Registrazione

Recupera dati

Note Legali Registrazione

 

   le previsioni del tempo per i prossimi 4 giorni inserisce solopescara.com come pagina iniziale aggiungi solopescara.com ai preferiti email info@solopescara.com Area riservata

 

   

Solopescara.com

Mappa del Sito -> Pagina
 
Pescara Città - Storia - Gli Zingari
  PHOTO GALLERY
  I TIFOSI DEL PESCARA
 
  PHOTO GALLERY
  LA CITTA' DI PESCARA

 

Storia - GLI ZINGARI
Arrivando a Pescara o in quasi tutti i centri del litorale abruzzese può capitarvi, mentre parcheggiate l'auto  o passeggiate sul lungomare di essere avvicinati da donne zingare, spesso delle donne bellissime e giovani pronte per pochi soldi a leggervi la mano o fornirvi di amuleti contro la malasorte. Vestite con i loro tradizionali e coloratissimi costumi, sempre cariche di ori alle mani e al collo, vi assediano insistenti.
Loro obiettivo è il turista, spesso ingenuo e poco abituato a tanta petulanza. Ai locali, invece, bastano poche parole per tenere a bada queste frotte di postulanti. Per loro zingari ormai sono un'abitudine. Fanno parte della città. come il mare e il traffico.
Tutto l' Abruzzo costiero da secoli parla gitano Sono i rom abruzzesi arrivati via mare tra  il XIV e il XV secolo insieme con altri gruppi etnici (albanesi, serbi e croati,), per sfuggire alle scorrerie turche sulle coste slave e greche. Nei loro dialetti, difatti, conservano ancora termini slavi e greci, al contrario dei gruppi di zingari insediati nell'Italia settentrionale di matrice soprattutto tedesca. Il primo documento storicamente attendibile circa, la presenza degli zingari sulla costa adriatica si riferisce alla fine del XIV secolo dunque prima del 1422, data della comparsa zigana nell'Italia settentrionale.
C'è la storia, in questo documento, di un certo Antonio Solario, detto 'lo Zingaro' membro di una famiglia di gitani calderai insediatasi a Ripateatina, in proyincia di Chieti. Dice: <<La sua vita di girovago ed errante dava motivo che lo soprannominassero 'lo Zingaro' e tale vi restasse anche quando l’Amore da semplice artefice di caldaie l'ebbe trasformato in artista sommo.
Non sono o certo i discendenti di Solario quelli che oggi vi chiedono l'obolo sui marciapiedi delle città. I nipoti dello Zingaro ormai, sono medici, ingegneri, architetti. Li si di può riconoscere qualche volta dal nome della famiglia. I ceppi, in fin dei conti, sono pochi: i Guarnieri, i Martelli, i Morelli, gli Spinelli, i Di Rocco. Le diramazioni, invece, non si contano: sono decine di migliaia. Famiglie grandi con decine di figli, centinaia di nipoti e pronipoti.
La seconda ondata di zingari vi fu invece alla metà del XIX secolo. I secondi, pur stabilendosi lungo le coste, mantennero i loro costumi e si integrarono molto meno.
Inutile dire che solo i rami deviati, di queste antiche famiglie di zingari, sono famosi alla cronaca cittadina per i guai con la giustizia, per furti, scippi, ferimenti, in passato qualche omicidio, ma soprattutto usura.
Per il resto i rom abruzzesi, quelli che ormai sono i pronipoti di Solario, vivono nelle loro belle case, del loro lavoro, nel rispetto di tutti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Visualizzato: 7730 volte

ID: 201

Stampa questa Pagina

Torna alla Home Page

Indietro - Pagina Precedente



Contenuti Correlati

Knowledge Base - Chi Siamo [vedi]
Nell'ormai lontana estate del 2001 navigando qua e la nella grande rete, ci accorgemmo che erano poc
Knowledge Base - Ringraziamenti [vedi]
Solopescara.com ringrazia tutti quelli che in qualsiasi modo hanno contribuito e continuano a farlo
Knowledge Base - Note Legali - Condizioni Generali di Utilizzo del Portale [vedi]
Uso del sito - Norme Generali di Utilizzo Solopescara.com è un sito amatoriale, non può pertanto co
Nuova pagina 1

                   


Powered by www.solopescara.com

SOLOPESCARA.COM NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA E NON E' IN ALCUN MODO COLLEGATO ALLA PESCARA CALCIO.
Loghi e marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta, tutto il resto è di www.solopescara.com
Contatti: info@solopescara.com, fabio@solopescara.com, max@solopescara.com 
E' assolutamente esclusa da questo sito, per le sue stesse finalità, qualsiasi forma di attività pubblicitaria diretta o indiretta.

Questo sito non offre alcun servizio commerciale e non effettua vendita di oggetti e/o prodotti direttamente o indirettamente. Il materiale esposto (biglietti, figurine, maglie etc etc) è a puro scopo illustrativo e non è in alcun modo in vendita!. Il loghi e i banner diversi da solopescara.com se presenti sono esclusivamente per scambio link e comunque senza alcun corrispettivo economico.

E' e rimane del tutto gratuita la lettura agli utenti ai soli fini culturali/cognitivi dell'intero contenuto del sito stesso, mentre è fatto espresso divieto di riproduzione per fini commerciali. Ove previsto è richiesta la registrazione gratuita per soli fini statistici.

Prima di consultare il sito e utilizzare servizi è fatto obbligo a tutti di leggere le note legali e le condizioni di utilizzo di solopescara.com Questo portale è on line dal settembre 2001 - NU SEM NU E QUAND PASSEM NU LA GEND DIC:<< ESSE QUISS LI PISCARIS>>