SOLOPESCARA.COM FA USO DI COOKIE TECNICI PER GARANTIRE UN MIGLIORE USO DEL SITO.

Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy estesa

 

le previsioni del tempo per i prossimi 4 giorni inserisce solopescara.com come pagina iniziale aggiungi solopescara.com ai preferiti email info@solopescara.com    -

Solopescara.com

Mappa del Sito -> Pagina
 
Pescara Calcio - Protagonisti - Tanino La Porta
  PHOTO GALLERY
  I TIFOSI DEL PESCARA
 
  PHOTO GALLERY
  LA CITTA' DI PESCARA

 

Le memorie dell'ex mediano che andava a passeggio con la Pampanini e giocava con il principe Bira e Flaiano «Quell'estate insieme a Paul Newman» La Porta, ex gloria del Pescara, svela i segreti della sua giovinezza Cindy Virgili PESCARA. Prendeva il cappuccino con Paul Newman a Ravello. Giocava a "sdazzola" con Ennio Flaiano. Andava a cena con Silvana Pampanini e si tuffava in acqua con il principe Bira, campione della Coppa Acerbo. Erano le estati del "comandante". Tanino La Porta, 82 anni, mito e leggenda del calcio pescarese degli anni Trenta e della Strapaesana, le ricorda «molto divertenti e senza il rumore dei juke box» quelle estati allo stabilimento Asteria, sulle rive di un Adriatico dall'acqua cristallina. «Aspettavamo la domenica con ansia», ricorda Tanino, «per fare interminabili pranzi che duravano fino a sera». Tra i frequentatori della spiaggia c'erano le famiglie Bucco, Calvani, D'Annunzio, D'Anchino, Mezzanotte, Tommolino, Scassa, Panzoni, Flaiano e Cascella. «A mezzogiorno le donne arrivavano con grandi cesti di vimini stracolmi di gnocchi, bucatini e ravioli mentre dall'Aurum giungeva l'odore del vermouth. Passavamo le giornate ad assaggiare delizie fino alle 18.30: l'ora del grande bagno. Gli amici mi buttavano in acqua e poi capovolgevamo i mosconi che diventavano trampolino per i tuffi. La sera organizzavamo "le cetronate", dopo che i cocomeri erano rimasti per ore nell'acqua fresca». Nato l'8 maggio 1918 da Michele La Porta e mamma Giuseppina, in un appartamento all'ultimo piano di palazzo Oliva, Tanino si commuove ricordando il padre (morto nel '75) «che ricette una lettera da Gabriele D'Annunzio che lo pregava di allenare il figlio Veniero per farlo diventare un campione di podismo». Poi la memoria va a Flaiano. «Il pomeriggio andavamo a giocare a "fubboll" in piazza XX Settembre oppure a "sdazzola", a carte, alla cavalletta, a jonco, a sassetto, a strommolo e sbattamuro...». La Porta rivela un segreto: «Tutti pensano che Flaiano sia nato dove oggi c'è una targa. In realtà la sua casa era in piazza Garibaldi. Alcune voci dicono addirittura che sia nato a Cappelle sul Tavo e portato a Pescara dai genitori nel 1944. Mi ricordo quando, in casa di Tommaso e Pietro Cascella, ci rivelò la sua decisione di andare a Roma. Da lì mi chiamò per dirmi: "Vieni al Caffè Rosati, ti faccio conoscere Fellini e Gassman. Faremo un film insieme". Non ci andai, e quando Ennio morì me ne pentii». La Porta pesca ancora nella memoria. «Durante il periodo della Coppa Acerbo», racconta, «costruivamo le automobili di latta con le ruote dei numeri della tombola». Era il 1936 ed era anche l'anno dei tuffi dalle palafitte di piazza Primo Maggio con il principe tailandese Bira. «Alloggiava all'Esplanade. Era ricchissimo». La Porta mostra poi una foto dove lui è in braccio a Tommì Masi. «Allora», dice, «ero la mascotte dell'Ursus». A 17 anni, dopo gli studi al collegio Aterno, entrava nella Puritas che prendeva il nome dal pastificio pescarese di Angelo Delfino. Nel '37 il salto nel Pescara come mediano destro. «Mi voleva la Sampdoria (allora Sampierdarena) ma la naja mi stroncò la carriera. Il 4 aprile 1939, subito dopo la partita Pescara-Foggia, giocata sul campo del Rampigna e vinta per 3-1, dovetti partire per la Sardegna nel secondo reggimento granatieri. Qualche anno dopo mi spedirono in Yugoslavia. Furono momenti terribili». I ricordi si perdono in venti album che Tanino custodisce gelosamente. Nel 1924 Tazio Nuvolari gli fece l'autografo alla pineta; nel '49 vinse la prima Coppa della Toscana; nel '54 andò a cena al Moderno sotto braccio alla Pampanini. A Pescara c'era la prima dell'Orient Express. Oggi il "comandante", padre di Angelo (architetto di Bulgari e Valentino) e Luciano, gusta i bucatini al sugo che gli prepara la moglie Liliana. Passa il tempo al bar Astoria con gli amici di una vita. Parla di Galeone («Mi ha detto che vuole ritirarsi a leggere e scrivere nell'isola delle tartarughe»). E cerca uno sponsor per il suo libro sullo sport. Anzi ha già in mente un altro libro. «Si chiamerà», annuncia, «A mme li vu di'?».

Stagioni nel Pescara Calcio 

Pescara 1945-1946  3 0 
 Pescara 1944-1945  - - 
 Pescara 1940-1941  - - 
 Pescara 1939-1940  - - 
 Pescara 1938-1939  - - 
 Pescara 1937-1938  - - 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Visualizzato: 5138 volte

ID: 182

Stampa questa Pagina

Torna alla Home Page

Indietro - Pagina Precedente



Contenuti Correlati

Knowledge Base - Chi Siamo [vedi]
Nell'ormai lontana estate del 2001 navigando qua e la nella grande rete, ci accorgemmo che erano poc
Knowledge Base - Ringraziamenti [vedi]
Solopescara.com ringrazia tutti quelli che in qualsiasi modo hanno contribuito e continuano a farlo
Knowledge Base - Note Legali - Condizioni Generali di Utilizzo del Portale [vedi]
Uso del sito - Norme Generali di Utilizzo Solopescara.com è un sito amatoriale, non può pertanto co
Nuova pagina 1

               


Powered by www.solopescara.com

SOLOPESCARA.COM NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA E NON E' IN ALCUN MODO COLLEGATO ALLA PESCARA CALCIO.
Loghi e marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta, tutto il resto è di www.solopescara.com
Contatti: info@solopescara.com, fabio@solopescara.com, max@solopescara.com 
E' assolutamente esclusa da questo sito, per le sue stesse finalità, qualsiasi forma di attività pubblicitaria diretta o indiretta.

Questo sito non offre alcun servizio commerciale e non effettua vendita di oggetti e/o prodotti direttamente o indirettamente. Il materiale esposto (biglietti, figurine, maglie etc etc) è a puro scopo illustrativo e non è in alcun modo in vendita!. Il loghi e i banner diversi da solopescara.com se presenti sono esclusivamente per scambio link e comunque senza alcun corrispettivo economico.

E' e rimane del tutto gratuita la lettura agli utenti ai soli fini culturali/cognitivi dell'intero contenuto del sito stesso, mentre è fatto espresso divieto di riproduzione per fini commerciali.

Prima di consultare il sito e utilizzare servizi è fatto obbligo a tutti di leggere le note legali e le condizioni di utilizzo di solopescara.com Questo portale è on line dal settembre 2001 - NU SEM NU E QUAND PASSEM NU LA GEND DIC:<< ESSE QUISS LI PISCARIS>>