SOLOPESCARA.COM FA USO DI COOKIE TECNICI PER GARANTIRE UN MIGLIORE USO DEL SITO.

Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy estesa

 

le previsioni del tempo per i prossimi 4 giorni inserisce solopescara.com come pagina iniziale aggiungi solopescara.com ai preferiti email info@solopescara.com    -

Solopescara.com

Mappa del Sito -> Pagina
 
Archivio News - Anno 2005
  PHOTO GALLERY
  I TIFOSI DEL PESCARA
 
  PHOTO GALLERY
  LA CITTA' DI PESCARA

 

         27.12.2005                  

La Lega Calcio ha stabilito gli anticipi ed i posticipi per il mese di gennaio 2006 ma nella serie di 8 gare non figura il Pescara.
Alla ripresa del campionato, Il Torino contro il Pescara, dovrà fare a meno di tre giocatori per squalifica. Sono Ardito, Martinelli e Stellone.
I granata recuperano pero' Muzzi.
Nel Pescara torna a disposizione Emanuele Pesaresi e in materia di giustizia sportiva in casa biancazzurra le uniche cose da segnalare sono la diffida di Luisi (settima sanzione) che va a fare compagnia a Jadid, Matteini e Gonnella e l'ammenda di 5.000 euro per intemperanze dei tifosi.

 

PESCARA - MANTOVA 2-1    21.12.2005    

 

Splendida vittoria interna per il Pescara che si aggiudica tre preziosi punti in una partita combattuta giocata a testa alta contro i primi della classe.

E' Cammarata l'uomo che interrompe la serie positiva del Mantova che non perdeva dalla penultima partita dello scorso campionato di serie C 1. Il Pescara dunque fa la festa al Mantova e Sarri, già tecnico della Sangiovannese, si conferma bestia nera di Mimmo Di Carlo.

Tutto comincia praticamente al 3° quando  Tarana va in gol dopo aver raccolto una sponda di Graziani in area.

Sul settore destro il Mantova però soffre tantissimo le incursioni di Jadid: ed è proprio un'iniziativa del marocchino a mandare in bambola Lanzara: finta, controfinta e tiro sul primo palo imprendibile per Brivio.

Dopo il pareggio la gara diventa equilibrata e il Pescara gestisce bene il possesso di palla.

Da segnalare al 24° l'estremo difensore mantovano Brivio para in due tempi un bel tiro da fuori area di Jadid.

Da sottolineare la prova del Marocchino che sembra essere particolarmente isppirato e la buona prova di Croce sulla sinistra e di Tognozzi a centrocampo.

Il primo tempo si chiude sull' 1 a 1 dopo un finale di gara falloso e denso di agonismo.

Ammoniti Lanzara e Tognozzi.

 

Nella ripresa le due squadre continuano a spendere molto. Pochi sussulti con palla soprattutto giocata a centrocampo.

Tante le belle giocate non sfruttate fino in fondo.

Al 61° Matteini tira dal limite dell'area una gran botta in corsa di contro balzo che fa venire i brividi alla curva Nord; la palla finisce a lato di poco.

Il Mantova si rende pericoloso in piu' di un'occasione e recrimina il rigore su interventi in area di Zoppetti che rischia scivolate e interventi al limite su Noselli.

Al 68° ci prova Bonfiglio a calciare di controbalzo verso la porta ma la palla è alta.

Al 70° la svolta della partita. Sarri non si accontenta di un pareggio e sostituisce un Pallido Matteini con Cammrata.

Al 80° Vigna sostituisce Jadid.

Al 84° Il Pescara passa in vantaggio con un gol capolavoro di Fabrizio Cammarata che irrompe in area e, fra i due difensori centrali, batte di testa Brivio raccogliendo un cross di Vigna.

Esplode l'Adriatico.

La reazione del Mantova produce una punizione di Poggi terminata alta e altre inconcludenti giocate.

 

Dunque un bel risultato per i biancazzurri che vanno in vacanza lasciando i tifosi in festa e con ben 29 punti agguantano il Rimini in classifica e lasciano spazio per un natale sereno.

Questi punti e la vittoria con la capolista sembrano essere un buon biglietto da visita per affrontare in modo dignitoso la seconda parte della serie B.

Forza Biancazzurri! Forza Pescara!

 

Cosi' Cammarata a fine gara ai microfoni di TV Sport Italia:

D -Il Pescara è la prima squadra ad aver battuto il Mantova in 21 giornate:

R -Era un po' che ci pensavamo e dicevamo vedrai che prima o poi dovrà perdere una partita e speriamo che la perderà a Pescara.

D -Come si fa a battere la capolista? Sarri lo sa bene perchè è la bestia nera del Mantova.

R -La batti con la voglia di lottare su ogni pallone, loro sono un ottimo gruppo e una squadra organizzata però anche noi stiamo crescendo e dobbiamo ricordare che il Pescara è stato formato a Settembre. Non è stato facile all'inizio ma sta uscendo fuori una buona squadra.

Siamo contenti di quello che abbiamo fatto e dobbiamo continuare a lavorare giorno per giorno e poi alla fine speriamo di salvarci.

D -Tu hai scelto di tornare dopo tantissimi anni a Pescara che ambiente hai trovato?

R -Io devo ringraziare il Pescara che mi ha cercato. dopo un'anno bruttissimo a Catanzaro volevo dimostrare alla gente quello che so fare e solo con il lavoro potro' dimostrarlo.

Devo ringraziare un tecnico preparatissimo che mi ha dato molta fiducia.

D -Il tecnico è anche un po' scaramantico.

R -Direi abbastanza.

 

La classifica dopo la 21a giornata b
mantova 42
catania 40
torino 39
atalanta 38
cesena 36
brescia 34
modena 32
arezzo 32
verona 31
rimini 29
pescara 29
triestina 28
piacenza 27
bologna 27
crotone 27
bari 24
vicenza 24
ternana 21
avellino 16
albinoleffe 15
cremonese 11
catanzaro 11
 

Atalanta-Pescara 3-0   17.12.2005


Il Pescara seguito da poco più di 100 tifosi resiste solo un tempo a Bergamo. I padroni di casa nel secondo tempo passano in vantaggio con un gol di Ariatti al 52° che ribatte in porta un calcio di punizione.

I bergamaschi raddoppiano poi al 64’, per opera di Loria, che devia in rete di testa un calcio d’angolo. Al 72’ Vigna impegna Calderoni con un tiro da fuori area. Al 77’ il Pescara cerca nuovamente di accorciare le distanze, ma Cammarata colpisce la traversa. L’Atalanta arriva al terzo gol all’86’ quando Saudati supera Avramov di testa su cross di Bombardini.

Nel finale all’88’ Cammarata manca il gol della bandiera.

Inutile dire che dopo due sconfitte consecutive per il team di Sarri non cè il tempo di riflettere perchè la capolista Mantova, nell'anticipo del 21 dicembre, arriverà combattivo all'adriatico.

Le vacanze sono ancora lontane.

 

questa la situazione del Pescara dopo la 20A Giornata di serie B:
mantova 42
catania 39
atalanta 37
torino 36
cesena 35
modena 31
brescia 31
verona 30
arezzo 29
piacenza 27
crotone 27
triestina 27
rimini 26
pescara 26
bologna 24
vicenza 24
bari 23
ternana 20
avellino 15
albinoleffe 14
cremonese 11
catanzaro 11
 

PESCARA - Catania 0-1      11.12.2005

Il Catania passa di misura Allo stadio `Adriatico` di Pescara.
In inizio di gara la squadra etnea si fa subito vedere dalle parti da Avramov con due tentativi dalla distanza di Mascara e Spinesi.
Al 18’ Avramov non si fa trovare impreparato su un destro a girare di De Zerbi. Al 31’ Spinesi, scattato in fuorigioco non rilevato, si presenta di fronte a Avramov, lo dribbla e tira in porta, ma Pomante salva il Pescara da un gol praticamente fatto. Riprende subito il Pescara che sul ribaltamento di fronte impegna Polito con un tiro di Matteini dalla distanza. Al 37' ariva Il gol che decide la gara con Spinesi che dal limite stoppa col petto e gira al volo col destro in porta.
Nella ripresa al 55’ il Pescara ha l’occasione per il pareggio quando Vigna su calcio di punizione serve Jadid che al volo conclude sfiorando la traversa. Tre minuti dopo sugli sviluppi di un corner calciato da Pesaresi, Polito si oppone al tiro ravvicinato di Gonnella. Al 59' Spinesi sbaglia mettendo fuori dall’area piccola un assist di De Zerbi. I tecnico Sarri, alla ricerca del pareggio, manda in campo sia Mascara che Gautieri.
Al 74’ Zoppetti da fuori area chiama alla respinta Polito. Nulla da fare per il Pescara che non riesce ad agguantare il pareggio.
La Partita con il Catania offre a Mister Sarri molti spunti di riflessione. Il Pescara perde ancora l'occasione, dopo cesena, di raccimolare punti fondamentali anche se la battuta d’arresto arriva dopo ben sette risultati utili consecutivi.
 

Maurizio Sarri a fine gara: "Abbiamo tenuto testa a una squadra molto forte, Il gol e` arrivato per un nostro errore". "Il Catania e` stato piu` continuo, anche se nel secondo tempo non abbiamo demeritato. La sconfitta comunque va accettata’.
 

PESCARA - CATANIA  analisi   08.12.2005

 

Maurizio Ciampi dirigerà Pescara-Catania gara valida per la 19^ giornata di andata del campionato nazionale di serie B TIM
che si terrà allo Stadio "Adriatico" di Pescara Sabato 10/12/2005, ore 16:00.

La squadra etnea che si presenta sabato all'Adriatico è la più in forma del campionato grazie la serie di risultati utili, arrivata ad otto partite, con le ultime quattro vittoriose.

Schema con meccanismi collaudati e la possibilità di poter avere più opzioni e più giocatori con i quali andare in gol.

Per il Pescara il Mister Marino conferma lo schieramento con l’esordio di POLITO in porta, in luogo dello squalificato Pantanelli.

In difesa pare improbabile il recupero di Silvestri, uscito anzitempo con il Modena, quindi BIANCO verrà spostato a destra con SOTTIL e CESAR centrali mentre confermato a sinistra SABATO.

A centrocampo rientra ANASTASI e sarà affiancato da BAIOCCO e CASERTA, causa anche la squalifica di Brevi il reparto torna ad essere quello che finora è stato proposto il maggior numero di volte.

In avanti il tridente SPINESI-DE ZERBI-MASCARA, con quest’ultimo che è il giocatore più in forma della squadra, segna, dispensa assist e corre a tutto campo supportato da De Zerbi.

Spinesi, a secco nell’ultimo match, è sicuramente l'avversario da tenere sotto controllo.


Catania (4-3-3)
POLITO,BIANCO,CESAR,SOTTIL,SABATO,ANASTASI, BAIOCCO,CASERTA,DE ZERBI,MASCARA,SPINESI
 

Cesena - Pescara 0 - 0               03.12.2005

Cesena e Pescara finisce in parità 0-0 in un incontro denso di agonismo.
Il Primo tempo si apre con le formazioni vivaci in campo che sembrano promettersi battaglia sportiva.
La partita si apre con Delli Carri che atterra l'attancante del Cesena lanciato a rete e rimedia un cartellino giallo con conseguente punizione. Finisce sulla barriera la punizione di Ferreira pinto.
Al 14’ padroni di casa pericolosi con Bernacci, che si trova in posizione regolare su lancio di Zaninelli. Dopo un buon controllo in area manca il momento giusto per il tiro e Pesaresi respinge.
Al 19’ risponde il Pescara con punizione di Pesaresi Turci respinge e Tognozzi manda sopra la traversa. Subito dopo ancora biancazzurri: cross di Vigna, Jadid raccoglie di testa e manda a rete in tuffo, Turci para senza problemi.
Al 30' Matteini, sempre molto attivo, va al tiro e dalla respinta la palla arriva a vigna che impegna Turci.
In avvio di ripresa al 47’ il Pescara si rende insidioso con Matteini, che non trova lo specchio della porta.
Poco dopo, al 54’, l’arbitro Lops di Torino fischia il penalty a favore della formazione Pescarese, per un fallo di mano di Bernacci su tiro di Luisi.
Decisione francamente discutibile. Matteini dal dischetto fallisce l'occasione, Turci para prontamente e sulla respinta Zaninelli anticipa Croce. Il Cesena continua ad attaccare con le galoppate di Papa Waigo che non servono però ad impensierire la difesa abruzzese.
Il Pescara risponde con LUISI che controlla sulla tre quarti, si libera del marcatore e impegna

Turci con un bel tiro dalla distanza.
Al 60’ Il Cesena va in gol con Zaninelli di testa, ma il giudice di gara annulla tutto per fuorigioco.
Al 64' va al cross Piccoli ma Avramov anticipa Ferreira Pinto

Termina 0-0. Un punto guadagnato da entrambe le squadre. Il Cesena sale a quota 29 punti. Il Pescara a 26.

Il tecnico Sarri si complimenta coi suoi dicendo che un rigore sbagliato non e` un dramma e nulla si può rimproverare a Matteini che spesso ha risolto partite difficili.
Sarri umilmente parla ancora di obiettivo salvezza per il Pescara e aggiunge che l'obiettivo è ancora lontano.
 

Più di 1000 tifosi a Cesena      

 

Sarà il Sig. Giorgio Lops di Torino l'arbitro della gara Cesena - Pescara, valida per la diciottesima giornata del campionato di Serie B TIM 2005 - '06. Avrà per assistenti Pierfranco Racanelli di Bari e Fabrizio D'Agostini di Frosinone.
Quarto ufficiale sarà invece il Sig. Alessandro Petroselli di Viterbo.

Tra l'elenco dei giocatori convocati da Mister Sarri manca Bonfiglio a causa di un fastidioso mal di schiena. Questi i nomi per il Cesena.
Portieri: Avramov e Tardioli;
Difensori: Delli Carri, Gonnella, Aquilanti, Pesaresi, Pomante e Zoppetti;
Centrocampisti: Carozza, Croce, Luisi, Gautieri, Jadid, Minopoli, Tognozzi e Vigna;
Attaccanti: Cammarata, Matteini e Triuzzi.
Saranno circa 1.300 i tifosi che raggiungeranno il "Manuzzi" di Cesena di cui circa 200 da altre destinazioni.
Sarà quindi una numerosa rappresentanza biancazzurra a seguire il Pescara nell'importante trasferta di Cesena di domani.
 

Pescara-Bari 1-0                  26.11.2005

Il Pescara batte il Bari grazie ad una rete di Matteini nella ripresa.
I disordini fuori dallo stadio, nati da scontri tra le due tifoserie, causa lo svuotamento della curva Nord (quella dei tifosi del Pescara).
La partita e' stata sospesa per 4' al 26’ da Mazzoleni per l’effetto dei lacrimogeni lanciati dalle forze dell'ordine per sedare degli scontri.
Gli incidenti sono stati provocati da circa 200 tifosi senza biglietto del Bari, che hanno tentato di entrare comunque allo stadio.
Un gruppo di tifosi e' riuscito a raggiungere il settore dei "distinti" e della curva sud cercando di forzare l’ingresso e la polizia e' intervenuta con delle cariche e lanciando lacrimogeni.
Dopo circa quattro minuti d’interruzione, il direttore di gara ha comandato la ripresa delle ostilita`.

I biancazzurri partono bene e il Bari si chiude nella propria metacampo. Ma e` il Bari che al 7’ si fa vedere dalle parti di Avramov che blocca una girata troppo centrale di La Vista.
Cinque minuti piu` tardi l’ex Micolucci impegna ancora l’estremo biancazzurro su calcio di punizione. Al quarto d’ora Bonfiglio esce dal campo per infortunio. Al suo posto entra Matteini.

Nella ripresa gli ospiti si fanno piu` intraprendenti, anche se e` il Pescara a rendersi pericoloso con Jadid al 37` con un destro dai 20 metri.
Il Pescara spinge con il cuore e al 78` Matteini sfrutta un errato movimento della difesa del Bari nel tentativo di applicare la tattica del fuorigioco e consente alla formazione abruzzese di guadagnare una vittoria molto importante.
Tredici i punti conquistati nelle ultime cinque gare di campionato: il tifosi Pescaresi cantano serie A, l'adriatico è in festa!

Sarri soddisfatto della vittoria racconta un Pescara sempre alla ricerca del Il gol con un Bari che aspettava nella propria meta` campo.
Nel secondo tempo l'allungarsi della formazione Barese ha permesso al Pescara di essere piu` incisivo.

 

17a giornata b
mantova 37
torino 32
atalanta 31
cesena 28
brescia 28
modena 27
catania 27
pescara 25
verona 25
piacenza 25
arezzo 25
triestina 25
rimini 23
bari 21
crotone 21
bologna 19
vicenza 16
ternana 15
albinoleffe 14
avellino 13
catanzaro 11
cremonese 6

 

Pronti per il Bari                 

 

Mario Mazzoleni della sezione di Bergamo fischierà il calcio di inizio di Pescara-Bari di sabato prossimo, con lui imbattuti in B.
La Questura di Pescara segnala che da Bari giungeranno circa 500 supporters pugliesi a fronte dei 1.000 tagliandi richiesti al Pescara.

Nessuno squalificato, nè diffidato nelle file biancazzurre.
Sarri convoca 22 giocatori per la gara di domani:
Portieri: Avramov e Tardioli;
Difensori: Diliso, Delli Carri, Gonnella, Aquilanti, Pesaresi, Pomante e Zoppetti;
Centrocampisti: Carozza, Croce, Luisi, Gautieri, Jadid, Minopoli, Paolucci, Tognozzi e Vigna;
Attaccanti: Bonfiglio, Cammarata, Ciofani e Matteini.
 

 PIACENZA - PESCARA 0-0

La trasferta emiliana del Pescara finisce a reti inviolate e regala alla formazione di Sarri il 5° risultato utile consecutivo.

Bisogna dire subito che il Pescara ha goduto di una buona dose di fortuna e di un portiere che salva il risultato parando un calcio di rigore.

Il Piacenza ha infatti collezionato un rigore fallito, due traverse, due clamorosi lisci sottoporta e una grande quantità di occasioni che lasciano l'amaro in bocca per la vittoria sfiorata.

La partita inizia col il Pescara in avanti con Tognozzi che al 5' batte in porta di testa su gli sviluppi da calcio d'angolo, para Aldegani.

Al 6' inizia l'offensiva dei padroni di casa con Cacia che prima non riesce a deviare in porta e poi su azione personale mette con sinistro a girare un pallone insidioso nello specchio di Avramov che non si fa trovare impreparato e respinge.
Il Pescara si fa rivedere al 14' con un colpo di testa di Delli Carri parato con sicurezza da Aldegani. Al 39’ Avramov salva il Pescara parando un contestatissimo calcio rigore di Ganci concesso dal direttore di gara per un contatto in area tra Pesaresi e Padalino.
Nel 2° tempo il Piacenza spinge e si rende pericolosa al 49’ con Stamilla che arriva con un attimo di ritardo su un invitante cross di Cacia.
Il Pescara si chiude e non riesce a proporre gioco lasciando ai biancorossi l'iniziativa. Infatti il Piacenza va vicino al vantaggio ancora con Cacia che al 60’ e all’86’ si vede respingere le sue conclusioni dalla traversa.

Il tecnico biancazzurro, Sarri, non e` soddisfatto della prestazione offerta dalla squadra che solo nel primo tempo ha dato qualcosa.
Nella seconda parte di gara ha giocato solo il Piacenza sfiorando piu` volte la vittoria.
alla fine abbiamo avuto molta fortuna`.
 

Il Pescara a questo punto respira in classifica e aggancia la Triestina a quota 22 punti.

 

La classifica di serie B dopo la 16a giornata b
mantova 36
torino 32
atalanta 31
cesena 27
catania 27
modena 26
arezzo 25
verona 25
brescia 25
piacenza 24
pescara 22
triestina 22
crotone 21
bari 21
bologna 18
rimini 17
vicenza 16
ternana 14
albinoleffe 13
catanzaro 10
avellino 10
cremonese 6

 

                   17.11.2005

Nessuno squalificato nel Pescara in vista della trasferta di Piacenza.

In Emilia tornerà disponibile Vigna che ha scontato ad Avellino il turno di stop. Le uniche novità riguardano lo stato di diffida, comminato dal Giudice sportivo, per Delli Carri e Matteini che hanno collezionato il terzo "giallo" stagionale e quindi si uniscono a Jadid e Pesaresi.

Contro il Piacenza Sarri dovrà fare a meno di Gianluca Triuzzi che ieri, nel corso dell'allenamento del mattino, ha riportato una lombalgia acuta e per questo motivo dovrà star fermo qualche giorno.

Questo l'elenco dei 19 convocati dal tecnico biancazzurro, mister Sarri, per la trasferta di Piacenza.
Portieri: Avramov e Tardioli;
Difensori: Delli Carri, Gonnella, Aquilanti, Pesaresi, Pomante e Zoppetti;
Centrocampisti: Carozza, Croce, Luisi, Gautieri, Jadid, Minopoli, Tognozzi e Vigna;
Attaccanti: Bonfiglio, Cammarata e Matteini.

Intanto per la serie B la Lega Professionisti ha reso noto il calendario degli anticipi e dei posticipi che nel mese di dicembre prevede tra le altre partite Pescara-Mantova Mercoledi` 21 dicembre. 

Piacenza-Pescara sarà arbitrata da Banti di Livorno.

 

Avellino-Pescara 1-3                   13.11.2005

Il Pescara vince al Partenio e si impone sull'Avellino con un grande risultato che premia i tifosi in trasferta presenti al Partenio.
Nel primo tempo i padroni di casa già al 4’ impegnano Avramov che para un tiro di Allegretti battuto dall'area.
Al 26’ Moretti prova la conclusione a rete ma un difensore abruzzese evita il gol.
Al 32’ Moretti ci riprova direttamente su calcio di punizione, ma Avramov ci mette ancora del suo e neutralizza il colpo. Nonostante il buon momento dei campani al 41’ arriva il gol del Pescara che passa in vantaggio con un tiro dalla distanza di Bonfiglio su servizio di Matteini.
Nel secondo tempo Al 61’ Il Pescara raddoppia con un bel gol da fuori area di Matteini.
Al 65’ la terza rete biancazzurra in terra campana arriva di testa da Jadid. L'Avellino al 67’ accorcia le distanze con Danilevicius.
Il Pescara sale a 21 e vede un gruppo in grande crescita con il sempre eccezionale Bonfiglio e l'ottimo Matteini.
Per Sarri quello del Partenio, in una trasferta difficile, è un Risultato che da` morale e fiducia`.

 

10.11.2005                   

 

per Vigna una giornata di squalifica del Giudice Sportivo
Dopo la goleada Matteini irrompe nella zona alta della classifica marcatori aggiudicandosi la 4° posizione con 7 reti (2 su rigore) insieme a Noselli del Mantova. Capocannoniere Bucchi del Modena con 10 reti (3 su rigore)

 

Pescara-Triestina 5-1 super Matteini cori per Croce
 

Il Pescara batte in casa la Triestina con una quaterna di Matteini.
L'inizio di partita vede una buona partenza degli ospiti ma è il Pescara a passare in vantaggio con un gol regolare di Cammarata che viene incredibilmente annullato dal guardialinee per fuorigioco.
Al 26’ la Triestina si porta in vantaggio con Esposito che realizza da pochi passi dopo una corta respinta di Avramov su tiro di Godeas; La difesa pescarese assente e ingiustificata.
Il Pescara nonostante lo svantaggio Al 41’ pareggia con Jadid che su cross dalla sinistra di Pesaresi calcia al volo e batte splendidamente in rete; incolpevole Rossi.
Nella ripresa la partita si accende e la Triestina torna in campo con grande convinzione.
La mossa decisiva sbloccapartita arriva pero' grazie a Sarri che sostituisce prima Cammarata per Matteini e poi finalmente Minopoli per Carozza.
Proprio l'uscita del napoletano Minopoli, che forse ha dato il peggio di se in campo, porta al vantaggio biancazzurro Al 62’
Matteini lanciato da Vigna supera il suo diretto marcatore e batte Rossi con un pallonetto.
La Triestina spinge alla ricerca del gol del pareggio e proprio a causa dello sbilanciamento in attacco il Pescara realizza il terzo gol: al 67’ un lancio di Luisi si trasforma in assist per lo scatenato Matteini che sigla senza problemi solo davanti a Rossi.
Sarri mette in campo anche Croce che torna dopo una lunga assenza e raccoglie da subito l'applauso di tutto lo stadio. La curva nord canta... "Daniele Croce, Daniele Croce"

Al 74’ lo scatenato Matteini realizza la sua personale tripletta con un bel diagonale di destro dal limite dell’area con probabile deviazione di un difensore triestino.
Al 78’ viene giustamente annullato un gol agli ospiti per un fuorigioco di Godeas.
Al 90’ ancora Matteini sigla il gol del 5-1 con un diagonale di destro.

Forse il risultato è troppo pesante per una Triestina che ha comunque prodotto azioni e soprattutto tentato a rete piu' volte.
I problemi Triestini non sono nel gioco ma nella società e nella gestione di Tonellotto.
I risultati e i gol incassati ne sono la prova.

La classifica del Pescara si muove e si porta a 18 punti sopra Bologna, Rimini e Bari.
 

      01.11.2005           

Croce e Speranza hanno ripreso ad allenarsi con il gruppo e sono da considerarsi a tutti gli effetti a disposizione di Sarri per i prossimi impegni e non si puo' escludere neanche un loro breve impiego nella gara casalinga di sabato contro la Triestina.

Tornano nel gruppo, in allenamento anche Daniele Speranza e Ivan Vellucci.

Dovranno pazientare ancora qualche giorno, invece, Nicola Diliso e Marco Pomante.
Dunque biancazzurri concentrati e in fase di preparazione della partita di sabato con lavoro diviso tra Vestina e Stadio.

il mediano biancazzurro Luca Tognozzi a Crotone ha rimediato il quinto cartellino giallo e il giudice sportivo lo costringerà ad accomodarsi in tribuna sabato prossimo.

 

intanto la Lega Calcio ha confermato che Pescara-Triestina si disputerà regolarmente sabato prossimo, 5 novembre alle ore 16:00. La precisazione si è resa necessaria in quanto nella giornata di venerdì è apparsa sul Televideo RAI una notizia nella quale si annunciava lo spostamento della gara, in posticipo, a lunedì 7. In realtà lunedì 7 novembre alle ore 15:45 su RAI Sport Satellite andrà in onda una replica della gara che, appunto si giocherà come previsto sabato prossimo.
 

A Trieste intanto il presidente Tonellotto dimezza lo stipendio a tutta l'area tecnica della Triestina, ai giocatori e persino all'allenatore Pietro Vierchowod per  tutto il mese di dicembre.

La trovata del presidente della società alabardata doveva servire per dare una nuova scossa alla squadra, dopo la sconfitta interna contro il Catania ma la triestina ha preso tre scosse interne (tre gol) dal Verona in casa!

Tonellotto risponde confermando i tagli degli stipendi a giocatori e staff dirigenziale.
 

Crotone-Pescara 0-0                 29.10.2005

Il Pescara pareggia 0-0 a Crotone in una partita noiosa e non certamente all'altezza del campionato cadetto per la qualità del gioco espresso.
Il primo tempo non regala azioni degne di nota ma al 34’ Il difensore crotonese Scarlato viene messo fuori dall'arbitro per un brutto fallo da ultimo uomo. Il Pescara non riesce pero' ad approfittare della superiorita` numerica, e di un Crotone che non sembra invincibile.
La squadra di Sarri continua a proporsi poco e senza incisivita` non riesce a concretizzare.
Da segnalare solo un tiro da fuori area da parte di Jaidid, al 44’, terminato alto sopra la traversa.
La seconda frazione di gioco puo' essere dimenticata e va segnalato:
al 70’ una punizione a favore dei calabresi che con Juric che manda sul palo dopo una deviazione di Delli Carri.
All’82’ i biancazzurri sfiorano il vantaggio, con un bel tiro di esterno destro di Matteini, che non trova di poco lo specchio della porta.

Di positivo per il pescara cè un punto che dà respiro e muove la classifica ma il gioco espresso non puo' certo garantire un campionato dignitoso.
La squadra deve crescere e deve trovare la giusta motivazione.

Sarri a fine partita si mostra soddisfatto soprattutto per il punto conquistato in classifica.

 

Pescara-Rimini 1-0         27.10.2005

Il Pescara supera per 1-0 il Rimini nel posticipo della 12.a giornata.
Il Rimini parte a rilento ma con il passare dei minuti prende le misure e inizia a farsi vedere dalle parti di Avramov.
Tra il 20° e il 30° Pescara in crisi salvato più volte da Avramov che salva il risultato con delle belle parate.
Al 24’ Porchia colpisce il palo su punizione e un minuto dopo Moscardelli sfiora il gol con un diagonale potente.
Al 27’ brutto errore a centrocampo di Luisi che libera Ricchiuti. Il centrocampista si presenta solo davanti a Avramov che riesce ad evitare la rete.
Fiacca la reazione del Pescara che al 32°, con Pesaresi, fa balzare la curva tirando direttamente a rete dall'angolo.
Al 34° e al 35° Bonfiglio conclude rasoterra prima alla sinistra e poi alla destra del portiere avversario.
Ma è il Pescara che continua a soffrire e al 45’ il Rimini va a rete ma l’arbitro annulla per fuorigioco.
L'episodio nasce da una punizione inesistente concessa al Rimini sulla tre quarti. Sulla battuta direttamente in area pescarese Porchia colpisce il legno con un preciso colpo di testa
e sulla ribattuta Motta insacca, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Nei due tiri Avramov assente e spettatore incredulo di quanto accade!

Nella ripresa le squadre entrano in campo con una maggiore determinazione e la gara inizia con due occasioni per parte che accendono lo stadio Adriatico.
Pescara vivace e determinato con Bonfiglio protagonista seguito continuamente da Sarri.
Al 48° Baccin di prima intenzione impegna Avramov da fuori area sugli sviluppi di un calcio d'angolo.
Al 52° fuori Gautieri per Jadid che va a sinistra e Vigna si sposta a destra. Le fasce del Pescara soffrono di sterilità.

La partita combattuta e ricca di occasioni si risolve al 57°. Vigna viene atterrato in area da Motta. Dopo un breve momento di incertezza
l'arbitro concede il rigore al Pescara e Cammarata mette la palla alla sinistra di Pugliesi.
Fabrizio Cammarata realizza così il suo 4° gol in questo campionato e porta ossigeno all'Adriatico.
Al 66’ Jadid ci prova da dentro l’area, ma la sua conclusione viene rimpallata.
Al 68° Moscardelli, sugli sviluppi di un' azione, mette alla sinistra di Avramov, ma il guardalinee dice che è in fuorigioco.
Al 71’ Avramov salva il risultato parando alla grande un colpo di testa teso e basso di Ricchiuti.

Bisogna dire che dopo il vantaggio pescarese la partita non si addormenta e le occasioni si susseguono con un Rimini tutt'altro che rassegnato.
Il Pescara è pero' vivace e fa girare la palla.
Nel finale del 2° tempo entrano Matteini e Minopoli. Proprio Matteini appena entrato non riesce a risolvere un vantaggio in area e il suo tiro viene respinto in angolo.
All'89° Porchia suggerisce in area a di Loreto che non aggancia. La curva pescarese resta senza fiato.
Al 91° Pesaresi salva sulla linea una battuta di Diloreto che raccoglie una palla in area direttamente dall'angolo.
Inutile l’assalto finale dei romagnoli.

Finisce 1-0 e la vittoria permette agli uomini di Sarri di raggiungere il Rimini a quota 14.

Da segnalare l'ottima prestazione di Pesaresi (efficace), Bonfiglio (vivace) e di Avramov (volenteroso e fortunato).

 

Albinoleffe-Pescara 2-0           23.10.2005

Nell’undicesima giornata di serie B l`Albinoleffe piega 2-0 un Pescara deludente e inconcludente grazie alle reti di Regonesi e Belingheri.
Il Pescara di Maurizio Sarri ha giocato una partita brutta dimostrando sterilità di idee e poco carattere arrivando al primo tiro verso la porta di Coser solo a meta` ripresa.
A firmare il vantaggio della formazione bergamasca e` Regonesi al 23’ con una precisa punizione mancina dal limite dell’area che aggira la barriera e tocca il palo prima di insaccarsi.
Il centrocampista Belingheri, in avvio di ripresa (55’), regala il 2-0 ai suoi e a mettere al sicuro il risultato, scaricando sotto la traversa un sinistro di rara potenza.

Nel Pescara solo Matteini riesce a svegliare all'83imo l'estremo difensore bergamasco con un tiro dalla distanza.
l’Albinoleffe raggiunge a quota 11 in quintultima posizione proprio il Pescara, con Bari e Vicenza.
Sarri non fa drammi per la sconfitta di Bergamo descrivendo l`Albinoleffe nettamente superiore.
L`allenatore del Pescara ammette la pessima prestazione della squadra poco tonica e determinata.
Per i tifosi biancazzurri, nonostante le ottime prestazioni iniziali della squadra, sembra iniziare un campionato già visto.
Un campionato fatto di prestazioni deludenti e di basse classifiche che non rendono certo giustizia alla piazza pescarese rimasta ancora in curva dopo due retrocessioni e tante promesse non mantenute.

 

La nuova classifica

mantova 27
torino 22
modena 20
cesena 20
triestina 19
atalanta 18
brescia 17
arezzo 17
verona 17
crotone 17
catania 16
bologna 16
rimini 14
piacenza 13
albinoleffe 11
bari 11
pescara 11
vicenza 11
avellino 9
catanzaro 7
cremonese 6
ternana 6

 

20.10.2005                         

 

Sarà Luca Marelli della sezione di Como a dirigere Albinoleffe-Pescara di sabato prossimo valida per l'undicesima giornata del campionato di serie B "TIM".
Nel pomeriggio la squadra si è ritrovata al centro sportivo "Vestina" di Montesilvano dove ha svolto un allenamento
ancora assenti i tre infortunati Croce, Diliso e Speranza ai quali si aggiunge Carozza, vittima di una leggera contrattura.
Nei 20 convocati per la gara di sabato ci saranno anche Luisi, Cammarata e Tardioli che ha recuperato dopo l'influenza.

Forse Sarri impiegherà Avramov, magari un solo tempo, per non sovraccaricare Tardioli. 
Questi i convocati:
Portieri: Avramov e Tardioli;
Difensori: Delli Carri, Gonnella, Aquilanti, Pomante, Pesaresi e Zoppetti;
Centrocampisti: Luisi, Gautieri, Jadid, Minopoli, Paolucci, Tognozzi, Vellucci e Vigna;
Attaccanti: Bonfiglio, Cammarata, Matteini, e Triuzzi.

Pescara-Brescia 0-3    16.10.2005

Il Brescia supera 3 a 0 un Pescara in una Gara combattuta ma dal risultato veritiero per la qualità del gioco offerto dai padroni di casa.
Appannata la prestazione dei biancazzurri che costruiscono alcune azioni nel corso del primo tempo, ma crollano nella seconda frazione di gioco, senza concretizzare nulla.
Occasioni sprecate dal Pescara:
Al 10’ con Jaidid, che lancia Matteini;
al 12’ con Matteini che imbecca Jaidid ma il tiro finisce in angolo su deviazione delll’estremo difensore bresciano;
al 29’ Gautieri si libera sulla destra, crossa per Jaidid, che sbaglia di testa e metta la palla direttamente in braccio al portiere ospite.
Il primo gol del Brescia arriva su rigore al 33’, quando Tardioli atterra in area Possanzini e l’arbitro Dattilo di Locri decreta il penalty per la formazione lombarda. Milanetto realizza dagli undici metri.
Pescara deludente nel corso della seconda frazione di gioco. Al 46’ Matteini cerca il pareggio ed impegna Viviano in una difficile parata.
Al 47’ Gautieri non riesce a concludere da pochi passi.
Al 61’ e al 77’ i due gol del Brescia chiudono definitivamente la partita.

Maurizio Sarri alla fine della partita descrive un Pescara privo di una reazione convincente e parla di un Brescia destinato alla serie A.
Per il suo Pescara, visto in campo solo venti minuti, cè tanto da lavorare.

 

La classifica della serie B 11.10.05

 

Serie B: dopo il posticipo ecco la classifica al termine della 9.a giornata.
Il Cesena batte il Bari 2-1 grazie ai gol di Ciaramitaro e Bernacci e raggiunge l`Atalanta al 3° posto in classifica.
 

1 Mantova          21
2 Modena           19
3 Cesena           18
4 Atalanta          18
5 Torino             17
6 Catania           15
7 Verona            15
8 Triestina          15
9 Crotone           14
10 Arezzo           13
11 Brescia          13
12 Piacenza        12
13 Bologna         12
14 Pescara          11
15 Rimini           10
16 Vicenza          8
17 Avellino          8
18 Bari                6
19 Cremonese     6
20 AlbinoLeffe      5
21 Ternana          5
22 Catanzaro       4
 

AREZZO 2 - PESCRA 2        10.10.2005

 

Arezzo - Pescara termina 2-2 al termine di una partita intensa. L'Arezzo parte bene ma è il Pescara al 12’ con Cammarata che costringe Bressan ad una difficile deviazione in angolo.
Cresce pero' la formazione di Gustinetti che riesce al 28’ a passare in vantaggio con Antonini che supera Pesaresi e Tardioli in uscita.
La reazione del Pescara è immediata e torna la parita` al 39’ con Tognozzi che di controbalzo ribadisce in rete una violenta conclusione dal limite di Bonfiglio respinta da Bressan.

La formazione di Sarri passa in vantaggio al 56’ con Gautieri abile a controllare e girare con prontezza in rete una punizione di Pesaresi.
L’Arezzo si riversa in avanti e in piena fase di recupero (91’) riesce ad agguantare il pareggio con un preciso rasoterra dal limite di Floro Flores.


Maurizio Sarri, nonostante il pareggio subito in extremis ad Arezzo e i tre punti mancati parla di squadra positiva e in grande crescita ancora non conscia delle proprie potenzialità.
 

Elio Gustinetti, allenatore dell’Arezzo, parla di un

punto importante raccolto a tempo scaduto.
Gustinetti ammette le pecche della squadra risolte da Floro Flores non nuovo alle marcature in zona cesarini.

 

La prossima gara valida per la 10^ giornata di andata del campionato di serie B è PESCARA - BRESCIA allo Stadio "Adriatico" di Pescara
Sabato 15/10/2005, ore 16:00.
 

Pescara 3 - Vicenza 1     06.10.2005

 

Allo stadio `Adriatico` importante vittoria per il Pescara ai danni del Vicenza : 3-1 il finale.
Le emozioni iniziano al 30’ quando il Pescara va in vantaggio con Bonfiglio, abile a sfruttare una clamorosa indecisione
del portiere ospite Marcon dopo che il pallone aveva colpito la parte alta della traversa in seguito a un tiro dai 25 metri.
I biancorossi del Vicenza trovano pero` il pareggio al 36’ con Cherubini che su calcio di punizione riesce a superare Tardioli.
Neanche il tempo di festeggiare per i veneti che i padroni di casa si riportano in vantaggio con Cammarata al 37’
,abile a sfruttare una sponda di Bonfiglio pescato da un ottimo lancio di Tognozzi.

Nella ripresa al 54’ si rende molto pericoloso Vigna che va vicinissimo al terzo gol abruzzese.
La risposta veneta non si fa attendere e un minuto dopo un cross velenoso di Gonzalez non viene raccolto da nessun compagno.
Da segnalare anche una bella punizione di Pesaresi e soprattutto un colpo di testa di Vitiello che sfiora il pari sugli sviluppi di un corner.
L’ultima occasione per arrivare al pareggio capita all’80’sui piedi del vicentino Benny Carbone che sciupa una buona opportunita` da distanza ravvicinata.
La partita e` definitivamente chiusa al 91’ dal gol dal dischetto di Matteini.
Gli uomini di Sarri salgono cosi` a quota 10 punti in classifica, lasciando a 7 proprio i veneti.

Grande soddisfazione in casa abruzzese per la vittoria sul Vicenza:
Per il tecnico Sarri questi tre punti sono meritati. Il Pescara ha dimostrato di saper gestire meglio le partite rispetto alle gare precedenti.

 

La prossima giornata di campionato vede il Pescara ospite dell' Arezzo che nel recupero di campionato infrasettimanale è stato battuto in casa dal Torino dopo una gara combattuta dove ha certamente ben figurato.

Quindi cè da credere che l'impegno dei biancazzurri in trasferta sarà delicato e importante per consolidare un buon momento.

L'appuntamento è allo  Stadio "Comunale" di Arezzo domenica 09/10/2005, alle ore 15:00.
 

Pescara - Verona 1-0       02.10.2005

 

Il tecnico Sarri si complimenta con i suoi dopo il successo casalingo sul Verona che porta ossigeno in un ambiente che cominciava a mostrare i segni pericolosi di una crisi. L'allenatore continua "Sono tre punti importanti che ci danno fiducia. Siamo riusciti a creare diverse occasioni da gol, nonostante il Verona sia una buona squadra, difficile da affrontare, e che concede poco spazio".

Il gol del vantaggio che regala tre punti d'oro ai biancazzurri è stato segnato al 41° da Cammarata

 

Per Massimo Ficcadenti, allenatore del Verona,  la prestazione dei suoi a Pescara è stata deludente. Descrive un primo tempo equilibrato e una ripresa da dimenticare con il peggior Verona da quando è allenatore della squadra. Nulla da ridire sulla vittoria del Pescara, che e` stata meritata`.

 

 In attesa di Pescara - Verona

 

La Prossima gara in casa in programma sabato 1 ottobre 2005 alle ore 16.00 contro il Verona sarà diretta da Saccari.

Non ci saranno in campo Abdi Jadid,  Croce, Diliso, Speranza e gli squalificati Matteini e Gautieri. Rientra in squadra dopo oltre un mese Luca Minopoli.

Sono 19 i convocati per la gara di domani pomeriggio:

Portieri: Avramov, Bartoletti e Tardioli;
Difensori: Delli Carri, Gonnella, Aquilanti, Pomante, Pesaresi e Zoppetti;
Centrocampisti: Carozza, Luisi, Minopoli e Tognozzi;
Attaccanti: Bonfiglio, Cammarata, Ciofani, Triuzzi, Vellucci e Vigna.
 

Pescara 0 - Torino 2  

 

Successo per 2-0 del Torino a Pescara nel recupero della prima giornata del campionato di B. Gol di Stellone e Fantini. Il primo gol granata arriva al 26' della ripresa con Stellone che realizza di sinistro su assist di Rosina. Il raddoppio al 46' è opera di Fantini su uscita del portiere.
Al 1' del primo tempo occasione per i padroni di casa con Cammarata: il portiere del Torino Taibi si salva in due tempi.
Al 43' palo di Stellone. Nei minuti di recupero della prima frazione il Pescara sfiora il vantaggio con un tiro potente di Luisi respinto corto da Taibi che viene poi raccolto da Jadid ma Taibi si supera e salva il risultato.

La Commissione Disciplinare ha ridotto da quattro a tre le giornate
di squalifica inflitte dal giudice sportivo a Matteini (Pescara).

 

Il Pescara con il Toro 27.09.2005

 

Dopo la sconfitta con Il Modena per 2-0 con un Pescara combattivo ma poco concreto i biancazzurri sono andati in silenzio stampa

La squadra e` furiosa per l`episodio del secondo gol modenese. Quando Bucchi ha depositato la palla in rete, infatti, un giocatore del Pescara
era a terra infortunato a pochi metri dall`azione. I canarini giurano di non essersene accorti, il Pescara parla di anti sportivita`.
Ma il presidente Dante Paterna getta acqua sul fuoco delle polemiche: `La colpa e` dei miei giocatori che non si sarebbero dovuti fermare.
Comunque sono contento perche` li ho visti lottare anche in otto`.

Concilianti anche le parole del responsabile dell`area tenica Marco Bignone: `L`episodio di anti sportivita` e` sotto gli occhi di tutti,
ma non basta a giusitificare l`atteggiamento dei nostri giocatori e le due espulsioni.

Il Pescara disputa oggi 27 settembre` all'Adriatico il recupero della gara del 27 agosto per la prima giornata di B alle 18:30 (diretta su RaiSport Sat)
La gara sarà diretta da Mazzoleni

Il Pescara e` alle prese con le squalifiche (Gautieri, Matteini, Aquilanti e Pesaresi) e con gli infortuni di Avramov, Croce, Di Liso, Minopoli e Speranza
ma ritrovano Gonnella. Sarri e` comunque costretto a scelte obbligate.
Pomante dovrebbe giocare dall`inizio, e a ridosso di Cammarata il favorito dovrebbe essere Bonfiglio.

 

Catanzaro - Pescara 1-0   

 

Maurizio Sarri non accetta il risultato rimediato sul campo del Catanzaro: `Credo che la sconfitta sia immeritata`. `Non ho visto una partita accesa - ha proseguito - L`arbitro secondo me e` stato troppo fiscale`.

Il Catanzaro batte il Pescara per 1-0  grazie ad una autorete di Pesaresi. Subito pericolosa in avvio la squadra di casa: al 7’ botta di Myrtaj fuori di poco. Al 9’ il Pescara perde Croce per infortunio. Al suo posto entra in campo Gautieri. Poco dopo e` Cammarata a cercare il gol con una conclusione dalla distanza che finisce a lato. Al 12’ si fa vedere Corona che conclude a fil di palo. Al 28’ cross di Myrtaj per Corona, che colpisce di testa; Tardioli para senza particolari problemi. Al 34’ Pesaresi rischia l’autorete. Al 42’ Corona crolla in area avversaria e chiede il rigore, ma l’arbitro Preschern lascia correre.

Nella ripresa i giallorossi continuano a premere. Al 56’ Pesaresi stende Rizzato in area e l’arbitro assegna il rigore. Corona calcia, ma Tardioli respinge di pugno. Per l’attaccante e` il secondo errore in pochi giorni dopo il rigore sbagliato a Verona venerdi` scorso. Per il Pescara si complica la vita al 61’ quando Gonnella viene espulso per doppia ammonizione. Al 73’ crolla il fortino degli abruzzesi: Rizzato crossa dalla sinistra e Pesaresi (giornata da dimenticare per lui) devia fortuitamente nella sua porta. I biancocelesti provano a riorganizzarsi, ma l’inferiorita` rende tutto piu` difficile. Al 90’ il Pescara resta addirittura in nove: Mattini colpisce Di Cesare e si vede sventolare il rosso. Poco dopo Pesaresi cerca di farsi perdonare calciando una bella punizione, ma la rete non arriva. Prima dello scadere Mattioli ha tra i i piedi la palla del raddoppio, ma Tardioli para. Finisce 1-0.

PESCARA - CREMONESE 3-1    18.09.2005

ON-LINE LE FOTO DELLA GARA
La prima vittoria di stagione per il Pescara arriva contro la Cremonese, allenata dall'ex Roselli, una neopromossa dalla serie C.

All’Adriatico le due squadre regalano una sfida divertente, ricca di gol e giocate entusiasmanti. In vantaggio i biancazzurri con Cammarata che ,servito da Croce, gira di testa la palla sul secondo palo.

Gli ospiti trovano l’immediato pareggio tre minuti dopo con Marchesetti che sfrutta un momento di indecisione della difesa abruzzese e supera con un preciso esterno destro Tardioli.

La gara si decide nella seconda frazione quando Matteini sigla una doppietta e regala tre punti al Pescara.

 

Il tecnico Maurizio Sarri e` soddisfatto: `Nonostante i problemi siamo riusciti a portare a casa una vittoria meritata`. `Il gol del vantaggio nella ripresa ci ha tolto dalle difficolta` - ha proseguito - Devo ringraziare il pubblico per l`accoglienza che ha riservato alla squadra`.

 

Giorgio Roselli commenta cosi` la sconfitta di Pescara: `Dobbiamo ancora calarci nel campionato. Possiamo crescere`. `Abbiamo sofferto la velocita` degli avversari - ha proseguito - Il rigore dubbio sull`1-1 ha tagliato le gambe alla squadra`.

 

Il Pescara recuperera' il 27 settembre la partita valida per la prima giornata del campionato di serie B. Pescara-Torino si giochera' martedi' 27 settembre alle 18.30.

 

Ternana Pescara 2-2          13.09.2005

 

Le due squadre pareggiano 2-2 nel posticipo della 4/a giornata del campionato cadetto. Fischio di avvio al Liberati e Ternana a trazione anteriore con Galasso, Jimenez, Frick e Corvia. Nel Pescara Cammarata e' l'unica punta di ruolo.

Partono forte i padroni di casa, sospinti da uno Jimenez particolarmente ispirato e passano al 26' grazie al gol di Mario Frick, abile ad insaccare di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo. L'attaccante batte Tardioli con un preciso colpo di testa in tuffo.

Gli abruzzesi pero' reagiscono subito e trovano il pari dopo soli quattro minuti. Sugli sviluppi di un corner, Delli Carri sfrutta un'indecisione della difesa della Ternana e insacca di testa.

Dopo il pareggio cresce il Pescara: la squadra di Sarri spinge sulle fasce con uno scatenato Croce. Ternana in difficolta'.

I rossoverdi riescono in ogni caso a chiudere il primo tempo in vantaggio grazie a una magia su punizione del fantasista cileno Luis Jimenez proprio in chiusura di frazione. Il tocco e' preciso e vincente.

 

Nella ripresa il Pescara cerca di giungere al pari grazie alle accelerazioni micidiali dei suoi esterni mentre la Ternana prova a chiudere la gara.

Al 54' pareggio del Pescara: splendida sforbiciata di Croce che batte Berni. Ternana in confusione e squadre sbilanciate.

Nel finale di gara le squadre si allungano, ma l'intensita' di gioco resta alta.

Quella del Liberati e' stata una gara intensa, per molti tratti avvincente e ricca di azioni da rete.

Giusto il pari.

 

Così in campo il Pescara:

 

1 TARDIOLI M.
2 DILISO N.
3 ZOPPETTI A.
4 DELLI CARRI D.
5 PESARESI E.
6 CROCE D.
7 TOGNOZZI L.
8 MATTEINI D.
9 LUISI C.
10 VIGNA L.
11 CAMMARATA F.

ARBITRO : Mario Mazzoleni

reti:
FRICK M. 26'
28' DELLI CARRI D.
JIMENEZ 45'
54' CROCE D.
 

ULTIME NOTIZIE 12.09.2005

Sono giunti al ritiro di Cascia gli ultimi acquisti del Pescara subito a disposizione di Sarri. Il tecnico biancazzurro dovrebbe pero' tenere invariata la formazione che ha ben figurato a Bologna con il 4-4-2.

 

La gara Ternana-Pescara sara' trasmessa in diretta sul canale digitale terrestre Sport Italia 24 alle ore 20.45. Da segnalare la probabile protesta organizzata dei tifosi ternani contro la nuove regole volute da Pisanu.

 

Gli ultimi arrivi della campagna acquisti del Pescara sono:

- Il trequartista Abderazak Jadid, nazionale marocchino di 22 anni arriva in prestito, con diritto di riscatto, dai lombardi del Brescia (

 altezza 1.75m.  Peso: 68.00kg nato: 01/06/1983 a Deni Amir).

-L`attaccante 31enne, Mario Bonfiglio, acquistato dal Pisa sul quale cè anche un`opzione per secondo anno.

- L'esterno di centrocampo, Carmine Gautieri arriva a Pescara dopo aver rescisso il contratto con il Piacenza. Vestirà il biancazurro per un anno. Carmine Gautieri, nato a Napoli il 20/07/1970, raggiunge così in riva all'Adriatico il suo amico Carletto Luisi.

 

Ultime notizie 03.09.2005

 

il palermitano Stefano Cassarà dirigerà l'esordio in campionato del Pescara a Bologna.
Per questo incontro sarà coadiuvato dai sigg. Fabrizio Luciani di Avezzano (AQ) e Massimiliano Rosi di Gubbio (PG). IV° ufficiale il sig. Andrea De Marco di Chiavari. Intanto la Lega Calcio ha comunicato che la gara Ternana-Pescara, originariamente in programma per sabato 10 settembre alle 15:00, è stata posticipata a lunedì 12 alle 20:45.

 

SOLOPESCARA.COM RINGRAZIA

 

Dopo 1092 giorni Solopescara.com ha raccolto oltre 181.000 visite e accolto sul suo muro più di 12000 messaggi di tifosi e non.

Dal giorno del suo ingresso nel web datato primo settembre 2002 Solopescara.com ha cercato di coinvolgere tutti i tifosi e amanti della città di Pescara in un progetto comune volto a impreziosire l'offerta di informazione sulla nostra realtà cittadina senza mai ricevere 1 euro in pagamento collezionando circa 60.000 pagine viste all'anno.

Dal suo esordio Solopescara.com non ha mai accolto sulle sue pagine sponsor o annunci a pagamento offrendosi sempre nello scambio di links con tutti i nuovi siti web nati nel segno del Pescara calcio e pubblicando tutto il materiale contributo dei tifosi.

Tutto questo a cosa serve?

Dopo tre anni serve a portare tutti voi a conoscenza del fatto che del nostro link non vi è traccia nella comunità dei partigiani web targati biancazzurro ad eccezion fatta dell'inossidabile derby d'abruzzo!

Tutti i siti nati dopo di noi ci hanno chiesto collaborazione dimenticando presto la comune passione sportiva in ragione di cosa?

Continueremo a rammaricarci navigando sulla rete e leggendo i giornali dell'assoluta indifferenza e ignoranza rivolta a SOLOPESCARA.COM alla luce dei numeri sopra esposti ma continueremo sulla nostra strada a rimanere un portale libero (e senza soldi) fatto di tifosi liberi.

Nulla più che semplice, ludica, soddisfazione.

Grazie a tutti voi.

 

 

I numeri del Pescara 27.08.2005 

Ecco i numeri di maglia assegnati  ai biancazzurri per la prossima stagione:
0 SOLDI

1 TARDIOLI
2 DILISO
3 VITALE
4 DELLI CARRI
5 MINOPOLI
6 POMANTE
7 CROCE
11 CAMMARATA
12 ARIDITA'
13 CAROZZA
14 TOGNOZZI
15 PAOLUCCI
16 AQUILANTI
17 SPERANZA
18 GENNARO
19 VICENTINI
20 TRIUZZI
21 CIOFANI
22 BARTOLETTI
23 DI PIETRO
25 VELLUCCI
28 MOTTOLA

Mancano ancora il 9 e il 10, ma con paterna non cè da sognare.

 

23 agosto 2005   

 

Il Settore Tecnico della FIGC ha concesso la deroga per la serie B all'allenatore del Pescara Maurizio Sarri, non in possesso del patentino di I^ categoria. Il tutto "limitatamente alla sola stagione sportiva 2005-06 e in virtù dell'eccezionalità della situazione venutasi a creare in seguito al ripescaggio del Pescara in serie B".

 

La Lega Calcio ha concesso al Torino di cominciare il campionato di serie B con due turni di ritardo. A questo punto la prima giornata in programma per il 27 agosto che prevede Pescara-Torino è stata rinviata. Il Pescara inizierà il campionato sabato 3 settembre a Bologna.

Caremi e Papponetti sono passati al Lanciano in prestito per un anno con la formula del prestito.

 

Nota dolente per la società Biancazzurra, dopo la notizia del ripescaggio, è la campagna acquisti che non sembra convincere la tifoseria e che alla luce dei fatti non sembra dare garanzie neanche per un campionato dignitoso.

 

A Piacenza ieri 22 agosto si è svolta la riunione dal sindaco di Piacenza Reggi per tutti i comuni che si oppongono alla serie B di sabato pomeriggio. Per l'occasione 16 citta' presenti. Assenti soltanto Albinoleffe, Avellino, Bari, Catanzaro, Crotone e Torino. L' ipotesi di partenza e' quella di proporre la sera del sabato nel periodo climaticamente favorevole e il pomeriggio di domenica in inverno. Ovvero la soluzione dello scorso campionato. A Galliani che intende valorizzare la serie cadetta l'ennesima patata bollente da pelare.

 

In serie B al via in 22 il 28 agosto.

 

Nessuna transazione: lo scontro tra Genoa e Figc si fa sempre più duro. E intanto arrivano i calendari del campionato di A e B.

Questi i verdetti, Reggina in A, BOLOGNA, PESCARA, VICENZA, CATANZARO in serie B unitamente al TORINO (LODO PETRUCCI). La prima giornata dei ragazzi di Sarri vedrà all'adriatico il 28 agosto il Torino.

 

1/a giornata (and.28/8/2005-rit.08/1/2006)
Albinoleffe-Rimini
Arezzo-Crotone
Bari-Ternana
Brescia-Cremonese
Catanzaro-Vicenza
Cesena-Atalanta
Modena-Mantova
Pescara-Torino
Piacenza-Catania
Triestina-Bologna
Verona-Avellino
vai al calendario completo

 ACQUISTI STAGIONE 2005/2006
Tardioli (P), Speranza (C), Tognozzi (C), Cammarata (A), Delli Carri (D), Di Liso (D)

 

 

 MA CHE SOCIETA' ABBIAMO?

Anche quest'anno la società non ancora effettua acquisti con la speranza di elemosinare a fine agosto qualche giocatore: è la strada giusta per retrocedere nuovamente anche nel prossimo campionato, a prescindere dalla categoria. Le esperienze negative (3 retrocessioni in 5 anni) degli anni passati non hanno insegnato nulla nè alla società, nè ai tifosi che sembrano permettere qualsiasi cosa alla società.

Perchè non si acquistano giovani dalle categorie inferiori come fanno tutti quelli che non hanno grandi risorse finanziarie?

Perchè si prendono sempre i cavalli di ritorno e/o giocatori a fine carriera?

Ma sopratutto perchè se Paterna non ha i soldi, ha voluto acquistare il Pescara?

 

 

 

 Il Napoli contro tutti

Con i ricorsi effettuati alla camera di conciliazione continua la battaglia legale che vede coinvolte molte società. Alle escluse dai campionati si aggiunge il Napoli Soccer il quale ha portato a termine una serie di ricorsi contro Arezzo, Brescia, Catania, Triestina, Piacenza, Ascoli, Mantova, Crotone, Pescara e Vicenza. La difesa della società di de Laurentiis, guidata dall'avvocato Chiacchio, incrimina le suddette società di avere irregolarità nei bilanci e debiti verso gli enti previdenziali. Naturalmente le smentite e le reazioni non si sono fatte attendere. Ai microfoni di Radiogol, si sono espressi alcuni dei massimi dirigenti delle squadre suddette. Il più disturbato è stato sicuramente Tonellotto, il presidente della triestina, il quale ha lamentato un trattamento poco corretto da parte del Napoli e ha minacciato ricorsi legali contro la società, sostenendo di far parte, con la propria società, di quella parte di calcio che rimane ancora pulita. Differenti le reazioni di Martucci, direttore amministrativo del Crotone, che ha solo detto che la società calabra ricorrerà al proprio pull di legali per monitorare la situazione e contrattaccare, e di Gasparin, direttore del Vicenza, che chiarendo di avere i conti in regola ha anche affermato che la serie B non è in forma dal punto di vista dei conti, ma si trova in grande difficoltà.
Intanto, presa visione della situazione, il ministro del Welfare Maroni ha chiesto un incontro con il presidente Carraro al fine di vagliare di persona la situazione dei ricorsi.
 

 

18.07.2005

Scade questa sera alle 24.00 il termine per presentazione il ricorso alla Camera di Conciliazione del CONI (ultimo grado della giustizia sportiva) per tutte quelle squadre di A, B e C che non sono state ammesse ai rispettivi campionati: Torino e Messina in A, Perugia e Salernitana in B, altre 8 squadre in C.
Tutte queste società potranno fare ricorso alla Camera di conciliazione del Coni (che si riunirà giovedì mattina), e poi eventualmente in sede amministrativa, al Tar del Lazio e al Consiglio di Stato. Martedì sarà invece il termine ultimo per tutte quelle società che volessero avvalersi del lodo Petrucci, ovvero che chiedono l´iscrizione alla serie immediatamente inferiore; la comunicazione deve essere trasmessa alla Figc.

 

Cosi' il Consiglio Federale

Queste le decisioni più importanti adottate dal Consiglio Federale, che si è uniformato al parere espresso dalla Coavisoc, l`organo tecnico di appello competente a esaminare i ricorsi delle società escluse in primo grado dalla Covisoc.

Due società di serie A, Messina e Torino; due di B, Perugia e Salernitana, e otto di C, Benevento, Fermana, Gela, Torres, Spal, Imolese, Rosetana, Vis Pesaro, non potranno iscriversi ai rispettivi campionati.

Non hanno presentato ricorso, e quindi non sono state ammesse ai campionati di competenza, Andria e Sora mentre sono fallite Venezia, Reggiana e Como.

Sono stati invece accolti i ricorsi di Treviso, Foggia, Lumezzane, Spezia, Teramo, Castel S. Pietro, Cavese, Latina, Pro Vasto, San Marino, Pro Patria Gallaratese.

 Ora sono tre i possibili passaggi grazie ai quali le società escluse potrebbero venire riammesse:

-si potrà fare ricorso alla Camera di conciliazione e arbitrato del Coni (quest`ultima si riunirà giovedì 21 alle 9:30), al Tar del Lazio;

-al Consiglio di Stato.

Una previsione di tempi potrebbe portare a una decisione finale tra il 5 e il 10 agosto. Per l`applicazione del lodo Petrucci, invece, entro martedì 19 dovrà pervenire alla FIGC la "manifestazione di interesse" con la relativa documentazione

 

Leonardi nuovo direttore del marketing

Alle ore 9:30, presso la sede del Pescara, il Presidente della società Dante Paterna e il manager Cristiano Leonardi hanno raggiunto l’accordo per un contratto triennale. Cristiano Leonardi, che nel suo passato ha già lavorato in numerose piazze di calcio professionistico, avrà l’incarico di direttore del marketing e della comunicazione nonché responsabile della stampa e delle risorse umane della stessa Pescara Calcio.

 

Sarà, altresì, consigliere diretto del presidente e su suo mandato lo rappresenterà nelle sedi opportune. Leonardi sarà presentato agli organi di stampa dal presidente Paterna in persona il prossimo 22 luglio alle ore 12.00.

 

I Calendari a ferragosto 14.07.2005

Calendari, si prevede metà agosto  
 La Coa.Vi.Soc sta terminando il lavoro
 di revisione degli appelli presentati;
 oggi, poi,toccherà al Consiglio Fede- 
 rale ratificare l'elenco dei club boc-
 ciati. L'assise romana non deciderà,co-
 munque, gli eventuali ripescaggi,visto
 che saranno certamente gli altri organi
 preposti a discutere chi potrà essere 
 iscritto al campionato di competenza. 

 Per gli esclusi resteranno la Camera di
 Conciliazione del Coni (udienza 21 lu-
 glio), poi il Tar del Lazio ed il Con-
 siglio di Stato (verdetto verso il 10 
 agosto). Insomma per i calendari biso-
 gnerà attendere almeno Ferragosto.

 

Al momento fuori in quattro      
Questa la fotografia della situazione 
iscrizioni prime dell'esame Coa.Vi.Soc

Bocciate                              
Torino, Perugia, Salernitana e Spal.  

A rischio                             
Messina, Benevento,Foggia,Gela,Spezia,
Vis Pesaro, Imolese, Como.            

Basso rischio                         
Fermana,Teramo,Pro Patria,Torres, Pro 
Vasto,Rosetana, C.S.Pietro, Cavese,   
San Marino.                           
 

Salve                                 
Treviso, Lumezzane, Latina.     

 

Coppa Italia 13.07.2005                      
Si parte il 7 agosto con 72 squadre
Cambia la formula: partecipano 72 squadre a partire dal 7 agosto,otto saranno testa di serie ed entreranno in azione dagli ottavi. La Coppa Italia avrà uno svolgimento analogo a quello di un tabellone del tennis con 2 distinti gironi, accoppiamenti a eliminazione diretta

 Nei primi tre turni (7-14-21 agosto) gare di sola andata in casa della squadra
 peggio classificata nella stagione precedente. Dagli ottavi,partite di andata
 e ritorno con le otto teste di serie (Inter, detentrice, più le squadre che disputano le coppe europee). Finale di andata il 3 maggio,ritorno l'11 maggio     
 

Nuovo tecnico e nuovo sponsor

Il Pescara Calcio ha annunciato attraverso un comunicato stampa il nome del nuovo allenatore per la prossima stagione. Si tratta del 46enne Maurizio Sarri, che nelle ultime due stagioni ha guidato la Sangiovannese prima alla promozione dalla C2 alla C1 e poi ad un ottimo campionato nel girone A di C1. Con lui a Pescara arriverranno anche il preparatore atletico Francesco Bertini e il responsabile dell’area tecnica Marco Bignone, un gruppo giovane e collaudato che adopera metodologie di allenamento innovative e moderne. La presentazione del nuovo staff tecnico avverrà nei prossimi giorni.

Annunciato anche l'accordo raggiunto con la società LOTTO di Treviso.La partnership avrà la durata di 3 anni e consentirà a tutte le formazioni del Pescara (dalla prima squadra alla scuola calcio) di vestire LOTTO.

 

04.07.2005 Il 15 luglio verità sui ripescaggi

Alla spigolosa domanda se ci fosse spazio per un ripescaggio del Napoli in serie B, Galliani ribatte: "Non dovete chiederlo a me, dipende dalla Federazione. Bisognerà capire la situazione quando ci sarà il Consiglio Federale sulle iscrizioni, già fissato per venerdì 15 luglio. E su questo, però, c’è una classifica dei ripescaggi da rispettare".

Intanto si presenta un'estate calda, come sempre, per molte squadre di A B e C alle prese con conti e verifiche di difficile interpretazione. Torino in serie A, Perugia e Salernitana in B non sono iscrivibili ai loro rispettivi campionati. Per ora. A carico di Messina e Genoa (in A) e Crotone (in B) è in corso una verifica dei documenti da passare alla Covisoc. Altre dieici società di C1 e C2, a vario titolo, sono più fuori che dentro i campionati e sono: Fidelis Andria, Foggia, Gela, Reggiana e Venezia (C1); Como, Pro Vasto, Sora, Vis Pesaro e la neo promossa Canzese (C2). E in più c’è anche la Cavese (C2) che deve sistemare la sua situazione proprietaria, visto che ha cambiato il maggiore azionista.

Il Perugia nei guai favorisce il Vicenza. I biancazurri "osservano" la Salernitana.

In attesa di un possibile ripescaggio in serie B, a Pescara si parla di Menichini (l'ex tecnico della Torres) per la panchina.

Più lontani Max Allegri (39) e Cetteo Di Mascio (46). Si punterà su una base giovanissima (Croce(se resta), Minopoli, Paponetti, Carozza, Caremi, Aquilanti, Ciofani, Vitale) alla quale aggiungere alcuni giocatori di esperienza in caso di ripescaggio in B.
 

 

17.06.2005 Comunicato stampa PESCARA RANGERS

In data 17.06.2005 Il direttivo dei PESCARA RANGERS ha inviato un comunicato stampa ai principali organi di informazione pregando di pubblicarlo nella versione integrale.

Solopescara.com ve lo offre nella versione PDF originale. APRI

 

Per il Pescara è nuovamente C1! giugno 2005

La Triestina conquista i playout sconfiggendo il Pescara in uno scontro salvezza; 3-0 il risultato finale. Primo tempo di marca alabardata: i padroni di casa scendono in campo determinati a conquistare i tre punti necessari per evitare la retrocessione in serie C1. Al 18’ Godeas prova a correggere in rete una punizione ma il suo tiro si infrange sulla traversa. La pressione nell’area di Brivio continua con Baù, fermato bene dalla difesa, e Moscardelli che pecca in precisione. Al 41’ Godeas prova ad andare via in area ma Fanucci lo ferma fallosamente: per l’arbitro non ci sono dubbi è calcio di rigore. Sul dischetto va lo stesso attaccante che non fallisce e trova il vantaggio.

Nella ripresa gli ospiti provano a riportare in parità la situazione al 12’ con una conclusione da fuori di Leandro e, un minuto dopo, con un colpo di testa di Terra: in entrambi i casi Campagnolo riesce a salvare il risultato. Godeas e compagni si ripresentano davanti a Brivio: al 28’ Munari serve Tulli che di testa sigla il raddoppio. Gli uomini di Tesser non si accontentano e al 35’ Godeas segna il terzo gol che chiude la partita. Per il Pescara la sconfitta sancisce la retrocessione in serie C1

Sarà Dattilo di Locri a dirigere l'ultima di campionato.

Ultimo allenamento, questo pomeriggio, per il Pescara prima della gara di domani sera al "Rocco". Assenza forzata di Vlado e Smit. Nell'ultima trasferta i biancazzurri saranno seguiti da circa 100 tifosi per sostenere la squadra nella gara che può valere un'intera stagione. Domattina rifinitura e quindi tutti in ritiro fino alle 19:00, orario di trasferimento allo stadio.

L’U.S. Triestina Calcio comunica che, in occasione della gara di campionato Triestina – Pescara di sabato 11 giugno 2005, le modalità d’accesso alla stadio “Rocco” ed i relativi prezzi dei biglietti seguiranno le seguenti indicazioni:
Per la gara in oggetto la società alabardata ha previsto l’entrata gratuita – previa esibizione di un documento in corso di validità – di tutti gli spettatori di età inferiore agli anni 18; nel caso in cui gli stessi venissero accompagnati da un genitore o da un parente, anche quest’ultimo avrà diritto all’ingresso gratuito ai rispettivi settori dello stadio. Questi nel dettaglio i prezzi dei biglietti e le riduzioni previste:

TRIBUNA CENTRALE (Pasinati):
Interi in prevendita: 12,50 Euro
Interi al botteghino: 10,50
Ridotti donne in prevendita: 6,00
Ridotti donne al botteghino: 5,00

TRIBUNA GREZAR (Colaussi):
Interi in prevendita: 8,00 Euro
Interi al botteghino: 7,00
Ridotti donne in prevendita: 4,00
Ridotti donne al botteghino: 3,50

CURVE (Furlan):
Interi in prevendita: 5,50 Euro
Interi al botteghino: 4,50
Ridotti donne in prevendita: 3,00
Ridotti donne al botteghino: 2,50
 

 PESANTE SCONFITTA      

Allo stadio 'Adriatico' pesante sconfitta per i padroni di casa: Pescara-Crotone 1-4. La partita inizia subito su ritmi elevatissimi e gia' all' 8' i bianco-azzurri si portano in vantaggio con un gol di Sbrizzo che di testa riesce a battere Mirante sugli sviluppi di una punizione calciata da Russo. La risposta del Crotone non si fa attendere e al 16' arriva il pareggio quando Vantaggiato realizza uno splendido gol con un destro al volo che non lascia scampo a Brivio.
Non c'e' un attimo di pausa e, dopo un bel tiro di Job alto di poco, i calabresi si portano addirittura in vantaggio grazie ad un'autorete di Fusco che interviene maldestramente su un cross di Matteini. Fino alla fine del primo tempo si assiste ad una serie di occasioni da una parte e dall' altra. Al 44' espulsi Sbrizzo e Matteini per reciproche scorrettezze. Nella ripresa partono bene gli ospiti che trovano il terzo gol con un bel destro dai 20 metri di Paro. Il Pescara accusa il colpo e non fa molto per provare a riaprire la partita, che viene definitivamente chiusa all' 80' dal gol di Giuliano che conclude con un potente destro un bel contropiede impostato da Paro. Vittoria meritata e fondamentale per i ragazzi di Gasperini che scavalcano in classifica proprio il Pescara e si portano al quintultimo posto. Dura battuta d'arresto casalinga per un Pescara irriconoscibile e demotivato. Gli scontri nel dopopartita sono la punta di un iceberg che si nasconde sotto un mare di sbagli, bugie e speculazioni sul Pescara Calcio. Servono risposte serie e progetti di qualià per un pubblico che non merita simili spettacoli neanche gratuitamente. 

 

TUTTI ALLO STADIO

 ARBITRA GABRIELE      

Gabriele di Frosinone dirigerà la gara di domenica col Crotone. Prevendita a gonfie vele con la nord esaurita e con la sud aperta ai pescaresi.

 

 SQUALIFICHE: 3-2 PER IL PESCARA      

Come previsto salteranno lo spareggio col Crotone Terra, Fanucci e Lo Nero appiedati per un turno dal giudice sportivo; anche il Crotone avrà 2 giocatori squalificati: Russo e Rossi. In difesa dovrebbe recuperare Sbrizzo che farà coppia al centro con Zeoli, mentre Smit e Fusco saranno gli esterni. Forse potrebbe tornare a disposizione Croce.

 

 PREZZI POPOLARI, MA NON A 1 €         

Nella partita che vale una stagione, la società diminuisce sensibilmente i prezzi ma non adotta la politica di 1 € per tutti i settori che ormai anche in serie A hanno praticato diverse società. I prezzi sono questi: Curva 3 €, Distinti 5 €, Tribuna 7 €, Poltronissime 12 €; sarà ripetuta l'iniziativa con le scuole per far entrare gli studenti gratuitamente. Domenica sera  dovremo riempire lo stadio per far salvare la nostra squadra.

 

 SOLO 1-1: RESTA LA PAURA SERIE C

Non arrivano i 3 punti nemmeno alla terz'ultima di campionato; dopo essere passato in vantaggio con Varricchio, nella ripresa il Pescara si fa raggiungere dal Bari e poi a fatica mantiene il pari. Col Crotone occorrerà vincere per sperare di salvarsi; mancheranno Terra, Fanucci e Lo Nero squalificati

 

 500 BIGLIETTI PER ANDRIA

Vista la limitata capienza dello stadio pugliese, saranno 500 i tagliandi a disposizione dei pescaresi. Uscita consigliata dell'A14 è Andria, dove i tifosi saranno scortati nel parcheggio riservato agli ospiti.

 

 SOLO 1-1: NON SI VINCE PIU'

Finisce 1 a 1 la gara fra Pescara e Ternana, un pari che serve poco a entrambe (on-line le foto). Visti i risultati, con una vittoria il Pescara avrebbe fatto un passo decisivo verso la salvezza, ma ormai la squadra sembra aver perso la capacità di vincere una partita. Parte male la gara con gli umbri che dopo 20 minuti passano addirittura in vantaggio; lo spettro della retrocessione cala sull'Adriatico, ma soprattutto nella ripresa la squadra ha una reazione impetuosa che però porta solo al pari di Antonini (servito splendidamente da Job, il migliore dei biancazzurri). Per la salvezza diretta, dovrebbero servire altri 5 punti nelle prossime 3 gare (Bari e Triestina fuori e Crotone in casa)

 

 TUTTI ALLO STADIO

Saremo veramente in tanti a riempire l'Adriatico nella decisiva gara contro la Ternana (ore 20.30): la salvezza la conquisteremo grazie al nostro aiuto che non abbiamo fatto mai mancare alla squadra. Intanto la prossima gara non si disputerà a Bari venerdì 27, ma ad Andria di sabato 28; il penultimo turno col Crotone in casa invece, si giocherà domenica 5 alle 20.30 e non più sabato 4 (la serie B viene posticipata per la gara della nazionale)

 

 STUDENTI GRATIS, - 50%  BIGLIETTI

Sabato sera l'Adriatico dovrà essere pieno per la gara decisiva da vincere con la Ternana per sperare di restare in B. Per l'occasione sarà ripetuta l'iniziativa di far entrare gli studenti di Pescara e Francavilla gratis, mentre i prezzi degli altri settori sono dimezzati: 5 € curve, 7 € distinti, 10 € tribuna, 15 € poltronissime. Per le eventuali contestazioni ci sarà tempo, SABATO RIEMPIAMO L'ADRIATICO!!!

 

 KO AD ASCOLI: ORA SI FA DURA

Poteva essere la gara che proiettava i biancazzurri verso la salvezza, ma dopo il ko, la classifica diventa molto pericolosa (quint'ultimi con Salernitana e Arezzo e solo 5 punti nelle ultime 8 gare!!!). La gara si era messa sui binari giusti: a metà primo tempo l'Ascoli resta in 10 e per 1 ora la squadra di Simonelli non riesce a sfruttare questa ghiotta occasione. Alla fine la gara è decisa dal pescarese Antonelli lasciato colpevolmente solo; due traverse (Job e Russo) non attenuano la sconfitta che, in quelle condizioni, non dovevamo subire. Pescara evanescente in attacco che ha bisogno di almeno 2 vittorie per salvarsi

 

 
TUTTI AD ASCOLI

 
 

 

 UN PASSO AVANTI

Finisce 1 a 1 fra Pescara e Verona, un punto che accontenta entrambe le squadre per i rispettivi obiettivi (on-line  le foto). Pareggio giusto dove le squadre hanno provato a vincere entrambe, ma dopo il botta e risposta nella ripresa fra Papa Waigo e Mariniello (su splendido assist di Giampaolo) alla fine si sono accontentate del punto che muove la classifica a 5 giornate dalla fine.

 

 ARBITRA MAZZOLENI

La gara Pescara Verona sarà diretta da Mazzoleni. L'undici biancazzurro dovrebbe essere quello che ha pareggiato a Cesena, con l'unica eccezione di Sbrizzo al posto di Zeoli

 

 ZEOLI DIFFICILMENTE RECUPERA

Molto probabilmente Zeoli salterà la gara di sabato col Verona, causa infortunio. Al suo posto dovrebbe giocare Smit, in alternativa Sbrizzo che, insieme a Fusco, sarà nuovamente disponibile.

 

 INIZIATIVA DELLA SOCIETA'

In diretta in una trasmissione televisiva, Paterna ha affermato che nella gara di sabato col Verona, saranno dati 5 mila biglietti omaggio al Provveditore agli Studi per i ragazzi delle scuole medie e superiori.

 

 

 PUNTO D'ORO A CESENA

Finisce 1 a 1 al Manuzzi di Cesena, dove i biancazzurri strappano un punto importante. Gara decisa nella ripresa dove in due minuti Giampaolo replica la vantaggio cesenate. Punto tutto sommato giusto che accontenta entrambe le squadre; fra i biancazzurri da segnalare l'ottima prova di Brivio e Terra. Sabato all'Adriatico il Verona.

 

CROCE STAGIONE FINITA, KO GIAMPAOLO

Altra brutta tegola per Simonelli. Causa infortunio perde i due giocatori più in forma: Giampaolo salterà la trasferta di Cesena, mentre Croce ha finito il campionato in anticipo!!! Seguiamo la squadra a Cesena.

 

 EMERGENZA TERZINO DESTRO A CESENA

Con la squalifica di Fusco e l'infortunio di Pomante, suo naturale sostituto, Simonelli probabilmente sposterà Fanucci a destra, con Zeoli che farà coppia al centro con Terra e Smit agirà sulla sinistra. L'alternativa potrebbe essere Mariniello a terzino destro, ma dovrebbe essere lasciato a centrocampo, visto l'ottimo rendimento.

 

 BEFFATI AL 95°!

Il Pescara esce sconfitto all'ultimo secondo di gioco dopo aver disputato una buona gara a Catania. Passato in vantaggio al 6' con Croce, manca il colpo del KO (clamoroso l'errore di Varrichhio) e si fa raggiungere alla metà della ripresa. A quel punto il Catania riprende vigore e il Pescara intimorito si chiude in difesa e prende il gol beffa al 95° minuto. Buone le prove di Mariniello e Leandro, decisamente meglio di Minopoli. Sabato a Cesena non si dovrà perdere.

 

 ARBITRA CASSARA' DI PALERMO !

Sarà Cassarà di Palermo a dirigere Catania Pescara; i guardalinee saranno rispettivamente di Arezzo e Salerno...solo a una società inesistente come il Pescara poteva accadere questo. I biancazzurri faranno a meno di Antonini squalificato, mentre rientreranno Job (in panchina) e Mariniello (titolare); anche Brivio fa parte dei convocati, ma fra i pali dovrebbe esserci Ivan.

 

 IN EXTREMIS 3 PUNTI D'ORO

Grazie ad un guizzo di Federico Giampaolo, il Pescara conquista una vittoria importantissima (foto on-line). In vantaggio di due reti (Terra e Giampaolo), la squadra si rilassa e si fa raggiungere da un modesto Catanzaro ormai retrocesso che rischia anche di fare la terza rete. Quando il baratro sembrava vicino, Giampaolo regala una vittoria fondamentale per la classifica.

 

 6 ASSENTI, GIAMPAOLO TITOLARE

Nella importantissima gara col Catanzaro, mancheranno Mariniello, Sbrizzo, Job (squalificati), Smit, Russo e Pomante (infortunati). Simonelli dovrebbe schierare Giampaolo titolare insieme a Varrichhio, quindi col modulo 4-4-1-1. Servirà solo la vittoria.

 

 STANGATA DEL GIUDICE SPORTIVO

Dopo il danno arriva la beffa: il giudice sportivo ha infatti squalificato Sbrizzo per 3 turni, mentre Mariniello e Job per 1, che quindi salteranno la gara decisiva di mercoledì col Catanzaro (ore 20.30). La gara sarà diretta da Banti di Livorno

 

 PESCARA SCIPPATO A EMPOLI

Perde 2 a 1, ma questa terza sconfitta consecutiva è ben altra cosa rispetto alle deludenti ultime due gare; il Pescara infatti è parso pimpante e determinato e il probabile pari in casa della vice-capolista sfugge solo per volontà dell'arbitro. Gara subito vibrante con l'Empoli in gol con Buscè dopo appena 2 minuti e Pescara che pareggia con Varrichhio al 10'; al minimo errore la squadra viene punita nuovamente da Tavano al 35'. Entra Giampaolo (per uno spento Job) e nella ripresa anche Smit e Leandro: il Pescara conduce la gara, ma non arriva a sfondare il muro toscano. Al 95' nell'ultima azione, Mariniello viene sgambettato platealmente in area, ma solo per l'arbitro è simulazione e vengono espulsi Mariniello (doppio giallo) e Sbrizzo (rosso diretto). Anche il mister Somma dell'Empoli ha ammesso che il rigore era evidentissimo. Mercoledì di nuovo in campo col Catanzaro per conquistare ad ogni costo i 3 punti che, giocando come ieri sera, arriveranno sicuramente.

 

 ARBITRA GIRARDI

La gara di Empoli sarà diretta da Girardi di S. Donà di Piave. Oltre a Lo Nero e Garzon, mancherà anche Russo che non è partito per la Toscana, causa influenza.

 

 

 LO NERO E GARZON OUT

Lo Nero e Garzon salteranno l'anticipo di venerdì a Empoli: il primo è stato infatti squalificato per 1 turno, mentre il secondo dovrà star fermo per 20 giorni causa infortunio. La società infine, è stata multata di 8.000 €.

 

 ALTRA SCONFITTA: ORA SI FA DURA

La partita che doveva rappresentare la quasi salvezza, si rivela una batosta clamorosa che fa sprofondare la squadra al quint'ultimo posto da sola (on-line le foto della gara). La Salernitana vince facilmente battendo 2 a 0 (le reti allo scadere dei tempi) un Pescara fuori fase, sia sotto il profilo caratteriale che tecnico/fisico, nonostante fosse con l'organico quasi al completo (Fusco l'unico assente). Ora si fa dura anche alla luce dell'anticipo di venerdì a Empoli: continuando a giocare così, la salvezza sarà un miraggio.

 

 

 AL COMPLETO CON LA SALERNITANA

La settimana di slittamento del calendario, ha consentito di poter recuperare al meglio i reduci dagli infortuni: soprattutto Varricchio si candida per riprendersi un posto da titolare in attacco. Probabile che invece Job parta dalla panchina

 

 

 NON SI GIOCA: PARTITE RINVIATE

Il Coni ha deciso di sospendere tutte le attività sportive da disputarsi nel week end, a causa delle gravi condizioni del Papa: tutti i campionati saranno quindi fermi. Ieri sera si è invece regolarmente disputato l'anticipo di B in cui l'Arezzo ha espugnato Cesena per 0 a 1.

 

 

 

 SABATO PROBLEMI DI ABBONDANZA

Ad eccezione degli "storici" infortunati (Santarelli, Di Cara, Triuzzi), sabato sera Simonelli avrà problemi di abbondanza in tutti i reparti: saranno infatti disponibili dal 1' minuto anche Varricchio, Job e Terra che ha scontato il turno di squalifica. Anche la Salernitana si presenterà al gran completo.

 

 

 ASSORBITA LA BATOSTA DI TORINO

Alla ripresa degli allenamenti, mister Simonelli non ha fatto drammi sulla sconfitta di Torino, dovuta principalmente a fattori psicologici e non tecnico-fisici. Sicuramente la sosta non ha favorito i biancazzurri che erano reduci da 6 turni di imbattibilità. Importantissimo lo "spareggio" di sabato sera all'Adriatico con la Salernitana.

 

 

 AL TORO BASTANO 20 MINUTI !!!

Partita decisa dopo appena venti minuti col Torino già in vantaggio di 3 reti (Maniero in gol dopo appena 37''); se il terzo gol è frutto di un dubbio calcio di rigore, le prime due reti sono dovute a dormite difensive che il Pescara non può permettersi. Nella ripresa Giampaolo si fa parare anche un rigore calciato malissimo, mentre la rete della bandiera è frutto di un colpo di testa allo scadere di Antonini . Da segnalare i rientri di Varricchio e Job nel corso della gara. Fondamentale il prossimo impegno casalingo con la Salerniatana.

 

 

 ARBITRA MORGANTI

Sarà Morganti di Ascoli a dirigere l'incontro Torino Pescara. Fra i biancazzurri Fanucci sostituirà Terra e farà coppia con Sbrizzo al centro della difesa; in attacco dovrebbe essere confermato Giampaolo con Varricchio che partirà dalla panchina.

 

 

 TERRA SQUALIFICATO

Come previsto, Terra salterà la trasferta di Torino causa squalifica di 1 turno inflitta dal giudice sportivo. Varricchio e Job sono pronti, ma solo il primo dovrebbe partecipare alla trasferta, partendo dalla panchina. Per il camerunense, si aspetterà una settimana in più per evitare rischi di ricadute.

 

 

 SI SVUOTA L'INFERMERIA

Si inizia a svuotare l'infermeria biancazzurra: a Torino sicura la disponibilità di Varricchio, mentre Job, anch'egli guarito, dovrebbe rientrare la gara successiva con la Salernitana. In allenamento si è rivisto anche Di Cara che però tornerà solo per le ultime giornate.

 

 

 IL TORO CONFERMA ROSSI

Sembrava dovesse essere esonerato il tecnico dei granata Rossi (voci sui sostituti erano Camolese e Leo Junior), mentre la società lo ha confermato; alla ripresa del campionato quindi (sabato 28 ore 15), si giocherà il posto col lanciatissimo Pescara di Simonelli.

 

 

 BATTUTO ANCHE IL PERUGIA

Ennesima prestazione gagliarda del Pescara che batte il forte Perugia (7 vittorie esterne) per 2 a 1, grazie alle reti di Croce e Russo su calcio di punizione. Ora la classifica sorride ai biancazzurri che, continuando a giocare così, non avranno problemi a salvarsi.

 

 

 ARBITRA RIZZOLI

Rizzoli di Bologna dirigerà l'anticipo fra Pescara e Perugia. Fra i biancazzurri dovrebbero recuperare sia Giampaolo che Varricchio, mentre sicuri assenti saranno Pozzi, Job, Fusco, Antonini e Garzon

 

 PATERNA ACCUSATO DI "EVASIONE" 

Insieme ad altre 11 persone , Paterna è accusato di associazione per delinquere per fatture false pari a 40 milioni di € ed evaso ben 8 milioni di € di IVA; per questo un PM teramano ne ha chiesto il rinvio a giudizio.

 

 DA 5 PARTITE IMBATTUTI

Col pari di Arezzo, il Pescara porta a 5 le gare utili consecutive; nonostante l'inferiorità numerica per l'ingiusta espulsione di Antonini, la squadra ha tirato fuori il meglio di se pervenendo al pari con Garzon. Venerdì anticipo col Perugia, mancheranno per squalifica Antonini e Garzon (oltre a Job infortunato), mentre dovrebbe rientrare Varricchio

 

 

 VARRICCHIO NON RECUPERA

Non rientrerà con l'Arezzo Varricchio che in un primo momento sembrava aver superato completamente i problemi fisici; spazio dunque ancora a Giampaolo centravanti. La gara sarà arbitrata da Rocchi.

 

 

 CROCE FIRMA UN TRENNALE

Croce ha prolungato per altri 3 anni il contratto col Pescara.

Nell'Arezzo che avrà in panchina il nuovo allenatore Tardelli, mancheranno per squalifica Gonnella e Abbruscato, mentre nel Pescara rientreranno Croce, Fusco e Varricchio

 

 TRAVOLTO IL VICENZA: 4-0!!!

Dopo i primi 45 minuti chiusi sullo 0 a 0, sembrava il solito pari fra Pescara e Vicenza (pubblicate le foto del gemellaggio). Invece, al rientro dagli spogliatoi, si vede un Pescara diverso e aggressivo che passa subito in vantaggio grazie a un tiro-cross di Mariniello (ottima prova); da qui alla fine, il Pescara domina uno spento Vicenza che non si è mai reso pericoloso. Nonostante l'assenza di punte di ruolo, il Pescara trova altri 3 gol, grazie ad una doppietta di Giampaolo e una splendida rete di Lo Nero. Importante aver chiuso l'ennesima gara con Ivan imbattuto; domenica fondamentale gara da non perdere ad Arezzo.

 

 

 

 ARBITRA PRESCHERN

Sarà Preshern l'arbitro di Pescara Vicenza; la squadra di Simonelli scenderò in campo con la maglia col nuovo sponsor, Eurovision TV, impresa di proprietà di Paterna che commercializza televisori al plasma e lcd.

 

 

 ANCORA EMERGENZA COL VICENZA

(Pubblicate le foto di Modena)

Sarà un Pescara ancora rimaneggiato quello che domenica affronterà il Vicenza: mancheranno infatti Croce e Fusco squalificati, oltre a Job e quasi sicuramente Varricchio. Dovrebbe farcela invece Minopoli

 

 

 

 BUON PARI A MODENA

Grazie ad una gara accorta, il Pescara riesce a portare via un punto da Modena meritatamente. Lo 0-0 finale rispecchia l'andamento della gara, dove le difese hanno avuto la meglio sugli attacchi; ai biancazzurri non si poteva chiedere di più, vista l'assenza di Job, Varricchio e Fanucci. Non avendo praticamente valide alternative al centravanti (grazie alla deficitaria campagna acquisti di  Paterna), si è dovuto adattare Giampaolo a unica punta. Gara molto determinata dei biancazzurri che hanno comunque portato a casa il risultato che volevano: fra i migliori Ivan e Fusco.

 

 

 OUT ANCHE FANUCCI.

Anche Fanucci sarà assente a Modena, causa attacco influenzale: scontata quindi la coppia centrale Terra-Sbrizzo. L'arbitro sarà Banti di Livorno. Intanto un altro anticipo per il Pescara: venerdì 11 marzo Pescara-Perugia

 

 A MODENA SENZA VARRICCHIO

Sarà un attacco da inventare quello del Pescara che venerdì sera farà visita al Modena: Massimiliano Varricchio infatti, salterà la gara perchè accusa ancora problemi alla coscia, mentre Job rientrerà fra circa 1 mese. Probabile l'esordio dal primo minuto di Pozzi, anche se non sono escluse sorprese. Appare certo invece l'impiego fra i titolari di Russo, mentre è certo il rientro di Terra in difesa.

 

 

 

 DELUDENTE PARI COL VENEZIA

Finisce 0 a 0 la gara che avrebbe potuto portare il Pescara fuori dalla bagarre salvezza (sono on-line le foto della gara). Senza Terra, Job e Minopoli, la squadra cerca di scardinare la difesa veneziana. In ombra Giampaolo che gioca titolare, mentre Varricchio, in campo in condizioni precarie, deve abbandonare il campo a inizio ripresa; entra Pozzi, ma non influisce sulla gara. Buono l'esordio dal primo minuto del brasiliano Leandro; negli ultimi minuti si rivede anche Russo, ma non basta a conquistare i 3 punti. Venerdì anticipo a Modena.

 

 

 PROBLEMI DI FORMAZIONE

Mazzoleni di Bergamo dirigerà Pescara Venezia. Biancazzurri senza lo squalificato Terra e l'infortunato Job; anche Minopoli è KO, mentre è in forse Varricchio. Sbrizzo sarà il sostituto di Terra, mentre Garzon e Russo dovrebbero partire titolari. Stadio Adriatico ore 15

 

 

 VARRICCHIO OK, JOB KO

Responso agrodolce delle ecografie: Varricchio infatti potrà riprendere gli allenamenti ed essere in campo domenica col Venezia, mentre per Job si prevede uno stop di almeno 1 mese. Torna disponibile Russo, mentre torna ad allenarsi col gruppo anche Santarelli dopo diversi mesi di inattività dovuti all'infortunio.

 

 

 BATTUTO IL LANCIATO TREVISO 1-0

Cancellato il KO infrasettimanale con l'Albinoleffe, grazie ad una vittoria sul lanciatissimo Treviso (sono on-line le foto), squadra temibilissima in trasferta. Primo tempo equilibrato col Pescara un po' timoroso; nella ripresa viene espulso Terra e un pari sembra un risultato comunque positivo da portare a casa con un uomo in meno. Entrato Giampaolo invece, il Pescara si trasforma e vince grazie ad un rigore siglato proprio da Giampaolo. 30 punti in classifica e con la ghiotta occasione di rigiocare in casa domenica prossima con il Venezia ultimo in classifica.

 

 PESANTE KO (4-0), MA SI RIGIOCA SUBITO

Il 4 a 0 rimediato in casa dell'Albinoleffe, ha mostrato un Pescara dai due volti: quello della prima mezz'ora, autoritario e ben messo in campo e quello dei restanti minuti, in cui non è proprio esistito. Dopo aver preso il primo gol infatti, la squadra si è sciolta e non si è più ripresa facendo fare un figurone all'Albinoleffe. Buon esordio dal 1' per Smit, mentre Pozzi ha giocato gli ultimi 15 minuti con la partita già chiusa. Non c'è tempo per fare processi, perchè domenica si va di nuovo in campo. All'Adriatico scenderà la squadra più in forma del momento: il Treviso che ha già vinto 6 volte fuori casa.

 

 OUT ZEOLI E FUSCO CON L'ALBINOLEFFE

Come previsto sono stati squalificati per un turno Zeoli e Fusco; probabili sostituti Smit e Pomante o il nuovo arrivato Mariniello. Non è escluso neanche l'esordio di Pozzi nel corso della gara; riaggregato al gruppo anche Brivio. Squalifica di 5.000 € alla società, causa palla di neve che ha colpito l'orecchio dell'arbitro Racalbuto, al rientro negli spogliatoi fra il 1° e 2° tempo della gara col Genoa.

 

 PRESI POZZI, MARINIELLO E LEANDRO

Come preventivato, la campagna acquisti del Pescara si è conclusa con acquisti di medio/basso livello: presi in prestito dal Napoli l'attaccante Pozzi (di proprietà del Milan) e il centrocampista Leandro, mentre dal Catania arriva Mariniello, che può giocare sia in difesa che a centrocampo. Ceduti invece Cavallo alla Spal, Carozza al Pisa e Caremi al Novara, mentre Brivio resta biancazzurro.

 

 RIMONTA COL CUORE: da 0-2 a 2-2 !!!

Sembrava una facile vittoria per la capolista Genoa che dopo mezz'ora vinceva già 2 a 0 (Milito e Zanini) grazie ad altrettante disattenzioni difensive (on line le foto della gara); grazie invece al gol di Varricchio (2° in 3 gare), il Pescara va al riposo consapevole che la rimonta non è impossibile. Infatti nella ripresa con il Pescara che cerca il pari i grifoni si difendono e ripartono in contropiede; quando sembra fatta per gli uomini di Cosmi, Job al 88' trova il meritato pari grazie ad un bel assist di Giampaolo (entrato nella ripresa). Ottimo punto contro la corazzata Genoa su un campo pesantissimo; il cuore di questi ragazzi, meriterebbe maggiore considerazione da parte della società che ha le ultime 24 ore per rinforzare la squadra. Finora incassati solo soldi (ceduti Calaiò, Cavallo, Carozza e Brivio) e sfumati i principali obiettivi; al solito, la società si accontenterà delle "briciole" elemosinando calciatori senza spendere nulla!!!

 

AL LAVORO PER SPALARE IL CAMPO

Sono al lavoro da stamattina gli operai del comune per eliminare i 15 cm di neve che ricoprono il manto dell'Adriatico. L'ultima parola spetterà all'arbitro Racalbuto, ma l'impressione è che la partita si giochi regolarmente.

 

 GLI ALTRI COMPRANO, IL PESCARA NO

Continuano a sfumare gli obiettivi del Pescara che non ha ancora comprato nessuno: Ferrante va al Bologna, Bruno al Torino, Motta all'Ascoli, mentre il Venezia piazza un doppio colpo con Borgobello e Oliveira. Si profilano acquisti di basso livello a costo zero, come Cammarata o Max Vieri!!! Ceduti al Pisa di Ivo Iaconi Brivio e Carozza (che prende anche Stella). La gara col Genoa sarà diretta dall'internazionale Racalbuto.

 

 DIETROFRONT: SALTA DANILEVICIUS

Salta la trattativa per l'attaccante lituano del Livorno che sembrava certa. L'incredibile immobilismo di Paterna, fa accasare altrove altri due obiettivi: Ganci e Degano infatti, sono stati ingaggiati dal Piacenza. E' incredibile come il Pescara, la prima società ad aver bisogno di acquisti e quella con liquidità da investire (3 miliardi di lire solo dalla cessione di Calaiò), sia l'unica rimasta ancora al palo!!!

 

 VICINO L'ATTACCANTE DANILEVICIUS

Dovrebbe arrivare in prestito dal Livorno la punta lituana  Danilevicius: classe 1978, altezza 1,88 cm per 82 Kg. Intanto la gara Modena Pescara sarà l'anticipo del 18/02 alle ore 20.45. 

Pubblicate altre foto di Pescara Cesena (grazie a Roberto da Milano)

 

 SETTIMANA DECISIVA PER IL MERCATO

Ormai siamo agli sgoccioli del calciomercato: a breve sapremo di che pasta è fatto Paterna. Sapremo quindi se è realmente intenzionato a rinforzare la squadra, oppure se continuerà la politica sparagnina della vecchia società, cioè quella di elemosinare calciatori inutili  spendendo zero. Questa squadra e questo tifoseria, non meritano questo trattamento! L'esempio dell'anno scorso è di lezione.

 

 PESCARA CORSARO A PIACENZA: 0-1

Ottima prova dei biancazzurri che espugnano Piacenza per 1 a 0 grazie alla rete di Antonini al 30' del 1° tempo; nella ripresa il Piacenza spinge di più nonostante l'inferiorità numerica, ma il Pescara controlla la gara e riesce a portare a casa i 3 punti, seppur con qualche affanno. Esordio di Smit negli ultimi minuti. La vittoria permette ai biancazzurri di fare un bel salto in avanti in classifica; in settimana sono attesi i rinforzi promessi dalla società, mentre domenica arriva all'Adriatico il Genoa capolista.

 

 ARBITRA TAGLIAVENTO

Sarà Tagliavento di Terni a dirigere la gara del Garilli fra Piacenza e Pescara; inizio or 15

 

 A PIACENZA IN ATTESA DEI RINFORZI

Pubblicate altre foto di venerdì sera

In attesa che la società si decida a rinforzare la squadra (i nomi che circolano sono i soliti: Luisi, Tulli, Beghetto, Cammarata, Degano), domenica inizia il girone di ritorno con la difficile trasferta di Piacenza. Nessuno squalificato in entrambe le squadre; rientrerà Job che ha scontato la squalifica.

 

 VITTORIA IMPORTANTISSIMA

Un Pescara che non ti aspetti ci regala una preziosissima vittoria contro la Triestina (on-line le foto della gara), giocando un calcio a viso aperto con Croce e Antonini sulle fasce e Varricchio che sfodera una gagliarda prestazione realizzando il gol della vittoria festeggiato sotto la nord. Nonostante i molti assenti, la squadra è apparsa ben diversa mentalmente rispetto alle ultime gare; Triestina superata meritatamente grazie all'ennesimo gol di Terra (35' pt) e Varricchio (37' st) che riporta i biancazzurri in vantaggio appena 1 minuto dopo il temporaneo pari di Tulli. Domenica prima di ritorno a Piacenza

 

 IN EMERGENZA CON LA TRIESTINA

L'anticipo con la Triestina (ore 20.45), sarà un impegno molto proibitivo per il malandato Pescara. Soprattutto in attacco (dove la società continua a latitare elemosinando ancora calciatori senza spendere soldi) i maggiori problemi: con Calaiò ceduto, Job squalificato, Russo infortunato e Giampaolo in forse, sarà il nuovo arrivato Varricchio con Croce e Antonini sulle fasce a sostenere il peso dell'attacco. Out anche Cavallo; arbitra Mazzoleni.

 

 E' UFFICIALE: CALAIO' AL NAPOLI

Calaiò è stato ceduto al Napoli in cambio di soldi (circa 1,5 mio di €) e l'attaccante Varricchio (!!!). E' stato inoltre preso in prestito dal Bologna il difensore Smith. Almanacchi alla mano, non sembrano proprio dei rinforzi.

 

 KO A CROTONE : OCCORRONO RINFORZI

Il Crotone vince meritatamente contro un rimaneggiato e brutto Pescara (out Cavallo, Lo Nero, Giampaolo, Pomante, Sbrizzo, Russo, oltre ai cronici Santareli e Di Cara), che continua la sua crisi di gioco e di risultati. Esordio in attacco del giovane primavera Ciofani preferito a Calaiò (entrato nella ripresa) con la testa ormai a Napoli. Se la società non interviene concretamente sul mercato acquistando elementi di valore, la serie C appare inevitabile. Venerdì anticipo casalingo con la Triestina

 

 PARI AL 93' PER UN BRUTTO PESCARA

Arriva al 93' un pari insperato per gli uomini di Simonelli (pubblicate le foto della gara); continua il grigio momento dei biancazzurri (vedi Verona, Ascoli e Terni) che pareggiano 2 a 2 contro un Bari dimostratosi superiore sia tatticamente che fisicamente. Inaspettatamente in svantaggio (gol di  Giampaolo di testa a porta vuota) il Bari pareggia prima (errore clamoroso di Sbrizzo) e passa in vantaggio all'inizio della ripresa; all'ultima azione, il pari di Sbrizzo su azione di calcio d'angolo. Da salvare solo Job e Croce. Domenica a Crotone altro match-salvezza

 

PRESO ANTONINI. ARRIVA IL BARI

E' già al lavoro con i nuovi compagni l'esterno di centrocampo Antonini, prelevato  dal Modena, ma di proprietà della Sampdoria. Si prospetta bagarre per Calaiò fra Pescara e Napoli, con i biancazzurri che comunque cercano di chiudere per le punte Bruno e Ganci. Domani atteso confronto col Bari, in palio pesanti punti salvezza.

 

 IN RITIRO FINO A MERCOLEDI'

Da oggi la squadra è in ritiro a Porto S. Giorgio per preparare la sfida di giovedì col Bari. Oggi apre ufficialmente il calciomercato: obiettivi del Pescara sono sempre 1 terzino sinistro (Tamburini del Modena ?), 1 esterno di centrocampo (Antonini del Modena ?) e 1 o 2 punte (Bruno del Catania / Motta del Bari ?) in base al futuro di Calaiò. Intanto è stato ceduto in prestito Paponetti all'Acireale

 

01.01.2005 AUGURI DA SOLOPESCARA.COM

Lo staff di solopescara.com augura uno splendido 2005 a tutti i pescaresi, sperando che sia un anno in cui la squadra ci regali qualche soddisfazione!

A-U-G-U-R-I

Buon 2005 da Solopescara.com

 

Visualizzato: 5471 volte

ID: 114

Stampa questa Pagina

Torna alla Home Page

Indietro - Pagina Precedente



Contenuti Correlati

Knowledge Base - Chi Siamo [vedi]
Nell'ormai lontana estate del 2001 navigando qua e la nella grande rete, ci accorgemmo che erano poc
Knowledge Base - Ringraziamenti [vedi]
Solopescara.com ringrazia tutti quelli che in qualsiasi modo hanno contribuito e continuano a farlo
Knowledge Base - Note Legali - Condizioni Generali di Utilizzo del Portale [vedi]
Uso del sito - Norme Generali di Utilizzo Solopescara.com è un sito amatoriale, non può pertanto co
Nuova pagina 1

               


Powered by www.solopescara.com

SOLOPESCARA.COM NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA E NON E' IN ALCUN MODO COLLEGATO ALLA PESCARA CALCIO.
Loghi e marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta, tutto il resto è di www.solopescara.com
Contatti: info@solopescara.com, fabio@solopescara.com, max@solopescara.com 
E' assolutamente esclusa da questo sito, per le sue stesse finalità, qualsiasi forma di attività pubblicitaria diretta o indiretta.

Questo sito non offre alcun servizio commerciale e non effettua vendita di oggetti e/o prodotti direttamente o indirettamente. Il materiale esposto (biglietti, figurine, maglie etc etc) è a puro scopo illustrativo e non è in alcun modo in vendita!. Il loghi e i banner diversi da solopescara.com se presenti sono esclusivamente per scambio link e comunque senza alcun corrispettivo economico.

E' e rimane del tutto gratuita la lettura agli utenti ai soli fini culturali/cognitivi dell'intero contenuto del sito stesso, mentre è fatto espresso divieto di riproduzione per fini commerciali.

Prima di consultare il sito e utilizzare servizi è fatto obbligo a tutti di leggere le note legali e le condizioni di utilizzo di solopescara.com Questo portale è on line dal settembre 2001 - NU SEM NU E QUAND PASSEM NU LA GEND DIC:<< ESSE QUISS LI PISCARIS>>