SOLOPESCARA.COM FA USO DI COOKIE TECNICI PER GARANTIRE UN MIGLIORE USO DEL SITO.

Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy estesa

 

le previsioni del tempo per i prossimi 4 giorni inserisce solopescara.com come pagina iniziale aggiungi solopescara.com ai preferiti email info@solopescara.com    -

Solopescara.com

Mappa del Sito -> Pagina
 
Pescara Calcio - Protagonisti - Rocco Pagano
  PHOTO GALLERY
  I TIFOSI DEL PESCARA
 
  PHOTO GALLERY
  LA CITTA' DI PESCARA

 

La storia di Rocco Pagano, l'ex attaccante del Pescara che sembrava finito nel dimenticatoio. È bastato che il milanista Paolo Maldini lo citasse in tv, eleggendolo tra i migliori avversari incontrati in carriera, per farlo ritornare alla ribalta delle cronache sportive.

(21/01/2005) - Forse non sarà conosciuto come Ronaldo, Vieri o Kakà, non sarà un'icona del calcio come Maradona. Ma il talento, la voglia di allenarsi e giocare bene a Rocco Pagano, un passato in serie A col Pescara a fine anni '80, non sono mai mancati. Nemmeno adesso che, a 41 anni compiuti, continua a giocare e a regalare finezze agli appassionati dell'Ortona, squadra abruzzese che milita nel campionato di Eccellenza.Sono giorni di grande emozione questi per Rocco Pagano. Non gli sarà sembrato vero svegliarsi un lunedì mattina come tanti, trovare la segreteria piena di messaggi, e scoprire che Paolo Maldini ospite di una trasmissione televisiva la sera prima, l'aveva citato come uno fra gli avversari più pericolosi che aveva affrontato.

Perché Maldini ha fatto proprio il tuo nome?
Davvero non so, quel Milan era uno squadrone, con Gullit, Van Basten, Rijkaard. Noi facevamo quello che potevamo, eravamo una squadra che giocava un buon calcio, spumeggiante. Io ero molto veloce, ma davvero non immaginavo di avere creato difficoltà a Maldini

Cosa hai pensato quando hai sentito la sua dichiarazione?
In realtà non l'ho sentita, stavo guardando la televisione e ad un certo punto mi sono addormentato. Poi il giorno dopo ho trovato la segreteria piena di chiamate ed ho saputo. Gli ho subito mandato un telegramma per ringraziarlo, e sto pensando di andarlo a trovare a Milanello: così porterei anche mia figlia, che è tifosa del Milan.

Rovesciando la domanda: qual è il giocatore che ti ha marcato meglio?
Non vorrei suonasse scontato o forzato ma è stato proprio Maldini. Il mio maggior pregio è la velocità. In un certo senso, ci annullavamo a vicenda.

Qual è stato il compagno più forte che hai avuto in squadra?
Forti davvero tanti, in mente mi viene più di un nome; direi il brasiliano Leo Junior, un grande campione e un grande uomo.

Qual è la partita che ti ha lasciato il ricordo migliore?
In realtà le partite sono due, entrambe in A col Pescara. La prima fu proprio l'esordio in A, a San Siro con l'Inter nell'87. Ero giovane, ed entrare in uno stadio con 80 mila spettatori mette i brividi. E poi vincemmo pure, due a zero! L'altra partita fu in casa con la Juventus, anche lì vincemmo ed io segnai un gol a Tacconi.

Cosa ti motiva a 41 anni a continuare a correre in campo, allenarti duramente, giocare?
La passione per questo sport, il fatto che giocare mi fa sentire bene. Mi ritengo molto fortunato, qualsiasi cosa è faticosa se viene fatta bene. Ho avuto la possibilità di stare all'aria aperta, giocare, divertirmi. Ovviamente il fatto di non aver mai subito infortuni gravi mi ha aiutato.

Come sei approdato all'Ortona?
Dopo Pescara (due stagioni in A e una in B) sono andato a Udine, quindi sono tornato a Pescara e poi a Perugia per qualche anno. Da lì all'Ancona e al Teramo in C2. Ho anche fatto un anno in Interregionale con l'Angolana. Poi il Francavilla e, da due anni, sono ad Ortona, in provincia di Chieti. Ho giocato praticamente in tutte le serie e con tante squadre diverse.

Quali sono i tuoi piani per il futuro?
Ora gioco perché mi piace, anche se non è più la mia attività principale. Ho un negozio di abbigliamento con mia moglie, nel centro di Pescara. Vorrei continuare a giocare e poi magari entrare a far parte dello staff di una società di calcio con funzioni organizzative. Ma non farei mai l'allenatore, non fa per me.

E l'anno prossimo continuerai a giocare ancora?
I miei avversari sono tutti giovani. Finché riuscirò a stargli dietro, e magari anche... davanti,  voglio continuare. Per me giocare è un divertimento.

Che consiglio daresti ai tuoi compagni più giovani?
Vorrei raccomandare loro di essere leali e di prendere il calcio come un gioco. Se non c'è passione, è meglio fare altro.

Tu hai vissuto sia il calcio professionistico ai massimi livelli, sia quello dilettanti. Quale credi sia la differenza più grande?
Nel calcio professionistico allenarsi e giocare sono diventati un mestiere, nei dilettanti conta solo la passione, quasi tutti fanno un altro lavoro e ci si vuole solo divertire. Un'altra differenza sono gli ingaggi: noi quando la domenica andiamo a cena dopo la partita, ognuno si paga la sua quota...

 

Visualizzato: 5525 volte

ID: 140

Stampa questa Pagina

Torna alla Home Page

Indietro - Pagina Precedente



Contenuti Correlati

Knowledge Base - Chi Siamo [vedi]
Nell'ormai lontana estate del 2001 navigando qua e la nella grande rete, ci accorgemmo che erano poc
Knowledge Base - Ringraziamenti [vedi]
Solopescara.com ringrazia tutti quelli che in qualsiasi modo hanno contribuito e continuano a farlo
Knowledge Base - Note Legali - Condizioni Generali di Utilizzo del Portale [vedi]
Uso del sito - Norme Generali di Utilizzo Solopescara.com è un sito amatoriale, non può pertanto co
Nuova pagina 1

               


Powered by www.solopescara.com

SOLOPESCARA.COM NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA E NON E' IN ALCUN MODO COLLEGATO ALLA PESCARA CALCIO.
Loghi e marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta, tutto il resto è di www.solopescara.com
Contatti: info@solopescara.com, fabio@solopescara.com, max@solopescara.com 
E' assolutamente esclusa da questo sito, per le sue stesse finalità, qualsiasi forma di attività pubblicitaria diretta o indiretta.

Questo sito non offre alcun servizio commerciale e non effettua vendita di oggetti e/o prodotti direttamente o indirettamente. Il materiale esposto (biglietti, figurine, maglie etc etc) è a puro scopo illustrativo e non è in alcun modo in vendita!. Il loghi e i banner diversi da solopescara.com se presenti sono esclusivamente per scambio link e comunque senza alcun corrispettivo economico.

E' e rimane del tutto gratuita la lettura agli utenti ai soli fini culturali/cognitivi dell'intero contenuto del sito stesso, mentre è fatto espresso divieto di riproduzione per fini commerciali.

Prima di consultare il sito e utilizzare servizi è fatto obbligo a tutti di leggere le note legali e le condizioni di utilizzo di solopescara.com Questo portale è on line dal settembre 2001 - NU SEM NU E QUAND PASSEM NU LA GEND DIC:<< ESSE QUISS LI PISCARIS>>