere Catinali dell’Ancona; in caso contrario, si punterà su De Vezze. Non sembra facile arrivare invece al bomber Bruno del Modena perché la società non intende vincolarsi con contratti superiori ai due anni per calciatori over 30 come appunto lo è Bruno che invece vorrebbe un triennale: se non rivedrà le pretese, non vestirà il biancazzurro (su questo siamo totalmente d’accordo con la politica societaria). L'obiettivo prioritario però, resta sempre quello di sfoltire l'ampio organico prima del ritiro, piazzando soprattutto tutti quei calciatori rientrati dai vari prestiti e sui quali non si punterà nemmeno per la prossima stagione. Per quanto riguarda la società invece, il presidente De Cecco non si è detto sorpreso dell’intenzione della Caldora di lasciare la società perché era nell’aria; ha ribadito che proprio l’ampia compagine societaria facilita il ricambio interno qualora qualcuno non se la sentisse più di andare avanti.
 
28/06/2010  SOLOPESCARA.COM

ARRIVA LA FIDEIUSSIONE PER LA B, MA LASCIA LA CALDORA

La società ha diramato un comunicato col quale si comunica che è stata firmata la fideiussione bancaria di € 800.000,00 per permettere al club biancazzurro di iscriversi al prossimo campionato di serie B. Si legge poi che i soci presenti hanno sottoscritto anche il 20% del Gruppo Edmondo e della Caldora Immobiliare assenti per motivi personali. Secondo quanto riportato da Il Messaggero invece, la Caldora si è dimessa per contrasti con alcuni soci, riportando un comunicato dove si legge «Credo di aver agito sempre e comunque per il bene del Pescara sia quando mi è stato coralmente chiesto di assumere il ruolo di Presidente sia quando (altrettanto coralmente) sono stata 'invitatà a mettermi in disparte». Deborah Caldora valuterà la sua uscita di scena anche sotto un profilo giuridico, si legge ancora nel comunicato. Davvero un peccato perdere Deborah Caldora, noi di Solopescara.com la ricorderemo sempre con affetto la prima "presidentessa" del Pescara, per l'attaccamento dimostrato ai nostri colori, così come lo fu suo padre.
 
26/06/2010  SOLOPESCARA.COM

INDISCREZIONI BUSTE: PERSI COLETTI E CIOFANI

I primi verdetti dalle buste per la risoluzione delle comproprietà non sono certo buoni. Il Pescara infatti dovrebbe perdere Coletti e Ciofani: l'ufficialità mercoledì, il giorno delle aperture delle buste. Tommaso Coletti sarebbe stato perso dal Pescara in favore del Foggia per soli 5mila euro. Il centrocampista pugliese, 26enne, arrivato al Pescara nelle ultime fasi del calciomercato invernale del gennaio 2009 nella scorsa stagione, quella della promozione in B, ha contribuito con 30 presenze (su 34) e due gol. La società biancazzurra avrebbe dunque ritenuto di non presentare alcuna offerta e sinceramente la strategia scelta per le buste lascia qualche perplessità. Sarebbe stato perso anche Daniel Ciofani che dovrebbe diventare tutto della Cisco Roma per una differenza di soli ottomila euro. L'attaccante proveniente dalle giovanili biancazzurre è nell'obiettivo di molti club di A e B ma il Pescara avrebbe offerto "soli" 212 mila euro contro i 220 della società romana. Il giocatore dunque, se mercoledi' tutto venisse confermato, potrebbe comunque essere rimesso sul mercato dalla Cisco a cifre importanti. Francesco Zizzari invece resterebbe, almeno per il momento, in biancazzurro. Zero euro sarebbe stata l’offerta come per Coletti ma in questo caso anche il Ravenna avrebbe offerto zero e quindi il giocatore resterebbe nella società per cui era tesserato nell’ultima stagione. Il Pescara potrebbe rimetterlo sul mercato nei prossimi giorni per cercare di ammortizzare i 300 mila euro pagati la scorsa stagione. Non è un bilancio particolarmente roseo quello che esce dall’ultimo giorno di comproprietà alla luce del fatto che se anche i giocatori che sarebbero stati persi per pochi euro non rientravano nei piani tecnici potevano certamente essere impiegati come contropartite tecniche essendo giocatori giovani, di indubbio livello e qualità.
 
25/06/2010  SOLOPESCARA.COM

RANGERS INIZIA LA FESTA

Festa dei tifosi. Da questa sera fino a domenica, nella sede di via Pepe dalle 18 in poi, festa dei Pescara Rangers per celebrare la promozione in serie B. Arrosticini e birra e le immagini della vittoria della Prima divisione per rivivere le emozioni culminate con il trionfo del 13 giugno contro il Verona.
 
25/06/2010  SOLOPESCARA.COM

SERIE B NOVITA' NEL PROSSIMO FUTURO

Ieri, giovedì 24 giugno, si è tenuta presso la sede della Lega Calcio a Milano l’assemblea straordinaria di serie B. Anche se manca ancora l’ufficialità, il coordinatore del “Progetto B” Paolo Bedin ha confermato che il campionato cadetto ”partirà il 22 agosto”, mentre per quanto riguarda la Coppa Italia ”il via per le squadre di B sarà il 15 agosto”. Durante la stagione, ha precisato Bedin “sono previste sette finestre esclusive tra turni domenicali e infrasettimanali”. A proposito della sponsorizzazione di Bwin, Bedin ha detto che ”l’accordo c’è, anche se per la formalizzazione ci vuole sempre un po’ di tempo”. Dai diritti tv – che prevedono l’esclusiva di Sky sul satellite, di Dahlia sul digitale, della Rai per gli highlights e di MP&Silva per l’estero – dovrebbero arrivare alla cadetteria proventi valutabili ”intorno ai 14 milioni di euro a stagione”. In occasione della prossima assemblea verranno eletti i nuovi consiglieri, che saranno sei. In quella successiva si sceglierà il nuovo presidente della categoria. Infine, dalla stagione 2011-2012 dovrebbe esserci il blocco dei ripescaggi, con l’eventualità di una riduzione delle squadre partecipanti da 22 a 20.
 
24/06/2010  SOLOPESCARA.COM

PRIMI MOVIMENTI: RESTA SODDIMO, TESTARDI ALLA SAMP

dal sito ufficiale Prime operazioni di mercato per il sodalizio biancazzurro. •Arriva a titolo definitivo dalla Sampdoria Danilo Soddimo ('87). •L'attaccante Emanuele Testardi (1990) è stato ceduto a titolo definitivo alla Sampdoria. •E' stata rinnovata la comproprietà di Loris Bacchetti ('93) con la Sampdoria.
 
22/06/2010  SOLOPESCARA.COM

SETTIMANA DECISIVA PER SOCIETA' E MERCATO

Società Venerdì pomeriggio, giorno dell’apertura delle buste e della risoluzione delle comproprietà (ore 19), nella sede di Villa Raspa si rivedranno tutti i soci del Pescara per parlare di budget e spese per la prossima stagione e per rivedere le cariche (il cda si scioglierà e dovrà essere rieletto). Un incontro che potrebbe aprire nuovi scenari, con l’addio di qualche socio di minoranza, le possibili dimissioni dell’a.d. Maurizio Edmondo, e il possibile ingresso di nuovi partner (Saladino e Pagliarone), o l’acquisto delle quote che rimarranno libere da parte del patron De Cecco. Mercato Entro venerdì andranno risolte le comproprietà di Coletti, Soddimo, Zizzari e Ciofani e gettate le basi con i primi rinforzi per la stagione 2010-11. Tra le tante ipotesi, tutte condizionate dalle comproprietà e dai prestiti, si parla di Alex Calderoni (portiere della Triestina), Davide Carrus (mediano del Mantova), Antimo Iunco (attaccante del Chievo e 12 gol a Cittadella), e della prima punta Salvatore Bruno. Salvatore Bruno (31enne napoletano) è in scadenza di contratto dopo tre tornei con il Modena (ha segnato 55 gol negli ultimi quattro tornei cadetti tra Brescia e Modena). Per ampliare la rosa, Di Francesco spera anche di avere anche alcuni giovani dalla Roma: il forte centrale difensivo Sini, il centrocampista Stoian e il terzino Rossi su tutti. Tanti i nomi e tante le ipotesi ma sul mercato biancazzurro pende sempre e comunque la spada di damocle dei tantissimi contratti dei giocatori in prestito nell’ultimo campionato (Pomante, Camorani, Mottola, Vicentini, ecc.): un problema da risolvere prima della partenza per il ritiro previsto per la metà di luglio a Roccaraso. Tifosi in festa Venerdì, sabato e domenica prossima festa dei Pescara Rangers nella sede di via Pepe, dalle 18 in poi. Arrosticini e birra per un rimpatriata tra tutti i supporters biancazzurri, che chiude la stagione del trionfo e del ritorno in serie B, in cui anche i tifosi hanno recitato un ruolo decisivo.
 
21/06/2010  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO PESCARA RANGERS: FESTA PROMOZIONE

COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS 1976 CURVA NORD MARCO MAZZA C'è l'abbiamo fatta, ce la siamo sudata tutti insieme, una vittoria di tutti, ci siamo ripresi finalmente la serie B e siamo sicuri che non sarà un punto d'arrivo ma solo un trampolino di lancio per traguardi che ormai mancano da troppi anni. In questi momenti non vogliamo e non dobbiamo dimenticarci di quello che abbiamo passato, dai 1000 tifosi biancoazzurri che solo 14 mesi fa più o meno affollavano il tribunale per salvare la Nostra squadra, i Nostri colori da un fallimento che oramai sembrava certo e lo spettro della scomparsa non era così lontano. Questa promozione la vogliamo dedicare a Noi, al popolo biancazzurro che non ha mai mollato e si è sempre rialzato ed è per questo che la vogliamo festeggiare tutti insieme, con tutti coloro hanno preso a cuore le sorti del delfino in questi mesi bui. Noi Pescara Rangers vi invitiamo tutti, Venerdì 25 Sabato 26 e Domenica 27 presso la Nostra sede in Via Pepe angolo Via D'Avalos dalle 18 in poi per festeggiare la Promozione e sopratutto i Nostri colori, con i compagni di sempre, con gli amici di tutte le trasferte, con tutti coloro hanno creduto in Noi, con tutti i tifosi biancazzurri, con gli artefici di questa promozione, con tutti i Pescaresi !!! Vi aspettiamo tutti con cori, video, birra, arrosticini e quant'altro per coronare una stagione che siamo certi rimarrà nella storia del nostro Delfino !!! … L’IMPERO CONTINUA
 
20/06/2010  SOLOPESCARA.COM

RITIRO FORTUNATO, RITIRO CONFERMATO: SI RIPARTE DA ROCCARASO

Dopo aver risolto la questione allenatore (Di Francesco), direttore generale (Lucchesi) e direttore sportivo (Delli Carri), la società continua la programmazione per la cadetteria con la scelta del ritiro pre campionato che anche quest’anno, si disputerà a Roccaraso a partire dal 18 luglio. Tra qualche giorno si saprà meglio tutto il programma pre campionato, amichevoli comprese. Alla fine della prossima settimana intanto ci sarà un incontro fra i soci per discutere del budget e verificare se gli attuali soci resteranno tutti e/o ci sarà l’ingresso di nuovi: la nostra speranza è che resti solo chi è davvero convinto di continuare nel progetto splendidamente portato avanti fin qui dal presidente Peppe De Cecco.
 
19/06/2010  SOLOPESCARA.COM

OK AL TANDEM LUCCHESI DELLI CARRI: PARTE IL MERCATO

Alla fine fabrizio Lucchesi ha detto si. Il confronto serrato tra Lucchesi con il presidente Peppe De Cecco e gli amministratori delegati Maurizio Edmondo e Daniele Sebastiani è servito a tracciare le basi operative e strategiche per la prossima stagione. Dunque il direttore generale Fabrizio Lucchesi verrà affiancato da Daniele Delli Carri che curerà la gestione sportiva. Prossima tappa cruciale sarà il vertice tecnico con l'allenatore per individuare gli obiettivi di mercato con i tempi ridotti a cuasa dei play off. Bisognerà innanzitutto sbrogliare le comproprietà di Zizzari (Ravenna), Coletti (Foggia), Soddimo (Sampdoria) e Ciofani (Cisco Roma). Zizzari difficilmente rientrerà nei piani biancazzurri per la B, ma il Ravenna non ha nessuna intenzione di riprenderselo. Coletti, corteggiato da molte squadre, dovrebbe avere l'ok societario per la risoluzione definitiva evitando le buste con il Foggia. Daniel Ciofani (classe 1985) a cui piacerebbe giocare in B è un nodo da sciogliere con il patron della Cisco che è intenzionato a riscattare l'intero cartellino dell'attaccante. Tra Cisco Roma e Pescara si sono inserite poi altre società come Empoli e Sassuolo che potrebbero rendere incerte le trattative fino all'ultimo momento. Nel frattempo si seguono con interesse gli altri versanti del mercato, specie quello degli svincolati. Dopo aver incontrato il manager (Grimaldi) del mediano De Liguori (ex Benevento), il Pescara parlerà di nuovo con Edoardo Catinali, 28enne centrocampista nell'ultima stagione nelle fila dell'Ancona. «Diverse squadre vogliono il mio assistito - ha detto l'agente di Catinali, Mario Giuffredi - il Pescara è una di quelle, ma stiamo valutando anche altre situazioni». Piace anche al Sassuolo, tuttavia se il Pescara dovesse tornare alla carica (come sembra) il giocatore sceglierebbe di gran lunga la maglia biancazzurra. C'è interesse anche per l'ex Lanciano Gianluca Sansone ('87). L'esterno, però, è di proprietà del Siena che ha già un accordo virtuale con il Frosinone. In alternativa da Taranto offrono Nunzio Di Roberto. Il primo regalo Il primo ”regalo” per il popolo biancazzurro potrebbe essere un attaccante. Il nome che piace a Di Francesco è quello di Antimo Iunco, brindisino di 26 anni, nell’ultimo campionato protagonista con il Cittadella, arrivato fino ai play off per la serie A. Iunco, che per caratteristiche gioca come seconda punta, ha segnato nell’ultimo torneo cadetto 12 reti. Il giocatore è in prestito dal Chievo Verona al Cittadella, con diritto di riscatto della comproprietà a favore dei granata. Il Pescara è pronto a tentarlo con un buon contratto (a Cittadella il tetto degli ingaggi è nettamente inferiore a quello attuale del Delfino) e con la prospettiva di un torneo da protagonista. Ovviamente, Iunco andrebbe a giocarsi il posto con Ganci e Sansovini. In una stagione in cui si prospettano 42 partite da giocare (più quelle di Tim Cup), servono quattro punte di categoria. L’affare Iunco si potrebbe concludere subito dopo la risoluzione delle comproprietà, fissata per venerdì prossimo. L'amministrazione premia il delfino Le amministrazioni di Provincia e Comune di Pescara, al gran completo, premieranno lunedì mattina, alle 12 nella sala consiliare di Palazzo di città, i dirigenti e lo staff tecnico (i calciatori sono partiti per le vacanze) della Delfino Pescara 1936 per la vittoria del campionato di Prima divisione, suggellato dalla finalissima di domenica scorsa, vinta all’Adriatico-G.Cornacchia domenica scorsa. Il presidente della provincia Testa ha esteso l’invito a tutti i quarantacinque sindaci della provincia: «Il Pescara è un patrimonio di tutti». Il sindaco Luigi Albore Mascia «Per la città si è aperta una splendida stagione sportiva, dai Giochi del Mediterraneo in poi. Speriamo di arrivare in serie A. Pescara ha i numeri per competere con le maggiori realtà urbane e sportive italiane». Comunicato stampa per Di Francesco tratto dal sito ufficiale Pescara Delfino 1936 Si è svolta questa mattina una riunione programmatica al fine di tracciare le linee guida per la prossima stagione sotto il profilo tecnico-sportivo, economico - finanziario e gestionale. Si è provveduto all'adeguamento di contratto di mister Eusebio Di Francesco che rimane legato per i prossimi due anni al Club e al progetto tecnico del Club; contestualmente è stato confermato, quale Direttore Generale, Fabrizio Lucchesi coadiuvato nelle vesti di DS da Daniele Delli Carri. Il primo nodo da sciogliere sarà quello delle compartecipazioni da risolvere entro il 25 giugno: l'area tecnica sarà già al lavoro da lunedì. Ufficio Stampa Delfino Pescara 1936 Srl
 
18/06/2010  SOLOPESCARA.COM

VERSO LA CONFERMA DI LUCCHESI COME DG E DELLI CARRI DS

Sembra sempre più probabile la conferma di Lucchesi come Direttore Generale con al suo fianco Daniele Delli Carri nel ruolo di Direttore Sportivo (molto legato al mister Di Francesco, ma non molto amato da parte della tifoseria per episodi risalenti a quando militava come calciatore tra i biancazzurri) e ovviamente Di Francesco mister confermatissimo. A breve ci sarà l’incontro con la società che dovrebbe ufficializzare i ruoli e iniziare a imbastire i primi passi per il calciomercato, a partire dalle tante comproprietà; di certo la squadra non sarà smembrata, ma si continuerà con l’ossatura attuale.
 
16/06/2010  SOLOPESCARA.COM

ON LINE LE FOTO DI PESCARA-VERONA

On line le foto di Pescara-Verona di domenica 13 giugno 2010. La galleia contiene immagini dei tifosi allo stadio Adriatico prima e dopo la gara. Le immagini della festa per le vie della città verranno pubblicate in un'apposita cartella in fase di allestimento. Le immagini della gara
 
16/06/2010  SOLOPESCARA.COM

LUCCHESI A TUTTOMERCATOWEB

Dopo aver portato il Pescara in serie B, che ne sarà del suo futuro? "Questo era l'obiettivo posto a inizio anno, un progetto triennale per tornare in serie B e ci siamo riusciti al primo anno. Ora mi incontrerò con la società per parlare dei progetti futuri e programmare le prossime stagioni". Il suo nome è insistentemente accostato al Bologna, cosa c'è di vero? "Ho avuto qualche telefonata nei mesi scorsi dove mi si chiedeva la mia disponibilità, ma io non l'ho mai data e ho sempre rimandato tutto a fine stagione".
 
15/06/2010  SOLOPESCARA.COM

ECCO I NUOVI CAMPIONATI DI SERIE A E SERIE B

Con le finali dei playoff che hanno promosso in A il Brescia e dalla Prima divisione Varese (2-0 alla Cremonese) e Pescara (1-0 al Verona), si è completato il quadro della nuova serie B che vedrà il ritorno dell'Atalanta che mancava dal campionato cadetto dalla stagione 2005/06. Oltre ai bergamaschi ci saranno anche i granata del Torino usciti sconfitti dalla sfida per la serie A contro il Brescia. SERIE A – Bari, Bologna, Brescia, Cagliari, Catania, Cesena, Chievo, Fiorentina, Genoa, Inter, Juventus, Lazio, Lecce, Milan, Napoli, Palermo, Parma, Roma, Sampdoria, Udinese. SERIE B - Albinoleffe, Atalanta, Ancona, Ascoli, Cittadella, Crotone, Empoli, Frosinone, Grosseto, Livorno, Modena, Novara, Padova, Pescara, Piacenza, Portogruaro, Reggina, Sassuolo, Siena, Torino, Varese, Vicenza. retrocedono in Prima Divisione Lega Pro Mantova, Triestina, Gallipoli e Salernitana.
 
15/06/2010  SOLOPESCARA.COM

SCOPPIA UN PETARDO: TIFOSO FERITO

Tifoso ferito ad una mano Un tifoso del Pescara di 30 anni ha riportato gravi lesioni alla mano in seguito allo scoppio di un petardo: l'incidente è avvenuto all'interno dello stadio Adriatico, nel settore distinti, durante la partita Pescara-Verona di domenica. Il giovane è stato subito soccorso dai sanitari del 118 e medicato prima nel postro fisso del 118 allo stadio e poi trasportato all'ospedale di Pescara dove è stato ricoverato. I sanitari del nosocomio pescarese hanno cercato di salvare le dita al supporter biancazuzrro. Le indagini per verificare l'esatta dinamica dei fatti sono condotte dagli uomini della Questura di Pescara.
 
14/06/2010  SOLOPESCARA.COM

10MILA EURO DI MULTA AL VERONA

Rese note le decisioni prese in seguito alla gara di ritorno della finale play-off, disputata allo stadio Adriatico FIRENZE - Ammenda di 10.000€ all'Hellas Verona a seguito del match di ritorno della finale play-off: questa la decisione presa dal Giudice Sportivo nella giornata di lunedì nei confronti del club di Via Torricelli, "perchè propri sostenitori in campo avverso, durante la gara, intonavano cori inneggianti alla discriminazione territoriale (recidiva)". € 12.000,00 Pescara perché propri sostenitori introducevano ed accendevano nel proprio settore numerosi bengala e fumogeni, alcuni dei quali venivano lanciati nel recinto di gioco, senza conseguenze; gli stessi introducevano e facevano esplodere numerosi petardi, alcuni nel proprio settore, altri nel recinto di gioco e due nel settore riservato all'opposta tifoseria; gli stessi durante la gara effettuavano un fitto lancio di bottiglie di plastica vuote e semivuote verso il settore occupato dall'opposta tifoseria; per indebita presenza nel recinto di gioco di persone non autorizzate, che rifiutavano di farsi identificare e vi permanevano, nonostante l'invito ad allontanarsi da parte degli addetti federali; a questi ultimi nessun dirigente forniva la dovuta collaborazione; alcuni sostenitori entrati nel recinto di gioco dopo il termine della gara per festeggiare la propria squadra, si posizionavano sotto il settore riservato alla tifoseria ospite, assumendo verso gli stessi atteggiamento irridente e provocatorio. CALCIATORI NON ESPULSI: SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA' IN AMMONIZIONE (II INFR): Massimo Ganci e Danilo Soddimo (Pescara)
 
14/06/2010  SOLOPESCARA.COM

DE CECCO: E' LA VITTORIA DEI PESCARESI

"hanno vinto il gruppo, la compattezza, i valori di una squadra che ha qualità tecniche e umane straordinarie" . Queste le prime parole di Eusebio Di Francesco nel caos dopogara."Se rimango? adesso pensiamo a goderci questo traguardo in settimana ne parleremo, non credo ci saranno problemi". Con abbigliamento infradito e maglietta bagnata (per gavettone dopo gara e champagne stappato negli spogliatoi) Peppe De Cecco visibilmente felice è stato portato in trionfo dai tifosi e non nasconde la gioia e le ambizioni. "E' la promozione dei pescaresi non ho mai visto un tale coinvolgimento della città, una intensità cosi' forte tra noi pescaresi". Sul futuro il Presidente non si sottrae alle domande. "Anche l'anno prossimo cercheremo di costruire obiettivi ambiziosi" Sul mister. "Di Francesco? spero che spenga il telefonino cosi' da non farsi tentare da altre società, atrimenti la sua permanenza dipenderà dai direttori di banca".
 
14/06/2010  SOLOPESCARA.COM

GAME OVER VERONA

In Curva Nord Marco Mazza appare "Game Over Verona". La festa ha inizio!. Un'esultanza quasi rabbiosa quella dei tifosi biancazurri che dopo la beffa della promozione sfumata all'ultimo minuto nell'ultima giornata della regolar season hanno dovuto sopportare i play out sotto le offese dei veronesi sin dalla partita di andata. Da qualche parte i tifosi pescaresi dovevano sfogare la loro rabbia "sportiva" e la rivalsa su quelli che nelle due gare al Bentegodi avevano bersagliato i pescaresi con cori razzisti e irriverenti contro le vittime del terremoto fuori da ogni riproducibilità. Cosi' dopo il gol di ganci ecco spuntare dalla Curva Nord e poi in tutto lo stadio autentici capolavori di ironia calcistica mirata e personalizzata agli avversari. "Game Over Verona", "Bye Bye" e ancora "Pecor - Hellas", "Tua Sor-Hellas", "Bentegodo" ma su tutti "Da noi trema la terra da voi tremano gli ultras". La festa dagli spalti si è immediatamente trasferita in campo dopo il triplice fischio del direttore di gara con giocatori, tecnico e dirigenti praticamente presi d'assalto e dai tifosi. I giocatori biancazzurri, una volta fuori dal campo dopo il giro d'onore, hanno attraversato la pancia dell'Adriatico per uscire fuori ormai in mutande per concedersi all'incontenibile bagno di folla. In città è via via partito il carosello di auto e ciclomotori in una miriade di bandiere biancazurre che hanno colorato e illuminato la città fino a notte.
 
13/06/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-VERONA: VIDEO

Il Pescara batte il Verona 1 a 0 e guadagna meritatamente la serie B. Le immagini della gara e la prodezza di Massimo Ganci che mette fine a tre anni di prima divisione. Le immagini salienti del match a cura della redazione sportiva di TV6 Abruzzo
 
13/06/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-VERONA 1-0: CRONACA E TABELLINO

Pre-gara La lunghissima attesa iniziata alla fine della gara di andata termina all'Adriatico. Pescara e Verona si incontrato per l'ultimo atto; quello decisivo per l'agoniato salto in cadetteria. Lo stadio pescarese presenta una cornice di pubblico impeccabile tenuto d'assedio da uno schieramento delle forze dell'ordine impressionante. Per la gara 2 della finale play-off Sole e caldo inteso per i quasi 20 mila spettatori di cui poco piu' di 2mila provenienti da Verona. Di Francesco privo di Tognozzi inserisce Bonanni presentando un pescara certamente piu' offensivo. Giovanni Vavassori sceglie Bertolucci per sostituire lo squalificato Pugliese, confermando la difesa a tre con Anselmi e Cangi al fianco di Ceccarelli. In avanti spazio al trio Ciotola-Colombo-Berrettoni. Squadre in campo con Pescara che attacca verso la curva Nord Marco mazza. Formazioni in campo con i consueti colori sociali; bianco-azzurro per il Pescara e divisa gialla con bordature blu per gli ospiti veronesi. Arbitra Ostinelli di Como coadiuvato dagli assistenti Crispo di Genova e Longo di Pola. Cronaca Primo Tempo 2' Il Verona si fa subito vivo con Ciotola. Palla al piede entra in area tentando di servire Colombo. Il servizio è ribattuto dalla retroguardia, arriva per primo sulla sfera Berrettoni che prova la conclusione ma la mira è sbagliata. 4' Gessa costringe Bertolucci al fallo da giallo sulla fascia destra 8' Sansovini prova da fuori ma il portiere Rafael controlla; la palla è fuori 9' Ganci rimedia il giallo per proteste su un fallo precedente. 12'Esposito imbecca Berrettoni nei pressi del corner di destra, cross teso verso il secondo palo, l'incornata di Bertolucci finisce sul fondo 19'Ammonito Olivi per fallo su Ciotola 20'Ceccarelli su punizione dalle retrovie trova Garzon, centro per Ciotola, che impatta di testa, palla a lato (20') 24'Russo chiude un triangolo pericoloso al limite dell'area biancazzurra, ma il suo tiro è rimpallato da Olivi e il Pescara libera 32'Ganci si fa venti metri palla al piede infilando la difesa dell'Hellas sul centro destra, il mancino dell'ex Piacenza è però debole e Rafael va in presa (31'). 33'Poco dopo è Bonanni ad effettuare un traversone dalla sinistra che attraversa tutta l'area senza che nessuno trovi il tap-in. 34'Ciotola mette in apprensione la difesa adriatica con un tiro centrale bloccato da Pinna 34'Combinazione Ganci-Sansovini, il tiro al volo del bomber romano è troppo debole e si spegne a lato della porta di Rafael 37'Sponda di Colombo per Berrettoni al 37', destro da posizione defilata dell'attaccante scuola Lazio ampiamente fuori misura. 46' Finisce il primo tempo. Secondo tempo Squadre in campo in leggero ritardoe senza variazioni tra le formazioni. 2'st Dall'angolo raccoglie Coletti che manda fuori sfiorado il paolo. 9'st Bonanni lancia Sansovini ma l'attaccante biancazzurro non riesce a sparare a rete contrastato dal diretto avversario. 13'st Pescara in vantaggio! Dettori serve in avanti Bonanni che dalla sinistra lancia Ganci. L'attaccante milanese spara da fuori area la palla in rete con Rafael che tocca inutilmente. 15'st Sostituzione nel Verona: fuori Bertolucci, dentro Di Gennaro 16'st Sostituzione nel Pescara: fuori Bonanni, dentro Vitale 20'st Ganci incontenibile sulla sinistra: porta a spasso un paio di avversari che dopo sono costretti a stenderlo al limite dell'area veronese. Dal calcio piazzato nulla di fatto 21'st Sostituzione nel Verona: fuori Ciotola, dentro Rantier 29'st Di Gennaro serve Rantier in corsa, ma il suo tiro va alto fuori 30'st Sostituzione nel Pescara: fuori Sansovini, dentro Soddimo 31'st Ammonito Soddimo appena entrato per tocco di mano. 33'st Nel Pescara esce Ganci per Zizzari 35'st Sostituzione nel Verona: dentro Selva, fuori Berrettoni 36'st Tiro di Soddimo da fuori area, palla bloccata a terra da Rafael 39'st Testa di Selva sottorete con Pinna che si salva bloccando a terra 43'st Soddimo dalla sinistra serve sul filo del fuori gioco Zizzari che appena in area tenta il tiro centrando il palo. 44'st Ammonito Selva 46'st Soddimo prova la soluzione personale concludendo un un bel tiro a giro. 50'st la gara termina dopo 5' di recupero è invasione! Dopo cinque minuti di recupero Ostinelli decreta la fine delle ostilità, Garzon e compagni escono sconfitti dall'Adriatico, si spengono così le speranze di promozione. Il Pescara è promosso in serie B grazie alla splendida rete di Massimo Ganci al 12' del secondo tempo. Dopo tre anni e innumerevoli spiacevoli vicende il nuovo Pescara "targato De Cecco" torna in serie B. Commento Nel primo tempo approcio prudente di entrambe le formazioni con ospiti che attorno ai 20' di gioco riescono ad alzare il baricentro della squadra. Pescara ben messo in campo e concentrato troppo impegnato a contenere piu' che ad attaccare. In panchina Di Francesco si sgola per non far calare la tensione e la concentrazione dei suoi. Nella ripresa Pescara con una marcia in piu' tiene bene il campo sfruttando al meglio gli spazi lasciati dagli ospiti costretti al vantaggio. Al 12imo Ganci fa esplodere l'Adriatico con un eurogol dai trenta metri. L'ex piacentino, servito da Bonanni dalla sinsitra, si accentra e lascia partire un siluro che si insacca nell'angolo sinistro del sette difeso da Rafael. Dopo il gol il Verona disperato alla ricerca del pareggio manca di lucidità e perde il controllo dei nervi alimentando i continui spezzettamenti di gara per i fischi del direttore di gara. Inutili le mosse di Vavassori che anche con quattro attaccanti non riesce a trovare il pareggio. Gara nervosa, testimoniata dai cartellini gialli e nel finale della seconda frazione di gioco quando scintille tra i giocatori delle due squadre. Tabellino PESCARA HELLAS VERONA 1-0 (0-0) Pescara: Pinna, Zanon, Petterini, Coletti, Mengoni, Olivi, Gessa, Bonanni (16'st Vitale), Sansovini (30'st Soddimo), Dettori, Ganci (33'st Zizzari). In panchina: Prisco, Sembroni, Zappacosta, Verratti. All. Di Francesco Verona: Rafael, Cangi, Bertolucci (15'st Di Gennaro), Esposito, Ceccarelli, Anselmi, Garzon, Russo, Colombo, Berrettoni (35'st Selva), Ciotola (21'st Rantier). In panchina: Ingrassia, Comazzi, Campagna, Pensalfini. All. Vavassori Arbitro: Ostinelli di Como; assistenti Crispo di Genova e Longo di Pola Reti: 13'st Ganci Ammoniti: 4' Bertolucci, 10' Ganci, 19' Olivi, 31'st Soddimo, 44'st Selva angoli: Pe 6 - Ve 4 recupero: 1' pt - 5' st Note: presenti 20.000 spettatori, di cui poco piu' di 2000 quelli ospiti. Caldo intenso con vigili del fuoco intervenuti sparando acqua rinfrescante sulle gradinate.
 
12/06/2010  SOLOPESCARA.COM

CI BASTA IL PARI, MA VOGLIAMO VINCERE, ANZI STRAVINCERE!

L’attesa è ormai finita, a breve si aprirà il sipario sulla gara più importante dell’anno che dovrà riportarci in serie B e lasciare in Lega Pro il Verona, come giusto che sia, visto l’epilogo della regular season e visto quanto accaduto domenica scorsa nella finale d’andata. Come contro il Martina, anche stavolta disputiamo il ritorno in casa essendo arrivati secondi e anche stavolta abbiamo due risultati utili a disposizione avendo pareggiato la gara 1 in trasferta. Ma stavolta è diverso l’avversario e con tutto quanto accaduto negli ultimi tempi, il clima in città è davvero elettrizzante e non vorremmo essere nei panni dei tifosi veronesi (hanno lasciato il 50% dei biglietti invenduti) che assisteranno al match dagli spalti, perchè saranno zittiti dal tifo assordante dei tifosi biancazzurri. L’Adriatico sarà un bolgia che spingerà i nostri calciatori a sconfiggere gli avversari: anche se ci basta il pari, noi vogliamo vincere, anzi stravincere. Ora non conta la tattica, non contano i moduli, per i nostri giocatori conterà solo giocare col coltello fra i denti dal primo secondo di gara senza lasciare un attimo di respiro agli avversari; a supporto ci saranno i 20.000 dell’Adriatico che tra l’altro, saranno col fiato sul collo del sig Ostinelli che stavolta non potrà annullarci gol regolari, stavolta proprio no!!! NON RESTA CHE ANDARE ALLO STADIO VESTITI DI BIANCO E AZZURRO E CON LE BANDIERE AL VENTO PER ANNICHILIRE I VENETI CHE DOMANI SI ACCORGERANNO COSA VUOL DIRE AVERE UNO STADIO CHE TIFA PER LA PROPRIA SQUADRA. NOI VOGLIAMO QUESTA VITTORIA, PER FORZA!
 
11/06/2010  SOLOPESCARA.COM

L'ARBITRO E' OSTINELLI DI COMO

Arbitro: Ostinelli Emilio (Como) Assistente 1: Crispo Andrea (Genova) Assistente 2: Longo Salvatore (Paola) Quarto Ufficiale: Cervellera Angelo (Taranto) Questa la quaterna chiamata a dirigere la gara più importante dell’anno. Naturalmente ci aspettiamo una direzione di gara EQUA che non preveda alcun tipo di favoritismo, perché NON SARANNO AMMESSI ERRORI GROSSOLANI, abbiamo ancora negli occhi la punizione “inventata” all'ultimo secondo che ha permesso al Verona di pareggiare e restare ancora aggrappato alla promozione. E DI BERGONZI NE ABBIAMO AVUTI GIA’ TROPPI QUEST’ANNO, DOMENICA CI SARA’ UNA CITTA’ INTERA A VIGILARE…
 
09/06/2010  SOLOPESCARA.COM

LA FEBBRE CHE FA MALE

La febbre è già altissima e la caccia al biglietto continua senza sosta. L'ultimo aggiornamento parla di piu' di 15mila biglietti già venduti a cui si aggiungono i 1500 già staccati sulla sponda veneta. Si va dunque verso il tutto esaurito con i tifosi ospiti previsti in circa tremila unità con treno speciale da Verona. Si tratterà di una partita ad altissimo rischio sul piano dell’ordine pubblico e le forze dell'ordine avranno un duro lavoro da svolgere anche alla luce dei fatti di Verona dove hanno fatto molto discutere, ma solo sulla stampa abruzzese, gli arresti dei tifosi pescaresi. Quattro erano stati eseguiti direttamente al Bentegodi poco prima della gara e altri quattro sono stati eseguiti ieri mattina. I tifosi pescaresi sono stati subito dopo scarcerati ma comunque sono destinati a subire un processo. Medesima sorte è toccata anche per altrettanti tifosi della squadra veneta. In ogni caso si dovrà aspettare l'esito delle indagini e del procedimento prima di giudicare quanti sono rimasti coinvolti nei provvedimenti giudiziari ma ad alzare la tensione sono stati gli avvenimenti in generale scaturiti nelle due trasferte stagionali del Pescara e dei pescaresi a Verona. L’ambiente pescarese ha subito un pugno di ferro apparso spropositato ma sul quale non bisogna sbilanciarsi nel giudicare i protagonisti tifosi o forze dell'ordine che siano. Quello sul quale ci si puo' tranquillamente sbilanciare è il giudizio complessivo da dare ad un pubblico, una stampa e forse anche ad una società (Hellas Verona) che non ha saputo gestire un evento cosi' importante e atteso. Il comportamento indisponente testimoniato dai giocatori nell'impianto veronese, i cori razzisti e verognosamente contro le vittime del terremoto, l’accanirsi dei tifosi su giornalisti e fotografi non puo' essere completamente fuori dalle responsabilità della società scaligera. Un atteggiamento che la gran parte della stampa e della tifoseria pescarese non ha gradito (soprattutto quella presente al Bentegodi) un clima che adesso tutti temono possa riversarsi nella gara di ritorno. Tutti possono dire cio' che vogliono ma quel che è certo è che in città un clima di tensione di questi livelli non si respirava da anni. Riportiamo integralmente un articolo apparso sul quotidiano on line L'arena.it nel quale è evidente come la problematica degli arresti a senso unico e la quasi immunità dei tifosi gialloblu' sia quasi un dettaglio. nessun accenno ai cori contro le 300 vittime del terremoto. Nello stesso articolo la giornalista pescarese messa sotto pressione e in difficoltà nella tribuna del bentegodi sembra quasi essere colpevole di quanto accaduto. ma lasciamo a voi ogni giudizio... Sei ultrà pescaresi fermati dalla poliziaUNA SFIDA CALDA. I tifosi avevano tentato di avvicinarsi ai veronesi, ma sono stati bloccati Quattro sono stati arrestati. Ferita una tifosa caduta dalla Curva sud Contestate alcune cariche di alleggerimento delle forze dell’ordine 07/06/2010 Verona. Quattro arresti, qualche carica di alleggerimento, qualche offesa a una giornalista pescarese che con poca eleganza ha fatto gestacci al pubblico dalla tribuna stampa, sei i pescaresi fermati dalla polizia perchè avevano tentato il contatto con la tifoseria veronese (quattro appunto arrestati in flagranza) e una tifosa veronese caduta dagli spalti della Curva sud. Un volo di tre metri che l'hanno spedita per fortuna soltanto in pronto soccorso anche se si era temuto il peggio. È stata una domenica senza grosse sorprese quella di ieri al Bentegodi. È andata tutto sommato bene e se non fossimo a Verona, probabilmente da scrivere non ci sarebbe alcunché perchè la nostra è tra le poche città d'Italia in cui è in vigore la tolleranza zero nei confronti degli ultrà. Le tensioni si erano temute soprattutto per quanto accaduto qualche domenica fa quando, in autostrada, gli ultrà gialloblù che stavano andando a Rimini erano stati aggrediti dai pescaresi che stavano andando a Reggio Emilia. Fermi in autogrill opposti i pescaresi avevano attraversato le carreggiate e avevano aggredito i veronesi, strappando loro le bandiere. Ne era nata una scazzottata. Ovvio che nessuno aveva intenzione di subire. Ieri pomeriggio qualche veronese era deciso a vendicare l'onta ricevuta, ma come ha sottolineato un poliziotto, non esistono vendette, c'è la polizia che fa in modo che le regole siano rispettate. E così dipende da che parte la si guarda. Secondo la polizia le cariche prepartita ci sono state per evitare vendette. Secondo i tifosi sono state gratuite perchè loro, i tifosi, dicono, che erano lì ad aspettare di entrare e stavano soltanto cantando quando si sono visti prendere a manganellate. Per quanto riguarda i pescaresi la polizia li ha fermati in diverse occasioni. Due sono stati arrestati per aver aggredito stewart e poliziotti. Tra i contusi anche il Fernando Malfatti che ieri era il dirigente che coordinava il servizio allo stadio. Lui e alcuni poliziotti sono stati vittime di lanci di oggetti. Altri due pescaresi sono stati arrestati perchè, al confine tra la curva Nord e il settore Ovest hanno preso a cinghiate ultrà veronesi. I due sono stati presi in flagranza, ma ci sono 48 ore di tempo a disposizione della polizia per andare eventualmente a prendere altri coinvolti anche della tifoseria veronese. La posizione di altri due pescaresi coinvolti nei tafferugli è stata definita in nottata. Le offese alla giornalista sono state anche davanti ai cancelli dell'uscita della tribuna stampa, gli ultrà l'hanno aggredita verbalmente facendo tremare i cancelli, le scene sono state riprese dal servizio tifoseria della questura. Ma il tutto si è chiuso con le parolacce. D'altra parte se si vuole fare il tifoso, la tribuna stampa non è il luogo adatto. A.V. link http://www.larena.it/stories/Home/157513_sei_ultr_pescaresi_fermati_dalla_polizia/
 
09/06/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA E VERONA TORNANO IN CAMPO PER LA PREPARAZIONE

Di Francesco e i suoi uomini hanno ripreso ieri a lavorare in vista della gara di domenica cercando di non farsi condizionare dal clima rovente nato nella sfida di andata che sembra coinvolgere non solo le due formazioni, che poi scenderanno in campo, la le due città intere delle quali portano il nome. Il mister biancazzurro oltre al problema psicologico dovrà risolvere anche quello tecnico scaturito dalla squalizica di Luca Tognozzi. Le possibilità di risoluzione passana attraverso l’impiego di Zappacosta che lascerebbe inalterati gli equilibri tattici. Entrerebbe infatti un mediano al posto di un mediano. La seconda ipotesi potrebbe portare all’utilizzo di Dettori in regia con Soddimo o Bonanni titlari sulla fascia sinistra, a formare uno schieramento sicuramente più offensivo. Solo ipotesi ma il tecnico in qualche modo dovrà optare in mediana cercando di non dare vantaggi a Vavassori che già nella preparazione della gara di andata aveva fatto pre-tattica allenando i gialloblu' a porta chiuse. Nella giornata di ieri anche i gialloblù hanno ripreso gli allenamenti. Sotto la guida di Vavassori i veronesi hanno svolto il consueto allenamento presso gli impianti sportivi di Sandrà (VR). I giocatori sono stati divisi in due gruppi: i reduci dalla partita di domenica hanno svolto un lavoro defaticante, mentre l'altro gruppo, dopo un breve riscaldamento, ha lavorato sotto diversi aspetti fisco-tattici, concludendo infine con una partitella a tema. Lavoro differenziato per Dalla Bona, Burato sottoposto a terapie.
 
08/06/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-VERONA IN DIRETTA TELEVISIVA

La gara di ritorno della finale Play Off del girone B della Lega Pro Prima Divisione in programma domenica 13 giugno 2010 allo Stadio Adriatico di Pescara verrà trasmessa in diretta alle ore 16:00 su Rai Sport Più 1.
 
08/06/2010  SOLOPESCARA.COM

NEWS: RIPRESA ALLENAMENTI E CORSA AL BIGLIETTO

Notiziario Ripresa degli allenamenti al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo agli ordini di mister Di Francesco. Tutti a disposizione: prima parte lavoro psicocinetico, addominali e lavori di mobilizzazione. Lavoro atletico differenziato per chi ha giocato e poi partitelle a tema. Domani mattina allenamento alle 10.30 al Poggio degli Ulivi. Biglietti Da ieri è partita la caccia al biglietto per la finalissima di domenica prossima all’Adriatico. Saranno circa 16mila i tagliandi a disposizione dei tifosi del Pescara per curva nord (12 euro), distinti (16) e tribuna Maiella (26). Ai tifosi veronesi sono riservati i 4.800 biglietti di curva sud. Restano vuoti i 700 posti della gabbia un tempo destinata alla tifoseria ospite. Fino a tutta la giornata odierna gli abbonati (che hanno diritto di prelazione per il settore in cui sono stati abbonati, non per il posto) possono acquistare il biglietto nei punti vendita TicketOne di Pescara e nelle altre cittadine abruzzesi in anticipo sui non abbonati. APERTURA TICKET POINT Il Ticket Point del Pescara venderà i biglietti per la partita di PlayOff Pescara-Verona. GLI ORARI Mattina 9-13 - Pomeriggio 15-19 Domenica dalle 9 fino all'inizio della gara Ospiti in corsa per il biglietto Per Pescara acquistati 1.262 tagliandi del settore ospiti A poco più di ventiquattro ore dall'apertura della prevendita i tagliandi acquistati dai tifosi del Verona, presso il circuito Ticket One, hanno raggiunto quota 1.262, a poco più di 24 ore dal via. La società offre sconti sul merchandising La dirigenza biancazzurra invita tutti i tifosi pescaresi a recarsi all'Adriatico indossando i colori della nostra squadra: coloriamo l'Adriatico di bianco e di azzurro per essere veramente "il 12 uomo in campo"! Presentandoti al Pescara Store di via Regina Elena entro sabato 12 giugno con il biglietto valido per la gara dei playoff Pescara-Verona, otterrai un buono da € 12,00 per acquistare la maglia ufficiale dei biancazzurri e uno sconto del 10% su tutta la merce. Giudice sportivo Quattro giornate di squalifica per il centrocampista biancazzurro Luca Tognozzi, che salterà la finale di ritorno domenica prossima e dovrà stare fermo anche nelle prime tre giornate della prossima stagione. Squalificato fino al 30 giugno l’amministratore delegato Daniele Sebastiani. Nel Verona, una giornata al difensore Pugliese. Sia per l’Hellas che per il Pescara sono arrivate anche pesanti multe. Settemila e conquecento euro ai veronesi (fumogeni lanciati in campo, petardi esplosi, lancio di bottigliette verso il settore riservato all’opposta tifoseria, cori inneggianti alla discriminazione territoriale), quattromila al Pescara per un fumogeno e un petardo lanciato dai tifosi che, prima dell’inizio della gara,
 
08/06/2010  SOLOPESCARA.COM

GIUDICE SPORTIVO SQUALIFICATI PUGLIESE E TOGNOZZI

La deviazione sulla linea di porta sul tiro di Tognozzi è costata una giornata di squalifica a Giuseppe Pugliese. Medesima decisione per il centrocampista biancazzurro Luca Tognozzi. Queste le decisioni del Giudice Sportivo a seguito della gara d'andata della finale play-off, disputata domenica al "Bentegodi". Da segnalare l'ennesima sanzione all'Hellas Verona per i cori dei propri sostenitori. 7.500€ di ammenda al club gialloblu' "perchè propri sostenitori introducevano ed ed accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni, alcuni dei quali venivano lanciati sul terreno di gioco, nel quale venivano anche fatti esplodere quattro petardi senza conseguenze; gli stessi effettuavano un nutrito lancio di bottiglie in plastica verso il settore riservato all'opposta tifoseria, senza conseguenze; perchè medesimi sostenitori, durante la gara, intonavano cori inneggianti alla discriminazione territoriale verso l'opposta tifoseria; perchè un proprio tesserato, seduto in panchina, durante la gara, in occasione della segnatura di una rete della squadra avversaria, lanciava sul terreno di gioco una bottiglia piena d'acqua, senza colpire".
 
07/06/2010  SOLOPESCARA.COM

BIGLIETTI PER DOMENICA: FINO A MARTEDI' GLI ABBONATI

Gara di ritorno di Finale PlayOff tra Pescara e Verona che si terrà domenica 13 giugno alle 16 allo stadio Adriatico "G.Cornacchia" di Pescara. Da oggi e fino a martedì 8 giugno tutti gli abbonati del Pescara avranno diritto di prelazione sull'acquisto del biglietto (prelazione sul settore e non sul posto). Da mercoledì, invece, partirà la regolare prevendita. Questi i prezzi compresi di prevendita: TRIBUNA MAIELLA : € 26,00 TRIBUNA ADRIATICA: € 16,00 CURVA NORD: € 12,00 CURVA SUD (OSPITI): € 12,00 I BAMBINI NATI DAL 2000 in POI entrano GRATUITAMENTE Questi i punti vendita TicketOne di Pescara Copy Bet Service Largo Madonna66/67 65125 Pescara (PE) Tel. 0854159140 Note: Orari: lun 8-30-20:00; mar-ven 9:30-13.30/15.30-20:00; sab-dom 9:30-20:00 Euronics Gruppo Ferri C.so Vittorio Emanuele190 65122 PESCARA (PE) Tel. 0854216606 Note: Orari: lun-sab 9-13 /16-20 Tabaccheria Camaioni Via B. Croce199 65126 Pescara (PE) Tel. 0854511002 Note: Orario: lun-sab 07.00/21.30 - Domenica 08.00-13.00 Tabaccheria Paolini Via Rio Sparto106/108 65129 Pescara (PE) Tel. 0854310998 Note: Orari: lun-sab 8:00-13:15/16:00-20:00; dom 9:00-13:00
 
06/06/2010  SOLOPESCARA.COM

LE IMMAGINI DELLA GARA VERONA-PESCARA

Le immagini della gara Play Off Hellas Verona-Pescara, terminata 2 a 2, a cura della redazione sportiva di TV6 Abruzzo.
 
06/06/2010  SOLOPESCARA.COM

VERONA-PESCARA 2-2 CRONACA E TABELLINO

Termina 2-2 Hellas Verona-Pescara la partita di andata della finale Play Off di Prima Divisione per la conquista di un posto in serie B. Al Bentegodì davanti a 16mila spettatori di circa 2000 pescaresi i gialloblu' partono in quinta e gelano gli uomini di Di Francesco con un gol al 4° minuto. Berrettoni sfrutta un imperdonabile errore di Mengoni e sottorete serve Ciotola che facile batte l'incolpevole Pinna regalando il momentaneo vantaggio ai suoi. Il Pescara ci mette poco a riprendersi e inizia a manovrare cercando di penetrare il centrocampo avversario che per tutto il primo tempo impedisce agli attaccanti biancazzurri di impensierire Nella ripresa il Pescara scende in campo più determinato e riprende il possesso di gioco costringendo i gialloblu' a difendersi nella propria metà campo. Il pareggio arriva su rigore propiziato da un intervento da portiere di Pugliese che sulla linea di porta respinge un tiro a rete di Tognozzi. Il direttore di gara vede tutto e dopo il rosso al giocatore concede il penalty al Pescara. Dal dischetto Ganci implacabile batte Rafael e ristabilisce la parità. La superiorità numerica poi consenta al Pescara caparbio di raddoppiare con Sansovini che di testa porta il Pescara in vantaggio. Tutto sembra scritto ma il Pescara concede troppo e i dieci uomini di Vavassori non mollano riuscendo incredibilmente a pareggiare al 94imo sfruttando un calcio piazzato dalla destra con Russo che batte nuovamente Pinna. Finale di gara infuocato con spintoni e minacce in campo che hanno rallentato il deflusso dei giocatori dal campo. Il 2-2 finale per il Pescara vale comunque una mezza vittoria. Il pareggio va ugualmente bene ai biancazzurri: al ritorno lo stesso risultato promuoverebbe comunque la formazione di Di Francesco in B. PRIMO TEMPO 4' Vantaggio Hellas: Berrettoni, dopo un clamoroso errore in uscita di Mengoni, serve Ciotola che batte Pinna; 11' Buona verticalizzazione di Tognozzi per Sansovini che, all'interno dell'area avversaria, di pochissimo non aggancia il pallone; 17' Ciotola, servito da Berrettoni dalla sinistra, prova il destro a giro ma Pinna non si fa sorprendere; 27' Rafael compie una grande parata su sventola da fuori di Dettori; 43' Ciotola converge da sinistra e prova il tiro a giro, palla di poco fuori. Dopo 4' di recupero termina il primo tempo SECONDO TEMPO Squadre in campo senza variazioni. 8' st Rigore per il Pescara: Tognozzi, servito dalla sinistra da Dettori, tira di prima intenzione. Il pallone calciato dal numero 8 biancazzurro viene fermato da Pugliese con la mano, per Baratta è rigore e cartellino rosso per il terzino scaligero; 9' st Ganci dal dischetto spiazza Rafael e sigla la rete del pareggio; 23' st Raddoppio del Pescara: Gessa sfugge sulla destra e crossa, Sansovini sul primo palo anticipa di testa il suo diretto avversario e trafigge Rafael; 33' st Pinna miracoloso su tiro di Berrettoni da posizione ravvicinata; 36' st Bello spunto di Soddimo che fa secco il suo diretto avversario ma non riesce a servire in mezzo Zizzari; 46' st Soddimo dalla distanza sfiora il terzo gol. 48' st Russo di testa gela i 2000 sostenitori del Pescara La gara termina dopo 4' di recupero Tabellino Gara di andata finale Play off Prima Divisione Girone B 6 giugno 2010 ore 16:00 Stadio Bentegodi di Verona HELLAS VERONA - PESCARA 2-2 (1-0) Hellas Verona: Rafael, Cangi, Pugliese, Esposito, Ceccarelli, Anselmi, Garzon (33'st Rantier), Russo, Colombo (4'st Di Gennaro), Berrettoni, Ciatola (12'st Campagna). In panchina: Ingrassia, Massoni, Pensalfini, Selva. All. Vavassori Pescara: Pinna, Zanon, Petterini, Coletti (36'st Zappacosta), Mengoni, Olivi, Gessa, Tognozzi, Sansovini (25'st Zizzari), Dettori, Ganci (21'st Soddimo). In panchina: Prisco, Sembroni, Vitale, Bonanni. All. Di Francesco Reti: 4' Ciotola, 10'st rig. Ganci, 23'st Sansovini, 48'st Russo Arbitro: Baratta di Salerno; assistenti Paganessi e Ranghetti Ammoniti: Coletti, Tognozzi, Cangi Espulso: 10'st Pugliese Angoli: Ve 6 Pe 5 Recupero: 4' pt - 4' st Note: Temperatura estiva con sole e caldo intenso. Presenti circa 20.000 spettatori di cui 2000 provenienti da Pescara.
 
05/06/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU VERONA-PESCARA

Avversari Il verona nella stagione regolare vanta la miglior difesa (soli 20 gol subiti) e il minor numero di sconfitte (5) I migliori marcatori del Verona sono stati l'attaccante romano Selva che con 7 gol guida la classifica marcatori gialloblu'. il difensore classe 1983 Ceccarelli al secondo posto con 6 reti stagionali che sorpassa l'attaccante francese Rantier a quota 5 Il Verona affronta i Play Off guidato da Giovanni Vavassori che ha sostituito il deludente Remondina alla fine della stagione regolare. Giovanni Vavassori allenatore di grande esperienza (ex difensore di Atalanta, Napoli e Cagliari negli anni 70) in carriera da allenatore ha guidato Atalanta, Ternana, Genoa, Avellino e Cagliari collezionando 1 promozione in serie A e 2 in serie B. Per la delicata fase finale ha schierato i gialloblu' con un 4-4-2 di base portato in corso d'opera al 4-2-3-1 che ha permesso ai veneti di superare il Rimini con n solo gol segnato da Dalla Bona nella gara di andata al Romeo Neri. Il meno dispendioso 4-4-2, infatti, consente una migliore copertura degli spazi in fase difensiva ed un minor dispendio di energie anche se il doppio confronto con il Rimini di Melotti ha confermato lo stato di forma non ottimale dell’equipe veneta. Ultime news dai ritiri Verona Ieri seduta pomeridiana, la seconda a porte chiuse, per il Verona di Vavassori. Garzon e compagni hanno affrontato alcuni esercizi di riscaldamento seguiti da rapidità, palle inattive e partitella. Aggregato al gruppo Comazzi, autore di un recupero lampo: a tre settimane dall’intervento a cui si sottopose per un’ernia discale, il difensore è tornato a lavorare a pieno regime. Pescara Allenamento differenziato ieri mattina all’Adriatico per Samuele Olivi: il capitano ha concluso però la seduta con i compagni, domani sarà in campo regolarmente. A parte hanno lavorato anche Soddimoe Zizzari per leggeri affaticamenti muscolati. Nel pomeriggio i biancazzurri sono partiti in aereo da Pescara per il ritiro di Bussolengo, nei pressi di Verona. Questa mattina rifinitura sul campo dell’hotel che ospita Pinna e compagni. il tecnico proverà gli ultimi schemi mentre le soluzioni sulle palle inattive sono state provate ieri mattina a porte chiuse. Sono sei i diffidati: Ganci, Soddimo, Mengoni, Petterini, Tognozzi, Zappacosta. Probabile formazione Pinna in porta, Olivi e Mengoni centrali e Zanon e Petterini laterali, Coletti e Tognozzi mediani, Gessa e Dettori esterni, Ganci e Sansovini in attacco. Arbitro L’arbitro dell’incontro Hellas Verona F.C. - Delfino Pescara 1936, che si disputerà domenica 6 giugno (ore 16) allo stadio "Bentegodi" di Verona, sarà il sig. Silvio Baratta di Salerno. Il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Giacomo Paganessi (Bergamo) e Sergio Ranghetti (Chiari). Quarto ufficiale Alessandro Ruini (Reggio Emilia). Media La gara VERONA-PESCARA D. (06/06/10 16:00) Stadio Bentegodi - Piazzale Olimpia, Verona sarà trasmessa su Rai Sport 1. Biglietti Ieri alle 19 erano quasi 15mila i biglietti venduti da Ticketone per la finale di andata di domani. Per il settore ospiti ne erano stati staccati 1500 circa. Oggi si chiude la prevendita per i pescaresi. Precedenti I precedenti tra Verona e Pescara raccontano di 36 gare complessive di campionato e 2 di Coppa Italia. Nelle 36 gare di campionato 18 quelle giocate in terra veneta. I precedenti partono dal campionato cadetto della stagione 1948-49. In trasferta il Pescara non ha mai vinto riuscendo a conquistare solo 5 pareggi (13 le vittorie gialloblu') con un bilancio complessivo di 11 reti fatte e ben 35 subite. Il primo incontro assoluto in campionato risale al 14 novembre 1948 quando nella fossa dei leoni di rampigna il Pescara si impose per 4-1 sul verona. Il primo incontro assoluto in coppa italia risale al 2 settembre 1981 quando nel girone 3 il Verona si impose in casa contro il Pescara per 2 a 0. L'ultima gara tra le due formazioni si è giocata nel campionato regolare di Périma Divisione di quest'anno. Il 4 aprile scorso il Pescara di Di Francesco si è dovuta accontentare di un pareggio a reti bianche dopo una prestazione eccellente e con il rammarico di un gol valido annullato a Zizzari nei minuti finali. Autostrada chiusa La Questura di Pescara ha diffuso un comunicato che annuncia, per domattina, la chiusura dalle 8 e 30 alle 10 del tratto di autostrada tra Ancona nord e Senigallia, in direzione nord. Nei dintorni, infatti, gli artificieri dovranno far brillare degli ordigni esplosivi. Per i tanti tifosi pescaresi che dovranno mettersi in viaggio verso Verona è consigliabile anticipare la partenza o ridurre al minimo le soste per non arrivare tardi Protagonisti Pinna Ancora 180’ di straordinari per guadagnarsi una festa inseguita per un’intera stagione. Tore Pinna scalda i guanti in vista delle due sfide decisive contro il Verona e avverte i bomber dell’Hellas: «So che mi aspetta una partita tosta tra i pali, ma sono sereno e ho davanti a me dei grandi difensori: mi hanno dato tranquillità per un campionato, come io spero di averla data a loro, e credo che mi aiuteranno a tenere gli attaccanti scaligeri lontano dalla porta. Loro hanno tante soluzioni per far gol: Di Gennaro, Selva, Berrettoni, ma anche gli inserimenti dei centrocampisti e i colpi di testa del difensore Ceccarelli. Guai a perdere di vista gli uomini». Il numero uno del Pescara (in questi giorni richiesto già dai maggiori club di Prima divisione, vedi Taranto, ma sotto contratto col Delfino fino al 2011) è già in clima finale, la Reggiana è stata fatta fuori con una prova accorta, gestita con sagacia, al punto da far apparire i biancazzurri poco brillanti: «Avevamo la partita in pugno, sapevamo che bisognava gestire e abbiamo abbassato i ritmi. Non è stato un atteggiamento superficiale il nostro, ma una prova di sicurezza. Adesso cambia l’avversario e cambierà il modo di giocare: a Verona ci aspetta una battaglia e siamo pronti a giocarcela. Loro hanno una squadra costruita per la B, con tanta gente che ha giocato quasi sempre nelle categorie superiori. Sono forti, ma lo siamo anche noi», aggiunge Pinna. Due squadre da B che arrivano alle finali da strade molto diverse: chi sta meglio? «Il Verona sembrava morto dopo il ko con il Portogruaro invece ha eliminato il Rimini - dice il portiere sardo, 35 partite giocate finora tra campionato e play off -, ma mentalmente e fisicamente noi stiamo meglio. Siamo più motivati e abbiamo quella grande sicurezza che solo il lavoro, l’ambiente e i risultati sanno trasmettere. Ora ci riesce tutto. I nostri avversari invece hanno ancora la paura che li ha accompagnati nella parte finale del campionato, e quella ti fa commettere errori». Mancano ancora diversi giorni, ma per Pinna è già la vigilia della partita. Come far fruttare al massimo questo divario attuale tra Pescara e Verona? «Bisogna capitalizzare ogni minima occasione che ci verrà concessa nella partita d’andata. Dovremo aspettarli senza rinunciare a ripartire velocemente. Se riuscissimo a fare risultato al Bentegodi avremmo quasi completato l’opera». E sarebbe una grande impresa, secondo Pinna, per una squadra che in pochi mesi ha compiuto una rimonta esaltante: «Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra - conclude l’ex portiere di Torres e Grosseto - rimontando otto punti al Verona nel girone di ritorno e andando a vincere il campionato all’ultima giornata senza passare dai play off. Peccato per quel gol del Portogruaro che ci ha guastato la festa. Abbiamo preso un pugno che avrebbe steso un elefante, ma ci siamo rialzati e adesso siamo in finale per combattere fino all’ultimo istante per questa promozione. Comunque vada a finire, questo gruppo sarà da elogiare perché ha saputo dimostrare il suo valore». Sansovini Il copione impone di recitare una parte. E a tre giorni dalla prima finalissima di playoff, Marco Sansovini snocciola la parte con la naturalezza di un attore consumato. Tutto giusto, tutto perfetto. A questo punto della stagione l’unica cosa che conta è centrare l’obiettivo della promozione. Parole sante. Ma non è che tutto il resto passi davvero in secondo piano. Il pensiero di uno che segna gol per mestiere, va a finire sempre lì. A quel benedetto pallone che deve (dovrebbe) finire alle spalle del portiere avversario. E ancor più per chi, come lui, sta servendo la causa con impegno, ma si porta addosso il peso di una stagione poco fortunata sul piano dei gol. «Cerchi di non pensarci ma ci pensi. E’ inevitabile - spiega -. Il pensiero è sempre rivolto a queste due partite, ma senza farne un’ossessione. Tanto, per quanto tu voglia pensarci, più di quello non puoi fare». Non solo, ma c’è da gestire con cura un patrimonio di energie nervose: «La tensione può giocare brutti scherzi. A volte ti lasci logorare dai nervi durante la settimana, e arrivi alla gara già scarico». Intanto lui e i compagni hanno già cominciato a studiare al videotape il Verona delle ultime settimane: «Ho sentito molte persone dire che i nostri avversari non sono in forma - dice l’attaccante - . Non sono d’accordo. In realtà non sono mai stati una formazione che giocava un calcio spettacolare, ma sono solidi, prendono pochi gol, e hanno tanti giocatori che possono risolvere con una giocata questo genere di partite. E il cambio di allenatore, come capita spesso, ha portato nuova linfa. Quando arriva un tecnico nuovo, tutti i giocatori si rimettono in discussione». L’unica cosa certa, è che si tratterà di due sfide molto equilibrate: «Se dopo sette mesi di campionato, siamo arrivati quasi appaiati, non c’è possibilità di equivoco. L’equilibrio è enorme. Decideranno i particolari, un episodio, una palla inattiva. Un errore o una prodezza individuale» Lui aspetta i playoff per riprendersi qualcosa che gli è stato tolto ingiustamente: «L’anno di Lerda, qui a Pescara, avevamo costruito un giocattolo quasi perfetto, ma il punto di penalizzazione e il caso - martina ci tolse sul più bello un premio che meritavamo. Non so se quei playoff li avremmo vinti. Ma spettavano a noi. L’anno dopo a Grosseto abbiamo chiuso con 7 soli giocatori la gara di ritorno con il Livorno. Inutile aggiungere altro...» Intanto, la sua ricerca del gol continua con discrezione: «Ci provo in tutti i modi. Non sono così stupido da dire che non conta fare gol. Ma ci sono tanti modi di rendersi utile alla squadra e almeno lì provo a essere sempre presente. E quando non segni e senti la gente che ti applaude lo stesso, la gratificazione è enorme. Per questo mi piacerebbe fare qualcosa di importante. Per i tifosi, per i dirigenti che mi hanno sempre dato fiducia, per i compagni che mi fanno sentire il loro affetto. vediamo...» C’è stato un momento esatto in cui ha capito che questa era una stagione segnata: «Nella partita in casa contro la Spal. Il portiere mi ha fatto tre o quattro parate incredibili. All’ultima mi sono messo a ridere. Meglio non prendersela. E poi il vento gira. Ho segnato poco, ma magari in queste due gare riesco a ricavarmi un posto nella storia del Pescara...» Vavassori Ad intodurre la sfida in programma domenica al "Bentegodi" Giovanni Vavassori, che nel suo curriculum vanta due promozioni proprio tramite play-off con Genoa ed Avellino. La preparazione dei gialloblù in vista della prima delle due finali sta per volgere al termine, ed il tecnico lombardo non vuole lasciare nulla d'intentato. La tenuta mentale di ogni atleta ha un peso specifico non indifferente rispetto alle sorti della gara: "Ultimamente qualche errore tecnico condiziona il nostro atteggiamento, nel futuro immediato non dev'essere così. Gli sbagli fanno parte del gioco, vanno accettati e superati con determinazione". La settimana in fase di conclusione non ha molto in comune con quelle passate: "Questi giorni ci avvicinano ad un appuntamento estremamente importante, i ragazzi sono stati bravi a superare l'ostacolo Rimini, ma ora ci aspetta una rivale ancora più tosta". Il Pescara ha a disposizione più risultati per salire in cadetteria: "Abbiamo l'esigenza di vincerne almeno una, se capita un'occasione non possiamo farcela sfuggire. Mi aspetto un approccio mentale positivo, aggressivo e supportato da una buona dose di lucidità. Di Francesco vanta un organico molto compatto ed organizzato, con due giocatori davanti pericolosi ed abili negli spazi. I centrali di centrocampo garantiscono equilibrio, se sono arrivati a questo punto significa qualcosa. Noi non siamo comunque da meno". Obbligatorio per tutto l'ambiente una prospettiva ottimistica delle cose: "Non è detto che al traguardo si arrivi come in campionato. De Cecco dice che il successo è un'ossessione? L'Hellas ha vinto uno scudetto, gli abruzzesi no".
 
05/06/2010  SOLOPESCARA.COM

FORMAZIONE FATTA, PRONTI A PRENDERCI LA B AL BENTEGODI

Nonostante la “classica” pretattica, appare scontato l’11 iniziale dei biancazzurri che scenderà al Bentegodi nella finale d’andata dei play off. Mister Di Francesco infatti schiererà la stessa squadra che ha ben figurato contro la Reggiana, quindi con Pinna in porta, Olivi e Mengoni centrali e Zanon e Petterini laterali; a centrocampo Tognozzi e Coletti con Dettori e Gessa sugli esterni; in attacco Ganci e Sansovini. Questa squadra ha dato ampie garanzie e solidità e magari potrà regalarci la gioia di ipotecare la B già a Verona: noi siamo pronti! Sei i diffidati tra i biancazzurri: Ganci, Soddimo, Mengoni, Petterini, Tognozzi e Zappacosta. AVVISO AI NAVIGANTI Domani mattina resterà chiusa dalle ore 8,30 alle ore 10 il tratto di A14 tra Ancona nord e Senigallia in direzione nord, per consentire agli artificieri di far brillare un ordigno bellico: tenete conto e regolatevi di conseguenza.
 
04/06/2010  SOLOPESCARA.COM

DI FRANCESCO MISCHIA LE CARTE; PREVENDITA BIGLIETTI A RILENTO

Ieri pomeriggio Pescara impegnato, al Poggio degli ulivi, in amichevole contro la Berretti per la preparazione del primo incontro contro il Verona alla presenza del Presidente De Cecco. Mister Di Francesco ha provato a mischiare le carte per non dare vantaggi a Vavassori che si allena a porte chiuse. Nel primo tempo, contro la mista Allievi-Berretti, il tecnico ha schierato Medda e Vitale terzini con i due centrali titolari. Esterni alti Carboni e Bonanni, Soddimo alle spalle di Zizzari. Mediani Coletti e Tognozzi. Nella ripresa Zanon e Petterini, Gessa e Dettori e la coppia d’attacco Ganci-Sansovini. Probabile che la formazione iniziale domenica al Bentegodi sia quella utilizzata anche nelle due semifinali contro la Reggiana. Oggi nuovo allenamento a porte chiuse all' Adriatico e poi partenza in aereo per il ritiro nei pressi di Verona. Nel Verona da valutare le condizioni di Comazzi, Esposito e Dalla Bona alle prese con noie fisiche (Dalla Bona soffre per una contrattura, Esposito ha problemi alla schiena). Le alternative sono Russo e Pensalfini. Per quanto riguarda i biglietti l'ultimo aggiornamento di ieri sera parla di 10.378 biglietti venduti di cui 1.147 quelli relativi ai tifosi biancazzurri.
 
03/06/2010  SOLOPESCARA.COM

ALL'APPUNTAMENTO CON LA FINALE ARRIVIAMO MEGLIO NOI

Come da pronostici, il Pescara ha superato piuttosto agevolmente l'ostacolo Reggiana e ora si appresta ad affrontare negli ultimi 180' minuti stagionali il Verona di Vavassori, l'avversario più temibile sin dall'inizio di stagione, visto che da tutti sono state considerate le squadre più forti del girone. Alla finale però arriviamo decisamente meglio noi degli scaligeri, non solo per quanto fatto vedere nel finale di stagione, ma anche nelle due partite di semifinale. I gialloblù infatti, nonostante sembra abbiano superato l'appannamento delle ultime giornate culminate con l'esonero di Remondina, nel doppio turno col Rimini non hanno di certo brillato, ne dal punto di vista tecnico-tattico, ne tantomeno da quello fisico. Nel doppio confronto con i romagnoli si sono contate ben poche occasioni da rete per gli scaligeri (di contro il Rimini ha avuto molto da recriminare in tal senso) che hanno vidimato il pass per la finale con lo 0 a 0 casalingo condito anche da qualche fischio e con giocatori in preda ai crampi. Viceversa il Pescara appare in gran spolvero già da molto tempo (ricordiamo lo 0 a 0 del Bentegodi di aprile dove ci venne scippata la vittoria nel finale per una rete regolarissima annullata a Zizzari) e lo ha confermato nel doppio confronto con la Reggiana: gli emiliani in 180 minuti avranno tirato 2-3 volte nello specchio della porta, mentre i biancazzurri oltre alle due reti e ad un palo, hanno costruito diverse occasioni da rete. Il dato più confortante è stato proprio questo: il Pescara ha creato tanto senza subire praticamente nulla. Da non sottovalutare la condizione atletica che potrebbe rivelarsi un fattore decisivo nel doppio confronto, anche alla luce del gran caldo che si presume si registrerà nel doppio confronto. Sotto questo punto di vista gli uomini di Di Francesco sono parsi nettamente meglio dei gialloblù e di questo va un gran plauso al preparatore atletico dei biancazzurri, il pescarese Franco Giammartino che ha fatto in modo che tutta la rosa sia arrivata in ottime condizioni alla finale. NON RESTA CHE ANDARE AL BENTEGODI A PRENDERCI LA SERIE B!!!
 
02/06/2010  SOLOPESCARA.COM

PREVENDITA FINALE DI ANDATA; ACQUISTATI 6.601 BIGLIETTI

Sono passate poco più di 24 ore dall'ok ricevuto da parte della Lega Italiana Calcio Professionistico per l'apertura della prevendita in vista di Hellas Verona-Pescara, in programma domenica 6 giugno allo stadio "Bentegodi", e si registrano già cifre da primato. Acquistati finora ben 6.601 tagliandi per il match Verona-Pescara, dei quali 628 quelli riservati al settore ospiti. Fino alle 21 di domani gli abbonati gialloblu' possono confermare il proprio settore, mentre chi non ha sottoscritto una tessera stagionale può comprare solo biglietti del lato Est. Da venerdì vendita libera in Veneto. Per i tifosi biancazzurri a disposizione ci sono 6000 tagliandi al prezzo di € 12,00 compresa prevendita: un tagliando per acquirente, il quale deve essere residente in Abruzzo.
 
02/06/2010  SOLOPESCARA.COM

VERONA E PESCARA PREPARANO LA PRIMA SFIDA

Qui Pescara Ieri pomeriggio ripresa degli allenamenti a Poggio degli Ulivi. Lavoro differenziato per Olivi e Coletti, affaticati dopo al semifinale don la Reggiana, tutti gli altri si sono allenati a pieno regime. Questa mattina seduta unica ancora al Poggio. Allenamento diviso per reparti con i difensori subito sul campo per un lavoro di messa a punto di movimenti, mentre attaccanti e centrocampisti in palestra per lavoro di forza e di rapidità. Poi tutto il gruppo ha effettuato un lavoro tecnico-tattico. Domani allenamento alle 16 allo Stadio Adriatico Cornacchia di Pescara per una partitella con una rappresentativa biancazzurra di Berretti e Allievi. Qui Verona Ultimo giorno di "porte aperte" per gli uomini di Vavassori, impegnati nella preparazione della gara d'andata della finale play-off SANDRA' - Prosegue il lavoro dei gialloblù in vista della prima gara della finale play-off, in programma domenica al "Bentegodi" contro il Pescara. Mercoledì doppia seduta presso il centro sportivo di Sandrà per Garzon e compagni: al mattino lavoro in palestra, tattica per reparti e conclusioni a rete, esercitazioni per lo sviluppo del possesso palla e partitelle a tema nel pomeriggio. Differenziato per Comazzi, Dalla Bona ed Esposito. A partire da domani le sedute di lavoro saranno svolte a porte chiuse.
 
01/06/2010  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO PESCARA RANGERS PER VERONA

Riceviamo e pubblichiamo il COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS 1976 CURVA NORD MARCO MAZZA Finalmente è arrivato il Nostro momento, siamo qui, ci manca poco, talmente poco che quel sogno chiamato serie B lo riusciamo quasi a toccare, 180 minuti di sofferenza e ancora 1200 chilomentri da percorrere… non ci spaventa di certo questo, siamo abituati a lottare, l’avversario è quello previsto, quello di un intero campionato, tra Noi e Loro tante e poche sono le differenze, due squadre allestite per Vincere ma due piazze diverse. Alla fredda ma numerosa Verona rispondiamo noi con il calore, i numeri e la passione che ci hanno sempre contraddistinto… Non bisogna aggiungere altro, tutti conosciamo l’importanza, è ora di agire, DOMENICA ore 8:00 partenza sotto la Curva Nord Marco Mazza, vogliamo un autostrada biancazzurra, una carovana di macchine e pulmini… senza se e senza ma con ogni mezzo TUTTI A VERONA INVADIAMOLA !!! … L’IMPERO CONTINUA
 
31/05/2010  SOLOPESCARA.COM

A SORPRESA C'E' IL VIA LIBERA PER DOMENICA: TUTTI A VERONA

A sorpresa dalla riunione di Lega di Firenze in cui il Pescara era rappresentato dal dg Lucchesi, arriva il via libera alle trasferte per le finali dei play off. Pertanto domenica potremo andare regolarmente al Bentegodi, così come i veronesi potranno venire per la gara di ritorno all’Adriatico. A ciascuna tifoseria sarà riservata un’intera curva, pertanto per noi pescaresi ci saranno 6.000 biglietti, per gli scaligeri poco più di 4.000 (data la ridotta capienza della Sud). I biglietti saranno in vendita da domani fino a sabato sera; il costo dovrebbe essere di € 12 comprensivo del diritto di prevendita. ANDIAMO A PRENDERCI LA SERIE B
 
31/05/2010  SOLOPESCARA.COM

I VIDEO SERVIZI SU PESCARA-REGGIANA DI TV6

Il video servizio della redazione sportiva di TV& Abruzzo sulla gara Play-Off Pescara-Reggiana terminata 2 a 0 per i biancazzurri. Ganci e Zizzari stendono la Reggiana e spingono il Pescara alla finale playoff col Verona.Le parole del tecnico del Pescara Eusebio Di Francesco e il capitano Samuele Olivi subito dopo la qualificazione alla finale playoff .
 
30/05/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-REGGIANA 2-0: CRONACA E TABELLINO

Il ritorno della prima fase dei Play Off vede il Pescara ricevere in casa i granata di Dominissini. Il tecnico nativo di Udine ritrova Maschio a centrocampo e tenta il brasiliano Anderson non al top della condizione. Temelin in panchina. Modulo 4-4-1-1 per i granata schierati con Tomasig, Girelli, Mei, Saverino, Zini, Stefani, Nardini, Maschio, Ingari, Alessi e Anderson. Per Di Francesco classico 4-4-2 con Pinna tra i pali, linea difensiva con Zanon, Olivi, Petterini e Mengoni. Centrocampo composto da Dettori e Coletti con Tognozzi e Gessa sulle corsie laterali. Terminale offensivo formato dal tandem Sansovini Ganci. In panchina Bonanni, Soddimo e Zizzari. Stadio Adriatico al massimo della campienza concessa da limiti e normative con poco piu' di 13mila spettatori. Meno di 300 quelli ospiti persi nell'intera curva sud. Reggiana in classico color granata e Pescara con maglia biancazzurra che attacca in direzione curva Nord. Cielo soleggiato con nuvole alterne. Temperatura nella media stagionale mitigata dal forte vento. Arbitra Gambini di Roma Cronaca Primo Tempo 2' Parte forte il Pescara con Ganci che va al tiro dalla destra con palla che lambisce il palo esterno di Tomasig 6' Prova Gessa che dal limite dell'area avversaria spara alto sulla traversa 17' Vantaggio del Pescara con gol di Ganci. Sansovini in acrobazia e tenacia ruba palla sulla sinistra bruciando il diretto avversario arrivando poi a servire ganci al centro che facile beffa il portiere avversario. Esplode lo stadio Adriatico. 21' Gessa, scatenato, addomestica un lancio pofondo di Coletti e di prima intenzione spara a rete. Tiro potente ma centrale facile preda di Tomasig. 22' Calcio piazzato battuto dagli ospiti con palla che carambola nella mischia finendo sui piedi di maschio che spara sicuro a rete da distanza ravvicinata. Per fortuna del Pescara Zanon fa da scudo. 33' Pinna esce sui piedi di Ingari lanciato a rete sul filo del fuorigioco. 37' Sansovini va al tiro in area reggiana ma la palla viene deviata in extremis da un intervento di Tomasig. 44' Sansovini resiste e serve Ganci ma l'attacante milanese non imprime forza al tiro. 46' Il direttore di gara manda tutti a riposo con Pescara meritatamente in vantaggio. Secondo Tempo Alla ripresa nessuna variazione tra le due formazioni. 2'st Gessa dalla destra serve Dettori dalla parte opposta dell'area avversaria ma il nr. 10 biancazzurro perde il tempo e favorisce l'intervento dell'estremo difensore granata. 5'st Ancora Dettori protagonista con un passaggio splendido per Sansovini che in mezza rovesciata gira a rete costringendo Tomasing alla parata acrobatica. 8'st Dominissini prova a cambiare volto alla squadra e alla gara sostituendo Maschio e Girelli e inserendo Romizi e Ferrari. Reggiana con difesa a tre. 13'st Tognozzi rimedia un inutile giallo per proteste. 14'st Sansovini prova a sorprendere Tomasig con un pallonetto da 25 metri, ma il portiere della Reggiana para con tranquillità 17'st Ganci raccoglie dai 30 metri, si gira e spara a rete trovando Tomasig impreparato che si rifugia fortunosamente in angolo. 18'st Pinna risolve la mischia in area biancazzurra creata per un calcio di punizione granata dalla sinistra dell'area biancazzurra. Un minuto dopo Saverino spara da fuori un bolide che Pinna respinge a pugni chiusi. 22'st Ammonito Petterini rimedia il cartellino giallo per fallo sul nr 16 avversario. 22'st Di francesco manda fuori Ganci sostituendolo con l'ex sampdoriano Soddimo 25'st Bella combinazione Dettori Sansovini con il r.9 biancazzurro che mnda la palla di poco sopra la traversa. 27'st Anche Mengoni prende il giallo per un brutto fallo da tergo sul gigante Ingari 31'st Sostituzione per entrambe le squadre. Nel Pescara esce Sansovini per Zizzari. Nella Reggiana cambio brasiliano esce Anderson dentro Viapiana. 34'st Soddmo perde clamorosamente palla a centrocampo innescando il contropiede avversario che gela il sangue dei 13mila tifosi biancazzurri sugli spalti. Ci pensa fortunatamente capitan Olivi con un salvataggio in extremis a mettere fine all'ultimo tentativo di Alessi. 36'st Zizzari segna il secondo gol del Pescara. Dettori serve l'attaccante ex ravennate sul filo del fuorigioco che a tu per tu con Tomasig non si lascia sfuggire l'occasione del raddoppio. 40'st Tognozzi lascia il posto a Zappacosta che tre minuti dopo essere entrato commette un fallo tecnico a centrocampo su Alessi, sotto gli occhi di Gambino, e rimedia il giallo. 43'st Saverino sul limite dell'area biancazzurro e da posizione centrale spara un missile che colpisce Mengoni. La Reggiana reclama il rigore inutilmente perchè il direttore di gara ede bene il difensore pescarese a braccia unite proteggersi il volto. 46' Soddimo prova il tiro a girare dalla sinistra ma Tomasig è ben piazzato. Dopo 4 di recupero la gara finisce in uno stadio in festa. Commento Nei primi 5 minuti di gioco la reggiana parte forte mettendo sotto pressione la retroguardia biancazzurra. Nei successivi 5 di gioco il Pescara prende le misure agli avversari e riequilibra la partita spostando il gioco a centrocampo. Al 17' Sansovini sempre tenace compie un'autentica prodezza consegnando la palla gol al collega milanese Ganci. Dopo il gol la Reggiana fatica a riprendersi e la manovra si fa lenta e macchinosa senza quasi mai superare il centrocampo. Nell'ultimo quarto di gioco gli ospiti provano a riaprire la gara offrendo pero' il finco al contropiede avversario. Nel secondo tempo squadre in campo senza variazioni ma Dominissini non perde troppo tempo a tentare di riportare la gara nel giusto verso. Alla buona partenza del Pescara il tecnico granata risponde con cambi mirati a potenziare centrocampo e attacco lasciando la difesa a tre. Qualche buona occasione per parte non smuove il risultato con gara che lentamente si trascina verso il sonno. Squadre allungate con qualche errore di troppo a centrocampo da entrambe le parti. Unici a non dormire sono i tifosi che dagli spalti danno offrono il vero spettacolo. sotto l'incitamento del pubblico e con una difesa troppo larga Zizzari non manca il raddoppio mettendo di fatto fine alle ostilità. Va detto che alla luce di quanto visto nel corso del campionato il Sig. Gambini e i suoi assistenti sono stati i migliori direttori di gara, se i migliori, tra quelli che hanno incontrato il Pescara. Pescara meritatamente proiettato alla prossima trasferta veneta di scena al Bentegodi di Verona il 6 giugno per la gara di andata della finale Play Off. Tabellino Lega Pro Prima Divisione Girone B Gara di Ritorno Primo Turno Play Off Stadio Adriatico di Pescara ore 16:00 PESCARA - REGGIANA 2-0 (1-0) Pescara: Pinna, Zanon, Petterini, Coletti, Mengoni, Olivi, Gessa, Tognozzi (40'oist Zappacosta), Sansovini (31'st Zizzari), Dettori, Ganci (23'st Soddimo). A disposizione: Prisco, Sembroni, Vitale, Bonanni. All. Di Francesco Reggiana: Tomasig, Girelli (9'st Ferrari), Mei, Saverino, Zini, Stefani, Nardini, Maschio (8'st Romizi), Ingari, Alessi, Anderson (31'st Viapiana). A disposizione: Manfredini, Castiglia, Morelli, Temelin. All. Dominissimi Arbitro: Pierluigi Gambini di Roma 1; assistenti Marcello Fortarezza di Foggia e Fabrizio Tozzi di Ostia Lido Reti: 17' Ganci, 36'st Zizzari Ammoniti: Tognozzi, Petterini, Mengoni, Zappacosta Angoli Pe: 5 Re 2 recupero: 1' pt - 4' st Note: Gara iniziata con 5' di ritardo. a breve le immagini della gara...
 
29/05/2010  SOLOPESCARA.COM

VERONA-RIMINI TERMINA 0-0 CON VENETI IN FINALE

Giovanni Vavassori ritrova Pugliese e Russo, che hanno scontato una giornata di squalifica, e li rilancia dal primo minuto. Cangi torna sulla corsia di destra, Dalla Bona recupera dalla contrattura quadricipitale che l'ha costretto ad allenarsi a singhiozzo durante la settimana. Melotti conferma invece gli undici schierati domenica scorsa allo stadio "Neri". Prima conclusione verso la porta ospite al 2' con Dalla Bona, che riceve ai venti metri da Di Gennaro, ma il destro dell'ex Napoli è contrato dalla difesa biancorossa. Al 6' è Esposito a tentare la battuta a rete dalla distanza, la palla termina alta e Pugliesi controlla. Filtrante di Nolè (13') per Longobardi, entrato in area dal lato destro, il traversone rasoterra è preda di Rafael. Ghiotta occasione per gli uomini di Melotti al 25' con Frara: il centrocampista addomestica un cross da dentro i sedici metri e scocca il destro, l'estremo difensore scaligero blocca a terra. Di Gennaro imbecca Pugliese sul lato mancino, l'esterno trova dal fondo la deviazione di Berrettoni (33'), Pugliesi controlla. Botta dalla trequarti di Nolè al 35', la sfera termina di poco alta rispetto all'incrocio dei pali. Incursione centrale di Frara allo scadere della prima frazione, il destro finisce sul fondo. Da centrocampo Berrettoni lancia Di Gennaro sul corridoio centrale, passaggio però troppo lungo che Pugliesi fa suo(49'). Assist di Marchi per Matteini al 54', Rafael in uscita bassa intercetta la sfera. Triangolazione dalla trequarti Nolè-Tulli-Nolè con quest'ultimo abile a liberarsi e caricare il destro dal limite, palla fuori. Al 58' Di Gennaro controlla ed appoggia per Berrettoni, l'ex Bassano imbecca Garzon sul cui traversone Russo trova l'incornata dal secondo palo, Pugliesi blocca. Corner di Berrettoni (60') indirizzato verso il primo palo, Anselmi di testa impatta in maniera imprecisa. Doppio tentativo di Ciotola al 71', con l'ex Avellino che dopo aver scambiato con Colombo prova il destro, deviato da Catacchini. Pochi istanti dopo Berrettoni dà il via ad un'azione personale conclusa con un mancino che non impensierisce Pugliesi. Brivido per i gialloblù alla mezzora quando un cross dal fondo di Matteini attraversa tutta l'area di rigore senza che nessuno trovi il tap-in decisivo. Il neo-entrato Pensalfini apre per Ciotola (84') con l'esterno campano che approfitta dei metri davanti a sè per provare a saltare Catacchini. Il dribbling riesce parzialmente e la difesa riminese libera. Prodezza di Rafael su calcio di punizione di Regonesi all'89: il brasiliano vola all'incrocio e manda in angolo. La partita termina dopo 6' di recupero, Garzon e compagni si giocheranno le possibilità di promozione nella finale, in programma il 6 ed il 13 giugno. L'avversaria degli scaligeri uscirà dal confronto tra Pescara e Reggiana.
 
29/05/2010  SOLOPESCARA.COM

SE LUCCHESI PARTE POTREBBE TORNARE IACONI

Secondo quanto riportato da Tuttomercatoweb il dg Sportivo Fabrizio Lucchesi sarebbe molto vicino al Bologna dopo essere stato dato in partenza nel corso della scorsa settimana prima per Bari e poi per Bergamo. Anche se di ufficiale non vi è nulla e queste sono solo voci si sa che alla fine un fondo di verità c'è sempre. Tutti sanno che dopo il mercato invernale di gennaio all'interno dell'allora società guidata da Caldora vi erano state delle critiche al ds toscano. Da allora qualcosa potrebbe essere cambiato negli equilibri interni o nei semplici rapporti professionali tra proprietà e dirigenza. Certamente non è questo il momento di parlare di mercato e questo sia la società che lo stesso Lucchesi lo sanno bene. Il Pescara è in ballo per la serie B nella lotteria dei Play Off e tutto puo' essere fonte di distrazione fatale. Certamente a stagione finita qualcosa nel Pescara cambierà e noi ci auguriamo che sino al termine della stagione ognuno faccia la propria parte con professionalità. Questo un tratto dell' articolo ...Lo stratega toscano,infatti, accostato a diverse formazioni di A e B, pare sia in pole per la sostituzione di Baraldi al Bologna. Se Lucchesi dovesse andare via sarà un duello tra Minguzzi e Iaconi per il ruolo di nuovo d.g. del Pescara. Quella di Andrea Iaconi, comunque, sembra di gran lunga la candidatura più forte perchè ha già fatto molto bene a Pescara ed è stimato dalla piazza
 
29/05/2010  SOLOPESCARA.COM

COLORIAMO DI BIANCAZZURO LO STADIO CHE E' PIENO, ANZI NO

Invitiamo tutti coloro che domani si recheranno all’Adriatico ad indossare qualcosa di bianco e azzurro, ma soprattutto a portare sciarpe e bandiere a volontà per colorare gli spalti del nostro stadio che presumibilmente farà registrare il quasi tutto esaurito con “soli” 13.000 spettatori circa. Infatti anche a tagliandi esauriti, il colpo d’occhio non sarà dei più belli in quanto lo stadio, come al solito, presenterà diversi vuoti sulle gradinate per cause a tutti note, ma che pare non interessi a nessuno. La curva Sud sarà riservata per intero alle poche centinaia di reggiani (300 !) perché il settore ospiti non è a norma, non solo per il discorso rete metallica, ma soprattutto perché le norme obbligano ad avere per quel settore un numero pari al 10% dei posti totali e quindi con appena 750 posti non è utilizzabile. E questo sarebbe uno dei tre stadi in Italia più a norma con i nuovi decreti……. La curva Nord Marco Mazza è stata ridotta di circa un migliaio di posti (ora circa 4.500) e come se non bastasse, le prime file sono inutilizzabili perché grazie alla famosa “ratella” (grata issata sopra la recinzione in vetro per scoraggiare possibili invasioni, come se non bastassero le miriadi di telecamere….).è praticamente impossibile vedere la partita. Ai Distinti e in Tribuna invece, il problema è un altro, ma dall’identico effetto di avere vuote le prime file: la visuale del campo è infatti totalmente coperta dai cartelloni pubblicitari. Se a questo aggiungiamo che in curva e ai distinti non esiste di fatto un bar degno di quel nome, ecco come si presenterà il “gioiello” di stadio appena ristrutturato che, non lo scordiamo, ci ha costretto a giocare in trasferta per un campionato intero. Complimenti a tutti coloro che hanno lavorato in tal senso e che si sono pavoneggiati all’inaugurazione e a tutti coloro che finora non hanno mosso un dito per migliorare una situazione assurda: lo stadio lo viviamo noi che domenicalmente (non solo ai lay off) con qualsiasi condizione atmosferica sosteniamo il nostro Pescara, ed è un nostro sacrosanto diritto essere rispettati dopo tutto quello che abbiamo subito per avere poi questi risultati.
 
28/05/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-REGGIANA

Dopo il buon pareggio maturato all'andata il Pescara si prepara a ricevere i granata di Dominissini in un Adriatico infuocato. Ai fini del passaggio per la finale il pareggio dell'11 di Di Francesco, maturato al Giglio, è stato un successo ma per cio' che si è visto in campo i biancazzurri avrebbero meritato nettamente la vittoria. I biancazzurri sperano di ripetere la prestazione dell'andata sperando che la fortuna questa volta possa mettersi dalla loro scongiurando errori arbitrali (vedi Verona) e pali infelici (Soddimo al Giglio al minuto 49' st). L'obiettivo è tornare al Bentegodi per vendicare l'ennesimo risultato bugiardo e l'urlo di Zizzari spezzato dal fischio sconsiderato di Palazzino di Ciampino. Proprio il Verona del nuovo tecnico Giovanni Vavassori torna in campo in anticipo. sabato 29 alle ore 17:00, l'anticipo play-off del girone B, tra Verona e Rimini. Al Bentegodi si parte dal vantaggio ottenuto dagli scaligeri in casa del Rimini (1-0 con rete di Dalla Bona). Moduli e probabili formazioni Per Di Francesco pochi problemi di formazione con probabile 4-4-2. Gli unici dubbi da sciogliere, da oggi a domenica, dovrebbero riguardare i nomi degli esterni di centrocampo, che giocheranno ai lati di Tognozzi e Coletti, certi di una maglia in mediana. Bonanni ha lavorato regolarmente col gruppo dopo aver smaltito l’infortunio muscolare, Olivi in questi giorni si è allenato a parte e anche l’attaccante Zizzari non è al meglio della condizione dopo aver preso una brutta botta all’orecchio (è stata diagnosticata una parziale lesione del timpano) ma sarà regolarmente della partita. Per Dominissini probabile riconferma del collaudato modulo 4-4-1-1. Problema a centrocampo per la possibile assenza di Maschio (assente per motivi familiari). Saverino potrebbe essere affiancato dal giovane centrocampista Romizi (che ha già ben figurato nell'ultima di campionato contro la Ternana) o da Castiglia. Stefani, Girelli e Zini hanno lavorato a singhiozzo ma giocheranno. Viapiana è limitato a causa della pubalgia. In avanti Alessi trequartista a supporto di uno tra Temelin e Ingari. Arbitro la gara sarà diretta da Gambini Pierluigi della sezione di Roma 1. Assistenti il Sig. Fortarezza Marcello di Foggia e il Sig. Tozzi Fabrizio di Ostia. Quarto uomo il Sig. Di Bello Marco di Brindisi. Media La Lega in applicazione delle norme vigenti, ha disposto che la gara Pescara - Reggiana, in programma Domenica 30 maggio 2010, Stadio "Adriatico" - Pescara - con inizio alle ore 16.00, venga trasmessa in diretta televisiva da RAI SPORT PIU' Biglietti Si va verso il tutto esaurito. All’Adriatico, per Pescara-Reggiana, dovrebbe esserci il pienone dei tempi migliori per la partita che potrebbe spalancare a Sansovini e compagni le porte della finale per la serie B. Bisogna considerare che la sud sarà interamente riservata agli emiliani (purtroppo arriveranno in poche centinaia occupando uno spazio da 5mila spettatori a causa dell’inagibilità del settore ospiti), e che molti posti di tribuna sono distribuiti dalla Lega Pro, organizzatrice degli spareggi (da mercoledì c’è un ufficiale al lavoro nella sede del Pescara). I biglietti venduti avrebbero superato quota 10 mila e la vendita procede a ritmo costante quindi è facile immaginare che entro domenica mattina sarà difficile trovare un biglietto. Per i tifosi della Reggiana sono a disposizione gli stessi tagliandi dati al Pescara nella gara di andata ossia 2500. Ricordiamo che l'acquisto dei biglietti sarà possibile fino a domenica 30 maggio 2010 fino alle 16.15. Anche gli indecisi dell'ultima potranno assistere all'incontro dei playoff tra Pescara - Reggiana. Sabato sera alle ore 19 si concluderà la vendita del settore ospiti riservato ai supporter della Reggiana. Alle ore 13 di sabato 29 maggio i biglietti venduti sono stati 10.638 di cui 229 acquistati nel settore ospiti Precedenti Le gare della Reggiana in terra d'Abruzzo sono complessivamente 13 (11 disputate allo stadio Adriatico). Nelle 13 gare precedenti (1 di Coppa Italia e 12 di Campionato) i granata di Regggio Emilia hanno subito 10 sconfitte, due pareggi e una sola vittoria giunta nella serie B 1981-82 il 10 aprile 1982. Vittoria maturata grazie al gol di Marocchi al 50' st. Tra le sconfitte peggiori figurano quelle dell'unica gara di coppa Italia terminata 7 a 2 contro il Pescara estivo di Galeone e il 4 a 0 in campionato subito nel campionato cadetto 1989-90 contro il Pescara di Edy Reja. Protagonisti Luca Tognozzi Il clima di entusiasmo che si respira in città travolge anche un giocatore di esperienza come Luca Tognozzi. Nemmeno un anno fa, quando con il Brescia ha inseguito la serie A fino alla finale play off contro il Livorno, viveva un’attesa così spasmodica: «E il clima che ci ha accompagnato per di tutto l’anno - dice il mediano fiorentino -. E’ stata un’annata splendida finora sotto il punto di vista del tifo, e speriamo di chiuderla realizzando il sogno di tutti. Il fattore ambientale può essere decisivo per chi gioca in casa in uno stadio pieno: io l’anno scorso ho perso quelli per la serie A proprio per aver giocato il ritorno, a Livorno, in uno stadio pieno di tifosi toscani, che ha fatto la differenza. Chi ce l’ha quest’arma, la deve sfruttare». Tognozzi non vede l’ora di gustarsi lo spettacolo di un Adriatico stracolmo: «L’aria di Pescara è di un’altra categoria - spiega - e ci spingerà. La Reggiana? Dobbiamo aspettarla, anche perché deve osare di più per ribaltare lo svantaggio della clssifica. Dovremo fare attenzione, e magari andare in vantaggio per chiudere i conti. Di sicuro, dobbiamo mettere da parte certe giocate, che in campionato ci si può concedere, ed essere concreti. Non sono ammessi errori se vogliamo andare in finale. Poi lì, Verona o Rimini non c’è differenza: ce la giochiamo». Damiano Zanon Tra i migliori in campo al ”Giglio” anche il terzino destro Damiano Zanon: «Abbiamo disputato tutti una buona gara - dice il difensore aquilano - e siamo stati superiori alla Reggiana. Resta il rammarico per quel palo preso da Soddimo che ci ha negato la conquista della finale in anticipo». Per Zanon adesso si prospetta una gara di ritorno difficile: negli emiliani rientra Viapiana: «All’Adriatico sarà tutta un’altra partita rispetto a domenica scorsa - aggiunge -. In campionato loro mi hanno fatto una bellissima impressione, soprattutto Viapiana che giocava sulla mia fascia ed è uno dei migliori esterni della categoria». Andrea Gessa «Il Verona ha vinto a Rimini con il gesto di un singolo, ma in questo momento quello che conta è la compattezza e la maturità della squadra. E il Pescara è un gruppo coeso e maturo, lo ha dimostrato a Reggio domenica scorsa e devo continuare a dimostrarlo nella partita di ritorno di domenica prossima». Andrea Gessa corre veloce sulla corsia destra ma sa quand’è il caso di frenare. Contro la Reggiana, all’Adriatico, nulla è già scritto. «Ci sono difficoltà che s’insidiano dietro questa partita - conferma l’esterno destro milanese - e noi dobbiamo essere bravi ad affrontarle. La prima è l’approccio: non bisogna sottovalutare il valore degli emiliani, né pensare che la situazione di pareggio possa bastare per andare in finale. Questi play off sono particolari: puoi dominare per una stagione intera e poi per ottanta minuti. Ma basta un errore per ribaltare tutto nei dieci minuti finali e ritrovarsi fuori. Mettiamoci la massima maturità, come abbiamo fatto finora, e andremo avanti». Nella gara d’andata, intanto, i biancazzurri hanno dato prova di essere in palla: «Abbiamo interpretato bene la gara e avremmo anche meritato di più. Ma va bene, la condizione c’è e mentalmente siamo pronti». Danilo Soddimo Al 94’ della partita tra Reggiana e Pescara, Danilo Soddimo ha mancato di poco il gol del vantaggio dei biancoazzurri cogliendo un palo. “Si, c’è ancora rabbia - dice l’esterno pescarese -, però tutto appartiene ormai al passato, domenica ci sarà il ritorno e dobbiamo affrontare questa gara. Nulla è dato per scontato anche perché loro verranno qui per giocarsi l’ultima carta e ce la metteranno tutta. Dobbiamo essere bravi noi, a non sottovalutare niente e nessuno”. Domenica all’Adriatico entusiasmo alle stelle e, sicuramente, il pubblico di casa rappresenterà l’arma in più della squadra. “Si, sono convinto, che sarà l’arma in più come già a Reggio Emilia – afferma Soddimo - , sembrava di giocare in casa, noi contiamo anche su questo fattore”. Dopo la buona prova del secondo tempo, per Soddimo si profila una riconferma per domenica. “Non lo so, questo dovrete chiederlo al mister. Io sono a disponibile, lui farà delle scelte. Va bene così. Io sto bene - dichiara l’esterno destro - , questa settimana mi sono allenato con regolarità, quindi vedremo”.
 
27/05/2010  SOLOPESCARA.COM

OK BONANNI E VERRATTI, PROBLEMI PER ZIZZARI

Oggi pomeriggio i biancazzurri hanno svolto le prove generali per la partita di domenica contro la Reggiana allo stadio Adriatico. Nella partitella in famiglia ha preso parte Bonanni che è ormai pienamente recuperato. Lì'ex Sampdoriano sarà quasi certamente della rosa dei convocati per domenica, ma difficilmente partirà dall'inizio. Nella seconda frazione della partitella di allenamento ha giocato anche Verratti che pare sia pienamente recuperato. E’ rimasto fermo Francesco Zizzari, invece, che ieri pomeriggio si è sottoposto ad una visita di controllo dopo aver preso un duro colpo alla testa durante l’allenamento di martedì. Se l’attaccante spezzino oggi dovesse avere ancora problemi e saltare la seduta, la sua assenza contro la Reggiana sarebbe praticamente scontata. Di Francesco, ieri tornato a dirigere gli allenamenti dopo la giornata passata a Coverciano martedì, non ha intenzione d’improvvisare né di rischiare nulla in queste delicatissime sfide decisive per la promozione. Gli unici dubbi da sciogliere, da oggi a domenica, riguardano quindi i nomi degli esterni di centrocampo, che giocheranno ai lati di Tognozzi e Coletti, certi di una maglia in mediana.
 
27/05/2010  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO PESCARA RANGERS

Riceviamo e pubblichiamo il COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS 1976 CURVA NORD MARCO MAZZA Ancora una volta a scrivere poche parole ma che entrino ben in testa a tutti. Torniamo a Domenica anzi sarebbe meglio dire a Lunedì, un attacco mediatico e non solo verso 9 nostri fratelli, amici e compagni che stanno pagando per quello che abbiamo fatto, abbiamo perché poteva succedere a chiunque di Noi, per uno scontro, sì uno scontro, non ci nascondiamo di certo noi dietro a un dito, Noi siamo Ultras e lo scontro fa parte di Noi, del nostro vivere, del nostro DNA, e lo paghiamo caramente sulla nostra pelle. Non possiamo e non vogliamo accettare l'ipocrita campagna denigratoria verso i nostri compagni definiti rapinatori, delinquenti e chi più ne ha più ne metta per aver rubato delle sciarpe, dei vessilli di un gruppo rivale. Non possono essere paragonati a chi va a rapinare le banche o fa della delinquenza la sua fonte di sostentamento. Non siamo quelli, non ce la prendiamo con persone che vanno a vedere le partite con le famiglie o con le loro donne, Noi ci scontriamo con chi è come Noi, con chi è Ultras, con chi ci invita allo scontro. I nostri fratelli stanno pagando perché forse in qualche Curva d'Italia, oggi parliamo dei Leccesi domani si vedrà, c'è qualche “ultras”o perlomeno si definisce tale che invece di accettare la sconfitta e di prenderla come insegnamento ha il suo più grande coraggio nell'infamità di sedersi in questura a firmare verbali di denuncia per rapina e lesioni. E ancor di più ce la prendiamo con tutti coloro che si definiscono Pescaresi e che in questi giorni non hanno fatto altro che parlare, giudicare e accusare... mi rivolgo a Voi per dirvi francamente ci avete rotto i Coglioni, non ne possiamo più del vostro perbenismo del cazzo, ricordate che se siamo rispettati e invidiati da tutta Italia è solo grazie a Noi che da trentaquattro anni andiamo in giro a testa alta senza temere nessuno e pagando a caro prezzo ogni piccolo passo fatto. Non chiediamo oggi come non lo abbiamo mai chiesto di capirci, non piangiamo e non facciamo del vittimismo il nostro cavallo di battaglia, perché chi non fa parte del nostro mondo non potrà mai capirlo, ma quando pensate a Noi cucitevi la bocca, e ancor di più non azzardatevi a parlare sopratutto nascosti dietro una tastiera o su internet senza metterci la faccia cosa che facciamo NOI tutti i giorni e tutte le domeniche per le strade e nelle Curve di tutta Italia. Pescara Ieri Oggi e Domani siamo e saremo sempre Noi. ULTRAS LIBERI … L’IMPERO CONTINUA
 
26/05/2010  SOLOPESCARA.COM

TORNA BONANNI, DI FRANCESCO A COVERCIANO

Ieri pomeriggio ripresa degli allenamenti al Poggio degli ulivi senza Eusebio Di Francesco, impegnato al corso di Coverciano. Seduta diretta dal vice Tomei e dallo staff tecnico. Ha lavorato regolarmente con i compagni Massimo Bonanni, che sembra aver smaltito l’infortunio muscolare di due settimane fa. Olivi s’è allenato a parte, prendendo parte alla partitina finale. Zizzari oggi ha effettuato dei controlli dopo una botta rimediata in allenamento. Domani pomeriggioallenamento allo stadio. Biglietti Da oggi sono in vendita i biglietti per la partita di domenica prossima: 12 euro per la curva nord (la sud è riservata ai tifosi emiliani), 15 per i distinti, 27,50 per la tribuna Maiella. Per colorare lo stadio di biancazzurri, la società ha lanciato ieri un’iniziativa: presentandosi al Pescara Store di via Regina Elena entro sabato, con il biglietto valido per Pescara-Reggiana, si potrà acquistare la maglia ufficiale dei biancazzurri a 47 euro anziché 59 e ottenere uno sconto del 10% su tutta la merce.
 
25/05/2010  SOLOPESCARA.COM

E' GIA' CACCIA AL BIGLIETTO

Tifoseria già in fermento scatta la caccia al biglietto. Curva Sud ai tifosi ospiti Sale la febbre in vista di Pescara-Reggiana: in città tutti aspettano la messa in vendita dei tagliandi per la gara di domenica prossima. Si prevede un pubblico da record per la stagione, superiore ai 15mila spettatori. Non di più, visto che ai reggiani sarà riservata l’intera curva sud, non essendo a norma il settore per i tifosi ospiti dello stadio pescarese. Oggi è l’ultimo giorno per tutti gli abbonati di esercitare il diritto di prelazione sull’acquisto del biglietto: finora almeno in 3mila l’hanno già esercitato. Da domani partirà la regolare prevendita. Questi i prezzi compresi di prevendita: tribuna Maiella 27,50 euro, tribuna Adriatica 15,50, curva Nord 12, curva Sud (tifosi ospiti) 12. I bambini nati dal 2002 in poi entrano gratis. Questi i punti vendita TicketOne di Pescara: Copy Bet Service, Largo Madonna 66/67; Euronics Gruppo Ferri, corso Vittorio Emanuele190; Tabaccheria Camaioni, via B. Croce 199; Tabaccheria Paolini, via Rio Sparto106/108.
 
24/05/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA REGGIANA IN DIRETTA TELEVISIVA

La Lega in applicazione delle norme vigenti, ha disposto che la gara Pescara - Reggiana, in programma Domenica 30 maggio 2010, Stadio "Adriatico" - Pescara - con inizio alle ore 16.00, venga trasmessa in diretta televisiva da RAI SPORT PIU'.
 
23/05/2010  SOLOPESCARA.COM

LE IMMAGINI DELLA GARA REGGIANA PESCARA A CURA DI TV6

Il servizio a cura della redazione sportiva di tv6 privo di commento con lLe immagini salienti del primo tempo dell'incontro Playoff di Prima Divisione: Reggiana-Pescara del 23 maggio 2010. Incontro terminato 0 a 0 con Pescara assolutamente protagonista e sfortunato.Le immagini salienti del secondo tempo dell'incontro Reggiana-Pescara
 
23/05/2010  SOLOPESCARA.COM

PLAY OFF: REGGIANA-PESCARA FINISCE 0-0

Finisce senza reti Reggiana-Pescara, ma la partita è stata molto intensa e con diverse occasioni da gol, soprattutto sul fronte biancazzurro. Clamoroso nel finale di partita il palo colpito da Soddimo. Pinna, viceversa, è stato impegnato solo da un tiro di Severino. Nell'altra semifinale play-off, il Verona ha espugnato Rimini con una gol nella ripresa. Nella partita valida per la semifinale di andata dei play-off il Pescara, seguito al Giglio da oltre 2.800 tifosi, conquista un pareggio fondamentale sul campo della Reggiana. Un match giocato ad alta intensità soprattutto dalla squadra pescarese, che ha imbrigliato nella sua metà campo una Reggiana un po’ giù di tono. Partita praticamente perfetta quella disputata dai pescaresi che, in più circostanze, si sono resi pericolosi andando più volte vicino al vantaggio. Formazioni Reggiana in piena emergenza per le assenze di Mallus, D’Alessandro, Viapiana e Rossi (infortunati) e dello squalificato Ferrari. Recuperato in extremis il centrale Stefani. Mister Dominissini conferma il modulo classico 4-4-1-1 con Tomasig tra i pali, linea difensiva a quattro con Girelli e Mei terzini, mentre la coppia centrale è composta da Zini e Stefani. A centrocampo Saverino e Maschio sono i mediani, gli esterni Nardini e Anderson. L’attacco è supportato da Alessi trequartista a sostegno di Ingari unica punta. Nel Pescara l’unico assente è l’esterno sinistro Bonanni, out per infortunio. La squadra si schiera col classico 4-4-2 con Pinna tra i pali, difesa formata da Zanon e Petterini terzini, linea centrale composta dal duo Mengoni-Olivi. Centrocampo affidato a Coletti e Tognozzi sulla linea mediana, gli esterni sono Gessa a destra e Dettori a sinistra. In avanti il tandem Ganci-Sansovini. Cronaca. Parte subito bene il Pescara. Al 4’ Sansovini lanciato verso la porta reggiana prova l'uno contro uno con un avversario che lo porta sul fondo e il suo cross basso tocca l'esterno del palo alla destra del portiere Tomasig uscendo sul fondo. Al 1' è la Reggiana con Girelli a impensierire la retroguardia pescarese. Al 14' ancora un’iniziativa del Pescara che prova gli affondi sulle fasce sfruttando la buona vena di Gessa e Dettori, ottimi anche a ripiegare. 28' Pescara sempre proiettato in avanti con convinzione: punizione dal vertice sinistro dell'area di rigore da parte di Coletti, ma la palla esce di poco sul secondo palo. Al 35' è la Reggiana che si affaccia con un tiro senza troppe pretese da fuori area al volo da parte di Alessi: palla altissima sulla testa di Pinna. Al 39' azione elaboratissima del Pescara che va al tiro dal limite con una rasoiata di Coletti, ma la sfera esce dallo specchio della porta difesa da Tomasig. 45' azione solitaria di Dettori partito dal centrocampo su suggerimento iniziale di Petterini: l'estroso biancazzurro arriva al limite dell'area emiliana e si posiziona per il tiro che però rimpalla su un avversario e raggiunge le braccia protese del portiere di casa. Al 47' azione pericolosa della Reggiana che va al tiro con Saverino, ma per fortuna del Pescara la sfera passa di un soffio a lato. Nella ripresa subito pericoloso il Pescara sull'asse Gessa-Sansovini: cross dell'esterno sul primo palo sul quale è appostato l'attaccante romano che tocca di poco sul fondo. 8'st Ganci si libera sui 25 metri e prova la conclusione ma il pallone, calciato basso, termina a lato. Al 17'st un cross teso di Ganci impegna severamente il portiere reggiano che smanaccia. L'azione prosegue e Dettori ha sul piede la palla buona per il gol, ma la sua conclusione dall'interno dell'area è respinta con i pugni da Tomasig. Pescara quasi vicino al vantaggio. Al 23'st punizione dai 30 metri per il Pescara: va al tiro Coletti, ma la palla è di poco fuori. Al 33'st Petterini tenta la fortuna da lontano, ma la palla esce dallo specchio della porta di Tomasig. 34'st Coletti non trova la porta dai 30 metri con un bel tiro a lato di pochissimo. Al 45'st Gessa ha sul piede la palla del possibile 0-1, ma fallisce il tiro dal limite dopo un'avanzata di 30 metri. 48'st Palo clamoroso di Soddimo: il suo destro dal limite si stampa sul legno. Illusione del gol per i tifosi biancazzurri. Tra sette giorni le gare di ritorno su campi invertiti. Nei play-out salvezza, pari interno del Giulianova (1-1 contro l'Andria). Pugliesi in vantaggio al 12' con Sy; l'1-1 al 42' dela ripresa con Campagnacci, il migliore in campo. In mezzo un Giulianova molto sfortunato con Spadavecchia che ha neutralizzato un paio di buone occasioni di Campagnacci; al giocatore giallorosso è stato anche annullato per fuori gioco un gol al 9' del secondo tempo. Nell'altro play-out, tonfo al Dei Marsi di Avezzano della Valle del Giovenco, battuta dal Foggia 2-1. Marsicani inconcludenti e nervosi (Molinari è stato espulso al 43' e nel finale Bettini è dovuto uscire in barella). Le reti: al 9' Mancino e al 25' Villesi per il doppio vanytaggio ospite. Di Rebecchi il gol della Valle nella ripresa. Domenica 30 maggio: Andria-Giulianova e Foggia-Valle del Giovenco.
 
22/05/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU REGGIANA-PESCARA 1° GARA DI PLAY OFF

Tutto pronto per la prima gara dei play off stagione 2009-2010. Domani 23 maggio in campo Pescara, Verona, Rimini e Reggiana. Domani al Giglio di Reggio Emilia andrà in scena il primo atto della corsa alla serie B per Pescara e Reggiana che mette in palio il biglietto per la finale del 6 e del 13 giugno prossimi. Dominissini conta le pedine disponibili. Di Francesco le ore che separano il suo Pescara dalla semifinale con la Reggiana. Le due facce della medaglia. Nella delicata sfida contro la squadra emiliana, mister Di Francesco recupera il bomber Sansovini. Out Bonanni, che continua il suo lavoro di fisioterapia. L’esterno destro Soddimo accusa qualche fastidio e le sue condizioni dovranno essere valutate. Pronto Gessa a sostituirlo. Nei convocati biancazzurri si rivede Verratti che dopo un lunghissimo infortunio torna disponibile. Queti i convocati dal mister biancazzurro: PORTIERI: Pinna, Prisco, Bartoletti DIFENSORI: Zanon, Medda, Petterini, Vitale, Olivi, Mengoni, Sembroni, Romito CENTROCAMPISTI: Gessa, Soddimo, Dettori, Zappacosta, Coletti, Carboni, Tognozzi, Verratti ATTACCANTI: Ganci, Sansovini, Zizzari Probabile formazione Pescara: (4-4-2): Pinna, Zanon, Olivi, Mengoni, Petterini, Tognozzi, Coletti, Dettori, Gessa (o Soddimo), Ganci, Sansovini. A Reggio Emilia è piena emergenza e nemmeno le due settimane di sosta hanno portato buone notizie sul fronte infermeria: Mallus, D'Alessandro, Viapiana e Rossi sono ko. Oltre allo squalificato Ferrari c'è anche il claudicante Stefani che terrà in ansia i granata fino a domenica mattina. L'allenatore reggiano ieri ha provato alcune soluzioni alternative per arginare le varie problematiche legate alle assenze. Al posto di Viapiana è stato provato Anderson esterno alto. Per questo motivo anche la linea difensiva è stata stravolta con Romizzi a destra, Girilli-Zini al centro e sul versante sinistro Mei. In attacco molto probabilmente tutto graverà sulle spalle del pescarese Temelin, con Alessi alle sue spalle. Insomma, a Reggio la situazione è di piena emergenza. Probabile formazione Reggiana (4-4-2): Tomasig; Romizzi, Girelli, Zini, Mei, Nardini, Saverino, Maschio, Romizi, Alessi, Temelin L'Avversario; Profilo e Storia Recente La società venne fondata nel 1919 e tra i fondatori storici figura Severino Taddei. Taddei (detto "Umberloun") scelse il granata (già utilizzato dal 1912 dal Reggio F.C.) come colore sociale della maglia in onore del Torino, squadra nella quale aveva militato. Dopo gli inizi in Prima Divisione nel 1919 seguirono la IV Serie e tanti campionati di C1 e B (26 B e 27 C1) fino alla serie A della stagione 1993-94. Nel 2005 la Reggiana viene estromessa per irregolarità di bilancio. Riparte dalla Serie C2 aderendo al "Lodo Petrucci" con il nome di Reggio Emilia Football Club. Dopo breve tempo la società riprende la storica denominazione di A.C. Reggiana 1919. Nel 2007-08 torna in C1 e l'anno seguente perde i play off per la B contro la Pro Patria. L'attuale Reggiana del Presidente Clarfiorello Fontanesi giunge all'importante incontro con il Pescara dopo risultati altalenanti. Alla guida tecnica mister Loris Dominissini (ex allenatore di Como, Ascoli, Spezia, Udinese e Pro Patria) sulla panchina granata del luglio 2009 che predilige il 4-4-2 che in corso d'opera puo' variare in 4-4-1-1 Il mercato invernale Il mercato di gennaio ha visto la Reggiana ferma al palo. E’ arrivato il solo centrocampista scuola Juve Castiglia dal Cesena. Ceduti i centrocampisti D’Amico alla Colligiana, Padoin allo Spezia e l’attaccante Eusepi al Viareggio. Loris Dominissini, allenatore della Reggiana, dovrebbe schierare gli emiliani con il classico e collaudato 4-4-2. Il cammino Dopo aver chiuso il girone d'andata al quarto posto con 46 punti la Reggiana ha iniziato il girone di ritorno con tre pesanti vittorie rifilate a Lanciano, Rimini e Marcianise (11 gol fatti in 3 pgare). Poi la sconfitta con il Portogruaro ha segnato l'inizio di un lento declino fatto di due sconfitte e tre pareggi. Nella 26ima giornata a Verona l'11 di Dominissini ha espugnato il Bentegodi per 2-1 salvo poi cadere a Foggia con medesimo punteggio passivo nella 27ima giornata. 28ima giornata terminata con un pareggio con i pugliesi dell'Andria saltando poi direttamente alla 30ima con il ritorno ai tre punti a spese dei giallorossi di Giulianova. Dopo la vittoria esterna a Giulianova è arrivato il recupero di campionato con il Potenza di Capuano che ha frenato pesantemente la corsa dei granata. Nella 31ima giornata arriva a Pescara un pesantissimo 3 a 0 che sembrava aver messo la parola fine alle ambizioni play off dei granata. La squadra sembra in caduta libera e nelle giornate successive subisce prima la sconfitta interna ad opera della Spal e poi quella esterna a Pescina. Nell'ultima di campionato con la Ternana (diretta concorrente per i play off) arriva il gol vittoria di Nardini che spiana le porte della speranza ai granata che passano alla fase finale del torneo solo grazie alla classifica avulsa. Il Percorso Con 49 punti in classifica la Reggiana di Dominissini ha collezionato 13 vittorie, 10 pareggi e 11 sconfitte. Con 45 reti fatte e 38 subite l'attacco reggiano è il piu' prolifico del girone. Cannoniere degli emiliani è l’attaccante Rossi con dieci reti di cui una su calcio di rigore. Segue il difensore Stefani con otto marcature di cui ben 6 su penalty. Riccardo Nardini, centrocampista ex Foggia, è sul terzo gradino del podio con 7 marcature. Cinque gol per il fantasista Alessi. Quattro a testa per l’attaccante Temelin e per il centrocampista brasiliano Viapiana; tre centri per il difensore brasiliano Anderson; due a testa per l’attaccante Ingari e per l’esperto centrocampista Saverino il cui ultimo gol su rigore a Giulianova sono valsi tre punti. Ultima vittoria esterna per i granata a Verona il 7 marzo 2010 2-1. Reti: 24' Viapiana (RE), 41' Rantier (VE); 69' Nardini (RE) ultime gare 26ima giornata Verona-Reggiana 1-2 27ima giornata Foggia-Reggiana 2-1 28ima giornata Reggiana-Andria Bat 1-1 29ima giornata Potenza-Reggiana 0-0 30ima giornata Reggiana-Giulianova 1-0 31ima giornata Pescara-Reggiana 3-0 32ima giornata Reggiana-Spal 0-1 33ima giornata Pescina VDG-Reggiana 2-1 34ima giornata Reggiana-Ternana 1-0 Tifosi Nella curva sud dello stadio Giglio sono presenti due gruppi ultras: le Teste Quadre e il Gruppo Vandelli. I primi nacquero nel 1999 dopo lo scioglimento dei gruppi ultras storici Front, Fedelissimi e Ghetto. Lo scioglimento fu causato essenzialmente per sopraggiunti problemi di ricambio generazionale interni alla curva granata. Il Ghetto era nato infatti nel 1977 e prese il nome dal quartiere d'origine dei suoi primi membri, la Rosta Nuova che veniva appunto chiamata il Ghetto. Era invece l’estate del 1999 (in particolare il 15 agosto del ‘99) quando dopo svariati incontri e discussioni serali, vide la luce il gruppo delle Teste Quadre. L’inaugurazione avvenne in occasione della partita Pescara - Reggiana, valevole per la Coppa Italia. Sono sparsi tra le province di Reggio nell'Emilia e Modena i circa trenta Granata Clubs affiliati al centro coordinamento. Gli ultras reggiani sono gemellati con quelli della Carrarese, del Vicenza e della Cremonese, rapporti di amicizia sono stati instaurati con quelli di Genoa e Castel San Pietro, oltre che con alcune firm d'Oltremanica, come gli inglesi del Nottingham Forest e gli irlandesi del Derry City. Tra i nemici figurano al primo posto quelli di Parma, rivalità storica non solo sportiva ma anche campanilistica. Poi Modena, Piacenza, Cesena, Spezia, Lucchese, Prato, SPAL, Mantova e numerosi altri. Per quanto concerne la presenza dei tifosi biancazzurri al seguito della squadra bisogna sottolineare i 2500 tagliandi andati a ruba e la richiesta disattesa alla lega calcio di ulteriori 1500 tagliandi. Arbitro REGGIANA PESCARA sarà diretta dal Sig. Bagalini Roberto di Fermo. Assistenti il Sig. Fiorucci Luca di Gubbio e il Sig. Paglione Italo di Campobasso. Quarto ufficile sarà il Sig. Bietolini Claudio di Firenze. Precedenti Reggiana e Pescara si sono incontrate, nella loro storia, altre 24 volte (comprese le gare di questa stagione). I precedenti vedono le seguenti statistiche: Vittorie Reggiana: 6 Vittorie Pescara: 12 Pareggi: 6 Gol Pescara: 37 (di cui: 24 in casa e 13 in trasferta) Gol Reggiana: 20 (di cui: 16 in casa e 4 in trasferta) I precedenti risalgono principalmente agli anni '90 quando sia la Reggiana, sia la compagine abruzzese militavano in Serie B, tuttavia le prime dispute tra le due squadre risalgono addirittura agli anni '40. Nel campionato in corso nella gara di andata il Pescara di Cuccureddu l'11 novembre 2009 uscì sconfitto dal Giglio di Reggio Emilia per 2 a 1 subendo i gol di Stefani e Ingari nel primo e secondo tempo. nella gara di ritorno del 18 aprile 2010 Tognozzi, Ganci e Coletti affondarono l'undici rimaneggiato di Dominissini. La sfida di Regio Emilia contro la Reggiana fa volare nei ricordi passati dove il Pescara di Giovanni Galeone nel 1994 lottava per la serie A e nelle fila granata militava "Penna bianca", RAVANELLI, in un incontro molto avvincente dove i biancazzurri si imposero per 2 reti a 1. Quella vittoria fu quasi determinante per l’ascesa verso la massima serie e chissà, la storia potrebbe ripetersi. La categoria è diversa ma, con una promozione in palio, potrebbe tornare a quei livelli che tutta la regione da anni attende trepidamente. Diretta TV La gara verrà trasmessa in diretta televisiva dal canale digitale terrestre TELEMARE. Modifiche alla viabilità per il GIGLIO Domenica 23 maggio, in occasione dell'incontro di calcio Reggiana-Pescara saranno effettuate le seguenti modifiche alla normale viabilità, a partire dalle ore 13 e fino al momento in cui i tifosi della squadra del Pescara entrerà in Autostrada e lascerà il territorio reggiano: 1) chiusura della rotatoria di via Gramsci – via Filangieri con obbligo per chi proviene da Bagnolo di svoltare in via Filangieri; 2) chiusura della rotatoria di via Del Chionso per interdire il transito di veicoli verso via Gramsci; 3) chiusura di via Samoggia all’altezza di via Lincoln; 4) chiusura della rotatoria di via Morandi-Ruini-Vanini, al fine di impedire il transito su via Morandi – resteranno invece aperte tutte le direzioni verso le tangenziali. Inoltre, a seguito della chiusura di via Gramsci, sarà inibito il parcheggio dei veicoli della tifoseria locale nelle aree sosta di via Duo. Tutti i veicoli saranno indirizzati in via Taddei, dove sarà possibile parcheggiare. Protagonisti Gianluca Temelin Dopo un mese e mezzo la gamba è guarita e il calciatore nato a Pescara (classe 1976 e a 15 anni l’Atalanta lo ha portato a Bergamo) è pronto a rimettersi in gioco. Il destino ha voluto che la sua attuale squadra si giocherà proprio contro il Pescara l'ultima chance per la cadetteria e Gianluca Temelin ex calciatore di Spal, Treviso, Pro Patria e Cremonese dopo un lungo infortunio è pronto per affrontare i Play Off. Sulla gara ha detto: "questi play-off cadono a pennello per aiutarmi a dimostrare il mio valore cosa che quest’anno mi è riuscita poche volte, ora ho la mia prova d’appello e non voglio fallirla". Salvatore Pinna “Sarà una battaglia - dichiara Pinna -, e non solo perché loro, hanno dei buoni giocatori. La Reggiana è una squadra agguerrita, molto diversa da quella che abbiamo battuto qualche settimana fa in campionato. Dobbiamo stare attenti soprattutto in questa gara d’andata, loro in casa giocano molto bene. So che hanno degli elementi infortunati e spero che non riescano a recuperarli in tempo per domenica.” Eusebio Di Francesco «L'attesa di quindici giorni è stata veramente lunga e non aspettiamo altro che la partita con la Reggiana», ha detto Eusebio Di Francesco. «Le aspettative sono tante. Noi siamo in buone condizioni, veniamo da un periodo forma importante e poi ho visto grande attenzione da parte dei ragazzi». Un'attesa quasi snervante. Con la Reggiana comunque non sarà una passeggiata, nonostante le molte assenze annunciate. «Avversari da prendere con le molle, ci mancherebbe. Hanno delle ottime qualità. Noi dobbiamo essere il Pescara dell'ultimo periodo, perché così possiamo dire la nostra fino alla fine». Cambia l'atteggiamento tattico. «Partiamo dal vantaggio della classifica, ma non andremo a difenderci. Forse cambieremo qualche atteggiamento nella pressione, ma sarà da valutare».
 
22/05/2010  SOLOPESCARA.COM

PLAY OFF REGGIANA-PESCARA STATO DELLA PREVENDITA

L'AC Reggiana ha comunicato il dato sulle vendite dei biglietti alle ore 18:00 di ieri (venerdì). Di seguito riportiamo i biglietti venduti: Curva Sud: 1.968 Tribune Laterali: 407 Tribune Centrali: 552 Curva Nord: 2.500 (Esaurita) Il totale dei biglietti fin'ora venduti sale a quota 5.427.
 
22/05/2010  SOLOPESCARA.COM

DA OGGI IN VENDITA I BIGLIETTI PER PESCARA-REGGIANA

Gara di ritorno di PlayOff tra Pescara e Reggiana che si terrà domenica 30 maggio alle 16 allo stadio Adriatico "G.Cornacchia" di Pescara. Da sabato e fino a martedì 25 maggio tutti gli abbonati del Pescara avranno diritto di prelazione sul posto che hanno occupato durante la stagione regolare allo Stadio Adriatico "G. Cornacchia". Basterà recarsi in un punto vendita TicketOne (www.ticketone.it) esibendo l'abbonamento e un documento di riconoscimento per acquistare il biglietto. Attenzione! In questo periodo gli abbonati possono solo acquistare lo stesso posto che è riportato sull'abbonamento e non altri: tenetene conto per evitare inutili file e disguidi con i punti vendita. Da mercoledì, invece, partirà la regolare prevendita. Questi i prezzi compresi di prevendita: TRIBUNA MAIELLA : € 27,50 TRIBUNA ADRIATICA: € 15,50 CURVA NORD: € 12,00 CURVA SUD (OSPITI): € 12,00
 
21/05/2010  SOLOPESCARA.COM

GESSA E SODDIMO PER UN POSTO, SI RIVEDE VERRATTI

La squadra prosegue con tranquillità e determinazione la preparazione per la gara di domenica a Reggio. Ad eccezione di Bonanni, dovrebbero essere tutti disponibili, Verratti compreso che naturalmente partirà dalla panchina. L’unico dubbio per Di Francesco potrebbe essere sulla fascia destra dove si giocano un posto Gessa e Soddimo, mentre per il resto la formazione appare scontata: davanti a Pinna ci saranno Zanon, Olivi, Mengoni e Petterini; centrocampo con Tognozzi e Coletti centrali e Dettori e Gessa (o Soddimo) sugli esterni, con la coppia offensiva formata da Ganci e Sansovini Designata la quaterna arbitrale: REGGIANA PESCARA sarà diretta dal Sig. Bagalini Roberto di Fermo. Assistenti il Sig. Fiorucci Luca di Gubbio e il Sig. Paglione Italo di Campobasso. Quarto ufficile sarà il Sig. Bietolini Claudio di Firenze.
 
20/05/2010  SOLOPESCARA.COM

IL CASMS SU REGGIANA - PESCARA

Di seguito il comunicato del CASMS sulle gare play off e play out di Lega Pro. Come si può notare, oltre alla conferma di non dare ai pescaresi ulteriori biglietti, sono state prese ulteriori restrizioni, quali la limitazione della vendita dei tagliandi ai soli residenti di Reggio Emilia e il rafforzamento del numero delle forze dell’ordine. Questo il comunicato “Si è riunito nella mattina il CASMS, Comitato Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive, per esaminare le gare con indici di rischio individuate dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive. L’incontro “Santegidiese (TE) – Civitanovese (PU)”, valido per i Play Off Dilettanti e previsto il 23/5/2010, si disputerà in assenza di spettatori per l’accesa rivalità tra le due tifoserie e le carenze strutturali dell’impianto sportivo. Per le gare “Gubbio-Fano” (Play Off Lega Pro) del 30/5/2010 e “Reggiana-Pescara” (Play Off Lega Pro) del 23/5/2010, il Comitato ha determinato la vendita dei tagliandi dei settori diversi da quello ospiti rispettivamente ai soli residenti nelle province di Perugia e Reggio Emilia. Per “Reggiana-Pescara” l’Osservatorio, nella riunione di ieri, aveva già invitato le Autorità di Pubblica Sicurezza e gli organismi sportivi ad adottare le seguenti misure: • il rafforzamento del servizio di stewarding nelle attività di prefiltraggio e filtraggio nel settore ospiti; • la contestuale implementazione dell’impiego di operatori di Polizia in appoggio agli steward, per le esigenze di filtraggio controllo documentale; • il constante raccordo con gli organi della Giustizia sportiva. Dalle limitazioni sono esenti i possessori della “tessera del tifoso”, rilasciata in conformità alla normativa vigente.”
 
18/05/2010  SOLOPESCARA.COM

LA SQUADRA CONTINUA LA PREPARAZIONE, I TIFOSI ASPETTANO ALTRI BIGLIETTI

Cresce l’attesa in città per avere quanto prima informazioni ufficiali dalla società sugli altri tagliandi da mettere a disposizione per domenica, visto che i 2.500 a disposizione sono terminati di fatto in un solo giorno (e siamo in serie c….). La squadra intanto continua la preparazione al Poggio degli Ulivi dove mister Di Francesco ha lavorato con l’intera rosa fatta eccezione per Soddimo e Petterini (nulla di grave), mentre Bonanni e Verratti hanno invece svolto un lavoro differenziato. Qualche numero sul match di domenica: nei 17 incontri casalinghi, la Reggiana ha conquistato 31 punti (sui 49 totali), frutto di 9 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte. Sono 21 invece i punti realizzati dal Pescara nelle 17 trasferte (sui 58 totali), grazie a 4 vittorie, 9 pareggi e 4 sconfitte. 4 e 9 sono i numeri che hanno contraddistinto lo score delle due squadre: magari giocateli al lotto, non si sa mai...
 
17/05/2010  SOLOPESCARA.COM

POLVERIZZATI I BIGLIETTI: DATECENE ANCORA!

Presi d’assalto i punti vendita che da stamane hanno iniziato la vendita dei 2.500 tagliandi messi a disposizione dei pescaresi. In appena otto ore ne sono stati venduti circa 1.900!!! Il dato dei tagliandi venduti riferito alle ore 17 diramato dalla Reggiana Calcio era il seguente: Tribune Centrali 42, Tribuna laterali 9, Curva Sud 85, Curva Nord 1.855. In serata i tagliandi acquistati dai pescaresi sono saliti a 2.200!!! Ennesima dimostrazione della potenza dei tifosi biancazzurri che anche sotto questo aspetto hanno pochi eguali in Italia. La società si è già attivata per richiederne altri 1.500 di tribuna laterale; nelle prossime ore aspettiamo l’ufficialità.
 
14/05/2010  SOLOPESCARA.COM

DA LUNEDI' I 2.500 BIGLIETTI PER REGGIO: FINIAMOLI SUBITO!

Si comunica che da LUNEDì 17 MAGGIO ALLE ORE 10 saranno in vendita attraverso il circuito TicketOne i biglietti per la gara Reggiana-Pescara in programma allo stadio "Giglio" di Reggio Emilia domenica 23 maggio con inizio alle ore 16. Questi i prezzi: Tribuna Centrale Numerata: € 22,00 comprensivo di diritto di prevendita Tribuna Laterale Numerata: € 14,00 comprensivo di diritto di prevendita Curva Sud: € 12,00 comprensivo di diritto di prevendita Curva Nord (ospiti): € 12,00 comprensivo di diritto di prevendita (tagliandi a disposizione 2.500) (La vendita del settore ospite cesserà alle ore 19.00 di Sabato 22-05-2010) I biglietti del Settore Curva Nord saranno venduti tramite il Circuito TICKETONE e DOMENICA 23-05-2010 NON VERRA’ POSTO IN VENDITA ALCUN TAGLIANDO così come previsto dalle disposizioni vigenti. Questi i punti vendita TicketOne di Pescara Copy Bet Service Largo Madonna66/67 65125 Pescara (PE) Tel. 0854159140 Orari: lun 16:00-20:00; mar-ven 9:30-13.30/15.30-20:00; sab-dom 9:30-20:00 Euronics Gruppo Ferri C.so Vittorio Emanuele190 65122 PESCARA (PE) Tel. 0854216606 Orari: lun-sab 9-13 /16-20 Tabaccheria Camaioni Via B. Croce199 65126 Pescara (PE) Tel. 0854511002 Orari: lun-sab 07.00/21.30 Domenica 08.00-13.00 Tabaccheria Paolini Via Rio Sparto106/108 65129 Pescara (PE) Tel. 0854310998 Orari: lun-sab 8:00-13:15/16:00-20:00; dom 9:00-13:00 Per evitare inutili file ed eventuali disservizi si consiglia di acquistare il biglietto con largo anticipo. fonte: sito ufficiale
 
14/05/2010  SOLOPESCARA.COM

TELEMARE SI AGGIUDICA I DIRITTI DELLA DIRETTA

L'incontro di calcio Reggiana - Pescara di domenica 23 maggio, valido per la prima sfida play-off, sarà trasmesso in diretta sul digitale terrestre di Telemare. La Lega Pro ha ceduto i diritti radiotelevisivi in esclusiva per la prima gara dei play - off all'emittente Telemare. Domenica 23 maggio, dallo Stadio "Giglio" di Reggio Emilia, in collaborazione con Delfino Channel e la Pescara Calcio, potrai seguire la telecronaca via satellite dell’intero incontro di calcio Reggiana - Pescara. Enrico Rocchi e Grazia Di Dio vi faranno vivere, dalle ore 15.30, l'intero evento con interviste in sala stampa, commenti, cronaca, servizi realizzati sugli spalti ed interviste di fine incontro negli spogliatoi. Potrai sintonizzare il tuo canale preferito sul digitale terrestre di Telemare, ricevendo le trasmissioni irradiate dalle postazioni di San Silvestro e Maiella, sui canali 61 e 66. Maggiori informazioni potrai trovarle cliccando su banner che trovi sulla tua destra "Il Pescara in diretta". Fonte: www.rete8.it
 
14/05/2010  SOLOPESCARA.COM

I PREZZI PER LA GARA PESCARA-REGGIANA DEL 30 MAGGIO

Nella giornata di Lunedì 10 maggio u.s., presso la Sede della Lega Pro si è tenuta una riunione con tutti i responsabili delle Società di I^ Divisione che hanno ottenuto l’accesso ai Play Off. Erano presenti per la Lega Pro il Presidente Rag. Mario Macalli e il Vice Presidente Not. Salvatore Lombardo oltre al coordinatore degli Ispettori Amministrativi e commissari di campo Avv. Antonio Rizzo. A rappresentare l’Associazione Calcio Reggiana 1919 S.p.A. la Sig.ra Monica Torreggiani. Nel corso della riunione sono state dibattute le problematiche organizzative delle singole gare oltre ad alcune precisazioni in merito alle Gare della I^ Fase. La Lega Pro sarà il gestore in esclusiva delle Manifestazioni Play Off/Out 2009-2010 in quanto organizzatore dell’evento con la collaborazione delle Società che disputeranno i Play Off/Out. PESCARA – REGGIANA - DOMENICA 30 MAGGIO 2010 ORE 16.00 - STADIO “ADRIATICO” Tribuna Maiella € 25,00 più diritti di prevendita Tribuna Adriatica € 14,00 più diritti di prevendita Curva Sud € 10,50 più diritti di prevendita Curva Sud Ospiti € 10,50 più diritti di prevendita Curva Nord € 10,50 più diritti di prevendita Vendita Tramite il circuito Ticketone – Settore Ospiti vendibile sino alle ore 19.00 del 29-05-2010 - VENDITA CHIUSA IL GIORNO DELLA GARA –
 
14/05/2010  SOLOPESCARA.COM

E' PINNA IL MIGLIOR GIOCATORE DEL GIRONE DI RITORNO

Si chiude oggi il sondaggio di Solopescara.com relativo al miglior biancazzurro del girone di ritorno. Il sondaggio iniziato il 30 marzo 2010 ha accolto 676 voti in totale. Pinna con 164 voti e il 24 % delle preferenze vince il titolo di miglior biancazzurro del girone di ritorno. Salvatore Pinna classe 1975, giocatore di grande esperienza era stato voluto ad inizio stagione da Cuccureddu e accolto con qualche mugugno di troppo dalla tifoseria. L'estremo difensore nativo di Sorso, un piccolo centro a pochi chilometri da Sassari, con alle spalle tanti campionati professionistici con Sassari Torres, Taranto, Grosseto e Salernitana quest'anno ha collezionato ben 33 presenze su 34 in campionato. Tra le curiosità ricordiamo che Pinna nella stagione 1997-98 nella gara Torres-Vis Pesaro (girone B della C2) segno' un gol direttamente su rinvio al collega Boccafogli permetendo alla sua squadra di vincere l'incontro. Segue capitan Olivi (29 presenze stagionali) con 114 voti e una fetta di preferenze pari al 17% dei votanti. Il bomber romano Sansovini nonostante un numero di reti inferiore al collega Ganci guadagna la quarta posizione con 90 voti dietro a Dettori che con sole due lunhezze in piu' sale sul podio dei primi tre. Questi i risultati finali: Calciatore - Voti - Percentuale Pinna 164 24% Olivi 114 17% Dettori 92 14% Sansovini 90 13% Ganci 80 12% Petterini 64 9% Bonanni 63 9% Coletti 56 8% Soddimo 44 7% Medda 44 7% Carboni 35 5%
 
13/05/2010  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS

Riceviamo e pubblichiamo. COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS 1976 CURVA NORD MARCO MAZZA Torniamo a qualche giorno fa... in un preciso momento... all'ottantanovesimo minuto della gara tra Verona e Portogruaro, in un minuto svanisce il sogno, toccato con mano fino a quel momento, quello di vincere il campionato. Il NOSTRO campionato inizia proprio in quel minuto, per NOI non cambia nulla, la serie B la conquisteremo a modo Nostro, come siamo stati sempre abituati a fare, lottando e soffrendo come solo Noi Pescaresi, a Noi non regala niente nessuno, sconforto e delusione non fanno parte del nostro dna ma solo rabbia e voglia di lottare. Trasformiamo quelle lacrime di sconforto dei Nostri Giocatori in rabbia cattiveria e voglia di arrivare, raduniamo tutta la città, carichiamo l'ambiente Sabato ore 15 Poggio degli Ulivi, tutta la tifoseria biancoazzurra ad incitare i Nostri Ragazzi al campo di allenamento, prima di invadere Reggio facciamo capire a questi ragazzi cos'è Pescara. Lo diciamo da tempo, uniti tutti e compatti verso un unica meta è giunta l'ora di farlo... tutti al Poggio Degli Ulivi, Noi e Loro, siamo più forti di qualsiasi arbitraggio o combina, ora dipende solo da NOI. AVANTI PESCARA VOCE E PASSIONE SUGLI SPALTI CUORE E RABBIA IN CAMPO... LA SERIE B E' NOSTRA... PRENDIAMOCELA !!! … L’IMPERO CONTINUA
 
12/05/2010  SOLOPESCARA.COM

I PREZZI DEI BIGLIETTI (4000) PESCARA PREPARA UN NUOVO ESODO

Il Pescara, attraverso l’amministratore delegato Daniele Sebastiani e al direttore Fabrizio Lucchesi, ha formalmente richiesto quattromila biglietti per la trasferta di Reggio Emilia. Al “Giglio”, per la gara d’andata di domenica 23 maggio, i pescaresi potranno dunque organizzarsi in massa potendo contare su uno stadio attrezzato e di una capiente curva ospiti. Nelle gare di play off, l’organizzazione è gestita direttamente dalla Lega Pro, dagli accrediti, alla vendita dei biglietti (su www.ticketone.it), agli incassi. I prezzi per Pescara-Reggiana del 30 maggio: L'AC Reggiana ha emesso un comunicato nel quale vengono indicati i prezzi per i biglietti della partita Reggiana-Pescara, valida per l'andata delle semifinali Play-Off. Riportiamo di seguito il comunicato: Per la Gara Reggiana – Pescara in programma allo Stadio Giglio Domenica 23.05.2010 alle ore 16.00 verranno praticati i seguenti prezzi di biglietti – TRATTASI DI BIGLIETTI NOMINATIVI: Tribuna Centrale Numerata: € 22,00 comprensivo di diritto di prevendita Tribuna Laterale Numerata: € 14,00 comprensivo di diritto di prevendita Curva Sud: € 12,00 comprensivo di diritto di prevendita Curva Nord: € 12,00 comprensivo di diritto di prevendita (La vendita del settore ospite cesserà alle ore 19.00 di Sabato 22-05-2010) I biglietti del Settore Curva Nord saranno venduti tramite il Circuito TICKETONE e DOMENICA 23-05-2010 NON VERRA’ POSTO IN VENDITA ALCUN TAGLIANDO così come previsto dalle disposizioni vigenti. N.B. I bambini da 0 a 10 anni avranno ingresso gratuito. I bambini da 11 anni prezzo intero Vendita biglietti avverrà tramite il circuito TICKETONE – www.ticketone.it - sezione “punti vendita” Sarà inoltre possibile la Vendita dei biglietti invenduti anche il giorno della Gara allo stesso prezzo. DATE ED ORARI DELL’INIZIO DELLE PREVENDITE VERRANNO COMUNICATE CON APPOSTITO COMUNICATO STAMPA NEI PROSSIMI GIORNI
 
11/05/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA SI TORNA A LAVORARE: OBIETTIVO REGGIANA

Il Pescara torna in campo per preparare la semifinale d’andata, in programma domenica 23 maggio al Giglio di Reggio Emilia, domani pomeriggio al Poggio degli ulivi. Di Francesco dovrebbe poter contare da subito su Marco Sansovini, che a Marcianise non ha giocato per precauzione avendo ancora qualche fastidio muscolare. Ci sarà anche Tommaso Coletti, assente domenica scorsa per squalifica. Ancora da valutare con attenzione la situazione di Massimo Bonanni: l’esterno ha un infortunio muscolare abbastanza serio e dovrà sottoporsi ad ulteriori accertamenti per capire l’entità del problema. Il suo recupero, almeno per la gara d’andata con la Reggiana, è ancora in dubbio. Per domenica prossima, in cui ci sarà il riposo prima dei play off, i biancazzurri potrebbero disputare un’amichevole. Anche sul campo granata ripresa degli allenamenti. La società reggiana comunica che, in vista della partita dei Play Off del 23.05.2010, la I^ Squadra riprenderà gli allenamenti presso il Campo di Via Agosti Mercoledì 12.05.2010 alle ore 15.00. Sempre dal sito ufficiale avversario si apprende la situazione degli infortunati. Lo staff medico dell'Ass. Calcio Reggiana informa sulla situazione degli infortunati: Massimiliano Mei: sono stati applicati punti di sutura (interni ed esterni) per avere una guarigione ottimale della ferita subita all'occhio. Riccardo Nardini: è stato sottoposto ad infiltrazione per il dolore alla schiena e le condizioni sono in miglioramento. Mirko Stefani: ha effettuato un controllo che ha confermato una microfrattura del 4° metatarso - in via di guarigione - mentre sembrano superte le altre contusioni da impatto che si erano create. Si prevede un lavoro differenziato. Andrè Viapiana: il calciatore si stà sottoponendo a cure fisioterapiche presso il Centro Green Sport di Cesenatico. Gianluca Temelin: il calciatore si stà sottoponendo a cure fisioterapiche per rientrare nel gruppo nella giornata di Venerdì 14 maggio p.v..
 
11/05/2010  SOLOPESCARA.COM

VIDEO SINTESI DI VERONA-PORTOGRUARO E REGGIANA-TERNANA

La fase finale della gara Verona-Portogruaro. Il gol di Bocalon ammutolisce il Bentegodi. La festa dei granata veneziani dopo il fischio dell'arbitro. La sconfitta costerà la panchina a Remondina. Servizio tratto dalla diretta di Rai sport.La gara Reggiana-Ternana terminata 1-0 con la sintesi di un cronista locale. Nelle immagini il prossimo stadio dei Biancazzurri.
 
11/05/2010  SOLOPESCARA.COM

I NUMERI DEL CAMPIONATO

Statistiche 1ª Divisione girone B stagione 2009-2010 Punti in casa Pescara 37 Rimini 35 Reggiana 31 Andria 30 Taranto 30 Verona 30 Cavese 28 Ternana 28 Portogruaro 27 Ravenna 25 Potenza 24 Cosenza 23 Pescina VdG 23 Real Marcianise 21 Foggia 20 Spal 20 Giulianova 19 Virtus Lanciano 18 Punti fuori casa Portogruaro 32 Virtus Lanciano 26 Spal 25 Verona 25 Real Marcianise 23 Foggia 21 Pescara 21 Ternana 21 Cosenza 20 Reggiana 18 Rimini 16 Cavese 15 Ravenna 15 Taranto 15 Giulianova 13 Pescina VdG 11 Andria 10 Potenza 10 Reti fatte Reggiana 45 Real Marcianise 44 Cosenza 43 Pescara 39 Portogruaro 39 Rimini 39 Ravenna 38 Verona 38 Spal 37 Ternana 34 Pescina VdG 32 Andria 31 Virtus Lanciano 31 Potenza 30 Giulianova 28 Foggia 27 Taranto 26 Cavese 25 Reti subite Verona 20 Taranto 24 Cavese 25 Pescara 25 Portogruaro 26 Spal 29 Ternana 34 Andria 35 Ravenna 36 Rimini 36 Virtus Lanciano 36 Foggia 37 Reggiana 38 Real Marcianise 40 Giulianova 43 Cosenza 45 Potenza 48 Pescina VdG 49 Partite vinte Portogruaro 16 Pescara 15 Rimini 15 Ternana 14 Reggiana 13 Verona 13 Real Marcianise 11 Cosenza 10 Spal 10 Taranto 10 Andria 9 Cavese 9 Foggia 9 Ravenna 9 Virtus Lanciano 9 Pescina VdG 8 Potenza 8 Giulianova 6 Partite nulle Virtus Lanciano 17 Cavese 16 Verona 16 Spal 15 Taranto 15 Foggia 14 Giulianova 14 Andria 13 Cosenza 13 Pescara 13 Ravenna 13 Portogruaro 11 Real Marcianise 11 Pescina VdG 10 Potenza 10 Reggiana 10 Ternana 7 Rimini 6 Partite perse Verona 5 Pescara 6 Portogruaro 7 Virtus Lanciano 8 Cavese 9 Spal 9 Taranto 9 Cosenza 11 Foggia 11 Reggiana 11 Andria 12 Ravenna 12 Real Marcianise 12 Rimini 13 Ternana 13 Giulianova 14 Pescina VdG 16 Potenza 16 Differenza reti Verona 18 Pescara 14 Portogruaro 13 Spal 8 Reggiana 7 Real Marcianise 4 Rimini 3 Ravenna 2 Taranto 2 Cavese 0 Ternana 0 Cosenza -2 Andria -4 Virtus Lanciano -5 Foggia -10 Giulianova -15 Pescina VdG -17 Potenza -18 Classifica Marcatori - Stagione regolare 15 reti Altinier (Portogruaro) 14 reti Piovaccari (Ravenna; 1 rigore) 11 reti Sy (Andria; 3 rigori) Biancolino (Cosenza; 2 rigori) 10 reti Tedesco (Real Marcianise; 2 rigori) Rossi Paolo -I- (Reggiana; 1 rigore) 9 reti Cipriani G. (Spal; 2 rigori) 8 reti Danti (Cosenza) Campagnacci (Giulianova; 3 rigori) Ganci (Pescara; 2 rigori) Stefani (Reggiana; 6 rigori) Nole' (Rimini) Tulli (Rimini; 1 rigore) Corona (Taranto; 1 rigore) 7 reti Marchi (Portogruaro) Nardini (Reggiana) Tozzi Borsoi (Ternana; 3 rigori) Selva (Verona) 6 reti Cunico (Portogruaro; 1 rigore) Galizia (Real Marcianise; 1 rigore) Poziello (Real Marcianise) Longobardi (Rimini) Concas (Ternana) Noviello (Ternana) Ceccarelli L. (Verona) Improta (Virtus Lanciano; 4 rigori) Sansone (Virtus Lanciano; 2 rigori) 5 reti Sibilano (Andria) Bernardo (Cavese) Turienzo (Cavese; 1 rigore) Salgado (Foggia; 2 rigori) Bettini (Pescina VdG) Catania (Potenza) Gerbino Polo (Ravenna) Scappini (Ravenna; 1 rigore) Manco (Real Marcianise) Romano (Real Marcianise) Alessi (Reggiana) Rantier (Verona) 4 reti Fiore (Cosenza; 1 rigore) Mancino (Foggia) Carbonaro (Giulianova) Olivi (Pescara) Sansovini (Pescara) Correa (Ravenna/Taranto) D'Ambrosio (Real Marcianise) Tomi (Real Marcianise) Temelin (Reggiana) Viapiana (Reggiana) Frara (Rimini; 1 rigore) Schiavon (Spal) Lacheheb (Ternana) Masini (Virtus Lanciano; 1 rigore) Turchi (Virtus Lanciano) 3 reti Varriale (Cavese) Bernardi (Cosenza) Maggiolini (Cosenza) Scotto (Cosenza) Burzigotti (Foggia) Ceccarelli F. (Foggia/Cosenza) Melchiorri (Giulianova) Migliore (Giulianova) Artistico (Pescara; 1 rigore) Bonanni (Pescara; 1 rigore) Tognozzi (Pescara) Zizzari (Pescara) Capparella (Pescina VdG; 1 rigore) Cesar (Pescina VdG; 3 rigori) Choutos (Pescina VdG; 1 rigore) Cipolla (Pescina VdG) Dall'Acqua (Pescina VdG) Rebecchi (Pescina VdG) Bocalon (Portogruaro) Espinal (Portogruaro) De Cesare (Potenza; 2 rigori) Lucenti (Potenza) Polani (Potenza) Ciuffetelli (Ravenna) Packer (Ravenna) Felci (Ravenna/Taranto) Anderson (Reggiana) Bazzani (Spal) Cabeccia (Spal) Meloni (Spal) Smit (Spal) Perna (Ternana) Berrettoni (Verona) Colombo (Verona) Farias (Verona) 2 reti Chiaretti (Andria) Mastrolilli (Andria) Ottobre (Andria) Radi (Cavese) Schetter (Cavese) De Pascalis (Cosenza) Porchia (Cosenza) Colomba (Foggia) Desideri (Foggia) Trezzi (Foggia) Croce (Giulianova) Del Grande (Giulianova) Schneider (Giulianova; 1 rigore) Coletti (Pescara) Dettori (Pescara) Soddimo (Pescara) Vitale (Pescara) Locatelli (Pescina VdG) Scozzarella (Portogruaro) Berardi (Potenza) De Simone (Potenza) Evangelisti (Potenza) Magliocco (Potenza) Porcaro (Potenza) Toledo (Ravenna) Alfano (Real Marcianise) Ingari (Reggiana) Saverino (Reggiana; 2 rigori) Docente (Rimini) Giacomini (Rimini) Rinaldi (Rimini) Arma (Spal) Bracaletti (Spal; 1 rigore) Marongiu (Spal) Migliorini (Spal) Rossi Paolo -II- (Spal) Bolzan (Taranto) Innocenti (Taranto) Prosperi (Taranto) Quadri (Taranto) Perney (Ternana) Cangi (Verona) Ciotola (Verona) Di Gennaro (Verona) Pensalfini (Verona) Russo G. (Verona) Amenta (Virtus Lanciano) Colussi (Virtus Lanciano) 1 rete Anaclerio (Andria) Dionigi (Andria) Doumbia (Andria) Giorgetti (Andria) Goisis (Andria) Maccan (Andria) Pomante (Andria) Rizzi (Andria) Bacchi (Cavese) Bacchiocchi (Cavese) Cipriani L. (Cavese) Farina (Cavese) Favasuli (Cavese) Maiorano (Cavese) Nocerino (Cavese) Spinelli (Cavese) Caccavallo (Cosenza) Di Bari (Cosenza) Fanucci (Cosenza) La Canna (Cosenza) Virga (Cosenza) Di Roberto (Foggia) Goretti (Foggia) Millesi (Foggia) Quadrini (Foggia) Velardi (Foggia) Visone (Foggia) Carratta (Giulianova; 1 rigore) Faragalli (Giulianova) Garaffoni (Giulianova) Vinetot (Giulianova) Inglese (Pescara) Sembroni (Pescara) Verratti (Pescara) Berra (Pescina VdG) De Angelis (Pescina VdG) Ferraresi (Pescina VdG) Laboragine (Pescina VdG) Negro (Pescina VdG) Piva (Pescina VdG) Cocalon (Portogruaro) Mattielig (Portogruaro) Lolaico (Potenza) Manno (Potenza) Murati (Potenza) Prisco (Potenza) Smith (Potenza) Vanacore (Potenza) Anzalone (Ravenna) Cavagna (Ravenna) Rossetti (Ravenna) D'Apice (Real Marcianise; 1 rigore) Ventura (Real Marcianise) Cardinale (Rimini) Catacchini (Rimini) D'Antoni (Rimini) Di Piazza (Rimini) Lebran (Rimini) Matteini (Rimini) Regonesi (Rimini) Bedin (Spal) Conti (Spal) Crovetto (Taranto) Falconieri (Taranto) Ferraro (Taranto) Mezavilla (Taranto) Russo N. (Taranto) Scarpa (Taranto) Alessandro (Ternana) Di Deo (Ternana; 1 rigore) Ferrari (Ternana) Piccioni (Ternana) Anselmi (Verona) Moi (Virtus Lanciano) Morante (Virtus Lanciano) Oshadogan (Virtus Lanciano) Sacilotto (Virtus Lanciano) Sinigaglia (Virtus Lanciano; 1 rigore) Vastola (Virtus Lanciano)
 
10/05/2010  SOLOPESCARA.COM

VERONA: ESONERATO REMONDINA ARRIVA VAVASSORI

L'Hellas ha esonerato il tecnico dopo il ko con il Portogruaro e la mancata promozione diretta in B. Al suo posto arriva l'ex allenatore dell’Atalanta. La presentazione avverrà mercoledì VERONA – Dopo la cocente delusione patita ieri, il Verona cambia tutto. L'Hellas ha deciso di esonerare il tecnico Marco Remondina e di affidare la squadra a Giovanni Vavassori. Fatale a Remondina la sconfitta interna con il Portogruaro nell'ultima giornata di campionato, la conseguente mancata promozione diretta in serie B e l'obbligo dei play-off. Un ko che ha fatto inferocire i tifosi. L'esonero aleggiava da ieri sera. E oggi la presidenza del club ha deciso così l'allontanamento del tecnico. VAVASSORI PER I PLAYOFF - La squadra scaligera affronterà i playoff iniziando dalla semifinale con il Rimini (si inizia in Romagna il 23 maggio) sotto la guida Valvassori, ex tecnico dell’Atalanta. In una nota il Verona ringrazia Remondina per il lavoro svolto in questi due anni e gli augurano le migliori fortune professionali. Vavassori sarà presentato alla stampa mercoledì 12 maggio alle 12 nella sede sociale dell’Hellas
 
10/05/2010  SOLOPESCARA.COM

MARCIANISE-PESCARA: I VIDEO DI TV6

Real Marcianise-Pescara 2-3 immagini della gara del 9 maggio 2010 a cura della redazione sportiva di TV6.Eusebio Di Francesco, tecnico biancazzurro nel dopo gara.
 
09/05/2010  SOLOPESCARA.COM

LEGA PRO VERDETTI FINALI

verdetti conclusivi del girone B di Lega Pro Prima Divisione Portogruaro promosso in serie B. Pescara, verona, Rimini e Reggiana ai Ply Off Foggia, Pescina e Giulianova ai Play Out Potenza retrocesso per illeciti sportivi in Lega Pro Seconda Divisione. Classifica: Portogruaro 59; Pescara 58; Hellas Verona 55; Rimini 51; Reggiana e Ternana 49; Spal 45; Cosenza, Real Marcianise*,Taranto e Virtus Lanciano 43; Cavese 42; Andria 41;, Foggia* e Ravenna 40; Pescina Valle del Giovenco 34; Giulianova 32; Potenza° 33 (*un punto di penalizzazione;°retrocesso in ultima posizione) verdetti conclusivi del girone A di Lega Pro Prima Divisione Novara promosso in Serie B. Varese, Cremonese, Arezzo e Benevento accedono alle semifinali dei playoff. Viareggio, Pergocrema, Pro Patria e Paganese ai playout. Lecco retrocesso in Lega Pro Seconda Divisione. Classifica finale: Novara 67; Varese 62; Cremonese 61; Arezzo 61; Benevento 56; Lumezzane 52; Figline 45; Alessandria 43; Sorrento 41; Monza 41; Como 40; Perugia 40; Foligno 39; Viareggio 38; Pergocrema 36; Pro Patria 35; Paganese 33; Lecco 31 Risultati e Marcatori 34ima giornata girone B Andria-Ravenna 0-0 Cosenza-Taranto 0-1 32'st Crovetto (T) Foggia-Spal 0-3 44’pt Meloni (S), 29'st Cipriani (S), 36'st Migliorini (S) Giulianova-Rimini 0-2 3’pt Rinaldi (R), 25'st Lebran (R) Hellas Verona-Portogruaro 0-1 45'st Bocalon (P) Potenza-Pescina VdG 1-0 2'st Prisco (Pot) R. Marcianise-Pescara 2-3 10’pt Soddimo (P), 31'pt Tedesco (M), 4'st Ganci (P), 31'st Zizzari (P), 44'st Galizia (M) Reggiana-Ternana 1-0 14’st Nardini (R) V. Lanciano-Cavese 0-0 1’pt (partita sospesa al 29' per infortunio di un assistente e ripresa dopo 15')
 
09/05/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SUI PLAY OFF

Nella Prima Divisione della Lega Pro si disputeranno, dal 23 maggio al 13 giugno, le partite valide per i Playoff della Stagione Sportiva 2009-2010. Le modalità sono regolate dall’art. 49/b) delle NOIF, nonché dall’art. 19 comma 12 (nuovo testo) del Codice di Giustizia Sportiva. La sintesi completa delle norme federali. CLASSIFICHE FINALI. La formazione delle classifiche finali dei due gironi (A e B) - al fine di individuare le squadre che acquisiscono il titolo sportivo per richiedere direttamente l’ammissione al campionato di Serie B e quelle che debbono disputare i Playoff - viene determinata in caso di parità di punteggio fra due o più squadre mediante la compilazione di una graduatoria (c.d. “classifica avulsa”) fra le squadre interessate, tenendo conto dell’ordine: a) dei punti conseguiti negli incontri diretti; b) a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri; c) della differenza fra reti segnate e subite negli incontri diretti fra le squadre interessate; d) della differenza tra reti segnate e subite nell’intero campionato; e) del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato; f ) del minor numero di reti subite nell’intero Campionato; g) del maggior numero di vittorie realizzate nell’intero Campionato; h) del minor numero di sconfitte subite nell’intero Campionato; i) del maggior numero di vittorie esterne nell’intero Campionato; l) del minor numero di sconfitte interne nell’intero Campionato. DATE. Alle gare dei Playoff si applica la normativa di cui all’art. 57 n. 2 delle Noif. Le gare dei Playoff dei campionati di Prima Divisione sono programmate nelle date di seguito riportate: Semifinali Gare di Andata: 23 Maggio 2010 ore 16.00 Gare di Ritorno 30 Maggio 2010 ore 16.00 Finali Gare di Andata: 6 Giugno 2010 ore 16.00 Gare di Ritorno 13 Giugno 2010 ore 16.00 TERRENI DI GIOCO. Le gare devono essere disputate sui campi utilizzati dalle società durante il campionato. Il Presidente della Lega, tuttavia, potrà disporre la disputa delle gare predette su campo diverso da quello utilizzato dalla società ospitante nel corso del campionato, ove la capienza dello stesso sia ritenuta insufficiente per assicurare una congrua partecipazione dei sostenitori della società ospitata. Nel caso che si debbano disputare nel corso della stessa giornata gare di cui al comma che precede che vedano impegnate società che utilizzano lo stesso campo di giuoco, si procederà per sorteggio a stabilire l’anticipo di una delle due gare. SANZIONI DISCIPLINARI. Per le sole gare di Playoff delle Leghe professionistiche: a) le ammonizioni irrogate nelle gare di campionato non hanno efficacia per le gare di Playoff; b) la seconda ammonizione e l’espulsione determinano l’automatica squalifica per la gara successiva, salvo l’applicazione di più gravi sanzioni disciplinari. Le sanzioni di squalifica che non possono essere scontate in tutto o in parte nelle gare di Playoff devono essere scontate, anche per il solo residuo, nel campionato successivo, ai sensi dell’art. 22, comma 6. Si precisa, di conseguenza, che, tutte le squalifiche irrogate nel corso del Campionato devono essere scontate nei Playoff. PROMOZIONE DIRETTA IN SERIE B E PLAYOFF. Le squadre classificate al 1° e 2° posto di ogni singolo girone acquisiscono il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di Serie B. L’individuazione delle suddette squadre avviene con le seguenti modalità: 1. La squadra prima classificata in ogni girone acquisisce automaticamente il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di Serie B. 2. La determinazione della seconda squadra che, in ogni girone, acquisirà il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di Serie B avviene dopo la disputa di play-off tra le squadre che, a conclusione del Campionato, si sono classificate al secondo, terzo, quarto e quinto posto, secondo la seguente formula: a) la squadra seconda classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra quinta classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra quinta classificata; b) la squadra terza classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra quarta classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra quarta classificata; c) a conclusione delle due gare di cui ai punti a) e b), in caso di parità di punteggio, dopo le gare di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità viene considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del campionato; d) le squadre vincenti le gare di cui ai punti a) e b) disputano una gara di andata e una di ritorno. La gara di andata viene disputata sul campo della squadra in peggior posizione di classifica al termine del Campionato. A conclusione delle due gare e in caso di parità di punteggio dopo la gara di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; verificandosi ulteriore parità verranno disputati due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno. Nel caso permanga parità dopo i tempi supplementari, verrà considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del campionato; e) la squadra vincente dopo le due gare di cui al punto d) si intende classificata al secondo posto del girone ed acquisisce, conseguentemente, il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al campionato di Serie B.
 
09/05/2010  SOLOPESCARA.COM

REAL MARCIANISE-PESCARA 2-3: CRONACA E TABELLINO

Nell'ultima giornata di campionato il Pescara si gioca la sua ultima carta al Progreditur di Marcianise. I gialloverdi, padroni di casa, con la salvezza matematica in tasca si presentano all'ultima giornata con l'obiettivo di centrare anche il settimo posto valido per accedere alla Coppa Italia 2010/11. Di Francesco, con Sansovini indisponibile e Zizzari non al meglio parte con Ganci prima punta con soddimo a lavorare dietro. Zappacosta e Dettori a centrocampo con Tognozzi e Gessa sulle corsie laterali. Linea difensiva a 4 con Olivi, Mengoni, Petterini e Giornata di sole e clima di cordialità e di rispetto tra le due società e tifoserie con solo 800 tifosi biancazzurri al seguito della squadra a causa delle limitazioni imppste dal Prefetto di Caserta. Il tecnico marchigiano, privo del bomber Poziello, schiera il solito 4-3-3 con Fumagalli, Ciano, Toni, Alfano, D'apice, Porpora, Manco, D'amrosio, Tedesco, Delizia Marcianise in campo con classica casacca con maglia gialla e calzoncini verdi. Pescara con casacca bianca con strisce azzurre e calzoncini bianchi. Arbitra il Sig. Gambini di Roma. Primo Tempo Partenza a ritmi elevati nonostante il grande caldo Al 2' pt GaNCI va alla conclusione frettolosamente dalla destra e non vede Soddimo solo di fronte a Fumagalli. Al 4' Ci prova Tedesco con Pinna al primo intervento senza difficoltà; Al 7' pt Pericolo nell'area pescarese con Tedesco che beffa Mengoni e impegna ancora Pinna. Al 9' pt Zanon lancia Ganci fermato dal fuorigioco. Al 10' pt Ganci dalla destra mette in mezzo con Soddimo pronto alla deviazione vincente di tacco. Delirio dei tifosi biancazzurri al Progreditur. Al 12' pt Ciano dalla destra mette in difficoltà la retroguardia biancazzurra che si deve affidare a Dettori per l'intervento difensivo. Al 15' pt Dettori raccogli in piena area e prova a servire Ganci a pochi metri che manca di poco il controllo davanti a fumagalli. Al 17' pt Olivi anticipa di poco Galizia che di testa cercava la deviazione a rete. Al 18' pt D'ambrosio dalla distanza spara di poco sopra la traversa. Al 22' pt Ganci va a rete ma il guardalinee annulla per fuorigioco. Subito dopo Galizia solo di frionte a Pinna serve Tedesco anticipato di un nulla da Olivi. Al 24' pt Gessa recupera dalla destra e serve con un prciso rasoterra Ganci che in corsa disturbato manca di poco il raddoppio. Al 25' pt Soddimo crossa per Gessa che di testa prova a girare a rete. Al 26' pt Ganci scatenato dalla destra porta a spasso due diretti avversari e arriva al tiro con palla sulla rete esterna di Fumagalli. Al 31' pt Tedesco arriva al pareggio deviando di testa un cross dalla sinistra di Manco. Al 38' pt Ganci di prima taglia dalla destra per Soddimo che raccoglie da solo di fronte a Fumagalli ma l'ex sampdoriano calcia male con palla che finisce di poco fuori sfiornado il palo. Al 42' pt Olivi mette giuì Tedesco proprio sul vertie destro dell'are di riore difesa da Pinna. Batte Ciano con palla a effetto direttamente fuori. Al 43' pt Soddimo crossa dalla destra con palla direttamente sulla testa di Tognozzi che clamorosamente manda alto. Subito dopo Ganci, in contropiedi e in corsa, dal limite dell'area avversaria, spara un missile dagli 11 metri che centra il palo esterno di Fumagalli. Al 46' pt Gambini di Roma manda tutti a riposare. Al termine del primo tempo Portogruaro in B con verona secondo e Pescara terzo per classifica avulsa. Secondo Tempo Squadre in campo senza variazioni. Al 1' st Subito Ganci alla coclusione dalla distanza. Al 2' st Petterini imbecca gessa sulla destra. Gessa supera due avversari e serve Dettori dalla parte opposta dell'area avversaria che spreca da pochi passi. Al 3' st Ganci raccoglie un traversone dalla trequarti e va a rete di testa. Il Pescara torna in vantaggio. Al 4' pt Tedesco dalla destra impegna Pinna che compie il miracolo e salva il risultato. Al 5' st Terzo corner dei padroni di casa. Al 6' st Pettarini dalla sinistra serve Gessa checolpisce fuori con la testa senza precisione. Al 7' st Dettori imbecca Gessa che sul filo del fuorigioco beffa l'intera retroguardia avversaria. Solo di fronte a Fumagalli il numero 11 biancazzurro prova il pallonetto ma l'estremo avversario non subisce la beffa. Al 8' st Romano beffa tutta la difesa biancazurra ingannata dall'attesa del fischio del fuorigioco. il centrale avversario manca di poco il clamoroso gol del pareggio per il disturbo di Olivi in extremis. Al 10' st Doppio cambio per Boccolino dentro Sorrentino e Alvino, fuori Manco e Romano. Al 11' st Esce Gessa per Zizzari. Di Francesco conferma il 4-4-2 con Zizzari in posizione centrale e Ganci leggermente arretrato. Al 15' st Galizia guadagna il quarto angolo per i padroni di casa. Dagli sviluppi del calcio piazzato Pescara in difficoltà fatica a liberare la propria area. Al 22' st Soddimo serve Zizzari che sotto il naso di Fumagalli non riesce a bucare la rete avversaria. Al 27' st Dentro Vitale al posto di Zappacosta. Al 30' st Zizzari ribatte un tentativo a rete di Ganci e porta il Pescara a quota tre! Al 37' st Di francesco effettua l'ultimo cambio sostituendo Soddimo con Carboni. Al 38' st Tedesco raccoglie un lungo lancio dalle retrovie ma trova Zanon pronto alla deviazione. Dalla bandierina la palla arriva a Porpora che di testa prova a superare Pinna. Al 40' st Ciano dalla destra mette in mezzo per sorrentino che non trova spazio con deviazione in angolo. Dagli sviluppi del calcio piazzato la palla arriva a Tedesco che mette a rete ma il guardalinee annulla per fuori gioco. Al 43' st Galizia realizza il secondo gol del Marcianise e contemporaneamente arriva la notizia della rete di Bocalon per il Portogruaro a Verona. Al 49' st Finisce la gara. Ritmi elevati in avvio di gara con gialloverdi vivaci e pungenti. Il Pescara sblocca il risultato alla sua prima vera occasione. Dopo il gol subito i locali non perdono la vivacità continuando a dimostrare di non voler regalare nulla ai biancazzurri. Il Pescara mostra poco interesse alla fase offensiva cercando di addormentare la gara sfruttando solo occasioni da contropiede. Galizia e Manco sulle fasce si dimostrano vere spine nei fianchi del Pescara e proprio da Manco arriva il Crosso sul quale Tedesco trova la deviazione a rete per il gol del pareggio. La reazione del Pescara passa attraverso i piedi di Ganci e Soddimo che mancano di precisione con difesa alta avversaria pronta a far scattare spesso la trappola del fuorigioco. Nonostante un finale in crescita il Pescara non trova il raddoppio con Soddimo e Ganci nettamente tra i migliori in campo. Dettori sacrificato spesso in difensiva fa quello che puo' e oltre. Tognozzi spesso impreciso e poco incisivo. In avvio di ripresa partenza sprint del Pescara con gol di Ganci che fa esplodere nuovamente il Progreditur. I gialloverdi cosi' come nel primo tempo non si danno per vinti e con un maggior possesso palla tengono il Pescara in assedio sulla trequarti. L'11 di Di Francesco alterna occasioni da rete a imbarazzanti vuoti in fase difensiva. L'ingresso di Zizzari porta il terzo gol al Pescara con l'ex ravennate che mette in cassaforte l'ultima vittoria della stagione regolare. Nel finale Carboni sostituisce Soddimo che esce con il titolo di miglior biancazzurro in campo tra il tripudio degli 800 fortunati di Marcianise. Minuti finali di grande sofferenza per il Pescara che subisce l'orgoglio e il gioco dei gialloverdi che fanno molto di piu' che intimorire il Pescara accorciando le distanze con galizia. Alla fine il Pescara espugna il Progreditur con un Marcianise che non ha regalato assolutamente nulla al Pescara. La rete di Bocalon spegne le speranze dei biancazzurri di centrare la B diretta e rimanda il Pescara e il Verona ai Play Off assieme a Rimini e Reggiana. Le gare sranno dunque Reggiana-Pescara e Rimini-Verona. Appuntamento al 23 maggio con ritorno previsto al 30 dello stesso mese. Tabellino 34ima Giornata Campionato Lega Pro Prima Divisione Girone B Stadio Progreditur di Marcianise 09.05.2010 ore 15:00 Real Marcianise - Pescara 2-3 Real Marcianise: Fumagalli, Ciano, Tomi (Piscitelli 46' st), Alfano, D'Apice, Porpora, Manco (Sorrentino 10' st), D'Ambrosio, Tedesco, Galizia, Romano (Alvino 10' st). A disposizione: Mezzacapo, Murolo, Piscitelli, Di Napoli, Della Ventura, Sorrentino, Alvino. All. Boccolini Pescara: Pinna, Zanon, Mengoni, Petterini, Olivi, Zappacosta (Vitale 27' st), Gessa (Zizzari 11' st), Tognozzi, Soddimo (Carboni 37' st), Dettori, Ganci. A Disposizione: Prisco, Sembroni, Medda, All. E. Di Francesco Reti: Soddimo 10' pt, Tedesco 31' pt, Ganci 5' st, Zizzari 30' st, Galizia 43' st. Ammoniti: Angoli: Marc 6 Pe 1 Recupero: 1' pt - 4' st Note: 27 gradi, 800 tifosi del Pescara al Progretitur, Al 22' pt gol annullato a Ganci per fuorigioco.
 
08/05/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU MARCIANISE PESCARA

Tutto in 90’. O quasi. Il Pescara si gioca la promozione in serie B domani a Marcianise, ma non può contare solo sulle proprie forze. I biancazzurri devono battere la squadra dell’ex di turno Boccolini Luigi (al pescara tra il 1967 e il 1969), tecnico dei campani, e poi incrociare le dita. La gara di Marcianise non è pero' cosi' semplice come sembra. Gli uomini di Boccolini sono reduci dalla cruciale vittoria esterna contro la Spal che ha sancito la salvezza matematica ma il campionato dei gialloverdi non puo' ancora dirsi concluso. In realtà il Real Marcianise ha ancora un obiettivo e cioè quello di conquistare l’accesso alla Tim Cup che permette di confrontarsi con squadre di A e B. L'accesso alla prestigiosa competizione nazionale spetta fino all’ottava posizione in classifica e gli uomini di mister Boccolini sono attualmente settimi. Dunque, per il Pescara, avversari da non sottovalutare e nell'ultimo sforzo di campionato bisognerà comunque attendere buone notizie da Verona. Per vincere il campionato senza passare dagli spareggi, lo scontro diretto tra Verona e Portogruaro, in programma al Bentegodi (da mercoledì scorso c’è il tutto esaurito), dovrà terminare in parità. Altrimenti, con la vittoria dell’Hellas o del Porto, la squadra di Di Francesco sarebbe seconda, in posizione privilegiata per i play off. Cosa accadrà domenica pomeriggio? lo scopriremo tutti tra poche ore. Probabili formazioni Real Marcianise (4-3-3): Fumagalli, Ciano, Tomi, Filosa, Porpora, Alfano, D'Ambrosio, Romano, Manco, Galizia, Tedesco. Pescara (4-4-2): Pinna, Mengoni, Sembroni, Zanon, Petterini, Zappacosta, Tognozzi, Gessa, Dettori, Soddimo e Ganci. Tutti disponibili per Boccolini tranne Poziello squalificato e l’infortunato Filosa. Nel Pescara Coletti Squalificato, mancheranno per infortunio Romito, D'Alterio, Bonanni, Verratti e Inglese. Sansovini e Olivi in forse. Questi i convocati per Marcianise-Pescara PORTIERI: Bartoletti, Pinna, Prisco DIFENSORI: Mengoni, Sembroni, Olivi, Zanon, Petterini, Medda, Vitale CENTROCAMPISTI: Dettori, Gessa, Soddimo, Tognozzi, Zappacosta, Carboni, Berardocco ATTACCANTI: Ganci, Zizzari Arbitro Dirige il Sig. Gambini Pierluigi di Roma 1. Assistenti il Sig. Felici Massimiliano di Ciampino e il Sig. Tozzi Fabrizio di Ostia Lido. Precedenti La gara di domenica tra Real Marcianise e Pescara sarà il quinto incontro assoluto tra le due formazioni. I precedenti tra le due squadre si limitano a a tre precedenti in campionato e un'amichevole giocata il 30 luglio 2008 a Marcianise e terminata 1 a 0 per i locali. In campionato, al Progreditur, le due formazioni si sono incontrate solo il 28 settembre 2009 e in quell'unico precedente i biancazzurri di Galderisi uscirono sconfitti grazie ai gol di Della Ventura ad inizio gara e di Manco su rigore al 51imo. Era la 5inta giornata del campionato di Lega Pro Prima Divisione girone B 2008-09 e il gol del Pescara fu messo a rete da un'autorete di Murolo al 48imo. Dati riferiti a gare ufficiali di campionato Gol totali fatti: Real Marcianise 3 Pescara 4 Gol subiti in casa: Real Marcianise 1 Pescara 1 Gol subiti in trasferta: Real Marcianise 3 Pescara 1 Biglietti Venduti tutti gli 800 biglietti per il settore ospiti del Progreditur di Marcianise, disponibili presso l’agenzia Carinci di piazza della Repubblica. La Prefettura di Caserta ha vietato la vendita di ulteriori biglietti per gli ospiti per motivi di sicurezza e ordine pubblico. Partite in TV La partita Real Marcianise - Pescara in diretta sul canale digitale terrestre Telemare. La gara VEerona-Portogruaro in diretta su Rai Sport Piu'. Boccolini Luigi il Tecnico del Real Marcianise Luigi Boccolini è nato a Porto Recanati (MC) l'11 agosto 1946. Cresciuto nelle giovanili della squadra della sua città, la Recanatese; esordisce nel Pescara in Serie C nel 167/68. Tra il 1969 e il 1975 gioca con il Brindisi e il Matera fino al grande salto in Serie A con il Napoli nella stagione 1975/76. Col Napoli ha conquistato la Coppa Italia 1975-1976 (pur non disputando la finale dell'Olimpico contro il Verona). In maglia partenopea rimane solo una stagione per poi essere ceduto al Catanzaro dove gioca ancora nella massima serie. La Lazio lo acquista nel 1977 dal Catanzaro. Disputa una stagione in maglia biancoceleste. Nel 1978 viene ceduto al Brindisi, dove termina la carriera nel 1980. Ha ottenuto anche 95 presenze e 9 reti in Serie B, tutte col Brindisi. Da allenatore, ha al suo attivo nove promozioni. È attualmente il tecnico del Real Marcianise, militante in Lega Pro Prima Divisione. Ha allenato fra le altre Castel di Sangro e Aversa Normanna. Carriera 1966-1967 Recanatese 26 (0) 1967-1969 Pescara 31 (0) 1969-1971 Brindisi 43 (3) 1971-1972 Matera 30 (4) 1972-1975 Brindisi 95 (9) 1975-1976 Napoli 28 (2) 1976-1977 Catanzaro 22 (0) 1977-1978 Lazio 10 (1) 1978-1980 Brindisi 45 (4) Gli avversari alla B diretta In casa Verona la tensione è alle stelle. L'undici scaligero, in testa per quasi tutto il campionato, rischia di scivolare addirittura al terzo posto a conclusione della giornata di domenica. Mancherà per squalifica Berrettoni, un'assenza pesante di difficile rimpiazzo. Il Portogruaro, in forma smagliante e reduce da ben 13 punti nelle ultime 5 trasferte, cerca la promozione in serie B per la prima volta nella sua storia. L'anno scorso Verona-Portogruaro terminò 1-1 con i granata capaci di pervenire al pareggio a tempo quasi scaduto. Tra le fila dei veneti però mancherà Cunico, uno dei più grandi talenti offensivi di tutta la categoria. Per entrambe le squadre, con l'obiettivo di vincere il campionato ed evitare la rimonta del Pescara, l'unico risultato utile è la vittoria.
 
07/05/2010  SOLOPESCARA.COM

NEGATI ULTERIORI BIGLIETTI

La tanto attesa risposta per un aumento dei posti disponibili riservati ai tifosi biancazzurri è arrivata. Per motivi di ordine pubblico il Prefetto di Caserta ha vietato la vendita di biglietti in tribuna. La motivazione è quella di evitare il contatto tra i tifosi ospiti e quelli locali in un impianto sportivo che è già messo in crisi nelle normali gare di campionato. Questo il comunicato apparso sul sito ufficiale della Pescara calcio. Ci è stato appena notificato che è stata emessa una ordinanza del Prefetto di Caserta che per motivi di sicurezza all’interno dello stadio e di ordine pubblico, sarà vietata la vendita di altri biglietti ai nostri sostenitori, oltre a quelli del settore ospiti, già esauriti, per la gara di domenica tra Real Marcianise e Pescara. Tale limitazione vale anche per la giornata di domenica qualora qualcuno intenda recarsi ai botteghini dello stadio poiché la vendita è inibita. Ci auguriamo pertanto che chi non è in possesso del biglietto per il settore ospiti, come detto già esaurito, non si rechi a Marcianise per evitare che situazioni critiche inerenti la nostra tifoseria si riflettano in futuro con restrizioni nelle prossime gare, arrecando quindi un danno ai nostri sostenitori e alla società.
 
07/05/2010  SOLOPESCARA.COM

PER DOMENICA PROBABILE DUO SODDIMO-GANCI

Nel pomeriggiodi ieri gli uomini di Di Francesco hanno svolto la partita infrasettimanale contro la Berretti al Comunale di Città Sant’Angelo. Per la cronaca 4-0 il risultato finale. Fermi Bonanni, Sansovini (lavoro differenziato) e Olivi (si è sottoposto ad un’ecografia al polpaccio dolorante): tutti e tre non dovrebbero essere della partita domenica pomeriggio. Di sicuro, non sarà del gruppo di Marcianise l'ex sampdoriano Bonanni che per un problema muscolare dovrà stare alcuni giorni a riposo assoluto. Zizzari, che ieri ha dovuto lasciare il campo dopo un violento scontro aereo con un difensore della formazione giovanile, non dovrebbe avere problemi. L’ex ravennate non ha riportato conseguenze. In attacco, comunque, Di Francesco dovrebbe schierare dal 1’ la coppia inedita Soddimo-Ganci. A centrocampo, Zappacosta per lo squalificato Coletti in coppia con Tognozzi. Gessa esterno destro e Dettori a sinistra (ieri provato come esterno alto anche Simone Vitale). In difesa, al centro con Mengoni giocherà quasi sicuramente Sembroni. Zanon e Petterini i terzini.
 
06/05/2010  SOLOPESCARA.COM

BIGLIETTI ESAURITI CRESCE LA FEBBRE

Cresce l'attesa a Pescara, per l’ultima partita di campionato contro il Real Marcianise; in un solo giorno venduti tutti i tagliandi messi a disposizione da parte del Marcianise (circa 800). Inoltrata la richiesta per avere a disposizione tagliandi per la tribuna. Il Marcianise, reduce dalla brillante vittoria in trasferta a Ferrara con la Spal, dovrà fare a meno dello squalificato Poziello. Per il resto rosa integralmente a disposizione del mister. Per il Pescara c’è solo la vittoria per sperare di centrare la promozione diretta in cadetteria, in attesa di avere buone notizie da Verona (dove l’Hellas gioca con il Portogruaro). Ieri il capitano Olivi si è fermato per una botta al polpaccio. Un risentimento muscolare ha bloccato invece Bonanni. Se l’esterno non ce la fa, a sinistra giocherà dall’inizio Dettori, con Tognozzi (rimasto a riposo contro il Potenza) e Zappacosta in mediana. A destra sarà di nuovo staffetta tra Soddimo e Gessa. L’altra ipotesi è quella con Dettori centrale accanto a Tognozzi, Soddimo a sinistra e Gessa a destra dal 1’. Sansovini ha effettuato la risonanza magnetica che ha dato esito negativo: oggi il bomber tornerà ad allenarsi con la squadra, ci sarà domenica pomeriggio al Progreditur. In preallarme per la maglia da centrale difensivo c’è sempre Emanuele Sembroni, mentre il terzino destro sarà nuovamente Zanon, che domenica scorsa ha lasciato il posto a Medda. A sinistra rientra Petterini, sostituito domenica scorsa da Vitale. Tommaso Coletti - squalificato - ha svolto lavoro differenziato. Diversi giovani della Berretti (Marinelli, Berardocco, Lulli, Capuano, Barbone e Nardone) sono stati aggregati con la prima squadra. “Contro il Marcianise - dice il tecnico pescarese Di Francesco -, sarà la stessa partita che abbiamo fatto contro il Potenza, una squadra già retrocessa ma che non ha regalato nulla come è giusto che sia. L’ultima mezz’ora la squadra non mi è piaciuta, troppo distratta dai risultati degli altri campi, proprio per questo preparerò questa partita al meglio, ancora più che quella a Verona o contro la Reggiana”.
 
05/05/2010  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO PESCARA RANGERS

Riceviamo e pubblichiamo: Pescara Rangers 1976 I Pescara Rangers comunicano che è possibile acquistare i biglietti per la partita di Domenica nella fondamentale trasferta di Marcianise presso la propria sede in Via Pepe, davanti la Curva Nord. Si invitano tutti i tifosi biancazzurri ad affrettarsi dato l'esiguo numero di tagliandi messi a disposizione. Per ulteriori informazioni su prezzi e organizzazione della trasferta passare in sede. PESCARA RANGERS 1976 L'IMPERO CONTINUA
 
04/05/2010  SOLOPESCARA.COM

MARCIANISE-PESCARA AL PROGREDITUR

La risposta sulla destinazione dei tifosi biancazzurri è arrivata. La gara Marcianise-Pescara si giocherà al Progreditur di Marcianise. Nonostante gli sforzi della Delfino Pescara 1936 il campo di gioco è rimasto quello di Marcianise che puo' ospitare solo 3.500 spettatori di cui 800 circa per gli ospiti. Inaugurato nel 1931, nel 2009 ha ottenuto il nulla osta per ospitare gare di Prima Divisione di Lega Pro. È ubicato in Piazza della Vittoria n. 5, a pochi chilometri dal casello autostradale di Caserta Sud. La motivazione sarebbe dettata dalla mancanza di tempi tecnici per far disputare la gara altrove.
 
04/05/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTI IN ATTESA DI DESTINAZIONE

In attesa dell'ok per Benevento Ieri la dirigenza del Pescara si è subito attivata per ottenere la disponibilità del Marcianise a spostare la sede della gara, poi quella del Benevento a mettere a disposizione lo stadio. Nel secondo caso, la risposta positiva è già arrivata. Entro oggi dovrà arrivare quella del Marcianise, fondamentale. L’esodo del popolo biancazzurro dovrebbe dirigersi al Santa Colomba di Benevento. Mancano dei dettagli per l’ufficialità e bisogna attendere prima di organizzare la trasferta di domenica prossima. Impossibile giocare al Progreditur di Marcianise (ma se la società campana decidesse di giocare in casa, non sarebbe possibile spostare la sede del match), troppo piccolo per ospitare le migliaia di tifosi pescaresi pronti a seguire la squadra nel giorno della possibile serie B diretta. Non disponibili Caserta (c’è la partita interna della Casertana, che gioca nei dilettanti) e Avellino (al Partenio la squadra di casa gioca l’ultima interna di serie D). La scelta ricade quindi sullo stadio della città sannita, libero perché i giallorossi di Acori chiuderanno in trasferta la regular season nel girone A. Qui Pescara A Marcianise mancherà Tommaso Coletti, che sarà squalificato per recidività in ammonizioni. Tornerà dopo la squalifica Francesco Zizzari. In vista di possibili play off, va ricordato che eventuali espulsioni domenica prossima saranno scontate agli spareggi, mentre si azzereranno le ammonizioni fin qui accumulate. La squadra è tornata a lavoro in vista della preparazione della delicata gara di domenica. Per Sansovini gli esiti degli accertamenti avrebbero scongiurato problemi seri. Per l'ex grossetano non dovrebbero esserci problemi per domenica.
 
04/05/2010  SOLOPESCARA.COM

IL GIUDICE SPORTIVO FERMA COLETTI

Giudice sportivo Queste le determinazioni del Giudice Sportivo, di interesse biancazzurro, relative alla 33ima giornata. € 500,00 DELFINO PESCARA 1936 SRL perchè propri sostenitori introducevano, accendevano e facevano esplodere nel recinto di gioco un petardo di notevole potenza, senza conseguenze. SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA'IN AMMONIZIONE (VIII INFR) comminata a Tommaso Coletti Per il Real Marcianise SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE rifilata a Gaetano Poziello per condotta scorretta e per condotta scorretta verso un avversario.
 
04/05/2010  SOLOPESCARA.COM

UNA SETTIMANA INTERMINABILE

Il penultimo turno ha restituito al Pescara una grossa chance per la promozione diretta da giocare esclusivamente domenica prossima. Sarà una settimana delicata in cui il tecnico dovrà lavorare parecchio perchè il secondo tempo con il Potenza (evidenziato da Giovanni Galeone) preoccupa non poco. A Di Francesco non è piaciuto il modo in cui la squadra ha gestito la seconda parte della gara contro il Potenza e chi era presente all'Adriatico se ne è accorto. I potentini, senza assilli e con intraprendenza, sono stati bravi a sfruttare la leggerezza mentale del Pescara condizionato dai risultati degli altri campi. Il tecnico biancazzurro dovrà lavorare soprattutto su questo perchè è un rischio che vuole assolutamente evitare. Del resto sarebbe folle pensare che la sfida col Marcianise sia facile per il fatto che loro hanno già conquistato la salvezza. E’ sbagliato, come è stato sbagliato anche da parte dell’ambiente, avvicinarsi alla gara col Potenza parlando di goleada, di vittoria facile. E’ sbagliato, e si rischia anche di caricare gli avversari. Il Pescara domenica dovrà giocarsi l'ultima chance contro una squadra che nelle ultime 8 gare ha conquistato 18 punti. I tifosi devono giustamente supportare e caricare la squadra ma questa deve avere la maturità necessaria per affrontare la gara senza timori e soprattutto la giusta maturità per affrontare il dopo. Se nonostante la possibile vittoria di domenica dovessero arrivare i play bisogna farsi trovare pronti e compatti con tutte le carte in regola per centrare comunque la B.
 
03/05/2010  SOLOPESCARA.COM

GALEONE E ALLEGRI A PESCARA

La presenza di Giovanni Galeone e Massimiliano Allegri sugli spalti, ha creato un viavai continuo nella zona delle poltronissime impossibile da non notare. L'ex tecnico Galeone è stato un autentico catalizzatore di pubblico, salutato e applaudito da tanti con affetto che pochi possono vantare di ricevere. Sulla gara e sul Pescara ha brevemente detto che si aspettava maggiore concentrazione sottolineando una gara giocata sottotono. L'ex tecnico di Napoli e Udinese parlando del pubblico riferisce dello stupore di un amico che all'Adriatico è rimasto letteralmente senza parole. L’ex regista biancazzurro, da poco esonerato dal Cagliari, si è goduto il clima di festa del suo vecchio stadio: “Ho riassaporato un po’ di entusiasmo di questa splendida città - ha detto Allegri - . Il Pescara? E’ la squadra più forte del girone, spero possa tornare in B domenica prossima, sarebbe bellissimo”. Allegri questa sera sarà a Bolognano alla consegna dei premi dedicati alla memoria del giornalista della Rai, Mario Santarelli.
 
03/05/2010  SOLOPESCARA.COM

MARCIANISE-PESCARA POSSIBILITA' BENEVENTO

Dopo la vittoria sul Potenza e i concomitanti risultati favorevoli delle concorrenti venete a Pescara si è ritornato a parlare di primo posto. L'entusiasmo per i risultati è grande e domenica è scontata l’invasione pescarese in Campania per la partita che vale la serie B o il secondo posto. Gli amministratori Sebastiani ed Edmondo nel dopo gara di Potenza assicurano che la società cercherà di portare il numero maggiore possibile di tifosi: «Lo stadio di Marcianise è inadatto ad un possibile esodo di tifosi - dicono - . Chiederemo a Lega e Marcianise di accettare lo spostamento della sede. Essendo loro già salvi, mi auguro non ci siano problemi. In un primo momento si era pesnato di giocare a Caserta (dove i biancazzurri hanno già conquistato una promozione nella stagione 1982/83), ma se si disputerà in campo neutro la gara sarà disputa a Benevento. Domani si incontreranno i Lucchesi e il ds del Marcianise; i locali sono già d'accordo per lo spostamento a Benevento, ma l'iter prevede che il Pescara faccia richiesta alla Lega e soprattutto che quest'ultima, insieme alla Prefettura, dia l'ok.
 
03/05/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-POTENZA: VIDEO TV6 GARA E INTERVISTE

Il servizio di TV6 sulla gara Pescara-Potenza giocata il 02 maggio 2010 terminata 2 a 1 per i biancazzurri di Eusebio Di Francesco. Presenti circa 10.000 spettatori all'Adriatico di Pescara.Interviste dopo gara ai due tecnici Eusebio di Francesco per il Pescara ed Ezio Capuano per il Potenza.
 
02/05/2010  SOLOPESCARA.COM

33IMA GIORNATA: RISULTATI E MARCATORI

Risultati e marcatori della 33ima giornata del girone B di Lega Pro Prima Divisione. Cavese-Foggia 0-0 Pescara-Potenza 2-1 5’pt Sansovini (Pes), 10'st Soddimo (Pes), 27'st De Simone (Pot) Pescina VdG-Reggiana 2-1 25’pt Anderson (R), 17'st Bettini (P), 46'st Cipolla (P) Portogruaro-Cosenza 1-1 1’st Altinier (P), 27'st La Canna (C) Ravenna- V. Lanciano 0-1 18’pt Turchi (L) Rimini-Hellas Verona 3-2 13’pt Nolè (R), 26'pt Longobardi (R), 21'st Farias (V), 32'st Selva (V), 49'st Rinaldi (R) Spal-R. Marcianise 2-3 13’pt Tomi (M), 22'pt Rossi (S), 4'st Poziello (M), 10'st D'Ambrosio (M), 19'st Cipriani (S) Taranto-Andria 1-0 45’pt Falconieri (T) Ternana-Giulianova 2-0 27’pt Perna (T), 11'st Perney (T) Classifica: Portogruaro 56; Hellas Verona e Pescara 55; Ternana 49; Rimini 48; Reggiana 46; Cosenza, Real Marcianise* e Virtus Lanciano 43; Spal 42; Taranto 42; Cavese 42; Foggia* 40; Andria e Ravenna 39; Pescina Valle del Giovenco 34; Giulianova 32; Potenza° 31 (*un punto di penalizzazione;°retrocesso d’ufficio in Seconda Divisione) Prossimo turno (09/05/2010): Andria-Ravenna Cosenza-Taranto Foggia-Spal Giulianova-Rimini Hellas Verona-Portogruaro Potenza-Pescina VdG R. Marcianise-Pescara Reggiana-Ternana V. Lanciano-Cavese
 
02/05/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-POTENZA 2-1: CRONACA E TABELLINO

Nella penultima giornata di campionato il Pescara scende in campo alla ricerca della vittoria piu' che mai in attesa dei risultati del tandem veneto Verona-Portogruaro. Per Di Francesco poche novità con il consueto 4-4-2 in cui torna Vitale in difesa. In campo Pinna, Medda, Vitale, Coletti, Mengoni, Olivi, Gessa, Bonanni, Sansovini, Dettori e Ganci. Zizzari squalificato. Per Capuano speculare 4-4-2 composto da Della Corte, Chiavaro, Langella, Berardi, Taccola, Iraci, Frezza, De Simone, Profetam, Catania e Magliocco. Assente l’attaccante Prisco, in quanto squalificato per un turno dal giudice sportivo. In campo gli ex di turno Mirko Taccola, Frezza e capitan Berardi. Giornata mite e soleggiata con circa 10.000 spettatori presenti all'adriatico compresi 30 sostenitori circa del Potenza. Arbitra Johannes Donati di Ravenna . All'adriatico presenti Massimiliano Allegri e Giovanni Galeone. Primo Tempo Pescara determinato mette subito sotto gli ospiti e nei primi 5 minuti batte due calci d'angolo. Al 3' ci prova Ganci sugli sviluppi di un angolo battuto da Bonanni. Al 4' gol di Sansovini che in contropiede servito da Ganci fulmina Della Corte. Al 18' Frezza non trova lo specchio della porta di Pinna. Al 20' Ammonito Iraci Al 22' Angolo di Bonanni con Mengoni che raccoglie di Testa e sfiora il raddoppio. Al 24' Ammonito Langella Al 30' Coletti pescara Bonanni che di fronte al sette avversario si fa prendere il tempo da Iraci. Al 34' Potenza pericoloso con Catania che serve in Magliocco in corsa che spara fuori sopra la testa di Pinna. Al 39' Di Francesco sostituisce Sansovini per probabile infortunio; entra l'ex sampdoriano Soddimo. Al 46' Soddimo lancia lungo per Ganci che al volo serve Gessa. Il nr.7 biancazzurro tira debolmente sul portiere. Secondo Tempo Al 5' st Mengoni strattonato in area non trova il tempo per concludere a rete Al 10'st Raddoppio del Pescara. Soddimo controlla dai venti metri e spara un rasoterra che si infila alla destra dell'estremo difensore lucano. Prima rete in biancazzuro per il numero 18 Soddimo. Pescara 2 Potenza 0 Al 12'st Chiavaro infortunato lascia posto a Barbato. Al 15'st Catania prova a superare Pinna con un pallonetto ma la palla va alta sulla traversa. Al 16'st Sostituzione nel Pescara: esce Bonanni ed entra Zappacosta Al 17'st Ancora Catania impegna Pinna nella respinta di un insidioso tiro sotto porta. Al 23'st Sostituzione nel Potenza: dentro Aquino, fuori Profeta Al 24'st Coletti su punizione manda la palla a fare la barba al montante destro della porta di Della Corte Al 26' Al 27'st st De simone accorcia le distanze sfruttando una rspinta in area. Al 32'st Olivi vicino al gol servito di tacco da Ganci. Al 35'st Ganci reclama per un rigore non concesso dopo essere stato spintonato in area di Rigore da Taccola Al 37'st Dettori lanciato in contropiede viene fermato da De Simone. Al 40'st Sostituzione nel Potenza: fuori Magliocco e dentro Manno. Al 41'st Sostituzione nel Pescara: dentro Carboni, fuori Gessa. Al 45'st Carboni a due passi dalla porta di Della Corte spara incredibilmente alto Al 46'st tocca a Ganci mandare la palla fuori provando pero' dalla distanza. la gara termina dopo 3 minuti di recupero. Nella prima frazione di gioco bisogna aspettare 20 minuti per vedere gli ospiti affacciarsi dalle parti di Pinna. L'avvio scippiettante dell'11 biancazzurro frutta subito un gol importantissimo che porta la firma di Sansovini che meritatamente riesce a tornare a gioire sotto una curva in festa. La pressione dei padroni di casa costringe il Potenza a contenere senza troppi complimenti impegnando il direttore di gara a dar spesso fiato al fischietto. Della bagarre ne fa le spese Sansovini che finisce anzitempo la gara sostituito da Soddimo. Nel secondo tempo l'ottima prestazione del Pescara porta subito il secondo gol che arriva dall'ex salernitano Soddimo. Il Pescara rallenta e i potentini guadagnano metri facendo spesso visita a Pinna con Catania. Poi al 27' il numero uno biancazzurro compie prima il miracolo si Aquino arrendendosi poi a De Simone. Con la vittoria odierna il Pescara rimane al secondo posto a quota 55 agganciando il Verona fermato dal Rimini. Ad una sola lunghezza, primo in classifica, il Portogruaro frenato sul pareggio da Cosenza. In coda importante vittoria esterna del Marcianise, prossimo avversario del Pescara. I campani gialloverdi escono dalla bagarre play out con salvezza definitiva. Da segnalare il Pescina che vince in casa 2 a 1 sulla Reggiana. Questi i risultati di giornata<7b> Cavese Foggia 0 - 0 Pescara Potenza 2 - 1 Pescina Reggiana 2 - 1 Portogruaro Cosenza 1 - 1 Ravenna Virtus Lanciano 0 - 1 Rimini Verona 3 - 2 Spal Real Marcianise 2 - 3 Taranto Andria 1 - 0 Ternana Giulianova 2 - 0 Tabellino 2 maggio 2010 ore 15:00 PESCARA-POTENZA 2-1 (1-0) Pescara: Pinna, Medda, Vitale, Coletti, Mengoni, Olivi, Gessa (41'st Carboni), Bonanni (16'st Zappacosta), Sansovini (39' Soddimo), Dettori, Ganci. A disposizione: Prisco, Sembroni, Petterini, Tognozzi. All. Di Francesco Potenza: Della Corte, Chiavaro (12'st Barbato), Langella, Berardi, Taccola, Iraci, Frezza, De Simone, Profeta (29'st Aquino), Catania, Magliocco (40'st Manno). A disposizione: Di Matteo, Mazzetto, Grillo, Gerardi, Manno. All. Capuano Arbitro: Johannes Donati di Ravenna; assistenti Michele Pennacchio e Alberto Bordini di Faenza Reti: 5' Sansovini, 10'st Soddimo, 28'st De Simone Ammoniti: Iraci, Langella, Coletti. Recupero pt 2' - st 3' Note: prima della partita osservato un minuto di silenzio per la morte del tifoso del Pescara, Cristian Cestola
 
01/05/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-POTENZA

Nell’ultima partita casalinga del campionato il Pescara riceve in casa un Potenza che dovrebbe ormai essere privo di stimoli in quanto già retrocesso dalla Lega Calcio a causa degli illeciti sportivi commessi durante la partita con la Salernitana risalente al 2008. I leoni di Capuano dopo la riammissione hanno dimostrato di essere una squadra ancora viva e in grado di falciare punti agli avversari; ne sanno qualcosa Foggia, Reggiana e Cavese. Dopo due pareggi e una vittoria i lucani sono reduci da due sconfitte rimediate da Rimini e Portogruaro. Il Pescara di Eusebio Di Francesco deve ancora smaltire la pesantissima sconfitta di Foggia cercando riaccendere l'entusiasmo dei tifosi. All'11 biancazzurro serve una prestazione inappuntabile per congedare e salutare i propri tifosi in casa nel modo piu' appropriato. Determinanti saranno comunque i risultati provenienti da Portogruaro (impegnato in casa contro il Cosenza) e da Rimini (che riceve il Verona). Probabili formazioni Dopo la consueta amichevole infrasettimanale e la rifinitra del Sabato Di Francesco recupera Capitan Olivi. Con il Potenza, il tecnico biancazzurro, potrebbe varare una sorta di mini-turnover in previsione del rush finale del campionato e dunque dei quasi certi play-off. Potrebbero trovare spazio dall'inizio con il consueto 4-4-2 Medda o Vitale in difesa, Gessa a centrocampo con Bonanni. In attacco Sansovini, che rientra dalla squalifica, è pronto a far coppia con il bomber Ganci. Nel Potenza out lo squalificato Prisco e gli infortunati Magliocco, Evangelista, Porcaro e Giannusa. Mister Capuano opterà per un 3-5-1-1. In difesa dovrebbero agire Chiavaro, l’ex Taccola e Langella; a centrocampo Berardi, De Simone, Frezza e Profeta; Catania si posizionerà dietro l’unica punta Aquino (reduce da un infortunio e pronto quindi ad una staffetta con l’altro attaccante Manno). Convocati Sono 19 i convocati da mister Di Francesco per la gara di domani contro il Potenza: PORTIERI: Pinna, Prisco DIFENSORI: Medda, Zanon, Petterini, Vitale, Olivi, Sembroni, Mengoni CENTROCAMPISTI: Bonanni, Gessa, Soddimo, Dettori, Carboni, Tognozzi, Coletti, Zappacosta ATTACCANTI: Ganci, Sansovini Assenti Inglese, D'Alterio, Romito e Verratti per infortunio con Zizzari squalificato Precedenti, 8 vittorie e 2 pareggi per il Pescara La prima sfida in assoluto tra Pescara e Potenza (allora Sport Club Lucano) risale al 15 settembre 1935 in Coppa Italia (Primo Turno Eliminatorio per le squadre di Serie C) sul terreno abruzzese e vide la formazione locale battere per 1-0 ed eliminare dal torneo i rossoblù; subito dopo però il Pescara si ritirò dalla manifestazione e non prese neppure parte al campionato. Dalle ceneri di quella prima società nacque l’attuale club che può vantare anche cinque partecipazioni al campionato di Serie A (miglior piazzamento un 14° posto nella stagione 1987/88). I precedenti allo stadio Adriatico tra Pescara e Potenza in campionato sono 10 e iniziano dalla stagione 1954-55 (IV Serie girone G). 10 incontri, disputati 2 in serie D ed 8 in serie C. La prima sfida quella già menzionata del lontano 1954-55 in serie D, terminata 4-0. L'anno seguente (stagione 1955-56) il 26 febbraio 1956, devastante 12-1 rifilato ai lucani che è tutt'oggi il record di reti del Pescara in campionato con la cifra piu' alta di sempre nella differenza reti. l'ultimo incontro risale al campionato scorso all'Aragona di Vasto il 7 dicembre 2008 terminato 2-1. L'11 di Galderisi rispose al gol iniziale di Nolè con marcature dell'uzbeko Zeytulaev e di Di Vicino su rigore. Qesti i precedenti 1954-55 SERIE D PESCARA-POTENZA 4-0 1955-56 SERIE D PESCARA-POTENZA 12-1 1961-62 SERIE C PESCARA-POTENZA 2-0 1962-63 SERIE C PESCARA-POTENZA 0-0 1968-69 SERIE C PESCARA-POTENZA 0-0 1969-70 SERIE C PESCARA-POTENZA 3-1 1970-71 SERIE C PESCARA-POTENZA 1-0 1971-72 SERIE C PESCARA-POTENZA 2-0 2007-08 SERIE C PESCARA-POTENZA 3-1 2008-09 SERIE C PESCARA-POTENZA 2-1 Giornata biancazzurra. Per la sfida con i lucani la società ha indetto la giornata biancoazzurra: non saranno validi gli abbonamenti comunque gli abbonati, hanno il diritto di prelazione e si possono acquistare i biglietti entro domani fino a poche ore di inizio partita. 7500 tifosi circa previsti all'Adriatico Terna arbitrale La gara tra Pescara e Potenza sarà diretta dall’arbitro Donati di Ravenna (assistenti: Pennacchio e Bordini).
 
30/04/2010  SOLOPESCARA.COM

UN SOLO OBIETTIVO: ZERO RIMPIANTI !

In vista della gara col Potenza (ricordiamo che gli abbonamenti non sono validi perché “scaduti” al 16° evento, pertanto tutti dovranno fare il biglietto, curva sud compresa!) Di Francesco dovrebbe optare per qualche cambio facendo giocare chi ha avuto meno spazio o deve trovare la migliore forma fisica. Rispetto a domenica scorsa quindi probabili gli innesti dei vari Medda, Sembroni, Vitale, Gessa e Bonanni, oltre a Sansovini che tornerà a prendere il posto in attacca al fianco di Ganci. A prescindere dagli uomini che scenderanno in campo, la squadra dovrà assolutamente raggiungere un piccolo, quanto importante obiettivo: non avere rimpianti! La squadra quindi dovrà avere la giusta mentalità per affrontare queste ultime due gare dimenticando la classifica e non sottovalutando l’avversario di turno, specie il fanalino di coda Potenza già retrocesso d’ufficio. Solo dopo aver fatto i sei punti vedremo quale delle prime tre posizioni occuperemo (speriamo di portarci questo dubbio anche all’ultima giornata, perché vorrà dire che né Verona né Portogruaro vincono domenica prossima); la promozione diretta è difficile, ma sarebbe un suicidio imperdonabile se si verificassero risultati a nostro favore dagli altri campi e saremmo proprio noi a steccare. Così come ci credono i tifosi, siamo certi che anche la squadra non abbasserà la guardia e farà di tutto per arrivare a 58 punti. VIETATO MOLLARE
 
29/04/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO: VERRATTI ANCORA OUT

Ieri doppia seduta per i biancazzurri. Assente Bartoletti causa febbre, mentre Verratti ha svolto ancora lavoro differenziato (il fantasista non sarà disponibile per l’ultima gara casalinga di domenica). Oggi partita infrasettimanale al Poggio degli ulivi: Di Francesco proverà qualche soluzione inedita per il mini turnover da attuare contro il Potenza. Domenica all’Adriatico ci sarà la giornata biancazzurra: non saranno validi gli abbonamenti. I prezzi saranno comunque popolari: poltronissima 30 euro, tribuna Maiella 10, distinti 5, curva Nord 5, bambini (tutti i settori) 1 euro.
 
29/04/2010  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO PESCARA RANGERS

Riceviamo e pubblichiamo il COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS 1976 I Pescara Rangers invitano tutti i tifosi biancazzurri a riempire lo stadio Adriatico in occasione della partita di Domenica 2 Maggio contro il Potenza. Se qualcuno pensa che con la sconfitta di Foggia sia finita la stagione si sbaglia di grosso, Non abbiamo Mai mollato e di certo non inizieremo ora. Facciamo tremare l'Adriatico e invadiamo Marcianise, ci servono sei punti e li faremo, finchè la matematica Non ci condanna a questo campionato dobbiamo crederci TUTTI insieme a partire da Noi in primis. Abbiamo sempre chiesto alla squadra di non mollare, di crederci fino alla fine, ed è quello che faremo anche noi, tutto puo ancora succedere. Se poi faremo i play-off non ci interessa quest'anno in una maniera e nell'altra ci vogliamo e ci dobbiamo riprendere la serie B !!! LOTTIAMO TUTTI INSIEME E CREDIAMOCI !!! DOMENICA COLORIAMO L'ADRIATICO BIANCO E AZZURRO TUTTI ALLO STADIO !!! ... L'IMPERO CONTINUA ...
 
27/04/2010  SOLOPESCARA.COM

180 MINUTI PER SPERARE ANCORA

A 180 minuti dal termine del torneo, sono ancora aperti diversi giochi sia in testa che in coda alla classifica. Calendario alla mano, sono ancora molte le squadre che hanno bisogno di punti: sicuramente dopo il prossimo turno molte cose potrebbero essere decise, ma ad oggi tutto è ancora possibile. Il Pescara ovviamente dovrà fare 6 punti cercando di realizzare il maggior numero di reti (per cercare di recuperare il gap di differenza reti col Verona) per poi sperare in risultati posItivi dagli altri campi. Ci sono squadre come il Rimini ad esempio che battendo domenica il Verona, potrebbe approfittare dello scontro diretto fra Reggiana e Ternana all’ultima giornata per approdare ai play off. Lo stesso Cosenza impegnato a Portogruaro domenica, in caso di sconfitta potrebbe essere invischiato nella lotta play out affrontando il malconcio Taranto all’ultima gara. Insomma, anche se il primo posto per i biancazzurri è alquanto difficile, non dovremo avere alcun rimpianto e fare il nostro dovere, sperando che accada l’imprevedibile dagli altri campi: sperare non costa nulla…. PENULTIMO TURNO Portogruaro - Cosenza Pescara - Potenza Rimini - Verona Taranto – Andria Cavese - Foggia Ternana - Giulianova Spal - Real Marcianise Pescina - Reggiana Ravenna – Virtus Lanciano ULTIMO TURNO Verona - Portogruaro Real Marcianise - Pescara Cosenza - Taranto Giulianova - Rimini Reggiana - Ternana Virtus Lanciano - Cavese Potenza - Pescina Andria - Ravenna Foggia - Spal
 
26/04/2010  SOLOPESCARA.COM

LE INTERVISTE DEL DOPO GARA

Le voci dagli spogliatoi Di Francesco “Peccato perché abbiamo pagato a carissimo prezzo l’unico errore in fase difensiva. Su una situazione che peraltro avevamo provato per tutta la settimana. Ma quando Agnelli sta per lanciare, non dovevamo salire per fare il fuorigioco. In quei casi si accompagna l’inserimento. Tranne qualche difficoltà nella fase finale del primo tempo abbiamo sempre fatto la partita, giocando con raziocinio, con aggressività. Abbiamo corso e lottato fino alla fine. Purtroppo non siamo stati altrettanto bravi al momento dell’ultimo passaggio. Non abbiamo avuto fortuna negli episodi che a volte sono determinanti. In certi momenti ho avuto l’impressione che oggi la palla non sarebbe entrata neanche se avessimo giocato altre ventiquattro ore. Certo, ci sarebbero da rivedere alcune situazioni molto dubbie, ma sapete bene che preferisco non parlare mai degli arbitri. Semmai, mi dispiace che per tutto il secondo tempo si sia giocato con un solo pallone. Nel senso che sono spariti i raccattapalle e ogni volta che la sfera usciva, ci voleva un’eternità per riprendere il gioco. Non è questo il mio calcio, non è il mio concetto di sportività, ma vivo in questo ambiente da una vita e so bene che sono cose che bisogna accettare...”. Mengoni “Avessi fatto gol in quell’occasione, sarebbe cambiato tutto. Ma, a parte l’amarezza per la sconfitta, credo che i nostri tifosi debbano essere orgogliosi dello spirito e del gioco di questa squadra che ha lottato fino al 96’ e creato tanto. Oggi dovevamo essere più concreti negli ultimi 16 metri. Ma continuando a giocare così, di partite ne perderemo poche. Molto poche...”. Coletti “Mi aspettavo i fischi, ma le offese alla mia famiglia mi hanno ferito. Mi hanno trattato come il peggiore dei giocatori che ha vestito la maglia rossonera. Da oggi per me questa città non esiste più. La partita? Purtroppo abbiamo preso gol nel nostro momento migliore. Anche stavolta abbiamo concesso solo su nostri errori, dobbiamo migliorare per vincere queste due partite che restano: con sei punti speriamo fino alla fine per la promozione o possiamo arrivare al secondo posto”. Gessa “Hanno creato un clima da guerra fin dall’arrivo allo stadio. Mancava l’acqua, mancavano i palloni, il gioco è stato sempre fermo nella ripresa. Nonostante tutto, abbiamo creato sei, sette occasioni e non le abbiamo concretizzate”. Zanon “Il loro atteggiamento nel secondo tempo è stato pazzesco. Non si è praticamente giocato, eravamo sempre fermi. Abbiamo anche trovato il gol per riaprire la partita, ma l’arbitro ce l’ha negato”. Carboni “Avrei potuto anche tirare ma ho preferito servire all’indietro Ganci, che non è stato fortunato nel tiro. Un peccato”. Petterini “Qualche errore di troppo, è vero ma la squadra ha dimostrato ancora una volta il suo valore e la sua condizione. Vinciamo queste due partite e vediamo come va”. Olivi “La prestazione c’è stata e alla squadra non si può rimproverare nulla. Peccato per il gol subito, in quella occasione potevamo fare meglio, però poi non abbiamo subito più il Foggia e abbiamo avuto delle chance per far gol. Ma è stata una di quelle partite in cui segni neanche se giochi un giorno intero. Nel primo tempo, però, non abbiamo fatto la partita che avevamo preparato”. Sul gol annullato prosegue : “ero convinto di essere in linea quando è partito il cross ero sicuramente dietro gli avversari. Comunque ci sono altre situazioni su cui possiamo recriminare: vedi il fallo di mano in area non sanzionato nel primo tempo e la trattenuta su Zizzari ad inizio ripresa. Non era giornata neanche per l’arbitro, probabilmente. Ora ci rimbocchiamo le maniche per vincere le ultime due partite e sperare ancora. Ringraziamo i tifosi che ci hanno sostenuto anche in questa domenica difficile” Dettori “Il loro gol ci ha tagliato le gambe dopo un inizio positivo. Nella ripresa c’eravamo solo noi in campo ma loro ci hanno fatto giocare molto meno, perdendo tantissimo tempo. L’arbitro gli ha lasciato fare quello che volevano”. Il Presidente Peppe De Cecco “Con questa sconfitta credo che le possibilità di promozione diretta siano svanite, e adesso ci prepariamo a lottare per conquistare il secondo posto. Purtroppo devo dire che oggi si è sentita molto l’assenza di Sansovini. Con tutti i palloni sporchi che arrivavano in area, credo che oggi il suo fiuto del gol sarebbe stato decisivo. Invece in zona rete siamo mancati. Era una partita che sarebbe potuto e dovuta finire tranquillamente 1-1. Invece non siamo riusciti a raddrizzarla. Per imprecisione, per sfortuna e un po’ per le solite decisioni arbitrali dubbie. Su quattro episodi discutibili, le decisioni sono state sempre a nostro sfavore. Mi sembra un po’ troppo”.
 
25/04/2010  SOLOPESCARA.COM

IL PESCARA GIOCA, IL FOGGIA VINCE: ADDIO PRIMO POSTO

Il Pescara pur dominando la gara contro un modesto, ma battagliero Foggia, perde per 1 a 0 allo Zaccheria e, complice i risultati degli altri campi (Verona e Portogruaro entrambe vittoriose), vede di fatto sfumare il sogno della promozione diretta in quanto dovremmo recuperare quattro punti in due partite. Il Pescara ha fatto la partita per tutti i 90 minuti divorandosi diverse palle gol, soprattutto nella ripresa, ma è il Foggia che porta a casa tre punti pesantissimi in chiave salvezza grazie ad una rete al 24’ di Millesi che, sul filo del fuorigioco, infila Pinna in uscita. Prima e dopo c’è solo il Pescara in campo. Prima con le conclusione di Olivi, Tognozzi, Mengoni (al 12’ traversa di testa su calcio d’angolo di Dettori) e Ganci; nella ripresa oltre all’ennesima rete annullata a Olivi (stavolta però sembra esserci il fuorigioco), un po’ tutti hanno avuto chanches per segnare (su tutti occasionissime per Ganci e Gessa col Foggia rimasto in 10 negli ultimi venti minuti), ma sotto porta nessuno ha avuto la lucidità necessaria per segnare. Il Foggia si è fatto vedere solo per essersi divorato il raddoppio con Ceccarelli per un errore in disimpegno della difesa pescarese. Di calcio giocato dei pugliesi c’è solo questo da ricordare: per il resto è stato ostruzionismo allo stato puro, il classico atteggiamento di chi è inferiore e cerca con ogni mezzo di portare a casa il risultato contro la squadra più blasonata. Nella ripresa infatti è stato un continuo di giocatori foggiani che cadevano a terra per finti malori, il portiere che perdeva tempo ogni volta che aveva la palla, ma soprattutto sono magicamente spariti i palloni di riserva, giocando così con uno solo…..VERGOGNOSO! Se a questo aggiungiamo un rigore solare negato per placcaggio su Zizzari,la frittata è fatta. Resta l’amaro in bocca per una prestazione che è stata buona dal punto di vista tecnico-tattico, ma da rivedere sotto il profilo delle conclusioni: in una gara decisiva come quella di oggi, non si doveva perdere, soprattutto creando così tanto. La squadra davvero forte è quella che gioca male e ti punisce al primo errore: il Pescara di oggi è stato l’esatto contrario. Ora non resta che sperare nei passi falsi altrui, ma realisticamente la strada è compromessa: cerchiamo di fare almeno secondi, cosa non affatto semplice con i risultati odierni.
 
24/04/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTA DELLA QUESTURA

dal sito ufficiale NOTA IMPORTANTE INOLTRATA DALLA QUESTURA: Gara: Foggia-Pescara Con riferimento alla gara di campionato in oggetto indicata, per la quale è prevista la nota movimentazione di sostenitori pescaresi che raggiungeranno Foggia con mezzi privati e minibus, codesta società sportiva è pregata di dare la massima diffusione alla tifoseria pescarese affinché utilizzi il seguente itinerario stradale: •casello autostradale A\14 di Foggia - SS. 673 sino all’uscita Foggia Fiera - via Cerignola, dove è stata individuata un' apposita area di Parcheggio. Presso la citata area di parcheggio è previsto un servizio gratuito di bus navetta per il trasporto allo stadio Zaccheria. Al termine della gara, con gli stessi mezzi, i tifosi saranno riaccompagnati all'area di parcheggio.
 
24/04/2010  SOLOPESCARA.COM

TURNO SFAVOREVOLE AL PESCARA, MA SE VINCIAMO PURE A FOGGIA...

Il terz'ultimo turno di campionato è senza dubbio sfavorevole ai biancazzurri che saranno di scena a Foggia contro i locali che ancora sperano di salvarsi senza passare dai play out. Compiti almeno sulla carta più agevoli hanno il Portogruaro impegnato a Potenza, autentica scheggia impazzita del torneo (e che domenica sarà di scena all’Adriatico) e soprattutto il Verona che ospiterà il deludente Taranto al Bentegodi. Un occhio particolare va anche alle gare Marcianise-Ternana e Lanciano-Rimini. Sarebbe importante per i biancazzurri che campani e romagnoli facessero punti, meglio ancora se fossero tre; in questo caso il Marcianise che incontreremo all’ultimo turno potrebbe essere già salvo, mentre il Rimini in piena corsa play off, domenica prossima ospiterà il Verona. Di queste ultime tre gare rimaste dunque, sempre sulla carta, quella di Foggia è la gara più dura per i biancazzurri: vincendo allo Zaccheria, calendario alla mano, il Pescara avrebbe mezza serie B in tasca…. VINCERE VINCERE VINCERE !!!
 
24/04/2010  SOLOPESCARA.COM

LA 32IMA GIORNATA DI CAMPIONATO

Andria Bat - Pescina VG (andata 1-1) ANDRIA BAT Bisogna aspettare oggi per capire se Anaclerio può giocare contro il Pescina. L’attaccante è stato fermo anche ieri (fastidio muscolare), ma Papagni conta di recuperarlo. Le alternative sono uno tra Lacarra e Dionigi. PESCINA VG Assenti Petitto (ginocchio) e Giordano (costato). Solito 4-4-2, con la conferma di Birindelli difensore centrale. Dubbi a centrocampo e soprattutto in attacco: Negro, Cipolla e Caccavallo sono in lotta per affiancare Bettini. ARBITRO Massa di Imperia. Cosenza - Ravenna (andata 1-3) COSENZA La lista degli infortunati rimane lunga (Petrocco, Porchia, Di Bari, Ungaro, Roselli e Fiore), l’unico che torna fra i disponibili è Maggiolini. Glerean potrebbe rinunciare al 3-5-2 proposto a Terni e proporre il 3-4-3. RAVENNA Ancora indisponibile Anania (ginocchio): dunque in porta viene confermato Rossi. Recupera invece Rizzo, che dovrebbe essere confermato a destra in difesa. Intanto Felci è stato fermato per problemi fisici per tutta la stagione. ARBITRO Cafari Panico di Cassino. Giulianova - Cavese (andata 2-2) GIULIANOVA Melchiorri ha scontato la squalifica e torna al centro dell’attacco, con Schneider a destra, al posto di Carbonaro, ancora alle prese con problemi muscolari. Indisponibili Dezi e Donato. Il modulo è il consueto 4-3-3. CAVESE In dubbio Cipriani, che ha problemi al menisco del ginocchio destro. In caso di forfait, Rapino al fianco di Nocerino e D’Orsi. Spazio a centrocampo per Maiorano, con Insigne dietro le punte. Trasferta vietata ai tifosi cavesi. ARBITRO Palazzino di Ciampino. Potenza - Portogruaro (andata 0-1) POTENZA Rientra Catania, Capuano può rilanciarlo a sostegno dell’unica punta (Magliocco). A fargli posto dovrebbe essere Profeta in mediana. Ancora indisponibile Iraci, sulla fascia destra di centrocampo gioca ancora Berardi. PORTOGRUARO Cattive notizie per Calori. Cunico si allena a parte per una contusione, Gargiulo ha problemi a un adduttore e non gioca: al suo posto però rientra Siniscalchi. Mattielig soffre a un ginocchio e difficilmente può giocare. ARBITRO Borriello di Mantova. Real Marcianise - Ternana (andata 3-0) REAL MARCIANISE Torna disponibile Romano, ma questa volta è out Della Ventura. Per il resto Boccolini può contare su quasi tutti gli uomini a sua disposizione. Spazio in attacco al fantasista Poziello, che sembra preferito a Tedesco. TERNANA Da ieri in ritiro a Spoleto, recuperati tra i titolari Visi, Borghetti, Danucci e Tozzi Borsoi. Infortunato Quondamatteo, è ballottaggio tra Perney e Tedeschi. Disponibile per la panchina Lacheheb. In dubbio Perna e Negrini. ARBITRO Paparazzo di Catanzaro. Reggiana - Spal (andata 1-1) REGGIANA Dominissini ha gli uomini contati. Ingari è out per problemi alle ginocchia: c’è Temelin, ma è acciaccato. Dietro Stefani è ko: recupero arduo per Zini. A centrocampo Castiglia per Viapiana (pubalgia). Rientra Anderson dalla squalifica. Differita su RaiSport Più alle 22. SPAL Gruppo al completo, ad eccezione di Valtulina che deve essere operato al menisco. In difesa tornano Lorenzi e Cabeccia, con Smit che avanza a centrocampo. In attacco conferma per Meloni. ARBITRO Irrati di Pistoia. Verona - Taranto (andata 0-0) VERONA Anselmi non recupera: al suo posto torna Comazzi, che ha scontato la squalifica ed è una garanzia. In attacco probabile conferma per Selva, Berrettoni e Ciotola. Remondina medita di schierare dal primo minuto Dalla Bona. TARANTO Possibile cambio di modulo, con le squalifiche in difesa di Calori e Migliaccio. O si passa al 3-5-2, con Prosperi, Imparato e Colombini dietro, o si prova Taulo come centrale di difesa. Corona in panchina, in attacco Falconieri-Ferraro. ARBITRO Gallo di Barcellona Pozzo di Gotto. Virtus Lanciano - Rimini (andata 0-0) VIRTUS LANCIANO Prezzi stracciati (da 1 a 5 euro) per richiamare i tifosi. Assenti Moi e Mammarella, squalificati, rientra Sacilotto a centrocampo. In avanti in tre (Masini, Improta e Sinigaglia) si contendono la maglia per un posto a fianco di Colussi. RIMINI Un solo dubbio per Melotti: il dolore muscolare che ha fatto saltare la partitella di metà settimana a Nolè. Out Malaccari, ancora alle prese con il mal di schiena accusato con il Potenza. Baccin non è in buone condizioni fisiche. ARBITRO Gamberini di Roma. fonte: La Gazzetta dello Sport
 
24/04/2010  SOLOPESCARA.COM

PROBABILI FORMAZIONI

Probabili formazioni Pescara La probabile formazione per Foggia non dovrebbe presentare sorprese clamorose. Di Francesco dovrebbe confermare la stessa formazione di domenica ma con Sansovini e Inglese indisponibili Zizzari potrebbe partire titolare al fianco di Ganci. Out Verratti e l'ex D'Alterio per noie muscolari. Bonanni potrebbe subentrare in corso d'opera. Questa la probabile formazione biancazzurra: Pinna, Petterini, Zanon, Mengoni, Olivi, Tognozzi, Dettori, Coletti, Soddimo, Zizzari, Ganci. Questi i convocati da mister Di Francesco: PORTIERI: Pinna, Prisco DIFENSORI: Medda, Mengoni, Olivi, Petterini, Sembroni, Vitale, Zanon CENTROCAMPISTI: Bonanni, Carboni, Coletti, Dettori, Gessa, Soddimo, Tognozzi, Zappacosta ATTACCANTI: Ganci, Zizzari Foggia Ugolotti ha lavorato al 4-1-4-1 che domenica si opporrà al Pescara. Buone notizie per il mister rossonero dal fronte degli infortunati con il pieno recupero di Franco Micco sulla corsia di sinistra che a questo punto dovrebbe rientrare in formazione dopo due turni di stop per una distorsione al ginocchio. Più difficile invece il recupero del difensore centrale Artipoli ancora fermo ai box per infortunio. Tra i disponibili torna il centrocampista Visone che contro il Pescara dovrebbe rispondere alla prima convocazione dopo due mesi di stop forzato. Buone le condizioni di Desideri. Questo potrebbe essere l´undici foggiano di domenica: Milan; Carbone, Burzigotti, Di Dio, Micco; Agnelli; Millesi, Colomba (Visone), Mancino, Morini (Desideri); Ceccarelli. il Foggia puntualizza Dopo un fine settimana di accese polemiche attraverso il sito ufficiale l'U.S. Foggia prova a gettare acqua sul fuoco attraverso un comunicato. Nella parte finale si legge... "Lieti domenica prossima di ospitare le massime autorità di Pescara, plaudiamo al loro operato altamente redditizio senza il quale non sarebbe stato possibile raggiungere un obiettivo che mai prima di ora nessun´altro era stato capace di conseguire. Al contempo ci auguriamo che proprio questo precedente in futuro funga da sprone anche per tante altre realtà simili alla nostra, nella quale il calcio continua a svolgere una funzione altamente educativa e di aggregazione sociale."
 
23/04/2010  SOLOPESCARA.COM

COME RITIRARE I BIGLIETTI PER FOGGIA

La società col seguente comunicato rende noto come ritirare i tagliandi per la gara di Foggia. Informiamo che coloro che hanno prenotato il biglietto per la gara Foggia-Pescara presso i club organizzati possono ritirare il loro biglietto presso la Sede del Pescara (Ss 16 Bis n. 86 - Villa Raspa di Spoltore - c/o Arca delle Professioni) domani, SABATO 24 aprile dalle ore 9.30 alle 13 e dalle 13.30 alle 17.30 presentando un valido documento di identità e 16,50 €. Per le deleghe: - Delega scritta e firmata con documento d'identità dell'intestatario del biglietto o fotocopia leggibile del documento e 16,50€ Per evitare code e disguidi vi preghiamo di portare con voi l'importo esatto. Grazie per la collaborazione
 
23/04/2010  SOLOPESCARA.COM

TRASFERTA TRA RESTRIZIONI E POLEMICHE

Per i 700 tifosi del Pescara abilitati ad accedere domenica allo Zaccheria si occuperà la Delfino Pescara 1936 curando la vendita dei tagliandi (uno per ogni spettatore) e organizzando la trasferta assieme alla Questura di Pescara. I tifosi che partiranno in pullman saranno accompagnati dagli steward del club biancazzurro. Il sindaco Albore Mascia ha infine comunicato che, per domenica, si provvederà all installazione di un maxi schermo nel piazzale antistante lo Stadio Adriatico. Il primo cittadino pescarese, ha comunque voluto fare un appello al senso civico della tifoseria biancazzurra: «abbiamo raggiunto tutti insieme un grande traguardo, ma invito tutti i tifosi a stare calma. Qualora dovesse succedere anche il minimo episodio violento è concreto il rischio di non poter assistere all ultima gara di campionato in trasferta a Marcianise. È importante anche non rispondere a provocazioni, perché ci giochiamo tutto». «La Delfino Pescara si è assunta la responsabilità organizzativa con l invio di steward» – conclude Luigi Albore Mascia – «mentre il sindaco si è assunto la responsabilità morale». intanto da foggia giunge sul sito ufficiale dei rossoneri un comunicato con una dura presa di posizione dei sindacati di Polizia Anche la Polizia è preoccupata e non ci sta alla decisione del Ministero dell´Interno di riaprire il settore ospiti dello Zaccheria. Vari i sindacati della Polizia dello Stato (Siulp, Sap, Siap, Silp-Cgil, Ugl, Coisp, Consap, Fed. S.P.), che si sono espressi in merito alla partita Foggia-Pescara. Di seguito, la nota ufficiale. "Ci limitiamo ad osservare che nel corso della settimana ci sono state numerose prese di posizione da parte di politici, peraltro ampiamente riprese dalla stampa abruzzese, che temiamo abbiano svolto un significativo ruolo in questa vicenda. Non capiamo il senso di queste iniziative che stridono fortemente con la ratio delle norme che vogliono contrastare il fenomeno della violenza negli stadi: a questo punto la tentazione di pensare che la triste esperienza del collega Raciti non sia servita a nulla è molto forte. Le Forze dell´Ordine dovranno farsi carico di queste scelte assurde e andare a lavorare con la consapevolezza di andare in un campo di battaglia. E´ evidente che CHI si è assunto la responsabilità di una simile scelta dovrà necessariamente farsi carico anche di tutte le conseguenze che da essa deriveranno".
 
23/04/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO

Notiziario Ieri partita infrasettimanale al Comunale di Città Sant’Angelo davanti a tantissimi tifosi, giocata su ritmi alti e arricchita da giocate e gol d’autore (applausi per Zizzari, Petterini e Sansovini). Di Francesco ha provato la coppia d’attacco Ganci-Zizzari per la trasferta di Foggia. Sulle corsie esterne Soddimo e Dettori probabili titolari (è disponibile anche Gessa), visto che Bonanni ha lavorato a parte e sente ancora fastidio al muscolo stirato venerdì scorso: la sua presenza è in dubbio. Qualche acciacco per Sembroni. Assente Romito, infortunato al ginocchio destro. Differenziato per Verratti, per il quale si profila un possibile rientro il 2 maggio contro il Potenza.
 
23/04/2010  SOLOPESCARA.COM

DIRIGE OSTINELLI DI COMO

arbitro Sarà il sig. Ostinelli Emilio di Como a dirigere la gara dello Zaccheria tra Foggia e Pescara. A coadiuvare Ostinelli ci saranno gli assistenti Costanzo Alessandro di Orvieto e Cucchiarini Luca di Città di Castello.
 
22/04/2010  SOLOPESCARA.COM

GIORNATA BIANCAZZURRA COL POTENZA

dal sito ufficiale In occasione dell'ultima gara casalinga con il Potenza del prossimo 2 maggio è in programma la "Giornata Biancazzurra" e dunque non saranno validi gli abbonamenti (infatti l'abbonamento è scaduto con la Reggiana, cioè al 16esimo evento su 17 ndr). I biglietti sono già in vendita da questo pomeriggio e i nostri abbonati avranno tempo fino a mercoledì prossimo per esercitare il diritto di prelazione sul posto fino ad oggi occupato nelle gare casalinghe dei biancazzurri. Di seguito i prezzi della gara Pescara - Potenza, che si disputerà a Pescara presso la stadio Adriatico "G. Cornacchia" domenica 2 maggio 2010 alle ore 15.00 POLTRONISSIMA €. 30,00 + prev. €. 3,00 TRIBUNA MAIELLA €. 10.00 + prev. €. 1,00 DISTINTI €. 5,00 + prev. €. 1,00 CURVA NORD €. 5,00 + prev. €. 1,00 RIDOTTO BAMBINI (tutti i settori con esclusione settore ospiti) €1 (nati dopo l'1/01/1997) Visto il prezzo popolare dei tagliandi non saranno emessi biglietti ridotti.
 
22/04/2010  SOLOPESCARA.COM

I 700 PESCARESI NON VANNO GIU' AL FOGGIA

La decisione del Viminale di cancellare il divieto sulla trasferta dei tifosi pescaresi per la gara Foggia- Pescara ha suscitato entusiasmo da un lato e un certo sconcerto dall'altro. Se sulla sponda biancazzurra in tanti si dicono soddisfatti del dietrofront del ministro Maroni sull'opposta sponda, quella dei padroni di casa, si dice diversamente. Tra le tante voci pugliesi che in qualche modo hanno criticato la decisione ne riportiamo alcune lasciando a voui il giudizio sull'opportunità e la validità di quanto scritto. All'improvviso la tolleranza giovedì 22 aprile 2010 - ORE 13.46 Maroni detta la linea. Ok alle trasferte, ben venga il dialogo. Il tutto alla vigilia di un delicatissimo Foggia-Pescara. Scontatissimo il bollino rosso del Casms nella passata settimana; un po' meno, anzi molto meno il dietrofront ufficializzato ieri sera e firmato Viminale. I tifosi del Pescara potranno essere allo Zaccheria domenica prossima. Per la gioia del sindaco del capoluogo abruzzese che lo ha annunciato all'Ansa nella tarda serata di ieri. Lubrano direbbe che la domanda nasce spontanea; al di là delle evidenti disparità di trattamento (foggiani assenti all'Adriatico di Pescara, così come a Taranto a Lanciano, giusto per citarne alcune), il settore ospiti della curva nord non era inagibile? Per quale motivo domenica vi potranno confluire i 700 (tanti saranno i biglietti a disposizione della tifoseria ospite) supporters pescaresi che seguiranno la squadra? E' uno degli aspetti curiosi di questa vicenda. Un pasticcio all'italiana; così viene definito dall'Us Foggia l' "inquietante (testuale) provvedimento del ministro maroni. Sull'home page del sito ufficiale si legge: " Foggia-Pescara sarà sicuramente una gara all'insegna del fair play e della correttezza. Viceversa sapremo verso chi puntare l'indice accusatore". Fonte: Antonio Di Donna - Teleradioerre PERCHE' MAI TUTTO CONTRO IL FOGGIA? 22 aprile, 2010 Ci chiediamo, infatti, come mai il Foggia sia tornato in così scarsa considerazione nei "piani alti" sia quando si attende una decisione del Tnas (caso Potenza), sia della Giustizia sportiva (punto di penalizzazione), sia del CASMS che, in data 15 aprile 2010, aveva stabilito la partita di calcio Foggia-Pescara come "ad alto rischio", vietando di fatto la trasferta per i tifosi abruzzesi e restringendo la vendita ai soli residenti in Puglia. Qualcuno ce l'ha con il Foggia o non abbiamo "Santi" in paradiso? Un pò l'una, un pò l'altra cosa. Se poi si pensa che la richiesta del sindaco di Pescara Albore Mascia è stata accolta addirittura dal Ministro degli Interni, on. Maroni, si ptorà comprendere l'importanza della decisione (per gli abruzzesi) ed il notevole peso specifico delle autorità abruzzesi che si sono schierate con tutte le proprie forze accanto ai tifosi biancazzurri, che ormai si stanno preparando alla trasferta allo "Zaccheria". E' bene però che si sappia che se saranno accontentati i circa 800 tifosi pescaresi ma verrà consumata una immensa ingiustizia ai danni di tutta la tifoseria foggiana e la città di Foggia nel complesso. E anche se la cosa farà piacere al cassiere dei satanelli, resterà indelebile la macchia dell'assurda disparità di trattamento usata rispetto alla gara di andata, quando ai supporters rossoneri venneproibita la trasferta all'Adriatico. Ed infine, signor Ministro Maroni e signor sindaco di Pescara, ve la assumete voi la responsabilità di eventuali incidenti? Siete a conoscenza del fatto che il Pescara, negli anni addietro, condannò il Foggia alla retrocessione? A mio parere, è tutto assurdo ed incomprensibile! fonte Enzo Ciampi ilsatanello.it Dura presa di posizione dell'USFoggia sul "caso"Pescara Quasi "sfidato" il pubblico rossonero dal Ministro leghista Maroni che concede il via libera ai pescaresi nonostante i precedenti ed i fatti di Verona. E' stato infatti concesso ai tifosi biancoazzurri di assistere all'incontro, inizialmente giudicato ad alto rischio, come ben sappiamo, proprio da colui che ha sempre mostrato quasi sempre buon senso nel prendere delle decisioni che potessero addurre a spiacevoli episodi di scontri tra tifoserie che, tra l'altro, hanno dei precedenti storici in tal senso. La società, dal canto suo, ha ampiamente dimostrato di essere contraria al provvedimento che, altro non farebbe, in caso di incidenti, di mettere a serio rischio la presenza dei supporters rossoneri nell'ultima gara della stagione, forse decisiva ai fini dei play-out, contro la Spal. Redazione Foggialandia.it Pasticcio all´italiana giovedì 22 aprile 2010 13.20.15 Con un provvedimento a dir poco "inquietante", il Viminale nella giornata di ieri ha dato il via libera ai tifosi del Pescara per partecipare alla trasferta dello Zaccheria di domenica prossima. In barba a quanto già disposto dall´Osservatorio (gara ad "alto rischio") ed al precedente poco edificante di due settimane fa di Verona (ripetuti scontri fra gli ultrà abruzzesi e le forze dell´ordine), il ministro Maroni ha optato per il sì. Foggia-Pescara sarà sicuramente una gara all´insegna del fair play e della correttezza. Viceversa sapremo verso chi puntare l´indice accusatore. Fonte: Pino Autunno - usfoggia.it L'apertura del Viminale non è pero' totale. Ci saranno, oltre alle forze dell'ordine, steward direttamente dall'Abruzzo. Il basso numero di biglietti a disposizione è anche una conseguenza dell'agibilità limitata dell'impianto pugliese che può ospitare un massimo di 7500 spettatori. Nelle restrizioni è stato determinato un biglietto nominativo per ogni tifoso con un'accurata selezione da parte delle forze di polizia (Quesura Pescara), prima del rilascio del tagliando stesso. La vendita dei biglietti sarà affidata alla società Delfino Pescara che li rilascerà solo dietro nulla osta dell'autoità di PS. Il sindaco Albore Mascia ha infine comunicato che, per domenica, si provvederà all'installazione di un maxi schermo nel piazzale antistante lo Stadio Adriatico. Il primo cittadino pescarese, ha comunque voluto fare un appello al senso civico della tifoseria biancazzurra: «abbiamo raggiunto tutti insieme un grande traguardo, ma invito tutti i tifosi a stare calma. Qualora dovesse succedere anche il minimo episodio violento è concreto il rischio di non poter assistere all'ultima gara di campionato in trasferta a Marcianise. È importante anche non rispondere a provocazioni, perché ci giochiamo tutto». «La Delfino Pescara si è assunta la responsabilità organizzativa con l'invio di steward» – conclude Luigi Albore Mascia – «mentre il sindaco si è assunto la responsabilità morale».
 
22/04/2010  SOLOPESCARA.COM

FOGGIA-PESCARA PARLANO I PROTAGONISTI

Interviste sulla gara Coletti «Sono contento che alla fine i nostri sostenitori possano venire. Anche se il pubblico foggiano in questo periodo sta contestando la società, contro di noi si compatteranno e ci faranno trovare un ambiente caldo. La rivalità con il Pescara è forte e avere con noi la nostra gente è importante». «Noi dobbiamo vincere sempre - chiude Coletti - e spero che a Foggia arrivi ancora un mio gol. Stavolta da tre punti. Non esulterei, ma impazzirei di gioia». fonte il messaggero.it Micco «Col Pescara non posso mancare» L´ex Micco prepara la festa al Pescara: «Gli auguro la B, ma vinceremo noi» Dopo un mese ai box (infortuno al ginocchio destro), Franco Micco prenota un posto nella super sfida con la neo capolista. Anche perché ha un motivo particolare. «Sono ex biancazzurro (come Velardi e Artipoli; ben 3 ex rossoneri sul fronte opposto: D´Alterio, Coletti e Sansovini, ndr), 2 anni fa realizzai pure 6 reti — racconta il laterale bolognese —. Ci lasciammo bene, auguro loro la promozione in B. Domenica, però, perderanno: il mio Foggia deve salvarsi a tutti i costi». Per centrare l´obiettivo, i rossoneri (quart´ultimi a quota 36 con l´Andria) sono chiamati a conquistare almeno 5-6 punti nelle ultime 3 giornate. «Difficile fare tabelle, meglio evitarle — spiega Micco —. In effetti, a 42 punti la salvezza dovrebbe essere davvero blindata. Forse, 41 potrebbero rivelarsi già sufficienti. Chi può dirlo con certezza? Perciò, conviene lasciare stare ogni calcolo e raccogliere più punti possibile». A partire da domenica. «Possiamo farcela, anche se il Pescara è la squadra più forte del girone: avrebbe potuto raggiungere la vetta parecchie giornate fa». fonte Corriere dello sport Di Dio «Nella nostra situazione, non possiamo permetterci di guardare all'avversaria di turno — spiega il difensore, 24 anni, rilanciatosi insieme alla squadra nelle ultime gare —. Servono punti, ci attendono 3 finali e dobbiamo piazzare lo scatto decisivo: non vogliamo assolutamente disputare i playout». «Sarà una gara molto accesa, pure il Pescara ha bisogno dei 3 punti per la promozione — avverte Di Dio, che conosce bene gli avversari —. In passato, in tappe distinte della mia carriera, ho giocato con i vari Coletti, Ganci e Tognozzi: elementi fortissimi, meritano rispetto e attenzione. Per questo non potremo consentirci alcun errore: a Portogruaro, mezza distrazione ci è costata il successo».
 
22/04/2010  SOLOPESCARA.COM

FOGGIA E PESCARA: I PRECEDENTI

Sono 18 i precedenti tra Foggia e Pescara disputati allo Zaccheriaa cui si deve aggiungere la gara di coppa Italia Lega Pro giocata il 29 ottobre 2008 e terminata 5 a 3 per i padroni di casa. Il primo incontro risale al campionato di serie C - 1938-1939. Il 18 settmbre 1938 la gara fin' 1 a 1. Da allora le due compagini si sono affrontate anche in serie maggiori, dalla B alla serie A (campionati 1977-1978, 1992-1993). Il bilancio è nettamente a vantaggio della squadra pugliese, che tra le mura amiche totalizza 11 vittorie e 2 sole sconfitte, 5 i pareggi. Totale reti segnate: Foggia: 42 Pescara: 46 1938-1939 C PESCARA - FOGGIA 3-1 1938-1939 C FOGGIA - PESCARA 1-1 1946-1947 B PESCARA - FOGGIA 4-0 1946-1947 B FOGGIA - PESCARA 2-1 1958-1959 C PESCARA - FOGGIA 1-1 1958-1959 C FOGGIA - PESCARA 0-1 1959-1960 C PESCARA - FOGGIA 1-2 1959-1960 C FOGGIA - PESCARA 0-0 1961-1962 C PESCARA - FOGGIA 0-1 1961-1962 C FOGGIA - PESCARA 2-0 1974-1975 B PESCARA - FOGGIA 2-0 1974-1975 B FOGGIA - PESCARA 1-0 1975-1976 B PESCARA - FOGGIA 2-1 1975-1976 B FOGGIA - PESCARA 1-0 1977-1978 A PESCARA - FOGGIA 1-2 1977-1978 A FOGGIA - PESCARA 2-0 1978-1979 B PESCARA - FOGGIA 4-1 1978-1979 B FOGGIA - PESCARA 1-2 1980-1981 B PESCARA - FOGGIA 3-2 1980-1981 B FOGGIA - PESCARA 1-1 1981-1982 B PESCARA - FOGGIA 1-0 1981-1982 B FOGGIA - PESCARA 2-0 1989-1990 B PESCARA - FOGGIA 2-1 1989-1990 B FOGGIA - PESCARA 3-0 1990-1991 B PESCARA - FOGGIA 2-0 1990-1991 B FOGGIA - PESCARA 3-3 1992-1993 A PESCARA - FOGGIA 2-4 1992-1993 A FOGGIA - PESCARA 1-0 1995-1996 B PESCARA - FOGGIA 3-2 1995-1996 B FOGGIA - PESCARA 1-0 1996-1997 B PESCARA - FOGGIA 4-0 1996-1997 B FOGGIA - PESCARA 0-0 1997-1998 B PESCARA - FOGGIA 1-0 1997-1998 B FOGGIA - PESCARA 1-0 2008-2009 1DIV/B PESCARA - FOGGIA 1-0 2008-2009 1DIV/B FOGGIA - PESCARA 2-0 2009-2010 1DIV/B PESCARA - FOGGIA 0-0
 
21/04/2010  SOLOPESCARA.COM

VIA LIBERA DEL VIMINALE: TUTTI IN TRASFERTA!

Domenica i tifosi del Pescara potranno essere presenti allo "Zaccheria" di Foggia. La decisione è stata ufficializzata dal Ministero dell´Interno dopo che il sindaco Mascia aveva promesso il suo personale impegno per sbloccare la questione. Domani alle 11.30, nella Sala giunta del Comune, verrà illustrata la decisione del Ministero dell´Interno nel corso di una conferenza stampa nella quale saranno presenti anche esponenti della società biancazzurra Questo il comunicato del Primo Cittadino, Luigi Albore Mascia: “I tifosi del Pescara calcio potranno seguire la nostra squadra a Foggia nella trasferta prevista per domenica prossima, 25 aprile. La decisione è stata ufficializzata pochi minuti fa dal Ministero dell’Interno, una notizia che abbiamo ovviamente accolto con grande soddisfazione perché è frutto della felice interlocuzione avuta nelle ultime ore con il Ministero e con tutte le Autorità che ci hanno garantito la massima collaborazione per ottenere tale risultato. Ringrazio dunque personalmente il Ministro Roberto Maroni e, ovviamente, il Prefetto Paolo Orrei e il questore Paolo Passamonti per il supporto che ci hanno dato e domani, nel corso di una conferenza stampa convocata per le 11.30 nella Sala giunta del Comune, con i responsabili della società biancazzurra daremo tutti i dettagli del caso”. Lo ha annunciato il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia dopo aver ricevuto la notizia del via libera alla trasferta dei pescaresi a Foggia. “Nei giorni scorsi – ha ricordato il sindaco Albore Mascia – avevamo raccolto l’appello di tanti tifosi e della Società Delfino Pescara che avevano chiesto l’interessamento dell’amministrazione comunale per poter ottenere la revoca del divieto alla trasferta a Foggia, potendo contare anche sull’appoggio della Società che ha garantito la propria massima collaborazione affinchè la trasferta possa avvenire nel rispetto delle regole. Io stesso ho aperto personalmente un’interlocuzione con il Ministero dell’Interno, sottolineando l’ottima tradizione in campo calcistico del capoluogo adriatico e ricordando i lunghi anni in cui la squadra pescarese ha militato in serie B e anche nella massima serie nazionale, dando espressione alla passione sportiva di un’intera regione, che vede nella compagine biancazzurra la migliore rappresentanza calcistica sul proprio territorio. Oggi Pescara si trova finalmente nella possibilità concreta di raggiungere un obiettivo inseguito da anni, ossia il ritorno in serie B, e quindi ha tutto l’entusiasmo e la voglia di fornire il sostegno necessario ai propri campioni soprattutto in una trasferta difficile come quella di Foggia. Per tale ragione ho chiesto al Ministero di valutare l’istanza presentata dalla Società Delfino Pescara per consentire la partecipazione dei nostri tifosi alla partita di Foggia. E nel tardo pomeriggio di oggi è arrivato il via libera che ha suscitato un’evidente soddisfazione. Ringrazio per l’interessamento, l’impegno e il sostegno il Ministro Roberto Maroni, ma anche il Prefetto di Pescara Paolo Orrei e il questore Paolo Passamonti. Domani, nel corso di una conferenza stampa indetta con i responsabili della Pescara Calcio, forniremo i dettagli della trasferta stessa, rivolgendo un appello al senso di maturità e alla capacità di collaborazione dei nostri supporter che, siamo certi, sapranno mostrare il volto più bello e autentico della tifoseria pescarese e abruzzese, che a Foggia sosterrà i colori biancazzurri facendo onore alla nostra città”. In previsione di una gara decisiva nella corsa per la salvezza, l´U.S. Foggia comunica di aver decurtato i prezzi dei tagliandi validi per assistere a Foggia-Pescara, in programma allo stadio "Zaccheria". Questi i nuovi prezzi stabiliti: Tribuna Centralissima € 30,00 Tribuna Centrale € 20,00 Tribuna Laterale Sup.re € 16,00 Tribuna Inferiore € 10,00 Tirbuna Est € 8,00 Curva Sud € 5,00 Sempre in occasione di Foggia-Pescara, dietro suggerimento della Questura di Foggia, è stata temporaneamente sospesa la distribuzione dei tagliandi agli Istituti di scuola superiore, a causa del continuo verificarsi di fenomeni di bagarinaggio registrato nelle ultime gare casalinghe, e per evitare l´acquisto degli stessi biglietti da parte dei tifosi ospiti.
 
20/04/2010  SOLOPESCARA.COM

INIZIA LA CORSA VERSO FOGGIA

Il Foggia torna dalla trasferta contro la capolista Portogruaro con un punto che muove la classifica ma, soprattutto, con la consapevolezza che questa squadra è viva e lotterà fino alla fine per evitare i playout e centrare quel sest´ultimo posto che significherebbe salvezza certa. Gli uomini di Ugolotti hanno dimostrato sul campo di essere certamente in un grande momento di forma e certamente non inferiori ai veneti nonostante la differenza di punti in classifica e gli opposti obiettivi a motivare i giocatori. Il Foggia visto domenica è parsa una squadra vogliosa e affamata di punti. Il vantaggio di Burzigotti ha certificato la superiorità dei rossoneri che, dopo aver subito il pareggio, si sono rituffati in avanti alla caccia di una vittoria che sarebbe stata meritatissima e che avrebbe regalato a Ceccarelli e compagni due punti in più in classifica. A tre giornate dal termine della regular season, il Foggia è quart´ultimo a quota 36 punti al pari dell´Andria con una sola lunghezza di ritardo dalla coppia Marcianise - Lanciano e due da Ravenna e Cavese, appaiate a quota 38. Con lo spirito di gruppo e la forma fisica espressa nel match di ieri, i satanelli possono essere un ostacolo non facile da superare per Di Francesco e il suo super Pescara. Quel che è certo è che come è accaduto nella gara tra Foggia e Portogruaro la differenza dei punti tra i rossoneri e i biancazzurri non declassa una gara che oltre ai blasoni vede scontrarsi le migliori realtà del girone in termini di prestazioni e motivazioni. Allo Zaccheira sarà una gara aperta e naturalemte tutta da seguire con l'augurio che parte dell'impianto foggiano possa colorarsi di biancazzurro per la presenza dei tifosi pescaresi. Speriamo... Per il Pescara oggi pomeriggio riprende la preparazione al Comunale di Città Sant’Angelo. Torna a lavorare anche Massimo Bonanni, che ieri ha effettuato l’ecografia di controllo: lo stiramento è meno grave del previsto, oggi l’esterno si allenerà a parte, ma nei prossimi giorni dovrebbe tornare nel gruppo ed essere disponibile per Foggia. In allenamento anche Giacomo Zappacosta, che ha saltato la Reggiana a causa di un virus influenzale. Due buone notizie per Eusebio Di Francesco che già dovrà fare i conti con l’assenza di Sansovini, squalificato per un turno dal giudice. Le parole di mister Di Francesco sulla trasferta insidiosa sul campo del Foggia: «per noi sarà una partita difficile e potremmo trovare difficoltà come le hanno incontrate questa settimana sia il Verona sia il Portogruaro». «Per noi sarebbe un grande vantaggio essere seguiti da questo pubblico» – conclude Di Francesco – «sono felice di vedere il pubblico divertirsi e sostenerci per tutti i novanta minuti. Questo è un altro obiettivo che abbiamo raggiunto, ora cerchiamo di raggiungere l'ultimo...».
 
20/04/2010  SOLOPESCARA.COM

PANORAMA LEGA PRO

Galderisi esonerato, Pescina cambia presidente e Felci alle prese con problemi al cuore. Ufficiale: Arezzo, esonerato Galderisi L´A.C. Arezzo comunica attraverso una nota apparsa sul suo sito ufficiale di aver esonerato dall´incarico di allenatore della prima squadra Giuseppe Galderisi. Il nome del nuovo tecnico verrà comunicato nelle prossime ore o al massimo domani martedì 20 aprile 2010. Fatale a Galderisi il pareggio casalingo colto in extremis ieri dal Viareggio. A questo punto potrebbe profilarsi il ritorno in panchina di Leonardo Semplici, esonerato nel girone d´andata proprio prima del derby toscano contro il Viareggio. PESCINA VDG: Di Martino è il nuovo presidente Francesco Paolo di Martino, 50enne imprenditore impegnato nel settore dell´elettronica per la sicurezza, è il nuovo presidente della Valle del Giovenco. Lo ha comunicato il club marsicano con una nota. Di Martino sostituisce Sabatino Stornelli, dimessosi lo scorso 3 marzo per impegni istituzionali. Ravenna, problemi al cuore per Felci: stop precauzionale Il giocatore del Ravenna, Simone Felci ha un problema al cuore ed è stato fermato in via precauzionale dall´attività agonistica. La brutta notizia per l´ex esterno del Taranto rimbalza da Ravenna, dove Felci gioca da gennaio ceduto proprio dal Taranto. Il tutto è emerso al termine di una visita di routine effettuata oltre una settimana fa, un controllo di idoneità a cui i calciatori si sottopongono ogni due anni. L´elettrocardiogramma effettuato nell´ultima visita di due anni fa, non aveva rilevato alcuna irregolarità il che fa pensare che il problema possa essere nato recentemente, forse negli ultimi mesi visto che l´esterno a Pescara, Taranto e Ravenna, squadre in cui ha militato negli ultimi due anni, ha superato le visite mediche. Inizialmente si è parlato di una anomalia che poi si è rivelata essere un problema cardiaco la cui natura ancora non è ben definita. Per saperne di più si dovranno conoscere i risultati di un esame specifico che il calciatore ha effettuato a Roma. Attesi per domenica, Felci dovrà, invece, aspettare ancora questa settimana.
 
20/04/2010  SOLOPESCARA.COM

LE DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO: FUORI SANSOVINI

20/04/2010 - AMMENDE: € 6.000,00 Pescina VdG perché propri sostenitori durante la gara rivolgevano espressioni di discriminazione raziale verso un calciatore di colore della squadra avversaria € 1.000,00 Cavese perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni, senza conseguenze € 1.000,00 Pescara perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore due fumogeni e facevano esplodere quattro petardi, senza conseguenze € 1.000,00 Potenza perché propri sostenitori in campo avverso intonavano un coro offensivo verso l´arbitro durante la gara € 500,00 Foggia perché propri sostenitori in campo avverso introducevano ed accendevano nel proprio settore quattro fumogeni DIRIGENTI: AMMONIZIONE: Rosario Virno (Cavese) per comportamento non regolamentare in campo durante la gara CALCIATORI ESPULSI: SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE: Vincenzo Migliaccio (Taranto) entrambe per condotta scorretta verso un avversario CALCIATORI NON ESPULSI: SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA´ IN AMMONIZIONE (VIII INFR): Matteo Della Ventura (Real Marcianise) CALCIATORI NON ESPULSI: SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA´ IN AMMONIZIONE (IV INFR): Luca Ceppitelli (Andria) Marco Sansovini (Pescara) Carlo Mammarella e Davide Moi (Virtus Lanciano) AMMONIZIONE CON DIFFIDA (X INFR): Daniele Mattielig (Portogruaro S.) AMMONIZIONE CON DIFFIDA (VII INFR): Tommaso Roberto Coletti (Pescara) AMMONIZIONE CON DIFFIDA (III INFR): Emanuele Musca (Cosenza) Cristian Antonio Agnelli (Foggia) Nicholas Costantini (Ternana)
 
20/04/2010  SOLOPESCARA.COM

TRASFERTA VIETATA: CI PROVA IL SINDACO

La riunione tenutasi presso il CASMS, Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive, per esaminare gli incontri con indice di rischio individuati dall´Osservatorio, ha considerato Foggia-Pescara in programma domenica 25 aprile come gara "ad alto rischio". Il Casms ha dunque ufficialmente vietato la presenza della tifoseria pescarese per la trasferta di domenica allo Zaccheria di Foggia. I tagliandi, per motivi di ordine pubblico, verranno venduti soltanto ai residenti della regione Puglia. Novità importanti però potrebbero sopraggiungere nelle prossime ore. Il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia infatti, caldamente invitato dalla piazza, ha annunciato che si mobiliterà in prima persona per revocare l'iniziale divieto di trasferta per i tifosi del delfino. A tal proposito nella mattinata di ieri il primo cittadino ha incontrato il patron De Cecco, Edmondo e Lucchesi proprio per cercare una soluzione al caso: «mi farò garante in prima persona. Ho già chiamato il questore di Pescara e la questura fornirà tutto il supporto necessario qualora venga revocato il divieto di trasferta. Ho già contattato anche il prefetto per capire quali potrebbero essere le mosse da adottare affinché l'organo preposto possa cambiare idea». In un caso analogo il sindaco di Verona, Tosi, riuscì nel suo intento: «le situazioni variano a seconda dei casi. Noi faremo di tutto per revocare il divieto dei nostri tifosi». Segue il comunicato stampa pubblicato sul sito ufficiale della società ieri 19 aprile 2010 Questa mattina il Sig. Sindaco di Pescara, Avv. Luigi Albore Mascia ha indetto,un incontro in Comune con il presidente Giuseppe De Cecco, l’Ad Maurizio Edmondo e il Direttore Generale Fabrizio Lucchesi, per trovare una soluzione al divieto, ventilato e molto probabile, di partecipazione della nostra tifoseria alla trasferta di Foggia. In questi giorni il Sindaco, insieme alla società biancazzurra, lavorerà intensamente per permettere ai supporter del Delfino di seguire la squadra allo Zaccheria; un’eventualità che l’Osservatorio ha già considerato remota visto che nella determinazione del 14 aprile scorso ha definito la gara Foggia - Pescara “ad alto rischio” per “responsabilità attribuibili ad entrambe le tifoserie”, e dunque la gara in oggetto è rinviata alle valutazioni del Comitato Nazionale di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive anche ai fini della individuazione di adeguati provvedimenti interdettivi. Proprio per questo motivo, sarà massimo l’impegno e la collaborazione tra il Sindaco e la Delfino Pescara per portare il maggior numero di tifosi pescaresi a Foggia per riempire di biancazzurro anche il settore ospiti dello Zaccheria. Ufficio Stampa_Delfino Pescara 1936 Srl
 
20/04/2010  SOLOPESCARA.COM

CONTINUANDO COSI' NON CI FERMA PIU' NESSUNO

In attesa di conoscere l'esito sull'eventuale, quanto remota, possibilità per i tifosi del Pescara di seguire la squadra a Foggia, proviamo a dare alcuni punti fermi che secondo noi hanno influito sull'ottimo momento di forma della squadra. La prima certezza viene innanzi tutto dalla classifica: grazie ai risultati di domenica infatti, vincendo le restanti 3 gare, il Pescara nella peggiore delle ipotesi arriverà al secondo posto (vantaggio di non poco conto nei play off). Senza dubbio è mister Di Francesco il primo artefice di questa rinascita della squadra che con Cuccureddu invece, fatta eccezione per qualche spezzone di gara, non ha mai dato l'impressione di essere tale e mai ha vinto gare dando piena dimostrazione di superiorità, col risultato sempre in bilico fino al 90esimo. Mister Di Francesco, nonostante sia subentrato a stagione in corso, è riuscito a dare alla squadra una propria fisionomia ben precisa e a migliorare non solo la fluidità di gioco, ma anche a trovare la giusta collocazione ai calciatori (Dettori su tutti); nella prima parte della stagione il Pescara è sembrato essere mono-schema con Bonanni-dipendente. Uscito di scena per infortunio, la squadra è sembrata non sapere come impostare il proprio gioco e soprattutto come arrivare al tiro. Vedere all'opera il Pescara di queste ultime domeniche sembra un'altra squadra: si segna con regolarità (senza considerare quelli annullati...) e si va al tiro con una facilità estrema, anche se spesso sfortuna e portieri avversari ci mettono del loro (chiedere a Sansovini). L'importante ora è restare concentrati in queste ultime tre gare senza accusare cali di tensione; se è vero che rispetto a Verona e Protogruaro (che si incontreranno all'ultima giornata) siamo in svantaggio nella classifica avulsa, è altrettanto vero che è il Pescara la squadra più in forma del momento, con una condizione psicologica ottimale e con un pubblico da serie A (parlano i numeri...): continuando così la promozione diretta non può non arrivare.
 
19/04/2010  SOLOPESCARA.COM

VIDEO SINTESI E INTERVISTE SU PESCARA-REGGIANA DI TV6

Il servizio della testata giornalistica sportiva di TV6 sulla partita Pescara-Reggiana, 31ima giornata, del 18 aprile 2010. A Seguirie le interviste a De Cecco, Mister Di Francesco, Coletti e al capocannoniere Ganci.
 
19/04/2010  SOLOPESCARA.COM

RISULTATI E MARCATORI 31IMA GIORNATA

Risultati e marcatori trentunesima giornata di campionato del Girone B di Prima Divisione della Lega Pro. Il Pescara sale in testa alla classifica ma non è solo. Hellas Verona e Portogruaro pareggiano. Cavese-Andria 1-1 11’st Turienzo (C), 45’st Sy (A) Pescara-Reggiana 3-0 6’pt Tognozzi, 30’pt Ganci, 29’st Coletti Pescina VdG-Giulianova 1-2 36’pt Schneider (G), 29’st Bettini (P), 35’st Campagnacci (G) Portogruaro-Foggia 1-1 17’st Burzigotti (F), 35’st Espinal (P) Ravenna-R. Marcianise 1-1 21’pt Tomi (M), 36’st Ciuffetelli (R) Rimini-Potenza 2-0 36’pt Nolè, 4’st rig. Frara Spal-Hellas Verona 1-1 23’st Selva (V), 46’st Meloni (S) Taranto-V. Lanciano 1-1 8’pt Ferraro (T), 37’pt Moi (L) Ternana-Cosenza 0-0 Classifica: Hellas Verona, Pescara e Portogruaro 52; Reggiana e Ternana 46; Rimini 45; Cosenza 41; Taranto e Spal 39; Cavese e Ravenna 38; Real Marcianise* e Virtus Lanciano 37; Andria e Foggia* 36; Giulianova 32; Pescina Valle del Giovenco e Potenza° 31 (*un punto di penalizzazione;°retrocesso in ultima posizione)
 
18/04/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-REGGIANA 3-0: CRONACA E TABELLINO

Nella 31ima giornata il Pescara riceve la Reggiana di Dominissini. Di francesco deve fare a meno di Bonanni, vittima di uno stiramento al termine dell'allenamento di venerdì. L'unidici biancazzurro si schiera con il consueto 4-4-2 composto dal solito Pinna tra i pali, Zanon, Petterini, Mengoni, Olivi in difesa. Centrocampo con Soddimo, Coletti, Tognozzi e Dettori sulla sinistra. In avanti il duo Ganci - Sansovini. Il tecnico reggiano ritrova Ingari dopo quattro mesi e Zini dopo un'operazione al menisco. La Reggiana si schiera con uno speculare 4-4-2 composto da Tomasig, D'Alessandro, Mei, Saverino, Zini, Girelli, Nardini, Maschio, Ingari, Alessi, Viapiana. In panchina il pescarese Temelin. All'adriatico cornice di pubblico spettacolare che supera i 10 mila spettatori complice la poliica societaria che ha favorito l'afflusso allo stadio con un'azzeccato taglio del costo dei biglietti. Grande coreografia dei tifosi della Curva Nord. A Seguire gli ospiti circa 150 tifosi reggiani. Tempo tutt'altro che primaverile con cielo coperto e temperature insolite per la stagione. Pescara in campo con la consueta divisa biancazzurra mentre ospiti in maglia granata con calzoncini neri. Primo tempo Reggiana al calcio d'inizio con Pescara che attacca da destra a sinistra verso la curva nord Marco Mazza. 2' Cross di Dettori dalla fascia sinistra con palla che semina il panico nella retroguardia avversaria. La deviazione sotto porta di un difensore ospite manda la palla in calcio d'angolo. Dal corner scaturisce un tiro di Ganci da fuori area, uscito dallo specchio della porta 7' Mengoni serve Ganci che subito innesca Sansovini. L'attaccante biancazzurro controlla tra tre avversari e spara a rete. Tomasig manda la palla in calcio d'angolo con un grande intervento Un minuto dopo il Pescara passa meritatamente in vantaggio con Tognozzi. Calcio d'angolo battuto da Coletti con palla a centro area preda di Tognozzi che sfodera uno splendido colpo di testa che non lascia scampo all'estremo difensore ospite. 18' Soddimo beve tre avversari sulla fascia destra con finte veloci prima di conquistare il 5° corner per il Pescara. Dalla bandierina nulla di fatto 21' Ingarri non sfrutta la prima e unica palla gol per la Reggiana: Alessi taglia da destra a sinistra e innesca e Nardini che riesce a penetrare la difesa adriatica, la palla arriva all'accorrente Ingarri che a porta vuota e dentro l'area di rigore, non trova la precisione giusta. 26' Nardini viene anticipato in extremis da Mengoni in scivolata prima del tiro dagli undici metri. La risposta del Pescara è nella testa di Ganci che al 27' sigle il raddoppio. Dettori ubriaca D'Alessandro e dalla siistra mette al centro direttamente sulla testa di ganci che con uno splendido gesto atletico gira con precisione a rete. 29' Sansovini rimedia il cartellino giallo per fallo da tergo a centrocampo. Sanzione pesante per l'attaccante biancazzurro che, diffidato, salterà la prossima partita a Foggia Un minuto dopo lo stesso Sansovini raccoglie un lungo suggerimento di Petterini e con un'azione solitaria conclude dal limite senza trovare lo specchio della porta. 41' Ancora l'attaccante romano va vicino al tris non toccando il pallone a pochi passi dalla porta difesa da Tomasig, nonostante una bella scivolata su cross rasoterra dalla destra da parte di Zanon 45' Colpo di testa debole di Ganci finito tra le braccia di Tomasig 46' Dopo un solo minuto di recupero Stefano Del Giovane di Albano Laziale manda tutti sotto la doccia. Nella prima frazione di gioco Pescara dominante e aggressivo che nei primi 10' di gioco ha letteralmente schiacciato gli avversari nella propria metà campo. Nel corso della gara nonostante qualche incursione granata dalle parti di Pinna i biancazzurri non hanno mai dato l'impressione di concedere alcunchè agli avversari. Olivi, Soddimo e Dettori su tutti per intensità e qualità con Sansovini sempre protagonista al quale è, ancora una volta, mancato solo il gol. Secondo tempo In avvio nessuna sostituzione nelle due formazioni con la pioggia che inizia a cadere incessante sull'impianto adriatico. 5'st Ingari dalla destra crossa al centro trovando il colpo di testa di Alessi. La palla è alta sulla traversa di Pinna 7'st Dagli sviluppi di un calcio d'angolo biancazzurro Ganci prova a deviare a rete con la pianta del piede vicino al palo destro di Tomasing che si fa trovare pronto e devia nell'ennesimo angolo. 9'st Dettori spara un detsro velenoso da fuori area ma la palla finisce alta sopra la traversa. 10'st Dominissini prova a spingere in attacco e butta dentro Temelin per Nardini. 12'st Triangolazione spettacolare Sansovini-Ganci-Sansovini che termina col tiro di quest'ultimo bloccato da Tomasig a terra. 13'st Ancora Dettori prova l'euro ol sparando da 35 metri verso la porta avversaria ma la palla è ancora alta. 21'st Ammonito Coletti per inutile fallo a centrocampo su Saverino che mostra evidenti segni di cedimento emotivo. Dal 24' al 29 st Di Francesco cambia le due punte dentro Zizzari e Gessa, fuori Ganci e Sansovini. 30'st Terzo Gol del Pescara sulla battuta dell'11imo angolo. Dettori batte dalla bandierina e serve Coletti sul primo palo che gira prontamente a rete beffando Tomasing in uscita. Sulla linea di porta Alessi prova a sostituire il proprio portiere in vacanza e in tuffo tocca la palla con una mano rimediando il cartellino giallo. 32'st Sostituzione nella Reggiana: dentro Mallus, fuori D'Alessandro 34'st Sostituzione nel Pescara: dentro Vitale, fuori Soddimo 37'st Dettori scoordinato entra su Viapiana e rimedia il giallo. Ospiti inviperiti scatenano il parapiglia in campo e nell'occasione il direttore di gara fatica a tenere la situazione sotto controllo. 39'st Sostituzione nella Reggiana: fuori Viapiana, dentro Castiglia 41'st Gessa in contropiede cerca la soluzione personale ma spreca inevitabilmente. 43'st Ancora Gessa, servito da Zizzari, impegna Tomasig che para a terra. La gara termina allo scadere dei 45 di gioco senza recupero. In avvio la Reggiana non sembra aver tratto giovamento dall'intervallo e la ripresa si apre ancora con il Pescara a tenere le redini del gioco ma con atteggiamento certo meno aggressivo e determinato. L'ingresso di Temellin non ha cambiato il corso della gara che ha sempre visto una Reggiana svogliata e nervosa e certamente come non ci si aspettava. Ospiti mai all'altezza con evidenti limiti fisici e tecnici dovuti al recupero infrasettimanale di Potenza. Tra gli ospiti Saverino ha fatto la differenza solo in negativo dispensando nervosismo e parole di troppo che nonostante la pioggia hanno pesantemente contribuito a incendiare la gara soprattutto nel finale. Nel Pescara Dettori inarrestabile ha dato al Pescara la quantità e qualità che ha mandato psicologicamente in palla il diretto marcatore D'alessandro. Grazie ai 3 punti conquistati e ai risultati favorevoli il Pescara sale a quota 52 e raggiunge la vetta della classifica con la coppia veneta formata da Verona e Portogruaro. tabellino 31ina giornata campionato Prima Divisione Lega Pro girone B 18 aprile 2010 ore 15:00 Stadio Adriatico di Pescara PESCARA - REGGIANA 3-0 (2-0) Pescara (4-4-2): Pinna, Zanon, Petterini, Coletti, Mengoni, Olivi, Soddimo (34'st Vitale), Tognozzi, Sansovini (29'st Gessa), Dettori, Ganci (24'st Zizzari). A disp: Bartoletti, Sembroni, Medda, Carboni. All. Di Francesco Reggiana (4-3-2-1): Tomasig, D'Alessandro (32'st Mallus), Mei, Saverino, Zini, Girelli, Nardini (10'st Temelin), Maschio, Ingari, Alessi, Viapiana (39'st Castiglia). A disp: Manfredini, Ferrando, Romizi, Ferrari. All. Dominissini Reti: 8' Tognozzi, 27' Ganci, 30'st Coletti Arbitro: Stefano Del Giovane di Albano Laziale (Rm); assistenti Lorenzo Orlandi e Massimiliano Bruni, entrambi di Arezzo Ammoniti: Sansovini, Coletti, Alessi, Dettori Angoli: Pescara 11 - Reggiana 0 Recupero 1' pt - 0 st' Note: Osservato un minuto di raccoglimento per la tragedia avvenuta in settimana con il deragliamento del treno, Pioggia intensa durante tutta la seconda frazione di gara.
 
17/04/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-REGGIANA

Qui Pescara Reduce dal pari esterno di Verona, il Pescara prova a consolidare la propria posizione di classifica contro la Reggiana di Dominissini, reduce dalla vittoria interna contro il Giulianova e dal pari a reti inviolate contro il Potenza. All’andata vinse 2-1 la Reggiana. I biancazzurri preparano la sfida di domani all’Adriatico contro la Reggiana, grande determinazione e clima di fiducia. Ieri non s’è allenato Vitale a causa di un attacco influenzale: il terzino dovrebbe saltare la Reggiana. Oggi saranno valutate invece le condizioni di Luca Tognozzi: il mediano giovedì scorso ha preso una botta alla coscia, ma ha lavorato a parte e domani sarà di nuovo col gruppo. La sua presenza non è in dubbio. Questa mattina rifinitura all’Adriatico. In infermeria: Bonanni e Zappacosta i convocati per la gara tra Pescara-Reggiana PORTIERI: Pinna, Bartoletti DIFENSORI: Olivi, Sembroni, Mengoni, Romito, Zanon, Medda, Vitale, Petterini CENTROCAMPISTI: Tognozzi, Dettori, Coletti, Carboni, Gessa, Soddimo ATTACCANTI: Ganci, Sansovini, Zizzari Qui Reggio Che Reggiana vedremo domenica all'Adriatico? Sicuramente una squadra un po' stanca, visto che si tratta del terzo match in otto giorni, senza che mister Dominissini abbia avuto grandi possibilità di turnover, tra infortuni e squalifiche. A Potenza hanno stretto i denti Alessi (in campo tutti i 90' e di fatto miracolato dopo la terribile randellata alla caviglia da parte di Sosi del Giulianova) e Viapiana, lo stesso Saverino, appena rientrato dopo tre mesi di stop, ha dovuto tirare i remi in barca. Il fattore atletico ha senz'altro favorito l'accontentarsi del punticino, in un match sostanzialmente alla camomilla a dispetto dell'alta tensione consumatasi alla vigilia tra i due allenatori Capuano e Dominissini. Forse però a Pescara vedremo una Reggiana più da assalto. In attacco dovrebbe rientrare Temelin (Pescarese...), si parla addirittura del redivivo Ingari in panchina e poi c'è sempre da sfruttare il povero Morelli, tenuto in disparte anche in terra lucana. Arbitro Direttore di gara sarà il sig. Del Giovane Stefano di Albano Laziale. Assistenti il Sig. Orlandi Lorenzo e il Sig. Bruni Massimiliano entrambi di Arezzo. Biglietti Ieri pomeriggio erano stati venduti duemila biglietti per la partita contro la Reggiana. Si attendono circa 150 tifosi ospiti.
 
17/04/2010  SOLOPESCARA.COM

LA 31IMA GIORNATA DI LEGA PRO

Incassato un duro colpo sul campo del Potenza, dove ha rimediato una sconfitta di misura, la Cavese prova a rialzare la china sul proprio terreno ospitando l’Andria di Aldo Papagni, reduce dalla sconfitta interna contro il Real Marcianise. All’andata vinse di misura l’Andria. Dopo la batosta esterna rimediata sul campo del Foggia, il Pescina ospita il Giulianova, uscito sconfitto dalla trasferta di Reggio Emilia, in un derby che pone di fronte due importanti realtà abruzzesi. All’andata finì a reti inviolate. Dopo aver battuto il Taranto nei minuti di recupero grazia ad una magistrale punizione di Cunico, il Portogruaro prova a mantenere la vetta cercando di battere in casa il Foggia, che nello scorso turno ha superato 2-0 il Pescina. All’andata vinsero 2-1 i rosso neri. E’ un momento difficile per il Ravenna, che nonostante il cambio di tecnico non riesce a migliorare la propria condizione di classifica. Dopo la sconfitta interna contro la Ternana, ecco per la truppa di Soda il Marcianise, rinvigorito dalle vittorie su Verona ed Anria. All’andata vinse 1-0 il Ravenna. Dopo aver surclassato il Cosenza fuori casa con un roboante 3-0, il Rimini di Melotti ospita tra le mura amiche il Potenza di Ezio Capuano, reduce dalla vittoria interna sulla Cavese e dal pari interno contro la Reggiana. All’andata vinsero 2-1 i lucani. Non è un momento facile per il Verona, agguantato in vetta dal Portogruaro dopo il pari interno col Pescara. Nel prossimo turno ecco i veneti andare sul campo di una Spal ancora pimpante dopo il 3-1 rifilato al Lanciano fuori casa. All’andata finì con una rete per parte. Ancora stordito dalla tre sconfitte consecutive rimediate recentemente, il Taranto dell’esordiente Passiatore ospita sul proprio terreno il Lanciano di Dino Pagliari, voglioso di far punti dopo la sconfitta interna rimediata contro la Spal. All’andata finì 1-1. Rinvigorita dalla vittoria interna rimediata nel posticipo di lunedì sera contro il Ravenna, la Ternana di Giorgini ospita sul proprio terreno il Cosenza di Glerean, voglioso di riscattare il pesante 3-0 rimediato tra le mura amiche contro il Riminti. All’andata vinsero di misura i calabresi.
 
17/04/2010  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO PESCARA RANGERS

Riceviamo e pubblichiamo il COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS 1976 CURVA NORD MARCO MAZZA Finalmente è arrivato il Nostro momento, aspettavamo da anni questo periodo dopo tante sofferenze, dopo i tremila di Verona non è finita, anzi, ora più che mai siamo Noi a dover tirar fuori quel qualcosa in più !!! Riempiamo tutti lo stadio Adriatico e la Curva Nord Marco Mazza, la Nostra casa deve essere una bolgia per tutti i novanta minuti, riconquistiamo Noi quello che ci spetta, riconquistiamo Noi la serie B !!! Per l’occasione i Pescara Rangers organizzeranno una coreografia particolare, pertanto invitiamo tutti i tifosi del delfino a gremire la Curva Nord già da un ora prima della partita e a seguire le Nostre indicazioni. Avanti Pescara ora più che mai Dobbiamo Crederci, vinciamo tutti insieme questo maledetto campionato, Riprendiamoci la B !!! … L’IMPERO CONTINUA
 
16/04/2010  SOLOPESCARA.COM

CASO DI CAMPLI: AL PESCARA 7 MILA EURO DI MULTA E DUE GIORNATE PER VERRATTI

Ieri la società, difesa dagli avvocati Tortorella e Croce, è stata multata di settemila euro per il caso Di Campli. Squalificata per 4 giorni l’ex presidentessa Deborah Caldora e per due giornate il calciatore Verratti. Il Lanciano ha avuto 8 mila euro di ammenda, Guglielmo Maio è stato inibito per 2 mesi. La vicenda riguarda il deferimento del Pescara, legato al caso della presunta incompatibilità del procuratore e avvocato Donato Di Campli, che ha patteggiato qualche tempo fa otto mesi di squalifica per aver ricoperto contemporaneamente il ruolo di legale del club biancazzurro e di procuratore del calciatore Marco Verratti. La società e Deborah Caldora, presidente all’epoca dei fatti e Marco Verratti sono stati quindi coinvolti nella vicenda.
 
16/04/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-REGGIANA: PRECEDENTI

Precedenti Reggiana e Pescara si sono incontrate, nella loro storia, altre 23 volte (comprensivo della partita d'andata di quest'anno). Il peggiorn risultato della Reggiana a Pescara in campionato risale al 17 dicembre 1989. Nella 17ima giornata del campionato di serie B il Pescara rifilo' un netto 4 a 0 ai granata con poker di gol servito da Traini, Pagano, Rizzolo e Caffarelli. Senza tenerne conto...In realtà i granata hanno in almanacco anche un pesante 7-2 subito all'Adriatico nell'agosto 1999 nella 1a giornata di andata della Coppa Italia girone 7... L'unica vittoria granata contro i biancazzurri a Pescara (..e quindi miglior risultato in trasferta) risale al campionato 1981-82 quando il 10 aprile 1982 nella 10ima di ritorno di serie B Rocchi al 50' riusci' a battere Frison. I precedenti vedono le seguenti statistiche: Vittorie Reggiana: 6 Vittorie Pescara: 11 Pareggi: 6 Gol Pescara: 34 (di cui: 21 in casa e 13 in trasferta) Gol Reggiana: 20 (di cui: 16 in casa e 4 in trasferta) I precedenti risalgono principalmente agli anni '90 quando sia la Reggiana, sia la compagine abruzzese militavano in Serie B, tuttavia le prime dispute tra le due squadre risalgono addirittura agli anni '40. Ecco i risultati annata per annata delle precedenti sfide: Serie B 1941/1942 Pescara - Reggiana 2-1 (rit. 2-0) Serie B 1948/1949 Pescara - Reggiana 4-2 (rit. 0-1) Serie B 1974/1975 Pescara - Reggiana 0-0 (rit. 2-2) Serie B 1975/1976 Reggiana - Pescara 2-2 (rit. 0-1) Serie B 1981/1982 Reggiana - Pescara 0-0 (rit. 1-0) Serie B 1989/1990 Pescara - Reggiana 4-0 (rit. 0-1) Serie B 1990/1991 Reggiana - Pescara 1-1 (rit. 0-2) Serie B 1991/1992 Pescara - Reggiana 1-1 (rit. 2-1) Serie B 1995/1996 Pescara - Reggiana 4-1 (rit. 1-3) Serie B 1997/1998 Reggiana - Pescara 1-0 (rit. 0-2) Serie B 1998/1999 Pescara - Reggiana 1-0 (rit. 2-0) Lega Pro Prima Divisione Girone B 2009/2010 Reggiana - Pescara 2-1
 
16/04/2010  SOLOPESCARA.COM

LA REGGIANA PROSSIMO AVVERSARIO

L'Avversario; Profilo e Storia Recente La società venne fondata nel 1919 e tra i fondatori storici figura Severino Taddei. Taddei (detto "Umberloun") scelse il granata (già utilizzato dal 1912 dal Reggio F.C.) come colore sociale della maglia in onore del Torino, squadra nella quale aveva militato. Dopo gli inizi in Prima Divisione nel 1919 seguirono la IV Serie e tanti campionati di C1 e B (26 B e 27 C1) fino alla serie A della stagione 1993-94. Nel 2005 la Reggiana viene estromessa per irregolarità di bilancio. Riparte dalla Serie C2 aderendo al "Lodo Petrucci" con il nome di Reggio Emilia Football Club. Dopo breve tempo la società riprende la storica denominazione di A.C. Reggiana 1919. Nel 2007-08 torna in C1 e l'anno seguente perde i play off per la B contro la Pro Patria. L'attuale Reggiana del Presidente Clarfiorello Fontanesi giunge all'importante incontro con il Pescara dopo risultati altalenanti. Alla guida tecnica mister Loris Dominissini (ex allenatore di Como, Ascoli, Spezia, Udinese e Pro Patria) sulla panchina granata del luglio 2009 che predilige il 4-4-2 che in corso d'opera puo' variare in 4-4-1-1 Il mercato invernale Il mercato di gennaio ha visto la Reggiana ferma al palo. E’ arrivato il solo centrocampista scuola Juve Castiglia dal Cesena. Ceduti i centrocampisti D’Amico alla Colligiana, Padoin allo Spezia e l’attaccante Eusepi al Viareggio. Loris Dominissini, allenatore della Reggiana, dovrebbe schierare gli emiliani con il classico e collaudato 4-4-2. Il cammino Dopo aver chiuso il girone d'andata al quarto posto con 46 punti la Reggiana ha iniziato il girone di ritorno con tre pesanti vittorie rifilate a Lanciano, Rimini e Marcianise (11 gol fatti in 3 pgare). Poi la sconfitta con il Portogruaro ha segnato l'inizio di un lento declino fatto di due sconfitte e tre pareggi. Nella 26ima giornata a Verona l'11 di Dominissini ha espugnato il Bentegodi per 2-1 salvo poi cadere a Foggia con medesimo punteggio passivo nella 27ima giornata. 28ima giornata terminata con un pareggio con i pugliesi dell'Andria saltando poi direttamente alla 30ima con il ritorno ai tre punti a spese dei giallorossi di Giulianova. Dopo la vittoria esterna a Giulianova è arrivato il recupero di campionato con il Potenza di Capuano che ha frenato pesantemente la corsa dei granata ed è costata la squalifica del giudice sportivo al difensore brasiliano Anderson che dovrà saltare la gara di Pescara. Problemi fisici per Stafani e Alessi. La classifica Con 46 punti in classifica la Reggiana di Dominissini ha collezionato 12 vittorie, 10 pareggi e 8 sconfitte. Con 43 reti fatte e 32 subite l'attacco reggiano è il piu' prolifico del girone. Cannoniere degli emiliani è l’attaccante Rossi con dieci reti di cui una su calcio di rigore. Segue il difensore Stefani con otto marcature di cui ben 6 su penalty. Riccardo Nardini, centrocampista ex Foggia, è sul terzo gradino del podio con 6 marcature. Cinque gol per il fantasista Alessi. Quattro a testa per l’attaccante Temelin e per il centrocampista brasiliano Viapiana; due a testa per l’attaccante Ingari, il difensore brasiliano Anderson e per l’esperto centrocampista Saverino il cui ultimo gol su rigore a Giulianova sono valsi tre punti. Ultima vittoria esterna per i granata a Verona il 7 marzo 2010 2-1. Reti: 24' Viapiana (RE), 41' Rantier (VE); 69' Nardini (RE) ultime gare 26ima giornata Verona-Reggiana 1-2 27ima giornata Foggia-Reggiana 2-1 28ima giornata Reggiana-Andria Bat 1-1 29ima giornata Potenza-Reggiana 0-0 30ima giornata Reggiana-Giulianova 1-0 Tifosi Nella curva sud dello stadio Giglio sono presenti due gruppi ultras: le Teste Quadre e il Gruppo Vandelli. I primi nacquero nel 1999 dopo lo scioglimento dei gruppi ultras storici Front, Fedelissimi e Ghetto. Lo scioglimento fu causato essenzialmente per sopraggiunti problemi di ricambio generazionale interni alla curva granata. Il Ghetto era nato infatti nel 1977 e prese il nome dal quartiere d'origine dei suoi primi membri, la Rosta Nuova che veniva appunto chiamata il Ghetto. Era invece l’estate del 1999 (in particolare il 15 agosto del ‘99) quando dopo svariati incontri e discussioni serali, vide la luce il gruppo delle Teste Quadre. L’inaugurazione avvenne in occasione della partita Pescara - Reggiana, valevole per la Coppa Italia. Sono sparsi tra le province di Reggio nell'Emilia e Modena i circa trenta Granata Clubs affiliati al centro coordinamento. Gli ultras reggiani sono gemellati con quelli della Carrarese, del Vicenza e della Cremonese, rapporti di amicizia sono stati instaurati con quelli di Genoa e Castel San Pietro, oltre che con alcune firm d'Oltremanica, come gli inglesi del Nottingham Forest e gli irlandesi del Derry City. Tra i nemici figurano al primo posto quelli di Parma, rivalità storica non solo sportiva ma anche campanilistica. Poi Modena, Piacenza, Cesena, Spezia, Lucchese, Prato, SPAL, Mantova e numerosi altri. Giudice Sportivo Il giudice sportivo della Lega Pro, Pasquale Marino, ha squalificato due giocatori in merito alle gare recuperate il 14 aprile 2010 (Potenza-Reggiana e Villacidrese-Pro Sesto) relative alla 12esima giornata di ritorno dei campionati di I e II Divisione. Si tratta di Catania (Potenza, I Divisione girone B) e Anderson (Reggiana, I Divisione girone B). Ammonizione con diffida per Mei (Reggiana). Ammende a società: Potenza 1000 euro. Riguardo all'andata della finale di Coppa Italia della Lega Pro Lumezzane-Cosenza il giudice sportivo ha squalificato il calciatore Pintori (Lumezzane) e multato la società Cosenza di 700 euro (con obbligo risarcimento danni se richiesti). Precedenti Reggiana e Pescara si sono incontrate, nella loro storia, altre 23 volte (comprensivo della partita d'andata di quest'anno). I precedenti vedono le seguenti statistiche: Vittorie Reggiana: 6 Vittorie Pescara: 11 Pareggi: 6 Gol Pescara: 34 (di cui: 21 in casa e 13 in trasferta) Gol Reggiana: 20 (di cui: 16 in casa e 4 in trasferta) I precedenti risalgono principalmente agli anni '90 quando sia la Reggiana, sia la compagine abruzzese militavano in Serie B, tuttavia le prime dispute tra le due squadre risalgono addirittura agli anni '40. Ecco i risultati annata per annata delle precedenti sfide: Serie B 1941/1942 Pescara - Reggiana 2-1 (rit. 2-0) Serie B 1948/1949 Pescara - Reggiana 4-2 (rit. 0-1) Serie B 1974/1975 Pescara - Reggiana 0-0 (rit. 2-2) Serie B 1975/1976 Reggiana - Pescara 2-2 (rit. 0-1) Serie B 1981/1982 Reggiana - Pescara 0-0 (rit. 1-0) Serie B 1989/1990 Pescara - Reggiana 4-0 (rit. 0-1) Serie B 1990/1991 Reggiana - Pescara 1-1 (rit. 0-2) Serie B 1991/1992 Pescara - Reggiana 1-1 (rit. 2-1) Serie B 1995/1996 Pescara - Reggiana 4-1 (rit. 1-3) Serie B 1997/1998 Reggiana - Pescara 1-0 (rit. 0-2) Serie B 1998/1999 Pescara - Reggiana 1-0 (rit. 2-0) Lega Pro Prima Divisione Girone B 2009/2010 Reggiana - Pescara 2-1
 
16/04/2010  SOLOPESCARA.COM

IL PESCARA SI PREPARA ALLA VOLATA FINALE

Nella partita contro la Berretti di ieri al Comunale di Città Sant'Angelo Di Francesco ha provato diverse soluzioni. Il tecnico biancazzurro ha schierato nel primo tempo Olivi al centro della difesa con Mengoni, Zizzari in attacco con Sansovini. Sulle corsie laterali Bonanni e Soddimo nella prima parte. Gessa e Carboni le ali nel secondo tempo, con Ganci e Zizzari in avanti. Tuttidunque a disposizione del mister, solo Marco Verratti ha svolto lavoro differenziato. Per la gara di domenica il mister biancazzurro non dovrebbe avere problemi di formazione. Olivi recuperato dovrebbe riprendersi il posto da titolare al centro della difesa a discapito di Sembroni. Sulla destra difensiva favorito Zanon su Medda. Torna a disposizione, dopo il turno di squalifica, Tognozzi che dovrà contendersi un posto da titolare a centrocampo con Coletti e Dettori certamente favoriti dalle ultime prestazioni. Sulla corsia di destra i nomi sono quelli di Soddimo e Gessa mentre sulla corsia opposta Bonanni dovrebbe non essere in discussione. Per il reparto d'attacco il tris di nomi Sansovini, Zizzari, e Ganci tutti in ottime condizioni. Biglietti Una splendida risposta del popolo biancazzurro all'invito della dirigenza pescarese che ha voluto ringraziare i tifosi per il loro supporto riproponendo anche per la gara Pescara-Reggiana prezzi ridotti per l'acquisto dei biglietti d'ingresso allo stadio Adriatico "G. Cornacchia". Nella giornata è stata abbondantemente superata quota 1000 biglietti venduti.
 
14/04/2010  SOLOPESCARA.COM

BIGLIETTI A PREZZI POPOLARI CONTRO LA REGGIANA

Dopo l'ottimo riscontro di presenza nella gara interna contro il Cosenza e soprattutto dopo l'entusiasmo dimostrato dai tifosi nella trasferta di Verona la società ha deciso di riproporre i biglietti dell'adriatico a prezzi vantaggiosi. Dunque domenica contro la Reggiana prezzi "popolari" per fare ingresso all'Adriatico con Curve e Distinti a 5 Euro. Visto il prezzo popolare dei tagliandi non saranno emessi biglietti ridotti.
 
14/04/2010  SOLOPESCARA.COM

RIPRENDONO GLI ALLENAMENTI: TORNA OLIVI

Notiziario Consueto doppio allenamento per il Pescara al Poggio degli Ulivi di CIttà Sant'Angelo: nella mattinata lavoro per reparti in palestra e sul campo, nel pomeriggio lavoro intenso tecnico-tattico con partite a campo ridotto a obiettivi. E' tornato con il gruppo Samuele Olivi ma è ancora incerta la sua partecipazione alla gara di domenica. Si sono allenati a parte Verratti e Ganci. Domani partitella del giovedì al Comunale di Città Sant'Angelo contro la Berretti. Il tecnico Di Francesco, per la partita di domenica, recupera Tognozzi dalla squalifica.
 
14/04/2010  SOLOPESCARA.COM

POTENZA FRENA ANCHE LA REGGIANA: FINISCE 0-0

Recupero Potenza - Reggiana 0 - 0 Pareggio a reti bianche dei granata per 0 a 0 nella partita Potenza - Reggiana, valida per il recupero della ventinovesima giornata del campionato di 1^ DIVISIONE GIRONE B 2009/2010, giocata oggi, Mercoledì 14-04-2010 alle ore 15.00. Con questo punto la Reggiana si porta a quota 46 in classifica. Il Potenza di Capuano continua a raccogliere punti a dimostrazione della volotà di terminare il campionato a testa alta.
 
12/04/2010  SOLOPESCARA.COM

VIDEO SINTESI SU VERONA-PESCARA TGR 3 VENETO - TV6

La video sintesi della partita Hellas Verona - Pescara a cura della testata giornalistica sportiva del TGR 3 Veneto.Il servizio di TV6 - Canale Abruzzese
 
12/04/2010  SOLOPESCARA.COM

VERONA-PESCARA INCIDENTI AL TERMINE FERITI 4 TIFOSI

Nel tentativo di sfondare il cordone schierato dalle forze dell'ordine al termine dell'incontro di prima divisione Lega Pro Verona-Pescara per raggiungere la tifoseria gialloblù, alcuni tifosi abruzzesi sono venuti in contatto con gli agenti. Quattro pescaresi sono rimasti leggermente feriti alla testa. Per due di essi, curati sulle ambulanze della Croce Verde di Verona presenti all'esterno dello stadio Bentegodi, era stato chiesto il trasferimento al pronto soccorso dell'ospedale di Borgo Trento ma, da quanto si è appreso, avrebbero rifiutato risalendo sul pullman con il quale erano giunti a Verona. Secondo gli agenti i tre fermati sarebbero tra i più accesi protagonisti di uno scontro con le forze dell'ordine che avevano evitato che le due tifoserie entrassero in contatto. Da quanto si è appreso in ambienti investigativi per uno dei tre tifosi il fermo potrebbe tramutarsi in arresto.
 
11/04/2010  SOLOPESCARA.COM

RISULTATI 30IMA GIORNATA

30ima giornata del Campionato di Lega Pro Girone B Alla fine tra i due litigantio il terzo gode. Il Portogruaro espugna Taranto e agguanta il Verona che guadagna un pareggio coontro un grande Pescara. Tra i risultati importanti spicca la sconfitta casalinga del Cosenza e la vittoria della Reggiana che si ripropone per i play off. In coda il Potenza di capuano continua a validare le promesse fatte e dopo aver imposto il pareggio al Foggia inguaia la Cavese. Cosenza Rimini 0 - 3 Foggia Pescina 2 - 0 Potenza Cavese 1 - 0 Reggiana Giulianova 1 - 0 Taranto Portogruaro 1 - 2 Verona Pescara 0 - 0 Virtus Lanciano Spal 1 - 3
 
11/04/2010  SOLOPESCARA.COM

HELLAS VERONA-PESCARA 0-0: CRONACA E TABELLINO

Tabellino 30^ giornata del campionato di 1^ Divisione girone B 11 aprile 2010 ore 15:00 Stadio Bentegodi di Verona Hellas Verona - Pescara 0-0 Hellas Verona: Rafael, Cangi, Pugliese, Esposito, Ceccarelli, Comazzi, Pensalfini, Garzon, Colombo (9'st Selva), Berrettoni (26'st Farias Da Silva), Di Gennaro. A disposizione: Ingrassia, Anselmi, Campagna, Russo, Ciotola. All. Remondina Pescara: Pinna, Zanon, Petterini, Coletti, Mengoni, Sembroni, Bonanni (30'st Gessa), Soddimo (38'st Zappacosta), Sansovini (23'st Zizzari), Dettori, Ganci. A disposizione: Bartoletti, Medda, Romito, Vitale. All. Di Francesco Ammoniti: Comazzi, Berrettoni, Petterini Arbitro: Palazzino di Ciampino; assistenti Ranghetti e Paganessi Angoli: Ve 7 Pe 10 recupero: 1' pt - 4' st Note: clima 'caldo' allo stadio Bentegodi dove sono presenti 2.630 tifosi biancazzurri in curva ospiti e oltre 300 in tribuna. Presenti 18.337 spettatori ammoniti Comazzi, Berrettoni, Petterini Note: Presenti 18.337 spettatori. Al bentegodi 2.630 tifosi biancazzurri in curva ospiti e oltre 300 in tribuna., Spettacolo sugli spalti. Cronaca Primo tempo Inizio scoppiettante del pescara che già nei primi 5 minuti di gioco batte due calci d'angolo. 7' pt Corner insidioso battuto da Bonanni messo in angolo nuovamente da un difensore veronese. 9' pt Pescara insidioso sull'asse Petterini-Ganci con il tiro d quest'ultimo al volo fermato dal portiere di casa. 11' pt Bonanni su calcio di punizione batte a rete ma la palla è deviata in calcio d'angolo. Nessuna emozione dal corner. Pescara in campo con grandissima personalità 20' pt Ammonito Comazzi 25' pt Esperimento finito per Di Francesco: Bonanni torna a sinistra con conseguente spostamento di Soddimo a destra 27' pt Berrettoni beffa Mengoni e tenta il tiro dal limite ma la sfera esce di poco alto sulla porta di Pinna 38' pt Funziona male la tecnica del fuorigioco in casa biancazzurra. Di Gennaro si trova solo davanti a Pinna che è fenomenale a uscire in scivolata sui suoi piedi al limite dell'area spazzando la sfera 43' pt Scaligeri pericolosi in area biancazzurra su una mischia furibonda nata da un calcio di punizione: al tiro ravvicinato arriva Cangi, ma Pinna è super 44' pt Berrettoni davanti a Pinna si fa respingere una conclusione a pallonetto e poi si fa ammonire dall'arbitro per proteste. Pinna fantastico 45' pt Finisce il primo tempo senza recupero. Punteggio 0-0. Ottimo Pescara che è venuto a Verona per fare la partita Secondo Tempo inizio tutto gialloblu' con Pescara in difficoltà sulle prime battute 6' st Colpo di testa di Soddimo su punizione di Bonanni, ma la palla è alta 8' st Berrettoni in contropiede prova a scuotere i suoi con una conclusione da fuori che finisce di poco lontano dal palo destro di Pinna. 9' st Cambio nel Verona: fuori Colombo, dentro Selva 13' st Soddimo al volo in area di rigore veronese, raccoglie un corner di Bonanni ma la palla sfiora l'incrocio dei pali. 13' st Calcio d'angolo per il Pescara dopo un'azione personale di Bonanni che si porta sul corner. Calcia, la palla viene rinviata da un difensore che restituisce la palla a Soddimo. La sua conclusione termina alta sopra la traversa 17' st Bonanni, dopo Cosenza, prova a beffare da fuori area il portiere avversario. Tiro deviato in calcio d'angolo. Dal corner nulla di fatto 21' st Verona guadagna due corner consecutivi 23' st Sostituzione per il Pescara esce Sansovini entra Zizzari 26' st Sostituzione nel Verona: esce Berrettoni ed entra Farias Da Silva 28' st Farias Da Silva ci prova al volo dal limite dell'area biancazzurra, ma Pinna blocca a terra 30' st Di Francesco manda fuori Bonanni e inserisce Gessa 32' st Di Gennaro perde il tempo e sciupa un'ottima occasione dalla sinistra dell'area piccola 34' st Gessa serve dalla destra Zizzari che di testa manda la palla alta sulla traversa 38' st Ultimo cambio nel Pescara: fuori Soddimo per Zappacosta. 40' st Selva di Testa svetta su tutti e gira alto di testa 41' st Entra Ciotola al posto di Di Gennaro 41' st Gessa dai 30 metri scarica un destro che di poco finisce sopra la traversa con Rafael in volo 41' st Gessa costringe Rafael a deviare un cross pericoloso dalla destra. 43' st batte Dettori dell'angolo e nella mischia Zizzari in caduta devia a rete. Gol annullato dal direttore di gara per fallo su Comazzi. La gara termina dopo 4 minuti di recupero.
 
10/04/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU HELLAS VERONA-PESCARA

l'avversario Verona Gloriosa e blasonata società scudettata nella stagione sportiva 1984/85 con Osvaldo Bagnoli alla guida ed il miracolo dei vari Di Gennaro, Fanna e Galderisi su tutti. Gli scaligeri ora attendono la risalita nel calcio che conta, in panchina Gian Marco Remondina autore del miracolo Sassuolo e transitato per Piacenza prima di approdare in Veneto per questo importante progetto. La storia recente La stagione 2008/09 nasce in polemica, con una parte della tifoseria ad astenersi dalla sottoscrizione degli abbonamenti. Previdi e Prisciantelli allestiscono una squadra imbottita di giovani, guidati in panchina da Gian Marco Remondina. Corrent e compagni ottengono 23 punti nel girone d'andata, collocandosi a ridosso della zona play-off. Il 21 dicembre 2008, il giorno dopo la firma di una lettera d'intenti con Giovanni Martinelli, Pietro Arvedi viene coinvolto in un grave incidente stradale. La trattativa per la cessione del club, traghettata dall'amministratore di sostegno Rimini, si chiude il 30 gennaio 2009: l'imprenditore di Castelnuovo del Garda diventa il nuovo Presidente dell'Hellas Verona. La stagione 2008-09 termina con il Verona al 7imo posto della classifica del neo nato campionato di Prima divisione Lega Pro con 48 punti. Il presidente Giovanni Martinelli decide pero' che il Verona necessita di palcoscenici migliori e nell'estate del 2009 fornisce le risorse per la costruzione di una squadra che dovrà puntare direttamente alla serie B. Secondo le fonti piu' accreditate sarebbero circa 12 milioni di euro quelli impegnati per l'impresa gialloblu'. L'uomo chiamato a sostituire Antonio Terracciano nel maggio 2009 e a costruire la «corazzata Verona» per vincere il campionato 2009-10 è stato il direttore sportivo veronese, classe 1965, Nereo Bonato (ex calciatore delle giovanili gialloblu'). Bonato ha allestito una squadra di indubbio valore e con giocatori di categoria superiore con nomi del calibro di Francesco Di Gennaro e Dalla Bona. Il primo un ariete d’attacco ricercatissimo anche in serie A e che ha portato il Gallipoli in B prima di passare a gennaio tra le fila dell’Hellas. Samuele Dalla Bona centrocampista ex giovane promessa dell’Atalanta, passato poi al Milan ed al Napoli con un passato in Premier League al Chelsea, per non parlare di Corrado Colombo prima punta ex Bari e Sampdoria oppure del nazionale di San Marino Andy Selva ex Sassuolo (5 reti finora e poi un lungo infortunio) e del francese Julien Rantier (5 gol) ex Piacenza laterale d’attacco come l’ex Pisa, Avellino e Giugliano Ciotola. In rampa di lancio anche l’argentino Farias decisivo nel posticipo con il Giulianova, senza dimenticare l’ex primavera della Lazio transitato per Napoli e Bassano Emanuele Berrettoni. A centrocampo anche l’esperienza dell’ex Chievo ed Avellino Garzon, di Giuseppe Russo e Gennaro Esposito dal Gallipoli, Pensalfini dal Sassuolo. La difesa ha il punto cardine in Ceccarelli autentico bomber e già autore di ben sei reti, poi l’esperienza di Comazzi dall’Ancona e di Anselmi dal Sassuolo in porta c’è il brasiliano Rafael. Una squadra quindi costruita già in estate con il chiaro intento della B. La Classifica 50 punti per i gialloblu frutto di 12 vittorie, 14 pareggi e tre sconfitte con un cammino in trasferta da primato. Le distrazioni da capolista Il verona di Remondina è reduce dalla terza sconfitta stagionale giunta a Marcianise. Dentro l’uovo di Pasqua l’Hellas ha trovato la più amara delle sorprese e contro il Real Marcianise, squadra impegnata nella corsa per evitare i playout, si è arreso a un gol di Poziello, al 10’ del primo tempo. Quello che piu' preoccupa di piu' i gialloblu' sono i risultati complessivi che parlano di 5 punti nelle ultime 5 gare. Le dirette inseguitrici sempre nelle ultime 5 gare hanno totalizzato 11 (Portogruaro) e 10 punti (Pescara). Il Verona campione d'inverno ha iniziato un girone di ritorno in modo non ottimale forse sottovalutando gli avversari e lasciandosi distrarre da tante voci sulla prossima stagione. Le voci di cui si parla sono quelle riportate dai tanti quotidiani locali e nazionali che riguardano guida tecnica e calciatori. La Gazzetta dello Sport del 27 marzo scorso aveva annunciato che il club gialloblu' aveva già contattato Guidolin per la prossima stagione di serie B. Notizia rilanciata pochi giorni fa da "Tuttosport", secondo cui, il Verona, in caso di promozione in serie B, vorrebbe ricreare l´accoppiata vincente formata da Foschi e Guidolin, che insieme hanno contribuito al successo del Palermo nella stagione 2003/04, da quel momento promosso in serie A e assestatosi stabilmente nelle parti medio-alte della classifica della massima serie. La sconfitta di Marcianise Gian Marco Remondina ha puntato sul 4-3-3, lasciando fuori, per la prima volta nella stagione, Emanuele Berrettoni. Una gara difficile con uno svantaggio iniziale a cui la squadra non ha saputo reagire. Qui Pescara Un mese fa sembrava quasi impossibile. Con il Verona a + 8 e il Pescara che migliorava sì, ma a piccoli passi, il secondo posto pareva diventato l’obiettivo numero uno, certamente quello più perseguibile. E invece le ultime tre settimane hanno cambiato tutto: la convinzione, le prospettive, ma soprattutto l’inerzia del campionato. I biancazzurri di Eusebio Di Francesco hanno quasi azzerato il distacco. Procedono di pari passo al Portogruaro, insidiano la capolista a due sole lunghezze, e adesso si presentano allo scontro diretto del Bentegodi con l’entusiasmo e la convinzione di chi ha quasi coronato un inseguimento e ha dalla propria entusiasmo, convinzione e ancora molta birra nelle gambe. La crescita Quello dei biancazzurri è stato un miglioramento lento ma costante. Dapprima Di Francesco ha lavorato sull’organizzazione, soprattutto difensiva e (in collaborazione con il preparatore atletico Giammartino) ha ritoccato la condizione atletica della squadra. Poi ha provato a dare maggior brillantezza a una manovra offensiva che stentava a decollare. In seguito, un po’ alla volta, dopo aver restituito certezze al collettivo, ha iniziato un lavoro certosino di recupero di quelle individualità che si erano perse strada facendo. Prima è tornato Dettori in un ruolo inedito, poi si sono riproposti da protagonisti Ganci e Bonanni, infine si è sbloccato anche Sansovini. Il tecnico ha saputo a volte anche rischiare, mandando in campo qualche giovane e preferendolo a giocatori con una lunga storia alle spalle. Il risultato è che tutti, quando sono stati chiamati in causa, si sono fatti trovare pronti e che i pezzi da 90 hanno avuto il tempo di ritrovarsi. Le prospettive Il Pescara può presentarsi domenica a Verona con la consapevolezza di avere finalmente tutte le armi pronte per sferrare l’attacco decisivo al campionato. Anche un pari lascerebbe intatte le chances dei biancazzurri (anche se il Verona ha un calendario migliore) ma questo è il momento giusto per provare a se stessi e agli altri di essere davvero pronti per cambiare la storia. Certo, ci saranno di fronte 20.000 spettatori. Certo, ci sarà davanti una squadra che continua ad avere la miglior difesa del campionato. Ma il diagramma delle ultime settimane parla di un Pescara in chiara ascesa e di un Verona che fatica e inciampa. E che senza qualche clamorosa svista arbitrale (vedi gara col Giulianova) il primato probabilmente lo avrebbe già perso. Il tutto senza dimenticare il Portogruaro, che zitto zitto è ancora lì, e all’ultima giornata andrà a giocarsi al Bentegodi uno scontro che può essere davvero ”vita o morte”. Il campionato resta molto equilibrato, ma oggi la squadra di Di Francesco ha la forza per far pendere gli episodi dalla propria parte. E se davvero Sansovini ha rotto il ghiaccio e messo fine alla sua guerra con il gol, allora davvero si può guardare al futuro con ottimismo. In poche settimane è cambiato molto. Forse tutto. E l’impressione è che non sia ancora finita. Le parole dei mister pre gara Remondina Gian Marco Remondina sa che il Verona si gioca tanto e che lui si gioca praticamente tutto. «Nessun problema - ha detto - l'ho messo in preventivo quando ho deciso di allenare l'Hellas. Questa è una piazza importante, ogni giorno finisci sotto esame». È arrivato il momento della scossa, una partita da non sbagliare. «Si tratta di una gara importante, bisogna ritrovare il Verona migliore - ammette il tecnico gialloblù - anche noi sentiamo la pressione, mi sembra normale ma voglio rivedere quello spirito che ci ha permesso di arrivare in vetta alla classifica. Dobbiamo dare delle risposte anche ai nostri tifosi. È giusto che manifestino il loro disappunto quando diamo vita a prestazioni come quella di Marcianise. Adesso dobbiamo cambiare rotta». Di Francesco «Sicuramente è la partita più importante. Per me e per la squadra. E ci arriviamo esattamente come avevo sperato. Volevo recuperare un po’ di punti e far sentire loro il fiato sul collo. E’ andata esattamente così. E adesso ce la giochiamo...» «Come arriviamo al big match di domenica? Noi benissimo. Abbiamo recuperato sei punti su di loro, mentre il Verona è reduce dalla prima sconfitta esterna. Sta vivendo un momento non brillantissimo, ma per qualità dei giocatori è sicuramente la miglior squadra del campionato. Insieme a noi». «Il Verona ha fatto qualcosa di meglio al mercato di gennaio, ma noi strada facendo abbiamo recuperato giocatori importanti. Siamo diventati più squadra, più gruppo. Chi entra ora fa sempre la sua parte e questo vuol dir che il complesso funziona. Merito di tutti quei ragazzi che giocano meno, ma che lavorano tutti i giorni con la giusta mentalità. Questi sono i particolari che esaltano il lavoro della squadra. Allenare chi gioca sempre è facile. Ma gli altri sono stati bravissimi a non mollare mai. Ben vengano i problemi di abbondanza. Sono felicissimo quando mi mettono in difficoltà nelle scelte».Giocata a tavolino, la sfida di Verona sembra abbastanza facile da leggere: «Loro - continua Di Francesco - hanno basato la loro forza su una fase difensiva eccezionale. Hanno subito pochissimi gol e questo ha permesso di far fruttare al massimo le reti segnate, che non sono moltissime. Ma quando hanno subito gol, a volte hanno fatto fatica...» Arbitro Hellas Verona Pescara D. Palazzino Gennaro di Ciampino. Assistenti Ranghetti Sergio di Chiari e Paganessi Giacomo di Bergamo Convocati CASTELNUOVO DEL GARDA - Al termine della seduta di allenamento affrontata sabato mattina presso gli impianti sportivi di Castelnuovo del Garda (VR), il tecnico Gian Marco Remondina ha reso noti i nomi dei convocati per la 30a gara di campionato, in programma domenica 11 aprile. Ecco la lista completa in vista del match Hellas Verona-Pescara: PORTIERI: Ingrassia, Rafael; DIFENSORI: Anselmi, Campagna, Cangi, Ceccarelli, Comazzi, Pugliese; CENTROCAMPISTI: Dalla Bona, Esposito, Garzon, Pensalfini, Russo; ATTACCANTI: Berrettoni, Ciotola, Colombo, Di Gennaro, Farias, Selva. Questa mattina rifinitura al "Veronello" per i biancazzurri che domani affrontano al Bentegodi il Verona. Venti i convocati da mister Di Francesco: PORTIERI: Pinna, Bartoletti DIFENSORI: Mengoni, Sembroni, Romito, Capuano, Zanon, Medda, Petterini, Vitale CENTROCAMPISTI: Dettori, Zappacosta, Coletti, Bonanni, Carboni, Gessa, Soddimo ATTACCANTI: Sansovini, Ganci, Zizzari probabile formazione del Verona H.Verona (4-3-1-2) Rafael; Cangi, Ceccarelli, Comazzi, Pugliese; Garzon, Esposito, Pensalfini; Berrettoni; Colombo, Selva. (Ingrassia, Anselmi, Campagna, Russo, Ciotola, Farias, Di Gennaro). Bentegodi da Record Domani si troveranno di fronte, anche i numeri confermano che sarà il big match della giornata. Mancano ancora pochi biglietti per completare la Tribuna Superiore Ovest - quella dietro le panchine, per intenderci - la società ha deciso di mettere in vendita anche i biglietti della Est che si possono acquistare nei punti vendita del circuito Ticket One e, nel giorno della gara, all'Hellas Verona Ticket Point. Sono già stati venduti quasi quattromila biglietti in prevendita, si prevedono più di duemila tifosi in arrivo da Pescara, considerati gli abbonati e i tifosi che acquisteranno il biglietto oggi e domani potrebbero essere ventimila le persone che seguiranno la partita dalle gradinate del Bentegodi. Si va verso il nuovo record stagionale di presenze. Precedenti Tra Verona e Pescara sono 35 i precedenti complessivi tra le due formazioni. Solo due precedenti in Coppa Italia con le restanti 33 disputate divise tra 6 gare in Serie A, 27 in serie B e 1 gara (quella del girone d'andata) in Lega Pro Prima Divisione. La sfida di Domenica sarà la 36ima in totale e la diciassettesima in Veneto. La gara Verona-Pescara ha un bilancio assolutamente negativo per i biancazzurri che non hanno mai vinto in Veneto contro gli scaligeri. Precedenti e statistiche nettamente a favore degli Scaligeri che vantano 13 vittorie, 3 pareggi e nessuna sconfitta. 2006-07 SERIE B VERONA-PESCARA 2-1 2005-06 SERIE B VERONA-PESCARA 1-1 2004-05 SERIE B VERONA-PESCARA 1-1 2003-04 SERIE B VERONA-PESCARA 4-3 1998-99 SERIE B VERONA-PESCARA 4-1 1997-98 SERIE B VERONA-PESCARA 2-0 1995-96 SERIE B VERONA-PESCARA 3-0 1994-95 SERIE B VERONA-PESCARA 5-2 1993-94 SERIE B VERONA-PESCARA 3-1 1990-91 SERIE B VERONA-PESCARA 1-0 1988-89 SERIE A VERONA-PESCARA 0-0 1987-88 SERIE A VERONA-PESCARA 2-0 1981-82 SERIE B VERONA-PESCARA 2-1 1980-81 SERIE B VERONA-PESCARA 2-0 1977-78 SERIE A VERONA-PESCARA 1-0 1948-49 SERIE B VERONA-PESCARA 2-1 Diretta Radiofonica Diretta radio in streamning web su: Radio Verona all'indirizzo http://www.radioverona.it/ Radio Città Fujiko accessibile all'indirizzo http://radiocittafujiko.it/.
 
10/04/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA A VERONA: QUALITA', ENTUSIASMO' E FOLLIA

Un esodo cosi' massiccio mancava da sette anni, da quel Vis Pesaro - Pescara dell'11 maggio 2003, stagione dell'ultimo salto in cadetteria con l'allenatore Ivo Iaconi. Domani venticinque pullman, auto private e furgoncini coloreranno l'A14 in direzione Bentegodi di Verona. A seguire la squadra di Di Francesco nel capoluogo scaligero saranno in 2.500. Pescara e i suoi tifosi ci credono e affidano le speranze del sorpasso agli uomini piu' rappresentativi. Il tecnico biancazzurro era stato chiaro per puntare alla serie B non poteva prescindere dai suoi big. Quei big che a fasi alterne si erano smarriti e che questo finale di stagione sembra aver ricondotto sulla retta via. Di Francesco subentrato a Cuccureddu in corso d'opera ha faticato non poco a restituire alla squadra i suoi protagonisti e per farlo ha dovuto manovrare non poco sia a livello psicologico per ridare fiducia generale e identità al gruppo sia negli equilibri tecnici e tattici sistemando Dettori nel suo ruolo piu' congeniale, poi inventado prima un ruolo da trequartista per un terzino doc (Simone Vitale) e poi ancora trovando nelle giovanili la carta per sbloccare l'orgoglio dei senior d'attacco. Il giovane Roberto Inglese proposto al momento e al posto giusto ha saputo rinvigorire con entusiasmo (e un gol importantissimo) il futuro e le speranze del Pescara. Il messaggio era chiaro: chi non si fosse messo in riga rischiava di essere lasciato al suo destino. Il mercato invernale aveva deluso tanti e il solo Soddimo poteva non bastare ad un collettivo che aveva perso autostima e fiducia in se stesso.I big avevano mostrato eccessivi problemi di adattamento alla categoria e su tutti Bonanni e Ganci nel girone di ritorno si erano fatti notare per altro. Testate alla Zidane e falli da espulsione sotto gli occhi della terna arbitrale sono costati al Pescara punti preziosissimi in momenti decisivi. Ora come d'incanto sono tornati in cattedra e hanno fatto un solo boccone del Cosenza spingendo anche il sempre generoso Sansovini a sbloccare il fastidioso digiuno nel quale sembrava essere finito per colpa di un dispettoso scherzo della dea bendata della fortuna.Bonanni e Ganci si sono dunque in parte scrollati dal groppone le responsabilità dei fattacci contro Ternana e Portogruaro ma ora tutti i tifosi aspettano la prestazione che li riabiliti in modo definitivo in una gara la cui storia aspetta proprio loro per essere scritta nel modo migliore. In un momento particolare Beppe DE Cecco aveva detto che il Pescara era "Bonanni dipendente" fotografando in modo inteliggente e veritiero i limiti e la fragilità di una squadra che stentava a decollare sotto la spinta di Cuccureddu. Adesso le cose sono cambiate e il Pescara di Di Francesco ha dimostrato di essere un gruppo valido nel quale i big sono il valore aggiunto ma non indispensabile. A Verona servirà dunque la giusta mentalità del gruppo sul quale dovrà fare bella mostra chi è chiamato a riscattare il proprio valore e il proprio orgoglio professionale. Sansovini, Bonanni e Ganci su tutti. L'ex sampdoriano aveva cominciato svogliatamente anche contro il Cosenza fino a dieci minuti di incredibile intensità nel corso dei quali ha sfornato una traversa due assist e un gol spettacolare. Una dimostrazione di forza condita con un pizzico di follia; dopo il gol si è lanciato in un coast to coast dalla sud alla nord che gli è costato un problema muscolare. Del resto Se non sono un po' cosi' a Pescara non li vogliamo...
 
09/04/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO

Qui Pescara Ieri pomeriggio partita in famiglia al Comunale di Città Sant’Angelo. Di Francesco, incassato il forfait di Olivi, punterà su Sembroni accanto a Mengoni al centro della difesa. Due i dubbi della vigilia, entrambi a destra. Per la maglia di terzino in corsa Zanon, che ha scontato la squalifica, e Medda, autore di una buona prova contro il Cosenza. Per il ruolo di esterno alto, provati sia Gessa che Soddimo. Bonanni giocherà a sinistra con lo spostamento di Dettori al centro per rimpiazzare lo squalificato Tognozzi. Questa mattina seduta all’Adriatico prima di partire per Verona. Qui Verona Venerdì pomeriggio, presso gli impianti sportivi di Sandrà (VR), i gialloblù hanno svolto il penultimo allenamento in vista della gara col Pescara. Per gli uomini di Remondina riscaldamento tecnico, rapidità, palle inattive e partitella. Terapie per Davide Bertolucci e Julien Rantier. Domattina la rifinitura a Castelnuovo del Garda (VR).
 
07/04/2010  SOLOPESCARA.COM

NEL RECUPERO IL POTENZA PAREGGIA A FOGGIA

La sfida tra Foggia-Potenza, recupero del girone B della Prima Divisione Lega Pro, è terminata 1-1. E´ la prima gara che il Potenza ha giocato dopo la riammissione al campionato sancita dal Tribunale Nazionale di Arbitrato dello Sport del Coni. Il club lucano a fine stagione sarà comunque retrocesso in Seconda Divisione a prescindere dai risultati che otterrà sul campo. Come già promesso da Capuano il Potenza non ha fatto sconti al Foggia che si ritrova pesantemente immischiato nella bagarre play out Classifica, aggiornata dopo 29 giornate: Verona 50, Portogruaro e Pescara 48, Reggiana e Ternana 42, Cosenza 40, Rimini 39, Taranto 38, Cavese e Ravenna 37, Lanciano 36, Spal e Andria 35, Marcianise 33, Foggia 32, Pescina, Giulianova 29, Potenza 27.
 
08/04/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTI A VERONA A PRENDERCI IL PRIMATO

Cresce l’attesa in città per la trasferta di Verona che potrebbe regalarci la vetta. Il Pescara ha tutte le carte in regola per violare il Bentegodi ed avere la meglio sulla capolista che non attraversa affatto un momento felice, visti gli ultimi deludenti risultati, che hanno messo sulla graticola il tecnico Remondina e messo in ansia la tifoseria che teme fortemente la gara di domenica. Noi veniamo da un momento molto positivo e pieni di entusiasmo: se i nostri calciatori giocano come sanno, avranno certamente la meglio sui gialloblu. Naturalmente con loro ci sarà la curva Nord Marco Mazza al seguito che anche al Bentegodi sarà il dodicesimo uomo in campo: dovrebbero essere circa duemila i tifosi biancazzurri al seguito. ANDIAMO IN MASSA A VERONA A PRENDERCI IL PRIMATO
 
06/04/2010  SOLOPESCARA.COM

RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI

Ripresa degli allenamenti al Comunale di Città Sant'Angelo. Lavoro di tecnica con partitelle a campo ridotto. Si sono allenati a parte Olivi e Verratti, stop precauzionale per Tognozzi (che domenica non sarà della partita perché squalificato). Il prof. Salini ha operato con successo questa mattina alla spalla l'attaccante Roberto Inglese.
 
06/04/2010  SOLOPESCARA.COM

HELLAS VERONA-PESCARA: BIGLIETTI IN VENDITA

I tagliandi per la prossima gara di campionato sono disponibili presso i circuiti Best Union e Ticket One VERONA - Hellas Verona F.C. comunica che i biglietti per la gara di campionato in programma domenica 11 aprile (ore 15) contro il Pescara sono disponibili presso i punti vendita Best Union e Ticket One. Per la sfida in oggetto è stata disposta l'adozione delle seguenti prescrizioni: - vendita di un solo tagliando per ciascun spettatore ospite, esclusivamente presso le rivendite individuate d'intesa tra la Questura di Pescara e la società sportiva e gestita sotto la diretta responsabilità della medesima società che dovrà garantire il riscontro dei documenti d'identità degli acquirenti e fornire l'elenco degli stessi; - vendita dei biglietti, il giorno della gara, esclusivamente alle persone residenti nella regione Veneto, nonchè nelle province di Mantova, Trento, Bolzano e Brescia; - incedibilità dei tagliandi di accesso.
 
05/04/2010  SOLOPESCARA.COM

CAPUANO: NON FAREMO SCONTI A NESSUNO

Il club lucano disputerà regolarmente le sette partite che restano da giocare fino al termine del torneo, recuperando anche la gara di Foggia (per la quale era stata assegnata la vittoria a tavolino ai rossoneri pugliesi con il risultato di 3-0). Si tratta di una situazione francamente anomala. Il Potenza è già di fatto retrocesso e ci si domanda con quale spirito affronterà le partite ancora in tabellone. La risposta viene dal vulcanico allenatore lucano, Eziolino Capuano. In una nota ufficiale che appare sul sito web della società, il tecnico chiarisce che la sua squadra non farà sconti a nessuno: “Dal punto di vista sportivo invece voglio chiarire un concetto e cioè che se non mi salvo sul campo, ho fallito. Questo l'ho spiegato bene ai calciatori dai quali mi aspetto professionalità e impegno enormi ora”. Agli avversari manda un segnale preciso e bellicoso: “Lo sappiano tutti, anche coloro che la scorsa settimana dai giornali sportivi a carattere nazionale si dicevano sereni perchè l'esclusione del Potenza non gli aveva portato nessun vantaggio in quanto avrebbero vinto senza problemi contro di noi. Mi riferisco a Reggiana e Portoguraro. Li aspettiamo. Se poi ci batteranno realmente sul campo gli stringerò le mani facendo i miei complimenti".
 
06/04/2010  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS

Finalmente è arrivata, 11 Aprile, la trasferta più importante dell'anno, l'appuntameto è allo stadio Bentegodi di Verona, ora più che mai dobbiamo crederci, andiamoci a prendere il primo posto andiamoci a RIPRENDERE LA SERIE B !!! I PESCARA RANGERS ORGANIZZANO UNA CAROVANA DI PULLMAN, PER LE PRENOTAZIONI PASSARE NELLA SEDE DI VIA PEPE ENTRO E NON OLTRE GIOVEDI' POMERIGGIO...!!! VERONA CHIAMA ... PESCARA RISPONDE ... CARICAAAA !!! PER I NOSTRI COLORI, PER LA NOSTRA CITTA', PER LA NOSTRA MAGLIA... SENZA SE E SENZA MA TUTTI A VERONA !!! TUTTI A VERONA !!! TUTTI A VERONA !!!
 
05/04/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA FATALE PER TOSCANO

E’ giunta al capolinea la storia di Mimmo Toscano sulla panchina rossoblù, dalla partita contro il Lanciano il tecnico più vincente della storia del dei lupi era stato messo in discussione, la vittorie di Foggia il pari di Marcianise e l’intervento di Mirabelli e Chianello dopo la sconftta di Potenza avevano allungato i tempi, ma dopo la sconfitta di Pescara il Presidente Carnevale, che alcune settimane fà ha rilevato il 53% delle azioni pacchetto di maggioranza nelle mani dell’ex AD Pino Chianello, ha deciso di esonerare il tecnico reggino. Il tecnico conferma: "Mi ha telefonato il presidente". E martedì mattina terrà una conferenza stampa. Il diggì, in disaccordo con la società, è pronto a dare le dimissioni. Per il nuovo allenatore (Glerean) si attende la comunicazione ufficiale Ma quali dimissioni! Il Cosenza mi ha esonerato". Domenico Toscano (39) commenta così la fine del suo ciclo sulla panchina del Cosenza calcio. I telefoni dirigenziali sono spenti e allora è toccato proprio al tecnico confermare una notizia trapelata proprio nella tarda serata di ieri. La comunicazione al tecnico di Cardeto è arrivata dal presidente Carnevale che ha contattato telefonicamente Toscano per dargli il benservito. Il patron insieme e il nuovo generale manager, Luca Pagliuso, hanno già scelto il sostituto: Ezio Glerean (54). Quest'ultimo dovrebbe essere presentato martedì pomeriggio alla ripresa degli allenamenti. Manca l'ufficialità da parte della società.
 
04/04/2010  SOLOPESCARA.COM

VIDEO: IL SERVIZIO DI TV6 SU PESCARA-COSENZA

Il servizio di TV6 su Pescara-Cosenza (3-1) di sabato 3 aprile 2010.
 
04/04/2010  SOLOPESCARA.COM

VIDEO: INTERVISTE POST GARA

Interviste post Pescara - Cosenza 3-1. Parlano il presidente Peppe De Cecco, l'allenatore Eusebio Di Francesco e i calciatori Ganci, Sansovini e BonannI
 
03/04/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-COSENZA 3-1: CRONACA E TABELLINO

Il Pescara, reduce dal successo di Taranto che l’ha riportato al secondo posto, riceve il Cosenza in un contesto di categoria superiore per organico e blasone ma grazie anche alla spledida cornice di pubblico che supera i 10mila spettatori. Per Di Francesco il difficile compito di preparare il terreno alla sfida-verità di domenica prossima al Bentegodi. Il tecnico pescarese privo, tra squalifiche e infortuni, di Zanon, Olivi, Inglese e Verratti ritrova Medda e Sembroni in difesa e l'attaccante Ganci in campo dal primo minuto. Anche Toscano gioca una delle ultime cartucce per agganciare il quinto posto e il treno plau off portando l'intera rosa a disposizione compreso infortunati e squalificati. Il tecnico rossoblu' non cambia modulo e si affida al suo 3-4-3, nonostante le pesanti assenze degli ex Maggiolini e Fanucci e di Ungaro e Porchia con l’ex azzurro Fiore a mezzo servizio in panchina. Le speranze dei silani si concentrano quindi su Raffaele Biancolino (bomber napoletano arrivato in doppia cifra e sempre temibile per forza fisica e fiuto del gol) e dagli esterni d’attacco Danti e Virga, che all’andata furono protagonisti al San Vito della prima sconfitta stagionale del Delfino. Arbitro Enrico Zanichelli di Genova; assistenti Massimiliano Romei di Firenze e Alessio Pedrini di Prato. La gara inizia con il Pescara che attacca da destra a sinistra (curva Nord) Maglia rossoblu' per gli ospiti e casacca biancazzura per il Pescara Cronaca Primo Tempo 12' pt Sansovini vine anticipato da Di Bari in Fallo laterale. 13' pt Di Bari anticipa Medda in calcio d'angolo 17' pt Sansovini, servito da Tognozzi, arriva sotto rete stretto tra Musca e Scognamiglio con Gabrieli che chiude ogni possibilità. 18' pt Botta da 30 metri di Medda con Gabrieli che si salva con i piedi. 25' Danti in percussione supera due avversari (Sembroni e Mengoni) ma di fronte a Pinna spara alto sulla traversa. 30' Giallo per Luca Chianello per fallo su Bonanni. 37' Tognozzi ammonito per fallo da tergo su De Rose 40' Ci prova Dettori ma la sua conclusione è fuori a lato. 41' ammonito Virga per fallo su Petterini Secondo Tempo Squadre in campo senza sostituzioni 6' st ammonito Bernardi per fallo su Petterini 8' st Bonanni mette ancora in difficoltà il diretto avversario Chianello ma la sua conclusione non ha fortuna. 11' st Scognamiglio di testa manda la palla fuori di poco sugli sviluppi di un'azione offensiva di Virga. 13' st Cosenza pericoloso con Biancolino e Virga viene fermato dal fuorigioco 15' st Tognozzi lascia il posto all'ex sampdoriano Soddimo. 17' st Bernardi, ben servito da Virga, fa la barba alla traversa di Pinna. 18' st Bonanni spara la palla alta sulla traversa. Bonanni passa sulla fascia sinistra, Dettori al centro 20' st Batte Bonnani che manda in rete con Gabrieli che spizzica in extremis in angolo. 21' st Calcio di rigore per il Pescara con rosso per Chianello alla seconda ammonizione per fallo su Sansovini. 22' st Ganci sul dischetto porta in vantaggio il Pescara! 28' st Sansovini, servito dalla destra da Soddimo, spara a rete con deviazione in angolo di un difensore avversario. 29' st Sembroni di testa sfiora il raddoppio. 32' st Toscano gioca il tutto per tutto: fuori Virga per l'ingresso dell'ex azzurro Stefano Fiore. 33' st secondo Gol del Pescara. Marco sansovini, servito da Bonanni, sigla il raddoppio. 34' st Bonanni da 35 metri sigla un eurogol di prima intenzione da cineteca. 35'st Doppia sostituzione nel Pescara: dentro Zizzari e Gessa, fuori Sansovini e Bonanni. Bonanni esce con 10mila spettatori ad applaudirlo. 40'st Sostituzione nel Cosenza: dentro De Pascalis, fuori Roselli 42'st Il Cosenza accorcia con Biancolino in mischia successiva a un corner I primi dieci minuti della gara servono solo a prendere le misure ad entrambe le formazioni. Solo al 12' i biancazzurri iniziano a svegliarsi e a farsi vedere dalle parti di Gabieli. Come già accaduto nel corso della stagione Sansovini macina gioco e occasioni senza pero' raccogliere il frutto meritato. Sul campo pero' ci sono anche gli avversari e quando Danti al 25imo si trova difronte a Pinna l'Adriatico trema. Il Pescara reagisce immediatamente e va in crescendo dando sempre l'impressione di dirigere la gara. Per converso gli ospiti cercano di arginare con ogni mezzo le iniziative avversarie a centrocampo senza troppi complimenti. Il primo tempo termina dopo due minuti di recupero tra mille interruzioni del direttore di gara. La ripresa si apre con il Cosenza che costringe ancora il direttore di gara a interrompere continuamente il gioco per continui falli tecnici sulla trequarti difensiva. Ospiti sempre pericolosi che attorno al decimo minuto inanellano una serie i buone occasioni che mettono in difficoltà la retroguardia biancazzurra. Di Francesco corre ai ripari e inserisce Soddimo al posto di Tognozzi. Pescara a trazione anteriore con quantità e qualità inizia a spingere fino a costringere Chianello a commettere il secondo fallo su Sansovini in area di rigore. Dal dischetto va Ganci che trafigge Gabrieli e porta il Pescara in vantaggio. Il Cosenza in dieci fa quello che puo' ma lo svantaggio condiziona le prestazioni e il gioco dei rossoblu' che non riescono piu' a produrre nulla di buono. Il resto della gara è solo cronaca biancazzurra che realizza il raddoppio con Sansovini e arriva al tris con un eurogol di Bonanni. La rete di Biancolino allo scadere non riaccende le speranza ospiti. Il Pescara restituisce una cocente sconfitta al Cosenza che all'andata aveva piegato i biancazzurri per 2 a 1. In classifica Pescara a quota 48 ancora in coppia con il Portogruaro vincente in casa sulla Spal. Verona beffato a Marcianise conserva la vetta ma si ferma a quota 50. Tabellino 29ima giornata Campionato Prima Divisione Girone B Sabato 3 aprile 2010 ore 15:00 Stadio Adriatico di Pescara PESCARA - COSENZA 3-1 (0-0) Pescara (4-4-2): Pinna, Medda, Petterini, Coletti, Mengoni, Sembroni, Bonanni (35' st Gessa), Tognozzi (15'st Soddimo), Sansovini (35' st Zizzari), Dettori, Ganci. In panchina: Bartoletti, Capuano, Vitale, Zappacosta, Gessa, Soddimo, Zizzari. All. E. Di Francesco Cosenza (3-4-3): Gabrieli, Musca, Chianello, Di Bari, De Rose, Scognamiglio, Bernardi, Roselli, Biancolino, Danti ( 42'st Scotto), Virga (32'st Fiore). In panchina: Ameltonis, Ungaro, Marsili, Fiore, Olivieri, De Pascalis, Scotto. All. D. Toscano Arbitro: Enrico Zanichelli di Genova; assistenti Massimiliano Romei di Firenze e Alessio Pedrini di Prato Reti: 22' st, Ganci, 33' Sansovini, 34' st Bonanni, 43' st Biancolino Ammoniti: 30' pt Chianello, 37' Tognozzi, 41' pt Virga, 6' st Bernardi Espulsi: Chianello Angoli: Pes 7 - Cos 2 Recupero: 2' pt - 5' st Note: Giornata di sole, circa 100 sostenitori ospiti.
 
02/04/2010  SOLOPESCARA.COM

BATTIAMO IL COSENZA, POI PENSEREMO AL VERONA

Sono tanti i motivi per i quali vale la pena battere il Cosenza. Primo fra tutti è quello di consolidare il secondo posto, sperando magari in un passo falso del Verona a Marcianise che ci permetterebbe di arrivare allo scontro diretto in condizioni psicologiche decisamente migliori dei veneti. Per ora però è meglio lasciar perdere il discorso Verona perché avremo una settimana di tempo per pensarci: ora tutti gli sforzi devono essere concentrati alla vittoria contro i silani che come detto, oltre a rinsaldare il secondo posto, traccerebbe un piccolo solco con la sesta in classifica (il Cosenza appunto) e ci permetterebbe di avere la quasi certezza di disputare i play off. Si prevede una buona cornice di pubblico. Prendiamoci i tre punti contro i calabresi, poi penseremo all’11 aprile…..
 
02/04/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-COSENZA

L'avversario Cosenza Nelle ultime settimane il Cosenza ha vissuto una piccola rivoluzione societaria vedendo l'arrivo del nuovo Patron Giuseppe Carnevale e del nuovo general Manager Luca Pagliuso figlio dell'ex patron rossoblu' ai tempi della B. Tra i piani societari, oltre a importanti novità nel settore tecnico e alla realizzazione di importanti strutture sportive, non si nasconde l'obiettivo primario della serie B da raggiungere in questo campionato. I rossoblu' sono anche in corsa per la Coppa Italia di Lega Pro e il prossimo 14 aprile incontreranno il Lumezzane per la finale di andata del trofeo nazionale. Il Cosenza è guidato da Domenico Toscano un ex calciatore che si è guadagnato i "gradi" e il rispetto come tecnico grazie a ben due promozioni in altrettante stagioni (senza playoff) con il Cosenza. Dalla serie D alla Lega Pro, è riuscito a ridare dignità ad una squadra e ad una città che ha vissuto l'agonia della D per 5 lunghi anni. Toscano ha dimostrato di avere stoffa e di saper gestire un gruppo ed un ambiente caldo ed appassionato. In questo quadro va quindi vista la scelta per il tecnico reggino, per la trasferta di Pescara, di convocare tutti i giocatori anche infortunati e squalificati. L'intenzione è chiaramente quella di creare un gruppo solido e coeso in grado di superare le singole vicissitudini responsabilizzando l'intera rosa. Per il tecnico rossoblu' la lista dei convocati è di ben 23 elementi molti dei quali pero' inutilizzabili. I nomi sono quelli di Ameltonis, Gabrieli, Amico, Chianello, Di Bari, Fanucci, Musca, Porchia, Scognamiglio, Ungaro, Bernardi, De Pascalis, De Rose, Fiore, Giardina, La Canna, Marsili, Roselli, Virga, Biancolino, Danti, Olivieri e Scotto. Tra questi Porchia, Fanucci e La Canna sono appiedati dal Giudice Sportivo. Fiore e Ungaro sono infortunati. Probabile formazione Gabrieli in porta con difesa a tre composta da Musca, Di Bari e Scognamiglio. Centrocampo a quattro con Bernardi, De Rose, Roselli e CHianello con tridente d'attacco formato da Biancolino, Virga e Danti. Per Scotto probabile impiego in corso di gara. Qui Pescara Pescara. Dopo l’ultima sosta del campionato il Pescara riparte dalla partita casalinga contro il Cosenza, per proseguire la scia di risultati positivi inaugurata contro il Ravenna. Mister Di Francesco, si aspetta dai suoi un'altra prova convincente, obiettivo primario è quello di consolidare la seconda posizione per poi, prepararsi al big- match del Bentegodi contro il Verona. Contro ci saranno i silani, vogliosi di ritornare in città con un risultato positivo e di riscattare il bruciante pareggio interno conseguito due domeniche fa contro la Cavese e regalare ai propri sostenitori una gioia sul campo di un'accesa rivale. Questi i convocati per Pescara-Cosenza: Portieri: Pinna, Bartoletti Difensori: Mengoni, Petterini, Vitale, Capuano, Medda, Sembroni Centrocampisti: Bonanni, Tognozzi, Soddimo, Dettori, Gessa, Coletti, Carboni, Zappacosta Attaccanti: Ganci, Sansovini, Zizzari Probabile Formazione Pinna tra i pali. Capitan Olivi contro il Cosenza non ce la fa, tocca a Sembroni domani pomeriggio la maglia da titolare al centro della difesa accanto a Mengoni. A destra scontata la presenza dal 1’ di Medda. Di Francesco punta sul tandem d’attacco Ganci-Sansovini. Esterni alti Bonanni e Dettori, il ristabilito Gessa e Soddimo partono dalla panchina. Hanno recuperato Zappacosta e Romito, che dovrebbero essere dei diciotto. Arbitro La gara Pescara - Cosenza (inizio alle 15) sarà diretta dal Sig. Zanichelli Enrico di Genova. Assistenti saranno il Sig. Romei Massimiliano di Firenze e il Sig. Pedrini Alessio di Prato. Biglietti Alle 19 di ieri è stata superata la quota di 1.400 biglietti venduti per la gara di sabato contro il Cosenza. Ricordiamo che i tagliandi d'ingresso possono essere acquistati presso un qualsiasi rivenditore sul territorio nazionale Booking Show (guarda l'elenco su www.bookingshow.com) fino all'inizio della gara. Si consiglia, tuttavia, di acquistare il titolo d'accesso con congruo anticipo per evitareinutili code. Biglietti Ospiti La società raccomanda a tutti i supporter rossoblù di premunirsi rigorosamente in anticipo di biglietto perché, per nessun motivo, sarà poi possibile accedere alla zona riservata dello stadio pescarese senza il tagliando d’ingresso nominativo, accompagnato da un valido documento di riconoscimento. Precedenti 49 precedenti in totale tra le due formazioni 24 in serie B e 25 in terza serie Il primo incontro assoluto, in campionato, risale al 2 febbraio 1947 quando Cosenza e Pescara uscirono dal campo a reti inviolate. Nel giorne di ritorno dello stesso anno (1947) il 22 giugno Pescara-Cosenza fini' 1 a 1. L'ultimo incontro tra le due formazioni in serie B risale al 28 gennaio 2001 e anche allora la gara fini' 0 a 0. Il bilancio totale tra le due formazioni parla di 21 pareggi con 15 vittorie e 13 sconfitte per il Pescara. 24 i precedenti tra Pescara e Cosenza in terra d'Abruzzo Il Cosenza a Pescara non ha mai vinto. Il Pescara ha 12 vittorie e 12 pareggi tra cui in pesante 6 a 0 inflitto ai rossoblu' nel 1973. Pronostici Il Pescara è nettamente favorito dai bookmakers, ma occhio al Cosenza, che vuole il colpaccio. Puntare al 2 sarebbe forse azzardato, visto anche il 5.75 della vittoria calabrese, ma il 2.80 della X può essere una giocata interessante.
 
02/04/2010  SOLOPESCARA.COM

VERONA-PESCARA: LE DISPOSIZIONI DEL CASMS

Verona-Pescara Vendita di un solo biglietto per spettatore ospite, nel giorno della gara acquisto ai soli residenti in Veneto ed incedibilità del tagliando Nella mattinata di giovedì il Casms (Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive) ha esaminato gli incontri con indice di rischio individuati dall'Osservatorio. Tra le gare indicate anche Hellas Verona-Pescara, in programma domenica 11 aprile allo stadio "Bentegodi". Il Comitato ha determinato la vendita di un solo biglietto per ciascun spettatore ospite, la vendita nel giorno della gara ai soli residenti nella regione Veneto e l'incedibilità del tagliando. Potenza-Reggiana La Lega ha comunicato che Potenza - Reggiana, valida per la ventinovesima giornata del campionato di 1^ DIVISIONE GIRONE B 2009/2010, sarà recuperata Mercoledì 14 aprire 2010 alle ore 15,00.
 
01/04/2010  SOLOPESCARA.COM

IL POTENZA TORNA A GIOCARE

TNAS: Potenza Sport Srl calcio retrocesso ma gioca fino al termine del campionato Il Collegio arbitrale del Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport, composto dal Prof. Avv. Massimo Zaccheo (Presidente), dal Prof. Avv. Tommaso Edoardo Frosini e dal Prof. Avv. Maurizio Benincasa (Arbitri), in merito alla controversia Potenza Sport Srl/Federazione Italiana Giuoco Calcio, ha accolto in parte l’istanza d’arbitrato e per l’effetto ha così disposto: in parziale riforma dell’impugnata decisione della Corte di Giustizia Federale della Federazione Italiana Giuoco Calcio, retrocede Potenza Sport Srl all’ultimo posto in classifica del Campionato Lega Pro di Prima Divisione a.s. 2009 / 2010 a norma dell’art. 18, lett. h) del Codice di Giustizia Sportiva. Se l´obiettivo dell´avvocato Edoardo Chiacchio (a capo di un pool di avvocati) e del Potenza Calcio era quello di limitare i danni, bè la missione è stata portata a termine con successo. Dopo cinque ore di dibattimento, il Tnas ha deciso: annullata la radiazione, il Potenza è stato riammesso al campionato di Prima Divisione anche se retrocesso all´ultimo posto. Questo permetterà ai lucani di portare a termine regolarmente la stagione, anche se la Prima Divisione non potrà più essere salvata. Ma dal prossimo campionato, i lucani ripartiranno dalla Seconda Divisione e non dalla Prima Categoria. La sentenza, tra l´altro, restituisce regolarità al Girone B della Prima Divisione che rischiava seriamente di essere falsato. Alla luce di questa decisione, le gare Foggia-Potenza e Potenza-Reggiana si dovranno giocare regolarmente. Ricordiamo che al termine del processo-bis per il caso di presunto illecito sportivo in una partita tra le due squadre della stagione 2007-2008, la Corte di Giustizia della Figc aveva escluso il Potenza dalla Prima Divisione infliggendo sei punti di penalizzazione alla Salernitana, che adesso milita in serie B. La decisione del Tnas è stata accolta con grande entusiasmo da un centinaio di tifosi del Potenza che ha atteso la decisione dinanzi alla Curva Sud dello stadio Olimpico, famosa roccaforte dei tifosi della Roma. Nell´attesa, esposto anche uno striscione con la scritta "Vergogna" oltre a tanti cori negativi che avevano come bersaglio la Procura Federale.
 
31/03/2010  SOLOPESCARA.COM

PARLANO DI FRANCESCO E PETTERINI

Di Francesco «sono contento della condizione. Ma la formazione la farò solo al termine di questa settimana. Sono soddisfatto della prova di Andrea Gessa con il Foligno: ha cercato la giocata e lo spunto in velocità, non ha avuto paura dei contrasti. Un ritorno importante». In attacco cambia qualcosa dopo l’infortunio al giovane Inglese: «Potremmo giocare con un solo attaccante o con Ganci dal 1’. Non lo so ancora, vedremo in settimana qual è la soluzione migliore». «La squadra mi ha dato segnali incoraggianti - dice il tecnico biancazzurri - soprattutto sulla condizione fisica e mentale. I ragazzi cercano il fraseggio e il gioco, e cercano i movimenti che io chiedo. L’importante è lavorare così per arrivare preparati anche alla partita con il Cosenza». fonte Il Messaggero Petterini «Stiamo attraversando un ottimo momento di forma e siamo reduci da 2 risultati importanti» – racconta a PrimaDaNoi.it Filippo Petterini – «purtroppo il Verona è a 5 punti da noi, ma ci crediamo fino alla fine. A Taranto abbiamo dato dimostrazione di essere una grande squadra. Le partite ora sono sempre di meno ed i punti sono sempre più pesanti». «È stato importante il fatto di non prendere gol da due partite» – prosegue il difensore di fascia biancazzurro – «poi è chiaro che siamo stati più concreti sotto porta. Ripeto è importante non prendere gol». Proprio in settimana il Pescara ha affrontato in amichevole il Foligno, ex squadra di Petterini: «sicuramente è stata un'emozione particolare per me, anche se era soltanto un incontro amichevole. È stato bello incontrare nuovamente tutti in una piazza che mi ha dato tanto. Ho passato 4 anni splendidi a Foligno, dove abbiamo ottenuto per merito di tutti i migliori risultati della storia del club». Dopo una prima fase di difficoltà, Petterini nelle ultime settimane è stato uno dei migliori: «all'inizio è stato difficile perché eravamo tutti giocatori nuovi. Non è facile anche se la squadra è stata costruita per vincere. Siamo a 5 punti dal Verona e comunque abbiamo sempre fatto un campionato di vertice». «Credo ancora al primo posto» – conclude il difensore del Pescara – «anche perché dovremo andare a giocare là tra un paio di settimane. Inoltre sabato il Verona sarà impegnato sul difficile campo del Marcianise mentre noi in casa abbiamo la ghiotta occasione di fare nostra l'intera posta in palio». fonte Primadanoi.it
 
26/03/2010  SOLOPESCARA.COM

SARRI ALLENERA' IL GROSSETO

E' Maurizio Sarri il nuovo allenatore del Grosseto. Nato a Napoli nel 1959, ha allenato prima del Grosseto la Sansovino, per tre anni, la Sangiovannese (2), Pescara, Arezzo e Perugia. Il tecnico prende il posto di Elio Gustinetti. Giovedì 25 marzo, alle 12,30, nella sala stampa dello stadio Zecchini il neo tecnico del Grifone è stato presentato alla stampa.
 
30/03/2010  SOLOPESCARA.COM

RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI PER IL PESCARA

Ripresa degli allenamenti al Comunale di Città Sant'Angelo dopo l'amichevole con il Foligno. Lavoro tecnico ad alta intensità per i biancazzurri che hanno svolto una serie di partitelle a tema. Ha lavorato a parte Verratti. Stop per Olivi, Zappacosta, Zizzari, Romito e D'Alterio. Si sono uniti al gruppo i calciatori della Berretti Ioammarini, Barbone, Capuano e Angelozzi. Oggi doppia seduta al Poggio degli Ulivi. Per sabato formazione quasi fatta per il tecnico Di Francesco, che dovrà sciogliere soltanto l'ultimo dubbio che riguarda il ruolo di terzino destro date le indisponibilità per infortunio e squalifica di D'Alterio e Zanon.
 
30/03/2010  SOLOPESCARA.COM

COSENZA TRA PROBLEMI E NOVITA' LA FINALE DI COPPA ITALIA

Per il Cosenza Nuovo Patron e nuovo General Manager Il 27 marzo scorso è stato ufficializzato, in conferenza stampa, il passaggio di quote presso il notaio, da Chianello al nuovo patron Giuseppe Carnevale. Sempre nel corso della conferenza è stato annunciato l'ingresso ufficiale di Luca Pagliuso in società in qualità di General Manager. E' stato lo stesso Carnevale ad annunciarlo nella sala stampa del San Vito davanti a tutti gli organi di stampa della città aggiungendo che la squadra si sposterà per gli allenamenti sul campo del Virginia in modo da avviare il progetto di un nuovo centro sportivo. Il presidente, annunciando ritocchi in tutti i settori della soceità, ha ribadito che l'obiettivo della serie B rimane al primo posto. Cosenza in emergenza La squadra guidata da Mimmo Toscano si è allenata ieri al campo virginia sotto gli occhi attenti del nuovo general manager Luca Pagliuso. Non hanno partecipato alla seduta Maggiolini, De Pascalis, Ungaro, Fiore, Porchia, Fanucci, Chianello, Musca, La Canna e Scotto. Maggiolini si trova a Roma per curare lo stiramento al quadricipite. De Pascalis è tornato da Lecce ed ha svolto lavoro differenziato. Ungaro sta smaltendo la contrattura al quadricipite ed in settimana dovrebbe rientrare in gruppo. Porchia, Fanucci, Chianello, Musca e La Canna hanno eseguito un lavoro aerobico. Scotto ha lavorato a parte a causa di un dolore all'anca. Fiore, invece, soffre di un fastidio ai flessori ed ha svolto un allenamento leggero sul campo. Cosenza in finale di Coppa Italia Il Cosenza oltre ad un finale di campionato in cui la lotta per la serie B è dichiaratamente al primo posto dovrà anche affrontare due gare importantissime. Il Cosenza infatti dovrà affrontare il Lumezzane nella doppia finale di Coppa Italia che si disputerà il 14 ed il 28 aprile.
 
28/03/2010  SOLOPESCARA.COM

PANORAMA PRIMA DIVISIONE B: GLI AVVERSARI PER LA B

Panorama Prima Divisione B - I nostri avversari Verona pensa già a Guidolin L’Hellas Verona punta al ritorno in serie B. La squadra veneta guida attualmente la classifica del girone B della Prima Divisione di Lega Pro. A quanto pare il presidente del club scaligero guarda già al futuro e pensa a un possibile sostituto di Remondina sulla panchina del club. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport di oggi, infatti, l’attuale allenatore del Parma Francesco Guidolin sarebbe stato infatti contattato dal Verona. Il club scaligero avrebbe offerto al tecnico nativo di Castelfranco Veneto la panchina per la prossima stagione, in caso di promozione in serie cadetta. L´allenatore avrebbe preso tempo e ringraziato, in attesa di sviluppi. Porto allo sprint, libero di sognare Sulla strada dei veneti tre partite casalinghe e tre partite esterne. Una di queste, in calendario il 25 aprile a Potenza, non dovrebbe essere disputata, con l’assegnazione del 3-0 a tavolino al Porto. La Corte di Giustizia Federale della Federcalcio ha escluso dal campionato il Potenza per illecito sportivo, ma giovedì 1 aprile ci sarà l’udienza decisiva al Tribunale dell’arbitrato dello sport del Coni. Al Porto andrebbe bene la conferma dell’esclusione del Potenza: significherebbe incassare tre punti senza fatica ed evitare una delle trasferte più lunghe e costose della stagione. Tornando al calendario, sabato prossimo per i veneti arriva la Spal (ore 15), l’11 aprile trasferta a Taranto (pugliesi arrivati al quarto allenatore), il 18 aprile arriva al Mecchia il Foggia, il 25 aprile il già descritto interrogativo di Potenza, il 2 maggio al Mecchia arriva il Cosenza e grande finale a Verona il 9 maggio. Il Porto è secondo assieme al Pescara con 45 punti, a -5 dalla capolista Verona; completano la zona playoff Reggiana a 42 e Ternana a 41. Da aggiungere che anche Reggiana e Pescara hanno in mano il jolly del 3-0 col Potenza. La zona playoff non è in cassaforte, ma le prospettive sono incoraggianti. Verona sembra avere un'altra strada da seguire mentre tra le vere aspiranti ad entrare nei posti Play Off sono, oltre al Portogruaro, ci sono Pescara (45), Cosenza (40), Rimini (39), Taranto (38) e il Ravenna (37). Tra tutte il Portogruaro è certamente fovorito grazie ai risultati conseguiti in trasferta, dove ha fatto 22 punti (secondo dietro al Verona), vincendo sette volte. Meno bene la stagione al Mecchia, con sole cinque partite vinte e troppi pareggi. Reggiana test in attesa dei tribunali I granata reduci da un pesante pareggio interno con i pugliesi dell'Andria attendono i risultati del ricorso preentato dal Potenza. Per domenica infatti la Reggiana di Loris Dominissini avrebbe dovuto far visita al Potenza. In caso la giustizia sportiva confermasse l'esclusione del club lucano i tre punti sarebbero oro per la corsa play off. In attesa di verdetti per Mercoledì 31.03.2010 è prevista una partita di allenamento con la Correggese. La Ternana riceve il Virtus Lanciano Mister Giorgini prepara la corsa finale ai play off che trova subito un ostacolo insidioso. Il Lanciano è ancora immischiato nella lotta per tirarsi fuori dai play out. I risultati incostanti e in parte deludenti degli abruzzesi alzano la tensione in squadra e ogni gara, tra queste ultime è cruciale, e difficilmente prevedibile nel risultato. Qualche problema tra i ragazzi di Giorgini nella scorsa settimana. Lavoro a bordo campo per Bertoli per un dolore ad un ginocchio. Di Deo Fermato dalla dissenteria. Cautela per per Tozzi Borsoi, l'ecografia ha escluso problemi al polpaccio ma dovrà farà attenzione a non forzare. Da martedi, quando si riprenderà la preparazione in vista del match casalingo con il Lanciano, l'organico dovrebbe comunque presentarsi al completo anche se contro gli abruzzesi non ci sarà Noviello squalificato. Cosenza in finale di Coppa Italia Il Cosenza oltre ad un finale di campionato in cui la lotta per la serie B è dichiaratamente al primo posto dovrà anche affrontare due gare importantissime. Il Cosenza infatti dovrà affrontare il Lumezzane nella doppia finale di Coppa Italia che si disputerà il 14 ed il 28 aprile. La squadra guidata da Mimmo Toscano si è allenata ieri al campo virginia sotto gli occhi attenti del nuovo general manager Luca Pagliuso. Non hanno partecipato alla seduta Maggiolini, De Pascalis, Ungaro, Fiore, Porchia, Fanucci, Chianello, Musca, La Canna e Scotto. Maggiolini si trova a Roma per curare lo stiramento al quadricipite. De Pascalis è tornato da Lecce ed ha svolto lavoro differenziato. Ungaro sta smaltendo la contrattura al quadricipite ed in settimana dovrebbe rientrare in gruppo. Porchia, Fanucci, Chianello, Musca e La Canna hanno eseguito un lavoro aerobico. Scotto ha lavorato a parte a causa di un dolore all'anca. Fiore, invece, soffre di un fastidio ai flessori ed ha svolto un allenamento leggero sul campo. Queste le date dei play off semifinali andata e ritorno il 23 e 30 maggio, finale andata e ritorno il 6 e 13 giugno.
 
29/03/2010  SOLOPESCARA.COM

COL COSENZA CURVE E DISTINTI A €5, TRIBUNA € 10 !!!

Di seguito i prezzi della gara Pescara - Cosenza, che si disputerà a Pescara presso la stadio Adriatico "G. Cornacchia" sabato 3 aprile 2010 alle ore 15.00 POLTRONISSIMA €. 30,00 + prev. €. 3,00 TRIBUNA MAIELLA €. 10.00 + prev. €. 1,00 TRIBUNA ADRIATICA €. 5,00 + prev. €. 1,00 CURVA NORD €. 5,00 + prev. €. 1,00 SETTORE OSPITI (Curva Sud) €. 10,00 + prev. €. 1,00 (I tagliandi a disposizione sono n.735 e possono essere acquistati fino alle 19 di venerdì) RIDOTTO BAMBINI (tutti i settori con esclusione settore ospiti) €1 (nati dopo l'1/01/1997) Visto il prezzo popolare dei tagliandi non saranno emessi biglietti ridotti. Sono attivi tutti i punti vendita nazionali e la vendita online (per l'elenco completo si può visitare il sito www.bookingshow.com - oltre allo Store del Pescara in via Regina Elena). Il ritiro dei biglietti acquistati on-line sarà possibile entro e non oltre le 19 di venerdì c/o il ticket point di via Tinozzi, presentando il voucher che il sistema elettronico permette di stampare al momento dell'acquisto.
 
27/03/2010  SOLOPESCARA.COM

TORNA AL GOL SANSOVINI

Il Pescara supera di misura il Foligno (Prima Divisione gir A) per 2 a 1 sul campo di Loreto Aprutino. Le reti di Carboni al 32’ e Sanvovini al 76’per i biancazzurri, mentre all’87 la rete degli umbri è siglata da Giacomelli; torna quindi al gol Marco Sansovini, speriamo si sia sbloccato e rompa il digiuno anche in campionato. Pescara: Pinna (1' st Bartoletti), Medda, Vitale, Coletti (1' st Dettori), Mengoni (1' st Capuano), Sembroni, Soddimo (28' st Petterini), Zappacosta (3' st Tognozzi), Ganci, Bonanni (1' st Gessa), Carboni (24' st Sansovini). A disp: Zanon. All. Di Francesco Foligno: Rossini (14' st Riommi), Patacchiola (1' st Gregori), Ambrogioni (1' st Castellazzi; 10' st Tramontano), Borgese (1' st Rossi), Pencelli, Fondi, Nori (1' st Giacomelli), Furiani, Virdis, Sciaudone, Fedeli. A disp: Gallozzi. All. Fusi Arbitro: Vallorani di San Benedetto (Parisse di Avezzano - Pavesi di Pescara)
 
27/03/2010  SOLOPESCARA.COM

MORTO PINOTTI, FU PORTIERE DEL PESCARA IN SERIE A

Ieri, 26 marzo 2010, all'età di 63 anni è venuto a mancare Gian Nicola PINOTTI, dopo una breve malattia. L'ex portiere aveva vestito la casacca biancazzurra per tre stagioni (1977-78, 1978-79, 1979-80). In carriera ha militato anche a Piacenza, Foggia, Torino e Salernitana. Pinotti, che ha giocato nelle tre maggiori serie nazionali, ha poi lavorato soprattutto nel settore tecnico. Fu vice allenatore di Gigi Cagni, nelle migliori stagioni del Piacenza in serie A. Da qualche anno, dopo la non positiva esperienza di Catanzaro, si era ritirato a vita privata, rimanendo comunque consulente di squadre locali come San Nicolò e Gragnano. Solopescara.com porge le sue piu' sentite condoglianze alla famiglia.
 
25/03/2010  SOLOPESCARA.COM

POTENZA: UDIENZA COLLEGIO ARBITRALE IL 1° APRILE

Si è tenuta oggi, nella sede del Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport allo Stadio Olimpico di Roma, la prima udienza relativa all'arbitrato tra il Potenza e la Federcalcio sull'esclusione dal campionato di competenza (Lega Pro Prima Divisione - Girone B) del club lucano. Il Collegio arbitrale - presieduto da Massimo Zaccheo e composto dai membri arbitri Tommaso Edoardo Frosini e Maurizio Benincasa - ha preso atto della rinuncia di parte istante all'istanza cautelare presentata. Dopo aver esperito senza esito il tentativo di conciliazione, il Collegio arbitrale ha concesso alle parti il termine di mercoledì 31 marzo per il deposito di memoria e ha fissato l'udienza di discussione per il primo aprile alle ore 10.
 
24/03/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO: INGLESE OUT

Alla ripresa degli allenamenti al Poggio degli ulivi mancava Roberto Inglese. il giovane attaccante si è lussato una spalla lunedì mentre era in casa e dovrà stare fermo per due settimane. Contro il Cosenza l'assenza di Inglese si aggiunge a quella di Zanon, D'Alterio, Verratti e forse anche Romito. Squalificato per una gara effettiva dal Giudice Sportivo il difensore Damiano Zanon. Operato al ginocchio a Chieti il terzino D’Alterio. Fermo Verratti, che deve iniziare un ciclo di terapie. Romito continua a lavorare a parte. Totalmente ristabilito Gessa. Sabato amichevole contro il Foligno a Loreto Aprutino alle 15.
 
23/03/2010  SOLOPESCARA.COM

IL POTENZA RICORRE AL TRIBUNALE DEL CONI

La Società lucana si è rivolta al Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport chiedendo l’accertamento e la declaratoria dell’illegittimità e dell’infondatezza della decisione. Il Potenza calcio ha presentato il ricorso contro la decisione della Corte di giustizia federale della Federcalcio di escludere la squadra lucana dal campionato di prima divisione (Lega Pro), girone B, per le irregolarita' della partita Potenza-Salernitana del campionato 2007-2008. La societa' ha comunicato di aver ''provveduto al deposito, presso la segreteria del Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo sport del Coni, del ricorso avverso la decisione della Corte di Giustizia Federale della Federcalcio di esclusione del Potenza Sport Club dal campionato di competenza''. ''Il Tnas del Coni, ribadita la propria competenza in materia, ha accettato la richiesta della societa' di riduzione dei termini per lo svolgimento del giudizio arbitrale'', ha comunicato la societa'. Il Potenza e' attualmente all'ultimo posto in classifica e domenica, dopo la decisione della Corte federale, non si e' presentato a Foggia per la gara in programma.
 
22/03/2010  SOLOPESCARA.COM

IL POSTICIPO VERONA-GIULIANOVA TERMINA 1-0

Contro la formazion di Bitetto decide Farias (51'), che concretiezza una triangolazione al limite dell'area con Berrettoni Nel posticipo della 28ima giornata (11ima di ritorno) del campionato di Lega Pro di Prima divisione, girone B, il Verona supera il Giulianova per 1 a 0. I gialloblu' scaligeri guadagnano tre punti grazie al gol di Farias al 51imo della ripresa. Gialloblù a quota 50 in classifica riportano a 5 punti il margine su Portogruaro e Pescara, prime inseguitrici. Domenica turno di sosta, si torna in campo sabato 3 aprile.
 
22/03/2010  SOLOPESCARA.COM

VIDEO: INTERVISTE DOPO GARA

Interviste dopo gara a cura della redazione di studio 100 sat
 
22/03/2010  SOLOPESCARA.COM

IL VIDEO DI TV6 SU TARANTO-PESCARA

Highlights della gara Taranto-Pescara terminata 0 a 1 a cura della redazione sportiva di TV6. Lunedì 22 marzo 2010.
 
21/03/2010  SOLOPESCARA.COM

DOPO GARA: LE VOCI DEI PROTAGONISTI

Ganci 'Nel primo tempo ci siamo studiati, mentre, nella ripresa ci sono stati più spazi e siamo stati bravi a sfruttare un loro errore' "E' una vittoria meritata - dichiara l'attacante del Pescara Massimo Ganci, autore della rete che ha deciso il match - anche se si è giocato una partita dove non ci sono state grandissime occasioni. Nel primo tempo ci siamo studiati un pò, mentre poi siamo riusciti a sbloccare il risultato nel secondo tempo quando siamo riusciti a trovare qualche spazio in più. Abbiamo sfruttato un piccolo errore del Taranto e abbiamo vinto la partita". E sul Taranto, "venire qui e portare a casa dei punti non è facile per nessuno. Questa è una squadra composta da giocatori molto importanti. Oggi l'ho vista molto bene, questa è una formazione che non molla mai. Ma oggi ha trovato un Pescara attento fino all'ultimo minuto". Bonanni 'In piazze come queste, il pubblico ti dà una grossa mano ma nei momenti difficili i giocatori devono cercare di usare bene la testa' "Noi abbiamo provato sempre a giocare - afferma il centrocampista del Pescara Massimo Bonanni - nel momento in cui siamo passati in vantaggio, siamo riusciti a portare a casa il risultato senza poi rischiare più di tanto. Di questo sono molto contento". Di contro, però, un Taranto fischiato dai propri tifosi, "potevo immaginare una situazione del genere. In piazze come queste, così come a Pescara, il pubblico ti dà una grossa mano ma nei momenti difficili bisogna usare bene la testa. Fortunatamente per noi siamo riusciti a segnare un gran gol e successivamente ci siamo difesi bene. Dopo qualche fischio loro hanno provato a pareggiare la partita ma onestamente non hanno creato grandissimi presupposti per andare in gol. Il Taranto è una squadra ben attrezzata, sta passando un pò di problemi ma penso che possa uscire da quesa situazione". Passiatore "questa è una rosa molto competitiva composta da ottimi calciatori. Ripeto, è stata una partita difficile giocata contro una squadra molto forte. Qualche situazione importante, comunque, l'abbiamo avuta. Nel primo tempo ricordo l'occasione di Scarpa, purtroppo non sfruttata a dovere". Ora c'è la sosta, a questo punto positiva per il Taranto, "si, arriva sicuramente nel momento opportuno. Ora ci metteremo in campo da professionisti e continueremo a lavorare. Poi andremo a Cava convinti di potercela fare". Passiatore non si aspettava un esordio del genere, "il calcio è fatto da episodi, il Pescara ha fatto un tiro all'incrocio dei pali e ha vinto la partita. Mi sarei sicuramente aspettato un esordio migliore ma sono convinto che con grinta e determinazione possiamo andare avanti e possiamo dare ancora tanto. I tifosi si aspettano molto da noi e cercheremo, quindi, di non deluderli".
 
21/03/2010  SOLOPESCARA.COM

28IMA GIORNATA RISULTATI E CLASSIFICA

Risultati e marcatori ventottesima giornata di campionato del Girone B di Prima Divisione della Lega Pro. Il Potenza è stato escluso dal campionato per decisione della Corte di Giustizia Federale e pertanto le gare in programma da qui al termine del torneo che lo vedevano impegnate sono state annullate dalla Lega di Firenze. Hellas Verona-Giulianova si gioca domani sera. Cosenza-Cavese 0-0 Foggia-Potenza 3-0 (a tavolino: Potenza escluso dal campionato) Hellas Verona-Giulianova lun. 22/03 - ore 20,45 Ravenna-Rimini 1-2 25’pt Nolè (Rim), 30’pt Tulli (Rim), 16’st Gerbino Polo (Rav) Reggiana-Andria 1-1 22’pt Sibilano (A), 7’st Viapiana (R) Spal-Pescina VdG 0-0 Taranto-Pescara 0-1 25’st Ganci (P) Ternana-Portogruaro 00-0 V, Lanciano-R. Marcianise 1-2 24’pt Romano (M), 26’pt Manco (M), 44’st Masini (L) Classifica: Hellas Verona* 47; Pescara 45; Portogruaro Summaga 45; Reggiana 42; Ternana 41; Cosenza 40; Rimini 39; Taranto 38; Ravenna 37; Spal 35; Virtus Lanciano 35; Cavese 34; Andria 34; Foggia 31; Real Marcianise 30; Giulianova* 28; Pescina Valle del Giovenco 28; ; Potenza 26° (°escluso dal campionato, *una partita in meno)
 
21/03/2010  SOLOPESCARA.COM

TARANTO-PESCARA 0-1: CRONACA E TABELLINO

Allo Iacovone, nella 11ima giornata di ritorno, il Pescara privo dei propri supporters scende in campo per l'ennesima partita cruciale nella rincorsa diretta alla serie cadetta. Il Tarando del neo allenatore Passiatore si gioca le ultime chances di rientrare nella corsa Play Off. L'’era Passiatore, la quarta panchina della gestione D’Addario, comincia con lo scontro diretto contro il Pescara. Il tecnico del Taranto per la sfida contro gli abruzzesi decide di rivoluzionare l’undici di partenza, pur rimanendo fedele al 4-4-2 ereditato dal dimissionario Franco Dellisanti. In porta Bremec, alla ricerca del record stagionale di imbattibilità, difesa confermata con il solo innesto di Colombini al posto del diffidato Bolzan sull’out di sinistra. La vera rivoluzione è a centrocampo. A casa Coppola e Crovetto, in tribuna Giorgino. Passiatore lancia dal primo minuto il finlandese Ville Taulo, autore solo di uno spezzone di gara a Ferrara contro la Spal, in coppia con Rajcic. Sugli esterni il confermatissimo Cuneaz, il giocatore più in forma del momento, e Scarpa che torna dal primo minuto dopo l’esclusione di Potenza. In attacco fuori a sorpresa il capocannoniere rossoblu Corona, sostituito da Russo che fa coppia con Emanuele Ferraro. Nel Pescara di Eusebio Di Francesco forfait dell’' ultimo minuto di Tore Pinna colpito da gastroenterite. Indisponibili anche l’'ex D’Alterio e lo squalificato Soddimo, mentre torna dalla squalifica Bonanni. A disposizione il giovane portiere della Berretti De Deo. LA CRONACA Primo Tempo Squadre che fanno il loro ingresso in campo. Taranto nella classica divisa con maglia a bande larghe rossoblu, calzoncini e calzettoni blu. Pescara in maglia a strisce verticali biancazzurre, calzoncini e calzettoni bianchi con risvolti azzurri.

Batte il calcio d'inizio il Pescara.

1' - Scarpa lanciato da Russo, fermato in dubbia posizione di offside.
7' - Pescara vicinissimo al gol, punizione battuta da Bonanni, palla che arriva in area ad Olivi che prova a superare Bremec con un pallonetto in spaccata, ma Taulo respinge sulla linea.
8' - Bremec batte il record di Emanuele Nordi (che era di 663 minuti) e diventa il portiere con la più lunga imbattibilità nei campionati professionistici in questa stagione.
18' - Verticalizzazione di Dettori per Sansovini, Bremec chiude in corner.
21' - Lancio di Colombini per Scarpa che in allungo prova a superare Bartoletti, ma l'estremo difensore del Pescara si oppone con il corpo.
25' - Ancora Pescara in avanti, punizione di Bonanni da posizione defilata, palla che termina alta sulla traversa.
28' - Scarpa ha la palla buona per calciare a rete di sinistro, ma sbaglia clamorosamente la conclusione sparando addosso ad Olivi.
29' - Ammonito Fabio Prosperi.
30' - Conclusione dalla distanza di Petterini, palla alta.
31' - Botta tremenda di Bonanni dai 28 metri, Bremec si allunga sulla sua sinistra e respinge.
32' - Giallo anche per Zanon.
33' - Taranto che sfiora il gol. Intervento prodigioso di Bartoletti che respinge in corner un colpo di testa ravvicinato di Scarpa.
35' - Ammonito anche Coletti.
41' - Destro dalla distanza di Coletti, Bremec blocca in presa alta.
45' - Calcio di punizione battuto da Scarpa. Palla centrale, blocca facile Bartoletti.
47' - Finisce il primo tempo Secondo tempo Squadre che rientrano sul terreno di gioco senza che i due allenatori abbiano effettuato cambi.

7' - Ingenuo fallo di mano di Cuneaz nel tentativo di fermare la ripartenza di Sansovini. Giallo per lui.
10' - Primo cambio operato da Di Francesco, Ganci rileva Inglese.
11' - Bella azione caparbia di Russo al limite, il talento tarantino prova il destro a giro, ma Bartoletti blocca.
12' - Palla lunga per Ferraro che perde il tempo per superare in uscita l'estremo difensore del Pescara.
13' - Primo cambio nel Taranto, Corona rileva Russo.
16' - Botta di sinistro da fuori area di Rajcic, palla alta.
17' - Ancora uno schema su punizione del Pescara, Bonanni teso per Olivi, ma la palla è troppo forte e il capitano ospite non riesce ad intervenire.
21' - Sventoòa di Ganci dal limite, Bremec a mano aperta in corner.
22' - Secondo cambio nel Taranto. Passiatore è costretto a rinunciare a Cuneaz, per lui infortunio muscolare. Al suo posto Di Roberto.
23' - Incredibile errore di valutazione di Scarpa che, in posizione regolare su lancio di Corona, lascia scorrere per Ferraro il quale era, però, in offside.
25' - GOL DEL PESCARA - Colombini sbaglia un disimpegno favorendo la conclusione di Bonanni che viene ribattuta dallo stesso terzino rossoblu sui piedi di Ganci, che di piatto destro batte Bremec insaccando nel sette alto alla sinistra dell'estremo difensore rossoblu. 28' - Secondo cambio nel Pescara: Zappacosta sostituisce Bonanni
30' - Esaurisce i cambi Di Francesco inserendo Zizzari per Sansovini.
34' - Terzo e ultimo cambio anche per Passiatore: Innocenti al posto di Ferraro. 36' - Giallo per Simone Calori 38' - Scarpa fermato dal fuorigioco. 42' - Miracolo di Bartoletti su tiro da lontanissimo di Di Roberto: palla in angolo. Dal corner nessun pericolo per il Pescara. I biancazzurri stringono i denti 43' - Taranto arrembante, ancora Bartoletti che esce sui piedi di Scarpa in area, l'arbitro assegna il corner 48' - Finisce la partita. Il Pescara vince 1-0 allo stadio Iacovone al termine di una partita difficilissima e di gran cuore Taranto imbrogliato nel primo tempo con Pescara incapace di approfittarne. Nel secondo tempo il Pescara ha prima trovato la rete meritata soffrendo poi pero' l'offensiva disperata dei padroni di casa. Buona prova di Bartoletti al suo esordio in campionato. Ganci nel secondo tempo sostituisce Inglese e fatica a prendere il ritmo di gioco. Poi la palla gol, propiziata da Bonanni che regala all'attaccante Pescarese il vantaggio. Con il risultato odierno il Pescara sale a 45 punti e si assesta al2° posto raggiungiendo il Portogruaro che pareggia a Terni Reggiana rallenta la corsa grazie al pareggio in casa con l'Andria. Ravenna cede al Rimini che fa suo il derby romagnolo. In attesa del Posticipo Verona-Giulianova che si giocherà domani alle ore 20:30 questa la classifica provvisoria Verona 47 Pescara 45 Portogruaro 45 Reggiana 42 Ternana 41 Cosenza 40 IL TABELLINO TARANTO-PESCARA 0-1 (0-0) TARANTO (4-4-2)- Bremec, Calori, Colombini, Migliaccio, Prosperi, Taulo, Cuneaz (22'st Di Roberto), Rajcic, Ferraro (34'st Innocenti), Russo (14'st Corona), Scarpa. (A disp.: Barasso, Panarelli, Bolzan. Quadri, Di Roberto, Innocenti, Corona) All.: Passatore PESCARA (4-4-2) - Bartoletti, Zanon, Petterini, Coletti, Mengoni, Olivi, Bonanni (28'st Zappacosta), Tognozzi, Sansovini, Dettori, Inglese (10'st Ganci). (A disp.: De Deo, Sembroni, Vitale, Zappacosta, Zizzari, Carboni, Ganci). All.: Di Francesco RETE: 25' st Ganci ARBITRO: Giacomelli di Trieste; assistenti Auriemma di Napoli e Argiento di Frattamaggiore AMMONITI: Prosperi, Cuneaz, Calori (T), Zanon, Coletti (P) ESPULSI: Nessuno ANGOLI: 5 TA - 3 PE RECUPERO: 2' pt - 3' st NOTE: Gara vietata ai tifosi ospiti.
 
20/03/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU TARANTO PESCARA

Questi i convocati per la gara Taranto-Pescara: Pescara PORTIERI: Pinna, Bartoletti DIFENSORI: Olivi, Mengoni, Sembroni, Petterini, Vitale, Zanon, Medda CENTROCAMPISTI: Tognozzi, Dettori, Coletti, Zappacosta, Bonanni, Carboni ATTACCANTI: Ganci, Inglese, Sansovini, Zizzari SQUALIFICATI: Soddimo In infermeria: Prisco, Romito, D'Alterio, Gessa, Verratti Taranto PORTIERI: Bremec, Barasso DIFENSORI: Bolzan, Calori, Colombini, Magnusson, Migliaccio, Panarelli e Prosperi CENTROCAMPISTI: Cuneaz, Di Roberto, Giorgino, Quadri, Rajcic, Taulo e Scarpa ATTACCANTI: Corona, Innocenti, Ferraro, Russo Esclusione per Coppola. Fuori anche Crovetto. Passiatore nuovo tecnico Francesco Passiatore è ufficialmente alla guida tecnica dei rossoblù. L’ex attaccante del Taranto ha ricevuto in mattinata l’autorizzazione ad accedere in campo e a sostare in panchina per la durata di 60 giorni, secondo quanto previsto dall’articolo 37 comma 1 lettera B del Regolamento del Settore Tecnico della Figc. Arbitro Dirige Giacomelli Piero (Trieste). Assistenti Auriemma Fabrizio (Napoli ) e Argiento Salvatore (Frattamaggiore ) Precedenti Le due squadre si sono incontrate 28 volte con 16 vittorie dei rossoblù, 7 pareggi e solo 5 sconfitte. 17 le reti segnate dal Pescara e 33 quelle subite. La prima partita fu disputata il 10 Dicembre 1933: il Taranto vinse 2 a 0 con i gol realizzati da Parisi e Tosini, rispettivamente al 25' e al 30' del secondo tempo. Bene anche il precedente del campionato successivo, quello 1934/35, quando i rossoblù vinsero per 3 a 0. La prima vittoria arrivò nel campionato 1967/68, il 18 Febbraio 1969. Una rete di Ciocca, infatti, regalò il primo successo degli abruzzesi in terra jonica. Più recenti, invece, le due sconfitte subite dal Taranto nei campionati 2001/02 e 2002/03. Il 2 Dicembre 2001 finì 1 a 0 con un gol siglato da Fanesi al 32' del primo tempo; il 13 Aprile 2003, il Pescara vinse addirittura con il risultato di 4 a 0 con un'autorete di Filippi, una doppietta di Biacone e un gol di Apa. L'ultimo precedente risale allo scorso campionato. I biancazzurri passarono in vantaggio con un gol realizzato da Felci, su ottimo assist del giovanissimo Verratti. La rete del definitivo 1 a 1 lo siglò Dionigi con un preciso colpo di testa. TARANTO-PESCARA: I PRECEDENTI Stagione 1933/34, I Div/G: TARANTO-Pescara 2-0 Stagione 1934/35, I Div/G: TARANTO-Pescara 3-0 Stagione 1946/47, B/C: TARANTO-Pescara 2-0 Stagione 1947/48, B/C: ARSENALTARANTO-Pescara 1-0 Stagione 1948/49, B: ARSENALTARANTO-Pescara 1-0 Stagione 1960/61, C/C: TARANTO-Pescara 2-1 Stagione 1961/62, C/C: TARANTO-Pescara 2-1 Stagione 1962/63, C/C: TARANTO-Pescara 4-0 Stagione 1963/64, C/C: TARANTO-Pescara 0-0 Stagione 1964/65, C/C: TARANTO-Pescara 1-0 Stagione 1965/66, C/C: TARANTO-Pescara 2-0 Stagione 1966/67, C/C: TARANTO-Pescara 1-0 Stagione 1967/68, C/C: TARANTO-Pescara 0-1 Stagione 1968/69, C/C: TARANTO-Pescara 1-0 Stagione 1974/75, B: TARANTO-Pescara 2-0 Stagione 1975/76, B: TARANTO-Pescara 0-0 Stagione 1976/77, B: TARANTO-Pescara 0-2 Stagione 1978/79, B: TARANTO-Pescara 0-1 Stagione 1980/81, B: TARANTO-Pescara 3-1 Stagione 1982/83, C1/B: TARANTO-Pescara 1-1 Stagione 1984/85, B: TARANTO-Pescara 0-0 Stagione 1986/87, B: TARANTO-Pescara 1-0 Stagione 1990/91, B: TARANTO-Pescara 0-0 Stagione 1991/92, B: TARANTO-Pescara 2-1 Stagione 2001/02, C1/B: TARANTO-Pescara 0-1 Stagione 2002/03, C1/B: TARANTO-Pescara 0-4 Stagione 2007/08, C1/B: TARANTO-Pescara 1-1 Stagione 2008/09, I Div/B: TARANTO-Pescara 1-1 Marcatori DETTAGLIO Taranto-Pescara 1933/34 Prima Div. TARANTO - Pescara 2-0 reti: 70' Parisi, 75' Tosini 1934/35 Prima Div. TARANTO - Pescara 3-0 reti: 19' Gaj su rigore, 68' e 77' Svageli 1946/47 serie B TARANTO - Pescara 2-0 reti: 72' Urilli , 85' Tomaselli 1947/48 serie B ARSENALTARANTO - Pescara 1-0 rete: 8' Bellucco 1948/49 serie B ARSENALTARANTO - Pescara 1-0 rete: 78? Canavesi 1960/61 serie C TARANTO - Pescara 2-1 reti: 23' Piovanelli (P), 60' Meanti (T), 62' Biagioli (T) 1961/62 serie C TARANTO - Pescara 2-1 reti: 9' e 33' Biagioli (T), 69' Magni (P) su rigore 1962/63 serie C TARANTO - Pescara 4-0 reti: 20' Ferrulli, 52' Martinelli L., 65' Ferrulli, 72' Buonfrate 1963/64 serie C TARANTO - Pescara 0-0 1964/65 serie C TARANTO - Pescara 1-0 rete: 71' Viacava su rigore 1965/66 serie C TARANTO - Pescara 2-0 reti: 10' e 50' su rigore Mattioli 1966/67 serie C TARANTO - Pescara 1-0 rete: 72' Oreste 1967/68 serie C TARANTO - Pescara 0-1 rete: 70' Ciocca 1968/69 serie C TARANTO - Pescara 1-0 rete: 78' Biondi 1974/75 serie B TARANTO - Pescara 2-0 reti: 80' Aristei, 86' Montefusco 1975/76 serie B TARANTO-Pescara 0-0 1976/77 serie B TARANTO - Pescara 0-2 reti: 26' Prunecchi, 70' La Rosa 1978/79 serie B TARANTO - Pescara 0-1 rete: 78' Zucchini 1980/81 B TARANTO - Pescara 3-1 reti: 5' Cassano (T), 44' Di Michele (P), 54' Mutti (T), 72' Cannata (T) 1982/83 serie C/1 TARANTO - Pescara 1-1 reti: 70' Massi (P), 88' Barlassina (T) 1984/85 serie B TARANTO - Pescara 0-0 1986/87 serie B TARANTO - Pescara 1-0 rete: 79' Paolucci 1990/91 serie B TARANTO - Pescara 0-0 1991/92 serie B TARANTO - Pescara 2-1 reti: 7' e 13' Lorenzo (T), 79' Martorella (P) 2001/02 serie C/1 TARANTO - Pescara 0-1 rete: 36' Fanesi 2002/03 serie C/1 TARANTO - Pescara 0-4 reti: 19' autorete di Filippi, 43' Apa, 56' e 67' Biancone 2007/08 serie C/1 TARANTO - Pescara 1-1 reti: 84' De Liguori (T), 88' Sansovini (P) 2008/09 Prima Div. TARANTO - Pescara 1-1 reti: 32' Felci (P), 53' Dionigi (T) STATISTICHE CAMPIONATO: Gare disputate: 28 Vittorie: 16 Pareggi: 7 Sconfitte: 5 Gol fatti: 33 Gol subiti: 17
 
20/03/2010  SOLOPESCARA.COM

SENTENZA VERGOGNOSA

Quello in corso sarà ricordato come l’ennesimo campionato che di regolare ha ben poco. Fin’ora eravamo abituati a sentenze che toglievano punti alle squadre a poche giornate dalla fine, ma stavolta si è andati oltre. Con la radiazione del Potenza a sole sette giornate dalla fine del torneo, l’art 53 delle Norme Organizzative della Federcalcio stabilisce che, essendo la radiazione arrivata nel girone di ritorno, le squadre che dovranno ancora affrontare il Potenza, avranno la vittoria a tavolino e quindi riposeranno nel giorno in cui era fissata la gara. Le sette squadre sono Pescara (sarebbe stata la penultima di campionato, l’ultima all’Adriatico), Foggia, Reggiana, Cavese, Rimini, Portogruaro e Valle del Giovenco; non ci sarà pertanto la retrocessione diretta, ma solo i play out. Detto del regolamento, ricordiamo che la partita in questione fu Potenza Salernitana (finita 0-1) dove venne accertato l’accordo per favorire la vittoria dei campani che infatti vinsero 1 a 0 con rete di Di Napoli. Quell’anno il Pescara di Lerda mancò l’aggancio ai play off per un solo punto dopo che all’ultima giornata il Martina non scese in campo e il Perugia ebbe vittoria a tavolino che gli permise di entrare nei play off proprio al posto del Pescara. Infine una considerazione sulla sanzione che ci appare alquanto iniqua perché non ha nulla o quasi di afflittivo per la Salernitana (il -6 in classifica non serve a nulla visto che i campani sono già abbondantemente ultimi in B e quindi sarebbero retrocessi ugualmente) che tra l’altro ha beneficiato della combine, mentre è viceversa umiliante per la città e per i tifosi del Potenza che si vedono cancellati dal calcio per colpe commesse da chi ha gestito la loro società. VERGOGNA!
 
19/03/2010  SOLOPESCARA.COM

RADIATO IL POTENZA

Pesante sentenza emessa dalla Corte Federale della Figc in seguito al processo bis per il caso di illecito sportivo relativo a Potenza Salernitana della stagione 2007/2008. Ai campani sono stati inflitti 6 punti di penalizzazione da scontare nel campionato in corso, mentre per il Potenza c'è addirittura l'immediata esclusione dal campionato di Prima Divisione di Lega Pro. Inoltre, il presidente lucano dell'epoca, Giuseppe Postiglione, è stato squalificato per 5 anni. Il terremoto del calcio-scommesse, che già aveva investito il club lucano decretando l’arresto dell’ex presidente Giuseppe Postiglione, di alcuni suoi soci, nonchè il coinvolgimento ai domiciliari di Luca Evangelisti, accusato di “mediazione” in una serie di partite presunte truccate e risalenti a due stagioni fa, ha ricevuto ieri la scossa più forte. Definitiva. Durissima la sentenza della Corte Federale della Figc, pervenuta in tarda serata, dopo interminabili esami inerenti al processo-bis per il caso di illecito sportivo verificatosi nell’ormai noto incontro fra Potenza e Salernitana, risalente alla stagione 2007/08 (annata in cui i granata ascesero in serie B). I vertici della Lega Pro riceveranno ed analizzeranno il dispositivo della Commissione; successivamente comunicheranno la posizione del Potenza (che potrebbe appellarsi al Coni, ndr). Di certo, si è di fronte ad un precedente e le norme federali della Figc (Noif articoli 51-53) parlano chiaro: a partire da domenica e sino al termine del campionato, tutte le squadre che avrebbero dovuto affrontare il Potenza, beneficeranno anticipatamente della vittoria a tavolino per 3-0. Regola drastica e destabilizzante, perchè la radiazione della squadra in questione è avvenuto nel girone di ritorno dell’attuale torneo. In parole povere, il Foggia, atteso da uno scontro-salvezza, vanta in tasca già tre punti pesanti. Spettatori attoniti i rossoblu del Taranto, che domenica scorsa avevano pareggiato al Viviani di Potenza, e non solo: per quel che concerne la lotta ai vertici, sicure dei prossimi successi “d’ufficio” saranno le formazioni di Reggiana, Portogruaro, Pescara (avversario domani allo Iacovone), ma anche un Rimini candidato a rientrare nel giro. E se la Cavese fungerebbe da pericolosa spartiacque, anche in coda tremano, perchè Foggia e Pescina partiranno dalla suddetta situazione di vantaggio. Sconcertante, preoccupante per la regolarità della Prima Divisione: l’ennesima sconfitta per il mondo del calcio
 
18/03/2010  SOLOPESCARA.COM

TARANTO ANCORA SENZA PANCHINA

Taranto Dopo l'ultima sconfitta con il Rimini il presidente D'Addario ha esonerato Giuseppe Brucato praticamente in diretta televisiva. Dopo un brevissimo incontro a casa D´Addario, la guida tecnica era stata affidata a Franco Dellisanti, che passava quindi dalla Berretti alla prima squadra. Tutto sembrava fatto salvo poi sollevare Dellisanti e il suo staff dall'incarico a poche ore dall'investitura rimandando la comunicazione del nome del nuovo mister a domani (venerdì). Dopo l'addio di Dellisanti, D'Addario si potrebbe orientare nuovamente per la soluzione interna. In arrivo, con deroga dalla Lega Pro, ci sarebbe Francesco Passiatore.
 
18/03/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO

Notiziario Negli ultimi allenamenti stop per D'Alterio e Romito che stanno svolgendo applicazioni fisioterapiche, fermo anche Verratti, seduta fisica per Prisco, mentre sembra essersi reintegrato con grande soddisfazione per i tempi di recupero Andrea Gessa. Oggi amichevole con gli Allievi Nazionali per i biancazzurri al Comunale di Città Sant'Angelo. Mister Di Francesco ha provato varie soluzioni nella partitella in vista della partita di domenica contro il Taranto. Per la trasferta pugliese SODDIMO appiedato per un turno dal giudice sportivo. Super Berretti La formazione allenata da mister Cipriani questo pomeriggio ha recuperato la gara di campionato contro L'Isola Liri, vincendo per 3-1. Al di là della soddisfazione per la vittoria, i biancazzurri hanno un altro motivo importante per cui gioire: con questi tre punti il Pescara Berretti si qualifica matematicamente alle fasi finali del campionato con ben quattro giornate d'anticipo. Una grande emozione per questa squadra che oggi ha fatto a meno di ben undici elementi (infortuni, squalifiche e impegni scolastici) facendo esordire il giovane Berardi, classe '93, sin dal primo minuto in campo. Sangiustese, Celano, Lanciano e Manfredonia le ultime quattro gare prima del raggruppamento a tre che darà l'accesso ai sogni tricolori dei baby di casa Pescara. Nella gara contro L'ISOLA LIRI al gol iniziale di Zampolini ha risposto Barbone e Lulli con una splendida doppietta.
 
18/03/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA: SI PARLA DI NUOVI SOCI

Società Il progetto Delfino Pescara 1936, nato da Peppe De Cecco e Debora Caldora su tutti, continua la sua evoluzione e in queste ore si parla di nuovi ingressi in società. Saberrero quattro gli imprenditori in procinto di fare il loro ingresso in biancazzurro e tra i nomi apparsi sulla carta stampata si parla Tre dei quattro personaggi sarebbero Pagliarone, D’Antonio e Giampietro con un quarto proveniente da roma il cui nome non è al momento noto. Certamente se ne saprà di piu' nei prossimi giorni con i dettagli, ove si trovasse conferma alla notizia, delle nuove quote da riscrivere.
 
15/03/2010  SOLOPESCARA.COM

IL VIDEO DI TV6 SU PESCARA-SPAL


 
14/03/2010  SOLOPESCARA.COM

27A GIORNATA RISULTATI E MARCATORI

Risultati e marcatori ventisettesima giornata di campionato del Girone B di Prima Divisione della Lega Pro. Andria-Virtus Lanciano è il posticipo di domani sera, in diretta tv su Rai Sport Più. Andria-V. Lanciano lun. 15/03 - ore 20,45 Cavese-Portogruaro 1-2 9’pt Altinier (P), 36’pt Marchi (P), 10’st Turienzo (C) Foggia-Reggiana 2-1 17’pt Desideri (F), 21’pt Ceccarelli (F), 37’pt Alessi (R) Giulianova-Ravenna 2-2 24’pt Campagnacci (G), 30‘pt Correa (R), 28’st Schneider (G), 40’st Piovaccari (R) Pescara-Spal 1-0 11’pt Dettori Pescina VdG-Hellas Verona 1-1 12’pt Locatelli (P), 7’st Rantier (V) Potenza-Taranto 0-0 R. Marcianise-Cosenza 1-1 33’pt Galizia (M), 48’st Maggiolini (C) Rimini-Ternana 1-1 21’pt Nolè (R), 22’st Lacheheb (T) Classifica: Hellas Verona 47; Portogruaro 44; Pescara 42; Reggiana 41; Ternana 40; Cosenza 39; Taranto 38; Ravenna 37; Rimini e Virtus Lanciano* 35; Spal 34; Cavese 33; Andria* 30; Foggia e Giulianova 28; Pescina Valle del Giovenco e Real Marcianise 27; Potenza 26 (*una partita in meno)
 
14/03/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-SPAL 1-0: CRONACA E TABELLINO

Nella 10 giornata di ritorno l'Adriatico vede in campo la Spal di Notaristefano e dell'ex Bazzani reduci da otto risultati utili consecutivi. Il Pescara reduce da risultati altalenanti e comunque non pienamente positivi ripropone in campo il giovane attaccante Roberto Inglese, neo professionista. Di francesco ritrova anche il 30enne difensore centrale, Olivi che va a completare la frazione difensiva con Zanon, Petterini e Mengoni. Centrocampo con Coletti, Soddimo, Dettori e Tognozzi a supporto di Inglese e Sansovini. Tra gli avversari ferraresi, l'ex Fabio Bazzani in campo dal primo minuto in coppia con Cipriani. Primo Tempo Buon inizio per gli ospiti che provano a sorprendere il Pescara e già al 4' pt arriva al tiro. Valtulina crossa teso dalla sinistra per Cipriani che spara a rete e impegna Pinna sul primo palo. Al 6' pt Sansovini a due passi dalla porta ferrarese , ma da posizione defilata su azione di calcio d'angolo: la sua conclusione di forza in mischia è deviata in corner da un avversario. Dalla bandierina nulla di fatto Al 11' pt Pescara in vantaggio con Dettori! Tiro dalla distanza di Coletti ribattuto corto, dal portiere Capecchi, direttamente sui piedi dell'accorrente Dettori che buca la rete avversaria. Al 24' pt tocco di palla di Olivi con un braccio nel contrasto con Bazzani ma per fortuna il direttore di gara non sanziona Al 26' pt Cipriani raccoglie un lungo traversone dalle retrovie e si infila tra Olivi e Mengoni. Supera Pinna e insacca in rete. Gol annullato per fallo di mano di Cirpiani che nell'occasione rimedia anche il giallo. Al 33' Petterini dalla sinistra serve con un traversone inglese dalla parte opposta. Il giovane attaccante biancazzurro prova il tiro e sugli sviluppi la palla finisce a Sansovini che pero' perde il tempo nello stop e favorisce il recupero del difensore avversario. Al 35' pt gol annullato a Petterini per sospetto fuorigioco. Al 36' pt Zanon impegna Sansovini alla conclusione volante che pero' non ha buon esito. Al 40' pt doppia finta di Dettori e tiro che trova un super Capecchi che si salva in angolo. Sugli sviluppi del successivo corner la Spal si salva in fallo laterale spazzando un pericoloso traversone a tagliare di Coletti. Allo scadere al 45' pt Pinna ferma Valtulina con un anticipo provvidenziale Subito dopo Sansovini ancora vicino al gol con uno spettacolare tiro a girare di sinistro dai 18 metri con palla fuori di un soffio Dopo un minuto di recupero termina la prima frazione di gioco Secondo Tempo Squadre in campo senza sostituzioni. Subito, al primo minuto, Sansovini spara rasoterra dal centro dell'area avversaria ma Capecchi nega ancora una volta il gol al bomber romano rifugiandosi in calcio d'angolo. Al 2' pt Bazzani spara un destro violento verso Pinna ma la palla va di poco sopra la traversa. Al 3' st E' inglese a sprecare l'occasione da gol. Al 5' Sansovini rimedia il giallo. Al 7'st Cabeccia si libera in area in posizione defilata e sparando a rete, ma la risposta di Pinna è favolosa: palla bloccata a terra Al 10' st Colpo di testa ravvicinato di Cipriani su cross di Quintavalla con palla fuori di poco alla sinistra di Pinna. Al 9'st Il Pescara recrimina il rigore per presunto fallo di mano in area da parte di Ghetti che interviene su un'incursione di Zanon: l'arbitro fa correre Al 14' pt Pinna si scontra con Quintavalla in una pericolosa mischia in area biancazzurra. Gioco fermo per 3 minuti e vistosa fasciatura alla testa per il portierone biancazzurro. Al 20' pt Sansovini supera in velocità Zamboni ma Capecchi prende il tempo al nr.9 pescarese e agguanta in uscita la palla. Al 21'st Ammonito Soddimo per gioco falloso Al 22'st Rigore negato al Pescara per fallo netto di Ghetti su Sansovini: cross dalla sinistra per l'attaccante che viene vistosamente strattonato in area (la maglia viene tirata), ma per l'arbitro non è successo nulla Al 26' st tiro cross di Tognozzi per Inglese con rifugio in angolo per la difesa spezzina. Al 27' cambio per entrambe le formazioni. Nel Pescara fuori Soddimo per Zappacosta. Nella Spal fuori Smit dentro Bortel Al 31' st nella Spal dentro Marongiu al posto di Valtulina. Al 35' st Sostituzione per il Pescara: fuori Inglese dentro Ganci. Al 40' st Zamboni anticipa di un soffio Ganci sottorete. Ennesimo recupero in extremis per gli ospiti. Al 41' st Zappacosta invece di servire palla a Sansovini, in una chiara occasione da rete, mette la palla fuori per pemettere le cure a Quintavalle rimasto clamorosamente e furbescamente a terra a centrocampo dopo aver perso palla. Nel finale Spal sbilnciata in avanti con pescara che prova a salvare il risultato inserendo un difensore al posto di un attaccante Al 44' st fuori Sansovini (tra gli applausi) per far posto a Sembroni. Nel finale Marongiu e Bazzani danno l'assalto a Pinna ma il risultato non cambia. Al 50' st Ganci, servito da Zappacosta, spara un destro a girare ma la palla va fuori di un soffio. La gara termina dopo 6 minuti di recupero. Nel primo tempo gara piacevole e giocata su ritmi elevati. Dopo il primo gol subito la Spal non ha certamente perso la testa e si è resa piu' volte pericolosa soprattutto con Cipriani. Secondo tempo Spal a trazione integrale con Pescara ben disposto in campo pronto a sfruttare ogni contropiede. In generale buona pova dei biancazzurri che hanno certamente dimostrato di meritare la vittoria (8a casalinga). La difesa ha mostrato qualche crepa di troppo soprattutto su Valtulina e Cirpiani. Sansovini superstar durante tutta la gara si è reso protagonista mettendo i brividi ai difensori centrali spezzini. In classifica Pescara a quota 42 si assesta al terzo posto solitario liberandosi della Ternana che pareggia a Rimini. Verona a rilento pareggia 1-1 a Pescina mentre il Portogruaro si impone a Cava dei tirreni per 2 a 1. Reggiana sconfitta a Foggia scivola in quarta posizione. Cosenza prende un gol nel finale a Marcianise ma riesce a pareggiare in extremis. Questa la nuova parte alta della classifica Verona 47 Portogruaro 44 Pescara 42 Reggiana 41 Ternana 40 Cosenza 39 Tabellino 27a giornata di ritorno Campionato Prima Divisione girone B 14 marzo 2010 ore 14:30 Stadio Adriatico di Pescara PESCARA - SPAL 1-0 Pescara: Pinna, Zanon, Petterini, Coletti, Mengoni, Olivi, Soddimo (27' st Zappacosta), Tognozzi, Sansovini (44' st Sembroni), Dettori, Inglese (35' st Ganci). A disp: Bartoletti, Sembroni, Vitale, Zappacosta, Zizzari, Carboni, Ganci. All. Di Francesco Spal: Capecchi, Cabeccia, Smit (27'st Bortel), Bedin, Zamboni, Ghetti, Quintavalla, Migliorini, Bazzani, Valtulina (31' st Marongiu), Cipriani. A disp: Ioime, Bortel, Licata, Lorenzi, Pedruzzi, Marongiu, Rossi. All. Notaristefano Arbitro: Fabrizio Pasqua di Tivoli; assistenti Federico Caroti di Pontedera e Stefano Veccia di San Benedetto del Tronto (che sostituisce il signor Edoardo Carmignani di Pisa) Reti: 11' Dettori Ammoniti: Cipriani, Sansovini, Soddimo. Recupero: 1' pt - Angoli: Pe 5 - Spal 6 Note: Circa 150 i tifosi ospiti.
 
13/03/2010  SOLOPESCARA.COM

PARTITA DA VINCERE. UN SALUTO ALL''EX BAZZANI

PARTITA DA VINCERE La gara contro la Spal sarà una sorta di “spartiacque” per il campionato del Pescara. Una vittoria, magari supportata anche da una buona prestazione dal punto di vista tecnico-tattico, sarebbe determinante per la definitiva risalita in classifica, visto che almeno sulla carta, è un turno favorevole ai biancazzurri. Dare continuità alla prestazione di Ravenna, in particolare lottimo primo tempo, contribuirebbe a sbloccare definitivamente a livello psicologico la squadra, magari sperando che Sansovini riesca finalmente a tornare al gol. Viceversa, qualora si dovesse ripetere una prestazione come quella col Portogruaro, si rischierebbe di compromettere definitivamente questa stagione. CIAO FABIO Un saluto particolare vogliamo farlo all’ex Fabio Bazzani che domani sarà per la prima volta all’Adriatico da ex (tra l’altro non ha avuto la possibilità di giocarci con la maglia biancazzurra per i lavori che ci hanno costretto a girovagare per l’Abruzzo per tutta la scorsa stagione): pur non giocando tante partite a causa dei problemi fisici, si è sempre dimostrato un professionista serio e soprattutto attaccato alla maglia e alla causa biancazzurra che lo scorso anno ha toccato il fondo. Ci piace ricordare la sua esperienza pescarese con quella lunga corsa fatta al triplice fischio a Cava dei Tirreni dove si fece tutto il campo per venire a festeggiare sotto il nostro settore la salvezza e la fine di un’annata da incubo.
 
13/03/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-SPAL

Notiziario Ieri allenamento al Poggio. Differenziato per Gessa, fermi Romito e Carboni (che è stato sottoposto ad ecografia per un problema muscolare), lavoro regolare per Verratti. Questa mattina rifinitura a Zanni. Convocati Questi i 19 convocati da mister Di Francesco per la gara contro la Spal: Bartoletti, Pinna, Olivi, Mengoni, Sembroni, Zanon, Medda, Petterini, Vitale, Tognozzi, Coletti, Dettori, Zappacosta, Carboni, Soddimo, Ganci, Inglese, Sansovini, Zizzari Per la Spal i convocati sono: Bazzani, Bedin, Bortel, Cabeccia, Capecchi, Cipriani, Gaspari, Ghetti, Ioime, Licata, Lorenzi, Marongiu, Migliorini, Pedruzzi, Quintavalla, Rossi, Smit, Valtulina e Zamboni. Ufficiali quindi le assenze per infortunio di Laurenti, Meloni e Schiavon. tifosi ospiti Circa 200 i tifosi ferraresi al seguito della squadra di mister Notaristefano. Arbitro Direttore di gara sarà il sig. Fabrizio Pasqua da Tivoli per la direzione della gara di campionato Pescara - Spal. Come collaboratori due toscani: i sigg. Federico Caroti di Pontedera e Edoardo Carmignani di Pisa Diretta streamning Diretta radiofonica suRadio Alfa Ferrara http://www.retealfa.it Precedenti 16 precedenti in totale fra le due formazioni biancazzurre. 8 quelli in terra d'Abruzzo, 7 in serie B e 1 in Coppa Italia. L'unico precedente di Coppa risale alla competizione italiana 1981-82 e precisamente al 26 agosto 1981 quando, nella seconda giornata del girone 3, Pescara e Spal terminarono la gara a reti inviolate. In campionato, Pescara casalingo vincente per 4 volte su 7 con i restanti 3 incontri finiti in parità. Dunque Spal mai vittoriosa a Pescara dal quale ha subito 10 gol realizzandone solo 4. Il primo precedente Pescara-Spal risale all'8 maggio 1949 nella 14a giornata di ritorno del campionato di serie B 1948-49. La gara finì 2 a 1 per il Pescara (nella stessa stagione, nella gara di andata, il Pescara subì un pesantissimo 7 a 0 a Ferrara l'8 dicembre 1948). Campionato 1948-49 SERIE B PESCARA-SPAL 2-1 08/05/1949 1974-75 SERIE B PESCARA-SPAL 2-1 11/05/1975 1975-76 SERIE B PESCARA SPAL 0-0 22/02/1976 1976-77 SERIE B PESCARA-SPAL 3-1 06/02/1977 1978-79 SERIE B PESCARA-SPAL 0-0 07/10/1979 1980-81 SERIE B PESCARA-SPAL 1-1 17/05/1981 1981-82 SERIE B PESCARA-SPAL 2-0 23/08/1982 Coppa Italia 1981-82 Serie B PESCARA-SPAL 0-0
 
12/03/2010  SOLOPESCARA.COM

NEWS PESCARA-SPAL

Qui Pescara Di Francesco, tornato in campo dopo l’operazione alla spalla destra, ha provato la formazione da opporre alla Spal puntando per dieci undicesimi sugli uomini che hanno ben figurato a Ravenna. L'unica novità dovrebbe essere essere il rientro di capitan Olivi in difesa. Dopo l’ottimo esordio al "Benelli" il giovanissimo bomber Roberto Inglese sarà ancora titolare in coppia con Sansovini. Ieri partita contro gli Allievi di Di Battista nella quale anche Verratti ha preso parte ma solo nel finale. Il folletto ha mostrando segnali di crescita fisica incoraggianti. Gessa ha lavorato a parte. Soddimo ha giocato dopo due giorni di stop per un problema fisico, mentre Carboni è uscito nel primo tempo per un fastidio muscolare. Qui Spal A causa delle condizioni pessime dei campi di gioco per la neve caduta in questi giorni nel ferrarese si è fermato per una leggera distorsione alla caviglia il centrocampista Eros Schiavon. A pochi giorni dalla delicata sfida di Pescara si può considerare quasi impossibile un suo utilizzo. Nell'ultimo allenamento dei giocatori di mister Notaristefano l'unico giocatore a svolgere un differenziato è stato l'attaccante sardo Giuseppe Meloni. Arbitro Oggi è stato designato il sig. Fabrizio Pasqua da Tivoli per la direzione della gara di campionato Pescara - Spal. Come collaboratori due toscani: i sigg. Federico Caroti di Pontedera e Edoardo Carmignani di Pisa
 
12/03/2010  SOLOPESCARA.COM

TRASFERTA VIETATA A TARANTO

Il Comitato di Analisi per la Sicurezza nelle Manifestazioni Sportive, riunitosi nella mattina di oggi, ha deciso di far svolgere in assenza di spettatori ospiti la gara ''Taranto - Pescara'' (Lega Pro) del 21/03/2010. Oltre alla chiusura del settore ospiti è stata disposta la vendita di biglietti ai soli residenti nella Regione Puglia. Sempre in lega Pro sono stati considerati ad alto rischio i seguenti incontri: Foggia-Reggiana del 14/03/2010, con vendita dei biglietti ai soli residenti nella Regione Puglia; Pescina V.G.-Verona del 14/03/2010, con vendita dei biglietti ai soli residenti Regione Abruzzo; Infine, per l’incontro Paganese-Benevento del 21/03/2010, si è deciso la misura della vendita del biglietto singolo, con incedibilità del titolo, per tutti e, per i settori diversi da quello ospiti, ai residenti nella Provincia di Salerno. Da tutte le limitazioni sono esclusi i possessori della Tessera del Tifoso rilasciata in conformità alle direttive impartite, nonché gli stranieri non residenti
 
10/03/2010  SOLOPESCARA.COM

EUSEBIO DI FRANCESCO OPERATO ALLA SPALLA

Di Francesco infortunato. E’ stato operato alla spalla destra per una lussazione acromion claveare, ieri mattina all’ospedale di Chieti dal professor Salini, il tecnico del Pescara Eusebio Di Francesco, vittima di uno scontro di gioco lunedì scorso in una partita del campionato Uisp. Di Francesco lascerà oggi la clinica e domani pomeriggio dovrebbe essere a bordo campo per seguire l’allenamento del Pescara. Ieri e oggi sedute dirette dal suo vice Francesco Tomei. Notiziario. Ripresa degli allenamenti ieri al Poggio sotto la pioggia. Le novità erano Verratti, che ha ricominciato a lavorare a pieno regime con il gruppo, e Gessa, che ha svolto allenamento differenziato ma ha finalmente ripreso a lavorare con il pallone. Tutti disponibili gli altri, eccetto Prisco, che ha ancora il braccio ingessato.
 
09/03/2010  SOLOPESCARA.COM

INGLESE FIRMA FINO AL 2012

Dal sito ufficiale. Questa mattina Roberto Inglese ha firmato il suo primo contratto tra i Professionisti con il Pescara che prevede una durata fino al 30 giugno 2012.
 
08/03/2010  SOLOPESCARA.COM

IL PESCARA PARLA...INGLESE

Il Pescara a Ravenna non trova la vittoria, ma trova l'attaccante da affiancare a Sansovini. Roberto Inglese, altro prodotto del vivaio dei biancazzurri, bagna il suo esordio con una rete, una traversa e in generale con un'ottima prova ripagando la fiducia di mister Di Francesco che lo ha preferito, a ragione, ai più "celebri" colleghi Ganci e Zizzari che, chiamati in causa nel finale, hanno continuato ad offrire prestazioni impalpabili. Gran primo tempo dei biancazzurri che hanno il demerito di non chiudere la gara, visto che dopo il gol in apertura di Inglese, hanno più volte sfiorato il raddoppio che poi è stato anche realizzato da Dettori, ma ingiustamente annullato dal solito arbitraggio discutibile; non è solo la rete annullata a gridar giustizia, ma anche un fallo di mano da ultimo uomo sanzionato solo con un giallo. Il Pescara però nei primi 45 minuti è parso più tonico e più forte anche delle ingiustizie arbitrali, mentre nella ripresa, complice il prevedibile ritorno del Ravenna (solo una sconfitta casalinga), la squadra si è fatta schiacchiare troppo dietro e in più occasioni i giallorossi hanno sfiorato il pari arrivato poi a pochi minuti dal termine per una dormita difensiva; prima del pari, è stato ancora il Pescara a divorarsi il raddoppio con Sansovini che davanti al portiere si fa respingere il tiro che così tiene aperta la partita. E' un momento particolare per il bomber romano che si danna l'anima in campo, ma la porta proprio non la vede e i suoi mancati gol iniziano a farsi sentire in classifica. Nonostante tutto però, i biancazzurri sono ancora nel gruppone che si giocherà la promozione, ad ennesima conferma della mediocrità del torneo. Bisognerà ripartire proprio dalle certezze/positività di ieri, come Inglese, la buona prova fornita da Dettori, ma soprattutto la pochezza dei concorrenti: i biancazzurri inoltre, hanno dalla loro parte anche un pubblico che in questa categoria nessun'altro può vantare, tutti elementi che fanno ben sperare per un positivo finale di torneo. Importantissimi saranno gli scontri diretti casalinghi contro Reggiana e Cosenza, ma prima di tutto si dovrà battere la Spal che domenica prossima scenderà all'Adriatico: solo così avrà senso continuare la rincorsa alla serie B.
 
07/03/2010  SOLOPESCARA.COM

RAVENNA-PESCARA 1-1: CRONACA E TABELLINO

Nella 26ima giornata il Pescara gioca in trasferta contro il Ravenna di Esposito e degli ex Felci e Giordano. Di Francesco privo di Bonanni e Olivi schiera dal primo minuto il giovane della Berretti Roberto Inglese. A centrocampo torna Dettori, mentre Ganci e Zizzari partono dalla panchina, così come Romito che in difesa viene preferito a Sembroni. Il Ravenna non ha particolari problemi di formazione. Al via nello stadio "Bruno Benelli" di Ravenna freddo e Vento forte con Ravenna in completo rosso e Pescara in divisa blu. Tognozzi con la fascia di capitano di fronte a circa 350 tifosi biancazurri. Primo Tempo Pescara parte alla grande e mostra subito i denti ai padroni di casa 4' pt Occasionissima per il giovane Inglese che, pressato in piena area di rigore, non riesce a tirare con forza verso la porta di Anania. La palla è fuori di poco 6' pt Gol del Pescara con il giovane Inglese, abile a correggere sul secondo palo un cross di Zanon 20' Il Pescara controlla la gara a centrocampo Al 23' pt Dettori raccoglie un passaggio in area piccola e mette in Gol. Il direttore di gara annulla incredibilmente per fuorigioco. Un minuto dopo Inglese raccoglie sulla trequarti un traversone e si lancia a rete. Il giovane attaccante della Berretti, dopo un dribbling sul diretto marcatore, si accentra in area e lancia un missile che dopo una deviazione dell'estremo avversario si stampa sulla traversa. Al 30' pt sugli sviluppi di un calcio piazzato, Giordano da fuori area, spara a rete ma la palla sfiora il palo sinistro di Pinna. Al 35' pt buona iniziativa di Felci che si accentra dalla sinistra e lascia partire un mancino che va di poco a lato di Pinna. Al 40' pt Anzalone, ultimo uomo ferma Sansovini deviando volontariamente la palla con le mani. Per il direttore di gara 'l'ennesima decisione sfavorevole; solo giallo per il ravennate. Al 44' pt Pinna deve intervenire sui piedi di Piovaccari ben servito da Felci dalla destra. Dopo un minuto di recupero il direttore di gara manda tutti al riposo. Secondo Tempo Nel secondo tempo nel Ravenna fuori Scappini sostituito da Gerbino Polo Nel Pescara formazione invariata. Ravenna in avvio subito propositivo e al 2' Felci arriva al tiro. Sciaccaluga batte un calcio piazzato e Felci raccoglie nella mischia in area biancazzurra e batte flebilmente a rete. Senza problemi Pinna si impossessa della sfera. Al 8' st Esposito toglie Felci e butta dentro Cavagna. Al 10' st Dettori in contropiede sbaglia l'ultimo passaggio per Sansovini. Si innesca un pericoloso contropiede con Piovaccari che serve da destra a sinistra Gerbino Polo che per poco manca la deviazione sottorete. Al 14'st Inglese sempre pericolosissimo in profondità: la sua conclusione in scivolata è contrata da un difensore all'ultimo istante. Ottimo il passaggio per vie centrali da parte di Dettori. Al 16' st Piovaccari tenta il Pallonetto su Pinna che si salva in angolo. Dagli sviluppi del calcio piazzato ancora Pinna protagonista sulla conclusione di sciaccaluga. Al 17' st dentro Ganci al posto di Inglese che esce tra gli applausi generali. Al 18' st Grande occasione del Ravenna. Giardino Polo supera Pinna ma la palla indirizzata a rete viene deviata in extremis da Sembroni. Poco dopo Mengoni, in rovesciata, tira fuori la palla dalla rete su tiro pallonetto di Rizzo. Al 20' st Pinna anticipa Piovaccari e rimane a terra infortunato. Al 23' st Di francesco prova a frenare la crescita avversaria inserendo un difensore per un centrocampista. Dentro Vitale fuori Soddimo. Al 25' st clamorosa palla gol per Sansovini che servito da Ganci prova un sinistro sottorete che non riesce a battere Anania. Al 30' st per il Ravenna Correa prende il posto di Giordano. Al 32' st Fuori Sansovini e dentro Zizzari. Al 37' st Piovaccari riesce a pareggiare ben servito da Correa sul filo del fuorigioco batte Pinna e mette a rete. Poco dopo ancora Piovaccari mette il panico alla difesa biancazzurra creando confusione davanti a Pinna. Al 41' st Ganci rimedia il giallo. Nel primo tempo Pescara nettamente superiore e ben determinato che è stato privato di un gol nettamente regolare, di una mancata espulsione di avversario e di un po' di fortuna nella splendida occasione della traversa di Inglese. Padroni di casa, dopo lo shock iniziale dell'immediato svantaggio, hanno provato ad alzare la testa e attorno alla mezz'ora di gioco senza pero' riuscire a rendersi realmente pericoloso. Secondo tempo piu' equilibrato con due clamorose occasioni del Ravenna in avvio. Attorno al 20imo il Pescara torna a fare la voce grossa e su tante spicca l'occasione sciupata di Sansovini che manca clamorosamente l'occasione per sbloccare il suo score personale. Poi il pareggio del Ravenna che taglia le gambe e l'entusiasmo ai biancazzurri che negli ultimi 10 minuti di gioco si vedono costretti a contenere gli avversari. Tabellino 26ima giornata Campionato Prima Divisione girone B Stadio Bruno Benelli di Ravenna 07 marzo 2010 ore 14:30 RAVENNA - PESCARA 0-1 (1-1) Ravenna (4-4-2): Anania, Rizzo, Biserni, Giordano (30' st Correa), Fasano, Anzalone, Felci (8'st Cavagna), Sciaccaluga, Piovaccari, Toledo, Scappini (1' st Gerbino Polo). A disposizione: Rossi, Ciuffetelli, Rossetti, Fonjock, Cavagna, Correa, Gerbino Polo. All. Esposito Pescara (4-2-3-1): Pinna Zanon, Petterini, Coletti, Mengoni, Sembroni, Soddimo (23'st Vitale), Tognozzi, Sansovini (32' st Zizzari), Dettori, Inglese (18'st Ganci). A disposizione: Bartoletti, Romito, Vitale, Zappacosta, Carboni, Ganci, Zizzari. All. Di Francesco Arbitro: Gesuele Paparazzo di Catanzaro. Assistenti: Andrea Colongo di Verbania e Roberto La Grotteria Novara Reti: 6' pt Inglese, 37' st Piovaccari. Ammoniti: Sembroni, Sciaccaluga, Anzalone, Ganci, Toledo. Angoli: Ravenna 6, Pescara 2 Recupero: 1' pt, 4' st. Note: presenti circa 350 tifosi biancazzurri
 
04/03/2010  SOLOPESCARA.COM

NOI NON MOLLIAMO

Domenica ci aspetta una di quelle gare cosiddette da “ultima spiaggia” o quasi. Fondamentale sarà non perdere a Ravenna, ma l’obiettivo principale è quello di prendere i tre punti ad ogni costo. Questo è il momento topico del campionato, nonostante tutti i problemi che stiamo attraversando, ora non è il momento di buttare all’aria un anno mollando tutto: fortunatamente, complice il mediocre girone, siamo ancora li in classifica e la serie B è tutt’altro che una chimera. Dopo le ultime prestazioni è dura andare avanti, ma adesso c’è bisogno di tutti i tifosi per raggiungere la promozione in cui siamo obbligati a credere ancora e quindi invitiamo più gente possibile a seguire la squadra domenica a Ravenna: non importa chi sarà in campo che finora sta facendo pena, ma importa tifare le maglie che indossano, portare in alto i propri colori e l’orgoglio della nostra città. Ci sarà tutto il tempo per fare i conti più in la, ma adesso sarebbe un suicidio abbandonare tutto e pensare già al prossimo torneo: NOI NON MOLLIAMO……pecchè nu sem nu!!!
 
03/03/2010  SOLOPESCARA.COM

A FORLI' PER IL RITIRO

Forli' sarà le sede del ritiro dei biancazzurri per preparare la gara contro il Ravenna degli ex Felci, Giordano e Packer. Ieri mattina allenamento al Poggio senza Verratti: il trequartista non è stato convocato per il ritiro, tornerà la prossima settimana. Differenziato per Dettori (problemi alla caviglia) e Zizzari (uscito durante la partitina per una botta). Piscina per Gessa che continua a recuperare dopo l’operazione. Questa mattina seduta al Poggio e partenza per Forlì. Per la gara di domenica tornano Ganci e Vitale ma anche Romito al centro della difesa che non gioca dalla partita contro la Cavese. In attacco la coppia Sansovini-Ganci e sulle fasce Soddimo e Carboni. Aggregato l’attaccante della Berretti, Roberto Inglese
 
03/03/2010  SOLOPESCARA.COM

FEDERICO GIAMPAOLO 65 GOL E 257 PRESENZE UFFICIALI NEL PESCARA CALCIO

Oggi Federico Giampaolo compie quarant' anni. L'ormai ex calciatore attaccante del Pescara per ben otto stagioni è infatti nato a Teramo il 3 marzo 1970. Vogliamo fargli i nostri migliori auguri e vogliamo farlo ricordando la sua eccezionale carriera che è legata in modo indissolubile alla storia del Pescara Calcio. Inizia la carriera nel 1987 con la maglia del Giulianova, in Serie C2 collezionando 27 presenze e 4 gol. Ciò permette il suo passaggio in Serie A nella Juventus ma in 2 anni, dal 1988 al 1990 non mette piede in campo. Nel 1990 va a giocare nello Spezia in Serie C1 e colleziona 31 presenze e 4 gol. Nel 1991 ritorna in Serie A ma questa volta con la maglia del Bari collezionando 20 presenze e un gol. Nel 1992 esordisce in Serie B con la maglia dell' Hellas Verona e colleziona 29 presenze e 5 gol e nello stesso anno fa la sua unica apparizione con la maglia azzurra della Nazionale Under 21. Nel 1993 cambia nuovamente squadra ma rimane in Serie B con la maglia del Palermo collezionando 21 presenze e un gol. Nel 1994 si riesce a stabilizzare al Pescara rimanendo fino al 1997 e colleziona 101 presenze e 31 gol. Nel 1997 passa al Genoa e rimane fino al 1999 collezionando 37 presenze e 10 gol. Passa alla Salernitana, il primo anno in Serie A e il secondo il Serie B collezionando 26 presenze e 3 gol (segnati solo in Serie A). Nel gennaio 2000 ritorna al Pescara collezionando 64 presenze e 15 gol. Nel 2001 va al Cosenza, in Serie B, collezionando 22 presenze e 5 gol, contribuendo alla complicata salvezza nei cadetti conquistata dall'allenatore Luigi De Rosa. Nel 2002 ritorna nuovamente nel Pescara contribuendo alla causa abruzzese alla promozione in Serie B. Rimane nel Pescara fino al 2005 e colleziona 92 presenze e 5 gol. Con i suoi 65 gol realizzati complessivamente nei vari campionati in riva all'Adriatico è il miglior cannoniere del Pescara di tutti i tempi. Nel 2005 passa all' Ascoli in Serie A giocando solo due partite in Coppa Italia ad agosto e cosi a settembre 2006 passa al Modena e colleziona 28 presenze e un gol. Nel 2006 passa all' Crotone non aiutando la squadra alla retrocessione in Serie C1 ma colleziona 24 presenze e 5 gol. Nel 2007 passa alla Cavese in Serie C1. Dopo una sola stagione lascia la Cavese per accasarsi, nell'estate 2008, al Sorrento dove vince la Coppa Italia Lega Pro, segnando la rete decisiva in finale. Nell'estate 2009 passa al Noicattaro. Dopo il ritiro dal calcio nel febbraio 2010 l'ex attaccante entra a far parte dello staff tecnico dell'ASD Noicattaro (2a Divisione). La Carriera di GIAMPAOLO FEDERICO STAGIONE SQUADRA SERIE PRESENZE GOAL 1987-1988 GIULIANOVA CALCIO C2 27 4 1988-1989 F.C. JUVENTUS A 0 - 1989-1990 F.C. JUVENTUS A 0 - 1990-1991 SPEZIA CALCIO C1 31 4 1991-1992 A.S. BARI A 20 1 1992-1993 F.C. HELLAS VERONA B 29 5 1993-1994 F.C. JUVENTUS A 0 - 10/1993 U.S. PALERMO B 21 1 1994-1995 PESCARA CALCIO B 30 6 1995-1996 PESCARA CALCIO B 35 9 1996-1997 PESCARA CALCIO B 36 20 1997-1998 GENOA C.F.C. B 33 10 1998-1999 GENOA C.F.C. B 4 - 10/1998 SALERNITANA CALCIO 1919 A 23 3 1999-2000 SALERNITANA CALCIO 1919 B 2 - 10/1999 PESCARA CALCIO B 32 12 2000-2001 PESCARA CALCIO B 28 2 2001-2002 COSENZA B 22 5 2002-2003 PESCARA CALCIO C1 24 9 2003-2004 PESCARA CALCIO B 36 3 2004-2005 PESCARA CALCIO B 32 7 2005-2006 F.C. MODENA B 25 1 2006-2007 F.C. CROTONE B 24 5 2007-2008 S.S. CAVESE C1 14 - 2008-2009 A.S. SORRENTO CALCIO C1 26 4 2009-2010 A.S.D. NOICATTARO C2 11 4
 
02/03/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO

Dal Campo Nel secondo giorno di lavoro al poggio degli ulivi non si sono allenati Prisco e Verratti, mentre hanno svolto lavoro differenziato Dettori e in parte Zizzari. Per la squadra pronto il ritiro per la preparazione della delicata trasferta di Ravenna. Giudice Sportivo il Giudice Sportivo ha fermato per due turni il centrocampista Massimo Bonanni e per un turno capitan Samuele Olivi Biglietti per Ravenna Il Ravenna Calcio comunica che è attiva la prevendita dei biglietti per la gara con il Pescara in programma domenica 7 marzo allo stadio Benelli con inizio alle ore 14,30. I tifosi ospiti potranno acquistare i tagliandi per il settore di curva sud a loro riservato (capienza 2.250) al costo di € 12,00 (oltre al diritto di prevendita) secondo le seguenti modalità: 1) on line sul sito www.bookingshow.com; 2) chiamando il call center 800 58 70 55; 3) attraverso i punti vendita del circuito Bookingshow attivi in tutta Italia: per prenderne conoscenza è sufficiente entrare nell'area “punti vendita” di www.bookingshow.com; La prevendita si chiuderà alle ore 19 di sabato 6 marzo, mentre nel giorno della gara il botteghino del settore ospiti resterà operativo solo per la consegna dei biglietti acquistati online o attraverso il call center.
 
01/03/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-PORTOGRUARO IL VIDEO DELLA GARA

Video sintesi della gara Pescara-Portogruaro a cura della redazione di TV6
 
01/03/2010  SOLOPESCARA.COM

E' BONANNI IL MALE DEL PESCARA?

Per Bonanni, dopo il suo incosciente contributo alla sconfitta del Pescara, si profila un turno di squalifica e una multa societaria come quella toccata a Ganci per l'analogo episodio di sette giorni fà. «Dopo tre mesi di assenza tutto avrei voluto tranne che ripresentarmi così. Mi assumo la responsabilità di questa sconfitta, è solo mia. Chiedo scusa a tutti: squadra, società, tifosi. Purtroppo Pescara finora ha conosciuto una parte di me che non è quella vera. Non mi è mai successo finora in carriera di non avere il coraggio di guardare negli occhi i miei compagni di squadra. Sono mortificato». Il giocatore romano non cerca dunque giustificazioni ma solo di motivare l'accaduto «Ho avuto un infortunio particolare - dice - e Gotti, pur non sapendo nulla, è entrato proprio sul piede appena guarito. Ho avuto uno scatto nei suoi confronti, ma non cerco alibi. Ho sbagliato». A nostro modesto parere bisogna agire contro il giocatore tenendo pero' presente che Bonanni non puo' certo essere il capro espiatorio di una situazione che forse ha reponsabilità piu' alte. Nelle ultime due gare terminate con la sconfitta il Pescara ha mostrato gli stessi limiti e problemi della precedente conduzione tecnica anche quando era in parità numerica. I commenti e le opinioni sulle prestazioni collettive, partita per partita, possono essere divergenti ma l'unico dato inconfutabile è nei numeri, nei punti e nella classifica. Quelli che attualmente il Pescara ha possonono ancora essere sufficienti per tornare nella serie cadetta ed è da questi che bisogna ripartire.
 
28/02/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-PORTOGRUARO 0-1; CRONACA E TABELLINO

In una splendida giornata che anticipa la primavera il Pescara riceve il Portogruaro per la 21ima giornata di ritorno. Dopo la prima sconfitta per Di Francesco, arrivata al termine di una gara a Terni da dimenticare, il tecnico riporta i biancazzurri al 4-2-3-1, privo degli squalificati Vitale e Ganci, ma forte del ritorno di Bonanni e del rientro tra i titolari di Soddimo. Fuori D'Alterio in difesa torna Zanon con Petterini, Mengoni e Olivi. A centrocampo Soddimo, Tognozzi, Coletti e Bonannni con tandem d'attacco formato da Zizzari e Sansovini. Calori, privato di alcuni protagonisti soprattutto a centrocampo, risponde con Rossi, Siniscalchi, Gotti, Vicente, Gardella, Madaschi, Cardin, Puccio, Altinier, Cunico e Bocalon. Terreno non impeccabile a causa delle piogge dei giorni scorsi. Circa 7000 spettatori complessivi in grave dicremento rispetto alle gare casalinghe precedenti. A completare il quadro l'amministrazione comunale ha posizionato sul perimetro dell'impianto adriatico bandiere della citta, bandiere nazionali e naturalmente bandiere biancazzurre. Al via Terna arbitrale tutta emiliana con squadre in campo con i colori sociali. Maglia tradizionale biancazzurra per il Pescara e maglia granata per gli ospiti veneti. Primo Tempo Al 6' Parte forte il Portogruaro che va vicino alla marcatura con un cross di Cunico sul quale Altinier arriva solo a sfiorare di testa. Un minuto dopo granata al tiro dalla distanza con Puccio che non trova lo specchio della porta difesa da Pinna con palla di poco alta. Al 10' pt Olivi rimedia il giallo per gioco falloso Al 14' Cunico su punizione manda la palla di poco sopra la taversa del Pescara. Al 16' st Pescara vicinissimo al vantaggio. Ci provano Zizzari e poi Soddimo ma i veneti si salvano grazie alla respinta di un difensore proprio sulla linea. Al 27' pt Zanon mette in mezzo un buon traversone che taglia l'area avversaria da parte a parte ma le due punte biancazzurre sbagliano direzione gettandosi sul primo palo. Al 31' pt espulso Bonanni del Pescara per una inutile testata all'avversario a gioco fermo. Al 33' pt Pinna salva su cross insidioso di Cunico toccato da Altinier con difesa biancazzurra battuta. Al 40' pt Petterini serve Zizzari che tocca di testa per Sansovini in corsa. Rossi anticipa e mette fine allo splendido fraseggio. Al 46' pt dopo un minuto di recupero Melchiori di Ferrara manda tutti a riposo. Secondo Tempo Squadre in campo senza variazioni. All 8'st grande occasione in contropiede per il Pescara che con Sansovini dalla sinistra, arriva al limite dell'area veneta calciando verso Rossi con palla sull'esterno della rete. Al 16'st Calori sostituisce Madaschi con Scapuzzi Al 20' st Coletti da Calcio piazzato dalla distanza mette la palla al centro e nella mischia Rossi e Mengoni si scontrano e rimangono a terra. Al 22' st Zizzari tra i fischi dell'adriatico lascia il posto a Carboni. Ancora i veneti al 25'st sostituiscono Bocalon per Marchi ma nell'assetto tattico nessuna variazione per Calori. Al 29' st Scapuzzi impegna in due tempi Pinna alla parata. Al 31' Marchi sigla il vantaggio. Lancio in profondità per altinier che braccato da Mengoni serve Marchi ben piazzato in area Al 35'st sostituzione per entrambe le formazioni: nel Pescara dentro Dettori per Tognozzi, mentre per il Portogruaro dentro Fusciello al posto di Altinier. Al 37'st Cunico, su calcio di punizione, obbliga Pinna all'ennesima prodezza. Al 47' st Puccio rimedia il giallo per fallo a centrocampo. Nel finale di grara grande sofferenza per Pinna e compagni messi in difficoltà in piu' occasioni soprattutto da Cunico. La gara si chiude dopo 4' di recupero. In avvio di gara il Pescara non riesce a prendere le misure ai Veneti che si rendono pericolosi in piu' di una occasione. Portogruaro bravo a difendersi, a tenere sempre un riferimento offensivo pronto a far scattare la trappola del contropiede. Arriva poi l'ennesimo episodio discutibile con espulsione diretta ai danni del Pescara ma questa volta tocca a Bonanni. Proprio l'uomo da cui ci si aspettava di piu' abbandona la professionalità e la testa con un fallo di reazione a pochi metri dall'assistente di linea che prontamente segnala il tutto al primo fischietto. Pescara in 10 dalla mezz'ora del primo tempo e gioco e partita inevitabilmente condizionate. Subito dopo Sansovini, arretrato da Di Francesco a centrocampista, mette una pezza come puo' in una gara che si mette subito pericolosamente in salita. Nella seconda frazione di gara il Portogruaro si limita a fare possesso palla sfruttando la superiorità numerica. Alla prima buona occasione, senza troppi sforzi, va in gol con Marchi meritatamente. In Curva Nord si assiste al triste abbandono dei tifosi che si allontanano dopo aver gridato tutto il loro dissenso ai giocatori. Alla fine la gara si chiude sullo 0 a 1 proprio contro una diretta concorrente per i play off. Pescara in caduta libera che con due sconfitte consecutive perde posizioni in classifica e manifesta evidenti problemi di gioco e di tenuta caratteriale. In vetta il Verona, ancora frenato sul pareggio esterno (0 a 0 con l'Andria) raggiunge quota 46. Reggiana e Ravenna se le suonano (2-2) ed entrambe fanno passi importanti in classifica. Cosenza corsaro a Foggia raggiunge il nutrito gruppo in terza posizione. Su tutti i risultati spicca il 3 a 0 rifilato dal Pescina alla Ternana di Domenicali. Questa la nuova parte alta della classifica; Verona 46, Portogruaro 40, Pescara, Cosenza, Reggiana e Ternana 38, Ravenna 37. Tabellino 21ima giornata campionato Lega Pro Prima Divisione girone B 28 febbraio 2010 PESCARA - PORTOGRUARO 0-1 (0-0) Pescara (4-2-3-1): Pinna, Zanon, Petterini, Coletti, Mengoni, Olivi, Soddimo, Tognozzi (35'st Dettori), Zizzari (23'st Carboni), Bonanni, Sansovini. A disposizione: Bartoletti, Romito, Medda, D'Alterio, Zappacosta. All. Di Francesco Portogruaro (3-4-1-2): Rossi, Siniscalchi, Gotti, Vicente, Gardella (16'st Scapuzzi), Madaschi, Cardin, Puccio, Altinier (35'st Fusciello), Cunico, Bocalon (25'st Marchi). A disposizione: Marcato, Pondaco, Grandin, Romano. All. Calori Arbitro: Filippo Melchiori di Ferrara; assistenti Pierpaolo Perrone di Modena ed Enrico Gotti di Bologna Reti: 31' st Marchi. Ammoniti: Olivi, Puccio Espulsi: 31' Bonanni Recupero: 1' pt - 4' st Note: 7.338 spettatori
 
26/02/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-PORTOGRUARO

Prove tecniche di formazione per il Pescara In vista del Portogruaro Di Francesco, dopo le prove con il 4-2-3-1 e il 4-3-3, potrebbe tornare al classico 4-4-2. Nell'ultimo allenamento il tecnico ha provato Pinna in porta, Zanon a destra e Petterini a sinistra, Olivi e Mengoni centrali. A centrocampo Carboni o Soddimo su una fascia, Tognozzi e Coletti al centro e Bonanni a sinistra. In attacco Sansovini e Zizzari. Verratti seppur utilizzato nella formazione delle "riserve" è apparso in buone condizioni ma i piccoli problemi al ginocchio non sembrano essere del tutto superati. Ha lavorato a parte Andrea Gessa, che sarà disponibile all’incirca tra un mese. Assente invece Lorenzo Prisco: il dodicesimo si è fratturato un braccio mercoledì pomeriggio ed è stato ingessato. Da ieri aggregato alla prima squadra il promettente portiere della Berretti, Mattia De Deo, classe ’92. Portogruaro in piena emergenza Per Scozzella stagione, purtroppo, già finita. Per lo sfortunato centrocampista triestino la risonanza magnetica parla di Rottura del menisco e del legamento crociato. Una gran brutta tegola, che priva mister Alessandro Calori di uno dei giocatori di maggior qualità, fondamentale per gli equilibri dello scacchiere tattico portogruarese. Sempre in tema di infermeria, mai affollata come in questo periodo, Vinicio Espinal, reduce da un intervento di chirurgia maxillo facciale, ha ripreso a lavorare, seppur in maniera differenziata. Per lui, un programma specifico in palestra ed in piscina. Tra tre settimane è prevista una tac di controllo. La notizia positiva è che i tempi di recupero parrebbero doversi accorciare notevolmente. Espinal potrebbe rientrare per il rush finale del campionato. Anche Vittorio Gargiulo, a distanza di tre giorni dall´infortunio muscolare subito nel corso della vittoriosa partita con il Rimini, ha ripreso a correre. Non avverte quasi più dolore e le speranze di un recupero in vista della trasferta di domenica sono più che vive. La squadra, intanto, ieri pomeriggio, è scesa in campo a Bagnarola di Sesto al Reghena (PN), in un test amichevole con la Rappresentativa Juniores del Friuli Venezia Giulia persa per 3 reti a due. Risultato a parte a Calori interessava certo analizzare il miglior 11 possibile da schierare in funzione di Pescara, proprio alla luce degli ultimi infortuni. Arbitro Pescara-Portogruaro sarà diretta da Merchiori Filippo di Ferrara. Assistenti Perrone Pierpaolo di Modena e Gotti Enrico di Bologna. Precedenti Con il Pescara un solo precedente, relativo alla gara di andata del campionato in corso dell'11 ottobre 2009 (8a di andata). In Veneto, il Pescara di Cuccureddu in vantaggio per due reti a zero alla fine del primo tempo (Olivi e Sansovini) si fece rimontare nella ripresa dovendosi accontentare di un solo punto. Pronostici Per gli addetti ai lavori il Pescara viene dato vincente La vittoria del Pescara viene data 1.90, il pareggio 3.00 mentre la vittoria degli osspiti è a 3.90 Queste le previsioni dei bookmakers PrevisioniVincitore casa 45% Pareggio 31% Vincitore ospite 24% Ecco i prezzi dei biglietti: POLTRONISSIMA €. 60,00 + prev. €. 5,00 POLTRONISSIMA ridotti €. 35,00 + prev. €. 3,00 TRIBUNA MAIELLA €. 25.00 + prev. €. 2,00 TRIBUNA MAIELLA ridotti €. 13,00 + prev. €. 1,00 TRIBUNA ADRIATICA €. 14,00 + prev. €. 1,00 TRIBUNA ADRIATICA ridotti €. 8,00 + prev. €. 1,00 CURVA NORD €. 10,00 + prev. €. 1,00 CURVA ridotti €. 6,00 + prev. €. 1,00 SETTORE OSPITI (Curva Sud) €. 10,00 + prev. €. 1,00 (I tagliandi a disposizione sono n.735 e possono essere acquistati fino alle 19 di sabato) RIDOTTO BAMBINI (tutti i settori con esclusione settore ospiti) €1 (nati dopo l'1/01/1997) I biglietti ridotti sono validi per: donne, anziani "over 65" e invalidi appartenenti alle Associazioni: ANMIG - ANMIC - ANMIL - ENS - UNMS. Sono attivi tutti i punti vendita nazionali e la vendita online (per l'elenco completo si può visitare il sito www.bookingshow.com - oltre allo Store del Pescara in via Regina Elena).
 
25/02/2010  SOLOPESCARA.COM

L'AVVERSARIO DI TURNO: IL PORTOGRUARO

L’avversario di turno, il Portogruaro, è una formazione ostica stabilmente collocata in zona play-off che dopo una partenza sprint con 6 vittorie consecutive nelle prime sette di campionato ha subito un calo fisiologico che sembra pero' superato. Nel girone di ritorno sono arrivati 6 risultati utili su 7, frutto di 4 pareggi, 2 vittorie e una sola sconfitta a Giulianova. In classifica si attesta al 3° posto ad una sola lunghezza da Pescara e Ternana. su 24 gare in totale finora disputate i veneti ne hanno vinto 10 (il Pescara 9) ma ben 5 di queste sono vittorie esterne. Il Portogruaro ha quindi costruto il 50% delle sue fortune lontano dal Veneto vincendo fino ad oggi a Marcianise, Pescina, Lanciano, Rimini e a Reggio Emilia con la Reggiana il 24 gennaio scorso. Il Portogruaro, allenato da Alessandro Calori (ex calciatore della juventus ed ex allenatore di Venezia, Triestina, Samb e Avellino) predilige il 4-3-1-2. E' una squadra che unisce alla gioventu' l’esperienza con calciatori di categoria tra le sue fila. In fase di calciomercato estivo la squadra non è stata stravolta ma gli ingressi hanno rinforzato ogni reparto. In rosa sono giunti i difensori Bianchi dal Padova e Siniscalchi dal Pescara, i centrocampisti Puccio dal Verona e Vicente dalla fallita Treviso e gli attaccanti Altinier dalla Sambonifacese (capocannoniere del girone con 11 reti), Bocalon dall’Inter, Diogo dalla Paganese e Marchi dal Bellaria Igea. Nel calciomercato invernale è arrivato l'attaccante Romano dalla Colligiana mentre sono stati ceduti i difensori Migliozzi (Belluno), e D'Alterio proprio al Pescara. Per cio' che riguarda la gara contro il Pescara bisogna pero' evidenziare che Calori non avrà a disposizione importanti pedine del centrocampo. Scozzella definitivamente fuori per infortunio. Il 22enne calciatore triestino, Matteo Scozzarella, si è procurato la rottura del menisco e del legamento crociato e per lui la stagione è praticamente finita. Altro indisponibile è Vinicio Espinal che vorrebbe tornare a giocare, dopo l'infortunio di gioco subito nel corso del match contro il Giulianova a uno zigomo, ma i tempi di recupero non possono essere forzati. Assente anche il centrocampista Mattielig Daniele squalificato dal giudice sportivo.
 
24/02/2010  SOLOPESCARA.COM

TRA CHIARIMENTI E PROPOSITI

Mancano dieci giornate alla fine del campionato. Con trenta punti ancora da assegnare, nulla si può considerare ovviamente deciso ma il distacco dalla capolista Verona e la larga schiera di contendenti ai play off non puo' certo rassicurare. Ieri pomeriggio il tecnico ha tenuto a rapporto il Pescara prima di riprendere i lavori in vista dello scontro diretto casalingo contro il Portogruaro. Alla ripresa degli allenamenti al Poggio degli ulivi c'è stato dunque un lungo confronto tra la squadra, il tecnico e il dg Lucchesi. In allenamento hanno lavorato tutti regolarmente, compresi Coletti (che ha scontato la squalifica), Zanon, Romito e Verratti. Bonanni pienamente recuperato dovrebbe tornare tra i titolari con il Portogruaro. Per la gara contro i veneti mancheranno per squalifica Ganci e Vitale, espulsi a Terni. Tra le fila del prossimo avversario, squalificato dal giudice sportivo per una gara effettiva, non ci sarà il centrocampista Mattielig Daniele.
 
22/02/2010  SOLOPESCARA.COM

RISULTATI 24a GIORNATA

Lega Pro 1/B - Risultati e marcatori 24a giornata . Risultati e marcatori ventiquattresima giornata campionato di Prima Divisione della Lega Pro Girone B. Cosenza-Reggiana 1-1 12’pt Biancolino (C), 27’pt Stefani (R) Hellas Verona-Potenza 2-2 21’st Rantier (V),27’st e 31’st Murati (P), 50’st Ciotola (V) Portogruaro-Rimini 2-1 26’pt rig. Cunico (P), 45’pt Altinier (P), 43‘st Tulli (R) Ravenna-Cavese 2-2 24’pt Scappini (R),27’st Radi (C), 47‘st Piovaccari (R), 48’st Turienzo (C) R. Marcianise-Foggia 0-0 Spal-Andria 2-0 8’pt Cabeccia, 26’pt Smit Taranto-Pescina VdG 2-0 28’pt Migliaccio, 38’st Corona Ternana-Pescara 2-0 40’pt Concas,, 45’st Tozzi Borsoi V. Lanciano-Giulianova 2-0 30’st Colussi, 33’st Sansone Classifica: Hellas Verona 45, Pescara e Ternana 38, Portogruaro e Reggiana 37, Cosenza e Taranto 35, Ravenna 34, Rimini 33, V. Lanciano 31, Spal 30, Cavese 29, Andria 28, Giulianova 26, R. Marcianise 25, Foggia 24, Pescina VdG e Potenza 22
 
22/02/2010  SOLOPESCARA.COM

LE INTERVISTE DOPOGARA

Samuele Olivi: «Abbiamo commesso errori in alcuni episodi determinanti nei quali dovevamo essere più attenti, ma dall’inizio siamo stati noi a fare la partita mentre la Ternana ci aspettava e provava a ripartire. Stiamo lavorando bene ma evidentemente dobbiamo impegnaci ancora di più per far bene in queste partite importanti. Purtroppo abbiamo giocato su un campo pessimo, che ha condizionato entrambe le squadre ma più noi, viste le nostre caratteristiche». Massimo Bonanni: «Devo ancora recuperare la condizione e il ritmo partita ma sono contento perchè oggi sono entrato e finalmente non ho sentito dolore. Spero -conclude- di poter tornare la prossima settimana ad allenarmi a pieno regime e sperare di mettere in difficoltà l’allenatore già nella prossima partita». Di Francesco: «Abbiamo cercato con applicazione i tagli che avevamo provato in allenamento. Sansovini è stato molto bravo e qualche volta il guardalinee lo ha fermato sbandierando erroneamente. Ma spesso il movimento degli attaccanti non ha funzionato, e altre volte la palla è uscita con ritardo dai piedi dei centrocampisti. Negli ultimi 30 minuti invece la squadra ha confermato di essere in crescita sul piano fisico e di avere un grande carattere. Abbiamo messo paura alla Ternana anche in nove e io sono convinto che senza l’inferiorità numerica avremmo portato a casa un risultato positivo. Comunque dobbiamo prendere atto di quello che ci ha detto la prima ora di gara. Evidentemente quel che abbiamo fatto fino a ora non basta. Dobbiamo lavorare di più sull’attacco ma anche riguardare i meccanismi difensivi. Il problema più grande? Non riusciamo a creare superiorità numerica sulle corsie laterali. Lì bisogna avere un po’ più di coraggio nel rischiare le giocate». Il d.g. Lucchesi: «Invece di pensare al Verona, pensiamo a quello che facciamo noi. Oggi non abbiamo avuto la determinazione che serviva. Lo dimostra il fatto che appena ci siamo svegliati un po’ li abbiamo messi in crisi anche giocando in nove. Spero solo che questi schiaffi ci facciano bene». Manuele Domenicali:« Siamo davvero orgogliosi di aver regalato al pubblico questa bellissima vittoria. E' stata una gara molto difficile, il Pescara ha dimostrato di essere una grandissima squadra e sono certo che lotterà fino in fondo per la promozione. Potevamo certo gestire meglio la gara, soprattutto con la doppia superiorità numerica. In alcune circostanze dobbiamo imparare a chiudere prima le partite perché contro certe squadre si rischia sempre molto. Il gol di Romano Tozzi Borsoi è frutto del grande lavoro svolto per tutto l'arco della partita, se lo merita e siamo tutti felici per lui'»
 
22/02/2010  SOLOPESCARA.COM

PREOCCUPANTE PASSO INDIETRO

Nel giorno in cui il Verona pareggia in casa col Potenza ultimo in classifica, il Pescara non solo non ne approfitta, ma a Terni perde malamente una gara che invece doveva essere giocata con ben altro piglio e mentalità. I biancazzurri sono così raggiunti al secondo posto poprio dagli umbri e vengono avvicinati dalle altre squadre con una classifica sempre più corta. Fino alla rete di Concas che sblocca la gara sul finire del primo tempo si vede più o meno il solito Pescara, cioè una squadra che cerca di far gioco con tanto possesso palla, ma senza mai essere in grado di tirare in porta. Rotti gli equilibri col vantaggio ternano, la squadra inizia a perdere la bussola e ad innervosirsi inspiegabilmente. Non possono essere i ritardi dei raccattapalle nel ridare i palloni (succede da sempre un po' ovunque, chissà quando lo vedremo anche da noi...) o atteggiamenti poco professionali di alcuni inservienti/calciatori a giustificare un atteggiamento simile da parte di professionisti pagati profumatamente. Ha perso totalmente il controllo di se Ganci che ad inizio ripresa ha rifilato una gomitata in faccia ad un difensore penalizzando doppiamente la squadra sia perchè rimasta in inferiortà numerica, ma anche per la squalifica che arriverà per le prossima/e partite che sarà costretto a saltare; auspichiamo che la società prenda provvedimenti applicando una giusta multa. Diverso il discorso per l'altro espulso Vitale che rimedia il secondo giallo strattonando un avversario che gli stava scappando a causa di un passaggio sballato di Mengoni. Paradossalmente il Pescara in 9 contro 11 per gran parte della ripresa, mette maggiormente in difficoltà gli umbri che solo allo scadere raddoppiano e chiudono la gara. Indubbiamente un passo indietro del Pescara targato Di Francesco che così subisce il primo ko della sua gestione; a tratti ci è parso di rivedere la squadra di Cuccureddu...... Continua la cronica astinenza delle punte non solo nel far gol, ma anche di andare al tiro: Di Francesco ha lavorato durante la sosta proprio per risolvere questo aspetto, ma finora non si è visto nessun miglioramento in tal senso. Se non si risolve al più presto questo problema, si rischia di compromettere la stagione e questo sarebbe un delitto visti i sacrifici di società e tifosi (anche ieri hanno dominato sugli spalti), ma sopratutto vista la mediocrità di questo girone. Meno male che dovevano essere tutte finali da qui alla fine: se questi sono i risultati, meglio pensare che siano tutti allenamenti...... Ci aspettiamo una pronta reazione sin dalla prossima gara quando all'Adriatico arriverà il Portogruaro: le risposte i calciatori dovranno darle esclusivamente domenica sul campo, delle dichiarazioni settimanali in cui promettono impegno e tanto altro ne possiamo farne a meno.
 
21/02/2010  SOLOPESCARA.COM

TERNANA-PESCARA 2-0: CRONACA E TABELLINO

Dopo la sosta il Pescara torna in campo allo Stadio "Libero Liberati" di Terni per la 6a giornata di ritorno. Le novità annunciate nella formazione biancazzurra dal tecnico Di Francesco portano in campo il Pescara schierato con un 4-4-3 con il tridente d'attacco formato da Sansovini, Ganci e Zizzari, Zappacosta a centrocampo, mentre sulla linea difensiva torna Vitale con l'esordiente D'alterio. I padroni di casa guidati da Domenicali (ex Portogruaro) si schierano con un 4-2-3-1 in cui la novità è la variante di Piccioni dal primo minuto al posto di Negrini. Tra i rossoverdi anche Stefano Visi l'ex portiere biancazzurro nella stagione 1996-97. Al via di gara nell'impianto ternano si contano circa 4000 spettatori di cui circa 600 proveniente da Pescara. Arbitro Sig. Massa di Imperia primo tempo Maglia gialla con pantaloncini azzurri per il Pescara e classica casacca rossoverde per i pasroni di casa. In avvio Ternana subito pericolosa con Mengoni e D'alterio in difficoltà in due Al 4' pt il Pescara sfrutta un contropiede Al 8' pt Sansovini viane prima bloccato da un presunto fuorigioco e poi alla ripresa arriva al tiro da fuori. Al 10' pt Piccioni vola sulla sinistra e arriva al traversone basso che taglia tutta l'area biancazzurra. Per fortuna non trova nessun attaccante ternano pronto alla facile deviazione. Al 15' pt Colpo di testa di Tozzi Borsoi che sorvola di poco la traversa di Pinna. Al 16' pt il Pescara batte il rpimo angolo della gara. Al 17' pt Vitale mette giu' Tozzi Borsoi e rimedia il giallo. Al 27' pt tiro senza pretese di Piccioni da fuori area. La palla sul fondo senza che Pinna potesse intervenire Al 35' pt Ammonito Bertoli per gioco falloso Al 36' pt ancora Piccioni mette fuori D'Alterio e serve Tozzi Borsoi che da buona posizione viene fermato in extremis da Vitale. Al 40' pt la Ternana sbocca il risultato. Cross da destra a sinistra di Quondamatteo per Piccioni che svetta su D'Alterio e di testa fa da sponda per Concas. La palla carambola in area tra Olivi e Mengoni facile preda di Concas sul senza colpa arriva in ritardo Pinna. Dopo un minuto di recupero termina la prima frazione di giuoco. Secondo tempo Inizio ripresa senza variazioni nelle due formazioni. Al 3' st gomitata incredibile di Ganci su Imburgia che costa all'attaccante biancazzurro il rosso diretto. Squadra in 10 prova a reagire all'inferiorità numerica e di risultato guadagnando metri e proponendosi spesso dalle parti di Visi. Al 8' st Sansovini protesta per un fallo a gamba tesa in area di Borghetti ma l'arbitro Massa di Imperia lascia correre. Al 12' st prima sostituzione per Domenicali che toglie il neo acquisto Ferrari per Balistreri. Al 15' st Di Francesco prova la carta Soddimo per Zappacosta. Al 17' st Vitale rimedia il secondo giallo (trattenuta) e lascia il Pescara in 9. Alla ripresa del gioco Tozzi Borsoi centra la traversa e sulla ribattuta Concas trova Pinna a chiudere la porta. Al 19' st il Pescara costretto a difendersi butta denro Petterini per Zizzari. Al 21' Olivi raccoglie di testa un calcio piazzato e pova a inpensierire Visi. Al 27' st, dopo un lunghissimo periodo, torna in campo Massimo Bonani che sostituisce Dettori dolorante. Tre minuti dopo Domenicali risponde con Negrini per Concas. Al 37' st Petterini arriva al tiro, dal limite dell'area avversaria, ben servito da Sansovini. Al 46' st Tozzi Borsoi chiude la gara con il secondo centro realizzato bruciando in corsa un esausto Olivi. Al 47' st nervosismo in campo con Soddimo ammonito per fallo da tergo. Nella prima fase della gara squadre attente e corte con gioco spezzettato a centrocampo. Entrambe le formazioni si sono rese pericolose senza pero' poter recriminare una vera occasione da vantaggio. Attorno al 35imo del pt la gara inizia a volgere in favore deri rossoverdi che guadagnano metri e soprattutto iniziano a sfruttare la corsia di sinistra sulla quale Piccioni fa il bello e il cattivo tempo. Pescara deludente con chiare difficoltà non solo a costruire gioco ma anche a mantenere il possesso palla. D'Alterio in grave difficoltà su Piccioni, compensato solo in parte da Olivi. Nel secondo tempo Pescara sempre in difficoltà ha dovuto pagare una colpevole doppia espulsione. Ganci imperdonabile lascia la squadra in 10 condizionando la gara. Vitale nel tentativo di arginare l'avversario rimedia il secondo giallo per una semplice trattenuta. L'ingresso di Soddimo e Bonananni ha dato al Pescara circa 20 minuti di speranza. In conclusione quella di Terni è stata una sconfitta meritata sulla quale bisognerà meditare e soprattutto lavorare.Grave sterilità in attacco con pesante involuzione di gioco. In classifica Pescara, piantato a quota 38, viene raggiunto al secondo posto proprio dalla Ternana. In vetta Verona incredibilmente frenato in casa dal fanalino di coda Potanza (2-2) raggiunge 45 punti. Tabellino 24ima giornata di ritorno campionato Lega Pro Prima Divisione girone B 21 febbraio 2010 ore 14:30 Ternana-Pescara 1-0 TERNANA (4-2-3-1): Visi, Quondamatteo, Imburgia, Bertoli, Borghetti, Di Deo (44' st Confalone), Concas (30' st Negrini), Danucci, Tozzi Borsoi, Ferrari (12' st Balistreri), Piccioni. A disposizione: Cunzi, Tedeschi, Confalone, Costantini, Noviello, Negrini, Balistreri. Allenatore: Domenicali PESCARA (4-4-3): Pinna, D'Alterio, Vitale, Zappacosta (15' st Soddimo), Mengoni, Olivi, Sansovini, Tognozzi, Zizzari (19' st Petterini), Ganci, Dettori (27' st Bonanni). A disposizione: Bartoletti, Medda, Sembroni, Petterini, Bonanni, Carboni, Soddimo. Allenatore: Di Francesco Arbitro: Massa di Imperia Amoretti Stafano di (Imperia ) e Crispo Andrea di (Genova ) Reti: Concas 40' pt. e Tozzi Borsoi al 46' st Ammoniti: 17' pt Vitale, 35' pt Bertoli. Espulsi: 3' st Ganci, 17' st Vitale. Angoli Ter 2 Pe 3 Recupero 1' pt- 5' st Note: presenti circa 600 tifosi del Pescara
 
20/02/2010  SOLOPESCARA.COM

STADIO LIBERATI DI TERNI: CURVA NORD CHIUSA CONTRO IL PESCARA

Dal sito ufficiale della Ternana Calcio S.p.a. La Commissione Provinciale di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo e Trattenimenti di Terni composta dal Dr. Gianfelice Bellesini (Vice Prefetto Vicario e Presidente della Commissione); Dr Diego Napoli (Vice Questore Vicario); Dr Giuseppe Migliacci (Vice Questore Aggiunto); Ing. Riccardo Monni (Comando Provinciale VV.FF.); Dr.ssa Maria Luisa Proietti (ASL 4 di Terni); Geom. Danilo Manciucca (Reg. Umbria D.R.A.T.I.); Dr Massimo Morelli (Associazione Industriali); Geom Claudio Brugia (Rapp.te Comune di Terni); P.I. Piero Felicetti (Dir. Prov.le del Lavoro); Sig.ra Tiziana Taburchi (Prefettura); Dott. Vincenzo Romano (Vice Prefetto) e in rappresentanza della Società Ternana Calcio S.p.A. il sig. Marco Mainardi , nel tardo pomeriggio di ieri ha effettuato un sopralluogo presso lo stadio Liberati per verificare la stato dei lavori eseguiti dall’Amministrazione Comunale di Terni nell’eseguire le vie di fuga verso il terreno di giuoco nei settori di Curva Est e Curva Nord. E’ stato rilevato che presso il varco posizionato alla Curva Est la lastra di vestro lato DX risulta danneggiata mostrando una lunga lesione; altresì sempre nella Est sulla terza fila in corrispondenza dei posti numerati C127, C128, C129, e C134, C135, C136 risulta a vista mancante la copertura. Presso il varco realizzato alla Curva Nord, la Commissione ha rilevato che deve essere realizzata la verniciatura della lastra di vetro di separazione Curva Nord-Curva San Martino su entrambi i lati….. (continua) ……. La Commissione rileva, inoltre, che il varco di accesso al campo della Curva Est risulta coperto, mentre gli altri tre varchi realizzati sono privi di copertura. Ciò rilevato, la Commissione prescrive che siano realizzati con urgenza i lavori sopra indicati alla Curva Nord, nonché, alla Curva Est, la messa in sicurezza della lastra di vetro e la copertura della terza fila dei gradoni in corrispondenza dei posti numerati. La Commissione ,pertanto, ritiene che la partita di domenica 12 febbraio 2010 la Curva Nord non venga aperta al pubblico a causa dei lavori prescritti e sia interdetto provvisoriamente il varco di accesso al campo della Curva Est con idonee modalità. Letto firmato e sottoscritto. Il PRESIDENTE. La Ternana Calcio S.p.A. anche in virtù dello stato nei quali versano numerosi stadi visitati durante il corrente campionato e in considerazione degli ingenti investimenti fatti per adeguare il Liberati alle norme vigenti, ha deciso di astenersi da ogni commento sulla decisione adottata. Petanto gli abbonati e gli 8 biglietti venduti prima della comunicazione di cui sopra, del settore Curva Nord, potranno assistere all’incontro presso i distinti B del Liberati. Il tornello loro riservato è il 9A. Ci scusiamo sin d’ora per i possibili disagi che si potranno verificare non dipendenti dalla società Ternana Calcio.
 
19/02/2010  SOLOPESCARA.COM

PREVISTE NOVITA' IN FORMAZIONE

Causa squalifica di Coletti e acciacchi vari (Verratti, Petterini, Bonanni, Ganci) Di Francesco dovrebbe mandare in campo a Terni una squadra “nuova” con cambiamenti su tutti i reparti. Davanti a Pinna, dovrebbero agire sugli esterni D’Alterio (al suo esordio in biancazzurro) e Vitale con Olivi e Mengoni centrali; a centrocampo agiranno Zappacosta, Tognozzi e Dettori, con Soddimo e Sansovini sulle fasce e Zizzari terminale offensivo. Bonanni dovrebbe quindi partire dalla panchina. A prescindere dagli uomini, sarà comunque determinante l’approccio alla gara e, dopo le due settimane intense di lavoro, vedremo se ci saranno i miglioramenti sui meccanismi offensivi. Arbitrerà il sig Davide Massa di Imperia i convocati Questi i convocati da mister Di Francesco per la gara Ternana-Pescara: PORTIERI: Pinna, Bartoletti DIFENSORI: D'Alterio, Medda, Olivi, Mengoni, Sembroni, Petterini, Vitale CENTROCAMPISTI: Tognozzi, Dettori, Zappacosta, Soddimo, Bonanni, Carboni, Berardocco ATTACCANTI: Ganci, Sansovini, Zizzari, Inglese Indisponibili: Zanon, Prisco, Romito, Verratti, Gessa Squalificati: Coletti
 
17/02/2010  SOLOPESCARA.COM

DISPONIBILI I BIGLIETTI PER TERNI

Il Prefetto della provincia di Terni dispone per l'incontro di calcio "Ternana-Pescara", che si disputerà allo stadio Libero Liberati domenica 21 febbraio 2010, ore 14,30, sono adottate le seguenti prescrizioni: - vendita di un solo tagliando per ciascun spettatore ospite e incedibilità dello stesso - per il giorno della gara, vendita dei tagliandi ai soli residenti nella regione Umbria e ai possessori della tessera del tifoso, nonché ai cittadini stranieri non residenti. I biglietti ospiti saranno in vendita nel circuito Bookingshow di Pescara e provincia. Punti vendita - Tabaccheria Camaioni Anna Maria, Via Benedetto Croce, 197 Pescara - Eurotour, Via genova, 20 Pescara - Tabaccheria De Simone, corso Umberto 214 Montesilvano - Royal Bar, Via D'Avalos 110 Pescara - Copy Bet Service snc, Via Largo Madonna 66/67 Pescara - Tabaccheria Paolini, Via Rio Sparto 108 Pescara - Pescara Scommesse srl, Via Largo San Francesco 8 Penne - New Midas Cafè, Via Pepe, 53/57 Pescara - Snai Bacco (Punto Snai), Via Vestina a Mare 10 Cappelle sul Tavo - International Phone Marsi, Via Roma Silvi Marina - Bar Sprint, Via Vestina 66/68 Cappelle sul Tavo - Bar Profeta, Via Tiburtina 318 Pescara - Stazione di servizio Q8 di Liguori Group srl, Via Ferrari 43 Pescara - Emporio Cafè , Loc. Villa Raspa S.S. 16 Bis Spoltore - Gran Caffè snc di Mangiacavallo A. & C., Piazza Paolini 13 Popoli RICORDIAMO CHE I PESCARA RANGERS STANNO ORGANIZZANDO LA TRASFERTA IN PULLMAN, AFFRETTATEVI A PASSARE IN SEDE (via Pepe).
 
16/02/2010  SOLOPESCARA.COM

A TERNI PER CERCARE LA VITTORIA

Prosegue il lavoro della squadra in vista dell’importantissima gara di domenica a Terni, dove i biancazzurri hanno tutte le carte in regola per fare bottino pieno. Al Liberati dovrebbero essere tutti a disposizione, fatta eccezione per Verratti e Coletti squalificato; per far fronte all’assenza del centrocampista pugliese, ma col rientro di Bonanni, Di Francesco potrebbe proporre uno schieramento a trazione anteriore. Possibile infatti un centrocampo a tre con Tognozzi centrale e Dettori e Bonanni esterni, mentre in avanti dovrebbero essere confermati Sansovini al centro, con Ganci e Soddimo sulle fasce. Domani doppia seduta a Poggio degli Ulivi
 
13/02/2010  SOLOPESCARA.COM

RECUPERI: RAVENNA-FOGGIA 0-0 ; RIMINI-PESCINA 3-1

Non va oltre lo 0 -0 casalingo il Ravenna contro un buon Foggia che ha addirittura rischiato di vincere; i romagnoli hanno così fallito l’occasione di agguantare il quinto posto solitario e quindi restano al settimo posto salendo a 33 punti. Il Ravenna viene raggiunto in classifica dal Rimini che nell’altro recupero ha sconfitto 3 a 1 il Pescina che così resta solitario al penultimo posto; gara a senso unico dove i marsicani hanno siglato solo nel finale la rete della bandiera.
 
12/02/2010  SOLOPESCARA.COM

A TERNI CON I RANGERS

Riceviamo e pubblichiamo COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS 1976 I Pescara Rangers in occasione della trasferta di Terni del 21 Febbraio si muoveranno in pullman, le prenotazioni si accettano sin da subito fino a massimo Giovedì pomeriggio presso la sede in Via Pepe. E ora di fare i fatti, e ora di vedere veramente chi ci crede, sei punti dalla capolista non sono niente se noi in primis ci crediamo. Ora basta chiacchiere le scuse con il cambio di allenatore sono finite, andiamoci a prendere i tre punti domenica per domenica che si giochi all'Adriatico o fuori dobbiamo giocare in casa, dobbiamo essere il dodicesimo in campo. E' facile parlare stando seduti davati una televisione, è il momento di agire, Domenica inizia la rincorsa alla serie B!!! Siamo più forti di tutti Voi, degli arbitraggi e della Lega, sciarpe al collo e bandiere in mano TUTTI A TERNI per la prima delle restanti 11 FINALI !!! AVANTI PESCARA PRENDIAMOCI LA SERIE B !!! ... L'IMPERO CONTINUA ...
 
10/02/2010  SOLOPESCARA.COM

PROSEGUONO A RITMO SERRATO GLI ALLENAMENTI

La squadra continua a ritmo serrato gli allenamenti sotto la guida di mister Di Fransceso che avrà a disposizione altri 10 giorni per preparare al meglio la prossima trasferta di Terni dove mancherà lo squalificato Coletti. Per la trasferta umbra tutti gli altri potrebbero essere disponibili compresi i lungo degenti Verratti, Zappacosta e Bonanni, ma solo la prossima settimana si avrà un quadro della situazione più preciso. Anche domani, così come avvenuto oggi, ci sarà una doppia seduta d’allenamento al Poggio degli Ulivi
 
08/02/2010  SOLOPESCARA.COM

CONTINUANO I PROGRESSI, MA ORA SFRUTTIAMO AL MEGLIO LA SOSTA

Il Pescara torna da Andria con un punto giocando anche una discreta partita, ma le note dolenti arrivano da Verona dove gli scaligeri, anche stavolta nei minuti finali, riescono a piegare il Ravenna e a portarsi a + 6 dai biancazzurri. La gara di ieri è stata la quarta di Di Francesco che così continua la sua imbattibilità avendo ottenuto 8 punti; la squadra ha risposto discretamente bene al nuovo modulo 4-3-3, addirittura nella prima mezz'ora in campo c'è stato solo il Pescara che ha avuto un possesso palla quasi imbarazzante, ma purtroppo non ha mai finalizzato. Alla prima vera occasione poi, la difesa si fa sorprendere e l'Andria passa inaspettatamente in vantaggio con un colpo di testa di SY; la difesa per 10 minuti è in bambola e rischia di nuovo su un altro colpo di testa che fortunatamente finisce fuori. Nella ripresa il Pescara continua a macinare gioco, ma fa sempre molta fatica ad arrivare al tiro; il pari meritato arriva con Tognozzi su calcio di testa sugli sviluppi di un corner. La squadra continua a giocare in maniera propositiva, ma il risultato non cambia; in fin dei conti è un buon punto ottenuto contro una delle squadre più in forma del torneo, anche se resta l'amarezza per non aver vinto una gara che ha palesato un tasso tecnico decisamente superiore dei biancazzurri. Ora c'è la sosta che servirà a migliorare i meccanismi in fase di attacco e che speriamo possa far tornare disponibili gli infortunati, su tutti Bonanni e Verratti che sono gli unici dotati di un cambio di passo tali da agevolare il compito degli attaccanti; priorità sono quelle di risolvere il digiuno dal gol di Sansovini e di rigenerare Zizzari che ieri entrato nella ripresa, non è mai entrato in partita. Sarà fondamentale ritrovare la vena del gol delle punte perchè i loro gol saranno determinanti nel rush finale del campionato. Altro compito del mister sarà quello di migliorare le prestazione dei terzini che anche ieri hanno palesato problemi sia in copertura che in fase propositiva; Vitale e D'Alterio si candidano così a contendere il posto a Petterini e Zanon. Anche se dopo la sosta sulla carta sarà un nuovo turno favorevole al Verona (giocherà in casa col Potenza mentre il Pescara sarà di scena aTerni), la squadra dovrà proseguire nel suo cammino senza pensare di abbandonare la possibilità di raggiungere il primo posto; se poi non ci riusciremo allora vorrà dire che avremo consolidato il secondo posto, ma fin quando la matematica non ci condanna, dovremo provarci fino alla fine sperando di giocarci tutto nello scontro diretto di aprile al Bentegodi. Resta il rammarico per non aver effettuato prima il cambio in panchina che, anche se non c'è la riprova, con molta probabilità ci avrebbe consentito di avere qualche punto in più.
 
07/02/2010  SOLOPESCARA.COM

ANDRIA-PESCARA 1-1: CRONACA E TABELLINO

Nella 23ima giornata il Pescara fa visita all'Andria in uno stadio infuocato dal pubblico locale. Curva sud del "Degli Ulivi" chiusa e trasferta vietata ai Pescaresi per mancanza di appositi spazi a norma. Sullo stadio pugliese cielo grigio piombo con terreno di gioco reso pesante dalla pioggia. Papagni schiera i suoi con il 4-4-2 con l'ex Spadavecchia tra i pali. Pierotti, Disimone, Pomante e Sibilano in difesa. Mezavilla, Chiaretti, Paolucci, e l'ivoriano Doumbia a centocampo. Terminali offensivi Anaclerio e il francese Sy (7 gol stagionali). Di Francesco schiera il Pescara con un 4-3-3 composto da Pinna Zanon, Olivi, Mengoni e Petterini in difesa. Centrocampo con Dettori, Tognozzi e Coletti. Linea offensiva con Sansovini centrale, Soddimo sulla destra e Ganci sulla Sinistra. Padroni di casa con maglia turchese e bianca, Pescara in maglia gialla e pantaloncini bianchi. Beppe De Cecco al seguito della squadra. primo tempo Pescara subito in attacco con palla monopolizzata per i primi 5 minuti Al 3' pt Sansovini tenta il pallonetto su ottimo suggerimento smarcante di Tognozzi dalla sinistra. Attorno al 10imo locali iniziano a prendere le misue e coraggio spostando il teatro di gioco a centrocampo. Al 16' pt Paolucci batte un calcio piazzato dalla tre quarti e costringe Pinna a effettuare il primo intervento su deviazione aerea di Sibilano. Lestremo difensore biancazzurro blocca in due tempi sottraendo la palla alla pericolosa mischia sottorete. Immediatamente risponde il Pescara con una bella iniziativa di Dettori che serve Coletti. L'ex foggiano da buona posizione prova il tiro ma sulla traiettoria trova il corpo di Disimone. Al 20' pt bella combinazione dalla centro verso la profondità destra Coletti-Soddimo-Zanon con Ganci sottorete anticipato di un soffio dal difensore andriese. Al 23' pt Di Francesco inverte la posizione di Ganci con quella di Soddimo per non dare punti di riferimento alla difesa avversaria. Al 27' pt arriva la doccia fredda del gol dei padroni di casa. Chiaretti, dal fondo sinistro, beffa la retroguardia biancazzurra e mette al centro un traversone che trova Sy in solitudine bravo a schiacciare a rete ad un metro da Pinna. Il Pescara prova a reagire e a riprendere le redini del gioco ma l'Andria inizia a guadagnare spazi soprattutto a centrocampo. Al 36' pt occasione Gol per l'andria con Anaclerio che di testa manca il raddoppio. Al 37' pt prima sostituzione della gara: nell'Andria Nicolao prende il posto di Di Simone Al 43' pt Petterini perde palla a centrocampo e innesca il contropiede avversario con Doubia pericoloso dalle parti di Pinna e Sy fermato in extremis da una scivolata di Olivi al limite dell'area. La prima frazione di gioco si chiude dopo un minuto di recupero. secondo tempo Squadre in campo senza variazioni nell'11 che aveva terminato la prima frazione di gioco. Al 6'st Ammonito Soddimo per gioco falloso Al 9'st Girata di Anaclerio su calcio d'angolo, ma il pallone non trova lo specchio della porta di Pinna Al 13' st Tognozzi prova il tiro da fuori area con palla di poco sopra la traversa. Un minuto dopo ci prova Ganci dai 25 metri ma la palla è bassa e centrale facile preda di Spadavecchia. Al 15' st ci prova anche Petterini ma il suo tiro è di poco a lato. Al 17'st Papagni sistema la difesa e prova a mettere al sicuro il risultato. Fuori Anaclerio, dentro Ceppitelli. Due minuti dopo Di Francesco prova invece a cambiare in avanti togliendo Soddimo e inserendo Zizzari. Al 22'st giallo per Tognozzi per simulaziomne di fallo in area avversaria. Al 27' st pallonetto di Ganci in area per Zizzari pescato in fuorigioco Al 29'st pareggio del Pescara con un colpo di testa di Tognozzi che trova l'angolino lontano su palla perfetta di Ganci dalla bandierina. Dopo il pareggio i biancazzurri diventano padroni assoluti del campo. Sugli spalti clima rovente e discussioni "accese" in tribuna Al 32' terza sostituzione per l'Andria con Dionigi che sostituisce Pierotti nel tentativo di rinvigorire la difesa in grave difficoltà. Al 35' st fuori Sansovini spazio a Carboni con Di Francesco che non rinuncia alla vittoria. Al 41'st sostituzione nel Pescara: esce Ganci, entra Vitale Dopo 4 minuti di recupero l'arbitro mette fine alle ostilità Pescara ben motivato sorprende L'Andria in avvio del primo tempo. fino alla rete dei padroni di casa Pescara dominante per gioco e possesso palla ma sempre sofferente sottorete. Nel secondo tempo un Pescara inguardabile in avvio fatica a prendere il ritmo. Dopo il pareggio di Tognozzi il Pescara ha addirittura rischiato di vincere con un pareggio finale che lascia un po' di amaro in bocca. Con il risultato odierno il Pescara rimane al secondo posto in classifica ma la vetta si allontana e la terza piazza guadagna strada. Verona nel finale riesce ad avere la meglio sul Ravenna e consolida la leadership a quota 44. In terza posizione a quota 36 si attestano Reggiana e Ternana vincente a Foggia. Cosenza in corsa verso la vetta, espugna Lanciano, e si propone per la corsa Play Off. Portogruaro fermato in trasferta dal Giuglianova si ferma a 34 punti. Tabellino Stadio "Degli Ulivi" di Andria 7 febbraio 2010 ore 14:30 Andria-Pescara 1-1 (1-0) A.S. ANDRIA: 1 SPADAVECCHIA - 2 PIEROTTI (32' st Dionigi) - 3 DISIMONE (37' pt Nicolao) - 4 POMANTE - 5 SIBILANO - 6 MEZAVILLA - 7 CHIARETTI - 8 PAOLUCCI - 9 ANACLERIO (17' st Ceppitelli) - 10 SY - 11 DOUMBIA ALL. A. PAPAGNI A disposizione : 12 MENNELLA - 13 DIONIGI - 14 RIZZI - 15 LACARRA - 16 IENNACO - 17 NICOLAO - 18 CEPPITELLI DELFINO PESCARA: 1 PINNA - 2 ZANON - 3 PETTERINI - 4 COLETTI - 5 MENGONI - 6 OLIVI - 7 SODDIMO (19' st Zizzari) - 8 TOGNOZZI - 9 SANSOVINI - 10 GANCI (40' st Vitale)- 11 DETTORI ALL. E. DI FRANCESCO A disposizione : 12 PRISCO - 13 D'ALTERIO - 14 ROMITO - 15 VITALE - 16 BONANNI - 17 CARBONI - 18 ZIZZARI Arbitro: Mauro VIVENZI della sezione di Brescia. Assistenti Paolo DI LASCIO (Salerno) e Rodolfo DI VUOLO (Castellammare di Stabia). Reti: 28' pt Sy - 27 st Tognozzi Angoli: Andria: 3 Pescara 5 Ammoniti: Coletti, Soddimo, Tognozzi Recupero: 2' pt - 4' st Note: Spettatori 4.100 circa
 
06/02/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU ANDRIA-PESCARA

Nella 6a giornata di ritorno il Pescara del Neo Presidente De Cecco fa visita all'Andria di Papagni e dell'ex Capitano Marco Pomante. Tra i pugliesi ex biancazzurri anche Vitangelo Spadavecchia e Andrea Paolucci. L'Andria di Aldo Papagni (ex tecnico di Taranto, Melfi, Fasano etc) che ha sostituito l'esonerato Oberdan Biagioni il 15 settembre scorso, nel girone di ritorno ha cambiato decisamente marcia alla propria squadra togliendola prepotentemente dalla zona retrocessione. I numeri dicono 10 punti in 5 gare, frutto di tre vittorie, un pareggio e una sconfitta. Nelle ultime due gare sono arrivati importanti risultati maturati contro squadre di alta classifica come Rimini e Cosenza (vittoria interna contro il Rimini e pareggio esterno a Cosenza). Gara certamente importante e difficile Su un avversario che non solo è uscito dalle zone basse ma inizia ambiziosamente a guardare in alto. Su tutto si aggiunge la mancanza dei tifosi pescaresi (divieto di trasferta) e una furba politica di ribasso prezzi della società pugliese per riempire il "degli ulivi". Probabili Formazioni Papagni, senza squalificati, pensa agli stessi giocatori della partita con il Cosenza partendo dal consueto 4-4-2 con il buon inserimento dei nuovi arrivati Mezavilla e Chiaretti. Probabile formazione schierata con Spadavecchia; Pierotti, Pomante, Sibilano, Di Simone; Chiaretti, Mezzavilla, Paolucci, Doumbia e Anaclerio. Di Francesco privo di Zappacosta e Verratti con Zizzari e Bonanni in forse potrebbe passare dal 4-2-3-1 al 4-3-3. Pinna tra i pali con possibile esordio in biancazzurro per D'Alterio terzino (al posto di Zanon?), Olivi, Mengoni e Vitale i difensori. Centrocampo formato da Tognozzi, Dettori e Coletti. In avanti Sansovini avanzato supportato da Ganci e Soddimo. Arbitro Mauro VIVENZI della sezione di Brescia e gli assistenti Paolo DI LASCIO (Salerno) e Rodolfo DI VUOLO (Castellammare di Stabia) Diretta TV Diretta tv sul canale digitale di Telemare dalle 14, telecronaca di Enrico Rocchi. In streamning video su SU USTREAM. Precedenti 19 in totale i precedenti tra Pescara e Andria al 06 febbraio 2010 Per il Pescara 11 vittorie, 5 sconfitte e 3 pareggi. Nel dettaglio il Pescara in trasferta ad Andria (4 tra i dilettanti e 5 in serie B) ha guadagnato 3 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte. I pugliesi a Pescara hanno subito 8 sconfitte riuscendo in due sole occasioni a fare bottino pieno. 1954-55 serie D Andria-Pescara 1-1 1955-56 serie D Andria-Pescara 2-1 1956-57 serie D Andria-Pescara 1-2 1972-73 serie D Andria-Pescara 0-1 1993-94 serie B Andria-Pescara 0-1 (19' Carnevale) 1994-95 serie B Andria-Pescara 2-2 (13' e 48' Di Giannatale(P), 27' Massara, 92' rig. Amoruso) 1995-96 serie B Andria-Pescara 2-1 (20' Di Giannatale(P), 27' rig. Gasparini, 44' Scaringella) 1997-98 serie B Andria-Pescara 3-0 (5' Olive, 12' Lemme, 24' Biagioni) 1998-99 serie B Andria-Pescara 2-2 (5' Lambertini(P), 38' C
 
03/02/2010  SOLOPESCARA.COM

DE CECCO PRESIDENTE

Giuseppe Adolfo De Cecco è il nuovo Presidente della Delfino Pescara che così succede a Deborah Caldora, come ampiamente previsto nei giorni scorsi in cui ci sono state le nuove ripartizioni delle quote societarie. Pertanto il nuovo organigramma della società è il seguente: PRESIDENTE Giuseppe Adolfo De Cecco VICE PRESIDENTE ONORARIO Antonio Edmondo CDA Alessandro Acciavatti Giuseppe De Cecco Nicola Di Tieri Maurizio Edmondo Daniele Sebastiani SOCI CONSIGLIERI Gabriele Bankowski Gaetano Berghella Andrea Caldora Deborah Caldora Adolfo Maria De Cecco Piero Di Luzio Antonio Di Cosimo Amerigo Pellegrini Francesco Pirocchi Vincenzo Serraiocco UN GROSSO IN BOCCA AL LUPO AL NUOVO PRESIDENTE!
 
03/02/2010  SOLOPESCARA.COM

SETTORE OSPITI CHIUSO AD ANDRIA E PREZZI POPOLARI

L'A.S. Andria comunica che, sul circuito Ticket one, è partita la vendita dei tagliandi validi per il match di domenica 7 Febbraio tra Andria e Pescara, in programma al Degli Ulivi. La Dirigenza, ha deciso di applicare ancora una volta una fortissima riduzione sul prezzo dei settori Curva e Distinti, che avranno il seguente costo: CURVA 7 Euro DISTINTI 2 Euro I tagliandi potranno essere acquistati anche al Botteghino del Degli Ulivi, lato distinti, a partire da Venerdì 5 Febbraio nei seguenti orari: - Venerdì dalle ore 16:30 alle ore 19; - Sabato dalle ore 10 alle ore 12 e dalle 16 alle 19; - Domenica a partire dalle ore 9. La Società rende noto che, così come disposto dalla Prefettura, anche questa settimana il settore Ospti resterà chiuso.
 
01/02/2010  SOLOPESCARA.COM

MERCATO: NESSUN MOVIMENTO!

Doveva essere il giorno della ciliegina sulla torta nel rush finale del calciomercato. Un po’ tutto l’ambiente si aspettava dei ritocchi alla squadra (trequartista e terzino sinistro) per renderla ancor più competitiva, ma invece il viaggio a Milano di Lucchesi e alcuni dirigenti, si è rivelato nullo, visto che non sono stati effettuati movimenti, né in entrata, né in uscita! Restano quindi tutti coloro che erano dati per sicuri partenti: da Prisco a Romito, da Medda a Dettori per finire con Tognozzi; i rifiuti di alcuni di questi calciatori, a detta della società, avrebbe ostacolato e di fatto impedito le operazione in entrata. Certo è che dopo aver fatto contratti parecchio onerosi in estate a diversi calciatori, a gennaio è difficile trovare società disposte a dare gli stessi ingaggi a chi tra l’altro sul campo non ha dimostrato di meritarli. Ora finalmente, chiuso il mercato, sono finite le voci su presunti arrivi e partenze durate per tutto il mese: ora la rosa è questa e tutti i calciatori dovranno sposare il progetto Di Francesco e impegnarsi al massimo fino alla fine per portarci in serie B. Non resta che remare tutti uniti per centrare questo obiettivo.
 
01/02/2010  SOLOPESCARA.COM

TRE PUNTI PESANTI, MA C'E' ANCORA MOLTO DA LAVORARE

In attesa della chiusura odierna del mercato, i biancazzurri trovano altri tre punti pesanti (dopo quelli di Avezzano) battendo all'Adriatico il Giulianova che si è confermato una squadra ostica, ma che come la maggior parte delle formazioni viste qui a Pescara, ha giocato esclusivamente per non prenderle con un abbottonatissimo 5-3-2 a difesa della porta e con rapide ripartenze in contropiede. La vittoria è arrivata solo nel finale con una gran gol di Ganci e questo ci ha permesso di arrivare al secondo posto e di restare sulla scia della capolista Verona (vittorioso a Terni); senza Cuccureddu, la squadra in tre gare ha totalizzato sette punti non subendo reti e in generale non subendo mai gli attacchi delle squadre avversarie; un bel passo in avanti, anche se resta ancora molto da fare per Di Francesco. La squadra continua a far molta fatica ad arrivare al tiro e a rendersi pericolosa e nonostante il cambio di uomini (Zizzari in panchina a favore di Sansovini unica punta), Sansovini ancora riesce a sbloccarsi sotto porta e a centrocampo Dettori non riesce a fare la differenza: paradossalmente sono i due calciatori da cui ci si aspettava di più e che finora stanno rendendo al di sotto delle aspettative. Si continua a sentire la mancanza di Bonanni sulla sinistra perchè nessuno è stato in grado di rimpiazzarlo a dovere (ci hanno provato un po' tutti, Ganci, Carboni e ieri Vitale), mentre sulla destra si è confermato un buon acquisto quello di Soddimo che anche ieri, dopo Avezzano, ha offerto una prova positiva dimostrandosi finora anche meglio di Gessa. Ora siamo attesi da due trasferte (Andria e Terni) inframezzate dalla sosta che sarà molto utile a Di Francesco che così avrà il tempo di trovare il giusto assetto anche in previsione di quello che ci riserverà oggi l'ultimo giorno di mercato (terzino sinistro e trequartista?) dove si procederà anche a sfoltire la rosa (dovrebbero partire Prisco, Romito, Medda).
 
31/01/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-GIULIANOVA 1-0: CRONACA, TABELLINO E CLASSIFICA

Nella 22ima giornata il Pescara conclude l'insidioso trittico di gare "nostrane" ospitando il Giulianova. Giornata fredda con un timido sole a far capolino su una buona cornice di pubblico con circa 300 sostenitori giuliesi al seguito dell'11 di Bitetto. Di Francesco, alla terza panchina stagionale, privo di Gessa, Verratti, Bonanni e Zappacosta ripropone Soddimo e premia Vitale confermato dal primo minuto come esterno di centrocampo. Biancazzurri schierati con un 4-4-2 che ben aveva figurato nella gara di Avezzano con Ganci e Sansovini terminali offensivi. Il Giulianova privo di Melchiorri e di alcune importanti pedine si schiera con un 3-5-2 dichiarato che in realtà si rivela un 5-3-2 con 5 difensori spesso in linea pronti a innescare veloci e pungenti ripartenze. Gara diretta da Manera Fabio di Castelfranco Veneto assistito da Tozzi Fabrizio di Ostia Lido e da Atta Alla Mostafa M. di Roma 1 di origine turca. Cronaca Primo Tempo Buon avvio di gara per i biancazzurri e ospiti attenti a chiudere gli spazi. Attorno all'8' pt di gioco arriva il primo tiro in porta della gara da parte del Giulianova con Campagnacci che ci prova dal limite dell'area. Al 13' pt uno scambio Ganci-Sansovini manda al tiro l'attaccante romano con palla fuori dal sette avversario. Al 23' st il Pescara reclama un calcio di rigore per presunto tocco di mano di Caraffoni scomposto nell'intervento di chiusura su Vitale. Al 34' pt Ganci recupera palla a centrocampo, palla a Vitale che serve Sansovini che prova a girare di testa. Al 36' pt Vitale serve Dettori smarcato che prova il tiro. Al 41' pt Olivi strepitoso interrompe un'ottima iniziativa giallorossa condotta sulla destra da Carbonaro Al 44' pt Soddimo suggerisce per Sansovini che gira a rete di testa con palla destinata all'incrocio dei pali senza il miracolo di Gasparri che si distende alla sua destra e devia sul fondo. Nell'occasione vibranti le proteste dei biancazzurri per la mancata concessione del calcio d'angolo da parte di Manera di Castelfranco Veneto. La prima frazione di gara termina dopo un minuto di recupero. Secondo Tempo Subito in avvio al 2'st occasione da gol mancata per gli ospiti: Censori elude la linea del fuorigioco biancazzurro e arriva a tu per tu con Pinna con conclusione di poco fuori. Al 9'st Soddimo conquista palla a centrocampo e prova il tiro da fuori con cunclusione da dimenticare. Due minuti dopo l'ex sampdoriano rimedia il giallo per gioco falloso. Al 14'st anche Dettori prova la conclusione dalla distanza con palla sul fondo Al 15'st Di Francesco butta dentro Zizzari al posto di Vitale aumentando la spinta offensiva. Al 29' st ammonito Lieti per gioco falloso Al 31' pt arriva l'atteso gol del vantaggio biancazzurro che fa esplodere l'Adriatico! Sansovini serve Ganci che, dal limite dell'area, controlla di petto e spara a rete con una mezza girata spettacolare! Un minuto dopo (32'st) sostituzioni per entrambe le squadre: nel Giulianova esce Carbonaro, entra Schneider; nel Pescara fuori Soddimo, dentro Carboni Al 35'st Sostituzione nel Pescara: esce Sansovini, entra Tognozzi Al 39'st Sostituzione nel Giulianova: esce Lieti, dentro Di Matteo Al 40'st ammonito Del Grande nelle file del Giulianova Al 45'st il Giulianova butta dentro Rinaldi per Del Grande L'ultimo sussulto porta la firma di Tognozzi che al 47'st prova la conclusione da buona posizione, la palla pero' finisce tra le braccia di Gasparri. Gara giocata con ritmi alti ma povera di azioni da gol. Pescara imbrigliato e macchinoso, soprattutto nel secondo tempo, a cui è servito il massimo sforzo per avere la meglio sui giallorossi. Giulianova ben disposto in campo ha sofferto soprattutto la mancanza di una punta di peso. Ospiti comunque bravi nel fraseggio stretto e sempre attenti a non buttare via il possesso palla. Tra i biancazzurri ottimo soddimo che mette in piu' di un'occasione Migliore, diretto marcatore, in difficoltà Vitale volenteroso ma non del tutto convincente nel ruolo suggerito da Di Francesco. In classifica la Reggiana, battuta in trasferta dalla Cavese, perde il primato riconquistato dal Verona vincente 2 a 0 a Terni. Il Pescara guadagna la seconda posizione a quota 37 soprassando prorpio la Reggiana ferma a 35 punti. Il Portogruaro frenato e costretto al pareggio dal Lanciano sale a quota 34. Il Cosenza pareggia in casa con l'Andria e sale di un solo punto mancando l'aggancio della Ternana. In coda caduta libera del Potenza che rimedia tre gol in una gara cruciale per la lotta salvezza Tabellino 21ima giornata campionato Lega Pro Prima Divisione Girone B 31 gennaio 2010 Stadio Adriatico di Pescara ore 14:30 Pescara - Giulianova 1-0 (0-0) Pescara: Pinna, Zanon, Petterini, Coletti, Mengoni, Olivi, Soddino (32' st Carboni), Dettori, Sansovini (34' st Tognozzi), Ganci, Vitale (16' st Zizzari). A disposiz: Prisco, Medda, Romito, Tognozzi, Berardocco, Carboni, Zizzari. All. Di Francesco Giulianova: Gasparri, Lieti (35' st Di Matteo), Migliore, Vinetot, Garaffoni, Sosi, Carbonaro (32' st Schneider), Carratta, Campagnacci, Del Grande (45' st Rinaldi), Censori. A dispo: Buono, Donato, Rinaldi, Pucello, Dezi, Schneider, Di Matteo. All. Bitetto Arbitro: Manera Fabio di Castelfranco Veneto, assistenti Tozzi Fabrizio di Ostia Lido e Atta Alla Mostafa M. di Roma 1 Reti: 31' st Ganci Ammoniti: Soddimo, Lieti, Del Grande Angoli: Pescara 1 Giulianova 4 Note: prima della partita osservato un minuto di silenzio per la scomparsa della signora Elide, la mamma di Peppe De Cecco Recupero: 1' pt - 4' st
 
30/01/2010  SOLOPESCARA.COM

IN ATTESA DI PESCARA-GIULIANOVA

La terza partita abruzzese del girone B di prima divisione vede il Pescara affrontare, tra le mura amiche dell'adriatico il Giulianova di Leonardo Bitetto. I giuliesi a quota 23 punti in classifica sono reduci dall'importante vittoria esterna a Cosenza (3-4) e dall'ultimo pareggio interno contro il Real Marcianise (0-0). Quattro punti nelle ultime due gare come il nuovo Pescara di Di Francesco ma a differenza dei biancazzurri le prospettive societarie guardano alla salvezza che vede una lotta serrata con compagini blasonate come Foggia, Spal e Potenza. Il Giulianova si trova dunque in un momento di crescita ma per i giallorossi ci sono fattori esterni che possono rischiare di condizionare il rendimento dei calciatori. Oltre a piccoli problemi societari con la famigerata COVISOC (Ieri la società giallorossa ha provveduto a soddisfare tutti gli adempimenti previsti da Lega e Covisoc) le forti distrazioni potrebbero arrivare dal fermento provocato dal calciomercato. Tante le squadre di B che hanno buttato l'occhio sui giovani giuliesi sotto osservazione anche e soprattutto all'Adriatico prima delle fasi finali di mercato alle porte. Tifosi ospiti numerosi grazie alla mancanza di restrizioni dall'osservatorio che completeranno la solita splendida cornice stagionale dello stadio Adriatico. convocati e pprobabili formazioni Possibile formazione giallorossa schierata con il 3-5-2 di Cosenza con Carratta al posto dello squalificato Croce e dubbio su Garaffoni o Donato. Indisponibile il portiere Dazzi infortunato sostituito da Gasparri. Probabile formazione con Gasparri, Lieti, Sosi, Vinetot, Garaffoni (Donato) Migliore, Censori, Del Grande, Carratta, Melchiorri, Campagnacci. Sul fronte pescarese dopo la rifinitura di questa mattina al campo "Zanni" di Pescara, dove si è allenato anche il neoacquisto biancazzurro Salvatore D'Alterio, Di Francesco ha diramato la lista dei convocati. PORTIERI: Pinna, Prisco DIFENSORI: Medda, Mengoni, Olivi, Petterini, Romito, Vitale, Zanon, D'Alterio, Capuano CENTROCAMPISTI: Carboni, Coletti, Dettori, Soddimo, Tognozzi, Berardocco ATTACCANTI: Ganci, Sansovini, Zizzari, Inglese IN INFERMERIA: Zappacosta e Gessa IN RECUPERO: Verratti, Bonanni. Partita in diretta radiofonica su http://www.calciogiulianova.com/radio.html
 
29/01/2010  SOLOPESCARA.COM

ARTISTICO AL GALLIPOLI, ARRIVA D'ALTERIO

dal sito ufficiale La Delfino Pescara 1936 Srl comunica che sono state acquisite a titolo definitivo le prestazioni sportive di Salvatore D'Alterio (difensore - classe 1980). Si comunica inoltre che l'attaccante Mario Artistico è stato ceduto al Gallipoli in prestito con diritto di riscatto per la metà.
 
28/01/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO E MERCATO

Società Dopo una lunga riunione conclusasi nella tarda serata di ieri nello studio del commercialista Nunzio Paternò, alla presenza del notaio Grazia Buta si è conclusa la delicata fase di riassetto societario. Assegni alla mano, tutti hanno versato per la propria parte il 25% dei due milioni di euro richiesti per legge per sostenere le spese della stagione corrente. Distribuite ufficialmente anche le quote societarie, con nomina del nuovo cda e del possibile nuovo presidente. La massima carica del Delfino andrà a Peppe De Cecco, che però dovrà dare il suo assenso formalmente (ieri era assente per via del lutto familiare che lo ha colpito). Il vice presidente sarà ancora Antonio Edmondo, al quale è stata confermata la carica. Cambia invece il consiglio d’amministrazione, dal quale esce Deborah Caldora ad un anno circa dalla sua nomina a presidente. Questo il nuovo cda: De Cecco, Maurizio Edmondo, Sebastiani, Acciavatti e Nico Di Tieri. La composizione del pacchetto azionario della società, da ieri, è cambiata: De Cecco resta con il 26,5% delle quote, mentre Caldora (che abbassa la sua partecipazione) e Sebastiani avranno il 10%. Il gruppo Edmondo (comprende anche le quote degli imprenditori Berghella, 5, e Piero Di Luzio, 2,5) passa al 12%. Salgono al 7,5% il gruppo Acciavatti, Nico Di Tieri, Antonio Di Cosimo e Gabriele Bankowski. Fabio Pirocchi resta al 5%, Amerigo Pellegrini passa al 4% e Vincenzo Serraiocco resta al 2,5%. Mercato Unica novità di mercato è il mancato accordo con il Cosenza per lo scambio Medda-Di Bari. Al momento questi i movimenti ufficiali: Acquisti: Soddimo (c. Sampdoria/Salernitana), Camorani (c. Cassino). Cessioni: Matarazzo (c. San Marino), Camorani (c. Nocerina). Squadra Problemi per Artistico e Sansovini alle prese con problemi alla caviglia e per un colpo al quadricipite. Entrambi non sono a rischio per domenica. Coletti e Olivi sono tornati a lavorare col gruppo mentre Tognozzi e Verratti a parte. Fermo Bonanni, difficile vederlo in campo domenica. In allenamento test per Di Francesco sulle corsie esterne. Sulla sinistra si sono alternati Carboni e Vitale, su quella destra Soddimo e Ganci. Verratti Premiato Domani a mezzogiorno presso la sede ufficiale del calcio mercato, all'Ata Hotel Quark, in via Lampedusa a Milano, con la collaborazione della Master Group Sport, Tuttomercatoweb.com premierà il miglior Direttore Sportivo italiano e il Miglior calciatore Under 21 italiano, per i Tmw Awards. Ritireranno il premio come miglior Direttore Sportivo, Pantaleo Corvino (Fiorentina) e Marco Verratti (Pescara), come miglior giovane. Queste le classifiche finali dei TMW Awards Under 21: 1 - Verratti Marco (Pescara, 1992) 19,70% 2 - Lanna Ilario (Botev Plovdiv, 1990) 19,57% 3 - Casarini Federico (Bologna, 1989) 15,77% 4 - Balotelli Mario (Inter, 1990) 15,15% 5 - Marilungo Guido (Lecce, 1989) 10,10% Taranto Deferito Il Taranto, (girone B della Prima Divisione di Lega Pro) è stato deferito dal Procuratore federale Stefano Palazzi avanti alla Commissione Nazionale Disciplinare (CND) per illeciti amministrativi. Il Procuratore federale, in seguito ad una segnalazione della Covisoc, ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale Bartolomeo D'Addario ed Enrico De Rose, rispettivamente presidente e vicepresidente, nonchè legali rappresentanti, del Taranto, per mancata trasmissione dei dati richiesti dalla commissione di vigilanza sui bilanci delle società professionistiche entro i termini. La società è stata coinvolta per la responsabilità oggettiva.
 
28/01/2010  SOLOPESCARA.COM

IN VENDITA I BIGLIETTI PER DOMENICA

Biglietti per il derby In vendita i biglietti per Pescara-Giulianova. Agli ospiti riservati 735 tagliandi per la curva sud (10 euro), acquistabili fino a sabato pomeriggio. I prezzi: poltronissima 60 euro (35); tribuna Maiella 25 (13); tribuna Adriatica 14 (8); curva nord 10 (6); bambini 1.
 
28/01/2010  SOLOPESCARA.COM

NUOVO CDA E NUOVO PRESIDENTE

La società Delfino Pescara 1936 Srl comunica che si è conclusa la ricapitalizzazione e che si è provveduto all'ampliamento del capitale sociale da diecimila euro fino a 2 milioni di euro. Confermata la carica di vicepresidente ad Antonio Edmondo; nominato il nuovo Consiglio d'Amministrazione: a farne parte Giuseppe De Cecco, Daniele Sebastiani, Maurizio Edmondo, Alessandro Acciavatti e Nicola Di Tieri. Sono entrati a far parte della compagine societaria gli imprenditori Piero Di Luzio e Gaetano Berghella. Nei prossimi giorni verrà proposto e nominato il nuovo presidente.
 
27/01/2010  SOLOPESCARA.COM

LUTTO IN CASA PESCARA

Lutto in casa Pescara. Nel pomeriggio è venuta a mancare la sig.ra Elide, madre del patron Peppe Adolfo De Cecco. Solopescara.com si unisce al cordoglio e porge le più sentite condoglianze all'intera famiglia De Cecco. I funerali si terranno venerdì alle ore 15 presso la Chiesa del Sacro Cuore di Pescara.
 
26/01/2010  SOLOPESCARA.COM

MERCATO E SOCIETA'

mercato Si avvicina l’ultima settimana di mercato che sarà certamente decisiva. Mentre si lavora per rinforzare la squadra con un regista e un difensore (e nel mirino del Pescara su tutti continua a esserci sempre Biso del Frosinone) si pensa anche al futuro e il Pescara acquisisce dalla Renato Curi Angolana (serie D) il centrocampista Andrea Piermattei e l'attaccante Andrea Della Cioppa, entrambi classe '92. Il primo è stato titolare nella rappresentativa abruzzese nelle finali allievi dello scorso giugno 2009 in Sicilia, mentre il secondo, capocannoniere del girone H dell'attuale campionato nazionale Juniores, ha sostenuto in passato uno stage con la Primavera del Vicenza. Entrambi sono stati aggregati alla Berretti biancazzurra. Sempre in parte legate agli arrivi sono le partenze che dovrebbero o potrebbero riguardare Prisco (Cassino), Romito (Benevento), Medda (Figline e Cosenza), Tognozzi(Frosinone) Tutto è comunque subordinato alla risoluzione delle incombenze societarie. Socità società Alle porte la scadenza per effettuare la ricapitalizazzione di due milioni di euro e il riassetto societario con il possibile ingresso, dopo la ridistribuzione delle quote dell’imprenditore romano di origine abruzzese, Piero Di Luzio, che acquisirà probabilmente il 2,5%. Altra importante novità potrebbe essere la nomina di presidente del sodalizio biancazzurro a uno tra Peppe De Cecco e Antonio Edmondo
 
26/01/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO: TORNA BONANNI, VERRATTI PREMIATO

In vista della partita di domenica prossima tornerà a disposizione anche l’esterno sinistro Bonanni, fermo ai box da diverse settimane (esclusa l’apparizione, con rigore sbagliato, nella debacle interna contro la Cavese). Dovrebbe essere disponibile anche Tognozzi, mercato permettendo. Verratti continuerà a lavorare a parte: tra due settimane dovrebbe riprendere con il gruppo per essere disponibile dopo la sosta del 14 febbraio, a Terni. Venerdì prossimo a Milano, intanto, il baby fenomeno biancazzurro sarà premiato dal portale Tuttomercatoweb come miglior under 21 italiano del 2009. società Alle porte la scadenza per effettuare la ricapitalizazzione di due milioni di euro e il riassetto societario con il possibile ingresso, dopo la ridistribuzione delle quote dell’imprenditore romano di origine abruzzese, Piero Di Luzio, che acquisirà probabilmente il 2,5%. Altra importante novità potrebbe essere la nomina di presidente del sodalizio biancazzurro a uno tra Peppe De Cecco e Antonio Edmondo.
 
26/01/2010  SOLOPESCARA.COM

OK PER I TIFOSI GIULIESI

La prossima gara in programma allo stadio Adriatico, tra Pescara e Giulianova, non prevede restrizioni. I tifosi giuliesi potranno assistere alla partita e saranno sistemati, come da regolamento, in curva sud. I biglietti per gli ospiti saranno in vendita da oggi, al prezzo di 10 euro più prevendita, nelle rivendite abituali del circuito Booking Show o direttamente su internet. A disposizione dei tifosi del Giulianova quindi c’è l’intera curva, per un capienza superiore ai duemila e cinquecento posti. Probabile che per il derby dell’Adriatico arrivino diverse centinaia di supporters giallorossi.
 
25/01/2010  SOLOPESCARA.COM

OBIETTIVO CENTRATO

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Non è stata una grande gara, ma l'importante era centrare l'obiettivo. Di Francesco ha riproposto il 4-2-3-1, con l'esordio di Soddimo al posto di Artistico nell'undici iniziale; buona la prova dell'ex doriano che ha toccato moltissimi palloni entrando sempre nel vivo delle azioni. Con questo modulo molto offensivo però, paradossalmente la squadra non riesce a rendersi pericolosa; era accaduto nella gara col Lanciano e si è ripetuto ieri ad Avezzano. Ganci non ha il passo per fare l'esterno così come Sansovini dietro ad uno statico Zizzari, non riesce mai a pungere la difessa avversaria. Nella ripresa è stato bravo il mister a cambiare assetto alla squadra azzeccando i cambi: fuori uno spento Zizzari e Ganci per un vivace Artistico e Carboni e i miglioramenti sono stati subito evidenti. Poco dopo arriva la svolta della gara e forse anche del torneo: esce uno stremato Soddimo ed entra Vitale che viene chiamato a fare l'esterno di sinistra offensivo; passano solo pochi secondi e il terzino di Balsorano insacca di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione e si ripete poco dopo con un gran tiro da fuori sotto la traversa. Sicuramente è un ruolo che potrebbe ricoprire anche in futuro visto che ha corsa e piedi buoni. Partita chiusa e Pescara che sembra sbloccarsi anche psicologicamente rischiando anche di fare la terza rete. E' indubbio però che fino alla metà della ripresa, la squadra ha continuato a palesare limiti sotto il profilo della costruzione del gioco; in particolare la squadra continua a fare una fatica enorme nel costruire palle gol e questo è l'aspetto sul quale Di Francesco dovrà lavorare di più. Questa potrebbe davvero rappresentare la partita della svolta (anche stavolta le dirette concorrenti hanno faticato) che potrebbe rilanciare i biancazzurri prepotentemente come candidati alla vittoria finale del torneo; speriamo che la squadra si sia svegliata definitivamente dal torpore e che riesca a far leva sull'entusiamso per tentare un filotto di vittorie che sono alla portata dei biancazzurri. Come si dice in questi casi "una rondine non fa primavera" e domenica prossima avremo subito modo di vedere se la squadra si sia davvero sbloccata o meno; all'Adriatico arriverà il Giulianova per l'ultimo derby stagionale e occorrerà un'altra vittoria per dare valore a quella di ieri.
 
24/01/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCINA VDG-PESCARA 0-2: CRONACA E TABELLINO

Allo stadio dei Marsi il Pescara trova circa mille tifosi al seguito in una giornata fredda (4 gradi) debolemnte soleggiata. I padroni di casa guidati da Dario Bonetti con 21 punti in classifica si presentano come un avversario ostico reduci da una pesante sconfitta interna per 1-3 ad opera del Cosenza e da un incoraggiante pareggio esterno a Portogruaro. Marsicani in campo con Bifulco, Di Berardino, Pomponi, Petitto, Molinari, Bettega, De Angelis, Locatelli, Negro, Caccavallo e Bettini. Di Francesco schiera un Pinna, Zanon, Petterini, Coletti, Mengoni, Olivi, Soddimo, Dettori, Zizzari, Ganci e Sansovini. Tra i biancazzurri esordio dal primo minuto di Soddimo sulla zona sinistra del centrocampo in tandem con Dettori e opposto a Ganci sulla destra. In avanti Sansovini con Zizzarri preferito a Artistico. Valle del Giovenco, con i colori sociali, in tenuta a strisce orizzontali biancoverdi e pantaloncini verdi. Pescara in tenuta gialla e pantaloncini azzurri. Primo Tempo In avvio di gara il Pescara si presenta subito intraprendente e grintoso prendendo subito le redini del gioco. Al 5' pt primo calcio d'angolo della gara per il Pescara. Al 8' pt Sansovini, su cross teso di Ganci dalla sinistra, manca di poco la deviazione vincente di testa. Al 17' pt Soddimo si libera del diretto avversario e dalla sinistra buca l'area avversaria arrivando al tiro da buona posizione. L'ex sampdoriano da buona posizione manda di poco sopra la traversa. Un minuto dopo sempre Soddimo innesca sansovini e Zizzari che di poco manca la conclusione a rete. Attorno alla mezz'ora i marsicani iniziano a farsi vedere dalle parti di Pinna. Al 30' pt la Valle del Giovenco reclama un rigore per una spinta evidente di Petterini su Locatelli ma l'arbitro lascia correre. Al 34' pt Bettini e De Angelis si creano un varco nella retroguardia pescarese con Caccavalle che arriva al tiro da distanza ravvicinata con palla che si insacca sull'esterno della rete. Nei quasi 3 minuti di recupero la gara si infiamma. Al 45' pt su corner di Ganci, Mengoni intercetta nella mischia e devia di testa a rete constringendo Bifulco alla parata in due tempi affrettata da Zizzari pronto ad approfittarne. Un minuto dopo risponde, per i locali, Bettini che dalla sinistra arriva al tiro dal limite dell'area ma la palla va alta sopra la traversa La gara si chiude con Sansovini che da fuori area impegna ancora Bifulco alla parata a terra con qualche difficoltà. Nel primo tempo pescara protagonista ma poco incisivo sotto rete con gravi errori nell'ultimo passaggio e quasi totale assenza di tiri dalla distanza. Secondo Tempo In avvio Valle del Giovenco immediatamente pericoloso con Pescara in difficoltà e già al 1' st Zanon viene ammonito. Al 2' st Petitto fa tremare tutti i mille tifosi pescaresi presenti allo stadio dei Marsi deviando di testa un calcio piazzato. La palla sorvola di poco la traversa con Pinna fuorigioco. Al 3' st doppio miracolo di Pinna su Caccavallo e Bettini che da pochi metri non riescono a beffare il numero 1 biancazzurro. Al 4' st Molinari stende Petterini con una gamba tesa pericolosissima ma il direttore di gara sanziona il fallo solo con il giallo. La gara inizia a farsi spigolosa con contrasti e interventi duri da ambo due le parti. Il Pescara da segni di vita solo all'11imo st con Sanovini che imbeccato da Soddimo prova il tiro con palla che sfiora il palo alla sinistra di Bifulco Al 12' st Di Francesco tenta la doppia sostituzione inserendo Carboni e Artistico al posto di Ganci e Zizzari. Al 23' st prima sostituzione per gli uomini di Bonetti: fuori Caccavallo, dentro Berra Al 26' st cambio per entrambe le formazioni: nel Pescara esce Soddimo ed entra Vitale. Nella Valle del Giovenco esce Negro entra Laboragine Al 28' st Il Pescara sblocca la gara. Coletti su calcio piazzato trova la testa di Vitale che di testa buca Bifulco e porta in vantaggio meritatamente il Pescara. Dopo il vantaggio marsicani in difficoltà e Pescara pungente in attacco alla ricerca del gol del ko. Al 35' calcio piazzato battuto dalla destra da con palla che schizza fuori area respinto dalla mischia di giocatori. La palla finisce sui piedi di Simone Vitale che sigla il raddoppio capolavoro con un sinistro dai 30 metri che si infila all'incrocio dei pali. Difensore biancazzurro scatenato e al 38' prova a ripetere la prodezza del secondo gol, ma questa volta il suo sinistro termina di poco a lato. La gara si conclude dopo 5 minuti di recupero e un Pescara in avanti supportato dal coro assordante dei suoi supporters. Ottimo esordio di Soddimo che ha dato forza e fantasia sulle corsie esterne. Opaca la prestazione di Dettori forse penalizzato dal terreno pesante. Simone Vitale da esterno offensivo raccoglie applausi a scena aperta siglando la sua prima doppietta in maglia biancazzurra. Sansovini inesauribile alla ricerca del gol ma sfortunato e forse non adeguatamente supportato. Per il Pescara prima vittoria del 2010 e seconda vittoria stagionale in trasferta (la prima a Ferrara con la Spal). Grazie ai tre punti guadagnati il Pescara raggiunge quota 34 in classifica piazzandosi al 3° posto dietro Reggiana e Verona. Tabellino 20ima giornata Campionato Lega Pro Prima Divisione Girone B 24 gennaio 2010 ore 14:30 Stadio "dei Marsi" di Avezzano Pescina VDG - Pescara 0-2 (0-0) Pescina VDG: Bifulco, Di Berardino, Pomponi, Petitto, Molinari, Bettega, De Angelis, Locatelli, Negro (26' st Laboragine), Caccavallo, Bettini. A disposizione: Merletti, Morgante, Giordano, Laboragine, Berra, Choutos, Cipolla. Allenatore: D. Bonetti PESCARA: Pinna, Zanon, Petterini, Coletti, Mengoni, Olivi, Soddimo (26' st Vitale), Dettori, Zizzari (12' st Carboni), Ganci (12' st. Carboni), Sansovini. A disposizione: Prisco, Romito, Medda, Vitale, Berardocco, Carboni, Artistico. Allenatore: E. Di Francesco Arbitro: Silvio Baratta di Salerno coadiuvato da Fausto Vuolo di Nocera Inferiore e Antonio Falanga di Torre del Greco. Ammoniti: Zanon (P), Molinari (VdG) Recupero: 3' pt - Reti: Vitale 28' e 35' st
 
23/01/2010  SOLOPESCARA.COM

CONTA SOLO VINCERE

Anche stavolta è inutile fare giri di parole: il Pescara dovrà vincere ad Avezzano, senza se e senza ma. Fa un po’ strano andare in campi dove fino a qualche anno fa giocavamo le partitelle del giovedì, ma ormai abbiamo imparato sulla nostra pelle che non va sottovalutato nessuno perché quando in questi posti arriva il Pescara con i suoi tifosi, tutto l’ambiente si carica e fa la partita della vita. Non importa il modulo, gli interpreti, la società, il mister e chi più ne ha più ne metta, domani i calciatori dovranno dare l’anima in campo e se necessario anche di più. D’ora in avanti non si può più sbagliare, si dovrà cambiare marcia per tentate l’assalto al primo posto che, nonostante tutti i punti persi in questi ultimi due mesi, è ancora a soli 4 punti. Mister Di Francesco ha potuto allenare la squadra per una settimana intera e ci aspettiamo dei miglioramenti rispetto a domenica scorsa, anche perché nonostante il modulo confermato (4-2-3-1), ci saranno delle novità: probabilmente Dettori (che a questo punto dovrebbe restare a Pescara) prenderà il posto di Zappacosta e Carboni o il neo acquisto Soddimo, giocherà sulla fascia al posto di Artistico. Anche stavolta la squadra sarà seguita da tanti tifosi e di fatto giocherà in casa (e in trasferta non è la prima volta che accade quest’anno): sarebbe ora che i calciatori si rendessero conto di questo patrimonio che hanno offrendo prestazioni degne della curva che li sostiene ovunque!
 
22/01/2010  SOLOPESCARA.COM

MERCATO: UFFICIALIZZATO SODDIMO

Mercato La società rende noto che è stato acquisito dalla Sampdoria con la formula della compartecipazione il calciatore Danilo Soddimo. Nell'ambito dell'operazione il Pescara ha ceduto con la stessa formula il giovane difensore Loris Bacchetti (1993) nell'ottica di una futura valorizzazione per l'atleta e per la società. Per il resto c'è poco da dire se non che aumentano le possibilità che Dettori rimanga a far parte del Pescara per un complicato gioco di pedine che In partenza ci sono Prisco, Romito e Medda.
 
22/01/2010  SOLOPESCARA.COM

NOTIZIARIO: SQUADRA E SOCIETA'

Notiziario Ieri pomeriggio amichevole in casa del Montesilvano (formazione di Eccellenza) finita 2 a 1 con gol di Carboni e Sansovini. Di Francesco ha probabilmente provato nel primo tempo la formazione da opporre alla Valle del Giovenco con Dettori e Coletti a centrocampo. Probabile formazione per domenica: Pinna, Zanon, Olivi, Mengoni, Petterini, Dettori, Coletti, Ganci, Sansovini, Carboni, Zizzari. Possibile anche l'impiego del neo acquisto Soddimo sulla fascia destra. Indisponibili per la trasferta Bonanni e Verratti. Tra gli avversari sono tutti a disposizione di Bonetti a parte Rebecchi squalificato e Cesar che deve finire di scontare un turno di squalifica. Suriano out per infortunio con possibile impiego dei nuovi arrivi Negro e Caccavallo. Arbitro La gara tra Pescina VDG e Pescara è stata affidata all’esperto Silvio Baratta di Salerno che ha già diretto il Pescara nel posticipo contro il Verona terminato 0 a 0. Gli assistenti di gara designati sono Fausto Vuolo di Nocera Inferiore e Antonio Falanga di Torre del Greco. Società Ieri sera nello studio del commercialista Paternò, i soci della Delfino Pescara si sono riuniti per la redistribuzione delle quote societarie, in vista della ricapitalizzazione di due milioni di euro prevista per mercoledì prossimo.
 
22/01/2010  SOLOPESCARA.COM

IN VENDITA I TAGLIANDI PER AVEZZANO

dal sito ufficiale La Valle del Giovenco srl comunica che in riferimento alla gara fra Valle Del Giovenco e Pescara di domenica 24 Gennaio sono state aperte le prevendite per il settore ospiti (Distinti) per un totale di 750 biglietti a disposizione. Il punto vendita abilitato è Bar Rojal, Via D'avalos Francesco Ferdinando, 110 Pescara. Si comunica a tutti i tifosi ospiti che il giorno della partita non verranno venduti biglietti per il settore in questione, pertanto dovranno necessariamente acquistare il ticket d’ingresso presso la prevendita abilitata al costo di 15 euro più diritti di prevendita.
 
21/01/2010  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO PESCARA RANGERS

Riceviamo e pubblichiamo. Pescara Rangers 1976 I Pescara Rangers comunicano che è possibile acquistare i biglietti per la partita di Domenica nella trasferta di Avezzano presso la propria sede in Via Pepe, davanti la Curva Nord. Si invitano tutti i tifosi biancazzurri ad affrettarsi dato l'esiguo numero di tagliandi messi a disposizione. Per ulteriori informazioni su prezzi e organizzazione della trasferta passare in sede. PESCARA RANGERS 1976 L'IMPERO CONTINUA
 
20/01/2010  SOLOPESCARA.COM

AL LAVORO COL PENSIERO A DOMENICA E AL MERCATO

Oggi doppia seduta e domani amichevole infrasettimanale per i biancazzurri. Ieri pomeriggio la squadra ha ripreso gli allenamenti a Città Sant’Angelo con Verratti, Romito, Ganci e Coletti che non hanno svolto l’intera seduta, mentre Bonanni si è allenato, ma solo sabato si saprà se potrà essere disponile per domenica. Gessa è stato operato alla spalla e si spera di recuperarlo tra un paio di mesi. Sul fronte mercato si aspetta l’ufficialità per l’esterno 22enne Soddimo (sostituto di Gessa) di proprietà della Samp, ma che ora è alla Salernitana, mentre sembra saltata la trattativa per D’Antoni del Rimni; in stand-by quella per il difensore Pesoli e Bondi del Perugia. Nella gara di domenica ad Avezzano, tornerà disponibile Tognozzi, ma è indubbio che la società dovrà muoversi quanto prima sul mercato per trovare il prima possibile le pedine che chiede Di Francesco che gli consentano di attuare il suo gioco con i giusti uomini e non come avvenuto domenica col Lanciano dove 3 dei 4 attaccanti ha dovuto giocare fuori ruolo.
 
18/01/2010  SOLOPESCARA.COM

C'E' ANCORA MOLTO DA LAVORARE

In pochi giorni non si potevano far miracoli, ma almeno sulla volontà la squadra di Di Francesco ha dato segnali incoraggianti. Lo 0 a 0 casalingo contro il Lanciano rispecchia quanto visto in campo, cioè col Pescara che ha tentato di fare la partita e il Lanciano (ancora imbattuto in trasferta) che ha fatto la sua gara per prendere il punto e così è stato. Di Francesco opta per il 4-2-3-1 con tutti i 4 attaccanti subito in campo; come detto i ragazzi hanno dato l'impressione di avere maggiore grinta e intensità di gioco, ma è ancora troppo poco. Questo modulo con questi interpreti ci sembra troppo sbilanciato. Oggi la squadra è apparsa spezzata in due tronconi, uno in difesa e l'altro in attacco, con i soli Coletti (grande prova la sua) e Zappacosta a centrocampo che hanno sofferto la palese inferiorità numerica contro gli avversari; si è avvertita l'assenza di un calciatore a centrocampo in grado di fare da collante con l'attacco, insomma un trequartista dai piedi buoni. Non ha di certo aiutato nemmeno l'ennesima prestazione negativa della terna arbitrale a danno dei biancazzurri: sballata la distribuzione dei cartellini gialli (Coletti e Zappacosta ammoniti ad inizio partita ai primi interventi al contrario di quanto avvenuto per i lanianesi), annullata sul finire un gol di Zizzari per un dubbio fuorigioco visto dal guardialinee che però poco dopo non ha visto sotto i suoi occhi un difensore frentano che, pur di perdere tempo, si è trascinato da fuori a dentro il terreno di gioco per far fermare la gara per l'ingresso della barella.......Non deve essere una giustificazione, ma è indubbio che la società dovrebbe prendere atto di questi atteggiamenti e farsi sentire nelle sedi opportune. Molti calciatori dal curriculum importante però, non ancora si sono dimostrati all'altezza della piazza pescarese visto che sono in diversi a deludere puntualmente il pubblico dell'Adriatico con le loro prestazioni anonime e non in linea con gli ingaggi che percepiscono e questo a fine stagione, quando si tireranno le somme del campionato, ne dovrà rispondere chi ha operato sul mercato. I calciatori ora che non c'è più Cuccureddu, l'ipotetico capro espiatorio, non hanno più alibi. Era da sfruttare il doppio turno casalingo che invece ci ha portato la miseria di un solo punto; le prossime tre gare di Avezzano, in casa col Giulianova e Andria, diranno moltissimo sul ruolo che reciterà questa squadra nel proseguio del campionato, magari sfruttando al meglio la sessione di calciomercato che permetta di migliorare l'organico. La delusione è tanta perchè la squadra negli ultimi due mesi ha un ruolino di marcia da retrocessione, anzi è proprio quella che ha fatto meno punti di tutti, ma la rabbia è ancor di più se si pensa che siamo ancora a soli quatto punti dal primo posto (ora in coabitazione tra Verona e Reggiana) a conferma della mediocrità del torneo. Ora però non resta che remare tutti dalla stessa parte e cercare di fare più punti possibili a partite sin da domenica prossima ad Avezzano.
 
17/01/2010  SOLOPESCARA.COM

20IMA GIORNATA: RISULTATI E MARCATORI

Risultati e marcatori ventesima giornata girone B campionato di Prima Divisione della Lega Pro. Cavese-Hellas Verona 0-0 Cosenza-Giulianova 3-4 16’pt Porchia (C), 37’pt rig. e 13’st Campagnacci (G), 45’pt Del Grande (G), 20’st De Pascalis (C), 42’st Migliore (G), 45’st Fiore (C) Foggia-Andria 0-2 28’pt Rizzi (A), 45’st Sy (A) Pescara-V. Lanciano Portogruaro- Pescina VdG 0-0 R. Marcianise-Reggiana 1-3 24’pt Galizia (M) 29’st Viapiana (R), 32’st Temelin (R), 38’st (R) Ravenna-Potenza 2-1 38’pt Gerbino Polo (R), 14’st Manno (P), 46’st Scappini (R) Rimini-Taranto 2-0 38’pt e 15’st Longobardi Ternana-Spal 0-1 35’st Cipriani In classifica per la seconda volta la Capolista Verona viene raggiunta in vetta. La prima volta accadde alla 10ima giornata e fu il Pescara, vittorioso a Ferrara, a raggingere provvisoriamente gli scaligeri che poi, il giorno seguente, nel posticipo, tornarono al comando in solitaria. Questa volta ad approfittare dell'ennesimo passo falso del Verona è la Reggiana che grazie all'importante 1-3 esterno sul Marcianise raggiunge quota 35.
 
17/01/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-LANCIANO

PESCARA-LANCIANO A una settimana dalla figuraccia interna contro la Cavese e dall’esonero del tecnico Cuccureddu i biancazzurri ritornano in campo all'Adriatico per una partita molto attesa contro il Lanciano che fino a questo momento non ha mai perso in trasferta. Il neo tecnico biancazzurro Di Francesco all'esordio in panchina troverà di fronte la sua ex squadra guidata lo scorso anno per meno di tre mesi. Mister Di Francesco potrebbe optare per il 4-2-3-1 con Pinna tra i pali, Zanon e Petterini sugli out difensivi, la coppia centrale formata da Olivi e Mengoni; a centrocampo linea mediana composta da Coletti e Zappacosta, con Artistico e Sansovini esterni e Ganci trequartista dietro all’unica punta Zizzari. Out Gessa dolorante ad una spalla (dovrà operarsi), Bonanni e Verratti. Tognozzi è squalificato. Nel Lanciano, reduce dal buon pareggio esterno a Verona, che potrebbe riproporre il modulo del Bentegodi, Pagliari recupera Vastola e, quasi certamente, anche Sansone. Nella lista degli indisponibili ci sono invece Perfetti, Turchi e l’ex di turno Zeytulaev. Probabile utilizzo dunque del 4-3-3, con Chiodini tra i pali, la difesa composta da Colombaretti e Mammarella terzini, coppia centrale Moi-Antonioli. A centrocampo spazio a Sacilotto- Di Cecco e Amenta mentre il trio offensivo è guidato da Improta, Colussi e Sinigaglia. Arbitro La partita sarà diretta dal signor Ostinelli di Como. Assistenti Deriu e Donini. Convocati Venti i convocati da mister Di Francesco per la gara interna di oggi tra Pescara e Lanciano. PORTIERI: Pinna, Prisco DIFENSORI: Medda, Mengoni, Olivi, Petterini, Romito, Vitale, Zanon, Capuano CENTROCAMPISTI: Carboni, Coletti, Dettori, Gessa, Zappacosta, Berardocco ATTACCANTI: Artistico, Ganci, Sansovini, Zizzari Squalificati: Tognozzi In infermeria: Bonanni, Sembroni e Verratti Per i frentani di mister Pagliari questi i convocati: Portieri:Vincenzo ARIDITA', Mauro CHIODINI Difensori:Paolo ANTONIOLI, Tommaso COLOMBARETTI, Mauro COPPINI, Carlo MAMMARELLA, Davide MOI, Joseph Dayo OSHADOGAN,Gaetano VASTOLA Centrocampisti:Federico AMENTA,Domenico DI CECCO,Luiz Gabriel Filho SACILOTTO,Gianluca SANSONE,Manuel TURCHI Attaccanti:Roberto COLUSSI, Umberto IMPROTA, Simone MASINI, Davide SINIGAGLIA Precedenti Diciotto i precedenti complessivi tra le due squadre con l'unico match di coppa italia (serie C) giocato nei preliminari del settembre 1940 Negli otto incontri casalinghi di campionato il Pescara contro il Lanciano non ha mai perso. Ha vinto cinque incontri pareggiandone tre. L'ultimo precedente interno (0-0) risale al campionato 2008-09 quando il Pescara di Galderisi non ando' oltre lo 0 a 0 contro il Lanciano guidato proprio da Eusebio Di Francesco (nell'occasione squalificato e sostituito in campo da Marini). Società Dopo piu' di un mese di polemiche interne dovrebbe tornare definitivamente il sereno nella Delfino Pescara. Dovrebbe essere certo il rientro del gruppo guidato da Sebastiani, l’amministratore delegato che aveva dato le dimissioni nel dicembre scorso. Lunedì, salvo ripensamenti, dovrebbe avvenire la ricapitalizzazione del 30%. Per poi proseguire alla ricostruzione del credito e trovarsi pronti ad affrontare nuove spese. Biglietti I prezzi per il derby con il Lanciano: poltronissime 60 euro (ridotti 35); tribuna Maiella 25 (13); tribuna Adriatica 14 (8); curva nord 10 (6); bambini 1 euro. Non è possibile cedere il titolo d’accesso.
 
15/01/2010  SOLOPESCARA.COM

CONTINUA LA PREPARAZIONE IN VISTA DEL LANCIANO

In attesa del mercato che ha inevitabilmente subito ua frenata visto l'avvicendamento in panchina (Matarazzo è stato ceduto in prestito al San Marino, mentre sembra sempre più probabile l'addio di Dettori e l'arrivo di D'Antoni dal Rimni), la squdara continua a ritmo serrato la preparazione in visto della gara col Lanciano, primo di tre "derby" consecutivi che segnerà il debutto del neo tecnico Di Francesco. Ricordiamo che al settore ospiti potranno accedere esclusivamente i soli possessori della Tessera del Tifoso; sono a disposizione 735 tagliandi e possono essere acquistati fino alle 19 di sabato. Si ricorda infine che la vendita dei tagliandi è prevista esclusivamente per i residenti di Pescara e provincia, ai residenti nei comuni di Francavilla al mare, Ortona, San Giovanni Teatino, Ripa Teatina, Vasto, Atri e Silvi.
 
13/01/2010  SOLOPESCARA.COM

IL NUOVO STAFF TECNICO

Il presidente Deborah Caldora, insieme ai soci del Pescara e al direttore Generale Fabrizio Lucchesi ha presentato il nuovo allenatore dei biancazzurri Eusebio Di Francesco. Allenatore in seconda sarà Francesco Tomei, preparatore dei portieri Gianni Di Giacomo, mentre il prof. Nicandro Vizoco si occuperà del recupero infortunati. Daniele Delli Carri è il nuovo responsabile tecnico del settore giovanile, mentre la parte organizzativa e amministrativa è affidata ad Antonio Palladinetti. Allenatore della Berretti è Antonio Cipriani
 
12/01/2010  SOLOPESCARA.COM

CONOSCIAMO EUSEBIO DI FRANCESCO

Conosciamo Eusebio Di Francesco (Pescara, 8 settembre 1969) ex centrocampista di Roma, Ancona e Perugia. Esordisce ad appena 18 anni in Serie A vestendo la maglia dell'Empoli nella stagione 1987-1988 collezionando una sola presenza. La stagione termina con la retrocessione della squadra toscana e l'anno successivo Di Francesco ha la possibilità di farsi notare giocando ben 34 partite. Un'altra retrocessione costringe l'Empoli e Di Francesco alla Serie C1, dove disputa 33 partite la prima stagione ed altrettante la seconda mettendo a segno rispettivamente 1 e 2 reti. La stagione successiva passa alla Lucchese in Serie B disputando 4 stagioni da titolare e realizzando 12 reti, di cui 7 solo nella stagione 1994-1995. Viene acquistato dal Piacenza in massima serie. Gioca con la maglia biancorossa due stagioni con 5 reti in 67 partite. All'inizio della stagione 1997-1998 passa alla Roma, squadra con cui raggiunge il culmine della propria carriera con la vittoria del Campionato 2000-2001 e collezionando 168 presenze e 14 reti. Durante la sua permanenza a Roma gioca anche in Coppa UEFA e viene convocato in Nazionale. Torna a Piacenza nell'estate 2001 per rimanerci altre 2 stagioni fino al 2003 con 61 presenze e 12 reti. La stagione successiva passa all'Ancona e nel gennaio 2004 al Perugia, squadra in cui chiude la sua carriera da calciatore nel 2005 per diventare team manager della Roma. Nella stagione 2007-2008 ha svolto il ruolo di direttore sportivo della Val di Sangro. Il 14 dicembre 2007 lascia il suo incarico, dopo l'esonero di Danilo Pierini. Nell'estate del 2008 è diventato l'allenatore del Lanciano. Il 27 gennaio 2009 viene esonerato e al suo posto viene chiamato Dino Pagliari. Il 18 settembre 2009 viene nominato nuovo Direttore Tecnico nel settore giovanile del Delfino Pescara 1936 subentrando al predecessore Cetteo Di Mascio. da questa sera Eusebio Di Francesco guiderà la prima squadra e noi tutti sportivi pescaresi gli auguriamo un enorme in bocca al lupo.
 
12/01/2010  SOLOPESCARA.COM

CUCCUREDDU ESONERATO, TOCCA A DI FRANCESCO

Dopo meno di un anno e dopo un trimeste deludente per gioco e risultati la società esonera Antonello Cuccureddu. Questo il comunicato ufficiale. La Delfino Pescara 1936 Srl comunica che è stato sollevato dall'incarico di allenatore della prima squadra il signor Antonello Cuccureddu. Ringraziando il mister per la professionalità e l'impegno profuso gli auguriamo le migliori fortune sportive. La guida tecnica della squadra è affidata al signor Eusebio Di Francesco che condurrà l'allenamento già da domani pomeriggio. Il nuovo tecnico sarà presentato alla stampa domani, mercoledì 13 gennaio, alle ore 13 presso il Delfino Cafè - Poggio degli Ulivi - Città Sant'Angelo. Ufficio Stampa_Delfino Pescara 1936 Srl
 
11/01/2010  SOLOPESCARA.COM

FIGURACCIA PESCARA, NESSUNO DA SALVARE

È difficile trovare le parole dopo il dolorosissimo rovescio casalingo contro la Cavese. Doveva essere la partita della svolta che segnava il quasi aggancio alla vetta, ma anche stavolta la squadra ha dimostrato di non essere all’altezza della situazione offrendo una prestazione indecorosa. Non serve a nulla recriminare per un discreto inizio di gara col palo preso da Gessa, se poi si fa una fatica enorme a costruire palle gol in casa contro l’ultima della classe; la Cavese fa la sua ordinata e accorta partita chiudendo tutti gli spazi e ripartendo in contropiede siglando un gol per tempo e rischiando addirittura di triplicare in un paio di occasioni. Le due frazioni di gioco sono molto simili, col Pescara che come detto fa discretamente bene la prima parte di ogni tempo, ma viene subito dopo punita dai campani. Non serve a nulla la mossa disperata di Cuccureddu che termina la gara addirittura mettendo in campo contemporaneamente 4 punte (Zizzari, Artistico e poi Sansovini e Ganci) + Bonanni e che solo allo scadere dimezza lo svantaggio con Zizzari, dopo che alcuni minuti prima Bonanni calciava un rigore sulla traversa. Anche stavolta il mister dopo aver messo dentro la terza (Sansovini) e quarta punta (Ganci) togliendo un difensore (Petterini), ha peggiorato la situazione visto che la Cavese ha prima raddoppiato e poi rischiato di triplicare: i moduli non si improvvisano in corso d’opera, così come il numero di attaccanti non determina maggiore pericolosità sottoporta. Sono venuti fuori per l’ennesima volta tutti i limiti che da tempo un po’ tutti si sono accorti, forse tranne i diretti interessati. È indubbio che dopo la figuraccia di ieri sono tutti in discussione, ciascuno con le proprie responsabilità: - dalla Società che ha speso un occhio della testa per ritrovarsi con questi risultati avallando scelte di mercato che si stanno rivelando sbagliate e che continua a non mettere in discussione il tecnico che sembra aver perso totalmente il controllo della situazione; - al Direttore Generale che con i suoi collaboratori e il tecnico, hanno appunto allestito un organico che sulla carta doveva ammazzare il campionato, ma che nella realtà ha pian piano deluso le aspettative, facendo sobbarcare alla società ingaggi molto onerosi che potrebbero rivelarsi letali nel caso si fallisce la promozione; - al Tecnico che ha avuto carta bianca sul mercato sin dal ritiro precampionato e, dopo essere stato accontentato su (quasi) tutto, non è riuscito in 7 mesi a dare alla squadra un’identità di gioco, una proprio fisionomia, uno schema, un undici titolare,…..niente di niente; insomma sembra che ci siano undici calciatori in campo che non sanno cosa fare. - ai calciatori che stanno rendendo molto al di sotto delle aspettative e degli ingaggi che percepiscono, molti dei quali mancando del famoso attaccamento alla maglia; - allo staff tecnico, visto che la squadra costantemente deve far fronte a infortuni e ieri sera addirittura hanno dovuto giocare calciatori con la valigia in mano. A voler fare un paragone con la massima serie, questo Pescara sembra sia nelle medesime condizioni psico-fisiche della Juventus…. Aspettiamo che la società dia un segnale forte e che, col mercato ancora aperto, si riesca a raddrizzare la situazione che comunque, vista la mediocrità del torneo, non è ancora compromessa. Certo è che i tifosi e la magnifica curva nord Marco Mazza non meritano questo ed è il caso che si prendano provvedimenti per cambiare immediatamente rotta, perché c’è ancora tutto il tempo per vincere il torneo, ma sinceramente non è più possibile andare avanti con questa situazione.
 
11/01/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA-CAVESE CONVOCATI

PESCARA PORTIERI: Pinna, Prisco DIFENSORI: Romito, Mengoni, Petterini, Vitale, Medda, Zanon CENTROCAMPISTI: Gessa, Bonanni, Matarazzo, Carboni, Dettori, Tognozzi, Berardocco, Lulli ATTACCANTI: Zizzari, Artistico, Ganci, Sansovini. Squalificati: Zappacosta (1 giornata) Infortunati: Coletti, Olivi, Verratti, Sembroni CAVESE Portieri: Russo e Pane. Difensori: Bacchi, Carbonaro, Cipriani, D'Orsi, Farina, Pozza e Radi. Centrocampisti: Bacchiocchi, Favasuli, Maiorano, Scartozzi e Pascucci. Attaccanti: Bernardo, Schetter, Siano, Tarantino,Cruz, Turienzo e Varriale. Squalificato: Alberto NOCERINO (2di2). Indisponibili: Di Stani, Chirico, Rapino, Spinelli e Lagnena.
 
10/01/2010  SOLOPESCARA.COM

RISULTATI, MARCATORI E CLASSIFICA 19IMA GIORNATA

In attesa del posticipo di domani nella 19ima giornata il Verona subisce una importante battuta d'arresto casalinga grazie al Lanciano (prossimo avversario del Pescara) che impone il 2 a 2 agli scaligeri al Bentegodi. Tra le prime si affaccia anche prepotentemente il Cosenza che grazie alla vittoria sul Pescina agguanta provvisoriamente i biancazzurri a quota 30 e si propone per la corsa ai play off. Guadagna invece il secondo posto in classifica, scavalcando la Ternana, la Reggiana che piega il Rimini con un importante 3 a 1 casalingo. Per il Pescara impegnato domani contro la Cavese rimasta anch'essa provvisoriamente in coda alla classifica non ci sarà spazio per errori o alibi di sorta. La vittoria e solo quella potrà legittimare il progetto del tecnico Sardo che da sempre ha parlato dei mesi invernali come cruciali nel cammino verso la promozione. I Risultati Andria-Potenza 3-1 9’pt, 9’st e 44’st Sy (A), 15’pt Porcaro (P) Giulianova-Foggia 1-2 11’pt Carbonaro (G), 16’pt Mancino (F), 1’st Burzigotti (F) Hellas Verona-V. Lanciano 2-2 6’pt Colombo (V), 47’pt Amenta (L), 8’st Ceccarelli (V), 41’st Improta (L) Pescara-Cavese lun. 11/01 – ore 20,45 Pescina VdG-Cosenza 1-3 20’pt Di Bari (C), 45’pt Cesar (P), 2’st e 32’st Danti (C) Portogruaro-R. Marcianise 0-0 Reggiana-Rimini 3-1 15’pt Alessi (Re), 5’st Rossi (Re), 15’st Nardini (Re), 48’st Tulli (Rm) Spal-Ravenna 0-0 Taranto-Ternana 1-0 18'st Corona Pescara-Cavese si gioca domani alle 20.45 all'Adriatico di Pescara Classifica LA CLASSIFICA: Verona 34, Reggiana 32, Ternana 31, Pescara* e Cosenza 30, Ravenna* e Portogruaro* 28, Rimini e Taranto 27; Lanciano 25, Foggia 21, Valle del Giovenco, Marcianise e Andria 20; Giulianova, Potenza e Spal 19, Cavese 18* * Una partita in meno
 
10/01/2010  SOLOPESCARA.COM

SOLOPESCARA.COM RICORDA BUBU' A 4 ANNI DALLA SUA SCOMPARSA

Il 10 gennaio 2006 Pescara piange la morte di Marco Mazza. Un lutto gravissimo che ha colpito la tifoseria intera del Pescara, ed in particolare i Pescara Rangers. Era infatti uno dei leader storici del gruppo, Marco Mazza ai più conosciuto con il nome di Marco Bubù. Alla celebrazione del funerale,il cui corteo partì dalla Curva Nord, parteciparono migliaia di persone tra cui tutto lo staff della Pescara Calcio, ex dirigenti, il sindaco della città e tantissimi amici e tifosi del Pescara e non solo (ricordiamo ad esempio che gli amici vicentini fecero addirittura un pullman). Di li a poco la curva nord dello stadio Adriatico prenderà il suo nome. A Pescara giungono tantissimi amici e tifosi da tutta Italia per manifestare il proprio cordoglio per la scomparsa del "Condottiero". La successiva giornata sportiva il nome di Marco Mazza "Bubù" si legge su innumerevoli striscioni esposti nella maggior parte degli stadi italiani.

LE FOTO E GLI STRISCIONI PER MARCO MAZZA
 
09/01/2010  SOLOPESCARA.COM

TUTTO SU PESCARA-CAVESE

Il ritorno dei biancazzurri in campo nel nuovo anno presenta i soliti problemi di formazione causati da infortuni e squalifiche. Cuccureddu dovrebbe optare per un 4-4-2 con il solito Pinna tra i pali e difesa composta da Medda Romito, Mengoni e Petterini. A centrocampo Gessa, Tognozzi, Dettori e Carboni. Attacco con Zizzari e Artistico. Probabile panchina per Olivi, Bonanni e Sansovini mentre Coletti alle prese con problemi muscolari potrebbe anche non esserci. La formazione campana, penultima in classifica, è guidata da Polo Stringara che il 23 novembre 2009 sostituisce l'esonerato Maurizi. La cavese nel mercato appena iniziato non ha perso tempo e ha già fatto registrare 5 operazioni ufficiali (3 in uscita e 2 in ingresso). Stringara sta costruendo la squadra per le proprie esigenze e ha già ottenuto il terzino ex Varese e Juve Stabia Radi e il centrocampista ex Taranto Spinelli che potrebbero essere già in campo all'Adriatico. All’appello del tecnico toscano mancano pero' ancora una punta e un laterale destro di ruolo ed esperienza. Probabile che contro i biancazzurri, Stringara adotti un 5- 3- 2 difensivo. Probabile Formazione – Davanti a Russo dovrebbero agire Cipriani, Farina e il giovane D’Orsi; a centrocampo Scartozzi agirà davanti alla difesa, Favasuli giocherà sul centro-sinistra e Maiorano sul centro-destra; sugli esterni, Carbonaro a sinistra cercherà di dare spinta e qualità, mentre a destra Bacchiocchi prenderà in consegna Bonanni. In attacco spazio alla velocità e alla fantasia di Bernardo e Schetter. Dirigerà l'incontro Cafari di Cassino, assistenti Sani di Empoli e Liberti di Pisa con diretta su Rai Sport Sat (ma è giustificato solo per chi vive fuori dal territorio nazionale). I Pescara Rangers, in occasione della ricorrenza della scomparsa di Marco Mazza, hanno organizzato nella curva Nord che porta il suo nome, una coreografia a cui tutti i veri tifosi pescaresi sono chiamati a partecipare. Precedenti La gara Pescara-Cavese ha tre soli precedenti; due in Serie B (1981-82 e 1983-84) e uno in Prima Divisione della passata stagione. I Risultati parlano di due vittorie e una sconfitta giunta proprio lo scorso campionato il 21 dicembre 2008. All'Aragona di Vasto (Adriatico indisponibile per lavori) i campani si imposero, nella 17ima giornata, sul Pescara di Galderisi in fase di fallimento societario, per due reti a una grazie alle reti di Bernardo davanti a circa mille spettatori. Nei 7 confronti in totale (andata e Ritorno) il punteggio è in perfetta parità con tre vittorie e un pareggio per entrambe le formazioni. Il Pescara, in totale, ha segnato 12 reti alla Cavese e ne ha subite 11.
 
09/01/2010  SOLOPESCARA.COM

MERCATO: PARTONO ROMITO, PRISCO E MATARAZZO

mercato Chiuso l’accordo con il Benevento per la cessione del difensore Tommaso Romito: partirà dopo aver giocato con la Cavese. Ceduto anche Prisco: il secondo postiere va al Cassino. Matarazzo andrà in prestito al San Marino. Lucchesi e il suo collaboratore Crespini sono nel pieno delle trattative per i rinforzi biancazzurri con il Cittadella e il Rimini. Con i Padovani potrebbe chiudersi la trattativa per il terzino destro-centrale Pesoli e il mediano Castiglia con contopartita il centrocampista Ciccio Dettori. Con il Rimini, chiuso il discorso per il terzino Vitiello, si tratta invece per David D’Antoni, 30 anni viterbese, cinque stagioni a Frosinone (due di C e tre di B) prima di passare ai romagnoli. La contropartita potrebbe essere l'attaccante Artistico
 
05/01/2010  SOLOPESCARA.COM

COMUNICATO PESCARA RANGERS

Riceviamo e pubblichiamo. COMUNICATO UFFICIALE PESCARA RANGERS 1976 Lunedì 11/01/2010 Pescara – Cavese … molti di voi lo hanno già capito, altri no. Non è una semplice partita di campionato, è la SUA partita, è la Nostra partita, a quattro anni dalla sua scomparsa il suo ricordo è ancora vivo in Noi e lo sarà per sempre!!! Ora l'avete capito, non servono più spiegazioni, sarebbe superflua la sola presenza allo stadio, vi chiediamo di riempirlo, di riempire la Curva Nord Marco Mazza già da come aprono i cancelli, già da un ora prima della partita per far sì che riesca la coreografia preparata per l'occasione. Sarebbe superfluo riempirlo soltanto, per Lui, per il Nostro Capo non basta, oltre a riempirlo facciamolo tremare questo cazzo di stadio, facciamo esplodere la Curva dal primo al novantesimo proprio come voleva Lui con sciarpe bandiere e sopratutto tanto Cuore... il risultato in campo se tutti diamo tutto sarà sicuramente uno e uno solo. Quindi senza se e senza ma TUTTI ALLO STADIO, seguite le nostre indicazioni fin da quando entrerete allo stadio con largo anticipo, abbiamo bisogno della collaborazione di tutti e statene certi vi faremo vedere e sentire una curva da brividi !!! SE POTESSI FAR TORNARE INDIETRO IL MONDO FAREI TORNARE INDIETRO TE... BUBU' PER SEMPRE CON NOI !!!
 
04/01/2010  SOLOPESCARA.COM

SI INTENSIFICANO LE TRATTATIVE PER IL CALCIOMERCATO

Continua la preparazione dei biancazzurri in vista del ritorno in campo tra 7 giorni nel posticipo che vedrà all’Adriatico di scena la Cavese. Ieri la squadra ha effettuato una sgambata a Penne (0-4 con doppiette di Sansovini e Artistico) dove Cuccureddu ha provato un po’ tutti gli uomini a disposizione; da segnalare il nuovo ko di Bonanni che non è riuscito a giocare nemmeno venti minuti. Ma in questi giorni è il calciomercato a farla da padrone. Probabilmente prima della gara con i campani difficilmente saranno ufficializzati movimenti di mercato, ma sono avviate diverse trattative che potrebbero andare a buon fine. La prima riguarderebbe un doppio scambio col Frosinone di Moriero: Tognozzi e Vitale andrebbero in ciociaria e in riva all’adriatico verrebbero Biso e Cariello. Quasi scontata la partenza anche di Dettori che non ha mai entusiasmato quest’anno: probabilmente la sua cessione e il rimpiazzo giusto in quel ruolo, sarà la chiave di volta per far decollare questa squadra verso la vittoria del campionato. In attacco sembra che Zizzari sia la punta maggiormente indiziata a far le valigie visto che ha molte richieste nonostante lo scarso utilizzo dettato principalmente da infortuni: onestamente ci sarebbe piaciuto vederlo all’opera qui a Pescara prima di dare via il capocannoniere dello scorso anno del girone A. Al suo posto si fa il nome dell’austriaco Pichlmann del Grosseto che riformerebbe con Sansovini la coppia gol dello scorso anno dei toscani. Andranno in prestito Prisco e Matarazzo, mentre è probabile che Romito resti in biancazzurri visto che capitan Olivi è ancora fermo per infortunio e non rientrerà prima di febbraio.
 
02/01/2010  SOLOPESCARA.COM

PESCARA - CAVESE POSTICIPATA A LUNEDI' 11

Il cammino dei biancazzurri riparte con un posticipo. Dopo quello iniziale col Rimini ed il big match col Verona, stavolta sotto i riflettori dell'Adriatico ci sarà la Cavese. La Lega ha infatti stabilito che la gara tra Pescara e Cavese, valida per la diciannovesima giornata 1^ Divisione girone B, si giocherà Lunedì 11 gennaio 2010 alle ore 20.45. La gara sarà trasmessa in diretta su RaiSport Sat.
 
31/12/2009  SOLOPESCARA.COM

BUON ANNO

Buon Anno! Tutti noi ci auguriamo che il nuovo anno ci porti tante soddisfazioni (non solo sportive) lasciandoci alle spalle un 2009 con non pochi problemi. Solopescara.com augura a tutti i suoi amici sportivi e amanti della nostra città un felice, prolifico e vincente 2010.
 
29/12/2009  SOLOPESCARA.COM

RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI E MERCATO

Squadra al lavoro. Questa mattina la squadra ha ripreso gli allenamenti in vista della seconda giornata di ritorno, in programma il 10 gennaio all’Adriatico contro la Cavese. Indisponibili per la prossima partita Zappacosta (squalificato) e Verratti, alle prese con la riabilitazione dopo l’intervento al ginocchio. Disponibili Bonanni, Zizzari e Medda. Domani squadra nuovamente al lavoro in doppia seduta: entrambe si svolgeranno al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo Mercato Tra le novità dell'ultima ora ci sarebbe già un accordo di massima tra il Pescara e il Frosinone per uno scambio Tognozzi-Biso. Il 32enne centrocampista milanese (ex Teramo) dovrebbe essere la prima operazione di mercato invernale. Anche il Pescara, come l'Empoli, sarebbe interessato alle prestazioni del difensore Francesco Migliore (21) del Giulianova. L'esterno sinistro aretino, approdato quest'estate al Giulianova, vanta addirittura un'esperienza con le giovanili del Lione oltre che nel campionato belga tra le fila del Mons. 

 

Visualizzato: 6282 volte

ID: 227

Stampa questa Pagina

Torna alla Home Page

Indietro - Pagina Precedente



Contenuti Correlati

Knowledge Base - Chi Siamo [vedi]
Nell'ormai lontana estate del 2001 navigando qua e la nella grande rete, ci accorgemmo che erano poc
Knowledge Base - Ringraziamenti [vedi]
Solopescara.com ringrazia tutti quelli che in qualsiasi modo hanno contribuito e continuano a farlo
Knowledge Base - Note Legali - Condizioni Generali di Utilizzo del Portale [vedi]
Uso del sito - Norme Generali di Utilizzo Solopescara.com è un sito amatoriale, non può pertanto co
Nuova pagina 1

               


Powered by www.solopescara.com

SOLOPESCARA.COM NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA E NON E' IN ALCUN MODO COLLEGATO ALLA PESCARA CALCIO.
Loghi e marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta, tutto il resto è di www.solopescara.com
Contatti: info@solopescara.com, fabio@solopescara.com, max@solopescara.com 
E' assolutamente esclusa da questo sito, per le sue stesse finalità, qualsiasi forma di attività pubblicitaria diretta o indiretta.

Questo sito non offre alcun servizio commerciale e non effettua vendita di oggetti e/o prodotti direttamente o indirettamente. Il materiale esposto (biglietti, figurine, maglie etc etc) è a puro scopo illustrativo e non è in alcun modo in vendita!. Il loghi e i banner diversi da solopescara.com se presenti sono esclusivamente per scambio link e comunque senza alcun corrispettivo economico.

E' e rimane del tutto gratuita la lettura agli utenti ai soli fini culturali/cognitivi dell'intero contenuto del sito stesso, mentre è fatto espresso divieto di riproduzione per fini commerciali.

Prima di consultare il sito e utilizzare servizi è fatto obbligo a tutti di leggere le note legali e le condizioni di utilizzo di solopescara.com Questo portale è on line dal settembre 2001 - NU SEM NU E QUAND PASSEM NU LA GEND DIC:<< ESSE QUISS LI PISCARIS>>