SOLOPESCARA.COM FA USO DI COOKIE TECNICI PER GARANTIRE UN MIGLIORE USO DEL SITO.

Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy estesa

 

le previsioni del tempo per i prossimi 4 giorni inserisce solopescara.com come pagina iniziale aggiungi solopescara.com ai preferiti email info@solopescara.com    -

Solopescara.com

Mappa del Sito -> Pagina
 
Pescara Calcio - Protagonisti - Edmar
  PHOTO GALLERY
  I TIFOSI DEL PESCARA
 
  PHOTO GALLERY
  LA CITTA' DI PESCARA

 

Edmar al posto di Romario. Una leggenda, di quelle che solo nel calcio possono esistere, narra che Edmar arrivò a Pescara al posto di un altro giovane brasiliano molto promettente sul quale i dirigenti abruzzesi avevano messo gli occhi, ma che non riuscirono ad acquistare perchè finì in Olanda al Psv Eindhoven, società molto più preparata, organizzata, ma soprattutto più ricca. Così ripiegarono su Edmar che era la seconda scelta, ma nemmeno più di tanto, considerato che giocava nel Corinthians ed era nel giro della Nazionale brasiliana, mentre l’altro giocava nel Vasco Da Gama e dopo sole tre stagioni da aveva già vinto due titoli consecutivi di capocannoniere, piccoli particolari.
 
 Ultimo di nove figli, Edmar si fece notare subito e giocò con alcuni dei club più prestigiosi del paese: Flamengo, Palmeiras, Corinthians, con i quali realizzò tantissimi gol, si dice fossero oltre cinquecento, ottenendo la convocazione nella nazionale olimpica con Andrè Cruz, Romario, Taffarel e Bebeto, che anche grazie a lui vinse la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Seul 1988. A Pescara furono tutti soddisfatti del suo arrivo: molto popolare tra i tifosi, aveva ottime referenze, quattro volte capocannoniere, era considerato un bomber implacabile, tutti erano convinti che si trattase di un grandissimo affare che alla lunga si sarebbe dimostrato vincente e anche remunerativo per le casse della società adriatica, l’uomo giusto per raggiungere la seconda salvezza consecutiva in serie A, il bomber che serviva. Insieme a Junior e Tita, attaccante considerato addirittura l’erede di Zico, arrivato dal Bayern Leverkusen, con cui aveva appena vinto la Coppa Uefa, avrebbe giocato Edmar, pagato un miliardo di lire, un’enormità per l’epoca e per il Pescara.
 
 Gli obiettivi però erano altri: Franco Dal Cin, protagonista del trasferimento di Zico all’Udinese, aveva segnalato a Galeone l’acquisto di due giovani del Vasco da Gama: Romario e Geovani, ma la trattativa per portare i due saltò perchè il presidente del sodalizio di Rio de Janeiro volle rilanciare sul prezzo e così l’affare non andò in porto. “Con Edmar e Tita abbiamo incrementato il tasso tecnico della squadra” dichiarava Galeone a fine campagna acquisti. La salvezza sembrava una formalità, ma finite le chiacchiere estive si scese in campo, che fu l’unico giudice, come sempre in questi casi. Edmar non sembrò nemmeno essere un attaccante, non aveva nulla del cannoniere che tutti avevano atteso e in più, come molti brasiliani, soffriva di saudade. Giovanni Galeone lo mise in campo subito a inizio campionato, lui segnò tre reti in nove partite, con Milan, Napoli e Fiorentina, marcature importanti per il blasone dell’avversario, ma tutte inutili.
 
 Poi la panchina e qualche apparizione a partita in corso, per rivederlo nel tabellino dei marcatori bisognerà aspettare la gara contro il Torino nella quale siglò la rete del pareggio, la sua ultima nella massima serie, di conseguenza anche il suo impiego in Nazionale fu limitato a sei partite e tre gol. Il Pescara retrocesse, Edmar rimase in serie B altre due stagioni, ma nella prima si infortunò, nella seconda disputò 18 partite con due reti e a fine stagione andò via, all’Atletico Mineiro. In seguito trentacinquenne, giocò anche in Giappone, col Vegalta Sendai, dove con Pierre Littbarski formava la coppia di attacco e a fine carriera arriva la chiamata del suo amico Careca, i due fondarono nel 1998 il Campinas Futebol Clube, dove chiuse la carriera di calciatore per poi diventare vicepresidente prima e poi presidente.

 

Visualizzato: 4076 volte

ID: 225

Stampa questa Pagina

Torna alla Home Page

Indietro - Pagina Precedente



Contenuti Correlati

Knowledge Base - Chi Siamo [vedi]
Nell'ormai lontana estate del 2001 navigando qua e la nella grande rete, ci accorgemmo che erano poc
Knowledge Base - Ringraziamenti [vedi]
Solopescara.com ringrazia tutti quelli che in qualsiasi modo hanno contribuito e continuano a farlo
Knowledge Base - Note Legali - Condizioni Generali di Utilizzo del Portale [vedi]
Uso del sito - Norme Generali di Utilizzo Solopescara.com è un sito amatoriale, non può pertanto co
Nuova pagina 1

               


Powered by www.solopescara.com

SOLOPESCARA.COM NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA E NON E' IN ALCUN MODO COLLEGATO ALLA PESCARA CALCIO.
Loghi e marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta, tutto il resto è di www.solopescara.com
Contatti: info@solopescara.com, fabio@solopescara.com, max@solopescara.com 
E' assolutamente esclusa da questo sito, per le sue stesse finalità, qualsiasi forma di attività pubblicitaria diretta o indiretta.

Questo sito non offre alcun servizio commerciale e non effettua vendita di oggetti e/o prodotti direttamente o indirettamente. Il materiale esposto (biglietti, figurine, maglie etc etc) è a puro scopo illustrativo e non è in alcun modo in vendita!. Il loghi e i banner diversi da solopescara.com se presenti sono esclusivamente per scambio link e comunque senza alcun corrispettivo economico.

E' e rimane del tutto gratuita la lettura agli utenti ai soli fini culturali/cognitivi dell'intero contenuto del sito stesso, mentre è fatto espresso divieto di riproduzione per fini commerciali.

Prima di consultare il sito e utilizzare servizi è fatto obbligo a tutti di leggere le note legali e le condizioni di utilizzo di solopescara.com Questo portale è on line dal settembre 2001 - NU SEM NU E QUAND PASSEM NU LA GEND DIC:<< ESSE QUISS LI PISCARIS>>