SOLOPESCARA.COM FA USO DI COOKIE TECNICI PER GARANTIRE UN MIGLIORE USO DEL SITO.

Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy estesa

 

le previsioni del tempo per i prossimi 4 giorni inserisce solopescara.com come pagina iniziale aggiungi solopescara.com ai preferiti email info@solopescara.com    -

Solopescara.com - Campionato Calcio

  Menu Almanacco Solopescara

Almanacco - Solopescara.com


COMPETIZIONI
Campionati:
Coppa Italia:
Tornei/Coppe Internazionali:
 
PARTITE
Partite Campionato:
Partite Coppa Italia:
Partite Tornei e Coppe Internazionali:
Partite Amichevoli:
Tutte Stagionali:
Avversari
     
CALCIATORI
Rose Calciatori:
Calciatori:
Calciatori Stranieri:
 
DIRIGENTI - COLLABORATORI - STAFF TECNICO
Presidenti:
Allenatori:
Vari - Staff
 
 
Almanacco Home Statistiche Almanacco Home Solopescara

 

 

Dettagli Torneo/Coppa Internazionale - Archivio Dati Solopescara.com


Nome Competizione: Trinagolare Teramo

Stagione: 2014-2015     Categoria: Serie B     Punti: 6

 
      Generale Casa Trasferta
Stagione   Pt   G V N S RF RS CG CV CN CP GF GS TG TV TN TP TF TS
2014-2015   6 2 2 0 7 0 0 0 0 2 2 0 7

 

 

Dettagli Torneo/Competizione di Coppa Internazionale:

Trinagolare Teramo

Un Pescara, come definito dagli stessi dirigenti del Delfino ancora un “Cantiere aperto”, riesce in maniera stentata e striminzita ad aggiudicarsi il mini-triangolare di Teramo, che ha visto partecipare oltre alla squadra locale, anche i dilettanti del San Nicolò – allenati dall’ex Epifani – ed il Pescara appunto. Delfino ancora in piena fase di rodaggio, quando manca meno di un mese all’inizio del campionato.
Il primo mini match, della durata di 45’, ha visto il Pescara riuscire a prevalere di misura contro il San Nicolò, grazie alla rete siglata all’8’ da Pucino, in una gara dove il San Nicolò ha sfiorato almeno in un paio di circostanze la rete del pareggio.
Da registrare l’impiego dei nuovi arrivati, Pogba, Del Fabro e Lazzari.
Nel secondo incontro, San Nicolò ancora al tappeto questa volta contro il Teramo: 2-0 per il Diavolo, in virtù delle rati griffate da Fiore e Donnarumma.
Il match finale e decisivo vede sfidarsi il Teramo con Il Pescara.
Baroni mischia le carte rispetto ai due precedenti incontri, confermando solo Cosic e Pucino, i cui compagni di reparto nella difesa a quattro sono Pesoli e Zuparic.
Centrocampo a tre formato dal “figliol prodigo” Bjarnason, Selasi e Nielsen.
Tridente offensivo composto da Maniero al centro e Cutolo e Caprari esterni d’attacco.
Al 19’ il Delfino in vantaggio grazie a Maniero, il cui colpo si testa non lascia scampo a Narduzzo.
Al 31’ è Bonaiuto a battere Fiorillo per il pareggio del Diavolo.
Botta e risposta. Corre, infatti, il 32’ quando Caprari permette di nuovo al Pescara di mettere la testa avanti.
Nei minuti di recupero arriva la rete del pareggio teramano, la cui firma è quella di Petrella.
Ci vogliono, allora, i calci di rigore per decidere chi debba aggiudicarsi il triangolare.
La lotteria dei penalty premia il Delfino (di Lulli e Petrella gli errori decisivi per il Diavolo), che riesce in maniera più sofferta del previsto a vincere il torneo.

Il Pescara vince entrambe le proprie mini gare e si aggiudica il triangolare di Teramo contro i biancorossi locali ed il San Nicolò.
Dopo aver regolato gli uomini di Epifani per 1-0 (gol di Pucino al minuto 8′), la formazione di Baroni – che ha alternato tutti gli effettivi a disposizione – si ripete contro i ragazzi di Vivarini, sconfiggendoli ai rigori 3-6 (2-2 nel tempo regolamentare, reti di 9′ Maniero, 31′ Bonaiuto, 32′ Caprari, 46′ Petrella).
Nel match tra cugini teramani, la seconda sfida di serata nel programma del torneo, il Teramo batte il San Nicolò per 2-0 (27′ Fiore, 44′ Donnarumma).
Ovviamente si è trattato di un test utile per mettere minuti nelle gambe e per vedere all’opera i nuovi, fermo restando il non elevato spessore degli avversari e lo stato del lavoro tattico ancora da considerare non in stato avanzatissimo. Qualche indicazione è stata tratta, ma si attendono test più probanti per poter valutare i progressi dei lavori nel “cantiere Pescara”.

Pescara – San Nicolò. Baroni nel primo mini match manda subito in campo gli ultimi arrivati Del Fabro (centrale difensivo di sinistra), Lazzari (mezzala mancina) e Pogba (centravanti) in un team molto giovane che comprende anche Boldor e Mancini. Gli altri nuovi in campo sono Aresti, Pucino, Dettori (play), e Melchiorri, a completare la squadra i superstiti dell’ultima stagione Cosic (esterno destro) e Politano. Nel San Nicolò dell’ex Epifani, due vecchi biancazzurri in campo: Mbodj Natale e Vittorio Micolucci.
Al minuto 8, Pescara in vantaggio grazie ad un intervento in spaccata di Pucino dagli sviluppi di un calcio di punizione dalla destra calciato da Politano. Al 14’, sfiora il gol Del Fabro di testa, ma il suo impatto aereo da corner di Politano è alto sopra la traversa. La sfida non offre grandi spunti (Aresti smanaccia un corner di Paris calciato alla Palanca direttamente nello specchio della porta) e si trascina stancamente alla sua conclusione. Al 35’, il San Nicolò sfiora il gol con una gran giocata di Mozzoni, tunnel a Cosic e conclusione che per poco non termine nel sette. Due minuti dopo, però, è Mancini a cercare la via del gol, ma il suo shot, a concludere una caparbia azione di Pogba, termina fuori. Al 41’, il baby Di Sabatino rileva l’autore del gol Pucino, esattamente 1’ dopo un bel colpo di Testa di Tarquini, imbeccato da Mozzoni, che illude i propri tifosi ma non crea patemi ad Aresti. Il punteggio non cambia nemmeno dopo i 3’ di recupero decretati, grazie anche ad un salvataggio in extremis di Del Fabro al 47′ su iniziativa da destra di Chiacchiarelli: il Pescara batte il San Nicolò 1-0.
Teramo – San Nicolò. Nella sfida tra teramane, da segnalare come curiosità la presenza di due fratelli d’arte nel Teramo: Andrea Bucchi, fratello dell’ex allenatore biancazzurro, e Guiherme Appelt Pires (inizialmente in panchina), fratello del neo pescarese Gabriel. Presenti in tribuna i genitori del duo brasiliano.
Dopo 20′ di sbadigli o quasi, il biancorosso Fiore sfiora il col con una bella conclusione che sfiora la traversa, dopo essersi prodotto in una serpentina ad accentrarsi da destra prima di battere a rete. Al 27′, padroni di casa in vantaggio: è proprio Fiore a capitalizzare una bella iniziativa sull’out mancino ed il conseguente traversone di Di Paolantonio. Al 32′ Pirelli prova a riequilibrare le sorti del match, invano. Al 44′, Donnarumma conclude una sgroppata palla in contropiede griffando il raddoppio e consegnando la vittoria ai suoi.

Pescara – Teramo. Chi vince questa sfida, vince il triangolare. Pescara e Teramo si incontrano nel match finale dopo aver battuto entrambe il San Nicolò. Baroni degli undici scesi in campo nel primo match conferma solo Cosic e Pucino, che con Pesoli e Zuparic completano il reparto difensivo. A centrocampo, Selasi è il centrale con ai fianchi Nielsen e Bjarnason, mentre in avanti il capitano Cutolo e Caprari sono gli esterni con Maniero punta centrale. Nel Teramo, in campo i tre ex Perrotta, Lulli e Petrella.
Nelle battute iniziali è più intraprendente il Teramo, ma la prima vera occasione è pescarese e nasce da un tiro di Nielsen dalla lunga distanza che, deviato da un difensore, Narduzzo è costretto ad alzare sopra la traversa. Al 10′, un’iniziativa di Bjarnason rifinita da Caprari non è sfruttata al meglio da Cutolo che a tu per tu con Narduzzo non riesce a spezzare l’equilibrio. Al 13′, si fa male Pesoli ed è costretto a lasciare il campo, sostituito da Del Fabro. Al 19′, Pescara in vantaggio grazie al solito Maniero che di testa sblocca il punteggio. Il Teramo al 25′ si fa vivo dalle parti di Fiorillo, ma senza convinzione e la retroguardia gestisce bene la potenziale insidia portata da Petrella. Un minuto dopo, però, Scipioni sfiora il pari con un insidioso diagonale che si spegne sul fondo, ma di pochissimo. Preme il Teramo alla ricerca del pari che arriva al 31′ grazie ad una grande giocata di Bonaiuto che, spalle alla porta, addomestica la palla e si gira per battere imparabilmente Fiorillo. Il pareggio dura pochissimo: al 32′, Caprari, alla prima azione, riporta i suoi in vantaggio. Al 41′, un tiro di Petrella deviato da un difensore per poco non beffa Fiorillo per il nuovo pari teramano. Al 42′, il gol annullato a Di Paolantonio spegne in gola l’urlo di gioia dei tifosi di casa, Al 44′, Cutolo sfiora la rete, ma il suo diagonale è deviato in corner dall’ex Perrotta. Al 1′ di recupero, l’ex Petrella raccoglie una respinta corta di Fiorilla e deposita in rete per il pari: sarà la lotteria dei rigori a decretare la vincente del triangolare.

Sequenza rigori: Cutolo (P) gol 2-3; Petrella (T) fuori 2-3; Maniero (P) gol 2-4; Lulli (T) traversa 2-4; Caprari (P) gol 2-5; Di Paolantonio (T) gol 3-5; Nielsen (P) gol 3-6. Il Pescara vince il triangolare


Calendario:

3 agosto 2014
ore 20:30 San Nicolo' - Pescara 0-1
ore 21:30 San Nicolo' - Teramo 0-2
ore 22:30 Teramo - Pescara 2-2 (3-6) dcr

TABELLINI:

Pescara – San Nicolò 1-0
Reti: 8’ Pucino (P)
Pescara: Aresti, Del Fabro, Pucino (41’ Di Sabatino), Dettori, Cosic, Boldor, Maelchiorri, Mancini, Pogba, Lazzari, Politano. All. Sig. Baroni
San Nicolò: Digifico, D’Orazio, Mozzoni, Micolucci, Mbodj Natale, Petronio, Chiacchiarelli (28′ Di Paolantonio), Stivaletta, Tarquini, Iaboni, Paris. All. Epifani.
Arbitro: sig. De Remigis, coadiuvato dagli assistenti Alessi e Di Girolamo

Teramo – San Nicolò 2-0
Reti: 27′ Fiore (T), 44′ Dannarumma (T) Teramo: Tonti, Scipioni, Perrotta, Pigini,Brugnaletta, Speranza, Fiore, Cenciarelli, Bucchi, Donnarumma, Di Paolantonio. All. Vivarini
San Nicolò: Palombo, Montecchia, Pretara, Mbodj Natale (39′ Chiacchiarelli), Gabrieli, Petronio, Moretti, De Santis, Pirelli, Iaboni (28′ Tarquini), Paris. All. Epifani
Arbitro: sig. Feliciani, coadiuvato dagli assistenti Di Giacinto e Alessi

Teramo – Pescara 3-6 d.c.r. (2-2 tempo regolamentare)
Reti: 19′Maniero (P), 31′ Bonaiuto (T), 32′ Caprari (P), 46′ Petrella (T)
Teramo: Narduzzo, Scipioni, Masulo, Cenciarelli, Diakitè, Perrotta, Petrella, Lulli, Donnarumma (37′D’Egidio), Lapadula, Bonaiuto. All Vivarini.
Pescara: Fiorillo, Cosic, Pucino, Selasi, Pesoli (13′ Del Fabro), Zuparic, Cutolo, Nielsen, Maniero, Bjarnason, Caprari. All. Baroni
Arbitro: sig. de Remigis, coadiuvato dagli assistenti Alessi e Di Giacinto.

 

Classifica:

1.Pescara
2.Teramo
3.San Nicolò

 

 

 

Dettagli visualizzati: 454 volte  - Stampa - Torna alla lista dei Tornei/Coppe Internazionali

 

Torna alla Pagina Principale



Powered by www.solopescara.com

SOLOPESCARA.COM NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA E NON E' IN ALCUN MODO COLLEGATO ALLA PESCARA CALCIO.
Loghi e marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta, tutto il resto è di www.solopescara.com
Contatti: info@solopescara.com, fabio@solopescara.com, max@solopescara.com 
E' assolutamente esclusa da questo sito, per le sue stesse finalità, qualsiasi forma di attività pubblicitaria diretta o indiretta.

Questo sito non offre alcun servizio commerciale e non effettua vendita di oggetti e/o prodotti direttamente o indirettamente. Il materiale esposto (biglietti, figurine, maglie etc etc) è a puro scopo illustrativo e non è in alcun modo in vendita!. Il loghi e i banner diversi da solopescara.com se presenti sono esclusivamente per scambio link e comunque senza alcun corrispettivo economico.

E' e rimane del tutto gratuita la lettura agli utenti ai soli fini culturali/cognitivi dell'intero contenuto del sito stesso, mentre è fatto espresso divieto di riproduzione per fini commerciali.

Prima di consultare il sito e utilizzare servizi è fatto obbligo a tutti di leggere le note legali e le condizioni di utilizzo di solopescara.com Questo portale è on line dal settembre 2001 - NU SEM NU E QUAND PASSEM NU LA GEND DIC:<< ESSE QUISS LI PISCARIS>>